27 July 2021

Ecco le restrizioni per gli ingressi in tutti i paesi del mondo

[ 0 ]

Nell’immagine Cayo Levantado, nella Repubblca Dominicana

Dal 1 giugno di quest’anno, il 34% delle destinazioni del pianeta, 73 in totale, sono parzialmente chiuse ai turisti internazionali, mentre il 36% (78) richiede la presentazione di PCR o test antigenico per accedere, talvolta abbinato a quarantena. Solo l’1% delle destinazioni (3) consente l’ingresso illimitato ai turisti internazionali. 

Nel tentativo di fornire un po’ di chiarezza, il giornale online preferente.com ha pubblicato un elenco delle misure adottate da ogni singola destinazione turistica:

Eliminazione di tutte le restrizioni di viaggio (3):
Albania, Costa Rica e Repubblica Dominicana.

Test (antigeni o PCR) o quarantena per accedere alla destinazione (78):
Afghanistan, Anguilla, Antigua e Barbuda, Armenia, Aruba, Bahamas, Barbados, Belize, Bermuda, Bolivia, Bonaire, Bosnia ed Erzegovina, Capo Verde, Isole Cayman, Repubblica Centrafricana, Ciad, Colombia, Isole Comore, Cuba, Curaçao, Cipro , Repubblica Democratica del Congo, Gibuti, Dominica, Egitto, El Salvador, Eswatini, Etiopia, Gambia, Grenada, Guatemala, Guinea-Bissau, Guyana, Haiti, Honduras, Giamaica, Giordania, Kenya, Corea (Repubblica di), Kirghizistan, Lesotho, Libia, Mali, Martinica, Moldavia, Monaco, Montenegro, Mozambico, Nicaragua, Nigeria, Macedonia del Nord, Panama, Paraguay, Porto Rico, Saba, San Marino, São Tomé e Príncipe, Serbia, Seychelles, Slovacchia, Slovenia, Somalia, Sud Africa, Sud Sudan, Sri Lanka, St Kitts e Nevis, St Eustatius, Santa Lucia, St Maarten, Saint Vincent e Grenadine, Thailandia, Tunisia, Turchia,Turks e Caicos, Ucraina, Isole Vergini britanniche, Zambia e Zimbabwe.

Chiusura parziale a seconda della provenienza, oltre a eventuali esami e quarantene (73):
Andorra, Angola, Austria, Azerbaigian, Bahrain, Bangladesh, Bielorussia, Belgio, Botswana, Brasile, Bulgaria, Burundi, Congo, Costa d’Avorio, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Ecuador, Estonia, Finlandia, Francia, Polinesia francese, Gabon, Georgia , Germania, Ghana, Grecia, Guinea (Repubblica di), Hong Kong SAR, Islanda, Iraq, Irlanda, Italia, Libano, Liberia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, RAS di Macao, Malawi, Maldive, Malta, Mauritania, Messico, Mongolia, Namibia, Nauru, Nepal, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Niger, Oman, Perù, Polonia, Portogallo, Qatar, Romania, Ruanda, Senegal, Sierra Leone, Singapore, Spagna, Sudan, Svezia, Svizzera, Tagikistan, Tanzania, Togo, Uganda, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito, Stati Uniti e Uzbekistan.

Chiusura completa delle frontiere (63):
Algeria, Argentina, Australia, Benin, Bhutan, Brunei Darussalam, Burkina Faso, Cambogia, Camerun, Canada, Cile, Cina, Isole Cook, Repubblica Popolare Democratica di Corea, Guinea Equatoriale, Eritrea, Figi, Francia Guyana, Guadalupa, Ungheria, India, Indonesia, Iran, Giappone, Kazakistan, Kiribati, Kuwait, Laos, Lettonia, Madagascar, Malesia, Isole Marshall, Mauritius, Micronesia, Montserrat, Marocco, Myanmar, Nuova Caledonia, Niue, Norvegia, Pakistan, Palau, Papua Nuova Guinea, Filippine, Federazione Russa, Samoa, Arabia Saudita, Isole Salomone, Suriname, Siria, Taiwan, Timor Est, Tonga, Trinidad e Tobago, Turkmenistan, Tuvalu, Uruguay, Vanuatu, Venezuela, Vietnam e Yemen.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti