14 June 2024

Forbes: Basilicata fra le prime 5 destinazioni italiane nel 2023

[ 1 ]

Forbes, una fra le più importanti riviste internazionali, posiziona la Basilicata fra le prime cinque destinazioni turistiche in Italia da raggiungere nel 2023. Nei giorni scorsi Vogue aveva inserito la Basilicata tra le 12 migliori destinazioni al mondo da visitare nel 2023 inserendola nella sua speciale short list insieme a Giappone, Scozia, Patagonia e Singapore.

d esprimere un nuovo giudizio positivo oggi è il magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle: Forbes. La giornalista della rivista Catherine Sabino riserva la sua attenzione ai due mari della Basilicata, dal Tirreno, con Maratea, alla costa Metapontina.

Per il presidente della regione Basilicata, Vito Bardi, “l’impegno profuso per la promozione del brand Basilicata consta di azioni che giorno dopo giorno, come sistema regionale, stiamo mettendo in campo. è un lavoro sostenuto da risorse straordinarie mobilitate via via dai diversi dipartimenti, e che sta portando i suoi risultati grazie alla passione e competenza di tutti gli attori di un settore strategico come il turismo, e di cui tutti dobbiamo ritenerci orgogliosi”. 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469323 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sulla scia del grande successo della versione invernale, la Val d’Ega Summer Challenge aggiunge un pizzico di sana competitività alle vacanze estive. Rivolta ad amanti dell’escursionismo di qualsiasi ordine e grado, la sfida ha come scenario il cuore delle Dolomiti (BZ) e prevede il completamento,durante la stagione estiva, di sei suggestivi obiettivi, per rendere il soggiorno una conquista di benessere all’insegna di natura, ecologia e gusto.  Si può cominciare prendendo posto in almeno uno dei cinema di montagna, nome sotto il quale vengono riuniti sei punti panoramici lungo i sentieri escursionistici di Nova Ponente, Obereggen, Collepietra e Nova Levante-Carezza.  Per restare in argomento panoramico, il Latemar.360° è il sentiero tematico che conduce a una piattaforma in larice unica nel proprio genere, posta a 2.200 metri di altitudine. Se gli spunti per guardarsi intorno sono infiniti, forse è il caso di cambiare prospettiva e alzare lo sguardo verso l’infinito, inoltrandosi sul Sentiero dei Pianeti di San Valentino in Campo, fiore all’occhiello del primo Astrovillaggio d’Europa. Poiché aderire alla missione ecosostenibile della Val d’Ega è di massima importanza, una delle tappe della sfida non poteva che riguardare il rispetto dell’ambiente. Il viaggio in autobus, che è oltretutto gratuito grazie al Guest Pass ricevuto in omaggio all’arrivo, diventa dunque una delle prove da sostenere e testimoniare con una fotografia. E vale senza dubbio la fatica e un’immagine l’aquila bronzea che, al termine del sentiero Masarè di fronte alle pareti del massiccio del Catinaccio, ricorda fieramente Theodor Christomannos, pioniere del turismo nelle Dolomiti e ideatore della strada che porta da Nova Levante a Cortina. L’ultima delle tappe è anche la più buona, perché ha a che fare con le delizie della tavola che la Val d’Ega ha da offrire a chi ama i sapori genuini. Il raggiungimento di ognuna delle sei tappe, da conseguire in 10 giorni totali, dovrà essere certificato da altrettante fotografie caricate sul sito eggental.com, in virtù delle quali sarà possibile recarsi presso uno degli uffici turistici della valle e ricevere un premio.     [post_title] => Val d'Ega Summer Challenge, la sfida estiva in sei tappe [post_date] => 2024-06-12T10:49:38+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718189378000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469316 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' Francesco Ascani il general manager del Collegio alla Querce di Firenze, primo indirizzo del gruppo Usa Auberge Resorts Collection in Italia, la cui apertura è prevista entro la fine di quest'anno. Nato e cresciuto a Roma, Ascani vanta una importante esperienza nel settore dell'ospitalità di lusso nel mercato italiano, avendo ricoperto ruoli di leadership presso il Rocco Forte de Russie e il Villa Agrippina Gran Meliá Hotel di Roma, nonché il Chia Laguna Resort in Sardegna. Durante il periodo trascorso in Meliá si è occupato in particolare della strategia di pre-apertura, seguendo poi le fasi di lancio della nuova proprietà. Dal 2020 è stato infine general manager e chief operating officer di Borgo Pignano. "Sono entusiasta di entrare a far parte del team Auberge in vista della sua apertura - commenta lo stesso Ascani -. Ammiro da molto tempo il brand ed è davvero un onore guidare il team di Collegio alla Querce, mentre ci prepariamo ad aprire le sue porte alla fine di quest'anno". Collegio alla Querce si unirà al portfolio di 27 hotel, resort e dimore di Auberge Resorts Collection presenti in tutto il mondo; questa acquisizione segna un passo importante per l’espansione del brand nel Vecchio continente. Situato in un quartiere collinare di Firenze, la struttura sarà infatti il terzo resort europeo del brand dopo il Domaine des Etangs, Auberge Resorts Collection, castello del tredicesimo secolo nella regione della campagna francese della Charente, e il Grace Hotel, Auberge Resorts Collection, boutique resort sulla costa di Santorini, in Grecia. L'hotel fiorentino disporrà di 83 camere, incluse 17 suite, piscina sul rooftop, una cappella e un teatro originali restaurati, un’area lounge con giardino d'inverno, un bar e due ristoranti. Circondati da cipressi secolari e querce, gli spazi esterni vantano anche il giardino Barocco e i giardini della Terrazza, che ospitano la piscina, l’area verde per eventi e il ristorante in giardino. [post_title] => Francesco Ascani è il gm del Collegio alla Querce di Firenze, primo Auberge Collection in Italia [post_date] => 2024-06-12T10:30:28+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718188228000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469285 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_469264" align="alignleft" width="300"] Jean Yves Battesti e Roberto Patrizi[/caption] Moby Lines rafforza la propria presenza sulla Corsica: la nuova linea Genova – Ajaccio, novità di questa stagione, segna i 50 anni della compagnia al servizio dell'isola francese. La programmazione include anche Porto Torres, con la tratta che sarà attiva fino al 30 settembre per quattro partenze settimanali a/r a giugno e luglio e sei partenze settimanali a/r ad agosto e settembre. Il collegamento si somma alle storiche linee Genova-Bastia e Livorno-Bastia, alla Piombino-Bastia di quest’anno e alla Santa Teresa di Gallura-Bonifacio.   “La nuova tratta da Ajaccio ci permette di inserire un doppio collegamento sia per il continente da Genova, sia per la Corsica su Porto Torres - spiega Roberto Patrizi, direttore commerciale passeggeri Tirrenia/Moby all’eductour della tratta inaugurale -. Un impegno nuovo dopo gli ottimi risultati della destinazione dello scorso anno, che ci hanno permesso di incrementare oltre alle linee anche la stagionalità. La tratta per Ajaccio consentirà ai turisti diretti verso il centro e l’area sud occidentale della Corsica di arrivare direttamente a destinazione, senza dover attraversare da Bastia tutta l’isola. Sarà un collegamento di grande attrattiva per tutti i passeggeri del Nord Italia. Una novità che rafforza Moby e consolida il nostro rapporto storico con l’isola della Bellezza. Si apre per Moby un nuovo impegno sulla Corsica, una destinazione in cui crediamo molto”. “La nuova linea di Moby Genova-Ajaccio è un grande avvenimento storico per la città - gli fa eco il Corsican south port director della Camera di commercio e industria dell'isola, Jean Yves Battesti - Questa tratta istituisce un collegamento diretto da Ajaccio al Nord Italia e al nord della Sardegna. É la prima volta che Moby apre su Ajaccio. Per noi è un’opportunità enorme. Da questo momento il viaggiatore arriva ad Ajaccio, direttamente sulla nostra destinazione, conosciuta nel mondo come la città di nascita di Napoleone e per le bellissime spiagge vicine alla città. In questo modo si può allungare la vacanza per più giorni, visitare l’hinterland e immergersi nella natura corsa, nell’isola Verde, l’isola della Bellezza, marchio della Corsica, tra panorami e paesaggi favolosi e fieri di far conoscere anche la nostra agricoltura e il nostro turismo”. [post_title] => Corsica e Moby: con la Genova - Ajaccio si rafforza un legame lungo 50 anni [post_date] => 2024-06-12T09:34:31+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => camera-di-commercio-corsica [1] => corsica [2] => moby-lines ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Camera di commercio Corsica [1] => corsica [2] => Moby Lines ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718184871000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469193 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono programmate da aprile 2026 le prime consegne a Trenitalia dei nuovi Frecciarossa 1000, parte dell'accordo da oltre un miliardo di euro con Hitachi Rail che prevede la fornitura di 40 nuovi convogli, al ritmo di 8-10 all'anno. I treni saranno prodotti negli stabilimenti italiani con un impatto positivo anche sui livelli di occupazione. Nel dettaglio l'investimento 2023 del Gruppo FS per il rinnovo della flotta vale più di 1,8 miliardi di euro, di cui 1,1 miliardi per 46 nuovi treni ad alta velocità Frecciarossa. Il trasporto regionale ha visto negli ultimi cinque anni l’entrata in servizio di 459 nuovi treni e oltre 300 mezzi di nuova generazione arriveranno entro il 2027, per un investimento complessivo di 6,8 miliardi di euro. Novità anche per Intercity e Busitalia: circolano in Calabria, Basilicata e Puglia i nuovi treni ibridi acquistati con fondi PNRR per un valore di 60 milioni di euro, mentre Busitalia prevede l'acquisto di 795 autobus elettrici, ibridi e diesel Euro 6 alimentati a HVO, per oltre 313 milioni di euro. In totale nell’ultimo triennio il Gruppo FS ha investito oltre 5 miliardi di euro per rinnovo dei treni. [post_title] => Gruppo Fs: da aprile 2026 le prime consegne dei nuovi Frecciarossa 1000 [post_date] => 2024-06-11T09:34:24+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718098464000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468897 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_468906" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Eric Hsueh, direttore Eva Air in Italia, ed Elmer G. Cato, Console generale delle Filippine a Milano[/caption] Non soltanto Taiwan: Eva Air accende i riflettori sulla destinazione Filippine, ben collegata dall'Italia grazie ai voli via Taipei operati dalla compagnia aerea. Compagnia che proprio recentemente è stata nominata 'official airline partner' del Consolato Generale delle Filippine di Milano. Il network di Eva Air prevede "tre voli giornalieri da Taipei per Manila, un volo per Cebu e un volo per Clark entrambi quotidiani - ricorda Eric Hsueh, direttore del branch Italia del vettore - parliamo quindi di 5 collegamenti al giorno in grado di soddisfare molteplici esigenze e target di passeggeri. Dall'Italia, in particolare, puntiamo ad un traffico leisure attratto da una destinazione dalle grandi potenzialità, ma anche vfr e corporate. E non solo di turisti italiani, ma anche di filippini di seconda e terza generazione, desiderosi di scoprire le loro radici: questi rappresentano un nostro target privilegiato". Per certo, la comunità filippina in Italia "è la più grande dell'Unione europea e conta circa 200.000 persone, che possono diventare loro stessi una nostra 'sales force' aggiuntiva nel promuovere la destinazione" aggiunge il Console Generale delle Filippine di Milano, Elmer G. Cato. Meta balneare d'eccellenza ma anche un arcipelago da scoprire attraverso le tradizioni e la popolazione, le Filippine "nel 2023 hanno accolto quasi 23.000 visitatori italiani rispetto ai circa 40.000 del 2019, ma il recupero è costante e siamo fiduciosi che questa collaborazione con Eva Air contribuirà alla crescita".  Ecco quindi la nuova campagna di promozione turistica Love the Philippines, parte del più vasto progetto “Bagong Pilipinas” che punta a trasformare il Paese in una destinazione di livello internazionale.  "Questo rapporto di collaborazione sarà a lungo termine - prosegue Hsueh – e andrà ad utilizzare le nostre risorse in modo scambievole al fine di raggiungere scopi e successi comuni".  Eva Air collega Milano Malpensa a Taipei dall'0ttobre 2022, "un decollo  posticipato a causa della pandemia rispetto all’iniziale partenza programma per il 2020; abbiamo iniziato con due voli settimanali, ora sono quattro e i risultati sono positivi: lo scorso anno il load factor si è attestato al 90%. Certo,, non è ancora al 100% quindi possiamo ancora migliorare". Quanto all'aggiunta di ulteriori frequenze, "il progetto c'è, ma dipende da numerosi fattori, dal contesto geopolitico alla disponibilità di aeromobili". [post_title] => Eva Air punta i riflettori sulle Filippine: partnership con il Consolato di Milano [post_date] => 2024-06-06T09:25:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717665953000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468861 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' partita ieri la nuova linea Genova - Ajaccio di Moby, importante novità in questa stagione che segna i 50 anni della compagnia al servizio della Corsica. Presentato ufficialmente lo scorso ottobre, il collegamento va ad arricchire ancora di più l’offerta di Moby per l’isola. La tratta si unisce alle storiche Genova-Bastia e Livorno-Bastia, al ritorno della Piombino-Bastia e alla Santa Teresa di Gallura-Bonifacio, attiva tutto l’anno. L’inaugurazione della Genova - Ajaccio permetterà così ai turisti diretti verso il centro e il sud della Corsica di arrivare direttamente a destinazione, senza dover attraversare tutta l’isola. Sulla linea Genova-Ajaccio-Genova, che sarà attiva fino al 30 settembre, verranno effettuate quattro partenze settimanali a/r a giugno e luglio e sei partenze settimanali a/r ad agosto e settembre, con orari particolarmente interessanti: Genova-Ajaccio con partenza alle 21 e arrivo alle 6, Ajaccio-Genova con partenza alle 23.59 e arrivo alle 8. Le navi che effettueranno questo collegamento in prosecuzione o in partenza da Porto Torres e che si alterneranno su questa linea sono le Moby Tommy e Ale Due, dotate di tutti i comfort per permettere ai passeggeri di viaggiare in totale relax. “Siamo certi - commenta Eliana Marino, direttore commerciale Moby - che questo collegamento sarà di grande attrattiva per tutti i passeggeri del Nord Italia, ma anche di Francia, Germania e Svizzera, che vogliono visitare l’area sud occidentale della Corsica. Una grande novità che rafforza il nostro network e consolida il nostro rapporto storico con l’Ile de Beauté”. [post_title] => Moby potenzia le rotte verso la Corsica. Al via la Genova - Ajaccio [post_date] => 2024-06-05T11:43:41+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717587821000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468743 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La voglia di viaggiare è tornata ai livelli del 2019 e si sta stabilizzando. Il mondo del travel e dell'hospitality si sta modellando alle nuove richieste del mercato, mentre riparte la richiesta dell'all inclusive. Sono i trend della prossima estate che sta registrando il to Dirotta da Noi: "Negli ultimi anni si è tanto dibattuto sulle nuove abitudini di viaggio che si sono radicalmente trasformate nell'era post Covid - spiega la ceo del tour operator capitolino, Sara Calabrese -. Fino al 2023 abbiamo infatti riscontrato una forte crescita della domanda per soggiorni outdoor e la free duration. Da quest'anno, invece, la richiesta del tutto incluso sta tornando preponderante". Dirotta da Noi sta quindi nuovamente rimodellando alcuni prodotti per i soggiorni estivi, reintroducendo la pensione completa in una selezione di villaggi residence in cui era stata dismessa: "Ove possibile, abbiamo riproposto il trattamento di all inclusive e soft all inclusive, accontentando la forte richiesta del mercato e mantenendo allo stesso tempo un pricing in linea con il nostro segmento di riferimento". La vacanza senza pensieri starebbe tornando in auge poiché permette al cliente, soprattutto target famiglie, non solo di usufruire di tutti i servizi all'interno di una struttura ricettiva, ma anche di poter definire prima della partenza il budget di spesa, difficilmente calcolabile quando si parte senza aver un pacchetto vacanza già organizzato. "Dalla nascita del brand Dirotta da Noi Club nel 2019 - conclude Sara Calabrese - abbiamo abbracciato la filosofia del tutto incluso nelle nostre strutture, accompagnate dal prodotto restante sempre in linea con il nostro core business. Infatti il 90% dei nostri clienti predilige questa formula e noi continuiamo a fare il possibile per accontentarli, aumentando sempre più il portfolio di strutture all inclusive”.   [post_title] => Dirotta da Noi: torna la voglia dell'all inclusive [post_date] => 2024-06-04T10:57:08+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717498628000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468692 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dalla presidente di Fiavet Trentino Alto Adige Sandra Paoli,  riceviamo e volentieri pubblichiamo questo appello per un'azione collettiva nei confronti di Lufthansa che, nonostante la sentenza ancora non riconosce alle agenzie una commissione più alta. "Egregio presidente Giuseppe Ciminnisi, mi rivolgo a Lei per sottoporre alla Sua attenzione una questione di grande rilevanza e interesse comune, che è stata portata all’attenzione dell’assemblea dei soci Fiavet Trentino Alto Adige e nella cui occasione è stata chiesta una votazione, con l’avvallo dell’unanimità dei soci presenti e interessati e alla presenza della vice presidente Luana De Angelis, affinché ci facessimo portavoce di una richiesta di impegno per un’azione collettiva promossa e coordinata dalla nostra federazione nazionale. Recriminazioni Mi riferisco alla questione del recupero delle maggiori commissioni dovute alle agenzie a seguito della sentenza vinta contro la compagnia aerea Lufthansa. I costi previsti per intraprendere azioni individuali risultano particolarmente onerosi per le singole agenzie, rendendo difficoltoso per molte di esse procedere autonomamente. Inoltre, come è noto, Lufthansa sta attualmente rispondendo negativamente alle richieste delle agenzie di viaggio riguardanti il riconoscimento delle maggiori commissioni, come disposto nella recente sentenza e come da indicazioni pervenute dallo studio legale di Fiavet Nazionale. Tale iniziativa non solo consentirebbe di ripartire equamente i costi legali tra tutte le agenzie interessate, riducendo il peso economico per ciascuna, ma garantirebbe anche una maggiore forza e incisività nell'interlocuzione con Lufthansa. Una richiesta di gruppo o anche la sola minaccia di portare avanti una tale azione, infatti, rappresenterebbe un segnale forte e unito, aumentando le probabilità di successo nel far valere i nostri diritti e nel recuperare le commissioni dovute. Alla luce di quanto esposto, si chiede di valutare la possibilità di organizzare e guidare un'azione collettiva nei confronti di Lufthansa, cosa che anche altre compagini stanno proponendo, fiduciosi che in tal modo si potrebbe affrontare con maggiore efficacia questa situazione e ottenere il giusto riconoscimento delle spettanze senza esborsi onerosi per la singola agenzia di viaggio". [post_title] => Fiavet Trentino: "Azione collettiva contro Lufthansa. Commissioni ancora uguali" [post_date] => 2024-06-03T13:19:25+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717420765000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468616 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ha preso il via ieri, 2 giugno, il primo volo diretto tra Roma Fiumicino e Riyadh, con cinque frequenze settimanali (tutti i giorni tranne il martedì e il sabato). Sulla rotta viene impiegato un Airbus A321neo, il primo narrow body configurato con tre cabine separate: Business Class (12 posti), Premium Economy (12 posti) ed Economy (141 posti di cui 12 dedicati alla Comfort Economy).  L'apertura su Riyadh rappresenta anche il debutto di Ita nei collegamenti con la Penisola Araba, mercato in cui saranno presto aperti anche i nuovi voli da Roma Fiumicino verso Kuwait City (1° luglio) e Jedda (1° agosto). «L'Arabia Saudita è un mercato in grande espansione e strategico per Ita Airways soprattutto per il traffico business - ha dichiarato Emiliana Limosani, chief commercial officer del vettore e ceo di Volare -. Questo nuovo collegamento segna un traguardo significativo per la nostra compagnia e intensificherà gli scambi tra la Penisola Arabica e il nostro Paese. Il nostro impegno nella regione mediorientale proseguirà con l'introduzione di nuovi voli diretti verso Kuwait City e Jeddah rispettivamente a luglio e ad agosto». «L’Arabia Saudita è un mercato in forte espansione - ha aggiunto Federico Scriboni, aviation business development director di Aeroporti di Roma - con circa 200.000 passeggeri trasportati nel 2023 Fiumicino ha quadruplicato i volumi di traffico del 2019, un trend di crescita confermato nel primo quadrimestre 2024, in aumento del +33% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’avvio del nuovo collegamento di Ita Airways su Riyadh dimostra la crescente rilevanza di un mercato, con ottime prospettive di ulteriore sviluppo sia per il segmento leisure che per quello business». «L'introduzione di collegamenti diretti da Roma verso Riyadh a giugno e Jeddah ad agosto è un passo cruciale nella nostra missione per sviluppare ulteriormente il settore turistico e aumentare il numero di visitatori dall'Italia e oltre verso l'Arabia Saudita. Le nuove rotte, alimentate dalla nostra forte partnership con il vettore nazionale Ita Airways, miglioreranno significativamente l'accessibilità e si prevede che stimoleranno maggiori investimenti. Inoltre, questo sviluppo rafforzerà anche i legami culturali ed economici tra Italia e Arabia Saudita» ha sottolineato Hazim Al-Hazmi, presidente per Europa e Americhe di Saudi Tourism Authority. [post_title] => Ita Airways debutta in Arabia Saudita con il nuovo collegamento Roma-Riyadh [post_date] => 2024-06-03T09:37:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717407428000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "forbes basilicata" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":17,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":517,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469323","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sulla scia del grande successo della versione invernale, la Val d’Ega Summer Challenge aggiunge un pizzico di sana competitività alle vacanze estive.\r\n\r\nRivolta ad amanti dell’escursionismo di qualsiasi ordine e grado, la sfida ha come scenario il cuore delle Dolomiti (BZ) e prevede il completamento,durante la stagione estiva, di sei suggestivi obiettivi, per rendere il soggiorno una conquista di benessere all’insegna di natura, ecologia e gusto. \r\n\r\nSi può cominciare prendendo posto in almeno uno dei cinema di montagna, nome sotto il quale vengono riuniti sei punti panoramici lungo i sentieri escursionistici di Nova Ponente, Obereggen, Collepietra e Nova Levante-Carezza.  Per restare in argomento panoramico, il Latemar.360° è il sentiero tematico che conduce a una piattaforma in larice unica nel proprio genere, posta a 2.200 metri di altitudine.\r\n\r\nSe gli spunti per guardarsi intorno sono infiniti, forse è il caso di cambiare prospettiva e alzare lo sguardo verso l’infinito, inoltrandosi sul Sentiero dei Pianeti di San Valentino in Campo, fiore all’occhiello del primo Astrovillaggio d’Europa.\r\n\r\nPoiché aderire alla missione ecosostenibile della Val d’Ega è di massima importanza, una delle tappe della sfida non poteva che riguardare il rispetto dell’ambiente. Il viaggio in autobus, che è oltretutto gratuito grazie al Guest Pass ricevuto in omaggio all’arrivo, diventa dunque una delle prove da sostenere e testimoniare con una fotografia.\r\n\r\nE vale senza dubbio la fatica e un’immagine l’aquila bronzea che, al termine del sentiero Masarè di fronte alle pareti del massiccio del Catinaccio, ricorda fieramente Theodor Christomannos, pioniere del turismo nelle Dolomiti e ideatore della strada che porta da Nova Levante a Cortina.\r\n\r\nL’ultima delle tappe è anche la più buona, perché ha a che fare con le delizie della tavola che la Val d’Ega ha da offrire a chi ama i sapori genuini.\r\n\r\nIl raggiungimento di ognuna delle sei tappe, da conseguire in 10 giorni totali, dovrà essere certificato da altrettante fotografie caricate sul sito eggental.com, in virtù delle quali sarà possibile recarsi presso uno degli uffici turistici della valle e ricevere un premio.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Val d'Ega Summer Challenge, la sfida estiva in sei tappe","post_date":"2024-06-12T10:49:38+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1718189378000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469316","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' Francesco Ascani il general manager del Collegio alla Querce di Firenze, primo indirizzo del gruppo Usa Auberge Resorts Collection in Italia, la cui apertura è prevista entro la fine di quest'anno. Nato e cresciuto a Roma, Ascani vanta una importante esperienza nel settore dell'ospitalità di lusso nel mercato italiano, avendo ricoperto ruoli di leadership presso il Rocco Forte de Russie e il Villa Agrippina Gran Meliá Hotel di Roma, nonché il Chia Laguna Resort in Sardegna. Durante il periodo trascorso in Meliá si è occupato in particolare della strategia di pre-apertura, seguendo poi le fasi di lancio della nuova proprietà. Dal 2020 è stato infine general manager e chief operating officer di Borgo Pignano. \"Sono entusiasta di entrare a far parte del team Auberge in vista della sua apertura - commenta lo stesso Ascani -. Ammiro da molto tempo il brand ed è davvero un onore guidare il team di Collegio alla Querce, mentre ci prepariamo ad aprire le sue porte alla fine di quest'anno\".\r\n\r\nCollegio alla Querce si unirà al portfolio di 27 hotel, resort e dimore di Auberge Resorts Collection presenti in tutto il mondo; questa acquisizione segna un passo importante per l’espansione del brand nel Vecchio continente. Situato in un quartiere collinare di Firenze, la struttura sarà infatti il terzo resort europeo del brand dopo il Domaine des Etangs, Auberge Resorts Collection, castello del tredicesimo secolo nella regione della campagna francese della Charente, e il Grace Hotel, Auberge Resorts Collection, boutique resort sulla costa di Santorini, in Grecia.\r\n\r\nL'hotel fiorentino disporrà di 83 camere, incluse 17 suite, piscina sul rooftop, una cappella e un teatro originali restaurati, un’area lounge con giardino d'inverno, un bar e due ristoranti. Circondati da cipressi secolari e querce, gli spazi esterni vantano anche il giardino Barocco e i giardini della Terrazza, che ospitano la piscina, l’area verde per eventi e il ristorante in giardino.","post_title":"Francesco Ascani è il gm del Collegio alla Querce di Firenze, primo Auberge Collection in Italia","post_date":"2024-06-12T10:30:28+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718188228000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469285","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_469264\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Jean Yves Battesti e Roberto Patrizi[/caption]\r\n\r\nMoby Lines rafforza la propria presenza sulla Corsica: la nuova linea Genova – Ajaccio, novità di questa stagione, segna i 50 anni della compagnia al servizio dell'isola francese. La programmazione include anche Porto Torres, con la tratta che sarà attiva fino al 30 settembre per quattro partenze settimanali a/r a giugno e luglio e sei partenze settimanali a/r ad agosto e settembre. Il collegamento si somma alle storiche linee Genova-Bastia e Livorno-Bastia, alla Piombino-Bastia di quest’anno e alla Santa Teresa di Gallura-Bonifacio.\r\n\r\n \r\n\r\n“La nuova tratta da Ajaccio ci permette di inserire un doppio collegamento sia per il continente da Genova, sia per la Corsica su Porto Torres - spiega Roberto Patrizi, direttore commerciale passeggeri Tirrenia/Moby all’eductour della tratta inaugurale -. Un impegno nuovo dopo gli ottimi risultati della destinazione dello scorso anno, che ci hanno permesso di incrementare oltre alle linee anche la stagionalità. La tratta per Ajaccio consentirà ai turisti diretti verso il centro e l’area sud occidentale della Corsica di arrivare direttamente a destinazione, senza dover attraversare da Bastia tutta l’isola. Sarà un collegamento di grande attrattiva per tutti i passeggeri del Nord Italia. Una novità che rafforza Moby e consolida il nostro rapporto storico con l’isola della Bellezza. Si apre per Moby un nuovo impegno sulla Corsica, una destinazione in cui crediamo molto”.\r\n\r\n“La nuova linea di Moby Genova-Ajaccio è un grande avvenimento storico per la città - gli fa eco il Corsican south port director della Camera di commercio e industria dell'isola, Jean Yves Battesti - Questa tratta istituisce un collegamento diretto da Ajaccio al Nord Italia e al nord della Sardegna. É la prima volta che Moby apre su Ajaccio. Per noi è un’opportunità enorme. Da questo momento il viaggiatore arriva ad Ajaccio, direttamente sulla nostra destinazione, conosciuta nel mondo come la città di nascita di Napoleone e per le bellissime spiagge vicine alla città. In questo modo si può allungare la vacanza per più giorni, visitare l’hinterland e immergersi nella natura corsa, nell’isola Verde, l’isola della Bellezza, marchio della Corsica, tra panorami e paesaggi favolosi e fieri di far conoscere anche la nostra agricoltura e il nostro turismo”.","post_title":"Corsica e Moby: con la Genova - Ajaccio si rafforza un legame lungo 50 anni","post_date":"2024-06-12T09:34:31+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["camera-di-commercio-corsica","corsica","moby-lines"],"post_tag_name":["Camera di commercio Corsica","corsica","Moby Lines"]},"sort":[1718184871000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469193","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono programmate da aprile 2026 le prime consegne a Trenitalia dei nuovi Frecciarossa 1000, parte dell'accordo da oltre un miliardo di euro con Hitachi Rail che prevede la fornitura di 40 nuovi convogli, al ritmo di 8-10 all'anno. I treni saranno prodotti negli stabilimenti italiani con un impatto positivo anche sui livelli di occupazione.\r\n\r\nNel dettaglio l'investimento 2023 del Gruppo FS per il rinnovo della flotta vale più di 1,8 miliardi di euro, di cui 1,1 miliardi per 46 nuovi treni ad alta velocità Frecciarossa. Il trasporto regionale ha visto negli ultimi cinque anni l’entrata in servizio di 459 nuovi treni e oltre 300 mezzi di nuova generazione arriveranno entro il 2027, per un investimento complessivo di 6,8 miliardi di euro.\r\n\r\nNovità anche per Intercity e Busitalia: circolano in Calabria, Basilicata e Puglia i nuovi treni ibridi acquistati con fondi PNRR per un valore di 60 milioni di euro, mentre Busitalia prevede l'acquisto di 795 autobus elettrici, ibridi e diesel Euro 6 alimentati a HVO, per oltre 313 milioni di euro.\r\n\r\nIn totale nell’ultimo triennio il Gruppo FS ha investito oltre 5 miliardi di euro per rinnovo dei treni.","post_title":"Gruppo Fs: da aprile 2026 le prime consegne dei nuovi Frecciarossa 1000","post_date":"2024-06-11T09:34:24+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718098464000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468897","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_468906\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Eric Hsueh, direttore Eva Air in Italia, ed Elmer G. Cato, Console generale delle Filippine a Milano[/caption]\r\nNon soltanto Taiwan: Eva Air accende i riflettori sulla destinazione Filippine, ben collegata dall'Italia grazie ai voli via Taipei operati dalla compagnia aerea. Compagnia che proprio recentemente è stata nominata 'official airline partner' del Consolato Generale delle Filippine di Milano.\r\nIl network di Eva Air prevede \"tre voli giornalieri da Taipei per Manila, un volo per Cebu e un volo per Clark entrambi quotidiani - ricorda Eric Hsueh, direttore del branch Italia del vettore - parliamo quindi di 5 collegamenti al giorno in grado di soddisfare molteplici esigenze e target di passeggeri. Dall'Italia, in particolare, puntiamo ad un traffico leisure attratto da una destinazione dalle grandi potenzialità, ma anche vfr e corporate. E non solo di turisti italiani, ma anche di filippini di seconda e terza generazione, desiderosi di scoprire le loro radici: questi rappresentano un nostro target privilegiato\".\r\n\r\nPer certo, la comunità filippina in Italia \"è la più grande dell'Unione europea e conta circa 200.000 persone, che possono diventare loro stessi una nostra 'sales force' aggiuntiva nel promuovere la destinazione\" aggiunge il Console Generale delle Filippine di Milano, Elmer G. Cato. Meta balneare d'eccellenza ma anche un arcipelago da scoprire attraverso le tradizioni e la popolazione, le Filippine \"nel 2023 hanno accolto quasi 23.000 visitatori italiani rispetto ai circa 40.000 del 2019, ma il recupero è costante e siamo fiduciosi che questa collaborazione con Eva Air contribuirà alla crescita\". \r\n\r\nEcco quindi la nuova campagna di promozione turistica Love the Philippines, parte del più vasto progetto “Bagong Pilipinas” che punta a trasformare il Paese in una destinazione di livello internazionale. \r\n\"Questo rapporto di collaborazione sarà a lungo termine - prosegue Hsueh – e andrà ad utilizzare le nostre risorse in modo scambievole al fine di raggiungere scopi e successi comuni\". \r\nEva Air collega Milano Malpensa a Taipei dall'0ttobre 2022, \"un decollo  posticipato a causa della pandemia rispetto all’iniziale partenza programma per il 2020; abbiamo iniziato con due voli settimanali, ora sono quattro e i risultati sono positivi: lo scorso anno il load factor si è attestato al 90%. Certo,, non è ancora al 100% quindi possiamo ancora migliorare\". Quanto all'aggiunta di ulteriori frequenze, \"il progetto c'è, ma dipende da numerosi fattori, dal contesto geopolitico alla disponibilità di aeromobili\".","post_title":"Eva Air punta i riflettori sulle Filippine: partnership con il Consolato di Milano","post_date":"2024-06-06T09:25:53+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1717665953000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468861","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' partita ieri la nuova linea Genova - Ajaccio di Moby, importante novità in questa stagione che segna i 50 anni della compagnia al servizio della Corsica. Presentato ufficialmente lo scorso ottobre, il collegamento va ad arricchire ancora di più l’offerta di Moby per l’isola. La tratta si unisce alle storiche Genova-Bastia e Livorno-Bastia, al ritorno della Piombino-Bastia e alla Santa Teresa di Gallura-Bonifacio, attiva tutto l’anno. L’inaugurazione della Genova - Ajaccio permetterà così ai turisti diretti verso il centro e il sud della Corsica di arrivare direttamente a destinazione, senza dover attraversare tutta l’isola.\r\n\r\nSulla linea Genova-Ajaccio-Genova, che sarà attiva fino al 30 settembre, verranno effettuate quattro partenze settimanali a/r a giugno e luglio e sei partenze settimanali a/r ad agosto e settembre, con orari particolarmente interessanti: Genova-Ajaccio con partenza alle 21 e arrivo alle 6, Ajaccio-Genova con partenza alle 23.59 e arrivo alle 8. Le navi che effettueranno questo collegamento in prosecuzione o in partenza da Porto Torres e che si alterneranno su questa linea sono le Moby Tommy e Ale Due, dotate di tutti i comfort per permettere ai passeggeri di viaggiare in totale relax. “Siamo certi - commenta Eliana Marino, direttore commerciale Moby - che questo collegamento sarà di grande attrattiva per tutti i passeggeri del Nord Italia, ma anche di Francia, Germania e Svizzera, che vogliono visitare l’area sud occidentale della Corsica. Una grande novità che rafforza il nostro network e consolida il nostro rapporto storico con l’Ile de Beauté”.","post_title":"Moby potenzia le rotte verso la Corsica. Al via la Genova - Ajaccio","post_date":"2024-06-05T11:43:41+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1717587821000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468743","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La voglia di viaggiare è tornata ai livelli del 2019 e si sta stabilizzando. Il mondo del travel e dell'hospitality si sta modellando alle nuove richieste del mercato, mentre riparte la richiesta dell'all inclusive. Sono i trend della prossima estate che sta registrando il to Dirotta da Noi: \"Negli ultimi anni si è tanto dibattuto sulle nuove abitudini di viaggio che si sono radicalmente trasformate nell'era post Covid - spiega la ceo del tour operator capitolino, Sara Calabrese -. Fino al 2023 abbiamo infatti riscontrato una forte crescita della domanda per soggiorni outdoor e la free duration. Da quest'anno, invece, la richiesta del tutto incluso sta tornando preponderante\".\r\n\r\nDirotta da Noi sta quindi nuovamente rimodellando alcuni prodotti per i soggiorni estivi, reintroducendo la pensione completa in una selezione di villaggi residence in cui era stata dismessa: \"Ove possibile, abbiamo riproposto il trattamento di all inclusive e soft all inclusive, accontentando la forte richiesta del mercato e mantenendo allo stesso tempo un pricing in linea con il nostro segmento di riferimento\".\r\n\r\nLa vacanza senza pensieri starebbe tornando in auge poiché permette al cliente, soprattutto target famiglie, non solo di usufruire di tutti i servizi all'interno di una struttura ricettiva, ma anche di poter definire prima della partenza il budget di spesa, difficilmente calcolabile quando si parte senza aver un pacchetto vacanza già organizzato.\r\n\r\n\"Dalla nascita del brand Dirotta da Noi Club nel 2019 - conclude Sara Calabrese - abbiamo abbracciato la filosofia del tutto incluso nelle nostre strutture, accompagnate dal prodotto restante sempre in linea con il nostro core business. Infatti il 90% dei nostri clienti predilige questa formula e noi continuiamo a fare il possibile per accontentarli, aumentando sempre più il portfolio di strutture all inclusive”.\r\n\r\n ","post_title":"Dirotta da Noi: torna la voglia dell'all inclusive","post_date":"2024-06-04T10:57:08+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1717498628000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468692","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dalla presidente di Fiavet Trentino Alto Adige Sandra Paoli,  riceviamo e volentieri pubblichiamo questo appello per un'azione collettiva nei confronti di Lufthansa che, nonostante la sentenza ancora non riconosce alle agenzie una commissione più alta.\r\n\r\n\"Egregio presidente Giuseppe Ciminnisi,\r\nmi rivolgo a Lei per sottoporre alla Sua attenzione una questione di grande rilevanza e interesse comune, che è stata portata all’attenzione dell’assemblea dei soci Fiavet Trentino Alto Adige e nella cui occasione è stata chiesta una votazione, con l’avvallo dell’unanimità dei soci presenti e interessati e alla presenza della vice presidente Luana De Angelis, affinché ci facessimo portavoce di una richiesta di impegno per un’azione collettiva promossa e coordinata dalla nostra federazione nazionale.\r\nRecriminazioni\r\nMi riferisco alla questione del recupero delle maggiori commissioni dovute alle agenzie a seguito della sentenza vinta contro la compagnia aerea Lufthansa. I costi previsti per intraprendere azioni individuali risultano particolarmente onerosi per le singole agenzie, rendendo difficoltoso per molte di esse procedere autonomamente. Inoltre, come è noto, Lufthansa sta attualmente rispondendo negativamente alle richieste delle agenzie di viaggio riguardanti il riconoscimento delle maggiori commissioni, come disposto nella recente sentenza e come da indicazioni pervenute dallo studio legale di Fiavet Nazionale.\r\n\r\nTale iniziativa non solo consentirebbe di ripartire equamente i costi legali tra tutte le agenzie interessate, riducendo il peso economico per ciascuna, ma garantirebbe anche una maggiore forza e\r\nincisività nell'interlocuzione con Lufthansa. Una richiesta di gruppo o anche la sola minaccia di portare avanti una tale azione, infatti, rappresenterebbe un segnale forte e unito, aumentando le probabilità di successo nel far valere i nostri diritti e nel recuperare le commissioni dovute.\r\n\r\nAlla luce di quanto esposto, si chiede di valutare la possibilità di organizzare e guidare un'azione collettiva nei confronti di Lufthansa, cosa che anche altre compagini stanno proponendo, fiduciosi che in tal modo si potrebbe affrontare con maggiore efficacia questa situazione e ottenere il giusto riconoscimento delle spettanze senza esborsi onerosi per la singola agenzia di viaggio\".","post_title":"Fiavet Trentino: \"Azione collettiva contro Lufthansa. Commissioni ancora uguali\"","post_date":"2024-06-03T13:19:25+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1717420765000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468616","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ha preso il via ieri, 2 giugno, il primo volo diretto tra Roma Fiumicino e Riyadh, con cinque frequenze settimanali (tutti i giorni tranne il martedì e il sabato). Sulla rotta viene impiegato un Airbus A321neo, il primo narrow body configurato con tre cabine separate: Business Class (12 posti), Premium Economy (12 posti) ed Economy (141 posti di cui 12 dedicati alla Comfort Economy). \r\nL'apertura su Riyadh rappresenta anche il debutto di Ita nei collegamenti con la Penisola Araba, mercato in cui saranno presto aperti anche i nuovi voli da Roma Fiumicino verso Kuwait City (1° luglio) e Jedda (1° agosto).\r\n«L'Arabia Saudita è un mercato in grande espansione e strategico per Ita Airways soprattutto per il traffico business - ha dichiarato Emiliana Limosani, chief commercial officer del vettore e ceo di Volare -. Questo nuovo collegamento segna un traguardo significativo per la nostra compagnia e intensificherà gli scambi tra la Penisola Arabica e il nostro Paese. Il nostro impegno nella regione mediorientale proseguirà con l'introduzione di nuovi voli diretti verso Kuwait City e Jeddah rispettivamente a luglio e ad agosto».\r\n«L’Arabia Saudita è un mercato in forte espansione - ha aggiunto Federico Scriboni, aviation business development director di Aeroporti di Roma - con circa 200.000 passeggeri trasportati nel 2023 Fiumicino ha quadruplicato i volumi di traffico del 2019, un trend di crescita confermato nel primo quadrimestre 2024, in aumento del +33% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’avvio del nuovo collegamento di Ita Airways su Riyadh dimostra la crescente rilevanza di un mercato, con ottime prospettive di ulteriore sviluppo sia per il segmento leisure che per quello business».\r\n«L'introduzione di collegamenti diretti da Roma verso Riyadh a giugno e Jeddah ad agosto è un passo cruciale nella nostra missione per sviluppare ulteriormente il settore turistico e aumentare il numero di visitatori dall'Italia e oltre verso l'Arabia Saudita. Le nuove rotte, alimentate dalla nostra forte partnership con il vettore nazionale Ita Airways, miglioreranno significativamente l'accessibilità e si prevede che stimoleranno maggiori investimenti. Inoltre, questo sviluppo rafforzerà anche i legami culturali ed economici tra Italia e Arabia Saudita» ha sottolineato Hazim Al-Hazmi, presidente per Europa e Americhe di Saudi Tourism Authority.","post_title":"Ita Airways debutta in Arabia Saudita con il nuovo collegamento Roma-Riyadh","post_date":"2024-06-03T09:37:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1717407428000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti