22 April 2024

Giver, l’operatore cresce e pianifica nuovi investimenti

[ 0 ]

Giver-Andrea-CarraroGiver Viaggi e Crociere, l’operatore genovese che ha chiuso il 2016 con percentuali di crescita a doppia cifra, presenta nuovi piani ed investimenti. «Il nostro è un mercato di nicchia – commenta Andrea Carraro, responsabile relazioni esterne per il to – che ormai da anni presidiamo in maniera sollecita. Per questo riteniamo sia fondamentale uscire a gennaio con tutti i cataloghi. E proseguiamo nell’ottimizzare processi di programmazione e pianificazione». La squadra dell’operatore si è arricchita nel corso del 2016 di alcuni nuovi elementi con il preciso obiettivo di supportare maggiormente il trade. «Un nuovo direttore commerciale, Giorgia Paciotta, ed un team di 15 promotori – aggiunge Carraro -. Lo staff di Giver vuole puntare su strumenti ad hoc ed offrire nuove occasioni per gli agenti di viaggio». Per quanto concerne il 2017 Giver ha in programma la partecipazione ad alcuni Travel Open Day e al Ttg di Rimini. «Nel 2016 i dati indicano un +16% per i gruppi sul Grande Nord, un +19% per gli individuali sempre del Grande Nord ed un +21% per le crociere fluviali».

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465890 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nelle parole di Franco Gattinoni c’è tutto l’orgoglio di un settore che in molti hanno dato per morto negli ultimi 20 anni e che invece non solo ha mostrato una invidiabile resilienza ma rivela ora anche una capacità di ripresa per certi versi inaspettata. Reduce da un 2023 con numeri importanti, il presidente del gruppo che porta il suo nome si presenta sul palco della convention in corso di svolgimento a Istanbul, mostrando la determinazione di chi non ha mai mollato, neppure nei momenti più difficili: “Ci sono stati persino dei ministri del Turismo che ci hanno dati per spacciati. Eppure siamo ancora qui. Anzi, stando ai dati più recenti di Gfk il trend si è invertito. Per la prima volta sostanzialmente dall’inizio del nuovo Millennio, nel post-Covid la quota di mercato travel servita dalle agenzia di viaggio è tornata a crescere, risalendo da quel 18% che le ultime rilevazioni disponibili assegnavano al mondo del trade”. Il post-pandemia, è un fenomeno risaputo, ha permesso ad alcuni di riscoprire il valore del servizio delle adv: “Le persone da noi non cecano solo assistenza in materia burocratica, come per esempio sulla questione passaporti. In molti è emersa la consapevolezza di quanto importante sia il nostro ruolo per proteggersi dai piccoli e grandi inconvenienti dei viaggi. Ora dobbiamo impegnarci a sfruttare ancora di più questa opportunità”. In arrivo un nuovo motore di ricerca Ecco allora il focus che il network porrà nei prossimi mesi sugli investimenti in comunicazione e visibilità, ma specialmente in tecnologia. Novità dell’anno sarà tra le altre cose il nuovo motore di ricerca che andrà presto a sostituire quello attuale della piattaforma Gattinoni, incrementando ulteriormente la fruibilità, la semplicità di utilizzo e il contributo della parte Ai. “Ma soprattutto - spiega il nuovo a.d. della business unit Travel, Mario Vercesi - sarà realizzato in modo da incorporare sia il prodotto dinamico, sia quello dei fornitori partner e l’offerta a nostro marchio”. L’obiettivo, aggiunge il direttore generale Sergio Testi, è quello di andare a intercettare i nuovi cluster di clientela, quelli che non si sono mai accostati a un’adv e quelli che si sono allontanati, con una proposta sempre più in grado di assicurare risposte immediate, adeguate ai tempi del consumo contemporaneo. Questione carenza di marginalità Certo le sfide non mancano, conclude Gattinoni. A partire dall’atavica carenza di marginalità che praticamente da sempre caratterizza il mondo della distribuzione travel, nei confronti di tutti gli altri comparti merceologici: “Un po’ è colpa nostra. Mi capita ancora troppo spesso di relazionarmi con agenti che non conoscono i propri bilanci. Ci si concentra sull’estetica della pratica, magari anche su qualche premio vinto, ma si perde a volte di vista l’elemento più importante: i numeri”. Distorsioni nei cieli: commissioni, accesso al prodotto e questione carte di credito Ma non è solo una faccenda interna alle agenzie: “Il nostro mercato soffre di distorsioni inimmaginabili in altri contesti: non si può parlare di etica del giusto guadagno se fornitori importanti come i vettori aerei minano alla base la nostra redditività. Sto parlando di commissioni, di parità di accesso al prodotto e della questione della carte di credito. Tutte situazioni inaccettabili, che conosciamo bene e che noi, anche con il supporto di Fto e delle altre associazioni, stiamo cercando di affrontare. Rincuora sapere che le organizzazioni di categoria finlandesi hanno recentemente vinto un ricorso contro Finnair per l’accesso alle tariffe nette della biglietteria della compagnia. Non penso invece che ci sia nulla da aggiungere alla follia di chi pretenderebbe di vendere i propri voli esclusivamente attraverso i propri canali proprietari, così come di chi si rifiuta di accettare le carte di credito delle agenzie. Tutte questioni su cui ci sono tavoli aperti con i ministeri e che sono certo riusciremo presto a risolvere. Perché sono da sempre convinto che non ci si debba rassegnare alle cose sbagliate. Prima o poi occorre farle tornare a posto”. [post_title] => Orgoglio Gattinoni: il trend si è invertito. Le adv tornano a crescere [post_date] => 2024-04-19T10:41:45+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713523305000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465791 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Airport Handling, la società controllata a maggioranza da dnata, fornitore leader mondiale per servizi aerei e di viaggio, ha recentemente inaugurato i suoi nuovi uffici presso l'aeroporto di Roma Fiumicino.  Investimento che rientra nel più ampio stanziamento multimilionario della società, da oltre 20 milioni di euro in attrezzature avanzate per il supporto a terra, a seguito dell’aggiudicazione della gara per i servizi di assistenza a terra nello scalo di Roma.  Airport Handling fornirà una gamma di servizi passeggeri e di rampa sicuri e di qualità alle compagnie aeree che operano a Fiumicino. Attualmente mira ad avviare le operazioni presso l’aeroporto di Roma nella seconda metà del 2024 e, al momento, prevede di impiegare oltre 1.800 operatori con elevata professionalità acquisita nel settore aeroportuale. Le prime assunzioni hanno già portato all’inserimento di un primo gruppo manageriale, selezionato localmente, con una vasta competenza ed esperienza nel mercato romano. La consegna della nuova flotta di attrezzature di Airport Handling destinata alle operazioni presso l’aeroporto di Roma Fiumicino è prevista dall’inizio dell’estate e comprende sia veicoli elettrici che alimentati con carburante Hvo. L’espansione romana di Airport Handling rafforza la posizione di fornitore leader di servizi aeroportuali in Italia: partner di fiducia di oltre 60 compagnie aeree, la società gestisce oggi più di 22 milioni di passeggeri e 82.000 voli all'anno nei due aeroporti di Milano, Malpensa e Linate. L'azionista di maggioranza di Airport Handling è dnata, l’attore globale nel settore dei servizi aerei combinati, che opera in oltre 120 aeroporti in tutto il mondo. Oltre all'attività di assistenza a terra, dnata fornisce anche servizi di catering e vendita al dettaglio in tutti i principali aeroporti italiani, incluso Roma Fiumicino.   [post_title] => Airport Handling, dnata: nella seconda metà 2024 l'avvio delle operazioni a Roma Fiumicino [post_date] => 2024-04-18T10:40:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713436819000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465788 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Mangia’s Brucoli, Sicily, ha ufficialmente riaperto i battenti il 12 aprile, dopo un'ampia ristrutturazione dell'intera struttura a seguito di un investimento di 27 milioni di euro.  Come anticipato, la riapertura segna di fatto il debutto della struttura siciliana nella Autograph Collection Hotels, parte del portafoglio globale di Marriott Bonvoy: situata nei pressi di un villaggio di pescatori sulla costa orientale della Sicilia, con viste mozzafiato sull'Etna e sul mare, dista soli 40 minuti di auto dall'aeroporto di Catania.  In seguito alla ristrutturazione, ora il resort dispone di una serie di nuove facilities, tra cui una pista da corsa, campi da tennis, beach volley e bocce, oltre ad un campo da calcio e sport acquatici, tra cui canoa e stand up paddle. Il resort ha inoltre tre piscine: la piscina principale, la piscina per adulti e la piscina per famiglie. A disposizione degli ospiti quattro ristoranti alla carta che offrono menù preparati con cura da chef esperti - Donna Floriana Bistrot, Al Grano Pizzeria, Scausu Grill e Kaigan Sushi Bar - oppure gustare un buffet di piatti italiani e internazionali presso il ristorante Mediterra. Hanno inoltre la possibilità di rilassarsi con un drink rinfrescante e uno spuntino al Lime Pool Bar e al Chosquito Bar. Non manca un centro benessere, come pure i negozi mentre per i piccoli ospiti c’è il miniclub. Inoltre, sono stati creati nuovi spazi interni, tra cui una sala di coworking e sale riunioni con una capacità fino a 750 persone, ideali per ospitare eventi Mice. [post_title] => Mangia's Brucoli, Sicily ha riaperto i battenti per la stagione 2024, dopo un'ampia ristrutturazione [post_date] => 2024-04-18T10:33:55+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713436435000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465778 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => “Le agenzie di viaggio fisiche, e non le ‘ota pirata’, hanno inviato una segnalazione all’Antitrust per la condotta scorretta di Ryanair che, fra l’altro, fa leva sulla sua posizione dominante detenuta sui mercati del trasporto aereo per estendere il suo potere di mercato all’offerta di altri servizi turistici. Autorità che ha successivamente deliberato l’avvio del procedimento cautelare contro la compagnia aerea, ritenendo che ci siano i presupposti per arrecare un danno grave alle agenzie di viaggio fisiche e dunque agli stessi consumatori, precludendo di fatto la possibilità di avere un accesso libero, effettivo e trasparente ai voli Ryanair presso le agenzie fisiche. Dunque, è il vettore aereo che limita il mercato e non viceversa”. Queste le parole di Gianni Rebecchi, presidente di Assoviaggi Confesercenti, alla vigilia dell’audizione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. “Si tratta dunque di agenzie di viaggio regolarmente autorizzate in Italia ad operare - prosegue Rebecchi - è necessario quindi innanzitutto distinguere tra online travel agency, agenzie di viaggi online, dal settore retail distributivo di servizi turistici. Assistenza "Le agenzie fisiche offrono, infatti, una consulenza specifica anche a quei clienti - ad esempio la fascia di viaggiatori più anziana - che necessitano di assistenza proprio durante la fase di prenotazione di un volo o di specifici servizi turistici online, perché non hanno dimestichezza con le procedure o non vogliono utilizzare la carta di credito. "Un servizio specializzato per districarsi tra le complessità, i vincoli penali e le numerose limitazioni previste sulla piattaforma web, come il piano tariffario esposto sul sito della compagnia aerea e soprattutto per l’acquisto dei biglietti aerei introducendo, in fase di prenotazione, anche elementi di altre tipologie di servizi come le assicurazioni, o ancora piani tariffari relativi ai bagagli da imbarcare o meno con numerose distinzioni. Check-in online "Infine, il servizio del check-in online e la stampa della carta d’imbarco, poiché una volta arrivati al banco della compagnia aerea in aeroporto se non si è fatto il check-in anticipatamente, si paga un costo aggiuntivo. Ed, infine, l’assistenza diretta con un esperto nel caso di modifica della data di un biglietto aereo o la cancellazione di un volo, altrimenti affidata ad una chat spesso irraggiungibile con nessuna assistenza effettiva nel caso di prenotazione”. “Una consulenza ad ampio spettro - conclude il presidente - che attraverso un agente di viaggio, pianifica e vende i servizi turistici più competitivi ed adeguati alle esigenze del proprio cliente, e che per questo non può essere limitata nel giusto rispetto della concorrenza tra imprese e dei consumatori”. [post_title] => Rebecchi: "Le agenzie fisiche hanno segnalato Ryanair non le ota" [post_date] => 2024-04-18T10:01:42+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713434502000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465749 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovi piani di crescita per Aegean: la compagnia aerea greca ha infatti deciso di investire in una versione ad ampio raggio e con una qualità di cabina migliorata dell'A321neo per creare una sottoflotta "special purpose" composta inizialmente da 4 aeromobili A321neo in grado di raggiungere e servire al meglio i mercati extra-Ue, soprattutto a Sud e Sud-est della Grecia. Questi quattro nuovi A321neo saranno dotati di serbatoi di carburante supplementari, in grado di garantire la capacità operativa per voli fino a 7,5 ore. Altrettanto importante è la configurazione della cabina, che sarà completamente diversa, con un livello di comfort più elevato sia per i passeggeri di Economy che di Business Class e un numero di posti che sarà ridotto dai 220 della versione standard dell'A321neo di Aegean a meno di 180 posti. Tra le caratteristiche aggiuntive ci saranno anche la connettività satellitare, l'intrattenimento in volo (schermi Ife) in ogni sedile e, soprattutto, un prodotto di classe Business con sedili premium lie-flat. «Crediamo nella grande opportunità per Aegean e per il nostro Paese che si trova nei mercati in via di sviluppo al di fuori dell'UE, nell'area del Golfo, in Africa o nelle regioni dell'Asia, che potrebbero essere serviti con una versione speciale, ad ampio raggio, dell'A321neo, data la nostra posizione all'estremità sudorientale dell'Europa - ha spiegato il ceo, Dimitris Gerogiannis -. Stiamo facendo un investimento significativo nell'estensione del raggio d'azione e in un livello di comfort totalmente nuovo per una prima 'sottoflotta' di quattro aeromobili, per dare ai nostri equipaggi lo strumento giusto per rappresentare al meglio i valori di Aegean in questi mercati con voli più lunghi». I nuovi velivoli, in consegna tra il 2026 e il 2027, potrebbero essere impiegati quindi verso destinazioni extra Ue esistenti e potenzialmente nuove con un tempo di volo minimo di circa 4 ore e fino a 7,5 ore. Ad esempio verso località del Golfo, come quelle già servite (Riyadh, Jeddah, Dubai) o altre (ad esempio Bahrein, Doha, Oman), ma anche in Africa centrale (ad esempio Lagos, Addis Abeba, Nairobi) e in Asia con la possibilità di servire rotte come Delhi o Mumbai in India o Almati in Kazakistan.   [post_title] => Aegean fa rotta su mercati extra-Ue con quattro nuovi A321neo "special purpose" [post_date] => 2024-04-18T09:15:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713431709000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465715 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’itinerario che tocca la Scandinavia con i suoi meravigliosi fiordi registra un aumento del 6% nelle prenotazioni estive rispetto allo scorso anno, preceduto solo dalle classiche mete del Mediterraneo Occidentale e delle Isole Greche.   Secondo Crocierissime, agenzia web leader in Italia interamente dedicata al mondo delle crociere, quest’anno il Nord Europa emerge come una delle destinazioni più ambite per l'estate 2024, registrando un aumento significativo del 6% rispetto all'anno precedente. Questo trend testimonia l'attrattiva crescente delle coste e città storiche della regione, che stanno catturando l'interesse di un numero sempre più alto di viaggiatori desiderosi di esplorare nuovi orizzonti marittimi. Gli itinerari estivi per eccellenza che richiamano persone da tutto il mondo per la presenza di acque cristalline e una cultura vivace, il Nord Europa permette di navigare sia nelle suggestive e profonde acque dei fiordi norvegesi, come Hellesylt, Geiranger, Bergen o Stavanger, e di spingersi fino a Capo Nord, sia di ripercorrere le rotte degli antichi vichinghi tra le fiabesche capitali del Mar Baltico, città maestose ed eleganti ricche di cultura e tradizioni. E' possibile anche visitare gli incredibili paesaggi appena sotto il circolo polare artico, con iceberg in movimento e verdi vallate in Groenlandia, ghiacciai perenni, geyser e sorgenti termali in Islanda, grandi fiordi e spiagge "caraibiche" alle Lofoten, le spettacolari terre illuminate dal sole di mezzanotte.    Dall’indagine di Crocierissime emerge un altro dato interessante riguardo i prezzi delle crociere per luglio e agosto 2024, che mostrano una diminuzione del 4% rispetto all'anno precedente. Questo trend potrebbe essere un'opportunità per i viaggiatori di approfittare di tariffe più convenienti e di pianificare la propria vacanza estiva all’insegna del comfort senza spendere una fortuna. «In un panorama in continua evoluzione, è entusiasmante osservare il crescente interesse dei viaggiatori per il Nord Europa come meta estiva privilegiata nel 2024 - afferma Laura Amoretti, CEO di Crocierissime - I dati raccolti confermano l'ascesa di questa regione, con un aumento significativo del 6% rispetto all'anno precedente. Le coste affascinanti e le città storiche del Nord Europa esercitano un magnetismo irresistibile sui viaggiatori, sempre più desiderosi di esplorare nuove frontiere marittime. In questo contesto, le crociere si confermano una scelta eccellente per godere appieno di questa destinazione: comode, lussuose e ora ancora più accessibili grazie ad una diminuzione del 4% dei prezzi».   [post_title] => Crociere 2024, Mediterraneo, Grecia e Nord Europa le destinazioni più gettonate per l'estate [post_date] => 2024-04-17T11:33:09+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713353589000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465694 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’aeroporto di Olbia è saldamente alla guida della crescita degli scali sardi: nel 2023 ha infatti registrato un incremento del 10,9% dei passeggeri rispetto al 2019. E’ l’unico aeroporto della Sardegna a registrare un valore così positivo in termini percentuali rispetto al periodo pre-Covid. A Cagliari la crescita rispetto al 2019 è stata del +2,6%, ma il dato è molto positivo nel confronto fra 2022 e 2023, dove l’incremento è stato del 10,4%. In Sardegna si è passati da 4,7 milioni di passeggeri a quasi 4,9 milioni nel 2023. Olbia aveva registrato nel 2019 2,9 milioni di passeggeri mentre lo scorso anno il numero degli arrivi è salito a 3,2 milioni di persone; dal 2022 al 2023 a Olbia l’incremento è stato più contenuto, cioè del 3,7%, mentre è Cagliari ha mostrare il dato più alto (10,4%). Cala invece Alghero, con meno di 1,5 milioni di passeggeri nel 2023 e una riduzione del 2,3% degli arrivi rispetto al 2022, mentre rispetto al 2019 ha segnato una crescita del 7,7%. Da evidenziare la performance particolarmente positiva delle rotte internazionali: a Olbia sono arrivati a 1,42 milioni di passeggeri (13,9% nel 2023) superando Cagliari, mentre risulta in calo il dato domestico (-3%). Ad Alghero la situazione è inversa, in quanto il traffico internazionale ha registrato una decrescita del 10% sui collegamenti. [post_title] => Sardegna: il traffico internazionale dell'aeroporto di Olbia cresce a doppia cifra sul 2019 [post_date] => 2024-04-17T09:43:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713346981000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465682 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il gruppo Palladium debutta negli Emirati con un Ushuaïa Unexpected Hotels & Residences. La struttura alberghiera si trova sull'isola di Al Marjan a Ras Al Khaimah, una delle principali destinazioni turistiche e di investimento della regione. Comprenderà un club sulla spiaggia, un ristorante e una piscina a sfioro, tutti situati accanto Wynn Resort Island e con vista sul golfo d’Arabia. Il progetto annunciato sarà realizzato in collaborazione con Al Marjan e Almal Real Estate Development. "Questo è un triplo traguardo per l'azienda, poiché annunciamo il nostro debutto nella Penisola arabica, la crescita di un marchio emblematico per noi e il primo ingresso del gruppo nel segmento delle branded residences", commenta il ceo di Palladium Hotel Group, Jesús Sobrino. La novità segna anche il primo step di una prossima evoluzione del brand Ushuaïa Unexpected Hotels. Nato a Ibiza nel 2011 darà il via al marchio The Unexpected Hotels & Residences. Il processo sarà realizzato gradualmente a partire dalla fine di questa stagione estiva, culminando con la ristrutturazione entro il 2025 della Ushuaïa Tower, che sarà ribattezzata The Unexpected Ibiza Hotel. A partire dall'estate 2025 lo stabilimento di Playa d'en Bossa (Ibiza) sarà così caratterizzato dal rinnovato The Unexpected Ibiza Hotel, con 181 camere e suite, nonché dall'Ushuaïa Ibiza Beach Hotel, con 234 camere e suite. Successivamente il brand darà il benvenuto al suo primo progetto internazionale, con l’apertura dei The Unexpected Al Marjan Island Hotel e The Unexpected Al Marjan Island Residences, previste per il 2026. [post_title] => Palladium sbarca negli Emirati con il brand Ushuaïa Unexpected Hotels & Residences [post_date] => 2024-04-17T09:33:30+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713346410000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465666 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il governo del Western Australia ed Emirates hanno siglato una nuova partnership attraverso Tourism Western Australia. Un patto che nasce dall'aumento della domanda da parte dei visitatori provenienti dall’Italia: il confronto anno su anno (1° trimestre 2024 rispetto al 1° trimestre 2023) emerge che il vettore di Dubai ha registrato un aumento dell’11% dei passeggeri italiani interessati a questa destinazione. Di conseguenza la compagnia aerea ha ampliato la capacità della rotta da Dubai a Perth, con la ripresa di un secondo servizio giornaliero a partire dal 1° dicembre 2024. Emirates e Tourism Western Australia collaboreranno quindi per aumentare la visibilità dello Stato attraverso campagne di marketing congiunte. L'interesse degli italiani per la destinazione è in crescita: alla del 2023, sono stati 11 mila i nostri connazionali che hanno visitato il Western Australia, spendendo in totale 26 milioni di euro e usufruendo di 711 mila pernottamenti, con un incremento del 37% rispetto al 2019.  L'offerta di esperienze e attrazioni è destinata ad aumentare nel 2024: chi vuole conoscere meglio la cultura aborigena potrà recarsi al Murujuga National Park, nominato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco e sede della più grande collezione di petroglifi al mondo. L'area è un importante sito aborigeno che vanta un’arte rupestre risalente a 50.000 anni fa. Per coloro che desiderano vedere da vicino la fauna marina e le meravigliose coste del nord, le crociere Kimberley Expedition hanno dato il benvenuto ai nuovi operatori di lusso Seabourn e Scenic. Il Kimberley è una delle ultime terre selvagge rimaste al mondo e le sue crociere sono state descritte alla stregua di quelle operate in Antartide. Anche le strutture ricettive in tutto lo Stato sono in aumento, dagli hotel più esclusivi di Perth, la capitale più soleggiata del Paese, ai lodge di lusso come il nuovo Wadjemup Lodge di Rottnest Island, che aprirà a fine 2024.   [post_title] => Western Australia fa coppia con Emirates: cresce la domanda dall'Italia verso la destinazione [post_date] => 2024-04-16T15:28:09+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713281289000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "giver loperatore cresce pianifica nuovi investimenti" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":51,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1971,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465890","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nelle parole di Franco Gattinoni c’è tutto l’orgoglio di un settore che in molti hanno dato per morto negli ultimi 20 anni e che invece non solo ha mostrato una invidiabile resilienza ma rivela ora anche una capacità di ripresa per certi versi inaspettata. Reduce da un 2023 con numeri importanti, il presidente del gruppo che porta il suo nome si presenta sul palco della convention in corso di svolgimento a Istanbul, mostrando la determinazione di chi non ha mai mollato, neppure nei momenti più difficili: “Ci sono stati persino dei ministri del Turismo che ci hanno dati per spacciati. Eppure siamo ancora qui. Anzi, stando ai dati più recenti di Gfk il trend si è invertito. Per la prima volta sostanzialmente dall’inizio del nuovo Millennio, nel post-Covid la quota di mercato travel servita dalle agenzia di viaggio è tornata a crescere, risalendo da quel 18% che le ultime rilevazioni disponibili assegnavano al mondo del trade”.\r\n\r\nIl post-pandemia, è un fenomeno risaputo, ha permesso ad alcuni di riscoprire il valore del servizio delle adv: “Le persone da noi non cecano solo assistenza in materia burocratica, come per esempio sulla questione passaporti. In molti è emersa la consapevolezza di quanto importante sia il nostro ruolo per proteggersi dai piccoli e grandi inconvenienti dei viaggi. Ora dobbiamo impegnarci a sfruttare ancora di più questa opportunità”.\r\n\r\nIn arrivo un nuovo motore di ricerca\r\n\r\nEcco allora il focus che il network porrà nei prossimi mesi sugli investimenti in comunicazione e visibilità, ma specialmente in tecnologia. Novità dell’anno sarà tra le altre cose il nuovo motore di ricerca che andrà presto a sostituire quello attuale della piattaforma Gattinoni, incrementando ulteriormente la fruibilità, la semplicità di utilizzo e il contributo della parte Ai. “Ma soprattutto - spiega il nuovo a.d. della business unit Travel, Mario Vercesi - sarà realizzato in modo da incorporare sia il prodotto dinamico, sia quello dei fornitori partner e l’offerta a nostro marchio”. L’obiettivo, aggiunge il direttore generale Sergio Testi, è quello di andare a intercettare i nuovi cluster di clientela, quelli che non si sono mai accostati a un’adv e quelli che si sono allontanati, con una proposta sempre più in grado di assicurare risposte immediate, adeguate ai tempi del consumo contemporaneo.\r\n\r\nQuestione carenza di marginalità\r\n\r\nCerto le sfide non mancano, conclude Gattinoni. A partire dall’atavica carenza di marginalità che praticamente da sempre caratterizza il mondo della distribuzione travel, nei confronti di tutti gli altri comparti merceologici: “Un po’ è colpa nostra. Mi capita ancora troppo spesso di relazionarmi con agenti che non conoscono i propri bilanci. Ci si concentra sull’estetica della pratica, magari anche su qualche premio vinto, ma si perde a volte di vista l’elemento più importante: i numeri”.\r\n\r\nDistorsioni nei cieli: commissioni, accesso al prodotto e questione carte di credito\r\n\r\nMa non è solo una faccenda interna alle agenzie: “Il nostro mercato soffre di distorsioni inimmaginabili in altri contesti: non si può parlare di etica del giusto guadagno se fornitori importanti come i vettori aerei minano alla base la nostra redditività. Sto parlando di commissioni, di parità di accesso al prodotto e della questione della carte di credito. Tutte situazioni inaccettabili, che conosciamo bene e che noi, anche con il supporto di Fto e delle altre associazioni, stiamo cercando di affrontare. Rincuora sapere che le organizzazioni di categoria finlandesi hanno recentemente vinto un ricorso contro Finnair per l’accesso alle tariffe nette della biglietteria della compagnia. Non penso invece che ci sia nulla da aggiungere alla follia di chi pretenderebbe di vendere i propri voli esclusivamente attraverso i propri canali proprietari, così come di chi si rifiuta di accettare le carte di credito delle agenzie. Tutte questioni su cui ci sono tavoli aperti con i ministeri e che sono certo riusciremo presto a risolvere. Perché sono da sempre convinto che non ci si debba rassegnare alle cose sbagliate. Prima o poi occorre farle tornare a posto”.","post_title":"Orgoglio Gattinoni: il trend si è invertito. Le adv tornano a crescere","post_date":"2024-04-19T10:41:45+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1713523305000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465791","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Airport Handling, la società controllata a maggioranza da dnata, fornitore leader mondiale per servizi aerei e di viaggio, ha recentemente inaugurato i suoi nuovi uffici presso l'aeroporto di Roma Fiumicino. \r\nInvestimento che rientra nel più ampio stanziamento multimilionario della società, da oltre 20 milioni di euro in attrezzature avanzate per il supporto a terra, a seguito dell’aggiudicazione della gara per i servizi di assistenza a terra nello scalo di Roma. \r\nAirport Handling fornirà una gamma di servizi passeggeri e di rampa sicuri e di qualità alle compagnie aeree che operano a Fiumicino. Attualmente mira ad avviare le operazioni presso l’aeroporto di Roma nella seconda metà del 2024 e, al momento, prevede di impiegare oltre 1.800 operatori con elevata professionalità acquisita nel settore aeroportuale. Le prime assunzioni hanno già portato all’inserimento di un primo gruppo manageriale, selezionato localmente, con una vasta competenza ed esperienza nel mercato romano.\r\nLa consegna della nuova flotta di attrezzature di Airport Handling destinata alle operazioni presso l’aeroporto di Roma Fiumicino è prevista dall’inizio dell’estate e comprende sia veicoli elettrici che alimentati con carburante Hvo.\r\nL’espansione romana di Airport Handling rafforza la posizione di fornitore leader di servizi aeroportuali in Italia: partner di fiducia di oltre 60 compagnie aeree, la società gestisce oggi più di 22 milioni di passeggeri e 82.000 voli all'anno nei due aeroporti di Milano, Malpensa e Linate.\r\nL'azionista di maggioranza di Airport Handling è dnata, l’attore globale nel settore dei servizi aerei combinati, che opera in oltre 120 aeroporti in tutto il mondo. Oltre all'attività di assistenza a terra, dnata fornisce anche servizi di catering e vendita al dettaglio in tutti i principali aeroporti italiani, incluso Roma Fiumicino.\r\n ","post_title":"Airport Handling, dnata: nella seconda metà 2024 l'avvio delle operazioni a Roma Fiumicino","post_date":"2024-04-18T10:40:19+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713436819000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465788","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Mangia’s Brucoli, Sicily, ha ufficialmente riaperto i battenti il 12 aprile, dopo un'ampia ristrutturazione dell'intera struttura a seguito di un investimento di 27 milioni di euro. \r\nCome anticipato, la riapertura segna di fatto il debutto della struttura siciliana nella Autograph Collection Hotels, parte del portafoglio globale di Marriott Bonvoy: situata nei pressi di un villaggio di pescatori sulla costa orientale della Sicilia, con viste mozzafiato sull'Etna e sul mare, dista soli 40 minuti di auto dall'aeroporto di Catania. \r\n\r\nIn seguito alla ristrutturazione, ora il resort dispone di una serie di nuove facilities, tra cui una pista da corsa, campi da tennis, beach volley e bocce, oltre ad un campo da calcio e sport acquatici, tra cui canoa e stand up paddle. Il resort ha inoltre tre piscine: la piscina principale, la piscina per adulti e la piscina per famiglie.\r\nA disposizione degli ospiti quattro ristoranti alla carta che offrono menù preparati con cura da chef esperti - Donna Floriana Bistrot, Al Grano Pizzeria, Scausu Grill e Kaigan Sushi Bar - oppure gustare un buffet di piatti italiani e internazionali presso il ristorante Mediterra. Hanno inoltre la possibilità di rilassarsi con un drink rinfrescante e uno spuntino al Lime Pool Bar e al Chosquito Bar.\r\nNon manca un centro benessere, come pure i negozi mentre per i piccoli ospiti c’è il miniclub. Inoltre, sono stati creati nuovi spazi interni, tra cui una sala di coworking e sale riunioni con una capacità fino a 750 persone, ideali per ospitare eventi Mice.","post_title":"Mangia's Brucoli, Sicily ha riaperto i battenti per la stagione 2024, dopo un'ampia ristrutturazione","post_date":"2024-04-18T10:33:55+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1713436435000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465778","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"“Le agenzie di viaggio fisiche, e non le ‘ota pirata’, hanno inviato una segnalazione all’Antitrust per la condotta scorretta di Ryanair che, fra l’altro, fa leva sulla sua posizione dominante detenuta sui mercati del trasporto aereo per estendere il suo potere di mercato all’offerta di altri servizi turistici. Autorità che ha successivamente deliberato l’avvio del procedimento cautelare contro la compagnia aerea, ritenendo che ci siano i presupposti per arrecare un danno grave alle agenzie di viaggio fisiche e dunque agli stessi consumatori, precludendo di fatto la possibilità di avere un accesso libero, effettivo e trasparente ai voli Ryanair presso le agenzie fisiche. Dunque, è il vettore aereo che limita il mercato e non viceversa”.\r\nQueste le parole di Gianni Rebecchi, presidente di Assoviaggi Confesercenti, alla vigilia dell’audizione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.\r\n“Si tratta dunque di agenzie di viaggio regolarmente autorizzate in Italia ad operare - prosegue Rebecchi - è necessario quindi innanzitutto distinguere tra online travel agency, agenzie di viaggi online, dal settore retail distributivo di servizi turistici.\r\n\r\nAssistenza\r\n\"Le agenzie fisiche offrono, infatti, una consulenza specifica anche a quei clienti - ad esempio la fascia di viaggiatori più anziana - che necessitano di assistenza proprio durante la fase di prenotazione di un volo o di specifici servizi turistici online, perché non hanno dimestichezza con le procedure o non vogliono utilizzare la carta di credito.\r\n\"Un servizio specializzato per districarsi tra le complessità, i vincoli penali e le numerose limitazioni previste sulla piattaforma web, come il piano tariffario esposto sul sito della compagnia aerea e soprattutto per l’acquisto dei biglietti aerei introducendo, in fase di prenotazione, anche elementi di altre tipologie di servizi come le assicurazioni, o ancora piani tariffari relativi ai bagagli da imbarcare o meno con numerose distinzioni.\r\n\r\nCheck-in online\r\n\"Infine, il servizio del check-in online e la stampa della carta d’imbarco, poiché una volta arrivati al banco della compagnia aerea in aeroporto se non si è fatto il check-in anticipatamente, si paga un costo aggiuntivo. Ed, infine, l’assistenza diretta con un esperto nel caso di modifica della data di un biglietto aereo o la cancellazione di un volo, altrimenti affidata ad una chat spesso irraggiungibile con nessuna assistenza effettiva nel caso di prenotazione”.\r\n“Una consulenza ad ampio spettro - conclude il presidente - che attraverso un agente di viaggio, pianifica e vende i servizi turistici più competitivi ed adeguati alle esigenze del proprio cliente, e che per questo non può essere limitata nel giusto rispetto della concorrenza tra imprese e dei consumatori”.","post_title":"Rebecchi: \"Le agenzie fisiche hanno segnalato Ryanair non le ota\"","post_date":"2024-04-18T10:01:42+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1713434502000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465749","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovi piani di crescita per Aegean: la compagnia aerea greca ha infatti deciso di investire in una versione ad ampio raggio e con una qualità di cabina migliorata dell'A321neo per creare una sottoflotta \"special purpose\" composta inizialmente da 4 aeromobili A321neo in grado di raggiungere e servire al meglio i mercati extra-Ue, soprattutto a Sud e Sud-est della Grecia.\r\n\r\nQuesti quattro nuovi A321neo saranno dotati di serbatoi di carburante supplementari, in grado di garantire la capacità operativa per voli fino a 7,5 ore. Altrettanto importante è la configurazione della cabina, che sarà completamente diversa, con un livello di comfort più elevato sia per i passeggeri di Economy che di Business Class e un numero di posti che sarà ridotto dai 220 della versione standard dell'A321neo di Aegean a meno di 180 posti.\r\n\r\nTra le caratteristiche aggiuntive ci saranno anche la connettività satellitare, l'intrattenimento in volo (schermi Ife) in ogni sedile e, soprattutto, un prodotto di classe Business con sedili premium lie-flat.\r\n\r\n«Crediamo nella grande opportunità per Aegean e per il nostro Paese che si trova nei mercati in via di sviluppo al di fuori dell'UE, nell'area del Golfo, in Africa o nelle regioni dell'Asia, che potrebbero essere serviti con una versione speciale, ad ampio raggio, dell'A321neo, data la nostra posizione all'estremità sudorientale dell'Europa - ha spiegato il ceo, Dimitris Gerogiannis -. Stiamo facendo un investimento significativo nell'estensione del raggio d'azione e in un livello di comfort totalmente nuovo per una prima 'sottoflotta' di quattro aeromobili, per dare ai nostri equipaggi lo strumento giusto per rappresentare al meglio i valori di Aegean in questi mercati con voli più lunghi».\r\n\r\nI nuovi velivoli, in consegna tra il 2026 e il 2027, potrebbero essere impiegati quindi verso destinazioni extra Ue esistenti e potenzialmente nuove con un tempo di volo minimo di circa 4 ore e fino a 7,5 ore. Ad esempio verso località del Golfo, come quelle già servite (Riyadh, Jeddah, Dubai) o altre (ad esempio Bahrein, Doha, Oman), ma anche in Africa centrale (ad esempio Lagos, Addis Abeba, Nairobi) e in Asia con la possibilità di servire rotte come Delhi o Mumbai in India o Almati in Kazakistan.\r\n\r\n ","post_title":"Aegean fa rotta su mercati extra-Ue con quattro nuovi A321neo \"special purpose\"","post_date":"2024-04-18T09:15:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713431709000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465715","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’itinerario che tocca la Scandinavia con i suoi meravigliosi fiordi registra un aumento del 6% nelle prenotazioni estive rispetto allo scorso anno, preceduto solo dalle classiche mete del Mediterraneo Occidentale e delle Isole Greche.\r\n\r\n \r\n\r\nSecondo Crocierissime, agenzia web leader in Italia interamente dedicata al mondo delle crociere, quest’anno il Nord Europa emerge come una delle destinazioni più ambite per l'estate 2024, registrando un aumento significativo del 6% rispetto all'anno precedente.\r\n\r\nQuesto trend testimonia l'attrattiva crescente delle coste e città storiche della regione, che stanno catturando l'interesse di un numero sempre più alto di viaggiatori desiderosi di esplorare nuovi orizzonti marittimi. Gli itinerari estivi per eccellenza che richiamano persone da tutto il mondo per la presenza di acque cristalline e una cultura vivace, il Nord Europa permette di navigare sia nelle suggestive e profonde acque dei fiordi norvegesi, come Hellesylt, Geiranger, Bergen o Stavanger, e di spingersi fino a Capo Nord, sia di ripercorrere le rotte degli antichi vichinghi tra le fiabesche capitali del Mar Baltico, città maestose ed eleganti ricche di cultura e tradizioni.\r\n\r\nE' possibile anche visitare gli incredibili paesaggi appena sotto il circolo polare artico, con iceberg in movimento e verdi vallate in Groenlandia, ghiacciai perenni, geyser e sorgenti termali in Islanda, grandi fiordi e spiagge \"caraibiche\" alle Lofoten, le spettacolari terre illuminate dal sole di mezzanotte. \r\n\r\n \r\n\r\nDall’indagine di Crocierissime emerge un altro dato interessante riguardo i prezzi delle crociere per luglio e agosto 2024, che mostrano una diminuzione del 4% rispetto all'anno precedente. Questo trend potrebbe essere un'opportunità per i viaggiatori di approfittare di tariffe più convenienti e di pianificare la propria vacanza estiva all’insegna del comfort senza spendere una fortuna.\r\n\r\n«In un panorama in continua evoluzione, è entusiasmante osservare il crescente interesse dei viaggiatori per il Nord Europa come meta estiva privilegiata nel 2024 - afferma Laura Amoretti, CEO di Crocierissime - I dati raccolti confermano l'ascesa di questa regione, con un aumento significativo del 6% rispetto all'anno precedente. Le coste affascinanti e le città storiche del Nord Europa esercitano un magnetismo irresistibile sui viaggiatori, sempre più desiderosi di esplorare nuove frontiere marittime. In questo contesto, le crociere si confermano una scelta eccellente per godere appieno di questa destinazione: comode, lussuose e ora ancora più accessibili grazie ad una diminuzione del 4% dei prezzi».\r\n\r\n ","post_title":"Crociere 2024, Mediterraneo, Grecia e Nord Europa le destinazioni più gettonate per l'estate","post_date":"2024-04-17T11:33:09+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713353589000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465694","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’aeroporto di Olbia è saldamente alla guida della crescita degli scali sardi: nel 2023 ha infatti registrato un incremento del 10,9% dei passeggeri rispetto al 2019. E’ l’unico aeroporto della Sardegna a registrare un valore così positivo in termini percentuali rispetto al periodo pre-Covid.\r\n\r\nA Cagliari la crescita rispetto al 2019 è stata del +2,6%, ma il dato è molto positivo nel confronto fra 2022 e 2023, dove l’incremento è stato del 10,4%. In Sardegna si è passati da 4,7 milioni di passeggeri a quasi 4,9 milioni nel 2023.\r\n\r\nOlbia aveva registrato nel 2019 2,9 milioni di passeggeri mentre lo scorso anno il numero degli arrivi è salito a 3,2 milioni di persone; dal 2022 al 2023 a Olbia l’incremento è stato più contenuto, cioè del 3,7%, mentre è Cagliari ha mostrare il dato più alto (10,4%). Cala invece Alghero, con meno di 1,5 milioni di passeggeri nel 2023 e una riduzione del 2,3% degli arrivi rispetto al 2022, mentre rispetto al 2019 ha segnato una crescita del 7,7%.\r\n\r\nDa evidenziare la performance particolarmente positiva delle rotte internazionali: a Olbia sono arrivati a 1,42 milioni di passeggeri (13,9% nel 2023) superando Cagliari, mentre risulta in calo il dato domestico (-3%). Ad Alghero la situazione è inversa, in quanto il traffico internazionale ha registrato una decrescita del 10% sui collegamenti.","post_title":"Sardegna: il traffico internazionale dell'aeroporto di Olbia cresce a doppia cifra sul 2019","post_date":"2024-04-17T09:43:01+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713346981000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465682","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il gruppo Palladium debutta negli Emirati con un Ushuaïa Unexpected Hotels & Residences. La struttura alberghiera si trova sull'isola di Al Marjan a Ras Al Khaimah, una delle principali destinazioni turistiche e di investimento della regione. Comprenderà un club sulla spiaggia, un ristorante e una piscina a sfioro, tutti situati accanto Wynn Resort Island e con vista sul golfo d’Arabia. Il progetto annunciato sarà realizzato in collaborazione con Al Marjan e Almal Real Estate Development. \"Questo è un triplo traguardo per l'azienda, poiché annunciamo il nostro debutto nella Penisola arabica, la crescita di un marchio emblematico per noi e il primo ingresso del gruppo nel segmento delle branded residences\", commenta il ceo di Palladium Hotel Group, Jesús Sobrino.\r\n\r\nLa novità segna anche il primo step di una prossima evoluzione del brand Ushuaïa Unexpected Hotels. Nato a Ibiza nel 2011 darà il via al marchio The Unexpected Hotels & Residences. Il processo sarà realizzato gradualmente a partire dalla fine di questa stagione estiva, culminando con la ristrutturazione entro il 2025 della Ushuaïa Tower, che sarà ribattezzata The Unexpected Ibiza Hotel. A partire dall'estate 2025 lo stabilimento di Playa d'en Bossa (Ibiza) sarà così caratterizzato dal rinnovato The Unexpected Ibiza Hotel, con 181 camere e suite, nonché dall'Ushuaïa Ibiza Beach Hotel, con 234 camere e suite. Successivamente il brand darà il benvenuto al suo primo progetto internazionale, con l’apertura dei The Unexpected Al Marjan Island Hotel e The Unexpected Al Marjan Island Residences, previste per il 2026.","post_title":"Palladium sbarca negli Emirati con il brand Ushuaïa Unexpected Hotels & Residences","post_date":"2024-04-17T09:33:30+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1713346410000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465666","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il governo del Western Australia ed Emirates hanno siglato una nuova partnership attraverso Tourism Western Australia. Un patto che nasce dall'aumento della domanda da parte dei visitatori provenienti dall’Italia: il confronto anno su anno (1° trimestre 2024 rispetto al 1° trimestre 2023) emerge che il vettore di Dubai ha registrato un aumento dell’11% dei passeggeri italiani interessati a questa destinazione. Di conseguenza la compagnia aerea ha ampliato la capacità della rotta da Dubai a Perth, con la ripresa di un secondo servizio giornaliero a partire dal 1° dicembre 2024.\r\nEmirates e Tourism Western Australia collaboreranno quindi per aumentare la visibilità dello Stato attraverso campagne di marketing congiunte.\r\nL'interesse degli italiani per la destinazione è in crescita: alla del 2023, sono stati 11 mila i nostri connazionali che hanno visitato il Western Australia, spendendo in totale 26 milioni di euro e usufruendo di 711 mila pernottamenti, con un incremento del 37% rispetto al 2019. \r\n\r\nL'offerta di esperienze e attrazioni è destinata ad aumentare nel 2024: chi vuole conoscere meglio la cultura aborigena potrà recarsi al Murujuga National Park, nominato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco e sede della più grande collezione di petroglifi al mondo. L'area è un importante sito aborigeno che vanta un’arte rupestre risalente a 50.000 anni fa. Per coloro che desiderano vedere da vicino la fauna marina e le meravigliose coste del nord, le crociere Kimberley Expedition hanno dato il benvenuto ai nuovi operatori di lusso Seabourn e Scenic. Il Kimberley è una delle ultime terre selvagge rimaste al mondo e le sue crociere sono state descritte alla stregua di quelle operate in Antartide.\r\n\r\nAnche le strutture ricettive in tutto lo Stato sono in aumento, dagli hotel più esclusivi di Perth, la capitale più soleggiata del Paese, ai lodge di lusso come il nuovo Wadjemup Lodge di Rottnest Island, che aprirà a fine 2024.\r\n\r\n ","post_title":"Western Australia fa coppia con Emirates: cresce la domanda dall'Italia verso la destinazione","post_date":"2024-04-16T15:28:09+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1713281289000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti