24 May 2024

Tuifly chiuderà su Brema

[ 0 ]

Tuifly ha deciso che a fare data del mese di aprile chiuderà le sue operazioni sulla base di Brema. Il provvedimento sorprende non poco dato che la compagnia effettua nove collegamenti dalla città. Ancora non si conoscono i motivi e i dettagli della decisione.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468039 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è svolta a Milano martedì 21 maggio l’edizione 2024 di The Glamour Hotel Event: uno degli appuntamenti diventati place to be per i principali top player dell’ospitalità, luogo privilegiato per incontrare colleghi, amici e intrecciare nuove relazioni. Tante e diverse le figure e le professionalità del mondo dell’ospitalità di lusso che si sono riunite: proprietari di hotel indipendenti e di gruppi alberghieri, ceo o managing director di catene internazionali, immobiliaristi, general manager, responsabili di sviluppo di brand e acquisti, architetti, interior designer, advisor, nomi d’eccellenza della ristorazione... Ideato e curato da Monia Ronconi, The Glamour Hotel Event è un salotto cresciuto nel tempo e che oggi si afferma come uno degli appuntamenti must to be del settore, con due edizioni annue, Milano e Roma. In un’atmosfera di festa e rilassata, sorrisi, chiacchiere, grandi idee, progetti, musica e buon cibo. Ma anche incontri dai quali posso nascere opportunità di business. Una cosa è certa, sui trend che definiscono le nuove declinazioni del lusso, sono tutti d’accordo: innovazione, sostenibilità, design ed esperienze autentiche per gli ospiti. La suggestiva cornice per il cocktail party è stata il VMaison Hotel, boutique hotel nel cuore di Brera. Tanti gli ospiti che hanno preso parte all’evento, tra cui i rappresentanti di alcuni dei più dinamici gruppi dell’hotellerie globale come Marco Gilardi, senior operations director Italy & Usa gruppo Minor, Andrea Quadrio Curzio, proprietario di Qc Terme, Pippo Russotti, managing director Russotti Gestioni Hotels, Vincenzo Finizzola, gruppo Marseglia, Tany e Francesco Nardi, proprietari dell’hotel de La Ville di Monza, Harry Charles Mills Sciò, founder & ceo Fortvny - Hospitality Consulting. Tra gli altri nomi presenti Andrea Obertello, general manager Four Seasons Milano, Nicolas Auger, general manager Grand Hotel et de Milan, Maurizio Romani, cluster general manager l’Albereta e l’Andana, Paolo Comparozzi general manager, Nhow Milano, Fabiana Chironna, general manager Nh Collection Milano Touring. E ancora Matthias Welzel, general manager, Hilton Lake Como, Sandra Foucher, general manager, Nyx Milano, Damiano De Crescenzo managing director Planetaria Hotels, Francesco Barattini, hotel manager Starhotel Rosa Grand, Barbara Rohner, general manager  Magna Pars Suite Hotel. E ancora responsabili di sviluppo di brand: Filippo Papa, director, development Italy Marriott International, Angelica Corsini, business development director di Arsenale, Ilaria Picozzi, business development & acquisition manager Bluserena Hotels & Resorts, Federica Maria Ferrari, senior business development manager Radisson Hotel Group. [post_title] => E' andato in scena a Milano The Glamour Hotel Event: il salotto dell'ospitalità del lusso [post_date] => 2024-05-24T11:00:48+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716548448000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467800 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_467468" align="alignleft" width="300"] Adriano Apicella[/caption] Per Welcome Travel Group la chiusura del primo semestre dell’anno è contrassegnata da un evidente segno più per tutte le aree di business – dal leisure, ai vettori passando per il business travel e le assicurazioni – che hanno registrato trend positivi di crescita sia per volumi sia per numero di passeggeri gestiti, rilevando anche un aumento del valore medio della spesa per pratica. Un andamento in linea con i risultati del 2023, archiviato con un volume d'affari gestito di 1 miliardo e 437 milioni, in crescita del 44% rispetto all’anno precedente. Le previsioni per il 2024 indicano un ulteriore incremento del 13%. Questi risultati riconfermano l’attrattività delle Agenzie appartenenti al Network e la robusta domanda che ha caratterizzato la stagione invernale. «Siamo molto soddisfatti dell’andamento della stagione in corso – afferma Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group –. Il 2024 è partito con segnali davvero incoraggianti, tutti gli indicatori confermano le previsioni di crescita di questo settore, dove la vacanza è ormai considerata un bene primario a cui difficilmente si rinuncia. Le agenzie Welcome e Geo continuano a dimostrare capacità e interesse nell’utilizzo dei servizi e delle iniziative commerciali sviluppate dal Network che stanno generando un evidente vantaggio competitivo funzionale alla crescita dei volumi prodotti da ciascun punto vendita». Leisure Il consuntivo dell'inverno evidenzia un aumento dei volumi leisure sviluppati dal Network, registrando un valore di 1 miliardo e 69 milioni, dal 1° novembre 2023 al 30 aprile 2024, con una crescita del 12% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Allo stesso modo, il venduto  con i vettori nello stesso periodo è stato di 315 milioni, registrando un incremento dell'11%. La costante crescita del traffico leisure è sostenuta anche da un significativo incremento delle prenotazioni anticipate, che hanno registrato performance positive e incoraggianti durante tutto l'inverno, prospettando quindi una promettente stagione estiva.   Gli investimenti strategici sul fronte della tecnologia, del prodotto in esclusiva e dello sviluppo qualitativo delle affiliazioni, realizzati negli ultimi anni dal Gruppo guidato da Adriano Apicella, si sono rivelati fondamentali. La politica commerciale, i servizi e gli strumenti offerti hanno, infatti, puntato a rafforzare il ruolo del Network come anello di congiunzione tra Operatori e Agenzie con l’obiettivo di acquisire nuove quote di mercato attraverso un incremento dei rispettivi volumi di vendita, a vantaggio di tutta la filiera. Lo evidenziano con chiarezza i numeri di andamento, che continuano a segnare per i Partner commerciali performance superiori a quelle di mercato.   [post_title] => Welcome Travel Group: primo semestre positivo in tutte le aree di business [post_date] => 2024-05-22T07:26:14+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716362774000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467538 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair chiuderà la sua base di Bordeaux il prossimo novembre: una decisione che la low cost irlandese imputa all'aumento delle tasse aeroportuali. La compagnia aerea conta tre aeromobili basati a Bordeaux e la chiusura della base impatterà su circa 90 piloti, personale di cabina e ingegneri. Al personale verranno offerte posizioni simili in basi alternative del network Ryanair. Sono 40 le rotte che perderà lo scalo. Jason McGuinness, chief commercial officer della low cost, ha precisato che Ryanair non aveva "alcuna alternativa finanziaria" se non quella di chiudere la base dopo che i colloqui con la direzione dello scalo si sono interrotti. "La perdita di Bordeaux sarà un guadagno per altri aeroporti in Europa", ha aggiunto. Ryanair ha aperto i voli per Bordeaux nel dicembre 2009 e ha inaugurato una base in città quasi un decennio dopo, nel giugno 2019. I dati di Sabre Market Intelligence mostrano che la compagnia aerea ha trasportato circa 1,6 milioni di passeggeri sui voli da e per Bordeaux nel 2023, segnando un aumento del 15% su base annua. [post_title] => Ryanair chiuderà a novembre la base di Bordeaux: "Tasse aeroportuali troppo elevate" [post_date] => 2024-05-17T12:00:41+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715947241000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467467 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_467468" align="alignleft" width="300"] Adriano Apicella[/caption] Entra nel vivo la  nuova opportunità di business riservata alle agenzie del Network che, con il lancio della sezione dedicata ai viaggi sul portale Viaggi.Conad.it, avranno la possibilità di gestire le prenotazioni di vacanze e crociere riservate ai possessori di Carta Insieme e Carta Insieme Più Conad. Tutte le proposte viaggi e crociere saranno prenotabili esclusivamente attraverso le Agenzie del Network che hanno aderito al progetto. L’obiettivo della partnership, attiva dai primi mesi del 2024, è offrire un’esperienza integrata di acquisto ai quasi 12 milioni di famiglie clienti Conad, che scelgono l’insegna ogni settimana. I titolari delle carte fedeltà Conad, oltre 8 milioni in tutta Italia, avranno accesso a proposte di viaggio con vantaggi esclusivi  garantiti dal Network.  Le adesioni al progetto stanno crescendo costantemente, con già oltre 1.300 Agenzie presenti nello store locator di Conad Viaggi, presto identificate anche sul territorio come Agenzie Partner HeyConad tramite apposite vetrofanie. “Siamo molto orgogliosi di dare il go live a questa importante partnership che siamo certi garantirà un ulteriore e significativo vantaggio per le agenzie del Network – dichiara Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group –. Viaggi.conad.it rappresenta un innovativo canale di vendita che concretizza in modo evidente la visione del Network: veicolare clientela dal mondo online verso le Agenzie di Viaggi fisiche. L’imponente piano media, gli importanti vantaggi commerciali riservati ai titolari di carta Conad e il nuovo canale viaggi.conad.it rappresentano gli ingredienti principali per il successo dell'iniziativa”.  Partnership Attraverso il Portale Viaggi.Conad.it sarà dunque possibile prenotare online una vacanza selezionando un’agenzia Welcome o Geo dallo Store Locator, richiedere di essere ricontattato dall’agenzia, chiedere supporto al sdervizio clienti Conad tramite Live Chat oppure recarsi fisicamente in agenzia di viaggi  dove, grazie all’utilizzo della Carta Conad sarà possibile beneficiare delle proposte dedicate. Anche le pratiche che richiedono il supporto del servizio clienti Viaggi Conad potranno essere confermate solo tramite le Agenzie del Network. A sostegno del lancio di HeyConad Viaggi, Conad ha avviato una significativa campagna media su TV, radio e piattaforme digitali, volta a promuovere l'iniziativa commerciale, che fino al 30 giugno offre uno sconto fino a 300 euro ai titolari di carta Conad e che darà visibilità alle Agenzie del Network. Lo spot tv, infatti, si conclude con un invito a prenotare il viaggio presso le Agenzie Welcome e Geo aderenti all’iniziativa. La partnership è naturalmente integrata nel piano di comunicazione del Network attraverso tutti i suoi canali di diffusione dando evidenza ai plus commerciali messi a disposizione di Clienti e Agenzie.  Con quasi 12 milioni di famiglie che scelgono il brand Conad ogni settimana, il valore di questo accordo risiede nell’opportunità offerta alle Agenzie della rete di intercettare nuovi Clienti e nuovi target di viaggiatori, grazie alla sinergia fra punti di contatto digitali e punti vendita fisici Conad, con l’introduzione di un nuovo canale di vendita.     [post_title] => Welcome: le agezie del Network entrano nella sezione del portale Viaggi.Conad.it [post_date] => 2024-05-16T10:30:52+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715855452000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467236 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Norse Atlantic Airways punta a chiudere l'anno in utile, dopo aver ridotto le perdite operative del primo trimestre di circa il 15%. Bjorn Tore Larsen, ceo della low cost, commentando i risultati dei primi tre mesi 2024, ha dichiarato che l'inizio dell'esercizio ha dimostrato "un notevole miglioramento su tutti i parametri" rispetto all'anno scorso. La compagnia aerea ha raddoppiato i ricavi a 78,2 milioni di dollari, grazie all'aumento di oltre l'80% del numero di passeggeri, che hanno superato le 200.000 unità, e grazie all'incremento delle tariffe medie e dei ricavi accessori. Mentre la capacità è aumentata del 72%, il corrispondente aumento del traffico passeggeri ha fatto salire il load factor di 19 punti percentuali, al 73%. Le perdite operative si sono ridotte del 15% a 53,4 milioni di dollari, mentre le perdite nette sono scese dell'11% a 62,8 milioni di dollari. Larsen ha sottolineato come durante l'inverno le strategie del vettore abbiano posto maggiore enfasi sulle destinazioni leisure e sui charter, con buoni risultati, tanto che "Affineremo ulteriormente questa strategia per il prossimo inverno, con diversi contratti a lungo termine assicurati o in fase di negoziazione". Ora, le aspettative per l'estate tracciano i contorni di una stagione "forte" che vedrà Norse operare con una flotta di 12 Boeing 787 rispetto ai 10 dello scorso anno. "Le prenotazioni per l'anno in corso sono aumentate in modo significativo rispetto al 2023, con un incremento dei biglietti del 45%. Siamo sulla strada della redditività per tutto l'anno e un'estate di successo rappresenta una importante tappa di questo percorso". [post_title] => Norse Atlantic riduce il rosso del trimestre e punta all'utile per fine anno [post_date] => 2024-05-14T09:23:43+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715678623000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467178 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si fa sempre più complicata la vicenda del Bauer di Venezia, parte del portfolio italiano di investimenti del colosso austriaco Signa in default. Dopo la notizia della vendita della proprietà al gruppo svizzero-tedesco Schoeller, è infatti immediatamente intervenuto il fondo Usa King Street Capital Management, già tra i principali finanziatori della stessa Signa, a cui qualche settimana prima pareva fosse passata la proprietà dell'hotel veneziano. La vicenda è complicata, spiega Milano Finanza, e riguarda un pegno che, tramite una sub-holding lussemburghese, gravava sul Bauer, a favore di un family office del Golfo, che a sua volta aveva concesso un prestito alla compagnia fondata da René Benko. Gli arabi lo scorso marzo avrebbero però ceduto il loro credito a King Street che, all'annuncio della firma del contratto di Signa con Schoeller, ha escusso il pegno, tramite un'altra società lussemburghese riconducibile al fondo Usa. L'operazione non è stata comprensibilmente apprezzata da Schoeller, intenzionato a chiedere l'adempimento del contratto. Da qui la possibilità che il gruppo austriaco possa far causa a King Street, che nel frattempo avrebbe tuttavia già dato incarico all'advisor finanziario Eastdil Secured di mettere l'asset sul mercato. A oggi la proprietà è valutata circa 300 milioni di euro, ma i piani originali sarebbero stati quelli di rinnovare l'albergo, anche se i lavori per 150 milioni sono attualmente fermi. [post_title] => Bauer: la situazione si complica. No di King Street alla vendita a Schoeller [post_date] => 2024-05-13T11:59:30+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715601570000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467057 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'Ambasciata della Namibia insieme al Namibia Investment Promotion and Development Board (Nipdb) partecipano al Macfrut di Rimini, la fiera agro-alimentare italiana in corso a Rimini in questi giorni. Obiettivo principale quello di facilitare, ottenere e coordinare investimenti esteri finalizzati allo sviluppo delle micro, piccole e medie imprese in Namibia. Alla fiera ci sono anche i rappresentanti del “Namibia Agronomic Board per promuovere l'industria agronomica e facilitare la produzione, la lavorazione, lo stoccaggio e la commercializzazione di prodotti controllati in Namibia. Spetta invece alla “Namibia Industrial Development Agency" il compito di abilitare, promuovere e facilitare l’agenda di industrializzazione in Namibia con conseguente resilienza economica nazionale a lungo termine. Oggi, 10 maggio, dalle 10:30 alle 12:00 Invest in Namibia partecipa al workshop in programma alla @Tomato Arena, dove verranno discusse le opportunità di investimento e commerciali, nonché del quadro normativo del paese. I rappresentanti delle delegazioni si alterneranno nel presentare tutti gli aspetti collegati agli investimenti in Namibia, tra cui, i quadri normativi, le opportunità di sviluppo industriale, l’inclusività per i giovani e di genere. La Namibia è presente al padiglione 5 di Expo Centre Rimini, allo stand B05-B015: la delegazione espone i prodotti namibiani, il materiale informativo e illustra al pubblico le opportunità dell’investire nel Paese.   [post_title] => La Namibia al Macfrut di Rimini per promuovere investimenti esteri nelle pmi locali [post_date] => 2024-05-10T09:50:03+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715334603000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467037 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Continua il periodo positivo di Ami Assistance che, dopo aver superato nel 2022 i ricavi registrati nell’ultimo anno pre-Covid di oltre il 20%, chiude il 2023 con un aumento del fatturato del 50% rispetto all’anno precedente. Molto bene anche il primo trimestre del 2024, che segna una crescita del 30%, rispetto allo stesso periodo del 2023. “Siamo estremamente soddisfatti dei risultati ottenuti dall’azienda nel corso del 2023, che si sono dimostrati pienamente in linea con le nostre previsioni di budget e che rappresentano un’ulteriore dimostrazione tangibile della continuità del nostro percorso di crescita degli ultimi anni - spiega Massimo Borelli, responsabile commerciale area Nord Ovest di Ami Assistance -: Un percorso che sta proseguendo nel migliore dei modi anche quest’anno, dato che nei primi tre mesi del 2024 abbiamo superato del 30% i ricavi ottenuti nel primo trimestre 2023, che per noi hanno rappresentato un vero e proprio record rispetto all’anno precedente". Anche nel 2023 le migliori performance in termini di vendita sono state ottenute da Amitravel, la polizza collettiva modulare di Ami Assistance sviluppata su misura per soddisfare le esigenze di tour operator e agenzie di viaggio che organizzano i tour in proprio. “Con l’approssimarsi della stagione estiva effettueremo un vero e proprio restyling della nostra Amitravel, mantenendo inalterate le garanzie molto estese del prodotto che consentono di soddisfare pienamente tutti i bisogni del turista, ma al tempo stesso rinnovandola con ulteriori feature che siamo certi verranno molto apprezzate dagli operatori”.   [post_title] => Ami Assistance: fatturato 2023 a +50%. Restyling in vista per la polizza Amitravel [post_date] => 2024-05-09T13:17:44+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715260664000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466902 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Vueling cancella oltre il 30% dei suoi voli in Francia tra l'8 e il 9 maggio a causa di uno sciopero del personale di cabina nella base della compagnia all'aeroporto di Parigi Orly, che proseguirà fino a domenica 12 maggio. Il vettore spagnolo del gruppo Iag ha dichiarato che sta lavorando «in coordinamento con tutti i team per ridurre al minimo i disagi» e che sta informando «tutti i clienti delle opzioni alternative disponibili per mitigare, per quanto possibile, i maggiori disagi». Vueling, che opera circa 120 voli giornalieri in Francia, ha previsto diverse alternative per i passeggeri coinvolti dalle cancellazioni, dal rimborso del biglietto, al trasferimento su altri voli o al cambio della data di viaggio. Lo scorso 29 aprile, il sindacato che rappresenta gli assistenti di volo della compagnia, ha indetto uno sciopero dall'8 al 12 maggio per chiedere negoziati “equi” con la dirigenza su un nuovo accordo aziendale.  [post_title] => Vueling taglia il 30% dei voli in Francia per lo sciopero del personale di cabina [post_date] => 2024-05-08T10:58:12+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715165892000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "tuifly chiudera su brema" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":23,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":673,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468039","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si è svolta a Milano martedì 21 maggio l’edizione 2024 di The Glamour Hotel Event: uno degli appuntamenti diventati place to be per i principali top player dell’ospitalità, luogo privilegiato per incontrare colleghi, amici e intrecciare nuove relazioni. Tante e diverse le figure e le professionalità del mondo dell’ospitalità di lusso che si sono riunite: proprietari di hotel indipendenti e di gruppi alberghieri, ceo o managing director di catene internazionali, immobiliaristi, general manager, responsabili di sviluppo di brand e acquisti, architetti, interior designer, advisor, nomi d’eccellenza della ristorazione...\r\n\r\nIdeato e curato da Monia Ronconi, The Glamour Hotel Event è un salotto cresciuto nel tempo e che oggi si afferma come uno degli appuntamenti must to be del settore, con due edizioni annue, Milano e Roma. In un’atmosfera di festa e rilassata, sorrisi, chiacchiere, grandi idee, progetti, musica e buon cibo. Ma anche incontri dai quali posso nascere opportunità di business. Una cosa è certa, sui trend che definiscono le nuove declinazioni del lusso, sono tutti d’accordo: innovazione, sostenibilità, design ed esperienze autentiche per gli ospiti.\r\n\r\nLa suggestiva cornice per il cocktail party è stata il VMaison Hotel, boutique hotel nel cuore di Brera. Tanti gli ospiti che hanno preso parte all’evento, tra cui i rappresentanti di alcuni dei più dinamici gruppi dell’hotellerie globale come Marco Gilardi, senior operations director Italy & Usa gruppo Minor, Andrea Quadrio Curzio, proprietario di Qc Terme, Pippo Russotti, managing director Russotti Gestioni Hotels, Vincenzo Finizzola, gruppo Marseglia, Tany e Francesco Nardi, proprietari dell’hotel de La Ville di Monza, Harry Charles Mills Sciò, founder & ceo Fortvny - Hospitality Consulting.\r\n\r\nTra gli altri nomi presenti Andrea Obertello, general manager Four Seasons Milano, Nicolas Auger, general manager Grand Hotel et de Milan, Maurizio Romani, cluster general manager l’Albereta e l’Andana, Paolo Comparozzi general manager, Nhow Milano, Fabiana Chironna, general manager Nh Collection Milano Touring. E ancora Matthias Welzel, general manager, Hilton Lake Como, Sandra Foucher, general manager, Nyx Milano, Damiano De Crescenzo managing director Planetaria Hotels, Francesco Barattini, hotel manager Starhotel Rosa Grand, Barbara Rohner, general manager  Magna Pars Suite Hotel. E ancora responsabili di sviluppo di brand: Filippo Papa, director, development Italy Marriott International, Angelica Corsini, business development director di Arsenale, Ilaria Picozzi, business development & acquisition manager Bluserena Hotels & Resorts, Federica Maria Ferrari, senior business development manager Radisson Hotel Group.","post_title":"E' andato in scena a Milano The Glamour Hotel Event: il salotto dell'ospitalità del lusso","post_date":"2024-05-24T11:00:48+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1716548448000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467800","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_467468\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Adriano Apicella[/caption]\r\nPer Welcome Travel Group la chiusura del primo semestre dell’anno è contrassegnata da un evidente segno più per tutte le aree di business – dal leisure, ai vettori passando per il business travel e le assicurazioni – che hanno registrato trend positivi di crescita sia per volumi sia per numero di passeggeri gestiti, rilevando anche un aumento del valore medio della spesa per pratica. Un andamento in linea con i risultati del 2023, archiviato con un volume d'affari gestito di 1 miliardo e 437 milioni, in crescita del 44% rispetto all’anno precedente. Le previsioni per il 2024 indicano un ulteriore incremento del 13%. Questi risultati riconfermano l’attrattività delle Agenzie appartenenti al Network e la robusta domanda che ha caratterizzato la stagione invernale.\r\n«Siamo molto soddisfatti dell’andamento della stagione in corso – afferma Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group –. Il 2024 è partito con segnali davvero incoraggianti, tutti gli indicatori confermano le previsioni di crescita di questo settore, dove la vacanza è ormai considerata un bene primario a cui difficilmente si rinuncia. Le agenzie Welcome e Geo continuano a dimostrare capacità e interesse nell’utilizzo dei servizi e delle iniziative commerciali sviluppate dal Network che stanno generando un evidente vantaggio competitivo funzionale alla crescita dei volumi prodotti da ciascun punto vendita».\r\nLeisure\r\nIl consuntivo dell'inverno evidenzia un aumento dei volumi leisure sviluppati dal Network, registrando un valore di 1 miliardo e 69 milioni, dal 1° novembre 2023 al 30 aprile 2024, con una crescita del 12% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Allo stesso modo, il venduto  con i vettori nello stesso periodo è stato di 315 milioni, registrando un incremento dell'11%.\r\nLa costante crescita del traffico leisure è sostenuta anche da un significativo incremento delle prenotazioni anticipate, che hanno registrato performance positive e incoraggianti durante tutto l'inverno, prospettando quindi una promettente stagione estiva.\r\n \r\nGli investimenti strategici sul fronte della tecnologia, del prodotto in esclusiva e dello sviluppo qualitativo delle affiliazioni, realizzati negli ultimi anni dal Gruppo guidato da Adriano Apicella, si sono rivelati fondamentali. La politica commerciale, i servizi e gli strumenti offerti hanno, infatti, puntato a rafforzare il ruolo del Network come anello di congiunzione tra Operatori e Agenzie con l’obiettivo di acquisire nuove quote di mercato attraverso un incremento dei rispettivi volumi di vendita, a vantaggio di tutta la filiera. Lo evidenziano con chiarezza i numeri di andamento, che continuano a segnare per i Partner commerciali performance superiori a quelle di mercato.\r\n ","post_title":"Welcome Travel Group: primo semestre positivo in tutte le aree di business","post_date":"2024-05-22T07:26:14+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1716362774000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467538","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair chiuderà la sua base di Bordeaux il prossimo novembre: una decisione che la low cost irlandese imputa all'aumento delle tasse aeroportuali.\r\n\r\nLa compagnia aerea conta tre aeromobili basati a Bordeaux e la chiusura della base impatterà su circa 90 piloti, personale di cabina e ingegneri. Al personale verranno offerte posizioni simili in basi alternative del network Ryanair. Sono 40 le rotte che perderà lo scalo.\r\n\r\nJason McGuinness, chief commercial officer della low cost, ha precisato che Ryanair non aveva \"alcuna alternativa finanziaria\" se non quella di chiudere la base dopo che i colloqui con la direzione dello scalo si sono interrotti. \"La perdita di Bordeaux sarà un guadagno per altri aeroporti in Europa\", ha aggiunto.\r\n\r\nRyanair ha aperto i voli per Bordeaux nel dicembre 2009 e ha inaugurato una base in città quasi un decennio dopo, nel giugno 2019. I dati di Sabre Market Intelligence mostrano che la compagnia aerea ha trasportato circa 1,6 milioni di passeggeri sui voli da e per Bordeaux nel 2023, segnando un aumento del 15% su base annua.","post_title":"Ryanair chiuderà a novembre la base di Bordeaux: \"Tasse aeroportuali troppo elevate\"","post_date":"2024-05-17T12:00:41+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715947241000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467467","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_467468\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Adriano Apicella[/caption]\r\nEntra nel vivo la  nuova opportunità di business riservata alle agenzie del Network che, con il lancio della sezione dedicata ai viaggi sul portale Viaggi.Conad.it, avranno la possibilità di gestire le prenotazioni di vacanze e crociere riservate ai possessori di Carta Insieme e Carta Insieme Più Conad. Tutte le proposte viaggi e crociere saranno prenotabili esclusivamente attraverso le Agenzie del Network che hanno aderito al progetto.\r\nL’obiettivo della partnership, attiva dai primi mesi del 2024, è offrire un’esperienza integrata di acquisto ai quasi 12 milioni di famiglie clienti Conad, che scelgono l’insegna ogni settimana. I titolari delle carte fedeltà Conad, oltre 8 milioni in tutta Italia, avranno accesso a proposte di viaggio con vantaggi esclusivi  garantiti dal Network.\r\n Le adesioni al progetto stanno crescendo costantemente, con già oltre 1.300 Agenzie presenti nello store locator di Conad Viaggi, presto identificate anche sul territorio come Agenzie Partner HeyConad tramite apposite vetrofanie.\r\n“Siamo molto orgogliosi di dare il go live a questa importante partnership che siamo certi garantirà un ulteriore e significativo vantaggio per le agenzie del Network – dichiara Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group –. Viaggi.conad.it rappresenta un innovativo canale di vendita che concretizza in modo evidente la visione del Network: veicolare clientela dal mondo online verso le Agenzie di Viaggi fisiche. L’imponente piano media, gli importanti vantaggi commerciali riservati ai titolari di carta Conad e il nuovo canale viaggi.conad.it rappresentano gli ingredienti principali per il successo dell'iniziativa”.\r\n Partnership\r\nAttraverso il Portale Viaggi.Conad.it sarà dunque possibile prenotare online una vacanza selezionando un’agenzia Welcome o Geo dallo Store Locator, richiedere di essere ricontattato dall’agenzia, chiedere supporto al sdervizio clienti Conad tramite Live Chat oppure recarsi fisicamente in agenzia di viaggi  dove, grazie all’utilizzo della Carta Conad sarà possibile beneficiare delle proposte dedicate. Anche le pratiche che richiedono il supporto del servizio clienti Viaggi Conad potranno essere confermate solo tramite le Agenzie del Network.\r\nA sostegno del lancio di HeyConad Viaggi, Conad ha avviato una significativa campagna media su TV, radio e piattaforme digitali, volta a promuovere l'iniziativa commerciale, che fino al 30 giugno offre uno sconto fino a 300 euro ai titolari di carta Conad e che darà visibilità alle Agenzie del Network. Lo spot tv, infatti, si conclude con un invito a prenotare il viaggio presso le Agenzie Welcome e Geo aderenti all’iniziativa. La partnership è naturalmente integrata nel piano di comunicazione del Network attraverso tutti i suoi canali di diffusione dando evidenza ai plus commerciali messi a disposizione di Clienti e Agenzie.\r\n Con quasi 12 milioni di famiglie che scelgono il brand Conad ogni settimana, il valore di questo accordo risiede nell’opportunità offerta alle Agenzie della rete di intercettare nuovi Clienti e nuovi target di viaggiatori, grazie alla sinergia fra punti di contatto digitali e punti vendita fisici Conad, con l’introduzione di un nuovo canale di vendita.\r\n \r\n ","post_title":"Welcome: le agezie del Network entrano nella sezione del portale Viaggi.Conad.it","post_date":"2024-05-16T10:30:52+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1715855452000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467236","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Norse Atlantic Airways punta a chiudere l'anno in utile, dopo aver ridotto le perdite operative del primo trimestre di circa il 15%. Bjorn Tore Larsen, ceo della low cost, commentando i risultati dei primi tre mesi 2024, ha dichiarato che l'inizio dell'esercizio ha dimostrato \"un notevole miglioramento su tutti i parametri\" rispetto all'anno scorso.\r\n\r\nLa compagnia aerea ha raddoppiato i ricavi a 78,2 milioni di dollari, grazie all'aumento di oltre l'80% del numero di passeggeri, che hanno superato le 200.000 unità, e grazie all'incremento delle tariffe medie e dei ricavi accessori.\r\n\r\nMentre la capacità è aumentata del 72%, il corrispondente aumento del traffico passeggeri ha fatto salire il load factor di 19 punti percentuali, al 73%. Le perdite operative si sono ridotte del 15% a 53,4 milioni di dollari, mentre le perdite nette sono scese dell'11% a 62,8 milioni di dollari.\r\n\r\nLarsen ha sottolineato come durante l'inverno le strategie del vettore abbiano posto maggiore enfasi sulle destinazioni leisure e sui charter, con buoni risultati, tanto che \"Affineremo ulteriormente questa strategia per il prossimo inverno, con diversi contratti a lungo termine assicurati o in fase di negoziazione\".\r\n\r\nOra, le aspettative per l'estate tracciano i contorni di una stagione \"forte\" che vedrà Norse operare con una flotta di 12 Boeing 787 rispetto ai 10 dello scorso anno. \"Le prenotazioni per l'anno in corso sono aumentate in modo significativo rispetto al 2023, con un incremento dei biglietti del 45%. Siamo sulla strada della redditività per tutto l'anno e un'estate di successo rappresenta una importante tappa di questo percorso\".","post_title":"Norse Atlantic riduce il rosso del trimestre e punta all'utile per fine anno","post_date":"2024-05-14T09:23:43+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715678623000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467178","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si fa sempre più complicata la vicenda del Bauer di Venezia, parte del portfolio italiano di investimenti del colosso austriaco Signa in default. Dopo la notizia della vendita della proprietà al gruppo svizzero-tedesco Schoeller, è infatti immediatamente intervenuto il fondo Usa King Street Capital Management, già tra i principali finanziatori della stessa Signa, a cui qualche settimana prima pareva fosse passata la proprietà dell'hotel veneziano.\r\n\r\nLa vicenda è complicata, spiega Milano Finanza, e riguarda un pegno che, tramite una sub-holding lussemburghese, gravava sul Bauer, a favore di un family office del Golfo, che a sua volta aveva concesso un prestito alla compagnia fondata da René Benko. Gli arabi lo scorso marzo avrebbero però ceduto il loro credito a King Street che, all'annuncio della firma del contratto di Signa con Schoeller, ha escusso il pegno, tramite un'altra società lussemburghese riconducibile al fondo Usa.\r\n\r\nL'operazione non è stata comprensibilmente apprezzata da Schoeller, intenzionato a chiedere l'adempimento del contratto. Da qui la possibilità che il gruppo austriaco possa far causa a King Street, che nel frattempo avrebbe tuttavia già dato incarico all'advisor finanziario Eastdil Secured di mettere l'asset sul mercato. A oggi la proprietà è valutata circa 300 milioni di euro, ma i piani originali sarebbero stati quelli di rinnovare l'albergo, anche se i lavori per 150 milioni sono attualmente fermi.","post_title":"Bauer: la situazione si complica. No di King Street alla vendita a Schoeller","post_date":"2024-05-13T11:59:30+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1715601570000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467057","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'Ambasciata della Namibia insieme al Namibia Investment Promotion and Development Board (Nipdb) partecipano al Macfrut di Rimini, la fiera agro-alimentare italiana in corso a Rimini in questi giorni.\r\n\r\nObiettivo principale quello di facilitare, ottenere e coordinare investimenti esteri finalizzati allo sviluppo delle micro, piccole e medie imprese in Namibia.\r\n\r\nAlla fiera ci sono anche i rappresentanti del “Namibia Agronomic Board per promuovere l'industria agronomica e facilitare la produzione, la lavorazione, lo stoccaggio e la commercializzazione di prodotti controllati in Namibia. Spetta invece alla “Namibia Industrial Development Agency\" il compito di abilitare, promuovere e facilitare l’agenda di industrializzazione in Namibia con conseguente resilienza economica nazionale a lungo termine.\r\n\r\nOggi, 10 maggio, dalle 10:30 alle 12:00 Invest in Namibia partecipa al workshop in programma alla @Tomato Arena, dove verranno discusse le opportunità di investimento e commerciali, nonché del quadro normativo del paese. I rappresentanti delle delegazioni si alterneranno nel presentare tutti gli aspetti collegati agli investimenti in Namibia, tra cui, i quadri normativi, le opportunità di sviluppo industriale, l’inclusività per i giovani e di genere.\r\n\r\nLa Namibia è presente al padiglione 5 di Expo Centre Rimini, allo stand B05-B015: la delegazione espone i prodotti namibiani, il materiale informativo e illustra al pubblico le opportunità dell’investire nel Paese.\r\n\r\n ","post_title":"La Namibia al Macfrut di Rimini per promuovere investimenti esteri nelle pmi locali","post_date":"2024-05-10T09:50:03+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1715334603000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467037","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Continua il periodo positivo di Ami Assistance che, dopo aver superato nel 2022 i ricavi registrati nell’ultimo anno pre-Covid di oltre il 20%, chiude il 2023 con un aumento del fatturato del 50% rispetto all’anno precedente. Molto bene anche il primo trimestre del 2024, che segna una crescita del 30%, rispetto allo stesso periodo del 2023.\r\n\r\n“Siamo estremamente soddisfatti dei risultati ottenuti dall’azienda nel corso del 2023, che si sono dimostrati pienamente in linea con le nostre previsioni di budget e che rappresentano un’ulteriore dimostrazione tangibile della continuità del nostro percorso di crescita degli ultimi anni - spiega Massimo Borelli, responsabile commerciale area Nord Ovest di Ami Assistance -: Un percorso che sta proseguendo nel migliore dei modi anche quest’anno, dato che nei primi tre mesi del 2024 abbiamo superato del 30% i ricavi ottenuti nel primo trimestre 2023, che per noi hanno rappresentato un vero e proprio record rispetto all’anno precedente\".\r\n\r\nAnche nel 2023 le migliori performance in termini di vendita sono state ottenute da Amitravel, la polizza collettiva modulare di Ami Assistance sviluppata su misura per soddisfare le esigenze di tour operator e agenzie di viaggio che organizzano i tour in proprio. “Con l’approssimarsi della stagione estiva effettueremo un vero e proprio restyling della nostra Amitravel, mantenendo inalterate le garanzie molto estese del prodotto che consentono di soddisfare pienamente tutti i bisogni del turista, ma al tempo stesso rinnovandola con ulteriori feature che siamo certi verranno molto apprezzate dagli operatori”.\r\n\r\n ","post_title":"Ami Assistance: fatturato 2023 a +50%. Restyling in vista per la polizza Amitravel","post_date":"2024-05-09T13:17:44+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1715260664000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466902","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Vueling cancella oltre il 30% dei suoi voli in Francia tra l'8 e il 9 maggio a causa di uno sciopero del personale di cabina nella base della compagnia all'aeroporto di Parigi Orly, che proseguirà fino a domenica 12 maggio.\r\n\r\nIl vettore spagnolo del gruppo Iag ha dichiarato che sta lavorando «in coordinamento con tutti i team per ridurre al minimo i disagi» e che sta informando «tutti i clienti delle opzioni alternative disponibili per mitigare, per quanto possibile, i maggiori disagi». Vueling, che opera circa 120 voli giornalieri in Francia, ha previsto diverse alternative per i passeggeri coinvolti dalle cancellazioni, dal rimborso del biglietto, al trasferimento su altri voli o al cambio della data di viaggio.\r\n\r\nLo scorso 29 aprile, il sindacato che rappresenta gli assistenti di volo della compagnia, ha indetto uno sciopero dall'8 al 12 maggio per chiedere negoziati “equi” con la dirigenza su un nuovo accordo aziendale. ","post_title":"Vueling taglia il 30% dei voli in Francia per lo sciopero del personale di cabina","post_date":"2024-05-08T10:58:12+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715165892000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti