20 June 2024

I francesi di Extendam acquisiscono i Sofitel Rome Villa Borghese e Lisbon Liberdade

[ 0 ]

Doppia operazione per la private equity francese Extendam, che acquisisce i Sofitel Roma Villa Borghese e Lisbon Liberdade, inaugurando in questo modo una nuova partnership con il brand di casa Accor. L’operazione capitolina è stata in particolare finanziata tramite un prestito green emesso dal team milanese di Crédit Agricole Corporate Investment. Come asset manager della struttura capitolina è stata inoltre nominata Ring a Bell Hospitality. Ricavato dalla conversione di un palazzo del diciannovesimo secolo, il Villa Borghese è situato in una zona centrale della città e include 78 camere, un ristorante da 60 posti, un roof terrace, fitness centre e meeting room. L’albergo sarà ora sottoposto a una serie di lavori per migliorarne l’efficienza energetica e ambientale.

Il Sofitel di Lisbona offre invece 163 camere, ristorante, bar, ambienti per banchetti, spazio fitness e aree meeting ed eventi. Sarà sottoposto a un intervento di restyling riguardante le camere, che prevede l’incremento del numero di suite a disposizione degli ospiti, nonché la creazione di una spa. Il deal è stato condotto in collaborazione con Dg Invest, partner di lunga data di Extendam, che sarà pure l’asset manager dell’hotel. Anche in questo caso l’investimento è stato finanziato tramite un prestito green, rilasciato da Caixa Bank e BoncoBpl. Non sono stati rivelati ulteriori dettagli delle due transazioni. Le due operazioni rappresentano i primi investimenti di Extendam a Roma e Lisbona.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469774 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Siamo già pronti». Luigi Corradi, amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, commenta così l'annuncio dell'ingresso di Sncf sui collegamenti Alta Velocità in Italia, programmato per il 2026, a margine dell'inaugurazione questa mattina a Milano della rinnovata FrecciaLounge in Stazione Centrale. Un nuovo competitor sul territorio nazionale per Trenitalia, oltre a Italo. «Sì, arriverà. Dal 2026, vedremo. In realtà non abbiamo un grande bisogno di prepararci. il nostro servizio è riconosciuto dagli italiani come ottimo. Tariffe più concorrenziali «Ma abbiamo anche un treno che percorre la Milano-Parigi e sono gli stessi francesi che ci riconoscono la vera differenza del servizio che noi offriamo sul Frecciarossa. Chiaramente ci sarà un competitor in più in Italia, ma noi siamo pronti». Interrogato sulle possibili ricadute sui livelli tariffari, Corradi spiega: «La competizione, in generale, aiuta i clienti ad avere una scelta diversa. In questo caso, penso che le nostre tariffe siano già concorrenziali, soprattutto se guardiamo il rapporto qualità-prezzo offerto. In ogni caso, elementi che si chiariranno man mano che inizieremo a vedere i francesi in Italia...».  [post_title] => Corradi, Trenitalia, sull'ingresso di Sncf in Italia: «Siamo già pronti» [post_date] => 2024-06-19T13:58:28+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718805508000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469741 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Parte oggi iTeg: l'evento sul turismo enogastronomico e l’hospitality, che fino a domani apre le porte del circolo cittadino di Lecce a esperti, professionisti, operatori del settore, aziende e giornalisti. Tutto ruota intorno all’alta formazione del comparto e alla reciproca conoscenza degli operatori della rete. Panel, masterclass, iSkill, iTalk, laboratori esperienziali, b2e, b2c, convegni e la Green factor challenge special iTeg edition, il fitto programma di eventi all’interno della due giorni, con partecipazione gratuita previa registrazione sul sito, punta a fornire gli strumenti ai fini del miglioramento e dello sviluppo di un turismo specializzato di qualità. Fondamentale in questo sarà l’apporto degli iTalk tra cui il Teg: come Ri-disegnare il turismo enogastronomico, moderato da Barbara Politi, in diverse sessioni che vedono anche la presenza di Cristina Mascanzoni Kaiser, fondatrice di WineHo e Nicola Romanelli, fondatore e presidente di Travel Hashtag; Teg tra target e incoming con la presenza di Ruben Santopietro, founder Visit Italy, Doriana Maltese, consulente e auditor di turismo sostenibile per programmi come Travelife, Alfredo De Liguori, responsabile marketing PugliaPromozione e Paola Puzzovio, founder Teging & iTeg; Comunicare il turismo con Massimo Cicatiello, vice presidente di Fortune Italia, Silvia Famà, founder magazine Cucine d'Italia, Lamberto Funghi, fondatore di Giroviaggiando, rivolta a tutti coloro che accolgono i viaggiatori di turismo enogastronomico. E poi le masterclas,s come quella di Vivere di turismo, gestita da Giuseppe Murina, per formare gli imprenditori dell’extra alberghiero a gestire le risorse economiche per un’offerta rivolta al Teg. E ancora la sostenibilità, grande argomento di iTeg, l'impatto sui territori il futuro del turismo in una prospettiva ottimistica e non in un panel dedicato con Sabrina Cavallo per Aitr e altri esperti internazionali. Interamente pensata e ideata per iTeg è infine la Green Factor Challenge, organizzata da Concetta D'Emma, come prima rappresentante di green destinations per l'Italia: si tratta di un workshop in modalità sfida che vuole far scoprire uno storytelling più responsabile e inclusivo, che coinvolga anche le reti, con l’obiettivo principale di selezionare le eccellenze pugliesi da portare come storie di successo a livello internazionale alle prossime Top 100 stories awards. [post_title] => Inizia oggi a Lecce iTeg: l'evento sul turismo enogastronomico e l’hospitality [post_date] => 2024-06-19T10:39:56+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718793596000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469734 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una nuova linea di laboratori di fotografia on the road. Ideata da Shiruq by Mappamondo in collaborazione con l'Istituto italiano di fotografia (Iif), nasce Reframing Traveling, che invita ad assumere uno sguardo nuovo sul viaggio, sul mondo. “E' la linea di viaggi che mancava – spiega Francesca Lorusso, responsabile del marchio Shiruq –: si tratta di proposte per piccoli gruppi, massimo 12 partecipanti, condotti nel tour culturale e nel percorso fotografico da Valentina Tamborra, fotoreporter e docente di Iif, e dedicati a chi desidera abbracciare questa arte come strumento di indagine e come veicolo di espressione e di interpretazione. Gli itinerari sono adatti a tutti, indipendentemente dal livello tecnico dei partecipanti e le iscrizioni sono accessibili anche a chi fotografa con lo smartphone”. Grazie all'approccio innovativo delle esperienze proposte, che unisce sapientemente la conoscenza di territori, popoli e culture e l'insegnamento di tecniche e stili fotografici, si andrà alla scoperta dell'anima più autentica e profonda dei luoghi visitati. Una proposta inedita e unica, resa possibile grazie alle caratteristiche distintive di Shiruq nel turismo culturale, e di Iif nel mondo della formazione fotografica. I primi due viaggi in calendario porteranno alla scoperta della Georgia, incastonata tra le montagne del Caucaso, e di Malta, gioiello del Mediterraneo.  [post_title] => Shiruq lancia una nuova linea di laboratori di fotografia on the road in collaborazione con Iif [post_date] => 2024-06-19T10:13:47+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718792027000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469722 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita-Lufthansa. Manca solo la firma ufficiale: l'accordo per le nozze fra Ita Airways e Lufthansa, che ha già ottenuto un via libera informale, a livello tecnico, dalla Commissione europea, sarà finalizzato in tempi rapidi. Lo spiega, con una nota di ieri sera, il ministero dell’Economia, che ha fatto sapere di aver dato tutte le risposte ai dubbi di Bruxelles in materia di concorrenza sull’operazione, e ora si attende che l’ok arrivi in tempi rapidi. Il verdetto, come si sa, è atteso entro il 4 luglio, ma potrebbe concretizzarsi prima. Ultimi dubbi «Abbiamo risposto, nella giornata odierna (ieri per chi legge, ndr) agli ultimi dubbi della Commissione europea e auspichiamo che questo permetta in tempi ragionevolmente brevi il perfezionamento dell’acquisizione di una quota di Ita Airways da parte di Lufthansa. Attendiamo, come previsto, la decisione formale entro il 4 luglio prossimo e siamo già al lavoro perché si concretizzino le condizioni concordate con la Commissione per poter finalizzare, nei prossimi mesi, l’operazione». [post_title] => Ita-Lufthansa, Mef: «Tempi rapidi per il perfezionamento dell'intesa» [post_date] => 2024-06-19T09:30:37+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718789437000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469641 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => TAP Air Portugal e l'Agenzia di Promozione Turistica dell'Alentejo insieme per celebrare il legame culturale e turistico tra Italia e Portogallo, con un focus speciale sulla regione dell'Alentejo. Alla serata che si è tenuta nella prestigiosa sede romana di villa Barberini, sono intervenuti l’ambasciatore del Portogallo in Italia, S.E. Bernardo Futscher Pereira, il direttore dell’Ente del Turismo del Portogallo - Delegazione Italia, Marcelo Rebanda, i rappresentanti dell’agenzia di Promozione Turistica dell’Alentejo e l'area manager di TAP Air Portugal, Davide Calicchia. Al centro della narrazione, la regione dell'Alentejo, descritta da Vitor Silva, presidente dell'Agenzia Regionale di Promozione Turistica dell'Alentejo, come 'il giardino segreto del Portogallo', ma anche 'la nuova Toscana' per la sua bellezza autentica. La destinazione è celebre per i suoi vini, la natura lussureggiante, le lunghe spiagge incontaminate, una cucina semplice ma profondamente radicata nella tradizione, i castelli medievali e le riserve naturali come l'estuario del Sado, dimora di una colonia permanente di delfini. Tap Air Portugal La serata è stata anche l’occasione per TAP di illustrare le novità della compagnia di bandiera del Paese che offre 102 voli settimanali dall’Italia con partenze dirette per Lisbona da Roma, Milano, Firenze, Venezia, Bologna e Napoli. Dotata della più ampia rete di collegamenti per raggiungere il Portogallo in maniera capillare, TAP è la compagnia aerea leader per i viaggi in Portogallo, incluse le isole di Madeira e le Azzorre, e il suo hub di Lisbona è anche una porta d’ingresso verso il Brasile, l’Africa - due mercati in cui si è affermata come il vettore di riferimento - il Venezuela, il Messico, il Canada e gli USA. Grazie al Portugal Stopover, inoltre, i passeggeri delle tratte intercontinentali che non hanno come destinazione finale Lisbona o Porto ma che si fermano in una di queste città, possono beneficiare, all'andata e al ritorno, di una sosta in Portogallo che può arrivare fino a dieci notti, senza alcun costo aggiuntivo nella tariffa. [post_title] => Natura, enogastronomia e tradizione: il portogallo presenta l’Alentejo [post_date] => 2024-06-18T15:09:17+00:00 [category] => Array ( [0] => estero [1] => senza-categoria ) [category_name] => Array ( [0] => Estero [1] => Senza categoria ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718723357000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469695 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tre destinazioni - Londra Stansted, Milano Bergamo e Torino - per un totale di 16 voli alla settimana a cominciare dal prossimo agosto: Ryanair non poteva certo mancare l'appuntamento con l'apertura dell'aeroporto di Salerno-Costa d'Amalfi, che diverrà così il 32° scalo italiano della low cost irlandese. «Le nuove rotte di Ryanair da/per Salerno porteranno a una significativa crescita del traffico e del turismo - ha dichiarato il chief commercial officer di Ryanair, Jason McGuinness -. Abbiamo lavorato a stretto contatto con la direzione di Gesac e, per confermare il nostro impegno verso Salerno e l'intera regione Campania, siamo lieti di confermare che le due rotte nazionali - Milano Bergamo e Torino - continueranno nella stagione invernale 2024/25, offrendo più connettività tutto l'anno, turismo e posti di lavoro». La crescita su Salerno, precisa però il cco, «è in netto contrasto con la situazione di Napoli, dove siamo stati costretti a ridurre la connettività a causa dell'ingiustificabile aumento del 30% dell’addizionale municipale/tassa sul turismo. Chiediamo nuovamente al sindaco Manfredi di abolire urgentemente questo ingiustificabile aumento, come è stato fatto a Venezia, per preservare connettività, turismo e posti di lavoro in vista della stagione invernale». Offerta consolidata «Grazie a Ryanair, lo scalo di Salerno-Costa d’Amalfi consolida l’offerta voli sia sul segmento nazionale, con Bergamo e Torino tutto l’anno, che sull’internazionale, con il rafforzamento dei collegamenti con Londra . ha sottolineato Roberto Barbieri, amministratore delegato Gesac -. Questa partnership è il frutto di un intenso lavoro di squadra mirato a soddisfare le esigenze di mobilità dei cittadini e dei tanti turisti che desiderano visitare la nostra regione che può finalmente contare su un secondo aeroporto, con un’offerta di voli stabile e destinata a crescere. Dopo l’allungamento della pista, che ha permesso a Gesac di chiudere gli accordi con le tre principali compagnie low cost sul mercato nazionale, il lavoro continua con la seconda fase del Piano di sviluppo che prevede, fra gli altri investimenti, l’ulteriore allungamento della pista fino a 2.200 metri e la realizzazione, nel 2026, del nuovo terminal passeggeri, di circa 16.000 metri quadrati, che rifletterà i più elevati standard ambientali». [post_title] => Ryanair decollerà da Salerno in agosto verso Londra, Milano Bergamo e Torino [post_date] => 2024-06-18T13:33:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718717633000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469691 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Inaugurato lo scorso marzo, il Muraless Art Hotel di Verona è entrato recentemente a fare parte del soft brand Worldhotels Crafted di casa Bwh dedicato alle strutture dal design tailor-made. La struttura da 94 camere distribuire su tre piani si distingue per l’essere una galleria d’arte vivente e da vivere, completamente decorato secondo l’interpretazione di 50 tra i più noti esponenti italiani e internazionali della street art, tra cui l'imponente facciata esterna realizzata da Mr. Brainwash, celebre per i suoi lavori ricchi di riferimenti alla pop art e per la sua partecipazione al documentario di Banksy Exit through the gift shop. "Accogliamo con grande piacere il Muraless Art Hotel che arricchisce la nostra ampia offerta su Verona - commenta la ceo Bwh Hotels Italia & Malta, Sara Digiesi -. E' una struttura capace di stupire attraverso l’arte i suoi ospiti. Il brand WorldHotels Crafted è infatti dedicato agli hotel che rimangono impressi per la loro particolarità, fanno vivere ai clienti un'esperienza immersiva, con uno storytelling ricercato e un progetto artistico di grande valore alle spalle". Ogni spazio dell'albergo veronese è una celebrazione della creatività italiana, dagli innovatori scientifici ai maestri dell'arte rinascimentale, passando per icone del cinema e della musica. Ciascuna stanza è infatti dedicata a un differente aspetto della cultura italiana. Situato nelle vicinanze della Fiera di Verona e delle principali vie di comunicazione, l'hotel offre inoltre spazi funzionali per riunioni ed eventi, integrati con un Lounge bar per momenti di relax e socializzazione. “Nel luglio 2021, durante la pandemia, abbiamo avviato un progetto per riqualificare un albergo esistente, utilizzando la street art per valorizzare il made in Italy - sottolinea il fondatore e presidente di Velox Group e proprietario del Muraless Art Hotel, Gianmaria Villa -. La nostra struttura combina l’accoglienza con un museo di arte urbana, coinvolgendo talentuosi street artist. Offre un'esperienza immersiva nella cultura e nell'arte tricolore, con camere personalizzabili da aziende attraverso l'iniziativa Adotta una stanza. L'investimento, completamente autofinanziato, mira a valorizzare il territorio veronese, attraverso una struttura ricettiva sviluppata con criteri di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica, per un hotel a 4 stelle rivolto a clienti business e leisure, posizionandosi nel segmento medio-alto”.   [post_title] => Il Muraless Art Hotel di Verona new entry del soft brand Worldhotels Crafted di casa Bwh [post_date] => 2024-06-18T12:58:48+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718715528000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469652 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => “Sempre più italiani, di anno in anno, considerano l’Africa come destinazione ideale per passare le festività di Natale e Capodanno in viaggio, al caldo. È per questo che, oltre che per supportare le prenotazioni anticipate, abbiamo deciso di proporre partenze speciali dedicate proprio agli early bookers, con una tariffa speciale scontata, valida fino al 31 luglio”. Così Alessandro Simonetti, titolare di African Explorer. spiega la scelta di lanciare una promo riservata alle partenze di fine anno. La scontistica si applica su un totale di nove partenze, che spaziano dal Kenya al Sudafrica, dalla Namibia alla Tanzania, con un programma variegato in grado di soddisfare le audience più diverse. C’è un’Africa per tutti: questo è infatti il motto che contraddistingue una realtà che in più di 50 anni di storia ha fatto conoscere al mercato Italia le mille anime del continente. “Bisogna farsi trovare pronti davanti alle sfide di uno scenario in rapida evoluzione”, aggiunge Simonetti, “sapersi adattare alle esigenze del mercato e diversificare di conseguenza l’offerta a seconda dei vari profili-cliente”. [post_title] => L'Africa d'inverno di African Explorer: promo Natale e Capodanno per prenotazioni sino al 31 luglio [post_date] => 2024-06-18T10:27:11+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718706431000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469620 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Cresce l'attenzione del mercato per il brand Orient Express. I gruppi Accor e Lvmh Moët Hennessy Louis Vuitton hanno infatti appena siglato una partnership per accelerare lo sviluppo del marchio, attualmente impegnato su tre fronti: i treni della Dolce Vita, frutto originario dell’iniziativa e della collaborazione di Arsenale e del gruppo Fs, il cui debutto è previsto il prossimo anno; gli hotel, tre quelli attualmente in pipeline inclusi un paio di indirizzi a Roma e a Venezia; nonché due yacht, di cui uno in costruzione presso gli stabilimenti francesi degli Chantiers de l’Atlantique. I dettagli sulla natura e sugli obiettivi del nuovo accordo non sono stati resi noti. Una nota sottolinea solo genericamente che Lvmh unirà le forze con Accor tramite un investimento strategico nel brand Orient Express, nella compagnia che opererà i futuri alberghi e i treni, nonché nell'entità proprietaria delle due navi. Nel documento, rilasciato da Accor, si legge anche che le due società sono alla ricerca di un terzo partner per lo sviluppo del marchio.  La notizia rappresenta in un certo qual modo un ritorno di Orient Express al suo recente passato. Lvmh ha infatti acquisito a dicembre 2018 il brand Belmond hotel per 2,6 miliardi di dollari. Questi, a sua volta era in realtà noto come Orient-Express Hotels sino a quando la stessa Accor, nel 2017, non acquisì il 50% dei diritti di sfruttamento del marchio dalla compagnia ferroviaria francese Sncf. Non solo: ancora oggi Belmond possiede, tra le altre cose, il treno di lusso Venice Simplon-Orient-Express, che effettua servizio tra Londra e Venezia, insieme ad altri cinque treni di lusso intorno al globo, compresi il  British Pullman, a Belmond Train, e il Belmond Andean Explorer, che si muove tra città peruviane di Cuzco and Puno sulle sponde del lago Titicaca. Non è chiaro tuttavia al momento se la nuova partnership prefigura qualche forma di rebranding per le proprietà e i convogli Belmond nel prossimo futuro.   [post_title] => Accor - Lvmh: partnership per lo sviluppo del brand Orient Express [post_date] => 2024-06-17T15:26:55+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718638015000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "francesi extendam acquisiscono sofitel rome villa borghese lisbon liberdade" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":50,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1788,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469774","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«Siamo già pronti». Luigi Corradi, amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, commenta così l'annuncio dell'ingresso di Sncf sui collegamenti Alta Velocità in Italia, programmato per il 2026, a margine dell'inaugurazione questa mattina a Milano della rinnovata FrecciaLounge in Stazione Centrale.\r\n\r\nUn nuovo competitor sul territorio nazionale per Trenitalia, oltre a Italo. «Sì, arriverà. Dal 2026, vedremo. In realtà non abbiamo un grande bisogno di prepararci. il nostro servizio è riconosciuto dagli italiani come ottimo.\r\nTariffe più concorrenziali\r\n«Ma abbiamo anche un treno che percorre la Milano-Parigi e sono gli stessi francesi che ci riconoscono la vera differenza del servizio che noi offriamo sul Frecciarossa. Chiaramente ci sarà un competitor in più in Italia, ma noi siamo pronti».\r\n\r\nInterrogato sulle possibili ricadute sui livelli tariffari, Corradi spiega: «La competizione, in generale, aiuta i clienti ad avere una scelta diversa. In questo caso, penso che le nostre tariffe siano già concorrenziali, soprattutto se guardiamo il rapporto qualità-prezzo offerto. In ogni caso, elementi che si chiariranno man mano che inizieremo a vedere i francesi in Italia...». ","post_title":"Corradi, Trenitalia, sull'ingresso di Sncf in Italia: «Siamo già pronti»","post_date":"2024-06-19T13:58:28+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1718805508000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469741","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Parte oggi iTeg: l'evento sul turismo enogastronomico e l’hospitality, che fino a domani apre le porte del circolo cittadino di Lecce a esperti, professionisti, operatori del settore, aziende e giornalisti. Tutto ruota intorno all’alta formazione del comparto e alla reciproca conoscenza degli operatori della rete. Panel, masterclass, iSkill, iTalk, laboratori esperienziali, b2e, b2c, convegni e la Green factor challenge special iTeg edition, il fitto programma di eventi all’interno della due giorni, con partecipazione gratuita previa registrazione sul sito, punta a fornire gli strumenti ai fini del miglioramento e dello sviluppo di un turismo specializzato di qualità.\r\n\r\nFondamentale in questo sarà l’apporto degli iTalk tra cui il Teg: come Ri-disegnare il turismo enogastronomico, moderato da Barbara Politi, in diverse sessioni che vedono anche la presenza di Cristina Mascanzoni Kaiser, fondatrice di WineHo e Nicola Romanelli, fondatore e presidente di Travel Hashtag; Teg tra target e incoming con la presenza di Ruben Santopietro, founder Visit Italy, Doriana Maltese, consulente e auditor di turismo sostenibile per programmi come Travelife, Alfredo De Liguori, responsabile marketing PugliaPromozione e Paola Puzzovio, founder Teging & iTeg; Comunicare il turismo con Massimo Cicatiello, vice presidente di Fortune Italia, Silvia Famà, founder magazine Cucine d'Italia, Lamberto Funghi, fondatore di Giroviaggiando, rivolta a tutti coloro che accolgono i viaggiatori di turismo enogastronomico. E poi le masterclas,s come quella di Vivere di turismo, gestita da Giuseppe Murina, per formare gli imprenditori dell’extra alberghiero a gestire le risorse economiche per un’offerta rivolta al Teg. E ancora la sostenibilità, grande argomento di iTeg, l'impatto sui territori il futuro del turismo in una prospettiva ottimistica e non in un panel dedicato con Sabrina Cavallo per Aitr e altri esperti internazionali.\r\n\r\nInteramente pensata e ideata per iTeg è infine la Green Factor Challenge, organizzata da Concetta D'Emma, come prima rappresentante di green destinations per l'Italia: si tratta di un workshop in modalità sfida che vuole far scoprire uno storytelling più responsabile e inclusivo, che coinvolga anche le reti, con l’obiettivo principale di selezionare le eccellenze pugliesi da portare come storie di successo a livello internazionale alle prossime Top 100 stories awards.","post_title":"Inizia oggi a Lecce iTeg: l'evento sul turismo enogastronomico e l’hospitality","post_date":"2024-06-19T10:39:56+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1718793596000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469734","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una nuova linea di laboratori di fotografia on the road. Ideata da Shiruq by Mappamondo in collaborazione con l'Istituto italiano di fotografia (Iif), nasce Reframing Traveling, che invita ad assumere uno sguardo nuovo sul viaggio, sul mondo. “E' la linea di viaggi che mancava – spiega Francesca Lorusso, responsabile del marchio Shiruq –: si tratta di proposte per piccoli gruppi, massimo 12 partecipanti, condotti nel tour culturale e nel percorso fotografico da Valentina Tamborra, fotoreporter e docente di Iif, e dedicati a chi desidera abbracciare questa arte come strumento di indagine e come veicolo di espressione e di interpretazione. Gli itinerari sono adatti a tutti, indipendentemente dal livello tecnico dei partecipanti e le iscrizioni sono accessibili anche a chi fotografa con lo smartphone”.\r\n\r\nGrazie all'approccio innovativo delle esperienze proposte, che unisce sapientemente la conoscenza di territori, popoli e culture e l'insegnamento di tecniche e stili fotografici, si andrà alla scoperta dell'anima più autentica e profonda dei luoghi visitati. Una proposta inedita e unica, resa possibile grazie alle caratteristiche distintive di Shiruq nel turismo culturale, e di Iif nel mondo della formazione fotografica. I primi due viaggi in calendario porteranno alla scoperta della Georgia, incastonata tra le montagne del Caucaso, e di Malta, gioiello del Mediterraneo. ","post_title":"Shiruq lancia una nuova linea di laboratori di fotografia on the road in collaborazione con Iif","post_date":"2024-06-19T10:13:47+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1718792027000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469722","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita-Lufthansa. Manca solo la firma ufficiale: l'accordo per le nozze fra Ita Airways e Lufthansa, che ha già ottenuto un via libera informale, a livello tecnico, dalla Commissione europea, sarà finalizzato in tempi rapidi.\r\n\r\nLo spiega, con una nota di ieri sera, il ministero dell’Economia, che ha fatto sapere di aver dato tutte le risposte ai dubbi di Bruxelles in materia di concorrenza sull’operazione, e ora si attende che l’ok arrivi in tempi rapidi. Il verdetto, come si sa, è atteso entro il 4 luglio, ma potrebbe concretizzarsi prima.\r\nUltimi dubbi\r\n«Abbiamo risposto, nella giornata odierna (ieri per chi legge, ndr) agli ultimi dubbi della Commissione europea e auspichiamo che questo permetta in tempi ragionevolmente brevi il perfezionamento dell’acquisizione di una quota di Ita Airways da parte di Lufthansa. Attendiamo, come previsto, la decisione formale entro il 4 luglio prossimo e siamo già al lavoro perché si concretizzino le condizioni concordate con la Commissione per poter finalizzare, nei prossimi mesi, l’operazione».","post_title":"Ita-Lufthansa, Mef: «Tempi rapidi per il perfezionamento dell'intesa»","post_date":"2024-06-19T09:30:37+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1718789437000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469641","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"TAP Air Portugal e l'Agenzia di Promozione Turistica dell'Alentejo insieme per celebrare il legame culturale e turistico tra Italia e Portogallo, con un focus speciale sulla regione dell'Alentejo.\r\n\r\nAlla serata che si è tenuta nella prestigiosa sede romana di villa Barberini, sono intervenuti l’ambasciatore del Portogallo in Italia, S.E. Bernardo Futscher Pereira, il direttore dell’Ente del Turismo del Portogallo - Delegazione Italia, Marcelo Rebanda, i rappresentanti dell’agenzia di Promozione Turistica dell’Alentejo e l'area manager di TAP Air Portugal, Davide Calicchia.\r\n\r\nAl centro della narrazione, la regione dell'Alentejo, descritta da Vitor Silva, presidente dell'Agenzia Regionale di Promozione Turistica dell'Alentejo, come 'il giardino segreto del Portogallo', ma anche 'la nuova Toscana' per la sua bellezza autentica.\r\n\r\nLa destinazione è celebre per i suoi vini, la natura lussureggiante, le lunghe spiagge incontaminate, una cucina semplice ma profondamente radicata nella tradizione, i castelli medievali e le riserve naturali come l'estuario del Sado, dimora di una colonia permanente di delfini.\r\n\r\nTap Air Portugal\r\n\r\nLa serata è stata anche l’occasione per TAP di illustrare le novità della compagnia di bandiera del Paese che offre 102 voli settimanali dall’Italia con partenze dirette per Lisbona da Roma, Milano, Firenze, Venezia, Bologna e Napoli. Dotata della più ampia rete di collegamenti per raggiungere il Portogallo in maniera capillare, TAP è la compagnia aerea leader per i viaggi in Portogallo, incluse le isole di Madeira e le Azzorre, e il suo hub di Lisbona è anche una porta d’ingresso verso il Brasile, l’Africa - due mercati in cui si è affermata come il vettore di riferimento - il Venezuela, il Messico, il Canada e gli USA.\r\n\r\nGrazie al Portugal Stopover, inoltre, i passeggeri delle tratte intercontinentali che non hanno come destinazione finale Lisbona o Porto ma che si fermano in una di queste città, possono beneficiare, all'andata e al ritorno, di una sosta in Portogallo che può arrivare fino a dieci notti, senza alcun costo aggiuntivo nella tariffa.","post_title":"Natura, enogastronomia e tradizione: il portogallo presenta l’Alentejo","post_date":"2024-06-18T15:09:17+00:00","category":["estero","senza-categoria"],"category_name":["Estero","Senza categoria"],"post_tag":[]},"sort":[1718723357000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469695","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tre destinazioni - Londra Stansted, Milano Bergamo e Torino - per un totale di 16 voli alla settimana a cominciare dal prossimo agosto: Ryanair non poteva certo mancare l'appuntamento con l'apertura dell'aeroporto di Salerno-Costa d'Amalfi, che diverrà così il 32° scalo italiano della low cost irlandese.\r\n\r\n«Le nuove rotte di Ryanair da/per Salerno porteranno a una significativa crescita del traffico e del turismo - ha dichiarato il chief commercial officer di Ryanair, Jason McGuinness -. Abbiamo lavorato a stretto contatto con la direzione di Gesac e, per confermare il nostro impegno verso Salerno e l'intera regione Campania, siamo lieti di confermare che le due rotte nazionali - Milano Bergamo e Torino - continueranno nella stagione invernale 2024/25, offrendo più connettività tutto l'anno, turismo e posti di lavoro».\r\n\r\nLa crescita su Salerno, precisa però il cco, «è in netto contrasto con la situazione di Napoli, dove siamo stati costretti a ridurre la connettività a causa dell'ingiustificabile aumento del 30% dell’addizionale municipale/tassa sul turismo. Chiediamo nuovamente al sindaco Manfredi di abolire urgentemente questo ingiustificabile aumento, come è stato fatto a Venezia, per preservare connettività, turismo e posti di lavoro in vista della stagione invernale».\r\nOfferta consolidata\r\n«Grazie a Ryanair, lo scalo di Salerno-Costa d’Amalfi consolida l’offerta voli sia sul segmento nazionale, con Bergamo e Torino tutto l’anno, che sull’internazionale, con il rafforzamento dei collegamenti con Londra . ha sottolineato Roberto Barbieri, amministratore delegato Gesac -. Questa partnership è il frutto di un intenso lavoro di squadra mirato a soddisfare le esigenze di mobilità dei cittadini e dei tanti turisti che desiderano visitare la nostra regione che può finalmente contare su un secondo aeroporto, con un’offerta di voli stabile e destinata a crescere.\r\nDopo l’allungamento della pista, che ha permesso a Gesac di chiudere gli accordi con le tre principali compagnie low cost sul mercato nazionale, il lavoro continua con la seconda fase del Piano di sviluppo che prevede, fra gli altri investimenti, l’ulteriore allungamento della pista fino a 2.200 metri e la realizzazione, nel 2026, del nuovo terminal passeggeri, di circa 16.000 metri quadrati, che rifletterà i più elevati standard ambientali».","post_title":"Ryanair decollerà da Salerno in agosto verso Londra, Milano Bergamo e Torino","post_date":"2024-06-18T13:33:53+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1718717633000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469691","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Inaugurato lo scorso marzo, il Muraless Art Hotel di Verona è entrato recentemente a fare parte del soft brand Worldhotels Crafted di casa Bwh dedicato alle strutture dal design tailor-made. La struttura da 94 camere distribuire su tre piani si distingue per l’essere una galleria d’arte vivente e da vivere, completamente decorato secondo l’interpretazione di 50 tra i più noti esponenti italiani e internazionali della street art, tra cui l'imponente facciata esterna realizzata da Mr. Brainwash, celebre per i suoi lavori ricchi di riferimenti alla pop art e per la sua partecipazione al documentario di Banksy Exit through the gift shop.\r\n\r\n\"Accogliamo con grande piacere il Muraless Art Hotel che arricchisce la nostra ampia offerta su Verona - commenta la ceo Bwh Hotels Italia & Malta, Sara Digiesi -. E' una struttura capace di stupire attraverso l’arte i suoi ospiti. Il brand WorldHotels Crafted è infatti dedicato agli hotel che rimangono impressi per la loro particolarità, fanno vivere ai clienti un'esperienza immersiva, con uno storytelling ricercato e un progetto artistico di grande valore alle spalle\".\r\n\r\nOgni spazio dell'albergo veronese è una celebrazione della creatività italiana, dagli innovatori scientifici ai maestri dell'arte rinascimentale, passando per icone del cinema e della musica. Ciascuna stanza è infatti dedicata a un differente aspetto della cultura italiana. Situato nelle vicinanze della Fiera di Verona e delle principali vie di comunicazione, l'hotel offre inoltre spazi funzionali per riunioni ed eventi, integrati con un Lounge bar per momenti di relax e socializzazione.\r\n\r\n“Nel luglio 2021, durante la pandemia, abbiamo avviato un progetto per riqualificare un albergo esistente, utilizzando la street art per valorizzare il made in Italy - sottolinea il fondatore e presidente di Velox Group e proprietario del Muraless Art Hotel, Gianmaria Villa -. La nostra struttura combina l’accoglienza con un museo di arte urbana, coinvolgendo talentuosi street artist. Offre un'esperienza immersiva nella cultura e nell'arte tricolore, con camere personalizzabili da aziende attraverso l'iniziativa Adotta una stanza. L'investimento, completamente autofinanziato, mira a valorizzare il territorio veronese, attraverso una struttura ricettiva sviluppata con criteri di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica, per un hotel a 4 stelle rivolto a clienti business e leisure, posizionandosi nel segmento medio-alto”.\r\n\r\n ","post_title":"Il Muraless Art Hotel di Verona new entry del soft brand Worldhotels Crafted di casa Bwh","post_date":"2024-06-18T12:58:48+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718715528000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469652","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"“Sempre più italiani, di anno in anno, considerano l’Africa come destinazione ideale per passare le festività di Natale e Capodanno in viaggio, al caldo. È per questo che, oltre che per supportare le prenotazioni anticipate, abbiamo deciso di proporre partenze speciali dedicate proprio agli early bookers, con una tariffa speciale scontata, valida fino al 31 luglio”. Così Alessandro Simonetti, titolare di African Explorer. spiega la scelta di lanciare una promo riservata alle partenze di fine anno.\r\n\r\nLa scontistica si applica su un totale di nove partenze, che spaziano dal Kenya al Sudafrica, dalla Namibia alla Tanzania, con un programma variegato in grado di soddisfare le audience più diverse. C’è un’Africa per tutti: questo è infatti il motto che contraddistingue una realtà che in più di 50 anni di storia ha fatto conoscere al mercato Italia le mille anime del continente. “Bisogna farsi trovare pronti davanti alle sfide di uno scenario in rapida evoluzione”, aggiunge Simonetti, “sapersi adattare alle esigenze del mercato e diversificare di conseguenza l’offerta a seconda dei vari profili-cliente”.","post_title":"L'Africa d'inverno di African Explorer: promo Natale e Capodanno per prenotazioni sino al 31 luglio","post_date":"2024-06-18T10:27:11+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1718706431000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469620","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Cresce l'attenzione del mercato per il brand Orient Express. I gruppi Accor e Lvmh Moët Hennessy Louis Vuitton hanno infatti appena siglato una partnership per accelerare lo sviluppo del marchio, attualmente impegnato su tre fronti: i treni della Dolce Vita, frutto originario dell’iniziativa e della collaborazione di Arsenale e del gruppo Fs, il cui debutto è previsto il prossimo anno; gli hotel, tre quelli attualmente in pipeline inclusi un paio di indirizzi a Roma e a Venezia; nonché due yacht, di cui uno in costruzione presso gli stabilimenti francesi degli Chantiers de l’Atlantique.\r\n\r\nI dettagli sulla natura e sugli obiettivi del nuovo accordo non sono stati resi noti. Una nota sottolinea solo genericamente che Lvmh unirà le forze con Accor tramite un investimento strategico nel brand Orient Express, nella compagnia che opererà i futuri alberghi e i treni, nonché nell'entità proprietaria delle due navi. Nel documento, rilasciato da Accor, si legge anche che le due società sono alla ricerca di un terzo partner per lo sviluppo del marchio. \r\n\r\nLa notizia rappresenta in un certo qual modo un ritorno di Orient Express al suo recente passato. Lvmh ha infatti acquisito a dicembre 2018 il brand Belmond hotel per 2,6 miliardi di dollari. Questi, a sua volta era in realtà noto come Orient-Express Hotels sino a quando la stessa Accor, nel 2017, non acquisì il 50% dei diritti di sfruttamento del marchio dalla compagnia ferroviaria francese Sncf. Non solo: ancora oggi Belmond possiede, tra le altre cose, il treno di lusso Venice Simplon-Orient-Express, che effettua servizio tra Londra e Venezia, insieme ad altri cinque treni di lusso intorno al globo, compresi il  British Pullman, a Belmond Train, e il Belmond Andean Explorer, che si muove tra città peruviane di Cuzco and Puno sulle sponde del lago Titicaca. Non è chiaro tuttavia al momento se la nuova partnership prefigura qualche forma di rebranding per le proprietà e i convogli Belmond nel prossimo futuro.\r\n\r\n ","post_title":"Accor - Lvmh: partnership per lo sviluppo del brand Orient Express","post_date":"2024-06-17T15:26:55+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1718638015000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti