27 February 2024

Usa, nuova campagna per spingere i flussi turistici dall’estero

[ 0 ]

Il Senate Commerce Committee americano ha approvato una nuova campagna di marketing per favoririe i flussi turistici stranieri diretti negli Usa. Secondo quanto deliberato nel Travel Promotion Act, dovrebbe essere creata un’entità indipendente e senza scopo di lucro chiamata Corporation for travel promotion (Ctp) che potrebbe attingere a un fondo di 100 milioni di dollari per promuovere nel mondo il turismo internazionale diretto negli States.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462329 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Dolomiti avanza sicura verso un 2024 nel segno della crescita, dopo un 2023 che ha visto per la prima volta la compagnia italiana del Gruppo Lufthansa raggiungere i 3 milioni di passeggeri trasportati. Cresce innanzitutto la flotta che ora conta 21 aeromobili: 17 Embraer 195 da 122 posti e 4 Embraer 190 da 108 posti. Un programma di ampliamento che prevede nuovi inserimenti durante tutto l’anno, nei mesi di aprile, maggio e luglio per raggiungere a novembre la quota di 25 macchine. E aumentano di pari passo le nuove assunzioni: attualmente i dipendenti sono 1.000, tra personale di terra e personale navigante. Le campagne di recruiting per le operazioni in volo, per gli uffici della sede di Verona e per le basi di Venezia e Firenze, operative dalla scorsa estate, sono ancora in corso e continueranno ad accompagnare il percorso di sviluppo di Air Dolomiti. Prosegue in parallelo anche lo sviluppo qualitativo della compagnia che, pur mantenendo il proprio ruolo di vettore feeder del traffico italiano sugli hub tedeschi di Monaco di Baviera e Francoforte, negli ultimi anni ha ricevuto fiducia dal Gruppo Lufthansa anche su diverse tratte europee. Numerose sono le tratte europee operate da Air Dolomiti dagli hub tedeschi come i voli su London City e Ginevra dall’aeroporto di Francoforte inaugurati nei giorni scorsi. «Abbiamo chiuso il 2023 registrando 3 milioni di passeggeri: un record assoluto per la nostra compagnia, commenta il ceo, Steffen Harbarth -. Stiamo aumentando la flotta, assumendo nuovi colleghi e ci sentiamo pronti ad accogliere con entusiasmo il nostro nuovo ruolo e le sfide che seguiranno proseguendo lo sviluppo sulle tratte europee. La mission è crescere e posizionarci in modo sicuro sul mercato senza dimenticare i nostri valori, ma cogliendo al contempo tutte le innovazioni che la crescita presenta; un settore complesso e affascinante come quello del trasporto aereo richiede solide basi ma anche prontezza e fantasia per reagire rapidamente ai cambiamenti. Questo è stato sempre il punto di forza di Air Dolomiti: coerenza di percorso e progettualità con l’obiettivo di essere sempre più affidabili e attrattivi, tanto per i nostri passeggeri quanto per chi viene selezionato per lavorare con noi». [post_title] => L'allungo di Air Dolomiti: 3 milioni di passeggeri trasportati, mentre la flotta salirà a 25 velivoli [post_date] => 2024-02-27T14:01:30+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709042490000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462320 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Continua la marcia indietro di Ryanair sulle agenzie online. Infatti  il vettore ha siglato un accordo anche con On the Beach, una delle principali agenzie di viaggi online del Regno Unito. Grazie a ciò sarà autorizzata ad offrire voli e servizi complementari della compagnia aerea irlandese. Si impegna a non addebitare prezzi eccessivi, a garantire ai viaggiatori l'accesso diretto al proprio account myRyanair e a fornire l'indirizzo e-mail di ciascun cliente. Questa è la quarta ota a firmare con Ryanair dopo che la compagnia aerea ha bandito tutti gli intermediari turistici. Dara Brady, portavoce della low cost, sottolinea che “i clienti On the Beach ora possono prenotare voli e servizi complementari all'interno del loro pacchetto vacanza con la garanzia di avere totale trasparenza nel prezzo (senza sovrapprezzi o margini nascosti) e che riceveranno direttamente tutte le informazioni sul loro volo, oltre ad avere accesso alla loro prenotazione tramite il loro account myRyanair." Shaun Morton, amministratore delegato di On the Beach Group, sottolinea che "questo accordo consente ad entrambe le parti di lasciarsi alle spalle le controversie pendenti". "Non vediamo l'ora di lavorare a stretto contatto con il nostro nuovo partner", osserva. [post_title] => Anche On the Beach, la ota inglese, sigla un accordo con Ryanair [post_date] => 2024-02-27T12:28:52+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709036932000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462304 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal prossimo 31 marzo le compagnie aeree cinesi saranno autorizzate ad aumentare i loro voli settimanali di andata e ritorno negli Stati Uniti a 50 rispetto agli attuali 35, riportando il mercato a quasi un terzo dei livelli pre-pandemia. L'approvazione arrivata dal Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti, «è un significativo passo avanti nell'ulteriore normalizzazione del mercato Usa-Cina in vista della stagione estiva 2024", ha dichiarato il Dot. Prima delle restrizioni imposte all'inizio del 2020 a causa della pandemia erano consentiti più di 150 voli passeggeri settimanali di andata e ritorno da entrambe le parti, ma fino all'agosto 2023 i vettori cinesi e statunitensi potevano effettuarne solo 12 a settimana tra i due Paesi. Il numero è salito il 1° settembre a 18 voli settimanali di andata e ritorno e poi a 24 a settimana a partire dal 29 ottobre. A novembre il Dot ne ha approvati 35 per i vettori cinesi. Airlines for America, il gruppo che rappresenta American Airlines, Delta Air Lines e United Airlines che effettuano complessivamente 31 voli settimanali verso la Cina, ha dichiarato di "sostenere l'approccio del governo degli Stati Uniti per una lenta, graduale e reciproca riapertura del mercato con la Cina. È imperativo che il governo americano mantenga questo approccio". L'ambasciata cinese a Washington si è detta "lieta di vedere i progressi positivi compiuti nell'aumento dei voli passeggeri diretti tra Cina e Stati Uniti". L'ambasciata ha aggiunto che sta lavorando per "facilitare ulteriormente i viaggi transfrontalieri e promuovere lo scambio di persone tra i due Paesi".   [post_title] => Stati Uniti: le compagnie aeree cinesi possono aumentare i voli fino a 50 alla settimana [post_date] => 2024-02-27T10:29:41+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709029781000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462301 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Crescita a doppia cifra per Bruxelles che nel periodo gennaio-ottobre 2023 centra un +15% di arrivi rispetto allo stesso periodo del 2022, mentre i pernottamenti salgono del +18%.  Secondo l'analisi di Visit Brussels, in linea con la tendenza in atto negli ultimi anni, ad incidere sui numeri è soprattutto il leisure, arrivato a sfiorare il 50% degli arrivi totali, anche se il 2023 ha visto una significativa ripresa del business travel, con un +25% di arrivi e +26% di pernottamenti rispetto al 2022: a incidere particolarmente sugli andamenti è la grande ripresa dei flussi dall’oriente, in primis da Cina e Giappone. Performance particolarmente positiva per l'Italia, che si conferma al primo posto tra i mercati dell’Ue per tasso di crescita, con arrivi in media a +22% e pernottamenti in aumento del 23% rispetto all’anno precedente; i dati sono migliori anche rispetto ai mercati più consolidati, come Spagna e Germania. Ottime poi le prestazioni nei mesi più caldi, agosto in particolare, seguiti dal canonico periodo dei city-break primaverili. «Nei primi 10 mesi del 2023 il 53% degli arrivi italiani è legato al leisure, a fronte di un business travel in netta ripresa ma non ancora ai livelli del 2019 - commenta Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles -. Oltre alle percentuali, crescono i numeri in valore assoluto, segno che gli italiani stanno imparando ad apprezzare la destinazione e la sua versatilità. Da sempre conosciuta per il Parlamento Europeo, la cultura pop, la birra e il cioccolato, Bruxelles sta investendo su una serie di proposte di carattere culturale in grado di intercettare non solo il pubblico degli addetti ai lavori, ma anche un target più trasversale di appassionati e amatori, come l’anno dell’art nouveau nel 2023 e le nuove mostre dedicate al surrealismo, in programma per tutta la prima parte del 2024».  Fitto il calendario di appuntamenti con il trade, a cominciare dalla Btm Italia, decima edizione della fiera b2b di promozione del turismo del sud Italia, che si terrà a Bari dal 27 al 29 febbraio. Spazio anche agli eventi presso la Brussels House di Milano: Brussels Academy, con attività di formazione e networking per gli operatori del turismo, e Atelier Chocolat, per conoscere con le “mani in pasta” la dolcissima cultura del cioccolato belga. In occasione della Milano Design Week (in programma dal 15 al 21 aprile), infine, la Brussels House aprirà anche al pubblico che potrà ammirare le opere di artisti e designers brussellesi. In autunno è inoltre prevista la consueta partecipazione a Ttg Travel Experience. [post_title] => Bruxelles: il mercato Italia registra il più elevato tasso di crescita in Europa, +22% [post_date] => 2024-02-27T10:15:51+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709028951000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462260 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Alpitour lo aveva scritto nero su bianco con il contratto dell'anno scorso: le agenzie di viaggi non iscritte all'Adv-Overview di Astoi Confindustria Viaggi entro la fine del mese di marzo 2023 non avrebbero più potuto collaborare con il gruppo: "Alpitour World ritiene centrale il progetto lanciato dall’associazione di categoria finalizzato a individuare le realtà agenziali dotate di tutte le caratteristiche richieste dalla normativa italiana per lavorare nel pieno della legalità, anche a tutela dei clienti", aveva dichiarato a novembre 2022 il direttore commerciale tour operating, Alessandro Seghi. Ed è così che oggi, nonostante una proroga concessa fino al 31 ottobre, circa 400 codici sono stati effettivamente "sospesi e non più riaperti", rivela lo stesso Seghi. La mossa giunge peraltro in contemporanea alla serie di campagne trimestrali di incentivazione alla vendita introdotte proprio con il contratto One l'anno scorso e confermate anche per il 2023-2024: "Dallo scorso 1° febbraio sono in particolare attive alcune iniziative distinte: una sull'estate del mare Italia, per le vendite effettuate sino al 30 aprile, relative a partenze in programma da maggio in avanti. Un'altra riguarda invece le prenotazioni e i viaggi, effettuati sempre sino a fine april,e per i brand Bravo, Alpitour, Francorosso ed Eden. Una terza incentivazione è poi dedicata alle partenze Turisanda entro il prossimo 31 ottobre. A tutto ciò si affianca inoltre una promozione ad hoc legata alla campagna omni-channel di Eden e riservata a chi prenota i pacchetti volo più soggiorno di questo brand (fino al 29 febbraio, ndr)". Da segnalare anche il roadshow in 35 tappe che si sta concludendo proprio in questi giorni: "Per quest'anno abbiamo pensato a un format particolare, che ci visto scegliere come location degli incontri solo ed esclusivamente spazi gestiti da associazioni e istituti impegnati nel sociale - conclude Seghi -; momenti durante i quali non presentiamo esclusivamente i nostri prodotti, ma anche le attività degli enti che ci ospitano. Forse perdiamo qualcosa in fascino delle location, ma recuperiamo in spirito e siamo più vicini ai territori. Tra l'altro il gradimento delle agenzie è molto elevato. Si tratta di un'attività che si affianca a ciò che già facciamo all'estero, soprattutto per le comunità locali delle destinazioni in cui siamo attivi. Il tutto inserito in un percorso coerente di csr iniziato da tempo dalla nostra società". [post_title] => Alpitour: chiusi circa 400 codici di non iscritti all'Adv-Overview di Astoi [post_date] => 2024-02-26T13:41:53+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708954913000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462256 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_460009" align="alignleft" width="300"] La Norwegian Dawn al largo di Port Louis (foto di repertorio)[/caption] Brutta avventura per i circa 2 mila passeggeri e mille componenti dell'equipaggio della Norwegian Dawn. La nave è stata infatti posta in quarantena al largo delle coste di Mauritius, a causa di una serie di disturbi di stomaco che avrebbero colpito le persone a bordo. Stando a quanto appreso da un giornalista di Usa Today, il timore è che si possa trattare di colera. Lo stop agli sbarchi è stato imposto ieri e dovrebbe essere mantenuto in via precauzionale sino a domani. La Dawn era impegnata in una crociera di 12 giorni tra Cape Town e Port Louis salpata lo scorso 13 febbraio. "Durante il viaggio - si legge in una nota ufficiale Ncl - un piccolo numero di passeggeri ha sperimentato lievi sintomi di mal di stomaco. Durante l'avvicinamento a Port Louis, la direzione della nave ha incontrato le autorità locali per organizzare le misure precauzionali atte ad assicurare la salute di tutti a bordo. A seguito della richiesta ufficialr di una serie di esami addizionali, il governo di Mauritius ha imposto il rinvio degli sbarchi di due giorni, sino al 27 febbraio". Ncl sta garantendo ai passeggeri che avrebbero dovuto partire per la crociera successiva, in calendario per lo stesso 25 febbraio, le necessarie sistemazioni alberghiere. Per chi si trova invece ancora a bordo, la compagnia sta gestendo i programmi di viaggio per il rientro a casa dopo lo sbarco.    [post_title] => La Norwegian Dawn bloccata al largo di Mauritius: timore colera [post_date] => 2024-02-26T13:09:25+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708952965000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462236 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Centro e Sud Italia si riconfermano aree di "importanza strategica" per la Slovenia, che anche quest'anno torna alla Bmt di Napoli: ben quattro i co-espositori che accompagneranno l’Ente Sloveno per il Turismo, rispetto ai due dello scorso anno. «In un’ottica di ulteriore crescita dei flussi turistici dall’Italia verso la Slovenia – conferma Aljosa Ota, direttore dell’Ente in Italia – è per noi fondamentale portare la nostra attenzione e i nostri prodotti ad un mercato che ha grosse potenzialità, che non può che crescere e che da sempre ha dimostrato grande interesse nei confronti del nostro territorio». Partecipazione a fiere, attività di co-marketing, workshop e roadshow, eventi dedicati, una carrellata di azioni che già nello scorso anno ha dato i suoi frutti quando, trainato da un dicembre 2023 da record, che ha visto ben 63.162 italiani visitare la Slovenia (pari al 29,25% degli arrivi totali dall’estero) per 125.560 pernottamenti (25,5% del totale dall’estero), l’incoming dall’Italia si è ritagliato una fetta di mercato dell’11% degli arrivi (+17,4% rispetto al 2022), corrispondenti al 9,3% dei pernottamenti totali dall’estero (+17,8%): in sostanza nel 2023 solo la Germania ha fatto meglio dell’Italia. «Parliamo di dati importanti che si inseriscono nel contesto di un anno che è stato da record per la Slovenia che è andata a posizionarsi in cima alle classifiche europee per gli incrementi negli arrivi (6,2 milioni) e nei pernottamenti (16,1 milioni), con una crescita rispettivamente del 5,5% e del 3,5% sui valori dello stesso periodo del 2022. Superarci è, quindi, una missione molto ambiziosa che può trovare il suo sbocco andando a presidiare quei territori che hanno grosse potenzialità come quelli del centro e sud Italia». I co-espositori sono due catene alberghiere, Hit Alpinea Hotels & Apartments Kranjska Gora e Sava Hotels&Resorts; un dmc locale, Palma TO e una destinazione, Love Istria. Alla luce anche dell’importante novità, già annunciata ad inizio anno, e cioè l’introduzione del Frecciarossa Milano-Lubiana per il quale è stato recentemente siglato l’accordo preliminare tra Trenitalia e SPassenger Transport, società ferroviaria slovena, per l’avvio del collegamento diretto tra il capoluogo lombardo e la capitale slovena. Il nuovo collegamento ferroviario va ad aggiungersi all’annuncio di Ryanair di posizionarsi nello scalo di Trieste (ad un’ora e mezza d’auto da Lubiana) a partire dal prossimo aprile, in un quadro d’insieme che vede Italia e Slovenia sempre più vicine, sempre più accessibili anche per gli utenti del centro e sud Italia [post_title] => La Slovenia scommette sui flussi da Centro-Sud Italia, «area di importanza strategica» [post_date] => 2024-02-26T11:46:36+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708947996000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462220 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Eccoci ad un'altra grana. Gli Ncc protestano contro i provvedimenti del ministro dei trasporti Salvini che e, a dir loro, avvantaggerebbe il taxi, e sfavorirebbe il noleggio con conducente. Già ci sono segnali di protesta da parte dei rappresentanti dell'Ncc: Sistema Trasporti, Anitrav, Associazione Ncc Italia, Comitato Air e Asincc. Il punto è lo scontro su alcune norme del nuovo Codice della strada che penalizza questa categoria che aveva chiesto di eliminare una norma abbastanza incongrua che prevede a fronte di qualsiasi irregolarità produce un fermo amministrativo delle auto per un periodo che va da 2 a 8 mesi, senza la necessità che si sia nemmeno pronunciato un giudice. Campagna elettorale «Ci sembra chiaro che non si tratti più di leggi, operatività e mobilità - spiegano i rappresentanti a Il Sole 24 Ore - ma si tratti della campagna elettorale per le elezioni europee in cui il ministro punta al voto dei tassisti e abbia deciso di ottenerlo portando in dono lo scalpo della nostra categoria». C'è inoltre l'obbligo di fermo di almeno un'ora fra un cliente e l'altro. E la domanda è perché? perché i tassisti possono prendere clienti dopo neanche un secondo che gli altri sono scesi e gli Ncc no?     [post_title] => Gli Ncc protestano contro Salvini: «Vuole salvaguardare i tassisti» [post_date] => 2024-02-26T10:52:44+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708944764000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462178 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una nuova proposta di legge sul turismo sarà presto varata dalla giunta regionale. Lo ha annunciato il presidente Eugenio Giani all’apertura della X edizione di tourismA al palazzo dei Congressi a Firenze.  «TourismA - spiega Giani -  grazie ad un programma sempre più importante e strutturato, sta diventando anno dopo anno un’occasione di valorizzazione e promozione turistica di livello nazionale ed internazionale, questa edizione vede al centro la figura di Cosimo I de’ Medici di cui ricorrono i 450 anni dalla morte». Riguardo alla nuova legge sul turismo Giani ha sottolineato che «La Regione sta predisponendo una proposta di legge che sarà approvata dalla giunta nelle prossime settimane. Il nuovo testo darà più poteri agli organi con i quali collaboriamo direttamente per portare avanti le politiche di promozione turistica, ovvero gli Ambiti che assumeranno il nome di Comunità di Ambito. Sono in tutto 28 e servono per valorizzare la Toscana diffusa, e per questo scopo abbiamo bisogno di centri pulsanti capaci di sfruttare al massimo le potenzialità delle zone meno battute. Ad oggi esistono già gli Ambiti turistici che però vanno potenziati con la previsione, all’interno della nuova legge, di un obbligo di un capitolo di spesa dedicato alle politiche di promozione. Il tutto per favorire la crescita dell’identità di ognuna di queste Comunità e delle specificità ad esse collegate». [post_title] => Eugenio Giani: "A breve una nuova legge sul turismo per la Toscana" [post_date] => 2024-02-26T10:28:17+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708943297000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "usa nuova campagna per spingere i flussi turistici dall estero" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":47,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2199,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462329","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Dolomiti avanza sicura verso un 2024 nel segno della crescita, dopo un 2023 che ha visto per la prima volta la compagnia italiana del Gruppo Lufthansa raggiungere i 3 milioni di passeggeri trasportati.\r\nCresce innanzitutto la flotta che ora conta 21 aeromobili: 17 Embraer 195 da 122 posti e 4 Embraer 190 da 108 posti. Un programma di ampliamento che prevede nuovi inserimenti durante tutto l’anno, nei mesi di aprile, maggio e luglio per raggiungere a novembre la quota di 25 macchine.\r\nE aumentano di pari passo le nuove assunzioni: attualmente i dipendenti sono 1.000, tra personale di terra e personale navigante. Le campagne di recruiting per le operazioni in volo, per gli uffici della sede di Verona e per le basi di Venezia e Firenze, operative dalla scorsa estate, sono ancora in corso e continueranno ad accompagnare il percorso di sviluppo di Air Dolomiti.\r\nProsegue in parallelo anche lo sviluppo qualitativo della compagnia che, pur mantenendo il proprio ruolo di vettore feeder del traffico italiano sugli hub tedeschi di Monaco di Baviera e Francoforte, negli ultimi anni ha ricevuto fiducia dal Gruppo Lufthansa anche su diverse tratte europee. Numerose sono le tratte europee operate da Air Dolomiti dagli hub tedeschi come i voli su London City e Ginevra dall’aeroporto di Francoforte inaugurati nei giorni scorsi.\r\n«Abbiamo chiuso il 2023 registrando 3 milioni di passeggeri: un record assoluto per la nostra compagnia, commenta il ceo, Steffen Harbarth -. Stiamo aumentando la flotta, assumendo nuovi colleghi e ci sentiamo pronti ad accogliere con entusiasmo il nostro nuovo ruolo e le sfide che seguiranno proseguendo lo sviluppo sulle tratte europee. La mission è crescere e posizionarci in modo sicuro sul mercato senza dimenticare i nostri valori, ma cogliendo al contempo tutte le innovazioni che la crescita presenta; un settore complesso e affascinante come quello del trasporto aereo richiede solide basi ma anche prontezza e fantasia per reagire rapidamente ai cambiamenti. Questo è stato sempre il punto di forza di Air Dolomiti: coerenza di percorso e progettualità con l’obiettivo di essere sempre più affidabili e attrattivi, tanto per i nostri passeggeri quanto per chi viene selezionato per lavorare con noi».","post_title":"L'allungo di Air Dolomiti: 3 milioni di passeggeri trasportati, mentre la flotta salirà a 25 velivoli","post_date":"2024-02-27T14:01:30+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1709042490000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462320","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Continua la marcia indietro di Ryanair sulle agenzie online. Infatti  il vettore ha siglato un accordo anche con On the Beach, una delle principali agenzie di viaggi online del Regno Unito. Grazie a ciò sarà autorizzata ad offrire voli e servizi complementari della compagnia aerea irlandese.\r\n\r\nSi impegna a non addebitare prezzi eccessivi, a garantire ai viaggiatori l'accesso diretto al proprio account myRyanair e a fornire l'indirizzo e-mail di ciascun cliente. Questa è la quarta ota a firmare con Ryanair dopo che la compagnia aerea ha bandito tutti gli intermediari turistici.\r\n\r\nDara Brady, portavoce della low cost, sottolinea che “i clienti On the Beach ora possono prenotare voli e servizi complementari all'interno del loro pacchetto vacanza con la garanzia di avere totale trasparenza nel prezzo (senza sovrapprezzi o margini nascosti) e che riceveranno direttamente tutte le informazioni sul loro volo, oltre ad avere accesso alla loro prenotazione tramite il loro account myRyanair.\"\r\n\r\nShaun Morton, amministratore delegato di On the Beach Group, sottolinea che \"questo accordo consente ad entrambe le parti di lasciarsi alle spalle le controversie pendenti\". \"Non vediamo l'ora di lavorare a stretto contatto con il nostro nuovo partner\", osserva.","post_title":"Anche On the Beach, la ota inglese, sigla un accordo con Ryanair","post_date":"2024-02-27T12:28:52+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1709036932000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462304","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dal prossimo 31 marzo le compagnie aeree cinesi saranno autorizzate ad aumentare i loro voli settimanali di andata e ritorno negli Stati Uniti a 50 rispetto agli attuali 35, riportando il mercato a quasi un terzo dei livelli pre-pandemia.\r\n\r\nL'approvazione arrivata dal Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti, «è un significativo passo avanti nell'ulteriore normalizzazione del mercato Usa-Cina in vista della stagione estiva 2024\", ha dichiarato il Dot.\r\n\r\nPrima delle restrizioni imposte all'inizio del 2020 a causa della pandemia erano consentiti più di 150 voli passeggeri settimanali di andata e ritorno da entrambe le parti, ma fino all'agosto 2023 i vettori cinesi e statunitensi potevano effettuarne solo 12 a settimana tra i due Paesi.\r\n\r\nIl numero è salito il 1° settembre a 18 voli settimanali di andata e ritorno e poi a 24 a settimana a partire dal 29 ottobre. A novembre il Dot ne ha approvati 35 per i vettori cinesi.\r\n\r\nAirlines for America, il gruppo che rappresenta American Airlines, Delta Air Lines e United Airlines che effettuano complessivamente 31 voli settimanali verso la Cina, ha dichiarato di \"sostenere l'approccio del governo degli Stati Uniti per una lenta, graduale e reciproca riapertura del mercato con la Cina. È imperativo che il governo americano mantenga questo approccio\".\r\n\r\nL'ambasciata cinese a Washington si è detta \"lieta di vedere i progressi positivi compiuti nell'aumento dei voli passeggeri diretti tra Cina e Stati Uniti\". L'ambasciata ha aggiunto che sta lavorando per \"facilitare ulteriormente i viaggi transfrontalieri e promuovere lo scambio di persone tra i due Paesi\".\r\n\r\n ","post_title":"Stati Uniti: le compagnie aeree cinesi possono aumentare i voli fino a 50 alla settimana","post_date":"2024-02-27T10:29:41+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1709029781000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462301","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\nCrescita a doppia cifra per Bruxelles che nel periodo gennaio-ottobre 2023 centra un +15% di arrivi rispetto allo stesso periodo del 2022, mentre i pernottamenti salgono del +18%. \r\n\r\nSecondo l'analisi di Visit Brussels, in linea con la tendenza in atto negli ultimi anni, ad incidere sui numeri è soprattutto il leisure, arrivato a sfiorare il 50% degli arrivi totali, anche se il 2023 ha visto una significativa ripresa del business travel, con un +25% di arrivi e +26% di pernottamenti rispetto al 2022: a incidere particolarmente sugli andamenti è la grande ripresa dei flussi dall’oriente, in primis da Cina e Giappone.\r\n\r\nPerformance particolarmente positiva per l'Italia, che si conferma al primo posto tra i mercati dell’Ue per tasso di crescita, con arrivi in media a +22% e pernottamenti in aumento del 23% rispetto all’anno precedente; i dati sono migliori anche rispetto ai mercati più consolidati, come Spagna e Germania. Ottime poi le prestazioni nei mesi più caldi, agosto in particolare, seguiti dal canonico periodo dei city-break primaverili.\r\n\r\n«Nei primi 10 mesi del 2023 il 53% degli arrivi italiani è legato al leisure, a fronte di un business travel in netta ripresa ma non ancora ai livelli del 2019 - commenta Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles -. Oltre alle percentuali, crescono i numeri in valore assoluto, segno che gli italiani stanno imparando ad apprezzare la destinazione e la sua versatilità. Da sempre conosciuta per il Parlamento Europeo, la cultura pop, la birra e il cioccolato, Bruxelles sta investendo su una serie di proposte di carattere culturale in grado di intercettare non solo il pubblico degli addetti ai lavori, ma anche un target più trasversale di appassionati e amatori, come l’anno dell’art nouveau nel 2023 e le nuove mostre dedicate al surrealismo, in programma per tutta la prima parte del 2024». \r\n\r\nFitto il calendario di appuntamenti con il trade, a cominciare dalla Btm Italia, decima edizione della fiera b2b di promozione del turismo del sud Italia, che si terrà a Bari dal 27 al 29 febbraio. Spazio anche agli eventi presso la Brussels House di Milano: Brussels Academy, con attività di formazione e networking per gli operatori del turismo, e Atelier Chocolat, per conoscere con le “mani in pasta” la dolcissima cultura del cioccolato belga.\r\n\r\nIn occasione della Milano Design Week (in programma dal 15 al 21 aprile), infine, la Brussels House aprirà anche al pubblico che potrà ammirare le opere di artisti e designers brussellesi. In autunno è inoltre prevista la consueta partecipazione a Ttg Travel Experience.","post_title":"Bruxelles: il mercato Italia registra il più elevato tasso di crescita in Europa, +22%","post_date":"2024-02-27T10:15:51+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1709028951000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462260","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Alpitour lo aveva scritto nero su bianco con il contratto dell'anno scorso: le agenzie di viaggi non iscritte all'Adv-Overview di Astoi Confindustria Viaggi entro la fine del mese di marzo 2023 non avrebbero più potuto collaborare con il gruppo: \"Alpitour World ritiene centrale il progetto lanciato dall’associazione di categoria finalizzato a individuare le realtà agenziali dotate di tutte le caratteristiche richieste dalla normativa italiana per lavorare nel pieno della legalità, anche a tutela dei clienti\", aveva dichiarato a novembre 2022 il direttore commerciale tour operating, Alessandro Seghi. Ed è così che oggi, nonostante una proroga concessa fino al 31 ottobre, circa 400 codici sono stati effettivamente \"sospesi e non più riaperti\", rivela lo stesso Seghi.\r\n\r\nLa mossa giunge peraltro in contemporanea alla serie di campagne trimestrali di incentivazione alla vendita introdotte proprio con il contratto One l'anno scorso e confermate anche per il 2023-2024: \"Dallo scorso 1° febbraio sono in particolare attive alcune iniziative distinte: una sull'estate del mare Italia, per le vendite effettuate sino al 30 aprile, relative a partenze in programma da maggio in avanti. Un'altra riguarda invece le prenotazioni e i viaggi, effettuati sempre sino a fine april,e per i brand Bravo, Alpitour, Francorosso ed Eden. Una terza incentivazione è poi dedicata alle partenze Turisanda entro il prossimo 31 ottobre. A tutto ciò si affianca inoltre una promozione ad hoc legata alla campagna omni-channel di Eden e riservata a chi prenota i pacchetti volo più soggiorno di questo brand (fino al 29 febbraio, ndr)\".\r\n\r\nDa segnalare anche il roadshow in 35 tappe che si sta concludendo proprio in questi giorni: \"Per quest'anno abbiamo pensato a un format particolare, che ci visto scegliere come location degli incontri solo ed esclusivamente spazi gestiti da associazioni e istituti impegnati nel sociale - conclude Seghi -; momenti durante i quali non presentiamo esclusivamente i nostri prodotti, ma anche le attività degli enti che ci ospitano. Forse perdiamo qualcosa in fascino delle location, ma recuperiamo in spirito e siamo più vicini ai territori. Tra l'altro il gradimento delle agenzie è molto elevato. Si tratta di un'attività che si affianca a ciò che già facciamo all'estero, soprattutto per le comunità locali delle destinazioni in cui siamo attivi. Il tutto inserito in un percorso coerente di csr iniziato da tempo dalla nostra società\".","post_title":"Alpitour: chiusi circa 400 codici di non iscritti all'Adv-Overview di Astoi","post_date":"2024-02-26T13:41:53+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1708954913000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462256","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_460009\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La Norwegian Dawn al largo di Port Louis (foto di repertorio)[/caption]\r\n\r\nBrutta avventura per i circa 2 mila passeggeri e mille componenti dell'equipaggio della Norwegian Dawn. La nave è stata infatti posta in quarantena al largo delle coste di Mauritius, a causa di una serie di disturbi di stomaco che avrebbero colpito le persone a bordo. Stando a quanto appreso da un giornalista di Usa Today, il timore è che si possa trattare di colera. Lo stop agli sbarchi è stato imposto ieri e dovrebbe essere mantenuto in via precauzionale sino a domani. La Dawn era impegnata in una crociera di 12 giorni tra Cape Town e Port Louis salpata lo scorso 13 febbraio.\r\n\r\n\"Durante il viaggio - si legge in una nota ufficiale Ncl - un piccolo numero di passeggeri ha sperimentato lievi sintomi di mal di stomaco. Durante l'avvicinamento a Port Louis, la direzione della nave ha incontrato le autorità locali per organizzare le misure precauzionali atte ad assicurare la salute di tutti a bordo. A seguito della richiesta ufficialr di una serie di esami addizionali, il governo di Mauritius ha imposto il rinvio degli sbarchi di due giorni, sino al 27 febbraio\".\r\n\r\nNcl sta garantendo ai passeggeri che avrebbero dovuto partire per la crociera successiva, in calendario per lo stesso 25 febbraio, le necessarie sistemazioni alberghiere. Per chi si trova invece ancora a bordo, la compagnia sta gestendo i programmi di viaggio per il rientro a casa dopo lo sbarco.   ","post_title":"La Norwegian Dawn bloccata al largo di Mauritius: timore colera","post_date":"2024-02-26T13:09:25+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708952965000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462236","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Centro e Sud Italia si riconfermano aree di \"importanza strategica\" per la Slovenia, che anche quest'anno torna alla Bmt di Napoli: ben quattro i co-espositori che accompagneranno l’Ente Sloveno per il Turismo, rispetto ai due dello scorso anno.\r\n\r\n«In un’ottica di ulteriore crescita dei flussi turistici dall’Italia verso la Slovenia – conferma Aljosa Ota, direttore dell’Ente in Italia – è per noi fondamentale portare la nostra attenzione e i nostri prodotti ad un mercato che ha grosse potenzialità, che non può che crescere e che da sempre ha dimostrato grande interesse nei confronti del nostro territorio».\r\n\r\nPartecipazione a fiere, attività di co-marketing, workshop e roadshow, eventi dedicati, una carrellata di azioni che già nello scorso anno ha dato i suoi frutti quando, trainato da un dicembre 2023 da record, che ha visto ben 63.162 italiani visitare la Slovenia (pari al 29,25% degli arrivi totali dall’estero) per 125.560 pernottamenti (25,5% del totale dall’estero), l’incoming dall’Italia si è ritagliato una fetta di mercato dell’11% degli arrivi (+17,4% rispetto al 2022), corrispondenti al 9,3% dei pernottamenti totali dall’estero (+17,8%): in sostanza nel 2023 solo la Germania ha fatto meglio dell’Italia.\r\n\r\n«Parliamo di dati importanti che si inseriscono nel contesto di un anno che è stato da record per la Slovenia che è andata a posizionarsi in cima alle classifiche europee per gli incrementi negli arrivi (6,2 milioni) e nei pernottamenti (16,1 milioni), con una crescita rispettivamente del 5,5% e del 3,5% sui valori dello stesso periodo del 2022. Superarci è, quindi, una missione molto ambiziosa che può trovare il suo sbocco andando a presidiare quei territori che hanno grosse potenzialità come quelli del centro e sud Italia».\r\n\r\nI co-espositori sono due catene alberghiere, Hit Alpinea Hotels & Apartments Kranjska Gora e Sava Hotels&Resorts; un dmc locale, Palma TO e una destinazione, Love Istria.\r\n\r\nAlla luce anche dell’importante novità, già annunciata ad inizio anno, e cioè l’introduzione del Frecciarossa Milano-Lubiana per il quale è stato recentemente siglato l’accordo preliminare tra Trenitalia e SPassenger Transport, società ferroviaria slovena, per l’avvio del collegamento diretto tra il capoluogo lombardo e la capitale slovena. Il nuovo collegamento ferroviario va ad aggiungersi all’annuncio di Ryanair di posizionarsi nello scalo di Trieste (ad un’ora e mezza d’auto da Lubiana) a partire dal prossimo aprile, in un quadro d’insieme che vede Italia e Slovenia sempre più vicine, sempre più accessibili anche per gli utenti del centro e sud Italia","post_title":"La Slovenia scommette sui flussi da Centro-Sud Italia, «area di importanza strategica»","post_date":"2024-02-26T11:46:36+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1708947996000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462220","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Eccoci ad un'altra grana. Gli Ncc protestano contro i provvedimenti del ministro dei trasporti Salvini che e, a dir loro, avvantaggerebbe il taxi, e sfavorirebbe il noleggio con conducente.\r\n\r\nGià ci sono segnali di protesta da parte dei rappresentanti dell'Ncc: Sistema Trasporti, Anitrav, Associazione Ncc Italia, Comitato Air e Asincc. Il punto è lo scontro su alcune norme del nuovo Codice della strada che penalizza questa categoria che aveva chiesto di eliminare una norma abbastanza incongrua che prevede a fronte di qualsiasi irregolarità produce un fermo amministrativo delle auto per un periodo che va da 2 a 8 mesi, senza la necessità che si sia nemmeno pronunciato un giudice.\r\nCampagna elettorale\r\n«Ci sembra chiaro che non si tratti più di leggi, operatività e mobilità - spiegano i rappresentanti a Il Sole 24 Ore - ma si tratti della campagna elettorale per le elezioni europee in cui il ministro punta al voto dei tassisti e abbia deciso di ottenerlo portando in dono lo scalpo della nostra categoria».\r\n\r\nC'è inoltre l'obbligo di fermo di almeno un'ora fra un cliente e l'altro. E la domanda è perché? perché i tassisti possono prendere clienti dopo neanche un secondo che gli altri sono scesi e gli Ncc no?\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Gli Ncc protestano contro Salvini: «Vuole salvaguardare i tassisti»","post_date":"2024-02-26T10:52:44+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1708944764000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462178","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una nuova proposta di legge sul turismo sarà presto varata dalla giunta regionale. Lo ha annunciato il presidente Eugenio Giani all’apertura della X edizione di tourismA al palazzo dei Congressi a Firenze. \r\n\r\n«TourismA - spiega Giani -  grazie ad un programma sempre più importante e strutturato, sta diventando anno dopo anno un’occasione di valorizzazione e promozione turistica di livello nazionale ed internazionale, questa edizione vede al centro la figura di Cosimo I de’ Medici di cui ricorrono i 450 anni dalla morte».\r\n\r\nRiguardo alla nuova legge sul turismo Giani ha sottolineato che «La Regione sta predisponendo una proposta di legge che sarà approvata dalla giunta nelle prossime settimane. Il nuovo testo darà più poteri agli organi con i quali collaboriamo direttamente per portare avanti le politiche di promozione turistica, ovvero gli Ambiti che assumeranno il nome di Comunità di Ambito. Sono in tutto 28 e servono per valorizzare la Toscana diffusa, e per questo scopo abbiamo bisogno di centri pulsanti capaci di sfruttare al massimo le potenzialità delle zone meno battute. Ad oggi esistono già gli Ambiti turistici che però vanno potenziati con la previsione, all’interno della nuova legge, di un obbligo di un capitolo di spesa dedicato alle politiche di promozione. Il tutto per favorire la crescita dell’identità di ognuna di queste Comunità e delle specificità ad esse collegate».","post_title":"Eugenio Giani: \"A breve una nuova legge sul turismo per la Toscana\"","post_date":"2024-02-26T10:28:17+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1708943297000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti