26 September 2021

Thomas Cook prepara il ritorno in Europa

[ 0 ]

Europa nuovamente al centro dei piani di business di Thomas Cook. La crisi innescata dall’emergenza pandemica ha rallentato ma non fermato i progetti di rilancio del brand acquisito nell’autunno 2019 dal gruppo cinese Fosun, che ora punta a riproporre il marchio sul mercato continentale, sia in chiave alberghiera, sia nella declinazione tour operating outbound e incoming.

A cominciare dalla ripresa dei viaggi outbound dei turisti cinesi, non appena le restrizioni agli spostamenti verranno finalmente alleggerite. Al momento l’offerta Thomas Cook China è infatti limitata alle destinazioni nazionali e sta sostanzialmente operando come una mera piattaforma di vendita per gli hotel. Ma, ha spiegato al magazine tedesco fvw il responsabile della stessa Thomas Cook China e delle strategie internazionali della compagnia, Alessandro Dassi, “la questione del fallimento di due anni fa, qui in Oriente non ha fatto un grande rumore. Il valore del brand, per i cinesi, è quindi rimasto sostanzialmente immutato”.

I piani della nuova Thomas Cook in Europa si concentreranno poi sullo sviluppo dei suoi due brand alberghieri: l’uplevel Casa Cook, dedicato ai giovani alla ricerca di un prodotto lifestyle, proporrà per l’estate due strutture a Rodi e a El Gouna, in Egitto. Il marchio mid-market Cook’s Club conterà invece su un totale di otto indirizzi in Grecia, Bulgaria, Maiorca e ancora El Gouna. L’idea è però quella di espandere la loro offerta fino a un trentina di resort entro il 2023. Tre hotel avrebbero peraltro già firmato dei contratti di affiliazione, che si concretizzeranno nei prossimi anni, e ulteriori 15 progetti sarebbero già in fase di trattativa avanzata.

Per quanto riguarda infine le attività di tour operating outbound dall’Europa, come già annunciato fin dai primi mesi di attività, il focus iniziale sarà sul Regno Unito, dove l’operatore è stato già ricostituito lo scorso settembre, con l’obiettivo di farlo diventare una sorta di piattaforma online in grado di proporre pacchetti dinamici per prodotti volo più hotel. I piani di Fosun prevedono tuttavia anche un ritorno nel continente, in particolare in Belgio, Olanda e Germania, che già una volta costituivano i principali mercati europei extra-Regno Unito della vecchia Thomas Cook.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti