19 October 2021

Venturini Baldini presenta il nuovo relais con 11 camere immerso in 130 ettari di bosco e vigne

[ 0 ]

Venturini Baldini è una storica tenuta nel cuore della provincia di Reggio Emilia, produce vini eleganti, lambruschi virtuosi e ospita al suo interno un’acetaia storica e una villa che risale agli inizi del ‘500.

Nel 2020 ha inaugurato un relais, ricavato dalla ristrutturazione di alcuni edifici all’interno della proprietà. La struttura – dall’architettura rigorosa e dal design contemporaneo – è divenuta oggi la perla della struttura, fondata nel 1976 da Carlo Venturini e Beatrice Baldini di cui porta ancora i nomi e dal 2015 di proprietà di Julia e Giuseppe Prestia.  Il resort dispone di 11 eleganti stanze, concepite e disegnate nel rispetto della tradizione che si amalgama con il design contemporaneo, dove gli ospiti possono godere appieno del relax e del fascino della natura.

«I nostri principali obiettivi sono quelli di far sentire i nostri ospiti “a casa” e di garantire loro un soggiorno confortevole e piacevole, un’esperienza unica, facendo conoscere la nostra Cantina e anche le eccellenze del nostro territorio che devono essere sempre più valorizzate in Italia e all’estero – spiega Julia Prestia – Nel progetto del Relais abbiamo voluto mantenere la struttura della dimora, optando per una ristrutturazione che enfatizzasse le bellezze originarie e dove ogni dettaglio è stato studiato con attenta minuziosità, in totale armonia con la natura e con una particolare attenzione all’aspetto del risparmio energetico».

Da questo terreno e dai colli armoniosi oggi la Cantina produce una decina di etichette: Spumanti Metodo Classico, Spumanti Charmant, Vini Frizzanti e vitigni monovarietali storici. Lambruschi del territorio come Rubino del Cerro, Marchese di Manodori – tutti e tre Reggiano lambrusco spumante DOP -, il Montelocco – un Lambrusco Emilia IGP – e il Cadelvento uno spumante rosato DOP, solo per citarne alcuni. Vini che potranno essere degustati anche nel ristorante all’interno della proprietà, “Taglierè in Limonaia”, inaugurato il 1° giugno, in una storica serra con una splendida terrazza con vista sulle colline matildiche. La gestione è affidata a Taglierè Group che scommette su una cucina emiliana moderna, legata al territorio ma rivisitata con un mood ricercato e un respiro contemporaneo.

Per chi ama conoscere i prodotti del territorio, la loro storia e i loro sapori, d’obbligo è una tappa in tenuta, in quella che è stata ribattezzata Acetaia di Canossa, una delle più antiche e grandi acetaie del territorio matildico e di tutta l’Emilia-Romagna, di cui Venturini Baldini è oggi custode.  L’Acetaia di Canossa, all’interno della Tenuta di Roncolo, infatti preserva un patrimonio storico e culturale, in cui oggi come allora, si produce l’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia DOP.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti