1 August 2021

MySunSea: quando sport e turismo, e i loro protagonisti, vanno a braccetto

[ 0 ]

Astorre Legnani e Stefano Pillastrini

La presentazione dell’ultimo libro di Stefano Pillastrini, celebrato allenatore di basket a livello nazionale, è stata l’occasione per incontrare Astorre Legnani, direttore commerciale di MySunSea, che ha sposato, come sponsor tecnico, il progetto della Francesco Francia pallacanestro.

«Ho sempre pensato che sport e turismo siano due entità che si possono compenetrare – ha dichiarato Legnani -. Per questo abbiamo dato il nostro appoggio a questa storica società che cresce giovani talenti e rappresenta Zola Predosa, la nostra casa».

La presenza di Pillastrini, il cui libro Pillacanestro è tutto fuorché tecnico, è servita a fare da catalizzatore a un concetto di educazione e sport assieme, per la crescita di ragazzi migliori. «Ho sempre creduto nel valore educativo dello sport, fino a quello agonistico e non credo siano luoghi comuni – spiega Pillastrini, ferrarese, classe 1961, che vanta fra le altre le panchine di Fortitudo e Virtus Bologna, Varese, Montecatini e quella della nazionale under 18… -. Lo sport e il viaggio sono due situazioni che aprono la mente dei giovani e arricchiscono il loro bagaglio culturale e di esperienza».

Con queste convinzioni, Pillastrini e altri partner, tra cui Lanfranco Giordani e la famiglia Ravaioli, dal 1997, anche se i camp si svolgevano già dal ’92, hanno dato vita a una struttura ricavata dalle colonie estive sulla costa Romagnola, per dare la possibilità di settimane dedicate allo sport per ragazzi da giugno a settembre.

«Si tratta di camp di specializzazione, vacanze sportive, che realizziamo utilizzando gli impianti di Cervia e Cesenatico – spiega Pilla – con un grande appoggio delle amministrazioni municipali, con qualche allargamento a tornei come quelli di Pasqua che aiutano nella destagionalizzazione delle aree romagnole. La settimana pasquale muove in particolare 196 squadre di volley e 178 di basket per il torneo di tre giorni, e durante l’estate passano per il nostro camp oltre mille ragazzi, che naturalmente portano un indotto di famiglie e amici rimarchevole».

Tornando a MySunSea, il loro impegno di sponsor tecnico consente a 200 ragazzi di svolgere il basket in molte categorie fino alla più alta, la serie C maschile. Per la cronaca, l’introito del libro di Pillastrini sarà devoluto in beneficenza a “La casa della carità”. Perché lo sport è anche questo.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti