3 February 2023

Trasporto aereo: incombono le minacce del 5G per la sicurezza

[ 0 ]

Trasporto aereo. Il 5G è entrato nell’agenda del settore dell’aviazione europea con un orizzonte pieno di minacce. Le compagnie aeree sono preoccupate per il loro possibile impatto sulla sicurezza delle operazioni in futuro, in linea con le voci di allarme che si sono levate negli Stati Uniti. 

Eurocontrol ritiene che l’impatto di questo problema sarà minore in Europa. Tuttavia, il suo direttore generale, Eamonn Brennan, avverte che «potrebbe minacciare la sicurezza aerea e comportare costi finanziari significativi per le compagnie aeree». 

«Un anno di deviazioni causate dall’interruzione delle operazioni 5G nei giorni di scarsa visibilità potrebbe costare alle compagnie aeree e agli aeroporti fino a 180 milioni di euro e interrompere i piani di viaggio fino a 1,2 milioni di passeggeri», avverte. Teme infatti che «se non facciamo nulla, c’è il rischio reale che l’aviazione venga frenata nei prossimi anni, poiché i sistemi attuali troveranno sempre più difficile soddisfare i requisiti operativi».

Sforzi coordinati

Di fronte a questo rischio reale, richiede sforzi coordinati e urgenti per modernizzare i sistemi di comunicazione, navigazione e sorveglianza. Con ciò intende evitare una saturazione dei canali che potrebbe ostacolare il passaggio a sistemi più moderni e capaci.

Tra le loro richieste vi sono il miglioramento del filtraggio della banda adiacente, nonché il mantenimento degli standard delle apparecchiature aeronautiche per i sistemi legacy. Allo stesso modo, insistono sulla necessità di raggiungere il giusto equilibrio tra il dispiegamento coordinato di nuovi sistemi radio.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438570 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Vueling in allungo con un operativo globale che include oltre 300 rotte nel 2023 - 30 delle quali nuove - verso più di 100 destinazioni. Ruolo da protagonista per l'Italia che per l'estate conterà 40 rotte verso 23 destinazioni e 8 Paesi diversi. Nel dettaglio, il la compagnia aerea del gruppo Iag collega l’hub di Roma Fiumicino con 14 destinazioni, che comprendono la Spagna (Alicante, Barcellona, Bilbao, Ibiza, Malaga, Maiorca e Valencia), la Francia (Parigi Orly), la Croazia (Dubrovnik, Spalato), la Grecia (Mykonos, Santorini), il Regno Unito (Londra Gatwick) e l’Italia (Lampedusa). Dalla base di Firenze sono 9 i collegamenti diretti per raggiungere Olanda (Amsterdam), Spagna (Barcellona, Bilbao, Madrid), Francia (Parigi Orly), Danimarca (Copenaghen) e Regno Unito (Londra Gatwick). Non mancano le proposte, anche in questo caso, verso l’Italia, in particolare per Catania e Palermo. Conferme anche per l’aeroporto di Milano Malpensa, dove per tutta l’estate saranno attive le rotte per Barcellona, Bilbao, Ibiza e Parigi Orly, con numerose frequenze settimanali (fino a 34). Numerose le proposte anche dagli altri aeroporti italiani, in particolare da Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Genova, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo, Torino e Venezia. Tre i punti saldi su cui Vueling si concentra per continuare a consolidare la crescita operativa, in linea con il quadro del piano di trasformazione Vueling Transform: destagionalizzazione, aumento delle frequenze e digitalizzazione totale dell'offerta.   [post_title] => Vueling sull'Italia con oltre 40 rotte per l'estate verso 23 destinazioni [post_date] => 2023-02-02T15:33:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675351989000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438565 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways  ha siglato questa mattina a Roma l'accordo con il Comitato Italiano Paralimpico per una mobilità più inclusiva, sostenibile e attenta ai diritti delle persone con disabilità, con particolare attenzione al mondo sportivo e ai suoi protagonisti. L'intesa punta a migliorare i servizi offerti alle persone con disabilità nell’ambito del trasporto aereo, partendo dalle reali necessità dei passeggeri; viene quindi istituito un tavolo di confronto al quale prenderanno parte i rappresentanti di Ita e del Comitato Italiano Paralimpico che avrà il compito di individuare le criticità del trasporto aereo per tutte le persone con disabilità fisiche, sensoriali e intellettive, partendo dalle esperienze delle atlete e degli atleti paralimpici impegnati nelle competizioni nazionali e internazionali. Sono previste anche azioni congiunte di comunicazione e social mirate alla promozione dei diritti delle persone con disabilità, a partire da quello a una mobilità senza barriere. La partnership include infine il sostegno a tutti gli atleti paralimpici, ai dirigenti e tecnici, attraverso la possibilità di spostarsi in aereo verso le destinazioni delle proprie gare o allenamenti, con tariffe e agevolazioni dedicate.  "Questa collaborazione testimonia la consapevolezza dell’importanza di fare sistema per garantire questo diritto alla mobilità di tutti, e di tutti gli atleti - ha dichiarato Fabio Maria Lazzerini, ad e direttore generale del vettore -. Ringrazio Luca Pancalli per questo invito oggi nella sede del CIP; sono certo che questa partnership è un punto di partenza prezioso per le future iniziative di sostenibilità nello sport”. "Enac è in prima linea per supportare tutti gli attori del sistema trasporto aereo, affinché si facciano promotori di iniziative come questa - ha aggiunto Pierluigi Di Palma, presidente Enac -: dedicare attenzioni specifiche ai passeggeri disabili, significa garantire loro un diritto che non deve mai essere negato. Enac vigila affinché questo diritto sia sempre garantito. Sono varie le iniziative che da anni l'Enac porta avanti a tutela dei passeggeri, nella consapevolezza che il viaggio aereo deve essere un'esperienza accessibile a tutti, nessun escluso". "La collaborazione tra enti pubblici, privati e terzo settore è fondamentale per intercettare e raggiungere in modo capillare i bisogni dei cittadini – ha sottolineato il ministro Alessandra Locatelli -, e il progetto immaginato da Ita e Cip intende avviare una ricognizione importante che segna un passo avanti e traccia un percorso per il futuro". [post_title] => Ita Airways fa coppia con il Comitato Italiano Paralimpico a favore di una mobilità inclusiva e sostenibile [post_date] => 2023-02-02T15:07:26+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675350446000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438547 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lo aveva già detto Pier Ezhaya, in una recente intervista con noi di Travel Quotidiano: "A livello di brand riteniamo che il protagonista dell'estate sarà Eden Viaggi: il nostro marchio no frills dall’elevato rapporto qualità-prezzo, che mira tra le altre cose a intercettare quote di mercato normalmente attive al di fuori dell’orizzonte del turismo organizzato". Ma ora le parole del general manager tour operating di Alpitour World assumono contorni ancora più concreti. A margine dell'evento di presentazione della nuova partnership con il museo Egizio di Torino, il direttore marketing, Tommaso Bertini, ha infatti rivelato i piani di una multimilionaria campagna di promozione ad hoc, dedicata esclusivamente al marchio no-frills di Pesaro. "E' una decisione importante per quello che crediamo possa essere un brand fondamentale per noi non solo per il 2023 ma anche per gli anni a venire - ha dichiarato Bertini -. Ed è la prima volta che dedicheremo un strategia promozionale di vasta scala a un singolo marchio del gruppo. Si inizierà il prossimo maggio con una serie di spot televisivi. Stiamo selezionando giusto in questi giorni  la casa di produzione e definendo la creatività. Ma stiamo anche studiando una nuova partnership con un'emittente radiofonica, sulle orme di quanto già facciamo con Radio Italia per Alpitour World". La compagnia ha poi in fase di lancio un'altra campagna su larga scala dedicata al gruppo nel suo complesso. "Riproporrà in una nuova declinazione il format ironico dell'anno scorso Io in un villaggio? Mai! - ha aggiunto Bertini -. Partirà a fine febbraio, per poi essere replicata a maggio, e anche questa avrà naturalmente carattere multimediale". [post_title] => Alpitour: il brand del 2023 sarà Eden Viaggi. Al via una campagna ad hoc [post_date] => 2023-02-02T13:06:35+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675343195000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438532 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Hong Kong ha lanciato una nuova campagna di promozione globale - 'Hello, Hong Kong' - che prevede la distribuzione gratuita di 500.000 biglietti aerei nell'intento di attrarre un maggior numero di visitatori. Il leader della città John Lee ha dichiarato che si tratta "probabilmente del più grande benvenuto del mondo".  La maggior parte dei biglietti - per un valore di 2 miliardi di dollari di Hong Kong (210 milioni di sterline) - verrà offerta gratuitamente da tre compagnie aeree (Cathay Pacific Airways, la divisione low cost HK Express e Hong Kong Airlines International Holdings) attraverso varie attività promozionali, ha sottolineato Fred Lam, amministratore delegato dell'Autorità aeroportuale della città. L'offerta prenderà il via all'inizio di marzo e durerà sei mesi durante i quali ci saranno diversi modi per vincere i biglietti, come dalla lotteria agli acquisti due per uno. "Crediamo che l'iniziativa possa contribuire a portare a Hong Kong oltre 1,5 milioni di visitatori" ha dichiarato Lam. Le compagnie aeree distribuiranno i biglietti in fasi successive, con i mercati del Sud-est asiatico che ne beneficeranno per primi. Altri 80.000 biglietti aerei saranno regalati ai residenti di Hong Kong durante l'estate. Il governo sta cercando di rilanciare l'economia e di ricostruire l'immagine globale di Hong Kong, penalizzata dagli eventi del 2019, dall'imposizione di severe leggi sulla sicurezza nel 2020 e dai tre anni di isolamento autoimposto durante la pandemia. Il prodotto interno lordo si è ridotto del 3,5% lo scorso anno, la terza contrazione in quattro anni. Secondo l'ente del turismo, nel 2022 Hong Kong ha accolto circa 605.000 visitatori grazie alla progressiva riduzione delle restrizioni Covid, rispetto ai 91.000 del 2021. Il dato si confronta con i quasi 56 milioni del 2019, prima dell'arrivo della pandemia. [post_title] => 'Hello, Hong Kong': 500.000 biglietti aerei gratuiti per attrarre visitatori nella città [post_date] => 2023-02-02T12:49:57+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675342197000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438543 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il turismo del wedding premia l'Italia: nel 2022 è stata scenario di oltre 11 mila matrimoni stranieri. La Toscana si conferma la regione italiana più richiesta, col 21% del totale: la seguono Lombardia, Campania, Puglia, Sicilia, Lazio. E' quanto emerge dall'Osservatorio Destination Weddings in Italy, condotto da Centro Studi Turistici, finanziato dal ministero del Turismo e presentato da Enit e Convention Bureau Italia. Fatturati alti In base alla durata del soggiorno delle coppie e degli invitati alla cerimonia, per il 2022 si stimano 619mila arrivi e oltre 2 milioni di presenze turistiche, producendo un fatturato stimato di 599 milioni di euro, circa l'11% in più rispetto ai livelli stimati nel 2019. Nel 2022 gli Stati Uniti sono stati il principale paese di provenienza delle coppie straniere che hanno deciso di celebrare il matrimonio in Italia (29,2%), ma oltre il 57% degli eventi sono stati generati da coppie di sposi residenti in Paesi europei. E' rilevante anche il movimento turistico generato dagli sposi italiani all'interno dei confini: si stima che nel 2022 siano stati più di 7.000 i matrimoni di coppie italiane celebrati in una regione diversa dalla propria. [post_title] => Matrimoni stranieri in Italia: nel 2022 il fatturato è di 599 milioni [post_date] => 2023-02-02T12:31:47+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675341107000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438534 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’associazione internazionale delle compagnie crocieristiche Clia e Sea Europe chiedono alla Commissione europea che il comparto industriale che sviluppa tecnologie marittime diventi parte integrante del “Green Deal Industrial Plan”. Con il “Fit for 55” l’Ue ha fissato un ambizioso piano di riduzione delle emissioni generate dal trasporto marittimo. Grazie a tale approccio, inoltre, l’Europa può mantenere la leadership mondiale nella cantieristica navale. Le navi da crociera rappresentano circa l’80% del portafoglio ordini complessivo di tutti i cantieri europei e, con oltre 78 nuove navi da crociera in costruzione nei prossimi cinque anni, ciò equivale a investimenti diretti pari a 45 miliardi di euro. «L'industria navale è al centro dei processi di sviluppo di tecnologie pulite e, come tale, deve essere inclusa nella strategia della Commissione - dice Marie-Caroline Laurent, direttrice Clia Europa -. Oltre il 93% delle navi da crociera viene costruito in Europa e le compagnie stanno effettuando investimenti significativi affinché le navi siano dotate di tutte le più moderne tecnologie». I punti del Green Deal «L’industria che sviluppa le tecnologie marittime si impegna nel raggiungere gli obiettivi che l’Unione europea ha fissato con il Green Deal e per la Blue Economy. Includere questo settore nel piano produrrebbe benefici non solo per la competitività del comparto, ma per tutto ciò che riguarda i mari europei» dice Christophe Tytgat segretario generale Sea Europe. Il Green Deal Industrial Plan si articola su quattro pilastri: contesto normativo, finanziamenti, abilità e mercato. Poiché i nuovi sistemi di propulsione navale e i carburanti alternativi rappresentano una delle maggiori opportunità per la decarbonizzazione del trasporto marittimo, Clia e Sea Europe chiedono che il comparto venga incluso nel Temporary Crisis and Transition Framework (TCTF) e nel sistema “EU Fundings”. [post_title] => Clia e Sea Europe: l'obbiettivo comune è emissioni zero [post_date] => 2023-02-02T12:11:13+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675339873000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438520 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Corsica dà fiducia al mercato Italia e investe nuovamente su Roma Fiumicino con una nuova rotta estiva per Bastia, che si aggiungerà a quella per Ajaccio operata già la scorsa estate. Dal 1° luglio al 3 settembre 2023, la compagnia aerea corsa opererà due collegamenti settimanali tra la sua base di Bastia-Poretta e Fiumicino, operati da Atr 72-500 da 70 posti; le partenze sono previste il lunedì e il venerdì alle 15.05 con arrivo alle 16.00, mentre i voli di ritorno partono dall'Italia alle 13.40 e atterrano alle 14.35. Entrambe le rotte sono effettuate in codeshare da Ita Airways. L'operativo di mezzogiorno da e per la Corsica consentirà ai passeggeri di beneficiare delle coincidenze operate da Ita Airways dallo scalo romano, sia sul network domestico sia su quello di lungo raggio, sottolinea una nota di Air Corsica che prevede di raggiungere un "load factor medio dell'80%, equivalente a quello raggiunto ad Ajaccio durante l'estate del 2022". "Con questa nuova rotta estiva, Air Corsica prosegue la sua strategia di sviluppo volta a collegare la Corsica all'Europa con voli diretti - ha dichiarato Marie-Hélène Casanova-Servais, presidente del Consiglio di sorveglianza della compagnia aerea -. Il nostro obiettivo è continuare ad affermarci in Italia, che è un mercato molto interessante. Sulla scia del successo della rotta Ajaccio-Roma inaugurata nel 2022, siamo convinti che la nuova rotta Bastia-Roma soddisferà le aspettative degli isolani che desiderano trascorrere qualche giorno a Roma o approfittare dei numerosi collegamenti offerti dall'aeroporto di Fiumicino, in particolare dal nostro partner Ita Airways". [post_title] => Air Corsica raddoppia su Roma: arriva anche il volo per Bastia [post_date] => 2023-02-02T11:57:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675339029000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438522 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair aveva scommesso sull'Ucraina prima della guerra. E ora si prepara a tornare  nel Paese appena possibile, per questo sta reclutando piloti e personale di cabina per riportare la normalità.  Michael O'Leary, capo della compagnia aerea low cost, ha dichiarato che «attualmente stiamo reclutando un gran numero di piloti e membri dell'equipaggio di cabina in Ucraina, in modo da poter lanciare le nostre basi nel Paese. Ci impegniamo a tornare in Ucraina il prima possibile». I voli per l'Ucraina sono stati sospesi durante il mese di febbraio dello scorso anno, dopo l'invasione russa. O'Leary, all'epoca, disse che Ryanair sarebbe stata la prima compagnia aerea a tornare, non appena la guerra fosse finita. Piani di espansione Ryanair, che in Ucraina era in concorrenza con Wizz Air e con le due compagnie aeree locali, operava prima del conflitto in cinque aeroporti, poi ha annunciato l'intenzione di raggiungere tutti i dodici aeroporti e dedicare venti aerei alle proprie basi. In questi momenti, il personale ucraino può essere, intanto, una buona risorsa pe4r sostenere il personale in altre parti d'Europa. Ryanair, come British Airways ed Easyjet, ha subito offerto lavoro ai dipendenti della defunta Flybe che, in teoria, a questo punto avrebbero già dovuto essere collocati presso una delle compagnie aeree rivali. [post_title] => Ryanair recluta personale ucraino e punta a ritornare nel Paese [post_date] => 2023-02-02T11:54:54+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675338894000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438512 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => C'è finalmente la data ufficiale di riapertura per il Terminal 2 dell'aeroporto di Milano Malpensa. Dal prossimo 31 maggio, dopo la chiusura causa pandemia nel 2020, il T2 tornerà ad essere la casa esclusiva di easyJet (saranno 23 gli aeromobili basati) con un look rinnovato. I lavori di riqualifica, iniziati a fine 2022, aumenteranno i servizi rivolti al passeggero attraverso l’utilizzo di tecnologie avanzate. E miglioreranno l’efficienza energetica del terminal e offriranno soluzioni tecniche per favorire aeromobili di ultima generazione. Il Terminal 2 sarà quindi più confortevole, innovativo e sostenibile. Un'area del check in sarà riservata al self bag drop, macchinari che permettono ai viaggiatori di imbarcare i bagagli in stiva in autonomia anche senza l’assistenza del personale di terra. L’area dei controlli di sicurezza sarà completamente ristrutturata, con nuove linee automatizzate di ultima generazione che consentiranno di ridurre i tempi di controllo e attesa dei passeggeri. Inoltre, sarà disponibile una macchina EDS-CB (Explosives Detection Systems for Cabin Baggage) che impiega una tecnologia Tac al passaggio del Fast Track, per effettuare i controlli senza la necessità di separare dal bagaglio a mano gli apparati elettronici e i liquidi. Infine, verranno realizzati nuovi spazi commerciali dedicati allo shopping e alla ristorazione. Sostenibilità Sotto il profilo della sostenibilità sono previsti interventi di adeguamento del piazzale di sosta degli aeromobili finalizzati ad accogliere nelle piazzole adiacenti al terminal i nuovi Airbus A321neo di easyJet, che consentono di produrre il 15% in meno di emissioni di CO2 e di ridurre del 50% l'impatto acustico durante le fasi di decollo e atterraggio rispetto agli aeroplani della precedente generazione. Per quanto riguarda l’efficientamento energetico si interverrà sugli impianti di condizionamento, sostituendo la vecchia centrale con una di ultima generazione, e sugli impianti di trasporto persone, con l’installazione di nuovi e più efficienti marciapiedi mobili, scale mobili ed ascensori in diversi punti dell’aerostazione. “Riaprire il Terminal 2 base storica di easyJet, prima compagnia aerea per voli e passeggeri a Malpensa, è un’ulteriore conferma cha abbiamo recuperato il traffico domestico e europeo - ha commentato Armando Brunini, ad di Sea -. Stiamo effettuando dei lavori di restyling dopo due anni di chiusura a causa della crisi sanitaria e abbiamo colto l’occasione per migliorare i servizi rivolti ai nostri passeggeri”.   [post_title] => Malpensa: il Terminal 2, casa di easyJet, riaprirà il 31 maggio [post_date] => 2023-02-02T11:19:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675336748000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "trasporto aereo 2" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":18,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":5485,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438570","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Vueling in allungo con un operativo globale che include oltre 300 rotte nel 2023 - 30 delle quali nuove - verso più di 100 destinazioni.\r\n\r\nRuolo da protagonista per l'Italia che per l'estate conterà 40 rotte verso 23 destinazioni e 8 Paesi diversi. Nel dettaglio, il la compagnia aerea del gruppo Iag collega l’hub di Roma Fiumicino con 14 destinazioni, che comprendono la Spagna (Alicante, Barcellona, Bilbao, Ibiza, Malaga, Maiorca e Valencia), la Francia (Parigi Orly), la Croazia (Dubrovnik, Spalato), la Grecia (Mykonos, Santorini), il Regno Unito (Londra Gatwick) e l’Italia (Lampedusa).\r\n\r\nDalla base di Firenze sono 9 i collegamenti diretti per raggiungere Olanda (Amsterdam), Spagna (Barcellona, Bilbao, Madrid), Francia (Parigi Orly), Danimarca (Copenaghen) e Regno Unito (Londra Gatwick). Non mancano le proposte, anche in questo caso, verso l’Italia, in particolare per Catania e Palermo.\r\n\r\nConferme anche per l’aeroporto di Milano Malpensa, dove per tutta l’estate saranno attive le rotte per Barcellona, Bilbao, Ibiza e Parigi Orly, con numerose frequenze settimanali (fino a 34). Numerose le proposte anche dagli altri aeroporti italiani, in particolare da Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Genova, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo, Torino e Venezia.\r\n\r\nTre i punti saldi su cui Vueling si concentra per continuare a consolidare la crescita operativa, in linea con il quadro del piano di trasformazione Vueling Transform: destagionalizzazione, aumento delle frequenze e digitalizzazione totale dell'offerta.\r\n ","post_title":"Vueling sull'Italia con oltre 40 rotte per l'estate verso 23 destinazioni","post_date":"2023-02-02T15:33:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675351989000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438565","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways  ha siglato questa mattina a Roma l'accordo con il Comitato Italiano Paralimpico per una mobilità più inclusiva, sostenibile e attenta ai diritti delle persone con disabilità, con particolare attenzione al mondo sportivo e ai suoi protagonisti.\r\nL'intesa punta a migliorare i servizi offerti alle persone con disabilità nell’ambito del trasporto aereo, partendo dalle reali necessità dei passeggeri; viene quindi istituito un tavolo di confronto al quale prenderanno parte i rappresentanti di Ita e del Comitato Italiano Paralimpico che avrà il compito di individuare le criticità del trasporto aereo per tutte le persone con disabilità fisiche, sensoriali e intellettive, partendo dalle esperienze delle atlete e degli atleti paralimpici impegnati nelle competizioni nazionali e internazionali.\r\nSono previste anche azioni congiunte di comunicazione e social mirate alla promozione dei diritti delle persone con disabilità, a partire da quello a una mobilità senza barriere. La partnership include infine il sostegno a tutti gli atleti paralimpici, ai dirigenti e tecnici, attraverso la possibilità di spostarsi in aereo verso le destinazioni delle proprie gare o allenamenti, con tariffe e agevolazioni dedicate. \r\n\"Questa collaborazione testimonia la consapevolezza dell’importanza di fare sistema per garantire questo diritto alla mobilità di tutti, e di tutti gli atleti - ha dichiarato Fabio Maria Lazzerini, ad e direttore generale del vettore -. Ringrazio Luca Pancalli per questo invito oggi nella sede del CIP; sono certo che questa partnership è un punto di partenza prezioso per le future iniziative di sostenibilità nello sport”.\r\n\"Enac è in prima linea per supportare tutti gli attori del sistema trasporto aereo, affinché si facciano promotori di iniziative come questa - ha aggiunto Pierluigi Di Palma, presidente Enac -: dedicare attenzioni specifiche ai passeggeri disabili, significa garantire loro un diritto che non deve mai essere negato. Enac vigila affinché questo diritto sia sempre garantito. Sono varie le iniziative che da anni l'Enac porta avanti a tutela dei passeggeri, nella consapevolezza che il viaggio aereo deve essere un'esperienza accessibile a tutti, nessun escluso\".\r\n\"La collaborazione tra enti pubblici, privati e terzo settore è fondamentale per intercettare e raggiungere in modo capillare i bisogni dei cittadini – ha sottolineato il ministro Alessandra Locatelli -, e il progetto immaginato da Ita e Cip intende avviare una ricognizione importante che segna un passo avanti e traccia un percorso per il futuro\".","post_title":"Ita Airways fa coppia con il Comitato Italiano Paralimpico a favore di una mobilità inclusiva e sostenibile","post_date":"2023-02-02T15:07:26+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675350446000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438547","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Lo aveva già detto Pier Ezhaya, in una recente intervista con noi di Travel Quotidiano: \"A livello di brand riteniamo che il protagonista dell'estate sarà Eden Viaggi: il nostro marchio no frills dall’elevato rapporto qualità-prezzo, che mira tra le altre cose a intercettare quote di mercato normalmente attive al di fuori dell’orizzonte del turismo organizzato\". Ma ora le parole del general manager tour operating di Alpitour World assumono contorni ancora più concreti. A margine dell'evento di presentazione della nuova partnership con il museo Egizio di Torino, il direttore marketing, Tommaso Bertini, ha infatti rivelato i piani di una multimilionaria campagna di promozione ad hoc, dedicata esclusivamente al marchio no-frills di Pesaro.\r\n\r\n\"E' una decisione importante per quello che crediamo possa essere un brand fondamentale per noi non solo per il 2023 ma anche per gli anni a venire - ha dichiarato Bertini -. Ed è la prima volta che dedicheremo un strategia promozionale di vasta scala a un singolo marchio del gruppo. Si inizierà il prossimo maggio con una serie di spot televisivi. Stiamo selezionando giusto in questi giorni  la casa di produzione e definendo la creatività. Ma stiamo anche studiando una nuova partnership con un'emittente radiofonica, sulle orme di quanto già facciamo con Radio Italia per Alpitour World\".\r\n\r\nLa compagnia ha poi in fase di lancio un'altra campagna su larga scala dedicata al gruppo nel suo complesso. \"Riproporrà in una nuova declinazione il format ironico dell'anno scorso Io in un villaggio? Mai! - ha aggiunto Bertini -. Partirà a fine febbraio, per poi essere replicata a maggio, e anche questa avrà naturalmente carattere multimediale\".","post_title":"Alpitour: il brand del 2023 sarà Eden Viaggi. Al via una campagna ad hoc","post_date":"2023-02-02T13:06:35+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1675343195000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438532","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Hong Kong ha lanciato una nuova campagna di promozione globale - 'Hello, Hong Kong' - che prevede la distribuzione gratuita di 500.000 biglietti aerei nell'intento di attrarre un maggior numero di visitatori. Il leader della città John Lee ha dichiarato che si tratta \"probabilmente del più grande benvenuto del mondo\". \r\n\r\nLa maggior parte dei biglietti - per un valore di 2 miliardi di dollari di Hong Kong (210 milioni di sterline) - verrà offerta gratuitamente da tre compagnie aeree (Cathay Pacific Airways, la divisione low cost HK Express e Hong Kong Airlines International Holdings) attraverso varie attività promozionali, ha sottolineato Fred Lam, amministratore delegato dell'Autorità aeroportuale della città. L'offerta prenderà il via all'inizio di marzo e durerà sei mesi durante i quali ci saranno diversi modi per vincere i biglietti, come dalla lotteria agli acquisti due per uno.\r\n\r\n\"Crediamo che l'iniziativa possa contribuire a portare a Hong Kong oltre 1,5 milioni di visitatori\" ha dichiarato Lam. Le compagnie aeree distribuiranno i biglietti in fasi successive, con i mercati del Sud-est asiatico che ne beneficeranno per primi. Altri 80.000 biglietti aerei saranno regalati ai residenti di Hong Kong durante l'estate.\r\n\r\nIl governo sta cercando di rilanciare l'economia e di ricostruire l'immagine globale di Hong Kong, penalizzata dagli eventi del 2019, dall'imposizione di severe leggi sulla sicurezza nel 2020 e dai tre anni di isolamento autoimposto durante la pandemia. Il prodotto interno lordo si è ridotto del 3,5% lo scorso anno, la terza contrazione in quattro anni.\r\n\r\nSecondo l'ente del turismo, nel 2022 Hong Kong ha accolto circa 605.000 visitatori grazie alla progressiva riduzione delle restrizioni Covid, rispetto ai 91.000 del 2021. Il dato si confronta con i quasi 56 milioni del 2019, prima dell'arrivo della pandemia.","post_title":"'Hello, Hong Kong': 500.000 biglietti aerei gratuiti per attrarre visitatori nella città","post_date":"2023-02-02T12:49:57+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1675342197000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438543","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il turismo del wedding premia l'Italia: nel 2022 è stata scenario di oltre 11 mila matrimoni stranieri. La Toscana si conferma la regione italiana più richiesta, col 21% del totale: la seguono Lombardia, Campania, Puglia, Sicilia, Lazio.\r\n\r\nE' quanto emerge dall'Osservatorio Destination Weddings in Italy, condotto da Centro Studi Turistici, finanziato dal ministero del Turismo e presentato da Enit e Convention Bureau Italia.\r\nFatturati alti\r\nIn base alla durata del soggiorno delle coppie e degli invitati alla cerimonia, per il 2022 si stimano 619mila arrivi e oltre 2 milioni di presenze turistiche, producendo un fatturato stimato di 599 milioni di euro, circa l'11% in più rispetto ai livelli stimati nel 2019.\r\n\r\nNel 2022 gli Stati Uniti sono stati il principale paese di provenienza delle coppie straniere che hanno deciso di celebrare il matrimonio in Italia (29,2%), ma oltre il 57% degli eventi sono stati generati da coppie di sposi residenti in Paesi europei.\r\n\r\nE' rilevante anche il movimento turistico generato dagli sposi italiani all'interno dei confini: si stima che nel 2022 siano stati più di 7.000 i matrimoni di coppie italiane celebrati in una regione diversa dalla propria.","post_title":"Matrimoni stranieri in Italia: nel 2022 il fatturato è di 599 milioni","post_date":"2023-02-02T12:31:47+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1675341107000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438534","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’associazione internazionale delle compagnie crocieristiche Clia e Sea Europe chiedono alla Commissione europea che il comparto industriale che sviluppa tecnologie marittime diventi parte integrante del “Green Deal Industrial Plan”.\r\n\r\nCon il “Fit for 55” l’Ue ha fissato un ambizioso piano di riduzione delle emissioni generate dal trasporto marittimo. Grazie a tale approccio, inoltre, l’Europa può mantenere la leadership mondiale nella cantieristica navale. Le navi da crociera rappresentano circa l’80% del portafoglio ordini complessivo di tutti i cantieri europei e, con oltre 78 nuove navi da crociera in costruzione nei prossimi cinque anni, ciò equivale a investimenti diretti pari a 45 miliardi di euro.\r\n\r\n«L'industria navale è al centro dei processi di sviluppo di tecnologie pulite e, come tale, deve essere inclusa nella strategia della Commissione - dice Marie-Caroline Laurent, direttrice Clia Europa -. Oltre il 93% delle navi da crociera viene costruito in Europa e le compagnie stanno effettuando investimenti significativi affinché le navi siano dotate di tutte le più moderne tecnologie».\r\nI punti del Green Deal\r\n«L’industria che sviluppa le tecnologie marittime si impegna nel raggiungere gli obiettivi che l’Unione europea ha fissato con il Green Deal e per la Blue Economy. Includere questo settore nel piano produrrebbe benefici non solo per la competitività del comparto, ma per tutto ciò che riguarda i mari europei» dice Christophe Tytgat segretario generale Sea Europe.\r\n\r\nIl Green Deal Industrial Plan si articola su quattro pilastri: contesto normativo, finanziamenti, abilità e mercato. Poiché i nuovi sistemi di propulsione navale e i carburanti alternativi rappresentano una delle maggiori opportunità per la decarbonizzazione del trasporto marittimo, Clia e Sea Europe chiedono che il comparto venga incluso nel Temporary Crisis and Transition Framework (TCTF) e nel sistema “EU Fundings”.","post_title":"Clia e Sea Europe: l'obbiettivo comune è emissioni zero","post_date":"2023-02-02T12:11:13+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1675339873000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438520","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Corsica dà fiducia al mercato Italia e investe nuovamente su Roma Fiumicino con una nuova rotta estiva per Bastia, che si aggiungerà a quella per Ajaccio operata già la scorsa estate.\r\n\r\nDal 1° luglio al 3 settembre 2023, la compagnia aerea corsa opererà due collegamenti settimanali tra la sua base di Bastia-Poretta e Fiumicino, operati da Atr 72-500 da 70 posti; le partenze sono previste il lunedì e il venerdì alle 15.05 con arrivo alle 16.00, mentre i voli di ritorno partono dall'Italia alle 13.40 e atterrano alle 14.35. Entrambe le rotte sono effettuate in codeshare da Ita Airways.\r\n\r\nL'operativo di mezzogiorno da e per la Corsica consentirà ai passeggeri di beneficiare delle coincidenze operate da Ita Airways dallo scalo romano, sia sul network domestico sia su quello di lungo raggio, sottolinea una nota di Air Corsica che prevede di raggiungere un \"load factor medio dell'80%, equivalente a quello raggiunto ad Ajaccio durante l'estate del 2022\".\r\n\r\n\"Con questa nuova rotta estiva, Air Corsica prosegue la sua strategia di sviluppo volta a collegare la Corsica all'Europa con voli diretti - ha dichiarato Marie-Hélène Casanova-Servais, presidente del Consiglio di sorveglianza della compagnia aerea -. Il nostro obiettivo è continuare ad affermarci in Italia, che è un mercato molto interessante. Sulla scia del successo della rotta Ajaccio-Roma inaugurata nel 2022, siamo convinti che la nuova rotta Bastia-Roma soddisferà le aspettative degli isolani che desiderano trascorrere qualche giorno a Roma o approfittare dei numerosi collegamenti offerti dall'aeroporto di Fiumicino, in particolare dal nostro partner Ita Airways\".","post_title":"Air Corsica raddoppia su Roma: arriva anche il volo per Bastia","post_date":"2023-02-02T11:57:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675339029000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438522","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair aveva scommesso sull'Ucraina prima della guerra. E ora si prepara a tornare  nel Paese appena possibile, per questo sta reclutando piloti e personale di cabina per riportare la normalità. \r\n\r\nMichael O'Leary, capo della compagnia aerea low cost, ha dichiarato che «attualmente stiamo reclutando un gran numero di piloti e membri dell'equipaggio di cabina in Ucraina, in modo da poter lanciare le nostre basi nel Paese. Ci impegniamo a tornare in Ucraina il prima possibile».\r\n\r\nI voli per l'Ucraina sono stati sospesi durante il mese di febbraio dello scorso anno, dopo l'invasione russa. O'Leary, all'epoca, disse che Ryanair sarebbe stata la prima compagnia aerea a tornare, non appena la guerra fosse finita.\r\nPiani di espansione\r\nRyanair, che in Ucraina era in concorrenza con Wizz Air e con le due compagnie aeree locali, operava prima del conflitto in cinque aeroporti, poi ha annunciato l'intenzione di raggiungere tutti i dodici aeroporti e dedicare venti aerei alle proprie basi.\r\n\r\nIn questi momenti, il personale ucraino può essere, intanto, una buona risorsa pe4r sostenere il personale in altre parti d'Europa. Ryanair, come British Airways ed Easyjet, ha subito offerto lavoro ai dipendenti della defunta Flybe che, in teoria, a questo punto avrebbero già dovuto essere collocati presso una delle compagnie aeree rivali.","post_title":"Ryanair recluta personale ucraino e punta a ritornare nel Paese","post_date":"2023-02-02T11:54:54+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675338894000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438512","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"C'è finalmente la data ufficiale di riapertura per il Terminal 2 dell'aeroporto di Milano Malpensa. Dal prossimo 31 maggio, dopo la chiusura causa pandemia nel 2020, il T2 tornerà ad essere la casa esclusiva di easyJet (saranno 23 gli aeromobili basati) con un look rinnovato. I lavori di riqualifica, iniziati a fine 2022, aumenteranno i servizi rivolti al passeggero attraverso l’utilizzo di tecnologie avanzate. E miglioreranno l’efficienza energetica del terminal e offriranno soluzioni tecniche per favorire aeromobili di ultima generazione. Il Terminal 2 sarà quindi più confortevole, innovativo e sostenibile.\r\nUn'area del check in sarà riservata al self bag drop, macchinari che permettono ai viaggiatori di imbarcare i bagagli in stiva in autonomia anche senza l’assistenza del personale di terra. L’area dei controlli di sicurezza sarà completamente ristrutturata, con nuove linee automatizzate di ultima generazione che consentiranno di ridurre i tempi di controllo e attesa dei passeggeri. Inoltre, sarà disponibile una macchina EDS-CB (Explosives Detection Systems for Cabin Baggage) che impiega una tecnologia Tac al passaggio del Fast Track, per effettuare i controlli senza la necessità di separare dal bagaglio a mano gli apparati elettronici e i liquidi. Infine, verranno realizzati nuovi spazi commerciali dedicati allo shopping e alla ristorazione.\r\nSostenibilità\r\nSotto il profilo della sostenibilità sono previsti interventi di adeguamento del piazzale di sosta degli aeromobili finalizzati ad accogliere nelle piazzole adiacenti al terminal i nuovi Airbus A321neo di easyJet, che consentono di produrre il 15% in meno di emissioni di CO2 e di ridurre del 50% l'impatto acustico durante le fasi di decollo e atterraggio rispetto agli aeroplani della precedente generazione.\r\n\r\nPer quanto riguarda l’efficientamento energetico si interverrà sugli impianti di condizionamento, sostituendo la vecchia centrale con una di ultima generazione, e sugli impianti di trasporto persone, con l’installazione di nuovi e più efficienti marciapiedi mobili, scale mobili ed ascensori in diversi punti dell’aerostazione.\r\n“Riaprire il Terminal 2 base storica di easyJet, prima compagnia aerea per voli e passeggeri a Malpensa, è un’ulteriore conferma cha abbiamo recuperato il traffico domestico e europeo - ha commentato Armando Brunini, ad di Sea -. Stiamo effettuando dei lavori di restyling dopo due anni di chiusura a causa della crisi sanitaria e abbiamo colto l’occasione per migliorare i servizi rivolti ai nostri passeggeri”.\r\n ","post_title":"Malpensa: il Terminal 2, casa di easyJet, riaprirà il 31 maggio","post_date":"2023-02-02T11:19:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1675336748000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti