1 March 2024

1701

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Emisfero Vacanze Tour Operator Mare Italia, ricerca promoter per Roma e Lazio. Disponibilità immediata. Contratto stagionale.
Inviare curriculum a: commerciale@emisferovacanze.it.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462003 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Abu Dhabi International Airport cambia nome e diventa Zayed International Airport, in onore del padre fondatore degli Emirati Arabi Uniti, lo sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan. Il nuovo nome racchiude la ricchezza della cultura emiratina e del patrimonio arabo. Con il Terminal A, Zayed International Airport dispone di uno dei terminal più grandi al mondo in grado di accogliere fino a 45 milioni di passeggeri all’anno e di segnare una nuova era per i trasporti e le infrastrutture aeronautiche di Abu Dhabi e degli Emirati Arabi Uniti. Nei primi 60 giorni dalla piena operatività del Terminal A, lo scalo ha accolto 4,48 milioni di passeggeri con 1,21 milioni di arrivi, 1,22 milioni di partenze, 2 milioni di trasferimenti e oltre 24.000 voli. L'aeroporto ha proposto un network di 117 destinazioni nel dicembre 2023 con un aumento del 20% rispetto alle 100 città del 2022, grazie a una rete di compagnie aeree in rapida crescita composta da 28 vettori internazionali. Con strutture all'avanguardia a livello mondiale, tra cui la tecnologia biometrica per snellire il processo di screening e imbarco, 35.000 metri quadrati di spazio per la vendita al dettaglio e f&b e 163 punti vendita per i passeggeri per fare acquisti, cenare e divertirsi, il Terminal A pone l'esperienza dei passeggeri al centro delle operazioni. Dall'apertura del terminal nel novembre 2023 sono stati raggiunti numerosi traguardi operativi, tra cui la fornitura di un certo livello di servizio per i viaggiatori e l'attrazione di un gruppo crescente di compagnie aeree internazionali. Nel complesso, i risultati del traffico passeggeri di Abu Dhabi Airports per il 2023 mostrano un aumento significativo della domanda di passeggeri. Un totale di 22.935.316 passeggeri ha volato attraverso uno dei cinque aeroporti commerciali di Abu Dhabi tra il 1° gennaio e il 31 dicembre, per un aumento della domanda del 44,5% rispetto al 2022. Per il 2024 e oltre, Abu Dhabi Airports prevede un'ulteriore crescita del traffico passeggeri e merci, con l'offerta di aviazione potenziata di Zayed International Airport al centro di questa prospettiva positiva. «Zayed International Airport è la porta d’accesso alla condivisione di Abu Dhabi e il suo patrimonio con il mondo, accogliendo i viaggiatori all’insegna dei valori di connettività, innovazione e sostenibilità - ha sottolineato Elena Sorlini, managing director e ceo di Abu Dhabi Airports -. Grazie al lavoro e alla dedizione dei nostri dipendenti, dei nostri partner e di tutti coloro che sono stati coinvolti, il 2023 è stato un anno estremamente positivo per Abu Dhabi Airports. Sono particolarmente orgogliosa del fatto che, sin dalla sua apertura, le operazioni del Terminal A abbiano avuto un grande successo. Ai passeggeri viene offerta un’esperienza di viaggio autentica, inclusiva e continua radicata nel patrimonio culturale emiratino dell’ospitalità e alimentata da una tecnologia all’avanguardia». [gallery ids="462006,462007,462005"]   [post_title] => Abu Dhabi: lo scalo cambia nome e diventa Zayed International Airport [post_date] => 2024-02-22T09:15:52+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708593352000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461586 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con una flotta di 261 aeromobili (passeggeri e merci) e 19 jet executive aziendali, Qatar Airways, che ha vinto per la decima volta il premio "Miglior Business Class al mondo", conferma anche per il 2024 un rapido piano di espansione. Le attuali 170 rotte tra Africa, America, Asia e Pacifico, Medio Oriente ed Europa verranno integrate quest'anno con numerose nuove destinazioni: AlUla (Arabia Saudita), Chittagong (Bangladesh), Giuba (Sudan), Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo), Neom e Tabuk (Arabia Saudita), Amburgo (Germania), Trabzon (Turchia) e Tolosa (Francia). «Nel 2023 siamo stati premiati come "Migliore compagnia aerea del Medio Oriente", "Miglior lounge di Business Class al mondo" e "Miglior ristorazione in lounge di Business Class al mondo", premi che ci spingono ad andare avanti con orgoglio in questa rapida espansione che coinvolge anche l'aeroporto internazionale di Doha» ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways. Tra gli highlights 2024 l’espansione della rete in Arabia Saudita, 3 voli settimanali in Indonesia  a bordo del Boeing 787-8. E inoltre uno sviluppo della collezione Privilege Club, con una nuova piattaforma per consentire ai membri di accedere a esperienze esclusive. Con Qatar Airways Holidays la compagnia  'assiste' i tifosi dell'Inter in tutto il mondo con nuovi pacchetti viaggio dedicati. E l'Official Global Airline Partner di FC Internazionale Milano sta creando esperienze eccezionali per i fan che vogliono visitare lo Stadio San Siro. [gallery ids="461588,461591,461593"] [post_title] => Qatar Airways in allungo sul 2024 con una serie di nuove rotte [post_date] => 2024-02-16T09:30:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => aerei [1] => qatar [2] => qatar-airways ) [post_tag_name] => Array ( [0] => aerei [1] => Qatar [2] => qatar airways ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708075801000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461435 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461441" align="alignright" width="300"] Ing. Badr Mohammed Al-Meer GCEO di Qatar Airways e S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, Presidente di Qatar Tourism[/caption] Un media tour con giornalisti trade provenienti da tutto il mondo quello organizzato da Qatar Airways, Discover Qatar e Visit Qatar, con l’obiettivo di far vivere esperienze nuove e promuovere il fascino del piccolo stato peninsulare affacciato sul Golfo Persico. Modernità e tradizione, paesaggi mozzafiato e cultura araba autentica fanno del Qatar una terra ricca di fascino, che si sta rapidamente affermando come una destinazione turistica di primaria importanza. Grazie anche ai numerosissimi collegamenti del vettore di bandiera, Qatar Airways. «L’obiettivo di Qatar Airways e Qatar Tourism è quello di rendere Doha una destinazione imperdibile con esperienze di viaggio uniche - ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways, alla conferenza stampa del media tour che si è svolta presso il Mohammed Bin Jassim House - Msheireb Museums - Nel 2024 lavoreremo per espandere ulteriormente la nostra rete, con la ripresa su Venezia e una nuova rotta per Amburgo, insieme all’aumento delle frequenze su varie rotte internazionali. Ci impegniamo a creare esperienze di viaggio indimenticabili che trasformeranno il tempo di transito e l'esperienza aeroportuale stessa. Guardando al futuro, sono fiducioso che il Qatar sia destinato a diventare la principale destinazione di scalo a livello globale». I pacchetti scalo di Discover Qatar offrono cinque interessanti opzioni per i viaggiatori che intraprendono il loro viaggio sul network di oltre 170 destinazioni: Standard (scelta tra hotel 4 stelle), Premium (scelta tra hotel a 5 stelle), Premium con accesso alla spiaggia (scelta di hotel a 5 stelle con accesso a Doha Sands Beach, West Bay), Lusso (scelta di hotel 5 stelle lusso con colazione inclusa), Spiaggia all-inclusive (scelta di hotel a 5 stelle con colazione inclusa e accesso alla spiaggia all-inclusive di Doha Sands Beach, West Bay). Tutti questi pacchetti includono 24 strutture per il check-in in modo che gli ospiti possano sfruttare al massimo il loro tempo in Qatar: Inoltre possono essere personalizzati con opzioni aggiuntive tra cui assistenza aeroportuale, trasferimenti e una serie di tour ed esperienze per migliorare il loro soggiorno, come city tour e tour nel deserto. «L'offerta 'Stopover in Qatar' è testimonianza della proficua collaborazione tra Qatar Tourism e Qatar Airways, per offrire ai viaggiatori l'opportunità di espandere la loro esperienza di destinazione ed esplorare questo straordinario paese. Riconoscendo la ricchezza e la diversità del turismo del Qatar, crediamo che questo pacchetto sarà di grande valore per i turisti con un tempo limitato» ha commentato S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, presidente di Qatar Tourism durante la conferenza stampa. Il media tour dei giorni scorsi ha  fatto vivere ai giornalisti una serie di experience in perfetto stile locale: una visita al nuovo parco acquatico Meryal Waterpark con la sua iconica torre di scivoli alta 85 metri, la finale di calcio della coppa d’Asia presso il tecnologico stadio dorato di Lusail, un pranzo al trendy B12 beach club Doha, la visita alla 20° mostra di gioielli e orologi al DECC Doha Excibition Convention Center, un pomeriggio all’International food festival al Bidda Park con dining in the sky, la cena sospesi a 40 metri d’altezza con vista sullo skyline notturno illuminato. Tra le novità anche il nuovo resort di lusso di proprietà della compagnia aerea, “Our Habitas Ras Abrouq”. Situato ai margini della Riserva della Biosfera di Al-Reem, protetta dall'UNESCO, Our Habitas Ras Abrouq offre un’esperienza unica di lusso per l’anima in ville vista mare, circondate da deserto. La partnership tra Our Habitas e Qatar Airways consente ai viaggiatori di lusso in cerca di nuove esperienze di scoprire le meraviglie naturali del paese. E anche godere di esperienze di viaggio trasformative attraverso mostre d'arte, esperienze culinarie locali, offerte di benessere innovative, concerti, sport, e molto altro. [gallery ids="461447,461442,461448,461446,461445,461443"] [post_title] => Il Qatar punta a diventare destinazione leader del turismo di lusso, tra modernità e tradizione [post_date] => 2024-02-14T11:18:21+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => discover-qatar [1] => qatar [2] => qatar-airways ) [post_tag_name] => Array ( [0] => discover qatar [1] => Qatar [2] => qatar airways ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707909501000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460809 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Liguria presenta  le campagne di promozione e comunicazione per la prima parte del 2024 che arriveranno fino a fine luglio, con la prevista riapertura della Via dell’Amore. Il sentiero patrimonio Unesco simbolo delle Cinque Terre e della Liguria nel mondo tornerà fruibile dopo anni di chiusura e importanti lavori di recupero e messa in sicurezza. «C’è voglia di Italia e c’è grande voglia di Liguria - spiega il presidente della regione Liguria Giovanni Toti -, una regione i cui indicatori stanno tutti crescendo. Nel 2023 è fortemente aumentato il turismo straniero, mentre gli italiani sono ben presenti ormai da qualche stagione. Quest’anno sarà straordinario, con la riapertura della storica Via dell’Amore, dopo tanti anni di chiusura e un lavoro complesso anche da un punto di vista ingegneristico. Quest’estate quindi riapriremo al turismo uno dei simboli della Liguria a cui è dedicata anche la nostra cartolina istituzionale al Festival di Sanremo. In questi anni è cresciuto un turismo sempre più destagionalizzato, che fa della Liguria una meta ambita non solo per il suo mare, il più bello d’Italia, ma anche per la sua arte, per i suoi parchi, per il suo outdoor, per cui siamo tra i leader del Paese, senza dimenticare il traino fondamentale del nostro agroalimentare con un boom di vendite dei nostri prodotti, dal pesto al vino. Tutto si incrocia con quella nautica da diporto per cui la Liguria è diventata, con il suo Salone Nautico, i suoi porti e i suoi cantieri, la capitale mondiale. La Liguria è un modello di sviluppo integrato che ci sta dando tante soddisfazioni e le sta dando ai liguri visto che l’occupazione è ai massimi di tutti i tempi». «Dopo essere stati ad Utrecht e a Madrid a gennaio, proseguiamo le campagne promozionali del 2024 con la nostra presenza ad un'altra importantissima fiera internazionale come la Bit di Milano – dice Augusto Sartori, assessore regionale al Turismo -. Il nostro obiettivo è confermare e, perché no, migliorare l'ottimo risultato conseguito dalla Liguria nel corso del 2023. Per la prima volta in assoluto abbiamo avuto in un anno oltre 16 milioni di presenze turistiche con una crescita del 3,5% rispetto al 2022, di questi è stata notevole la presenza di turisti stranieri pari a 7,2 milioni, +9,4% sull'anno precedente. Confermato che i lombardi (3,2 milioni) e i piemontesi (2,7 milioni) sono stati i turisti più numerosi e che ai primi posti tra gli stranieri abbiamo avuto sempre i tedeschi (1,5 milioni, +5,5%) e francesi (1 milione, +4%), sono da segnalare delle interessanti novità. Notevole, ad esempio, è stata la crescita dei turisti statunitensi (+25%) che hanno raggiunto quota 540 mila, dei canadesi (+40%, pari a 110 mila) e degli australiani cresciuti addirittura del 157% con 150 mila presenze nel 2023. Segnalo anche il ritorno, dopo anni di calo post Brexit, dei turisti britannici che sono stati 265 mila per un incremento del 13%. Abbiamo infine registrato anche presenze in forte crescita percentuale di turisti provenienti dalla Cina (+101%), dal Giappone (+64%), dalla Corea del Sud (+73,5%) e dall'India (+35,8%). Questi ultimi sono mercati 'nuovi' per la Liguria nei quali abbiamo messo in preventivo di andare a promuovere il brand Liguria».   [post_title] => La Liguria presenta le campagne di promozione e comunicazione [post_date] => 2024-02-13T11:11:02+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707822662000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460534 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con l'aggiunta di Olbia al network (30° aeroporto italiano), l'estate Ryanair sul Nord della Sardegna conta quest'anno 11 nuove rotte con la low cost che opererà verso tutti e tre gli aeroporti sardi. Nel dettaglio, saranno 10 le nuove rotte da Olbia: tre domestiche per Milano Bergamo, Trieste e Bologna e sette internazionali per Dublino, Londra Stansted, Parigi, Bruxelles, Copenaghen, Cracovia e Vienna, per un totale di oltre 60 voli settimanali. Su Alghero, invece, sono previsti più di 170 voli settimanali e 23 rotte (inclusa una nuova per Francoforte Hahn), che rappresentano una crescita del +12% per l'estate.  «Quest’estate offriremo un operativo record dal Nord Sardegna con oltre 230 voli settimanali su 33 rotte, trasportando oltre 1,2 milioni di passeggeri da/per il Nord dell’Isola - afferma il chief commercial officer della compagnia, Jason McGuinness -. Dopo la recente decisione della Regione Friuli-Venezia Giulia di abolire l’addizionale municipale dal 1° gennaio 2024, Ryanair ha aperto una nuova base a Trieste con una crescita del 50% per l'estate '24, nell’ambito di una visione condivisa con la Regione per ridurre i costi di accesso e raddoppiare passeggeri e turismo in entrata nei prossimi 5 anni. Ora tocca al governo sardo abolire l’addizionale municipale, che non esiste in isole turistiche simili come le Canarie, le Baleari, Cipro o Malta, perché questa tassa eccessiva sta ostacolando la crescita della connettività e del settore turistico dell'Isola. Se l’addizionale municipale venisse abolita, siamo pronti a rispondere come abbiamo fatto a Trieste, accelerando la connettività e la crescita del turismo sull’Isola, aggiungendo oltre 2 milioni di passeggeri in più all’anno (+50% di crescita), lanciando una nuova base nel Nord della Sardegna, creando oltre 1.500 nuovi posti di lavoro e lanciando nuove rotte verso mercati chiave come Germania, Francia, Regno Unito e Nord Europa». Silvio Pippobello, ad Geasar e Sogeaal, ha aggiunto: «L’espansione del network di Alghero e l’ingresso del vettore nello scalo di Olbia consentiranno nei prossimi anni di ampliare il ventaglio dei mercati serviti e di ridurre la stagionalità dei flussi nel Nord Sardegna. Questo importante risultato è frutto della collaborazione sinergica tra le due società di gestione degli aeroporti di Alghero e Olbia e dalla capacità di Ryanair di individuare nel Nord Sardegna una destinazione strategica per il suo sviluppo futuro». [post_title] => Ryanair sbarca a Olbia, alla conquista del Nord Sardegna [post_date] => 2024-01-31T14:31:56+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706711516000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459719 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per la stagione 2024, l’iniziativa Treni della Neve, nata dalla collaborazione fra Trenord e Snowit, si arricchisce di tre nuove destinazioni. Da quest’anno infatti, oltre ai comprensori di Aprica&Corteno e Valmalenco, sarà possibile raggiungere anche Madesimo, Piani di Bobbio e Domobianca. Il pacchetto treno+navetta+skipass oltre ai servizi compresi negli itinerari con Trenord può essere ulteriormente personalizzato grazie all’utilizzo della piattaforma Snowit che aggrega tutti i servizi legati alla montagna e agli sport invernali. Gli amanti della montagna possono trovare così ulteriori opzioni per la propria giornata sulle piste: la prenotazione di una lezione di sci, il noleggio dell’attrezzatura, l’alloggio e molto altro. Il tutto, con la garanzia di affidarsi a un partner specializzato. «Crediamo molto nello sviluppo dell’utilizzo del treno per raggiungere le destinazioni turistiche durante il fine settimana, pratica già ben diffusa all’estero. E che offre molteplici vantaggi, prima di tutto in termini di sostenibilità ambientale, ma anche di convenienza e di praticità, sollevando l’utente da questioni come la ricerca del parcheggio o le code per il rientro in città. Inoltre i servizi complementari in vendita su Snowit rappresentano un grande valore aggiunto per il cliente» ha dichiarato Riccardo Maggioni, co-fondatore e direttore generale di Snowit. Le destinazioni dei Treni della Neve I biglietti integrati treno+navetta+skipass portano i viaggiatori senz’auto fino ai comprensori sciistici lombardi e piemontesi, per una o due giornate sugli sci. Queste proposte, personalizzabili con l’aggiunta di altri servizi, sono disponibili sul sito Trenord, nella sezione dedicata alle “Gite in treno” e su Snowit. Aprica&Corteno Il biglietto integrato per Aprica&Corteno comprende il viaggio andata e ritorno in treno da qualsiasi stazione della Lombardia a Tresenda-Aprica-Teglio, il percorso in navetta fino agli impianti sciistici di Aprica, e lo skipass. È possibile scegliere fra il biglietto singolo giornaliero a 60 euro e quello bigiornaliero a 88 euro; in alternativa, è disponibile un pacchetto adulto+ragazzo (di età compresa tra i 4 e i 13 anni) a 105 euro per un giorno e 161 euro per due giorni. Valmalenco Anche chi vuole sciare in Valmalenco ha quattro opzioni: il biglietto singolo giornaliero a 60 euro, quello bigiornaliero a 88 euro, il biglietto adulto+ragazzo giornaliero a 105 euro e quello bigiornaliero a 161 euro. Chi non scia e ama passeggiare nella neve può invece optare per un pacchetto dedicato, a 60 euro, che comprende il viaggio andata e ritorno in treno fino a Sondrio, l’itinerario in navetta, il biglietto per la Snow Eagle, la più grande funivia d’Europa, e il noleggio di ciaspole. Madesimo Novità di questa stagione, la proposta per Madesimo, in Valchiavenna, comprende il viaggio in treno da tutta la Lombardia a Chiavenna, lo shuttle per gli impianti e lo skipass giornaliero. Due i biglietti disponibili: il biglietto giornaliero singolo, al costo di 60 euro, e quello adulto+ragazzo, al costo di 105 euro. L’offerta è valida solo la domenica e i festivi. Piani di Bobbio Il nuovo biglietto, in vendita dal 15 gennaio, comprende al costo di 49 euro il viaggio andata/ritorno da tutta la Lombardia a Lecco, la navetta dalla stazione al Piazzale della Cabinovia di Barzio e lo skipass giornaliero per l’accesso agli impianti.Il biglietto si può utilizzare nei soli giorni feriali. Domobianca Sono disponibili dal 18 gennaio i biglietti integrati per raggiungere in treno da tutta la Lombardia la stazione di Domodossola, salire a bordo di uno shuttle diretto agli impianti di Domobianca e godersi una giornata sugli sci con uno skipass giornaliero. È possibile acquistare il ticket per un giorno feriale al prezzo di 43 euro e per un giorno festivo al prezzo di 49 euro. Dallo scorso mese di dicembre ad oggi sono oltre 1700 le persone che hanno scelto di raggiungere le piste da sci in treno anziché in auto. E più di 500 le auto che non hanno circolato sulle strade per andare a sciare. «Forti del successo dell’iniziativa avviata lo scorso anno, abbiamo deciso di rinnovare anche per il 2024 la collaborazione con Snowit - ha dichiarato Leonardo Cesarini di Trenord - per offrire agli amanti dello sci la possibilità di raggiungere i comprensori sciistici della Lombardia e del Piemonte senza dover utilizzare l'automobile. Promuovendo così un turismo più green e sostenibile anche dal punto di vista economico». [gallery ids="459724,459725,459703"] [post_title] => Treni della Neve: le tre nuove destinazioni della stagione 2024 [post_date] => 2024-01-22T09:10:49+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => sport-invernali [1] => treni [2] => turismo-invernale ) [post_tag_name] => Array ( [0] => sport invernali [1] => treni [2] => turismo invernale ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705914649000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459699 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_459702" align="alignleft" width="300"] Da sinistra Stefano Colombo di Uvet, Riccardo Maggioni, di Snowit e Leonardo Cesarini, di Trenord[/caption] È stata presentata ieri a Milano la seconda edizione dei Treni della Neve, nata dalla collaborazione fra Trenord e Snowit. Già dallo scorso mese di dicembre infatti, grazie a questa iniziativa, gli appassionati di sci ed escursioni sulla neve possono raggiungere le mete sciistiche dei comprensori lombardi e piemontesi direttamente con il treno, senza usare l’auto. L’offerta treno + navetta + ski pass, che fino allo scorso anno permetteva di raggiungere i comprensori di Aprica&Colteno e Valmalenco, da quest’anno si è ulteriormente arricchita con 3 nuove destinazioni: i Piani di Bobbio e Madesimo per la Lombardia,e la new entry piemontese Domobianca. «Se vogliamo davvero un futuro più sostenibile, la scelta del treno e del mezzo pubblico in generale deve diventare la prima opzione anche per gli spostamenti legati al tempo libero e al turismo. È questo quindi l’obiettivo della collaborazione con Snowit, che per il secondo anno ci vede impegnati nella promozione di un turismo invernale più green e conveniente» ha dichiarato Leonardo Cesarini, direttore commerciale di Trenord. Oltre 1700 i clienti che da dicembre ad oggi hanno già raggiunto le località sciistiche aderendo all’offerta “treni della neve”, grazie anche a tariffe più convenienti che permettono con un sistema di biglietti integrati di acquistare un pacchetto completo che comprende, oltre al treno, tutti i servizi utili per una giornata sulla neve. La comodità di raggiungere i comprensori sciistici senza dover spostare l’auto, oltre a un transfer dedicato che dalla stazione di arrivo porta in poco tempo direttamente sulle piste, è sicuramente tra i motivi del successo di questa iniziativa. Che da quest’anno punta molto sul target giovanile, grazie a una campagna di comunicazione mirata che ha l’obiettivo di invitare i giovani a trascorrere una giornata sulla neve, senza ricorrere all’automobile. «I servizi complementari in vendita su Snowit rappresentano un grande valore aggiunto per il cliente. Sulla nostra app infatti, - commenta Riccardo Maggioni, direttore generale e co-fondatore di Snowit - è possibile noleggiare gli sci o le ciaspole, acquistare lo skipass, prenotare una lezione con il maestro di sci, acquistare un ingresso alle terme, prenotare una stanza in hotel, e anche attivare un’assicurazione. Sulla piattaforma gli amanti della neve possono quindi costruirsi un pacchetto personalizzato, eliminando totalmente la coda in cassa, e ottimizzando così il tempo da trascorrere sulle piste». [gallery ids="459703,459704,459705"] [gallery ids="459710,459711"] [post_title] => Prossima fermata neve: Trenord e Snowit insieme per un turismo invernale sostenibile [post_date] => 2024-01-19T09:05:03+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => sci [1] => turismo-invernale ) [post_tag_name] => Array ( [0] => sci [1] => turismo invernale ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705655103000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459561 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Analisi Eurostat. Nel 2023, il turismo nell’Ue ha continuato a mostrare segni di ripresa dalla pandemia di Covid-19. Il numero stimato di pernottamenti nelle strutture ricettive turistiche nel 2023 ha raggiunto i 2,92 miliardi, superando dell’1,6% il livello pre-pandemia del 2019 (2,87 miliardi) e stabilendo un anno record per il settore ricettivo dell’Ue. Nel 2023 sono stati trascorsi 171 milioni di pernottamenti in più rispetto al 2022 (+6,3%), trainati principalmente da un aumento dei pernottamenti degli ospiti internazionali (+146 milioni) e in misura minore da un aumento dei pernottamenti degli ospiti nazionali (+ 25 milioni). I livelli di turismo (in termini di pernottamenti) erano superiori del 25% rispetto a dieci anni prima (2013: 2,33 miliardi di pernottamenti). Queste informazioni provengono dalle prime stime sul turismo pubblicate oggi da Eurostat (basate sui dati mensili di gennaio-ottobre o novembre 2023, a seconda di ciascun paese). L'articolo presenta una serie di risultati tratti dall'articolo più dettagliato Statistics Explained.  Rispetto al 2022 quasi tutti i membri dell’Ue hanno registrato un aumento nel 2023, solo il Lussemburgo ha registrato un leggero calo (-0,1%). A Malta e Cipro la crescita ha superato il 20% e in altri 8 membri dell’UE ha superato il 10% (Slovacchia, Lettonia, Bulgaria, Austria, Repubblica Ceca, Portogallo, Romania e Grecia). In termini assoluti, l'aumento maggiore dei pernottamenti è stato osservato in Germania (+32,8 milioni di pernottamenti) e Spagna (+32,3 milioni di pernottamenti).   [post_title] => Eurostat: in Europa superati i livello di flussi turistici rispetto al 2019 [post_date] => 2024-01-17T10:51:49+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705488709000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459398 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Airways è di nuovo a caccia di personale in Italia da inserire nel team di cabin crew, in parallelo all'espansione del network globale che ad oggi conta più di 170 destinazioni collegate dallo scalo di Doha (da ultimo la rotta su Venezia che sarà operativa da giugno e quella di Amburgo da luglio). Appuntamento quindi a Roma con il walk-in recruitment day di sabato 3 febbraio presso Aleph Rome Hotel - Curio Collection by Hilton. L'iniziativa rientra nei piani della compagnia aerea di continuare a investire in talenti altamente motivati per offrire la sua leggendaria ospitalità e un servizio di classe mondiale, creando esperienze memorabili per i clienti, come dimostrano gli innumerevoli premi che continua a ricevere (World's Best Business Class, Best Airline in the Middle East, World's Best Business Class Lounge e World's Best Business Class Lounge Dining). Oltre a programmi di formazione, il personale di bordo potrà viaggiare in oltre 170 destinazioni in tutto il mondo con il supporto dei migliori benefit del settore, offerti dalla pluripremiata compagnia aerea che da aprile a settembre 2023, ha trasportato oltre 19 milioni di passeggeri, attraverso l'aeroporto  internazionale di Hamad, votato da Skytrax come "World’s Best Airport’. [post_title] => Qatar Airways seleziona personale di bordo a Roma, il prossimo 3 febbraio [post_date] => 2024-01-15T12:15:11+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705320911000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1701" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":6,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":128,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462003","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Abu Dhabi International Airport cambia nome e diventa Zayed International Airport, in onore del padre fondatore degli Emirati Arabi Uniti, lo sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan. Il nuovo nome racchiude la ricchezza della cultura emiratina e del patrimonio arabo.\r\nCon il Terminal A, Zayed International Airport dispone di uno dei terminal più grandi al mondo in grado di accogliere fino a 45 milioni di passeggeri all’anno e di segnare una nuova era per i trasporti e le infrastrutture aeronautiche di Abu Dhabi e degli Emirati Arabi Uniti. Nei primi 60 giorni dalla piena operatività del Terminal A, lo scalo ha accolto 4,48 milioni di passeggeri con 1,21 milioni di arrivi, 1,22 milioni di partenze, 2 milioni di trasferimenti e oltre 24.000 voli. L'aeroporto ha proposto un network di 117 destinazioni nel dicembre 2023 con un aumento del 20% rispetto alle 100 città del 2022, grazie a una rete di compagnie aeree in rapida crescita composta da 28 vettori internazionali.\r\nCon strutture all'avanguardia a livello mondiale, tra cui la tecnologia biometrica per snellire il processo di screening e imbarco, 35.000 metri quadrati di spazio per la vendita al dettaglio e f&b e 163 punti vendita per i passeggeri per fare acquisti, cenare e divertirsi, il Terminal A pone l'esperienza dei passeggeri al centro delle operazioni. Dall'apertura del terminal nel novembre 2023 sono stati raggiunti numerosi traguardi operativi, tra cui la fornitura di un certo livello di servizio per i viaggiatori e l'attrazione di un gruppo crescente di compagnie aeree internazionali.\r\nNel complesso, i risultati del traffico passeggeri di Abu Dhabi Airports per il 2023 mostrano un aumento significativo della domanda di passeggeri. Un totale di 22.935.316 passeggeri ha volato attraverso uno dei cinque aeroporti commerciali di Abu Dhabi tra il 1° gennaio e il 31 dicembre, per un aumento della domanda del 44,5% rispetto al 2022. Per il 2024 e oltre, Abu Dhabi Airports prevede un'ulteriore crescita del traffico passeggeri e merci, con l'offerta di aviazione potenziata di Zayed International Airport al centro di questa prospettiva positiva.\r\n«Zayed International Airport è la porta d’accesso alla condivisione di Abu Dhabi e il suo patrimonio con il mondo, accogliendo i viaggiatori all’insegna dei valori di connettività, innovazione e sostenibilità - ha sottolineato Elena Sorlini, managing director e ceo di Abu Dhabi Airports -. Grazie al lavoro e alla dedizione dei nostri dipendenti, dei nostri partner e di tutti coloro che sono stati coinvolti, il 2023 è stato un anno estremamente positivo per Abu Dhabi Airports. Sono particolarmente orgogliosa del fatto che, sin dalla sua apertura, le operazioni del Terminal A abbiano avuto un grande successo. Ai passeggeri viene offerta un’esperienza di viaggio autentica, inclusiva e continua radicata nel patrimonio culturale emiratino dell’ospitalità e alimentata da una tecnologia all’avanguardia».\r\n[gallery ids=\"462006,462007,462005\"]\r\n ","post_title":"Abu Dhabi: lo scalo cambia nome e diventa Zayed International Airport","post_date":"2024-02-22T09:15:52+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708593352000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461586","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con una flotta di 261 aeromobili (passeggeri e merci) e 19 jet executive aziendali, Qatar Airways, che ha vinto per la decima volta il premio \"Miglior Business Class al mondo\", conferma anche per il 2024 un rapido piano di espansione.\r\n\r\nLe attuali 170 rotte tra Africa, America, Asia e Pacifico, Medio Oriente ed Europa verranno integrate quest'anno con numerose nuove destinazioni: AlUla (Arabia Saudita), Chittagong (Bangladesh), Giuba (Sudan), Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo), Neom e Tabuk (Arabia Saudita), Amburgo (Germania), Trabzon (Turchia) e Tolosa (Francia).\r\n\r\n«Nel 2023 siamo stati premiati come \"Migliore compagnia aerea del Medio Oriente\", \"Miglior lounge di Business Class al mondo\" e \"Miglior ristorazione in lounge di Business Class al mondo\", premi che ci spingono ad andare avanti con orgoglio in questa rapida espansione che coinvolge anche l'aeroporto internazionale di Doha» ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways.\r\n\r\nTra gli highlights 2024 l’espansione della rete in Arabia Saudita, 3 voli settimanali in Indonesia  a bordo del Boeing 787-8. E inoltre uno sviluppo della collezione Privilege Club, con una nuova piattaforma per consentire ai membri di accedere a esperienze esclusive.\r\n\r\nCon Qatar Airways Holidays la compagnia  'assiste' i tifosi dell'Inter in tutto il mondo con nuovi pacchetti viaggio dedicati. E l'Official Global Airline Partner di FC Internazionale Milano sta creando esperienze eccezionali per i fan che vogliono visitare lo Stadio San Siro.\r\n\r\n[gallery ids=\"461588,461591,461593\"]","post_title":"Qatar Airways in allungo sul 2024 con una serie di nuove rotte","post_date":"2024-02-16T09:30:01+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["aerei","qatar","qatar-airways"],"post_tag_name":["aerei","Qatar","qatar airways"]},"sort":[1708075801000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461435","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461441\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Ing. Badr Mohammed Al-Meer GCEO di Qatar Airways e S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, Presidente di Qatar Tourism[/caption]\r\n\r\nUn media tour con giornalisti trade provenienti da tutto il mondo quello organizzato da Qatar Airways, Discover Qatar e Visit Qatar, con l’obiettivo di far vivere esperienze nuove e promuovere il fascino del piccolo stato peninsulare affacciato sul Golfo Persico.\r\nModernità e tradizione, paesaggi mozzafiato e cultura araba autentica fanno del Qatar una terra ricca di fascino, che si sta rapidamente affermando come una destinazione turistica di primaria importanza. Grazie anche ai numerosissimi collegamenti del vettore di bandiera, Qatar Airways.\r\n\r\n«L’obiettivo di Qatar Airways e Qatar Tourism è quello di rendere Doha una destinazione imperdibile con esperienze di viaggio uniche - ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways, alla conferenza stampa del media tour che si è svolta presso il Mohammed Bin Jassim House - Msheireb Museums - Nel 2024 lavoreremo per espandere ulteriormente la nostra rete, con la ripresa su Venezia e una nuova rotta per Amburgo, insieme all’aumento delle frequenze su varie rotte internazionali. Ci impegniamo a creare esperienze di viaggio indimenticabili che trasformeranno il tempo di transito e l'esperienza aeroportuale stessa. Guardando al futuro, sono fiducioso che il Qatar sia destinato a diventare la principale destinazione di scalo a livello globale».\r\n\r\nI pacchetti scalo di Discover Qatar offrono cinque interessanti opzioni per i viaggiatori che intraprendono il loro viaggio sul network di oltre 170 destinazioni: Standard (scelta tra hotel 4 stelle), Premium (scelta tra hotel a 5 stelle), Premium con accesso alla spiaggia (scelta di hotel a 5 stelle con accesso a Doha Sands Beach, West Bay), Lusso (scelta di hotel 5 stelle lusso con colazione inclusa), Spiaggia all-inclusive (scelta di hotel a 5 stelle con colazione inclusa e accesso alla spiaggia all-inclusive di Doha Sands Beach, West Bay). Tutti questi pacchetti includono 24 strutture per il check-in in modo che gli ospiti possano sfruttare al massimo il loro tempo in Qatar: Inoltre possono essere personalizzati con opzioni aggiuntive tra cui assistenza aeroportuale, trasferimenti e una serie di tour ed esperienze per migliorare il loro soggiorno, come city tour e tour nel deserto.\r\n\r\n«L'offerta 'Stopover in Qatar' è testimonianza della proficua collaborazione tra Qatar Tourism e Qatar Airways, per offrire ai viaggiatori l'opportunità di espandere la loro esperienza di destinazione ed esplorare questo straordinario paese. Riconoscendo la ricchezza e la diversità del turismo del Qatar, crediamo che questo pacchetto sarà di grande valore per i turisti con un tempo limitato» ha commentato S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, presidente di Qatar Tourism durante la conferenza stampa.\r\n\r\nIl media tour dei giorni scorsi ha  fatto vivere ai giornalisti una serie di experience in perfetto stile locale: una visita al nuovo parco acquatico Meryal Waterpark con la sua iconica torre di scivoli alta 85 metri, la finale di calcio della coppa d’Asia presso il tecnologico stadio dorato di Lusail, un pranzo al trendy B12 beach club Doha, la visita alla 20° mostra di gioielli e orologi al DECC Doha Excibition Convention Center, un pomeriggio all’International food festival al Bidda Park con dining in the sky, la cena sospesi a 40 metri d’altezza con vista sullo skyline notturno illuminato.\r\n\r\nTra le novità anche il nuovo resort di lusso di proprietà della compagnia aerea, “Our Habitas Ras Abrouq”. Situato ai margini della Riserva della Biosfera di Al-Reem, protetta dall'UNESCO, Our Habitas Ras Abrouq offre un’esperienza unica di lusso per l’anima in ville vista mare, circondate da deserto. La partnership tra Our Habitas e Qatar Airways consente ai viaggiatori di lusso in cerca di nuove esperienze di scoprire le meraviglie naturali del paese. E anche godere di esperienze di viaggio trasformative attraverso mostre d'arte, esperienze culinarie locali, offerte di benessere innovative, concerti, sport, e molto altro.\r\n\r\n[gallery ids=\"461447,461442,461448,461446,461445,461443\"]","post_title":"Il Qatar punta a diventare destinazione leader del turismo di lusso, tra modernità e tradizione","post_date":"2024-02-14T11:18:21+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["discover-qatar","qatar","qatar-airways"],"post_tag_name":["discover qatar","Qatar","qatar airways"]},"sort":[1707909501000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460809","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" La Liguria presenta  le campagne di promozione e comunicazione per la prima parte del 2024 che arriveranno fino a fine luglio, con la prevista riapertura della Via dell’Amore. Il sentiero patrimonio Unesco simbolo delle Cinque Terre e della Liguria nel mondo tornerà fruibile dopo anni di chiusura e importanti lavori di recupero e messa in sicurezza.\r\n\r\n«C’è voglia di Italia e c’è grande voglia di Liguria - spiega il presidente della regione Liguria Giovanni Toti -, una regione i cui indicatori stanno tutti crescendo. Nel 2023 è fortemente aumentato il turismo straniero, mentre gli italiani sono ben presenti ormai da qualche stagione. Quest’anno sarà straordinario, con la riapertura della storica Via dell’Amore, dopo tanti anni di chiusura e un lavoro complesso anche da un punto di vista ingegneristico. Quest’estate quindi riapriremo al turismo uno dei simboli della Liguria a cui è dedicata anche la nostra cartolina istituzionale al Festival di Sanremo. In questi anni è cresciuto un turismo sempre più destagionalizzato, che fa della Liguria una meta ambita non solo per il suo mare, il più bello d’Italia, ma anche per la sua arte, per i suoi parchi, per il suo outdoor, per cui siamo tra i leader del Paese, senza dimenticare il traino fondamentale del nostro agroalimentare con un boom di vendite dei nostri prodotti, dal pesto al vino. Tutto si incrocia con quella nautica da diporto per cui la Liguria è diventata, con il suo Salone Nautico, i suoi porti e i suoi cantieri, la capitale mondiale. La Liguria è un modello di sviluppo integrato che ci sta dando tante soddisfazioni e le sta dando ai liguri visto che l’occupazione è ai massimi di tutti i tempi».\r\n\r\n«Dopo essere stati ad Utrecht e a Madrid a gennaio, proseguiamo le campagne promozionali del 2024 con la nostra presenza ad un'altra importantissima fiera internazionale come la Bit di Milano – dice Augusto Sartori, assessore regionale al Turismo -. Il nostro obiettivo è confermare e, perché no, migliorare l'ottimo risultato conseguito dalla Liguria nel corso del 2023. Per la prima volta in assoluto abbiamo avuto in un anno oltre 16 milioni di presenze turistiche con una crescita del 3,5% rispetto al 2022, di questi è stata notevole la presenza di turisti stranieri pari a 7,2 milioni, +9,4% sull'anno precedente. Confermato che i lombardi (3,2 milioni) e i piemontesi (2,7 milioni) sono stati i turisti più numerosi e che ai primi posti tra gli stranieri abbiamo avuto sempre i tedeschi (1,5 milioni, +5,5%) e francesi (1 milione, +4%), sono da segnalare delle interessanti novità. Notevole, ad esempio, è stata la crescita dei turisti statunitensi (+25%) che hanno raggiunto quota 540 mila, dei canadesi (+40%, pari a 110 mila) e degli australiani cresciuti addirittura del 157% con 150 mila presenze nel 2023. Segnalo anche il ritorno, dopo anni di calo post Brexit, dei turisti britannici che sono stati 265 mila per un incremento del 13%. Abbiamo infine registrato anche presenze in forte crescita percentuale di turisti provenienti dalla Cina (+101%), dal Giappone (+64%), dalla Corea del Sud (+73,5%) e dall'India (+35,8%). Questi ultimi sono mercati 'nuovi' per la Liguria nei quali abbiamo messo in preventivo di andare a promuovere il brand Liguria».\r\n\r\n ","post_title":"La Liguria presenta le campagne di promozione e comunicazione","post_date":"2024-02-13T11:11:02+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1707822662000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460534","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con l'aggiunta di Olbia al network (30° aeroporto italiano), l'estate Ryanair sul Nord della Sardegna conta quest'anno 11 nuove rotte con la low cost che opererà verso tutti e tre gli aeroporti sardi.\r\nNel dettaglio, saranno 10 le nuove rotte da Olbia: tre domestiche per Milano Bergamo, Trieste e Bologna e sette internazionali per Dublino, Londra Stansted, Parigi, Bruxelles, Copenaghen, Cracovia e Vienna, per un totale di oltre 60 voli settimanali. Su Alghero, invece, sono previsti più di 170 voli settimanali e 23 rotte (inclusa una nuova per Francoforte Hahn), che rappresentano una crescita del +12% per l'estate. \r\n«Quest’estate offriremo un operativo record dal Nord Sardegna con oltre 230 voli settimanali su 33 rotte, trasportando oltre 1,2 milioni di passeggeri da/per il Nord dell’Isola - afferma il chief commercial officer della compagnia, Jason McGuinness -. Dopo la recente decisione della Regione Friuli-Venezia Giulia di abolire l’addizionale municipale dal 1° gennaio 2024, Ryanair ha aperto una nuova base a Trieste con una crescita del 50% per l'estate '24, nell’ambito di una visione condivisa con la Regione per ridurre i costi di accesso e raddoppiare passeggeri e turismo in entrata nei prossimi 5 anni. Ora tocca al governo sardo abolire l’addizionale municipale, che non esiste in isole turistiche simili come le Canarie, le Baleari, Cipro o Malta, perché questa tassa eccessiva sta ostacolando la crescita della connettività e del settore turistico dell'Isola.\r\nSe l’addizionale municipale venisse abolita, siamo pronti a rispondere come abbiamo fatto a Trieste, accelerando la connettività e la crescita del turismo sull’Isola, aggiungendo oltre 2 milioni di passeggeri in più all’anno (+50% di crescita), lanciando una nuova base nel Nord della Sardegna, creando oltre 1.500 nuovi posti di lavoro e lanciando nuove rotte verso mercati chiave come Germania, Francia, Regno Unito e Nord Europa».\r\nSilvio Pippobello, ad Geasar e Sogeaal, ha aggiunto: «L’espansione del network di Alghero e l’ingresso del vettore nello scalo di Olbia consentiranno nei prossimi anni di ampliare il ventaglio dei mercati serviti e di ridurre la stagionalità dei flussi nel Nord Sardegna. Questo importante risultato è frutto della collaborazione sinergica tra le due società di gestione degli aeroporti di Alghero e Olbia e dalla capacità di Ryanair di individuare nel Nord Sardegna una destinazione strategica per il suo sviluppo futuro».","post_title":"Ryanair sbarca a Olbia, alla conquista del Nord Sardegna","post_date":"2024-01-31T14:31:56+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1706711516000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459719","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per la stagione 2024, l’iniziativa Treni della Neve, nata dalla collaborazione fra Trenord e Snowit, si arricchisce di tre nuove destinazioni. Da quest’anno infatti, oltre ai comprensori di Aprica&Corteno e Valmalenco, sarà possibile raggiungere anche Madesimo, Piani di Bobbio e Domobianca.\r\n\r\nIl pacchetto treno+navetta+skipass oltre ai servizi compresi negli itinerari con Trenord può essere ulteriormente personalizzato grazie all’utilizzo della piattaforma Snowit che aggrega tutti i servizi legati alla montagna e agli sport invernali. Gli amanti della montagna possono trovare così ulteriori opzioni per la propria giornata sulle piste: la prenotazione di una lezione di sci, il noleggio dell’attrezzatura, l’alloggio e molto altro. Il tutto, con la garanzia di affidarsi a un partner specializzato.\r\n\r\n«Crediamo molto nello sviluppo dell’utilizzo del treno per raggiungere le destinazioni turistiche durante il fine settimana, pratica già ben diffusa all’estero. E che offre molteplici vantaggi, prima di tutto in termini di sostenibilità ambientale, ma anche di convenienza e di praticità, sollevando l’utente da questioni come la ricerca del parcheggio o le code per il rientro in città. Inoltre i servizi complementari in vendita su Snowit rappresentano un grande valore aggiunto per il cliente» ha dichiarato Riccardo Maggioni, co-fondatore e direttore generale di Snowit.\r\n\r\nLe destinazioni dei Treni della Neve\r\n\r\nI biglietti integrati treno+navetta+skipass portano i viaggiatori senz’auto fino ai comprensori sciistici lombardi e piemontesi, per una o due giornate sugli sci. Queste proposte, personalizzabili con l’aggiunta di altri servizi, sono disponibili sul sito Trenord, nella sezione dedicata alle “Gite in treno” e su Snowit.\r\nAprica&Corteno\r\nIl biglietto integrato per Aprica&Corteno comprende il viaggio andata e ritorno in treno da qualsiasi stazione della Lombardia a Tresenda-Aprica-Teglio, il percorso in navetta fino agli impianti sciistici di Aprica, e lo skipass. È possibile scegliere fra il biglietto singolo giornaliero a 60 euro e quello bigiornaliero a 88 euro; in alternativa, è disponibile un pacchetto adulto+ragazzo (di età compresa tra i 4 e i 13 anni) a 105 euro per un giorno e 161 euro per due giorni.\r\nValmalenco\r\nAnche chi vuole sciare in Valmalenco ha quattro opzioni: il biglietto singolo giornaliero a 60 euro, quello bigiornaliero a 88 euro, il biglietto adulto+ragazzo giornaliero a 105 euro e quello bigiornaliero a 161 euro. Chi non scia e ama passeggiare nella neve può invece optare per un pacchetto dedicato, a 60 euro, che comprende il viaggio andata e ritorno in treno fino a Sondrio, l’itinerario in navetta, il biglietto per la Snow Eagle, la più grande funivia d’Europa, e il noleggio di ciaspole.\r\nMadesimo\r\nNovità di questa stagione, la proposta per Madesimo, in Valchiavenna, comprende il viaggio in treno da tutta la Lombardia a Chiavenna, lo shuttle per gli impianti e lo skipass giornaliero. Due i biglietti disponibili: il biglietto giornaliero singolo, al costo di 60 euro, e quello adulto+ragazzo, al costo di 105 euro. L’offerta è valida solo la domenica e i festivi.\r\nPiani di Bobbio\r\nIl nuovo biglietto, in vendita dal 15 gennaio, comprende al costo di 49 euro il viaggio andata/ritorno da tutta la Lombardia a Lecco, la navetta dalla stazione al Piazzale della Cabinovia di Barzio e lo skipass giornaliero per l’accesso agli impianti.Il biglietto si può utilizzare nei soli giorni feriali.\r\nDomobianca\r\nSono disponibili dal 18 gennaio i biglietti integrati per raggiungere in treno da tutta la Lombardia la stazione di Domodossola, salire a bordo di uno shuttle diretto agli impianti di Domobianca e godersi una giornata sugli sci con uno skipass giornaliero. È possibile acquistare il ticket per un giorno feriale al prezzo di 43 euro e per un giorno festivo al prezzo di 49 euro.\r\n\r\nDallo scorso mese di dicembre ad oggi sono oltre 1700 le persone che hanno scelto di raggiungere le piste da sci in treno anziché in auto. E più di 500 le auto che non hanno circolato sulle strade per andare a sciare.\r\n«Forti del successo dell’iniziativa avviata lo scorso anno, abbiamo deciso di rinnovare anche per il 2024 la collaborazione con Snowit - ha dichiarato Leonardo Cesarini di Trenord - per offrire agli amanti dello sci la possibilità di raggiungere i comprensori sciistici della Lombardia e del Piemonte senza dover utilizzare l'automobile. Promuovendo così un turismo più green e sostenibile anche dal punto di vista economico».\r\n\r\n[gallery ids=\"459724,459725,459703\"]","post_title":"Treni della Neve: le tre nuove destinazioni della stagione 2024","post_date":"2024-01-22T09:10:49+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["sport-invernali","treni","turismo-invernale"],"post_tag_name":["sport invernali","treni","turismo invernale"]},"sort":[1705914649000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459699","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_459702\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra Stefano Colombo di Uvet, Riccardo Maggioni, di Snowit e Leonardo Cesarini, di Trenord[/caption]\r\n\r\nÈ stata presentata ieri a Milano la seconda edizione dei Treni della Neve, nata dalla collaborazione fra Trenord e Snowit.\r\nGià dallo scorso mese di dicembre infatti, grazie a questa iniziativa, gli appassionati di sci ed escursioni sulla neve possono raggiungere le mete sciistiche dei comprensori lombardi e piemontesi direttamente con il treno, senza usare l’auto.\r\n\r\nL’offerta treno + navetta + ski pass, che fino allo scorso anno permetteva di raggiungere i comprensori di Aprica&Colteno e Valmalenco, da quest’anno si è ulteriormente arricchita con 3 nuove destinazioni: i Piani di Bobbio e Madesimo per la Lombardia,e la new entry piemontese Domobianca.\r\n\r\n«Se vogliamo davvero un futuro più sostenibile, la scelta del treno e del mezzo pubblico in generale deve diventare la prima opzione anche per gli spostamenti legati al tempo libero e al turismo. È questo quindi l’obiettivo della collaborazione con Snowit, che per il secondo anno ci vede impegnati nella promozione di un turismo invernale più green e conveniente» ha dichiarato Leonardo Cesarini, direttore commerciale di Trenord.\r\n\r\nOltre 1700 i clienti che da dicembre ad oggi hanno già raggiunto le località sciistiche aderendo all’offerta “treni della neve”, grazie anche a tariffe più convenienti che permettono con un sistema di biglietti integrati di acquistare un pacchetto completo che comprende, oltre al treno, tutti i servizi utili per una giornata sulla neve. La comodità di raggiungere i comprensori sciistici senza dover spostare l’auto, oltre a un transfer dedicato che dalla stazione di arrivo porta in poco tempo direttamente sulle piste, è sicuramente tra i motivi del successo di questa iniziativa. Che da quest’anno punta molto sul target giovanile, grazie a una campagna di comunicazione mirata che ha l’obiettivo di invitare i giovani a trascorrere una giornata sulla neve, senza ricorrere all’automobile.\r\n\r\n«I servizi complementari in vendita su Snowit rappresentano un grande valore aggiunto per il cliente. Sulla nostra app infatti, - commenta Riccardo Maggioni, direttore generale e co-fondatore di Snowit - è possibile noleggiare gli sci o le ciaspole, acquistare lo skipass, prenotare una lezione con il maestro di sci, acquistare un ingresso alle terme, prenotare una stanza in hotel, e anche attivare un’assicurazione. Sulla piattaforma gli amanti della neve possono quindi costruirsi un pacchetto personalizzato, eliminando totalmente la coda in cassa, e ottimizzando così il tempo da trascorrere sulle piste».\r\n\r\n[gallery ids=\"459703,459704,459705\"]\r\n\r\n[gallery ids=\"459710,459711\"]","post_title":"Prossima fermata neve: Trenord e Snowit insieme per un turismo invernale sostenibile","post_date":"2024-01-19T09:05:03+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["sci","turismo-invernale"],"post_tag_name":["sci","turismo invernale"]},"sort":[1705655103000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459561","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Analisi Eurostat. Nel 2023, il turismo nell’Ue ha continuato a mostrare segni di ripresa dalla pandemia di Covid-19. Il numero stimato di pernottamenti nelle strutture ricettive turistiche nel 2023 ha raggiunto i 2,92 miliardi, superando dell’1,6% il livello pre-pandemia del 2019 (2,87 miliardi) e stabilendo un anno record per il settore ricettivo dell’Ue.\r\n\r\nNel 2023 sono stati trascorsi 171 milioni di pernottamenti in più rispetto al 2022 (+6,3%), trainati principalmente da un aumento dei pernottamenti degli ospiti internazionali (+146 milioni) e in misura minore da un aumento dei pernottamenti degli ospiti nazionali (+ 25 milioni).\r\n\r\nI livelli di turismo (in termini di pernottamenti) erano superiori del 25% rispetto a dieci anni prima (2013: 2,33 miliardi di pernottamenti). Queste informazioni provengono dalle prime stime sul turismo pubblicate oggi da Eurostat (basate sui dati mensili di gennaio-ottobre o novembre 2023, a seconda di ciascun paese). L'articolo presenta una serie di risultati tratti dall'articolo più dettagliato Statistics Explained. \r\n\r\nRispetto al 2022 quasi tutti i membri dell’Ue hanno registrato un aumento nel 2023, solo il Lussemburgo ha registrato un leggero calo (-0,1%). A Malta e Cipro la crescita ha superato il 20% e in altri 8 membri dell’UE ha superato il 10% (Slovacchia, Lettonia, Bulgaria, Austria, Repubblica Ceca, Portogallo, Romania e Grecia). In termini assoluti, l'aumento maggiore dei pernottamenti è stato osservato in Germania (+32,8 milioni di pernottamenti) e Spagna (+32,3 milioni di pernottamenti).\r\n\r\n ","post_title":"Eurostat: in Europa superati i livello di flussi turistici rispetto al 2019","post_date":"2024-01-17T10:51:49+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1705488709000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459398","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Qatar Airways è di nuovo a caccia di personale in Italia da inserire nel team di cabin crew, in parallelo all'espansione del network globale che ad oggi conta più di 170 destinazioni collegate dallo scalo di Doha (da ultimo la rotta su Venezia che sarà operativa da giugno e quella di Amburgo da luglio).\r\nAppuntamento quindi a Roma con il walk-in recruitment day di sabato 3 febbraio presso Aleph Rome Hotel - Curio Collection by Hilton.\r\nL'iniziativa rientra nei piani della compagnia aerea di continuare a investire in talenti altamente motivati per offrire la sua leggendaria ospitalità e un servizio di classe mondiale, creando esperienze memorabili per i clienti, come dimostrano gli innumerevoli premi che continua a ricevere (World's Best Business Class, Best Airline in the Middle East, World's Best Business Class Lounge e World's Best Business Class Lounge Dining).\r\nOltre a programmi di formazione, il personale di bordo potrà viaggiare in oltre 170 destinazioni in tutto il mondo con il supporto dei migliori benefit del settore, offerti dalla pluripremiata compagnia aerea che da aprile a settembre 2023, ha trasportato oltre 19 milioni di passeggeri, attraverso l'aeroporto  internazionale di Hamad, votato da Skytrax come \"World’s Best Airport’.","post_title":"Qatar Airways seleziona personale di bordo a Roma, il prossimo 3 febbraio","post_date":"2024-01-15T12:15:11+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1705320911000]}]}}

Lascia un commento