22 February 2024

Fiavet: sconcertante il ricorso di Ryanair

[ 0 ]

fiavet_sconcertante_il_ricorso_di_ryanair_imagelarge

In risposta al ricorso presentato all’Ue da Ryanair, relativo al piano Cai per il salvataggio di Alitalia, il presidente della Fiavet, Giuseppe Cassarà, prende una posizione netta invitando la low cost e le istituzioni europee a riflettere sull’abituale politica concorrenziale messa in atto dal vettore irlandese, viziata da contributi erogati dai gestori aeroportuali italiani. «Il ricorso di Ryanair all’Unione europea contro il decreto del Governo cosidetto “Salva Alitalia”, prima di essere privo di dignità è sconcertante. Dovrebbero riflettere molto attentamente sia i livelli europei che si occuperanno del nuovo contenzioso, sia la stessa Ccompagnia, ma – sopratutto – le gestioni aeroportuali italiane che erogano a piene mani contributi a Ryanair alimentando così la peggiore e sleale concorrenza che danneggia tutti. E’ tuttavia molto strano che una compagnia che dichiara continuamente di non riconoscere la distribuzione e le istituzioni nazionali ed europee, si rivolga ora alla Ue per impedire un intervento dello Stato italiano in favore della compagnia di bandiera, faticosamente salvata con il concorso di tutti, imprenditori in prima linea. Gli associati Fiavet sono solidali con il Governo italiano al fine di salvare Alitalia, rinnovarla e crearne uno strumento moderno ed efficace per lo sviluppo del nostro turismo».

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461743 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461751" align="alignleft" width="300"] Enzo Caruso, assessore al turismo del Comune di Messina, con il ceo di Ryanair, Eddie Wilson[/caption] “Una notizia che accogliamo con piacere": così Enzo Caruso, assessore al Turismo della città di Messina commenta il recente investimento di Ryanair sull'aeroporto di Reggio Calabria, che sarà collegato da un network di otto destinazioni, tra cui cinque internazionali.  Caruso ha partecipato nei giorni scorsi alla presentazione dei voli all'aeroporto reggino, con il ceo della low cost Eddie Wilson, delegato dal sindaco Federico Basile in quanto impossibilitato per un concomitante impegno istituzionale.   Una soddisfazione che non è solo quella delle istituzioni "ma anche dei messinesi che potranno avere così un’alternativa all’aeroporto Fontanarossa di Catania per il raggiungimento con volo diretto delle otto città che la compagnia Ryanair ha aggiunto come voli disponibili da e per l’aeroporto reggino”.   “Siamo certi che queste nuove rotte contribuiranno a creare nuovi flussi turistici, oltre a quelli crocieristici, a Messina baricentro tra isole Eolie e Taormina e favorire più in generale l’incoming turistico sul nostro territorio”, ha concluso Caruso. [post_title] => Messina plaude ai voli Ryanair da Reggio Calabria: "Spinta all'incoming per il nostro territorio" [post_date] => 2024-02-19T08:25:21+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708331121000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461731 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair interviene con nuove tariffe di salvataggio a supporto dei passeggeri interessati dalle cancellazioni di Wizz Air sulle rotte da e per Albania, Francia, Germania, Italia, Polonia, Portogallo e Spagna. Nel dettaglio, le rotte per le quali sono disponibili le rescue fares sono: Tirana-Venezia; Milano-Oporto; Roma-Cracovia; Catania-Francoforte Hahn; Parigi-Catania; Valencia-Breslavia. Questi ultimi tagli, spiega una nota della low cost, seguono l’improvvisa cancellazione da parte di Wizz Air di 21 rotte da/per Ungheria, Romania, Lussemburgo, Serbia e Slovenia, oltre alla rimozione in Polonia di cinque aerei basati e 19 rotte nelle ultime settimane. “Mentre Wizz Air continua a ridurre la propria presenza - afferma Mauro Bolla, country manager di Ryanair per l’Italia e il Mediterraneo Orientale - tagliando sia le rotte che gli aerei in tutta Europa, Ryanair salva la situazione ancora una volta, offrendo tariffe di salvataggio a partire da 24,99 euro per i passeggeri Wizz Air colpiti da quest'ultima tornata di cancellazioni improvvise". [post_title] => Ryanair: disponibili tariffe di salvataggio su sei rotte cancellate da Wizz Air [post_date] => 2024-02-16T14:41:48+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708094508000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461652 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair ha stretto una partnership con Tui, in base alla quale quest'ultima potrà vendere voli e servizi aggiuntivi Ryanair - scelta del posto e opzione bagagli - come parte dei loro pacchetti vacanza, a condizione che non addebitino un sovrapprezzo per gli stessi. L'accordo garantirà inoltre ai clienti Tui che le informazioni di contatto e di pagamento vengano fornite a Ryanair, assicurando ai clienti di avere accesso diretto al proprio account myRyanair e di ricevere informazioni e aggiornamenti sui voli direttamente via e-mail. La nuova intesa arriva sulla scia di quelle siglate nelle ultime settimane dalla low cost, impegnata a contrastare quelle che da sempre definisce 'ota pirata', che vendono cioè i voli della compagnia aerea con un significativo ricarico di prezzo. Tui è dunque il terzo partner a trovare un accordo con Ryanair, dopo loveholidays e Kiwi. "Questo accordo distingue Tui delle ota pirata che continuano a ingannare e truffare i consumatori facendo illegalmente screenscraping sul sito web di Ryanair e vendendo i nostri voli con enormi ricarichi nascosti e sovrapprezzi" ha commentato Dara Brady, director of marketing, digital & communications della low cost. "Il nuovo accordo segue la strategia del Gruppo di una maggiore digitalizzazione dei segmenti di business - ha sottolineato Peter Krüger, chief strategy officer e ceo Holiday Experiences, Tui Group -. La collaborazione con Ryanair amplierà ulteriormente l'offerta di pacchetti turistici Tui dinamici e allo stesso tempo raggiungerà un'ulteriore pietra miliare nella digitalizzazione. Inoltre, la collaborazione contribuisce anche alla nostra strategia di crescita: l'obiettivo è quello di ottenere un'ulteriore crescita attraverso più prodotti e nuovi clienti".  "Più hotel, più collegamenti aerei, più escursioni e attività in viaggio e a casa: stiamo creando ancora più scelta per i nostri clienti - ha concluso David Schelp, ceo Markets & Airlines, Tui Group -. L'accordo che abbiamo raggiunto creerà ancora più opzioni di viaggio per i nostri ospiti. Nel Regno Unito, in particolare, i nostri ospiti saranno in grado di scegliere tra una gamma ancora più ampia di voli in futuro - e inoltre un forte programma con i voli di Tui Airline". [post_title] => Ryanair: c'è l'accordo per la vendita dei voli anche con il colosso Tui [post_date] => 2024-02-16T10:13:37+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708078417000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461579 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair ha svelato  il network con cui debutterà nei collegamenti dalla nuova base di Reggio Calabria (la 19esima, e il 31° aeroporto in Italia) dove sarà posizionato un velivolo. Dal prossimo 1° aprile saranno otto le destinazioni in decollo, di cui ben cinque internazionali invece delle 4 previste, e 3 domestiche.  La rete nazionale include le città di Torino, Venezia e Bologna, mentre a livello internazionale da Reggio Calabria saranno raggiungibili Manchester, Marsiglia, Berlino, Barcellona e Tirana, garantendo collegamenti diretti con capitali e importanti città europee. Complessivamente, l'estate Ryanair sulla Calabria prevede 10 nuove rotte in tutti e 3 gli aeroporti (Lamezia, Crotone e Reggio). Il lancio della nuova base a Reggio Calabria creerà fino a 200 nuovi posti di lavoro insieme a un investimento sostanziale di 100 milioni di dollari in nuovi aeromobili. Da Lamezia la low cost aprirà una nuova rotta per Valencia (18 in totale) e oltre 180 voli settimanali, mentre da Crotone decollerà un nuovo collegamento per Torino (4 totali) e oltre 30 voli settimanali, con una crescita della connettività nei due scali rispettivamente del 13% e del 33%. Obiettivo della compagnia è quello di trasportare fino a 1,3 milioni di passeggeri sulla Calabria per la summer 2024, per una crescita del +20%. "Questa importante espansione segna l'inizio di una strategia a lungo termine con il presidente Occhiuto e la Regione per posizionare la Calabria come destinazione leader in Europa e far crescere il turismo in entrata, la connettività e l'occupazione, offrendo al contempo tariffe basse ai cittadini/visitatori - ha dichiarato il ceo del vettore, Eddie Wilson -. La Calabria è una destinazione tutta da scoprire sia in Italia che in Europa, e merita più connettività, più turismo tutto l'anno e più posti di lavoro. La Calabria godrà ora di un boom del turismo in entrata grazie alla crescita spettacolare fornita da Ryanair, (già sperimentata da altre regioni italiane come la Puglia e la Sardegna), con tariffe competitive e una maggiore connettività". "Ryanair ha deciso di investire in Calabria centinaia di milioni di euro, porterà 10 nuove rotte, verranno creati tanti nuovi posti di lavoro, si svilupperanno ulteriormente i nostri tre aeroporti: Reggio Calabria, Lamezia Terme e Crotone - ha commentato il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto -. Il traffico aereo nella nostra Regione nel 2023 è stato di circa 3,3 milioni di passeggeri. Nel 2024 puntiamo a 4 milioni. L’obiettivo è quello di avere in Calabria entro qualche anno 6 milioni di passeggeri: raddoppiando di fatto il dato del 2023. La sfida adesso è anche quella di migliorare la ricettività delle nostre strutture alberghiere". [post_title] => Ryanair a Reggio Calabria con la nuova base e 8 destinazioni, 5 internazionali [post_date] => 2024-02-15T12:10:26+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707999026000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461503 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair in ulteriore allungo sulla Sicilia, questa volta su Palermo dove per l’estate 2024 opererà oltre 600 voli settimanali su 41 rotte, tra cui una nuova per Poznan e maggiori frequenze su oltre 15 rotte già attive. Al Falcone Borsellino la low cost conta 5 aeromobili basati (500 milioni di dollari di investimento) e punta a trasportare quest’anno oltre 3,3 milioni di pax per S24 (+6% rispetto all’estate 2023). Il ceo di Ryanair, Eddie Wilson, ha ribadito una volta di più che “la Sicilia soffre di una carenza in termini di connettività aerea e di capacità. Costi di accesso più bassi garantiranno maggiore capacità, più scelta e – cosa più importante - tariffe significativamente più basse. Esiste un’opportunità per la Sicilia di garantire un incremento della capacità e della crescita del turismo nei prossimi 5 anni, a condizione che il Governo siciliano abolisca l’eccessiva addizionale municipale/tassa sul turismo che sta ostacolando la crescita della connettività e del settore turistico dell’isola”. Sul modello di quanto già accaduto in Friuli Venezia Giulia, la compagnia anticipa che “Tocca ora al Governo siciliano abolire l’addizionale municipale/tassa sul turismo che non esiste in destinazioni turistiche simili come le Canarie, le Baleari, Cipro o Malta. Se l’addizionale municipale/tassa sul turismo venisse abolita, Ryanair sarebbe pronta a rispondere come abbiamo fatto a Trieste, accelerando la connettività e la crescita del turismo sull’isola, aggiungendo oltre 3 milioni di passeggeri in più, creando 1.200 nuovi posti di lavoro, potenziando la connettività nazionale e internazionale e, infine, offrendo tariffe più basse per cittadini/visitatori della Sicilia”. “Ryanair ha presentato una campagna molto articolata, rafforzando i voli e confermando le frequenze, introducendo una nuova rotta – ha dichiarato Salvatore Burrafato, presidente di Gesap, società di gestione dell’aeroporto internazionale Falcone Borsellino di Palermo Siamo convinti che questo operativo, il più esteso che sia mai stato applicato allo scalo palermitano, sia un efficace strumento per accompagnare la crescita degli indicatori positivi sull’attrattività di Palermo e della sua area metropolitana”. [post_title] => Ryanair a tutta Sicilia: il network da Palermo conta 41 rotte di cui una nuova per Poznan [post_date] => 2024-02-15T09:51:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707990713000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461501 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Punto a favore di Ryanair nell'annosa vertenza con le ota: la Corte d'Appello di Milano dà ragione alla low cost e respinge  le affermazioni di Lastminute e Viaggiare secondo cui il modello di distribuzione online esclusiva di Ryanair costituisce un abuso di posizione dominante.  La Corte, riporta una nota della compagnia irlandese, ha confermato che il modello di distribuzione in esclusiva online di Ryanair era giustificato “in termini di contenimento dei costi operativi ed eliminazione dei costi legati all’intermediazione nella vendita dei biglietti. Ciò ha contribuito all'applicazione di tariffe competitive - che indubbiamente vanno a vantaggio anche dei consumatori - e alla possibilità di avere con essi un canale di comunicazione diretto per ogni eventuale necessità di informazioni e aggiornamenti sui voli. Non è stato accertato alcun danno per gli utenti…”.  "Questa storica sentenza della Corte - ha commentato Dara Brady - ha rafforzato la determinazione di Ryanair nel perseguire giustizia per i nostri clienti e garantire che abbiano accesso alle tariffe più basse, che non subiscano sovrapprezzi da parte delle ota e che abbiano accesso diretto per gestire le loro prenotazioni e ricevere informazioni aggiornate sui voli.  Incoraggiamo i nostri clienti a prenotare direttamente con noi. Ryanair si oppone fermamente alle ota che vendono abusivamente i nostri voli e fanno pagare prezzi eccessivi ai consumatori, ma è disposta a trattare con qualsiasi ota che si impegna a non sovraccaricare e ingannare i nostri passeggeri, come dimostrato dai nostri recenti accordi con Love Holidays e Kiwi”. [post_title] => Ryanair versus ota: la Corte d'appello di Milano dà ragione alla low cost [post_date] => 2024-02-14T14:11:59+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707919919000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461424 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair alza il sipario sull'estate da Catania con un operativo che prevede oltre 650 voli settimanali su 40 rotte, incluse 5 nuove destinazioni: Heraklion, Parigi, Praga, Rodi e Tirana. La low cost baserà a Fontanarossa un nuovo aeromobile (che rappresenta un investimento aggiuntivo di 100 milioni di dollari) portando la flotta totale sullo scalo siciliano a quota cinque aeromobili e supportando oltre 2.800 posti di lavoro (compresi posti ben retribuiti per piloti, personale di cabina e ingegneri). La compagnia punta quindi a trasportare oltre 3,6 milioni di passeggeri per la summer 2024 su Catania, per una crescita del +22% rispetto alla scorsa stagione. «Tuttavia, la Sicilia soffre di carenza di connettività aerea e di capacità, la chiave per aumentare la capacità è ridurre i costi di accesso - afferma Eddie Wilson, ceo di Ryanair -. Costi di accesso più bassi garantiranno maggiore capacità, più scelta e più importante tariffe significativamente più basse. Esiste un’opportunità per la Sicilia di garantire un incremento della capacità e della crescita del turismo nei prossimi 5 anni, a condizione che il governo siciliano abolisca l’eccessiva addizionale municipale che sta ostacolando la crescita della connettività e del settore turistico dell’isola». Dopo quanto accaduto in Friuli-Venezia Giulia «Tocca ora al governo siciliano abolire l’addizionale municipale che non esiste in destinazioni turistiche simili come le Canarie, le Baleari, Cipro o Malta. Se l’addizionale municipale venisse abolita, Ryanair è pronta a rispondere come abbiamo fatto a Trieste, accelerando la connettività e la crescita del turismo sull’isola, aggiungendo oltre 3 milioni di passeggeri in più, creando 1.200 nuovi posti di lavoro, potenziando la connettività nazionale e internazionale e, infine, offrendo tariffe più basse per cittadini/visitatori siciliani». «Le nuove rotte e gli importanti investimenti a Catania confermano l'impegno costante di Sac e della compagnia aerea, che da sempre mettono al centro le esigenze dei viaggiatori, per contribuire in maniera significativa alla crescita economica del territorio e alla valorizzazione della Regione - aggiunge Nico Torrisi, ad di Sac -. La nostra priorità, come Sac, è quella di coniugare la garanzia di un'ampia scelta di mete, unita alla migliore esperienza di viaggio, allo sviluppo turistico e commerciale di Catania e della Sicilia nel suo complesso".   [post_title] => Ryanair posiziona il quinto aeromobile a Catania e aggiunge al network 5 nuove destinazioni [post_date] => 2024-02-14T09:22:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707902529000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461151 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'estate Ryanair da Pescara conta quest'anno oltre 120 voli settimanali su 16 destinazioni domestiche e internazionali, tra cui Bruxelles, Francoforte, Londra, Milano, Bergamo e Torino. Sullo scalo abruzzese la low cost irlandese baserà un B737 - con un investimento di 100 milioni di dollari - supportando oltre 500 posti di lavoro, tra cui 30 posti di lavoro fra piloti, personale di cabina e ingegneri. La crescita prevista del traffico passeggeri su Pescara è del +7% rispetto alla summer del 2023, nonché del +45% in rapporto al periodo pre-pandemia. Complessivamente, da quando Ryanair ha iniziato la sua attività, oltre 8 milioni di passeggeri sono stati trasportati da/per Pescara.  «La summer 2024 operata da Ryanair sarà caratterizzata da un'attenzione particolare per la Germania, che potrà essere raggiunga con ben tre destinazioni, Francoforte Hann, Memmingen e Düsseldorf - osserva Vittorio Catone, presidente Saga, la società di gestione dell'aeroporto di Pescara -. Questo è sicuramente un dato positivo per il territorio regionale, soprattutto in chiave turistica, considerando che il turismo tedesco ha sempre mostrato un grande interesse per la scoperta delle nostre bellezze. La presenza di una destinazione in più rispetto alle 15 dell'anno scorso ci fa anche ben sperare per il raggiungimento di numeri significativi di traffico, alla luce dell'obiettivo ambizioso che Abruzzo Airport si è prefissato». [post_title] => Ryanair da Pescara con un'estate da 16 destinazioni e un aeromobile basato [post_date] => 2024-02-09T09:15:26+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707470126000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461082 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' confermato per domani 9 febbraio lo sciopero nazionale del settore trasporto aereo, che interesserà nello specifico i lavoratori comparto aereo, aeroportuale e indotto aeroporti, per 24 ore, dalle ore 00:01 alle ore 23:59; il personale navigante di condotta Soc. Air Dolomiti per 4 ore, dalle ore 12:30 alle ore 16:30; i lavoratori imprese servizi aeroportuali di handling aderenti Assohandlers. Sul sito dell'Enac è consultabile l'elenco dei voli garantiti.  Ita Ita Airways, da parte sua, spiega che a causa della mobilitazione del «personale delle società del settore Handling di Milano della durata di 24 ore previsti per la giornata di venerdì 9 febbraio 2024 potrebbero verificarsi alcune modifiche dell’operativo dei voli (...) la compagnia si è vista costretta a cancellare 48 voli nazionali, riuscendo a garantire comunque tutti i voli intercontinentali».  Come sempre, i passeggeri che hanno acquistato un biglietto Ita per viaggiare domani, in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo, «potranno cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto (solo nel caso in cui il volo sia stato cancellato o abbia subito un ritardo superiore alle 5 ore) entro e non oltre il 13 febbraio 2024, chiamando il numero verde dall’Italia 800 93 60 90 | dall’estero +39 06 8596 0020, oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto». [post_title] => Trasporto aereo: i voli garantiti durante lo sciopero di domani, 9 febbraio [post_date] => 2024-02-08T09:55:14+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707386114000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "fiavet sconcertante il ricorso di ryanair" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":35,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":799,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461743","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\n[caption id=\"attachment_461751\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Enzo Caruso, assessore al turismo del Comune di Messina, con il ceo di Ryanair, Eddie Wilson[/caption]\r\n\r\n“Una notizia che accogliamo con piacere\": così Enzo Caruso, assessore al Turismo della città di Messina commenta il recente investimento di Ryanair sull'aeroporto di Reggio Calabria, che sarà collegato da un network di otto destinazioni, tra cui cinque internazionali.\r\n\r\n\r\n Caruso ha partecipato nei giorni scorsi alla presentazione dei voli all'aeroporto reggino, con il ceo della low cost Eddie Wilson, delegato dal sindaco Federico Basile in quanto impossibilitato per un concomitante impegno istituzionale.\r\n \r\nUna soddisfazione che non è solo quella delle istituzioni \"ma anche dei messinesi che potranno avere così un’alternativa all’aeroporto Fontanarossa di Catania per il raggiungimento con volo diretto delle otto città che la compagnia Ryanair ha aggiunto come voli disponibili da e per l’aeroporto reggino”.\r\n \r\n“Siamo certi che queste nuove rotte contribuiranno a creare nuovi flussi turistici, oltre a quelli crocieristici, a Messina baricentro tra isole Eolie e Taormina e favorire più in generale l’incoming turistico sul nostro territorio”, ha concluso Caruso.","post_title":"Messina plaude ai voli Ryanair da Reggio Calabria: \"Spinta all'incoming per il nostro territorio\"","post_date":"2024-02-19T08:25:21+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1708331121000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461731","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair interviene con nuove tariffe di salvataggio a supporto dei passeggeri interessati dalle cancellazioni di Wizz Air sulle rotte da e per Albania, Francia, Germania, Italia, Polonia, Portogallo e Spagna.\r\nNel dettaglio, le rotte per le quali sono disponibili le rescue fares sono: Tirana-Venezia; Milano-Oporto; Roma-Cracovia; Catania-Francoforte Hahn; Parigi-Catania; Valencia-Breslavia.\r\nQuesti ultimi tagli, spiega una nota della low cost, seguono l’improvvisa cancellazione da parte di Wizz Air di 21 rotte da/per Ungheria, Romania, Lussemburgo, Serbia e Slovenia, oltre alla rimozione in Polonia di cinque aerei basati e 19 rotte nelle ultime settimane.\r\n“Mentre Wizz Air continua a ridurre la propria presenza - afferma Mauro Bolla, country manager di Ryanair per l’Italia e il Mediterraneo Orientale - tagliando sia le rotte che gli aerei in tutta Europa, Ryanair salva la situazione ancora una volta, offrendo tariffe di salvataggio a partire da 24,99 euro per i passeggeri Wizz Air colpiti da quest'ultima tornata di cancellazioni improvvise\".","post_title":"Ryanair: disponibili tariffe di salvataggio su sei rotte cancellate da Wizz Air","post_date":"2024-02-16T14:41:48+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708094508000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461652","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair ha stretto una partnership con Tui, in base alla quale quest'ultima potrà vendere voli e servizi aggiuntivi Ryanair - scelta del posto e opzione bagagli - come parte dei loro pacchetti vacanza, a condizione che non addebitino un sovrapprezzo per gli stessi. L'accordo garantirà inoltre ai clienti Tui che le informazioni di contatto e di pagamento vengano fornite a Ryanair, assicurando ai clienti di avere accesso diretto al proprio account myRyanair e di ricevere informazioni e aggiornamenti sui voli direttamente via e-mail.\r\n\r\nLa nuova intesa arriva sulla scia di quelle siglate nelle ultime settimane dalla low cost, impegnata a contrastare quelle che da sempre definisce 'ota pirata', che vendono cioè i voli della compagnia aerea con un significativo ricarico di prezzo. Tui è dunque il terzo partner a trovare un accordo con Ryanair, dopo loveholidays e Kiwi.\r\n\"Questo accordo distingue Tui delle ota pirata che continuano a ingannare e truffare i consumatori facendo illegalmente screenscraping sul sito web di Ryanair e vendendo i nostri voli con enormi ricarichi nascosti e sovrapprezzi\" ha commentato Dara Brady, director of marketing, digital & communications della low cost.\r\n\"Il nuovo accordo segue la strategia del Gruppo di una maggiore digitalizzazione dei segmenti di business - ha sottolineato Peter Krüger, chief strategy officer e ceo Holiday Experiences, Tui Group -. La collaborazione con Ryanair amplierà ulteriormente l'offerta di pacchetti turistici Tui dinamici e allo stesso tempo raggiungerà un'ulteriore pietra miliare nella digitalizzazione. Inoltre, la collaborazione contribuisce anche alla nostra strategia di crescita: l'obiettivo è quello di ottenere un'ulteriore crescita attraverso più prodotti e nuovi clienti\". \r\n\"Più hotel, più collegamenti aerei, più escursioni e attività in viaggio e a casa: stiamo creando ancora più scelta per i nostri clienti - ha concluso David Schelp, ceo Markets & Airlines, Tui Group -. L'accordo che abbiamo raggiunto creerà ancora più opzioni di viaggio per i nostri ospiti. Nel Regno Unito, in particolare, i nostri ospiti saranno in grado di scegliere tra una gamma ancora più ampia di voli in futuro - e inoltre un forte programma con i voli di Tui Airline\".","post_title":"Ryanair: c'è l'accordo per la vendita dei voli anche con il colosso Tui","post_date":"2024-02-16T10:13:37+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708078417000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461579","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair ha svelato  il network con cui debutterà nei collegamenti dalla nuova base di Reggio Calabria (la 19esima, e il 31° aeroporto in Italia) dove sarà posizionato un velivolo. Dal prossimo 1° aprile saranno otto le destinazioni in decollo, di cui ben cinque internazionali invece delle 4 previste, e 3 domestiche. \r\n\r\nLa rete nazionale include le città di Torino, Venezia e Bologna, mentre a livello internazionale da Reggio Calabria saranno raggiungibili Manchester, Marsiglia, Berlino, Barcellona e Tirana, garantendo collegamenti diretti con capitali e importanti città europee.\r\n\r\nComplessivamente, l'estate Ryanair sulla Calabria prevede 10 nuove rotte in tutti e 3 gli aeroporti (Lamezia, Crotone e Reggio).\r\n\r\nIl lancio della nuova base a Reggio Calabria creerà fino a 200 nuovi posti di lavoro insieme a un investimento sostanziale di 100 milioni di dollari in nuovi aeromobili. Da Lamezia la low cost aprirà una nuova rotta per Valencia (18 in totale) e oltre 180 voli settimanali, mentre da Crotone decollerà un nuovo collegamento per Torino (4 totali) e oltre 30 voli settimanali, con una crescita della connettività nei due scali rispettivamente del 13% e del 33%.\r\n\r\nObiettivo della compagnia è quello di trasportare fino a 1,3 milioni di passeggeri sulla Calabria per la summer 2024, per una crescita del +20%.\r\n\"Questa importante espansione segna l'inizio di una strategia a lungo termine con il presidente Occhiuto e la Regione per posizionare la Calabria come destinazione leader in Europa e far crescere il turismo in entrata, la connettività e l'occupazione, offrendo al contempo tariffe basse ai cittadini/visitatori - ha dichiarato il ceo del vettore, Eddie Wilson -. La Calabria è una destinazione tutta da scoprire sia in Italia che in Europa, e merita più connettività, più turismo tutto l'anno e più posti di lavoro. La Calabria godrà ora di un boom del turismo in entrata grazie alla crescita spettacolare fornita da Ryanair, (già sperimentata da altre regioni italiane come la Puglia e la Sardegna), con tariffe competitive e una maggiore connettività\".\r\n\"Ryanair ha deciso di investire in Calabria centinaia di milioni di euro, porterà 10 nuove rotte, verranno creati tanti nuovi posti di lavoro, si svilupperanno ulteriormente i nostri tre aeroporti: Reggio Calabria, Lamezia Terme e Crotone - ha commentato il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto -. Il traffico aereo nella nostra Regione nel 2023 è stato di circa 3,3 milioni di passeggeri. Nel 2024 puntiamo a 4 milioni. L’obiettivo è quello di avere in Calabria entro qualche anno 6 milioni di passeggeri: raddoppiando di fatto il dato del 2023. La sfida adesso è anche quella di migliorare la ricettività delle nostre strutture alberghiere\".","post_title":"Ryanair a Reggio Calabria con la nuova base e 8 destinazioni, 5 internazionali","post_date":"2024-02-15T12:10:26+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1707999026000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461503","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair in ulteriore allungo sulla Sicilia, questa volta su Palermo dove per l’estate 2024 opererà oltre 600 voli settimanali su 41 rotte, tra cui una nuova per Poznan e maggiori frequenze su oltre 15 rotte già attive. Al Falcone Borsellino la low cost conta 5 aeromobili basati (500 milioni di dollari di investimento) e punta a trasportare quest’anno oltre 3,3 milioni di pax per S24 (+6% rispetto all’estate 2023).\r\n\r\nIl ceo di Ryanair, Eddie Wilson, ha ribadito una volta di più che “la Sicilia soffre di una carenza in termini di connettività aerea e di capacità. Costi di accesso più bassi garantiranno maggiore capacità, più scelta e – cosa più importante - tariffe significativamente più basse. Esiste un’opportunità per la Sicilia di garantire un incremento della capacità e della crescita del turismo nei prossimi 5 anni, a condizione che il Governo siciliano abolisca l’eccessiva addizionale municipale/tassa sul turismo che sta ostacolando la crescita della connettività e del settore turistico dell’isola”. Sul modello di quanto già accaduto in Friuli Venezia Giulia, la compagnia anticipa che “Tocca ora al Governo siciliano abolire l’addizionale municipale/tassa sul turismo che non esiste in destinazioni turistiche simili come le Canarie, le Baleari, Cipro o Malta. Se l’addizionale municipale/tassa sul turismo venisse abolita, Ryanair sarebbe pronta a rispondere come abbiamo fatto a Trieste, accelerando la connettività e la crescita del turismo sull’isola, aggiungendo oltre 3 milioni di passeggeri in più, creando 1.200 nuovi posti di lavoro, potenziando la connettività nazionale e internazionale e, infine, offrendo tariffe più basse per cittadini/visitatori della Sicilia”.\r\n\r\n“Ryanair ha presentato una campagna molto articolata, rafforzando i voli e confermando le frequenze, introducendo una nuova rotta – ha dichiarato Salvatore Burrafato, presidente di Gesap, società di gestione dell’aeroporto internazionale Falcone Borsellino di Palermo Siamo convinti che questo operativo, il più esteso che sia mai stato applicato allo scalo palermitano, sia un efficace strumento per accompagnare la crescita degli indicatori positivi sull’attrattività di Palermo e della sua area metropolitana”.","post_title":"Ryanair a tutta Sicilia: il network da Palermo conta 41 rotte di cui una nuova per Poznan","post_date":"2024-02-15T09:51:53+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707990713000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461501","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Punto a favore di Ryanair nell'annosa vertenza con le ota: la Corte d'Appello di Milano dà ragione alla low cost e respinge  le affermazioni di Lastminute e Viaggiare secondo cui il modello di distribuzione online esclusiva di Ryanair costituisce un abuso di posizione dominante. \r\nLa Corte, riporta una nota della compagnia irlandese, ha confermato che il modello di distribuzione in esclusiva online di Ryanair era giustificato “in termini di contenimento dei costi operativi ed eliminazione dei costi legati all’intermediazione nella vendita dei biglietti. Ciò ha contribuito all'applicazione di tariffe competitive - che indubbiamente vanno a vantaggio anche dei consumatori - e alla possibilità di avere con essi un canale di comunicazione diretto per ogni eventuale necessità di informazioni e aggiornamenti sui voli. Non è stato accertato alcun danno per gli utenti…”. \r\n\"Questa storica sentenza della Corte - ha commentato Dara Brady - ha rafforzato la determinazione di Ryanair nel perseguire giustizia per i nostri clienti e garantire che abbiano accesso alle tariffe più basse, che non subiscano sovrapprezzi da parte delle ota e che abbiano accesso diretto per gestire le loro prenotazioni e ricevere informazioni aggiornate sui voli. \r\nIncoraggiamo i nostri clienti a prenotare direttamente con noi. Ryanair si oppone fermamente alle ota che vendono abusivamente i nostri voli e fanno pagare prezzi eccessivi ai consumatori, ma è disposta a trattare con qualsiasi ota che si impegna a non sovraccaricare e ingannare i nostri passeggeri, come dimostrato dai nostri recenti accordi con Love Holidays e Kiwi”.","post_title":"Ryanair versus ota: la Corte d'appello di Milano dà ragione alla low cost","post_date":"2024-02-14T14:11:59+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707919919000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461424","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair alza il sipario sull'estate da Catania con un operativo che prevede oltre 650 voli settimanali su 40 rotte, incluse 5 nuove destinazioni: Heraklion, Parigi, Praga, Rodi e Tirana. La low cost baserà a Fontanarossa un nuovo aeromobile (che rappresenta un investimento aggiuntivo di 100 milioni di dollari) portando la flotta totale sullo scalo siciliano a quota cinque aeromobili e supportando oltre 2.800 posti di lavoro (compresi posti ben retribuiti per piloti, personale di cabina e ingegneri).\r\n\r\nLa compagnia punta quindi a trasportare oltre 3,6 milioni di passeggeri per la summer 2024 su Catania, per una crescita del +22% rispetto alla scorsa stagione.\r\n«Tuttavia, la Sicilia soffre di carenza di connettività aerea e di capacità, la chiave per aumentare la capacità è ridurre i costi di accesso - afferma Eddie Wilson, ceo di Ryanair -. Costi di accesso più bassi garantiranno maggiore capacità, più scelta e più importante tariffe significativamente più basse. Esiste un’opportunità per la Sicilia di garantire un incremento della capacità e della crescita del turismo nei prossimi 5 anni, a condizione che il governo siciliano abolisca l’eccessiva addizionale municipale che sta ostacolando la crescita della connettività e del settore turistico dell’isola». Dopo quanto accaduto in Friuli-Venezia Giulia «Tocca ora al governo siciliano abolire l’addizionale municipale che non esiste in destinazioni turistiche simili come le Canarie, le Baleari, Cipro o Malta. Se l’addizionale municipale venisse abolita, Ryanair è pronta a rispondere come abbiamo fatto a Trieste, accelerando la connettività e la crescita del turismo sull’isola, aggiungendo oltre 3 milioni di passeggeri in più, creando 1.200 nuovi posti di lavoro, potenziando la connettività nazionale e internazionale e, infine, offrendo tariffe più basse per cittadini/visitatori siciliani».\r\n«Le nuove rotte e gli importanti investimenti a Catania confermano l'impegno costante di Sac e della compagnia aerea, che da sempre mettono al centro le esigenze dei viaggiatori, per contribuire in maniera significativa alla crescita economica del territorio e alla valorizzazione della Regione - aggiunge Nico Torrisi, ad di Sac -. La nostra priorità, come Sac, è quella di coniugare la garanzia di un'ampia scelta di mete, unita alla migliore esperienza di viaggio, allo sviluppo turistico e commerciale di Catania e della Sicilia nel suo complesso\".\r\n ","post_title":"Ryanair posiziona il quinto aeromobile a Catania e aggiunge al network 5 nuove destinazioni","post_date":"2024-02-14T09:22:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707902529000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461151","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'estate Ryanair da Pescara conta quest'anno oltre 120 voli settimanali su 16 destinazioni domestiche e internazionali, tra cui Bruxelles, Francoforte, Londra, Milano, Bergamo e Torino. Sullo scalo abruzzese la low cost irlandese baserà un B737 - con un investimento di 100 milioni di dollari - supportando oltre 500 posti di lavoro, tra cui 30 posti di lavoro fra piloti, personale di cabina e ingegneri.\r\n\r\nLa crescita prevista del traffico passeggeri su Pescara è del +7% rispetto alla summer del 2023, nonché del +45% in rapporto al periodo pre-pandemia. Complessivamente, da quando Ryanair ha iniziato la sua attività, oltre 8 milioni di passeggeri sono stati trasportati da/per Pescara. \r\n\r\n«La summer 2024 operata da Ryanair sarà caratterizzata da un'attenzione particolare per la Germania, che potrà essere raggiunga con ben tre destinazioni, Francoforte Hann, Memmingen e Düsseldorf - osserva Vittorio Catone, presidente Saga, la società di gestione dell'aeroporto di Pescara -. Questo è sicuramente un dato positivo per il territorio regionale, soprattutto in chiave turistica, considerando che il turismo tedesco ha sempre mostrato un grande interesse per la scoperta delle nostre bellezze. La presenza di una destinazione in più rispetto alle 15 dell'anno scorso ci fa anche ben sperare per il raggiungimento di numeri significativi di traffico, alla luce dell'obiettivo ambizioso che Abruzzo Airport si è prefissato».","post_title":"Ryanair da Pescara con un'estate da 16 destinazioni e un aeromobile basato","post_date":"2024-02-09T09:15:26+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707470126000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461082","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' confermato per domani 9 febbraio lo sciopero nazionale del settore trasporto aereo, che interesserà nello specifico i lavoratori comparto aereo, aeroportuale e indotto aeroporti, per 24 ore, dalle ore 00:01 alle ore 23:59; il personale navigante di condotta Soc. Air Dolomiti per 4 ore, dalle ore 12:30 alle ore 16:30; i lavoratori imprese servizi aeroportuali di handling aderenti Assohandlers.\r\n\r\nSul sito dell'Enac è consultabile l'elenco dei voli garantiti. \r\nIta\r\nIta Airways, da parte sua, spiega che a causa della mobilitazione del «personale delle società del settore Handling di Milano della durata di 24 ore previsti per la giornata di venerdì 9 febbraio 2024 potrebbero verificarsi alcune modifiche dell’operativo dei voli (...) la compagnia si è vista costretta a cancellare 48 voli nazionali, riuscendo a garantire comunque tutti i voli intercontinentali». \r\n\r\nCome sempre, i passeggeri che hanno acquistato un biglietto Ita per viaggiare domani, in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo, «potranno cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto (solo nel caso in cui il volo sia stato cancellato o abbia subito un ritardo superiore alle 5 ore) entro e non oltre il 13 febbraio 2024, chiamando il numero verde dall’Italia 800 93 60 90 | dall’estero +39 06 8596 0020, oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto».","post_title":"Trasporto aereo: i voli garantiti durante lo sciopero di domani, 9 febbraio","post_date":"2024-02-08T09:55:14+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1707386114000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti