23 July 2024

ITA inizierà a vendere i biglietti il 26 agosto. Il decollo sarà il 15 ottobre

[ 0 ]

Ci siamo, la compagnia ITA sta iniziando a decollare sul serio. Il 26 agosto avvierà le vendite dei biglietti per i propri voli a partire dal 15 ottobre. L’avvio della commercializzazione dei biglietti segue il conseguimento delle certificazioni che ITA ha ottenuto dall’Enac il 18 agosto.

Ieri il CdA di ITA, riunitosi sotto la presidenza di Alfredo Altavilla, ha deliberato di trasformare in vincolante l’offerta non-binding già inviata in data 16 agosto all’Amministrazione straordinaria di Alitalia. Questa offerta comprende 52 aeromobili, un numero di slot correlato, oltre ai contratti e agli asset accessori del ramo Aviation per avviare le operazioni al 15 ottobre.

I biglietti saranno in vendita nella giornata del 26 agosto sul sito www.itaspa.com, nelle agenzie di viaggio e nelle biglietterie aeroportuali. 

Il sito sarà una prima release di servizio, realizzata per consentire ai clienti l’acquisto dei biglietti ottemperando a quanto definito nell’interazione fra la Commissione europea e il Governo italiano. ITA ha già programmato la realizzazione, dopo l’avvio delle operazioni, di un sito web totalmente nuovo e basato sulle tecnologie più innovative che consenta una rinnovata esperienza ai clienti.

“Condizione indispensabile e nostra prima priorità è quella di completare nei tempi più brevi possibili la trattativa con Alitalia in Amministrazione straordinaria per la vendita del perimetro Aviation – ha detto il presidente Alfredo Atavilla -. Confidiamo in una costruttiva interazione con le organizzazioni sindacali per dotare ITA di un nuovo contratto di lavoro innovativo e in grado di assicurare competitività strutturale all’azienda con i concorrenti”.

Continuità territoriale

ITA, confermando l’attenzione per i territori serviti da collegamenti in continuità territoriale, seguirà con interesse le evoluzioni della vicenda ed è disponibile a valutare una partecipazione alle gare pubbliche che le Autorità competenti vorranno bandire per l’assegnazione delle rotte operate con oneri di servizio pubblico.

 ITA ha individuato la società Covisian quale fornitore del servizio di gestione dell’assistenza clienti, al termine della procedura competitiva avviata nelle scorse settimane.

 

Dal 26 agosto ITA avvierà una campagna di raccolta di candidature per le figure professionali da inserire successivamente nelle aree operative di volo e di terra e in quelle di staff. In linea con i valori e la strategia della compagnia, che punta con decisione sulla digitalizzazione dei processi aziendali per sviluppare un’organizzazione flessibile e snella, il processo di raccolta delle candidature avverrà online, sul sito web https://cving.com/ita-jobs, attraverso l’ausilio di innovative piattaforme digitali.

ITA ha convocato per oggi alle ore 10:30 le parti sociali con l’obiettivo di avviare la negoziazione di nuove condizioni di lavoro in linea con le prassi di mercato.

Inoltre, in linea con le procedure anti-Covid e a salvaguardia della salute di dipendenti e clienti, ITA sta adottando una policy per cui sarà richiesto a tutti i dipendenti il Green Pass.

Flotta e programma di loyalty 

ITA ribadisce la decisione di rendere omogenea la propria flotta nell’arco del piano industriale e, a tal fine, di avviare al più presto il processo di rinnovamento della flotta di partenza, sostituendola con una nuova generazione di aeromobili più efficienti ed environmental-friendly. La decisione sulla composizione della futura flotta di ITA verrà presa e comunicata entro il mese di settembre.

La compagnia ha anche completato la progettazione di un nuovo e innovativo programma di loyalty, totalmente incentrato sulle esigenze di flessibilità e di accessibilità ai voli dei clienti, e conta di avviare a breve la procedura di scelta del fornitore tecnologico per la gestione del programma. 

Per l’ad e dgdi ITA, Fabio Lazzerini, “nei giorni scorsi, con il rilascio delle certificazioni ENAC, abbiamo raggiunto una importante milestone della storia di ITA. Ora ci apprestiamo a conseguire un altro risultato fondamentale: l’avvio della commercializzazione. Questi risultati sono stati possibili grazie alle donne e agli uomini della compagnia che nelle passate settimane hanno svolto un duro lavoro. Ora abbiamo davanti a noi nuovi e complessi obiettivi da realizzare in vista del lancio operativo del 15 ottobre e numerosi progetti da completare per arrivare a creare una compagnia aerea efficiente, sostenibile, digitale, in grado di affrontare con flessibilità le sfide future e in piena discontinuità con il passato”. 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472071 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_467856" align="alignleft" width="300"] Elena Carlino[/caption] Crescono del 35% le richieste per trasferte sostenibili che giungono presso gli uffici della divisione business travel di Gattinoni. Lo evidenzia la ricerca, Business travel 2030. Sfide, opportunità e la trasformazione della gestione dei viaggi d’affari, che il gruppo ha commissionato a Travel for business a fine 2023. Il dato rispecchia una mutata propensione delle aziende verso il tema della mobilità, tanto che appena il 19% degli intervistati ha dichiarato di non aver ancora adottato misure specifiche per rendere i viaggi d’affari più sostenibili. L’87% del campione di travel manager coinvolto tende invece a selezionare fornitori con cui negoziare opzioni di qualità in linea con principi sostenibili; l’82% dichiara di voler prenotare servizi più ecologici, mentre per il 49% sarebbe utile integrare gli indicatori di sostenibilità nelle ipotesi di viaggio. Un altro dato interessante è che, nel portfolio Gattinoni Business Travel, il 20% delle aziende attribuisce maggior valore alle soluzioni sostenibili rispetto agli aspetti economici: nelle aziende più strutturate e responsabili si è in altre parole disposti ad alzare il budget a fronte di strutture e servizi in linea con le politiche di sostenibilità aziendale. “Siamo impegnati a rispondere alle crescenti richieste di trasferte più ecologiche e sicure - sottolinea la direttrice commerciale di Gattinoni Business Travel, Elena Carlino -. Con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale e garantire la tracciabilità delle transazioni, stiamo implementando strategie avanzate che rispondano alle esigenze del mercato. Siamo pronti a guidare il settore dei viaggi d’affari verso un futuro più sostenibile e sicuro, attraverso l’adozione di trasferte aziendali che rispettino l’ambiente e promuovano il benessere sociale”. il tema della sostenibilità è peraltro al centro delle politiche di tutto il gruppo Gattinoni. Da tempo la compagnia ha infatti avviato un percorso verso una certificazione di sostenibilità, insieme ad Up2You, società autorizzata a calcolare i livelli di carbon footprint, nell’ottica di una compensazione delle emissioni e dell'attuazione di una serie di azioni per ridurle nel medio periodo. Inoltre, per il secondo anno consecutivo, il gruppo aderisce al Saf corporate program di Air France Klm: l’iniziativa che sostiene attivamente la produzione e l’utilizzo del carburante sostenibile per l’aviazione. [post_title] => Gattinoni Business Travel: richieste per trasferte sostenibili a +35% [post_date] => 2024-07-23T14:21:01+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721744461000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472034 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => I taxi volanti debutteranno nei cieli della  Lombardia e del Nord Italia in un futuro ormai prossimo - il 2027 - grazie alla firma di un Memorandum of Understanding tra Lilium (produttore leader di aeromobili elettrici e pioniere della Mobilità Aerea Regionale), Sea Milan Airports e Skyports Infrastructure (specializzata nelle infrastrutture per vertiporti per l'industria della mobilità aerea regionale).   L'intesa, raggiunta al Farnborough International Airshow, getta le basi per lo sviluppo di una rete di vertiporti per aeromobili elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVtol). Proprio la Lombardia è una location strategicamente importante per i partner: qui risiede quasi un quinto della popolazione italiana e con oltre 37 milioni di visitatori annuali, la mobilità aerea completerà e integrerà le soluzioni di mobilità già esistenti nella regione, offrendo viaggi più veloci e a basse emissioni tra le principali località.   La rete di vertiporti operati con Lilium Jet sarà attiva entro il 2027, con una serie di rotte di mobilità aerea regionale che serviranno le principali località della Lombardia: la prima collegherà l'aeroporto di Milano Malpensa - che lo scorso anno ha movimentato oltre 26 milioni di passeggeri - e il centro di Milano.   Per lo sviluppo e l’operatività dei vertiporti in Lombardia e in Italia, Sea, Skyports e il loro azionista 2i Aeroporti stanno costituendo una società in joint venture. «Nel 2030 stimiamo circa 2.000 passeggeri trasportati dai taxi volanti ogni giorno nell’area» aveva dichiarato recentemente l’ad di Sea, Armando Brunini. Per costruire i primi quattro vertiporti sono previsti investimenti per poco più di 30 milioni di euro e per il 2030 si stima un fatturato attorno ai 13 milioni di euro con un utile di circa 2 milioni. [post_title] => Taxi volanti pronti a decollare nel Nord Italia: accordo Sea, Lilium e Skyports [post_date] => 2024-07-23T11:51:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721735469000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471981 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => All’Augustus Hotel & Resort di Forte dei Marmi un’estate dedicata alla cucina d’eccellenza, con una serie di esclusivi eventi in programma per il mese di agosto presso il ristorante Bambaissa dell’Augustus Beach Club. Il Bambaissa, tra i più rinomati ristoranti sul mare della costa versiliese, accompagnerà i suoi ospiti attraverso un susseguirsi di serate gourmet di altissimo livello che celebreranno le eccellenze del mondo food & beverage. Le cene, proposte con formula à la carte e musica dal vivo, avranno come protagoniste rinomate cantine e distillerie, oltre a prelibatezze culinarie come caviale, ostriche e tartufo. Il programma dell’estate 2024 all’Augustus Beach Club prenderà il via il primo sabato di agosto con una prestigiosa serata dedicata alla degustazione di caviale, realizzata in collaborazione con N25 Caviar e con la cantina vinicola MINUTY. Fondata da Hermes Gehnen e simbolo di eccellenza nel mondo dell’alta cucina, N25 Caviar sarà protagonista indiscussa della Caviar Week, la settimana che dal 3 al 10 agosto vedrà al Bambaissa uno speciale menù à la carte arricchito dalle migliori selezioni di caviale. A completare l’esclusiva offerta un carretto gelati personalizzato N25 Caviar che offrirà gusti inediti: il gelato champagne e il gelato vodka e bergamotto, finemente accostati al caviale.   [post_title] => Augustus Hotels & Resort Forte dei Marmi, un'estate all'insegna dell'alta gastronomia [post_date] => 2024-07-23T11:27:31+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721734051000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472028 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Continuano le proteste anti-turismo a Palma de Mallorca. Domenica erano 25 mila nelle strade a reclamare meno turisti e più case per la popolazione. Meno ubriachi per le strade, meno chiasso. Insomma meno tutto. Per carità non si può dire che abbiano torto. Le destinazione che sono diventate di massa vivono durante l'estate una sorta di trauma. Una forma di lotta continua, un disagio evidente. Naturalmente se la prendiamo esclusivamente dal punto di vista economico, queste proteste sono un danno. Perché creano una frattura fra la domanda e l'offerta. E quindi fanno da cuneo fra i due contendenti. Ma se la vediamo dal punto della Sostenibilità (lo scrivo con la maiuscola per tutte le aziende di turismo parlano a gran voce di Sostenibilità, ma non si accorgono che poi la Sostenibilità delle destinazioni è messa a dura prova), allora il quadro è oscurato, il calcolo non torna. Sostenibilità I residenti hanno un motivo per protestare e il motivo è la Sostenibilità di un luogo rispetto a centinaia di migliaia di persone che si riversano su quel luogo in poche settimane. Travolgendo ogni uso e ogni costume sempre di quel luogo e quindi rendendo quel posto più affollato, meno ecologico, più inquinato, e quindi meno vivibile. Ora c'è da dire che il turismo è una forma mondiale che rappresenta il 10% del Pil mondiale. Cercare di fermare o di attenuare un fenomeno del genere è molto complicato. Si dovrebbe allora intervenire cercando di deflazionare alcune mete e di spostare verso altre destinazioni queste masse innumerevoli che assediano sempre le stesse località. L'impresa è difficile. Il costo è alto. Non so. Giuseppe Aloe   [post_title] => Ancora proteste anti-turismo a Palma (25 mila persone). Chi ha ragione e chi no [post_date] => 2024-07-23T11:26:53+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721734013000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472007 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Circa 54.000 voli: questo quanto Iberia è disposta a cedere dell'attività totale di Air Europa per venire incontro alle richieste dell'Antitrust europeo, cessione necessaria per ottenere il via libera all'acquisizione di quest'ultima da parte del gruppo Iag. In altre parole, il 52% delle attività di Air Europa. Lo svela El Preferente, che cita i dati Aena (Aeropuertos Españoles y Navegación Aérea), secondo cui la compagnia aerea di proprietà della famiglia Hidalgo ha chiuso il 2023 con 103.279 voli operati, per cui, applicando la percentuale citata, 53.705 sarebbe il numero esatto di operazioni che potrebbero essere cedute per garantirsi il “sì” da Bruxelles. Se Iberia non amplierà la lista dei contendenti, i sei candidati al ruolo di remedy takers saranno Avianca, World2Fly e Iberojet per il lungo raggio, più Binter, Ryanair e Volotea per i collegamenti a corto e medio raggio. La decisione Ue sarà svelata al più tardi entro il 20 agosto: tuttavia, c'è la possibilità che ci sia un ulteriore “stop the clock” o un'altra proroga della scadenza, per cui il termine potrebbe essere posticipato. [post_title] => Iberia: sul piatto la cessione di quasi 54.000 voli di Air Europa per ottenere il sì dall'Ue [post_date] => 2024-07-23T10:37:45+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721731065000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471963 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_471968" align="alignleft" width="300"] Da sinsitra, Daniel Agathine e Alessandro Borghese[/caption] Quella tra Constance Hotels & Resorts e Alessandro Borghese è una partnership ormai consolidata iniziata già nel 2021 con la prima visita dello chef italiano in due indirizzi maldiviani del gruppo. La collaborazione continua quindi anche oggi, con l'executive chef del Constance Moofushi, Daniel Agathine, che ha recentemente vissuto un'esperienza formativa accanto alla brigata del ristorante milanese Ab - Il lusso della semplicità di Borghese. Nel corso delle due settimane trascorse nel capoluogo lombardo infatti, chef Agathine ha perfezionato le sue conoscenze sulla cucina italiana, con un focus particolare sui primi piatti e la pasta fresca, vera eccellenza nostrana e punta di diamante del menu dell'Ab dove, tra le portate più apprezzate, spicca proprio l’inconfondibile cacio e pepe. “Durante la mia prima volta volta alle Maldive sono stato accolto da vero amico nella brigata di Daniel - ricorda Borghese -. Questo scambio ci arricchisce entrambi e sono felice di poter tornare presto al Constance Moofushi (nel prossimo periodo natalizio, ndr): nuovi ingredienti da assaggiare, tecniche inedite da utilizzare e contaminazioni originali da sperimentare stimolano la creatività e favoriscono il fluire delle idee, in questo caso addirittura da un continente all’altro”. “Ho viaggiato in tanti paesi e ho seguito alcuni corsi di formazione per specializzarmi nella mia professione, ma posso affermare con certezza che questa esperienza è stata di livello superiore - gli fa eco Agathine -. L'intero team dello chef Alessandro Borghese ha fatto del suo meglio per farmi sentire a mio agio e per superare le differenze linguistiche, che avrebbero potuto creare delle difficoltà. È stato davvero fantastico. Ho sviluppato nuove idee creative e ho appreso nuove tecniche culinarie, che ora posso condividere con la mia brigata e offrire agli ospiti del Constance Moofushi”. [post_title] => Prosegue la partnership tra Constance e chef Borghese, che tornerà al Moofushi a Natale [post_date] => 2024-07-22T13:03:15+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721653395000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471949 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Andrà in scena dal 15 al 18 agosto nella Grand Place di Bruxelles la XXIII edizione del Tapis de Fleurs, installazione biennale che trasforma in un arazzo di fiori i 1.600 m2 della piazza, patrimonio Unesco, e tra le più belle al mondo. «Questa edizione sarà un inno alla vivacità culturale di Bruxelles e come sempre un tributo alla tradizione botanica che anima la città e tutto il Belgio - commenta Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles -. Un’occasione da non perdere per visitare Bruxelles. Quest’anno, in occasione del 100° anniversario del Manifesto di André Breton, la città ospita anche interessanti appuntamenti dedicati al Surrealismo, movimento che ebbe il suo epicentro proprio in Belgio, con artisti del calibro di Magritte e Graverol, connotandone l’anima in modo indelebile». Due le novità principali: l’introduzione delle dalie, che con le loro colorate corolle sostituiranno le begonie nell’80% dell’opera, per un totale di oltre 500.000 fiori, e la scelta di un tema innovativo, progettato dalla street artist belga Océane Cornille, in arte Whoups, per rendere omaggio alla città di Bruxelles, capitale internazionale dell’Art Nouveau e patria del Surrealismo. L’inaugurazione ufficiale è prevista per il 15 agosto alle 22, con uno spettacolo di son et lumière che avvolgerà tutta la piazza, ma già dalle 9 del mattino si potrà assistere alle ultime fasi della realizzazione e ammirare una suggestiva anteprima. Il tapis sarà visibile fino a domenica 18 agosto e gli spettacoli di son et lumière continueranno tutte le sere, con più repliche tra le 21 e le 23.  Dominata dai toni del rosa e dell’amaranto, la composizione di quest’anno, intitolata Rhizome, rappresenterà un insieme corolle e rizomi basati sugli stilemi tipici dell’Art Nouveau. [post_title] => Bruxelles: conto alla rovescia per il Tapis de Fleurs 2024, nel segno dell'Art Nouveau [post_date] => 2024-07-22T12:28:49+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721651329000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471927 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «A Lufthansa consegniamo un'azienda sana, ora si lavori a un piano più ambizioso»: è un Antonino Turicchi a tutto campo quello che attraverso le colonne de Il Corriere della Sera definisce i contorni della situazione attuale di Ita Airways, a chiusura della prima metà del 2024 e, soprattutto, all'indomani del via libera Ue al matrimonio con i tedeschi. A cominciare dai risultati - positivi - del semestre: ricavi per 1,2 miliardi di euro (+33% rispetto al primo semestre 2023), di cui circa la metà derivano dai collegamenti di lungo raggio (cresciuti del 48%). I passeggeri trasportati sono stati 8,3 milioni (+26%) mentre il load factor medio ha raggiunto il 79%: 82% sui voli intercontinentali, 74% su quelli domestici. La flotta ha quasi raggiunto i 100 aeromobili, «di cui il 60% di nuova generazione - tiene a precisare il presidente -. Quelli che stanno dando più soddisfazioni anche ai passeggeri sono gli Airbus A350 e gli A220». Turicchi evidenzia come al ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, si sta consegnando una compagnia aerea «che non ha bisogno di una ristrutturazione. Lufthansa deve farla crescere anche con un piano industriale più ambizioso rispetto a quello condiviso per l’accordo». Secondo il presidente, infatti, considerati i «risultati attesi nel 2024 si potrebbe anticipare al 2025 parte della crescita prevista nel 2027. Stimiamo infatti che l’azienda superi i 4 miliardi di ricavi già l’anno prossimo, due anni prima di quanto scritto nel piano industriale. Se con le nostre risorse raggiungiamo i risultati con un anno in anticipo, con il contributo commerciale di Lufthansa già nel 2025 potremmo raggiungere i valori previsti dal piano al 2027». La stima di Turicchi punta ad un «Ebit positivo per 250-300 milioni». Slot Sul fronte dell'attuazione dell'accordo con i tedeschi, entro 4 mesi dovranno essere trovati i vettori per i remedy takers e la Ue spera sia un solo vettore ad aggiudicarsi i 30 slot giornalieri tra arrivi e partenze a Milano Linate. Anche se i pretendenti sono due: easyJet e Volotea. Nomi che comunque il presidente non conferma e non smentisce. In pratica, «noi portiamo i passeggeri a Milano Linate e il remedy taker con i propri voli li trasporta a Francoforte per tre anni. Poi per gli altri 2 anni il remedy taker potrà continuare ad operare su quelle rotte o trasportare i passeggeri su altre rotte, e noi alimentiamo i suoi voli su Linate». Quanto ai voli intercontinentali, non andrà tagliata l'offerta, «Dobbiamo valutare se ci sono soggetti interessati a entrare su quelle rotte dirette e/o vedere come migliorare la connettività indiretta». Altro step delicato sarà quello legato al cambio di alleanza, da SkyTeam a Star Alliance: l'uscita dalla prima viene collocata a livello temporale entro il primo trimestre 2025, ma poi serviranno circa «12 mesi» per l'effettivo ingresso nella seconda, «quindi il trasloco potrebbe avvenire nel quarto trimestre 2025 o nel primo trimestre del 2026. Quello che possiamo fare subito sono i codeshare con Lufthansa, United Air Lines, Air Canada e gli altri membri di Star Alliance». Turicchi ha indicato in almeno 150 milioni di euro i mancati incassi dai codeshare che unilateralmente Air France-Klm e Delta hanno interrotto ad aprile 2023: «Immaginavamo che qualcosa si sarebbe potuto fare nel corso di quest’anno con Lufthansa, ma siamo stati penalizzati dalla lunghezza della negoziazione con l’Ue. Non vogliamo perdere la prossima stagione invernale visto che parte anche il Giubileo a dicembre 2024».  [post_title] => Turicchi: «Ita potrebbe superare i 4 mld di fatturato nel 2025. In anticipo di 2 anni» [post_date] => 2024-07-22T11:51:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721649095000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471755 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La val d’Ega promuove per l’autunno un evento culinario ormai attesissimo: le Settimane del gusto selvaggina & funghi, in programma dal 20 settembre al 6 ottobre. Il rifugio Oberholz di Obereggen, il ristorante tradizionale Sportcenter di Nova Ponente e la Poststube del Romantik Hotel Post di Nova Levante trasformeranno per l'occasione le materie prime di stagione come frutta matura, bacche, erbe, funghi e la selvaggina, in piatti da assaporare godendosi al contempo la vista sulle vette del Latemar e del Catinaccio. Oltre alle gioie della tavola la val d’Ega ha organizzato inoltre un programma speciale per andare alla scoperta dei segreti della foresta.  Il 24 settembre insieme alla guida Irene Eder si parte così per l’escursione alla scoperta di bacche selvatiche e frutti di bosco che crescono spontanei nei boschi. Il ritrovo è fissato all’ufficio turistico di Nova Ponente alle ore 10, per incamminarsi sul sentiero E5 che porta fino al maso Lupicino. Si cammina per circa due ore e mezza con difficoltà media e ci si ferma in una baita per il ristoro. Il ritorno è previsto per le ore 15. Prezzo adulti 10 euro, bambini 5 euro. Sempre il 24 settembre dalle ore 16 alle 18, si terrà L'arte di coltivare funghi nobili: la visita guidata con degustazione di funghi nel maso storico Hof im Thal di Aldino, dove gli agricoltori Regglberger, in celle appositamente attrezzate nel fienile della loro azienda agricola, coltivano Cardoncelli, Shiitake e Pleurotus, i funghi nobili dell’Alto Adige.  Prezzi: 13 euro per adulto, 5 euro per i bambini dai 6 ai 13 anni non compiuti. Con il Bagno nel bosco: il potere curativo della foresta ci si immerge infine in una speciale atmosfera di rigenerazione e connessione con la natura, grazie al contributo di Georg Kirchmaier, esperto pedagogo forestale e geo-biologo. La guida insegnerà a rilassarsi respirando profondamente e ascoltando i suoni della foresta e spiegherà le connessioni di ogni elemento. Il 26 settembre l’attività si svolgerà dalle 10 alle 12.30 in un bosco di Obereggen; il 3 ottobre a San Valentino del Campo, dalle 10.10 alle 12.40. Prezzo: 10 euro per adulto. Per partecipare alle attività la prenotazione è obbligatoria entro le ore 17 del giorno prima: online sul sito www.valdega.com o presso gli uffici turistici.     ­ ­ ­ [post_title] => Val d'Ega, viaggi culinari in autunno con le Settimane del gusto [post_date] => 2024-07-22T10:58:28+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721645908000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "ita iniziera a vendere i biglietti il 26 agosto" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":47,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":3233,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472071","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_467856\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Elena Carlino[/caption]\r\n\r\nCrescono del 35% le richieste per trasferte sostenibili che giungono presso gli uffici della divisione business travel di Gattinoni. Lo evidenzia la ricerca, Business travel 2030. Sfide, opportunità e la trasformazione della gestione dei viaggi d’affari, che il gruppo ha commissionato a Travel for business a fine 2023.\r\n\r\nIl dato rispecchia una mutata propensione delle aziende verso il tema della mobilità, tanto che appena il 19% degli intervistati ha dichiarato di non aver ancora adottato misure specifiche per rendere i viaggi d’affari più sostenibili. L’87% del campione di travel manager coinvolto tende invece a selezionare fornitori con cui negoziare opzioni di qualità in linea con principi sostenibili; l’82% dichiara di voler prenotare servizi più ecologici, mentre per il 49% sarebbe utile integrare gli indicatori di sostenibilità nelle ipotesi di viaggio. Un altro dato interessante è che, nel portfolio Gattinoni Business Travel, il 20% delle aziende attribuisce maggior valore alle soluzioni sostenibili rispetto agli aspetti economici: nelle aziende più strutturate e responsabili si è in altre parole disposti ad alzare il budget a fronte di strutture e servizi in linea con le politiche di sostenibilità aziendale.\r\n\r\n“Siamo impegnati a rispondere alle crescenti richieste di trasferte più ecologiche e sicure - sottolinea la direttrice commerciale di Gattinoni Business Travel, Elena Carlino -. Con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale e garantire la tracciabilità delle transazioni, stiamo implementando strategie avanzate che rispondano alle esigenze del mercato. Siamo pronti a guidare il settore dei viaggi d’affari verso un futuro più sostenibile e sicuro, attraverso l’adozione di trasferte aziendali che rispettino l’ambiente e promuovano il benessere sociale”.\r\n\r\nil tema della sostenibilità è peraltro al centro delle politiche di tutto il gruppo Gattinoni. Da tempo la compagnia ha infatti avviato un percorso verso una certificazione di sostenibilità, insieme ad Up2You, società autorizzata a calcolare i livelli di carbon footprint, nell’ottica di una compensazione delle emissioni e dell'attuazione di una serie di azioni per ridurle nel medio periodo. Inoltre, per il secondo anno consecutivo, il gruppo aderisce al Saf corporate program di Air France Klm: l’iniziativa che sostiene attivamente la produzione e l’utilizzo del carburante sostenibile per l’aviazione.","post_title":"Gattinoni Business Travel: richieste per trasferte sostenibili a +35%","post_date":"2024-07-23T14:21:01+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1721744461000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472034","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"I taxi volanti debutteranno nei cieli della  Lombardia e del Nord Italia in un futuro ormai prossimo - il 2027 - grazie alla firma di un Memorandum of Understanding tra Lilium (produttore leader di aeromobili elettrici e pioniere della Mobilità Aerea Regionale), Sea Milan Airports e Skyports Infrastructure (specializzata nelle infrastrutture per vertiporti per l'industria della mobilità aerea regionale).\r\n \r\nL'intesa, raggiunta al Farnborough International Airshow, getta le basi per lo sviluppo di una rete di vertiporti per aeromobili elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVtol). Proprio la Lombardia è una location strategicamente importante per i partner: qui risiede quasi un quinto della popolazione italiana e con oltre 37 milioni di visitatori annuali, la mobilità aerea completerà e integrerà le soluzioni di mobilità già esistenti nella regione, offrendo viaggi più veloci e a basse emissioni tra le principali località.\r\n \r\nLa rete di vertiporti operati con Lilium Jet sarà attiva entro il 2027, con una serie di rotte di mobilità aerea regionale che serviranno le principali località della Lombardia: la prima collegherà l'aeroporto di Milano Malpensa - che lo scorso anno ha movimentato oltre 26 milioni di passeggeri - e il centro di Milano.\r\n \r\nPer lo sviluppo e l’operatività dei vertiporti in Lombardia e in Italia, Sea, Skyports e il loro azionista 2i Aeroporti stanno costituendo una società in joint venture.\r\n\r\n\r\n«Nel 2030 stimiamo circa 2.000 passeggeri trasportati dai taxi volanti ogni giorno nell’area» aveva dichiarato recentemente l’ad di Sea, Armando Brunini. Per costruire i primi quattro vertiporti sono previsti investimenti per poco più di 30 milioni di euro e per il 2030 si stima un fatturato attorno ai 13 milioni di euro con un utile di circa 2 milioni.\r\n\r\n","post_title":"Taxi volanti pronti a decollare nel Nord Italia: accordo Sea, Lilium e Skyports","post_date":"2024-07-23T11:51:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721735469000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471981","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"All’Augustus Hotel & Resort di Forte dei Marmi un’estate dedicata alla cucina d’eccellenza, con una serie di esclusivi eventi in programma per il mese di agosto presso il ristorante Bambaissa dell’Augustus Beach Club.\r\n\r\nIl Bambaissa, tra i più rinomati ristoranti sul mare della costa versiliese, accompagnerà i suoi ospiti attraverso un susseguirsi di serate gourmet di altissimo livello che celebreranno le eccellenze del mondo food & beverage. Le cene, proposte con formula à la carte e musica dal vivo, avranno come protagoniste rinomate cantine e distillerie, oltre a prelibatezze culinarie come caviale, ostriche e tartufo.\r\n\r\nIl programma dell’estate 2024 all’Augustus Beach Club prenderà il via il primo sabato di agosto con una prestigiosa serata dedicata alla degustazione di caviale, realizzata in collaborazione con N25 Caviar e con la cantina vinicola MINUTY.\r\n\r\nFondata da Hermes Gehnen e simbolo di eccellenza nel mondo dell’alta cucina, N25 Caviar sarà protagonista indiscussa della Caviar Week, la settimana che dal 3 al 10 agosto vedrà al Bambaissa uno speciale menù à la carte arricchito dalle migliori selezioni di caviale. A completare l’esclusiva offerta un carretto gelati personalizzato N25 Caviar che offrirà gusti inediti: il gelato champagne e il gelato vodka e bergamotto, finemente accostati al caviale.\r\n\r\n ","post_title":"Augustus Hotels & Resort Forte dei Marmi, un'estate all'insegna dell'alta gastronomia","post_date":"2024-07-23T11:27:31+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1721734051000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472028","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Continuano le proteste anti-turismo a Palma de Mallorca. Domenica erano 25 mila nelle strade a reclamare meno turisti e più case per la popolazione. Meno ubriachi per le strade, meno chiasso. Insomma meno tutto. Per carità non si può dire che abbiano torto. Le destinazione che sono diventate di massa vivono durante l'estate una sorta di trauma. Una forma di lotta continua, un disagio evidente.\r\n\r\nNaturalmente se la prendiamo esclusivamente dal punto di vista economico, queste proteste sono un danno. Perché creano una frattura fra la domanda e l'offerta. E quindi fanno da cuneo fra i due contendenti. Ma se la vediamo dal punto della Sostenibilità (lo scrivo con la maiuscola per tutte le aziende di turismo parlano a gran voce di Sostenibilità, ma non si accorgono che poi la Sostenibilità delle destinazioni è messa a dura prova), allora il quadro è oscurato, il calcolo non torna.\r\nSostenibilità\r\nI residenti hanno un motivo per protestare e il motivo è la Sostenibilità di un luogo rispetto a centinaia di migliaia di persone che si riversano su quel luogo in poche settimane. Travolgendo ogni uso e ogni costume sempre di quel luogo e quindi rendendo quel posto più affollato, meno ecologico, più inquinato, e quindi meno vivibile.\r\n\r\nOra c'è da dire che il turismo è una forma mondiale che rappresenta il 10% del Pil mondiale. Cercare di fermare o di attenuare un fenomeno del genere è molto complicato. Si dovrebbe allora intervenire cercando di deflazionare alcune mete e di spostare verso altre destinazioni queste masse innumerevoli che assediano sempre le stesse località.\r\n\r\nL'impresa è difficile. Il costo è alto. Non so.\r\n\r\nGiuseppe Aloe\r\n\r\n ","post_title":"Ancora proteste anti-turismo a Palma (25 mila persone). Chi ha ragione e chi no","post_date":"2024-07-23T11:26:53+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1721734013000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472007","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Circa 54.000 voli: questo quanto Iberia è disposta a cedere dell'attività totale di Air Europa per venire incontro alle richieste dell'Antitrust europeo, cessione necessaria per ottenere il via libera all'acquisizione di quest'ultima da parte del gruppo Iag. In altre parole, il 52% delle attività di Air Europa.\r\n\r\nLo svela El Preferente, che cita i dati Aena (Aeropuertos Españoles y Navegación Aérea), secondo cui la compagnia aerea di proprietà della famiglia Hidalgo ha chiuso il 2023 con 103.279 voli operati, per cui, applicando la percentuale citata, 53.705 sarebbe il numero esatto di operazioni che potrebbero essere cedute per garantirsi il “sì” da Bruxelles.\r\n\r\nSe Iberia non amplierà la lista dei contendenti, i sei candidati al ruolo di remedy takers saranno Avianca, World2Fly e Iberojet per il lungo raggio, più Binter, Ryanair e Volotea per i collegamenti a corto e medio raggio.\r\n\r\nLa decisione Ue sarà svelata al più tardi entro il 20 agosto: tuttavia, c'è la possibilità che ci sia un ulteriore “stop the clock” o un'altra proroga della scadenza, per cui il termine potrebbe essere posticipato.","post_title":"Iberia: sul piatto la cessione di quasi 54.000 voli di Air Europa per ottenere il sì dall'Ue","post_date":"2024-07-23T10:37:45+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721731065000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471963","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_471968\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinsitra, Daniel Agathine e Alessandro Borghese[/caption]\r\n\r\nQuella tra Constance Hotels & Resorts e Alessandro Borghese è una partnership ormai consolidata iniziata già nel 2021 con la prima visita dello chef italiano in due indirizzi maldiviani del gruppo. La collaborazione continua quindi anche oggi, con l'executive chef del Constance Moofushi, Daniel Agathine, che ha recentemente vissuto un'esperienza formativa accanto alla brigata del ristorante milanese Ab - Il lusso della semplicità di Borghese.\r\n\r\nNel corso delle due settimane trascorse nel capoluogo lombardo infatti, chef Agathine ha perfezionato le sue conoscenze sulla cucina italiana, con un focus particolare sui primi piatti e la pasta fresca, vera eccellenza nostrana e punta di diamante del menu dell'Ab dove, tra le portate più apprezzate, spicca proprio l’inconfondibile cacio e pepe.\r\n\r\n“Durante la mia prima volta volta alle Maldive sono stato accolto da vero amico nella brigata di Daniel - ricorda Borghese -. Questo scambio ci arricchisce entrambi e sono felice di poter tornare presto al Constance Moofushi (nel prossimo periodo natalizio, ndr): nuovi ingredienti da assaggiare, tecniche inedite da utilizzare e contaminazioni originali da sperimentare stimolano la creatività e favoriscono il fluire delle idee, in questo caso addirittura da un continente all’altro”.\r\n\r\n“Ho viaggiato in tanti paesi e ho seguito alcuni corsi di formazione per specializzarmi nella mia professione, ma posso affermare con certezza che questa esperienza è stata di livello superiore - gli fa eco Agathine -. L'intero team dello chef Alessandro Borghese ha fatto del suo meglio per farmi sentire a mio agio e per superare le differenze linguistiche, che avrebbero potuto creare delle difficoltà. È stato davvero fantastico. Ho sviluppato nuove idee creative e ho appreso nuove tecniche culinarie, che ora posso condividere con la mia brigata e offrire agli ospiti del Constance Moofushi”.","post_title":"Prosegue la partnership tra Constance e chef Borghese, che tornerà al Moofushi a Natale","post_date":"2024-07-22T13:03:15+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721653395000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471949","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Andrà in scena dal 15 al 18 agosto nella Grand Place di Bruxelles la XXIII edizione del Tapis de Fleurs, installazione biennale che trasforma in un arazzo di fiori i 1.600 m2 della piazza, patrimonio Unesco, e tra le più belle al mondo.\r\n\r\n«Questa edizione sarà un inno alla vivacità culturale di Bruxelles e come sempre un tributo alla tradizione botanica che anima la città e tutto il Belgio - commenta Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles -. Un’occasione da non perdere per visitare Bruxelles. Quest’anno, in occasione del 100° anniversario del Manifesto di André Breton, la città ospita anche interessanti appuntamenti dedicati al Surrealismo, movimento che ebbe il suo epicentro proprio in Belgio, con artisti del calibro di Magritte e Graverol, connotandone l’anima in modo indelebile».\r\n\r\nDue le novità principali: l’introduzione delle dalie, che con le loro colorate corolle sostituiranno le begonie nell’80% dell’opera, per un totale di oltre 500.000 fiori, e la scelta di un tema innovativo, progettato dalla street artist belga Océane Cornille, in arte Whoups, per rendere omaggio alla città di Bruxelles, capitale internazionale dell’Art Nouveau e patria del Surrealismo.\r\n\r\nL’inaugurazione ufficiale è prevista per il 15 agosto alle 22, con uno spettacolo di son et lumière che avvolgerà tutta la piazza, ma già dalle 9 del mattino si potrà assistere alle ultime fasi della realizzazione e ammirare una suggestiva anteprima. Il tapis sarà visibile fino a domenica 18 agosto e gli spettacoli di son et lumière continueranno tutte le sere, con più repliche tra le 21 e le 23. \r\n\r\nDominata dai toni del rosa e dell’amaranto, la composizione di quest’anno, intitolata Rhizome, rappresenterà un insieme corolle e rizomi basati sugli stilemi tipici dell’Art Nouveau.","post_title":"Bruxelles: conto alla rovescia per il Tapis de Fleurs 2024, nel segno dell'Art Nouveau","post_date":"2024-07-22T12:28:49+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1721651329000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471927","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«A Lufthansa consegniamo un'azienda sana, ora si lavori a un piano più ambizioso»: è un Antonino Turicchi a tutto campo quello che attraverso le colonne de Il Corriere della Sera definisce i contorni della situazione attuale di Ita Airways, a chiusura della prima metà del 2024 e, soprattutto, all'indomani del via libera Ue al matrimonio con i tedeschi.\r\n\r\nA cominciare dai risultati - positivi - del semestre: ricavi per 1,2 miliardi di euro (+33% rispetto al primo semestre 2023), di cui circa la metà derivano dai collegamenti di lungo raggio (cresciuti del 48%). I passeggeri trasportati sono stati 8,3 milioni (+26%) mentre il load factor medio ha raggiunto il 79%: 82% sui voli intercontinentali, 74% su quelli domestici.\r\n\r\nLa flotta ha quasi raggiunto i 100 aeromobili, «di cui il 60% di nuova generazione - tiene a precisare il presidente -. Quelli che stanno dando più soddisfazioni anche ai passeggeri sono gli Airbus A350 e gli A220».\r\n\r\nTuricchi evidenzia come al ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, si sta consegnando una compagnia aerea «che non ha bisogno di una ristrutturazione. Lufthansa deve farla crescere anche con un piano industriale più ambizioso rispetto a quello condiviso per l’accordo».\r\nSecondo il presidente, infatti, considerati i «risultati attesi nel 2024 si potrebbe anticipare al 2025 parte della crescita prevista nel 2027. Stimiamo infatti che l’azienda superi i 4 miliardi di ricavi già l’anno prossimo, due anni prima di quanto scritto nel piano industriale. Se con le nostre risorse raggiungiamo i risultati con un anno in anticipo, con il contributo commerciale di Lufthansa già nel 2025 potremmo raggiungere i valori previsti dal piano al 2027». La stima di Turicchi punta ad un «Ebit positivo per 250-300 milioni».\r\n\r\n\r\nSlot\r\nSul fronte dell'attuazione dell'accordo con i tedeschi, entro 4 mesi dovranno essere trovati i vettori per i remedy takers e la Ue spera sia un solo vettore ad aggiudicarsi i 30 slot giornalieri tra arrivi e partenze a Milano Linate. Anche se i pretendenti sono due: easyJet e Volotea. Nomi che comunque il presidente non conferma e non smentisce. In pratica, «noi portiamo i passeggeri a Milano Linate e il remedy taker con i propri voli li trasporta a Francoforte per tre anni. Poi per gli altri 2 anni il remedy taker potrà continuare ad operare su quelle rotte o trasportare i passeggeri su altre rotte, e noi alimentiamo i suoi voli su Linate».\r\n\r\nQuanto ai voli intercontinentali, non andrà tagliata l'offerta, «Dobbiamo valutare se ci sono soggetti interessati a entrare su quelle rotte dirette e/o vedere come migliorare la connettività indiretta».\r\n\r\nAltro step delicato sarà quello legato al cambio di alleanza, da SkyTeam a Star Alliance: l'uscita dalla prima viene collocata a livello temporale entro il primo trimestre 2025, ma poi serviranno circa «12 mesi» per l'effettivo ingresso nella seconda, «quindi il trasloco potrebbe avvenire nel quarto trimestre 2025 o nel primo trimestre del 2026. Quello che possiamo fare subito sono i codeshare con Lufthansa, United Air Lines, Air Canada e gli altri membri di Star Alliance».\r\n\r\nTuricchi ha indicato in almeno 150 milioni di euro i mancati incassi dai codeshare che unilateralmente Air France-Klm e Delta hanno interrotto ad aprile 2023: «Immaginavamo che qualcosa si sarebbe potuto fare nel corso di quest’anno con Lufthansa, ma siamo stati penalizzati dalla lunghezza della negoziazione con l’Ue. Non vogliamo perdere la prossima stagione invernale visto che parte anche il Giubileo a dicembre 2024». ","post_title":"Turicchi: «Ita potrebbe superare i 4 mld di fatturato nel 2025. In anticipo di 2 anni»","post_date":"2024-07-22T11:51:35+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1721649095000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471755","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La val d’Ega promuove per l’autunno un evento culinario ormai attesissimo: le Settimane del gusto selvaggina & funghi, in programma dal 20 settembre al 6 ottobre.\r\n\r\nIl rifugio Oberholz di Obereggen, il ristorante tradizionale Sportcenter di Nova Ponente e la Poststube del Romantik Hotel Post di Nova Levante trasformeranno per l'occasione le materie prime di stagione come frutta matura, bacche, erbe, funghi e la selvaggina, in piatti da assaporare godendosi al contempo la vista sulle vette del Latemar e del Catinaccio. Oltre alle gioie della tavola la val d’Ega ha organizzato inoltre un programma speciale per andare alla scoperta dei segreti della foresta. \r\n\r\nIl 24 settembre insieme alla guida Irene Eder si parte così per l’escursione alla scoperta di bacche selvatiche e frutti di bosco che crescono spontanei nei boschi. Il ritrovo è fissato all’ufficio turistico di Nova Ponente alle ore 10, per incamminarsi sul sentiero E5 che porta fino al maso Lupicino. Si cammina per circa due ore e mezza con difficoltà media e ci si ferma in una baita per il ristoro. Il ritorno è previsto per le ore 15. Prezzo adulti 10 euro, bambini 5 euro.\r\n\r\nSempre il 24 settembre dalle ore 16 alle 18, si terrà L'arte di coltivare funghi nobili: la visita guidata con degustazione di funghi nel maso storico Hof im Thal di Aldino, dove gli agricoltori Regglberger, in celle appositamente attrezzate nel fienile della loro azienda agricola, coltivano Cardoncelli, Shiitake e Pleurotus, i funghi nobili dell’Alto Adige.  Prezzi: 13 euro per adulto, 5 euro per i bambini dai 6 ai 13 anni non compiuti.\r\n\r\nCon il Bagno nel bosco: il potere curativo della foresta ci si immerge infine in una speciale atmosfera di rigenerazione e connessione con la natura, grazie al contributo di Georg Kirchmaier, esperto pedagogo forestale e geo-biologo. La guida insegnerà a rilassarsi respirando profondamente e ascoltando i suoni della foresta e spiegherà le connessioni di ogni elemento. Il 26 settembre l’attività si svolgerà dalle 10 alle 12.30 in un bosco di Obereggen; il 3 ottobre a San Valentino del Campo, dalle 10.10 alle 12.40. Prezzo: 10 euro per adulto.\r\n\r\nPer partecipare alle attività la prenotazione è obbligatoria entro le ore 17 del giorno prima: online sul sito www.valdega.com o presso gli uffici turistici.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­","post_title":"Val d'Ega, viaggi culinari in autunno con le Settimane del gusto","post_date":"2024-07-22T10:58:28+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1721645908000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti