24 April 2024

Etihad Airways accoglie in flotta tre nuovi Boeing 787-9 Dreamliner

[ 0 ]

Etihad Airways ha accolto in flotta tre nuovi Boeing 787-9 che entreranno in servizio questo mese, a supporto dell’ambiziosa tabella di marcia della compagnia che prevede un network di 125 destinazioni con più di 160 aeromobili entro il 2030.

«L’arrivo di questi nuovi Dreamliner – ha dichiarato Antonoaldo Neves, chief executive officer di Etihad Airways – è fondamentale per la nostra strategia di espansione del network e giungono nel momento ideale in cui continuiamo ad aggiungere nuove destinazioni e ad ampliare le frequenze nei mercati chiave. I nuovi velivoli sostengono il nostro impegno verso Abu Dhabi, permettendoci di portare un maggior numero di visitatori a vivere la capitale degli Emirati Arabi Uniti, sia come destinazione finale sia come scalo durante le coincidenze attraverso il nostro network in espansione».

I 787-9 andranno a rafforzare ulteriormente la flotta di Etihad con il lancio di altre destinazioni nei prossimi mesi: il vettore aprirà infatti la nuova rotta per Boston, il suo quarto gateway negli Stati Uniti, il 31 marzo, e aggiungerà anche Nairobi e Bali, oltre alle rotte estive per Nizza, Malaga, Mykonos e Santorini.

I nuovi Dreamliner sono configurati con due classi di servizio che prevedono 32 Business Suite e 271 posti in Economy.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466272 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovi provvedimenti contro il turismo di massa ad Amsterdam, che non permetterà più la costruzione di nuovi strutture alberghiere. «Vogliamo rendere e mantenere la città vivibile per i residenti e i visitatori - spiega una nota del governo, ripresa da Reuters -. Ciò significa: niente turismo eccessivo, niente nuovi hotel e non più di 20 milioni di pernottamenti all'anno in hotel da parte dei turisti». Un nuovo hotel potrà essere costruito solo a fronte della chiusura di un altro albergo, se il numero di posti letto non aumenta e se la nuova struttura sarà migliore, ad esempio più sostenibile. La norma non è retroattiva e non si applica quindi agli alberghi la cui realizzazione era già stata autorizzata.  Il limite arriva dopo che i cittadini si sono lamentati degli effetti dell'elevato numero di turisti: nel 2023, la città ha totalizzato 20.665.000 pernottamenti solo negli hotel, senza considerare le case vacanza, i bed and breakfast e gli arrivi dei crocieristi. Il regolamento è l'ultima di una serie di misure adottate dalla città di Amsterdam per far fronte all'overtourism: quest'anno la tassa di soggiorno è passata dal 7% al 12,5%, la più alta d'Europa.  [post_title] => Amsterdam contro il turismo di massa: vietata la costruzione di nuovi alberghi [post_date] => 2024-04-24T12:43:27+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713962607000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466219 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways ha previsto delle tariffe speciali per i cittadini che si recheranno a votare nel proprio comune di residenza, in occasione delle prossime elezioni dei membri del Parlamento europeo, del presidente e del Consiglio regionale del Piemonte e di circa 3700 comuni in tutta Italia, sabato 8 e domenica 9 giugno 2024. Gli elettori che voleranno con Ita potranno usufruire di uno sconto sul biglietto aereo, andata e ritorno: lo sconto non si aggiunge ad altre agevolazioni già in vigore e non si applica ai voli diretti in continuità territoriale (Cagliari - Roma Fiumicino e v.v., Cagliari – Milano Linate e v.v. e Trieste – Milano Linate e v.v.) e ai voli in codeshare, è applicabile alla tariffa del biglietto di andata e ritorno, escluse le tasse e i supplementi, secondo le seguenti modalità: 40 euro di sconto valido su biglietti a/r in tutta Italia e in tutte le classi di viaggio, su importi superiori a 41 euro a/r. L’offerta è valida sui biglietti acquistati da oggi fino al 9 giugno 2024, per viaggiare nel periodo compreso dal 2 al 16 giugno 2024. L’acquisto può essere effettuato attraverso tutti i canali di vendita della compagnia aerea: al momento del check-in e dell’imbarco al passeggero verrà chiesto di esibire la propria tessera elettorale. Qualora l’elettore ne sia sprovvisto per il viaggio di andata, sarà necessario sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva da presentare al personale di scalo. Al ritorno, il passeggero dovrà esibire la propria tessera elettorale regolarmente timbrata e datata dalla sezione elettorale. [post_title] => Ita Airways: tariffe speciali in occasione delle elezioni di giugno, sconto di 40 euro sui voli domestici [post_date] => 2024-04-24T10:53:04+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713955984000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466217 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Continuano gli scioperi del trasporto aereo in Francia. Infatti sarà un giovedì nero domani 25 aprile per chi ha previsto un viaggio in aereo in Francia. Saranno infatti cancellati - secondo quanto riferiscono i media francesi - il 75% dei voli all'aeroporto di Parigi Orly e 65% a Parigi Roissy Charles de Gaulle a causa dello sciopero dei controllori di volo. A Marsiglia si prevede il 65% dei voli cancellati, il 60% a Tolosa e il 70% a Nizza. La Sncta, il principale sindacato dei controllori di volo, riferisce il canale all news francese 'Bfm', ha minacciato anche di fare sciopero i 9, 10 e 11 maggio. Non si sa cosa accadrà ai sorvoli, ma i controllori francesi di solito li paralizzano, anche se in misura minore. Fallimento dei negoziati I sindacati invocano lo sciopero dopo il fallimento dei negoziati sulle misure di accompagnamento alla revisione del controllo del traffico aereo. La principale sigla sindacale del settore, l'Sncta, chiede aumenti salariali: un'argomentazione denunciata da Pascal de Izaguirre, presidente della Federazione nazionale dell'aviazione e delle sue professioni (Fnam), in quanto il bilancio dell'Autorità dell'aviazione civile francese (Dgac) è finanziato dalle tariffe pagate dalle compagnie aeree e non dal biglietto o dalle tasse dei contribuenti francesi. Questo costo aggiuntivo "verrebbe in ultima analisi trasferito ai passeggeri", ha spiegato il dirigente, che è anche Ceo di Corsair. A destare maggiore preoccupazione per la Fnam, è il deteriorarsi della competitività della Francia, le cui compagnie aeree perdono ogni anno quote di mercato a favore dei vettori turchi e del Golfo. Il costo ulteriore sarà sostenuto principalmente dalle compagnie aeree francesi, pesando negativamente sulla loro competitività.    [post_title] => Francia: sciopero controllori aeroporti per domani 25 aprile [post_date] => 2024-04-24T10:42:52+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713955372000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466205 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con quasi 16 milioni di partenze tra il 25 aprile e il 1° maggio – di cui 1 milione per viaggi con 6 pernottamenti o più a destinazione, unendo quindi le due festività - gli italiani non mancano l’appuntamento con la primavera e i suoi ponti, spendendo complessivamente circa 5,5 miliardi di euro. Se poi il meteo si stabilizzasse, in particolare per quel 30% circa che punta alle località balneari, questi valori potrebbero crescere ulteriormente, sfiorando i 20 milioni di partenze per circa 6 miliardi in termini di spesa. Resta assolutamente maggioritaria, nel panorama complessivo dei due ponti, la scelta di strutture turistico ricettive per i pernottamenti a destinazione: tra il 55% e il 60% a seconda del periodo preso in considerazione, anche se, per quello del 1° maggio, raddoppia la percentuale di coloro che optano per affitti brevi (dal 6% al 12%). Questi i principali dati che emergono dal Focus sui ponti di primavera dell’Osservatorio Turismo Confcommercio in collaborazione con Swg. 25 aprile La Festa della liberazione del 25 aprile - che cade di giovedì e quindi configura un ponte particolarmente allettante – vedrà oltre 9 milioni di italiani in viaggio, circa un milione in più dello scorso anno, confermando quindi la buona performance della domanda interna di turismo che, da febbraio, sembra avere superato la fase di “stanca” che l’aveva contraddistinta per buona parte del secondo semestre dello scorso anno. Abbastanza concentrata la scelta delle destinazioni, con il 31% che opta per località della costa e un ulteriore 31% che punta invece a borghi, città e città d’arte, mentre 1 italiano su 10 preferisce la montagna. Ma soprattutto, nel confronto con lo stesso periodo del 2023, aumenta di ben 6 punti percentuali la schiera di coloro che si spingono al di fuori della propria regione, restando comunque in Italia (il 47%) o andando all’estero (17%). Aumenta anche la permanenza media a destinazione, con 3 italiani su 10 che programmano viaggi di 4 giorni o più, un terzo dei quali unirà i due ponti restando oltre 6 giorni a destinazione. Meno entusiastico l’approccio alle previsioni di budget, che, in termini di spesa media pro capite, resta sostanzialmente in linea con quello dello scorso anno, a 320 euro. [post_title] => Confcommercio: 5,5 miliardi di spesa durante i ponti di primavera [post_date] => 2024-04-24T10:09:21+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713953361000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466199 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Taglio del nastro per la nuova base Ryanair di Trieste, che vede un nuovo Boeing 737 8-200 posizionato sullo scalo, con un investimento da 100 milioni di dollari. Il Trieste Airport è la 19esima base in Italia della low cost irlandese che da qui servirà per l'estate 2024 un network di 18 rotte, comprese 7 nuove rotte per Berlino, Brindisi, Budapest, Cracovia, Olbia, Parigi e Siviglia. «Ryanair ha risposto prontamente all’iniziativa della regione Friuli Venezia Giulia di abolire l’ingiustificata tassa comunale/turistica assegnando 1 nuovo aereo “Gamechanger” 8-200 - ha sottolineato il ceo della low cost, Eddie Wilson -. La crescita in termini di capacità di Ryanair e le sette nuove rotte potenzieranno la crescita economica della Regione con la creazione di 600 posti di lavoro locali». «La stagione voli estiva, iniziata il 31 marzo 2024, è partita molto bene e sta già registrando un trend positivo anche per quanto riguarda le nuove destinazioni inaugurate grazie all'apertura della base Ryanair - ha sottolineato il ceo di Trieste Airport,Marco Consalvo -. Anche la destinazione Budapest, in partenza dal prossimo 2 giugno, ha ottimi livelli di prenotazione. Grazie a questa operazione con Ryanair, offriamo nuove opportunità di viaggio per i residenti e si rafforza il turismo incoming grazie ai collegamenti su nuovi mercati turistici strategici per il Friuli Venezia Giulia come quello tedesco, polacco, francese e spagnolo». [post_title] => Ryanair, taglio del nastro per la base di Trieste: 7 le nuove destinazioni [post_date] => 2024-04-24T09:55:49+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713952549000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466196 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lufthansa City Airlines spiccherà il volo il prossimo 26 giugno sulla rotta da Monaco a Birmingham e da oggi, 24 aprile, è possibile prenotare i biglietti per volare attraverso tutto il network dell'ultima nata del colosso tedesco.  La compagnia è completamente integrata nel network degli hub Lufthansa di Francoforte e Monaco: inizialmente il vettore coprirà le rotte da Monaco verso destinazioni europee e tedesche tra cui Birmingham, Hannover e Düsseldorf. La flotta è attualmente composta da aeromobili della famiglia A320, ma in casa Lufthansa ci sono in ordine 40 Airbus A220-300 a basso consumo di carburante e altre 20 opzioni di acquisto, che consentiranno al vettore di ampliare il numero delle destinazioni collegate in Europa.   [post_title] => Lufthansa City Airlines: aperte da oggi le vendite dei voli che decolleranno il 26 giugno [post_date] => 2024-04-24T09:37:49+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713951469000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466170 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal prossimo novembre le classi di viaggio dell'Eurostar cambieranno nome, in linea con l'offerta del network che ora comprende cinque paesi: Regno Unito, Francia, Belgio, Paesi Bassi e Germania. Le classi Standard, Standard Premier e Business Premier sulle rotte attraverso la Manica e le classi Standard, Comfort e Premium sulle rotte continentali saranno effettivamente sostituite da tre nuove classi di viaggio unificate, con diversi gradi di flessibilità: Eurostar Standard, Eurostar Plus, Eurostar Premier. Altra novità è quella che consente ai passeggeri che viaggiano su Eurostar Standard ed Eurostar Plus di cambiare il biglietto senza costi aggiuntivi e per tutte le volte necessarie fino a un'ora prima della partenza, nonché di richiedere un rimborso fino a 7 giorni prima della partenza. I clienti Eurostar Premier possono cambiare o rimborsare gratuitamente i loro biglietti fino a due giorni dopo la partenza. Le vendite per le nuove classi di viaggio Eurostar sono aperte da ieri, 23 aprile, per viaggi a partire dal 4 novembre. La nuova politica di post-vendita ha effetto immediato dal 23 aprile per tutti i biglietti. Infine, la compagnia sta estendendo l'offerta "Connecting tickets" alle destinazioni belghe, olandesi e tedesche: già attivi per i collegamenti verso Londra, i biglietti Connecting sono stati ora estesi all'intera rete. Utilizzando il sito web o l'app di Eurostar, i passeggeri possono effettuare un'unica prenotazione per raggiungere Parigi con Sncf e poi Bruxelles, Liegi, Anversa, Schiphol, Rotterdam, Amsterdam, Duisburg, Düsseldorf, Essen, Dortmund, Aachen, Colonia o Londra con Eurostar. [post_title] => Eurostar: nuovi nomi per le tre classi di viaggio e maggiore flessibilità per il cambio biglietti [post_date] => 2024-04-24T09:15:03+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713950103000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466118 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Croatia Airlines ha operato i suoi primi voli utilizzando il carburante Saf, in linea con le direttive dell'Unione europea che ne prevedono l'utilizzo, a partire dal 2025. La compagnia aerea croata ha utilizzato questi carburanti sugli aeromobili Airbus 319 e Dash 8-Q400 per i voli internazionali da Zagabria ad Amsterdam, Bruxelles, Copenaghen, Londra e Zurigo, nonché per le rotte domestiche Zagabria-Spalato, Zagabria-Dubrovnik-Zagabria e Zagabria-Pola-Zara.  Il regolamento Ue prevede un aumento graduale della quota obbligatoria di carburanti verdi dal 2% al 70% entro il 2050. A seguito di un voto in plenaria del Parlamento europeo, il Consiglio dell'Ue ha approvato il regolamento ReFuelEu per l'aviazione in ottobre. La legge obbliga gli aeroporti e i fornitori di carburante a garantire che dal 2025 almeno il 2% del carburante per l'aviazione sia green. La percentuale obbligatoria dovrà essere aumentata ogni cinque anni: al 6% nel 2030, al 20% nel 2035, al 34% nel 2040, al 42% nel 2045 e al 70% nel 2050. La flotta di Croatia Airlines comprende oggi 12 aeromobili: quattro A319, due A320 e sei Dash8-Q400; in ordine ci sono altri tre A220-100 e 12 A220-300. [post_title] => Croatia Airlines opera i primi voli con carburante Saf [post_date] => 2024-04-23T11:15:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713870908000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466112 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Decollerà il prossimo 23 maggio il nuovo collegamento di United Airlines da San Francisco a Barcellona El Prat, che diventerà quindi la quarta rotta della compagnia statunitense verso la città spagnola per l'estate 2024. In servizio sulla tratta aeromobili Boeing 777-200Er: questo volo è il secondo nuovo servizio stagionale di United per Barcellona nell'arco di un anno, dopo il lancio dei voli da Chicago nel maggio 2023. L'aggiunta di San Francisco come ulteriore punto di partenza significa che United opererà voli stagionali verso la città catalana sia da San Francisco che da Chicago, a complemento dei collegamenti operativi tutto l'anno da New Yor - Newark Liberty e da Washington Dulles. L'ingresso di United sulla nuova rotta si confronta con l'esistente volo stagionale operato da Level sulla medesima tratta (dall'ottobre 2018) che ha recentemente ripristinato con quattro frequenze settimanali, servite da un Airbus A330-200. [post_title] => United Airlines debutta sulla San Francisco-Barcellona il prossimo 23 maggio [post_date] => 2024-04-23T10:54:14+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713869654000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "etihad airways accoglie in flotta tre nuovi boeing 787 9 dreamliner" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":65,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":3801,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466272","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovi provvedimenti contro il turismo di massa ad Amsterdam, che non permetterà più la costruzione di nuovi strutture alberghiere. «Vogliamo rendere e mantenere la città vivibile per i residenti e i visitatori - spiega una nota del governo, ripresa da Reuters -. Ciò significa: niente turismo eccessivo, niente nuovi hotel e non più di 20 milioni di pernottamenti all'anno in hotel da parte dei turisti».\r\n\r\nUn nuovo hotel potrà essere costruito solo a fronte della chiusura di un altro albergo, se il numero di posti letto non aumenta e se la nuova struttura sarà migliore, ad esempio più sostenibile. La norma non è retroattiva e non si applica quindi agli alberghi la cui realizzazione era già stata autorizzata. \r\n\r\nIl limite arriva dopo che i cittadini si sono lamentati degli effetti dell'elevato numero di turisti: nel 2023, la città ha totalizzato 20.665.000 pernottamenti solo negli hotel, senza considerare le case vacanza, i bed and breakfast e gli arrivi dei crocieristi.\r\n\r\nIl regolamento è l'ultima di una serie di misure adottate dalla città di Amsterdam per far fronte all'overtourism: quest'anno la tassa di soggiorno è passata dal 7% al 12,5%, la più alta d'Europa. ","post_title":"Amsterdam contro il turismo di massa: vietata la costruzione di nuovi alberghi","post_date":"2024-04-24T12:43:27+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1713962607000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466219","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways ha previsto delle tariffe speciali per i cittadini che si recheranno a votare nel proprio comune di residenza, in occasione delle prossime elezioni dei membri del Parlamento europeo, del presidente e del Consiglio regionale del Piemonte e di circa 3700 comuni in tutta Italia, sabato 8 e domenica 9 giugno 2024. \r\nGli elettori che voleranno con Ita potranno usufruire di uno sconto sul biglietto aereo, andata e ritorno: lo sconto non si aggiunge ad altre agevolazioni già in vigore e non si applica ai voli diretti in continuità territoriale (Cagliari - Roma Fiumicino e v.v., Cagliari – Milano Linate e v.v. e Trieste – Milano Linate e v.v.) e ai voli in codeshare, è applicabile alla tariffa del biglietto di andata e ritorno, escluse le tasse e i supplementi, secondo le seguenti modalità: 40 euro di sconto valido su biglietti a/r in tutta Italia e in tutte le classi di viaggio, su importi superiori a 41 euro a/r.\r\nL’offerta è valida sui biglietti acquistati da oggi fino al 9 giugno 2024, per viaggiare nel periodo compreso dal 2 al 16 giugno 2024.\r\nL’acquisto può essere effettuato attraverso tutti i canali di vendita della compagnia aerea: al momento del check-in e dell’imbarco al passeggero verrà chiesto di esibire la propria tessera elettorale. Qualora l’elettore ne sia sprovvisto per il viaggio di andata, sarà necessario sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva da presentare al personale di scalo. Al ritorno, il passeggero dovrà esibire la propria tessera elettorale regolarmente timbrata e datata dalla sezione elettorale.","post_title":"Ita Airways: tariffe speciali in occasione delle elezioni di giugno, sconto di 40 euro sui voli domestici","post_date":"2024-04-24T10:53:04+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713955984000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466217","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Continuano gli scioperi del trasporto aereo in Francia. Infatti sarà un giovedì nero domani 25 aprile per chi ha previsto un viaggio in aereo in Francia. Saranno infatti cancellati - secondo quanto riferiscono i media francesi - il 75% dei voli all'aeroporto di Parigi Orly e 65% a Parigi Roissy Charles de Gaulle a causa dello sciopero dei controllori di volo.\r\nA Marsiglia si prevede il 65% dei voli cancellati, il 60% a Tolosa e il 70% a Nizza. La Sncta, il principale sindacato dei controllori di volo, riferisce il canale all news francese 'Bfm', ha minacciato anche di fare sciopero i 9, 10 e 11 maggio.\r\nNon si sa cosa accadrà ai sorvoli, ma i controllori francesi di solito li paralizzano, anche se in misura minore.\r\nFallimento dei negoziati\r\nI sindacati invocano lo sciopero dopo il fallimento dei negoziati sulle misure di accompagnamento alla revisione del controllo del traffico aereo. La principale sigla sindacale del settore, l'Sncta, chiede aumenti salariali: un'argomentazione denunciata da Pascal de Izaguirre, presidente della Federazione nazionale dell'aviazione e delle sue professioni (Fnam), in quanto il bilancio dell'Autorità dell'aviazione civile francese (Dgac) è finanziato dalle tariffe pagate dalle compagnie aeree e non dal biglietto o dalle tasse dei contribuenti francesi.\r\n\r\nQuesto costo aggiuntivo \"verrebbe in ultima analisi trasferito ai passeggeri\", ha spiegato il dirigente, che è anche Ceo di Corsair. A destare maggiore preoccupazione per la Fnam, è il deteriorarsi della competitività della Francia, le cui compagnie aeree perdono ogni anno quote di mercato a favore dei vettori turchi e del Golfo. Il costo ulteriore sarà sostenuto principalmente dalle compagnie aeree francesi, pesando negativamente sulla loro competitività. \r\n ","post_title":"Francia: sciopero controllori aeroporti per domani 25 aprile","post_date":"2024-04-24T10:42:52+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1713955372000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466205","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con quasi 16 milioni di partenze tra il 25 aprile e il 1° maggio – di cui 1 milione per viaggi con 6 pernottamenti o più a destinazione, unendo quindi le due festività - gli italiani non mancano l’appuntamento con la primavera e i suoi ponti, spendendo complessivamente circa 5,5 miliardi di euro.\r\n\r\nSe poi il meteo si stabilizzasse, in particolare per quel 30% circa che punta alle località balneari, questi valori potrebbero crescere ulteriormente, sfiorando i 20 milioni di partenze per circa 6 miliardi in termini di spesa.\r\n\r\nResta assolutamente maggioritaria, nel panorama complessivo dei due ponti, la scelta di strutture turistico ricettive per i pernottamenti a destinazione: tra il 55% e il 60% a seconda del periodo preso in considerazione, anche se, per quello del 1° maggio, raddoppia la percentuale di coloro che optano per affitti brevi (dal 6% al 12%). Questi i principali dati che emergono dal Focus sui ponti di primavera dell’Osservatorio Turismo Confcommercio in collaborazione con Swg.\r\n25 aprile\r\nLa Festa della liberazione del 25 aprile - che cade di giovedì e quindi configura un ponte particolarmente allettante – vedrà oltre 9 milioni di italiani in viaggio, circa un milione in più dello scorso anno, confermando quindi la buona performance della domanda interna di turismo che, da febbraio, sembra avere superato la fase di “stanca” che l’aveva contraddistinta per buona parte del secondo semestre dello scorso anno.\r\n\r\nAbbastanza concentrata la scelta delle destinazioni, con il 31% che opta per località della costa e un ulteriore 31% che punta invece a borghi, città e città d’arte, mentre 1 italiano su 10 preferisce la montagna. Ma soprattutto, nel confronto con lo stesso periodo del 2023, aumenta di ben 6 punti percentuali la schiera di coloro che si spingono al di fuori della propria regione, restando comunque in Italia (il 47%) o andando all’estero (17%).\r\n\r\nAumenta anche la permanenza media a destinazione, con 3 italiani su 10 che programmano viaggi di 4 giorni o più, un terzo dei quali unirà i due ponti restando oltre 6 giorni a destinazione. Meno entusiastico l’approccio alle previsioni di budget, che, in termini di spesa media pro capite, resta sostanzialmente in linea con quello dello scorso anno, a 320 euro.","post_title":"Confcommercio: 5,5 miliardi di spesa durante i ponti di primavera","post_date":"2024-04-24T10:09:21+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1713953361000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466199","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Taglio del nastro per la nuova base Ryanair di Trieste, che vede un nuovo Boeing 737 8-200 posizionato sullo scalo, con un investimento da 100 milioni di dollari. Il Trieste Airport è la 19esima base in Italia della low cost irlandese che da qui servirà per l'estate 2024 un network di 18 rotte, comprese 7 nuove rotte per Berlino, Brindisi, Budapest, Cracovia, Olbia, Parigi e Siviglia.\r\n\r\n«Ryanair ha risposto prontamente all’iniziativa della regione Friuli Venezia Giulia di abolire l’ingiustificata tassa comunale/turistica assegnando 1 nuovo aereo “Gamechanger” 8-200 - ha sottolineato il ceo della low cost, Eddie Wilson -. La crescita in termini di capacità di Ryanair e le sette nuove rotte potenzieranno la crescita economica della Regione con la creazione di 600 posti di lavoro locali».\r\n\r\n«La stagione voli estiva, iniziata il 31 marzo 2024, è partita molto bene e sta già registrando un trend positivo anche per quanto riguarda le nuove destinazioni inaugurate grazie all'apertura della base Ryanair - ha sottolineato il ceo di Trieste Airport,Marco Consalvo -. Anche la destinazione Budapest, in partenza dal prossimo 2 giugno, ha ottimi livelli di prenotazione. Grazie a questa operazione con Ryanair, offriamo nuove opportunità di viaggio per i residenti e si rafforza il turismo incoming grazie ai collegamenti su nuovi mercati turistici strategici per il Friuli Venezia Giulia come quello tedesco, polacco, francese e spagnolo».","post_title":"Ryanair, taglio del nastro per la base di Trieste: 7 le nuove destinazioni","post_date":"2024-04-24T09:55:49+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713952549000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466196","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Lufthansa City Airlines spiccherà il volo il prossimo 26 giugno sulla rotta da Monaco a Birmingham e da oggi, 24 aprile, è possibile prenotare i biglietti per volare attraverso tutto il network dell'ultima nata del colosso tedesco. \r\n\r\nLa compagnia è completamente integrata nel network degli hub Lufthansa di Francoforte e Monaco: inizialmente il vettore coprirà le rotte da Monaco verso destinazioni europee e tedesche tra cui Birmingham, Hannover e Düsseldorf.\r\n\r\nLa flotta è attualmente composta da aeromobili della famiglia A320, ma in casa Lufthansa ci sono in ordine 40 Airbus A220-300 a basso consumo di carburante e altre 20 opzioni di acquisto, che consentiranno al vettore di ampliare il numero delle destinazioni collegate in Europa.\r\n\r\n ","post_title":"Lufthansa City Airlines: aperte da oggi le vendite dei voli che decolleranno il 26 giugno","post_date":"2024-04-24T09:37:49+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713951469000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466170","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dal prossimo novembre le classi di viaggio dell'Eurostar cambieranno nome, in linea con l'offerta del network che ora comprende cinque paesi: Regno Unito, Francia, Belgio, Paesi Bassi e Germania. Le classi Standard, Standard Premier e Business Premier sulle rotte attraverso la Manica e le classi Standard, Comfort e Premium sulle rotte continentali saranno effettivamente sostituite da tre nuove classi di viaggio unificate, con diversi gradi di flessibilità: Eurostar Standard, Eurostar Plus, Eurostar Premier.\r\n\r\nAltra novità è quella che consente ai passeggeri che viaggiano su Eurostar Standard ed Eurostar Plus di cambiare il biglietto senza costi aggiuntivi e per tutte le volte necessarie fino a un'ora prima della partenza, nonché di richiedere un rimborso fino a 7 giorni prima della partenza. I clienti Eurostar Premier possono cambiare o rimborsare gratuitamente i loro biglietti fino a due giorni dopo la partenza.\r\n\r\nLe vendite per le nuove classi di viaggio Eurostar sono aperte da ieri, 23 aprile, per viaggi a partire dal 4 novembre. La nuova politica di post-vendita ha effetto immediato dal 23 aprile per tutti i biglietti.\r\n\r\nInfine, la compagnia sta estendendo l'offerta \"Connecting tickets\" alle destinazioni belghe, olandesi e tedesche: già attivi per i collegamenti verso Londra, i biglietti Connecting sono stati ora estesi all'intera rete. Utilizzando il sito web o l'app di Eurostar, i passeggeri possono effettuare un'unica prenotazione per raggiungere Parigi con Sncf e poi Bruxelles, Liegi, Anversa, Schiphol, Rotterdam, Amsterdam, Duisburg, Düsseldorf, Essen, Dortmund, Aachen, Colonia o Londra con Eurostar.","post_title":"Eurostar: nuovi nomi per le tre classi di viaggio e maggiore flessibilità per il cambio biglietti","post_date":"2024-04-24T09:15:03+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713950103000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466118","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Croatia Airlines ha operato i suoi primi voli utilizzando il carburante Saf, in linea con le direttive dell'Unione europea che ne prevedono l'utilizzo, a partire dal 2025. La compagnia aerea croata ha utilizzato questi carburanti sugli aeromobili Airbus 319 e Dash 8-Q400 per i voli internazionali da Zagabria ad Amsterdam, Bruxelles, Copenaghen, Londra e Zurigo, nonché per le rotte domestiche Zagabria-Spalato, Zagabria-Dubrovnik-Zagabria e Zagabria-Pola-Zara. \r\n\r\nIl regolamento Ue prevede un aumento graduale della quota obbligatoria di carburanti verdi dal 2% al 70% entro il 2050. A seguito di un voto in plenaria del Parlamento europeo, il Consiglio dell'Ue ha approvato il regolamento ReFuelEu per l'aviazione in ottobre. La legge obbliga gli aeroporti e i fornitori di carburante a garantire che dal 2025 almeno il 2% del carburante per l'aviazione sia green. La percentuale obbligatoria dovrà essere aumentata ogni cinque anni: al 6% nel 2030, al 20% nel 2035, al 34% nel 2040, al 42% nel 2045 e al 70% nel 2050.\r\n\r\nLa flotta di Croatia Airlines comprende oggi 12 aeromobili: quattro A319, due A320 e sei Dash8-Q400; in ordine ci sono altri tre A220-100 e 12 A220-300.","post_title":"Croatia Airlines opera i primi voli con carburante Saf","post_date":"2024-04-23T11:15:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713870908000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466112","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Decollerà il prossimo 23 maggio il nuovo collegamento di United Airlines da San Francisco a Barcellona El Prat, che diventerà quindi la quarta rotta della compagnia statunitense verso la città spagnola per l'estate 2024.\r\n\r\nIn servizio sulla tratta aeromobili Boeing 777-200Er: questo volo è il secondo nuovo servizio stagionale di United per Barcellona nell'arco di un anno, dopo il lancio dei voli da Chicago nel maggio 2023. L'aggiunta di San Francisco come ulteriore punto di partenza significa che United opererà voli stagionali verso la città catalana sia da San Francisco che da Chicago, a complemento dei collegamenti operativi tutto l'anno da New Yor - Newark Liberty e da Washington Dulles.\r\n\r\nL'ingresso di United sulla nuova rotta si confronta con l'esistente volo stagionale operato da Level sulla medesima tratta (dall'ottobre 2018) che ha recentemente ripristinato con quattro frequenze settimanali, servite da un Airbus A330-200.","post_title":"United Airlines debutta sulla San Francisco-Barcellona il prossimo 23 maggio","post_date":"2024-04-23T10:54:14+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713869654000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti