24 April 2024

Battezzata a Doha la World Europa, nuova ammiraglia della flotta Msc

[ 0 ]

E’ stata ufficialmente battezzata a Doha, in Qatar, la World Europa, nuova ammiraglia della flotta Msc. La cerimonia si è svolta presso il nuovissimo Grand Cruise terminal, alla presenza del comandante, il capitano Marco Massa, delle autorità locali e di numerosi ospiti internazionali. Accolti dal comico, produttore e imprenditore Hamad Al Amari, i partecipanti all’evento hanno assistito alle performance di artisti locali, a proiezioni di video-mapping direttamente sullo scafo della nave, a spettacoli di droni e a fuochi d’artificio sullo skyline della città, partecipando infine a una cena di gala nei ristoranti della nave e a un concerto di Matteo Bocelli che ha presentato il suo nuovo singolo per la prima volta a Doha.

Alimentata a gas naturale liquefatto (gnl), il combustibile fossile più pulito al momento disponibile sul mercato, la World Europa è la prima unità al mondo a incorporare la tecnologia delle celle a combustibile, in grado di ridurre in maniera significativa, unitamente alla presenza di numerose altre soluzioni ecologiche all’avanguardia, l’impatto ambientale complessivo della nave, eliminando quasi del tutto le emissioni di inquinanti atmosferici, tra cui gli ossidi di zolfo e le polveri sottili, e riducendo notevolmente gli ossidi di azoto e le emissioni di Co2 fino al 25%.

La World Europa è anche la prima nave World Class. Con 22 ponti, 215.863 tonnellate di stazza lorda, 47 metri di larghezza, 40 mila metri quadrati di spazio pubblico e 2.626 cabine, è una vera metropoli ultramoderna dotata pure di 33 ristoranti, bar e lounge, ognuno con uno stile e un’atmosfera distinti, tra cui sei locali tematici e sette nuovissimi concept di bar e caffetterie, sei piscine in parti diverse della nave e l’Msc Yacht Club più lussuoso della compagnia. La World Europa trascorrerà la propria stagione inaugurale in Medio Oriente, offrendo crociere di sette notti a Dubai, Abu Dhabi, Sir Bani Yas Island, Emirati Arabi, Dammam, Arabia Saudita e Doha, Qatar. La stagione inizierà il 20 dicembre con una crociera speciale di quattro notti da Doha a Dubai. In partenza da Dubai il 25 marzo 2023, la World Europa si dirigerà poi verso il mar Mediterraneo per l’estate 2023, offrendo crociere di sette notti con scalo nei porti italiani di Genova, Napoli e Messina, oltre che a La Valletta a Malta, Barcellona in Spagna e Marsiglia in Francia.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466234 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ripartono da oggi mercoledì 24 aprile i collegamenti SNAV da Ancona per il porto di Spalato, in Croazia. La compagnia del Gruppo MSC impegnerà sulla linea il cruise ferry MSC Aurelia, dotato di ampi spazi e comfort per i passeggeri. I collegamenti sono previsti fino ad ottobre con tre partenze settimanali, il lunedì, mercoledì e venerdì da Ancona con rientro il martedì, giovedì e la domenica da Spalato. Nei periodi di alta stagione, per offrire una maggiore disponibilità, le partenze saranno giornaliere. Per l’inizio della linea Ancona-Spalato, SNAV ha lanciato la “Promo 25 Aprile” con uno sconto fino al 20% più auto e moto gratis sul viaggio di ritorno, escluso supplementi e diritti. L’offerta è soggetta a disponibilità limitata ed è valida per le prenotazioni effettuate dal 23 al 29 aprile, per i viaggi da aprile e giugno 2024. Anche quest’anno SNAV conferma la formula “Zero Pensieri” che prevede la possibilità di cancellazione della prenotazione con rimborso del 100% (escluso i diritti di prevendita, di prenotazione e assicurazione) fino a 30 giorni prima della partenza.       [post_title] => Snav, al via i collegamenti per la Croazia con Msc Aurelia [post_date] => 2024-04-24T11:53:58+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713959638000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466196 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lufthansa City Airlines spiccherà il volo il prossimo 26 giugno sulla rotta da Monaco a Birmingham e da oggi, 24 aprile, è possibile prenotare i biglietti per volare attraverso tutto il network dell'ultima nata del colosso tedesco.  La compagnia è completamente integrata nel network degli hub Lufthansa di Francoforte e Monaco: inizialmente il vettore coprirà le rotte da Monaco verso destinazioni europee e tedesche tra cui Birmingham, Hannover e Düsseldorf. La flotta è attualmente composta da aeromobili della famiglia A320, ma in casa Lufthansa ci sono in ordine 40 Airbus A220-300 a basso consumo di carburante e altre 20 opzioni di acquisto, che consentiranno al vettore di ampliare il numero delle destinazioni collegate in Europa.   [post_title] => Lufthansa City Airlines: aperte da oggi le vendite dei voli che decolleranno il 26 giugno [post_date] => 2024-04-24T09:37:49+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713951469000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466155 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo 11 anni di assenza, e una lunga parentesi in Costa Crociere, Neil Palomba torna in Msc Cruises, per cui ricoprirà il ruolo di executive vice president of operations della divisione statunitense, con la responsabilità di gestire e sviluppare l'attività della compagnia in Nord America. Dal 1996 al 2013, Palomba aveva ricoperto vari incarichi nel gruppo italo-svizzero, tra cui quello di chief operating officer a Fort Lauderdale, dal 2006 al 2010. Tre anni dopo era quindi entrato in Carnival, diventando prima direttore generale Costa Crociere con base a Genova, e poi vicepresidente esecutivo e direttore operativo di Carnival Cruise Line a Miami. Lasciata la compagnia Usa, Palomba aveva quindi fondato una società di consulenza negli Stati Uniti. [post_title] => Neil Palomba torna alle origini e diventa numero due negli Usa di Msc Crociere [post_date] => 2024-04-23T12:49:58+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713876598000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466150 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sicani Villages continua a raccogliere consensi nel panorama turistico grazie alla sua offerta basata sull'esperienzialità e sull'autenticità dei luoghi. Dopo il successo riscontrato alla Borsa Mediterranea del Turismo, il nuovo network di realtà sicane ha recentemente concluso un educational tour con un selezionato gruppo di top buyer provenienti da Europa, Stati Uniti e Sudamerica. Un viaggio che ha permesso loro di scoprire i tesori nascosti di questi luoghi, vivendo in prima persona le diverse offerte e immergendosi nell'anima del territorio grazie all'incontro con le persone che lo abitano. I dati preliminari sui flussi turistici in Sicilia, presentati durante la Bit 2024, confermano un incremento del 10,8% rispetto al 2022, con una componente straniera in crescita del 24,8%. Questa tendenza è dovuta in parte all'allungamento della stagione turistica e alla diversificazione dell'offerta, che ha portato a una maggiore attenzione verso la destinazione anche al di fuori dei mesi estivi. Tra le proposte più richieste e apprezzate di Sicani Villages spiccano quindi le esperienze relazionali, come le cene conviviali negli home restaurant e l'opportunità di immergersi nella vita locale come veri insider, entrando a stretto contatto con un capitale umano dal valore inestimabile. La rete si propone come un progetto turistico unico, con un network di attori dell'accoglienza locale, guidati da un tour operator specializzato nell'organizzazione di viaggi su misura per viaggiatori desiderosi di appartenere al territorio. “A sei mesi dal lancio del progetto siamo sempre più convinti che sia importante offrire un turismo al di fuori dei soliti percorsi – afferma Laura Massoni, Pure Sicily –, che permetta ai viaggiatori di connettersi profondamente con luoghi e persone. Gli Stati Uniti e il Sudamerica, in particolare l'Argentina, rappresentano una quota significativa del mercato estero per i Borghi Sicani, attratti dalla ricerca di un viaggio alla scoperta delle proprie origini familiari e dalla voglia di scoprire autentiche località e comunità siciliane”. [post_title] => Sicani Villages sempre più internazionale. Cresce l'interesse da Europa, Stati Uniti e Sudamerica [post_date] => 2024-04-23T12:37:58+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713875878000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466146 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' stato confermato anche per l'estate 2024 il volo Neos Milano - Freeport, frutto della partnership tra la compagnia aerea, il brand Bravo (entrambi di casa Alpitour), nonché il ministero del Turismo, investimenti e aviazione delle Bahamas e il Viva Fortuna Beach by Wyndham. A seguito degli ottimi risultati raggiunti nel 2023, il collegamento quest'anno allunga persino la stagione iniziando il 6 giugno e concludendosi il 5 settembre con voli in calendario ogni giovedì. “Abbiamo ampliato la stagionalità dell’operazione anticipando le partenze di due settimane - conferma Matteo Bolognesi, destination manager mainstream Caribbean & South America Alpitour World -. Per il 2024 ci siamo prefissati un obiettivo sfidante e siamo estremamente fiduciosi di raggiungere il risultato, complice anche il trend positivo del segmento gruppi; in termini, generali attualmente registriamo + 64% prenotazioni rispetto a pari periodo 2023”. Situato sulla costa meridionale dell’isola di Grand Bahama, a 15 chilometri dall’aeroporto e a otto da Port Lucaya, da giugno a settembre la formula Bravo Viva Fortuna Beach arricchisce la proposta del resort con un tocco made in Italy, grazie alla presenza di chef, animatori e assistenti tricolori. Sul fronte prodotto, il gruppo Viva Resorts by Wyndham ha investito nel restyling della struttura con particolare attenzione alle camere destinate al mercato italiano che sono state oggetto di interventi di miglioria, sia negli arredi, sia negli elementi di decoro. Il resort integra anche la proposta f&b. Oltre a quello a buffet, sono presenti tre ristoranti à la carte: Dolce Vita, che propone cucina italiana; Hacienda Don Diego, che offre un menù messicano, in sostituzione di quello asiatico; Viva Cafe, con cucina fusion. Il programma di intrattenimento e le attività completano l’offerta turistica: tra le novità dell’estate 2024 sono inclusi quattro campi da pickleball e una nuova sala giochi e sport, aperta dalle 18 alle 22. “Siamo entusiasti dell’operazione con Alpitour World che, anno dopo anno, si consolida su una destinazione con gli scorci balneari più suggestivi e incontaminati dei Caraibi - aggiunge Giuliana Carniel, vice president sales and revenue management di Viva Resorts by Wyndham -. Il binomio Bravo-Viva Resorts by Wyndham si rafforza costantemente. E anche noi puntiamo a una stagione senza precedenti”. [post_title] => Confermato il binomio Bravo - Viva Fortuna Beach. Si allunga la stagione del Milano-Freeport di Neos [post_date] => 2024-04-23T12:28:11+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713875291000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466118 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Croatia Airlines ha operato i suoi primi voli utilizzando il carburante Saf, in linea con le direttive dell'Unione europea che ne prevedono l'utilizzo, a partire dal 2025. La compagnia aerea croata ha utilizzato questi carburanti sugli aeromobili Airbus 319 e Dash 8-Q400 per i voli internazionali da Zagabria ad Amsterdam, Bruxelles, Copenaghen, Londra e Zurigo, nonché per le rotte domestiche Zagabria-Spalato, Zagabria-Dubrovnik-Zagabria e Zagabria-Pola-Zara.  Il regolamento Ue prevede un aumento graduale della quota obbligatoria di carburanti verdi dal 2% al 70% entro il 2050. A seguito di un voto in plenaria del Parlamento europeo, il Consiglio dell'Ue ha approvato il regolamento ReFuelEu per l'aviazione in ottobre. La legge obbliga gli aeroporti e i fornitori di carburante a garantire che dal 2025 almeno il 2% del carburante per l'aviazione sia green. La percentuale obbligatoria dovrà essere aumentata ogni cinque anni: al 6% nel 2030, al 20% nel 2035, al 34% nel 2040, al 42% nel 2045 e al 70% nel 2050. La flotta di Croatia Airlines comprende oggi 12 aeromobili: quattro A319, due A320 e sei Dash8-Q400; in ordine ci sono altri tre A220-100 e 12 A220-300. [post_title] => Croatia Airlines opera i primi voli con carburante Saf [post_date] => 2024-04-23T11:15:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713870908000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466115 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si rafforza l'integrazione di Nh all'interno di Minor Hotels. Durante l'assemblea generale dello scorso venerdì, gli azionisti della compagnia spagnola controllata dal 2019 dalla società thailandese hanno infatti espresso parere positivo al cambio di nome in Minor Hotels Europe & Americas. La novità intende favorire un'identità aziendale unica e riconoscibile per gli stakeholder, e accelerandone la crescita globale. "L'adozione del nuove nome rappresenta un'importante pietra miliare per noi - sottolinea il ceo di Minor Hotels, Dillip Rajakarier -. La passione condivisa dal nostro team e l'incessante ricerca dell'eccellenza saranno determinanti nei prossimi anni, per creare nuove opportunità di business al fine di raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi di crescita". La collaborazione tra i gruppi ha determinato l’ingresso dei due brand del gruppo spagnolo (Nh Hotels e Nh Collection) in Asia, Medio Oriente e nell’oceano Indiano, con ulteriori espansioni in programma. Ha inoltre rafforzato la posizione di Minor Hotels nei segmenti upscale e luxury in Europa e nelle Americhe grazie all'apertura di proprietà firmate Anantara, Avani e Tivoli. Oggi Minor Hotels Europe & Americas opera con oltre 350 strutture in 30 Paesi e pianifica uno sviluppo in tutti i segmenti, con particolare attenzione ai brand upper-upscale e luxury.   [post_title] => Il gruppo Nh diventa Minor Hotels Europe & Americas [post_date] => 2024-04-23T11:02:51+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713870171000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466031 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una proposta innovativa che vuole superare gli individualismi e puntare al benessere del Paese. E’ stata costruita al termine di un convegno sul sistema portuale, dopo il quale La Spezia ha lanciato agli altri scali dal Nord Tirreno, da Carrara a Savona,  un appello per una strategia congiunta e una collaborazione operativa che consenta di difendere i traffici esistenti, svilupparne nuovi e tutelare gli interessi dell’economia produttiva del Paese. «Da sempre – afferma Mario Sommariva, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar ligure orientale – i porti non collaborano, si combattono e perdono il vero confronto, che è quello con i porti del Nord Europa. Oggi in una situazione di allerta, La Spezia, forte dell’esperienza di successo di reale coordinamento e integrazione con Carrara, lancia un’offerta di collaborazione concreta in prima battuta a Genova e Savona, per presentarsi sul mercato come un sistema coordinato che abbia nella logistica, nelle ferrovie e nell’offerta di servizi anche supplettivi alle difficoltà altrui, la sua chiave vincente». Una richiesta di collaborazione lanciata in un momento di assoluta emergenza determinato in primis dalla situazione di tensione internazionale che penalizza il Mediterraneo. «E la risposta – aggiunge il segretario generale dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure orientale, Federica Montaresi – transita attraverso una risposta di sistema che oggi non è più uno slogan, bensì una necessità cogente per spendere razionalmente le risorse e per porre le grandi opere e in primis i porti al servizio  della domanda che nasce dal sistema economico del Paese uscendo anche da schemi mentali e culturali ormai obsoleti. Nel caso della Liguria coordinando e non contrapponendo lo sforzo di La Spezia e Carrara con quello di Genova e Savona che nei prossimi anni si troveranno ad affrontare l’impatto operativo proprio dei cantieri per la realizzazione delle grandi opere». «È il momento – confermato Paolo Pessina, Presidente di Assagenti – di superare le contrapposizioni e lanciare una grande operazione di marketing territoriale specie presso l’industria, italiana e no, l’immagine reale di un sistema portuale dell’arco tirrenico in grado di rispondere anche con una logistica coordinata ed efficiente alla domanda di servizi». Non casuali le conclusioni del convegno, svolte da Pierpaolo Ribuffo, Ammiraglio diventato proprio in queste ore il coordinatore del Cipom, l’organismo interministeriale incaricato di mettere fine ai conflitti di competenze fra ministeri e di concretizzare una politica del mare nel reale interesse del Paese. «Interesse – ha sottolineato Ribuffo – che può essere raggiunto solo attraverso la concretezza che è stata auspicata dal segretario Montaresi e da un effettivo interfaccia fra porto e attività produttive e industriali». [post_title] => Liguria, una proposta per coordinare i porti della Spezia, Carrara, Genova e Savona [post_date] => 2024-04-23T10:14:33+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713867273000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466062 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_466070" align="alignright" width="300"] Boris Iraheta, segretario generale Cata[/caption] Con il tema ‘Tejiendo Conexiones’ (Intrecciare Connessioni’) si è svolta nei giorni scorsi a El Salvador l’edizione 2024 del Catm, Centroamérica Travel Market, che ha visto la partecipazione di 80 tour operator internazionali provenienti da Europa (Italia inclusa), Nord America e Sud America. L’evento si conferma la piattaforma più importante di commercializzazione e promozione turistica per il rilancio del turismo in Centroamérica, con focus sui paesi di Belize, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panamá e Repubblica Dominicana. "Posizionare correttamente la regione dei Paesi del Cata in Europa significa attrarre nuovi visitatori e ciò resta uno dei nostri principali obiettivi - ha spiegato Boris Iraheta, segretario generale di Cata, Agenzia centroamericana di promozione turistica -. Stiamo lavorando per creare contenuti spingendo le notizie positive attraverso i media dei nostri mercati principali, in modo che questa regione ancora poco conosciuta e a volte ritenuta poco sicura si passi a una nuova percezione. Il Catm riprende dopo la pausa pandemica per ristabilire i contatti commerciali con il mercato europeo, nord americano e sud americano: soprattutto con l’Europa, che nel 2023 ha portato nella regione 2 milioni di visitatori, il 14% sul totale; il 60% dei visitatori è arrivato invece dal Nord America”. Complessivamente, nel 2023 gli arrivi si sono attestati a quota 24,1 milioni, superando quindi il dato pre-pandemia del 2019, quando i turisti erano stati 17,3 milioni; gli italiani, sempre nel 2019, erano stati 169.491, nel 2022, 161.181 ma manca ancora il dato dell'anno scorso. Un prodotto quanto mai ricco e diversificato quello dei paesi centroamericani, che fa perno su antiche civiltà e tesori archeologici come quelli dei Maya, trait d’union di molte destinazioni Cata, foreste tropicali brulicanti di fauna selvatica, il mare, da quello caraibico al Pacifico. La fiera ha mostrato il potenziale dei segmenti emergenti, come il turismo legato al surf, con la particolarità di poter praticare questo sport nei Caraibi e nell'Atlantico durante lo stesso viaggio; il birdwatching e il turismo gastronomico, basato sulla fusione unica di sapori ancestrali e influenze europee e orientali che convergono proprio in quest’area. [caption id="attachment_466071" align="alignleft" width="300"] Morena Valdez, ministra del turismo El Salvador[/caption] "La nostra azione insieme al Catm contribuisce a rafforzare l'economia regionale e a potenziare lo sviluppo del settore turistico attraverso una attenta collaborazione tra pubblico e privato - ha evidenziato Morena Valdez, ministra del turismo salvadoregno durante il Catm 2024 -. Fra gli obiettivi, un forte impegno al miglioramento delle infrastrutture tecnologiche e aeroportuali in primis. Implementare le strutture alberghiere, rendere la destinazione sicura e investire nella formazione. El Salvador vanta una natura unica tra vulcani, laghi, gastronomia e patrimoni Unesco. Nel settore alberghiero si evidenziano cooperazione anche di investimenti italiani".  [gallery ids="466073,466074,466075,466076,466077,466078"] [post_title] => Catm 2024: i Paesi del Centroamerica puntano ad attrarre più turisti dall’Europa [post_date] => 2024-04-22T15:03:51+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713798231000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "battezzata a doha la world europa nuova ammiraglia della flotta msc" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":50,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2523,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466234","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ripartono da oggi mercoledì 24 aprile i collegamenti SNAV da Ancona per il porto di Spalato, in Croazia.\r\n\r\nLa compagnia del Gruppo MSC impegnerà sulla linea il cruise ferry MSC Aurelia, dotato di ampi spazi e comfort per i passeggeri.\r\n\r\nI collegamenti sono previsti fino ad ottobre con tre partenze settimanali, il lunedì, mercoledì e venerdì da Ancona con rientro il martedì, giovedì e la domenica da Spalato. Nei periodi di alta stagione, per offrire una maggiore disponibilità, le partenze saranno giornaliere.\r\n\r\nPer l’inizio della linea Ancona-Spalato, SNAV ha lanciato la “Promo 25 Aprile” con uno sconto fino al 20% più auto e moto gratis sul viaggio di ritorno, escluso supplementi e diritti. L’offerta è soggetta a disponibilità limitata ed è valida per le prenotazioni effettuate dal 23 al 29 aprile, per i viaggi da aprile e giugno 2024.\r\n\r\nAnche quest’anno SNAV conferma la formula “Zero Pensieri” che prevede la possibilità di cancellazione della prenotazione con rimborso del 100% (escluso i diritti di prevendita, di prenotazione e assicurazione) fino a 30 giorni prima della partenza.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Snav, al via i collegamenti per la Croazia con Msc Aurelia","post_date":"2024-04-24T11:53:58+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713959638000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466196","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Lufthansa City Airlines spiccherà il volo il prossimo 26 giugno sulla rotta da Monaco a Birmingham e da oggi, 24 aprile, è possibile prenotare i biglietti per volare attraverso tutto il network dell'ultima nata del colosso tedesco. \r\n\r\nLa compagnia è completamente integrata nel network degli hub Lufthansa di Francoforte e Monaco: inizialmente il vettore coprirà le rotte da Monaco verso destinazioni europee e tedesche tra cui Birmingham, Hannover e Düsseldorf.\r\n\r\nLa flotta è attualmente composta da aeromobili della famiglia A320, ma in casa Lufthansa ci sono in ordine 40 Airbus A220-300 a basso consumo di carburante e altre 20 opzioni di acquisto, che consentiranno al vettore di ampliare il numero delle destinazioni collegate in Europa.\r\n\r\n ","post_title":"Lufthansa City Airlines: aperte da oggi le vendite dei voli che decolleranno il 26 giugno","post_date":"2024-04-24T09:37:49+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713951469000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466155","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dopo 11 anni di assenza, e una lunga parentesi in Costa Crociere, Neil Palomba torna in Msc Cruises, per cui ricoprirà il ruolo di executive vice president of operations della divisione statunitense, con la responsabilità di gestire e sviluppare l'attività della compagnia in Nord America.\r\n\r\nDal 1996 al 2013, Palomba aveva ricoperto vari incarichi nel gruppo italo-svizzero, tra cui quello di chief operating officer a Fort Lauderdale, dal 2006 al 2010. Tre anni dopo era quindi entrato in Carnival, diventando prima direttore generale Costa Crociere con base a Genova, e poi vicepresidente esecutivo e direttore operativo di Carnival Cruise Line a Miami. Lasciata la compagnia Usa, Palomba aveva quindi fondato una società di consulenza negli Stati Uniti.","post_title":"Neil Palomba torna alle origini e diventa numero due negli Usa di Msc Crociere","post_date":"2024-04-23T12:49:58+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713876598000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466150","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sicani Villages continua a raccogliere consensi nel panorama turistico grazie alla sua offerta basata sull'esperienzialità e sull'autenticità dei luoghi. Dopo il successo riscontrato alla Borsa Mediterranea del Turismo, il nuovo network di realtà sicane ha recentemente concluso un educational tour con un selezionato gruppo di top buyer provenienti da Europa, Stati Uniti e Sudamerica. Un viaggio che ha permesso loro di scoprire i tesori nascosti di questi luoghi, vivendo in prima persona le diverse offerte e immergendosi nell'anima del territorio grazie all'incontro con le persone che lo abitano.\r\n\r\nI dati preliminari sui flussi turistici in Sicilia, presentati durante la Bit 2024, confermano un incremento del 10,8% rispetto al 2022, con una componente straniera in crescita del 24,8%. Questa tendenza è dovuta in parte all'allungamento della stagione turistica e alla diversificazione dell'offerta, che ha portato a una maggiore attenzione verso la destinazione anche al di fuori dei mesi estivi.\r\n\r\nTra le proposte più richieste e apprezzate di Sicani Villages spiccano quindi le esperienze relazionali, come le cene conviviali negli home restaurant e l'opportunità di immergersi nella vita locale come veri insider, entrando a stretto contatto con un capitale umano dal valore inestimabile. La rete si propone come un progetto turistico unico, con un network di attori dell'accoglienza locale, guidati da un tour operator specializzato nell'organizzazione di viaggi su misura per viaggiatori desiderosi di appartenere al territorio.\r\n\r\n“A sei mesi dal lancio del progetto siamo sempre più convinti che sia importante offrire un turismo al di fuori dei soliti percorsi – afferma Laura Massoni, Pure Sicily –, che permetta ai viaggiatori di connettersi profondamente con luoghi e persone. Gli Stati Uniti e il Sudamerica, in particolare l'Argentina, rappresentano una quota significativa del mercato estero per i Borghi Sicani, attratti dalla ricerca di un viaggio alla scoperta delle proprie origini familiari e dalla voglia di scoprire autentiche località e comunità siciliane”.","post_title":"Sicani Villages sempre più internazionale. Cresce l'interesse da Europa, Stati Uniti e Sudamerica","post_date":"2024-04-23T12:37:58+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1713875878000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466146","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' stato confermato anche per l'estate 2024 il volo Neos Milano - Freeport, frutto della partnership tra la compagnia aerea, il brand Bravo (entrambi di casa Alpitour), nonché il ministero del Turismo, investimenti e aviazione delle Bahamas e il Viva Fortuna Beach by Wyndham. A seguito degli ottimi risultati raggiunti nel 2023, il collegamento quest'anno allunga persino la stagione iniziando il 6 giugno e concludendosi il 5 settembre con voli in calendario ogni giovedì.\r\n\r\n“Abbiamo ampliato la stagionalità dell’operazione anticipando le partenze di due settimane - conferma Matteo Bolognesi, destination manager mainstream Caribbean & South America Alpitour World -. Per il 2024 ci siamo prefissati un obiettivo sfidante e siamo estremamente fiduciosi di raggiungere il risultato, complice anche il trend positivo del segmento gruppi; in termini, generali attualmente registriamo + 64% prenotazioni rispetto a pari periodo 2023”.\r\n\r\nSituato sulla costa meridionale dell’isola di Grand Bahama, a 15 chilometri dall’aeroporto e a otto da Port Lucaya, da giugno a settembre la formula Bravo Viva Fortuna Beach arricchisce la proposta del resort con un tocco made in Italy, grazie alla presenza di chef, animatori e assistenti tricolori. Sul fronte prodotto, il gruppo Viva Resorts by Wyndham ha investito nel restyling della struttura con particolare attenzione alle camere destinate al mercato italiano che sono state oggetto di interventi di miglioria, sia negli arredi, sia negli elementi di decoro. Il resort integra anche la proposta f&b. Oltre a quello a buffet, sono presenti tre ristoranti à la carte: Dolce Vita, che propone cucina italiana; Hacienda Don Diego, che offre un menù messicano, in sostituzione di quello asiatico; Viva Cafe, con cucina fusion. Il programma di intrattenimento e le attività completano l’offerta turistica: tra le novità dell’estate 2024 sono inclusi quattro campi da pickleball e una nuova sala giochi e sport, aperta dalle 18 alle 22.\r\n\r\n“Siamo entusiasti dell’operazione con Alpitour World che, anno dopo anno, si consolida su una destinazione con gli scorci balneari più suggestivi e incontaminati dei Caraibi - aggiunge Giuliana Carniel, vice president sales and revenue management di Viva Resorts by Wyndham -. Il binomio Bravo-Viva Resorts by Wyndham si rafforza costantemente. E anche noi puntiamo a una stagione senza precedenti”.","post_title":"Confermato il binomio Bravo - Viva Fortuna Beach. Si allunga la stagione del Milano-Freeport di Neos","post_date":"2024-04-23T12:28:11+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713875291000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466118","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Croatia Airlines ha operato i suoi primi voli utilizzando il carburante Saf, in linea con le direttive dell'Unione europea che ne prevedono l'utilizzo, a partire dal 2025. La compagnia aerea croata ha utilizzato questi carburanti sugli aeromobili Airbus 319 e Dash 8-Q400 per i voli internazionali da Zagabria ad Amsterdam, Bruxelles, Copenaghen, Londra e Zurigo, nonché per le rotte domestiche Zagabria-Spalato, Zagabria-Dubrovnik-Zagabria e Zagabria-Pola-Zara. \r\n\r\nIl regolamento Ue prevede un aumento graduale della quota obbligatoria di carburanti verdi dal 2% al 70% entro il 2050. A seguito di un voto in plenaria del Parlamento europeo, il Consiglio dell'Ue ha approvato il regolamento ReFuelEu per l'aviazione in ottobre. La legge obbliga gli aeroporti e i fornitori di carburante a garantire che dal 2025 almeno il 2% del carburante per l'aviazione sia green. La percentuale obbligatoria dovrà essere aumentata ogni cinque anni: al 6% nel 2030, al 20% nel 2035, al 34% nel 2040, al 42% nel 2045 e al 70% nel 2050.\r\n\r\nLa flotta di Croatia Airlines comprende oggi 12 aeromobili: quattro A319, due A320 e sei Dash8-Q400; in ordine ci sono altri tre A220-100 e 12 A220-300.","post_title":"Croatia Airlines opera i primi voli con carburante Saf","post_date":"2024-04-23T11:15:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713870908000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466115","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si rafforza l'integrazione di Nh all'interno di Minor Hotels. Durante l'assemblea generale dello scorso venerdì, gli azionisti della compagnia spagnola controllata dal 2019 dalla società thailandese hanno infatti espresso parere positivo al cambio di nome in Minor Hotels Europe & Americas. La novità intende favorire un'identità aziendale unica e riconoscibile per gli stakeholder, e accelerandone la crescita globale.\r\n\r\n\"L'adozione del nuove nome rappresenta un'importante pietra miliare per noi - sottolinea il ceo di Minor Hotels, Dillip Rajakarier -. La passione condivisa dal nostro team e l'incessante ricerca dell'eccellenza saranno determinanti nei prossimi anni, per creare nuove opportunità di business al fine di raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi di crescita\".\r\n\r\nLa collaborazione tra i gruppi ha determinato l’ingresso dei due brand del gruppo spagnolo (Nh Hotels e Nh Collection) in Asia, Medio Oriente e nell’oceano Indiano, con ulteriori espansioni in programma. Ha inoltre rafforzato la posizione di Minor Hotels nei segmenti upscale e luxury in Europa e nelle Americhe grazie all'apertura di proprietà firmate Anantara, Avani e Tivoli. Oggi Minor Hotels Europe & Americas opera con oltre 350 strutture in 30 Paesi e pianifica uno sviluppo in tutti i segmenti, con particolare attenzione ai brand upper-upscale e luxury.\r\n\r\n ","post_title":"Il gruppo Nh diventa Minor Hotels Europe & Americas","post_date":"2024-04-23T11:02:51+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1713870171000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466031","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una proposta innovativa che vuole superare gli individualismi e puntare al benessere del Paese. E’ stata costruita al termine di un convegno sul sistema portuale, dopo il quale La Spezia ha lanciato agli altri scali dal Nord Tirreno, da Carrara a Savona,  un appello per una strategia congiunta e una collaborazione operativa che consenta di difendere i traffici esistenti, svilupparne nuovi e tutelare gli interessi dell’economia produttiva del Paese.\r\n\r\n«Da sempre – afferma Mario Sommariva, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar ligure orientale – i porti non collaborano, si combattono e perdono il vero confronto, che è quello con i porti del Nord Europa. Oggi in una situazione di allerta, La Spezia, forte dell’esperienza di successo di reale coordinamento e integrazione con Carrara, lancia un’offerta di collaborazione concreta in prima battuta a Genova e Savona, per presentarsi sul mercato come un sistema coordinato che abbia nella logistica, nelle ferrovie e nell’offerta di servizi anche supplettivi alle difficoltà altrui, la sua chiave vincente».\r\n\r\nUna richiesta di collaborazione lanciata in un momento di assoluta emergenza determinato in primis dalla situazione di tensione internazionale che penalizza il Mediterraneo. «E la risposta – aggiunge il segretario generale dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure orientale, Federica Montaresi – transita attraverso una risposta di sistema che oggi non è più uno slogan, bensì una necessità cogente per spendere razionalmente le risorse e per porre le grandi opere e in primis i porti al servizio  della domanda che nasce dal sistema economico del Paese uscendo anche da schemi mentali e culturali ormai obsoleti. Nel caso della Liguria coordinando e non contrapponendo lo sforzo di La Spezia e Carrara con quello di Genova e Savona che nei prossimi anni si troveranno ad affrontare l’impatto operativo proprio dei cantieri per la realizzazione delle grandi opere».\r\n\r\n«È il momento – confermato Paolo Pessina, Presidente di Assagenti – di superare le contrapposizioni e lanciare una grande operazione di marketing territoriale specie presso l’industria, italiana e no, l’immagine reale di un sistema portuale dell’arco tirrenico in grado di rispondere anche con una logistica coordinata ed efficiente alla domanda di servizi».\r\n\r\nNon casuali le conclusioni del convegno, svolte da Pierpaolo Ribuffo, Ammiraglio diventato proprio in queste ore il coordinatore del Cipom, l’organismo interministeriale incaricato di mettere fine ai conflitti di competenze fra ministeri e di concretizzare una politica del mare nel reale interesse del Paese. «Interesse – ha sottolineato Ribuffo – che può essere raggiunto solo attraverso la concretezza che è stata auspicata dal segretario Montaresi e da un effettivo interfaccia fra porto e attività produttive e industriali».","post_title":"Liguria, una proposta per coordinare i porti della Spezia, Carrara, Genova e Savona","post_date":"2024-04-23T10:14:33+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1713867273000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466062","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_466070\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Boris Iraheta, segretario generale Cata[/caption]\r\n\r\nCon il tema ‘Tejiendo Conexiones’ (Intrecciare Connessioni’) si è svolta nei giorni scorsi a El Salvador l’edizione 2024 del Catm, Centroamérica Travel Market, che ha visto la partecipazione di 80 tour operator internazionali provenienti da Europa (Italia inclusa), Nord America e Sud America.\r\n\r\nL’evento si conferma la piattaforma più importante di commercializzazione e promozione turistica per il rilancio del turismo in Centroamérica, con focus sui paesi di Belize, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panamá e Repubblica Dominicana.\r\n\r\n\"Posizionare correttamente la regione dei Paesi del Cata in Europa significa attrarre nuovi visitatori e ciò resta uno dei nostri principali obiettivi - ha spiegato Boris Iraheta, segretario generale di Cata, Agenzia centroamericana di promozione turistica -. Stiamo lavorando per creare contenuti spingendo le notizie positive attraverso i media dei nostri mercati principali, in modo che questa regione ancora poco conosciuta e a volte ritenuta poco sicura si passi a una nuova percezione. Il Catm riprende dopo la pausa pandemica per ristabilire i contatti commerciali con il mercato europeo, nord americano e sud americano: soprattutto con l’Europa, che nel 2023 ha portato nella regione 2 milioni di visitatori, il 14% sul totale; il 60% dei visitatori è arrivato invece dal Nord America”.\r\n\r\nComplessivamente, nel 2023 gli arrivi si sono attestati a quota 24,1 milioni, superando quindi il dato pre-pandemia del 2019, quando i turisti erano stati 17,3 milioni; gli italiani, sempre nel 2019, erano stati 169.491, nel 2022, 161.181 ma manca ancora il dato dell'anno scorso.\r\n\r\nUn prodotto quanto mai ricco e diversificato quello dei paesi centroamericani, che fa perno su antiche civiltà e tesori archeologici come quelli dei Maya, trait d’union di molte destinazioni Cata, foreste tropicali brulicanti di fauna selvatica, il mare, da quello caraibico al Pacifico. La fiera ha mostrato il potenziale dei segmenti emergenti, come il turismo legato al surf, con la particolarità di poter praticare questo sport nei Caraibi e nell'Atlantico durante lo stesso viaggio; il birdwatching e il turismo gastronomico, basato sulla fusione unica di sapori ancestrali e influenze europee e orientali che convergono proprio in quest’area.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_466071\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Morena Valdez, ministra del turismo El Salvador[/caption]\r\n\r\n\"La nostra azione insieme al Catm contribuisce a rafforzare l'economia regionale e a potenziare lo sviluppo del settore turistico attraverso una attenta collaborazione tra pubblico e privato - ha evidenziato Morena Valdez, ministra del turismo salvadoregno durante il Catm 2024 -. Fra gli obiettivi, un forte impegno al miglioramento delle infrastrutture tecnologiche e aeroportuali in primis. Implementare le strutture alberghiere, rendere la destinazione sicura e investire nella formazione. El Salvador vanta una natura unica tra vulcani, laghi, gastronomia e patrimoni Unesco. Nel settore alberghiero si evidenziano cooperazione anche di investimenti italiani\". \r\n\r\n[gallery ids=\"466073,466074,466075,466076,466077,466078\"]","post_title":"Catm 2024: i Paesi del Centroamerica puntano ad attrarre più turisti dall’Europa","post_date":"2024-04-22T15:03:51+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1713798231000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti