25 April 2018

Evolution Travel conclude il 2017 con due pratiche record

[ 0 ]

Ammonta a 172 mila euro il valore di una delle pratiche chiuse da Evolution Travel prima della fine del 2017, che si aggiunge ad un’altra pratica da ricordare, da 139 mila euro, siglata nella seconda parte dell’anno. La prima pratica riguarda il Vietnam in abbinamento alla Cambogia, ed è stata messa a segno dal promotore tour operator Bruno Bottaro, profondo conoscitore di Asia ed Estremo Oriente. L’operazione è quella di valore maggiore dal 2000, anno di esordio di Evolution Travel. «Cifre così importanti sono frutto di un grande lavoro di scouting del mercato – commenta Bottaro – e testimoniano la nostra capacità di proporci in qualità di attori di primo piano per i viaggi in Asia e Oriente, grazie all’affidabilità delle nostre dmc, alla conoscenza diretta di quello che trattiamo e alla capacità di essere flessibili, modellando proposte tailor made. Abbiamo dedicato molte energie alla costruzione di questo viaggio, ma, alla fine, il cliente è stato accontentato». La seconda pratica riguarda il golf, abbinato a una meta nuovamente molto richiesta come il Marocco, ed è stata chiusa dalla promotrice tour operator Silvia Ravelli, che sta diventando un punto di riferimento per numerosi appassionati del green. Il viaggio ha avuto luogo a novembre e nella scelta della destinazione sono stati fondamentali il fattore climatico, la presenza di un corrispondente locale, testato e di ottimo livello, nonché la particolarità del campo a 18 buche collegato direttamente al resort cinque stelle che ha ospitato i giocatori. «La mia esperienza da giocatrice – dichara Ravelli – è stata fondamentale per programmare al meglio il viaggio, lavorando a stretto contatto con un interlocutore che aveva già interagito con noi in passato, trovandosi molto bene. Mi fa molto piacere che la destinazione prescelta sia stata il Marocco, meta che sta ritornando a produrre i numeri che faceva registrare in passato e che merita una grande attenzione per le cose belle che offre. La relazione di lunga data con i corrispondenti locali fa sì che per individuali e gruppi si possa organizzare tutto al meglio, con un giusto equilibrio tra momenti di gioco e di svago. Il feedback al rientro è stato ottimo e il 2018 prospetta l’opportunità di altre pratiche importanti come questa».




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti