24 February 2024

Western Australia: Margaret River è la prima ECO Destination dello stato

[ 0 ]

Margaret River, nella regione sud-occidentale del Western Australia, è la prima “ECO Destination dello stato e una delle quattro nel Paese, certificata da Ecotourism Australia (EA), organizzazione non governativa e senza scopo di lucro, fondata nel 1991, che sostiene e promuove l’industria dell’ecoturismo in Australia. Grazie a questo programma di certificazione riconosciuto a livello mondiale, i visitatori hanno la certezza che la regione offra una serie di prodotti turistici di alta qualità incentrati sulla natura e che si adoperi con impegno a migliorare le pratiche sostenibili in futuro.

Sono 26 le realtà locali della regione ora certificate ECO: tra queste, Margaret River Discovery Company, che offre diverse tipologie di tour nella regione, Blackwood River Houseboats, attività famigliare che propone soggiorni ed esperienze in house boats attrezzate lungo il fiume Blackwood River di Augusta, l’azienda agricola di permacultura Fair Harvest Permaculture e l’eco-resort Tanah Marah sono tra le ultime ad aver ricevuto la certificazione, aggiungendosi a realtà come Margaret River Retreat, Margaret River Surf School, il faro Cape Leeuwin Lighthouse e le grotte Jewel, Mammoth e Lake Caves.

Inoltre, 68 aziende vinicole della regione di Margaret River sono membri certificati di Sustainable Wine Growing Australia, con il 12% dei vigneti certificati come biologici o biodinamici. Margaret River è l’unica regione vinicola australiana in cui è possibile passare da cantine e ristoranti pluripremiati a spiagge meravigliose, verdi foreste, famosi surf spot e antiche grotte, il tutto a sole tre ore di auto da Perth.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462177 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un giro d'affari globale destinato a passare dai 172 miliardi di dollari del 2019 ai quasi 328 miliardi del 2028. E questo relativamente a un settore che in Italia contribuisce per poco meno del 20% della spesa turistica internazionale, grazie a un totale di 2,1 milioni di arrivi da oltre confine, di visitatori esclusivamente interessati a fare acquisti nel nostro Paese (+7% rispetto al 2019). Sono alcuni dei numeri più impressionanti sullo shopping tourism tricolore compresi nel tradizionale report realizzato da Risposte Turismo, presentato oggi a Milano in occasione del forum annuale dedicato a questo segmento di mercato. Montenapoleone la via dello shopping europea con il canone d'affitto più alto Una domanda in crescita, insomma, a cui l'Italia risponde con un'offerta parimenti importante, che pone tra le altre cose la nostra Penisola al secondo posto in Europa, dopo il Regno Unito, per numero di outlet: 27, con una superficie commerciale complessiva di oltre 725 mila metri quadrati, destinata a crescere quest'anno ancora del 4%, nonché del 7% entro il 2027. "A ciò vanno poi aggiunte più di 80 vie dello shopping e associazioni dedicate, nonché oltre 70 department store, per una superficie totale di più di 280 mila metri quadrati - spiega il presidente di Risposte Turismo, Francesco di Cesare -. Non solo: se prendiamo in considerazione la top 20 delle vie europee dello shopping, per valore dell'affitto medio, ne troviamo ben sette italiane, con la milanesissima Montenapoleone a svettare su tutte, grazie ai suoi 18 mila euro di canone all'anno per metro quadrato". Cresce anche l'interesse per i "semplici" centri commerciali Non va poi naturalmente sottovalutato il fenomeno del travel retail, ossia della possibilità di fare acquisti all'interno di stazioni, aeroporti e altre infrastrutture dei trasporti turistici. "Da segnalare sono pure i quasi 1.300 centri commerciali sparsi per la nostra Penisola che, pur essendo pensati soprattutto per la clientela domestica, stanno diventando sempre più meta anche di visitatori internazionali", prosegue di Cesare. La spinta agli acquisti driver del record di arrivi internazionali in Lombardia nel 2023 Spostando poi il focus sulla Lombardia e su Milano, città ospitante il forum, non sorprende poi scoprire come lo shopping sia stato uno dei driver principali della straordinaria ripresa d'appeal della destinazione nel 2023: "L'anno scorso ha fatto segnare nuovi record assoluti - rivela il presidente di Federalberghi Lombardia, Fabio Primerano -. In regione abbiamo infatti totalizzato ben 19 milioni di arrivi per oltre 51 milioni di presenze complessive: un dato superiore di oltre il 20% rispetto al livello pre-Covid del 2019. E a contribuire a tale risultato, oltre all'enogastronomia, allo sport e alla crescente vocazione leisure del nostro capoluogo, un ruolo fondamentale lo ha senz'altro giocato il fattore shopping. Tanto che anche la stagionalità dei flussi è cambiata notevolmente. Fino a poco tempo fa i picchi della domanda si registravano infatti soprattutto nel periodo delle fiere, nei primi mesi dell'anno e in quelli primaverili. Oggi a Milano, invece, si contano persino più turisti nel quadrimestre compreso tra settembre e dicembre, quando variabili come il Black Friday o le festività natalizie esercitano un appeal considerevole, ancora una volta spesso legato agli acquisti". Serve però un'offerta non omologata, ma dal carattere fortemente italiano Parole, quelle di Primerano, sostanzialmente condivise anche da un protagonista del retail italiano quale il ceo della Rinascente, Pierluigi Cocchini: "Il nostro store milanese è sicuramente il flagship del gruppo. E lì la componente turistica pesa tra il 35% e il 40% del fatturato totale del negozio, supportato da una domanda che è sostanzialmente presente per 365 giorni all'anno. Alla base di tale successo, credo che ci sia anche il nostro sforzo verso la creazione di un'offerta non omologata. In fondo, qualsiasi turista, per quanto remota sia la sua provenienza, è in grado di trovare i brand di lusso più celebri in ogni angolo del mondo. A partire dagli aeroporti. Il nostro obiettivo non può quindi essere quello di replicare una proposta standardizzata. La chiave, al contrario, è quella di proporci come un luogo fortemente caratterizzato in senso italiano ma con allure internazionale. Il tutto, essere pur sempre inseriti in un contesto urbano di qualità. Perché è il brand Milano ad attirare i viaggiatori da oltre confine e mai potrà esserlo la singola proposta retail".   [post_title] => Risposte Turismo: lo shopping tourism chiave dell'incoming tricolore [post_date] => 2024-02-23T15:25:51+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708701951000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462168 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_426254" align="alignleft" width="241"] Massimiliano Masaracchia[/caption] Nuova partnership strategica tra Volonline Tour Operator e il broker internazionale Spencer & Carter. “Siamo contenti di poter annoverare il gruppo milanese tra i nostri clienti  ̶  sottolinea il direttore commerciale di Spencer & Carter, Massimiliano Masaracchia - . La loro visione, professionalità e approccio alla tecnologia si allineano perfettamente con la nostra visione di business. Siamo certi che questa collaborazione ci porterà grandi soddisfazioni. Come broker assicurativo internazionale, ci impegniamo a fornire soluzioni all'avanguardia, unendo sempre la competenza assicurativa e la tecnologia al servizio del cliente". “Abbiamo trovato in Spencer & Carter un partner con il quale condividiamo non soltanto la visione ma anche la missione aziendale - gli fa eco il fondatore e ceo di Volonline, Luigi Deli - . Se noi siamo vicini agli agenti di viaggi nel loro lavoro quotidiano, Spencer & Carter è al nostro fianco con la personalizzazione dei prodotti assicurativi in funzione delle nostre esigenze”. Spencer & Carter sarà presente alla Btm di Bari, in programma dal 27 al 29 febbraio 2024, con un prorio spazio espositivo, confermando l'importanza attribuita alle attività che facilitino l'incontro e il confronto con il trade. [post_title] => Spencer & Carter sigla una partnership strategica con il gruppo Volonline [post_date] => 2024-02-23T12:46:54+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708692414000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462129 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un compleanno speciale per Le Vie del Nord che, oltre a festeggiare i propri primi dieci anni di attività, si regala per l'occasione il restyling di sito e loghi, nonché una nuova collaborazione con TrustForce. Era infatti il febbraio del 2014 quando si incontrarono due mondi: quello della Enterprise, agenzia attiva fin dal 1966, e quello di Maria Teresa Omedè, profonda conoscitrice sia del mercato Italia sia delle destinazioni nordeuropee. Una fusione da cui nacque, appunto, Le Vie del Nord. Ora l'operatore pesarese si presente con un sito dall'interfaccia utente completamente rinnovata: nuova la forma grafica, nuovo il logo, nuove le possibilità di ricerca e scoperta dei tanti prodotti presenti e degli altri servizi che completano l’offerta e il viaggio. "Il restyling del portale - spiega Maria Teresa Omedè - faciliterà l’esperienza di chi si approccia al nostro mondo. Il sito è un biglietto da visita per i nostri partner commerciali e anche per i clienti finali, che avranno così modo di farsi un’idea completa e articolata della nostra proposta”. L'inedito set di loghi è stato invece sviluppato grazie a un progetto firmato dalla web agency torinese Vg59: “Parliamo di un’immagine più moderna, facile, lineare e adatta sia alla comunicazione sia alla presenza in rete. I nuovi loghi riprendono le caratteristiche cromatiche di quello storico, per mantenere intatta la riconoscibilità del brand sul mercato”. Infine, Le Vie del Nord, in collaborazione con TrustForce, ha ampliato da gennaio 2024 il proprio team di promotori commerciali inserendo in organico, accanto ad Annalisa Cianfanelli, responsabile per Lazio, Abruzzo e Umbria, anche Marco Comelli, attivo sulla Lombardia, e Luca Scagliotti, per Piemonte e Liguria. “Dopo gli anni difficili della pandemia - conclude Maria Teresa Omedè - è importante per noi rilanciare la nostra presenza sul mercato, investendo su risorse umane di valore, consolidando e ampliando le nostre reti commerciali. In questo, i nuovi promotori ci daranno un grosso aiuto”. [post_title] => Le Vie del Nord: per i primi dieci anni restyling di sito e loghi e nuova collaborazione con TrustForce [post_date] => 2024-02-23T10:02:15+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708682535000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462148 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways ha aperto le vendite dei biglietti per la nuova rotta da Milano Linate a Malta Luqa, che decollerà dal prossimo 1° giugno. Il collegamento sarà operativo fino a settembre con quattro frequenze settimanali, secondo il seguente schedule: partenza da Linate il lunedì, il mercoledì e la domenica con partenza alle 11:10 ed arrivo a Malta alle 13:05, mentre il sabato la partenza sarà alle 15:00 e l’arrivo alle 16:55; rientro da Malta Luqa il lunedì, il mercoledì e la domenica con partenza programmata alle 13:55 e arrivo a Milano alle 15:55, mentre il sabato la partenza sarà alle 17:45 e l’arrivo alle 19:45. Il nuovo collegamento rafforza l’offerta della compagnia aerea sulla destinazione Malta e va ad aggiungersi al volo già operato da Ita da Roma Fiumicino con due frequenze settimanali che saliranno a tre da aprile per poi diventare giornaliere, da giugno. Durante l'estate Ita volerà attraverso un network di 57 destinazioni, di cui 16 nazionali, 26 internazionali e 15 intercontinentali. Nord America, Africa e Medio Oriente saranno i mercati in cui il vettore inaugurerà nella stagione estiva voli diretti dal proprio hub di Roma Fiumicino. Nel dettaglio, ad aprile verrà lanciato il nuovo volo diretto su Chicago e a maggio i collegamenti diretti su Toronto e Riyad. A giugno, sarà la volta dei voli verso Accra e Kuwait City, a luglio del collegamento su Dakar e ad agosto di quello su Gedda. Inoltre, nel picco estivo la Compagnia volerà verso 10 ulteriori destinazioni stagionali. [post_title] => Ita Airways raddoppia su Malta: in vendita i voli da Milano Linate, attivi dal 1° giugno [post_date] => 2024-02-23T09:24:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708680297000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462097 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si apre con ottime prospettive il 2024 di Alpitour, che in questo primo scorcio di anno già registra una crescita di 120 milioni di euro rispetto al pari dato di 12 mesi or sono. "Tutti i nostri pillar stanno macinando ottimi risultati, con aumenti sopra al 20% per ognuno - racconta il direttore commerciale tour operating, Alessandro Seghi -. La crisi mediorientale sta certo avendo ripercussioni su alcune destinazioni, Israele e Giordania in primis. Così come l'Egitto, che però rimane il nostro prodotto più venduto. Ciò premesso, la riduzione dei volumi registrata in quest'area è oggi più compensata dalla crescita di tutte le altre mete". Nelle prime tre settimane di questo mese di febbraio, le prenotazioni segnano in particolare incrementi del 15% medio, con un'estate che è già a +27%. Nel dettaglio, a fronte di un Egitto a -20%, l'Italia viaggia con incrementi del 30%, le Canarie del 40%, le Baleari del 65% e la Grecia addirittura del 90%. Sul lungo raggio, da segnalare invece il +60% del Madagascar e il +50% della Repubblica Dominicana. "Stiamo in particolare osservando una maggiore richiesta dei gruppi sulle destinazioni greche: un grande ritorno dopo anni di flessione. Sta prendendo inoltre sempre più piede il pacchetto low cost più soggiorno di Eden: un'offerta competitiva quanto quella dell'online, ma con in più tutte le garanzie di un tour operator. Infine, importantissima è la possibilità di contare su una compagnia aerea in house come Neos, che ci consente di spostare con rapidità i collegamenti charter verso le mete a maggior richiesta". Al momento Alpitour non teme neppure troppo che si possa ripetere quanto accaduto nel 2023 quando, dopo un inizio d'anno estremamente promettente, il mercato si è un po' raffreddato con l'avvicinarsi dell'estate. "Sicuramente ci aspettiamo un calo delle prenotazioni sotto data - spiega Seghi -. Il fenomeno advance booking è sempre più pronunciato ma siamo pure convinti che sia il mercato preso nel suo complesso a sostenere le vendite. Rispetto all'anno scorso, in particolare, la crescita del nostro fatturato non è sospinta solo dall'innalzamento delle tariffe: nel 2023 a un certo punto le due curve, quella dei volumi e quella dei prezzi, hanno quasi assunto direttrici divergenti. Quest'anno invece procedono di pari passo, mantenendo sostanzialmente la stessa pendenza. A confortarci, infine, c'è anche l'inverno appena trascorso, che ci ha dato grandi soddisfazioni". [post_title] => Alpitour apre l'anno con il vento in poppa: ricavi a +120 mln sul pari data [post_date] => 2024-02-22T13:46:23+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708609583000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462061 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Due eventi esperienziali organizzati nella Galleria d'arte moderna di Milano (Gam) e a Pompei, nonché altrettanti incontri esclusivi con i top partner realizzati a Roma e a Torino. Con quattro appuntamenti dedicati alle agenzie Trident Club in una serie di città italiane che hanno coinvolto circa 70 partecipanti, Club Med si è preparata all'apertura delle vendite per l'inverno 2024-2025, che si terrà dal 5 all’8 marzo. Il momento è particolarmente importante perché come vuole tradizione consente di prenotare una vacanza bloccando il prezzo con la migliore tariffa garantita della stagione su tutte le date di partenza e con riduzioni di prezzo: del 20% sulle Premium room (deluxe & suite) e del 15% per tutte le altre camere, anche a Natale e Capodanno. “Ogni anno che passa notiamo un’anticipazione delle prenotazioni dei clienti italiani. Durante l'ultima apertura vendite inverno 23-24 abbiamo registrato il numero di vendite più alto degli ultimi dieci anni (+76% rispetto all’anno precedente); la crescita record del +154% è stata realizzata dal segmento montagna - commenta Rabeea Ansari, managing director Southern Europe & emerging markets di Club Med -. Il nostro premium all inclusive è forte: in montagna, oltre a un’offerta completa che comprende anche skipass e lezioni di sci, offriamo la garanzia neve per tutelare i nostri clienti in caso di impianti chiusi”. La stagione invernale appena trascorsa ha in particolare registrato risultati più che positivi, facendo segnare per i soggiorni in montagna una crescita del 12%. In particolare, i resort di Pragelato Sestriere, nel comprensorio sciistico della Vialattea in Italia, e La Rosière, con il suo nuovissimo spazio di suite Exclusive Collection, hanno attirato l’attenzione di molti turisti italiani. La novità è Serre-Chevalier, nel cuore delle soleggiate Alpi del Sud e facilmente raggiungibile dall’Italia (a sole 3 ore e 30 minuti di auto da Milano), che riapre quest’anno completamente rinnovato. Anche il lungo raggio è stato particolarmente apprezzato dai clienti italiani. In particolare nei resort che possono essere definiti gli evergreen di Club Med. A partire dalle Maldive, la destinazione perfetta per una fuga romantica nelle Ville di Finolhu o nello spazio Exclusive Collection Manta del resort di Kani, fino alle Mauritius o alla Repubblica Dominicana, dove sorge il resort Michès Playa Esmeralda, che nel 2023 ha avuto una crescita globale del +236% rispetto all’anno precedente. O ancora, dalle Bahamas fino alle Antille Francesi, che ospitano i resort La Caravelle (Guadalupa) e Les Boucaniers (Martinica), immersi nella natura e nel blu del mar dei Caraibi. E sempre in tema di mete di lungo raggio, da menzionare anche il Club Med Phuket, tra i templi buddisti e le verdi montagne della Thailandia, che di recente è stato ampliato e rinnovato completamente. Novità anche per gli amanti del padel, per i quali Club Med ha investito in tredici dei propri resort predisponendo in tutto 44 campi da gioco.   [post_title] => Club Med: si avvicina l'apertura delle vendite invernali; incentivi e sconti dal 5 all'8 marzo [post_date] => 2024-02-22T11:52:55+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708602775000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462080 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Grecia può definitivamente archiviare il 2023 come un anno record per la propria industria turistica, sia in termini di entrate sia a livello di arrivi nel Paese. Secondo i dati pubblicati dalla Banca della Grecia la destinazione, da sempre fra le predilette del Mediterraneo, ha totalizzato entrate per 20,45 miliardi di euro, un importo superiore del 12,7% rispetto al precedente anno record, il 2019, quando il dato aveva raggiunto i 18,15 miliardi di euro. La cifra rappresenta inoltre di un aumento del 15,7% rispetto ai 17,67 miliardi di euro incassati nel 2022. Sul fronte visitatori, la Grecia ha registrato lo scorso anno 32,703 milioni di turisti stranieri rispetto ai 31,34 milioni del 2019: in pratica un aumento del 4,4% rispetto al 2019 e del 17,6% rispetto al 2022. La spesa media pro capite è cresciuta del 7% rispetto al 2019, arrivando a circa 623 euro per viaggiatore. Il riconoscimento internazionale della Grecia per il suo prodotto turistico di alto livello, con infrastrutture alberghiere di prim'ordine e un'organizzazione e servizi eccellenti, ha portato negli ultimi anni a una ripresa dinamica dopo la pandemia e a un'ulteriore crescita, anche rispetto al precedente livello record del turismo greco.   [post_title] => La Grecia supera se stessa: entrate turistiche per oltre 20,4 mld di euro, +12,7% sul 2019 [post_date] => 2024-02-22T11:19:18+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708600758000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462056 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La scoperta di Volterra abbinata alla partecipazione a un vero torneo di basket tre contro tre aperto a tutti: famiglie con bambini, sportivi, appassionati e dilettanti. E' la nuova proposta per una vacanza di Pasqua fuori dagli schemi griffata Kkm Group. I pacchetti sono disponibili per partenze in programma da venerdì 29 marzo a lunedì di Pasquetta, l'1 aprile. Tutte le proposte comprendono la partecipazione al torneo di basket, organizzato su tre giorni: briefing e presentazione delle squadre e delle regole il primo giorno, prima fase del torneo il secondo e grande finale il terzo, per un totale di minimo tre partite garantite. Il tutto scandito da escursioni, visite guidate a Volterra e tanti momenti di aggregazione, divertimento e relax, come la Serata stelle dello sport, con cena a buffet, premiazioni e dj set. Le partite si giocano presso il Palazzetto dello sport con regole semplificate. Si può partecipare con una squadra precostituita o individualmente. E quindi conoscere in loco nuovi amici con cui condividere la gara. Le quote partono da 197 euro a persona per il pacchetto di due notti e da 258 euro a persona per il pacchetto di tre, con riduzioni per i bambini. Ma per gli amanti dello sport, le proposte non finiscono qui: dall’11 al 16 aprile a Orlando il basket incontra il cinema e i viaggi spaziali. Approfittando di un’esclusiva offerta Kkm Group si potrà infatti assistere a una partita degli Orlando Magic all’Amway Center e visitare the Wizarding world of Harry Potter e Jurassic Park river adventure per vivere anche un'esperienza di cinema. Infine, durante il soggiorno si potrà entrare a Cape Canaveral, per scoprire la storia dello spazio americana. Garantita la presenza di un accompagnatore dall’Italia e transfer inclusi. [post_title] => A Volterra per una Pasqua all'insegna di basket e cultura griffata Kkm Group [post_date] => 2024-02-22T10:24:48+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708597488000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462047 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Saranno Algeria, Iraq e Perù le destinazioni su cui si concentreranno i due momenti di approfondimento che Kel 12 organizzerà in occasione di TourismA - salone dell'archeologia e del turismo culturale, in programma al palazzo dei congressi di Firenze dal 23 al 25 febbraio. Entrambi gli incontri sono in programma nella mattinata di sabato 24. Alle 10.30 si viaggerà con l'archeologo ed esperto dell'operatore milanese, Fabio Coppo alla scoperta di Algeria ed Iraq nell’appuntamento dal titolo da Algeri a Baghdad: breve itinerario archeologico tra l’antico e il contemporaneo. Coppo, laureato in archeologia e specializzando in archeologia classica all'università Statale di Milano, ha preso parte a numerose campagne di scavo in Grecia e Sud Italia e collabora con il museo civico archeologico Sutermeister di Legnano, sua città natale. A seguire, alle 11, l'antichista di Kel 12 Fabio Bourbon curerà l'incontro sulle Strade dell’impero Inca: come fu costruito un impero senza ferro né cavalli. Si andrà così alla scoperta del Perù lasciandosi guidare dalla voce e dalla profonda conoscenza di Bourbon: un antichista e saggista di formazione classica, autore di numerosi reportage di viaggio e specializzato nella divulgazione della storia e dell’arte delle civiltà del passato. Dal 1989 ha collaborato con svariate case editrici pubblicando oltre 40 libri, tradotti in più lingue e distribuiti in tutto il mondo. Proprio per trasmettere la sua passione per l’archeologia, oltre che per una naturale predisposizione verso il viaggio inteso come strumento di crescita interiore, da una decina di anni a questa parte è divenuto accompagnatore di viaggi culturali. Come lui stesso racconta: «Condividere le proprie conoscenze, ma anche l’entusiasmo, è un’esperienza appagante e mi piace pensare che chi ritorna da un viaggio ben condotto, porti con sé un tesoro indelebile». [post_title] => Kel 12 sarà al TourismA di Firenze a parlare di Algeria, Iraq e Perù [post_date] => 2024-02-22T10:09:57+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708596597000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "western australia margaret river e la prima eco destination dello stato" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":54,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1728,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462177","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un giro d'affari globale destinato a passare dai 172 miliardi di dollari del 2019 ai quasi 328 miliardi del 2028. E questo relativamente a un settore che in Italia contribuisce per poco meno del 20% della spesa turistica internazionale, grazie a un totale di 2,1 milioni di arrivi da oltre confine, di visitatori esclusivamente interessati a fare acquisti nel nostro Paese (+7% rispetto al 2019). Sono alcuni dei numeri più impressionanti sullo shopping tourism tricolore compresi nel tradizionale report realizzato da Risposte Turismo, presentato oggi a Milano in occasione del forum annuale dedicato a questo segmento di mercato.\r\n\r\nMontenapoleone la via dello shopping europea con il canone d'affitto più alto\r\n\r\nUna domanda in crescita, insomma, a cui l'Italia risponde con un'offerta parimenti importante, che pone tra le altre cose la nostra Penisola al secondo posto in Europa, dopo il Regno Unito, per numero di outlet: 27, con una superficie commerciale complessiva di oltre 725 mila metri quadrati, destinata a crescere quest'anno ancora del 4%, nonché del 7% entro il 2027. \"A ciò vanno poi aggiunte più di 80 vie dello shopping e associazioni dedicate, nonché oltre 70 department store, per una superficie totale di più di 280 mila metri quadrati - spiega il presidente di Risposte Turismo, Francesco di Cesare -. Non solo: se prendiamo in considerazione la top 20 delle vie europee dello shopping, per valore dell'affitto medio, ne troviamo ben sette italiane, con la milanesissima Montenapoleone a svettare su tutte, grazie ai suoi 18 mila euro di canone all'anno per metro quadrato\".\r\n\r\nCresce anche l'interesse per i \"semplici\" centri commerciali\r\n\r\nNon va poi naturalmente sottovalutato il fenomeno del travel retail, ossia della possibilità di fare acquisti all'interno di stazioni, aeroporti e altre infrastrutture dei trasporti turistici. \"Da segnalare sono pure i quasi 1.300 centri commerciali sparsi per la nostra Penisola che, pur essendo pensati soprattutto per la clientela domestica, stanno diventando sempre più meta anche di visitatori internazionali\", prosegue di Cesare.\r\n\r\nLa spinta agli acquisti driver del record di arrivi internazionali in Lombardia nel 2023\r\n\r\nSpostando poi il focus sulla Lombardia e su Milano, città ospitante il forum, non sorprende poi scoprire come lo shopping sia stato uno dei driver principali della straordinaria ripresa d'appeal della destinazione nel 2023: \"L'anno scorso ha fatto segnare nuovi record assoluti - rivela il presidente di Federalberghi Lombardia, Fabio Primerano -. In regione abbiamo infatti totalizzato ben 19 milioni di arrivi per oltre 51 milioni di presenze complessive: un dato superiore di oltre il 20% rispetto al livello pre-Covid del 2019. E a contribuire a tale risultato, oltre all'enogastronomia, allo sport e alla crescente vocazione leisure del nostro capoluogo, un ruolo fondamentale lo ha senz'altro giocato il fattore shopping. Tanto che anche la stagionalità dei flussi è cambiata notevolmente. Fino a poco tempo fa i picchi della domanda si registravano infatti soprattutto nel periodo delle fiere, nei primi mesi dell'anno e in quelli primaverili. Oggi a Milano, invece, si contano persino più turisti nel quadrimestre compreso tra settembre e dicembre, quando variabili come il Black Friday o le festività natalizie esercitano un appeal considerevole, ancora una volta spesso legato agli acquisti\".\r\n\r\nServe però un'offerta non omologata, ma dal carattere fortemente italiano\r\n\r\nParole, quelle di Primerano, sostanzialmente condivise anche da un protagonista del retail italiano quale il ceo della Rinascente, Pierluigi Cocchini: \"Il nostro store milanese è sicuramente il flagship del gruppo. E lì la componente turistica pesa tra il 35% e il 40% del fatturato totale del negozio, supportato da una domanda che è sostanzialmente presente per 365 giorni all'anno. Alla base di tale successo, credo che ci sia anche il nostro sforzo verso la creazione di un'offerta non omologata. In fondo, qualsiasi turista, per quanto remota sia la sua provenienza, è in grado di trovare i brand di lusso più celebri in ogni angolo del mondo. A partire dagli aeroporti. Il nostro obiettivo non può quindi essere quello di replicare una proposta standardizzata. La chiave, al contrario, è quella di proporci come un luogo fortemente caratterizzato in senso italiano ma con allure internazionale. Il tutto, essere pur sempre inseriti in un contesto urbano di qualità. Perché è il brand Milano ad attirare i viaggiatori da oltre confine e mai potrà esserlo la singola proposta retail\".\r\n\r\n ","post_title":"Risposte Turismo: lo shopping tourism chiave dell'incoming tricolore","post_date":"2024-02-23T15:25:51+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1708701951000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462168","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_426254\" align=\"alignleft\" width=\"241\"] Massimiliano Masaracchia[/caption]\r\n\r\nNuova partnership strategica tra Volonline Tour Operator e il broker internazionale Spencer & Carter. “Siamo contenti di poter annoverare il gruppo milanese tra i nostri clienti  ̶  sottolinea il direttore commerciale di Spencer & Carter, Massimiliano Masaracchia - . La loro visione, professionalità e approccio alla tecnologia si allineano perfettamente con la nostra visione di business. Siamo certi che questa collaborazione ci porterà grandi soddisfazioni. Come broker assicurativo internazionale, ci impegniamo a fornire soluzioni all'avanguardia, unendo sempre la competenza assicurativa e la tecnologia al servizio del cliente\".\r\n\r\n“Abbiamo trovato in Spencer & Carter un partner con il quale condividiamo non soltanto la visione ma anche la missione aziendale - gli fa eco il fondatore e ceo di Volonline, Luigi Deli - . Se noi siamo vicini agli agenti di viaggi nel loro lavoro quotidiano, Spencer & Carter è al nostro fianco con la personalizzazione dei prodotti assicurativi in funzione delle nostre esigenze”. Spencer & Carter sarà presente alla Btm di Bari, in programma dal 27 al 29 febbraio 2024, con un prorio spazio espositivo, confermando l'importanza attribuita alle attività che facilitino l'incontro e il confronto con il trade.","post_title":"Spencer & Carter sigla una partnership strategica con il gruppo Volonline","post_date":"2024-02-23T12:46:54+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708692414000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462129","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un compleanno speciale per Le Vie del Nord che, oltre a festeggiare i propri primi dieci anni di attività, si regala per l'occasione il restyling di sito e loghi, nonché una nuova collaborazione con TrustForce. Era infatti il febbraio del 2014 quando si incontrarono due mondi: quello della Enterprise, agenzia attiva fin dal 1966, e quello di Maria Teresa Omedè, profonda conoscitrice sia del mercato Italia sia delle destinazioni nordeuropee. Una fusione da cui nacque, appunto, Le Vie del Nord.\r\n\r\nOra l'operatore pesarese si presente con un sito dall'interfaccia utente completamente rinnovata: nuova la forma grafica, nuovo il logo, nuove le possibilità di ricerca e scoperta dei tanti prodotti presenti e degli altri servizi che completano l’offerta e il viaggio. \"Il restyling del portale - spiega Maria Teresa Omedè - faciliterà l’esperienza di chi si approccia al nostro mondo. Il sito è un biglietto da visita per i nostri partner commerciali e anche per i clienti finali, che avranno così modo di farsi un’idea completa e articolata della nostra proposta”.\r\n\r\nL'inedito set di loghi è stato invece sviluppato grazie a un progetto firmato dalla web agency torinese Vg59: “Parliamo di un’immagine più moderna, facile, lineare e adatta sia alla comunicazione sia alla presenza in rete. I nuovi loghi riprendono le caratteristiche cromatiche di quello storico, per mantenere intatta la riconoscibilità del brand sul mercato”.\r\n\r\nInfine, Le Vie del Nord, in collaborazione con TrustForce, ha ampliato da gennaio 2024 il proprio team di promotori commerciali inserendo in organico, accanto ad Annalisa Cianfanelli, responsabile per Lazio, Abruzzo e Umbria, anche Marco Comelli, attivo sulla Lombardia, e Luca Scagliotti, per Piemonte e Liguria. “Dopo gli anni difficili della pandemia - conclude Maria Teresa Omedè - è importante per noi rilanciare la nostra presenza sul mercato, investendo su risorse umane di valore, consolidando e ampliando le nostre reti commerciali. In questo, i nuovi promotori ci daranno un grosso aiuto”.","post_title":"Le Vie del Nord: per i primi dieci anni restyling di sito e loghi e nuova collaborazione con TrustForce","post_date":"2024-02-23T10:02:15+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708682535000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462148","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways ha aperto le vendite dei biglietti per la nuova rotta da Milano Linate a Malta Luqa, che decollerà dal prossimo 1° giugno.\r\nIl collegamento sarà operativo fino a settembre con quattro frequenze settimanali, secondo il seguente schedule: partenza da Linate il lunedì, il mercoledì e la domenica con partenza alle 11:10 ed arrivo a Malta alle 13:05, mentre il sabato la partenza sarà alle 15:00 e l’arrivo alle 16:55; rientro da Malta Luqa il lunedì, il mercoledì e la domenica con partenza programmata alle 13:55 e arrivo a Milano alle 15:55, mentre il sabato la partenza sarà alle 17:45 e l’arrivo alle 19:45.\r\nIl nuovo collegamento rafforza l’offerta della compagnia aerea sulla destinazione Malta e va ad aggiungersi al volo già operato da Ita da Roma Fiumicino con due frequenze settimanali che saliranno a tre da aprile per poi diventare giornaliere, da giugno.\r\nDurante l'estate Ita volerà attraverso un network di 57 destinazioni, di cui 16 nazionali, 26 internazionali e 15 intercontinentali. Nord America, Africa e Medio Oriente saranno i mercati in cui il vettore inaugurerà nella stagione estiva voli diretti dal proprio hub di Roma Fiumicino. Nel dettaglio, ad aprile verrà lanciato il nuovo volo diretto su Chicago e a maggio i collegamenti diretti su Toronto e Riyad. A giugno, sarà la volta dei voli verso Accra e Kuwait City, a luglio del collegamento su Dakar e ad agosto di quello su Gedda. Inoltre, nel picco estivo la Compagnia volerà verso 10 ulteriori destinazioni stagionali.","post_title":"Ita Airways raddoppia su Malta: in vendita i voli da Milano Linate, attivi dal 1° giugno","post_date":"2024-02-23T09:24:57+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708680297000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462097","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si apre con ottime prospettive il 2024 di Alpitour, che in questo primo scorcio di anno già registra una crescita di 120 milioni di euro rispetto al pari dato di 12 mesi or sono. \"Tutti i nostri pillar stanno macinando ottimi risultati, con aumenti sopra al 20% per ognuno - racconta il direttore commerciale tour operating, Alessandro Seghi -. La crisi mediorientale sta certo avendo ripercussioni su alcune destinazioni, Israele e Giordania in primis. Così come l'Egitto, che però rimane il nostro prodotto più venduto. Ciò premesso, la riduzione dei volumi registrata in quest'area è oggi più compensata dalla crescita di tutte le altre mete\".\r\n\r\nNelle prime tre settimane di questo mese di febbraio, le prenotazioni segnano in particolare incrementi del 15% medio, con un'estate che è già a +27%. Nel dettaglio, a fronte di un Egitto a -20%, l'Italia viaggia con incrementi del 30%, le Canarie del 40%, le Baleari del 65% e la Grecia addirittura del 90%. Sul lungo raggio, da segnalare invece il +60% del Madagascar e il +50% della Repubblica Dominicana. \"Stiamo in particolare osservando una maggiore richiesta dei gruppi sulle destinazioni greche: un grande ritorno dopo anni di flessione. Sta prendendo inoltre sempre più piede il pacchetto low cost più soggiorno di Eden: un'offerta competitiva quanto quella dell'online, ma con in più tutte le garanzie di un tour operator. Infine, importantissima è la possibilità di contare su una compagnia aerea in house come Neos, che ci consente di spostare con rapidità i collegamenti charter verso le mete a maggior richiesta\".\r\n\r\nAl momento Alpitour non teme neppure troppo che si possa ripetere quanto accaduto nel 2023 quando, dopo un inizio d'anno estremamente promettente, il mercato si è un po' raffreddato con l'avvicinarsi dell'estate. \"Sicuramente ci aspettiamo un calo delle prenotazioni sotto data - spiega Seghi -. Il fenomeno advance booking è sempre più pronunciato ma siamo pure convinti che sia il mercato preso nel suo complesso a sostenere le vendite. Rispetto all'anno scorso, in particolare, la crescita del nostro fatturato non è sospinta solo dall'innalzamento delle tariffe: nel 2023 a un certo punto le due curve, quella dei volumi e quella dei prezzi, hanno quasi assunto direttrici divergenti. Quest'anno invece procedono di pari passo, mantenendo sostanzialmente la stessa pendenza. A confortarci, infine, c'è anche l'inverno appena trascorso, che ci ha dato grandi soddisfazioni\".","post_title":"Alpitour apre l'anno con il vento in poppa: ricavi a +120 mln sul pari data","post_date":"2024-02-22T13:46:23+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1708609583000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462061","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Due eventi esperienziali organizzati nella Galleria d'arte moderna di Milano (Gam) e a Pompei, nonché altrettanti incontri esclusivi con i top partner realizzati a Roma e a Torino. Con quattro appuntamenti dedicati alle agenzie Trident Club in una serie di città italiane che hanno coinvolto circa 70 partecipanti, Club Med si è preparata all'apertura delle vendite per l'inverno 2024-2025, che si terrà dal 5 all’8 marzo.\r\n\r\nIl momento è particolarmente importante perché come vuole tradizione consente di prenotare una vacanza bloccando il prezzo con la migliore tariffa garantita della stagione su tutte le date di partenza e con riduzioni di prezzo: del 20% sulle Premium room (deluxe & suite) e del 15% per tutte le altre camere, anche a Natale e Capodanno.\r\n\r\n“Ogni anno che passa notiamo un’anticipazione delle prenotazioni dei clienti italiani. Durante l'ultima apertura vendite inverno 23-24 abbiamo registrato il numero di vendite più alto degli ultimi dieci anni (+76% rispetto all’anno precedente); la crescita record del +154% è stata realizzata dal segmento montagna - commenta Rabeea Ansari, managing director Southern Europe & emerging markets di Club Med -. Il nostro premium all inclusive è forte: in montagna, oltre a un’offerta completa che comprende anche skipass e lezioni di sci, offriamo la garanzia neve per tutelare i nostri clienti in caso di impianti chiusi”.\r\n\r\nLa stagione invernale appena trascorsa ha in particolare registrato risultati più che positivi, facendo segnare per i soggiorni in montagna una crescita del 12%. In particolare, i resort di Pragelato Sestriere, nel comprensorio sciistico della Vialattea in Italia, e La Rosière, con il suo nuovissimo spazio di suite Exclusive Collection, hanno attirato l’attenzione di molti turisti italiani. La novità è Serre-Chevalier, nel cuore delle soleggiate Alpi del Sud e facilmente raggiungibile dall’Italia (a sole 3 ore e 30 minuti di auto da Milano), che riapre quest’anno completamente rinnovato.\r\n\r\nAnche il lungo raggio è stato particolarmente apprezzato dai clienti italiani. In particolare nei resort che possono essere definiti gli evergreen di Club Med. A partire dalle Maldive, la destinazione perfetta per una fuga romantica nelle Ville di Finolhu o nello spazio Exclusive Collection Manta del resort di Kani, fino alle Mauritius o alla Repubblica Dominicana, dove sorge il resort Michès Playa Esmeralda, che nel 2023 ha avuto una crescita globale del +236% rispetto all’anno precedente. O ancora, dalle Bahamas fino alle Antille Francesi, che ospitano i resort La Caravelle (Guadalupa) e Les Boucaniers (Martinica), immersi nella natura e nel blu del mar dei Caraibi. E sempre in tema di mete di lungo raggio, da menzionare anche il Club Med Phuket, tra i templi buddisti e le verdi montagne della Thailandia, che di recente è stato ampliato e rinnovato completamente. Novità anche per gli amanti del padel, per i quali Club Med ha investito in tredici dei propri resort predisponendo in tutto 44 campi da gioco.\r\n\r\n ","post_title":"Club Med: si avvicina l'apertura delle vendite invernali; incentivi e sconti dal 5 all'8 marzo","post_date":"2024-02-22T11:52:55+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708602775000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462080","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Grecia può definitivamente archiviare il 2023 come un anno record per la propria industria turistica, sia in termini di entrate sia a livello di arrivi nel Paese.\r\n\r\nSecondo i dati pubblicati dalla Banca della Grecia la destinazione, da sempre fra le predilette del Mediterraneo, ha totalizzato entrate per 20,45 miliardi di euro, un importo superiore del 12,7% rispetto al precedente anno record, il 2019, quando il dato aveva raggiunto i 18,15 miliardi di euro. La cifra rappresenta inoltre di un aumento del 15,7% rispetto ai 17,67 miliardi di euro incassati nel 2022.\r\n\r\nSul fronte visitatori, la Grecia ha registrato lo scorso anno 32,703 milioni di turisti stranieri rispetto ai 31,34 milioni del 2019: in pratica un aumento del 4,4% rispetto al 2019 e del 17,6% rispetto al 2022. La spesa media pro capite è cresciuta del 7% rispetto al 2019, arrivando a circa 623 euro per viaggiatore.\r\n\r\nIl riconoscimento internazionale della Grecia per il suo prodotto turistico di alto livello, con infrastrutture alberghiere di prim'ordine e un'organizzazione e servizi eccellenti, ha portato negli ultimi anni a una ripresa dinamica dopo la pandemia e a un'ulteriore crescita, anche rispetto al precedente livello record del turismo greco.\r\n\r\n ","post_title":"La Grecia supera se stessa: entrate turistiche per oltre 20,4 mld di euro, +12,7% sul 2019","post_date":"2024-02-22T11:19:18+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1708600758000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462056","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La scoperta di Volterra abbinata alla partecipazione a un vero torneo di basket tre contro tre aperto a tutti: famiglie con bambini, sportivi, appassionati e dilettanti. E' la nuova proposta per una vacanza di Pasqua fuori dagli schemi griffata Kkm Group. I pacchetti sono disponibili per partenze in programma da venerdì 29 marzo a lunedì di Pasquetta, l'1 aprile.\r\n\r\nTutte le proposte comprendono la partecipazione al torneo di basket, organizzato su tre giorni: briefing e presentazione delle squadre e delle regole il primo giorno, prima fase del torneo il secondo e grande finale il terzo, per un totale di minimo tre partite garantite. Il tutto scandito da escursioni, visite guidate a Volterra e tanti momenti di aggregazione, divertimento e relax, come la Serata stelle dello sport, con cena a buffet, premiazioni e dj set. Le partite si giocano presso il Palazzetto dello sport con regole semplificate. Si può partecipare con una squadra precostituita o individualmente. E quindi conoscere in loco nuovi amici con cui condividere la gara. Le quote partono da 197 euro a persona per il pacchetto di due notti e da 258 euro a persona per il pacchetto di tre, con riduzioni per i bambini.\r\n\r\nMa per gli amanti dello sport, le proposte non finiscono qui: dall’11 al 16 aprile a Orlando il basket incontra il cinema e i viaggi spaziali. Approfittando di un’esclusiva offerta Kkm Group si potrà infatti assistere a una partita degli Orlando Magic all’Amway Center e visitare the Wizarding world of Harry Potter e Jurassic Park river adventure per vivere anche un'esperienza di cinema. Infine, durante il soggiorno si potrà entrare a Cape Canaveral, per scoprire la storia dello spazio americana. Garantita la presenza di un accompagnatore dall’Italia e transfer inclusi.","post_title":"A Volterra per una Pasqua all'insegna di basket e cultura griffata Kkm Group","post_date":"2024-02-22T10:24:48+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708597488000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462047","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Saranno Algeria, Iraq e Perù le destinazioni su cui si concentreranno i due momenti di approfondimento che Kel 12 organizzerà in occasione di TourismA - salone dell'archeologia e del turismo culturale, in programma al palazzo dei congressi di Firenze dal 23 al 25 febbraio. Entrambi gli incontri sono in programma nella mattinata di sabato 24.\r\n\r\nAlle 10.30 si viaggerà con l'archeologo ed esperto dell'operatore milanese, Fabio Coppo alla scoperta di Algeria ed Iraq nell’appuntamento dal titolo da Algeri a Baghdad: breve itinerario archeologico tra l’antico e il contemporaneo. Coppo, laureato in archeologia e specializzando in archeologia classica all'università Statale di Milano, ha preso parte a numerose campagne di scavo in Grecia e Sud Italia e collabora con il museo civico archeologico Sutermeister di Legnano, sua città natale.\r\n\r\nA seguire, alle 11, l'antichista di Kel 12 Fabio Bourbon curerà l'incontro sulle Strade dell’impero Inca: come fu costruito un impero senza ferro né cavalli. Si andrà così alla scoperta del Perù lasciandosi guidare dalla voce e dalla profonda conoscenza di Bourbon: un antichista e saggista di formazione classica, autore di numerosi reportage di viaggio e specializzato nella divulgazione della storia e dell’arte delle civiltà del passato. Dal 1989 ha collaborato con svariate case editrici pubblicando oltre 40 libri, tradotti in più lingue e distribuiti in tutto il mondo. Proprio per trasmettere la sua passione per l’archeologia, oltre che per una naturale predisposizione verso il viaggio inteso come strumento di crescita interiore, da una decina di anni a questa parte è divenuto accompagnatore di viaggi culturali. Come lui stesso racconta: «Condividere le proprie conoscenze, ma anche l’entusiasmo, è un’esperienza appagante e mi piace pensare che chi ritorna da un viaggio ben condotto, porti con sé un tesoro indelebile».","post_title":"Kel 12 sarà al TourismA di Firenze a parlare di Algeria, Iraq e Perù","post_date":"2024-02-22T10:09:57+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708596597000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti