19 January 2022

Go Horse: cresce la domanda per le vacanze in sella

[ 0 ]

In un contesto ancora incerto come quello attuale, arrivano buon notizie da Go Horse, il tour operator della famiglia Go World dedicato all’organizzazione dei viaggi in sella, che registra un forte aumento delle richieste.

“Grazie alla crescita esponenziale dei tesserati Fise (Federazione italiana sport equestri), con un incremento degli iscritti nell’ultimo anno che va oltre il 60%, Go Horse ha registrato un aumento delle richieste dei viaggi a cavallo in Italia e nei Paesi aperti al turismo come Giordania, Emirati Arabi, Stati Uniti e Canada – spiega la product manager e partner dell’operatore, Sara Giavarini -. Per noi che da sempre amiamo i cavalli è un piacere prendere atto che tanti nuovi italiani si sono avvicinati all’equitazione e che possano sperimentare tutti i benefici di un’attività sportiva all’aria aperta, in mezzo alla natura e a contatto con degli animali stupendi”.

Tra le proposte 2021 da non perdere: Azzorre: l’isola di Faial 2021 (7gg/6notti, quota a persona 1.580 euro); itinerario che si snoda tra le nove verdissime isole vulcaniche nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico a 1.400 chilometri al largo delle coste del Portogallo. Giordania per tutti (8gg/7notti, quota a persona 1.680 euro) è un tour adatto anche a cavalieri meno esperti con possibilità di modulare le difficoltà e la velocità delle andature a seconda dei partecipanti. Per chi volesse, invece, vivere un’esperienza in sella in un ranch in Arizona, il pacchetto da non perdere è Arizona: Working ranch alla Pleasant Valley 2021 (7gg/6notti a quota a persona 1.380 euro).




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti