22 February 2024

Patanè e gli interventi del governo sul turismo: “Troppo poco e troppo lentamente”

[ 0 ]

I ristori? Li aspettiamo con ansia…”: Luca Patanè, presidente di Luke Air/Blue Panorama Airlines e del gruppo Uvet, risponde così riguardo agli interventi del governo italiano a supporto del settore turistico, a margine dell’evento che questa mattina ha visto protagonista a Malpensa il nuovo A330-200 della compagnia in livrea Luke Air.

Il presidente bacchetta senza mezzi termini le iniziative finora messe in campo: “Non si può vivere d’aria. E’ stato fatto troppo poco in proporzione al valore di questo settore  – e includo non solo il trasporto aereo, ma tutto il comparto turistico -, soprattutto sono state lente le decisioni, a cominciare da quelle sulle vaccinazioni e poi del green pass. Purtroppo, i tempi della politica non sono quelli degli imprenditori ma non sono soprattutto quelli dei clienti che ancora oggi non sanno cosa fare, prenotare oppure no, cancellare… Dobbiamo cambiare atteggiamento, un’altra crisi così e salta il paese. Probabilmente occorrerà anche tollerare di viaggiar in modo diverso”.

 Vaccinazioni che stanno molto a cuore a Patané che definisce “non tollerabile che qualcuno oggi possa ancora rifiutare la vaccinazione. Questa deve essere una battaglia senza frontiere: il nostro personale impiegato non può mettere a repentaglio la salute dei clienti”.

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461808 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’associazione Austria per l’Italia (che raggruppa gli hotel in Austria dove lo staff parla italiano) propone vacanze pasquali davvero speciali: gli hotel in quota sono immersi ancora in un paesaggio innevato mentre gli hotel affacciati sui laghi hanno già sciolto il ghiaccio e guardano al risveglio della natura dopo l’inverno. L’hotel 5 stelle lusso Schalber di Serfaus-Fiss-Ladis, in Tirolo, invita per esempio a scendere sulle piste innevate baciate dal sole primaverile.  Il comprensorio sciistico di Serfaus-Fiss-Ladis, uno dei più grandi e innevati delle Alpi, promette sole, cielo azzurro e temperature piacevoli. Lo Schalber racchiude il piacere primaverile dello sci in un'esperienza alberghiera speciale: nella spa di 5 mila metri quadrati si trovano la piscina coperta con acqua salina e idromassaggio, la stanza sudatoria tirolese, il bagno turco giapponese, la Lady spa. Pacchetto per Pasqua: dal 23 marzo al 2 aprile, a partire da 2.205 euro. Sempre in Tirolo, a Seefeld, l’hotel Inntalerhof propone per il periodo dal 23 marzo al 2 aprile non solo una notte gratuita ma anche un buono benessere di 30 euro, programma MindBody con yoga, sessioni di rilassamento, allenamento, Pilates, escursioni guidate di mezza giornata intorno a Mösern e il programma a Pasqua con la caccia alle uova e il falò di Pasqua. Cinque notti a partire da 690 euro, in mezza pensione. In Carinzia, esattamente nel paese termale di Bad Kleinkirchheim, l’hotel Die Post offre benessere in una splendida spa di 2.400 metri quadrati, con sei piscine, sauna finlandese, casa sull'albero, spa per donne, bagno turco salino. Il benessere in famiglia è garantito dalla Family spa: una piscina a misura di bambino con acqua piacevolmente calda, sauna soft, bagno di vapore salino. Sempre a Bad Kleinkirchheim l'hotel Gut Trattlerhof & Chalets, da poco premiato con l‘HolidayCheck Award 2024, invita a sciare fino a Pasqua e a vivere il periodo pasquale partecipando alla caccia delle uova nel giardino ancora innevato. Anche l’hotel Eggerhof di Mallnitz, sempre in Carinzia, attende gli ospiti per una Pasqua speciale: la pista da sci più lunga della Carinzia (che percorre 1.370 metri di dislivello) è aperta e offre un perfetto divertimento sugli sci sul versante soleggiato delle Alpi con neve garantita fino a Pasqua. Sciare nella zona degli Alti Tauri, nel comprensorio sciistico Ankogel/Mallnitz e Mölltaler Gletscher (l’unico su ghiacciaio della Carinzia), è un’esperienza primaverile emozionante. Il pacchetto dell’hotel Eggerhof comprende anche lo skipass per sei giorni e varie attività pasquali e primaverili. Sette notti in mezza pensione a partire da 730 euro a persona (per i bambini sono previste riduzioni a seconda dell’età).  Nella regione dell'Alta Austria, sulle sponde del lago Wolfgang, l’hotel Weisses Roessl è inserito in un ambiente idilliaco, circondato dall’acqua e dalle montagne. Per chi non vuole muoversi dal paradiso, può rilassarsi alla spa dell’hotel affacciata sul lago che come highlight offre una piscina riscaldata immersa letteralmente nel lago. Anche l’hotel Karnerhof si affaccia su un paesaggio lacustre incredibilmente bello. Il grande parco che lambisce la costa del lago offre 100 mila mq di giardino, spiaggia e piscina a sfioro. Il pacchetto pasquale prevede il Falò di Pasqua il Sabato Santo, la tradizionale colazione carinziana della domenica di Pasqua, la caccia alle uova per i bambini, buono spa di 25 euro (a partire da euro 424 a persona tre notti).       [post_title] => Austria per l'Italia: le proposte speciali per una pasqua sugli sci [post_date] => 2024-02-20T10:02:27+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708423347000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461732 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461739" align="alignleft" width="300"] Roberta Fichera e Angelo Cangemi[/caption] Obiettivo raggiunto per il to di casa Msc. Going ha infatti chiuso l'anno scorso a quota 30 milioni di euro di fatturato e ora punta dritta la barra verso i 40 milioni. "Il nostro è un percorso che in appena 18 mesi ci ha visto già quasi triplicare il giro d'affari, considerando che siamo partiti nel 2022 da circa 11 milioni di ricavi complessivi  - racconta il chief commercial & operations officer, Maurizio Casabianca -. Un progetto articolato, che ha visto la creazione di un team booking dotato di un know-how adeguato a interfacciarsi con il mercato e la costruzione di una proposta che si sviluppa in più linee di prodotto. E che da qualche tempo comprende anche una proposta tailor made: un'offerta per la quale sino a poco tempo fa in pochi pensavano a Going". A supportare tale evoluzioni, in questi mesi è giunta in azienda una serie di nuove risorse, tra cui i product manager  Southeast Asia & Far East, nonché East & West Africa, Roberta Fichera e Angelo Cangemi: due new entry che curano altrettante novità a catalogo per l'operatore: l'Oriente già in programmazione dall'anno scorso e l'Africa subsahariana partita a fine dello scorso anno ma che sarà compiutamente realizzata nel 2024. Tra i focus principali dell'offerta Going sull'Oriente, ecco allora la Thailandia: "Sulla destinazione proponiamo due itinerari eco-sostenibili, in linea peraltro con quello che è la nostra filosofia di prodotto - racconta Roberta Fichera -: Per mano a Bangkok è un pacchetto abbastanza classico, con tre notti nella capitale e quattro nel triangolo d’oro, tra Chiang Mai e Chiang Rai. Mira però a far entrare in contatto i viaggiatori con la popolazione, utilizzando tra le altre cose i trasporti locali e permettendo di conoscere da vicino la proposta f&b thailandese. L'altro viaggio, invece, al soggiorno nella capitale unisce sei notti itineranti tra il meno conosciuto floating market di Amphawa, le cascate di Erawan e la città di Nan". Due pure i tour per il Sud Africa, una delle mete più importanti dell'area subsahariana: "Un Paese che mi è entrato nel cuore - rivela Angelo Cangemi -: una meta che negli anni ho visto crescere e migliorare per qualità delle esperienze e servizi, pur avendo la capacità di rimanere autentica nel profondo. Le nostre proposte si declinano nel viaggio Meraviglioso Sud Africa di sette notti in lingua italiana, che include i principali highlights della destinazione, tra cui la Panorama Route, la Kapama Game Reserve e Città del Capo. South Africa Family è invece un itinerario pensato apposta per le famiglie con bambini sotto ai 12 anni: si sviluppa in aree malaria free, incluse Città del Capo e la Garden Route, e prevede al termine due notti di safari nella riserva privata di Amakhala".     [post_title] => Going punta ai 40 mln di fatturato. Tra le novità, Oriente e Africa subsahariana [post_date] => 2024-02-16T15:14:00+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708096440000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461589 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Capitanata da Giovanni Toti, presidente della Regione, istituzioni di città e province e ben tre chef stellati, la Liguria ha presentato alla recente Bit molteplici spunti. “Un anno straordinario - ha dichiarato Toti -  sempre più incline alla destagionalizzazione e a un modello di sviluppo integrato, senza dimenticare il traino fondamentale del nostro agroalimentare”.  “Chiuso il 2023 con 16 milioni di visitatori (+3,5% rispetto al 2022) di cui oltre 7 milioni di stranieri (+9,4% sul 2022)”  ha riferito  Augusto Sartori, assessore regionale al turismo “ora speriamo di crescere ulteriormente grazie anche a importanti eventi a cadenza mensile”. Oltre alla prevista riapertura della Via dell’Amore, sentiero patrimonio Unesco simbolo delle Cinque Terre nuovamente fruibile grazie a interventi di recupero e messa in sicurezza, La Spezia e provincia saranno fra le protagoniste.  “La città”, hanno annunciato il Sindaco Pierluigi Peracchini e l’assessore al turismo Mariagrazia Frija , “ospiterà la Borsa del turismo esperienziale, la seconda Fiera dell’ostrica italiana ( 17 -19 maggio ) e in giugno i Campionati assoluti di atletica leggera. Per diversificare l’offerta e spalmarla su più zone, la città è poi capofila di un progetto che coinvolge 64 comuni  fra spezzino e Lunigiana”. Per Genova, Capitale Europea dello sport e in marzo set della prima Clia European Cruise Week, summit del mondo crocieristico mondiale e dell’indotto , il 2024 non è da meno. “Nel 2023  il nostro terminal ha visto  1,7 milioni di crocieristi ”  ha osservato l’assessore al Turismo e Sport del Comune di Genova Alessandra Bianchi “Stiamo ora consolidando il settore congressuale e l’appeal culturale dei Rolli e botteghe storiche, espressione più autentica della genovesità. In settembre, dal 12 al 14, la città accoglierà il 15° World Tourism Event, borsa per la valorizzazione di siti Unesco”. [post_title] => La Liguria scommette sugli eventi per crescere ancora e destagionalizzare [post_date] => 2024-02-15T12:43:44+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708001024000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461569 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Venezia Mestre cambia volto grazie al nuovo progetto di ampliamento e restyling varato da Rete Ferroviaria Italiana, capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo Fs: interventi del valore complessivo di 100 milioni di euro che faranno dello scalo veneziano una stazione più moderna, funzionale e accessibile. La gara di appalto partirà a breve e gli interventi riguarderanno una nuova opera di attraversamento dei binari e il potenziamento del trasporto dei viaggiatori in ottica intermodale, anche grazie a una riorganizzazione più funzionale dei servizi di sosta e un incremento del sistema del trasporto pubblico locale. Il focus dei lavori sarà anche rivolto a garantire alla stazione una migliore accessibilità, attraverso un design inclusivo e privo di barriere architettoniche. L’attuale edificio sarà sostituito da uno più nuovo e moderno, destinato a servizi per il viaggiatore come biglietterie, sale d’attesa, attività ricreative e commerciali. Coerentemente con il percorso di sostenibilità ambientale intrapreso da Rfi, per la stazione di Venezia Mestre sarà massimizzato il contributo della luce naturale con l’utilizzo di vetrate che agevoleranno l’ingresso della luce solare con sensori di luminosità in grado di modulare l’apporto di luce artificiale. Il progetto di rinnovo della stazione di Venezia Mestre rientra nel più ampio piano di Rete Ferroviaria Italiana per rendere più accessibili i principali 600 scali ferroviari del Paese. Tra i principali progetti di restyling in corso figurano quelli che riguardano le stazioni di Pesaro, Cattolica, Trento, Treviso, Frosinone e Milano Porta Romana. Quest’ultimo scalo si inserisce nel più ampio "Accordo di Programma Scali ferroviari Milano", che vede il Polo Urbano del Gruppo FS impegnato nel progetto di trasformazione dei sette ex scali ferroviari di Milano dismessi. [post_title] => Gruppo Fs: la stazione di Venezia Mestre cambia volto con un intervento da 100 mln di euro [post_date] => 2024-02-15T11:30:23+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707996623000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461390 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Volotea amplia la flotta con l'ingresso di tre Airbus A320, che porteranno il totale aeromobili operativi a quota 44, di cui 20 Airbus A319 e 24 A320. I tre nuovi velivoli, dotati di motori Cfm e di una capacità di 180 passeggeri, entreranno in servizio ad aprile, con l'inizio della stagione estiva. «Solo l'anno scorso Volotea ha trasportato più di 10 milioni di passeggeri su quasi 70.000 voli, con un tasso di occupazione medio del 92% per i nostri voli di linea - ha sottolineato Stephen Rapp, chief financial officer del vettore spagnolo -. Con un fatturato di circa 700 milioni di euro e margini finanziari storici per un'azienda attiva da poco più di dieci anni, la previsione per quest'anno è di continuare a crescere e aumentare la nostra capacità del 15%. Con questi nuovi aeromobili ci prepariamo ad affrontare la stagione estiva, tradizionalmente il periodo di maggior traffico per la compagnia. Inoltre, il modello Airbus A320, più moderno ed efficiente, ci permetterà di migliorare la nostra competitività e di raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni, garantendo comunque ai nostri clienti il miglior servizio». Nel 2024, la compagnia prevede di offrire tra i 12,5 e i 13 milioni di posti, di trasportare quasi 12 milioni di passeggeri e di operare circa 80.000 voli, il tutto con un organico che raggiungerà le 2.000 unità entro la fine dell'anno. Volotea collega più di 110 aeroporti in Europa - con i suoi mercati principali in Francia, Italia e Spagna - e ha basi in 21 città europee di piccole e medie dimensioni: Asturie, Atene, Bari, Bilbao, Bordeaux, Brest, Cagliari, Firenze, Amburgo, Lille, Lione, Lourdes, Marsiglia, Nantes, Napoli, Olbia, Palermo, Strasburgo, Tolosa, Venezia e Verona. Le basi di Bari e di Brest, città della Bretagna francese, verranno inaugurate proprio nel 2024.   A partire dal 2021, Volotea ha avviato il rinnovo della propria flotta, passando dal Boeing 717 agli Airbus A319 e A320. Il passaggio a una flotta interamente composta da Airbus, in grado di offrire una maggiore efficienza del carburante per passeggero-chilometro, consente al vettore di impiegare pratiche operative più sostenibili, per raggiungere gli ambiziosi obiettivi di riduzione delle emissioni. [post_title] => Volotea: in flotta da aprile altri tre A320. Nel mirino quasi 12 mln di passeggeri per il 2024 [post_date] => 2024-02-13T12:39:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707827976000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461389 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuova veste per il Pineta Family Camping di Milano Marittima, che trasforma la propria offerta ricettiva e diventa Beach Village. La struttura romagnola del Club del Sole cambia volto, grazie a un intervento importante all'insegna dei materiali eco-friendly con l'utilizzo predominante di legno e pietra. Le 97 lodge e suite vista mare, dalle tonalità più scure per gli alloggi vicini alla pineta fino a diventare via via più chiare in prossimità del mare, sostituiranno infatti le precedenti mobile home e la vecchia area campeggio del villaggio. Ma il nuovo Pineta Beach Village non vuole essere solo un semplice luogo di aggregazione o di divertimento, mirando piuttosto a proporre un modello di vacanza capace di declinare un wellness feeling peculiare in ogni aspetto dell’accoglienza. Fra gli interventi da segnalare, una piscina con solarium, rinnovata nell’organizzazione degli spazi e posizionata a 150 metri dal mare, nonché un ristorante gourmet che sfrutterà le ampie vetrate per dare luce agli spazi e creare così un’unica grande area ristorazione di design. Inoltre, una zona attrezzata ad hoc consentirà agli amanti del fitness di trovare la loro oasi, mentre i più piccoli potranno divertirsi in un’area giochi appositamente progettata per loro. Particolare attenzione, come per tutte le strutture firmate Club del Sole, sarà riservata agli amici a quattro zampe, con una piscina e un'area sgambamento a loro dedicate. “Gli investimenti in corso, per rivoluzionare completamente gli spazi del Pineta Beach Village e il suo concept, riflettono il nostro nuovo format di accoglienza Full life holidays, che vede comfort e natura insieme  - sottolinea Angelo Cartelli, direttore generale Club del Sole –. Nella ristrutturazione di questo villaggio nessuna scelta è stata lasciata al caso. A partire delle finiture esterne e interne delle nuove lodge, che riflettono la progressione cromatica dei due elementi naturalistici del beach village: la pineta e il mare”.   [post_title] => Club del Sole: il Pineta Family Camping di Milano Marittima cambia volto e diventa Beach Village [post_date] => 2024-02-13T12:24:23+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707827063000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461379 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'aeroporto di Trapani rimarrà chiuso da domenica 25 febbraio a sabato 16 marzo, per lavori di manutenzione della pista. I voli saranno riprotetti dalle compagnie aeree che comunicheranno dettagli più precisi ai singoli passeggeri. Sabato 16 marzo l'aeroporto riaprirà alle 8 del mattino. I lavori riguardano la sostituzione e l'ammodernamento degli aiuti visivi luminosi. Le luci della pista saranno aggiornate con sistemi a led, di maggiore efficienza, efficacia e con notevole riduzione dei consumi elettrici e quindi con minore impatto ambientale. Questi interventi fanno parte di un vasto programma di ammodernamento infrastrutturale e tecnologico del 'Vincenzo Florio' iniziato circa quattro anni fa, il committente è l'aeronautica militare. Ci saranno al contempo dei lavori di manutenzione della pista stessa, realizzati da Airgest (società di gestione dello scalo) come la rimozione dei depositi di gomma e la riqualificazione della segnaletica orizzontale. «La programmazione di questo periodo di chiusura – ha spiegato il presidente di Airgest, Salvatore Ombra -, è frutto di un recente  coordinamento, teso ad individuare il periodo meno trafficato dell'anno e quindi a ridurre in assoluto l'impatto e il disagio sulle compagnie aeree e sui passeggeri. Anche il tempo dei lavori, venti giorni, è stato compresso il più possibile nell'ottica di minimizzare il disagio. Si tratta di lavori necessari che implementeranno ulteriormente la sicurezza del Vincenzo Florio e ci preparano al meglio all’arrivo di una grande stagione estiva, dal prossimo aprile, in cui il traffico esploderà nuovamente». [post_title] => Trapani: scalo chiuso dal 25 febbraio al 16 marzo per i lavori di manutenzione della pista [post_date] => 2024-02-13T11:42:18+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707824538000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461278 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’aviazione sta affrontando sfide senza precedenti. Il rapido cambiamento nelle dinamiche di mercato, il ripristino progressivo delle rotte, la gestione della capacità, il personale, l’obiettivo Net Zero 2050 e i ritardi nella consegna dei nuovi velivoli hanno generato scenari di concorrenza e forti oscillazioni nei prezzi dei biglietti. Nel corso del panel “Aviation tra picchi di domanda, pricing e offerta sotto stress. Come fare quadrare il cerchio?”, che si è tenuto durante l'ultima Bit, ci si è chiesti come superare questa fase complessa e garantire al settore un futuro prospero. «Gli impegni e le sfide del settore - ha sottolineato Michele Mauri, managing director di AlixPartners - sono quelli di mantenere la profittabilità del momento, anche se l’impegno per la decarbonizzazione porterà a una crescita dei prezzi per l’utente finale, visti anche i costi del Saf e la difficoltà nel reperirlo. Sarà difficile raggiungere il target del Net Zero nel 2050: le compagnie si attrezzano acquistando nuovi aeromobili, ma la lista di attesa fa sì che un velivolo ordinato oggi venga consegnato solo nel 2029». Positivo lo sguardo di Tommaso Fumelli, vp sales Italy di Ita Airways che afferma: «Il 2024 sarà un anno di grandi cambiamenti e di riequilibrio tra domanda e offerta. Per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità lavoriamo al massimo riempimento dei nostri voli, c’è una grande attenzione alle tariffe. Inoltre siamo molto legati al sostegno del trade: su 100 passeggeri 65 sono generati attraverso i nostri partner. Per noi è cruciale il sostegno degli agenti di viaggio. Tutto questo si traduce in una crescita. Nel 2024 è previsto un incremento del 25% dell’offerta sui tre settori di rete e di oltre il 40% sull’intercontinentale. Ci sono rotte in partenza sulla summer come la Roma-Chicago ad aprile e la Roma-Toronto a partire da maggio e c’è un forte focus coll’apertura di 3 rotte sull’area del Golfo e 2 sull'Arabia Saudita, poi Djerba ad agosto, Kuwait-City e quindi la West Africa. Abbiamo anche un’attenzione sui prodotti storici di lungo raggio come la Roma-Buenos Aires, dove aggiungeremo due frequenze durante l'estate. In più c’è la riapertura del Tel Aviv, che è un segnale di speranza perché il conflitto in corso arrivi a una soluzione definitiva». Tra le voci dei relatori, fondamentale lo sguardo di chi si occupa del supporto al cliente. «Abbiamo parlato di numeri, retailing e ancillary, ma noi stiamo vivendo un periodo davvero difficile, inedito nella storia dell’aviazione civile. - afferma Claudio Cristofaro, ceo di Contur - Le complessità del passato hanno portato alla nascita di tecnologie adatte alla vendita, che hanno però causato un aumento delle problematiche. Quelle che prima erano emergenze che venivano gestite facilmente, adesso richiedono più impegno. Noi siamo sempre rimasti “in azione”. Dalla pandemia a oggi la situazione non si è normalizzata e il numero dei nostri interventi è molto elevato e superiore al passato. Sono problematiche globali, non legate a una singola compagnia. L’aviazione è un organismo complesso: in aeroporto ci sono la sicurezza, l’handling, le compagnie… un piccolo contrattempo può portare grandi problematiche. Ma fornendo supporto la nostra clientela si è fidelizzata. Noi trattiamo perlopiù con agenzie e stiamo crescendo, non solo perché le tariffe sono alle stelle, ma perché le adv si sentono più sicure nel vendere, sapendo che hanno una struttura alle spalle». [post_title] => Il futuro dell’aviazione fra nuove dinamiche di mercato e sfide pressanti [post_date] => 2024-02-12T11:22:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707736933000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461122 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lo scorso dicembre, in occasione della presentazione della partnership con Bit Milano, Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group, aveva dichiarato: “È la nostra prima convention dopo il Covid, sarà un evento senza precedenti, dove Bit non sarà solo il contesto, ma anche il coprotagonista e un attrattore d’eccellenza della nostra Convention sulla quale puntiamo molto” . E i risultati ottenuti oggi confermano la sua previsione. Superate le aspettative, dunque, per un evento senza eguali nella Travel Industry. Per  la prima volta, infatti, una Convention è stata organizzata in concomitanza e in partnership con una fiera, coinvolgendo oltre 2000 addetti ai lavori per tutta la durata della manifestazione. “In OrBita  - Insieme verso il turismo di domani” il tema dell’edizione 2024, scelto perché rappresenta perfettamente l’equilibrio tra il Network, paragonabile al pianeta al centro dell’orbita, che aggrega i Partner commerciali ed eroga le attività di marketing, i servizi, le soluzioni tecnologiche, l’assistenza e il supporto alle Agenzie che vi orbitano intorno beneficiando dell’equilibrio, della sicurezza e della protezione garantita dalla rotazione intorno al "pianeta" giusto. Durante la Convention si sono svolte due sessioni plenarie moderate una da Matteo Caccia, conosciuto attore teatrale, autore e conduttore radiofonico e l’altra da Marco Berry, conduttore televisivo, mago, illusionista ed escapologo. Adriano Apicella, affiancato da Simona Greco, direttore delle manifestazioni di Fiera Milano, ha dato il via ai lavori con l’apertura della sessione plenaria del primo giorno che ha visto la presenza del Ministro del Turismo on. Daniela Santanchè e l’intervento di Nicola Minasi, Capo dell'Unità di Crisi della Farnesina che, sul tema della sicurezza, ha manifestato grande vicinanza alle Agenzie di Viaggio e lo ha fatto direttamente dal luogo in cui si trova attualmente in missine speciale per la tutela e il salvataggio di bambini coinvolti nel conflitto Medio Orientale. Dopo il momento dedicato alle Istituzioni, sono saliti sul palco Gabriele Burgio, Presidente e Amministratore Delegato di Alpitour World e Mario Zanetti Amministratore Delegato di Costa Crociere. Neos, la compagnia aerea del Gruppo, Allianz Partners, ITA Airways, Amex e Sekurest, si sono poi intrattenuti con Adriano Apicella in un interessante talk show per delineare l’evoluzione del mercato turistico e la sua inevitabile trasformazione. La seconda giornata di lavori ha visto come protagonisti i vertici delle direzioni generali e commerciali di Alpitour World e Costa Crociere, quindi, il ceo Adriano Apicella, insieme al direttore network Dante Colitta e al chief information officer Ludovico Baiano, ha condiviso il percorso del Network presentando iniziative, progetti e servizi. Il focus è stato posto sulla chiara visione del futuro e sugli strumenti messi in campo per sostenere le Agenzie Welcome e Geo nel processo di cambiamento e nell'evoluzione del ruolo della rete nei prossimi anni. Un processo che andrà gestito con l’impegno e la collaborazione di tutti e dunque: “ InOrbita insieme verso il turismo di domani”. A chiudere la Convention, è stato l'eccezionale intervento di Maurizio Cheli, Ufficiale pilota, è stato il primo Astronauta nella storia dell'Aeronautica Militare a partecipare a un volo di ricerca scientifica a bordo dello Shuttle, in qualità di specialista della missione. Pur consapevole dei rischi e pericoli di una missione spaziale, ha eseguito i delicati compiti con determinazione, slancio e altissima competenza, guadagnandosi l'apprezzamento della pubblica opinione e dando lustro all'Aeronautica Militare e all'intera Nazione. Attraverso il suo motivante intervento, Cheli è riuscito a coinvolgere la platea, portando davvero "in Orbita" tutti i presenti con messaggi efficaci su come interpretare al meglio il cambiamento e mostrando fantastiche immagini dallo spazio degli angoli più celebri della terra, noti in particolare agli Agenti per i quali quei luoghi sono i “prodotti in vendita” e suscitando in essi  grande emozione e apprezzamento. [post_title] => Grande perfomance della Convention del gruppo Welcome [post_date] => 2024-02-08T12:14:46+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707394486000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "patane e gli interventi del governo sul turismo troppo poco e troppo lentamente" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":64,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":853,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461808","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’associazione Austria per l’Italia (che raggruppa gli hotel in Austria dove lo staff parla italiano) propone vacanze pasquali davvero speciali: gli hotel in quota sono immersi ancora in un paesaggio innevato mentre gli hotel affacciati sui laghi hanno già sciolto il ghiaccio e guardano al risveglio della natura dopo l’inverno. L’hotel 5 stelle lusso Schalber di Serfaus-Fiss-Ladis, in Tirolo, invita per esempio a scendere sulle piste innevate baciate dal sole primaverile.  Il comprensorio sciistico di Serfaus-Fiss-Ladis, uno dei più grandi e innevati delle Alpi, promette sole, cielo azzurro e temperature piacevoli. Lo Schalber racchiude il piacere primaverile dello sci in un'esperienza alberghiera speciale: nella spa di 5 mila metri quadrati si trovano la piscina coperta con acqua salina e idromassaggio, la stanza sudatoria tirolese, il bagno turco giapponese, la Lady spa. Pacchetto per Pasqua: dal 23 marzo al 2 aprile, a partire da 2.205 euro.\r\n\r\nSempre in Tirolo, a Seefeld, l’hotel Inntalerhof propone per il periodo dal 23 marzo al 2 aprile non solo una notte gratuita ma anche un buono benessere di 30 euro, programma MindBody con yoga, sessioni di rilassamento, allenamento, Pilates, escursioni guidate di mezza giornata intorno a Mösern e il programma a Pasqua con la caccia alle uova e il falò di Pasqua. Cinque notti a partire da 690 euro, in mezza pensione.\r\n\r\nIn Carinzia, esattamente nel paese termale di Bad Kleinkirchheim, l’hotel Die Post offre benessere in una splendida spa di 2.400 metri quadrati, con sei piscine, sauna finlandese, casa sull'albero, spa per donne, bagno turco salino. Il benessere in famiglia è garantito dalla Family spa: una piscina a misura di bambino con acqua piacevolmente calda, sauna soft, bagno di vapore salino. Sempre a Bad Kleinkirchheim l'hotel Gut Trattlerhof & Chalets, da poco premiato con l‘HolidayCheck Award 2024, invita a sciare fino a Pasqua e a vivere il periodo pasquale partecipando alla caccia delle uova nel giardino ancora innevato.\r\n\r\nAnche l’hotel Eggerhof di Mallnitz, sempre in Carinzia, attende gli ospiti per una Pasqua speciale: la pista da sci più lunga della Carinzia (che percorre 1.370 metri di dislivello) è aperta e offre un perfetto divertimento sugli sci sul versante soleggiato delle Alpi con neve garantita fino a Pasqua. Sciare nella zona degli Alti Tauri, nel comprensorio sciistico Ankogel/Mallnitz e Mölltaler Gletscher (l’unico su ghiacciaio della Carinzia), è un’esperienza primaverile emozionante. Il pacchetto dell’hotel Eggerhof comprende anche lo skipass per sei giorni e varie attività pasquali e primaverili. Sette notti in mezza pensione a partire da 730 euro a persona (per i bambini sono previste riduzioni a seconda dell’età).\r\n\r\n Nella regione dell'Alta Austria, sulle sponde del lago Wolfgang, l’hotel Weisses Roessl è inserito in un ambiente idilliaco, circondato dall’acqua e dalle montagne. Per chi non vuole muoversi dal paradiso, può rilassarsi alla spa dell’hotel affacciata sul lago che come highlight offre una piscina riscaldata immersa letteralmente nel lago. Anche l’hotel Karnerhof si affaccia su un paesaggio lacustre incredibilmente bello. Il grande parco che lambisce la costa del lago offre 100 mila mq di giardino, spiaggia e piscina a sfioro. Il pacchetto pasquale prevede il Falò di Pasqua il Sabato Santo, la tradizionale colazione carinziana della domenica di Pasqua, la caccia alle uova per i bambini, buono spa di 25 euro (a partire da euro 424 a persona tre notti).\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Austria per l'Italia: le proposte speciali per una pasqua sugli sci","post_date":"2024-02-20T10:02:27+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708423347000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461732","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461739\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Roberta Fichera e Angelo Cangemi[/caption]\r\n\r\nObiettivo raggiunto per il to di casa Msc. Going ha infatti chiuso l'anno scorso a quota 30 milioni di euro di fatturato e ora punta dritta la barra verso i 40 milioni. \"Il nostro è un percorso che in appena 18 mesi ci ha visto già quasi triplicare il giro d'affari, considerando che siamo partiti nel 2022 da circa 11 milioni di ricavi complessivi  - racconta il chief commercial & operations officer, Maurizio Casabianca -. Un progetto articolato, che ha visto la creazione di un team booking dotato di un know-how adeguato a interfacciarsi con il mercato e la costruzione di una proposta che si sviluppa in più linee di prodotto. E che da qualche tempo comprende anche una proposta tailor made: un'offerta per la quale sino a poco tempo fa in pochi pensavano a Going\".\r\n\r\nA supportare tale evoluzioni, in questi mesi è giunta in azienda una serie di nuove risorse, tra cui i product manager  Southeast Asia & Far East, nonché East & West Africa, Roberta Fichera e Angelo Cangemi: due new entry che curano altrettante novità a catalogo per l'operatore: l'Oriente già in programmazione dall'anno scorso e l'Africa subsahariana partita a fine dello scorso anno ma che sarà compiutamente realizzata nel 2024.\r\n\r\nTra i focus principali dell'offerta Going sull'Oriente, ecco allora la Thailandia: \"Sulla destinazione proponiamo due itinerari eco-sostenibili, in linea peraltro con quello che è la nostra filosofia di prodotto - racconta Roberta Fichera -: Per mano a Bangkok è un pacchetto abbastanza classico, con tre notti nella capitale e quattro nel triangolo d’oro, tra Chiang Mai e Chiang Rai. Mira però a far entrare in contatto i viaggiatori con la popolazione, utilizzando tra le altre cose i trasporti locali e permettendo di conoscere da vicino la proposta f&b thailandese. L'altro viaggio, invece, al soggiorno nella capitale unisce sei notti itineranti tra il meno conosciuto floating market di Amphawa, le cascate di Erawan e la città di Nan\".\r\n\r\nDue pure i tour per il Sud Africa, una delle mete più importanti dell'area subsahariana: \"Un Paese che mi è entrato nel cuore - rivela Angelo Cangemi -: una meta che negli anni ho visto crescere e migliorare per qualità delle esperienze e servizi, pur avendo la capacità di rimanere autentica nel profondo. Le nostre proposte si declinano nel viaggio Meraviglioso Sud Africa di sette notti in lingua italiana, che include i principali highlights della destinazione, tra cui la Panorama Route, la Kapama Game Reserve e Città del Capo. South Africa Family è invece un itinerario pensato apposta per le famiglie con bambini sotto ai 12 anni: si sviluppa in aree malaria free, incluse Città del Capo e la Garden Route, e prevede al termine due notti di safari nella riserva privata di Amakhala\".\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Going punta ai 40 mln di fatturato. Tra le novità, Oriente e Africa subsahariana","post_date":"2024-02-16T15:14:00+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708096440000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461589","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Capitanata da Giovanni Toti, presidente della Regione, istituzioni di città e province e ben tre chef stellati, la Liguria ha presentato alla recente Bit molteplici spunti. “Un anno straordinario - ha dichiarato Toti -  sempre più incline alla destagionalizzazione e a un modello di sviluppo integrato, senza dimenticare il traino fondamentale del nostro agroalimentare”.\r\n\r\n “Chiuso il 2023 con 16 milioni di visitatori (+3,5% rispetto al 2022) di cui oltre 7 milioni di stranieri (+9,4% sul 2022)”  ha riferito  Augusto Sartori, assessore regionale al turismo “ora speriamo di crescere ulteriormente grazie anche a importanti eventi a cadenza mensile”.\r\n\r\nOltre alla prevista riapertura della Via dell’Amore, sentiero patrimonio Unesco simbolo delle Cinque Terre nuovamente fruibile grazie a interventi di recupero e messa in sicurezza, La Spezia e provincia saranno fra le protagoniste.  “La città”, hanno annunciato il Sindaco Pierluigi Peracchini e l’assessore al turismo Mariagrazia Frija , “ospiterà la Borsa del turismo esperienziale, la seconda Fiera dell’ostrica italiana ( 17 -19 maggio ) e in giugno i Campionati assoluti di atletica leggera. Per diversificare l’offerta e spalmarla su più zone, la città è poi capofila di un progetto che coinvolge 64 comuni  fra spezzino e Lunigiana”.\r\n\r\nPer Genova, Capitale Europea dello sport e in marzo set della prima Clia European Cruise Week, summit del mondo crocieristico mondiale e dell’indotto , il 2024 non è da meno. “Nel 2023  il nostro terminal ha visto  1,7 milioni di crocieristi ”  ha osservato l’assessore al Turismo e Sport del Comune di Genova Alessandra Bianchi “Stiamo ora consolidando il settore congressuale e l’appeal culturale dei Rolli e botteghe storiche, espressione più autentica della genovesità. In settembre, dal 12 al 14, la città accoglierà il 15° World Tourism Event, borsa per la valorizzazione di siti Unesco”.","post_title":"La Liguria scommette sugli eventi per crescere ancora e destagionalizzare","post_date":"2024-02-15T12:43:44+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1708001024000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461569","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Venezia Mestre cambia volto grazie al nuovo progetto di ampliamento e restyling varato da Rete Ferroviaria Italiana, capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo Fs: interventi del valore complessivo di 100 milioni di euro che faranno dello scalo veneziano una stazione più moderna, funzionale e accessibile.\r\n\r\nLa gara di appalto partirà a breve e gli interventi riguarderanno una nuova opera di attraversamento dei binari e il potenziamento del trasporto dei viaggiatori in ottica intermodale, anche grazie a una riorganizzazione più funzionale dei servizi di sosta e un incremento del sistema del trasporto pubblico locale. Il focus dei lavori sarà anche rivolto a garantire alla stazione una migliore accessibilità, attraverso un design inclusivo e privo di barriere architettoniche.\r\n\r\nL’attuale edificio sarà sostituito da uno più nuovo e moderno, destinato a servizi per il viaggiatore come biglietterie, sale d’attesa, attività ricreative e commerciali. Coerentemente con il percorso di sostenibilità ambientale intrapreso da Rfi, per la stazione di Venezia Mestre sarà massimizzato il contributo della luce naturale con l’utilizzo di vetrate che agevoleranno l’ingresso della luce solare con sensori di luminosità in grado di modulare l’apporto di luce artificiale.\r\n\r\nIl progetto di rinnovo della stazione di Venezia Mestre rientra nel più ampio piano di Rete Ferroviaria Italiana per rendere più accessibili i principali 600 scali ferroviari del Paese. Tra i principali progetti di restyling in corso figurano quelli che riguardano le stazioni di Pesaro, Cattolica, Trento, Treviso, Frosinone e Milano Porta Romana. Quest’ultimo scalo si inserisce nel più ampio \"Accordo di Programma Scali ferroviari Milano\", che vede il Polo Urbano del Gruppo FS impegnato nel progetto di trasformazione dei sette ex scali ferroviari di Milano dismessi.","post_title":"Gruppo Fs: la stazione di Venezia Mestre cambia volto con un intervento da 100 mln di euro","post_date":"2024-02-15T11:30:23+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707996623000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461390","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Volotea amplia la flotta con l'ingresso di tre Airbus A320, che porteranno il totale aeromobili operativi a quota 44, di cui 20 Airbus A319 e 24 A320. I tre nuovi velivoli, dotati di motori Cfm e di una capacità di 180 passeggeri, entreranno in servizio ad aprile, con l'inizio della stagione estiva.\r\n\r\n«Solo l'anno scorso Volotea ha trasportato più di 10 milioni di passeggeri su quasi 70.000 voli, con un tasso di occupazione medio del 92% per i nostri voli di linea - ha sottolineato Stephen Rapp, chief financial officer del vettore spagnolo -. Con un fatturato di circa 700 milioni di euro e margini finanziari storici per un'azienda attiva da poco più di dieci anni, la previsione per quest'anno è di continuare a crescere e aumentare la nostra capacità del 15%. Con questi nuovi aeromobili ci prepariamo ad affrontare la stagione estiva, tradizionalmente il periodo di maggior traffico per la compagnia. Inoltre, il modello Airbus A320, più moderno ed efficiente, ci permetterà di migliorare la nostra competitività e di raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni, garantendo comunque ai nostri clienti il miglior servizio».\r\n\r\nNel 2024, la compagnia prevede di offrire tra i 12,5 e i 13 milioni di posti, di trasportare quasi 12 milioni di passeggeri e di operare circa 80.000 voli, il tutto con un organico che raggiungerà le 2.000 unità entro la fine dell'anno. Volotea collega più di 110 aeroporti in Europa - con i suoi mercati principali in Francia, Italia e Spagna - e ha basi in 21 città europee di piccole e medie dimensioni: Asturie, Atene, Bari, Bilbao, Bordeaux, Brest, Cagliari, Firenze, Amburgo, Lille, Lione, Lourdes, Marsiglia, Nantes, Napoli, Olbia, Palermo, Strasburgo, Tolosa, Venezia e Verona. Le basi di Bari e di Brest, città della Bretagna francese, verranno inaugurate proprio nel 2024.\r\n\r\n \r\n\r\nA partire dal 2021, Volotea ha avviato il rinnovo della propria flotta, passando dal Boeing 717 agli Airbus A319 e A320. Il passaggio a una flotta interamente composta da Airbus, in grado di offrire una maggiore efficienza del carburante per passeggero-chilometro, consente al vettore di impiegare pratiche operative più sostenibili, per raggiungere gli ambiziosi obiettivi di riduzione delle emissioni.","post_title":"Volotea: in flotta da aprile altri tre A320. Nel mirino quasi 12 mln di passeggeri per il 2024","post_date":"2024-02-13T12:39:36+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707827976000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461389","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuova veste per il Pineta Family Camping di Milano Marittima, che trasforma la propria offerta ricettiva e diventa Beach Village. La struttura romagnola del Club del Sole cambia volto, grazie a un intervento importante all'insegna dei materiali eco-friendly con l'utilizzo predominante di legno e pietra. Le 97 lodge e suite vista mare, dalle tonalità più scure per gli alloggi vicini alla pineta fino a diventare via via più chiare in prossimità del mare, sostituiranno infatti le precedenti mobile home e la vecchia area campeggio del villaggio.\r\n\r\nMa il nuovo Pineta Beach Village non vuole essere solo un semplice luogo di aggregazione o di divertimento, mirando piuttosto a proporre un modello di vacanza capace di declinare un wellness feeling peculiare in ogni aspetto dell’accoglienza. Fra gli interventi da segnalare, una piscina con solarium, rinnovata nell’organizzazione degli spazi e posizionata a 150 metri dal mare, nonché un ristorante gourmet che sfrutterà le ampie vetrate per dare luce agli spazi e creare così un’unica grande area ristorazione di design. Inoltre, una zona attrezzata ad hoc consentirà agli amanti del fitness di trovare la loro oasi, mentre i più piccoli potranno divertirsi in un’area giochi appositamente progettata per loro. Particolare attenzione, come per tutte le strutture firmate Club del Sole, sarà riservata agli amici a quattro zampe, con una piscina e un'area sgambamento a loro dedicate.\r\n\r\n“Gli investimenti in corso, per rivoluzionare completamente gli spazi del Pineta Beach Village e il suo concept, riflettono il nostro nuovo format di accoglienza Full life holidays, che vede comfort e natura insieme  - sottolinea Angelo Cartelli, direttore generale Club del Sole –. Nella ristrutturazione di questo villaggio nessuna scelta è stata lasciata al caso. A partire delle finiture esterne e interne delle nuove lodge, che riflettono la progressione cromatica dei due elementi naturalistici del beach village: la pineta e il mare”.\r\n\r\n ","post_title":"Club del Sole: il Pineta Family Camping di Milano Marittima cambia volto e diventa Beach Village","post_date":"2024-02-13T12:24:23+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1707827063000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461379","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'aeroporto di Trapani rimarrà chiuso da domenica 25 febbraio a sabato 16 marzo, per lavori di manutenzione della pista. I voli saranno riprotetti dalle compagnie aeree che comunicheranno dettagli più precisi ai singoli passeggeri. Sabato 16 marzo l'aeroporto riaprirà alle 8 del mattino.\r\n\r\nI lavori riguardano la sostituzione e l'ammodernamento degli aiuti visivi luminosi. Le luci della pista saranno aggiornate con sistemi a led, di maggiore efficienza, efficacia e con notevole riduzione dei consumi elettrici e quindi con minore impatto ambientale. Questi interventi fanno parte di un vasto programma di ammodernamento infrastrutturale e tecnologico del 'Vincenzo Florio' iniziato circa quattro anni fa, il committente è l'aeronautica militare. Ci saranno al contempo dei lavori di manutenzione della pista stessa, realizzati da Airgest (società di gestione dello scalo) come la rimozione dei depositi di gomma e la riqualificazione della segnaletica orizzontale.\r\n\r\n«La programmazione di questo periodo di chiusura – ha spiegato il presidente di Airgest, Salvatore Ombra -, è frutto di un recente  coordinamento, teso ad individuare il periodo meno trafficato dell'anno e quindi a ridurre in assoluto l'impatto e il disagio sulle compagnie aeree e sui passeggeri. Anche il tempo dei lavori, venti giorni, è stato compresso il più possibile nell'ottica di minimizzare il disagio. Si tratta di lavori necessari che implementeranno ulteriormente la sicurezza del Vincenzo Florio e ci preparano al meglio all’arrivo di una grande stagione estiva, dal prossimo aprile, in cui il traffico esploderà nuovamente».","post_title":"Trapani: scalo chiuso dal 25 febbraio al 16 marzo per i lavori di manutenzione della pista","post_date":"2024-02-13T11:42:18+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707824538000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461278","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’aviazione sta affrontando sfide senza precedenti. Il rapido cambiamento nelle dinamiche di mercato, il ripristino progressivo delle rotte, la gestione della capacità, il personale, l’obiettivo Net Zero 2050 e i ritardi nella consegna dei nuovi velivoli hanno generato scenari di concorrenza e forti oscillazioni nei prezzi dei biglietti.\r\nNel corso del panel “Aviation tra picchi di domanda, pricing e offerta sotto stress. Come fare quadrare il cerchio?”, che si è tenuto durante l'ultima Bit, ci si è chiesti come superare questa fase complessa e garantire al settore un futuro prospero.\r\n«Gli impegni e le sfide del settore - ha sottolineato Michele Mauri, managing director di AlixPartners - sono quelli di mantenere la profittabilità del momento, anche se l’impegno per la decarbonizzazione porterà a una crescita dei prezzi per l’utente finale, visti anche i costi del Saf e la difficoltà nel reperirlo. Sarà difficile raggiungere il target del Net Zero nel 2050: le compagnie si attrezzano acquistando nuovi aeromobili, ma la lista di attesa fa sì che un velivolo ordinato oggi venga consegnato solo nel 2029».\r\nPositivo lo sguardo di Tommaso Fumelli, vp sales Italy di Ita Airways che afferma: «Il 2024 sarà un anno di grandi cambiamenti e di riequilibrio tra domanda e offerta. Per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità lavoriamo al massimo riempimento dei nostri voli, c’è una grande attenzione alle tariffe. Inoltre siamo molto legati al sostegno del trade: su 100 passeggeri 65 sono generati attraverso i nostri partner. Per noi è cruciale il sostegno degli agenti di viaggio. Tutto questo si traduce in una crescita. Nel 2024 è previsto un incremento del 25% dell’offerta sui tre settori di rete e di oltre il 40% sull’intercontinentale. Ci sono rotte in partenza sulla summer come la Roma-Chicago ad aprile e la Roma-Toronto a partire da maggio e c’è un forte focus coll’apertura di 3 rotte sull’area del Golfo e 2 sull'Arabia Saudita, poi Djerba ad agosto, Kuwait-City e quindi la West Africa. Abbiamo anche un’attenzione sui prodotti storici di lungo raggio come la Roma-Buenos Aires, dove aggiungeremo due frequenze durante l'estate. In più c’è la riapertura del Tel Aviv, che è un segnale di speranza perché il conflitto in corso arrivi a una soluzione definitiva».\r\nTra le voci dei relatori, fondamentale lo sguardo di chi si occupa del supporto al cliente. «Abbiamo parlato di numeri, retailing e ancillary, ma noi stiamo vivendo un periodo davvero difficile, inedito nella storia dell’aviazione civile. - afferma Claudio Cristofaro, ceo di Contur - Le complessità del passato hanno portato alla nascita di tecnologie adatte alla vendita, che hanno però causato un aumento delle problematiche. Quelle che prima erano emergenze che venivano gestite facilmente, adesso richiedono più impegno. Noi siamo sempre rimasti “in azione”. Dalla pandemia a oggi la situazione non si è normalizzata e il numero dei nostri interventi è molto elevato e superiore al passato. Sono problematiche globali, non legate a una singola compagnia. L’aviazione è un organismo complesso: in aeroporto ci sono la sicurezza, l’handling, le compagnie… un piccolo contrattempo può portare grandi problematiche. Ma fornendo supporto la nostra clientela si è fidelizzata. Noi trattiamo perlopiù con agenzie e stiamo crescendo, non solo perché le tariffe sono alle stelle, ma perché le adv si sentono più sicure nel vendere, sapendo che hanno una struttura alle spalle».","post_title":"Il futuro dell’aviazione fra nuove dinamiche di mercato e sfide pressanti","post_date":"2024-02-12T11:22:13+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707736933000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461122","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Lo scorso dicembre, in occasione della presentazione della partnership con Bit Milano, Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group, aveva dichiarato: “È la nostra prima convention dopo il Covid, sarà un evento senza precedenti, dove Bit non sarà solo il contesto, ma anche il coprotagonista e un attrattore d’eccellenza della nostra Convention sulla quale puntiamo molto” . E i risultati ottenuti oggi confermano la sua previsione.\r\n\r\nSuperate le aspettative, dunque, per un evento senza eguali nella Travel Industry. Per  la prima volta, infatti, una Convention è stata organizzata in concomitanza e in partnership con una fiera, coinvolgendo oltre 2000 addetti ai lavori per tutta la durata della manifestazione.\r\n\r\n“In OrBita  - Insieme verso il turismo di domani” il tema dell’edizione 2024, scelto perché rappresenta perfettamente l’equilibrio tra il Network, paragonabile al pianeta al centro dell’orbita, che aggrega i Partner commerciali ed eroga le attività di marketing, i servizi, le soluzioni tecnologiche, l’assistenza e il supporto alle Agenzie che vi orbitano intorno beneficiando dell’equilibrio, della sicurezza e della protezione garantita dalla rotazione intorno al \"pianeta\" giusto.\r\n\r\nDurante la Convention si sono svolte due sessioni plenarie moderate una da Matteo Caccia, conosciuto attore teatrale, autore e conduttore radiofonico e l’altra da Marco Berry, conduttore televisivo, mago, illusionista ed escapologo.\r\n\r\nAdriano Apicella, affiancato da Simona Greco, direttore delle manifestazioni di Fiera Milano, ha dato il via ai lavori con l’apertura della sessione plenaria del primo giorno che ha visto la presenza del Ministro del Turismo on. Daniela Santanchè e l’intervento di Nicola Minasi, Capo dell'Unità di Crisi della Farnesina che, sul tema della sicurezza, ha manifestato grande vicinanza alle Agenzie di Viaggio e lo ha fatto direttamente dal luogo in cui si trova attualmente in missine speciale per la tutela e il salvataggio di bambini coinvolti nel conflitto Medio Orientale.\r\n\r\nDopo il momento dedicato alle Istituzioni, sono saliti sul palco Gabriele Burgio, Presidente e Amministratore Delegato di Alpitour World e Mario Zanetti Amministratore Delegato di Costa Crociere.\r\n\r\nNeos, la compagnia aerea del Gruppo, Allianz Partners, ITA Airways, Amex e Sekurest, si sono poi intrattenuti con Adriano Apicella in un interessante talk show per delineare l’evoluzione del mercato turistico e la sua inevitabile trasformazione.\r\n\r\nLa seconda giornata di lavori ha visto come protagonisti i vertici delle direzioni generali e commerciali di Alpitour World e Costa Crociere, quindi, il ceo Adriano Apicella, insieme al direttore network Dante Colitta e al chief information officer Ludovico Baiano, ha condiviso il percorso del Network presentando iniziative, progetti e servizi. Il focus è stato posto sulla chiara visione del futuro e sugli strumenti messi in campo per sostenere le Agenzie Welcome e Geo nel processo di cambiamento e nell'evoluzione del ruolo della rete nei prossimi anni.\r\n\r\nUn processo che andrà gestito con l’impegno e la collaborazione di tutti e dunque: “ InOrbita insieme verso il turismo di domani”.\r\n\r\nA chiudere la Convention, è stato l'eccezionale intervento di Maurizio Cheli, Ufficiale pilota, è stato il primo Astronauta nella storia dell'Aeronautica Militare a partecipare a un volo di ricerca scientifica a bordo dello Shuttle, in qualità di specialista della missione. Pur consapevole dei rischi e pericoli di una missione spaziale, ha eseguito i delicati compiti con determinazione, slancio e altissima competenza, guadagnandosi l'apprezzamento della pubblica opinione e dando lustro all'Aeronautica Militare e all'intera Nazione.\r\n\r\nAttraverso il suo motivante intervento, Cheli è riuscito a coinvolgere la platea, portando davvero \"in Orbita\" tutti i presenti con messaggi efficaci su come interpretare al meglio il cambiamento e mostrando fantastiche immagini dallo spazio degli angoli più celebri della terra, noti in particolare agli Agenti per i quali quei luoghi sono i “prodotti in vendita” e suscitando in essi  grande emozione e apprezzamento.","post_title":"Grande perfomance della Convention del gruppo Welcome","post_date":"2024-02-08T12:14:46+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1707394486000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti