19 July 2024

Acqualagna, ponte di Ognissanti all’insegna del tartufo bianco

[ 0 ]

tartufo-acqualagnaAcqualagna, capitale del tartufo fresco tutto l’anno, è pronta per la 51esima edizione della Fiera nazionale del tartufo bianco pregiato, in programma il 30 e 31 ottobre, 1, 5, 6, 12, 13 novembre 2016. Nel cuore dell’Appennino marchigiano, nella cornice della Riserva naturale della Gola del Furlo, Acqualagna detiene il primato italiano nella vendita del tartufo: qui si concentrano, infatti, i due terzi della produzione nazionale, destinati ai luoghi più lontani del mondo. All’eccellenza del tartufo si accompagna un calendario ricco di eventi, performance gastronomiche e culturali, ospiti del mondo dello spettacolo insieme ai maestri della cucina italiana, che qui trovano la location perfetta per esprimere il meglio di sé. La 51° edizione si aprirà domenica 30 ottobre a Teatro Antonio Conti, con la cerimonia inaugurale, cui seguiranno cooking show con chef stellati, esibizioni, sfide tra vip in cucina, spettacoli e degustazioni, percorsi, mostre, laboratori didattici e creativi per adulti e bambini, esperienze sensoriali, visive e olfattive. Come ogni anno, sarà l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini a curare le degustazioni con le migliori etichette vitivinicole del territorio, insieme al Consorzio di Tutela vini piceni che avrà il compito di valorizzare le proprie denominazioni. Da non perdere il Palatartufo, per scoprire le migliori produzioni provenienti anche dalle altre regioni italiane, che mettono in mostra e in vendita i propri prodotti. Informazioni complete sul programma su www.acqualagna.com e all’Ufficio turistico del Comune (tel. 0721.796741 – comune.acqualagna@provincia.ps.it) – turismo@acqualagna.com

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471852 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'estate di Italo fa rima con volontariato: grazie al finanziamento del Bando Conciliamo del Dipartimento per le politiche della famiglia e alla collaborazione con importanti organizzazioni è stato possibile organizzare una serie di iniziative per coinvolgere direttamente tutto il team aziendale durante le giornate lavorative. Momenti dedicati al volontariato in diversi ambiti: raccolta di cibo, giocattoli e vestiario da donare a enti caritatevoli, supporto in canile e donazione del sangue. In particolare oggi, presso l’headquarter di Roma, Italo lancia la giornata dedicata alla donazione del sangue, organizzata in collaborazione con la Croce Rossa Italiana. L’attività mira non solo a sensibilizzare tutti sull'importanza della donazione, ma anche a raccogliere un significativo numero di adesioni per supportare le strutture sanitarie locali. L'impegno di Italo sul fronte volontariato è cominciato nel novembre ’23 con il Pet Day e, dato il grande successo tra i dipendenti, rafforzato in vista dell’estate. A giugno, in collaborazione con Empethy e Fondazione Cave Canem, la squadra Italo si è recata presso il canile di Valle Grande a Roma, per mettersi al servizio dei numerosi cuccioli che vi trovano rifugio.  L’attenzione si è poi spostata a luglio sulla raccolta di beni di prima necessità per le famiglie vulnerabili. I dipendenti hanno partecipato alla “Raccolta di alimenti”, portandoli per proprio conto e preparando i pacchi da donare all'Associazione Banco Alimentare, che li distribuirà alle strutture convenzionate che aiutano le persone povere e bisognose in Italia. In collaborazione con Isola della Sostenibilità si è svolta, poi, il 12 luglio la “Raccolta dei Giocattoli”, che sono stati suddivisi in base alla fascia di età di destinazione, imballati e preparati per la spedizione dai dipendenti di Italo, che a loro volta hanno contribuito anche alla raccolta portando i giocattoli dei propri figli. Il tutto è stato donato alla onlus Salvamamme. Il 23 luglio, invece, la sinergia proseguirà con la “Raccolta del Vestiario”. In questo caso gli abiti raccolti grazie alle donazioni dei dipendenti Italo saranno suddivisi, imballati ed etichettati dal team aziendale, per essere poi spediti ai diversi enti destinatari. [post_title] => Italo: nuova iniziativa di volontariato in azienda con la Croce Rossa Italiana [post_date] => 2024-07-19T11:56:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721390195000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471617 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   Vacanze slow nella natura: un'esperienza nelle residenze venete di Ville Castelli Dimore è un viaggio all’insegna del relax, tra edifici eleganti e manieri, dimore storiche e giardini spettacolari. L'itinerario può per esempio iniziare sui colli Euganei, in provincia di Padova, e più precisamente a Rovolon nel parco Frassanelle. La Dimora dei Conti Papafava Antonini dei Carraresi accoglie nella seicentesca gastaldia i turisti che desiderano trascorrere vacanze all’insegna appunto del totale relax. Diversi sono gli spazi a disposizione. E poi c’è l’immenso parco secolare che potrà regalare tutto il benessere del forest bathing: una pratica rilassante che sfrutta l’effetto positivo del bosco sul nostro organismo. Senza dimenticare una tappa alle grotte artificiali, con laghetto, stalattiti e stalagmiti. Ma sono numerose le residenze da visitare spostandosi di pochi chilometri, sempre all’interno del territorio dei Colli Euganei. Testimone della storia, a Battaglia Terme sorge la“Reggia dei Colli Euganei, il suggestivo castello del Catajo: 350 stanze, un parco monumentale con alberi secolari, sei saloni completamente affrescati nel ‘500, grandi terrazze panoramiche. A Due Carrare il castello di San Pelagio ha ospitato Gabriele d’Annunzio, che da qui è decollato per il famoso volo su Vienna nel 1918. Per mantenere viva la memoria dell’evento, il castello ospita il museo del Volo. Velivoli storici si inseriscono anche nel parco storico di tre ettari, tra alberi secolari, labirinti, laghetti, collezioni di rose, glicini e ortensie. A Galzignano Terme sorge invece Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani: una villa veneta di campagna circondata dal vero protagonista, il giardino di Valsanzibio. Realizzato 350 anni fa su progetto di Luigi Bernini, ospita al suo interno il labirinto in bosso più antico al mondo. Rimaniamo in zona e raggiungiamo Brugine in uno dei più suggestivi esempi del Rinascimento pittorico padovano: Villa Roberti, perfetto prototipo di una Villa Veneta di campagna di metà ‘500. La proprietà ospita i vacanzieri negli appartamenti Rosa e Magnolia in villa, nella torre o nella foresteria in barchessa. Ci spostiamo poi verso il vicentino, dove su una collina ai piedi dei colli Berici, a Barbarano Mossano, sorge la Villa di Montruglio, circondata da un parco di piante secolari, boschi e vigneti. Un luogo perfetto per dedicarsi all’arte e alla natura, ma anche per assaggiare i pregiati vini di produzione. L’itinerario continua nella settecentesca Villa Valmarana ai Nani sul colle di San Bastian, a pochi chilometri dal centro di Vicenza, che custodisce al suo interno uno dei più importanti cicli pittorici del ‘700 affrescati da due dei maggiori artisti dell’epoca: Giambattista Tiepolo e il figlio Giandomenico. L'itinerario all’insegna del relax nel verde può continuare verso la città di Feltre, nelle Dolomiti Bellunesi. Qui si trova Villa Guarnieri che accoglie i suoi ospiti con calore e cordialità, in un’atmosfera familiare. La proprietà mette a disposizione tre suite ricavate dal granaio posto al primo piano delle scuderie. Un tempo, questi spazi erano adibiti all'essiccazione e alla conservazione dei prodotti agricoli, che rappresentavano preziose risorse durante l’inverno. Ad appena 10 minuti d’auto si trova Villa San Liberale, una residenza di fine Seicento immersa nella natura e affacciata sulle Dolomiti, che ha ospitato in passato personaggi illustri come Ippolito Nievo e Giosuè Carducci. A meno di 40 chilometri si raggiunge Belluno e la Villa di Modolo, un gioiello del diciassettesimo secolo ancora oggi di proprietà, insieme al suo borgo agricolo, della famiglia Miari-Fulcis. Situata in posizione dominante sulla Valbelluna, fa parte delle cento Ville Venete di Antonio Canova. Il viaggio continua ai Rambaldi Apartments a Bardolino, sulle rive del lago di Garda. La proprietà si sviluppa come borgo esteso su un'intera via e abbraccia antichi edifici storici ristrutturati, tra cui la Limonaia, Palazzo Fermi e la Torre. A 30 minuti d’auto, a Fumane, si trova Villa della Torre, gioiello del Rinascimento italiano, opera dei maestri Giulio Romano e Michele Sanmicheli, che ne disegnarono le forme tra il 1440 e il 1562 secondo il modello della domus romana. Oggi la proprietà ospita un Wine&Art relais ed è sede dell’azienda vitivinicola Villa Della Torre. Nel cuore della Valpolicella Classica, ad Arbizzano Di Negrar sorge infine Villa Mosconi Bertani, sede della tenuta Santa Maria, che porta avanti la sua lunga tradizione vitivinicola. ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ [post_title] => Veneto, turismo slow ed esperienze tra Ville Castelli Dimore [post_date] => 2024-07-18T10:10:37+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721297437000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471667 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => RwandAir ha celebrato il primo anniversario dei voli diretti da Parigi a Kigali. Lanciato nel giugno 2023, il volo opera tre volte a settimana e, attraverso l'hub del vettore, consente ai passeggeri provenienti dall'Europa numerose connessioni con l’Africa orientale, occidentale, centrale e meridionale. Nell'ultimo anno, la compagnia aerea ha operato oltre 150 voli tra queste destinazioni soddisfacendo la crescente domanda del mercato europeo. RwandAir - rappresentata in Italia da Tal Aviation -  opera l'unica rotta diretta tra Parigi e Kigali e offre un servizio di scalo per alcuni voli in collegamento attraverso Kigali. Ciò consente ai passeggeri di esplorare il Ruanda prima di proseguire verso le loro destinazioni finali. «Questa rotta ha svolto un ruolo fondamentale nell'espansione della nostra connettività globale e nel dimostrare la nostra dedizione offrire un'esperienza di viaggio eccezionale ai nostri passeggeri - ha dichiarato Deogratias Higiro, country manager del vettore a Parigi -. Abbiamo assistito a una domanda crescente da parte del mercato francese, che riflette i forti legami e gli interessi reciproci tra Ruanda e Francia. I nostri voli diretti hanno reso il viaggio più conveniente per i passeggeri e fungono da ponte per aumentare i legami turistici, commerciali e culturali tra i due paesi». Dall’Italia è possibile prenotare i voli in coincidenza con Ita Airways su Parigi Cdg, in base all’accordo fra i due vettori. Il vettore offre anche una generosa franchigia bagaglio: in Economy Class è possibile imbarcare due bagagli da 23 kg ciascuno, mentre in Business Class vengono accettati fino a tre bagagli da 23 kg ciascuno. [post_title] => RwandAir celebra un anno di collegamenti diretti tra Parigi e Kigali [post_date] => 2024-07-18T10:00:24+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721296824000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471686 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_471687" align="alignleft" width="300"] La Queen Anne[/caption] Crescita a doppia cifra percentuale per le crociere dell'estate 2024 di Gioco Viaggi. L'incremento è stato trainato soprattutto dal prodotto premium, richiesto da una domanda sempre più esigente e alla ricerca di un'esperienza completa, spiega la product manager dell'operatore genovese, Chiara Lagioni. Sono in particolare raddoppiate le richieste per le navi boutique. Ma il trend positivo non riguarda solo il segmento del lusso, essendo generalizzato all'intero comparto. Il numero complessivo di crocieristi è infatti in costante crescita, per un prodotto che sta diventando una scelta sempre più popolare, in particolare per le giovani coppie quarantenni e per chi desidera vivere una vacanza all’insegna del relax e del divertimento. "Ricordiamo le ottime performance di Princess Cruises – prosegue il presidente di Gioco Viaggi, Gigi Torre – che con l’avvento della Sun Princess, la love boat di nuova generazione e nave più grande mai costruita fino a oggi in Italia, ha ampliato l’offerta estiva nel Mediterraneo con diversi itinerari di sette notti eventualmente combinabili tra loro. Anche la nuova regina dei mari di Cunard, la Queen Anne ha registrato il tutto esaurito e sta trainando le prenotazioni della compagnia, soprattutto tra i clienti fidelizzati e gli appassionati sportivi che a bordo potranno sperimentarle le più svariate attività e giochi all’aperto con programmi esclusivi di intrattenimento. La nuova unità, da 3 mila passeggeri, è basata a Southampton durante la sua stagione di debutto con un programma focalizzato sul Regno Unito. Ciò detto abbiamo ancora qualche disponibilità per le partenze di luglio a agosto di Princess Cruises nel Mediterraneo e in Nord Europa, nonché per la Windstar Cruises nel Med". Oltre a Princess, Cunard e Windstar, Gioco Viaggi rappresenta in Italia Ponant, Holland America Line, Quark Expeditions, Seabourn, Carnival, Star Clippers, Variety Cruises, Lüftner Cruises e Uniworld.   [post_title] => Gioco Viaggi: le crociere premium trainano una crescita a doppia cifra percentuale [post_date] => 2024-07-18T09:59:04+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721296744000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471634 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => C'è anche il record storico dell'estate 2020, in seguito ratificato dai dati annuali 2020 e 2021, quando la provincia bresciana è stata prima in Lombardia come meta turistica, in un contesto peraltro reso molto difficile dalla pandemia, tra i risultati ottenuti dal consiglio di amministrazione uscente di Visit Brescia durante il suo duplice mandato triennale. “Ho rappresentato per due mandati e sei anni, in Italia e all’estero, le imprese del settore turistico del territorio e le sue istituzioni, in primis la Camera di commercio, e oggi posso dire che è stato un onore che mi rimarrà dentro per sempre - commenta il presidente uscente, Marco Polettini -. Abbiamo sottoscritto progetti e investimenti su mercati europei ed extra europei, supportando la promozione in bacini quali il Nord America e il Medio Oriente, e diventando punto di riferimento della nostra regione, dove la provincia di Brescia realizza 13 milioni di presenze turistiche. Vorrei anche sottolineare il buon risultato in termini di aggregazione raggiunto con gli operatori locali: senza le loro indicazioni e il consenso, difficilmente avremmo potuto portare avanti, costruire e finanziare i progetti di promozione tutt’ora in essere. Mi riferisco ai consorzi al fianco delle nostre azioni, alle agenzie viaggi attive sul territorio, agli alberghi a 5 stelle, con i quali si è creata una strettissima collaborazione mirata alla penetrazione dei mercati alto spendenti che, a mio parere, sarà fondamentale proseguire. Anche perché attualmente rappresentano solo il 3,3% dei nostri volumi e rappresentano una più sostenibile fruizione del territorio". Tra le azioni portate avanti in questi anni da Visit Brescia, si segnala quindi l'accelerazione dato all'attrattore cultura, sulla scia della nomina della città proprio a Capitale della cultura 2023, nonché la riscrittura delle strategie di promozione turistica in epoca post-Covid e la sinergia coi grandi laghi del Nord Italia per competere a livello globale. "Il prossimo triennio, per coloro i quali erediteranno il nostro testimone, sarà ancor più impegnativo - aggiunge l'a.d. uscente Graziano Pennacchio -. Proseguire nell’evoluzione del programma d’attività per non perdere terreno, mantenere i numeri raggiunti e, se possibile, favorirne l’incremento, presupporrà la massiccia messa in campo azioni, risorse e visione precisa". "Grazie anche ai progetti e alle iniziative realizzate da Visit Brescia, la nostra provincia ha conosciuto in questi ultimi anni uno straordinario sviluppo turistico, mai raggiunto in passato - conclude il presidente della Camera di commercio, Roberto Saccone -. Fondamentale, nel prossimo futuro, sarà consolidare questi primati raggiunti. Per questo motivo, abbiamo dato vita a un progetto volto al coordinamento dei molteplici sotto-ambiti, ampliando lo spettro di attività oltre le azioni di marketing, da realizzarsi evolvendo il ruolo di Visit Brescia a dmo provinciale, quale fulcro della strategia turistica territoriale e acceleratore di sviluppo economico". [post_title] => Visit Brescia: sinergie, promozione e cultura al centro dell'azione del cda uscente [post_date] => 2024-07-17T12:30:16+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721219416000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471314 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'aeroporto di Milano Malpensa è stato ufficialmente intitolato a Silvio Berlusconi. La notizia, che ha tenuto banco negli ultimi giorni, è stata confermata ieri dallo stesso Ministero dei trasporti, che ha ripreso l'ordinanza di Enac, che ha effetto immediato. "L'Aeroporto di Milano Malpensa è intitolato alla memoria del presidente Silvio Berlusconi, con la seguente denominazione: Aeroporto Internazionale Milano Malpensa - 'Silvio Berlusconi'. La società di gestione Sea Spa provvederà agli adempimenti di competenza connessi alla nuova denominazione". La nota aggiunge che il ministro Matteo Salvini esprime 'grande soddisfazione'. Proprio il vicepremier, ieri a Salerno per l'inaugurazione dell'aeroporto Costa d'Amalfi, aveva lasciato capire che la firma era già stata apposta: "Una grande opera di sistema - ha dichiarato ieri Salvini riferendosi allo scalo di Salerno - per la quale ora bisognerà trovare un nome. Su Malpensa, invece, la decisione è già stata presa".     [post_title] => Malpensa: il Mit ha ufficializzato la dedica a Berlusconi, con effetto immediato [post_date] => 2024-07-12T11:41:00+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720784460000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471308 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà presentato il prossimo 18 luglio alle 19, presso la sala della Colonna di palazzo Nervegna, a Brindisi, il nuovo percorso biennale Its gratuito di alta specializzazione in design, innovazione e marketing del turismo costiero accessibile. Il programma è organizzato dall'Its Academy per l’industria dell’ospitalità e del turismo allargato della Puglia e vede anche la partecipazione, in qualità di main partner, del gruppo Nicolaus. L’obiettivo primario del corso è quello di formare figure professionali altamente qualificate per migliorare lo standard qualitativo del settore turistico e delle attività costiere e marine: profili che siano consapevoli delle innovazioni e delle più recenti tendenze e che rispondano con le giuste competenze alla crescente domanda di lavoro specializzato che spesso non trova riscontro nell’offerta. Il percorso garantisce un titolo di studio (5° livello Eqf) spendibile nel mondo del lavoro. “La formazione è uno dei pilastri della nostra cultura aziendale ed è uno dei fattori che hanno fatto la differenza nell’ambito del nostro percorso di crescita - sottolinea il direttore risorse umane Nicolaus, Alessandro Arborio Mella -. Anche per questo siamo particolarmente fieri di essere al fianco di un’eccellenza scolastica quale Its per dare vita a un importante progetto formativo legato al turismo con una forte valenza territoriale. Come abbiamo sottolineato nel lancio della stagione sportiva 2024-2025 della squadra di basket di Brindisi, che ci vedrà coinvolti in qualità di main partner, il legame di Nicolaus con il territorio è forte e vivo: in relazione a ciò con orgoglio abbiamo deciso di mantenere il nostro quartier generale a Ostuni, dove sono le nostre radici e dove possiamo continuare a lavorare concretamente per la sostenibilità sociale del turismo, anche attraverso la creazione di opportunità lavorative”.   [post_title] => Nicolaus main partner del nuovo percorso biennale Its sul turismo costiero accessibile [post_date] => 2024-07-12T11:01:00+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720782060000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471288 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama DoubleTree Nice Centre Iconic la struttura di debutto del gruppo Hilton a Nizza, in costa Azzurra. Situata nel cuore della città, sulla Promenade des Anglais, la proprietà  è ben collegata, trovandosi a meno di 15 minuti dall’aeroporto di Nizza-Costa Azzurra e offrendo accesso diretto alla stazione ferroviaria Nice-Ville. L'hotel dispone di 105 camere, alcune delle quali familiari con soluzioni che possono ospitare fino a cinque persone. Presente pure il ristorante panoramico Pesca al quinto piano dell'albergo, che accoglierà anche dei mercanti di pesce con un'offerta dai prezzi dinamici e competitivi. A disposizione degli ospiti pure un centro fitness, uno spazio per eventi con vista mare, una terrazza e il bar Iconic. L'hotel è la terza struttura Hilton ad aprire in costa Azzurra da quando il gruppo ha fatto il proprio ingresso nella regione lo scorso anno. Sono infatti già operativi il Canopy Cannes e il Columbus Hotel Monte- Carlo, Curio Collection. [post_title] => Hilton approda a Nizza con il DoubleTree Nice Centre Iconic [post_date] => 2024-07-12T10:23:07+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720779787000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471225 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Musica, teatro, danza, esperienze immersive per le famiglie e un ricco programma di incontri con luminari del suono. Tra concerti all’imbrunire e atmosfere bohémien Lari, nelle colline pisane, si prepara alla ventiseiesima edizione di Collinarea, Festival del Suono. Anche quest’anno Collinarea Festival del Suono è realizzato da Sartoria Caronte e sostenuto dal Ministero della Cultura, dalla Fondazione Pisa, da Confcommercio Provincia di Pisa, dal Comune di Casciana Terme Lari. Per la prima volta, ha il sostegno anche del Comune di Pontedera. Vede la compartecipazione di Camera di Commercio Toscana Nord Ovest - Terre di Pisa e la collaborazione di importanti realtà del panorama nazionale: Fabbrica Europa, Toscana Produzione Musica, Prima Onda Festival, Vidart, SAM Studio, Manifatture Digitali, Fondazione Festival Pucciniano, Wavents, Music Edu. Con il patrocinio di Rai Toscana e la media partnership di TGR. Il ritorno sulle colline pisane è caratterizzato da tre settimane di eventi, da venerdì 12 luglio a sabato 3 agosto: 27 gli spettacoli in calendario, tra i quali 4 produzioni, 1 coproduzione, 10 tra prime e anteprime nazionali. Inoltre, laboratori che spaziano dalla drammaturgia alla danza, dalla sartoria alla voce . Un programma all’insegna della multidisciplinarietà e del coinvolgimento di cittadine e cittiadini. Quest’anno Collinarea, Festival del Suono farà scalo, oltre che nello splendido borgo di Lari, nella suggestiva Torre Aquisana di Casciana Terme (Pi) e nel bellissimo Parco fluviale di La Rotta, frazione del Comune di Pontedera (Pi). «Il Festival, giunto quest'anno alla sua 26esima edizione è un appuntamento centrale della proposta culturale estiva non solo della Valdera ma di tutta la Toscana -  spiega l'assessore regionale Alessandra Nardini - E’ capace di offrire una proposta che mette insieme innovazione, avanguardia e socialità, educando all'ascolto in un mondo in costante mutamento anche a livello sonoro, grazie alle nuove tecnologie. Un Festival che si svolge nella splendida cornice di Lari, di Casciana Terme e, quest'anno, anche del parco fluviale di La Rotta a Pontedera, unendo così la Valdera. Collinarea è dunque anche un’occasione preziosissima per far conoscere e valorizzare i nostri territori. Come Regione Toscana siamo convinti che investire sulla cultura, in ogni sua forma, sia una scelta doverosa e siamo felici e orgogliosi che nel nostro territorio si siano svulippate sinergie virtuose che hanno dato vita a questo Festival ». «Collinarea è molto più di un festival, è un evento unico nel cuore della ‘Toscana da scoprire’, è un insieme di avvenimenti che trasforma un territorio.  Lari offre una cornice suggestiva e senza tempo, dove storia e arte si fondono in un'esperienza speciale - afferma il Sindaco di Casciana Terme Lari Paolo Mori - Partecipare a Collinarea significa anche riscoprire e valorizzare il nostro territorio. Durante il festival è possibile apprezzare il patrimonio storico e naturale del borgo di Lari con balconi naturali che offrono cartoline mozzafiato, degustare i nostri prodotti tipici e vivere un’esperienza autentica della Toscana. È un’occasione per promuovere la nostra comunità e le eccellenze del nostro Comune». [post_title] => Toscana, al via Collinarea 26° Festival dedicato a musica, danza ed esperienze immersive [post_date] => 2024-07-11T11:02:58+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720695778000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "acqualagna ponte ognissanti allinsegna del tartufo bianco" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":42,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1047,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471852","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'estate di Italo fa rima con volontariato: grazie al finanziamento del Bando Conciliamo del Dipartimento per le politiche della famiglia e alla collaborazione con importanti organizzazioni è stato possibile organizzare una serie di iniziative per coinvolgere direttamente tutto il team aziendale durante le giornate lavorative.\r\n\r\nMomenti dedicati al volontariato in diversi ambiti: raccolta di cibo, giocattoli e vestiario da donare a enti caritatevoli, supporto in canile e donazione del sangue.\r\n\r\nIn particolare oggi, presso l’headquarter di Roma, Italo lancia la giornata dedicata alla donazione del sangue, organizzata in collaborazione con la Croce Rossa Italiana. L’attività mira non solo a sensibilizzare tutti sull'importanza della donazione, ma anche a raccogliere un significativo numero di adesioni per supportare le strutture sanitarie locali.\r\n\r\nL'impegno di Italo sul fronte volontariato è cominciato nel novembre ’23 con il Pet Day e, dato il grande successo tra i dipendenti, rafforzato in vista dell’estate. A giugno, in collaborazione con Empethy e Fondazione Cave Canem, la squadra Italo si è recata presso il canile di Valle Grande a Roma, per mettersi al servizio dei numerosi cuccioli che vi trovano rifugio. \r\n\r\nL’attenzione si è poi spostata a luglio sulla raccolta di beni di prima necessità per le famiglie vulnerabili. I dipendenti hanno partecipato alla “Raccolta di alimenti”, portandoli per proprio conto e preparando i pacchi da donare all'Associazione Banco Alimentare, che li distribuirà alle strutture convenzionate che aiutano le persone povere e bisognose in Italia.\r\n\r\nIn collaborazione con Isola della Sostenibilità si è svolta, poi, il 12 luglio la “Raccolta dei Giocattoli”, che sono stati suddivisi in base alla fascia di età di destinazione, imballati e preparati per la spedizione dai dipendenti di Italo, che a loro volta hanno contribuito anche alla raccolta portando i giocattoli dei propri figli. Il tutto è stato donato alla onlus Salvamamme. Il 23 luglio, invece, la sinergia proseguirà con la “Raccolta del Vestiario”. In questo caso gli abiti raccolti grazie alle donazioni dei dipendenti Italo saranno suddivisi, imballati ed etichettati dal team aziendale, per essere poi spediti ai diversi enti destinatari.","post_title":"Italo: nuova iniziativa di volontariato in azienda con la Croce Rossa Italiana","post_date":"2024-07-19T11:56:35+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721390195000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471617","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\nVacanze slow nella natura: un'esperienza nelle residenze venete di Ville Castelli Dimore è un viaggio all’insegna del relax, tra edifici eleganti e manieri, dimore storiche e giardini spettacolari. L'itinerario può per esempio iniziare sui colli Euganei, in provincia di Padova, e più precisamente a Rovolon nel parco Frassanelle. La Dimora dei Conti Papafava Antonini dei Carraresi accoglie nella seicentesca gastaldia i turisti che desiderano trascorrere vacanze all’insegna appunto del totale relax. Diversi sono gli spazi a disposizione. E poi c’è l’immenso parco secolare che potrà regalare tutto il benessere del forest bathing: una pratica rilassante che sfrutta l’effetto positivo del bosco sul nostro organismo. Senza dimenticare una tappa alle grotte artificiali, con laghetto, stalattiti e stalagmiti.\r\n\r\nMa sono numerose le residenze da visitare spostandosi di pochi chilometri, sempre all’interno del territorio dei Colli Euganei. Testimone della storia, a Battaglia Terme sorge la“Reggia dei Colli Euganei, il suggestivo castello del Catajo: 350 stanze, un parco monumentale con alberi secolari, sei saloni completamente affrescati nel ‘500, grandi terrazze panoramiche. A Due Carrare il castello di San Pelagio ha ospitato Gabriele d’Annunzio, che da qui è decollato per il famoso volo su Vienna nel 1918. Per mantenere viva la memoria dell’evento, il castello ospita il museo del Volo. Velivoli storici si inseriscono anche nel parco storico di tre ettari, tra alberi secolari, labirinti, laghetti, collezioni di rose, glicini e ortensie.\r\n\r\nA Galzignano Terme sorge invece Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani: una villa veneta di campagna circondata dal vero protagonista, il giardino di Valsanzibio. Realizzato 350 anni fa su progetto di Luigi Bernini, ospita al suo interno il labirinto in bosso più antico al mondo. Rimaniamo in zona e raggiungiamo Brugine in uno dei più suggestivi esempi del Rinascimento pittorico padovano: Villa Roberti, perfetto prototipo di una Villa Veneta di campagna di metà ‘500. La proprietà ospita i vacanzieri negli appartamenti Rosa e Magnolia in villa, nella torre o nella foresteria in barchessa.\r\n\r\nCi spostiamo poi verso il vicentino, dove su una collina ai piedi dei colli Berici, a Barbarano Mossano, sorge la Villa di Montruglio, circondata da un parco di piante secolari, boschi e vigneti. Un luogo perfetto per dedicarsi all’arte e alla natura, ma anche per assaggiare i pregiati vini di produzione. L’itinerario continua nella settecentesca Villa Valmarana ai Nani sul colle di San Bastian, a pochi chilometri dal centro di Vicenza, che custodisce al suo interno uno dei più importanti cicli pittorici del ‘700 affrescati da due dei maggiori artisti dell’epoca: Giambattista Tiepolo e il figlio Giandomenico.\r\n\r\nL'itinerario all’insegna del relax nel verde può continuare verso la città di Feltre, nelle Dolomiti Bellunesi. Qui si trova Villa Guarnieri che accoglie i suoi ospiti con calore e cordialità, in un’atmosfera familiare. La proprietà mette a disposizione tre suite ricavate dal granaio posto al primo piano delle scuderie. Un tempo, questi spazi erano adibiti all'essiccazione e alla conservazione dei prodotti agricoli, che rappresentavano preziose risorse durante l’inverno. Ad appena 10 minuti d’auto si trova Villa San Liberale, una residenza di fine Seicento immersa nella natura e affacciata sulle Dolomiti, che ha ospitato in passato personaggi illustri come Ippolito Nievo e Giosuè Carducci.\r\n\r\nA meno di 40 chilometri si raggiunge Belluno e la Villa di Modolo, un gioiello del diciassettesimo secolo ancora oggi di proprietà, insieme al suo borgo agricolo, della famiglia Miari-Fulcis. Situata in posizione dominante sulla Valbelluna, fa parte delle cento Ville Venete di Antonio Canova. Il viaggio continua ai Rambaldi Apartments a Bardolino, sulle rive del lago di Garda. La proprietà si sviluppa come borgo esteso su un'intera via e abbraccia antichi edifici storici ristrutturati, tra cui la Limonaia, Palazzo Fermi e la Torre. A 30 minuti d’auto, a Fumane, si trova Villa della Torre, gioiello del Rinascimento italiano, opera dei maestri Giulio Romano e Michele Sanmicheli, che ne disegnarono le forme tra il 1440 e il 1562 secondo il modello della domus romana. Oggi la proprietà ospita un Wine&Art relais ed è sede dell’azienda vitivinicola Villa Della Torre. Nel cuore della Valpolicella Classica, ad Arbizzano Di Negrar sorge infine Villa Mosconi Bertani, sede della tenuta Santa Maria, che porta avanti la sua lunga tradizione vitivinicola.\r\n\r\n­\r\n­\r\n­\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n­","post_title":"Veneto, turismo slow ed esperienze tra Ville Castelli Dimore","post_date":"2024-07-18T10:10:37+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721297437000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471667","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"RwandAir ha celebrato il primo anniversario dei voli diretti da Parigi a Kigali. Lanciato nel giugno 2023, il volo opera tre volte a settimana e, attraverso l'hub del vettore, consente ai passeggeri provenienti dall'Europa numerose connessioni con l’Africa orientale, occidentale, centrale e meridionale.\r\n\r\nNell'ultimo anno, la compagnia aerea ha operato oltre 150 voli tra queste destinazioni soddisfacendo la crescente domanda del mercato europeo. RwandAir - rappresentata in Italia da Tal Aviation -  opera l'unica rotta diretta tra Parigi e Kigali e offre un servizio di scalo per alcuni voli in collegamento attraverso Kigali. Ciò consente ai passeggeri di esplorare il Ruanda prima di proseguire verso le loro destinazioni finali.\r\n\r\n«Questa rotta ha svolto un ruolo fondamentale nell'espansione della nostra connettività globale e nel dimostrare la nostra dedizione offrire un'esperienza di viaggio eccezionale ai nostri passeggeri - ha dichiarato Deogratias Higiro, country manager del vettore a Parigi -. Abbiamo assistito a una domanda crescente da parte del mercato francese, che riflette i forti legami e gli interessi reciproci tra Ruanda e Francia. I nostri voli diretti hanno reso il viaggio più conveniente per i passeggeri e fungono da ponte per aumentare i legami turistici, commerciali e culturali tra i due paesi».\r\n\r\nDall’Italia è possibile prenotare i voli in coincidenza con Ita Airways su Parigi Cdg, in base all’accordo fra i due vettori.\r\n\r\nIl vettore offre anche una generosa franchigia bagaglio: in Economy Class è possibile imbarcare due bagagli da 23 kg ciascuno, mentre in Business Class vengono accettati fino a tre bagagli da 23 kg ciascuno.","post_title":"RwandAir celebra un anno di collegamenti diretti tra Parigi e Kigali","post_date":"2024-07-18T10:00:24+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721296824000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471686","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_471687\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La Queen Anne[/caption]\r\n\r\nCrescita a doppia cifra percentuale per le crociere dell'estate 2024 di Gioco Viaggi. L'incremento è stato trainato soprattutto dal prodotto premium, richiesto da una domanda sempre più esigente e alla ricerca di un'esperienza completa, spiega la product manager dell'operatore genovese, Chiara Lagioni. Sono in particolare raddoppiate le richieste per le navi boutique. Ma il trend positivo non riguarda solo il segmento del lusso, essendo generalizzato all'intero comparto. Il numero complessivo di crocieristi è infatti in costante crescita, per un prodotto che sta diventando una scelta sempre più popolare, in particolare per le giovani coppie quarantenni e per chi desidera vivere una vacanza all’insegna del relax e del divertimento.\r\n\r\n\"Ricordiamo le ottime performance di Princess Cruises – prosegue il presidente di Gioco Viaggi, Gigi Torre – che con l’avvento della Sun Princess, la love boat di nuova generazione e nave più grande mai costruita fino a oggi in Italia, ha ampliato l’offerta estiva nel Mediterraneo con diversi itinerari di sette notti eventualmente combinabili tra loro. Anche la nuova regina dei mari di Cunard, la Queen Anne ha registrato il tutto esaurito e sta trainando le prenotazioni della compagnia, soprattutto tra i clienti fidelizzati e gli appassionati sportivi che a bordo potranno sperimentarle le più svariate attività e giochi all’aperto con programmi esclusivi di intrattenimento. La nuova unità, da 3 mila passeggeri, è basata a Southampton durante la sua stagione di debutto con un programma focalizzato sul Regno Unito. Ciò detto abbiamo ancora qualche disponibilità per le partenze di luglio a agosto di Princess Cruises nel Mediterraneo e in Nord Europa, nonché per la Windstar Cruises nel Med\". Oltre a Princess, Cunard e Windstar, Gioco Viaggi rappresenta in Italia Ponant, Holland America Line, Quark Expeditions, Seabourn, Carnival, Star Clippers, Variety Cruises, Lüftner Cruises e Uniworld.\r\n\r\n ","post_title":"Gioco Viaggi: le crociere premium trainano una crescita a doppia cifra percentuale","post_date":"2024-07-18T09:59:04+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1721296744000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471634","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"C'è anche il record storico dell'estate 2020, in seguito ratificato dai dati annuali 2020 e 2021, quando la provincia bresciana è stata prima in Lombardia come meta turistica, in un contesto peraltro reso molto difficile dalla pandemia, tra i risultati ottenuti dal consiglio di amministrazione uscente di Visit Brescia durante il suo duplice mandato triennale.\r\n\r\n“Ho rappresentato per due mandati e sei anni, in Italia e all’estero, le imprese del settore turistico del territorio e le sue istituzioni, in primis la Camera di commercio, e oggi posso dire che è stato un onore che mi rimarrà dentro per sempre - commenta il presidente uscente, Marco Polettini -. Abbiamo sottoscritto progetti e investimenti su mercati europei ed extra europei, supportando la promozione in bacini quali il Nord America e il Medio Oriente, e diventando punto di riferimento della nostra regione, dove la provincia di Brescia realizza 13 milioni di presenze turistiche. Vorrei anche sottolineare il buon risultato in termini di aggregazione raggiunto con gli operatori locali: senza le loro indicazioni e il consenso, difficilmente avremmo potuto portare avanti, costruire e finanziare i progetti di promozione tutt’ora in essere. Mi riferisco ai consorzi al fianco delle nostre azioni, alle agenzie viaggi attive sul territorio, agli alberghi a 5 stelle, con i quali si è creata una strettissima collaborazione mirata alla penetrazione dei mercati alto spendenti che, a mio parere, sarà fondamentale proseguire. Anche perché attualmente rappresentano solo il 3,3% dei nostri volumi e rappresentano una più sostenibile fruizione del territorio\".\r\n\r\nTra le azioni portate avanti in questi anni da Visit Brescia, si segnala quindi l'accelerazione dato all'attrattore cultura, sulla scia della nomina della città proprio a Capitale della cultura 2023, nonché la riscrittura delle strategie di promozione turistica in epoca post-Covid e la sinergia coi grandi laghi del Nord Italia per competere a livello globale.\r\n\r\n\"Il prossimo triennio, per coloro i quali erediteranno il nostro testimone, sarà ancor più impegnativo - aggiunge l'a.d. uscente Graziano Pennacchio -. Proseguire nell’evoluzione del programma d’attività per non perdere terreno, mantenere i numeri raggiunti e, se possibile, favorirne l’incremento, presupporrà la massiccia messa in campo azioni, risorse e visione precisa\".\r\n\r\n\"Grazie anche ai progetti e alle iniziative realizzate da Visit Brescia, la nostra provincia ha conosciuto in questi ultimi anni uno straordinario sviluppo turistico, mai raggiunto in passato - conclude il presidente della Camera di commercio, Roberto Saccone -. Fondamentale, nel prossimo futuro, sarà consolidare questi primati raggiunti. Per questo motivo, abbiamo dato vita a un progetto volto al coordinamento dei molteplici sotto-ambiti, ampliando lo spettro di attività oltre le azioni di marketing, da realizzarsi evolvendo il ruolo di Visit Brescia a dmo provinciale, quale fulcro della strategia turistica territoriale e acceleratore di sviluppo economico\".","post_title":"Visit Brescia: sinergie, promozione e cultura al centro dell'azione del cda uscente","post_date":"2024-07-17T12:30:16+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721219416000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471314","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'aeroporto di Milano Malpensa è stato ufficialmente intitolato a Silvio Berlusconi. La notizia, che ha tenuto banco negli ultimi giorni, è stata confermata ieri dallo stesso Ministero dei trasporti, che ha ripreso l'ordinanza di Enac, che ha effetto immediato.\r\n\r\n\"L'Aeroporto di Milano Malpensa è intitolato alla memoria del presidente Silvio Berlusconi, con la seguente denominazione: Aeroporto Internazionale Milano Malpensa - 'Silvio Berlusconi'. La società di gestione Sea Spa provvederà agli adempimenti di competenza connessi alla nuova denominazione\".\r\n\r\nLa nota aggiunge che il ministro Matteo Salvini esprime 'grande soddisfazione'. Proprio il vicepremier, ieri a Salerno per l'inaugurazione dell'aeroporto Costa d'Amalfi, aveva lasciato capire che la firma era già stata apposta: \"Una grande opera di sistema - ha dichiarato ieri Salvini riferendosi allo scalo di Salerno - per la quale ora bisognerà trovare un nome. Su Malpensa, invece, la decisione è già stata presa\".\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Malpensa: il Mit ha ufficializzato la dedica a Berlusconi, con effetto immediato","post_date":"2024-07-12T11:41:00+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1720784460000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471308","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà presentato il prossimo 18 luglio alle 19, presso la sala della Colonna di palazzo Nervegna, a Brindisi, il nuovo percorso biennale Its gratuito di alta specializzazione in design, innovazione e marketing del turismo costiero accessibile. Il programma è organizzato dall'Its Academy per l’industria dell’ospitalità e del turismo allargato della Puglia e vede anche la partecipazione, in qualità di main partner, del gruppo Nicolaus.\r\n\r\nL’obiettivo primario del corso è quello di formare figure professionali altamente qualificate per migliorare lo standard qualitativo del settore turistico e delle attività costiere e marine: profili che siano consapevoli delle innovazioni e delle più recenti tendenze e che rispondano con le giuste competenze alla crescente domanda di lavoro specializzato che spesso non trova riscontro nell’offerta. Il percorso garantisce un titolo di studio (5° livello Eqf) spendibile nel mondo del lavoro.\r\n\r\n“La formazione è uno dei pilastri della nostra cultura aziendale ed è uno dei fattori che hanno fatto la differenza nell’ambito del nostro percorso di crescita - sottolinea il direttore risorse umane Nicolaus, Alessandro Arborio Mella -. Anche per questo siamo particolarmente fieri di essere al fianco di un’eccellenza scolastica quale Its per dare vita a un importante progetto formativo legato al turismo con una forte valenza territoriale. Come abbiamo sottolineato nel lancio della stagione sportiva 2024-2025 della squadra di basket di Brindisi, che ci vedrà coinvolti in qualità di main partner, il legame di Nicolaus con il territorio è forte e vivo: in relazione a ciò con orgoglio abbiamo deciso di mantenere il nostro quartier generale a Ostuni, dove sono le nostre radici e dove possiamo continuare a lavorare concretamente per la sostenibilità sociale del turismo, anche attraverso la creazione di opportunità lavorative”.\r\n\r\n ","post_title":"Nicolaus main partner del nuovo percorso biennale Its sul turismo costiero accessibile","post_date":"2024-07-12T11:01:00+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1720782060000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471288","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama DoubleTree Nice Centre Iconic la struttura di debutto del gruppo Hilton a Nizza, in costa Azzurra. Situata nel cuore della città, sulla Promenade des Anglais, la proprietà  è ben collegata, trovandosi a meno di 15 minuti dall’aeroporto di Nizza-Costa Azzurra e offrendo accesso diretto alla stazione ferroviaria Nice-Ville. L'hotel dispone di 105 camere, alcune delle quali familiari con soluzioni che possono ospitare fino a cinque persone.\r\n\r\nPresente pure il ristorante panoramico Pesca al quinto piano dell'albergo, che accoglierà anche dei mercanti di pesce con un'offerta dai prezzi dinamici e competitivi. A disposizione degli ospiti pure un centro fitness, uno spazio per eventi con vista mare, una terrazza e il bar Iconic. L'hotel è la terza struttura Hilton ad aprire in costa Azzurra da quando il gruppo ha fatto il proprio ingresso nella regione lo scorso anno. Sono infatti già operativi il Canopy Cannes e il Columbus Hotel Monte- Carlo, Curio Collection.","post_title":"Hilton approda a Nizza con il DoubleTree Nice Centre Iconic","post_date":"2024-07-12T10:23:07+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1720779787000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471225","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Musica, teatro, danza, esperienze immersive per le famiglie e un ricco programma di incontri con luminari del suono. Tra concerti all’imbrunire e atmosfere bohémien Lari, nelle colline pisane, si prepara alla ventiseiesima edizione di Collinarea, Festival del Suono.\r\n\r\nAnche quest’anno Collinarea Festival del Suono è realizzato da Sartoria Caronte e sostenuto dal Ministero della Cultura, dalla Fondazione Pisa, da Confcommercio Provincia di Pisa, dal Comune di Casciana Terme Lari. Per la prima volta, ha il sostegno anche del Comune di Pontedera. Vede la compartecipazione di Camera di Commercio Toscana Nord Ovest - Terre di Pisa e la collaborazione di importanti realtà del panorama nazionale: Fabbrica Europa, Toscana Produzione Musica, Prima Onda Festival, Vidart, SAM Studio, Manifatture Digitali, Fondazione Festival Pucciniano, Wavents, Music Edu. Con il patrocinio di Rai Toscana e la media partnership di TGR.\r\n\r\nIl ritorno sulle colline pisane è caratterizzato da tre settimane di eventi, da venerdì 12 luglio a sabato 3 agosto: 27 gli spettacoli in calendario, tra i quali 4 produzioni, 1 coproduzione, 10 tra prime e anteprime nazionali. Inoltre, laboratori che spaziano dalla drammaturgia alla danza, dalla sartoria alla voce . Un programma all’insegna della multidisciplinarietà e del coinvolgimento di cittadine e cittiadini.\r\n\r\nQuest’anno Collinarea, Festival del Suono farà scalo, oltre che nello splendido borgo di Lari, nella suggestiva Torre Aquisana di Casciana Terme (Pi) e nel bellissimo Parco fluviale di La Rotta, frazione del Comune di Pontedera (Pi).\r\n\r\n«Il Festival, giunto quest'anno alla sua 26esima edizione è un appuntamento centrale della proposta culturale estiva non solo della Valdera ma di tutta la Toscana -  spiega l'assessore regionale Alessandra Nardini - E’ capace di offrire una proposta che mette insieme innovazione, avanguardia e socialità, educando all'ascolto in un mondo in costante mutamento anche a livello sonoro, grazie alle nuove tecnologie. Un Festival che si svolge nella splendida cornice di Lari, di Casciana Terme e, quest'anno, anche del parco fluviale di La Rotta a Pontedera, unendo così la Valdera. Collinarea è dunque anche un’occasione preziosissima per far conoscere e valorizzare i nostri territori. Come Regione Toscana siamo convinti che investire sulla cultura, in ogni sua forma, sia una scelta doverosa e siamo felici e orgogliosi che nel nostro territorio si siano svulippate sinergie virtuose che hanno dato vita a questo Festival ».\r\n\r\n«Collinarea è molto più di un festival, è un evento unico nel cuore della ‘Toscana da scoprire’, è un insieme di avvenimenti che trasforma un territorio.  Lari offre una cornice suggestiva e senza tempo, dove storia e arte si fondono in un'esperienza speciale - afferma il Sindaco di Casciana Terme Lari Paolo Mori - Partecipare a Collinarea significa anche riscoprire e valorizzare il nostro territorio. Durante il festival è possibile apprezzare il patrimonio storico e naturale del borgo di Lari con balconi naturali che offrono cartoline mozzafiato, degustare i nostri prodotti tipici e vivere un’esperienza autentica della Toscana. È un’occasione per promuovere la nostra comunità e le eccellenze del nostro Comune».","post_title":"Toscana, al via Collinarea 26° Festival dedicato a musica, danza ed esperienze immersive","post_date":"2024-07-11T11:02:58+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1720695778000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti