9 December 2022

Mapo: bene Cipro, Sharm e Turchia. Soffrono i tour in Europa

[ 0 ]

Uno scorcio di una struttura cipriota dell’offerta Mapo

Cresce la voglia di estero degli italiani, ma alcune destinazioni europee soffrono ancora, soprattutto a causa degli effetti della guerra in Ucraina. A trainare le performance di Mapo Travel per l’estate sono in particolare Cipro, Sharm el Sheikh e la Turchia: “Ci abbiamo lavorato molto in questi ultimi due anni di sostanziale stop ai viaggi all’estero – spiega Barbara Marangi, general manager dell’operatore pugliese -. L’obiettivo è quello di offrire ai nostri ospiti un viaggio di qualità, con un alto livello di servizi e un accompagnamento, come sempre nelle vacanze Mapo, dalla partenza al rientro in Italia. Sharm e Cipro sono le due grosse novità della stagione e le abbiamo già presentate agli agenti di viaggio negli ultimi mesi. Proprio a Cipro terremo un educational in presenza a giugno per far toccare con mano agli agenti la qualità di questa new entry nel nostro catalogo”.

Le previsioni sull’estero del to barese sono quindi più che positive: “Non siamo ancora ai livelli del 2019, l’ultima stagione prima della pandemia, ma segnaliamo numeri importanti – sottolinea infatti Barbara Marangi -. A soffrire sono soprattutto i tour in Europa, frenati dal conflitto in corso in Ucraina. Tuttavia, queste perdite sono compensate dalle buone vendite della Turchia e delle nuove destinazioni Cipro e Sharm, quest’ultima disponibile tutto l’anno e scelta anche per destagionalizzare il prodotto”. Mapo ha fissato le partenze per Cipro da Milano, Roma e Bari. E il target generale del prodotto estero è medio-alto con un’attenzione particolare alle strutture, all’accoglienza e all’ospitalità. Tra i punti di forza anche il turismo esperienziale, sperimentato con successo in Puglia ed esteso alle destinazioni estere.

“Il turismo sta cambiando radicalmente e la pandemia ha accelerato un trend in corso già da alcuni anni. I viaggiatori – conclude Barbara Marangi – non si accontentano più solo del classico mare. E’ cresciuta la voglia di cultura, di esperienze significative. Proprio per questo abbiamo costruito le Mapo Experience: opportunità che consentono ai turisti di coniugare il mare con il relax delle escursioni, delle passeggiate all’aria aperta, dell’enogastronomia e delle visite guidate. Non solo in Italia con il format ‘La vacanza in un mare di storia‘, ma anche a Cipro, in Turchia e in Egitto”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435528 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Alla riunione dell'Ectaa a Salonicco, le associazioni nazionali, i tour operator e le agenzie di viaggio hanno espresso gravi preoccupazioni sulla direzione delle misure legislative prese in considerazione dalla Commissione europea. In effetti, la Commissione europea sta attualmente conducendo consultazioni in vista della revisione della direttiva sui pacchetti turistici e del miglioramento dei diritti dei passeggeri. Tuttavia, le opzioni in esame mostrano uno scarso allineamento tra le misure imposte ai tour operator e quelle alle compagnie aeree. Il Commissario Reynders, il cui portafoglio comprende la protezione dei consumatori, ha chiaramente espresso l'intenzione di limitare i pagamenti anticipati ai tour operator e agenzie di viaggio nella revisione della direttiva sui pacchetti turistici. Tuttavia, non vi è alcun interesse apparente a limitare i pagamenti anticipati alle compagnie aeree nell'ambito della revisione dei diritti dei passeggeri, che è di competenza del Commissario Valean. Due pesi e due misure Ciò sta dimostrando un'ovvia mancanza di comprensione su come funziona l'industria dei viaggi. I tour operator non trattengono i soldi dei clienti; devono pagare i loro fornitori, in particolare le compagnie aeree, che nella maggior parte dei casi richiedono il pagamento anticipato per intero. Allo stesso modo, mentre la Commissione sta valutando di regolamentare ulteriormente la protezione in caso di insolvenza degli organizzatori di pacchetti, non ci sono opzioni concrete in esame per regolamentare efficacemente la protezione in caso di insolvenza delle compagnie aeree, nonostante la raccomandazione della Corte dei conti europea del giugno 2021 di estendere la protezione in caso di insolvenza offerta dalla direttiva sui pacchetti turistici, compresi i costi di rimpatrio, alle compagnie aeree ai sensi del regolamento 261/2004. Frank Oostdam, presidente di Ectaa, ha dichiarato: «Limitare i pagamenti anticipati e imporre la protezione dall'insolvenza solo su una parte della catena del valore a scapito delle agenzie e dei tour operator, che sono per lo più pmi, li spingerà fuori dal mercato. Priverà i consumatori di un prodotto di viaggio essenziale, poiché i pacchetti turistici offrono un elevato livello di protezione - ha aggiunto -. Invitiamo i Commissari Reynders e Valean ad allineare le misure attraverso l'intera catena del valore dei viaggi, se il loro obiettivo è davvero migliorare la protezione dei consumatori». [post_title] => Ectaa contro la limitazione dei depositi cauzionali voluti dall'Europa [post_date] => 2022-12-09T08:35:28+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670574928000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435475 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una lunga stagione piena di soddisfazioni, così la definisce il nuovo amministratore delegato di Gardaland, Sabrina De Carvalho, che si appresta a chiudersi con la Gardaland Magic Winter: “Nel 2022 abbiamo raggiunto i dati di affluenza registrati nel 2019. E ora concludiamo con la ventesima edizione dell'appuntamento invernale del parco, che proseguirà fino al prossimo 8 gennaio”. Tante le novità di queste festività. A partire dagli allestimenti in ottica green: molte infatti le aree impreziosite con decorazioni naturali. E non mancano neppure i classici alberi di Natale, tutti rigorosamente veri e destinati, alla fine dell’evento, a essere ricollocati e accuditi per arrivare al Natale prossimo ancora più rigogliosi. L’ingresso al parco è poi caratterizzato dalla foresta di Ghiaccio: un tunnel di 30 metri creato con rami di salice sbiancati e illuminati con effetti di luce, che conduce i visitatori dall’orologio floreale fino alla piazza Medievale. Da non perdere anche la rivisitazione della foresta Incantata, che per l’occorrenza è diventata il bosco degli Gnomi: un percorso interattivo ed educativo nato con l’idea di trasmettere, tramite l’esperienza, il gioco e la magia il valore del rispetto della natura. Le novità continuano pure al cinema 4D con The Polar Express 4D Experience, il celebre film natalizio targato Warner Bros  che racconta l’avventuroso viaggio verso il regno di Babbo Natale. Durante Gardaland Magic Winter, inoltre, i visitatori presenti potranno scoprire, primi fra tutti, dove sorgerà Jumanji -The Labyrinth: la novità 2023 basata sulla popolare serie cinematografica. Anche nel periodo natalizio, i più coraggiosi avranno comunque la possibilità di godere del brivido di una corsa su Raptor, su Oblivion e sulle altre attrazioni adrenaliniche del parco. I chioschi proporranno invece i tipici sapori del Natale, con biscotti natalizi, candy mallow e cioccolate calde. Imperdibile, durante Gardaland Magic Winter, l’incontro con Babbo Natale. Appuntamento al Magico Villaggio, una baita di montagna ricca di sorprese, profumi ed esperienze ad hoc, che permetterà naturalmente la classica consegna della letterina personalizzata. Torna anche per quest'anno quindi l’appuntamento presso Gardaland Theatre con l'Emporio di Natale, il live musical condotto da un’orchestra dal vivo di 16 persone. E non finisce qui: da segnalare i Meet & Greet con la mascotte Prezzemolo e i suoi amici al teatro della Fantasia e con la maialina Peppa Pig nella sua colorata casa. Gran finale della giornata, allo scoccare delle ore 18, è l’appuntamento in piazza Jumanji, in cui è stato posizionato un albero naturale del peso di oltre 4 mila chili sotto il quale sorge il palco dello show Santa Claus is coming to Gardaland. Gardaland Magic Winter proseguirà nel lungo ponte dell’Immacolata dall’8 all’11 dicembre, il 17 e il 18 dicembre, il 24 dicembre e poi ininterrottamente dal 26 dicembre all’8 gennaio e sarà aperto dalle 10:30 alle 18. Per tutto il periodo natalizio un biglietto combinato permetterà l’accesso al Parco, a Gardaland Sea Life Aquarium e alla Miniland di Legoland. Gardaland Hotel e Gardaland Adventure Hotel offrono al contempo fino al 20% di sconto su un pacchetto che comprende soggiorno presso uno degli hotel del resort e un biglietto di un giorno a Gardaland Park. L’offerta è valida per soggiorni fino al 7 gennaio 2023, escluse le date del 30 e 31 dicembre 2022. [post_title] => A Gardaland inizia la Magic Winter, in calendario fino al prossimo 8 gennaio [post_date] => 2022-12-06T10:09:06+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670321346000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435439 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435440" align="alignleft" width="300"] Il Blu Hotel Acquaseria[/caption] Il periodo del ponte dell'Immacolata è il tradizionale appuntamento con la riapertura delle strutture neve. Non fa eccezione Blu Hotels che, dopo un'estate con presenze record, riparte per la stagione invernale. Il 3 dicembre il Blu Hotel Natura & Spa di Folgaria è stato quindi il primo ad accogliere i propri ospiti. La struttura, da quest’anno adults only, è rinomata per la ricca proposta di trattamenti dedicata a chi desidera concedersi, dopo una giornata sulla neve, momenti di relax nell’atmosfera calda e avvolgente della My Vitalis Wellness & Spa.  Novità dell’inverno 2022/2023, l’ampliamento dell’area esterna con sauna e vasche idromassaggio. Dal 7 dicembre sarà invece la volta dell’hotel Rezia situato in pieno centro a Bormio. A disposizione degli ospiti anche un ristorante à la carte con piatti tipici valtellinesi e una private spa con sauna finlandese, bagno turco, docce sensoriali e una piacevole area relax. Sempre il 7 dicembre aprirà poi alla stagione invernale il Blu Hotel Acquaseria, situato a pochi metri dal centro storico di Ponte di Legno che, grazie alla posizione strategica, permette agli ospiti di trascorrere le loro giornate sulle piste della ski area Ponte di Legno-Tonale comprese tra i 1.121 metri e i 3 mila metri, per poi rilassarsi nella spa dell'albergo. A tu per tu con il ghiacciaio, la vacanza ad alta quota è garantita pure al Blu Hotel Senales: Zirm-Cristal di Maso Corto. Con accesso diretto agli impianti di risalita della val Senales, l’albergo è già pronto a ricevere i propri ospiti, garantendo loro una vacanza in Alto Adige, fra sci, escursioni e tanto benessere nella Blu Aqua Wellness & Spa. Il Linta Hotel Wellness & Spa di Asiago, il Golf Hotel di Folgaria, il Grand Hotel Misurina dell’omonima località e il Grand Hotel del Parco di Pescasseroli, a poca distanza dal parco Nazionale degli Abruzzi, apriranno infine la loro stagione invernale il prossimo 23 dicembre. [post_title] => Con il ponte dell'Immacolata riparte la stagione invernale firmata Blu Hotels [post_date] => 2022-12-05T13:55:14+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670248514000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435413 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => SunExpress torna a investire sull'Italia con un nuovo collegamento diretto da Venezia a Smirne Adnan Mendes: il volo stagionale sarà operativo tutti i mercoledì e domenica dal 1° giugno al 30 settembre 2023. Le tariffe partono da 99,99 euro, tasse e bagaglio incluso. In parallelo la compagnia ha deciso di mantenere operativi i voli da Milano Malpensa a Smirne (Izmir) e relative coincidenze sugli altri aeroporti in Turchia dal 22 dicembre 2022, incentivando il volo diretto da Milano anche per il periodo invernale; la tratta è servita due volte alla settimana, il lunedì e il giovedì. La compagnia ricorda inoltre che, dal 26 gennaio 2023, sempre Milano Malpensa sarà possibile raggiungere anche Dubai, con scalo a Smirne. Nel dettaglio, da gennaio a marzo 2023 tutti i giovedì e da aprile ad ottobre 2023 il sabato sarà possibile utilizzare Sun Express per raggiungere gli Emirati Arabi con tariffe a partire  da 186,17 euro tasse e bagaglio sempre incluso. [post_title] => SunExpress: nuova rotta estiva da Venezia a Smirne, dal 1° giugno 2023 [post_date] => 2022-12-05T10:54:34+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670237674000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435378 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Thai Airways e Singapore Airlines hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) volto alla creazione di una nuova partnership strategica. Nel mirino una più estesa condivisione dei rispettivi codici di volo e una futura collaborazione commerciale di ampio respiro che offra ai passeggeri più scelta, oltre a maggiori vantaggi e a una migliore esperienza di viaggio. Inizialmente Thai e Sia applicheranno il codeshare sui rispettivi collegamenti tra Singapore e Bangkok. Thai opererà in codeshare anche sui voli di Sia verso Città del Capo e Johannesburg in Sudafrica; Houston, Los Angeles, New York (Jfk e Newark Liberty), San Francisco e Seattle negli Stati Uniti, nonché Vancouver in Canada, entro il primo trimestre del 2023, previa approvazione delle autorità. Saranno esplorati ulteriori accordi di codeshare verso destinazioni dei network di entrambe le compagnie aeree per supportare una maggiore connettività aerea verso la Thailandia e Singapore, nonché verso città in Europa, India e rotte del Pacifico sud-occidentale.     [post_title] => Thai Airways in codeshare con Singapore Airlines, nuova partnership strategica [post_date] => 2022-12-05T09:54:47+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670234087000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435363 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Binter ha siglato un ordine per l'acquisto fermo di cinque Embraer E195-E2, che si aggiungeranno ai cinque in flotta dal 2019 e con i quali il vettore è diventato la prima compagnia aerea europea a volare con questo modello. Come spiegato dal nuovo coordinatore generale della compagnia, Santiago Guerra, l'accordo  supera i 389 milioni di dollari e i primi due velivoli dovrebbero arrivare alle Canarie nel novembre 2023. "Un mese dopo, a dicembre, Binter riceverà gli altri due mentre l'ultimo aeromobile arriverà in flotta nell'aprile 2024. Questo modello di aeromobile si adatta molto bene alle rotte più lunghe di Binter e a quelle con il più alto volume di passeggeri, e l'arrivo di nuovi jet ci consentirà di ampliare l'offerta di rotte e destinazioni". L'E195-E2 è il velivolo più grande e moderno della famiglia E-Jet E2: la speciale configurazione scelta dalla compagnia delle Canarie prevede una classe singola da 132 posti che consente una comoda distanza tra passeggeri stessi 79 centimetri. L'interno della cabina prevede 2+2 posti a sedere, senza sedile centrale, e il vano superiore può essere adattato per ospitare fino a un bagaglio a mano per passeggero, raddoppiando la capacità dei jet regionali convenzionali. [post_title] => Binter ordina altri 5 Embraer E195-E2: prime consegne a novembre 2023 [post_date] => 2022-12-05T09:02:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670230960000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435332 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per questo ponte dell’Immacolata saranno 12 milioni e 183 mila i concittadini che si metteranno in movimento nella festività dell’8 dicembre secondo l’indagine di Federalberghi, realizzata con il supporto tecnico dell’Istituto ACS Marketing Solutions ed effettuata tra il 23 ed il 28 novembre 2022 su un campione rappresentativo di oltre 3mila individui. “Grazie a un calendario favorevole, con la festività dell’8 dicembre che cade nella giornata di giovedì, molti italiani potranno concedersi una meritata vacanza. Ma il ponte dell’Immacolata è importante per tutta la comunità, perché genera un contributo importante per lo sviluppo del PIL e dell’occupazione” ha dichiarato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca a commento dei risultati della ricerca. “Non saremo altrettanto fortunati invece in occasione delle festività natalizie – ha aggiunto Bocca – Sia il 25 dicembre che il 1° gennaio 2023 infatti, coincidono con la domenica. Da questo punto di vista, seppure soddisfatti della performance di questo ponte lungo, siamo prudenti nel cantar vittoria, in attesa di verificare che cosa accadrà in occasione del Natale”. “Gli elementi di maggior effetto che io ritengo siano da sottolineare hanno a che fare con un nuovo atteggiamento dell’italiano che viaggia – afferma il presidente di Federalberghi – Alla tendenza già consolidata di restare nel proprio paese, si aggiunge la rinnovata curiosità di imparare a conoscere fino in fondo il proprio territorio. Dai parchi, ai borghi, alle tradizioni enogastronomiche, ogni cosa è importante per consolidare la propria conoscenza di luoghi che si sono avuti sempre a portata di mano ma che, con l’esperienza della pandemia, sembrano diventati più interessanti”. “Si evidenzia inoltre un ritorno all’antico: a giudicare dai dati, gli italiani hanno ricominciato a prenotare con un certo anticipo, strutturandosi in modo molto più solido prima di affrontare una vacanza e dimostrando maggiore determinazione nella realizzazione del viaggio”. “Certo – ha concluso Bocca – ancora una volta abbiamo dovuto guardare in faccia la realtà, e cioè che la stragrande maggioranza delle scelte sono state fortemente condizionate dal proseguire del conflitto in Ucraina e dai conseguenti e drammatici rincari energetici che stiamo tutti vivendo sulla nostra pelle. Si tratta di una criticità che grava enormemente sul sistema turistico ricettivo e richiede soluzioni tempestive per il bene di tutto il Paese”. [post_title] => Ponte dell'Immacolata: 12 milioni di italiani in viaggio [post_date] => 2022-12-02T11:33:58+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669980838000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435309 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Gli incendi devastano l’ambiente e modificano anche il paesaggio naturalistico, creando evidenti problemi anche all’offerta turistica di una determinata zona. Il castello del Montiferru, conosciuto come Casteddu Etzu, si trova nel territorio di Cuglieri (Oristano), paese alle pendici dei rilievi del Montiferru, che a causa dell’incendio del 23, 24 e 25 luglio 2021 ha subito una delle più grandi catastrofi ambientali in Italia. Sono andati distrutti circa 12.000 ettari tra bosco e oliveti, che vantavano una tradizione plurisecolare, oltre ad esemplari millenari di oleastri, lecci, corbezzoli e impianti datati che risalivano a oltre 500 anni, divorati dalle fiamme. Un’area di 12.000 mq a Cuglieri, in provincia di Oristano, è stata protagonista di un importante intervento di rigenerazione ambientale, con l’obiettivo di rispristinare il patrimonio naturalistico locale andato distrutto a causa del grave incendio che più di un anno fa ha devastato il territorio in quest’area. Un intervento che rientra nell’iniziativa “Le città che respirano” di Nespresso, nata per sostenere e valorizzare il patrimonio ambientale e paesaggistico italiano e intervenire in aree bisognose da un punto di vista di tutela, ripristino ambientale e sostegno del patrimonio naturalistico italiano. L’intervento di tutela ambientale realizzato con il progetto di Nespresso è stato quindi volto al recupero dell’area pubblica e alla pulizia del percorso di accesso al manufatto medievale. Alle pendici del maniero e nella parte di accesso allo stesso, si è provveduto alla ripulitura delle zone bruciate e al recupero delle piante sopravvissute alle fiamme, in particolare alcune ceppaie di leccio. Si è poi proceduto contestualmente alla messa a dimora di oltre 400 piante per ri-naturalizzare l’area. «L’intervento che ha coinvolto Cuglieri dimostra che anche i territori dei paesi più piccoli, colpiti da immani catastrofi ambientali come è capitato a noi lo scorso anno, riescono a conquistare la solidarietà di associazioni e aziende, come Nespresso, sensibili alla rigenerazione di boschi, oliveti, pascoli e siti dal forte legame affettivo con i residenti – spiega il sindaco di Cuglieri, Andrea Loche - Casteddu Etzu rappresenta un luogo simbolo di questi territori e delle persone che, con le loro migliaia di storie di vita, li hanno vissuti fin dai secoli più lontani. Il progetto di bonifica dell’area e di ripristino rappresenta per le comunità locali un momento di recupero importante che fa bene alla nostra terra e allo straordinario paesaggio che dalle montagne ci accompagna fino al mare». «L’intervento di ripristino ambientale che abbiamo portato avanti a Cuglieri - aggiunge Silvia Totaro, Sustainability Manager di Nespresso Italiana - ci rende molto orgogliosi e rappresenta per noi la concretizzazione del nostro impegno per tutelare territorio e ambiente e del nostro approccio alla cura, che portiamo avanti attraverso il programma “Nespresso per l’Italia”. Il progetto di rinaturalizzazione che abbiamo presentato oggi è solo l’ultimo di una serie di azioni che abbiamo intrapreso lungo tutto lo Stivale attraverso “Le città che respirano” e con cui vogliamo continuare a portare più verde in Italia, allo stesso tempo difendendo le aree colpite, come quella di Cuglieri, e restituendole alla collettività. Una responsabilità per portare avanti un business responsabile che da sempre è il fulcro del nostro modo di operare e che ci ha portato quest’anno a ottenere la certificazione B Corp e a trasformarci in Italia in Società Benefit». Il progetto “Le città che respirano”, lanciato nel 2020 da Nespresso, rientra nell’iniziativa “Mosaico Verde”, la grande campagna nazionale di forestazione di aree urbane ed extraurbane e tutela di boschi ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente per coinvolgere aziende ed enti pubblici con l’obiettivo di restituire valore al territorio e contrastare i cambiamenti climatici. [post_title] => Sardegna, il progetto Le Città che Respirano per valorizzare Cuglieri devastata dall’incendio del 2021 [post_date] => 2022-12-02T10:35:10+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669977310000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435291 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   A QC Termemilano la magia del Natale è l’attesa, fatta di luci, colori ed atmosfere. «Il tema quest’anno è proprio l'attesa, - dice infatti Andrea Quadrio Curzio, amministratore delegato del gruppo – è quel desiderio di stare insieme che è anche lo spirito dei nostri ospiti. Un’attesa non solo di questa festa, ma soprattutto di passare del tempo alle nostre Terme con le persone a cui si vuole bene. Finalmente ci stiamo mettendo alle spalle il periodo pandemico, - prosegue Quadrio Curzio - quindi c'è la voglia di stare insieme con i nostri amici, con i nostri collaboratori e con la comunità che partecipa al nostro progetto». Per questo, anche quest’anno, la creativa Alessandra Grillo ha avuto l’incarico di organizzare un magico Christmas Party: «È l’occasione per declinare i valori di QC Terme e per vivere la magia di questa festività. – afferma infatti la Grillo – Avevamo già celebrato insieme nel 2019, il primo anno di QC Termemilano, seguendo il tema “Everything is Possible”, quando tutti ci siamo lasciati incantare dal sogno del Golden Ticket della Fabbrica di Cioccolato: la gioia dell’attesa non ha età! Tutto si è fermato nel 2020, nel 2021 abbiamo sognato il Natale a New York, in occasione dell'apertura di QCTerme NY a Governors Island. Quest’anno abbiamo pensato di vivere la magia del Natale in questo luogo di bellezza e relax, dove sembra di perdere la cognizione del tempo, perché gli ospiti lasciano fuori la città e i pensieri. E, se credi nel Natale, la cosa più bella è l'Attesa. Per questo è nato il claim: “La magia dell'attesa quando il tempo si ferma”».     La festa di Natale di QC Terme negli spazi della spa di Porta Romana ha incantato i presenti con il Calendario dell’Avvento, abili calligrafe pronte a vergare deliziosi biglietti colorati seguendo le richieste degli ospiti e una tavola sontuosamente imbandita dove una padrona di casa accoglieva i commensali. E poi c’erano sorridenti realizzatrici di ghirlande, figure danzanti, un catering impeccabile e saporito realizzato anche quest’anno dalla due volte stellata Enoteca La Torre, tanta musica avvolgente e, naturalmente, un simpatico Babbo Natale.   Un momento di incontro che è anche l’occasione per ripercorrere un anno faticoso nei primi mesi per la diffusione della variante Omicron e per le tante regole da seguire. «Ma adesso i nostri ospiti sono tornati: - sottolinea Quadrio Curzio - prima i più giovani, poi anche quelli abituali, tra i 50 e i 65 anni. Possiamo misurare l’apprezzamento dei visitatori calcolando il numero degli ingressi, ma anche grazie a degli strumenti di rilevazione legati ai social network, alle visite ai nostri siti internet e alle ottime recensioni. Quindi i risultati sono stati molto buoni e soddisfacenti, soprattutto nella seconda parte dell’anno. Le Terme sono uno spazio per tutti: sin dall’inizio il nostro desiderio era quello di portare la bellezza e anche la cultura e il sapere dei territori con esperienze accessibili, curate e di grande qualità. Il nostro lusso inclusivo!». «Fino alla prossima primavera continueremo a raccontare la magia del tempo proseguendo il percorso “Wellness in Wonderland” avviato a San Pellegrino con l'artista Lorenzo Petrantoni. - conclude Simona Sbarbaro, responsabile marketing di QC Terme -  Ci aspetta quindi un susseguirsi di emozioni e atmosfere, perché la magia del tempo è nel nostro DNA, quel tempo per sé stessi che ciascuno di noi cerca, un tempo che in questi spazi si ferma, accelera e diventa qualcos'altro».     [post_title] => Il Christmas Party di QCTerme celebra l'Attesa e un anno di crescita e di accoglienza [post_date] => 2022-12-02T10:34:21+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669977261000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "mapo bene cipro sharm turchia soffrono tour europa" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":91,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1332,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435528","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Alla riunione dell'Ectaa a Salonicco, le associazioni nazionali, i tour operator e le agenzie di viaggio hanno espresso gravi preoccupazioni sulla direzione delle misure legislative prese in considerazione dalla Commissione europea.\r\n\r\nIn effetti, la Commissione europea sta attualmente conducendo consultazioni in vista della revisione della direttiva sui pacchetti turistici e del miglioramento dei diritti dei passeggeri. Tuttavia, le opzioni in esame mostrano uno scarso allineamento tra le misure imposte ai tour operator e quelle alle compagnie aeree.\r\n\r\nIl Commissario Reynders, il cui portafoglio comprende la protezione dei consumatori, ha chiaramente espresso l'intenzione di limitare i pagamenti anticipati ai tour operator e agenzie di viaggio nella revisione della direttiva sui pacchetti turistici.\r\n\r\nTuttavia, non vi è alcun interesse apparente a limitare i pagamenti anticipati alle compagnie aeree nell'ambito della revisione dei diritti dei passeggeri, che è di competenza del Commissario Valean.\r\nDue pesi e due misure\r\nCiò sta dimostrando un'ovvia mancanza di comprensione su come funziona l'industria dei viaggi. I tour operator non trattengono i soldi dei clienti; devono pagare i loro fornitori, in particolare le compagnie aeree, che nella maggior parte dei casi richiedono il pagamento anticipato per intero.\r\n\r\nAllo stesso modo, mentre la Commissione sta valutando di regolamentare ulteriormente la protezione in caso di insolvenza degli organizzatori di pacchetti, non ci sono opzioni concrete in esame per regolamentare efficacemente la protezione in caso di insolvenza delle compagnie aeree, nonostante la raccomandazione della Corte dei conti europea del giugno 2021 di estendere la protezione in caso di insolvenza offerta dalla direttiva sui pacchetti turistici, compresi i costi di rimpatrio, alle compagnie aeree ai sensi del regolamento 261/2004.\r\n\r\nFrank Oostdam, presidente di Ectaa, ha dichiarato: «Limitare i pagamenti anticipati e imporre la protezione dall'insolvenza solo su una parte della catena del valore a scapito delle agenzie e dei tour operator, che sono per lo più pmi, li spingerà fuori dal mercato. Priverà i consumatori di un prodotto di viaggio essenziale, poiché i pacchetti turistici offrono un elevato livello di protezione - ha aggiunto -. Invitiamo i Commissari Reynders e Valean ad allineare le misure attraverso l'intera catena del valore dei viaggi, se il loro obiettivo è davvero migliorare la protezione dei consumatori».","post_title":"Ectaa contro la limitazione dei depositi cauzionali voluti dall'Europa","post_date":"2022-12-09T08:35:28+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1670574928000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435475","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una lunga stagione piena di soddisfazioni, così la definisce il nuovo amministratore delegato di Gardaland, Sabrina De Carvalho, che si appresta a chiudersi con la Gardaland Magic Winter: “Nel 2022 abbiamo raggiunto i dati di affluenza registrati nel 2019. E ora concludiamo con la ventesima edizione dell'appuntamento invernale del parco, che proseguirà fino al prossimo 8 gennaio”.\r\n\r\nTante le novità di queste festività. A partire dagli allestimenti in ottica green: molte infatti le aree impreziosite con decorazioni naturali. E non mancano neppure i classici alberi di Natale, tutti rigorosamente veri e destinati, alla fine dell’evento, a essere ricollocati e accuditi per arrivare al Natale prossimo ancora più rigogliosi. L’ingresso al parco è poi caratterizzato dalla foresta di Ghiaccio: un tunnel di 30 metri creato con rami di salice sbiancati e illuminati con effetti di luce, che conduce i visitatori dall’orologio floreale fino alla piazza Medievale.\r\n\r\nDa non perdere anche la rivisitazione della foresta Incantata, che per l’occorrenza è diventata il bosco degli Gnomi: un percorso interattivo ed educativo nato con l’idea di trasmettere, tramite l’esperienza, il gioco e la magia il valore del rispetto della natura. Le novità continuano pure al cinema 4D con The Polar Express 4D Experience, il celebre film natalizio targato Warner Bros  che racconta l’avventuroso viaggio verso il regno di Babbo Natale. Durante Gardaland Magic Winter, inoltre, i visitatori presenti potranno scoprire, primi fra tutti, dove sorgerà Jumanji -The Labyrinth: la novità 2023 basata sulla popolare serie cinematografica. Anche nel periodo natalizio, i più coraggiosi avranno comunque la possibilità di godere del brivido di una corsa su Raptor, su Oblivion e sulle altre attrazioni adrenaliniche del parco. I chioschi proporranno invece i tipici sapori del Natale, con biscotti natalizi, candy mallow e cioccolate calde.\r\n\r\nImperdibile, durante Gardaland Magic Winter, l’incontro con Babbo Natale. Appuntamento al Magico Villaggio, una baita di montagna ricca di sorprese, profumi ed esperienze ad hoc, che permetterà naturalmente la classica consegna della letterina personalizzata. Torna anche per quest'anno quindi l’appuntamento presso Gardaland Theatre con l'Emporio di Natale, il live musical condotto da un’orchestra dal vivo di 16 persone. E non finisce qui: da segnalare i Meet & Greet con la mascotte Prezzemolo e i suoi amici al teatro della Fantasia e con la maialina Peppa Pig nella sua colorata casa. Gran finale della giornata, allo scoccare delle ore 18, è l’appuntamento in piazza Jumanji, in cui è stato posizionato un albero naturale del peso di oltre 4 mila chili sotto il quale sorge il palco dello show Santa Claus is coming to Gardaland. \r\n\r\nGardaland Magic Winter proseguirà nel lungo ponte dell’Immacolata dall’8 all’11 dicembre, il 17 e il 18 dicembre, il 24 dicembre e poi ininterrottamente dal 26 dicembre all’8 gennaio e sarà aperto dalle 10:30 alle 18. Per tutto il periodo natalizio un biglietto combinato permetterà l’accesso al Parco, a Gardaland Sea Life Aquarium e alla Miniland di Legoland. Gardaland Hotel e Gardaland Adventure Hotel offrono al contempo fino al 20% di sconto su un pacchetto che comprende soggiorno presso uno degli hotel del resort e un biglietto di un giorno a Gardaland Park. L’offerta è valida per soggiorni fino al 7 gennaio 2023, escluse le date del 30 e 31 dicembre 2022.","post_title":"A Gardaland inizia la Magic Winter, in calendario fino al prossimo 8 gennaio","post_date":"2022-12-06T10:09:06+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1670321346000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435439","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435440\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il Blu Hotel Acquaseria[/caption]\r\n\r\nIl periodo del ponte dell'Immacolata è il tradizionale appuntamento con la riapertura delle strutture neve. Non fa eccezione Blu Hotels che, dopo un'estate con presenze record, riparte per la stagione invernale. Il 3 dicembre il Blu Hotel Natura & Spa di Folgaria è stato quindi il primo ad accogliere i propri ospiti. La struttura, da quest’anno adults only, è rinomata per la ricca proposta di trattamenti dedicata a chi desidera concedersi, dopo una giornata sulla neve, momenti di relax nell’atmosfera calda e avvolgente della My Vitalis Wellness & Spa.  Novità dell’inverno 2022/2023, l’ampliamento dell’area esterna con sauna e vasche idromassaggio.\r\n\r\nDal 7 dicembre sarà invece la volta dell’hotel Rezia situato in pieno centro a Bormio. A disposizione degli ospiti anche un ristorante à la carte con piatti tipici valtellinesi e una private spa con sauna finlandese, bagno turco, docce sensoriali e una piacevole area relax. Sempre il 7 dicembre aprirà poi alla stagione invernale il Blu Hotel Acquaseria, situato a pochi metri dal centro storico di Ponte di Legno che, grazie alla posizione strategica, permette agli ospiti di trascorrere le loro giornate sulle piste della ski area Ponte di Legno-Tonale comprese tra i 1.121 metri e i 3 mila metri, per poi rilassarsi nella spa dell'albergo.\r\n\r\nA tu per tu con il ghiacciaio, la vacanza ad alta quota è garantita pure al Blu Hotel Senales: Zirm-Cristal di Maso Corto. Con accesso diretto agli impianti di risalita della val Senales, l’albergo è già pronto a ricevere i propri ospiti, garantendo loro una vacanza in Alto Adige, fra sci, escursioni e tanto benessere nella Blu Aqua Wellness & Spa. Il Linta Hotel Wellness & Spa di Asiago, il Golf Hotel di Folgaria, il Grand Hotel Misurina dell’omonima località e il Grand Hotel del Parco di Pescasseroli, a poca distanza dal parco Nazionale degli Abruzzi, apriranno infine la loro stagione invernale il prossimo 23 dicembre.","post_title":"Con il ponte dell'Immacolata riparte la stagione invernale firmata Blu Hotels","post_date":"2022-12-05T13:55:14+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1670248514000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435413","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"SunExpress torna a investire sull'Italia con un nuovo collegamento diretto da Venezia a Smirne Adnan Mendes: il volo stagionale sarà operativo tutti i mercoledì e domenica dal 1° giugno al 30 settembre 2023. Le tariffe partono da 99,99 euro, tasse e bagaglio incluso.\r\nIn parallelo la compagnia ha deciso di mantenere operativi i voli da Milano Malpensa a Smirne (Izmir) e relative coincidenze sugli altri aeroporti in Turchia dal 22 dicembre 2022, incentivando il volo diretto da Milano anche per il periodo invernale; la tratta è servita due volte alla settimana, il lunedì e il giovedì.\r\n\r\nLa compagnia ricorda inoltre che, dal 26 gennaio 2023, sempre Milano Malpensa sarà possibile raggiungere anche Dubai, con scalo a Smirne. Nel dettaglio, da gennaio a marzo 2023 tutti i giovedì e da aprile ad ottobre 2023 il sabato sarà possibile utilizzare Sun Express per raggiungere gli Emirati Arabi con tariffe a partire  da 186,17 euro tasse e bagaglio sempre incluso.","post_title":"SunExpress: nuova rotta estiva da Venezia a Smirne, dal 1° giugno 2023","post_date":"2022-12-05T10:54:34+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1670237674000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435378","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Thai Airways e Singapore Airlines hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) volto alla creazione di una nuova partnership strategica. Nel mirino una più estesa condivisione dei rispettivi codici di volo e una futura collaborazione commerciale di ampio respiro che offra ai passeggeri più scelta, oltre a maggiori vantaggi e a una migliore esperienza di viaggio.\r\n\r\nInizialmente Thai e Sia applicheranno il codeshare sui rispettivi collegamenti tra Singapore e Bangkok. Thai opererà in codeshare anche sui voli di Sia verso Città del Capo e Johannesburg in Sudafrica; Houston, Los Angeles, New York (Jfk e Newark Liberty), San Francisco e Seattle negli Stati Uniti, nonché Vancouver in Canada, entro il primo trimestre del 2023, previa approvazione delle autorità.\r\n\r\nSaranno esplorati ulteriori accordi di codeshare verso destinazioni dei network di entrambe le compagnie aeree per supportare una maggiore connettività aerea verso la Thailandia e Singapore, nonché verso città in Europa, India e rotte del Pacifico sud-occidentale.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Thai Airways in codeshare con Singapore Airlines, nuova partnership strategica","post_date":"2022-12-05T09:54:47+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1670234087000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435363","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Binter ha siglato un ordine per l'acquisto fermo di cinque Embraer E195-E2, che si aggiungeranno ai cinque in flotta dal 2019 e con i quali il vettore è diventato la prima compagnia aerea europea a volare con questo modello.\r\n\r\nCome spiegato dal nuovo coordinatore generale della compagnia, Santiago Guerra, l'accordo  supera i 389 milioni di dollari e i primi due velivoli dovrebbero arrivare alle Canarie nel novembre 2023. \"Un mese dopo, a dicembre, Binter riceverà gli altri due mentre l'ultimo aeromobile arriverà in flotta nell'aprile 2024. Questo modello di aeromobile si adatta molto bene alle rotte più lunghe di Binter e a quelle con il più alto volume di passeggeri, e l'arrivo di nuovi jet ci consentirà di ampliare l'offerta di rotte e destinazioni\".\r\n\r\nL'E195-E2 è il velivolo più grande e moderno della famiglia E-Jet E2: la speciale configurazione scelta dalla compagnia delle Canarie prevede una classe singola da 132 posti che consente una comoda distanza tra passeggeri stessi 79 centimetri. L'interno della cabina prevede 2+2 posti a sedere, senza sedile centrale, e il vano superiore può essere adattato per ospitare fino a un bagaglio a mano per passeggero, raddoppiando la capacità dei jet regionali convenzionali.","post_title":"Binter ordina altri 5 Embraer E195-E2: prime consegne a novembre 2023","post_date":"2022-12-05T09:02:40+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1670230960000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435332","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per questo ponte dell’Immacolata saranno 12 milioni e 183 mila i concittadini che si metteranno in movimento nella festività dell’8 dicembre secondo l’indagine di Federalberghi, realizzata con il supporto tecnico dell’Istituto ACS Marketing Solutions ed effettuata tra il 23 ed il 28 novembre 2022 su un campione rappresentativo di oltre 3mila individui.\r\n\r\n“Grazie a un calendario favorevole, con la festività dell’8 dicembre che cade nella giornata di giovedì, molti italiani potranno concedersi una meritata vacanza. Ma il ponte dell’Immacolata è importante per tutta la comunità, perché genera un contributo importante per lo sviluppo del PIL e dell’occupazione” ha dichiarato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca a commento dei risultati della ricerca.\r\n\r\n“Non saremo altrettanto fortunati invece in occasione delle festività natalizie – ha aggiunto Bocca – Sia il 25 dicembre che il 1° gennaio 2023 infatti, coincidono con la domenica. Da questo punto di vista, seppure soddisfatti della performance di questo ponte lungo, siamo prudenti nel cantar vittoria, in attesa di verificare che cosa accadrà in occasione del Natale”.\r\n\r\n“Gli elementi di maggior effetto che io ritengo siano da sottolineare hanno a che fare con un nuovo atteggiamento dell’italiano che viaggia – afferma il presidente di Federalberghi – Alla tendenza già consolidata di restare nel proprio paese, si aggiunge la rinnovata curiosità di imparare a conoscere fino in fondo il proprio territorio. Dai parchi, ai borghi, alle tradizioni enogastronomiche, ogni cosa è importante per consolidare la propria conoscenza di luoghi che si sono avuti sempre a portata di mano ma che, con l’esperienza della pandemia, sembrano diventati più interessanti”.\r\n\r\n“Si evidenzia inoltre un ritorno all’antico: a giudicare dai dati, gli italiani hanno ricominciato a prenotare con un certo anticipo, strutturandosi in modo molto più solido prima di affrontare una vacanza e dimostrando maggiore determinazione nella realizzazione del viaggio”.\r\n\r\n“Certo – ha concluso Bocca – ancora una volta abbiamo dovuto guardare in faccia la realtà, e cioè che la stragrande maggioranza delle scelte sono state fortemente condizionate dal proseguire del conflitto in Ucraina e dai conseguenti e drammatici rincari energetici che stiamo tutti vivendo sulla nostra pelle. Si tratta di una criticità che grava enormemente sul sistema turistico ricettivo e richiede soluzioni tempestive per il bene di tutto il Paese”.","post_title":"Ponte dell'Immacolata: 12 milioni di italiani in viaggio","post_date":"2022-12-02T11:33:58+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669980838000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435309","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Gli incendi devastano l’ambiente e modificano anche il paesaggio naturalistico, creando evidenti problemi anche all’offerta turistica di una determinata zona.\r\n\r\nIl castello del Montiferru, conosciuto come Casteddu Etzu, si trova nel territorio di Cuglieri (Oristano), paese alle pendici dei rilievi del Montiferru, che a causa dell’incendio del 23, 24 e 25 luglio 2021 ha subito una delle più grandi catastrofi ambientali in Italia. Sono andati distrutti circa 12.000 ettari tra bosco e oliveti, che vantavano una tradizione plurisecolare, oltre ad esemplari millenari di oleastri, lecci, corbezzoli e impianti datati che risalivano a oltre 500 anni, divorati dalle fiamme.\r\n\r\nUn’area di 12.000 mq a Cuglieri, in provincia di Oristano, è stata protagonista di un importante intervento di rigenerazione ambientale, con l’obiettivo di rispristinare il patrimonio naturalistico locale andato distrutto a causa del grave incendio che più di un anno fa ha devastato il territorio in quest’area. Un intervento che rientra nell’iniziativa “Le città che respirano” di Nespresso, nata per sostenere e valorizzare il patrimonio ambientale e paesaggistico italiano e intervenire in aree bisognose da un punto di vista di tutela, ripristino ambientale e sostegno del patrimonio naturalistico italiano.\r\n\r\nL’intervento di tutela ambientale realizzato con il progetto di Nespresso è stato quindi volto al recupero dell’area pubblica e alla pulizia del percorso di accesso al manufatto medievale. Alle pendici del maniero e nella parte di accesso allo stesso, si è provveduto alla ripulitura delle zone bruciate e al recupero delle piante sopravvissute alle fiamme, in particolare alcune ceppaie di leccio. Si è poi proceduto contestualmente alla messa a dimora di oltre 400 piante per ri-naturalizzare l’area.\r\n\r\n«L’intervento che ha coinvolto Cuglieri dimostra che anche i territori dei paesi più piccoli, colpiti da immani catastrofi ambientali come è capitato a noi lo scorso anno, riescono a conquistare la solidarietà di associazioni e aziende, come Nespresso, sensibili alla rigenerazione di boschi, oliveti, pascoli e siti dal forte legame affettivo con i residenti – spiega il sindaco di Cuglieri, Andrea Loche - Casteddu Etzu rappresenta un luogo simbolo di questi territori e delle persone che, con le loro migliaia di storie di vita, li hanno vissuti fin dai secoli più lontani. Il progetto di bonifica dell’area e di ripristino rappresenta per le comunità locali un momento di recupero importante che fa bene alla nostra terra e allo straordinario paesaggio che dalle montagne ci accompagna fino al mare».\r\n\r\n«L’intervento di ripristino ambientale che abbiamo portato avanti a Cuglieri - aggiunge Silvia Totaro, Sustainability Manager di Nespresso Italiana - ci rende molto orgogliosi e rappresenta per noi la concretizzazione del nostro impegno per tutelare territorio e ambiente e del nostro approccio alla cura, che portiamo avanti attraverso il programma “Nespresso per l’Italia”. Il progetto di rinaturalizzazione che abbiamo presentato oggi è solo l’ultimo di una serie di azioni che abbiamo intrapreso lungo tutto lo Stivale attraverso “Le città che respirano” e con cui vogliamo continuare a portare più verde in Italia, allo stesso tempo difendendo le aree colpite, come quella di Cuglieri, e restituendole alla collettività. Una responsabilità per portare avanti un business responsabile che da sempre è il fulcro del nostro modo di operare e che ci ha portato quest’anno a ottenere la certificazione B Corp e a trasformarci in Italia in Società Benefit».\r\n\r\nIl progetto “Le città che respirano”, lanciato nel 2020 da Nespresso, rientra nell’iniziativa “Mosaico Verde”, la grande campagna nazionale di forestazione di aree urbane ed extraurbane e tutela di boschi ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente per coinvolgere aziende ed enti pubblici con l’obiettivo di restituire valore al territorio e contrastare i cambiamenti climatici.","post_title":"Sardegna, il progetto Le Città che Respirano per valorizzare Cuglieri devastata dall’incendio del 2021","post_date":"2022-12-02T10:35:10+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669977310000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435291","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\nA QC Termemilano la magia del Natale è l’attesa, fatta di luci, colori ed atmosfere. «Il tema quest’anno è proprio l'attesa, - dice infatti Andrea Quadrio Curzio, amministratore delegato del gruppo – è quel desiderio di stare insieme che è anche lo spirito dei nostri ospiti. Un’attesa non solo di questa festa, ma soprattutto di passare del tempo alle nostre Terme con le persone a cui si vuole bene. Finalmente ci stiamo mettendo alle spalle il periodo pandemico, - prosegue Quadrio Curzio - quindi c'è la voglia di stare insieme con i nostri amici, con i nostri collaboratori e con la comunità che partecipa al nostro progetto».\r\n\r\nPer questo, anche quest’anno, la creativa Alessandra Grillo ha avuto l’incarico di organizzare un magico Christmas Party: «È l’occasione per declinare i valori di QC Terme e per vivere la magia di questa festività. – afferma infatti la Grillo – Avevamo già celebrato insieme nel 2019, il primo anno di QC Termemilano, seguendo il tema “Everything is Possible”, quando tutti ci siamo lasciati incantare dal sogno del Golden Ticket della Fabbrica di Cioccolato: la gioia dell’attesa non ha età! Tutto si è fermato nel 2020, nel 2021 abbiamo sognato il Natale a New York, in occasione dell'apertura di QCTerme NY a Governors Island. Quest’anno abbiamo pensato di vivere la magia del Natale in questo luogo di bellezza e relax, dove sembra di perdere la cognizione del tempo, perché gli ospiti lasciano fuori la città e i pensieri. E, se credi nel Natale, la cosa più bella è l'Attesa. Per questo è nato il claim: “La magia dell'attesa quando il tempo si ferma”».\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nLa festa di Natale di QC Terme negli spazi della spa di Porta Romana ha incantato i presenti con il Calendario dell’Avvento, abili calligrafe pronte a vergare deliziosi biglietti colorati seguendo le richieste degli ospiti e una tavola sontuosamente imbandita dove una padrona di casa accoglieva i commensali. E poi c’erano sorridenti realizzatrici di ghirlande, figure danzanti, un catering impeccabile e saporito realizzato anche quest’anno dalla due volte stellata Enoteca La Torre, tanta musica avvolgente e, naturalmente, un simpatico Babbo Natale.\r\n\r\n \r\n\r\nUn momento di incontro che è anche l’occasione per ripercorrere un anno faticoso nei primi mesi per la diffusione della variante Omicron e per le tante regole da seguire. «Ma adesso i nostri ospiti sono tornati: - sottolinea Quadrio Curzio - prima i più giovani, poi anche quelli abituali, tra i 50 e i 65 anni. Possiamo misurare l’apprezzamento dei visitatori calcolando il numero degli ingressi, ma anche grazie a degli strumenti di rilevazione legati ai social network, alle visite ai nostri siti internet e alle ottime recensioni. Quindi i risultati sono stati molto buoni e soddisfacenti, soprattutto nella seconda parte dell’anno. Le Terme sono uno spazio per tutti: sin dall’inizio il nostro desiderio era quello di portare la bellezza e anche la cultura e il sapere dei territori con esperienze accessibili, curate e di grande qualità. Il nostro lusso inclusivo!».\r\n\r\n«Fino alla prossima primavera continueremo a raccontare la magia del tempo proseguendo il percorso “Wellness in Wonderland” avviato a San Pellegrino con l'artista Lorenzo Petrantoni. - conclude Simona Sbarbaro, responsabile marketing di QC Terme -  Ci aspetta quindi un susseguirsi di emozioni e atmosfere, perché la magia del tempo è nel nostro DNA, quel tempo per sé stessi che ciascuno di noi cerca, un tempo che in questi spazi si ferma, accelera e diventa qualcos'altro».\r\n\r\n\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Il Christmas Party di QCTerme celebra l'Attesa e un anno di crescita e di accoglienza","post_date":"2022-12-02T10:34:21+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1669977261000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti