21 September 2021

Wizz Air guarda a un futuro di ulteriore crescita in Italia

[ 0 ]

Italia ancora e sempre più terra di conquista per Wizz Air, che non rallenta i propri piani di espansione anche se, a livello globale, il mese di novembre appena chiuso ha visto la low cost volare con un terzo dei posti vuoti, a fronte di una capacità offerta appena al 20% di quella pre-Covid. 

Wizz Air ha lanciato 260 nuove rotte e 13 nuove basi dall’inizio della pandemia, tra cui Catania, Doncaster, Dortmund, Larnaca, Londra Gatwick, Milano Malpensa, Oslo e Tirana; e Wizz Air Abu Dhabi, con un nuovo Coa, che decollerà a gennaio. Ciò è il risultato di una relazione con il governo di Abu Dhabi. “Alcune decisioni sono state strategiche – ha sottolineato il ceo József Váradi durante un’intervista, in occasione di Routes Reconnectede altre più opportunistiche sono state prese proprio in considerazione della diffusione della pandemia“. Tuttavia, la maggior parte delle iniziative strategiche sono state prese utilizzando gli studi pre-crisi. Ciò include il mercato italiano che in futuro sarà protagonista con un ruolo e performance ancora “più significativi”.

Intanto, lo scorso novembre Wizz Air ha operato solo un quinto circa dell’abituale numero di voli e più o meno un terzo dei posti a disposizione è rimasto vuoto. La low cost ha trasportato meno di 500.000 passeggeri durante il mese, rispetto ai quasi 3 milioni del novembre 2019. E malgrado abbia operato circa il 20% della capacità prevista pre-Covid, Wizz Air ha registrato un load factor del 68% ben più basso rispetto a quello del 93% dello stesso mese dell’anno scorso. Di conseguenza i ricavi passeggero chilometro sono scesi di quasi l’85%.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti