16 April 2024

Doppia inaugurazione capitolina per il gruppo Ihg: Six Senses a marzo, InterContinental a maggio

[ 0 ]

L’InterContinental Rome Ambasciatori Palace

Ancora Roma protagonista di importanti sviluppi alberghieri. Quasi in contemporanea con l’annuncio dell’inaugurazione del nuovo Bulgari anche il gruppo Ihg piazza due colpi di prestigio nella capitale. Lo scorso 16 marzo, come da previsioni, ha aperto i propri battenti il Six Senses Rome. Disegnato dall’architetto spagnolo Patricia Urquiola con uno stile che intreccia il classicismo con la contemporaneità, l’hotel vanta 96 camere, alcune delle quali dotate di triclini in marmo sulle proprie terrazze affacciate su via del Corso. A completare l’offerta il ristorante – bar Bivium nonché il Notos Rooftop, entrambi con una proposta ispirata alla tradizione culinaria locale.
L’InterContinental Rome Ambasciatori Palace sarà invece inaugurato il prossimo maggio in via Veneto, all’interno di un edificio costruito dall’architetto Carlo Busiri Vici nel 1900 per ospitare gli ambasciatori stranieri in città e poi successivamente adibito a libreria dell’ambasciata Usa, a partire dal 1946. La struttura disporrà di 160 camere e suite realizzate con uno stile in grado di combinare dettagli neo-classici e design contemporaneo. La proposta f&b sarà declinata in una serie di locali, tra cui il ristorante italo-americano Scarpetta Nyc, il Charlie’s Rooftop e l’Anita’s bar e lounge.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465579 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuova proposta targata Lufthansa all'Ue e nuova data per una decisione sull'operazione Ita Airways, il 6 giugno. La compagnia tedesca ha infatti inviato alla Commissione europea una serie di concessioni per ottenere l'approvazione dell'antitrust Ue per l'acquisizione di una quota del 41% del capitale della compagnia aerea italia (per 325 milioni di euro). Secondo quanto si legge dal sito della stessa Commissione europea non vengono forniti dettagli sulle misure correttive, ed è previsto che chiederà un riscontro ai concorrenti e ai clienti prima di autorizzare l'operazione o avanzare ulteriori richieste. I provvedimenti di Lufthansa potrebbero includere la cessione di slot, diritti di traffico e aerei a concorrenti, come quelli previsti da un accordo con una compagnia aerea coreana approvato dalla Commissione. Come ormai noto, nel mirino di Bruxelles ci sono diverse rotte a corto raggio tra l'Italia e i Paesi dell'Europa centrale, nonché alcune tratte intercontinentali tra l'Italia e gli Stati Uniti, il Canada e il Giappone oltre, da ultimo, alla posizione dominante di Ita Airways sull'aeroporto di Milano Linate. La nota Lufthansa «Abbiamo sviluppato una soluzione globale e costruttiva - spiega comunque una nota della compagnia tedesca - per affrontare le preoccupazioni in materia di concorrenza sollevate dall'autorità sulle rotte interessate e sulla situazione dell'aeroporto di Milano-Linate. Allo stesso tempo, il concetto è compatibile con la realtà economica del mercato aeronautico italiano, altamente competitivo (...) Tuttavia non commenteremo i dettagli della procedura riservata, né le agevolazioni offerte. Il Gruppo Lufthansa rimane fiducioso che la Commissione europea approverà la partecipazione concordata in Ita Airways e che Ita Airways possa quindi entrare a far parte della famiglia del Gruppo Lufthansa entro la fine di quest'anno». [post_title] => Ita, Lufthansa invia a Bruxelles i nuovi 'rimedi'. Il 6 giugno decisione Ue [post_date] => 2024-04-16T08:30:14+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713256214000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465551 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le compagnie aeree low cost si confermano la scelta prediletta dei viaggiatori italiani, con una quota di mercato che nel 2023 ha raggiunto il 65% e, in particolare, il 69,2% sulle rotte domestiche e il 62,5% su quelle internazionali. L'analisi è quella elaborata da Il Corriere della Sera in base ai dati di traffico dell'Enac, che evidenziano inoltre il predominio di Ryanair: lo scorso anno il vettore irlandese ha trasportato quasi 56 milioni di passeggeri, in altre parole più della metà degli italiani che hanno scelto di volare e un viaggiatore su tre (considerate tutte le nazionalità) tra quelli che sono transitati dagli aeroporti italiani. In pratica, la low cost ha imbarcato più passeggeri del totale di quelli trasportati dai successivi cinque vettori in classifica: easyJet, Ita Airways, Wizz Air, Vueling e Lufthansa. Tra le curiosità emerse anche la perdita del primato di rotta più traffico d'Italia della Roma Fiumicino-Catania, che nel 2023 si è fermata a 1,56 milioni di passeggeri (in entrambe le direzioni, rispetto al dato di 1,54 milioni dell’anno precedente), meno degli 1,75 milioni della Roma-Madrid (1,29 milioni nel 2022). Un sorpasso solo in parte dovuto all’incendio del Terminal 1 dello scalo siciliano che ha spostato diversi voli in altri impianti, soprattutto a Comiso.   Da segnalare infine la significativa crescita del traffico su Roma (che nel 2023 si è confermato l'aeroporto più utilizzato): complice anche l’espansione dell'attività di Ita Airways, il “Leonardo da Vinci” è tornato al primo posto sulle rotte intercontinentali: sul gradino più alto del podio troviamo la Fiumicino-New York Jfk, con quasi 1 milione di passeggeri trasportate in entrambe le direzioni (981.030), che supera così la Milano Malpensa-Jfk (833 mila viaggiatori) che nel 2022 si era ritrovata prima. Lo scalo lombardo si conferma però principale base italiana del trasporto merci.     [post_title] => I viaggiatori italiani preferiscono le low cost. E soprattutto Ryanair [post_date] => 2024-04-15T13:08:59+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713186539000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465526 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Cresce l'offerta di camere dell'hotel Ripa Roma che arriva a quota 203, aumentando in particolare a 45 il numero delle stanze executive. Le nuove soluzioni sono state progettate dall'architetto Simone Micheli, che già aveva curato il restyling delle altre executive pochi anni fa. Lo spirito unconventional del Ripa si riflette tra le altre cose nella decisione di affidare alla fantasia di alcuni writer la decorazione dei balconi, con immagini ispirare al mondo dei fumetti. L'obiettivo 2024 della struttura capitolino è quello di puntare sempre di più sugli eventi. Il prossimo 8 maggio, in particolare, ci sarà un appuntamento dedicato alle agenzie mice e ai meeting planner d'azienda che mostrerà, in un vera e propria kermesse di attività, come l'hotel possa trasformarsi in un vero Ripa Circus [post_title] => Cresce l'offerta di camere dell'hotel Ripa Roma grazie alla collaborazione con Simone Micheli [post_date] => 2024-04-15T13:08:18+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713186498000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465516 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un collegamento aereo diretto tra Venezia e la Cina: un sogno che potrebbe concretizzarsi quello del gruppo Save, che gestisce lo scalo del capoluogo veneto e che da tempo è concentrato sull’attivazione di un volo diretto tra l’aeroporto di Venezia, terzo scalo intercontinentale nazionale, e la Cina. Tema che è stato sotto i riflettori in occasione dell’incontro “Marco Polo, un Ponte tra Europa e Cina. Il Passato che ispira il Futuro”, promosso dall’Università Ca’ Foscari Venezia e che ha visto la presenza del ministro degli Esteri italiano Antonio Tajani e del ministro del commercio cinese Wang Wentao. «Nell’anno che celebra i 700 anni di Marco Polo, l’incontro di oggi con i ministri Tajani e Wentao è stato per noi un’occasione fondamentale per condividere l’importanza e la fattibilità di un volo diretto tra Venezia e la Cina - ha sottolineato Enrico Marchi, presidente del gruppo Save -. Si tratta di un obiettivo su cui ci concentriamo da tempo, che asseconda le esigenze dell’ampio bacino d’utenza dell’aeroporto Marco Polo, in un’ottica di ulteriore sviluppo e consolidamento di legami storici, culturali ed economici che contraddistinguono da sempre le relazioni tra la nostra città e la Cina”. Intanto, ai primi di aprile, rispetto agli stessi giorni del 2023, la crescita dei decolli progressivi è stata del 7% (803 rispetto ai 747 del 2023); un 2% in più rispetto a quanto previsto dalla stessa Save, che sembra pronta a rivedere al rialzo i 13 milioni di passeggeri attesi tra aprile e ottobre, durante cioè la stagione estiva 2024.  [post_title] => Venezia-Cina: il gruppo Save rilancia l'apertura di un volo diretto [post_date] => 2024-04-15T11:17:20+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713179840000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465454 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465456" align="alignleft" width="300"] Il Curio Cala San Miguel[/caption] Sono ben dieci le aperture europee in calendario prima dell'estate per i brand Curio e Tapestry Collection, nonché DoubleTree del gruppo Hilton, per un totale di 1.500 camere. In vista del prossimo International hospitality investment forum (Ihif) di quest’anno, che si terrà a Berlino la prossima settimana, la compagnia con sede in Virginia ha inoltre annunciato ulteriori accordi di franchising per quattro strutture: l'Hilton Alvor aprirà in Algarve nel 2026, a seguito di un contratto di franchising siglato con Mercan Group, con cui il gruppo Usa ha aperto l’anno scorso il Tapestry Collection Arts Hotel Porto. Anche i Curio Collection Cala San Miguel e The Club Cala San Miguel a Ibiza sono frutto di un accordo di franchising. Questa volta con Hotel Investment Partners (Hip), di proprietà di fondi gestiti da Blackstone, protagonista tra le altre cose della joint venture con il gruppo italiano Aeroviaggi (Mangia's). Infine, sempre tramite affiliazione commerciale, a Creta è prevista l'apertura del Curio Collection Numo Ierapetra, di proprietà di Numo Hospitality, con cui Hilton ha già inaugurato un altro Curio cretese, il Royal Senses Resort & Spa. “La domanda da parte degli ospiti di resort di qualità è in crescita, sia nelle destinazioni internazionali più gettonate sia in quelle più emergenti. Ciò ha portato a un maggior interesse da parte dei proprietari per lo sviluppo di resort sotto i nostri marchi - spiega Patrick Fitzgibbon, senior vice president, development, Europe, Middle East e Africa, Hilton -. Solo lo scorso anno, oltre un quinto delle nostre aperture in area Emea sono state resort. Lavorando con un’ampia tipologia di proprietari, ci aspettiamo una crescita continua in questo segmento di mercato, soprattutto nelle isole del Mediterraneo”. [post_title] => Il gruppo Hilton spinge l'offerta resort in Europa [post_date] => 2024-04-12T13:52:06+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712929926000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465373 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aprirà ufficialmente i propri battenti il prossimo 1° di maggio il nuovo boutique hotel capitolino Palazzo Venere. Situato tra le vie del Corso e del Babuino, a breve distanza da piazza del Popolo, la struttura dispone di 12 camere e suite, alcune delle quali con terrazza privata e vista sui tetti romani. Con un'atmosfera senza tempo e uno stile contemporaneo, gli interni sono stati progettati dallo studio di interior design WeConcept, sotto la guida dell’architetto Carlotta Patti. Tra i servizi dell'hotel il Vip concierge, attraverso il quale gli ospiti potranno usufruire di diverse esperienze e attività esclusive, come una visita privata ai musei Vaticani o un tour nei più preziosi atelier di restauro di Roma, organizzare aperitivi sui rooftop panoramici più belli della città, fino a concedersi un po’ di personal shopping nelle boutique più rinomate. Inoltre, per gli amanti della cucina, l’hotel propone una cooking class dedicata alla pasta, durante la quale potersi cimentare nella preparazione di uno dei classici della cucina italiana. Oltre a questa esperienza, è possibile prenotare una seduta con un’esperta di armocromia, accompagnata da un aperitivo.   [post_title] => Nuovo boutique hotel a Roma: Palazzo Venere apre il 1° maggio [post_date] => 2024-04-12T10:04:40+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712916280000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465207 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Saranno in vendita da domani, 11 aprile, i biglietti per i nuovi voli di Ita Airways sulla Roma-Tel Aviv: la compagnia raddoppierà infatti dal prossimo giugno le frequenze previste sulla rotta, arrivando a due voli giornalieri. L'operativo dei nuovi voli prevede partenza da Roma alle 22:50 e arrivo in Israele alle 3:10, mentre il volo da Tel Aviv partirà alle 5:15 e arriverà in Italia alle 8:00. I collegamenti saranno operati con Airbus A321neo, l’aeromobile più grande della Famiglia A320neo di Airbus che rappresenta una novità assoluta per la Compagnia: è il primo aeromobile narrowbody configurato con tre cabine separate: Business Class (12 posti), Premium Economy (12 posti) ed Economy (141 posti di cui 12 dedicati alla Comfort Economy). Efficiente e silenzioso, il nuovo A321neo vanta consumi di carburante ed emissioni di CO2 per posto inferiori del 22% e consente una riduzione del 50% dell'impatto acustico rispetto agli aerei di precedente generazione nella sua categoria. Gli orari dei voli tra Roma e Tel Aviv consentono comode connessioni da/per Israele con tutte le destinazioni intercontinentali del network della compagnia aerea, attraverso l’hub di Roma Fiumicino.   [post_title] => Ita Airways raddoppia su Tel Aviv: da giugno la seconda frequenza giornaliera [post_date] => 2024-04-10T11:07:31+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712747251000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465169 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'occasione per presentare ufficialmente la nascita del nuovo brand Travelpro Network, collaborazione commerciale tra le reti Si Travel, TravelBuy e Pinguino. E' stato questo il cuore della prima convention ufficiale di un progetto lanciato a gennaio di quest'anno. "Dopo anni di percorso a braccetto abbiamo deciso di creare Travelpro Network: un'iniziativa che oggi riunisce dal punto di vista commerciale le nostre tre reti per sviluppare qualcosa di innovativo all'interno del mercato - spiega Simone Aggio, amministratore unico di Si Travel -. Oggi a mio avviso il network perfetto infatti non esiste. Ciò che fa piuttosto la differenza sono gli strumenti e il prodotto messi a disposizione da una realtà dotata di una rete di agenzie che collaborano e condividono. Il nostro obiettivo è perciò quello di offrire una relazione molto stretta con le nostre filiali, investendo in prodotto e sviluppo a disposizione della rete". "Il tutto - prosegue Alfredo Vassalluzzo, fondatore di TravelBuy -, mantenendo in Travelpro quelle che sono le filosofie dei nostri singoli network: il fatto di lavorare in maniera paritaria e complementari in tutto; anche nello sviluppo del prodotto, dedicandovisi in prima persona vista l'esperienza cha abbiamo acquisito durante gli anni come agenti di viaggio. Non solo: ci impegniamo pure a indirizzare le nostre agenzie, che lavorano sempre sotto la nostra responsabilità e sono completamente assistite da noi in qualsiasi problematica che devono affrontare". "C'è una frase che mi piace dire sempre alle nostre filiali - aggiunge Aggio -: è vero che la licenza è nostra ma l'imprenditore sei te. Vuol dire che noi non facciamo la strada per te ma la facciamo con te. Significa condividere un progetto; un percorso per arrivare a un obiettivo". A livello di previsioni future, l'idea è che la crescita debba essere graduale e non esponenziale: "Le agenzie devono essere assistite e le nostre strutture devono essere in grado di offrire la stessa qualità di prodotto e strumenti - conclude Vassalluzzo -. Il nostro core business è certo quello di espanderci, ma soprattutto di far crescere chi ci segue da anni. Dal punto di vista degli operatori, hanno compreso perfettamente la funzionalità di Travelpro, facilitando persino la parte contrattuale in un unico accordo, pur mantenendo l'identità dei propri sotto marchi anche per quanto riguarda le nuove affiliazioni". Al momento Travelpro dispone di circa 200 punti vendita per un fatturato reale attorno agli 80 milioni del 2023. Alla convention capitolina si sono riunite circa 200 agenzie e 32 espositori tra tour operator, compagnie aeree marittime e ferroviarie. Q.F. [post_title] => Travelpro Network: l'obiettivo è certo espandersi, ma ancor di più far crescere gli affiliati [post_date] => 2024-04-09T14:05:35+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712671535000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465165 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Era lo scorso 2 aprile, quando Idee per Viaggiare annunciava che la sua prossima Unconvention si sarebbe svolta a settembre lungo i cammini della via Francigena: "Un modo nuovo di condividere il viaggio - aveva dichiarato il ceo, Danilo Curzi -, un ritorno all’essenziale scandito dal tempo lento dei propri passi guidati da esperti di meditazione e mindfulness”. All'epoca dell'annuncio, l'operatore capitolino aveva però pensato a uno scherzo giocoso, in onore al tradizionale pesce d'aprile. Il problema è che, oltre molte testate, noi compresi, a cascare nella rete del pescatore sono stati oltre 150 agenti di viaggio, che si sono pre-iscritti tramite un apposito modulo online. "Pensavamo di aver fatto un bel pesce d’aprile - commenta ora Curzi -. Invece le agenzie di viaggio lo hanno fatto a noi! Nonostante l’annuncio sia stato lanciato a ridosso del primo aprile, il mercato ha dimostrato grande fiducia nella Palma, tanto da farci credere che davvero tutto sia possibile. Lo scherzo che avevamo organizzato nasceva dall’intenzione di esprimere con un gioco la necessità, soprattutto dopo un intenso periodo di alta stagione, di restituire spazio ai silenzi, di riconquistare la pazienza, di recuperare il valore della lentezza. Di scoprire il bello delle relazioni e il sano divertimento che sono il cuore del nostro lavoro”. Visti i positivi riscontri ricevuti con le innumerevoli adesioni Idee per Viaggiare sta quindi valutando l’effettiva possibilità di organizzare questa particolarissima occasione di incontro.   [post_title] => Curzi, IpV: la Unconvention sulla via Francigena? Un pesce d'aprile sfuggito di mano che diventa realtà [post_date] => 2024-04-09T13:26:11+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712669171000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "doppia inaugurazione capitolina per il gruppo ihg six senses a marzo intercontinental a maggio" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":78,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":689,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465579","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuova proposta targata Lufthansa all'Ue e nuova data per una decisione sull'operazione Ita Airways, il 6 giugno. La compagnia tedesca ha infatti inviato alla Commissione europea una serie di concessioni per ottenere l'approvazione dell'antitrust Ue per l'acquisizione di una quota del 41% del capitale della compagnia aerea italia (per 325 milioni di euro).\r\n\r\nSecondo quanto si legge dal sito della stessa Commissione europea non vengono forniti dettagli sulle misure correttive, ed è previsto che chiederà un riscontro ai concorrenti e ai clienti prima di autorizzare l'operazione o avanzare ulteriori richieste.\r\n\r\nI provvedimenti di Lufthansa potrebbero includere la cessione di slot, diritti di traffico e aerei a concorrenti, come quelli previsti da un accordo con una compagnia aerea coreana approvato dalla Commissione.\r\n\r\nCome ormai noto, nel mirino di Bruxelles ci sono diverse rotte a corto raggio tra l'Italia e i Paesi dell'Europa centrale, nonché alcune tratte intercontinentali tra l'Italia e gli Stati Uniti, il Canada e il Giappone oltre, da ultimo, alla posizione dominante di Ita Airways sull'aeroporto di Milano Linate.\r\nLa nota Lufthansa\r\n«Abbiamo sviluppato una soluzione globale e costruttiva - spiega comunque una nota della compagnia tedesca - per affrontare le preoccupazioni in materia di concorrenza sollevate dall'autorità sulle rotte interessate e sulla situazione dell'aeroporto di Milano-Linate. Allo stesso tempo, il concetto è compatibile con la realtà economica del mercato aeronautico italiano, altamente competitivo (...) Tuttavia non commenteremo i dettagli della procedura riservata, né le agevolazioni offerte. Il Gruppo Lufthansa rimane fiducioso che la Commissione europea approverà la partecipazione concordata in Ita Airways e che Ita Airways possa quindi entrare a far parte della famiglia del Gruppo Lufthansa entro la fine di quest'anno».","post_title":"Ita, Lufthansa invia a Bruxelles i nuovi 'rimedi'. Il 6 giugno decisione Ue","post_date":"2024-04-16T08:30:14+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713256214000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465551","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le compagnie aeree low cost si confermano la scelta prediletta dei viaggiatori italiani, con una quota di mercato che nel 2023 ha raggiunto il 65% e, in particolare, il 69,2% sulle rotte domestiche e il 62,5% su quelle internazionali.\r\nL'analisi è quella elaborata da Il Corriere della Sera in base ai dati di traffico dell'Enac, che evidenziano inoltre il predominio di Ryanair: lo scorso anno il vettore irlandese ha trasportato quasi 56 milioni di passeggeri, in altre parole più della metà degli italiani che hanno scelto di volare e un viaggiatore su tre (considerate tutte le nazionalità) tra quelli che sono transitati dagli aeroporti italiani.\r\nIn pratica, la low cost ha imbarcato più passeggeri del totale di quelli trasportati dai successivi cinque vettori in classifica: easyJet, Ita Airways, Wizz Air, Vueling e Lufthansa.\r\n\r\nTra le curiosità emerse anche la perdita del primato di rotta più traffico d'Italia della Roma Fiumicino-Catania, che nel 2023 si è fermata a 1,56 milioni di passeggeri (in entrambe le direzioni, rispetto al dato di 1,54 milioni dell’anno precedente), meno degli 1,75 milioni della Roma-Madrid (1,29 milioni nel 2022). Un sorpasso solo in parte dovuto all’incendio del Terminal 1 dello scalo siciliano che ha spostato diversi voli in altri impianti, soprattutto a Comiso.\r\n \r\nDa segnalare infine la significativa crescita del traffico su Roma (che nel 2023 si è confermato l'aeroporto più utilizzato): complice anche l’espansione dell'attività di Ita Airways, il “Leonardo da Vinci” è tornato al primo posto sulle rotte intercontinentali: sul gradino più alto del podio troviamo la Fiumicino-New York Jfk, con quasi 1 milione di passeggeri trasportate in entrambe le direzioni (981.030), che supera così la Milano Malpensa-Jfk (833 mila viaggiatori) che nel 2022 si era ritrovata prima. Lo scalo lombardo si conferma però principale base italiana del trasporto merci.\r\n \r\n\r\n ","post_title":"I viaggiatori italiani preferiscono le low cost. E soprattutto Ryanair","post_date":"2024-04-15T13:08:59+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713186539000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465526","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Cresce l'offerta di camere dell'hotel Ripa Roma che arriva a quota 203, aumentando in particolare a 45 il numero delle stanze executive. Le nuove soluzioni sono state progettate dall'architetto Simone Micheli, che già aveva curato il restyling delle altre executive pochi anni fa. Lo spirito unconventional del Ripa si riflette tra le altre cose nella decisione di affidare alla fantasia di alcuni writer la decorazione dei balconi, con immagini ispirare al mondo dei fumetti.\r\n\r\nL'obiettivo 2024 della struttura capitolino è quello di puntare sempre di più sugli eventi. Il prossimo 8 maggio, in particolare, ci sarà un appuntamento dedicato alle agenzie mice e ai meeting planner d'azienda che mostrerà, in un vera e propria kermesse di attività, come l'hotel possa trasformarsi in un vero Ripa Circus","post_title":"Cresce l'offerta di camere dell'hotel Ripa Roma grazie alla collaborazione con Simone Micheli","post_date":"2024-04-15T13:08:18+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1713186498000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465516","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un collegamento aereo diretto tra Venezia e la Cina: un sogno che potrebbe concretizzarsi quello del gruppo Save, che gestisce lo scalo del capoluogo veneto e che da tempo è concentrato sull’attivazione di un volo diretto tra l’aeroporto di Venezia, terzo scalo intercontinentale nazionale, e la Cina.\r\n\r\nTema che è stato sotto i riflettori in occasione dell’incontro “Marco Polo, un Ponte tra Europa e Cina. Il Passato che ispira il Futuro”, promosso dall’Università Ca’ Foscari Venezia e che ha visto la presenza del ministro degli Esteri italiano Antonio Tajani e del ministro del commercio cinese Wang Wentao.\r\n\r\n«Nell’anno che celebra i 700 anni di Marco Polo, l’incontro di oggi con i ministri Tajani e Wentao è stato per noi un’occasione fondamentale per condividere l’importanza e la fattibilità di un volo diretto tra Venezia e la Cina - ha sottolineato Enrico Marchi, presidente del gruppo Save -. Si tratta di un obiettivo su cui ci concentriamo da tempo, che asseconda le esigenze dell’ampio bacino d’utenza dell’aeroporto Marco Polo, in un’ottica di ulteriore sviluppo e consolidamento di legami storici, culturali ed economici che contraddistinguono da sempre le relazioni tra la nostra città e la Cina”.\r\n\r\nIntanto, ai primi di aprile, rispetto agli stessi giorni del 2023, la crescita dei decolli progressivi è stata del 7% (803 rispetto ai 747 del 2023); un 2% in più rispetto a quanto previsto dalla stessa Save, che sembra pronta a rivedere al rialzo i 13 milioni di passeggeri attesi tra aprile e ottobre, durante cioè la stagione estiva 2024. ","post_title":"Venezia-Cina: il gruppo Save rilancia l'apertura di un volo diretto","post_date":"2024-04-15T11:17:20+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713179840000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465454","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465456\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il Curio Cala San Miguel[/caption]\r\n\r\nSono ben dieci le aperture europee in calendario prima dell'estate per i brand Curio e Tapestry Collection, nonché DoubleTree del gruppo Hilton, per un totale di 1.500 camere. In vista del prossimo International hospitality investment forum (Ihif) di quest’anno, che si terrà a Berlino la prossima settimana, la compagnia con sede in Virginia ha inoltre annunciato ulteriori accordi di franchising per quattro strutture: l'Hilton Alvor aprirà in Algarve nel 2026, a seguito di un contratto di franchising siglato con Mercan Group, con cui il gruppo Usa ha aperto l’anno scorso il Tapestry Collection Arts Hotel Porto.\r\n\r\nAnche i Curio Collection Cala San Miguel e The Club Cala San Miguel a Ibiza sono frutto di un accordo di franchising. Questa volta con Hotel Investment Partners (Hip), di proprietà di fondi gestiti da Blackstone, protagonista tra le altre cose della joint venture con il gruppo italiano Aeroviaggi (Mangia's). Infine, sempre tramite affiliazione commerciale, a Creta è prevista l'apertura del Curio Collection Numo Ierapetra, di proprietà di Numo Hospitality, con cui Hilton ha già inaugurato un altro Curio cretese, il Royal Senses Resort & Spa.\r\n\r\n“La domanda da parte degli ospiti di resort di qualità è in crescita, sia nelle destinazioni internazionali più gettonate sia in quelle più emergenti. Ciò ha portato a un maggior interesse da parte dei proprietari per lo sviluppo di resort sotto i nostri marchi - spiega Patrick Fitzgibbon, senior vice president, development, Europe, Middle East e Africa, Hilton -. Solo lo scorso anno, oltre un quinto delle nostre aperture in area Emea sono state resort. Lavorando con un’ampia tipologia di proprietari, ci aspettiamo una crescita continua in questo segmento di mercato, soprattutto nelle isole del Mediterraneo”.","post_title":"Il gruppo Hilton spinge l'offerta resort in Europa","post_date":"2024-04-12T13:52:06+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712929926000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465373","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aprirà ufficialmente i propri battenti il prossimo 1° di maggio il nuovo boutique hotel capitolino Palazzo Venere. Situato tra le vie del Corso e del Babuino, a breve distanza da piazza del Popolo, la struttura dispone di 12 camere e suite, alcune delle quali con terrazza privata e vista sui tetti romani. Con un'atmosfera senza tempo e uno stile contemporaneo, gli interni sono stati progettati dallo studio di interior design WeConcept, sotto la guida dell’architetto Carlotta Patti.\r\n\r\nTra i servizi dell'hotel il Vip concierge, attraverso il quale gli ospiti potranno usufruire di diverse esperienze e attività esclusive, come una visita privata ai musei Vaticani o un tour nei più preziosi atelier di restauro di Roma, organizzare aperitivi sui rooftop panoramici più belli della città, fino a concedersi un po’ di personal shopping nelle boutique più rinomate. Inoltre, per gli amanti della cucina, l’hotel propone una cooking class dedicata alla pasta, durante la quale potersi cimentare nella preparazione di uno dei classici della cucina italiana. Oltre a questa esperienza, è possibile prenotare una seduta con un’esperta di armocromia, accompagnata da un aperitivo.\r\n\r\n ","post_title":"Nuovo boutique hotel a Roma: Palazzo Venere apre il 1° maggio","post_date":"2024-04-12T10:04:40+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712916280000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465207","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Saranno in vendita da domani, 11 aprile, i biglietti per i nuovi voli di Ita Airways sulla Roma-Tel Aviv: la compagnia raddoppierà infatti dal prossimo giugno le frequenze previste sulla rotta, arrivando a due voli giornalieri.\r\nL'operativo dei nuovi voli prevede partenza da Roma alle 22:50 e arrivo in Israele alle 3:10, mentre il volo da Tel Aviv partirà alle 5:15 e arriverà in Italia alle 8:00. I collegamenti saranno operati con Airbus A321neo, l’aeromobile più grande della Famiglia A320neo di Airbus che rappresenta una novità assoluta per la Compagnia: è il primo aeromobile narrowbody configurato con tre cabine separate: Business Class (12 posti), Premium Economy (12 posti) ed Economy (141 posti di cui 12 dedicati alla Comfort Economy).\r\nEfficiente e silenzioso, il nuovo A321neo vanta consumi di carburante ed emissioni di CO2 per posto inferiori del 22% e consente una riduzione del 50% dell'impatto acustico rispetto agli aerei di precedente generazione nella sua categoria.\r\nGli orari dei voli tra Roma e Tel Aviv consentono comode connessioni da/per Israele con tutte le destinazioni intercontinentali del network della compagnia aerea, attraverso l’hub di Roma Fiumicino.\r\n ","post_title":"Ita Airways raddoppia su Tel Aviv: da giugno la seconda frequenza giornaliera","post_date":"2024-04-10T11:07:31+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712747251000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465169","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'occasione per presentare ufficialmente la nascita del nuovo brand Travelpro Network, collaborazione commerciale tra le reti Si Travel, TravelBuy e Pinguino. E' stato questo il cuore della prima convention ufficiale di un progetto lanciato a gennaio di quest'anno. \"Dopo anni di percorso a braccetto abbiamo deciso di creare Travelpro Network: un'iniziativa che oggi riunisce dal punto di vista commerciale le nostre tre reti per sviluppare qualcosa di innovativo all'interno del mercato - spiega Simone Aggio, amministratore unico di Si Travel -. Oggi a mio avviso il network perfetto infatti non esiste. Ciò che fa piuttosto la differenza sono gli strumenti e il prodotto messi a disposizione da una realtà dotata di una rete di agenzie che collaborano e condividono. Il nostro obiettivo è perciò quello di offrire una relazione molto stretta con le nostre filiali, investendo in prodotto e sviluppo a disposizione della rete\".\r\n\r\n\"Il tutto - prosegue Alfredo Vassalluzzo, fondatore di TravelBuy -, mantenendo in Travelpro quelle che sono le filosofie dei nostri singoli network: il fatto di lavorare in maniera paritaria e complementari in tutto; anche nello sviluppo del prodotto, dedicandovisi in prima persona vista l'esperienza cha abbiamo acquisito durante gli anni come agenti di viaggio. Non solo: ci impegniamo pure a indirizzare le nostre agenzie, che lavorano sempre sotto la nostra responsabilità e sono completamente assistite da noi in qualsiasi problematica che devono affrontare\". \"C'è una frase che mi piace dire sempre alle nostre filiali - aggiunge Aggio -: è vero che la licenza è nostra ma l'imprenditore sei te. Vuol dire che noi non facciamo la strada per te ma la facciamo con te. Significa condividere un progetto; un percorso per arrivare a un obiettivo\".\r\n\r\nA livello di previsioni future, l'idea è che la crescita debba essere graduale e non esponenziale: \"Le agenzie devono essere assistite e le nostre strutture devono essere in grado di offrire la stessa qualità di prodotto e strumenti - conclude Vassalluzzo -. Il nostro core business è certo quello di espanderci, ma soprattutto di far crescere chi ci segue da anni. Dal punto di vista degli operatori, hanno compreso perfettamente la funzionalità di Travelpro, facilitando persino la parte contrattuale in un unico accordo, pur mantenendo l'identità dei propri sotto marchi anche per quanto riguarda le nuove affiliazioni\". Al momento Travelpro dispone di circa 200 punti vendita per un fatturato reale attorno agli 80 milioni del 2023. Alla convention capitolina si sono riunite circa 200 agenzie e 32 espositori tra tour operator, compagnie aeree marittime e ferroviarie.\r\n\r\nQ.F.","post_title":"Travelpro Network: l'obiettivo è certo espandersi, ma ancor di più far crescere gli affiliati","post_date":"2024-04-09T14:05:35+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1712671535000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465165","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Era lo scorso 2 aprile, quando Idee per Viaggiare annunciava che la sua prossima Unconvention si sarebbe svolta a settembre lungo i cammini della via Francigena: \"Un modo nuovo di condividere il viaggio - aveva dichiarato il ceo, Danilo Curzi -, un ritorno all’essenziale scandito dal tempo lento dei propri passi guidati da esperti di meditazione e mindfulness”. All'epoca dell'annuncio, l'operatore capitolino aveva però pensato a uno scherzo giocoso, in onore al tradizionale pesce d'aprile. Il problema è che, oltre molte testate, noi compresi, a cascare nella rete del pescatore sono stati oltre 150 agenti di viaggio, che si sono pre-iscritti tramite un apposito modulo online.\r\n\r\n\"Pensavamo di aver fatto un bel pesce d’aprile - commenta ora Curzi -. Invece le agenzie di viaggio lo hanno fatto a noi! Nonostante l’annuncio sia stato lanciato a ridosso del primo aprile, il mercato ha dimostrato grande fiducia nella Palma, tanto da farci credere che davvero tutto sia possibile. Lo scherzo che avevamo organizzato nasceva dall’intenzione di esprimere con un gioco la necessità, soprattutto dopo un intenso periodo di alta stagione, di restituire spazio ai silenzi, di riconquistare la pazienza, di recuperare il valore della lentezza. Di scoprire il bello delle relazioni e il sano divertimento che sono il cuore del nostro lavoro”. Visti i positivi riscontri ricevuti con le innumerevoli adesioni Idee per Viaggiare sta quindi valutando l’effettiva possibilità di organizzare questa particolarissima occasione di incontro.\r\n\r\n ","post_title":"Curzi, IpV: la Unconvention sulla via Francigena? Un pesce d'aprile sfuggito di mano che diventa realtà","post_date":"2024-04-09T13:26:11+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712669171000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti