22 February 2024

Cancellazioni voli. Astoi denuncia: le compagnie sono poco collaborative

[ 0 ]

La domanda turistica in forte ripresa sta paradossalmente mettendo in difficoltà un comparto che si sta rivelando impreparato a gestire flussi di turisti tanto consistenti.  L’estate 2022 è iniziata in salita per i viaggiatori e per tutta la filiera del turismo organizzato, che si trovano a dover gestire gravi disagi dei propri clienti, a causa di ritardi e cancellazioni dei voli. E se i tour operator sono chiamati per legge a farsi carico delle numerose complessità legate alla gestione delle riprotezioni, in situazioni come quelle che si stanno delineando in queste settimane è necessario che anche le linee aeree scendano in prima fila, con gli operatori, per fronteggiare le difficoltà create dalle stesse compagnie ai viaggiatori. Ma fino a oggi, purtroppo, non è stato sempre così.

“Pur comprendendo le difficoltà che stanno investendo in questo periodo il settore del trasporto aereo e i sistemi aeroportuali – è quindi l’appello del vice presidente e responsabile dei rapporti con i vettori di Astoi, Andrea Mele – non possiamo non evidenziare gli importanti effetti negativi diretti sull’attività dei tour operator esplicati dalle numerose cancellazioni o ritardi di voli. In uno scenario come quello attuale, le compagnie aeree sono tenute a fornire agli operatori un’assistenza telefonica od online qualificata, continuativa, sette giorni su sette, nonché tutti gli strumenti necessari per gestire le diverse problematiche dei clienti. Purtroppo, spesso ci troviamo a dover parlare, nel migliore dei casi, con call center stranieri che non conoscono la specificità del nostro lavoro, del nostro mercato e le normative italiane o a gestire attese infinite, non riuscendo in alcuni casi addirittura a raggiungere nessun operatore dei call center, soprattutto nei fine settimana quando gli uffici delle compagnie sono chiusi. Ne conseguono ulteriori carichi e aggravi lavorativi per i tour operator in una situazione già complessa, ma anche un’anticipazione di risorse economiche per risolvere i problemi dei clienti e inevitabili e lunghi iter burocratici per ottenere i dovuti rimborsi da parte delle compagnie aeree. Come operatori del settore siamo immediatamente scesi in campo, come sempre, per affrontare tutte le problematiche conseguenti ai disservizi dei voli, consapevoli del ruolo che ci compete e del complesso periodo storico che tutti stiamo vivendo. Chiediamo però ai vettori di fare la propria parte in un’ottica di piena collaborazione e lanciamo questo forte appello affinché tutti i principali vettori si assumano le proprie responsabilità. Comprendiamo che ci siano problemi di personale negli aeroporti, comprendiamo che anche nelle compagnie aeree vi siano problemi di equipaggio e di servizio, comprendiamo che forse nessuno era preparato a una ripartenza così veloce ma, al tempo stesso, è necessario e urgente comprendere che in questo modo si sta uccidendo definitivamente il turismo dopo due anni di agonia”.

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461995 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Volumi sopra i livelli pre-Covid per il 2023 di Aci blueteam, che ha chiuso il bilancio dell'anno scorso a più 34% sul 2022 ma soprattutto il 7% sopra quanto registrato in un 2019 già record per la travel management company. La crescita è stata costante su tutte le unit aziendali, dal business travel al mice, fino al settore leisure & agenzie partner. Anche sul fronte del personale si è verificato un aumento significativo con l’inserimento di 43 nuove risorse, portando così l’organico complessivo a 280 dipendenti. E per il 2024 sono previsti ulteriori 26 ingressi, per un incremento totale del 25%. Nel corso dell'anno da poco concluso sono stati inoltre terminati importanti investimenti tecnologici, che hanno portato all’implementazioni di nuove funzionalità nel self booking tool di proprietà, tra cui l’integrazione del travel safe, la gestione dei carnet ferroviari su singola commessa e senza l’obbligo di acquisto immediato, nonché l’attivazione della totalità delle tariffe Ndc presenti sul mercato italiano e statunitense. Degne di nota sono state pure le operazioni legate al gruppo Aci, come il Gp Travel Club di Monza, dedicato ai top client in occasione del Gran Premio d’Italia, e la creazione dell’ufficio Viaggi dedicato ai soci Aci per tutte le attività leisure. Grande successo infine per il brand Exclusive lanciato a ottobre 2023, che ha portato all’apertura di una lounge nella centralissima zona Duomo di Milano e di una seconda lounge presso l’ufficio di Roma inaugurato a novembre 2023. “Il notevole impegno e gli eccellenti risultati ottenuti nel 2023 – sottolinea Alfredo Pezzani, cbo Aci blueteam – hanno posto solide basi per il nuovo anno che, fin da questi primi mesi, sta evidenziando segnali estremamente positivi, prevedendo un’ulteriore ottimizzazione dei processi operativi e una crescita controllata dei volumi. Questo approccio mira a consolidare e, dove possibile, incrementare ulteriormente l’elevato livello di qualità del servizio, che rappresenta per i nostri clienti anche un importante aumento delle proprie percentuali di saving”. Tra gli obiettivi del 2024 figurano investimenti su tutte le piattaforme tecnologiche (BtTool – self booking tool – Wondermiles e PrenotAci), con l’implementazione delle funzionalità dedicate alla ricerca delle migliori soluzioni tariffarie per voli, treni, hotel e servizi leisure. A ciò si aggiunge un piano di sviluppo del segmento luxury con il rafforzamento del team Exclusive Aci blueteam, al fine di consolidare ulteriormente le quote di mercato. Guardando al futuro, Aci blueteam, forte dei risultati ottenuti da Blueteam Usa e della grande soddisfazione espressa dai clienti americani, si propone di realizzare un ambizioso progetto di espansione internazionale attraverso l'apertura di nuove filiali all’estero. [post_title] => Aci blueteam chiude un 2023 sopra i volumi pre-Covid [post_date] => 2024-02-21T11:52:09+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708516329000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461902 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ritorniamo per un momento sui bonus vacanza, criticati aspramente da questo giornale fin dalla nascita, e vediamo cosa sta succedendo. Secondo la Guardia di Finanza di Napoli, vi sarebbe stata una maxitruffa da quasi 800mila euro sui buoni vacanze erogati dal ministero del turismo nel periodo dell'emergenza Covid, tra il 2020 e 2021. «Il flop del bonus vacanze lo abbiamo denunciato subito. Inoltre, già nel luglio del 2020 avevamo rilevato innumerevoli irregolarità e abusi, segnalandoli in un esposto all'Antitrust, chiedendo di accertare se le pratiche commerciali fossero scorrette», afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione nazionale consumatori. «Alcuni albergatori applicavano tariffe differenziate a seconda che uno andasse in vacanza con bonus o senza. Insomma, un meccanismo e una procedura che consentivano troppi spazi di manovra agli albergatori. Un provvedimento nato male e, come dimostra l'indagine di oggi, finito peggio» conclude Dona. [post_title] => Flop bonus vacanza. E ora arriva anche la Guardia di Finanza [post_date] => 2024-02-20T11:02:50+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708426970000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461808 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’associazione Austria per l’Italia (che raggruppa gli hotel in Austria dove lo staff parla italiano) propone vacanze pasquali davvero speciali: gli hotel in quota sono immersi ancora in un paesaggio innevato mentre gli hotel affacciati sui laghi hanno già sciolto il ghiaccio e guardano al risveglio della natura dopo l’inverno. L’hotel 5 stelle lusso Schalber di Serfaus-Fiss-Ladis, in Tirolo, invita per esempio a scendere sulle piste innevate baciate dal sole primaverile.  Il comprensorio sciistico di Serfaus-Fiss-Ladis, uno dei più grandi e innevati delle Alpi, promette sole, cielo azzurro e temperature piacevoli. Lo Schalber racchiude il piacere primaverile dello sci in un'esperienza alberghiera speciale: nella spa di 5 mila metri quadrati si trovano la piscina coperta con acqua salina e idromassaggio, la stanza sudatoria tirolese, il bagno turco giapponese, la Lady spa. Pacchetto per Pasqua: dal 23 marzo al 2 aprile, a partire da 2.205 euro. Sempre in Tirolo, a Seefeld, l’hotel Inntalerhof propone per il periodo dal 23 marzo al 2 aprile non solo una notte gratuita ma anche un buono benessere di 30 euro, programma MindBody con yoga, sessioni di rilassamento, allenamento, Pilates, escursioni guidate di mezza giornata intorno a Mösern e il programma a Pasqua con la caccia alle uova e il falò di Pasqua. Cinque notti a partire da 690 euro, in mezza pensione. In Carinzia, esattamente nel paese termale di Bad Kleinkirchheim, l’hotel Die Post offre benessere in una splendida spa di 2.400 metri quadrati, con sei piscine, sauna finlandese, casa sull'albero, spa per donne, bagno turco salino. Il benessere in famiglia è garantito dalla Family spa: una piscina a misura di bambino con acqua piacevolmente calda, sauna soft, bagno di vapore salino. Sempre a Bad Kleinkirchheim l'hotel Gut Trattlerhof & Chalets, da poco premiato con l‘HolidayCheck Award 2024, invita a sciare fino a Pasqua e a vivere il periodo pasquale partecipando alla caccia delle uova nel giardino ancora innevato. Anche l’hotel Eggerhof di Mallnitz, sempre in Carinzia, attende gli ospiti per una Pasqua speciale: la pista da sci più lunga della Carinzia (che percorre 1.370 metri di dislivello) è aperta e offre un perfetto divertimento sugli sci sul versante soleggiato delle Alpi con neve garantita fino a Pasqua. Sciare nella zona degli Alti Tauri, nel comprensorio sciistico Ankogel/Mallnitz e Mölltaler Gletscher (l’unico su ghiacciaio della Carinzia), è un’esperienza primaverile emozionante. Il pacchetto dell’hotel Eggerhof comprende anche lo skipass per sei giorni e varie attività pasquali e primaverili. Sette notti in mezza pensione a partire da 730 euro a persona (per i bambini sono previste riduzioni a seconda dell’età).  Nella regione dell'Alta Austria, sulle sponde del lago Wolfgang, l’hotel Weisses Roessl è inserito in un ambiente idilliaco, circondato dall’acqua e dalle montagne. Per chi non vuole muoversi dal paradiso, può rilassarsi alla spa dell’hotel affacciata sul lago che come highlight offre una piscina riscaldata immersa letteralmente nel lago. Anche l’hotel Karnerhof si affaccia su un paesaggio lacustre incredibilmente bello. Il grande parco che lambisce la costa del lago offre 100 mila mq di giardino, spiaggia e piscina a sfioro. Il pacchetto pasquale prevede il Falò di Pasqua il Sabato Santo, la tradizionale colazione carinziana della domenica di Pasqua, la caccia alle uova per i bambini, buono spa di 25 euro (a partire da euro 424 a persona tre notti).       [post_title] => Austria per l'Italia: le proposte speciali per una pasqua sugli sci [post_date] => 2024-02-20T10:02:27+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708423347000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461816 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tra le colline di Conegliano Valdobbiadene, patria del vino italiano più consumato al mondo, la famiglia Balbinot amplia la sua produzione con nuove referenze e apre all’enoturismo con esperienze in vigna e in cantina. L’azienda Le Manzane ha da poco piantumato circa 3 ettari di proprietà con barbatelle di Incrocio Manzoni o Manzoni Bianco e di Merlot. Inoltre ha stipulato un accordo di locazione di lungo periodo per 12,5 ettari di Pinot Grigio Doc Delle Venezie. «L’Incrocio Manzoni - spiega Ernesto Balbinot, titolare della società agricola Le Manzane - è un’uva autoctona a cui sono particolarmente legato e che già, in piccole quantità, produciamo nella versione classica con affinamento in acciaio, ma che a mio parere si presta bene anche a essere affinata in legno o altri recipienti. Stiamo, infatti, provando affinamenti in tonneaux di diversa tipologia e in serbatoi di cemento a forma di uovo per capire l’evoluzione del prodotto nel tempo. Abbiamo presentato finalmente, a fine 2023, le prime 2 mila bottiglie di Incrocio Manzoni ottenuto da uve fermentate e affinate in legno, un vino bianco non filtrato che abbiamo chiamato Sabbiato. Questo vino sarà affiancato da un Merlot che in questo momento sta riposando in legno; anche qui stiamo sperimentando perché vorrei ottenere un vino elegante, di carattere, ma non eccessivamente robusto». Tra le vigne della tenuta Le Manzane il vino è una questione di famiglia. Ernesto Balbinot con la moglie Silvana, i figli Marco e Anna hanno da poco iniziato a proporre un pacchetto di esperienze rivolte agli enoturisti e agli appassionati del vino mettendo a disposizione la sala degustazione con vista sui terrazzamenti della cantina scavata nella roccia e sui filari di Glera del vigneto dove ogni anno, a settembre, si svolge la Vendemmia solidale. L’altra location è la tenuta Le Manzane Hills a soli 5 minuti di auto dalla cantina dove si trova il Giardino delle Api con le arnie dipinte dai bambini della Casa Adelaide. La proposta non è solo un invito a godersi un buon bicchiere di vino abbinato al miele, ai formaggi e ai salumi locali, ma anche quella di vivere una degustazione che racconta storie, aneddoti, saperi, identità e territorio. Un viaggio alla scoperta dei segreti delle bollicine più famose al mondo, il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg anche in versione Cartizze, dei vitigni autoctoni come il Manzoni Bianco o il Verdiso o dei rossi internazionali. La cantina offre anche smart tasting ed esperienze adrenaliniche a bordo del Land Rover Defender. [post_title] => Alle Manzane le nuove proposte dedicate agli enoturisti tra le colline di Conegliano Valdobbiadene [post_date] => 2024-02-20T09:25:25+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708421125000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461761 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo sciopero domani, 20 febbraio, per il personale di terra di Lufthansa: il sindacato tedesco Ver.di ha infatti indetto una mobilitazione che coinvolgerà sette aeroporti del Paese e precisamente quelli di Francoforte e Monaco, i due hub principali della compagnia aerea, insieme a Berlino, Duesseldorf, Amburgo, Colonia-Bonn e Stoccarda. Lo sciopero si svolgerà dalle 4:00 di martedì alle 7:10 di mercoledì. Lo scorso 7 febbraio un altro sciopero di 27 ore in cinque degli stessi aeroporti aveva indotto Lufthansa a cancellare centinaia di voli. Questa volta, secondo le stime, le cancellazioni riguarderanno tra l'80% e il 90% dei voli programmati da Lufthansa. Tra le richieste del sindacato ci sono aumenti salariali del 12,5%, o almeno 500 euro in più al mese, nelle trattative per circa 25.000 dipendenti, compreso il personale addetto al check-in, alla movimentazione delle aeromobili, alla manutenzione e al trasporto merci.  [post_title] => Lufthansa: sciopero del personale di terra domani, 20 febbraio, in sette aeroporti tedeschi [post_date] => 2024-02-19T09:29:27+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708334967000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461732 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461739" align="alignleft" width="300"] Roberta Fichera e Angelo Cangemi[/caption] Obiettivo raggiunto per il to di casa Msc. Going ha infatti chiuso l'anno scorso a quota 30 milioni di euro di fatturato e ora punta dritta la barra verso i 40 milioni. "Il nostro è un percorso che in appena 18 mesi ci ha visto già quasi triplicare il giro d'affari, considerando che siamo partiti nel 2022 da circa 11 milioni di ricavi complessivi  - racconta il chief commercial & operations officer, Maurizio Casabianca -. Un progetto articolato, che ha visto la creazione di un team booking dotato di un know-how adeguato a interfacciarsi con il mercato e la costruzione di una proposta che si sviluppa in più linee di prodotto. E che da qualche tempo comprende anche una proposta tailor made: un'offerta per la quale sino a poco tempo fa in pochi pensavano a Going". A supportare tale evoluzioni, in questi mesi è giunta in azienda una serie di nuove risorse, tra cui i product manager  Southeast Asia & Far East, nonché East & West Africa, Roberta Fichera e Angelo Cangemi: due new entry che curano altrettante novità a catalogo per l'operatore: l'Oriente già in programmazione dall'anno scorso e l'Africa subsahariana partita a fine dello scorso anno ma che sarà compiutamente realizzata nel 2024. Tra i focus principali dell'offerta Going sull'Oriente, ecco allora la Thailandia: "Sulla destinazione proponiamo due itinerari eco-sostenibili, in linea peraltro con quello che è la nostra filosofia di prodotto - racconta Roberta Fichera -: Per mano a Bangkok è un pacchetto abbastanza classico, con tre notti nella capitale e quattro nel triangolo d’oro, tra Chiang Mai e Chiang Rai. Mira però a far entrare in contatto i viaggiatori con la popolazione, utilizzando tra le altre cose i trasporti locali e permettendo di conoscere da vicino la proposta f&b thailandese. L'altro viaggio, invece, al soggiorno nella capitale unisce sei notti itineranti tra il meno conosciuto floating market di Amphawa, le cascate di Erawan e la città di Nan". Due pure i tour per il Sud Africa, una delle mete più importanti dell'area subsahariana: "Un Paese che mi è entrato nel cuore - rivela Angelo Cangemi -: una meta che negli anni ho visto crescere e migliorare per qualità delle esperienze e servizi, pur avendo la capacità di rimanere autentica nel profondo. Le nostre proposte si declinano nel viaggio Meraviglioso Sud Africa di sette notti in lingua italiana, che include i principali highlights della destinazione, tra cui la Panorama Route, la Kapama Game Reserve e Città del Capo. South Africa Family è invece un itinerario pensato apposta per le famiglie con bambini sotto ai 12 anni: si sviluppa in aree malaria free, incluse Città del Capo e la Garden Route, e prevede al termine due notti di safari nella riserva privata di Amakhala".     [post_title] => Going punta ai 40 mln di fatturato. Tra le novità, Oriente e Africa subsahariana [post_date] => 2024-02-16T15:14:00+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708096440000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461731 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair interviene con nuove tariffe di salvataggio a supporto dei passeggeri interessati dalle cancellazioni di Wizz Air sulle rotte da e per Albania, Francia, Germania, Italia, Polonia, Portogallo e Spagna. Nel dettaglio, le rotte per le quali sono disponibili le rescue fares sono: Tirana-Venezia; Milano-Oporto; Roma-Cracovia; Catania-Francoforte Hahn; Parigi-Catania; Valencia-Breslavia. Questi ultimi tagli, spiega una nota della low cost, seguono l’improvvisa cancellazione da parte di Wizz Air di 21 rotte da/per Ungheria, Romania, Lussemburgo, Serbia e Slovenia, oltre alla rimozione in Polonia di cinque aerei basati e 19 rotte nelle ultime settimane. “Mentre Wizz Air continua a ridurre la propria presenza - afferma Mauro Bolla, country manager di Ryanair per l’Italia e il Mediterraneo Orientale - tagliando sia le rotte che gli aerei in tutta Europa, Ryanair salva la situazione ancora una volta, offrendo tariffe di salvataggio a partire da 24,99 euro per i passeggeri Wizz Air colpiti da quest'ultima tornata di cancellazioni improvvise". [post_title] => Ryanair: disponibili tariffe di salvataggio su sei rotte cancellate da Wizz Air [post_date] => 2024-02-16T14:41:48+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708094508000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461696 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Veri e propri sacrifici - complessi non solo da soddisfare ma addirittura da spiegare - come la richiesta che coinvolge United Airlines, alleata commerciale di Lufthansa, affinché ceda parte della propria quota di mercato sulle rotte Europa-Stati Uniti. Sono quelli richiesti dall’Antitrust dell’Unione europea - come anticipato da Il Corriere della Sera - che non smette di mettere in fila rimedi prima di avallare l’operazione che ormai da quasi un anno ha visto il gruppo tedesco firmare l’accordo con il Tesoro per l’ingresso nel capitale di Ita Airways con il 41% delle quote, per poi salire gradualmente fino al controllo totale. L’Ue continua a chiedere garanzie  per evitare possibili effetti negativi sulla concorrenza. Nonostante Lufthansa abbia presentato proposte per affrontare tali preoccupazioni, l'Antitrust dell'Ue le ha ritenute insufficienti, ritardando così la decisione finale. Tali richieste vanno oltre la semplice cessione degli slot aeroportuali e "sia Ita, sia Lufthansa su questo non intendono fare troppa resistenza avendo assieme il 67% di quota". Si tratta anche di lasciare alcune rotte internazionali e intercontinentali o ridurne la presenza per favorire la concorrenza. Il pacchetto di rimedi prospettato include anche l'obbligo di stipulare accordi di codeshare con le compagnie che subentrano, nonché di fornire servizi di handling e garantire l'accesso ai programmi fedeltà e alle lounge aeroportuali ai clienti del vettore rivale. Abbandonare alcuni mercati e sostenere i vettori concorrenti sembra una opzione 'sorprendente' ma, come spiega il quotidiano, è parte di un accordo negoziato con la Direzione generale per la Concorrenza dell'Unione europea. Infatti tale compromesso è stato richiesto durante i negoziati tra il ministero dell'Economia italiano e Lufthansa per ottenere l'approvazione alla fusione tra le due compagnie aeree. Questo aspetto, che coinvolge la cessione degli slot e il sostegno finanziario e logistico ai concorrenti, resta uno dei punti più problematici delle trattative. [post_title] => Ita-Lufthansa: le richieste Ue per avallare l'operazione sono un percorso a ostacoli [post_date] => 2024-02-16T12:51:17+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708087877000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461683 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Primo cruise operator in Italia, Gioco Viaggi in Bit ha presentato la sua variegata selezione di rotte che solcano i mari dei cinque continenti e dei fiumi d’Europa. Crociere di puro svago come di scoperta, firmate da dodici delle compagnie più importanti al mondo, di cui alcune proposte in esclusiva dall’operatore genovese. Accanto a Giorgio Torre e a Chiara Lagioni, rispettivamente presidente e product manager di Gioco Viaggi, nello stand si sono avvicendati i responsabili di quattro delle compagnie rappresentate, testimonial d’eccezione, a conferma di come oggi la crociera sia un prodotto estremamente versatile e in grado di offrire esperienze, ambienti, soluzioni differenziate secondo target e aspettative della clientela. Per supportare le agenzie di viaggi, Gioco Viaggi ha presentato quindi l’edizione aggiornata di Top Reasons: una sorta di manuale che evidenzia le peculiarità di ogni compagnia e le varie destinazioni. Nel 2024, riflettori puntati in particolare su Princess e Cunard. Alla prima è stata da poco consegnata  la Sun Princess (anche se non è ancora operativa, ndr), la nave più grande mai costruita fino a oggi in Italia con le sue 175.500 tonnellate; mentre la Queen Anne, ammiraglia della Cunard, partirà il 10 maggio da Southampton per il viaggio inaugurale a Lisbona con scalo a Madeira, Lanzarote, Gran Canaria, Tenerife e La Coruña. Accanto al mare da navigare, quello da vivere dalla costa di una Corsica magica, che da tre anni, insieme a una curata Montagna Collection, rappresentano il nuovo segmento dell’operatore ligure curato da Flavia Ottonello: due cataloghi distinti con soggiorni individuali e tour con accompagnatore, escursioni, trekking con guida o in libertà…. Il primo prevede soggiorni in residence e hotel di oltre trenta località corse, incluse alcune interne; il secondo soluzioni classiche in hotel o più esclusive in baite e chalet in Italia, Francia e Austria. Dal 29 giugno al 25 agosto torna anche Alpibus, formula bus più otto notti in hotel di località trentine con partenze da Genova, Savona, Sestri Levante, Tortona, Voghera, Piacenza e Cremona . [post_title] => Gioco Viaggi: nel 2024 focus su Princess e Cunard. E poi Corsica, montagna e Alpibus [post_date] => 2024-02-16T12:00:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708084805000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "cancellazioni voli astoi denuncia le compagnie sono poco collaborative" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":59,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1160,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461995","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Volumi sopra i livelli pre-Covid per il 2023 di Aci blueteam, che ha chiuso il bilancio dell'anno scorso a più 34% sul 2022 ma soprattutto il 7% sopra quanto registrato in un 2019 già record per la travel management company. La crescita è stata costante su tutte le unit aziendali, dal business travel al mice, fino al settore leisure & agenzie partner. Anche sul fronte del personale si è verificato un aumento significativo con l’inserimento di 43 nuove risorse, portando così l’organico complessivo a 280 dipendenti. E per il 2024 sono previsti ulteriori 26 ingressi, per un incremento totale del 25%.\r\n\r\nNel corso dell'anno da poco concluso sono stati inoltre terminati importanti investimenti tecnologici, che hanno portato all’implementazioni di nuove funzionalità nel self booking tool di proprietà, tra cui l’integrazione del travel safe, la gestione dei carnet ferroviari su singola commessa e senza l’obbligo di acquisto immediato, nonché l’attivazione della totalità delle tariffe Ndc presenti sul mercato italiano e statunitense. Degne di nota sono state pure le operazioni legate al gruppo Aci, come il Gp Travel Club di Monza, dedicato ai top client in occasione del Gran Premio d’Italia, e la creazione dell’ufficio Viaggi dedicato ai soci Aci per tutte le attività leisure. Grande successo infine per il brand Exclusive lanciato a ottobre 2023, che ha portato all’apertura di una lounge nella centralissima zona Duomo di Milano e di una seconda lounge presso l’ufficio di Roma inaugurato a novembre 2023.\r\n\r\n“Il notevole impegno e gli eccellenti risultati ottenuti nel 2023 – sottolinea Alfredo Pezzani, cbo Aci blueteam – hanno posto solide basi per il nuovo anno che, fin da questi primi mesi, sta evidenziando segnali estremamente positivi, prevedendo un’ulteriore ottimizzazione dei processi operativi e una crescita controllata dei volumi. Questo approccio mira a consolidare e, dove possibile, incrementare ulteriormente l’elevato livello di qualità del servizio, che rappresenta per i nostri clienti anche un importante aumento delle proprie percentuali di saving”.\r\n\r\nTra gli obiettivi del 2024 figurano investimenti su tutte le piattaforme tecnologiche (BtTool – self booking tool – Wondermiles e PrenotAci), con l’implementazione delle funzionalità dedicate alla ricerca delle migliori soluzioni tariffarie per voli, treni, hotel e servizi leisure. A ciò si aggiunge un piano di sviluppo del segmento luxury con il rafforzamento del team Exclusive Aci blueteam, al fine di consolidare ulteriormente le quote di mercato. Guardando al futuro, Aci blueteam, forte dei risultati ottenuti da Blueteam Usa e della grande soddisfazione espressa dai clienti americani, si propone di realizzare un ambizioso progetto di espansione internazionale attraverso l'apertura di nuove filiali all’estero.","post_title":"Aci blueteam chiude un 2023 sopra i volumi pre-Covid","post_date":"2024-02-21T11:52:09+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1708516329000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461902","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ritorniamo per un momento sui bonus vacanza, criticati aspramente da questo giornale fin dalla nascita, e vediamo cosa sta succedendo. Secondo la Guardia di Finanza di Napoli, vi sarebbe stata una maxitruffa da quasi 800mila euro sui buoni vacanze erogati dal ministero del turismo nel periodo dell'emergenza Covid, tra il 2020 e 2021.\r\n\r\n«Il flop del bonus vacanze lo abbiamo denunciato subito. Inoltre, già nel luglio del 2020 avevamo rilevato innumerevoli irregolarità e abusi, segnalandoli in un esposto all'Antitrust, chiedendo di accertare se le pratiche commerciali fossero scorrette», afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione nazionale consumatori.\r\n\r\n«Alcuni albergatori applicavano tariffe differenziate a seconda che uno andasse in vacanza con bonus o senza. Insomma, un meccanismo e una procedura che consentivano troppi spazi di manovra agli albergatori. Un provvedimento nato male e, come dimostra l'indagine di oggi, finito peggio» conclude Dona.","post_title":"Flop bonus vacanza. E ora arriva anche la Guardia di Finanza","post_date":"2024-02-20T11:02:50+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1708426970000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461808","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’associazione Austria per l’Italia (che raggruppa gli hotel in Austria dove lo staff parla italiano) propone vacanze pasquali davvero speciali: gli hotel in quota sono immersi ancora in un paesaggio innevato mentre gli hotel affacciati sui laghi hanno già sciolto il ghiaccio e guardano al risveglio della natura dopo l’inverno. L’hotel 5 stelle lusso Schalber di Serfaus-Fiss-Ladis, in Tirolo, invita per esempio a scendere sulle piste innevate baciate dal sole primaverile.  Il comprensorio sciistico di Serfaus-Fiss-Ladis, uno dei più grandi e innevati delle Alpi, promette sole, cielo azzurro e temperature piacevoli. Lo Schalber racchiude il piacere primaverile dello sci in un'esperienza alberghiera speciale: nella spa di 5 mila metri quadrati si trovano la piscina coperta con acqua salina e idromassaggio, la stanza sudatoria tirolese, il bagno turco giapponese, la Lady spa. Pacchetto per Pasqua: dal 23 marzo al 2 aprile, a partire da 2.205 euro.\r\n\r\nSempre in Tirolo, a Seefeld, l’hotel Inntalerhof propone per il periodo dal 23 marzo al 2 aprile non solo una notte gratuita ma anche un buono benessere di 30 euro, programma MindBody con yoga, sessioni di rilassamento, allenamento, Pilates, escursioni guidate di mezza giornata intorno a Mösern e il programma a Pasqua con la caccia alle uova e il falò di Pasqua. Cinque notti a partire da 690 euro, in mezza pensione.\r\n\r\nIn Carinzia, esattamente nel paese termale di Bad Kleinkirchheim, l’hotel Die Post offre benessere in una splendida spa di 2.400 metri quadrati, con sei piscine, sauna finlandese, casa sull'albero, spa per donne, bagno turco salino. Il benessere in famiglia è garantito dalla Family spa: una piscina a misura di bambino con acqua piacevolmente calda, sauna soft, bagno di vapore salino. Sempre a Bad Kleinkirchheim l'hotel Gut Trattlerhof & Chalets, da poco premiato con l‘HolidayCheck Award 2024, invita a sciare fino a Pasqua e a vivere il periodo pasquale partecipando alla caccia delle uova nel giardino ancora innevato.\r\n\r\nAnche l’hotel Eggerhof di Mallnitz, sempre in Carinzia, attende gli ospiti per una Pasqua speciale: la pista da sci più lunga della Carinzia (che percorre 1.370 metri di dislivello) è aperta e offre un perfetto divertimento sugli sci sul versante soleggiato delle Alpi con neve garantita fino a Pasqua. Sciare nella zona degli Alti Tauri, nel comprensorio sciistico Ankogel/Mallnitz e Mölltaler Gletscher (l’unico su ghiacciaio della Carinzia), è un’esperienza primaverile emozionante. Il pacchetto dell’hotel Eggerhof comprende anche lo skipass per sei giorni e varie attività pasquali e primaverili. Sette notti in mezza pensione a partire da 730 euro a persona (per i bambini sono previste riduzioni a seconda dell’età).\r\n\r\n Nella regione dell'Alta Austria, sulle sponde del lago Wolfgang, l’hotel Weisses Roessl è inserito in un ambiente idilliaco, circondato dall’acqua e dalle montagne. Per chi non vuole muoversi dal paradiso, può rilassarsi alla spa dell’hotel affacciata sul lago che come highlight offre una piscina riscaldata immersa letteralmente nel lago. Anche l’hotel Karnerhof si affaccia su un paesaggio lacustre incredibilmente bello. Il grande parco che lambisce la costa del lago offre 100 mila mq di giardino, spiaggia e piscina a sfioro. Il pacchetto pasquale prevede il Falò di Pasqua il Sabato Santo, la tradizionale colazione carinziana della domenica di Pasqua, la caccia alle uova per i bambini, buono spa di 25 euro (a partire da euro 424 a persona tre notti).\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Austria per l'Italia: le proposte speciali per una pasqua sugli sci","post_date":"2024-02-20T10:02:27+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708423347000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461816","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tra le colline di Conegliano Valdobbiadene, patria del vino italiano più consumato al mondo, la famiglia Balbinot amplia la sua produzione con nuove referenze e apre all’enoturismo con esperienze in vigna e in cantina. L’azienda Le Manzane ha da poco piantumato circa 3 ettari di proprietà con barbatelle di Incrocio Manzoni o Manzoni Bianco e di Merlot. Inoltre ha stipulato un accordo di locazione di lungo periodo per 12,5 ettari di Pinot Grigio Doc Delle Venezie.\r\n\r\n«L’Incrocio Manzoni - spiega Ernesto Balbinot, titolare della società agricola Le Manzane - è un’uva autoctona a cui sono particolarmente legato e che già, in piccole quantità, produciamo nella versione classica con affinamento in acciaio, ma che a mio parere si presta bene anche a essere affinata in legno o altri recipienti. Stiamo, infatti, provando affinamenti in tonneaux di diversa tipologia e in serbatoi di cemento a forma di uovo per capire l’evoluzione del prodotto nel tempo. Abbiamo presentato finalmente, a fine 2023, le prime 2 mila bottiglie di Incrocio Manzoni ottenuto da uve fermentate e affinate in legno, un vino bianco non filtrato che abbiamo chiamato Sabbiato. Questo vino sarà affiancato da un Merlot che in questo momento sta riposando in legno; anche qui stiamo sperimentando perché vorrei ottenere un vino elegante, di carattere, ma non eccessivamente robusto».\r\n\r\nTra le vigne della tenuta Le Manzane il vino è una questione di famiglia. Ernesto Balbinot con la moglie Silvana, i figli Marco e Anna hanno da poco iniziato a proporre un pacchetto di esperienze rivolte agli enoturisti e agli appassionati del vino mettendo a disposizione la sala degustazione con vista sui terrazzamenti della cantina scavata nella roccia e sui filari di Glera del vigneto dove ogni anno, a settembre, si svolge la Vendemmia solidale.\r\n\r\nL’altra location è la tenuta Le Manzane Hills a soli 5 minuti di auto dalla cantina dove si trova il Giardino delle Api con le arnie dipinte dai bambini della Casa Adelaide. La proposta non è solo un invito a godersi un buon bicchiere di vino abbinato al miele, ai formaggi e ai salumi locali, ma anche quella di vivere una degustazione che racconta storie, aneddoti, saperi, identità e territorio. Un viaggio alla scoperta dei segreti delle bollicine più famose al mondo, il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg anche in versione Cartizze, dei vitigni autoctoni come il Manzoni Bianco o il Verdiso o dei rossi internazionali. La cantina offre anche smart tasting ed esperienze adrenaliniche a bordo del Land Rover Defender.","post_title":"Alle Manzane le nuove proposte dedicate agli enoturisti tra le colline di Conegliano Valdobbiadene","post_date":"2024-02-20T09:25:25+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1708421125000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461761","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovo sciopero domani, 20 febbraio, per il personale di terra di Lufthansa: il sindacato tedesco Ver.di ha infatti indetto una mobilitazione che coinvolgerà sette aeroporti del Paese e precisamente quelli di Francoforte e Monaco, i due hub principali della compagnia aerea, insieme a Berlino, Duesseldorf, Amburgo, Colonia-Bonn e Stoccarda.\r\n\r\nLo sciopero si svolgerà dalle 4:00 di martedì alle 7:10 di mercoledì. Lo scorso 7 febbraio un altro sciopero di 27 ore in cinque degli stessi aeroporti aveva indotto Lufthansa a cancellare centinaia di voli.\r\n\r\nQuesta volta, secondo le stime, le cancellazioni riguarderanno tra l'80% e il 90% dei voli programmati da Lufthansa.\r\n\r\nTra le richieste del sindacato ci sono aumenti salariali del 12,5%, o almeno 500 euro in più al mese, nelle trattative per circa 25.000 dipendenti, compreso il personale addetto al check-in, alla movimentazione delle aeromobili, alla manutenzione e al trasporto merci. ","post_title":"Lufthansa: sciopero del personale di terra domani, 20 febbraio, in sette aeroporti tedeschi","post_date":"2024-02-19T09:29:27+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708334967000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461732","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461739\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Roberta Fichera e Angelo Cangemi[/caption]\r\n\r\nObiettivo raggiunto per il to di casa Msc. Going ha infatti chiuso l'anno scorso a quota 30 milioni di euro di fatturato e ora punta dritta la barra verso i 40 milioni. \"Il nostro è un percorso che in appena 18 mesi ci ha visto già quasi triplicare il giro d'affari, considerando che siamo partiti nel 2022 da circa 11 milioni di ricavi complessivi  - racconta il chief commercial & operations officer, Maurizio Casabianca -. Un progetto articolato, che ha visto la creazione di un team booking dotato di un know-how adeguato a interfacciarsi con il mercato e la costruzione di una proposta che si sviluppa in più linee di prodotto. E che da qualche tempo comprende anche una proposta tailor made: un'offerta per la quale sino a poco tempo fa in pochi pensavano a Going\".\r\n\r\nA supportare tale evoluzioni, in questi mesi è giunta in azienda una serie di nuove risorse, tra cui i product manager  Southeast Asia & Far East, nonché East & West Africa, Roberta Fichera e Angelo Cangemi: due new entry che curano altrettante novità a catalogo per l'operatore: l'Oriente già in programmazione dall'anno scorso e l'Africa subsahariana partita a fine dello scorso anno ma che sarà compiutamente realizzata nel 2024.\r\n\r\nTra i focus principali dell'offerta Going sull'Oriente, ecco allora la Thailandia: \"Sulla destinazione proponiamo due itinerari eco-sostenibili, in linea peraltro con quello che è la nostra filosofia di prodotto - racconta Roberta Fichera -: Per mano a Bangkok è un pacchetto abbastanza classico, con tre notti nella capitale e quattro nel triangolo d’oro, tra Chiang Mai e Chiang Rai. Mira però a far entrare in contatto i viaggiatori con la popolazione, utilizzando tra le altre cose i trasporti locali e permettendo di conoscere da vicino la proposta f&b thailandese. L'altro viaggio, invece, al soggiorno nella capitale unisce sei notti itineranti tra il meno conosciuto floating market di Amphawa, le cascate di Erawan e la città di Nan\".\r\n\r\nDue pure i tour per il Sud Africa, una delle mete più importanti dell'area subsahariana: \"Un Paese che mi è entrato nel cuore - rivela Angelo Cangemi -: una meta che negli anni ho visto crescere e migliorare per qualità delle esperienze e servizi, pur avendo la capacità di rimanere autentica nel profondo. Le nostre proposte si declinano nel viaggio Meraviglioso Sud Africa di sette notti in lingua italiana, che include i principali highlights della destinazione, tra cui la Panorama Route, la Kapama Game Reserve e Città del Capo. South Africa Family è invece un itinerario pensato apposta per le famiglie con bambini sotto ai 12 anni: si sviluppa in aree malaria free, incluse Città del Capo e la Garden Route, e prevede al termine due notti di safari nella riserva privata di Amakhala\".\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Going punta ai 40 mln di fatturato. Tra le novità, Oriente e Africa subsahariana","post_date":"2024-02-16T15:14:00+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708096440000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461731","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair interviene con nuove tariffe di salvataggio a supporto dei passeggeri interessati dalle cancellazioni di Wizz Air sulle rotte da e per Albania, Francia, Germania, Italia, Polonia, Portogallo e Spagna.\r\nNel dettaglio, le rotte per le quali sono disponibili le rescue fares sono: Tirana-Venezia; Milano-Oporto; Roma-Cracovia; Catania-Francoforte Hahn; Parigi-Catania; Valencia-Breslavia.\r\nQuesti ultimi tagli, spiega una nota della low cost, seguono l’improvvisa cancellazione da parte di Wizz Air di 21 rotte da/per Ungheria, Romania, Lussemburgo, Serbia e Slovenia, oltre alla rimozione in Polonia di cinque aerei basati e 19 rotte nelle ultime settimane.\r\n“Mentre Wizz Air continua a ridurre la propria presenza - afferma Mauro Bolla, country manager di Ryanair per l’Italia e il Mediterraneo Orientale - tagliando sia le rotte che gli aerei in tutta Europa, Ryanair salva la situazione ancora una volta, offrendo tariffe di salvataggio a partire da 24,99 euro per i passeggeri Wizz Air colpiti da quest'ultima tornata di cancellazioni improvvise\".","post_title":"Ryanair: disponibili tariffe di salvataggio su sei rotte cancellate da Wizz Air","post_date":"2024-02-16T14:41:48+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708094508000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461696","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Veri e propri sacrifici - complessi non solo da soddisfare ma addirittura da spiegare - come la richiesta che coinvolge United Airlines, alleata commerciale di Lufthansa, affinché ceda parte della propria quota di mercato sulle rotte Europa-Stati Uniti.\r\n\r\nSono quelli richiesti dall’Antitrust dell’Unione europea - come anticipato da Il Corriere della Sera - che non smette di mettere in fila rimedi prima di avallare l’operazione che ormai da quasi un anno ha visto il gruppo tedesco firmare l’accordo con il Tesoro per l’ingresso nel capitale di Ita Airways con il 41% delle quote, per poi salire gradualmente fino al controllo totale. L’Ue continua a chiedere garanzie  per evitare possibili effetti negativi sulla concorrenza. Nonostante Lufthansa abbia presentato proposte per affrontare tali preoccupazioni, l'Antitrust dell'Ue le ha ritenute insufficienti, ritardando così la decisione finale.\r\n\r\nTali richieste vanno oltre la semplice cessione degli slot aeroportuali e \"sia Ita, sia Lufthansa su questo non intendono fare troppa resistenza avendo assieme il 67% di quota\". Si tratta anche di lasciare alcune rotte internazionali e intercontinentali o ridurne la presenza per favorire la concorrenza. Il pacchetto di rimedi prospettato include anche l'obbligo di stipulare accordi di codeshare con le compagnie che subentrano, nonché di fornire servizi di handling e garantire l'accesso ai programmi fedeltà e alle lounge aeroportuali ai clienti del vettore rivale.\r\n\r\nAbbandonare alcuni mercati e sostenere i vettori concorrenti sembra una opzione 'sorprendente' ma, come spiega il quotidiano, è parte di un accordo negoziato con la Direzione generale per la Concorrenza dell'Unione europea. Infatti tale compromesso è stato richiesto durante i negoziati tra il ministero dell'Economia italiano e Lufthansa per ottenere l'approvazione alla fusione tra le due compagnie aeree. Questo aspetto, che coinvolge la cessione degli slot e il sostegno finanziario e logistico ai concorrenti, resta uno dei punti più problematici delle trattative.","post_title":"Ita-Lufthansa: le richieste Ue per avallare l'operazione sono un percorso a ostacoli","post_date":"2024-02-16T12:51:17+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1708087877000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461683","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Primo cruise operator in Italia, Gioco Viaggi in Bit ha presentato la sua variegata selezione di rotte che solcano i mari dei cinque continenti e dei fiumi d’Europa. Crociere di puro svago come di scoperta, firmate da dodici delle compagnie più importanti al mondo, di cui alcune proposte in esclusiva dall’operatore genovese. Accanto a Giorgio Torre e a Chiara Lagioni, rispettivamente presidente e product manager di Gioco Viaggi, nello stand si sono avvicendati i responsabili di quattro delle compagnie rappresentate, testimonial d’eccezione, a conferma di come oggi la crociera sia un prodotto estremamente versatile e in grado di offrire esperienze, ambienti, soluzioni differenziate secondo target e aspettative della clientela.\r\n\r\nPer supportare le agenzie di viaggi, Gioco Viaggi ha presentato quindi l’edizione aggiornata di Top Reasons: una sorta di manuale che evidenzia le peculiarità di ogni compagnia e le varie destinazioni. Nel 2024, riflettori puntati in particolare su Princess e Cunard. Alla prima è stata da poco consegnata  la Sun Princess (anche se non è ancora operativa, ndr), la nave più grande mai costruita fino a oggi in Italia con le sue 175.500 tonnellate; mentre la Queen Anne, ammiraglia della Cunard, partirà il 10 maggio da Southampton per il viaggio inaugurale a Lisbona con scalo a Madeira, Lanzarote, Gran Canaria, Tenerife e La Coruña.\r\n\r\nAccanto al mare da navigare, quello da vivere dalla costa di una Corsica magica, che da tre anni, insieme a una curata Montagna Collection, rappresentano il nuovo segmento dell’operatore ligure curato da Flavia Ottonello: due cataloghi distinti con soggiorni individuali e tour con accompagnatore, escursioni, trekking con guida o in libertà…. Il primo prevede soggiorni in residence e hotel di oltre trenta località corse, incluse alcune interne; il secondo soluzioni classiche in hotel o più esclusive in baite e chalet in Italia, Francia e Austria. Dal 29 giugno al 25 agosto torna anche Alpibus, formula bus più otto notti in hotel di località trentine con partenze da Genova, Savona, Sestri Levante, Tortona, Voghera, Piacenza e Cremona .","post_title":"Gioco Viaggi: nel 2024 focus su Princess e Cunard. E poi Corsica, montagna e Alpibus","post_date":"2024-02-16T12:00:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708084805000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti