2 October 2022

1693

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Agente di viaggio/direttore tecnico esperienza pluriennale offresi zone La Spezia, Massa, Carrara, Lucca e relative province:
biglietteria aerea Iata e rendicontazione Bsp con relativi attestati;
crs Galileo con relativi attestati corsi base/avanzato;
biglietteria aerea Low cost
biglietteria Fs – Sipax e contabilità ferroviaria;
biglietteria Tirrenia, Moby, Gnv, Corsica/Sardinia Feries, Grimaldi, etc;
biglietteria autobus Eurolines;
vendita pacchetti viaggi, prenotazioni alberghiere e autonoleggio, viaggi su misura, assicurazioni;
utilizzo sistemi teleprenotazione tour operator;
tenuta scritture contabili con emissione fatture ordinarie/74 ter, abbuoni etc;
patente europea del computer per utilizzo sistemi informatici. Contatti: Lina Pierno tel. 333 5656408; piernolina@libero.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431361 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Klm entra nella stagione invernale (28 ottobre 2022- 25 marzo 2023) con un network di 163 destinazioni servite: 92 europee e 71 intercontinentali. Le nuove destinazioni saranno Nantes, Rovaniemi, Aarhus e Katowice. Quest’inverno la compagnia continuerà ad operare i suoi voli per Austin, nuova destinazione introdotta durante l’estate 2022. Rispetto all'operativo dello stesso periodo 2019, Klm aumenta poi in maniera decisa l'offerta posti sulle rotte verso il Nord America.   Nel dettaglio, dal 29 ottobre 2022, Nantes sarà servita 2 volte al giorno, mentre sia Aarhus che Katowice saranno servite con voli quotidiani. La rotta per Rovaniemi sarà operata una volta a settimana, dal 3 dicembre fino al 25 marzo 2023.  In Nord America (Canada, Stati Uniti e Messico), Klm volerà verso 19 destinazioni, con un aumento dell’11% di posti offerti rispetto al 2019. Ad esempio, volerà a Los Angeles 10 volte la settimana quest’inverno, aumentando di 3 voli settimanali la sua offerta rispetto allo scorso inverno. Klm continuerà inoltre ad offrire la meta invernale di Cancun, introdotta nel 2021. Il numero di posti sui voli per i Caraibi (soprattutto le Antille Olandesi) è stato aumentato di più del 20% per quest’inverno. Il Sud America, invece, registra una crescita del 6% della capacità rispetto  al 2021: il vettore opererà voli giornalieri verso Argentina, Brasile, Cile, Colombia e Perù. Il Costa Rica sarà servito con quattro voli settimanali. In Africa, la compagnia introdurrà tre voli in più verso Cape Town: in aggiunta al volo giornaliero diurno sarà offerto un volo notturno tre volte a settimana. Quest’inverno i clienti potranno anche volare a Zanzibar in combinazione con Dar es Salaam. In Asia, spicca la ripresa dei voli diretti verso Tokyo Narita, pur con rotte modificate a causa della chiusura dello spazio aereo russo. Il servizio per Kuala Lumpur verso Giacarta verrà anch’esso operato direttamente quest’inverso e non più via Singapore. Klm ha ripreso a volare per Bangalore e i voli continueranno anche quest’inverno. I voli per la Cina rimarranno limitati per il momento. Klm volerà quiandia Shanghai/Hangzhou tre volte a settimana, con uno stopover a Seoul Incheon. [post_title] => L’inverno di Klm: network di 163 destinazioni. Più 11% la capacità sul Nord America [post_date] => 2022-09-29T14:36:05+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664462165000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431044 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Delta in allungo sulle rotte atlantiche, con un aumento della capacità per l'estate 2023 del +8% rispetto alla stagione 2022. La compagnia aerea offrirà sette nuovi voli (oltre alla ripresa del servizio per Stoccarda e Berlino, entrambi attualmente in vendita), tra cui il collegamento non stop per Ginevra, per la prima volta dal 1993, e quello da Los Angeles a Londra Heathrow e Parigi. Da New York, in particolare, dove il vettore mira a rafforzare la posizione prima compagnia sul mercato interno, decollerà l'operativo più grande di sempre, con oltre 220 partenze settimanali verso 26 destinazioni, tra cui i nuovi voli giornalieri per: Ginevra  (dal 10 aprile), Londra-Gatwick (dal 10 aprile), la ripresa del volo giornaliero per Berlino il 25 maggio. Inoltre, Delta aggiungerà un terzo volo giornaliero (stagionale) per Roma Fiumicino, a partire dal 25 maggio. Con circa 800 voli nel picco della programmazione, Delta è il più grande vettore internazionale ad Atlanta. Per l'estate 2023, decollerà il 9 maggio il servizio trisettimanale per Dusseldorf; il collegamento stagionale, cinque volte a settimana, per Edimburgo e la ripresa del servizio trisettimanale per Stoccarda. Da Los Angeles la compagnia rilancerà collegamenti verso città che non più servite da anni, tra cui l'aggiunta di un volo giornaliero per Parigi a partire dall'8 maggio; e per Londra-Heathrow a partire dal 25 marzo (rotta non più operata dal 2015).       [post_title] => Delta accelera sull'Atlantico per l'estate 23. Terzo volo giornaliero sulla Roma-New York [post_date] => 2022-09-26T08:47:21+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664182041000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430712 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tap Air Portugal propone tante destinazioni in Portogallo e oltre Atlantico a tariffe speciali, da prenotare entro il prossimo 2 ottobre, per partenze fino al 30 giugno 2023. Tra le proposte, il Portogallo da 89 euro, Madeira da 109 euro, Azzorre da 169 euro; 11 destinazioni in Brasile da 419 euro oltre che verso il Nord e Centro America, ad esempio New York da 269 euro. La compagnia consente anche lo Stopover gratis a Lisbona fino a 5 notti, nella tratta di andata oppure di ritorno verso le numerose destinazioni oltreoceano. L’iniziativa è valida anche per Madeira e le Azzorre e dà diritto a una serie di altri vantaggi come tariffe alberghiere esclusive, offerte speciali e sconti presso numerosi partner.  Tap opera 93 voli settimanali dall’Italia con partenze dirette per Lisbona da 6 aeroporti: Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Venezia, Firenze, Bologna e Napoli. Grazie al codeshare con Ita Airways si può partire da altri 11 aeroporti (Brindisi, Bologna, Bari, Catania, Genova, Napoli, Palermo, Lamezia Terme, Torino, Trieste e Verona), mentre l’accordo con Trenitalia permette di avere nello stesso biglietto la combinazione treno ad alta velocità-aereo, iniziando o terminando il viaggio nelle stazioni centrali di numerose città.  [post_title] => Tap Air Portugal incentiva le prenotazioni per viaggiare fino al 30 giugno 2023 [post_date] => 2022-09-20T09:15:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663665338000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430582 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Airways aggiunge capacità posti sui voli da e per Perth, dal prossimo 6 dicembre. La compagnia aerea riporterà infatti sulla rotta da Doha l'A380 - invece del Boeing B777-300er utilizzato finora -, con una configurazione a tre classi di posti a sedere su due ponti e una lounge premium dedicata a bordo. L'aereo potrà trasportare ulteriori 163 passeggeri al giorno, per un totale di 517 posti distribuiti nelle tre cabine: 8 posti in Prima Classe, 48 in Business Class e 461 in Economy Class. L'aggiornamento fa parte della recente partnership strategica tra Qatar Airways e Virgin Australia. L'ampliamento del codeshare espande in modo significativo i network, le lounge e i programmi di fidelizzazione di entrambe le compagnie aeree, portando vantaggi sostanziali e nuove destinazioni disponibili per i viaggiatori. Avviata a settembre 2022, la partnership consente di viaggiare senza interruzioni verso oltre 150 destinazioni attraverso gli ampi network di Qatar Airways e Virgin Australia, creando un nuovo gateway per viaggiare tra Australia, Medio Oriente, Europa e Africa. [post_title] => Qatar Airways aggiunge capacità alla rotta su Perth, dove torna l'A380 [post_date] => 2022-09-16T10:28:49+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663324129000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430561 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aegean è tornata all'utile nel secondo trimestre 2022, dopo aver triplicato i ricavi sulla scia della significativa ripresa della domanda. I ricavi sono saliti a 327 milioni di euro, +201% rispetto all'analogo periodo del 2021.  Il traffico passeggeri è cresciuto del +171% raggiungendo quota 3,3 milioni, con un load factor del 79,2%, 23 punti percentuali in più rispetto al secondo trimestre del 2021. Nei tre mesi da aprile a giugno, Aegean ha operato con livelli di capacità all'86% dei livelli pre-pandemia. Nonostante il costo del carburante più che raddoppiato (rispetto al 2019), il Gruppo ha registrato un utile prima delle imposte di 17,7 milioni di euro e un profitto netto di 10,8 milioni di euro. Complessivamente, nel primo semestre dell'anno, i ricavi consolidati sono aumentati del 193%, il traffico passeggeri del 187% e i posti disponibili del 101% rispetto al primo semestre del 2021. Nel primo semestre del 2022 le perdite al netto delle imposte sono state pari a 27,7 milioni di euro. Commentando i dati del trimestre, il ceo della compagnia Dimitris Gerogiannis, ha sottolineato che "Questo trend positivo è proseguito durante i mesi estivi, dove abbiamo offerto il 98% del numero di posti pre-pandemia e abbiamo raggiunto load factor dell'84% e 3,2 milioni di passeggeri nei due mesi di luglio e agosto, supportando ulteriormente le nostre previsioni di redditività per l'esercizio 2022". [post_title] => Aegean torna all'utile nel secondo trimestre. Oltre 3,2 mln di passeggeri fra luglio e agosto [post_date] => 2022-09-16T09:06:28+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663319188000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 429979 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Premio di produzione più consistente per i dipendenti Gb Viaggi. Per far fronte al caro vita, il to capitolino, che negli ultimi anni ha portato avanti importanti investimenti per la formazione e la valorizzazione delle competenze interne, quest'anno ha deciso di ricompensare ulteriormente i propri collaboratori con una maggiorazione del premio aziendale che va dai 500 ai 1.500 euro, a seconda degli obiettivi raggiunti. “Il gruppo, nonostante gli anni difficili affrontati da tutto il comparto turistico, continua a crescere - commenta Giuseppe Naimo, direttore risorse umane Gb Viaggi -. Il cuore pulsante della nostra azienda e del nostro successo sono le persone. Senza di loro, i risultati non sarebbero stati raggiunti. Ed è per questo che vogliamo riconoscere, in modo concreto, il valore del loro contributo”. Impegno, costanza e duro lavoro hanno portato il tour operator a una crescita esponenziale, che quest’anno ha superato ogni aspettativa con un incremento del +169% sulle presenze nell’ultimo biennio e un +70% in più solo nell’ultimo anno, chiudendo la stagione 2022 con un fatturato di circa 21 milioni di euro. L’incremento del premio di produzione è stato il frutto di un confronto aperto e collaborativo con la Rsu aziendale, nel tentativo di accrescere la qualità della vita di tutti i lavoratori. [post_title] => Gb Viaggi continua a crescere e aumenta il premio di produzione per i dipendenti [post_date] => 2022-09-06T09:12:01+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1662455521000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 429425 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'industria turistica della Grecia marcia a pieno ritmo e saranno proprio le entrate derivanti dal turismo a contribuire ad alleviare l'impatto dell'impennata dei prezzi dell'energia sulla società. Il turismo rappresenta un quinto dell'economia greca e un posto di lavoro su cinque. Secondo quanto dichiarato dal portavoce del governo, Giannis Oikonomou - ripreso da Reuters -  era previsto che quest'anno le entrate del settore avrebbero potuto raggiungere l'80%-90% del livello record registrato nel 2019: ma oggi si spera che si potrà addirittura battere quel record. "A cavallo dei primi giorni di agosto, possiamo vedere che il traffico turistico nel nostro Paese sta registrando un forte slancio, con flussi turistici che superano anche le più ottimistiche previsioni iniziali", ha dichiarato Oikonomou. "Gli introiti del turismo stanno permettendo allo Stato di sostenere ulteriormente la società, colpita dalle crisi energetiche e non solo, e di fornire preziose riserve in vista del prossimo inverno". Gli arrivi stranieri negli aeroporti del Paese hanno raggiunto i 3.481.000 a giugno, con un aumento del 193% rispetto ai 1.190.000 arrivi del giugno dello scorso anno e circa lo stesso livello del giugno 2019. Questa settimana sono attesi oltre 1 milione di visitatori ad Atene. Nel 2019 Grecia aveva ospitato la cifra record di 32 milioni di visitatori, con entrate pari a 18 miliardi di euro. [post_title] => Grecia: la forte ripresa turistica contribuisce ad alleviare i costi della crisi energetica [post_date] => 2022-08-05T11:31:20+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1659699080000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 429298 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_380907" align="alignright" width="300"] Uno scorcio delle Canarie[/caption] Gli arrivi internazionali in Spagna si avvicinano sempre più ai livelli pre-pandemia: nel primo semestre 2022 il Paese ha accolto infatti 30,2 milioni di turisti internazionali che hanno speso 35.769 milioni di euro, l'89% dei livelli pre-pandemia. Secondo i dati elaborati dall'Istituto Nazionale di Statistica (Ine) nel solo mese di giugno sono arrivati in Spagna 7,5 milioni di turisti internazionali, con una spesa totale di 8.993 milioni di euro (93% rispetto a giugno 2019). Inoltre, la spesa media e la durata del soggiorno per viaggiatore superano i livelli raggiunti nello stesso mese pre-pandemia, attestandosi a 1.205 euro, il 10% in più rispetto al 2019, e a 6,9 giorni (6,7 nel 2019). "I dati dimostrano che, nonostante il contesto di incertezza internazionale, la Spagna mantiene la sua competitività e un buon tasso di ripresa e continua a essere la destinazione preferita di milioni di turisti - ha dichiarato il ministro dell'Industria, del Commercio e del Turismo, Reyes Maroto -. Inoltre, manteniamo l'impegno che stiamo portando avanti dal Governo per attrarre un visitatore di qualità superiore, che trovi nuovi spunti e motivazioni durante il suo viaggio ed esperienze, per aumentare la spesa e rimanere più a lungo nel nostro Paese". A giugno, dei 7,5 milioni di visitatori internazionali, praticamente un visitatore su quattro (24,2% del totale) proveniva dal Regno Unito, che è stato il principale mercato di provenienza con quasi 1,8 milioni di turisti, seguito da Germania e Francia. Nei primi sei mesi dell'anno, le località più gettonate per gli arrivi di turisti internazionali sono state la Catalogna con 6 milioni, le Isole Canarie (5,7 milioni) e le Isole Baleari con quasi 5,2 milioni. Per quanto riguarda la spesa totale accumulata nei primi sei mesi, le Isole Canarie rappresentano il 22,6% del totale, seguite dalla Catalogna (17,4%) e dalle Isole Baleari (16,3%). [post_title] => Spagna: 30,2 milioni di turisti stranieri nel primo semestre. Aumentano spesa e durata del soggiorno [post_date] => 2022-08-03T12:08:25+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1659528505000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 428981 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => EasyJet amplia il network tra Italia e Portogallo con l'aggiunta di una nuova rotta da Milano Bergamo per Lisbona, operativa dal 30 ottobre 2022 con tre frequenze alla settimana (lunedì, giovedì e domenica). I biglietti saranno in vendita dal prossimo 15 agosto. Dall'inverno quindi la compagnia effettuerà da Milano Bergamo e Malpensa un totale di quattro rotte verso il Portogallo - incluse quelle per Porto e Madeira - per circa 200 mila posti disponibili, pari ad un incremento del 193% rispetto al 2019. La capitale portoghese si aggiunge al ventaglio di mete internazionali raggiungibili grazie ai voli easyJet dai passeggeri in partenza dall’aeroporto di Milano Bergamo nei prossimi weekend autunnali e festività invernali, che comprende tra l'altro Amsterdam, Parigi e Londra. [post_title] => EasyJet collegherà Milano Bergamo a Lisbona dal 30 ottobre [post_date] => 2022-07-27T12:57:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1658926678000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1693" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":6,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":65,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431361","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Klm entra nella stagione invernale (28 ottobre 2022- 25 marzo 2023) con un network di 163 destinazioni servite: 92 europee e 71 intercontinentali. Le nuove destinazioni saranno Nantes, Rovaniemi, Aarhus e Katowice. Quest’inverno la compagnia continuerà ad operare i suoi voli per Austin, nuova destinazione introdotta durante l’estate 2022. Rispetto all'operativo dello stesso periodo 2019, Klm aumenta poi in maniera decisa l'offerta posti sulle rotte verso il Nord America.\r\n \r\nNel dettaglio, dal 29 ottobre 2022, Nantes sarà servita 2 volte al giorno, mentre sia Aarhus che Katowice saranno servite con voli quotidiani. La rotta per Rovaniemi sarà operata una volta a settimana, dal 3 dicembre fino al 25 marzo 2023. \r\nIn Nord America (Canada, Stati Uniti e Messico), Klm volerà verso 19 destinazioni, con un aumento dell’11% di posti offerti rispetto al 2019. Ad esempio, volerà a Los Angeles 10 volte la settimana quest’inverno, aumentando di 3 voli settimanali la sua offerta rispetto allo scorso inverno. Klm continuerà inoltre ad offrire la meta invernale di Cancun, introdotta nel 2021.\r\nIl numero di posti sui voli per i Caraibi (soprattutto le Antille Olandesi) è stato aumentato di più del 20% per quest’inverno. Il Sud America, invece, registra una crescita del 6% della capacità rispetto  al 2021: il vettore opererà voli giornalieri verso Argentina, Brasile, Cile, Colombia e Perù. Il Costa Rica sarà servito con quattro voli settimanali.\r\n\r\nIn Africa, la compagnia introdurrà tre voli in più verso Cape Town: in aggiunta al volo giornaliero diurno sarà offerto un volo notturno tre volte a settimana. Quest’inverno i clienti potranno anche volare a Zanzibar in combinazione con Dar es Salaam.\r\nIn Asia, spicca la ripresa dei voli diretti verso Tokyo Narita, pur con rotte modificate a causa della chiusura dello spazio aereo russo. Il servizio per Kuala Lumpur verso Giacarta verrà anch’esso operato direttamente quest’inverso e non più via Singapore. Klm ha ripreso a volare per Bangalore e i voli continueranno anche quest’inverno. I voli per la Cina rimarranno limitati per il momento. Klm volerà quiandia Shanghai/Hangzhou tre volte a settimana, con uno stopover a Seoul Incheon.","post_title":"L’inverno di Klm: network di 163 destinazioni. Più 11% la capacità sul Nord America","post_date":"2022-09-29T14:36:05+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664462165000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431044","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Delta in allungo sulle rotte atlantiche, con un aumento della capacità per l'estate 2023 del +8% rispetto alla stagione 2022. La compagnia aerea offrirà sette nuovi voli (oltre alla ripresa del servizio per Stoccarda e Berlino, entrambi attualmente in vendita), tra cui il collegamento non stop per Ginevra, per la prima volta dal 1993, e quello da Los Angeles a Londra Heathrow e Parigi.\r\n\r\nDa New York, in particolare, dove il vettore mira a rafforzare la posizione prima compagnia sul mercato interno, decollerà l'operativo più grande di sempre, con oltre 220 partenze settimanali verso 26 destinazioni, tra cui i nuovi voli giornalieri per: Ginevra  (dal 10 aprile), Londra-Gatwick (dal 10 aprile), la ripresa del volo giornaliero per Berlino il 25 maggio. Inoltre, Delta aggiungerà un terzo volo giornaliero (stagionale) per Roma Fiumicino, a partire dal 25 maggio.\r\n\r\nCon circa 800 voli nel picco della programmazione, Delta è il più grande vettore internazionale ad Atlanta. Per l'estate 2023, decollerà il 9 maggio il servizio trisettimanale per Dusseldorf; il collegamento stagionale, cinque volte a settimana, per Edimburgo e la ripresa del servizio trisettimanale per Stoccarda.\r\n\r\nDa Los Angeles la compagnia rilancerà collegamenti verso città che non più servite da anni, tra cui l'aggiunta di un volo giornaliero per Parigi a partire dall'8 maggio; e per Londra-Heathrow a partire dal 25 marzo (rotta non più operata dal 2015).\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Delta accelera sull'Atlantico per l'estate 23. Terzo volo giornaliero sulla Roma-New York","post_date":"2022-09-26T08:47:21+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664182041000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430712","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tap Air Portugal propone tante destinazioni in Portogallo e oltre Atlantico a tariffe speciali, da prenotare entro il prossimo 2 ottobre, per partenze fino al 30 giugno 2023. Tra le proposte, il Portogallo da 89 euro, Madeira da 109 euro, Azzorre da 169 euro; 11 destinazioni in Brasile da 419 euro oltre che verso il Nord e Centro America, ad esempio New York da 269 euro.\r\n\r\nLa compagnia consente anche lo Stopover gratis a Lisbona fino a 5 notti, nella tratta di andata oppure di ritorno verso le numerose destinazioni oltreoceano. L’iniziativa è valida anche per Madeira e le Azzorre e dà diritto a una serie di altri vantaggi come tariffe alberghiere esclusive, offerte speciali e sconti presso numerosi partner. \r\nTap opera 93 voli settimanali dall’Italia con partenze dirette per Lisbona da 6 aeroporti: Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Venezia, Firenze, Bologna e Napoli. Grazie al codeshare con Ita Airways si può partire da altri 11 aeroporti (Brindisi, Bologna, Bari, Catania, Genova, Napoli, Palermo, Lamezia Terme, Torino, Trieste e Verona), mentre l’accordo con Trenitalia permette di avere nello stesso biglietto la combinazione treno ad alta velocità-aereo, iniziando o terminando il viaggio nelle stazioni centrali di numerose città. ","post_title":"Tap Air Portugal incentiva le prenotazioni per viaggiare fino al 30 giugno 2023","post_date":"2022-09-20T09:15:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663665338000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430582","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Qatar Airways aggiunge capacità posti sui voli da e per Perth, dal prossimo 6 dicembre. La compagnia aerea riporterà infatti sulla rotta da Doha l'A380 - invece del Boeing B777-300er utilizzato finora -, con una configurazione a tre classi di posti a sedere su due ponti e una lounge premium dedicata a bordo. L'aereo potrà trasportare ulteriori 163 passeggeri al giorno, per un totale di 517 posti distribuiti nelle tre cabine: 8 posti in Prima Classe, 48 in Business Class e 461 in Economy Class.\r\n\r\nL'aggiornamento fa parte della recente partnership strategica tra Qatar Airways e Virgin Australia. L'ampliamento del codeshare espande in modo significativo i network, le lounge e i programmi di fidelizzazione di entrambe le compagnie aeree, portando vantaggi sostanziali e nuove destinazioni disponibili per i viaggiatori. Avviata a settembre 2022, la partnership consente di viaggiare senza interruzioni verso oltre 150 destinazioni attraverso gli ampi network di Qatar Airways e Virgin Australia, creando un nuovo gateway per viaggiare tra Australia, Medio Oriente, Europa e Africa.","post_title":"Qatar Airways aggiunge capacità alla rotta su Perth, dove torna l'A380","post_date":"2022-09-16T10:28:49+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663324129000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430561","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aegean è tornata all'utile nel secondo trimestre 2022, dopo aver triplicato i ricavi sulla scia della significativa ripresa della domanda. I ricavi sono saliti a 327 milioni di euro, +201% rispetto all'analogo periodo del 2021. \r\n\r\nIl traffico passeggeri è cresciuto del +171% raggiungendo quota 3,3 milioni, con un load factor del 79,2%, 23 punti percentuali in più rispetto al secondo trimestre del 2021. Nei tre mesi da aprile a giugno, Aegean ha operato con livelli di capacità all'86% dei livelli pre-pandemia.\r\n\r\nNonostante il costo del carburante più che raddoppiato (rispetto al 2019), il Gruppo ha registrato un utile prima delle imposte di 17,7 milioni di euro e un profitto netto di 10,8 milioni di euro. Complessivamente, nel primo semestre dell'anno, i ricavi consolidati sono aumentati del 193%, il traffico passeggeri del 187% e i posti disponibili del 101% rispetto al primo semestre del 2021. Nel primo semestre del 2022 le perdite al netto delle imposte sono state pari a 27,7 milioni di euro.\r\n\r\nCommentando i dati del trimestre, il ceo della compagnia Dimitris Gerogiannis, ha sottolineato che \"Questo trend positivo è proseguito durante i mesi estivi, dove abbiamo offerto il 98% del numero di posti pre-pandemia e abbiamo raggiunto load factor dell'84% e 3,2 milioni di passeggeri nei due mesi di luglio e agosto, supportando ulteriormente le nostre previsioni di redditività per l'esercizio 2022\".","post_title":"Aegean torna all'utile nel secondo trimestre. Oltre 3,2 mln di passeggeri fra luglio e agosto","post_date":"2022-09-16T09:06:28+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663319188000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"429979","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Premio di produzione più consistente per i dipendenti Gb Viaggi. Per far fronte al caro vita, il to capitolino, che negli ultimi anni ha portato avanti importanti investimenti per la formazione e la valorizzazione delle competenze interne, quest'anno ha deciso di ricompensare ulteriormente i propri collaboratori con una maggiorazione del premio aziendale che va dai 500 ai 1.500 euro, a seconda degli obiettivi raggiunti.\r\n\r\n“Il gruppo, nonostante gli anni difficili affrontati da tutto il comparto turistico, continua a crescere - commenta Giuseppe Naimo, direttore risorse umane Gb Viaggi -. Il cuore pulsante della nostra azienda e del nostro successo sono le persone. Senza di loro, i risultati non sarebbero stati raggiunti. Ed è per questo che vogliamo riconoscere, in modo concreto, il valore del loro contributo”.\r\n\r\nImpegno, costanza e duro lavoro hanno portato il tour operator a una crescita esponenziale, che quest’anno ha superato ogni aspettativa con un incremento del +169% sulle presenze nell’ultimo biennio e un +70% in più solo nell’ultimo anno, chiudendo la stagione 2022 con un fatturato di circa 21 milioni di euro.\r\n\r\nL’incremento del premio di produzione è stato il frutto di un confronto aperto e collaborativo con la Rsu aziendale, nel tentativo di accrescere la qualità della vita di tutti i lavoratori.","post_title":"Gb Viaggi continua a crescere e aumenta il premio di produzione per i dipendenti","post_date":"2022-09-06T09:12:01+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1662455521000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"429425","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'industria turistica della Grecia marcia a pieno ritmo e saranno proprio le entrate derivanti dal turismo a contribuire ad alleviare l'impatto dell'impennata dei prezzi dell'energia sulla società.\r\n\r\nIl turismo rappresenta un quinto dell'economia greca e un posto di lavoro su cinque. Secondo quanto dichiarato dal portavoce del governo, Giannis Oikonomou - ripreso da Reuters -  era previsto che quest'anno le entrate del settore avrebbero potuto raggiungere l'80%-90% del livello record registrato nel 2019: ma oggi si spera che si potrà addirittura battere quel record.\r\n\r\n\"A cavallo dei primi giorni di agosto, possiamo vedere che il traffico turistico nel nostro Paese sta registrando un forte slancio, con flussi turistici che superano anche le più ottimistiche previsioni iniziali\", ha dichiarato Oikonomou. \"Gli introiti del turismo stanno permettendo allo Stato di sostenere ulteriormente la società, colpita dalle crisi energetiche e non solo, e di fornire preziose riserve in vista del prossimo inverno\".\r\n\r\nGli arrivi stranieri negli aeroporti del Paese hanno raggiunto i 3.481.000 a giugno, con un aumento del 193% rispetto ai 1.190.000 arrivi del giugno dello scorso anno e circa lo stesso livello del giugno 2019. Questa settimana sono attesi oltre 1 milione di visitatori ad Atene.\r\n\r\nNel 2019 Grecia aveva ospitato la cifra record di 32 milioni di visitatori, con entrate pari a 18 miliardi di euro.","post_title":"Grecia: la forte ripresa turistica contribuisce ad alleviare i costi della crisi energetica","post_date":"2022-08-05T11:31:20+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1659699080000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"429298","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_380907\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Uno scorcio delle Canarie[/caption]\r\n\r\nGli arrivi internazionali in Spagna si avvicinano sempre più ai livelli pre-pandemia: nel primo semestre 2022 il Paese ha accolto infatti 30,2 milioni di turisti internazionali che hanno speso 35.769 milioni di euro, l'89% dei livelli pre-pandemia. Secondo i dati elaborati dall'Istituto Nazionale di Statistica (Ine) nel solo mese di giugno sono arrivati in Spagna 7,5 milioni di turisti internazionali, con una spesa totale di 8.993 milioni di euro (93% rispetto a giugno 2019). Inoltre, la spesa media e la durata del soggiorno per viaggiatore superano i livelli raggiunti nello stesso mese pre-pandemia, attestandosi a 1.205 euro, il 10% in più rispetto al 2019, e a 6,9 giorni (6,7 nel 2019).\r\n\r\n\"I dati dimostrano che, nonostante il contesto di incertezza internazionale, la Spagna mantiene la sua competitività e un buon tasso di ripresa e continua a essere la destinazione preferita di milioni di turisti - ha dichiarato il ministro dell'Industria, del Commercio e del Turismo, Reyes Maroto -. Inoltre, manteniamo l'impegno che stiamo portando avanti dal Governo per attrarre un visitatore di qualità superiore, che trovi nuovi spunti e motivazioni durante il suo viaggio ed esperienze, per aumentare la spesa e rimanere più a lungo nel nostro Paese\".\r\n\r\nA giugno, dei 7,5 milioni di visitatori internazionali, praticamente un visitatore su quattro (24,2% del totale) proveniva dal Regno Unito, che è stato il principale mercato di provenienza con quasi 1,8 milioni di turisti, seguito da Germania e Francia.\r\n\r\nNei primi sei mesi dell'anno, le località più gettonate per gli arrivi di turisti internazionali sono state la Catalogna con 6 milioni, le Isole Canarie (5,7 milioni) e le Isole Baleari con quasi 5,2 milioni. Per quanto riguarda la spesa totale accumulata nei primi sei mesi, le Isole Canarie rappresentano il 22,6% del totale, seguite dalla Catalogna (17,4%) e dalle Isole Baleari (16,3%).","post_title":"Spagna: 30,2 milioni di turisti stranieri nel primo semestre. Aumentano spesa e durata del soggiorno","post_date":"2022-08-03T12:08:25+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1659528505000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"428981","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"EasyJet amplia il network tra Italia e Portogallo con l'aggiunta di una nuova rotta da Milano Bergamo per Lisbona, operativa dal 30 ottobre 2022 con tre frequenze alla settimana (lunedì, giovedì e domenica). I biglietti saranno in vendita dal prossimo 15 agosto.\r\nDall'inverno quindi la compagnia effettuerà da Milano Bergamo e Malpensa un totale di quattro rotte verso il Portogallo - incluse quelle per Porto e Madeira - per circa 200 mila posti disponibili, pari ad un incremento del 193% rispetto al 2019.\r\nLa capitale portoghese si aggiunge al ventaglio di mete internazionali raggiungibili grazie ai voli easyJet dai passeggeri in partenza dall’aeroporto di Milano Bergamo nei prossimi weekend autunnali e festività invernali, che comprende tra l'altro Amsterdam, Parigi e Londra.","post_title":"EasyJet collegherà Milano Bergamo a Lisbona dal 30 ottobre","post_date":"2022-07-27T12:57:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1658926678000]}]}}

Lascia un commento