23 July 2024

Ita Airways e Saudia ampliano il codeshare; partnership anche tra i programmi fedeltà

[ 0 ]

Ita Airways e Saudia ampliano l’accordo di codeshare e estendono la partnership ai rispettivi programmi fedeltà, Volare e AlFursan. Le novità sono inserite all’interno della strategia commerciale di Ita sul mercato mediorientale, all’indomani dell’apertura della rotta Roma – Riyadh, e in attesa del debutto di quelle per Kuwait City e Jeddah, operative da luglio e da agosto.

L’accordo, siglato durante l’Assemblea generale della Iata a Dubai, garantirà maggiori benefici e opzioni di viaggio, oltre ad una rete di connessioni più ampia per i passeggeri che viaggiano tra l’Arabia Saudita e l’Italia, nonché verso le altre destinazioni all’interno dei rispettivi network.

In particolare, i passeggeri che volano con Saudia verso l’Italia possono raggiungere 12 destinazioni domestiche (Venezia, Bologna, Firenze, Lamezia Terme, Palermo, Catania, Torino, Napoli, Bari, Reggio Calabria, Genova e Brindisi), 15 internazionali (Amsterdam, Atene, Francoforte, Il Cairo, Ginevra, Bruxelles, Madrid, Sofia, Tirana, Nizza, Monaco, Barcellona, Malta e London City) e 9 intercontinentali (tra cui Miami, San Francisco, Boston, New York, Los Angeles, Chicago, Rio de Janeiro e San Paolo) tramite i voli Ita da Roma Fiumicino.

I passeggeri di Ita Airways, invece, possono accedere a 11 destinazioni in Arabia Saudita (Medina, Dammam, Neom Bay, AlUla, Abha, Jizan, Tabuk, Yanbu, Ha’il, Turaif e Ta’if) e a 7 internazionali (Doha, Dubai, Karachi, Islamabad, Lahore, Dacca e Manama) offerte dalla rete di Saudia dagli aeroporti di Jeddah e Riyadh.

I passeggeri dei due vettori potranno beneficiare di numerosi privilegi, tra cui la prenotazione di un unico biglietto per itinerari con voli in connessione, il check-in dei bagagli fino alla destinazione finale nonché l’accumulo e il riscatto di punti per effettuare upgrade e altri vantaggi frequent flyer, oltre ai benefici esistenti disponibili per i membri SkyTeam Elite ed Elite Plus. I servizi esclusivi includono check-in e imbarco prioritari, banchi preferenziali per il drop-off dei bagagli e franchigie bagaglio aggiuntive.

I viaggiatori potranno anche beneficiare di una procedura più accessibile per ottenere il transit visa, che potrà essere rilasciato attraverso i canali digitali in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri dell’Arabia Saudita e fermarsi per un massimo di 96 ore per accedere ai numerosi eventi del Regno.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471997 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Luxair sceglie di nuovo Boeing e la famiglia dei 737 Max per portare avanti i progetti di crescita: un anno dopo aver acquistato i modelli 737-7 e 737-8, il vettore regionale ha ordinato due velivoli 737-10 con opzioni per altri due. Quest'ultimo è il modello più grande della famiglia Max e offre i migliori vantaggi economici tra gli aeromobili a corridoio singolo. «L'acquisto del 737-10 è un altro passo verso il posizionamento di Luxair per il suo futuro, con l’investimento nella più recente tecnologia di aeromobili che sosterrà i piani di crescita e la decarbonizzazione della nostra flotta - ha spiegato Gilles Feith, ceo della compagnia aerea -. C'è un’elevata similarità tra i modelli 737 Max e questo permette alla compagnia aerea di ottenere significativi risparmi operativi. Oltre a ridurre il consumo complessivo di carburante e le emissioni, i 737 Max contribuiranno a creare un’impronta acustica inferiore del 50%, riducendo il rumore generato dai decolli e dagli atterraggi all’aeroporto di Lussemburgo». «Con tre membri della famiglia 737 Max in flotta, Luxair avrà la flessibilità di utilizzare l’aereo della giusta dimensione in base alla domanda del mercato - ha dichiarato Brad McMullen, senior vice president commercial sales and marketing di Boeing -. Apprezziamo che Luxair abbia scelto il 737-10 per supportare la sua crescita e migliorare l’esperienza dei passeggeri, realizzando al contempo i benefici derivanti dall’utilizzo di una flotta sempre più efficiente dal punto di vista dei consumi». Attualmente Luxair opera con una flotta regionale di 21 velivoli, tra cui due 737-8 in leasing e otto 737 di nuova generazione. Negli ultimi due anni il vettore ha ampliato il network del 30% arrivando a servire 94 destinazioni. [post_title] => Luxair sceglie i Boeing 737-10 per la prossima fase di sviluppo [post_date] => 2024-07-23T10:05:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721729108000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471927 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «A Lufthansa consegniamo un'azienda sana, ora si lavori a un piano più ambizioso»: è un Antonino Turicchi a tutto campo quello che attraverso le colonne de Il Corriere della Sera definisce i contorni della situazione attuale di Ita Airways, a chiusura della prima metà del 2024 e, soprattutto, all'indomani del via libera Ue al matrimonio con i tedeschi. A cominciare dai risultati - positivi - del semestre: ricavi per 1,2 miliardi di euro (+33% rispetto al primo semestre 2023), di cui circa la metà derivano dai collegamenti di lungo raggio (cresciuti del 48%). I passeggeri trasportati sono stati 8,3 milioni (+26%) mentre il load factor medio ha raggiunto il 79%: 82% sui voli intercontinentali, 74% su quelli domestici. La flotta ha quasi raggiunto i 100 aeromobili, «di cui il 60% di nuova generazione - tiene a precisare il presidente -. Quelli che stanno dando più soddisfazioni anche ai passeggeri sono gli Airbus A350 e gli A220». Turicchi evidenzia come al ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, si sta consegnando una compagnia aerea «che non ha bisogno di una ristrutturazione. Lufthansa deve farla crescere anche con un piano industriale più ambizioso rispetto a quello condiviso per l’accordo». Secondo il presidente, infatti, considerati i «risultati attesi nel 2024 si potrebbe anticipare al 2025 parte della crescita prevista nel 2027. Stimiamo infatti che l’azienda superi i 4 miliardi di ricavi già l’anno prossimo, due anni prima di quanto scritto nel piano industriale. Se con le nostre risorse raggiungiamo i risultati con un anno in anticipo, con il contributo commerciale di Lufthansa già nel 2025 potremmo raggiungere i valori previsti dal piano al 2027». La stima di Turicchi punta ad un «Ebit positivo per 250-300 milioni». Slot Sul fronte dell'attuazione dell'accordo con i tedeschi, entro 4 mesi dovranno essere trovati i vettori per i remedy takers e la Ue spera sia un solo vettore ad aggiudicarsi i 30 slot giornalieri tra arrivi e partenze a Milano Linate. Anche se i pretendenti sono due: easyJet e Volotea. Nomi che comunque il presidente non conferma e non smentisce. In pratica, «noi portiamo i passeggeri a Milano Linate e il remedy taker con i propri voli li trasporta a Francoforte per tre anni. Poi per gli altri 2 anni il remedy taker potrà continuare ad operare su quelle rotte o trasportare i passeggeri su altre rotte, e noi alimentiamo i suoi voli su Linate». Quanto ai voli intercontinentali, non andrà tagliata l'offerta, «Dobbiamo valutare se ci sono soggetti interessati a entrare su quelle rotte dirette e/o vedere come migliorare la connettività indiretta». Altro step delicato sarà quello legato al cambio di alleanza, da SkyTeam a Star Alliance: l'uscita dalla prima viene collocata a livello temporale entro il primo trimestre 2025, ma poi serviranno circa «12 mesi» per l'effettivo ingresso nella seconda, «quindi il trasloco potrebbe avvenire nel quarto trimestre 2025 o nel primo trimestre del 2026. Quello che possiamo fare subito sono i codeshare con Lufthansa, United Air Lines, Air Canada e gli altri membri di Star Alliance». Turicchi ha indicato in almeno 150 milioni di euro i mancati incassi dai codeshare che unilateralmente Air France-Klm e Delta hanno interrotto ad aprile 2023: «Immaginavamo che qualcosa si sarebbe potuto fare nel corso di quest’anno con Lufthansa, ma siamo stati penalizzati dalla lunghezza della negoziazione con l’Ue. Non vogliamo perdere la prossima stagione invernale visto che parte anche il Giubileo a dicembre 2024».  [post_title] => Turicchi: «Ita potrebbe superare i 4 mld di fatturato nel 2025. In anticipo di 2 anni» [post_date] => 2024-07-22T11:51:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721649095000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471918 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_471929" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Sandro Ferrari e Luigi Deli[/caption] Volumi in forte crescita per il gruppo Volonline, che già lo scorso maggio aveva raggiunto l'intero fatturato realizzato nel 2023. “I nostri tre brand, Volonline, Volonclick e Teorema Vacanze, hanno tutti registrato ottimi risultati di vendita per l’estate. A conferma che il nostro modello di tour operating funziona e che il nostro sales team è altrettanto performante - sottolinea  il founder e ceo del gruppo, Luigi Deli -. Tra i fattori che hanno contribuito a questo traguardo, segnalerei in particolare lo sviluppo delle business unit, i continui investimenti nel digital e il potenziamento della rete commerciale". Nel dettaglio, Volonline, l’operatore specializzato nel tailor made lungo raggio, sta ancora vendendo per il 30% il periodo estivo, mentre ben il 60% delle prenotazioni riguarda già Natale e Capodanno e un restante 10% i viaggi nel 2025. Tra le destinazioni che stanno trainando il fatturato sul fronte del viaggio su misura, l’Oceania con un +60%, Oriente e oceano Indiano con un +35% e Stati Uniti e Medio Oriente con un + 25%, sempre rispetto al 2023. Volonclick, grazie al sistema di prezzo dinamico, è invece ancora concentrato per il 90% sulla vendita di pacchetti di viaggi e servizi per l’estate, mentre Teorema Vacanze per l’80% sulle vendite estive e il restante 20% sulle partenze di Capodanno. Anche la business unit biglietteria gruppi e individuali sta crescendo del 24% in fatturato e del 14% nel numero di passeggeri. Lo sviluppo della rete vendita ha poi ampliato il numero di agenzie di viaggi che lavorano con il gruppo e ha contribuito a equilibrare il fatturato nelle diverse aree. Fino al 2019, le vendite erano infatti concentrato in tre aree, Lombardia, Veneto e Campania, mentre oggi si consolida e migliora la Lombardia, con segnali importanti anche in altre regioni, tra le quali spiccano Piemonte, Lazio e Puglia. “Stiamo crescendo pure in Friuli e in Liguria, così come in Sardegna e Sicilia, che da qualche mese possono contare su sales dedicati - commenta Sandro Ferrari, direttore vendite -. Il fattore multi-marchio contribuisce alla crescita, perché consente di posizionarsi con prodotti e prezzi diversi nei confronti della clientela, così come fondamentale è la presenza costante della rete commerciale sul territorio. Oggi possiamo contare su un sales team di 14 persone, praticamente in tutt’Italia. La nostra relazione con le adv prevede in particolare piani di incentivazione ad hoc per ogni singolo punto vendita e mai contratti unilaterali o standard, che spesso non prendono in considerazione la natura, la storia e la posizione dell’agenzia di viaggi.   [post_title] => Volonline: a maggio già raggiunto l'intero fatturato del 2023 [post_date] => 2024-07-22T11:15:21+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721646921000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471920 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Saudia chiude in positivo il primo semestre 2024, con 16,3 milioni di passeggeri trasportati pari ad una crescita del 19% rispetto allo stesso periodo del 2023. Questa crescita è stata sostenuta dall'operatività di oltre 94.300 voli, per un incremento dell'11%.  Sul network internazionale la compagnia di bandiera dell'Arabia Saudita ha registrato oltre 9,1 milioni di viaggiatori, con un aumento del 24% rispetto all'anno precedente, e ha effettuato 42.000 voli, +13% rispetto allo stesso periodo del 2023. A livello nazionale, Saudia ha servito più di 7,2 milioni di ospiti, con un aumento del 14%. Intanto, il gruppo Saudia ha siglato un ordine con la tedesca Lilium per l'acquisto di 100 navette volanti completamente elettriche, ancora in fase di sviluppo. L'accordo include un ordine fermo per 50 jet elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVtol) di Lilium, più un'opzione per altri 50. Le prime navette, che hanno da quattro a sei posti e sono progettate per sostituire i viaggi su strada o i brevi spostamenti in aereo o in elicottero, dovrebbero entrare a far parte della flotta di Saudia nel 2026. L'utilizzo di questi nuovi velivoli migliorerà la connettività, con collegamenti di prima e ultima tratta senza soluzione di continuità negli hub regionali del Gruppo Saudia e nuovi collegamenti da città a città, come Jeddah a Makkah, che dovrebbero ridurre i tempi di viaggio regionali fino al 90%. «Questi jet supporteranno i pellegrinaggi Hajj e Umrah, offriranno un accesso più rapido ai principali eventi sportivi e di intrattenimento a Riyadh e apriranno nuove possibilità per esplorare destinazioni turistiche difficili da raggiungere in tutto il Regno - spiega una nota del vettore -. Inoltre, i viaggiatori d'affari che partecipano a conferenze ed eventi beneficeranno di un accesso migliore e di un trasporto più rapido». Le operazioni saranno gestite e condotte da Saudia Private, una consociata di Saudia Group. Il Lilium Jet sarà dotato di ampie cabine premium con capacità fino a sei passeggeri più i bagagli. [post_title] => Saudia: +24% i passeggeri internazionali del semestre. Mega ordine a Lilium per 100 eVtol [post_date] => 2024-07-22T10:54:48+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721645688000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471879 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nelle scorse settimane la Commissione ha dato il suo ok alla fusione tra ITA Airways e Lufthansa. Nel comunicato stampa ufficiale, la Commissione delinea i rimedi proposti dalle due compagnie per scongiurare ripercussioni negative su concorrenza e clienti. Si resta, però, nel vago e mentre molti e fra questi Altrocunsumo si aspettavano maggiori dettagli e puntualizzazioni su quanto proposto. Per sciogliere le riserve in via definitiva, dunque, dovremo aspettare i prossimi mesi. “Nelle settimane precedenti l’ok, insieme al Beuc, abbiamo partecipato alla fase di consultazione avviata dalla Commissione europea sulle possibili ripercussioni della fusione tra ITA Airways e Lufthansa su concorrenza e clientela - scrive in una nota Altroconsumo -. Ne comprendevamo le ragioni e auspicavamo il raggiungimento di un accordo in grado di garantire la tutela dei consumatori e un sano funzionamento del mercato e dell’equilibrio concorrenziale. La possibile prospettiva della scomparsa del vettore Ita Airways come conseguenza del veto europeo alla fusione tra le due compagnie, infatti, non ci sembrava uno scenario che beneficiasse consumatori e mercato. La Commissione ha dato ora il via libera, ritenendo che i rimedi posti in campo da Lufthansa e il Mef siano idonei a scongiurare tutti i pericoli che la Commissione aveva intravisto.  Ce ne rallegriamo, ma non nascondiamo che ci attendevamo maggiori dettagli sui rimedi concordati, dettagli che ad oggi non sono stati ufficialmente svelati. Abbiamo, invece, una definizione di massima, degli impegni presi che saranno oggetto di una procedura di valutazione separata. Ita Airways è salva, ma ora si apre una nuova fase in cui è fondamentale che nei dettagli dell’accordo non permangano criticità. Auspichiamo allora che anche i successivi passaggi formali, per arrivare alla finalizzazione dell’accordo entro novembre, tengano debitamente conto della necessità già espressa di tutelare il primario interesse dei consumatori, nel rispetto delle garanzie di concorrenza, per quanto riguarda le rotte e la qualità del servizio, puntando anzi a un miglioramento rispetto al passato” ha dichiarato Federico Cavallo, Responsabile relazioni esterne di Altroconsumo. In altre parole Altroconsumo esorta la Commissione a mantenere alta l’attenzione alla tutela della concorrenza e dei consumatori nel monitorare l’implementazione degli accordi raggiunti. [post_title] => Altroconsumo: l'accordo Ita-Lufthansa non ha ancora dettagli fondamentali [post_date] => 2024-07-19T13:18:39+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721395119000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471840 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si susseguono a ritmo crescente gli avvisi ai passeggeri da parte delle compagnie aeree che subiscono le ripercussioni del down informatico di Microsoft. Numerosi i disservizi segnalati: Wizz Air evidenzia lo stop del sito web e dell'app mobile temporaneamente non disponibili, di conseguenza non sono attivi sistema di prenotazione, check-in online, centri di contatto - nuove prenotazioni e modifiche a quelle esistenti. "Durante l'interruzione - si legge in una nota della low cost -, il check-in gratuito è disponibile in aeroporto. Pertanto, consigliamo ai passeggeri di arrivare in aeroporto almeno 3 ore prima dell'orario di partenza previsto per avere il tempo sufficiente per il check-in, il controllo di sicurezza e le procedure specifiche di salute e sicurezza dell'aeroporto". Ita Airways comunica che "è in corso un problema generalizzato a livello mondiale sui sistemi informatici che sta causando importanti disservizi al trasporto aereo con conseguenti ritardi e cancellazioni. La compagnia sta lavorando per limitare al massimo i disagi dei passeggeri". Per qualsiasi aggiornamento sui voli Ita rimanda all'app e al sito ufficiale, attualmente attivi. Aeroitalia informa che "anche i nostri sistemi sono stati coinvolti. Il nostro team sta lavorando per ridurre al minimo i disagi e garantire il miglior servizio possibile ai nostri passeggeri". L'invito è "a consultare il nostro sito web per aggiornamenti continui e informazioni". Aeroporti di Puglia evidenzia che al momento "la situazione è sotto controllo. Dalle prime ore di stamattina la società ha messo in campo tutte le forze necessarie per sopperire alla mancanza dei sistemi informatici e per fornire la massima assistenza ai passeggeri. Inevitabili sono i ritardi che si stanno registrando, così come le cancellazioni dei voli da parte delle compagnie sugli aeroporti di Bari e Brindisi. Per questo, AdP invita tutti i passeggeri a controllare il proprio volo".   [post_title] => Guasto informatico: gli avvisi delle compagnie aeree, da Ita Airways a Wizz Air [post_date] => 2024-07-19T11:26:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721388418000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471796 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Da oltre 30 anni Ponant è sinonimo di viaggio per mare con stile, con sport e benessere sempre in primo piano grazie alla marina a poppa per esercitare varie attività acquatiche e agli Zodiac sempre a disposizione per visitare le spiagge o per navigazioni tra i ghiacciai. Il centro benessere e la spa, dotate dei prodotti dei più prestigiosi brand francesi, includono bagno turco, sauna, snow room e altro ancora. A bordo gli ospiti possono accedere per tutta la durata della crociera all’open bar e degustare una cucina gourmet grazie al primo ristorante in mare del celebre chef francese Alain Ducasse. In Italia Ponant è distribuito da Gioco Viaggi, che propone moltissime varietà di itinerari: da novembre 2024 a bordo dello yacht di lusso a tre alberi Le Ponant, membro Relais&Chateaux, si può per esempio riscoprire the finest way to travel sulla rotta verso le isole Sopravento e Saint Vincent e Grenadines, Tobago Cays, Santa Lucia, Guadalupa e Isole Vergini britanniche. Tra febbraio e aprile 2025 Ponant offre poi cinque itinerari tra Malesia, Micronesia e Papua Nuova Guinea. Sulla rotta Nuova Caledonia-Auckland-Cairns si potrà così far visita alle rovine della prigione di Kingston, patrimonio mondiale dell’Unesco, e scoprire le isole della Fedeltà legate alla cultura del popolo Kanak. Viaggiando tra la Papua Nuova Guinea e le isole Solomon si incontreranno i famosi scultori delle isole Ghizo e Njari, ma si esplorerà anche la regione dei tufi chiamata Scandinavia dei Tropici. La crociera alle isole Solomon e Micronesia offrirà quindi un’immersione in fondali marini unici, con la possibilità di visitare veri musei sottomarini sulla Seconda guerra mondiale, mentre la crociera dalla Nuova Caledonia alla Micronesia si svolgerà tra spiagge bianche, snorkeling e ancora immersioni. Si andrà infine alla scoperta di tradizioni secolari e una natura lussureggiante con la crociera tra le meraviglie della Melanesia: Papua Nuova Guinea, Vanuatu, le isole Solomon e Fiji. Per scoprire l’Asia, Ponant offre ben 26 crociere differenti, tra cui la Odissea Tropicale tra Nord-Est Australia e Indonesia. Da novembre a giugno, le Lofoten a nord-ovest della Norvegia saranno invece le protagoniste del sogno nordico. Sulle rotte Narvik-Bergen, Tromso-Tromso e Tromso-Kopenhagen si viaggerà tra i più suggestivi fiordi della Norvegia, vicino al Circolo polare artico. La spedizione polare, da Bergen verso Longyearbyen, è perciò un vero must e un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita. Spirit of Ponant è infine il nuovo catamarano che ha debuttato a giugno in Corsica. Un’innovativa imbarcazione di 24 metri con sole sei lussuose cabine che per tutta l’estate prevederà itinerari di otto giorni/sette notti nel Mediterraneo per poi raggiungere le Seychelles nell’inverno 2025.                         [post_title] => Tutte le offerte Gioco Viaggi per una crociera firmata Ponant [post_date] => 2024-07-19T10:37:59+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721385479000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471745 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' prevista per il prossimo autunno l'uscita dei nuovi cataloghi 2025 Gruppi Studenti e Gruppi Adulti - città d'arte in Italia & Europa di theOne Viaggi. Dopo il difficile periodo della pandemia prosegue infatti la ripresa per la dmc sanmarinese, che ha recentemente concluso nuove alleanze con tour operator internazionali e ampliato la propria rete di fornitori. "Continui anche gli investimenti in tecnologia per migliorare l'efficienza operativa e garantire un'interazione più fluida e personalizzata con i clienti, che sono unicamente le agenzie viaggi e ditte di pullman, italiane ed estere", spiega Federica Costa dell'ufficio commerciale. Sta inoltre riscuotendo notevole successo la campagna Bonus 500 euro gruppi di adulti, valida per partenze fino al 30 settembre. "Abbiamo perciò in progetto di proporre altre iniziative di grande interesse nel breve termine - conclude Federica Costa -. Le nuove campagne avranno l'obiettivo di rafforzare le collaborazioni in essere, garantendo offerte vantaggiose e innovative che soddisfino le esigenze diverse dei clienti in base alla tipologia di gruppo richiesto". [post_title] => Crescono la rete fornitori e le partnership con to internazionali della dmc theOne Viaggi [post_date] => 2024-07-18T13:13:31+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721308411000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471713 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un primo semestre 2024 archiviato nel segno della crescita per Air Europa Italia, "con fatturato a +9% e passeggeri trasportati a +13%. E un load factor che sulle rotte italiane si è attestato oltre il 90%. Sei mesi che hanno lasciato spazio ad una prima metà di luglio dai risultati ancora più positivi". Renato Scaffidi, country manager Italia del vettore spagnolo, traccia andamento e aspettative future, alle porte del picco di traffico estivo. Non senza un occhio alle 'grandi manovre' ancora in corso nelle stanze di Bruxelles dove "il recente via libera al matrimonio tra Ita Airways e Lufthansa, potrebbe essere di buon auspicio anche per Air Europa" nell'ottica di fusione con il gruppo Iag. Operazione che sarebbe l'ennesima conferma di come il "consolidamento è e sarà la rotta del futuro". Nell'attesa, la compagnia aerea porta avanti il proprio sviluppo come vettore "stand alone", forte dei risultati "eccezionali registrati nel primo trimestre dell'anno, cui ha fatto seguito un secondo quarter di sostanziale tenuta". La performance particolarmente positiva di inizio anno è da imputare a tre fattori precisi: "L'apertura delle vendite della Venezia-Madrid, l'aggiunta della terza frequenza giornaliera da Milano Malpensa e il ripristino delle frequenze praticamente ai livelli pre-Covid sulle rotte di lungo raggio da Madrid. Un'offerta potenziata, quindi, che ha trovato riscontro nelle vendite e nelle scelte dei passeggeri. Quanto alle tariffe, si nota un lieve calo - dopo mesi al rialzo - proprio dal fatto che i passeggeri sono aumentati in percentuale maggiore rispetto ai ricavi". Proprio sui collegamenti beyond Madrid la compagnia conferma "un market share eccellente" grazie anche alle scelte dei passeggeri italiani, che "nell'80% dei casi proseguono via Barajas verso una delle nostre destinazioni in Sud America, con un mix di traffico che è essenzialmente vfr, poi leisure e in parte anche bt. Le mete più richieste sono Lima, L'Avana, la Repubblica Dominicana - dopo serviamo i tre aeroporti Santo Domingo, PuntaCana e Santiago de los Caballeros -, e ancora San Paolo, Colombia, Ecuador e Bolivia". Sul fronte flotta rimane l'incognita delle consegne, mal comune per tutti i vettori: "Dovremmo ricevere due nuovi Dreamliner entro il 2024, ma non abbiamo purtroppo conferme", situazione che si ripercuote sull'ampliamento del network che non può prescindere dall'ingresso di nuovi aeromobili, come nel caso dell'attesa apertura su Santiago del Cile. Infine, è un ennesimo attestato di fiducia quello del trade nei confronti della compagnia: "I risultati raggiunti sono frutto del lavoro sinergico promosso con i partner del trade - grandi network, agenzie di viaggio e tour operator - con i quali miglioriamo e consolidiamo costantemente il rapporto. Ciò include attività di co-marketing, partnership, sponsorizzazioni e visibilità nei cataloghi”.   [post_title] => Air Europa avanti tutta (in attesa di Iag): "Passeggeri e fatturato in crescita" [post_date] => 2024-07-18T12:13:32+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721304812000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "ita airways e saudia ampliano il codeshare partnership anche tra i programmi fedelta" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":78,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1572,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471997","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Luxair sceglie di nuovo Boeing e la famiglia dei 737 Max per portare avanti i progetti di crescita: un anno dopo aver acquistato i modelli 737-7 e 737-8, il vettore regionale ha ordinato due velivoli 737-10 con opzioni per altri due. Quest'ultimo è il modello più grande della famiglia Max e offre i migliori vantaggi economici tra gli aeromobili a corridoio singolo.\r\n\r\n«L'acquisto del 737-10 è un altro passo verso il posizionamento di Luxair per il suo futuro, con l’investimento nella più recente tecnologia di aeromobili che sosterrà i piani di crescita e la decarbonizzazione della nostra flotta - ha spiegato Gilles Feith, ceo della compagnia aerea -. C'è un’elevata similarità tra i modelli 737 Max e questo permette alla compagnia aerea di ottenere significativi risparmi operativi. Oltre a ridurre il consumo complessivo di carburante e le emissioni, i 737 Max contribuiranno a creare un’impronta acustica inferiore del 50%, riducendo il rumore generato dai decolli e dagli atterraggi all’aeroporto di Lussemburgo».\r\n\r\n«Con tre membri della famiglia 737 Max in flotta, Luxair avrà la flessibilità di utilizzare l’aereo della giusta dimensione in base alla domanda del mercato - ha dichiarato Brad McMullen, senior vice president commercial sales and marketing di Boeing -. Apprezziamo che Luxair abbia scelto il 737-10 per supportare la sua crescita e migliorare l’esperienza dei passeggeri, realizzando al contempo i benefici derivanti dall’utilizzo di una flotta sempre più efficiente dal punto di vista dei consumi».\r\n\r\nAttualmente Luxair opera con una flotta regionale di 21 velivoli, tra cui due 737-8 in leasing e otto 737 di nuova generazione. Negli ultimi due anni il vettore ha ampliato il network del 30% arrivando a servire 94 destinazioni.","post_title":"Luxair sceglie i Boeing 737-10 per la prossima fase di sviluppo","post_date":"2024-07-23T10:05:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721729108000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471927","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«A Lufthansa consegniamo un'azienda sana, ora si lavori a un piano più ambizioso»: è un Antonino Turicchi a tutto campo quello che attraverso le colonne de Il Corriere della Sera definisce i contorni della situazione attuale di Ita Airways, a chiusura della prima metà del 2024 e, soprattutto, all'indomani del via libera Ue al matrimonio con i tedeschi.\r\n\r\nA cominciare dai risultati - positivi - del semestre: ricavi per 1,2 miliardi di euro (+33% rispetto al primo semestre 2023), di cui circa la metà derivano dai collegamenti di lungo raggio (cresciuti del 48%). I passeggeri trasportati sono stati 8,3 milioni (+26%) mentre il load factor medio ha raggiunto il 79%: 82% sui voli intercontinentali, 74% su quelli domestici.\r\n\r\nLa flotta ha quasi raggiunto i 100 aeromobili, «di cui il 60% di nuova generazione - tiene a precisare il presidente -. Quelli che stanno dando più soddisfazioni anche ai passeggeri sono gli Airbus A350 e gli A220».\r\n\r\nTuricchi evidenzia come al ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, si sta consegnando una compagnia aerea «che non ha bisogno di una ristrutturazione. Lufthansa deve farla crescere anche con un piano industriale più ambizioso rispetto a quello condiviso per l’accordo».\r\nSecondo il presidente, infatti, considerati i «risultati attesi nel 2024 si potrebbe anticipare al 2025 parte della crescita prevista nel 2027. Stimiamo infatti che l’azienda superi i 4 miliardi di ricavi già l’anno prossimo, due anni prima di quanto scritto nel piano industriale. Se con le nostre risorse raggiungiamo i risultati con un anno in anticipo, con il contributo commerciale di Lufthansa già nel 2025 potremmo raggiungere i valori previsti dal piano al 2027». La stima di Turicchi punta ad un «Ebit positivo per 250-300 milioni».\r\n\r\n\r\nSlot\r\nSul fronte dell'attuazione dell'accordo con i tedeschi, entro 4 mesi dovranno essere trovati i vettori per i remedy takers e la Ue spera sia un solo vettore ad aggiudicarsi i 30 slot giornalieri tra arrivi e partenze a Milano Linate. Anche se i pretendenti sono due: easyJet e Volotea. Nomi che comunque il presidente non conferma e non smentisce. In pratica, «noi portiamo i passeggeri a Milano Linate e il remedy taker con i propri voli li trasporta a Francoforte per tre anni. Poi per gli altri 2 anni il remedy taker potrà continuare ad operare su quelle rotte o trasportare i passeggeri su altre rotte, e noi alimentiamo i suoi voli su Linate».\r\n\r\nQuanto ai voli intercontinentali, non andrà tagliata l'offerta, «Dobbiamo valutare se ci sono soggetti interessati a entrare su quelle rotte dirette e/o vedere come migliorare la connettività indiretta».\r\n\r\nAltro step delicato sarà quello legato al cambio di alleanza, da SkyTeam a Star Alliance: l'uscita dalla prima viene collocata a livello temporale entro il primo trimestre 2025, ma poi serviranno circa «12 mesi» per l'effettivo ingresso nella seconda, «quindi il trasloco potrebbe avvenire nel quarto trimestre 2025 o nel primo trimestre del 2026. Quello che possiamo fare subito sono i codeshare con Lufthansa, United Air Lines, Air Canada e gli altri membri di Star Alliance».\r\n\r\nTuricchi ha indicato in almeno 150 milioni di euro i mancati incassi dai codeshare che unilateralmente Air France-Klm e Delta hanno interrotto ad aprile 2023: «Immaginavamo che qualcosa si sarebbe potuto fare nel corso di quest’anno con Lufthansa, ma siamo stati penalizzati dalla lunghezza della negoziazione con l’Ue. Non vogliamo perdere la prossima stagione invernale visto che parte anche il Giubileo a dicembre 2024». ","post_title":"Turicchi: «Ita potrebbe superare i 4 mld di fatturato nel 2025. In anticipo di 2 anni»","post_date":"2024-07-22T11:51:35+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1721649095000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471918","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_471929\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Sandro Ferrari e Luigi Deli[/caption]\r\n\r\nVolumi in forte crescita per il gruppo Volonline, che già lo scorso maggio aveva raggiunto l'intero fatturato realizzato nel 2023. “I nostri tre brand, Volonline, Volonclick e Teorema Vacanze, hanno tutti registrato ottimi risultati di vendita per l’estate. A conferma che il nostro modello di tour operating funziona e che il nostro sales team è altrettanto performante - sottolinea  il founder e ceo del gruppo, Luigi Deli -. Tra i fattori che hanno contribuito a questo traguardo, segnalerei in particolare lo sviluppo delle business unit, i continui investimenti nel digital e il potenziamento della rete commerciale\".\r\n\r\nNel dettaglio, Volonline, l’operatore specializzato nel tailor made lungo raggio, sta ancora vendendo per il 30% il periodo estivo, mentre ben il 60% delle prenotazioni riguarda già Natale e Capodanno e un restante 10% i viaggi nel 2025. Tra le destinazioni che stanno trainando il fatturato sul fronte del viaggio su misura, l’Oceania con un +60%, Oriente e oceano Indiano con un +35% e Stati Uniti e Medio Oriente con un + 25%, sempre rispetto al 2023. Volonclick, grazie al sistema di prezzo dinamico, è invece ancora concentrato per il 90% sulla vendita di pacchetti di viaggi e servizi per l’estate, mentre Teorema Vacanze per l’80% sulle vendite estive e il restante 20% sulle partenze di Capodanno. Anche la business unit biglietteria gruppi e individuali sta crescendo del 24% in fatturato e del 14% nel numero di passeggeri.\r\n\r\nLo sviluppo della rete vendita ha poi ampliato il numero di agenzie di viaggi che lavorano con il gruppo e ha contribuito a equilibrare il fatturato nelle diverse aree. Fino al 2019, le vendite erano infatti concentrato in tre aree, Lombardia, Veneto e Campania, mentre oggi si consolida e migliora la Lombardia, con segnali importanti anche in altre regioni, tra le quali spiccano Piemonte, Lazio e Puglia. “Stiamo crescendo pure in Friuli e in Liguria, così come in Sardegna e Sicilia, che da qualche mese possono contare su sales dedicati - commenta Sandro Ferrari, direttore vendite -. Il fattore multi-marchio contribuisce alla crescita, perché consente di posizionarsi con prodotti e prezzi diversi nei confronti della clientela, così come fondamentale è la presenza costante della rete commerciale sul territorio. Oggi possiamo contare su un sales team di 14 persone, praticamente in tutt’Italia. La nostra relazione con le adv prevede in particolare piani di incentivazione ad hoc per ogni singolo punto vendita e mai contratti unilaterali o standard, che spesso non prendono in considerazione la natura, la storia e la posizione dell’agenzia di viaggi.\r\n\r\n ","post_title":"Volonline: a maggio già raggiunto l'intero fatturato del 2023","post_date":"2024-07-22T11:15:21+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1721646921000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471920","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Saudia chiude in positivo il primo semestre 2024, con 16,3 milioni di passeggeri trasportati pari ad una crescita del 19% rispetto allo stesso periodo del 2023. Questa crescita è stata sostenuta dall'operatività di oltre 94.300 voli, per un incremento dell'11%. \r\n\r\nSul network internazionale la compagnia di bandiera dell'Arabia Saudita ha registrato oltre 9,1 milioni di viaggiatori, con un aumento del 24% rispetto all'anno precedente, e ha effettuato 42.000 voli, +13% rispetto allo stesso periodo del 2023. A livello nazionale, Saudia ha servito più di 7,2 milioni di ospiti, con un aumento del 14%.\r\n\r\nIntanto, il gruppo Saudia ha siglato un ordine con la tedesca Lilium per l'acquisto di 100 navette volanti completamente elettriche, ancora in fase di sviluppo.\r\nL'accordo include un ordine fermo per 50 jet elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVtol) di Lilium, più un'opzione per altri 50.\r\nLe prime navette, che hanno da quattro a sei posti e sono progettate per sostituire i viaggi su strada o i brevi spostamenti in aereo o in elicottero, dovrebbero entrare a far parte della flotta di Saudia nel 2026.\r\n\r\nL'utilizzo di questi nuovi velivoli migliorerà la connettività, con collegamenti di prima e ultima tratta senza soluzione di continuità negli hub regionali del Gruppo Saudia e nuovi collegamenti da città a città, come Jeddah a Makkah, che dovrebbero ridurre i tempi di viaggio regionali fino al 90%. «Questi jet supporteranno i pellegrinaggi Hajj e Umrah, offriranno un accesso più rapido ai principali eventi sportivi e di intrattenimento a Riyadh e apriranno nuove possibilità per esplorare destinazioni turistiche difficili da raggiungere in tutto il Regno - spiega una nota del vettore -. Inoltre, i viaggiatori d'affari che partecipano a conferenze ed eventi beneficeranno di un accesso migliore e di un trasporto più rapido».\r\n\r\nLe operazioni saranno gestite e condotte da Saudia Private, una consociata di Saudia Group. Il Lilium Jet sarà dotato di ampie cabine premium con capacità fino a sei passeggeri più i bagagli.","post_title":"Saudia: +24% i passeggeri internazionali del semestre. Mega ordine a Lilium per 100 eVtol","post_date":"2024-07-22T10:54:48+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721645688000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471879","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nelle scorse settimane la Commissione ha dato il suo ok alla fusione tra ITA Airways e Lufthansa. Nel comunicato stampa ufficiale, la Commissione delinea i rimedi proposti dalle due compagnie per scongiurare ripercussioni negative su concorrenza e clienti. Si resta, però, nel vago e mentre molti e fra questi Altrocunsumo si aspettavano maggiori dettagli e puntualizzazioni su quanto proposto. Per sciogliere le riserve in via definitiva, dunque, dovremo aspettare i prossimi mesi.\r\n“Nelle settimane precedenti l’ok, insieme al Beuc, abbiamo partecipato alla fase di consultazione avviata dalla Commissione europea sulle possibili ripercussioni della fusione tra ITA Airways e Lufthansa su concorrenza e clientela - scrive in una nota Altroconsumo -. Ne comprendevamo le ragioni e auspicavamo il raggiungimento di un accordo in grado di garantire la tutela dei consumatori e un sano funzionamento del mercato e dell’equilibrio concorrenziale.\r\nLa possibile prospettiva della scomparsa del vettore Ita Airways come conseguenza del veto europeo alla fusione tra le due compagnie, infatti, non ci sembrava uno scenario che beneficiasse consumatori e mercato. La Commissione ha dato ora il via libera, ritenendo che i rimedi posti in campo da Lufthansa e il Mef siano idonei a scongiurare tutti i pericoli che la Commissione aveva intravisto.  Ce ne rallegriamo, ma non nascondiamo che ci attendevamo maggiori dettagli sui rimedi concordati, dettagli che ad oggi non sono stati ufficialmente svelati.\r\nAbbiamo, invece, una definizione di massima, degli impegni presi che saranno oggetto di una procedura di valutazione separata. Ita Airways è salva, ma ora si apre una nuova fase in cui è fondamentale che nei dettagli dell’accordo non permangano criticità. Auspichiamo allora che anche i successivi passaggi formali, per arrivare alla finalizzazione dell’accordo entro novembre, tengano debitamente conto della necessità già espressa di tutelare il primario interesse dei consumatori, nel rispetto delle garanzie di concorrenza, per quanto riguarda le rotte e la qualità del servizio, puntando anzi a un miglioramento rispetto al passato” ha dichiarato Federico Cavallo, Responsabile relazioni esterne di Altroconsumo.\r\nIn altre parole Altroconsumo esorta la Commissione a mantenere alta l’attenzione alla tutela della concorrenza e dei consumatori nel monitorare l’implementazione degli accordi raggiunti.","post_title":"Altroconsumo: l'accordo Ita-Lufthansa non ha ancora dettagli fondamentali","post_date":"2024-07-19T13:18:39+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721395119000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471840","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si susseguono a ritmo crescente gli avvisi ai passeggeri da parte delle compagnie aeree che subiscono le ripercussioni del down informatico di Microsoft.\r\nNumerosi i disservizi segnalati: Wizz Air evidenzia lo stop del sito web e dell'app mobile temporaneamente non disponibili, di conseguenza non sono attivi sistema di prenotazione, check-in online, centri di contatto - nuove prenotazioni e modifiche a quelle esistenti. \"Durante l'interruzione - si legge in una nota della low cost -, il check-in gratuito è disponibile in aeroporto. Pertanto, consigliamo ai passeggeri di arrivare in aeroporto almeno 3 ore prima dell'orario di partenza previsto per avere il tempo sufficiente per il check-in, il controllo di sicurezza e le procedure specifiche di salute e sicurezza dell'aeroporto\".\r\nIta Airways comunica che \"è in corso un problema generalizzato a livello mondiale sui sistemi informatici che sta causando importanti disservizi al trasporto aereo con conseguenti ritardi e cancellazioni. La compagnia sta lavorando per limitare al massimo i disagi dei passeggeri\". Per qualsiasi aggiornamento sui voli Ita rimanda all'app e al sito ufficiale, attualmente attivi.\r\nAeroitalia informa che \"anche i nostri sistemi sono stati coinvolti. Il nostro team sta lavorando per ridurre al minimo i disagi e garantire il miglior servizio possibile ai nostri passeggeri\". L'invito è \"a consultare il nostro sito web per aggiornamenti continui e informazioni\".\r\nAeroporti di Puglia evidenzia che al momento \"la situazione è sotto controllo. Dalle prime ore di stamattina la società ha messo in campo tutte le forze necessarie per sopperire alla mancanza dei sistemi informatici e per fornire la massima assistenza ai passeggeri. Inevitabili sono i ritardi che si stanno registrando, così come le cancellazioni dei voli da parte delle compagnie sugli aeroporti di Bari e Brindisi. Per questo, AdP invita tutti i passeggeri a controllare il proprio volo\".\r\n ","post_title":"Guasto informatico: gli avvisi delle compagnie aeree, da Ita Airways a Wizz Air","post_date":"2024-07-19T11:26:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721388418000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471796","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Da oltre 30 anni Ponant è sinonimo di viaggio per mare con stile, con sport e benessere sempre in primo piano grazie alla marina a poppa per esercitare varie attività acquatiche e agli Zodiac sempre a disposizione per visitare le spiagge o per navigazioni tra i ghiacciai. Il centro benessere e la spa, dotate dei prodotti dei più prestigiosi brand francesi, includono bagno turco, sauna, snow room e altro ancora. A bordo gli ospiti possono accedere per tutta la durata della crociera all’open bar e degustare una cucina gourmet grazie al primo ristorante in mare del celebre chef francese Alain Ducasse.\r\n\r\nIn Italia Ponant è distribuito da Gioco Viaggi, che propone moltissime varietà di itinerari: da novembre 2024 a bordo dello yacht di lusso a tre alberi Le Ponant, membro Relais&Chateaux, si può per esempio riscoprire the finest way to travel sulla rotta verso le isole Sopravento e Saint Vincent e Grenadines, Tobago Cays, Santa Lucia, Guadalupa e Isole Vergini britanniche. Tra febbraio e aprile 2025 Ponant offre poi cinque itinerari tra Malesia, Micronesia e Papua Nuova Guinea. Sulla rotta Nuova Caledonia-Auckland-Cairns si potrà così far visita alle rovine della prigione di Kingston, patrimonio mondiale dell’Unesco, e scoprire le isole della Fedeltà legate alla cultura del popolo Kanak. Viaggiando tra la Papua Nuova Guinea e le isole Solomon si incontreranno i famosi scultori delle isole Ghizo e Njari, ma si esplorerà anche la regione dei tufi chiamata Scandinavia dei Tropici. La crociera alle isole Solomon e Micronesia offrirà quindi un’immersione in fondali marini unici, con la possibilità di visitare veri musei sottomarini sulla Seconda guerra mondiale, mentre la crociera dalla Nuova Caledonia alla Micronesia si svolgerà tra spiagge bianche, snorkeling e ancora immersioni. Si andrà infine alla scoperta di tradizioni secolari e una natura lussureggiante con la crociera tra le meraviglie della Melanesia: Papua Nuova Guinea, Vanuatu, le isole Solomon e Fiji.\r\n\r\nPer scoprire l’Asia, Ponant offre ben 26 crociere differenti, tra cui la Odissea Tropicale tra Nord-Est Australia e Indonesia. Da novembre a giugno, le Lofoten a nord-ovest della Norvegia saranno invece le protagoniste del sogno nordico. Sulle rotte Narvik-Bergen, Tromso-Tromso e Tromso-Kopenhagen si viaggerà tra i più suggestivi fiordi della Norvegia, vicino al Circolo polare artico.\r\nLa spedizione polare, da Bergen verso Longyearbyen, è perciò un vero must e un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita.\r\n\r\nSpirit of Ponant è infine il nuovo catamarano che ha debuttato a giugno in Corsica. Un’innovativa imbarcazione di 24 metri con sole sei lussuose cabine che per tutta l’estate prevederà itinerari di otto giorni/sette notti nel Mediterraneo per poi raggiungere le Seychelles nell’inverno 2025.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Tutte le offerte Gioco Viaggi per una crociera firmata Ponant","post_date":"2024-07-19T10:37:59+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1721385479000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471745","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' prevista per il prossimo autunno l'uscita dei nuovi cataloghi 2025 Gruppi Studenti e Gruppi Adulti - città d'arte in Italia & Europa di theOne Viaggi. Dopo il difficile periodo della pandemia prosegue infatti la ripresa per la dmc sanmarinese, che ha recentemente concluso nuove alleanze con tour operator internazionali e ampliato la propria rete di fornitori. \"Continui anche gli investimenti in tecnologia per migliorare l'efficienza operativa e garantire un'interazione più fluida e personalizzata con i clienti, che sono unicamente le agenzie viaggi e ditte di pullman, italiane ed estere\", spiega Federica Costa dell'ufficio commerciale.\r\n\r\nSta inoltre riscuotendo notevole successo la campagna Bonus 500 euro gruppi di adulti, valida per partenze fino al 30 settembre. \"Abbiamo perciò in progetto di proporre altre iniziative di grande interesse nel breve termine - conclude Federica Costa -. Le nuove campagne avranno l'obiettivo di rafforzare le collaborazioni in essere, garantendo offerte vantaggiose e innovative che soddisfino le esigenze diverse dei clienti in base alla tipologia di gruppo richiesto\".","post_title":"Crescono la rete fornitori e le partnership con to internazionali della dmc theOne Viaggi","post_date":"2024-07-18T13:13:31+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1721308411000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471713","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un primo semestre 2024 archiviato nel segno della crescita per Air Europa Italia, \"con fatturato a +9% e passeggeri trasportati a +13%. E un load factor che sulle rotte italiane si è attestato oltre il 90%. Sei mesi che hanno lasciato spazio ad una prima metà di luglio dai risultati ancora più positivi\". Renato Scaffidi, country manager Italia del vettore spagnolo, traccia andamento e aspettative future, alle porte del picco di traffico estivo.\r\n\r\nNon senza un occhio alle 'grandi manovre' ancora in corso nelle stanze di Bruxelles dove \"il recente via libera al matrimonio tra Ita Airways e Lufthansa, potrebbe essere di buon auspicio anche per Air Europa\" nell'ottica di fusione con il gruppo Iag. Operazione che sarebbe l'ennesima conferma di come il \"consolidamento è e sarà la rotta del futuro\".\r\n\r\nNell'attesa, la compagnia aerea porta avanti il proprio sviluppo come vettore \"stand alone\", forte dei risultati \"eccezionali registrati nel primo trimestre dell'anno, cui ha fatto seguito un secondo quarter di sostanziale tenuta\".\r\n\r\nLa performance particolarmente positiva di inizio anno è da imputare a tre fattori precisi: \"L'apertura delle vendite della Venezia-Madrid, l'aggiunta della terza frequenza giornaliera da Milano Malpensa e il ripristino delle frequenze praticamente ai livelli pre-Covid sulle rotte di lungo raggio da Madrid. Un'offerta potenziata, quindi, che ha trovato riscontro nelle vendite e nelle scelte dei passeggeri. Quanto alle tariffe, si nota un lieve calo - dopo mesi al rialzo - proprio dal fatto che i passeggeri sono aumentati in percentuale maggiore rispetto ai ricavi\".\r\n\r\nProprio sui collegamenti beyond Madrid la compagnia conferma \"un market share eccellente\" grazie anche alle scelte dei passeggeri italiani, che \"nell'80% dei casi proseguono via Barajas verso una delle nostre destinazioni in Sud America, con un mix di traffico che è essenzialmente vfr, poi leisure e in parte anche bt. Le mete più richieste sono Lima, L'Avana, la Repubblica Dominicana - dopo serviamo i tre aeroporti Santo Domingo, PuntaCana e Santiago de los\r\nCaballeros -, e ancora San Paolo, Colombia, Ecuador e Bolivia\".\r\n\r\nSul fronte flotta rimane l'incognita delle consegne, mal comune per tutti i vettori: \"Dovremmo ricevere due nuovi Dreamliner entro il 2024, ma non abbiamo purtroppo conferme\", situazione che si ripercuote sull'ampliamento del network che non può prescindere dall'ingresso di nuovi aeromobili, come nel caso dell'attesa apertura su Santiago del Cile.\r\n\r\nInfine, è un ennesimo attestato di fiducia quello del trade nei confronti della compagnia: \"I risultati raggiunti sono frutto del lavoro sinergico promosso con i partner del trade - grandi network, agenzie di viaggio e tour operator - con i quali miglioriamo e consolidiamo costantemente il rapporto. Ciò include attività di co-marketing, partnership, sponsorizzazioni e visibilità nei cataloghi”.\r\n\r\n\r\n\r\n ","post_title":"Air Europa avanti tutta (in attesa di Iag): \"Passeggeri e fatturato in crescita\"","post_date":"2024-07-18T12:13:32+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1721304812000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti