3 February 2023

Rcl: fiducia sull’estate e nessun adeguamento carburante in vista

[ 0 ]

“Siamo molto positivi sul prossimo futuro e prevediamo un altro anno di crescita per noi di Rcl”.  Gianni Rotondo guarda con fiducia alla prossima estate, confortato da trend di mercato globali in crescita per tutto il mercato delle crociere: “La domanda per i nostri prodotti rimane alta pure in Italia – spiega il general manager Emea region, international representative office di Royal Caribbean International -, mentre tornano ad allargarsi le finestre di prenotazione in tutta Europa: dopo il recente caos dei viaggi, l’advance booking è infatti nuovamente alla ribalta. E ciò ci conforta in vista di uno schieramento di prodotti che nel Vecchio continente sarà consistente anche la prossima estate, tra cui ricordo la Symphony of the Seas e la Odyssey of the Seas: due tra le più recenti new entry della nostra flotta, destinate a fare base a Civitavecchia”.

Certo, le sfide non mancano. A partire dall’inflazione, che sta erodendo una quota non trascurabile del potere d’acquisto dei consumatori. “Siamo profondamente consapevoli delle pressioni esercitate sui nostri ospiti dall’aumento del costo della vita – aggiunge Rotondo -. Come azienda globale anche noi non siamo affatto immuni da problemi come questi. Ma durante il Covid abbiamo imparato a essere resilienti e flessibili”.

Un approccio che tra le altre cose sta aiutando la compagnia a far fronte alla questione caro petrolio: “Abbiamo già coperto il 54% del nostro fabbisogno per il 2023 a prezzi inferiori a quelli di mercato – rivela sempre Rotondo -. Al momento non abbiamo perciò intenzione di imporre alcun supplemento carburante. E tutto ciò anche grazie ai recenti investimenti per l’efficientamento dei consumi sulle nostre navi: il design innovativo della prua, l’ottimizzazione energetica e più in generale una complessiva riduzione delle necessità di carburante per l’alimentazione dei nostri motori”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438565 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways  ha siglato questa mattina a Roma l'accordo con il Comitato Italiano Paralimpico per una mobilità più inclusiva, sostenibile e attenta ai diritti delle persone con disabilità, con particolare attenzione al mondo sportivo e ai suoi protagonisti. L'intesa punta a migliorare i servizi offerti alle persone con disabilità nell’ambito del trasporto aereo, partendo dalle reali necessità dei passeggeri; viene quindi istituito un tavolo di confronto al quale prenderanno parte i rappresentanti di Ita e del Comitato Italiano Paralimpico che avrà il compito di individuare le criticità del trasporto aereo per tutte le persone con disabilità fisiche, sensoriali e intellettive, partendo dalle esperienze delle atlete e degli atleti paralimpici impegnati nelle competizioni nazionali e internazionali. Sono previste anche azioni congiunte di comunicazione e social mirate alla promozione dei diritti delle persone con disabilità, a partire da quello a una mobilità senza barriere. La partnership include infine il sostegno a tutti gli atleti paralimpici, ai dirigenti e tecnici, attraverso la possibilità di spostarsi in aereo verso le destinazioni delle proprie gare o allenamenti, con tariffe e agevolazioni dedicate.  "Questa collaborazione testimonia la consapevolezza dell’importanza di fare sistema per garantire questo diritto alla mobilità di tutti, e di tutti gli atleti - ha dichiarato Fabio Maria Lazzerini, ad e direttore generale del vettore -. Ringrazio Luca Pancalli per questo invito oggi nella sede del CIP; sono certo che questa partnership è un punto di partenza prezioso per le future iniziative di sostenibilità nello sport”. "Enac è in prima linea per supportare tutti gli attori del sistema trasporto aereo, affinché si facciano promotori di iniziative come questa - ha aggiunto Pierluigi Di Palma, presidente Enac -: dedicare attenzioni specifiche ai passeggeri disabili, significa garantire loro un diritto che non deve mai essere negato. Enac vigila affinché questo diritto sia sempre garantito. Sono varie le iniziative che da anni l'Enac porta avanti a tutela dei passeggeri, nella consapevolezza che il viaggio aereo deve essere un'esperienza accessibile a tutti, nessun escluso". "La collaborazione tra enti pubblici, privati e terzo settore è fondamentale per intercettare e raggiungere in modo capillare i bisogni dei cittadini – ha sottolineato il ministro Alessandra Locatelli -, e il progetto immaginato da Ita e Cip intende avviare una ricognizione importante che segna un passo avanti e traccia un percorso per il futuro". [post_title] => Ita Airways fa coppia con il Comitato Italiano Paralimpico a favore di una mobilità inclusiva e sostenibile [post_date] => 2023-02-02T15:07:26+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675350446000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438535 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama B&B Hotel Diano Marina Palace il nuovo indirizzo ligure del gruppo transalpino. La struttura, ex hotel Palace, sorge nell'omonima cittadina della riviera di Ponente, con affaccio sulla spiaggia tra Capo Berta e Capo Cervo. L'albergo dispone di 44 camere, spiaggia attrezzata convenzionata, solarium panoramico al quinto piano, bar con giardino d’inverno e dehors vista mare. A completare l'offerta una piccola sala wellness dotata di vasca idromassaggio e sauna, un ristorante di cucina mediterranea e ligure, nonché alcune biciclette a disposizione degli ospiti. “Proseguiamo anche nel 2023 con un’altra importante apertura, che porta a quattro le strutture presenti in Liguria - commenta Valerio Duchini, presidente e a.d. di B&B Hotels Italia -. Siamo molto orgogliosi di questa nuova sfida, che conferma il nostro desiderio di aprirci verso nuove idee di ospitalità ancora più complete. Il B&B Hotel Diano Marina Palace è infatti il sessantesimo hotel in Italia del gruppo e prima apertura del 2023. A riconferma della serrata pipeline che vede ulteriori otto aperture già in calendario per quest'anno”. [post_title] => B&B Hotels si espande in Liguria con il Diano Marina Palace [post_date] => 2023-02-02T12:17:27+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675340247000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438534 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’associazione internazionale delle compagnie crocieristiche Clia e Sea Europe chiedono alla Commissione europea che il comparto industriale che sviluppa tecnologie marittime diventi parte integrante del “Green Deal Industrial Plan”. Con il “Fit for 55” l’Ue ha fissato un ambizioso piano di riduzione delle emissioni generate dal trasporto marittimo. Grazie a tale approccio, inoltre, l’Europa può mantenere la leadership mondiale nella cantieristica navale. Le navi da crociera rappresentano circa l’80% del portafoglio ordini complessivo di tutti i cantieri europei e, con oltre 78 nuove navi da crociera in costruzione nei prossimi cinque anni, ciò equivale a investimenti diretti pari a 45 miliardi di euro. «L'industria navale è al centro dei processi di sviluppo di tecnologie pulite e, come tale, deve essere inclusa nella strategia della Commissione - dice Marie-Caroline Laurent, direttrice Clia Europa -. Oltre il 93% delle navi da crociera viene costruito in Europa e le compagnie stanno effettuando investimenti significativi affinché le navi siano dotate di tutte le più moderne tecnologie». I punti del Green Deal «L’industria che sviluppa le tecnologie marittime si impegna nel raggiungere gli obiettivi che l’Unione europea ha fissato con il Green Deal e per la Blue Economy. Includere questo settore nel piano produrrebbe benefici non solo per la competitività del comparto, ma per tutto ciò che riguarda i mari europei» dice Christophe Tytgat segretario generale Sea Europe. Il Green Deal Industrial Plan si articola su quattro pilastri: contesto normativo, finanziamenti, abilità e mercato. Poiché i nuovi sistemi di propulsione navale e i carburanti alternativi rappresentano una delle maggiori opportunità per la decarbonizzazione del trasporto marittimo, Clia e Sea Europe chiedono che il comparto venga incluso nel Temporary Crisis and Transition Framework (TCTF) e nel sistema “EU Fundings”. [post_title] => Clia e Sea Europe: l'obbiettivo comune è emissioni zero [post_date] => 2023-02-02T12:11:13+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675339873000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438520 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Corsica dà fiducia al mercato Italia e investe nuovamente su Roma Fiumicino con una nuova rotta estiva per Bastia, che si aggiungerà a quella per Ajaccio operata già la scorsa estate. Dal 1° luglio al 3 settembre 2023, la compagnia aerea corsa opererà due collegamenti settimanali tra la sua base di Bastia-Poretta e Fiumicino, operati da Atr 72-500 da 70 posti; le partenze sono previste il lunedì e il venerdì alle 15.05 con arrivo alle 16.00, mentre i voli di ritorno partono dall'Italia alle 13.40 e atterrano alle 14.35. Entrambe le rotte sono effettuate in codeshare da Ita Airways. L'operativo di mezzogiorno da e per la Corsica consentirà ai passeggeri di beneficiare delle coincidenze operate da Ita Airways dallo scalo romano, sia sul network domestico sia su quello di lungo raggio, sottolinea una nota di Air Corsica che prevede di raggiungere un "load factor medio dell'80%, equivalente a quello raggiunto ad Ajaccio durante l'estate del 2022". "Con questa nuova rotta estiva, Air Corsica prosegue la sua strategia di sviluppo volta a collegare la Corsica all'Europa con voli diretti - ha dichiarato Marie-Hélène Casanova-Servais, presidente del Consiglio di sorveglianza della compagnia aerea -. Il nostro obiettivo è continuare ad affermarci in Italia, che è un mercato molto interessante. Sulla scia del successo della rotta Ajaccio-Roma inaugurata nel 2022, siamo convinti che la nuova rotta Bastia-Roma soddisferà le aspettative degli isolani che desiderano trascorrere qualche giorno a Roma o approfittare dei numerosi collegamenti offerti dall'aeroporto di Fiumicino, in particolare dal nostro partner Ita Airways". [post_title] => Air Corsica raddoppia su Roma: arriva anche il volo per Bastia [post_date] => 2023-02-02T11:57:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675339029000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438512 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => C'è finalmente la data ufficiale di riapertura per il Terminal 2 dell'aeroporto di Milano Malpensa. Dal prossimo 31 maggio, dopo la chiusura causa pandemia nel 2020, il T2 tornerà ad essere la casa esclusiva di easyJet (saranno 23 gli aeromobili basati) con un look rinnovato. I lavori di riqualifica, iniziati a fine 2022, aumenteranno i servizi rivolti al passeggero attraverso l’utilizzo di tecnologie avanzate. E miglioreranno l’efficienza energetica del terminal e offriranno soluzioni tecniche per favorire aeromobili di ultima generazione. Il Terminal 2 sarà quindi più confortevole, innovativo e sostenibile. Un'area del check in sarà riservata al self bag drop, macchinari che permettono ai viaggiatori di imbarcare i bagagli in stiva in autonomia anche senza l’assistenza del personale di terra. L’area dei controlli di sicurezza sarà completamente ristrutturata, con nuove linee automatizzate di ultima generazione che consentiranno di ridurre i tempi di controllo e attesa dei passeggeri. Inoltre, sarà disponibile una macchina EDS-CB (Explosives Detection Systems for Cabin Baggage) che impiega una tecnologia Tac al passaggio del Fast Track, per effettuare i controlli senza la necessità di separare dal bagaglio a mano gli apparati elettronici e i liquidi. Infine, verranno realizzati nuovi spazi commerciali dedicati allo shopping e alla ristorazione. Sostenibilità Sotto il profilo della sostenibilità sono previsti interventi di adeguamento del piazzale di sosta degli aeromobili finalizzati ad accogliere nelle piazzole adiacenti al terminal i nuovi Airbus A321neo di easyJet, che consentono di produrre il 15% in meno di emissioni di CO2 e di ridurre del 50% l'impatto acustico durante le fasi di decollo e atterraggio rispetto agli aeroplani della precedente generazione. Per quanto riguarda l’efficientamento energetico si interverrà sugli impianti di condizionamento, sostituendo la vecchia centrale con una di ultima generazione, e sugli impianti di trasporto persone, con l’installazione di nuovi e più efficienti marciapiedi mobili, scale mobili ed ascensori in diversi punti dell’aerostazione. “Riaprire il Terminal 2 base storica di easyJet, prima compagnia aerea per voli e passeggeri a Malpensa, è un’ulteriore conferma cha abbiamo recuperato il traffico domestico e europeo - ha commentato Armando Brunini, ad di Sea -. Stiamo effettuando dei lavori di restyling dopo due anni di chiusura a causa della crisi sanitaria e abbiamo colto l’occasione per migliorare i servizi rivolti ai nostri passeggeri”.   [post_title] => Malpensa: il Terminal 2, casa di easyJet, riaprirà il 31 maggio [post_date] => 2023-02-02T11:19:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675336748000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438427 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Altra Toscana dove rilassarsi, immersi tra i vigneti, fare un wine tour ed anche un’esperienza di benessere. Alla Tenuta del Buonamico di Montecarlo (Lucca), azienda vitivinicola nata nel 1964, non solo è possibile partecipare 365 giorni all’anno a visite e degustazioni, ma anche optare per una vacanza alla scoperta delle tradizioni locali e del wellbeing. Core business della Tenuta è la produzione del vino. Ogni Wine Tour comprende un’introduzione con cenni storici della Tenuta, visita della cantina con illustrazione del processo di produzione del vino, dalla raccolta delle uve all’imbottigliamento, visita della barricaia e della cantina storica. Il Tour si conclude nelle aree di degustazione con l’assaggio dei vini e degli oli. «Offriamo un’accoglienza a 360 gradi – spiega Eugenio Fontana, co-titolare e responsabile commerciale Tenuta del Buonamico – Da qualche tempo abbiamo lanciato il nostro Resort di Charme con 11 camere, con vista sulle vigne, piscina e centro benessere. Siamo vicini alle principali città Toscane e a soli 25 minuti dalla Versilia». La Tenuta comprende anche il ristorante Syrah che riscopre la tradizione toscana affiancandola alla nuova gastronomia. La Toscana piace molto agli stranieri e la maggior parte dei visitatori della Tenuta proviene da Usa, Canada, Nord Europa. «Gli italiani arrivano soprattutto da aprile ad ottobre – aggiunge Fontana – In estate i soggiorni sono più lunghi ed arrivano fino a sette giorni. In un anno la cantina registra tra le 12 mila e le 15 mila visite guidate. Puntiamo sui piccoli gruppi, ma siamo in grado di soddisfare anche gruppi più grandi. Lucca ha fatto un salto di qualità nel turismo e tutti gli eventi organizzati fanno da attrattori, con ripercussioni positive su tutta la zona». [post_title] => Tenuta del Buonamico, dai wine tour alle vacanze nel Resort di Charme [post_date] => 2023-02-02T10:19:37+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675333177000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438479 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono sette le novità a marchio Nicolaus Club e una quella Valtur della prossima estate del gruppo di Ostuni capitano dai fratelli Pagliara. Il tutto per un'offerta complessiva di 23 Nicolaus Club, inclusi tre Prime, e dieci resort Valtur, compresi due Escape e l'Italian Lifestyle Collection di Cervinia. Oltre 300, inoltre, le strutture generaliste a marchio Raro e Turchese nel mondo e più di 80 quelle generaliste del mare Italia. Un'offerta variegata, adatta a soddisfare target molto diversi tra loro: da chi è in cerca di un viaggio tutta sostanza e no frills, grazie alle proposte del Turchese, agli amanti delle esperienze upscale, con un soggiorno di tipo sartoriale, legate, in particolate, ai brand Valtur e Raro. Nel mezzo abitano comodamente le famiglie, le coppie in cerca di romanticismo, i senior in viaggio da soli o con i nipoti, gli sport-addicted e gli amanti delle eccellenze gourmet. In tema di novità, la programmazione estiva Valtur, oltre all'inedito prodotto montagna, si arricchisce quest'anno del Sharm el Sheikh Laguna Vista. In casa Nicolaus Club si annoverano invece le new entry Quattro Lune, a Cala Liberotto, in Sardegna, il Magna Grecia a Metaponto, in Basilicata e il greco Kiotari Miraluna a Rodi. In Egitto invece arrivano il Sunrise Remal di Sharm El Sheikh, nonché il Prime Sunrise Remal Beach e il Three Corners Beach a Marsa Alam. Infine, in Spagna, si aggiunge a Palma di Mallorca il Sol Barbados. “Prendendo in considerazione dettagliatamente la programmazione, il fattore che ci dà maggior soddisfazione, oltre alla qualità, frutto di un costante lavoro di scouting, è la capacità di coprire ottimamente sia aree geografiche diverse, sia differenti segmenti di mercato - spiega il direttore prodotto del gruppo Nicolaus, Gaetano Stea -. Abbiamo lavorato e stiamo lavorando per situarci con sempre maggiore evidenza nell’ambito del posizionamento upscale, soprattutto con il brand alberghiero Valtur ma, come abbiamo sempre fatto, crediamo che sia importante presidiare ambiti differenti ed essere in grado di interfacciarsi in modo convincente con più target. Come è nelle nostre corde, ingenti le risorse dedicate anche al piano trasporti, che si moltiplicano con le opzioni del dynamic packaging, pensate anche per uscire dalla logica dei multipli settimanali”. [post_title] => Sette nuovi Nicolaus Club e una new entry Valtur per l'estate del gruppo di Ostuni [post_date] => 2023-02-02T09:50:58+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675331458000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438481 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates ha operato nei giorni scorsi il suo primo volo dimostrativo su un Boeing 777-300er, alimentando uno dei suoi motori con carburante per aviazione sostenibile (Saf) al 100%. Il volo è decollato da Dubai e ha volato per più di un'ora sulla costa di Dubai. Il volo dimostrativo alimentato da Saf ha un significato particolare in quanto il 2023 è stato dichiarato l’“anno della sostenibilità” negli Emirati Arabi Uniti. L'anno mostrerà l'impegno degli Emirati Arabi Uniti nel cercare soluzioni innovative a sfide come l'energia, i cambiamenti climatici e altre questioni legate alla sostenibilità. Il volo contribuisce a sostenere gli sforzi collettivi del settore per consentire un futuro ai voli alimentati a Saf al 100% e contribuire a far avanzare gli obiettivi di sostenibilità degli Emirati Arabi Uniti. Il volo di Emirates, il primo in Medio Oriente e Nord Africa ad essere alimentato da Saf al 100%, supporta sforzi più ampi per ridurre le emissioni di CO2 mentre l'industria cerca di incrementare l’utilizzo di carburante per aviazione sostenibile. I voli contribuiranno anche a perfezionare il playbook per le future dimostrazioni e supporteranno la futura certificazione in cui il carburante Saf drop-in al 100% è approvato per gli aerei. Attualmente, il Saf è approvato per l'uso su tutti gli aerei, ma solo in miscele fino al 50% con carburante per aerei convenzionale. [post_title] => Emirates: primo test di volo per l'utilizzo di carburante Saf al 100% [post_date] => 2023-02-02T09:31:39+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675330299000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438478 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Airways ed Airbus hanno messo la parola fine all'aspra controversia legale che le ha viste protagoniste negli ultimi 18 mesi, a causa del degrado della superficie dell'A350 e sul fermo dell'aeromobile A350. È ora in corso un progetto di riparazione ed entrambe le parti non vedono l'ora di riportare in volo questi velivoli in sicurezza. I dettagli dell'accordo - che le due parti hanno definito "amichevole e reciprocamente accettabile" - sono riservati; ora, si procederà a sospendere le rivendicazioni legali. In pratica, gli ordini cancellati per 23 A350 non consegnati e 50 A321neos sono stati ripristinati: è previsto il pagamento da parte di Airbus di diverse centinaia di milioni di dollari al vettore del Golfo, in cambio dall'esenzione di ulteriori richieste di risarcimento. "L'accordo transattivo non costituisce ammissione di responsabilità per nessuna delle parti - precisa una nota di Airbus -. L'intesa così raggiunta consentirà a Qatar Airways ed Airbus di andare avanti e lavorare insieme come partner". [post_title] => Airbus e Qatar Airways risolvono la disputa sugli A350 con un "accordo amichevole" [post_date] => 2023-02-02T09:19:03+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675329543000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "rcl fiducia sullestate e nessun adeguamento carburante in vista" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":49,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2219,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438565","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways  ha siglato questa mattina a Roma l'accordo con il Comitato Italiano Paralimpico per una mobilità più inclusiva, sostenibile e attenta ai diritti delle persone con disabilità, con particolare attenzione al mondo sportivo e ai suoi protagonisti.\r\nL'intesa punta a migliorare i servizi offerti alle persone con disabilità nell’ambito del trasporto aereo, partendo dalle reali necessità dei passeggeri; viene quindi istituito un tavolo di confronto al quale prenderanno parte i rappresentanti di Ita e del Comitato Italiano Paralimpico che avrà il compito di individuare le criticità del trasporto aereo per tutte le persone con disabilità fisiche, sensoriali e intellettive, partendo dalle esperienze delle atlete e degli atleti paralimpici impegnati nelle competizioni nazionali e internazionali.\r\nSono previste anche azioni congiunte di comunicazione e social mirate alla promozione dei diritti delle persone con disabilità, a partire da quello a una mobilità senza barriere. La partnership include infine il sostegno a tutti gli atleti paralimpici, ai dirigenti e tecnici, attraverso la possibilità di spostarsi in aereo verso le destinazioni delle proprie gare o allenamenti, con tariffe e agevolazioni dedicate. \r\n\"Questa collaborazione testimonia la consapevolezza dell’importanza di fare sistema per garantire questo diritto alla mobilità di tutti, e di tutti gli atleti - ha dichiarato Fabio Maria Lazzerini, ad e direttore generale del vettore -. Ringrazio Luca Pancalli per questo invito oggi nella sede del CIP; sono certo che questa partnership è un punto di partenza prezioso per le future iniziative di sostenibilità nello sport”.\r\n\"Enac è in prima linea per supportare tutti gli attori del sistema trasporto aereo, affinché si facciano promotori di iniziative come questa - ha aggiunto Pierluigi Di Palma, presidente Enac -: dedicare attenzioni specifiche ai passeggeri disabili, significa garantire loro un diritto che non deve mai essere negato. Enac vigila affinché questo diritto sia sempre garantito. Sono varie le iniziative che da anni l'Enac porta avanti a tutela dei passeggeri, nella consapevolezza che il viaggio aereo deve essere un'esperienza accessibile a tutti, nessun escluso\".\r\n\"La collaborazione tra enti pubblici, privati e terzo settore è fondamentale per intercettare e raggiungere in modo capillare i bisogni dei cittadini – ha sottolineato il ministro Alessandra Locatelli -, e il progetto immaginato da Ita e Cip intende avviare una ricognizione importante che segna un passo avanti e traccia un percorso per il futuro\".","post_title":"Ita Airways fa coppia con il Comitato Italiano Paralimpico a favore di una mobilità inclusiva e sostenibile","post_date":"2023-02-02T15:07:26+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675350446000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438535","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama B&B Hotel Diano Marina Palace il nuovo indirizzo ligure del gruppo transalpino. La struttura, ex hotel Palace, sorge nell'omonima cittadina della riviera di Ponente, con affaccio sulla spiaggia tra Capo Berta e Capo Cervo. L'albergo dispone di 44 camere, spiaggia attrezzata convenzionata, solarium panoramico al quinto piano, bar con giardino d’inverno e dehors vista mare. A completare l'offerta una piccola sala wellness dotata di vasca idromassaggio e sauna, un ristorante di cucina mediterranea e ligure, nonché alcune biciclette a disposizione degli ospiti.\r\n\r\n“Proseguiamo anche nel 2023 con un’altra importante apertura, che porta a quattro le strutture presenti in Liguria - commenta Valerio Duchini, presidente e a.d. di B&B Hotels Italia -. Siamo molto orgogliosi di questa nuova sfida, che conferma il nostro desiderio di aprirci verso nuove idee di ospitalità ancora più complete. Il B&B Hotel Diano Marina Palace è infatti il sessantesimo hotel in Italia del gruppo e prima apertura del 2023. A riconferma della serrata pipeline che vede ulteriori otto aperture già in calendario per quest'anno”.","post_title":"B&B Hotels si espande in Liguria con il Diano Marina Palace","post_date":"2023-02-02T12:17:27+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1675340247000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438534","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’associazione internazionale delle compagnie crocieristiche Clia e Sea Europe chiedono alla Commissione europea che il comparto industriale che sviluppa tecnologie marittime diventi parte integrante del “Green Deal Industrial Plan”.\r\n\r\nCon il “Fit for 55” l’Ue ha fissato un ambizioso piano di riduzione delle emissioni generate dal trasporto marittimo. Grazie a tale approccio, inoltre, l’Europa può mantenere la leadership mondiale nella cantieristica navale. Le navi da crociera rappresentano circa l’80% del portafoglio ordini complessivo di tutti i cantieri europei e, con oltre 78 nuove navi da crociera in costruzione nei prossimi cinque anni, ciò equivale a investimenti diretti pari a 45 miliardi di euro.\r\n\r\n«L'industria navale è al centro dei processi di sviluppo di tecnologie pulite e, come tale, deve essere inclusa nella strategia della Commissione - dice Marie-Caroline Laurent, direttrice Clia Europa -. Oltre il 93% delle navi da crociera viene costruito in Europa e le compagnie stanno effettuando investimenti significativi affinché le navi siano dotate di tutte le più moderne tecnologie».\r\nI punti del Green Deal\r\n«L’industria che sviluppa le tecnologie marittime si impegna nel raggiungere gli obiettivi che l’Unione europea ha fissato con il Green Deal e per la Blue Economy. Includere questo settore nel piano produrrebbe benefici non solo per la competitività del comparto, ma per tutto ciò che riguarda i mari europei» dice Christophe Tytgat segretario generale Sea Europe.\r\n\r\nIl Green Deal Industrial Plan si articola su quattro pilastri: contesto normativo, finanziamenti, abilità e mercato. Poiché i nuovi sistemi di propulsione navale e i carburanti alternativi rappresentano una delle maggiori opportunità per la decarbonizzazione del trasporto marittimo, Clia e Sea Europe chiedono che il comparto venga incluso nel Temporary Crisis and Transition Framework (TCTF) e nel sistema “EU Fundings”.","post_title":"Clia e Sea Europe: l'obbiettivo comune è emissioni zero","post_date":"2023-02-02T12:11:13+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1675339873000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438520","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Corsica dà fiducia al mercato Italia e investe nuovamente su Roma Fiumicino con una nuova rotta estiva per Bastia, che si aggiungerà a quella per Ajaccio operata già la scorsa estate.\r\n\r\nDal 1° luglio al 3 settembre 2023, la compagnia aerea corsa opererà due collegamenti settimanali tra la sua base di Bastia-Poretta e Fiumicino, operati da Atr 72-500 da 70 posti; le partenze sono previste il lunedì e il venerdì alle 15.05 con arrivo alle 16.00, mentre i voli di ritorno partono dall'Italia alle 13.40 e atterrano alle 14.35. Entrambe le rotte sono effettuate in codeshare da Ita Airways.\r\n\r\nL'operativo di mezzogiorno da e per la Corsica consentirà ai passeggeri di beneficiare delle coincidenze operate da Ita Airways dallo scalo romano, sia sul network domestico sia su quello di lungo raggio, sottolinea una nota di Air Corsica che prevede di raggiungere un \"load factor medio dell'80%, equivalente a quello raggiunto ad Ajaccio durante l'estate del 2022\".\r\n\r\n\"Con questa nuova rotta estiva, Air Corsica prosegue la sua strategia di sviluppo volta a collegare la Corsica all'Europa con voli diretti - ha dichiarato Marie-Hélène Casanova-Servais, presidente del Consiglio di sorveglianza della compagnia aerea -. Il nostro obiettivo è continuare ad affermarci in Italia, che è un mercato molto interessante. Sulla scia del successo della rotta Ajaccio-Roma inaugurata nel 2022, siamo convinti che la nuova rotta Bastia-Roma soddisferà le aspettative degli isolani che desiderano trascorrere qualche giorno a Roma o approfittare dei numerosi collegamenti offerti dall'aeroporto di Fiumicino, in particolare dal nostro partner Ita Airways\".","post_title":"Air Corsica raddoppia su Roma: arriva anche il volo per Bastia","post_date":"2023-02-02T11:57:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675339029000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438512","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"C'è finalmente la data ufficiale di riapertura per il Terminal 2 dell'aeroporto di Milano Malpensa. Dal prossimo 31 maggio, dopo la chiusura causa pandemia nel 2020, il T2 tornerà ad essere la casa esclusiva di easyJet (saranno 23 gli aeromobili basati) con un look rinnovato. I lavori di riqualifica, iniziati a fine 2022, aumenteranno i servizi rivolti al passeggero attraverso l’utilizzo di tecnologie avanzate. E miglioreranno l’efficienza energetica del terminal e offriranno soluzioni tecniche per favorire aeromobili di ultima generazione. Il Terminal 2 sarà quindi più confortevole, innovativo e sostenibile.\r\nUn'area del check in sarà riservata al self bag drop, macchinari che permettono ai viaggiatori di imbarcare i bagagli in stiva in autonomia anche senza l’assistenza del personale di terra. L’area dei controlli di sicurezza sarà completamente ristrutturata, con nuove linee automatizzate di ultima generazione che consentiranno di ridurre i tempi di controllo e attesa dei passeggeri. Inoltre, sarà disponibile una macchina EDS-CB (Explosives Detection Systems for Cabin Baggage) che impiega una tecnologia Tac al passaggio del Fast Track, per effettuare i controlli senza la necessità di separare dal bagaglio a mano gli apparati elettronici e i liquidi. Infine, verranno realizzati nuovi spazi commerciali dedicati allo shopping e alla ristorazione.\r\nSostenibilità\r\nSotto il profilo della sostenibilità sono previsti interventi di adeguamento del piazzale di sosta degli aeromobili finalizzati ad accogliere nelle piazzole adiacenti al terminal i nuovi Airbus A321neo di easyJet, che consentono di produrre il 15% in meno di emissioni di CO2 e di ridurre del 50% l'impatto acustico durante le fasi di decollo e atterraggio rispetto agli aeroplani della precedente generazione.\r\n\r\nPer quanto riguarda l’efficientamento energetico si interverrà sugli impianti di condizionamento, sostituendo la vecchia centrale con una di ultima generazione, e sugli impianti di trasporto persone, con l’installazione di nuovi e più efficienti marciapiedi mobili, scale mobili ed ascensori in diversi punti dell’aerostazione.\r\n“Riaprire il Terminal 2 base storica di easyJet, prima compagnia aerea per voli e passeggeri a Malpensa, è un’ulteriore conferma cha abbiamo recuperato il traffico domestico e europeo - ha commentato Armando Brunini, ad di Sea -. Stiamo effettuando dei lavori di restyling dopo due anni di chiusura a causa della crisi sanitaria e abbiamo colto l’occasione per migliorare i servizi rivolti ai nostri passeggeri”.\r\n ","post_title":"Malpensa: il Terminal 2, casa di easyJet, riaprirà il 31 maggio","post_date":"2023-02-02T11:19:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1675336748000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438427","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Altra Toscana dove rilassarsi, immersi tra i vigneti, fare un wine tour ed anche un’esperienza di benessere. Alla Tenuta del Buonamico di Montecarlo (Lucca), azienda vitivinicola nata nel 1964, non solo è possibile partecipare 365 giorni all’anno a visite e degustazioni, ma anche optare per una vacanza alla scoperta delle tradizioni locali e del wellbeing.\r\n\r\nCore business della Tenuta è la produzione del vino. Ogni Wine Tour comprende un’introduzione con cenni storici della Tenuta, visita della cantina con illustrazione del processo di produzione del vino, dalla raccolta delle uve all’imbottigliamento, visita della barricaia e della cantina storica. Il Tour si conclude nelle aree di degustazione con l’assaggio dei vini e degli oli.\r\n\r\n«Offriamo un’accoglienza a 360 gradi – spiega Eugenio Fontana, co-titolare e responsabile commerciale Tenuta del Buonamico – Da qualche tempo abbiamo lanciato il nostro Resort di Charme con 11 camere, con vista sulle vigne, piscina e centro benessere. Siamo vicini alle principali città Toscane e a soli 25 minuti dalla Versilia».\r\n\r\nLa Tenuta comprende anche il ristorante Syrah che riscopre la tradizione toscana affiancandola alla nuova gastronomia.\r\n\r\nLa Toscana piace molto agli stranieri e la maggior parte dei visitatori della Tenuta proviene da Usa, Canada, Nord Europa.\r\n\r\n«Gli italiani arrivano soprattutto da aprile ad ottobre – aggiunge Fontana – In estate i soggiorni sono più lunghi ed arrivano fino a sette giorni. In un anno la cantina registra tra le 12 mila e le 15 mila visite guidate. Puntiamo sui piccoli gruppi, ma siamo in grado di soddisfare anche gruppi più grandi. Lucca ha fatto un salto di qualità nel turismo e tutti gli eventi organizzati fanno da attrattori, con ripercussioni positive su tutta la zona».","post_title":"Tenuta del Buonamico, dai wine tour alle vacanze nel Resort di Charme","post_date":"2023-02-02T10:19:37+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1675333177000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438479","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono sette le novità a marchio Nicolaus Club e una quella Valtur della prossima estate del gruppo di Ostuni capitano dai fratelli Pagliara. Il tutto per un'offerta complessiva di 23 Nicolaus Club, inclusi tre Prime, e dieci resort Valtur, compresi due Escape e l'Italian Lifestyle Collection di Cervinia. Oltre 300, inoltre, le strutture generaliste a marchio Raro e Turchese nel mondo e più di 80 quelle generaliste del mare Italia. Un'offerta variegata, adatta a soddisfare target molto diversi tra loro: da chi è in cerca di un viaggio tutta sostanza e no frills, grazie alle proposte del Turchese, agli amanti delle esperienze upscale, con un soggiorno di tipo sartoriale, legate, in particolate, ai brand Valtur e Raro. Nel mezzo abitano comodamente le famiglie, le coppie in cerca di romanticismo, i senior in viaggio da soli o con i nipoti, gli sport-addicted e gli amanti delle eccellenze gourmet.\r\n\r\nIn tema di novità, la programmazione estiva Valtur, oltre all'inedito prodotto montagna, si arricchisce quest'anno del Sharm el Sheikh Laguna Vista. In casa Nicolaus Club si annoverano invece le new entry Quattro Lune, a Cala Liberotto, in Sardegna, il Magna Grecia a Metaponto, in Basilicata e il greco Kiotari Miraluna a Rodi. In Egitto invece arrivano il Sunrise Remal di Sharm El Sheikh, nonché il Prime Sunrise Remal Beach e il Three Corners Beach a Marsa Alam. Infine, in Spagna, si aggiunge a Palma di Mallorca il Sol Barbados.\r\n\r\n“Prendendo in considerazione dettagliatamente la programmazione, il fattore che ci dà maggior soddisfazione, oltre alla qualità, frutto di un costante lavoro di scouting, è la capacità di coprire ottimamente sia aree geografiche diverse, sia differenti segmenti di mercato - spiega il direttore prodotto del gruppo Nicolaus, Gaetano Stea -. Abbiamo lavorato e stiamo lavorando per situarci con sempre maggiore evidenza nell’ambito del posizionamento upscale, soprattutto con il brand alberghiero Valtur ma, come abbiamo sempre fatto, crediamo che sia importante presidiare ambiti differenti ed essere in grado di interfacciarsi in modo convincente con più target. Come è nelle nostre corde, ingenti le risorse dedicate anche al piano trasporti, che si moltiplicano con le opzioni del dynamic packaging, pensate anche per uscire dalla logica dei multipli settimanali”.","post_title":"Sette nuovi Nicolaus Club e una new entry Valtur per l'estate del gruppo di Ostuni","post_date":"2023-02-02T09:50:58+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675331458000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438481","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Emirates ha operato nei giorni scorsi il suo primo volo dimostrativo su un Boeing 777-300er, alimentando uno dei suoi motori con carburante per aviazione sostenibile (Saf) al 100%. Il volo è decollato da Dubai e ha volato per più di un'ora sulla costa di Dubai.\r\nIl volo dimostrativo alimentato da Saf ha un significato particolare in quanto il 2023 è stato dichiarato l’“anno della sostenibilità” negli Emirati Arabi Uniti. L'anno mostrerà l'impegno degli Emirati Arabi Uniti nel cercare soluzioni innovative a sfide come l'energia, i cambiamenti climatici e altre questioni legate alla sostenibilità. Il volo contribuisce a sostenere gli sforzi collettivi del settore per consentire un futuro ai voli alimentati a Saf al 100% e contribuire a far avanzare gli obiettivi di sostenibilità degli Emirati Arabi Uniti.\r\nIl volo di Emirates, il primo in Medio Oriente e Nord Africa ad essere alimentato da Saf al 100%, supporta sforzi più ampi per ridurre le emissioni di CO2 mentre l'industria cerca di incrementare l’utilizzo di carburante per aviazione sostenibile. I voli contribuiranno anche a perfezionare il playbook per le future dimostrazioni e supporteranno la futura certificazione in cui il carburante Saf drop-in al 100% è approvato per gli aerei. Attualmente, il Saf è approvato per l'uso su tutti gli aerei, ma solo in miscele fino al 50% con carburante per aerei convenzionale.","post_title":"Emirates: primo test di volo per l'utilizzo di carburante Saf al 100%","post_date":"2023-02-02T09:31:39+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675330299000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438478","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Qatar Airways ed Airbus hanno messo la parola fine all'aspra controversia legale che le ha viste protagoniste negli ultimi 18 mesi, a causa del degrado della superficie dell'A350 e sul fermo dell'aeromobile A350. È ora in corso un progetto di riparazione ed entrambe le parti non vedono l'ora di riportare in volo questi velivoli in sicurezza.\r\n\r\nI dettagli dell'accordo - che le due parti hanno definito \"amichevole e reciprocamente accettabile\" - sono riservati; ora, si procederà a sospendere le rivendicazioni legali.\r\n\r\nIn pratica, gli ordini cancellati per 23 A350 non consegnati e 50 A321neos sono stati ripristinati: è previsto il pagamento da parte di Airbus di diverse centinaia di milioni di dollari al vettore del Golfo, in cambio dall'esenzione di ulteriori richieste di risarcimento.\r\n\r\n\"L'accordo transattivo non costituisce ammissione di responsabilità per nessuna delle parti - precisa una nota di Airbus -. L'intesa così raggiunta consentirà a Qatar Airways ed Airbus di andare avanti e lavorare insieme come partner\".","post_title":"Airbus e Qatar Airways risolvono la disputa sugli A350 con un \"accordo amichevole\"","post_date":"2023-02-02T09:19:03+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675329543000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti