22 February 2024
Errore NEWS





Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462063 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Come avevamo ampiamente previsto tutte le norme, le normette, le ideuzze i proclami delle istituzioni che affermavano di aver risolto o in via di risoluzione il problema dei passaporti sono falliti. I tempi non si sono ridotti, anzi. Per questo il turismo organizzato ha scritto al ministro dell'interno per sollecitare il dossier, per evidenziare il mancato guadagno da questa incomprensibile questione, e per capire i moti. Vediamo cosa risponderà il ministero dell'interno e se risponderà.  Ecco la nota del turismo organizzato. Sono stati eliminati i contributi di tutti i presidenti delle associazioni perché sostanzialmente dicevano tutti la stessa cosa. «Non sono bastati servizi di Striscia la notizia e Report, centinaia di articoli sulla carta stampata, scandali su truffe ai danni dei cittadini, comunicazioni accorate di appello per trovare una soluzione a una burocrazia che fa male ai cittadini e alle imprese dei viaggi, rimaste inascoltate. Il nodo dei tempi di rilascio o rinnovo dei passaporti italiani, a due anni dall'uscita dell'emergenza Covid, rimane purtroppo scandalosamente inaccettabile. Come se non bastasse, anche per l’emissione delle carte di identità elettroniche si verificano problemi analoghi. Piantedosi Il turismo organizzato, già proiettato sulla vendita delle vacanze estive, a nome dei presidenti delle principali associazioni di categoria, chiede ancora una volta al ministro dell’interno, Matteo Piantedosi, a cui ha inviato due giorni fa una ulteriore lettera sollecitando un incontro, di intervenire per tutelare il diritto degli italiani di viaggiare e a difesa degli imprenditori del comparto che continuano a perdere fatturato a causa della burocrazia. Secondo una stima effettuata, i tempi lunghi o lunghissimi per ottenere o rinnovare un passaporto hanno, infatti, mandato in fumo nel biennio 2022-2023 167mila viaggi internazionali per un giro d'affari di 300 milioni di euro. Purtroppo, anche la soluzione “Polis”, che riguarda esclusivamente i comuni con meno di 15mila abitanti, rischia di essere una ulteriore comunicazione priva di efficacia reale e rappresentare solo una proroga di questa agonia legata alla pubblica amministrazione».     [post_title] => Passaporti: i tempi sono ancora scandalosamente inaccettabili [post_date] => 2024-02-22T10:36:50+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708598210000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462038 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => United Airlines ripristinerà da marzo i voli diretti dagli Stati Uniti verso Israele, diventando così la prima compagnia aerea americana a riprendere i collegamenti dopo lo scoppio del conflitto tra Hamas e Israele, lo scorso 7 ottobre. United riprenderà i voli tra New York (Newark) e Tel Aviv il 6 marzo, con un Boeing 787-10 ma, come riferisce Reuters, non prevede di riavviare i servizi da altre città statunitensi almeno fino al prossimo autunno. Il vettore, prima del 7 ottobre, operava infatti quattro voli diretti al giorno per Tel Aviv da Newark, San Francisco, Washington e Chicago.  La ripresa dei voli dei vettori statunitensi per Israele rappresenta un potenziale punto di svolta per i viaggi verso il Paese, che hanno subito una brusca interruzione da ottobre a oggi. Il 2 e il 4 marzo, la compagnia aerea ha dichiarato che opererà voli da Newark a Tel Aviv con scalo a Monaco, in Germania, con voli di ritorno da Israele a Newark il 3 e il 5 marzo. Il vettore ha precisato di aver "condotto un'analisi dettagliata della sicurezza prima di prendere questa decisione, anche in stretta collaborazione con esperti di sicurezza e funzionari governativi negli Stati Uniti e in Israele". La compagnia "continuerà a monitorare la situazione a Tel Aviv e ad adeguare l'operativo in base alle esigenze, comprese eventuali modifiche al collegamento".   [post_title] => United Airlines sarà il primo vettore Usa a ripristinare i voli tra New York e Israele, dal 6 marzo [post_date] => 2024-02-22T09:56:23+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708595783000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461992 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461993" align="alignleft" width="202"] Carlo Montanaro[/caption] Carlo Montanaro è la più recente new entry nel team sales di Originaltour:  si occupa di promuovere la programmazione dell’operatore nelle agenzie di viaggi di Roma e del Lazio. Montanaro ha alle spalle una grande esperienza iniziata in Intersaga e proseguita per 14 anni in Pianeta Terra, nonché per altri 14 in Press Tours. Dopo una breve collaborazione con Alidays, oggi inizia una nuova sfida in casa Originaltour. “Mi occuperò di un’area che conosco molto bene, con agenzie di viaggi con le quali ho rapporti di lavoro decennali, e sulla quale è importante investire con un brand come quello di Originaltour, specializzato in destinazioni come Oman ed Emirati Arabi, Vietnam, Malesia e Uzbekistan”. Con l'arrivo di Montanaro, Originaltour continua a potenziare l’area commerciale dopo l’ingresso a fine 2023 di Andrea Gozzi, che si occupa della promozione dell’operatore per diverse aree nel Triveneto: “Nel giro di pochi mesi - sottolinea lo stesso Gozzi -, il mercato dell’area ha risposto in modo positivo, con riscontri positivi fin da subito per viaggi di gruppo con accompagnatore in Oman, destinazione della quale Originaltour è specialista oltre a essere l’operatore che per primo l’ha lanciata in Italia”. Anche Gozzi ha alle spalle un’esperienze trentennale in tour operator, compagnie di crociere e agenzie di viaggi.     [post_title] => Originaltour potenzia il commerciale con Carlo Montanaro e Andrea Gozzi [post_date] => 2024-02-21T11:39:50+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708515590000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461972 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Austrian Airlines amplia il network di lungo raggio con la nuova rotta da Vienna a Boston, che sarà attiva dal prossimo luglio, inizialmente con fino a sei voli settimanali operati da un Boeing 767-300 da 211 posti, in una configurazione a tre classi. «Questa espansione migliora la nostra offerta di voli a lungo raggio e rafforza l'hub di Vienna - sottolinea Michael Trestl, chief commercial officer di Austrian Airlines -. Le università di fama mondiale di Boston, tra cui Harvard e Mit, i collegamenti commerciali e il fascino ineguagliabile della città la rendono una destinazione di viaggio affascinante e molto attrattiva. Inoltre, in futuro sarà ancora più facile per i visitatori e i turisti del New England venire a Vienna». Il tempo di viaggio tra Vienna e Bostan è di circa 9 ore, per un percorso di 6.500 chilometri. Il volo sarà operato il lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica e ogni due martedì. La partenza da Vienna è prevista alle 10:40, con arrivo a Boston alle 13:50 ora locale. Boston. Il volo di ritorno parte da Boston alle 17.10 e arriva a Vienna alle 19.25 ora locale. Con l'aggiunta di Boston, Austrian Airlines porta a quota 19 le destinazioni intercontinentali del proprio network, offrendo ai passeggeri collegamenti verso più di 125 città in tutto il mondo. «L'espansione del network a lungo raggio rafforza la nostra posizione di numero 1 a Vienna e contribuisce a collegare meglio l'Austria come hub per il business e il turismo». [post_title] => Austrian Airlines aggiunge Boston al network di lungo raggio che sale a 19 destinazioni [post_date] => 2024-02-21T10:55:56+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708512956000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461931 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dallo spettacolo a stelle e strisce targato Nba e Mlb, fino all’adrenalina del Mondiale di Formula 1. Made by Turisanda lancia una serie di nuove proposte ed esperienze alla scoperta degli eventi sportivi più importanti al mondo. Per gli appassionati di basket americano Made ha in particolare pensato a un'offerta che comprende cinque notti a New York durante i quali è prevista l’imperdibile visita al Madison Square Garden, la Mecca del basket, per assistere a una partita della squadra di casa, i New York Knicks: ciliegina sulla torta di un itinerario alla scoperta di una delle mete più iconiche e affascinanti al mondo. Dal basket al baseball, dall’Nba all’Mlb, rimanendo nella città che non dorme mai, Made propone un viaggio a New York di cinque notti che comprende la visita al leggendario Yankee Stadium per assistere a un match dei New York Yankees. Questo itinerario offre un mix unico di cultura, divertimento e sport alla ricerca dell’anima più pura della città attraverso la scoperta di due tra i quartieri più famosi della Grande Mela: Harlem, il quartiere della musica e della cultura afroamericana, e il Bronx, dove il baseball e gli Yankees rappresentano una vera e propria religione. Infine, agli amanti dei motori e delle quattro ruote, Made propone alcune delle più importanti tappe del Mondiale 2024 di Formula 1: diversi itinerari che rappresentano la porta d'accesso al mondo delle corse automobilistiche. Le proposte, da due o tre notti in hotel 4 o 5 stelle, prevedono dei weekend in alcuni dei circuiti più importanti della storia della Formula 1: dallo storico e celebre circuito di Monza al fascino del Gran Premio di Monaco, passando per il calore del Messico fino al lusso di Abu Dhabi, le luci di Singapore e il Gran Premio di Spagna. I partecipanti beneficeranno anche dell’esclusivo accesso alla Fan zone e alla pit lane, accanto alle scuderie e ai loro piloti preferiti. [post_title] => Basket, baseball e Formula 1 protagoniste della nuova proposta sport di Made by Turisanda [post_date] => 2024-02-20T12:24:20+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708431860000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461919 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il gruppo Lufthansa investe sull’aeroporto di Ancona raddoppiando le frequenze giornaliere per Monaco di Baviera, a partire dal prossimo 31 marzo. Non solo, i collegamenti operati da Air Dolomiti saranno effettuati con aeromobili Embraer 195 da 122 posti (rispetto ai precedenti 90). «Grande soddisfazione per questa decisione del gruppo Lufthansa che non solo raddoppia le frequenze e aumenta l’offerta posti, ma introdurrà il night stop dell’aereo su Ancona - ha sottolineato Alexander D’Orsogna, amministratore delegato di Ancona International Airport -. La portata di questa novità è immensa in quanto ciò permetterà all’utenza dell’aeroporto di raggiungere qualsiasi destinazione al mondo grazie alle prosecuzioni da Monaco. A titolo esemplificativo si può partire da Ancona alle 06:05 ed essere a New York alle 12:45». [post_title] => Air Dolomiti raddoppia i voli sulla Ancona-Monaco di Baviera, dal 31 marzo [post_date] => 2024-02-20T11:42:42+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708429362000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461775 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «L’anno scorso abbiamo avuto 260.000 pernottamenti e quest’anno puntiamo a raggiungerne 350.000» così Clive McCoy, direttore del turismo de The British Virgin Islands Tourist Board & Film Commission, traccia gli obiettivi 2024 dell'arcipelago caraibico la cui filosofia è racchiusa nel claim “When life gets too loud, turn down the noise and turn up what matters”. «Il maggior numero di ospiti - prosegue McCoy - arriva dal mercato americano, gli italiani sono circa il 2% e speriamo aumentino. Crediamo che le BVI siano un’ottima opzione di viaggio per il turista europeo che ama i Caraibi. Molti italiani e francesi raggiungono l'arcipelago e si fermano per 10 giorni sostando negli eleganti hotel o navigando tra le isole». Numerose le connessioni. «Si raggiungono le BVI volando da Parigi a Saint Maarten e da lì proseguendo per Tortola su un piccolo velivolo. Oppure dal Regno Unito: si atterra ad Antigua, da dove si vola verso le Isole Vergini. Dallo scorso giugno American Airlines garantisce 2 voli al giorno da Miami durante la settimana e uno in più al sabato fino al prossimo 3 aprile. Tortola è l’isola principale dell'arcipelago, perfetta per iniziare un “island hopping” tra isole a solo 30’ di navigazione l’una dall’altra. La prima a est è Virgin Gorda, che proprio Colombo descrisse come una “vergine grassa sdraiata”. È famosa per “The Baths National Park”, una zona costiera dove formazioni granitiche danno origine a vasche e grotte. A nord c’è Anegada, che non è di origine vulcanica ed è circondata da quasi 50 km di spiaggia. È famosa per le sue aragoste, tra le migliori dei Caraibi, celebrate ogni anno a fine novembre nel Lobster Festival. Andando a ovest si trova la party-island Jost Van Dyke: dopo Time Square e Trafalgar Square è il posto più famoso al mondo per celebrare l’arrivo del Nuovo Anno insieme con star mondiali». Tante le novità del ricettivo delle Isole Vergini, come il rinnovo completo della proprietà del Peter Island Resort, che era stata danneggiata dall’uragano Maria nel 2017; le prenotazioni saranno aperte dal prossimo 3 ottobre. In continua crescita anche l’offerta del Long Bay Beach Resort, con ville e camere che guardano il mare e una proposta sportiva sempre più ricca. Verranno infine completati in questi mesi i lavori del luxury Scrub Island Resort, Spa&Marina: dallo scorso agosto la struttura è tornata indipendente dopo 11 anni di affiliazione al gruppo Marriott. Novità anche per gli amanti della navigazione con lo sviluppo di The Moorings: il più grande approdo privato dedicato alle vacanze su yacht, che dispone di una flotta di 254 yacht e catamarani. Si potrà affittare uno yacht con personale di bordo e chef e navigare tra le isole o seguire il ricco programma di regate e trofei che si apre a gennaio con il Latitude 18 Halyard Challenge e si conclude a dicembre con l’O’Neal & Mundy Commodore’s Race. E tanti sono i momenti di festa che si succedono nel corso dell’anno, celebrando la natura, la danza, il ritmo, la cucina e quell’armonia che avvolge ogni cosa alle British Virgin Islands. [gallery ids="461780,461779,461777"] [post_title] => British Virgin Islands, McCoy: «Mercato italiano nel mirino» [post_date] => 2024-02-19T10:52:30+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708339950000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461774 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Conto alla rovescia per l'edizione 2024 New Deal Europe Marketplace and Forum, in calendario il prossi,o 16 aprile al Congress Centre di Londra. Aperte le iscrizioni per quello che resta il principale appuntamento del settore turistico per i viaggi nel Sud-est Europa. L'evento offre un'opportunità unica ai tour operator e alle agenzie di viaggio per incontrare le destinazioni, gli hotel e gli esperti locali più interessanti di questa regione che sta rapidamente crescendo come meta turistica. «L'edizione dell'anno scorso è stata un grande successo, con oltre un migliaio di incontri pre-organizzati e altamente mirati, oltre a un fantastico programma di formazione che ha offerto una conoscenza approfondita della regione - ha sottolineato Robert Dee, direttore di New Deal Europe -. Quest'anno aumenteremo il numero dei fornitori presenti, dando la possibilità a coloro che già conoscono la regione di fare un'immersione profonda, e agli operatori che desiderano scoprire il Sud-est Europa di avere un ottimo primo contatto». «Siamo entusiasti della qualità dei fornitori che abbiamo coinvolto quest'anno, con la migliore selezione di destinazioni, fornitori di alloggi e dmc che abbiamo mai avuto - ha aggiunto Tine Murn, co-fondatrice dell'evento -. Sia che stiate cercando le destinazioni più popolari, sia che vogliate uscire dai sentieri più battuti, abbiamo quel che fa per voi. Abbiamo notato che negli ultimi due anni sempre più turisti iniziano a esplorare la regione e a condividere le loro esperienze sui social. Sono anche stati pubblicati numerosi articoli nelle pagine di viaggio dei quotidiani nazionali, il che incoraggia sempre più persone a visitare la regione. Le nostre conversazioni con i principali tour operator e compagnie aeree negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in altri mercati, ci dimostrano che c'è una forte richiesta di crescita verso l'intera regione». I buyer del settore turistico attivi nella regione saranno messi in contatto con i principali fornitori in una serie di incontri one-to-one, per garantire che il loro tempo sia ben speso e che tornino a casa ispirati. A fronte della continua crescita dell'evento, New Deal Europe ha aggiunto Simon Young al team, per supervisionarne la gestione. [post_title] => New Deal Europe: aperte le iscrizioni per l'edizione 2024, il 16 aprile a Londra [post_date] => 2024-02-19T10:33:30+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708338810000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461732 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461739" align="alignleft" width="300"] Roberta Fichera e Angelo Cangemi[/caption] Obiettivo raggiunto per il to di casa Msc. Going ha infatti chiuso l'anno scorso a quota 30 milioni di euro di fatturato e ora punta dritta la barra verso i 40 milioni. "Il nostro è un percorso che in appena 18 mesi ci ha visto già quasi triplicare il giro d'affari, considerando che siamo partiti nel 2022 da circa 11 milioni di ricavi complessivi  - racconta il chief commercial & operations officer, Maurizio Casabianca -. Un progetto articolato, che ha visto la creazione di un team booking dotato di un know-how adeguato a interfacciarsi con il mercato e la costruzione di una proposta che si sviluppa in più linee di prodotto. E che da qualche tempo comprende anche una proposta tailor made: un'offerta per la quale sino a poco tempo fa in pochi pensavano a Going". A supportare tale evoluzioni, in questi mesi è giunta in azienda una serie di nuove risorse, tra cui i product manager  Southeast Asia & Far East, nonché East & West Africa, Roberta Fichera e Angelo Cangemi: due new entry che curano altrettante novità a catalogo per l'operatore: l'Oriente già in programmazione dall'anno scorso e l'Africa subsahariana partita a fine dello scorso anno ma che sarà compiutamente realizzata nel 2024. Tra i focus principali dell'offerta Going sull'Oriente, ecco allora la Thailandia: "Sulla destinazione proponiamo due itinerari eco-sostenibili, in linea peraltro con quello che è la nostra filosofia di prodotto - racconta Roberta Fichera -: Per mano a Bangkok è un pacchetto abbastanza classico, con tre notti nella capitale e quattro nel triangolo d’oro, tra Chiang Mai e Chiang Rai. Mira però a far entrare in contatto i viaggiatori con la popolazione, utilizzando tra le altre cose i trasporti locali e permettendo di conoscere da vicino la proposta f&b thailandese. L'altro viaggio, invece, al soggiorno nella capitale unisce sei notti itineranti tra il meno conosciuto floating market di Amphawa, le cascate di Erawan e la città di Nan". Due pure i tour per il Sud Africa, una delle mete più importanti dell'area subsahariana: "Un Paese che mi è entrato nel cuore - rivela Angelo Cangemi -: una meta che negli anni ho visto crescere e migliorare per qualità delle esperienze e servizi, pur avendo la capacità di rimanere autentica nel profondo. Le nostre proposte si declinano nel viaggio Meraviglioso Sud Africa di sette notti in lingua italiana, che include i principali highlights della destinazione, tra cui la Panorama Route, la Kapama Game Reserve e Città del Capo. South Africa Family è invece un itinerario pensato apposta per le famiglie con bambini sotto ai 12 anni: si sviluppa in aree malaria free, incluse Città del Capo e la Garden Route, e prevede al termine due notti di safari nella riserva privata di Amakhala".     [post_title] => Going punta ai 40 mln di fatturato. Tra le novità, Oriente e Africa subsahariana [post_date] => 2024-02-16T15:14:00+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708096440000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "news adnkronos" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":27,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1046,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462063","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Come avevamo ampiamente previsto tutte le norme, le normette, le ideuzze i proclami delle istituzioni che affermavano di aver risolto o in via di risoluzione il problema dei passaporti sono falliti. I tempi non si sono ridotti, anzi. Per questo il turismo organizzato ha scritto al ministro dell'interno per sollecitare il dossier, per evidenziare il mancato guadagno da questa incomprensibile questione, e per capire i moti. Vediamo cosa risponderà il ministero dell'interno e se risponderà. \r\nEcco la nota del turismo organizzato. Sono stati eliminati i contributi di tutti i presidenti delle associazioni perché sostanzialmente dicevano tutti la stessa cosa.\r\n«Non sono bastati servizi di Striscia la notizia e Report, centinaia di articoli sulla carta stampata, scandali su truffe ai danni dei cittadini, comunicazioni accorate di appello per trovare una soluzione a una burocrazia che fa male ai cittadini e alle imprese dei viaggi, rimaste inascoltate. Il nodo dei tempi di rilascio o rinnovo dei passaporti italiani, a due anni dall'uscita dell'emergenza Covid, rimane purtroppo scandalosamente inaccettabile. Come se non bastasse, anche per l’emissione delle carte di identità elettroniche si verificano problemi analoghi.\r\n\r\nPiantedosi\r\nIl turismo organizzato, già proiettato sulla vendita delle vacanze estive, a nome dei presidenti delle principali associazioni di categoria, chiede ancora una volta al ministro dell’interno, Matteo Piantedosi, a cui ha inviato due giorni fa una ulteriore lettera sollecitando un incontro, di intervenire per tutelare il diritto degli italiani di viaggiare e a difesa degli imprenditori del comparto che continuano a perdere fatturato a causa della burocrazia.\r\nSecondo una stima effettuata, i tempi lunghi o lunghissimi per ottenere o rinnovare un passaporto hanno, infatti, mandato in fumo nel biennio 2022-2023 167mila viaggi internazionali per un giro d'affari di 300 milioni di euro.\r\nPurtroppo, anche la soluzione “Polis”, che riguarda esclusivamente i comuni con meno di 15mila abitanti, rischia di essere una ulteriore comunicazione priva di efficacia reale e rappresentare solo una proroga di questa agonia legata alla pubblica amministrazione».\r\n \r\n ","post_title":"Passaporti: i tempi sono ancora scandalosamente inaccettabili","post_date":"2024-02-22T10:36:50+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1708598210000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462038","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"United Airlines ripristinerà da marzo i voli diretti dagli Stati Uniti verso Israele, diventando così la prima compagnia aerea americana a riprendere i collegamenti dopo lo scoppio del conflitto tra Hamas e Israele, lo scorso 7 ottobre.\r\n\r\nUnited riprenderà i voli tra New York (Newark) e Tel Aviv il 6 marzo, con un Boeing 787-10 ma, come riferisce Reuters, non prevede di riavviare i servizi da altre città statunitensi almeno fino al prossimo autunno. Il vettore, prima del 7 ottobre, operava infatti quattro voli diretti al giorno per Tel Aviv da Newark, San Francisco, Washington e Chicago. \r\n\r\nLa ripresa dei voli dei vettori statunitensi per Israele rappresenta un potenziale punto di svolta per i viaggi verso il Paese, che hanno subito una brusca interruzione da ottobre a oggi.\r\n\r\nIl 2 e il 4 marzo, la compagnia aerea ha dichiarato che opererà voli da Newark a Tel Aviv con scalo a Monaco, in Germania, con voli di ritorno da Israele a Newark il 3 e il 5 marzo.\r\nIl vettore ha precisato di aver \"condotto un'analisi dettagliata della sicurezza prima di prendere questa decisione, anche in stretta collaborazione con esperti di sicurezza e funzionari governativi negli Stati Uniti e in Israele\". La compagnia \"continuerà a monitorare la situazione a Tel Aviv e ad adeguare l'operativo in base alle esigenze, comprese eventuali modifiche al collegamento\".\r\n\r\n ","post_title":"United Airlines sarà il primo vettore Usa a ripristinare i voli tra New York e Israele, dal 6 marzo","post_date":"2024-02-22T09:56:23+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708595783000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461992","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461993\" align=\"alignleft\" width=\"202\"] Carlo Montanaro[/caption]\r\n\r\nCarlo Montanaro è la più recente new entry nel team sales di Originaltour:  si occupa di promuovere la programmazione dell’operatore nelle agenzie di viaggi di Roma e del Lazio. Montanaro ha alle spalle una grande esperienza iniziata in Intersaga e proseguita per 14 anni in Pianeta Terra, nonché per altri 14 in Press Tours. Dopo una breve collaborazione con Alidays, oggi inizia una nuova sfida in casa Originaltour. “Mi occuperò di un’area che conosco molto bene, con agenzie di viaggi con le quali ho rapporti di lavoro decennali, e sulla quale è importante investire con un brand come quello di Originaltour, specializzato in destinazioni come Oman ed Emirati Arabi, Vietnam, Malesia e Uzbekistan”.\r\nCon l'arrivo di Montanaro, Originaltour continua a potenziare l’area commerciale dopo l’ingresso a fine 2023 di Andrea Gozzi, che si occupa della promozione dell’operatore per diverse aree nel Triveneto: “Nel giro di pochi mesi - sottolinea lo stesso Gozzi -, il mercato dell’area ha risposto in modo positivo, con riscontri positivi fin da subito per viaggi di gruppo con accompagnatore in Oman, destinazione della quale Originaltour è specialista oltre a essere l’operatore che per primo l’ha lanciata in Italia”. Anche Gozzi ha alle spalle un’esperienze trentennale in tour operator, compagnie di crociere e agenzie di viaggi.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Originaltour potenzia il commerciale con Carlo Montanaro e Andrea Gozzi","post_date":"2024-02-21T11:39:50+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708515590000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461972","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Austrian Airlines amplia il network di lungo raggio con la nuova rotta da Vienna a Boston, che sarà attiva dal prossimo luglio, inizialmente con fino a sei voli settimanali operati da un Boeing 767-300 da 211 posti, in una configurazione a tre classi.\r\n\r\n«Questa espansione migliora la nostra offerta di voli a lungo raggio e rafforza l'hub di Vienna - sottolinea Michael Trestl, chief commercial officer di Austrian Airlines -. Le università di fama mondiale di Boston, tra cui Harvard e Mit, i collegamenti commerciali e il fascino ineguagliabile della città la rendono una destinazione di viaggio affascinante e molto attrattiva. Inoltre, in futuro sarà ancora più facile per i visitatori e i turisti del New England venire a Vienna».\r\n\r\nIl tempo di viaggio tra Vienna e Bostan è di circa 9 ore, per un percorso di 6.500 chilometri. Il volo sarà operato il lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica e ogni due martedì. La partenza da Vienna è prevista alle 10:40, con arrivo a Boston alle 13:50 ora locale. Boston. Il volo di ritorno parte da Boston alle 17.10 e arriva a Vienna alle 19.25 ora locale.\r\n\r\nCon l'aggiunta di Boston, Austrian Airlines porta a quota 19 le destinazioni intercontinentali del proprio network, offrendo ai passeggeri collegamenti verso più di 125 città in tutto il mondo. «L'espansione del network a lungo raggio rafforza la nostra posizione di numero 1 a Vienna e contribuisce a collegare meglio l'Austria come hub per il business e il turismo».","post_title":"Austrian Airlines aggiunge Boston al network di lungo raggio che sale a 19 destinazioni","post_date":"2024-02-21T10:55:56+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708512956000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461931","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dallo spettacolo a stelle e strisce targato Nba e Mlb, fino all’adrenalina del Mondiale di Formula 1. Made by Turisanda lancia una serie di nuove proposte ed esperienze alla scoperta degli eventi sportivi più importanti al mondo. Per gli appassionati di basket americano Made ha in particolare pensato a un'offerta che comprende cinque notti a New York durante i quali è prevista l’imperdibile visita al Madison Square Garden, la Mecca del basket, per assistere a una partita della squadra di casa, i New York Knicks: ciliegina sulla torta di un itinerario alla scoperta di una delle mete più iconiche e affascinanti al mondo.\r\n\r\nDal basket al baseball, dall’Nba all’Mlb, rimanendo nella città che non dorme mai, Made propone un viaggio a New York di cinque notti che comprende la visita al leggendario Yankee Stadium per assistere a un match dei New York Yankees. Questo itinerario offre un mix unico di cultura, divertimento e sport alla ricerca dell’anima più pura della città attraverso la scoperta di due tra i quartieri più famosi della Grande Mela: Harlem, il quartiere della musica e della cultura afroamericana, e il Bronx, dove il baseball e gli Yankees rappresentano una vera e propria religione.\r\n\r\nInfine, agli amanti dei motori e delle quattro ruote, Made propone alcune delle più importanti tappe del Mondiale 2024 di Formula 1: diversi itinerari che rappresentano la porta d'accesso al mondo delle corse automobilistiche. Le proposte, da due o tre notti in hotel 4 o 5 stelle, prevedono dei weekend in alcuni dei circuiti più importanti della storia della Formula 1: dallo storico e celebre circuito di Monza al fascino del Gran Premio di Monaco, passando per il calore del Messico fino al lusso di Abu Dhabi, le luci di Singapore e il Gran Premio di Spagna. I partecipanti beneficeranno anche dell’esclusivo accesso alla Fan zone e alla pit lane, accanto alle scuderie e ai loro piloti preferiti.","post_title":"Basket, baseball e Formula 1 protagoniste della nuova proposta sport di Made by Turisanda","post_date":"2024-02-20T12:24:20+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708431860000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461919","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il gruppo Lufthansa investe sull’aeroporto di Ancona raddoppiando le frequenze giornaliere per Monaco di Baviera, a partire dal prossimo 31 marzo. Non solo, i collegamenti operati da Air Dolomiti saranno effettuati con aeromobili Embraer 195 da 122 posti (rispetto ai precedenti 90).\r\n\r\n«Grande soddisfazione per questa decisione del gruppo Lufthansa che non solo raddoppia le frequenze e aumenta l’offerta posti, ma introdurrà il night stop dell’aereo su Ancona - ha sottolineato Alexander D’Orsogna, amministratore delegato di Ancona International Airport -. La portata di questa novità è immensa in quanto ciò permetterà all’utenza dell’aeroporto di raggiungere qualsiasi destinazione al mondo grazie alle prosecuzioni da Monaco. A titolo esemplificativo si può partire da Ancona alle 06:05 ed essere a New York alle 12:45».","post_title":"Air Dolomiti raddoppia i voli sulla Ancona-Monaco di Baviera, dal 31 marzo","post_date":"2024-02-20T11:42:42+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708429362000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461775","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«L’anno scorso abbiamo avuto 260.000 pernottamenti e quest’anno puntiamo a raggiungerne 350.000» così Clive McCoy, direttore del turismo de The British Virgin Islands Tourist Board & Film Commission, traccia gli obiettivi 2024 dell'arcipelago caraibico la cui filosofia è racchiusa nel claim “When life gets too loud, turn down the noise and turn up what matters”.\r\n\r\n«Il maggior numero di ospiti - prosegue McCoy - arriva dal mercato americano, gli italiani sono circa il 2% e speriamo aumentino. Crediamo che le BVI siano un’ottima opzione di viaggio per il turista europeo che ama i Caraibi. Molti italiani e francesi raggiungono l'arcipelago e si fermano per 10 giorni sostando negli eleganti hotel o navigando tra le isole».\r\n\r\nNumerose le connessioni. «Si raggiungono le BVI volando da Parigi a Saint Maarten e da lì proseguendo per Tortola su un piccolo velivolo. Oppure dal Regno Unito: si atterra ad Antigua, da dove si vola verso le Isole Vergini. Dallo scorso giugno American Airlines garantisce 2 voli al giorno da Miami durante la settimana e uno in più al sabato fino al prossimo 3 aprile. Tortola è l’isola principale dell'arcipelago, perfetta per iniziare un “island hopping” tra isole a solo 30’ di navigazione l’una dall’altra. La prima a est è Virgin Gorda, che proprio Colombo descrisse come una “vergine grassa sdraiata”. È famosa per “The Baths National Park”, una zona costiera dove formazioni granitiche danno origine a vasche e grotte. A nord c’è Anegada, che non è di origine vulcanica ed è circondata da quasi 50 km di spiaggia. È famosa per le sue aragoste, tra le migliori dei Caraibi, celebrate ogni anno a fine novembre nel Lobster Festival. Andando a ovest si trova la party-island Jost Van Dyke: dopo Time Square e Trafalgar Square è il posto più famoso al mondo per celebrare l’arrivo del Nuovo Anno insieme con star mondiali».\r\n\r\nTante le novità del ricettivo delle Isole Vergini, come il rinnovo completo della proprietà del Peter Island Resort, che era stata danneggiata dall’uragano Maria nel 2017; le prenotazioni saranno aperte dal prossimo 3 ottobre. In continua crescita anche l’offerta del Long Bay Beach Resort, con ville e camere che guardano il mare e una proposta sportiva sempre più ricca. Verranno infine completati in questi mesi i lavori del luxury Scrub Island Resort, Spa&Marina: dallo scorso agosto la struttura è tornata indipendente dopo 11 anni di affiliazione al gruppo Marriott.\r\n\r\nNovità anche per gli amanti della navigazione con lo sviluppo di The Moorings: il più grande approdo privato dedicato alle vacanze su yacht, che dispone di una flotta di 254 yacht e catamarani. Si potrà affittare uno yacht con personale di bordo e chef e navigare tra le isole o seguire il ricco programma di regate e trofei che si apre a gennaio con il Latitude 18 Halyard Challenge e si conclude a dicembre con l’O’Neal & Mundy Commodore’s Race. E tanti sono i momenti di festa che si succedono nel corso dell’anno, celebrando la natura, la danza, il ritmo, la cucina e quell’armonia che avvolge ogni cosa alle British Virgin Islands.\r\n\r\n[gallery ids=\"461780,461779,461777\"]","post_title":"British Virgin Islands, McCoy: «Mercato italiano nel mirino»","post_date":"2024-02-19T10:52:30+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1708339950000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461774","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Conto alla rovescia per l'edizione 2024 New Deal Europe Marketplace and Forum, in calendario il prossi,o 16 aprile al Congress Centre di Londra. Aperte le iscrizioni per quello che resta il principale appuntamento del settore turistico per i viaggi nel Sud-est Europa.\r\n\r\nL'evento offre un'opportunità unica ai tour operator e alle agenzie di viaggio per incontrare le destinazioni, gli hotel e gli esperti locali più interessanti di questa regione che sta rapidamente crescendo come meta turistica.\r\n\r\n«L'edizione dell'anno scorso è stata un grande successo, con oltre un migliaio di incontri pre-organizzati e altamente mirati, oltre a un fantastico programma di formazione che ha offerto una conoscenza approfondita della regione - ha sottolineato Robert Dee, direttore di New Deal Europe -. Quest'anno aumenteremo il numero dei fornitori presenti, dando la possibilità a coloro che già conoscono la regione di fare un'immersione profonda, e agli operatori che desiderano scoprire il Sud-est Europa di avere un ottimo primo contatto».\r\n\r\n«Siamo entusiasti della qualità dei fornitori che abbiamo coinvolto quest'anno, con la migliore selezione di destinazioni, fornitori di alloggi e dmc che abbiamo mai avuto - ha aggiunto Tine Murn, co-fondatrice dell'evento -. Sia che stiate cercando le destinazioni più popolari, sia che vogliate uscire dai sentieri più battuti, abbiamo quel che fa per voi. Abbiamo notato che negli ultimi due anni sempre più turisti iniziano a esplorare la regione e a condividere le loro esperienze sui social. Sono anche stati pubblicati numerosi articoli nelle pagine di viaggio dei quotidiani nazionali, il che incoraggia sempre più persone a visitare la regione. Le nostre conversazioni con i principali tour operator e compagnie aeree negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in altri mercati, ci dimostrano che c'è una forte richiesta di crescita verso l'intera regione».\r\n\r\nI buyer del settore turistico attivi nella regione saranno messi in contatto con i principali fornitori in una serie di incontri one-to-one, per garantire che il loro tempo sia ben speso e che tornino a casa ispirati.\r\n\r\nA fronte della continua crescita dell'evento, New Deal Europe ha aggiunto Simon Young al team, per supervisionarne la gestione.","post_title":"New Deal Europe: aperte le iscrizioni per l'edizione 2024, il 16 aprile a Londra","post_date":"2024-02-19T10:33:30+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1708338810000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461732","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461739\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Roberta Fichera e Angelo Cangemi[/caption]\r\n\r\nObiettivo raggiunto per il to di casa Msc. Going ha infatti chiuso l'anno scorso a quota 30 milioni di euro di fatturato e ora punta dritta la barra verso i 40 milioni. \"Il nostro è un percorso che in appena 18 mesi ci ha visto già quasi triplicare il giro d'affari, considerando che siamo partiti nel 2022 da circa 11 milioni di ricavi complessivi  - racconta il chief commercial & operations officer, Maurizio Casabianca -. Un progetto articolato, che ha visto la creazione di un team booking dotato di un know-how adeguato a interfacciarsi con il mercato e la costruzione di una proposta che si sviluppa in più linee di prodotto. E che da qualche tempo comprende anche una proposta tailor made: un'offerta per la quale sino a poco tempo fa in pochi pensavano a Going\".\r\n\r\nA supportare tale evoluzioni, in questi mesi è giunta in azienda una serie di nuove risorse, tra cui i product manager  Southeast Asia & Far East, nonché East & West Africa, Roberta Fichera e Angelo Cangemi: due new entry che curano altrettante novità a catalogo per l'operatore: l'Oriente già in programmazione dall'anno scorso e l'Africa subsahariana partita a fine dello scorso anno ma che sarà compiutamente realizzata nel 2024.\r\n\r\nTra i focus principali dell'offerta Going sull'Oriente, ecco allora la Thailandia: \"Sulla destinazione proponiamo due itinerari eco-sostenibili, in linea peraltro con quello che è la nostra filosofia di prodotto - racconta Roberta Fichera -: Per mano a Bangkok è un pacchetto abbastanza classico, con tre notti nella capitale e quattro nel triangolo d’oro, tra Chiang Mai e Chiang Rai. Mira però a far entrare in contatto i viaggiatori con la popolazione, utilizzando tra le altre cose i trasporti locali e permettendo di conoscere da vicino la proposta f&b thailandese. L'altro viaggio, invece, al soggiorno nella capitale unisce sei notti itineranti tra il meno conosciuto floating market di Amphawa, le cascate di Erawan e la città di Nan\".\r\n\r\nDue pure i tour per il Sud Africa, una delle mete più importanti dell'area subsahariana: \"Un Paese che mi è entrato nel cuore - rivela Angelo Cangemi -: una meta che negli anni ho visto crescere e migliorare per qualità delle esperienze e servizi, pur avendo la capacità di rimanere autentica nel profondo. Le nostre proposte si declinano nel viaggio Meraviglioso Sud Africa di sette notti in lingua italiana, che include i principali highlights della destinazione, tra cui la Panorama Route, la Kapama Game Reserve e Città del Capo. South Africa Family è invece un itinerario pensato apposta per le famiglie con bambini sotto ai 12 anni: si sviluppa in aree malaria free, incluse Città del Capo e la Garden Route, e prevede al termine due notti di safari nella riserva privata di Amakhala\".\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Going punta ai 40 mln di fatturato. Tra le novità, Oriente e Africa subsahariana","post_date":"2024-02-16T15:14:00+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708096440000]}]}}