28 February 2024

Programmazione

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email: viaggispeciali198@libero.it
Provincia: • 
Comune: • 

Settore: • 
Mansione: • 


Testo dell'annuncio

Ricerchiamo persona esperta, quotare itinerari indicati da noi.
Offriamo contratto full time tempo indeterminato. Preferenza residenza zona Roma Sud.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462336 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "Non è stata trovata alcuna traccia di colera a bordo della Norwegian Dawn". Lo rivela una nota ufficiale di Ncl, a seguito delle voci circolate in questi giorni dopo la messa in quarantena della nave al largo delle coste di Mauritius. Una decisione presa dal governo locale a titolo precauzionale appreso che un un ristretto numero di ospiti aveva accusato "lievi sintomi di mal di stomaco. Sebbene solo sei passeggeri fossero monitorati, le istituzioni hanno richiesto i test con eccesso di cautela, ritardando così lo sbarco della nave previsto per il 25 febbraio 2024. E in seguito ai risultati di tali test, e alla conferma che non è stata trovata alcuna traccia di colera, la Norwegian Dawn è stata autorizzata a entrare a Port Louis, Mauritius. Lo sbarco è già iniziato questa mattina presto (ora locale)". "Ci impegniamo a dare priorità all'esperienza degli ospiti in ogni fase del viaggio - prosegue la nota -, anche in situazioni impreviste e difficili come questa. Sia i nostri team a terra che quelli a bordo hanno mantenuto aperta la comunicazione con i passeggeri, fornendo gli aggiornamenti disponibili in tempo reale. Dato il ritardo nello sbarco, il nostro Ncl Air Team ha riorganizzato il piano rientro senza costi aggiuntivi, per tutti gli ospiti che avevano prenotato con noi i voli (oltre 400 riprogrammati in 24 ore). Abbiamo inoltre fornito a tutti i passeggeri il servizio wifi e telefonico gratuito, in modo che anche coloro che hanno acquistato i voli per conto proprio potessero riorganizzarsi per il rientro. Rimborseremo inoltre ai passeggeri le spese ragionevolmente sostenute a seguito delle modifiche al volo. È stata poi garantita una sistemazione alberghiera gratuita per chi ha un volo di ritorno programmato per il 28 febbraio. Inoltre, per compensare questo inaspettato ritardo di due giorni, è stato fornito un credito da utilizzare per la prossima crociera". "Per gli ospiti che avrebbero dovuto salire a bordo il 25 febbraio - prosegue il comunicato -, l'imbarco è ora previsto per il pomeriggio di oggi (ora locale). Considerato il ritardo della partenza, abbiamo organizzato un soggiorno gratuito in hotel di due giorni a Mauritius per tutti i passeggeri in partenza, che comprende quasi 1.200 camere d'albergo per oltre 2 mila ospiti, che hanno inoltre ricevuto una diaria per coprire il costo dei pasti e altre spese accessorie. Abbiamo quindi organizzato trasferimenti gratuiti per raggiungere il porto. A causa della riduzione della durata della crociera, gli ospiti riceveranno pure un rimborso proporzionale, nonché un credito di bordo e un credito per la prossima crociera. Negli ultimi giorni abbiamo tenuto informati i passeggeri con aggiornamenti regolari attraverso molteplici canali di comunicazione, inclusi messaggi e email. Negli ultimi giorni abbiamo mobilitato rapidamente ulteriore personale sul campo, volando con il team Ncl Care dedicato dai nostri uffici a Miami e in Inghilterra, per fornire maggiore supporto e garantire un processo di sbarco e imbarco regolare. Come sempre, la salute e la sicurezza dei nostri ospiti, dell'equipaggio e delle destinazioni che visitiamo sono la nostra massima priorità. Operiamo secondo i più alti standard di sanità pubblica e igiene e rispettiamo tutte le normative sanitarie locali”. “Apprezziamo la pazienza dei nostri ospiti mentre affrontiamo questa situazione in divenire - aggiunge il presidente di Ncl, David Herrera -. Apprezziamo anche il lavoro del nostro team dirigenziale e del nostro equipaggio di bordo, nonché l’impegno del nostro team globale a terra per garantire il comfort dei nostri ospiti in questa contingenza inaspettata. Crediamo nel fare la cosa giusta e nel fare tutto il possibile per offrire la migliore esperienza di vacanza possibile ai nostri ospiti”. [post_title] => Ncl: niente colera a bordo della Norwegian Dawn. La nave è tornata a operare normalmente [post_date] => 2024-02-27T15:07:17+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709046437000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462324 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_422226" align="alignleft" width="300"] Gabriella Gentile[/caption] Federcongressi&eventi, l’associazione italiana dell’industria dei congressi e degli eventi, ha confermato Gabriella Gentile alla presidenza. L’elezione della presidente si è svolta nel corso della XV Convention nazionale dell’associazione che, svoltasi dal 23 al 24 febbraio a Roma, ha visto la partecipazione di oltre 300 professionisti del turismo congressuale. Gentile vanta competenze a 360 gradi nel settore dei congressi e degli eventi, è socia fondatrice di Meeting consultants, società di consulenza per lo sviluppo nel Mice.  «Ringrazio tutti i soci per la fiducia che mi hanno riconfermata. I 2 anni del mio primo mandato hanno visto l’associazione sostenere la ripresa post Covid della meeting industry nazionale e consolidare presso istituzioni e stakeholder il suo ruolo di interlocutore di riferimento per l’identificazione di strategie a sostegno del turismo congressuale. Sono certa che, con il sempre fattivo sostegno dei soci e dei rappresentanti del Consiglio direttivo, Federcongressi&eventi potrà ancora crescere e affiancare le imprese nell’affrontare e superare le nuove sfide», commenta Gabriella Gentile. «Continueremo a lavorare in maniera seria, con pragmatismo e determinazione, senza stancarci mai di percorrere nuove strade, di avere il coraggio di cambiare interpretando i tempi che viviamo, di sviluppare nuove progettualità, di proporre al Governo e alle istituzioni nuove idee e proposte, per evolvere e continuare a far crescere l’intera filiera, così come le singole imprese che la rappresentano». [post_title] => Gabriella Gentile confermata alla guida di Federcongressi&eventi [post_date] => 2024-02-27T13:14:21+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709039661000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462292 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Catalogna conferma il proprio ruolo strategico per il turismo spagnolo, contribuendo per il 21,2% al numero di arrivi stranieri nel Paese: in altre parole, la regione nel 2023 ha accolto 25,7 milioni di visitatori, per una crescita del 15,5% sul 2022. Con 1.283.254 viaggiatori, l’Italia occupa il 5° posto, l'equivalente del 7,1% del totale degli arrivi internazionali, con una spesa media a persona di 688,3 euro (per un volume totale di 883,3 milioni di euro). Fa eccezione il mese di dicembre 2023, quando il turismo italiano in Catalogna è balzato al 2° posto, dietro soltanto alla Francia, con 91.414 turisti (il 9% del totale). Nella classifica statale della spesa turistica estera totale, infine, la Catalogna è terza dopo la capitale spagnola Madrid e le Isole Canarie. Forte del successo ottenuto nel 2023, la regione punta a migliorare ulteriormente la propria performance con strategie di appeal turistico che si basano sulla destagionalizzazione e diversificazione dell'offerta, grazie alla partecipazione alle principali fiere, eventi, workshop e manifestazioni di settore e Mice, e al rafforzamento dei punti d'attrattiva chiave della destinazione: cultura, enogastronomia, eventi, sport, attività all'aria aperta e gli itinerari del Grand Tour della Catalogna. Le attività outdoor, dal cicloturismo all'escursionismo e il turismo nautico, saranno protagoniste con un'ospitalità dedicata (camping, glamping e bike hotel) e il link agli eventi iconici in programma nel 2024 come l'America’s Cup, la 103ª Volta Ciclista a Catalunya, il Monster Energy MotoGP Grand Prix Barcelona e la Formula 1 AWS GP Catalunya Barcelona. Quest'anno anche la cultura sarà in pole position, con le celebrazioni per il centenario dalla nascita di Antoni Tàpies, il grande artista catalano omaggiato con una serie di appuntamenti, mostre ed esposizioni che avranno come fulcro la Fondazione Antoni Tàpies a Barcellona, e l'avvicinarsi degli eventi per il millenario di Montserrat, che cadrà nel 2025 per ricordare i mille anni dalla fondazione dell'importante Monastero benedettino di Santa Maria. Infine, in attesa della nomina della Catalogna a Regione Mondiale della Gastronomia nel 2025, non potrà mancare il focus sull'enogastronomia.    [post_title] => Catalogna: arrivi record nel 2023. E quest'anno si punta su outdoor e cultura [post_date] => 2024-02-27T10:45:05+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709030705000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462275 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nove itinerari in India e Nepal per assistere al Maha Kumbh Mela di Allahabad, il 3 febbraio 2025. Li propone Kel 12 per chi vuole partecipare al più grande raduno religioso al mondo, che va in scena ogni 12 anni sulle rive del Gange, in una della quattro città più sacre del paese: un rito antichissimo, uno dei più grandi spettacoli umani che esistano, in cui i fedeli arrivano per purificarsi attraverso il bagno nel fiume; milioni di persone che superano divisioni di casta, religione e provenienza. “Niente è come il Maha Kumbh Mela. E per poter vivere questa esperienza, questo viaggio nell’anima più intima e profonda dell’India, abbiamo studiato nove differenti tour che convergeranno tutti ad Allahabad tra il 2 e 3 febbraio - spiega la product manager Kel 12 - Viaggi Levi, Rosanna Locati -. Sette proposte sono già online, mentre altre due sono di prossima uscita e prevedono tour sul Gange a bordo di una barca in esclusiva: viaggi evento nell’evento, con partenza garantita, studiati per poter far scoprire l’anima più autentica e spirituale di questo paese. Ad Allahabad i nostri gruppi, per un totale di 200 persone, avranno la possibilità di sostare per tre giorni in un campo tendato dotato di una tenda-ristorante e di tende con più ambienti, provviste di veri e propri letti, lenzuola, coperte, bagno privato con doccia, veranda ed elettricità. Ogni gruppo manterrà la propria autonomia organizzativa nella gestione delle giornate, tranne che per i momenti dei pasti". [post_title] => Kel 12: nove itinerari per assistere in India al più grande raduno religioso al mondo [post_date] => 2024-02-27T09:25:22+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709025922000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462284 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'ente del turismo della Costa Blanca e Wizz Air hanno presentato la nuova rotta Roma Fiumicino-Alicante e raccontato i piani di sviluppo della destinazione. Durante l'evento, ospitato dal centro il Centro Multimediale Interattivo dell'Ente spagnolo del turismo di Roma, Gonzalo Ceballos ha evidenziato il valore del mercato italiano per il turismo in Spagna, come quarto per numero di visitatori e terzo per connessioni aeree. «Il 2023 ha chiuso con 4,8 milioni di turisti italiani - racconta il  direttore dell'Ufficio Spagnolo del Turismo a Roma -, il 20% in più rispetto all’anno precedente. Da aprile, il nuovo volo operato da Wizz Air contribuirà a rafforzare i legami tra i due Paesi». Alicante e la Costa Blanca possono rappresentare per il mercato italiano destinazioni con un'ampia proposta di esperienze: dalle ricchezze culturali alle meraviglie naturali, passando per le premiate spiagge bandiera blu, la ricca offerta gastronomica e le opportunità di turismo attivo e outdoor. Jose F Mancebo, direttore dell’ente del turismo della Costa Blanca, ha quindi fornito una panoramica della provincia di Alicante, la cosiddetta Costa Blanca. «Grazie all'eccezionale posizione nel Mediterraneo, al clima favorevole e alla presenza di strutture ricettive di varia tipologia, la regione è molto richiesta dalle famiglie ma anche dalle aziende per l'organizzazione di congressi ed eventi business». Importante la presenza di campi da Golf su tutta la costa, di parchi naturali per il turismo attivo e di parchi divertimento. [gallery columns="2" ids="462287,462286"] Il nuovo collegamento di Wizz Air rappresenterà una porta di accesso ideale per arrivare in Spagna. «La nuova rotta Roma Fiumicino-Alicante, partirà il primo aprile da tariffe a partire da €29,99 e sarà operata il lunedì, il mercoledì e il venerdì con l'Airbus A321neo - spiega Tamara Nikiforova, corporate communication manager del vettore -. Inoltre, quest'estate serviremo 15 collegamenti tra le principali destinazioni italiane e spagnole». [post_title] => Da aprile il nuovo volo Wizz Air Fiumicino-Alicante. La Costa Blanca si presenta a Roma [post_date] => 2024-02-27T09:20:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709025607000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462272 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Non c'è tregua per Boeing sul fronte dei ritardi delle consegne dei 737 Max, nello specifico a Ryanair, che è pronta a chiedere risarcimenti mentre prevede un aumento delle tariffe attorno al 10% e si trova anche costretta a rivedere al ribasso il proprio target di passeggeri per l'esercizio in corso, che si chiuderà il prossimo 31 marzo. Come riportato dal Financial Times, Michael O'Leary, ceo del gruppo Ryanair, ha manifestato tutti i suoi dubbi su quanti 737 Max Boeing sarà in grado di consegnare in tempo utile per il picco estivo di traffico, sottolineando che la casa costruttrice statunitense è piombata in un "pasticcio" produttivo dopo l'incidente che lo scoro gennaio ha coinvolto un volo di Alaska Airlines. «È in corso un dibattito con Boeing per stabilire se abbiamo diritto a un risarcimento per questi ritardi nelle consegne» ha dichiarato O'Leary; la low cost attendeva infatti la consegna di 57 Boeing 737 Max 8200 durante il mese di marzo, ma ora si stima che solo 40-45 possano arrivare in tempo per la stagione estiva. Piccoli tagli Considerando che l'operativo estivo 2024 si basa sull'arrivo di almeno 50 aeromobili da parte di Boeing, O'Leary ha dichiarato saranno effettuati "piccoli tagli alla programmazione" qualora arrivino solo 40 velivoli entro la fine di marzo. In particolare, saranno tagliate frequenze dalle rotte con più servizi giornalieri, per evitare disagi ai passeggeri.  La low cost irlandese prevede quindi di trasportare 183,5 milioni di passeggeri nell'esercizio finanziario che terminerà a marzo, in calo rispetto ai 185 milioni previsti originariamente. Tuttavia, O'Leary ha dichiarato che il problema del Boeing avrà ripercussioni sul numero di passeggeri anche nell'esercizio successivo, con una stima di "200 milioni" di passeggeri invece dei 205 milioni iniziali. [post_title] => Ryanair: risarcimenti da Boeing per i ritardi nelle consegne. Tariffe + 10% [post_date] => 2024-02-27T09:00:39+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709024439000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462256 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_460009" align="alignleft" width="300"] La Norwegian Dawn al largo di Port Louis (foto di repertorio)[/caption] Brutta avventura per i circa 2 mila passeggeri e mille componenti dell'equipaggio della Norwegian Dawn. La nave è stata infatti posta in quarantena al largo delle coste di Mauritius, a causa di una serie di disturbi di stomaco che avrebbero colpito le persone a bordo. Stando a quanto appreso da un giornalista di Usa Today, il timore è che si possa trattare di colera. Lo stop agli sbarchi è stato imposto ieri e dovrebbe essere mantenuto in via precauzionale sino a domani. La Dawn era impegnata in una crociera di 12 giorni tra Cape Town e Port Louis salpata lo scorso 13 febbraio. "Durante il viaggio - si legge in una nota ufficiale Ncl - un piccolo numero di passeggeri ha sperimentato lievi sintomi di mal di stomaco. Durante l'avvicinamento a Port Louis, la direzione della nave ha incontrato le autorità locali per organizzare le misure precauzionali atte ad assicurare la salute di tutti a bordo. A seguito della richiesta ufficialr di una serie di esami addizionali, il governo di Mauritius ha imposto il rinvio degli sbarchi di due giorni, sino al 27 febbraio". Ncl sta garantendo ai passeggeri che avrebbero dovuto partire per la crociera successiva, in calendario per lo stesso 25 febbraio, le necessarie sistemazioni alberghiere. Per chi si trova invece ancora a bordo, la compagnia sta gestendo i programmi di viaggio per il rientro a casa dopo lo sbarco.    [post_title] => La Norwegian Dawn bloccata al largo di Mauritius: timore colera [post_date] => 2024-02-26T13:09:25+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708952965000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462240 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways fa marcia indietro e ripristina il terzo volo giornaliero tra Brindisi e Milano Linate per la prossima stagione estiva. Accolte le numerose rimostranze del territorio pugliese che avrà quindi a disposizione - dal prossimo 2 aprile - il collegamento del primo mattino, con partenza da Brindisi alle 6:25 con arrivo a Milano Linate alle 8:00; rientro da Milano Linate a Brindisi delle 21:55. Inoltre, dal 1° giugno al 30 settembre, nel picco della stagione estiva, Ita garantirà anche una quarta frequenza giornaliera tra Roma Fiumicino e Brindisi, con partenza alle 13.20 da Roma, arrivando alle 14.30 in Puglia e, ripartendo alle 15.15 da Brindisi, con arrivo a Fiumicino alle 16:25. «Il ripristino del volo della mattina e del corrispondente volo serale che collegano Brindisi e Milano Linate conferma la presenza di Ita Airways sugli scali pugliesi per tutta la summer 2024, garantendo al territorio un’estesa connettività grazie alla valorizzazione delle prosecuzioni su tutto il nostro network dall’hub di Roma Fiumicino – ha dichiarato Andrea Benassi, direttore generale del vettore –. La Puglia rappresenta per noi un territorio importante che quest’anno sarà ancora più protagonista in vista del vertice del G7 di giugno, per il quale la compagnia valuterà incrementi  dell’operativo sugli aeroporti di Bari e Brindisi. Il potenziamento dell’offerta di Ita Airways sugli aeroporti pugliesi è stato possibile grazie alla rinnovata collaborazione con la Regione Puglia e Aeroporti di Puglia, con i quali la compagnia, come già affermato nelle sedi istituzionali, ha intrapreso un dialogo franco e costruttivo che ci ha portati al raggiungimento del comune obiettivo del miglioramento della connettività del territorio». «La conferma dell’operativo mattino-sera tra Brindisi e Milano Linate rappresenta il raggiungimento di un obiettivo che ci eravamo posti e che, pubblicamente, avevamo assunto in diverse sedi istituzionali - ha rimarcato Antonio Maria Vasile, Presidente di Aeroporti di Puglia -. Abbiamo operato per dare una risposta adeguata alle aspettative del territorio, a dispetto dello scetticismo ingiustificato di quanti hanno inteso vedere in Aeroporti di Puglia un nemico del Salento. Un atteggiamento che, invece, ha rischiato di compromettere un lavoro fatto con grande serietà, ma che, proprio per questo, ha richiesto tempi giusti e modalità di approccio ponderate nell’esclusivo interesse della comunità pugliese. Da oggi diamo nuovo slancio all’intesa tra Aeroporti di Puglia e Ita Airways con la quale intendiamo operare per consolidare e potenziare il network dei collegamenti dagli scali pugliesi». [post_title] => Ita Airways manterrà il volo mattutino tra Brindisi e Milano Linate per l'estate [post_date] => 2024-02-26T12:55:45+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708952145000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462224 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si conferma la centralità dei Caraibi per i programmi invernali di Norwegian Cruise Line. Anche per il prossimo anno le due navi di debutto della nuovissima classe Prima, l'unità omonima e la Viva, incroceranno infatti al largo della regione centro-americana: dal 30 novembre 2024 al 2 gennaio 2025, la Prima offrirà in particolare crociere di dieci-dodici giorni da New York ai Caraibi orientali, con scalo a Puerto Plata, Repubblica Dominicana, St. Thomas, Isole Vergini americane e Philippsburg, St. Maarteen. Il 17 gennaio tornerà quindi a Galveston, in Texas, e navigherà per itinerari di sette e 14 giorni. La Viva, invece, tornerà a San Juan, Porto Rico, il 15 dicembre 2024, proponendo itinerari di sette giorni, per crociere divertenti sotto il sole sei Caraibi. Al momento le due unità sono posizionate nella medesima aera, dove offriranno sino ad aprile una serie di itinerari con partenza da San Juan, Porto Rico e Galveston: la Prima propone viaggi di sette giorni verso alcune delle più belle destinazioni tropicali, che comprendono l’isola privata della compagnia, Harvest Caye in Belize, ma anche Costa Maya e Cozumel, in Messico, nonché Roatán (Bay Islands), in Honduras. La Viva, per contro, è basata a San Juan e offre viaggi di sette giorni ricchi di soste nei porti dei Caraibi. Sono inclusi Tortola, Isole Vergini Britanniche, St. John, Antigua, Bridgetown, Barbados, Castries, Santa Lucia, Philipsburg, Saint Martin, e Saint Thomas, Isole Vergini Americane. Ad aprile, infine, la Viva salperà verso il Mediterraneo e le isole greche. [post_title] => Ncl: la Viva e la Prima ai Caraibi anche per il prossimo inverno [post_date] => 2024-02-26T11:01:46+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708945306000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "programmazione 2" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":14,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1513,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462336","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\"Non è stata trovata alcuna traccia di colera a bordo della Norwegian Dawn\". Lo rivela una nota ufficiale di Ncl, a seguito delle voci circolate in questi giorni dopo la messa in quarantena della nave al largo delle coste di Mauritius. Una decisione presa dal governo locale a titolo precauzionale appreso che un un ristretto numero di ospiti aveva accusato \"lievi sintomi di mal di stomaco. Sebbene solo sei passeggeri fossero monitorati, le istituzioni hanno richiesto i test con eccesso di cautela, ritardando così lo sbarco della nave previsto per il 25 febbraio 2024. E in seguito ai risultati di tali test, e alla conferma che non è stata trovata alcuna traccia di colera, la Norwegian Dawn è stata autorizzata a entrare a Port Louis, Mauritius. Lo sbarco è già iniziato questa mattina presto (ora locale)\".\r\n\r\n\"Ci impegniamo a dare priorità all'esperienza degli ospiti in ogni fase del viaggio - prosegue la nota -, anche in situazioni impreviste e difficili come questa. Sia i nostri team a terra che quelli a bordo hanno mantenuto aperta la comunicazione con i passeggeri, fornendo gli aggiornamenti disponibili in tempo reale. Dato il ritardo nello sbarco, il nostro Ncl Air Team ha riorganizzato il piano rientro senza costi aggiuntivi, per tutti gli ospiti che avevano prenotato con noi i voli (oltre 400 riprogrammati in 24 ore). Abbiamo inoltre fornito a tutti i passeggeri il servizio wifi e telefonico gratuito, in modo che anche coloro che hanno acquistato i voli per conto proprio potessero riorganizzarsi per il rientro. Rimborseremo inoltre ai passeggeri le spese ragionevolmente sostenute a seguito delle modifiche al volo. È stata poi garantita una sistemazione alberghiera gratuita per chi ha un volo di ritorno programmato per il 28 febbraio. Inoltre, per compensare questo inaspettato ritardo di due giorni, è stato fornito un credito da utilizzare per la prossima crociera\".\r\n\r\n\"Per gli ospiti che avrebbero dovuto salire a bordo il 25 febbraio - prosegue il comunicato -, l'imbarco è ora previsto per il pomeriggio di oggi (ora locale). Considerato il ritardo della partenza, abbiamo organizzato un soggiorno gratuito in hotel di due giorni a Mauritius per tutti i passeggeri in partenza, che comprende quasi 1.200 camere d'albergo per oltre 2 mila ospiti, che hanno inoltre ricevuto una diaria per coprire il costo dei pasti e altre spese accessorie. Abbiamo quindi organizzato trasferimenti gratuiti per raggiungere il porto. A causa della riduzione della durata della crociera, gli ospiti riceveranno pure un rimborso proporzionale, nonché un credito di bordo e un credito per la prossima crociera. Negli ultimi giorni abbiamo tenuto informati i passeggeri con aggiornamenti regolari attraverso molteplici canali di comunicazione, inclusi messaggi e email. Negli ultimi giorni abbiamo mobilitato rapidamente ulteriore personale sul campo, volando con il team Ncl Care dedicato dai nostri uffici a Miami e in Inghilterra, per fornire maggiore supporto e garantire un processo di sbarco e imbarco regolare. Come sempre, la salute e la sicurezza dei nostri ospiti, dell'equipaggio e delle destinazioni che visitiamo sono la nostra massima priorità. Operiamo secondo i più alti standard di sanità pubblica e igiene e rispettiamo tutte le normative sanitarie locali”.\r\n\r\n“Apprezziamo la pazienza dei nostri ospiti mentre affrontiamo questa situazione in divenire - aggiunge il presidente di Ncl, David Herrera -. Apprezziamo anche il lavoro del nostro team dirigenziale e del nostro equipaggio di bordo, nonché l’impegno del nostro team globale a terra per garantire il comfort dei nostri ospiti in questa contingenza inaspettata. Crediamo nel fare la cosa giusta e nel fare tutto il possibile per offrire la migliore esperienza di vacanza possibile ai nostri ospiti”.","post_title":"Ncl: niente colera a bordo della Norwegian Dawn. La nave è tornata a operare normalmente","post_date":"2024-02-27T15:07:17+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1709046437000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462324","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_422226\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Gabriella Gentile[/caption]\r\n\r\nFedercongressi&eventi, l’associazione italiana dell’industria dei congressi e degli eventi, ha confermato Gabriella Gentile alla presidenza. L’elezione della presidente si è svolta nel corso della XV Convention nazionale dell’associazione che, svoltasi dal 23 al 24 febbraio a Roma, ha visto la partecipazione di oltre 300 professionisti del turismo congressuale.\r\n\r\nGentile vanta competenze a 360 gradi nel settore dei congressi e degli eventi, è socia fondatrice di Meeting consultants, società di consulenza per lo sviluppo nel Mice. \r\n\r\n«Ringrazio tutti i soci per la fiducia che mi hanno riconfermata. I 2 anni del mio primo mandato hanno visto l’associazione sostenere la ripresa post Covid della meeting industry nazionale e consolidare presso istituzioni e stakeholder il suo ruolo di interlocutore di riferimento per l’identificazione di strategie a sostegno del turismo congressuale. Sono certa che, con il sempre fattivo sostegno dei soci e dei rappresentanti del Consiglio direttivo, Federcongressi&eventi potrà ancora crescere e affiancare le imprese nell’affrontare e superare le nuove sfide», commenta Gabriella Gentile.\r\n\r\n«Continueremo a lavorare in maniera seria, con pragmatismo e determinazione, senza stancarci mai di percorrere nuove strade, di avere il coraggio di cambiare interpretando i tempi che viviamo, di sviluppare nuove progettualità, di proporre al Governo e alle istituzioni nuove idee e proposte, per evolvere e continuare a far crescere l’intera filiera, così come le singole imprese che la rappresentano».","post_title":"Gabriella Gentile confermata alla guida di Federcongressi&eventi","post_date":"2024-02-27T13:14:21+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1709039661000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462292","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Catalogna conferma il proprio ruolo strategico per il turismo spagnolo, contribuendo per il 21,2% al numero di arrivi stranieri nel Paese: in altre parole, la regione nel 2023 ha accolto 25,7 milioni di visitatori, per una crescita del 15,5% sul 2022.\r\n\r\nCon 1.283.254 viaggiatori, l’Italia occupa il 5° posto, l'equivalente del 7,1% del totale degli arrivi internazionali, con una spesa media a persona di 688,3 euro (per un volume totale di 883,3 milioni di euro). Fa eccezione il mese di dicembre 2023, quando il turismo italiano in Catalogna è balzato al 2° posto, dietro soltanto alla Francia, con 91.414 turisti (il 9% del totale). Nella classifica statale della spesa turistica estera totale, infine, la Catalogna è terza dopo la capitale spagnola Madrid e le Isole Canarie.\r\n\r\nForte del successo ottenuto nel 2023, la regione punta a migliorare ulteriormente la propria performance con strategie di appeal turistico che si basano sulla destagionalizzazione e diversificazione dell'offerta, grazie alla partecipazione alle principali fiere, eventi, workshop e manifestazioni di settore e Mice, e al rafforzamento dei punti d'attrattiva chiave della destinazione: cultura, enogastronomia, eventi, sport, attività all'aria aperta e gli itinerari del Grand Tour della Catalogna.\r\n\r\nLe attività outdoor, dal cicloturismo all'escursionismo e il turismo nautico, saranno protagoniste con un'ospitalità dedicata (camping, glamping e bike hotel) e il link agli eventi iconici in programma nel 2024 come l'America’s Cup, la 103ª Volta Ciclista a Catalunya, il Monster Energy MotoGP Grand Prix Barcelona e la Formula 1 AWS GP Catalunya Barcelona.\r\n\r\nQuest'anno anche la cultura sarà in pole position, con le celebrazioni per il centenario dalla nascita di Antoni Tàpies, il grande artista catalano omaggiato con una serie di appuntamenti, mostre ed esposizioni che avranno come fulcro la Fondazione Antoni Tàpies a Barcellona, e l'avvicinarsi degli eventi per il millenario di Montserrat, che cadrà nel 2025 per ricordare i mille anni dalla fondazione dell'importante Monastero benedettino di Santa Maria.\r\n\r\nInfine, in attesa della nomina della Catalogna a Regione Mondiale della Gastronomia nel 2025, non potrà mancare il focus sull'enogastronomia. \r\n\r\n ","post_title":"Catalogna: arrivi record nel 2023. E quest'anno si punta su outdoor e cultura","post_date":"2024-02-27T10:45:05+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1709030705000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462275","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nove itinerari in India e Nepal per assistere al Maha Kumbh Mela di Allahabad, il 3 febbraio 2025. Li propone Kel 12 per chi vuole partecipare al più grande raduno religioso al mondo, che va in scena ogni 12 anni sulle rive del Gange, in una della quattro città più sacre del paese: un rito antichissimo, uno dei più grandi spettacoli umani che esistano, in cui i fedeli arrivano per purificarsi attraverso il bagno nel fiume; milioni di persone che superano divisioni di casta, religione e provenienza.\r\n\r\n“Niente è come il Maha Kumbh Mela. E per poter vivere questa esperienza, questo viaggio nell’anima più intima e profonda dell’India, abbiamo studiato nove differenti tour che convergeranno tutti ad Allahabad tra il 2 e 3 febbraio - spiega la product manager Kel 12 - Viaggi Levi, Rosanna Locati -. Sette proposte sono già online, mentre altre due sono di prossima uscita e prevedono tour sul Gange a bordo di una barca in esclusiva: viaggi evento nell’evento, con partenza garantita, studiati per poter far scoprire l’anima più autentica e spirituale di questo paese. Ad Allahabad i nostri gruppi, per un totale di 200 persone, avranno la possibilità di sostare per tre giorni in un campo tendato dotato di una tenda-ristorante e di tende con più ambienti, provviste di veri e propri letti, lenzuola, coperte, bagno privato con doccia, veranda ed elettricità. Ogni gruppo manterrà la propria autonomia organizzativa nella gestione delle giornate, tranne che per i momenti dei pasti\".","post_title":"Kel 12: nove itinerari per assistere in India al più grande raduno religioso al mondo","post_date":"2024-02-27T09:25:22+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1709025922000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462284","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'ente del turismo della Costa Blanca e Wizz Air hanno presentato la nuova rotta Roma Fiumicino-Alicante e raccontato i piani di sviluppo della destinazione.\r\n\r\nDurante l'evento, ospitato dal centro il Centro Multimediale Interattivo dell'Ente spagnolo del turismo di Roma, Gonzalo Ceballos ha evidenziato il valore del mercato italiano per il turismo in Spagna, come quarto per numero di visitatori e terzo per connessioni aeree. «Il 2023 ha chiuso con 4,8 milioni di turisti italiani - racconta il  direttore dell'Ufficio Spagnolo del Turismo a Roma -, il 20% in più rispetto all’anno precedente. Da aprile, il nuovo volo operato da Wizz Air contribuirà a rafforzare i legami tra i due Paesi».\r\n\r\nAlicante e la Costa Blanca possono rappresentare per il mercato italiano destinazioni con un'ampia proposta di esperienze: dalle ricchezze culturali alle meraviglie naturali, passando per le premiate spiagge bandiera blu, la ricca offerta gastronomica e le opportunità di turismo attivo e outdoor.\r\n\r\nJose F Mancebo, direttore dell’ente del turismo della Costa Blanca, ha quindi fornito una panoramica della provincia di Alicante, la cosiddetta Costa Blanca. «Grazie all'eccezionale posizione nel Mediterraneo, al clima favorevole e alla presenza di strutture ricettive di varia tipologia, la regione è molto richiesta dalle famiglie ma anche dalle aziende per l'organizzazione di congressi ed eventi business». Importante la presenza di campi da Golf su tutta la costa, di parchi naturali per il turismo attivo e di parchi divertimento.\r\n\r\n[gallery columns=\"2\" ids=\"462287,462286\"]\r\n\r\nIl nuovo collegamento di Wizz Air rappresenterà una porta di accesso ideale per arrivare in Spagna. «La nuova rotta Roma Fiumicino-Alicante, partirà il primo aprile da tariffe a partire da €29,99 e sarà operata il lunedì, il mercoledì e il venerdì con l'Airbus A321neo - spiega Tamara Nikiforova, corporate communication manager del vettore -. Inoltre, quest'estate serviremo 15 collegamenti tra le principali destinazioni italiane e spagnole».","post_title":"Da aprile il nuovo volo Wizz Air Fiumicino-Alicante. La Costa Blanca si presenta a Roma","post_date":"2024-02-27T09:20:07+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1709025607000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462272","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Non c'è tregua per Boeing sul fronte dei ritardi delle consegne dei 737 Max, nello specifico a Ryanair, che è pronta a chiedere risarcimenti mentre prevede un aumento delle tariffe attorno al 10% e si trova anche costretta a rivedere al ribasso il proprio target di passeggeri per l'esercizio in corso, che si chiuderà il prossimo 31 marzo.\r\n\r\nCome riportato dal Financial Times, Michael O'Leary, ceo del gruppo Ryanair, ha manifestato tutti i suoi dubbi su quanti 737 Max Boeing sarà in grado di consegnare in tempo utile per il picco estivo di traffico, sottolineando che la casa costruttrice statunitense è piombata in un \"pasticcio\" produttivo dopo l'incidente che lo scoro gennaio ha coinvolto un volo di Alaska Airlines.\r\n\r\n«È in corso un dibattito con Boeing per stabilire se abbiamo diritto a un risarcimento per questi ritardi nelle consegne» ha dichiarato O'Leary; la low cost attendeva infatti la consegna di 57 Boeing 737 Max 8200 durante il mese di marzo, ma ora si stima che solo 40-45 possano arrivare in tempo per la stagione estiva.\r\nPiccoli tagli\r\nConsiderando che l'operativo estivo 2024 si basa sull'arrivo di almeno 50 aeromobili da parte di Boeing, O'Leary ha dichiarato saranno effettuati \"piccoli tagli alla programmazione\" qualora arrivino solo 40 velivoli entro la fine di marzo. In particolare, saranno tagliate frequenze dalle rotte con più servizi giornalieri, per evitare disagi ai passeggeri. \r\n\r\nLa low cost irlandese prevede quindi di trasportare 183,5 milioni di passeggeri nell'esercizio finanziario che terminerà a marzo, in calo rispetto ai 185 milioni previsti originariamente. Tuttavia, O'Leary ha dichiarato che il problema del Boeing avrà ripercussioni sul numero di passeggeri anche nell'esercizio successivo, con una stima di \"200 milioni\" di passeggeri invece dei 205 milioni iniziali.","post_title":"Ryanair: risarcimenti da Boeing per i ritardi nelle consegne. Tariffe + 10%","post_date":"2024-02-27T09:00:39+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1709024439000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462256","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_460009\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La Norwegian Dawn al largo di Port Louis (foto di repertorio)[/caption]\r\n\r\nBrutta avventura per i circa 2 mila passeggeri e mille componenti dell'equipaggio della Norwegian Dawn. La nave è stata infatti posta in quarantena al largo delle coste di Mauritius, a causa di una serie di disturbi di stomaco che avrebbero colpito le persone a bordo. Stando a quanto appreso da un giornalista di Usa Today, il timore è che si possa trattare di colera. Lo stop agli sbarchi è stato imposto ieri e dovrebbe essere mantenuto in via precauzionale sino a domani. La Dawn era impegnata in una crociera di 12 giorni tra Cape Town e Port Louis salpata lo scorso 13 febbraio.\r\n\r\n\"Durante il viaggio - si legge in una nota ufficiale Ncl - un piccolo numero di passeggeri ha sperimentato lievi sintomi di mal di stomaco. Durante l'avvicinamento a Port Louis, la direzione della nave ha incontrato le autorità locali per organizzare le misure precauzionali atte ad assicurare la salute di tutti a bordo. A seguito della richiesta ufficialr di una serie di esami addizionali, il governo di Mauritius ha imposto il rinvio degli sbarchi di due giorni, sino al 27 febbraio\".\r\n\r\nNcl sta garantendo ai passeggeri che avrebbero dovuto partire per la crociera successiva, in calendario per lo stesso 25 febbraio, le necessarie sistemazioni alberghiere. Per chi si trova invece ancora a bordo, la compagnia sta gestendo i programmi di viaggio per il rientro a casa dopo lo sbarco.   ","post_title":"La Norwegian Dawn bloccata al largo di Mauritius: timore colera","post_date":"2024-02-26T13:09:25+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708952965000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462240","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways fa marcia indietro e ripristina il terzo volo giornaliero tra Brindisi e Milano Linate per la prossima stagione estiva.\r\nAccolte le numerose rimostranze del territorio pugliese che avrà quindi a disposizione - dal prossimo 2 aprile - il collegamento del primo mattino, con partenza da Brindisi alle 6:25 con arrivo a Milano Linate alle 8:00; rientro da Milano Linate a Brindisi delle 21:55.\r\nInoltre, dal 1° giugno al 30 settembre, nel picco della stagione estiva, Ita garantirà anche una quarta frequenza giornaliera tra Roma Fiumicino e Brindisi, con partenza alle 13.20 da Roma, arrivando alle 14.30 in Puglia e, ripartendo alle 15.15 da Brindisi, con arrivo a Fiumicino alle 16:25.\r\n«Il ripristino del volo della mattina e del corrispondente volo serale che collegano Brindisi e Milano Linate conferma la presenza di Ita Airways sugli scali pugliesi per tutta la summer 2024, garantendo al territorio un’estesa connettività grazie alla valorizzazione delle prosecuzioni su tutto il nostro network dall’hub di Roma Fiumicino – ha dichiarato Andrea Benassi, direttore generale del vettore –. La Puglia rappresenta per noi un territorio importante che quest’anno sarà ancora più protagonista in vista del vertice del G7 di giugno, per il quale la compagnia valuterà incrementi  dell’operativo sugli aeroporti di Bari e Brindisi. Il potenziamento dell’offerta di Ita Airways sugli aeroporti pugliesi è stato possibile grazie alla rinnovata collaborazione con la Regione Puglia e Aeroporti di Puglia, con i quali la compagnia, come già affermato nelle sedi istituzionali, ha intrapreso un dialogo franco e costruttivo che ci ha portati al raggiungimento del comune obiettivo del miglioramento della connettività del territorio».\r\n«La conferma dell’operativo mattino-sera tra Brindisi e Milano Linate rappresenta il raggiungimento di un obiettivo che ci eravamo posti e che, pubblicamente, avevamo assunto in diverse sedi istituzionali - ha rimarcato Antonio Maria Vasile, Presidente di Aeroporti di Puglia -. Abbiamo operato per dare una risposta adeguata alle aspettative del territorio, a dispetto dello scetticismo ingiustificato di quanti hanno inteso vedere in Aeroporti di Puglia un nemico del Salento. Un atteggiamento che, invece, ha rischiato di compromettere un lavoro fatto con grande serietà, ma che, proprio per questo, ha richiesto tempi giusti e modalità di approccio ponderate nell’esclusivo interesse della comunità pugliese. Da oggi diamo nuovo slancio all’intesa tra Aeroporti di Puglia e Ita Airways con la quale intendiamo operare per consolidare e potenziare il network dei collegamenti dagli scali pugliesi».","post_title":"Ita Airways manterrà il volo mattutino tra Brindisi e Milano Linate per l'estate","post_date":"2024-02-26T12:55:45+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708952145000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462224","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si conferma la centralità dei Caraibi per i programmi invernali di Norwegian Cruise Line. Anche per il prossimo anno le due navi di debutto della nuovissima classe Prima, l'unità omonima e la Viva, incroceranno infatti al largo della regione centro-americana: dal 30 novembre 2024 al 2 gennaio 2025, la Prima offrirà in particolare crociere di dieci-dodici giorni da New York ai Caraibi orientali, con scalo a Puerto Plata, Repubblica Dominicana, St. Thomas, Isole Vergini americane e Philippsburg, St. Maarteen. Il 17 gennaio tornerà quindi a Galveston, in Texas, e navigherà per itinerari di sette e 14 giorni. La Viva, invece, tornerà a San Juan, Porto Rico, il 15 dicembre 2024, proponendo itinerari di sette giorni, per crociere divertenti sotto il sole sei Caraibi.\r\n\r\nAl momento le due unità sono posizionate nella medesima aera, dove offriranno sino ad aprile una serie di itinerari con partenza da San Juan, Porto Rico e Galveston: la Prima propone viaggi di sette giorni verso alcune delle più belle destinazioni tropicali, che comprendono l’isola privata della compagnia, Harvest Caye in Belize, ma anche Costa Maya e Cozumel, in Messico, nonché Roatán (Bay Islands), in Honduras. La Viva, per contro, è basata a San Juan e offre viaggi di sette giorni ricchi di soste nei porti dei Caraibi. Sono inclusi Tortola, Isole Vergini Britanniche, St. John, Antigua, Bridgetown, Barbados, Castries, Santa Lucia, Philipsburg, Saint Martin, e Saint Thomas, Isole Vergini Americane. Ad aprile, infine, la Viva salperà verso il Mediterraneo e le isole greche.","post_title":"Ncl: la Viva e la Prima ai Caraibi anche per il prossimo inverno","post_date":"2024-02-26T11:01:46+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708945306000]}]}}