22 February 2024

Sea, Tucci: “Il 2023 è stato una piacevole sorpresa: ripresa più accelerata del previsto”

[ 0 ]

“Il 2023? E’ stato una piacevole sorpresa, non ci aspettavamo di uscire da una crisi così profonda e lunga con una ripresa così accelerata”: Andrea Tucci, vice president Sea Milan Airports, durante il Biz Travel Forum 2023 ha messo in luce i risultati positivi dell’anno che volge al termine. 

“Chiuderemo con gli stessi numeri del 2019 che era stato un anno record. Da luglio stiamo crescendo costantemente, salvo un piccolo rallentamento dell’autunno”. E le problematiche legate al difficile contesto internazionale incidono solo parzialmente sui risultati: “La guerra in Ucraina pesa un 6% sul nostro traffico e quella in Medio Oriente per il 4%“.

Tra gli elementi positivi che hanno sostenuto la performance 2023 “c’è la fortissima ripresa del traffico di lungo raggio, che è molto dinamico e risponde ad una domanda elevata. Il numero dei passeggeri stranieri, in particolare, rappresenta uno share superiore a quello degli italiani sulle rotte internazionali, siamo ad un 51% rispetto al 49% dei nostri connazionali”.

Un dato che, secondo Tucci, riflette “l’arricchimento del nostro portfolio di rotte che è un elemento vincente”, una necessità per uno aeroporto come Milano Malpensa “che manca di un hub carrier – ma il momento drammatico del dehubbing di Alitalia è stato egregiamente superato – e vive prevalentemente di traffico p2p e gode di una catchment area veramente ampia”.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461808 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’associazione Austria per l’Italia (che raggruppa gli hotel in Austria dove lo staff parla italiano) propone vacanze pasquali davvero speciali: gli hotel in quota sono immersi ancora in un paesaggio innevato mentre gli hotel affacciati sui laghi hanno già sciolto il ghiaccio e guardano al risveglio della natura dopo l’inverno. L’hotel 5 stelle lusso Schalber di Serfaus-Fiss-Ladis, in Tirolo, invita per esempio a scendere sulle piste innevate baciate dal sole primaverile.  Il comprensorio sciistico di Serfaus-Fiss-Ladis, uno dei più grandi e innevati delle Alpi, promette sole, cielo azzurro e temperature piacevoli. Lo Schalber racchiude il piacere primaverile dello sci in un'esperienza alberghiera speciale: nella spa di 5 mila metri quadrati si trovano la piscina coperta con acqua salina e idromassaggio, la stanza sudatoria tirolese, il bagno turco giapponese, la Lady spa. Pacchetto per Pasqua: dal 23 marzo al 2 aprile, a partire da 2.205 euro. Sempre in Tirolo, a Seefeld, l’hotel Inntalerhof propone per il periodo dal 23 marzo al 2 aprile non solo una notte gratuita ma anche un buono benessere di 30 euro, programma MindBody con yoga, sessioni di rilassamento, allenamento, Pilates, escursioni guidate di mezza giornata intorno a Mösern e il programma a Pasqua con la caccia alle uova e il falò di Pasqua. Cinque notti a partire da 690 euro, in mezza pensione. In Carinzia, esattamente nel paese termale di Bad Kleinkirchheim, l’hotel Die Post offre benessere in una splendida spa di 2.400 metri quadrati, con sei piscine, sauna finlandese, casa sull'albero, spa per donne, bagno turco salino. Il benessere in famiglia è garantito dalla Family spa: una piscina a misura di bambino con acqua piacevolmente calda, sauna soft, bagno di vapore salino. Sempre a Bad Kleinkirchheim l'hotel Gut Trattlerhof & Chalets, da poco premiato con l‘HolidayCheck Award 2024, invita a sciare fino a Pasqua e a vivere il periodo pasquale partecipando alla caccia delle uova nel giardino ancora innevato. Anche l’hotel Eggerhof di Mallnitz, sempre in Carinzia, attende gli ospiti per una Pasqua speciale: la pista da sci più lunga della Carinzia (che percorre 1.370 metri di dislivello) è aperta e offre un perfetto divertimento sugli sci sul versante soleggiato delle Alpi con neve garantita fino a Pasqua. Sciare nella zona degli Alti Tauri, nel comprensorio sciistico Ankogel/Mallnitz e Mölltaler Gletscher (l’unico su ghiacciaio della Carinzia), è un’esperienza primaverile emozionante. Il pacchetto dell’hotel Eggerhof comprende anche lo skipass per sei giorni e varie attività pasquali e primaverili. Sette notti in mezza pensione a partire da 730 euro a persona (per i bambini sono previste riduzioni a seconda dell’età).  Nella regione dell'Alta Austria, sulle sponde del lago Wolfgang, l’hotel Weisses Roessl è inserito in un ambiente idilliaco, circondato dall’acqua e dalle montagne. Per chi non vuole muoversi dal paradiso, può rilassarsi alla spa dell’hotel affacciata sul lago che come highlight offre una piscina riscaldata immersa letteralmente nel lago. Anche l’hotel Karnerhof si affaccia su un paesaggio lacustre incredibilmente bello. Il grande parco che lambisce la costa del lago offre 100 mila mq di giardino, spiaggia e piscina a sfioro. Il pacchetto pasquale prevede il Falò di Pasqua il Sabato Santo, la tradizionale colazione carinziana della domenica di Pasqua, la caccia alle uova per i bambini, buono spa di 25 euro (a partire da euro 424 a persona tre notti).       [post_title] => Austria per l'Italia: le proposte speciali per una pasqua sugli sci [post_date] => 2024-02-20T10:02:27+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708423347000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461705 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Croazia è stata premiata dal Club Automobilistico Europeo, l'Adac, per l'impegno profuso nello sviluppo del turismo sostenibile. Il riconoscimento, la medaglia Kristofor è stato consegnato al Ministro del Turismo e dello Sport della Repubblica di Croazia, Nikolina Brnjac. "L’ingresso nell’area Schengen e nell’Eurozona hanno avuto un effetto molto positivo sul turismo, hanno riposizionato la Croazia sulla mappa turistica del mondo, e con la Legge sul turismo abbiamo stabilito strumenti che ogni destinazione può utilizzare per determinare la direzione del suo sviluppo" ha sottolineato Nikolina Brnjac. L'Adac ha riconosciuto l'importanza di questa legge, così come tutti gli sforzi che il governo della Repubblica di Croazia ha investito nella creazione di un quadro strategico e legislativo per lo sviluppo del turismo sostenibile. "Questo premio conferma che questa direzione è la giusta e unica direzione verso cui dovremmo andare. La Croazia è riconosciuta nel mondo come leader nello sviluppo del turismo sostenibile, e siamo uno dei pochi paesi che dispone di questo tipo legge, che ha permesso ad ogni destinazione di svilupparsi nella direzione della sostenibilità sulla base di dati esatti. Questa legge mira a garantire la conservazione delle risorse e un soggiorno più piacevole per i nostri turisti, ma anche una qualità di vita sempre migliore per la popolazione locale nelle destinazioni turistiche. Crediamo che i nostri esempi e le nostre buone abitudini serviranno da linee guida per lo sviluppo del turismo in altre destinazioni europee e mondiali". [post_title] => Croazia premiata per l’impegno nello sviluppo di un turismo sempre più sostenibile [post_date] => 2024-02-16T13:11:21+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708089081000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461628 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Obiettivi ambiziosi di crescita per Grimaldi Lines. «Tocchiamo con mano la crescita ogni anno del numero di viaggiatori che scelgono la nave come mezzo di trasporto preferenziale per tutte le destinazioni italiane e internazionali – spiega Francesca Marino, head of passenger department di Grimaldi Lines -. Globalmente le prenotazioni stanno andando meglio del 2023. Il trend non è così accelerato come l’anno scorso ma si tratta di un ritmo naturale. A gennaio/febbraio del 2023 l’andamento era falsato. E a un certo punto le prenotazioni si erano bloccate. Preferiamo un andamento come quello attuale, più lento ma naturale». Le previsioni sull’estate sono molto buone: molte le richieste sulla Sardegna, grazie ai diversi collegamenti. «Ma grandi soddisfazioni arrivano anche dalla Sicilia – aggiunge Francesca Marino –: la linea Napoli - Palermo è in particolare molto richiesta per i viaggi d’istruzione. Anche sulla Spagna le prenotazioni degli studenti contribuiscono all’ottimo andamento della linea». Grimaldi Lines ha pure rinnovato il calendario degli eventi e a breve lancerà i pacchetti creati dal tour operator. Numerosi tra le altre cose i long weekend a Barcellona: eventi dedicati al fitness, come la storico DanceFitCruise che si terrà dal 15 al 18 giugno, oppure al ballo, come Barçalanhdo previsto quest’anno in edizione sia estiva, sia autunnale. A fine giugno la musica sarà invece la protagonista indiscussa del festival Rock. Il primo appuntamento è però con la Pasqua a Barcellona e con il suo programma di cinque giorni, arricchito da divertenti attività di intrattenimento per adulti e bambini a cura di Samarcanda Animazione durante la navigazione, a cui si affiancano tre giornate piene nella capitale europea del divertimento. Nei mesi di marzo e aprile si concentrano invece i Travel Game: eventi didattici multimediali rivolti agli studenti. Alla formazione delle nuove generazioni e al turismo scolastico è infatti dedicato il progetto Grimaldi Educa, al quale Confindustria ha conferito il bollino per l’Alternanza di qualità. Sono parte integrante di questo progetto anche le proposte dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (Pcto), che offrono agli studenti dei licei e degli istituti tecnici l’opportunità di un’esperienza formativa in un ambiente altamente stimolante. Per quanto riguarda l’attenzione all’ambiente, la compagnia è infine impegnata sia sul fronte strutturale, sia nell’uso di software orientati al green. «Per quello che concerne le navi, le pitture e le batterie utilizzate siamo pionieri – conclude Francesca Marino – . L’impegno è e deve essere continuo. Nello stesso tempo vogliamo riprendere i progetti di sostenibilità sociale per realizzare iniziative concrete». [post_title] => Grimaldi Lines, andamento costante delle prenotazioni per la stagione estiva [post_date] => 2024-02-16T09:16:19+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708074979000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461469 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' il nuovo volo Lot da Milano e Roma verso Tashkent via Varsavia la grande novità dell'anno per la destinazione Uzbekistan. "Prima i prezzi dei collegamenti aerei verso il paese erano molto alti. Ora, grazie a Lot, sono tornati a essere accettabili - spiega la ceo to capitolino Urartu Travel, Nairi Chirinian -. L'Uzbekistan è una meta di crescente interesse per il mercato italiano, i cui flussi verso il paese centro-asiatico aumentano di anno in anno. E' molto interessante per la sua storia, l'archeologia, le tradizioni, ma soprattutto per l'ospitalità e la generosità del suo popolo. Non solo: nel paese si organizzano pure molti festival tradizionali legati alla danza, all'artigianato e ai prodotti locali, come per esempio quello in calendario dal 20 al 27 maggio, a Bukhara, dove si tiene un celebre festival della Seta e delle spezie, molto amato dagli italiani". Ma le occasioni per andare in Uzbekistan sono davvero molte: "Tra le nostre tante proposte - prosegue Nairi Chirinian - segnalerei l'itinerario in programma in occasione della Pasqua cattolica, dal 31 marzo all'11 aprile, per un viaggio di dieci notti e dodici giorni accompagnato da una guida in lingua italiana. Il tour si muove tra la capitale Tashkent, la fiabesca Khiva, nonché i deserti del Kara-Kum e del Kyzyl-Kum. Il programma non manca naturalmente di includere anche le città di Bukhara e Samarcanda e tante altre piccole e grandi sorprese". [post_title] => Chirinian, Urartu Travel: cresce la domanda per l'Uzbekistan grazie al nuovo volo Lot da Milano e Roma [post_date] => 2024-02-14T11:50:12+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707911412000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461392 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => È l’acqua il cuore di Qc Spa of Wonders: un progetto di benessere psico-fisico nel quale il valore rigenerante dell’acqua incontra l’attenzione per l’ospite insieme con la bellezza delle location, l'innovazione e l’aspetto gastronomico. Il tutto, immergendosi in una dimensione magica, grazie alla cura del design e del dettaglio. Il percorso imprenditoriale dei fratelli Saverio e Andrea Quadrio Curzio, che oggi sta crescendo in Italia e nel mondo, ha preso il via a Bormio. Le acque benefiche delle nove fonti termali della valle dello Stelvio sono note sin dall’antichità, quando consentivano una sosta rigenerante ai viaggiatori che dal sud al nord valicavano le montagne per scambiare conoscenze e merci. «Il periodo di maggior splendore delle terme di Bormio va dal 1500 al 1800 e corrisponde alla crescita del commercio tra quest’area dell’Italia, l’odierna Svizzera e il Trentino - racconta Stefano Leone, direttore di Qc Grand Hotel Bagni Nuovi -. Inizialmente c’era un ricovero per i viaggiatori affaticati ai Bagni Vecchi e solo nel 1863 venne costruito il Grand Hotel Bagni Nuovi. La struttura, realizzata nel sontuoso stile Liberty in voga al tempo, ospitava la borghesia e la créme de la créme dell'epoca. L’hotel visse un tempo di grande splendore sino alla fine degli anni ‘70 del Novecento, prima di iniziare un lento declino. Nel 1983 Pericle Quadrio Curzio acquistò dal comune le strutture dei Bagni Vecchi e Bagni Nuovi e nel 1998 i suoi figli Saverio e Andrea decisero di rendere l'acqua nuovamente protagonista. È nato così il modello Qc Spa of Wonders che è stato felicemente replicato in 11 strutture e continua a crescere, perché la ricerca di nuove, incantevoli locations, non si ferma mai». Al Qc Grand Hotel Bagni Nuovi di Bormio l’ospite viene accolto con la cortesia e disponibilità che viene insegnata ai dipendenti nei corsi di formazione. «Dopo il Covid il personale è diminuito, quindi sto lavorando per portare qui i lavoratori della zona - sottolinea Leone –. Qc offre tanta formazione al personale: qui si lavora 12 mesi all’anno. Ai Bagni Nuovi ho 80 dipendenti, oltre a 30 massaggiatori tra Bagni Nuovi e Bagni Vecchi».  La struttura è sorprendente, ricca di angoli inattesi e di eleganza. Ci si può fermare quanto si desidera. L’esperienza di benessere inizia quando si indossa l’accappatoio bianco di Qc e, in una piacevole comunanza, si accede agli spazi dell’area wellness. Le piscine con vista mozzafiato sono una delle caratteristiche delle strutture di Qc perché, come afferma Saverio Quadrio Curzio, «la grande attrattiva delle nostre location è generalmente la piscina all'aperto, che deve avere una bella vista, un bel panorama». A Qc Bagni Nuovi ci si può immergere nell’acqua calda ammirando le montagne innevate o si possono scoprire le strutture esterne, come il nuovissimo Bosco degli Dei, con la sua sauna affacciata sulle montagne, la piscina e le vasche. Si possono vivere tante esperienze di benessere e relax, visitare la nuovissima casa sull’albero o dedicarsi un aperitivo facendo una divertente pausa gastronomica. Perché il tempo vissuto nella Spa of Wonders significa anche accedere agli spazi ampi e curati dell’hotel, al salone con la sua ricca proposta di pranzo a buffet e di una cena più formale e raffinata per gustare pure i piatti tipici della zona.  «Questo è uno dei centri termali più grandi d'Europa e le affluenze sono importanti - aggiunge il direttore Leone -. L’esperienza termale viene vissuta dai circa 200 ospiti delle nostre 100 camere e dai 300/400 clienti che arrivano in giornata, anche per trarre beneficio dalle acque termali che salgono dal sottosuolo spinte dalla pressione e, grazie a una limitata presenza di radon, sono adatte a curare la pelle e benefiche per ossa e articolazioni. Il 2023 è stato un anno di grande crescita, dopo le difficoltà legate alla pandemia, quando tutti i centri Qc sono stati chiusi. Abbiamo avuto un inverno molto positivo con un bel ritorno anche di stranieri. L’affluenza segue i ponti e le vacanze: il periodo che va dall’Immacolata a Natale, Capodanno e l’Epifania è al 90% degli italiani, perché a Bormio ci sono molte seconde case di milanesi e di ospiti che vengono dalla Brianza e dalla zona di Como e Varese. Quindi l’affluenza italiana prosegue nei weekend o con soggiorni più brevi di una volta, mentre gli ospiti sono stranieri al 50% - 60% e provengono in particolare da Svizzera, Germania e Austria». [gallery ids="461395,461398,461396"] [post_title] => Qc Bormio: dove è nato un progetto internazionale fondato su acqua e benessere [post_date] => 2024-02-14T11:03:07+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707908587000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461363 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo 28 edizioni I Protagonisti del Mare di Costa Crociere sono ancora un’esperienza unica sia per gli Agenti partner premiati che per gli ospiti. A bordo di Costa Smeralda, durante la crociera di Sanremo, i 700 agenti invitati all’evento più atteso dell’anno hanno avuto l’opportunità di festeggiare i colleghi premiati, di conoscere le novità della Compagnia del Gruppo Carnival e di confrontarsi su quello che offre il mercato. L’evento, che riconosce il merito del lavoro e dell’impegno della distribuzione Costa, resta una festa esclusiva durante la quale gli agenti possono partecipare ad appuntamenti dedicati e a work shop Speciali. Da due anni I Protagonisti si svolgono insieme alla Crociera di Sanremo: un evento nell’evento. La direzione presa dalle vendite dei primi tre mesi è incoraggiante e migliorativa rispetto al primo trimestre 2023. «Per quanto riguarda i prezzi sia in Italia che nel mondo c’è la tendenza ad un aumento del paniere medio – spiega Luigi Stefanelli, southern Europe region associate vice president Costa Crociere  – Mentre per quanto riguarda la capacità negli Usa è in aumento mentre, per ora, in Europa è costante. Per questo non abbiamo in previsione nuove navi». Per quanto concerne la comunicazione, oltre al nuovo linguaggio, sono state avviate nuove partnership come quella con Sanremo: «In questo modo siamo arrivati a raggiungere nuovi clienti – continua Stefanelli - Le azioni sul trade e gli investimenti sono sempre più mirati. Il numero dei giovani a bordo è in continua crescita e questo dimostra che l’approccio comunicativo, grazie ad un linguaggio che non parla di mero prodotto ma evoca emozioni, sta dando i suoi frutti». Le Sea Destinations sono state lanciate con l’obiettivo di creare qualcosa di unico, in quel punto preciso della destinazione, in quel preciso momento, un’esperienza nell’esperienza. La compagnia fa ancora una volta da apripista, cerca un elemento distintivo all’interno delle crociere ed affronta un concetto nuovo per il settore. E come sempre essere innovatori porta con sé molte responsabilità. «Le agenzie hanno l’onere di essere amplificatori di questo messaggio – sottolinea Riccardo Fantoni, direttore commerciale Italia Costa Crociere - Sea destination e land destination, una combinazione mare e terra. Alle agenzie abbiamo lanciato un messaggio in modo che possano avviare un processo di racconto più ricco nei confronti dei clienti».   [post_title] => Costa Crociere premia i Protagonisti del Mare e punta sulle Sea Destinations [post_date] => 2024-02-13T11:29:03+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707823743000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461229 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_458219" align="alignleft" width="300"] Francesco Di Cesare[/caption] Si alza il sipario sulla settima edizione di Shopping Tourism, il forum ideato e organizzato da Risposte Turismo in partnership con Enit. L'evento, in programma venerdì 23 febbraio presso il centro congressi della sede di Confcommercio Milano, torna nel capoluogo lombardo dopo cinque anni e sarà, ancora una volta, occasione di incontro, dibattito e business networking per gli operatori interessati a conoscere dinamiche, opportunità di business e prospettive future di un fenomeno turistico che vede nell’Italia una destinazione dalle grandi potenzialità. "La scelta di riportare a Milano Shopping Tourism è stata naturale perché la città è da sempre in testa, nell’immaginario collettivo e nelle scelte effettive, alla classifica delle mete ideali per una vacanza all’insegna dello shopping - spiega Francesco di Cesare, presidente Risposte Turismo -. L’edizione di quest’anno assume particolare importanza, perché si svolge all’interno della Settimana della moda: un appuntamento che accende i riflettori su un tassello fondamentale del made in Italy e dell’offerta commerciale del Paese". Ricco come sempre il programma del forum, che prevede una serie cospicua di appuntamenti tra presentazioni e tavole rotonde, a cui parteciperanno oltre trenta relatori in rappresentanza del mondo del turismo, del retail e del sistema moda. Dopo i saluti introduttivi, lo stesso di Cesare presenterà la nuova edizione di Shopping Tourism Italian Monitor, il report di ricerca di Risposte Turismo, che dal 2016 offre informazioni aggiornate, risultati di indagini ad hoc, esami di casi di studio e ricognizioni di esperienze italiane ed estere di particolare interesse sul fenomeno. L'evento proseguirà con la tavola rotonda di apertura: La moda made In Italy come traino per lo shopping tourism, un momento di confronto e dibattito sulla centralità degli articoli fashion realizzati nel nostro Paese nelle decisioni di acquisto dello shopping tourist estero, che sceglie l’Italia come meta delle proprie vacanze. A seguire, il focus si sposterà sui luoghi dello shopping con la tavola rotonda Un punto fermo per lo shopping tourism: gli outlet. I relatori, al vertice di alcune delle principali realtà retail presenti nel nostro Paese, il secondo in Europa dopo il Regno Unito per numero di outlet (27) e per superficie commerciale (748 mila mq, + 130 mila mq tra il 2011 e il 2024), si confronteranno sulle possibili strategie e azioni per intercettare e soddisfare le esigenze della domanda dei turisti dello shopping. Con la tavola rotonda Le vie dello shopping: attrattori turistici sempre più forti, il forum darà poi voce alle associazioni territoriali delle cinque grandi destinazioni italiane  protagoniste dei flussi turistici internazionali (Firenze, Milano, Napoli, Roma e Venezia), per comprendere quali soluzioni sia possibile adottare con l’obiettivo di attrarre e soddisfare le esigenze dello shopping tourist. Nel pomeriggio, il forum riprenderà con la tavola rotonda Le città accolgono i turisti dello shopping, dove i rappresentanti di alcune città italiane si confronteranno sugli impegni e le azioni volte ad aumentare la capacità di attrazione e soddisfazione dei turisti dello shopping. A seguire, un focus sullo shopping all’aria aperta, con la presentazione di due casi: i mercatini di Natale di Bolzano, da anni tra i principali eventi turistici del nord Italia durante le festività natalizie, e i mercati cittadini, da sempre elemento caratterizzante l’offerta commerciale di tantissime città italiane. Tra i temi al centro del forum anche l’innovazione, con la tavola rotonda Tecnologia e creatività per gli shopping tourist, durante la quale si passeranno in rassegna alcuni degli strumenti che arricchiscono l’attività di shopping rendendola al contempo più divertente, nonché la domanda turistica emiratina, a cui sarà dedicata una presentazione di dati con discussione a seguire. Tra i relatori che hanno già confermato la propria partecipazione, Marco Barbieri, segretario generale Unione Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza; Gabriele Bosi, assessore al Turismo comune di Prato; Pierluigi Cocchini, ceo Rinascente; Donatella Doppio, managing director Italy McArthurGlen; Giuseppe Faraldi, assessore al Turismo comune di Sanremo; Giulio Felloni, presidente Federmoda; Marco Funel, commercial manager Sea Prime – Aeroporti di Milano; Simona Leone, head of marketing, customer journey, ux & phygital Aeroporti di Roma; Barbara Manfredini, assessore al Turismo comune di Cremona; Gabriele Masselli, presidente associazione Esercizi storici fiorentini; Giorgio Motta, general manager The Mall Luxury Outlets; Saverio Mucci, vice president - government engagement lead Mastercard; Luca Nasi, direttore Arcus Real Estate; Carla Palone, assessore allo Sviluppo economico comune di Bari; Maria Letizia Rapetti, presidente associazione Via del Babuino Roma; Stefano Rizzi, managing director Italy Global Blue; Claudio Vernier, presidente associazione Piazza San Marco Venezia.   [post_title] => Al via a Milano il 23 febbraio l'edizione 2024 del forum Shopping Tourism: il programma dell'evento [post_date] => 2024-02-09T13:20:48+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707484848000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461186 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà messo in vendita entro la fine di febbraio il 49% della quota di 2i Aeroporti detenuta dal fondo francese Ardian e da Credit Agricole Assurances, che l’hanno acquisita nel 2015 attraverso la lussemburghese Cavour Aero.  La holding 2i Aeroporti, in cui è presente al 51% il fondo italiano F2i, partecipa in un gran numero delle società di gestione aeroportuali italiane: nel dettaglio, detiene il 100% di Sagat (aeroporto di Torino), l’83,125% di Gesac (aeroporti di Napoli e Salerno), il 55% di Trieste Airport, il 36,39% di Sea (società di gestione degli scali di Milano Linate e Malpensa), il 4,09% di AdB (aeroporto di Bologna) e controlla con F2i Aeroporti 2 sgr il 71,25% di Sogeaal (aeroporto di Alghero) e l’80% di Geasar (aeroporto Olbia Costa Smeralda). Il valore della quota sul mercato, secondo quanto anticipato da La Stampa, è stimato intorno al miliardo di euro. All’acquisto sarebbero interessati fondi di investimento, fondi sovrani e fondi pensione, compagnie assicurative e gestori di infrastrutture. Nel pool di pretendenti ci sarebbero Brookfield e JP Morgan asset management, Axa e Swiss Life, British Columbia investment, ma anche fondi emiratini e qatarioti. Alcune fonti riportano anche l’interesse che sarebbe stato manifestato da Interogo, appartenente alla famiglia Kamprad, proprietaria di Ikea. [post_title] => 2i Aeroporti: in vendita il 49% oggi nelle mani di Ardian e Credit Agricole Assurances [post_date] => 2024-02-09T10:41:48+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707475308000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461175 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La crociera come esperienza sempre più unica: mete inattese, momenti esclusivi tra cielo, mare e terra. Per Costa Crociere, impegnata a Sanremo nell’evento più atteso dell’anno, i Protagonisti del Mare, l’incontro a bordo della Smeralda, palcoscenico sul mare del festival della musica italiana, è l’occasione per presentare le novità alle oltre 700 agenzie invitate. “Questo è un momento unico che creiamo da tre anni - spiega il senior vice president global marketing & sales, Francesco Muglia  -: un contesto unico di un itinerario unico; una sea experience. Ed è un ottimo contesto per presentare le novità, intese come nuovo posizionamento del brand e una nuova filosofia. L’obiettivo è creare esperienze di mare e di terra sempre più diversificate, proponendo location differenti che testiamo accuratamente: l’itinerario è il primo driver di vendita”. Il 2023 è stato un anno di recupero e di rilancio: “Il primo semestre ha registrato un tasso di crescita leggermente inferiore - aggiunge Luigi Stefanelli, Southern Europe region associate vice president - ma il secondo è andato oltre ogni aspettativa. I nostri 75 anni di storia e tradizione sono sinonimi di innovazione. Dopo aver investito investito in gastronomia, escursioni, nuove navi, rinnovato flotta esistente, nel 2024 lanciamo le sea destinations. La soddisfazione del cliente è tornata superiore a quella pre-pandemia”. [caption id="attachment_461183" align="alignright" width="300"] Riccardo Fantoni[/caption] Per quanto riguarda la comunicazione, oltre al nuovo linguaggio, sono state avviate nuove partnership come quella con Sanremo: “In questo modo siamo arrivati a raggiungere nuovi clienti - aggiunge Stefanelli -. Le azioni sul trade e gli investimenti sono sempre più mirati”. A partire dalla prossima estate ancora nuove esperienze, nuove destinazioni: “Nel pacchetto My exploration - sottolinea Riccardo Fantoni, direttore commerciale Italia - soddisfiamo i clienti che volevano libertà e flessibilità, senza però rinunciare alle esperienze più iconiche. Non solo: volevamo abbattere la barriera prezzo e abbiamo ridotto il taglio da quattro a tre escursioni. E c'è anche una nuova commissione per le adv: dal 5% al 10%”.   [post_title] => Costa: le novità per le adv tra itinerari inattesi e commissioni inedite [post_date] => 2024-02-09T10:21:23+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707474083000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "sea tucci il 2023 e stato una piacevole sorpresa ripresa piu accelerata del previsto" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":99,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":533,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461808","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’associazione Austria per l’Italia (che raggruppa gli hotel in Austria dove lo staff parla italiano) propone vacanze pasquali davvero speciali: gli hotel in quota sono immersi ancora in un paesaggio innevato mentre gli hotel affacciati sui laghi hanno già sciolto il ghiaccio e guardano al risveglio della natura dopo l’inverno. L’hotel 5 stelle lusso Schalber di Serfaus-Fiss-Ladis, in Tirolo, invita per esempio a scendere sulle piste innevate baciate dal sole primaverile.  Il comprensorio sciistico di Serfaus-Fiss-Ladis, uno dei più grandi e innevati delle Alpi, promette sole, cielo azzurro e temperature piacevoli. Lo Schalber racchiude il piacere primaverile dello sci in un'esperienza alberghiera speciale: nella spa di 5 mila metri quadrati si trovano la piscina coperta con acqua salina e idromassaggio, la stanza sudatoria tirolese, il bagno turco giapponese, la Lady spa. Pacchetto per Pasqua: dal 23 marzo al 2 aprile, a partire da 2.205 euro.\r\n\r\nSempre in Tirolo, a Seefeld, l’hotel Inntalerhof propone per il periodo dal 23 marzo al 2 aprile non solo una notte gratuita ma anche un buono benessere di 30 euro, programma MindBody con yoga, sessioni di rilassamento, allenamento, Pilates, escursioni guidate di mezza giornata intorno a Mösern e il programma a Pasqua con la caccia alle uova e il falò di Pasqua. Cinque notti a partire da 690 euro, in mezza pensione.\r\n\r\nIn Carinzia, esattamente nel paese termale di Bad Kleinkirchheim, l’hotel Die Post offre benessere in una splendida spa di 2.400 metri quadrati, con sei piscine, sauna finlandese, casa sull'albero, spa per donne, bagno turco salino. Il benessere in famiglia è garantito dalla Family spa: una piscina a misura di bambino con acqua piacevolmente calda, sauna soft, bagno di vapore salino. Sempre a Bad Kleinkirchheim l'hotel Gut Trattlerhof & Chalets, da poco premiato con l‘HolidayCheck Award 2024, invita a sciare fino a Pasqua e a vivere il periodo pasquale partecipando alla caccia delle uova nel giardino ancora innevato.\r\n\r\nAnche l’hotel Eggerhof di Mallnitz, sempre in Carinzia, attende gli ospiti per una Pasqua speciale: la pista da sci più lunga della Carinzia (che percorre 1.370 metri di dislivello) è aperta e offre un perfetto divertimento sugli sci sul versante soleggiato delle Alpi con neve garantita fino a Pasqua. Sciare nella zona degli Alti Tauri, nel comprensorio sciistico Ankogel/Mallnitz e Mölltaler Gletscher (l’unico su ghiacciaio della Carinzia), è un’esperienza primaverile emozionante. Il pacchetto dell’hotel Eggerhof comprende anche lo skipass per sei giorni e varie attività pasquali e primaverili. Sette notti in mezza pensione a partire da 730 euro a persona (per i bambini sono previste riduzioni a seconda dell’età).\r\n\r\n Nella regione dell'Alta Austria, sulle sponde del lago Wolfgang, l’hotel Weisses Roessl è inserito in un ambiente idilliaco, circondato dall’acqua e dalle montagne. Per chi non vuole muoversi dal paradiso, può rilassarsi alla spa dell’hotel affacciata sul lago che come highlight offre una piscina riscaldata immersa letteralmente nel lago. Anche l’hotel Karnerhof si affaccia su un paesaggio lacustre incredibilmente bello. Il grande parco che lambisce la costa del lago offre 100 mila mq di giardino, spiaggia e piscina a sfioro. Il pacchetto pasquale prevede il Falò di Pasqua il Sabato Santo, la tradizionale colazione carinziana della domenica di Pasqua, la caccia alle uova per i bambini, buono spa di 25 euro (a partire da euro 424 a persona tre notti).\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Austria per l'Italia: le proposte speciali per una pasqua sugli sci","post_date":"2024-02-20T10:02:27+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708423347000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461705","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Croazia è stata premiata dal Club Automobilistico Europeo, l'Adac, per l'impegno profuso nello sviluppo del turismo sostenibile. Il riconoscimento, la medaglia Kristofor è stato consegnato al Ministro del Turismo e dello Sport della Repubblica di Croazia, Nikolina Brnjac.\r\n\"L’ingresso nell’area Schengen e nell’Eurozona hanno avuto un effetto molto positivo sul turismo, hanno riposizionato la Croazia sulla mappa turistica del mondo, e con la Legge sul turismo abbiamo stabilito strumenti che ogni destinazione può utilizzare per determinare la direzione del suo sviluppo\" ha sottolineato Nikolina Brnjac.\r\nL'Adac ha riconosciuto l'importanza di questa legge, così come tutti gli sforzi che il governo della Repubblica di Croazia ha investito nella creazione di un quadro strategico e legislativo per lo sviluppo del turismo sostenibile. \"Questo premio conferma che questa direzione è la giusta e unica direzione verso cui dovremmo andare. La Croazia è riconosciuta nel mondo come leader nello sviluppo del turismo sostenibile, e siamo uno dei pochi paesi che dispone di questo tipo legge, che ha permesso ad ogni destinazione di svilupparsi nella direzione della sostenibilità sulla base di dati esatti. Questa legge mira a garantire la conservazione delle risorse e un soggiorno più piacevole per i nostri turisti, ma anche una qualità di vita sempre migliore per la popolazione locale nelle destinazioni turistiche. Crediamo che i nostri esempi e le nostre buone abitudini serviranno da linee guida per lo sviluppo del turismo in altre destinazioni europee e mondiali\".","post_title":"Croazia premiata per l’impegno nello sviluppo di un turismo sempre più sostenibile","post_date":"2024-02-16T13:11:21+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1708089081000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461628","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Obiettivi ambiziosi di crescita per Grimaldi Lines. «Tocchiamo con mano la crescita ogni anno del numero di viaggiatori che scelgono la nave come mezzo di trasporto preferenziale per tutte le destinazioni italiane e internazionali – spiega Francesca Marino, head of passenger department di Grimaldi Lines -. Globalmente le prenotazioni stanno andando meglio del 2023. Il trend non è così accelerato come l’anno scorso ma si tratta di un ritmo naturale. A gennaio/febbraio del 2023 l’andamento era falsato. E a un certo punto le prenotazioni si erano bloccate. Preferiamo un andamento come quello attuale, più lento ma naturale».\r\n\r\nLe previsioni sull’estate sono molto buone: molte le richieste sulla Sardegna, grazie ai diversi collegamenti. «Ma grandi soddisfazioni arrivano anche dalla Sicilia – aggiunge Francesca Marino –: la linea Napoli - Palermo è in particolare molto richiesta per i viaggi d’istruzione. Anche sulla Spagna le prenotazioni degli studenti contribuiscono all’ottimo andamento della linea».\r\n\r\nGrimaldi Lines ha pure rinnovato il calendario degli eventi e a breve lancerà i pacchetti creati dal tour operator. Numerosi tra le altre cose i long weekend a Barcellona: eventi dedicati al fitness, come la storico DanceFitCruise che si terrà dal 15 al 18 giugno, oppure al ballo, come Barçalanhdo previsto quest’anno in edizione sia estiva, sia autunnale. A fine giugno la musica sarà invece la protagonista indiscussa del festival Rock. Il primo appuntamento è però con la Pasqua a Barcellona e con il suo programma di cinque giorni, arricchito da divertenti attività di intrattenimento per adulti e bambini a cura di Samarcanda Animazione durante la navigazione, a cui si affiancano tre giornate piene nella capitale europea del divertimento.\r\n\r\nNei mesi di marzo e aprile si concentrano invece i Travel Game: eventi didattici multimediali rivolti agli studenti. Alla formazione delle nuove generazioni e al turismo scolastico è infatti dedicato il progetto Grimaldi Educa, al quale Confindustria ha conferito il bollino per l’Alternanza di qualità. Sono parte integrante di questo progetto anche le proposte dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (Pcto), che offrono agli studenti dei licei e degli istituti tecnici l’opportunità di un’esperienza formativa in un ambiente altamente stimolante.\r\n\r\nPer quanto riguarda l’attenzione all’ambiente, la compagnia è infine impegnata sia sul fronte strutturale, sia nell’uso di software orientati al green. «Per quello che concerne le navi, le pitture e le batterie utilizzate siamo pionieri – conclude Francesca Marino – . L’impegno è e deve essere continuo. Nello stesso tempo vogliamo riprendere i progetti di sostenibilità sociale per realizzare iniziative concrete».","post_title":"Grimaldi Lines, andamento costante delle prenotazioni per la stagione estiva","post_date":"2024-02-16T09:16:19+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708074979000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461469","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' il nuovo volo Lot da Milano e Roma verso Tashkent via Varsavia la grande novità dell'anno per la destinazione Uzbekistan. \"Prima i prezzi dei collegamenti aerei verso il paese erano molto alti. Ora, grazie a Lot, sono tornati a essere accettabili - spiega la ceo to capitolino Urartu Travel, Nairi Chirinian -. L'Uzbekistan è una meta di crescente interesse per il mercato italiano, i cui flussi verso il paese centro-asiatico aumentano di anno in anno. E' molto interessante per la sua storia, l'archeologia, le tradizioni, ma soprattutto per l'ospitalità e la generosità del suo popolo. Non solo: nel paese si organizzano pure molti festival tradizionali legati alla danza, all'artigianato e ai prodotti locali, come per esempio quello in calendario dal 20 al 27 maggio, a Bukhara, dove si tiene un celebre festival della Seta e delle spezie, molto amato dagli italiani\".\r\n\r\nMa le occasioni per andare in Uzbekistan sono davvero molte: \"Tra le nostre tante proposte - prosegue Nairi Chirinian - segnalerei l'itinerario in programma in occasione della Pasqua cattolica, dal 31 marzo all'11 aprile, per un viaggio di dieci notti e dodici giorni accompagnato da una guida in lingua italiana. Il tour si muove tra la capitale Tashkent, la fiabesca Khiva, nonché i deserti del Kara-Kum e del Kyzyl-Kum. Il programma non manca naturalmente di includere anche le città di Bukhara e Samarcanda e tante altre piccole e grandi sorprese\".","post_title":"Chirinian, Urartu Travel: cresce la domanda per l'Uzbekistan grazie al nuovo volo Lot da Milano e Roma","post_date":"2024-02-14T11:50:12+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1707911412000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461392","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"È l’acqua il cuore di Qc Spa of Wonders: un progetto di benessere psico-fisico nel quale il valore rigenerante dell’acqua incontra l’attenzione per l’ospite insieme con la bellezza delle location, l'innovazione e l’aspetto gastronomico. Il tutto, immergendosi in una dimensione magica, grazie alla cura del design e del dettaglio. Il percorso imprenditoriale dei fratelli Saverio e Andrea Quadrio Curzio, che oggi sta crescendo in Italia e nel mondo, ha preso il via a Bormio. Le acque benefiche delle nove fonti termali della valle dello Stelvio sono note sin dall’antichità, quando consentivano una sosta rigenerante ai viaggiatori che dal sud al nord valicavano le montagne per scambiare conoscenze e merci. \r\n«Il periodo di maggior splendore delle terme di Bormio va dal 1500 al 1800 e corrisponde alla crescita del commercio tra quest’area dell’Italia, l’odierna Svizzera e il Trentino - racconta Stefano Leone, direttore di Qc Grand Hotel Bagni Nuovi -. Inizialmente c’era un ricovero per i viaggiatori affaticati ai Bagni Vecchi e solo nel 1863 venne costruito il Grand Hotel Bagni Nuovi. La struttura, realizzata nel sontuoso stile Liberty in voga al tempo, ospitava la borghesia e la créme de la créme dell'epoca. L’hotel visse un tempo di grande splendore sino alla fine degli anni ‘70 del Novecento, prima di iniziare un lento declino. Nel 1983 Pericle Quadrio Curzio acquistò dal comune le strutture dei Bagni Vecchi e Bagni Nuovi e nel 1998 i suoi figli Saverio e Andrea decisero di rendere l'acqua nuovamente protagonista. È nato così il modello Qc Spa of Wonders che è stato felicemente replicato in 11 strutture e continua a crescere, perché la ricerca di nuove, incantevoli locations, non si ferma mai». \r\nAl Qc Grand Hotel Bagni Nuovi di Bormio l’ospite viene accolto con la cortesia e disponibilità che viene insegnata ai dipendenti nei corsi di formazione. «Dopo il Covid il personale è diminuito, quindi sto lavorando per portare qui i lavoratori della zona - sottolinea Leone –. Qc offre tanta formazione al personale: qui si lavora 12 mesi all’anno. Ai Bagni Nuovi ho 80 dipendenti, oltre a 30 massaggiatori tra Bagni Nuovi e Bagni Vecchi».  \r\nLa struttura è sorprendente, ricca di angoli inattesi e di eleganza. Ci si può fermare quanto si desidera. L’esperienza di benessere inizia quando si indossa l’accappatoio bianco di Qc e, in una piacevole comunanza, si accede agli spazi dell’area wellness. Le piscine con vista mozzafiato sono una delle caratteristiche delle strutture di Qc perché, come afferma Saverio Quadrio Curzio, «la grande attrattiva delle nostre location è generalmente la piscina all'aperto, che deve avere una bella vista, un bel panorama». \r\nA Qc Bagni Nuovi ci si può immergere nell’acqua calda ammirando le montagne innevate o si possono scoprire le strutture esterne, come il nuovissimo Bosco degli Dei, con la sua sauna affacciata sulle montagne, la piscina e le vasche. Si possono vivere tante esperienze di benessere e relax, visitare la nuovissima casa sull’albero o dedicarsi un aperitivo facendo una divertente pausa gastronomica. Perché il tempo vissuto nella Spa of Wonders significa anche accedere agli spazi ampi e curati dell’hotel, al salone con la sua ricca proposta di pranzo a buffet e di una cena più formale e raffinata per gustare pure i piatti tipici della zona.  \r\n«Questo è uno dei centri termali più grandi d'Europa e le affluenze sono importanti - aggiunge il direttore Leone -. L’esperienza termale viene vissuta dai circa 200 ospiti delle nostre 100 camere e dai 300/400 clienti che arrivano in giornata, anche per trarre beneficio dalle acque termali che salgono dal sottosuolo spinte dalla pressione e, grazie a una limitata presenza di radon, sono adatte a curare la pelle e benefiche per ossa e articolazioni. Il 2023 è stato un anno di grande crescita, dopo le difficoltà legate alla pandemia, quando tutti i centri Qc sono stati chiusi. Abbiamo avuto un inverno molto positivo con un bel ritorno anche di stranieri. L’affluenza segue i ponti e le vacanze: il periodo che va dall’Immacolata a Natale, Capodanno e l’Epifania è al 90% degli italiani, perché a Bormio ci sono molte seconde case di milanesi e di ospiti che vengono dalla Brianza e dalla zona di Como e Varese. Quindi l’affluenza italiana prosegue nei weekend o con soggiorni più brevi di una volta, mentre gli ospiti sono stranieri al 50% - 60% e provengono in particolare da Svizzera, Germania e Austria».\r\n[gallery ids=\"461395,461398,461396\"]","post_title":"Qc Bormio: dove è nato un progetto internazionale fondato su acqua e benessere","post_date":"2024-02-14T11:03:07+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1707908587000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461363","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Dopo 28 edizioni I Protagonisti del Mare di Costa Crociere sono ancora un’esperienza unica sia per gli Agenti partner premiati che per gli ospiti.\r\n\r\nA bordo di Costa Smeralda, durante la crociera di Sanremo, i 700 agenti invitati all’evento più atteso dell’anno hanno avuto l’opportunità di festeggiare i colleghi premiati, di conoscere le novità della Compagnia del Gruppo Carnival e di confrontarsi su quello che offre il mercato.\r\n\r\nL’evento, che riconosce il merito del lavoro e dell’impegno della distribuzione Costa, resta una festa esclusiva durante la quale gli agenti possono partecipare ad appuntamenti dedicati e a work shop Speciali. Da due anni I Protagonisti si svolgono insieme alla Crociera di Sanremo: un evento nell’evento.\r\n\r\nLa direzione presa dalle vendite dei primi tre mesi è incoraggiante e migliorativa rispetto al primo trimestre 2023.\r\n\r\n«Per quanto riguarda i prezzi sia in Italia che nel mondo c’è la tendenza ad un aumento del paniere medio – spiega Luigi Stefanelli, southern Europe region associate vice president Costa Crociere  – Mentre per quanto riguarda la capacità negli Usa è in aumento mentre, per ora, in Europa è costante. Per questo non abbiamo in previsione nuove navi».\r\n\r\nPer quanto concerne la comunicazione, oltre al nuovo linguaggio, sono state avviate nuove partnership come quella con Sanremo: «In questo modo siamo arrivati a raggiungere nuovi clienti – continua Stefanelli - Le azioni sul trade e gli investimenti sono sempre più mirati. Il numero dei giovani a bordo è in continua crescita e questo dimostra che l’approccio comunicativo, grazie ad un linguaggio che non parla di mero prodotto ma evoca emozioni, sta dando i suoi frutti».\r\n\r\nLe Sea Destinations sono state lanciate con l’obiettivo di creare qualcosa di unico, in quel punto preciso della destinazione, in quel preciso momento, un’esperienza nell’esperienza. La compagnia fa ancora una volta da apripista, cerca un elemento distintivo all’interno delle crociere ed affronta un concetto nuovo per il settore. E come sempre essere innovatori porta con sé molte responsabilità.\r\n«Le agenzie hanno l’onere di essere amplificatori di questo messaggio – sottolinea Riccardo Fantoni, direttore commerciale Italia Costa Crociere - Sea destination e land destination, una combinazione mare e terra. Alle agenzie abbiamo lanciato un messaggio in modo che possano avviare un processo di racconto più ricco nei confronti dei clienti».\r\n\r\n ","post_title":"Costa Crociere premia i Protagonisti del Mare e punta sulle Sea Destinations","post_date":"2024-02-13T11:29:03+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1707823743000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461229","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_458219\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Francesco Di Cesare[/caption]\r\n\r\nSi alza il sipario sulla settima edizione di Shopping Tourism, il forum ideato e organizzato da Risposte Turismo in partnership con Enit. L'evento, in programma venerdì 23 febbraio presso il centro congressi della sede di Confcommercio Milano, torna nel capoluogo lombardo dopo cinque anni e sarà, ancora una volta, occasione di incontro, dibattito e business networking per gli operatori interessati a conoscere dinamiche, opportunità di business e prospettive future di un fenomeno turistico che vede nell’Italia una destinazione dalle grandi potenzialità.\r\n\r\n\"La scelta di riportare a Milano Shopping Tourism è stata naturale perché la città è da sempre in testa, nell’immaginario collettivo e nelle scelte effettive, alla classifica delle mete ideali per una vacanza all’insegna dello shopping - spiega Francesco di Cesare, presidente Risposte Turismo -. L’edizione di quest’anno assume particolare importanza, perché si svolge all’interno della Settimana della moda: un appuntamento che accende i riflettori su un tassello fondamentale del made in Italy e dell’offerta commerciale del Paese\".\r\n\r\nRicco come sempre il programma del forum, che prevede una serie cospicua di appuntamenti tra presentazioni e tavole rotonde, a cui parteciperanno oltre trenta relatori in rappresentanza del mondo del turismo, del retail e del sistema moda. Dopo i saluti introduttivi, lo stesso di Cesare presenterà la nuova edizione di Shopping Tourism Italian Monitor, il report di ricerca di Risposte Turismo, che dal 2016 offre informazioni aggiornate, risultati di indagini ad hoc, esami di casi di studio e ricognizioni di esperienze italiane ed estere di particolare interesse sul fenomeno. L'evento proseguirà con la tavola rotonda di apertura: La moda made In Italy come traino per lo shopping tourism, un momento di confronto e dibattito sulla centralità degli articoli fashion realizzati nel nostro Paese nelle decisioni di acquisto dello shopping tourist estero, che sceglie l’Italia come meta delle proprie vacanze. A seguire, il focus si sposterà sui luoghi dello shopping con la tavola rotonda Un punto fermo per lo shopping tourism: gli outlet. I relatori, al vertice di alcune delle principali realtà retail presenti nel nostro Paese, il secondo in Europa dopo il Regno Unito per numero di outlet (27) e per superficie commerciale (748 mila mq, + 130 mila mq tra il 2011 e il 2024), si confronteranno sulle possibili strategie e azioni per intercettare e soddisfare le esigenze della domanda dei turisti dello shopping.\r\n\r\nCon la tavola rotonda Le vie dello shopping: attrattori turistici sempre più forti, il forum darà poi voce alle associazioni territoriali delle cinque grandi destinazioni italiane  protagoniste dei flussi turistici internazionali (Firenze, Milano, Napoli, Roma e Venezia), per comprendere quali soluzioni sia possibile adottare con l’obiettivo di attrarre e soddisfare le esigenze dello shopping tourist. Nel pomeriggio, il forum riprenderà con la tavola rotonda Le città accolgono i turisti dello shopping, dove i rappresentanti di alcune città italiane si confronteranno sugli impegni e le azioni volte ad aumentare la capacità di attrazione e soddisfazione dei turisti dello shopping. A seguire, un focus sullo shopping all’aria aperta, con la presentazione di due casi: i mercatini di Natale di Bolzano, da anni tra i principali eventi turistici del nord Italia durante le festività natalizie, e i mercati cittadini, da sempre elemento caratterizzante l’offerta commerciale di tantissime città italiane. Tra i temi al centro del forum anche l’innovazione, con la tavola rotonda Tecnologia e creatività per gli shopping tourist, durante la quale si passeranno in rassegna alcuni degli strumenti che arricchiscono l’attività di shopping rendendola al contempo più divertente, nonché la domanda turistica emiratina, a cui sarà dedicata una presentazione di dati con discussione a seguire.\r\n\r\nTra i relatori che hanno già confermato la propria partecipazione, Marco Barbieri, segretario generale Unione Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza; Gabriele Bosi, assessore al Turismo comune di Prato; Pierluigi Cocchini, ceo Rinascente; Donatella Doppio, managing director Italy McArthurGlen; Giuseppe Faraldi, assessore al Turismo comune di Sanremo; Giulio Felloni, presidente Federmoda; Marco Funel, commercial manager Sea Prime – Aeroporti di Milano; Simona Leone, head of marketing, customer journey, ux & phygital Aeroporti di Roma; Barbara Manfredini, assessore al Turismo comune di Cremona; Gabriele Masselli, presidente associazione Esercizi storici fiorentini; Giorgio Motta, general manager The Mall Luxury Outlets; Saverio Mucci, vice president - government engagement lead Mastercard; Luca Nasi, direttore Arcus Real Estate; Carla Palone, assessore allo Sviluppo economico comune di Bari; Maria Letizia Rapetti, presidente associazione Via del Babuino Roma; Stefano Rizzi, managing director Italy Global Blue; Claudio Vernier, presidente associazione Piazza San Marco Venezia.\r\n\r\n ","post_title":"Al via a Milano il 23 febbraio l'edizione 2024 del forum Shopping Tourism: il programma dell'evento","post_date":"2024-02-09T13:20:48+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1707484848000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461186","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà messo in vendita entro la fine di febbraio il 49% della quota di 2i Aeroporti detenuta dal fondo francese Ardian e da Credit Agricole Assurances, che l’hanno acquisita nel 2015 attraverso la lussemburghese Cavour Aero. \r\n\r\nLa holding 2i Aeroporti, in cui è presente al 51% il fondo italiano F2i, partecipa in un gran numero delle società di gestione aeroportuali italiane: nel dettaglio, detiene il 100% di Sagat (aeroporto di Torino), l’83,125% di Gesac (aeroporti di Napoli e Salerno), il 55% di Trieste Airport, il 36,39% di Sea (società di gestione degli scali di Milano Linate e Malpensa), il 4,09% di AdB (aeroporto di Bologna) e controlla con F2i Aeroporti 2 sgr il 71,25% di Sogeaal (aeroporto di Alghero) e l’80% di Geasar (aeroporto Olbia Costa Smeralda).\r\n\r\nIl valore della quota sul mercato, secondo quanto anticipato da La Stampa, è stimato intorno al miliardo di euro. All’acquisto sarebbero interessati fondi di investimento, fondi sovrani e fondi pensione, compagnie assicurative e gestori di infrastrutture. Nel pool di pretendenti ci sarebbero Brookfield e JP Morgan asset management, Axa e Swiss Life, British Columbia investment, ma anche fondi emiratini e qatarioti. Alcune fonti riportano anche l’interesse che sarebbe stato manifestato da Interogo, appartenente alla famiglia Kamprad, proprietaria di Ikea.","post_title":"2i Aeroporti: in vendita il 49% oggi nelle mani di Ardian e Credit Agricole Assurances","post_date":"2024-02-09T10:41:48+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707475308000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461175","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La crociera come esperienza sempre più unica: mete inattese, momenti esclusivi tra cielo, mare e terra. Per Costa Crociere, impegnata a Sanremo nell’evento più atteso dell’anno, i Protagonisti del Mare, l’incontro a bordo della Smeralda, palcoscenico sul mare del festival della musica italiana, è l’occasione per presentare le novità alle oltre 700 agenzie invitate. “Questo è un momento unico che creiamo da tre anni - spiega il senior vice president global marketing & sales, Francesco Muglia  -: un contesto unico di un itinerario unico; una sea experience. Ed è un ottimo contesto per presentare le novità, intese come nuovo posizionamento del brand e una nuova filosofia. L’obiettivo è creare esperienze di mare e di terra sempre più diversificate, proponendo location differenti che testiamo accuratamente: l’itinerario è il primo driver di vendita”.\r\n\r\nIl 2023 è stato un anno di recupero e di rilancio: “Il primo semestre ha registrato un tasso di crescita leggermente inferiore - aggiunge Luigi Stefanelli, Southern Europe region associate vice president - ma il secondo è andato oltre ogni aspettativa. I nostri 75 anni di storia e tradizione sono sinonimi di innovazione. Dopo aver investito investito in gastronomia, escursioni, nuove navi, rinnovato flotta esistente, nel 2024 lanciamo le sea destinations. La soddisfazione del cliente è tornata superiore a quella pre-pandemia”.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_461183\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Riccardo Fantoni[/caption]\r\n\r\nPer quanto riguarda la comunicazione, oltre al nuovo linguaggio, sono state avviate nuove partnership come quella con Sanremo: “In questo modo siamo arrivati a raggiungere nuovi clienti - aggiunge Stefanelli -. Le azioni sul trade e gli investimenti sono sempre più mirati”. A partire dalla prossima estate ancora nuove esperienze, nuove destinazioni: “Nel pacchetto My exploration - sottolinea Riccardo Fantoni, direttore commerciale Italia - soddisfiamo i clienti che volevano libertà e flessibilità, senza però rinunciare alle esperienze più iconiche. Non solo: volevamo abbattere la barriera prezzo e abbiamo ridotto il taglio da quattro a tre escursioni. E c'è anche una nuova commissione per le adv: dal 5% al 10%”.\r\n\r\n ","post_title":"Costa: le novità per le adv tra itinerari inattesi e commissioni inedite","post_date":"2024-02-09T10:21:23+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1707474083000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti