29 September 2022

Primo semestre da record per il gruppo ao Hostels, che ora punta Roma e Firenze

[ 0 ]

Ritornano gruppi e famiglie in vacanza e ao Hostels registra numeri superiori ai livelli pre-Covid, facendo segnare il miglior semestre della propria storia. “Un risultato eccellente, frutto del lavoro di squadra – spiega il ceo della compagnia di ostelli di ultima generazione, Oliver Winter -. Oltre che un segnale incoraggiante per la seconda metà dell’anno”.

Il centro prenotazioni del gruppo riceve oggi oltre 2.500 chiamate al giorno
“L’occupazione media delle camere nei nostri 40 ostelli ha toccato il 74% a maggio e l’85% a giugno, facendoci così raggiungere il semestre migliore della nostra”, prosegue Winter. In particolare, sono le prenotazioni dei gruppi e le famiglie a farla da padrone, con una
crescita a doppia cifra rispetto al 2019, mentre la stima dei ricavi per l’anno in corso si aggira attorno ai 140-160 milioni di euro.

Per far fronte alla questione carenza di personale che sta attanagliando l’intero comparto dell’ospitalità occidentale, ao Hostels ha inoltre deciso di abolire il tedesco come prerequisito per il lavoro di receptionist, ha introdotto un comodo metodo di invio della candidatura tramite cellulare, organizza corsi di aggiornamento online e porta avanti nuove idee e metodi per rendere la compagnia ancora più interessante come ambiente lavorativo. “Abbiamo pensato a diverse cose per rendere noi e il comparto turistico ancora più attraente per chi è in cerca di lavoro – sottolinea Winter -. Il riscontro è stato molto positivo; dall’inizio dell’anno abbiamo firmato oltre 400 nuovi contratti e siamo sempre alla ricerca di nuove soluzioni per fare fronte alla mancanza di personale”.

In tema di sviluppo, dal 2020 a oggi ao Hostels ha inaugurato cinque nuove strutture a Varsavia, Budapest, Copenaghen, Edimburgo e Rotterdam, portando il numero di ostelli a 40 in 25 città e nove Paesi differenti. La lista delle prossime aperture è ancora molto lunga, con l’Italia nella top 3 e un occhio di riguardo soprattutto verso Firenze e Roma. “Ora più che mai stiamo investendo sulle acquisizioni, anche per allungare in maniera significativa la vita dell’immobile”, conclude Winter.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431253 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si prepara un inverno record per Msc Crociere che mette sul piatto un’offerta mai così ampia. Ad anticiparne i contenuti a noi di Travel Quotidiano, il country manager Italia, Leonardo Massa.  Si parte dunque dal Mediterraneo, dove saranno posizionate tre navi: la Bellissima e la Grandiosa per itinerari da sette notti, nonché la Lirica per i viaggi da dieci-undici notti. Ma cresce il prodotto anche nei Paesi del Golfo, dove stazioneranno l’Opera e soprattutto la nuovissima World Europa che sarà battezzata a Doha il prossimo 13 novembre. Per loro, in programma crociere da sette notti con collegamenti di linea Emirates su Dubai, Etihad su Abu Dhabi e, novità assoluta, Qatar Airways proprio su Doha. Si passa quindi al mar Rosso, in cui incrocerà la Splendida, servita per il mercato italiano con charter su Hurghada e voli di linea sul Cairo e Jedda. «A mio parere si tratta dell’itinerario più bello in programma – sottolinea Massa -. Non so quante proposte permettano di visitare, in un unico viaggio, destinazioni come Il Cairo e Luxor in Egitto, AlUla e l’isola di Baridi in Arabia Saudita, nonché Petra in Giordania». A ciò si aggiungono inoltre le Antille Francesi con la Seaside e il Nord Europa con la Virtuosa, che permette di imbarcarsi, tra gli altri, a Southampton e ad Amsterdam. Il tutto senza dimenticare Miami dove stazionano permanentemente quattro navi per crociere di tre, quattro, sette e dieci notti nei Caraibi e lungo le coste Usa, nonché ancora il Sud Africa e il Sud America. Infine, da segnalare, la data del 5 gennaio 2023, quando per la prima volta nella storia delle crociere partiranno contemporaneamente da Genova due navi per altrettanti giri del mondo. [post_title] => Msc: un inverno così non si era mai visto. Le anticipazioni a noi di TQ [post_date] => 2022-09-28T11:57:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza [1] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza [1] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664366225000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431235 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_431236" align="alignleft" width="300"] Luca Argelà[/caption] Saranno il Sudan e i Balcani i protagonisti dell'intervento di Shiruq all'ottava edizione di tourismA: il salone internazionale dedicato all’archeologia e al turismo culturale, ospitato al palazzo dei Congressi di Firenze da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre. "Un'importante occasione di confronto e divulgazione delle iniziative legate alla comunicazione del mondo antico e alla valorizzazione delle sue testimonianze, dove noi potremo presentare la nostra offerta culturale e archeologica", spiega Luca Argelà, responsabile commerciale del to milanese. Venerdì 30 settembre Shiruq incontrerà in particolare gli agenti di viaggio al Buy cultural tourism, la quinta edizione del workshop b2b contenuto all'interno dell'evento fiorentino. "La nostra offerta è in continua evoluzione ed espansione - continua Argelà  - e al salone presenteremo interessanti novità". All'interno della rassegna Viaggi di cultura e archeologia, che si terrà sabato 1° ottobre presso la sala Limonaia del palazzo, Shiruq firmerà inoltre due ulteriori appuntamenti: alle ore 10.15 l'archeologo Alessandro Fumagalli e lo storico e giornalista Piero Pasini condurranno il pubblico in un viaggio attraverso "Le antiche vestigia dei Faraoni Neri", alla scoperta del Sudan più autentico. Alle ore 15.05 i due esperti porteranno infine in scena i Balcani, con la talk "Realtà e magia di un continente nel continente". [post_title] => Il Sudan e i Balcani di Shiruq protagonisti a tourismA, l'evento fiorentino dedicato ai viaggi culturali [post_date] => 2022-09-28T10:38:59+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664361539000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431217 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A fine anno sono previsti in Adriatico 3,3 milioni di crocieristi movimentati (imbarchi, sbarchi e transiti), in crescita del 232% sul 2021 grazie a 2.936 accosti di navi da crociera (+195% sul 2021). Un dato positivo, certo, ma ancora lontano da quello del 2019, quando i numeri parlavano di ben 5,7 milioni di passeggeri movimentati nella medesima area. Il podio della classifica 2022 vede quindi Corfù al primo posto con oltre mezzo milione di passeggeri previsti e 411 toccate nave, davanti a Kotor (400 mila passeggeri movimentati e 440 toccate nave) e Trieste (380 mila passeggeri movimentati e 230 accosti). A livello di Paesi, la previsione per la chiusura d’anno vede quindi l’Italia confermarsi al primo posto per numero di passeggeri movimentati (1,36 milioni, pari al 40% del totale), davanti a Croazia (900 mila passeggeri) e Grecia (560 mila passeggeri). La Croazia, invece, registrerà a fine 2022 il numero più alto di toccate nave (995) davanti all’Italia (927) e al Montenegro (453). Sono alcuni dei dati della nuova edizione dell'Adriatic Sea Tourism Report che, insieme alle previsioni per il 2023, verranno presentati da Risposte Turismo in occasione della quinta edizione di Adriatic Sea Forum – Cruise, Ferry, Sail & Yacht, organizzato a Bari dal 6 al 7 ottobre dalla stessa Risposte Turismo, in partnership con l'Autorità di sistema portuale del mar Adriatico meridionale e Pugliapromozione. Lanciato nel 2013, il forum vedrà la partecipazione di operatori dei settori crociere, traghetti e nautica provenienti dai sette Paesi che si affacciano sull’Adriatico (Italia, Albania, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Grecia, Montenegro e Slovenia). «La nuova edizione dell’Adriatic Sea Forum giunge in un momento particolarmente significativo per il comparto, nel quale la sfida, ancor più del passato, si gioca sulla capacità di attrazione della domanda, dunque dei turisti, nell’area adriatica - dichiara Francesco di Cesare, presidente Risposte Turismo - Nei due giorni del forum porremo agli operatori e ai rappresentanti di enti di governo una serie di temi e quesiti per comprendere quali potranno essere le future traiettorie di sviluppo di questi settori in Adriatico, e ascolteremo intenzioni, progetti, programmi e istanze che dovrebbero segnare le prossime dinamiche e consentire il raggiungimento di nuovi e più ambiziosi risultati». Tra gli altri dati del rapporto, si segnalano anche quelli sul segmento dei traghetti e degli aliscafi: i primi numeri dell'Adriatic Sea Tourism Report mostrano a fine 2022 nei porti adriatici quasi 18 milioni di passeggeri movimentati (+26% sul 2021 e risultato vicino ai 20 milioni - numeri record - registrati nel 2019). A fine 2022 Bari si confermerà inoltre primo porto in Adriatico per passeggeri movimentati su rotte internazionali (quasi 800 mila), davanti a Durazzo e Ancona che si contenderanno la seconda posizione con circa 690 mila passeggeri movimentati. Da segnalare come per tutti e tre i porti la movimentazione ferry si sviluppi per il 100% su rotte internazionali. Passando infine alla nautica, secondo i dati elaborati da Risposte Turismo in Adriatico sono attive 337 strutture per quasi 80 mila posti barca (79.171). L’Italia conferma la propria leadership grazie a 189 strutture attive (56% delle marine presenti nell’area, per un totale di 49 mila posti barca, 62% del totale), davanti a Croazia (126 strutture per quasi 21 mila posti barca) e Montenegro (8 strutture per 3.545 posti barca). Il turismo nautico in Adriatico mostra, nel quadriennio 2019 – 2022, una crescita complessiva nel numero di marine, porti turistici e posti barca. Nel periodo, infatti, sono state aperte otto nuove strutture nautiche (tre in Croazia, due in Italia e in Montenegro e una in Grecia), per un totale di quasi 4 mila nuovi posti barca. «Nonostante le incertezze che pesano sul contesto internazionale – conclude di Cesare - il turismo ha dato evidenti segnali di ripresa in questo 2022 e il maritime tourism, con le sue componenti, spicca per dinamicità. Negli scorsi mesi abbiamo registrato attraverso i nostri lavori di ricerca una intensa accelerazione sul fronte degli investimenti, con l’offerta nautica, di traghetti e crociere che tanto sul fronte porti e marine che su quello delle compagnie di navigazione sta alzando man mano il livello qualitativo, con una grande attenzione anche al tema della salvaguardia dell’ambiente». [post_title] => All'Adriatic Sea Forum di Bari i dati del report ad hoc di Risposte Turismo [post_date] => 2022-09-28T10:06:57+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664359617000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431195 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà il 5 stelle La Caleta Resort, situato sulla costa Adeje di Tenerife, il primo indirizzo del brand Tivoli Hotels & Resorts in Spagna. La struttura, di proprietà di European Hospitality Opportunities, una joint venture tra fondi gestiti da Santander Asset Management e Signal Capital Partners Limited, era precedentemente gestita da Sheraton. Attualmente è in fase di ristrutturazione, con la sua riapertura prevista nel primavera 2023, quando sarà nuovamente operativo con un totale di 284 camere, incluse 20 suite, oltre a quattro ristoranti, due bar, dieci sale riunioni e ancora tre piscine, un centro fitness, campi da tennis e da paddle. La struttura ospiterà anche una Anantara Spa: uno spazio in cui le antiche tradizioni termali e l’arte del benessere si combinano con le tecniche moderne. Da segnalare pure la collaborazione dello stesso brand Tivoli con lo chef portoghese Olivier da Costa per lo sviluppo e l'implementazione di nuovi concept f&b. Con un portfolio di 16 strutture in quattro Paesi differenti, il marchio Tivoli è di proprietà di Minor Hotels ed è gestito da Nh Hotel Group in Europa. Per il ceo di quest'ultima compagnia, Ramón Aragonés, questa operazione rappresenta un importante salto di qualità per il brand e per l'azienda nel suo complesso: "Nel corso di quest'anno, l'impegno combinato e simultaneo su destinazioni sia leisure sia business ha rafforzato la nostra capacità di ripresa. L'ingresso di Tivoli in Spagna, con un resort caratteristico come La Caleta a Tenerife, ci permette di fare un ulteriore passo strategico in avanti, aggiungendo questa destinazione a quelle già esistenti del brand in Portogallo, Brasile, Qatar e Cina. In futuro, espandere l'impronta di Tivoli attraverso resort di alta qualità sarà per noi una priorità". [post_title] => Il gruppo Nh prepara il debutto spagnolo del brand Tivoli a Tenerife [post_date] => 2022-09-27T12:31:07+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664281867000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431184 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo capitolo per lo storico treno Venice Simplon - Orient Express che per la prima volta lancia una serie di itinerari nel mese di dicembre, toccando città come Firenze, Parigi, Venezia e Vienna in occasione delle festività. Un'opportunità di scoprire i mercatini di Natale e le tradizioni invernali di ciascuna città. Il convoglio percorrerà l’itinerario classico da Venezia a Parigi il 2 e il 12 dicembre, con ritorno il 20 dicembre. Effettuerà una fermata a Firenze il 7 dicembre (Venezia-Parigi) e l’8 dicembre (Parigi-Venezia), e ripartirà da Parigi in direzione di Vienna il 17 dicembre, per poi ritornare a Parigi il 18 dicembre. Il Venice Simplon-Orient-Express, a Belmond Train è composto da 17 carrozze originali degli anni ‘20 e ‘30, ognuna con il proprio fascino e la propria storia. Il treno si fregia di caratteristiche cabine storiche e di sei Grand suite, quintessenza di eleganza e stravaganza, i cui nomi omaggiano le città che ne hanno ispirato il décor, tra cui le stesse Parigi, Vienna e Venezia. A partire da giugno 2023, saranno inoltre aggiunte otto nuove suite alle due categorie già esistenti a bordo. Queste disporranno tra le altre cose di un bagno privato in marmo e di uno spazio lounge diurno convertibile in letti matrimoniali o singoli durante la notte. [post_title] => La prima volta d'inverno del Venice Simplon-Orient Express a Firenze, Parigi, Venezia e Vienna [post_date] => 2022-09-27T12:18:06+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664281086000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431165 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una nuova soluzione per rispondere alle richieste dei clienti e un servizio complementare all’offerta del trasporto merci via container. Msc Mediterranean Shipping Company annuncia il via allo sviluppo di Msc Air Cargo e accoglie in squadra Jannie Davel, che ha già ricoperto incarichi important in Delta Cargo, Emirates SkyCargo e Dhl. La nuova nomina è stata effettuata con l’obiettivo specifico di supportare l'avviamento dell’attività di trasporto aereo merci, nonché di costruire il team che se ne occuperà. "Siamo lieti di annunciare lo sviluppo di Msc Air Cargo e di dare il benvenuto a Jannie Davel per guidare questa nuova ed entusiasmante realtà che sarà a disposizione di tutti i clienti Msc - sottoline il ceo di Msc, Soren Toft -. Si tratta del nostro debutto in questo mercato e abbiamo intenzione di continuare a esplorare tutte le strade possibili per sviluppare il settore del cargo aereo e integrare così il nostro core business del trasporto merci via container". [post_title] => Il gruppo Msc punta ancora sui cieli: al via la divisione air cargo [post_date] => 2022-09-27T10:28:27+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664274507000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431087 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways ha aperto la data room alla cordata Certares: il fondo statunitense e Delta Air Lines sono stati autorizzati ad accedere ai dati più sensibili della compagnia, come anticipato da Il Corriere della Sera, che cita fonti ministeriali. Air France-Klm, per ora, non sarebbe stato approvato "per questioni documentali relative all’accordo di non divulgazione dei numeri". La mossa di Ita arriva su richiesta di Equita, advisor del ministero dell'Economia e delle finanze (Mef), azionista unico dell'aviolinea. L'apertura della data room, a un mese circa di distanza dalla decisione del Tesoro a favore di Certares (a scapito della cordata Msc-Lufthansa) dovrebbe consentire alla cordata vincitrice di perfezionare i dettagli dell'offerta di acquisizione del 50% del vettore. È ipotizzabile che il 28 settembre, giorno dell’"expert session" tra Certares e Ita (con delegati di Delta e Air France - Klm), il fondo Usa chieda la proroga della trattativa: decisione che, nel caso, spetterebbe al nuovo governo.  [post_title] => Ita Airways: aperta la data room al fondo Certares (e Delta Air Lines) [post_date] => 2022-09-26T11:49:21+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664192961000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431076 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La sinergia fra Svizzera Turismo e Fiavet Piemonte, siglata con un accordo nel 2021, ha portato a un primo risultato concreto. «Negli ultimi 2 anni abbiamo dovuto ripensare alla nostra strategia verso tour operator e agenzie di viaggi – ha dichiarato Laura Zancolò, Key Account Manager per Svizzera Turismo in Italia - per questo abbiamo pensato di stringere accordi con le associazioni di categoria del settore con l’obiettivo di far conoscere il territorio e promuovere il turismo di prossimità». Grazie alla collaborazione con Gabriella Aires, presidente Fiavet Piemonte, sono stati realizzati dieci itinerari che esplorano altrettante aree di grande fascino del Paese. «Un primo, importante, passo concreto per promuovere questo bel territorio e offrire ai nostri associati una serie di itinerari – afferma Gabriella Aires - programmi per uno o più giorni fruibili per tutti gli associati alla Fiavet, a livello naziionale». Negli scorsi due anni Fiavet Piemonte e Svizzera Turismo hanno organizzato in stretta collaborazione una serie di tre eductour in Svizzera, nel più rigoroso rispetto delle norme sanitarie, utilizzando i periodi di sospensione del lockdown. Un manuale d’uso creato da agenzie e fornitori Spiega inoltre Aires: «Insieme ai colleghi che hanno partecipato ai tour, e ai fornitori che ci hanno accolti, abbiamo elaborato un vero e proprio manuale d’uso del Paese, con i servizi testati sui nostri percorsi, quotati per gruppi in treno e in bus, famiglie e individuali, su una decina di itinerari. La nostra segreteria ha fatto gran parte del lavoro di assemblaggio». Il manuale si intitola appunto ‘La Svizzera di Fiavet Piemonte: «C’è tutta la materia prima necessaria per rispondere a richieste di ogni gusto e per diverse fasce di spesa – chiarisce ancora Aires – tutto destinato all’uso libero, esclusivo e gratuito di tutte le agenzie Fiavet. Per rilanciare ora abbiamo tutti bisogno di prodotto di qualità che ci consenta di valorizzare la nostra professione, offrendo al cliente qualcosa di unico e speciale. Per questo Fiavet Piemonte si è fatta promotrice, grazie alla collaborazione fondamentale di Svizzera Turismo, di un’iniziativa interamente costruita dalle agenzie insieme ai fornitori. E non ci fermeremo qui». 10 itinerari a soggetto, pronti per le agenzie La Svizzera di Fiavet Piemonte presenta dieci itinerari base, per viaggi da una giornata a quattro giorni/tre notti. I pacchetti sono calibrati per partenze in treno o in bus dalle città del Nord, ma ogni agenzia può inserire le partenze da qualsiasi città in Italia, stazioni o aeroporti. Ecco cosa c’è nel manuale: - Zurigo tra arte e cultura (due giorni, in treno) - Berna, il Trenino Verde e il mondo di Kambly, il biscotto più amato (due giorni, in treno da Domodossola) - Zurigo per grandi e piccini (due giorni da Milano, per individuali) - La Lucerna di Guglielmo Tell e il Pilatus (tre giorni da Milano - Berna e la Festa della Cipolla: il 28 novembre, viaggio in giornata, in pullman da Torino. - Lugano, i borghi storici del lago e le funicolari (due giorni, in bus) - Lucerna e il Museo dei Trasporti, con navigazione sul Lago dei Quattro Cantoni (due giorni, in bus o treno) - Lugano e il Monte Generoso (gita di un giorno) - Lugano per gli eventi e le mostre d’arte (due giorni in treno da Milano, programma secondo il programma di eventi in corso) - Zurigo, Berna e Lucerna, le meravigliose città svizzere (quattro giorni, in treno da Milano) [post_title] => Accordo strategico fra Fiavet Piemonte e Svizzera Turismo [post_date] => 2022-09-26T10:57:37+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664189857000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431071 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovi investimenti, progetti e aperture, nonché il restyling di alcune delle strutture esistenti. Saranno questi i temi della partecipazione di Sandals Resorts International al prossimo Ttg di Rimini dal 12 al 14 ottobre (pad C3, stand 012). “Ci fa molto piacere rinnovare la nostra presenza a Rimini, uno dei momenti b2b più importanti per il settore – conferma Christian Casagrande, sales manager Southern Europe di Sri –. E per noi un’opportunità d’incontro e confronto irrinunciabile con gli addetti ai lavori, nonché occasione preziosa per promuovere il nostro brand”. Continuano, inoltre, i festeggiamenti per i 40 anni di attività nell’ambito dell’ospitalità del brand. “La regione caraibica sta facendo registrare numeri davvero inaspettati, a ritmi più elevati addirittura rispetto al periodo pre-pandemico – continua Casagrande –. Con grande soddisfazione possiamo perciò annunciare che il 2022 sarà per noi un anno record di vendite globali e il 2023 sta già facendo registrare un buon numero di prenotazioni”. Tra i principali progetti di Sri nell’area caraibica, segnaliamo l’aumento del numero di camere, sia attraverso l’apertura di nuovissimi resort come il Sandals Royal Curaçao, inaugurato lo scorso 1° giugno, primo resort del brand nei Caraibi olandesi, e il Sandals Dunn’s River in Giamaica (apertura prevista per il 24 maggio 2023), sia investendo nelle proprietà esistenti come per il Sandals Royal Bahamian riaperto a gennaio 2022 dopo un restyling completo. Sono inoltre previsti altri due resort in Giamaica (un Sandals Resorts e un Beaches Resorts) ed è stata presentata di recente la campagna di investimento prevista per febbraio 2023 sull’isola di St. Lucia, dove Sri già possiede tre resort all-inclusive di lusso (Sandals Regency La Toc, Sandals Grande St. Lucian e Sandals Halcyon Beach). Non da ultimo, nel 2023 la società presenterà un nuovo resort con il brand Beaches Resorts a St. Vincent. Struttura che va ad aggiungersi ai tre resort già esistenti con questo brand dedicato alle famiglie in Giamaica e alle Turks&Caicos. Per il 2023, Sandals Resorts ha inoltre in programma numerose attività di marketing e partnership con tour operator italiani e altri protagonisti del settore per la promozione del proprio prodotto: “Vorrei ringraziare i nostri partner per il loro impeccabile supporto durante il picco della pandemia. Sono felice di confermare che stiamo collaborando nuovamente con i principali tour operator italiani che programmano i Caraibi e che le nostre partnership sono le stesse del 2019”, conclude Casagrande. Nuove sessioni di formazione, partecipazioni a eventi, attività di co-marketing e supporto ai partner sono tra i principali focus per il 2023 per promuovere il brand alle agenzie di viaggio e aiutarli ad aumentare la vendita dei Sandals Resorts e dei Beaches Resorts.   [post_title] => Casagrande, Sandals: il 2022 anno record per le vendite globali [post_date] => 2022-09-26T10:56:06+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664189766000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "primo semestre da record per il gruppo ao hostels che ora punta roma e firenze" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":59,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2376,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431253","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si prepara un inverno record per Msc Crociere che mette sul piatto un’offerta mai così ampia. Ad anticiparne i contenuti a noi di Travel Quotidiano, il country manager Italia, Leonardo Massa.  Si parte dunque dal Mediterraneo, dove saranno posizionate tre navi: la Bellissima e la Grandiosa per itinerari da sette notti, nonché la Lirica per i viaggi da dieci-undici notti. Ma cresce il prodotto anche nei Paesi del Golfo, dove stazioneranno l’Opera e soprattutto la nuovissima World Europa che sarà battezzata a Doha il prossimo 13 novembre. Per loro, in programma crociere da sette notti con collegamenti di linea Emirates su Dubai, Etihad su Abu Dhabi e, novità assoluta, Qatar Airways proprio su Doha.\r\n\r\nSi passa quindi al mar Rosso, in cui incrocerà la Splendida, servita per il mercato italiano con charter su Hurghada e voli di linea sul Cairo e Jedda. «A mio parere si tratta dell’itinerario più bello in programma – sottolinea Massa -. Non so quante proposte permettano di visitare, in un unico viaggio, destinazioni come Il Cairo e Luxor in Egitto, AlUla e l’isola di Baridi in Arabia Saudita, nonché Petra in Giordania». A ciò si aggiungono inoltre le Antille Francesi con la Seaside e il Nord Europa con la Virtuosa, che permette di imbarcarsi, tra gli altri, a Southampton e ad Amsterdam. Il tutto senza dimenticare Miami dove stazionano permanentemente quattro navi per crociere di tre, quattro, sette e dieci notti nei Caraibi e lungo le coste Usa, nonché ancora il Sud Africa e il Sud America. Infine, da segnalare, la data del 5 gennaio 2023, quando per la prima volta nella storia delle crociere partiranno contemporaneamente da Genova due navi per altrettanti giri del mondo.","post_title":"Msc: un inverno così non si era mai visto. Le anticipazioni a noi di TQ","post_date":"2022-09-28T11:57:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza","topnews"],"post_tag_name":["In evidenza","Top News"]},"sort":[1664366225000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431235","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_431236\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Luca Argelà[/caption]\r\n\r\nSaranno il Sudan e i Balcani i protagonisti dell'intervento di Shiruq all'ottava edizione di tourismA: il salone internazionale dedicato all’archeologia e al turismo culturale, ospitato al palazzo dei Congressi di Firenze da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre. \"Un'importante occasione di confronto e divulgazione delle iniziative legate alla comunicazione del mondo antico e alla valorizzazione delle sue testimonianze, dove noi potremo presentare la nostra offerta culturale e archeologica\", spiega Luca Argelà, responsabile commerciale del to milanese.\r\n\r\nVenerdì 30 settembre Shiruq incontrerà in particolare gli agenti di viaggio al Buy cultural tourism, la quinta edizione del workshop b2b contenuto all'interno dell'evento fiorentino. \"La nostra offerta è in continua evoluzione ed espansione - continua Argelà  - e al salone presenteremo interessanti novità\". All'interno della rassegna Viaggi di cultura e archeologia, che si terrà sabato 1° ottobre presso la sala Limonaia del palazzo, Shiruq firmerà inoltre due ulteriori appuntamenti: alle ore 10.15 l'archeologo Alessandro Fumagalli e lo storico e giornalista Piero Pasini condurranno il pubblico in un viaggio attraverso \"Le antiche vestigia dei Faraoni Neri\", alla scoperta del Sudan più autentico. Alle ore 15.05 i due esperti porteranno infine in scena i Balcani, con la talk \"Realtà e magia di un continente nel continente\".","post_title":"Il Sudan e i Balcani di Shiruq protagonisti a tourismA, l'evento fiorentino dedicato ai viaggi culturali","post_date":"2022-09-28T10:38:59+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664361539000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431217","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A fine anno sono previsti in Adriatico 3,3 milioni di crocieristi movimentati (imbarchi, sbarchi e transiti), in crescita del 232% sul 2021 grazie a 2.936 accosti di navi da crociera (+195% sul 2021). Un dato positivo, certo, ma ancora lontano da quello del 2019, quando i numeri parlavano di ben 5,7 milioni di passeggeri movimentati nella medesima area. Il podio della classifica 2022 vede quindi Corfù al primo posto con oltre mezzo milione di passeggeri previsti e 411 toccate nave, davanti a Kotor (400 mila passeggeri movimentati e 440 toccate nave) e Trieste (380 mila passeggeri movimentati e 230 accosti). A livello di Paesi, la previsione per la chiusura d’anno vede quindi l’Italia confermarsi al primo posto per numero di passeggeri movimentati (1,36 milioni, pari al 40% del totale), davanti a Croazia (900 mila passeggeri) e Grecia (560 mila passeggeri). La Croazia, invece, registrerà a fine 2022 il numero più alto di toccate nave (995) davanti all’Italia (927) e al Montenegro (453).\r\n\r\nSono alcuni dei dati della nuova edizione dell'Adriatic Sea Tourism Report che, insieme alle previsioni per il 2023, verranno presentati da Risposte Turismo in occasione della quinta edizione di Adriatic Sea Forum – Cruise, Ferry, Sail & Yacht, organizzato a Bari dal 6 al 7 ottobre dalla stessa Risposte Turismo, in partnership con l'Autorità di sistema portuale del mar Adriatico meridionale e Pugliapromozione. Lanciato nel 2013, il forum vedrà la partecipazione di operatori dei settori crociere, traghetti e nautica provenienti dai sette Paesi che si affacciano sull’Adriatico (Italia, Albania, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Grecia, Montenegro e Slovenia).\r\n\r\n«La nuova edizione dell’Adriatic Sea Forum giunge in un momento particolarmente significativo per il comparto, nel quale la sfida, ancor più del passato, si gioca sulla capacità di attrazione della domanda, dunque dei turisti, nell’area adriatica - dichiara Francesco di Cesare, presidente Risposte Turismo - Nei due giorni del forum porremo agli operatori e ai rappresentanti di enti di governo una serie di temi e quesiti per comprendere quali potranno essere le future traiettorie di sviluppo di questi settori in Adriatico, e ascolteremo intenzioni, progetti, programmi e istanze che dovrebbero segnare le prossime dinamiche e consentire il raggiungimento di nuovi e più ambiziosi risultati».\r\n\r\nTra gli altri dati del rapporto, si segnalano anche quelli sul segmento dei traghetti e degli aliscafi: i primi numeri dell'Adriatic Sea Tourism Report mostrano a fine 2022 nei porti adriatici quasi 18 milioni di passeggeri movimentati (+26% sul 2021 e risultato vicino ai 20 milioni - numeri record - registrati nel 2019). A fine 2022 Bari si confermerà inoltre primo porto in Adriatico per passeggeri movimentati su rotte internazionali (quasi 800 mila), davanti a Durazzo e Ancona che si contenderanno la seconda posizione con circa 690 mila passeggeri movimentati. Da segnalare come per tutti e tre i porti la movimentazione ferry si sviluppi per il 100% su rotte internazionali.\r\n\r\nPassando infine alla nautica, secondo i dati elaborati da Risposte Turismo in Adriatico sono attive 337 strutture per quasi 80 mila posti barca (79.171). L’Italia conferma la propria leadership grazie a 189 strutture attive (56% delle marine presenti nell’area, per un totale di 49 mila posti barca, 62% del totale), davanti a Croazia (126 strutture per quasi 21 mila posti barca) e Montenegro (8 strutture per 3.545 posti barca). Il turismo nautico in Adriatico mostra, nel quadriennio 2019 – 2022, una crescita complessiva nel numero di marine, porti turistici e posti barca. Nel periodo, infatti, sono state aperte otto nuove strutture nautiche (tre in Croazia, due in Italia e in Montenegro e una in Grecia), per un totale di quasi 4 mila nuovi posti barca.\r\n\r\n«Nonostante le incertezze che pesano sul contesto internazionale – conclude di Cesare - il turismo ha dato evidenti segnali di ripresa in questo 2022 e il maritime tourism, con le sue componenti, spicca per dinamicità. Negli scorsi mesi abbiamo registrato attraverso i nostri lavori di ricerca una intensa accelerazione sul fronte degli investimenti, con l’offerta nautica, di traghetti e crociere che tanto sul fronte porti e marine che su quello delle compagnie di navigazione sta alzando man mano il livello qualitativo, con una grande attenzione anche al tema della salvaguardia dell’ambiente».","post_title":"All'Adriatic Sea Forum di Bari i dati del report ad hoc di Risposte Turismo","post_date":"2022-09-28T10:06:57+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1664359617000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431195","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà il 5 stelle La Caleta Resort, situato sulla costa Adeje di Tenerife, il primo indirizzo del brand Tivoli Hotels & Resorts in Spagna. La struttura, di proprietà di European Hospitality Opportunities, una joint venture tra fondi gestiti da Santander Asset Management e Signal Capital Partners Limited, era precedentemente gestita da Sheraton. Attualmente è in fase di ristrutturazione, con la sua riapertura prevista nel primavera 2023, quando sarà nuovamente operativo con un totale di 284 camere, incluse 20 suite, oltre a quattro ristoranti, due bar, dieci sale riunioni e ancora tre piscine, un centro fitness, campi da tennis e da paddle. La struttura ospiterà anche una Anantara Spa: uno spazio in cui le antiche tradizioni termali e l’arte del benessere si combinano con le tecniche moderne. Da segnalare pure la collaborazione dello stesso brand Tivoli con lo chef portoghese Olivier da Costa per lo sviluppo e l'implementazione di nuovi concept f&b.\r\n\r\nCon un portfolio di 16 strutture in quattro Paesi differenti, il marchio Tivoli è di proprietà di Minor Hotels ed è gestito da Nh Hotel Group in Europa. Per il ceo di quest'ultima compagnia, Ramón Aragonés, questa operazione rappresenta un importante salto di qualità per il brand e per l'azienda nel suo complesso: \"Nel corso di quest'anno, l'impegno combinato e simultaneo su destinazioni sia leisure sia business ha rafforzato la nostra capacità di ripresa. L'ingresso di Tivoli in Spagna, con un resort caratteristico come La Caleta a Tenerife, ci permette di fare un ulteriore passo strategico in avanti, aggiungendo questa destinazione a quelle già esistenti del brand in Portogallo, Brasile, Qatar e Cina. In futuro, espandere l'impronta di Tivoli attraverso resort di alta qualità sarà per noi una priorità\".","post_title":"Il gruppo Nh prepara il debutto spagnolo del brand Tivoli a Tenerife","post_date":"2022-09-27T12:31:07+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664281867000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431184","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovo capitolo per lo storico treno Venice Simplon - Orient Express che per la prima volta lancia una serie di itinerari nel mese di dicembre, toccando città come Firenze, Parigi, Venezia e Vienna in occasione delle festività. Un'opportunità di scoprire i mercatini di Natale e le tradizioni invernali di ciascuna città. Il convoglio percorrerà l’itinerario classico da Venezia a Parigi il 2 e il 12 dicembre, con ritorno il 20 dicembre. Effettuerà una fermata a Firenze il 7 dicembre (Venezia-Parigi) e l’8 dicembre (Parigi-Venezia), e ripartirà da Parigi in direzione di Vienna il 17 dicembre, per poi ritornare a Parigi il 18 dicembre.\r\n\r\nIl Venice Simplon-Orient-Express, a Belmond Train è composto da 17 carrozze originali degli anni ‘20 e ‘30, ognuna con il proprio fascino e la propria storia. Il treno si fregia di caratteristiche cabine storiche e di sei Grand suite, quintessenza di eleganza e stravaganza, i cui nomi omaggiano le città che ne hanno ispirato il décor, tra cui le stesse Parigi, Vienna e Venezia. A partire da giugno 2023, saranno inoltre aggiunte otto nuove suite alle due categorie già esistenti a bordo. Queste disporranno tra le altre cose di un bagno privato in marmo e di uno spazio lounge diurno convertibile in letti matrimoniali o singoli durante la notte.","post_title":"La prima volta d'inverno del Venice Simplon-Orient Express a Firenze, Parigi, Venezia e Vienna","post_date":"2022-09-27T12:18:06+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664281086000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431165","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una nuova soluzione per rispondere alle richieste dei clienti e un servizio complementare all’offerta del trasporto merci via container.\r\n\r\nMsc Mediterranean Shipping Company annuncia il via allo sviluppo di Msc Air Cargo e accoglie in squadra Jannie Davel, che ha già ricoperto incarichi important in Delta Cargo, Emirates SkyCargo e Dhl.\r\n\r\nLa nuova nomina è stata effettuata con l’obiettivo specifico di supportare l'avviamento dell’attività di trasporto aereo merci, nonché di costruire il team che se ne occuperà.\r\n\r\n\"Siamo lieti di annunciare lo sviluppo di Msc Air Cargo e di dare il benvenuto a Jannie Davel per guidare questa nuova ed entusiasmante realtà che sarà a disposizione di tutti i clienti Msc - sottoline il ceo di Msc, Soren Toft -. Si tratta del nostro debutto in questo mercato e abbiamo intenzione di continuare a esplorare tutte le strade possibili per sviluppare il settore del cargo aereo e integrare così il nostro core business del trasporto merci via container\".","post_title":"Il gruppo Msc punta ancora sui cieli: al via la divisione air cargo","post_date":"2022-09-27T10:28:27+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1664274507000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431087","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways ha aperto la data room alla cordata Certares: il fondo statunitense e Delta Air Lines sono stati autorizzati ad accedere ai dati più sensibili della compagnia, come anticipato da Il Corriere della Sera, che cita fonti ministeriali. Air France-Klm, per ora, non sarebbe stato approvato \"per questioni documentali relative all’accordo di non divulgazione dei numeri\".\r\n\r\nLa mossa di Ita arriva su richiesta di Equita, advisor del ministero dell'Economia e delle finanze (Mef), azionista unico dell'aviolinea. L'apertura della data room, a un mese circa di distanza dalla decisione del Tesoro a favore di Certares (a scapito della cordata Msc-Lufthansa) dovrebbe consentire alla cordata vincitrice di perfezionare i dettagli dell'offerta di acquisizione del 50% del vettore.\r\n\r\nÈ ipotizzabile che il 28 settembre, giorno dell’\"expert session\" tra Certares e Ita (con delegati di Delta e Air France - Klm), il fondo Usa chieda la proroga della trattativa: decisione che, nel caso, spetterebbe al nuovo governo. ","post_title":"Ita Airways: aperta la data room al fondo Certares (e Delta Air Lines)","post_date":"2022-09-26T11:49:21+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1664192961000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431076","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La sinergia fra Svizzera Turismo e Fiavet Piemonte, siglata con un accordo nel 2021, ha portato a un primo risultato concreto.\r\n\r\n«Negli ultimi 2 anni abbiamo dovuto ripensare alla nostra strategia verso tour operator e agenzie di viaggi – ha dichiarato Laura Zancolò, Key Account Manager per Svizzera Turismo in Italia - per questo abbiamo pensato di stringere accordi con le associazioni di categoria del settore con l’obiettivo di far conoscere il territorio e promuovere il turismo di prossimità».\r\n\r\nGrazie alla collaborazione con Gabriella Aires, presidente Fiavet Piemonte, sono stati realizzati dieci itinerari che esplorano altrettante aree di grande fascino del Paese.\r\n\r\n«Un primo, importante, passo concreto per promuovere questo bel territorio e offrire ai nostri associati una serie di itinerari – afferma Gabriella Aires - programmi per uno o più giorni fruibili per tutti gli associati alla Fiavet, a livello naziionale».\r\n\r\nNegli scorsi due anni Fiavet Piemonte e Svizzera Turismo hanno organizzato in stretta collaborazione una serie di tre eductour in Svizzera, nel più rigoroso rispetto delle norme sanitarie, utilizzando i periodi di sospensione del lockdown.\r\n\r\nUn manuale d’uso creato da agenzie e fornitori\r\n\r\nSpiega inoltre Aires: «Insieme ai colleghi che hanno partecipato ai tour, e ai fornitori che ci hanno accolti, abbiamo elaborato un vero e proprio manuale d’uso del Paese, con i servizi testati sui nostri percorsi, quotati per gruppi in treno e in bus, famiglie e individuali, su una decina di itinerari. La nostra segreteria ha fatto gran parte del lavoro di assemblaggio».\r\n\r\nIl manuale si intitola appunto ‘La Svizzera di Fiavet Piemonte: «C’è tutta la materia prima necessaria per rispondere a richieste di ogni gusto e per diverse fasce di spesa – chiarisce ancora Aires – tutto destinato all’uso libero, esclusivo e gratuito di tutte le agenzie Fiavet. Per rilanciare ora abbiamo tutti bisogno di prodotto di qualità che ci consenta di valorizzare la nostra professione, offrendo al cliente qualcosa di unico e speciale. Per questo Fiavet Piemonte si è fatta promotrice, grazie alla collaborazione fondamentale di Svizzera Turismo, di un’iniziativa interamente costruita dalle agenzie insieme ai fornitori. E non ci fermeremo qui».\r\n\r\n10 itinerari a soggetto, pronti per le agenzie\r\n\r\nLa Svizzera di Fiavet Piemonte presenta dieci itinerari base, per viaggi da una giornata a quattro giorni/tre notti. I pacchetti sono calibrati per partenze in treno o in bus dalle città del Nord, ma ogni agenzia può inserire le partenze da qualsiasi città in Italia, stazioni o aeroporti.\r\n\r\nEcco cosa c’è nel manuale:\r\n\r\n- Zurigo tra arte e cultura (due giorni, in treno)\r\n\r\n- Berna, il Trenino Verde e il mondo di Kambly, il biscotto più amato (due giorni, in treno da Domodossola)\r\n\r\n- Zurigo per grandi e piccini (due giorni da Milano, per individuali)\r\n\r\n- La Lucerna di Guglielmo Tell e il Pilatus (tre giorni da Milano\r\n\r\n- Berna e la Festa della Cipolla: il 28 novembre, viaggio in giornata, in pullman da Torino.\r\n\r\n- Lugano, i borghi storici del lago e le funicolari (due giorni, in bus)\r\n\r\n- Lucerna e il Museo dei Trasporti, con navigazione sul Lago dei Quattro Cantoni (due giorni, in bus o treno)\r\n\r\n- Lugano e il Monte Generoso (gita di un giorno)\r\n\r\n- Lugano per gli eventi e le mostre d’arte (due giorni in treno da Milano, programma secondo il programma di eventi in corso)\r\n\r\n- Zurigo, Berna e Lucerna, le meravigliose città svizzere (quattro giorni, in treno da Milano)","post_title":"Accordo strategico fra Fiavet Piemonte e Svizzera Turismo","post_date":"2022-09-26T10:57:37+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1664189857000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431071","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovi investimenti, progetti e aperture, nonché il restyling di alcune delle strutture esistenti. Saranno questi i temi della partecipazione di Sandals Resorts International al prossimo Ttg di Rimini dal 12 al 14 ottobre (pad C3, stand 012). “Ci fa molto piacere rinnovare la nostra presenza a Rimini, uno dei momenti b2b più importanti per il settore – conferma Christian Casagrande, sales manager Southern Europe di Sri –. E per noi un’opportunità d’incontro e confronto irrinunciabile con gli addetti ai lavori, nonché occasione preziosa per promuovere il nostro brand”.\r\n\r\nContinuano, inoltre, i festeggiamenti per i 40 anni di attività nell’ambito dell’ospitalità del brand. “La regione caraibica sta facendo registrare numeri davvero inaspettati, a ritmi più elevati addirittura rispetto al periodo pre-pandemico – continua Casagrande –. Con grande soddisfazione possiamo perciò annunciare che il 2022 sarà per noi un anno record di vendite globali e il 2023 sta già facendo registrare un buon numero di prenotazioni”.\r\n\r\nTra i principali progetti di Sri nell’area caraibica, segnaliamo l’aumento del numero di camere, sia attraverso l’apertura di nuovissimi resort come il Sandals Royal Curaçao, inaugurato lo scorso 1° giugno, primo resort del brand nei Caraibi olandesi, e il Sandals Dunn’s River in Giamaica (apertura prevista per il 24 maggio 2023), sia investendo nelle proprietà esistenti come per il Sandals Royal Bahamian riaperto a gennaio 2022 dopo un restyling completo. Sono inoltre previsti altri due resort in Giamaica (un Sandals Resorts e un Beaches Resorts) ed è stata presentata di recente la campagna di investimento prevista per febbraio 2023 sull’isola di St. Lucia, dove Sri già possiede tre resort all-inclusive di lusso (Sandals Regency La Toc, Sandals Grande St. Lucian e Sandals Halcyon Beach). Non da ultimo, nel 2023 la società presenterà un nuovo resort con il brand Beaches Resorts a St. Vincent. Struttura che va ad aggiungersi ai tre resort già esistenti con questo brand dedicato alle famiglie in Giamaica e alle Turks&Caicos.\r\n\r\nPer il 2023, Sandals Resorts ha inoltre in programma numerose attività di marketing e partnership con tour operator italiani e altri protagonisti del settore per la promozione del proprio prodotto: “Vorrei ringraziare i nostri partner per il loro impeccabile supporto durante il picco della pandemia. Sono felice di confermare che stiamo collaborando nuovamente con i principali tour operator italiani che programmano i Caraibi e che le nostre partnership sono le stesse del 2019”, conclude Casagrande. Nuove sessioni di formazione, partecipazioni a eventi, attività di co-marketing e supporto ai partner sono tra i principali focus per il 2023 per promuovere il brand alle agenzie di viaggio e aiutarli ad aumentare la vendita dei Sandals Resorts e dei Beaches Resorts.\r\n\r\n ","post_title":"Casagrande, Sandals: il 2022 anno record per le vendite globali","post_date":"2022-09-26T10:56:06+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664189766000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti