1 March 2024

1597

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Agente di viaggio cerca lavoro a Roma, come BANCONISTA.
Gruppi Incoming – Turismo scolastico.
Biglietteria Aerea con CRS Worldspan con conseguimento nel 2005 dell’attestato Worldspan “Corso Conversion”.
Biglietteria Low Cost.
Biglietteria ferroviaria con sistema “Trenitalia Web”.
Nel 2002 conseguimento attestato Sipax completo: tecnica ferroviaria, utilizzo sistema di prenotazioni e biglietteria.
Biglietteria Navale: Tirrenia, Moby, Snav, Corsica & Sardinia Ferries, etc.
Biglietteria Eurolines/Ibus.
Biglietteria Open Tour – Carrani
Vendita pacchetti viaggio – Realizzazione viaggi su misura – Prenotazioni Hotel – Noleggio auto.
Contabilità Sistema Ollysoft – Prima Nota
Utilizzo sistemi informatici.
Contatti: Fabiola 347 4869427 – nfabiola_83@yahoo.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462080 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Grecia può definitivamente archiviare il 2023 come un anno record per la propria industria turistica, sia in termini di entrate sia a livello di arrivi nel Paese. Secondo i dati pubblicati dalla Banca della Grecia la destinazione, da sempre fra le predilette del Mediterraneo, ha totalizzato entrate per 20,45 miliardi di euro, un importo superiore del 12,7% rispetto al precedente anno record, il 2019, quando il dato aveva raggiunto i 18,15 miliardi di euro. La cifra rappresenta inoltre di un aumento del 15,7% rispetto ai 17,67 miliardi di euro incassati nel 2022. Sul fronte visitatori, la Grecia ha registrato lo scorso anno 32,703 milioni di turisti stranieri rispetto ai 31,34 milioni del 2019: in pratica un aumento del 4,4% rispetto al 2019 e del 17,6% rispetto al 2022. La spesa media pro capite è cresciuta del 7% rispetto al 2019, arrivando a circa 623 euro per viaggiatore. Il riconoscimento internazionale della Grecia per il suo prodotto turistico di alto livello, con infrastrutture alberghiere di prim'ordine e un'organizzazione e servizi eccellenti, ha portato negli ultimi anni a una ripresa dinamica dopo la pandemia e a un'ulteriore crescita, anche rispetto al precedente livello record del turismo greco.   [post_title] => La Grecia supera se stessa: entrate turistiche per oltre 20,4 mld di euro, +12,7% sul 2019 [post_date] => 2024-02-22T11:19:18+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708600758000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462056 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La scoperta di Volterra abbinata alla partecipazione a un vero torneo di basket tre contro tre aperto a tutti: famiglie con bambini, sportivi, appassionati e dilettanti. E' la nuova proposta per una vacanza di Pasqua fuori dagli schemi griffata Kkm Group. I pacchetti sono disponibili per partenze in programma da venerdì 29 marzo a lunedì di Pasquetta, l'1 aprile. Tutte le proposte comprendono la partecipazione al torneo di basket, organizzato su tre giorni: briefing e presentazione delle squadre e delle regole il primo giorno, prima fase del torneo il secondo e grande finale il terzo, per un totale di minimo tre partite garantite. Il tutto scandito da escursioni, visite guidate a Volterra e tanti momenti di aggregazione, divertimento e relax, come la Serata stelle dello sport, con cena a buffet, premiazioni e dj set. Le partite si giocano presso il Palazzetto dello sport con regole semplificate. Si può partecipare con una squadra precostituita o individualmente. E quindi conoscere in loco nuovi amici con cui condividere la gara. Le quote partono da 197 euro a persona per il pacchetto di due notti e da 258 euro a persona per il pacchetto di tre, con riduzioni per i bambini. Ma per gli amanti dello sport, le proposte non finiscono qui: dall’11 al 16 aprile a Orlando il basket incontra il cinema e i viaggi spaziali. Approfittando di un’esclusiva offerta Kkm Group si potrà infatti assistere a una partita degli Orlando Magic all’Amway Center e visitare the Wizarding world of Harry Potter e Jurassic Park river adventure per vivere anche un'esperienza di cinema. Infine, durante il soggiorno si potrà entrare a Cape Canaveral, per scoprire la storia dello spazio americana. Garantita la presenza di un accompagnatore dall’Italia e transfer inclusi. [post_title] => A Volterra per una Pasqua all'insegna di basket e cultura griffata Kkm Group [post_date] => 2024-02-22T10:24:48+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708597488000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461382 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461386" align="alignleft" width="300"] Uno scorcio dello Yellowsquare Roma[/caption] Il brand di ospitalità ibrida Yellowsquare chiude un ottimo 2023 registrando un fatturato di 14,4 milioni di euro, per un incremento del 37% rispetto all'anno precedente. Anche gli indicatori di redditività sono positivi con i margini operativi lordi, al netto dei canoni di affitto, attorno ai 6 milioni (ebitdar), mentre i ricavi totali per camera disponibili (trevpar) si sono attestati sui 198 euro. Ancora più importante, nel segmento degli hybrid, i ricavi totali per letto disponibile (trevpab), che hanno raggiunto i 47,12 euro. Yellowsquare oggi vanta un portfolio di tre strutture, situate nelle città di di Roma, Milano (da settembre 2021) e Firenze (da aprile 2022). A queste si aggiungerà nel 2025 una nuova struttura a Pisa. Nel corso del 2023, la compagnia ha ospitato più di 100 mila persone di età media di 24 anni, con nazionalità che coprono l’intero globo: Africa 1,6%; Asia: 9,1%; Europa 35,6%; Nord America 26,5%; Oceania 15,7%; Sud America 11,5%. Rilevante il dato sul gender, che si assesta a circa il 56% in femminile, 42% in maschile e circa il 2% in non binary. Scorporando i dati di fatturato, i servizi di alloggio hanno generato circa 11 milioni di euro, mentre il settore food and beverage ha contribuito per circa 3 milioni. Infine, i servizi laterali, come depositi bagagli, coworking, affitto spazi per eventi e mostre, e parrucchiere, rappresentano una piccola quota di 300 mila euro, "valida soprattutto come arricchimento dell’esperienza per il cliente", sottolinea una nota ufficiale.   [post_title] => Yellowsquare supera i 14 mln di ricavi con margini operativi lordi al netto degli affitti di 6 mln [post_date] => 2024-02-13T12:00:51+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707825651000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460809 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Liguria presenta  le campagne di promozione e comunicazione per la prima parte del 2024 che arriveranno fino a fine luglio, con la prevista riapertura della Via dell’Amore. Il sentiero patrimonio Unesco simbolo delle Cinque Terre e della Liguria nel mondo tornerà fruibile dopo anni di chiusura e importanti lavori di recupero e messa in sicurezza. «C’è voglia di Italia e c’è grande voglia di Liguria - spiega il presidente della regione Liguria Giovanni Toti -, una regione i cui indicatori stanno tutti crescendo. Nel 2023 è fortemente aumentato il turismo straniero, mentre gli italiani sono ben presenti ormai da qualche stagione. Quest’anno sarà straordinario, con la riapertura della storica Via dell’Amore, dopo tanti anni di chiusura e un lavoro complesso anche da un punto di vista ingegneristico. Quest’estate quindi riapriremo al turismo uno dei simboli della Liguria a cui è dedicata anche la nostra cartolina istituzionale al Festival di Sanremo. In questi anni è cresciuto un turismo sempre più destagionalizzato, che fa della Liguria una meta ambita non solo per il suo mare, il più bello d’Italia, ma anche per la sua arte, per i suoi parchi, per il suo outdoor, per cui siamo tra i leader del Paese, senza dimenticare il traino fondamentale del nostro agroalimentare con un boom di vendite dei nostri prodotti, dal pesto al vino. Tutto si incrocia con quella nautica da diporto per cui la Liguria è diventata, con il suo Salone Nautico, i suoi porti e i suoi cantieri, la capitale mondiale. La Liguria è un modello di sviluppo integrato che ci sta dando tante soddisfazioni e le sta dando ai liguri visto che l’occupazione è ai massimi di tutti i tempi». «Dopo essere stati ad Utrecht e a Madrid a gennaio, proseguiamo le campagne promozionali del 2024 con la nostra presenza ad un'altra importantissima fiera internazionale come la Bit di Milano – dice Augusto Sartori, assessore regionale al Turismo -. Il nostro obiettivo è confermare e, perché no, migliorare l'ottimo risultato conseguito dalla Liguria nel corso del 2023. Per la prima volta in assoluto abbiamo avuto in un anno oltre 16 milioni di presenze turistiche con una crescita del 3,5% rispetto al 2022, di questi è stata notevole la presenza di turisti stranieri pari a 7,2 milioni, +9,4% sull'anno precedente. Confermato che i lombardi (3,2 milioni) e i piemontesi (2,7 milioni) sono stati i turisti più numerosi e che ai primi posti tra gli stranieri abbiamo avuto sempre i tedeschi (1,5 milioni, +5,5%) e francesi (1 milione, +4%), sono da segnalare delle interessanti novità. Notevole, ad esempio, è stata la crescita dei turisti statunitensi (+25%) che hanno raggiunto quota 540 mila, dei canadesi (+40%, pari a 110 mila) e degli australiani cresciuti addirittura del 157% con 150 mila presenze nel 2023. Segnalo anche il ritorno, dopo anni di calo post Brexit, dei turisti britannici che sono stati 265 mila per un incremento del 13%. Abbiamo infine registrato anche presenze in forte crescita percentuale di turisti provenienti dalla Cina (+101%), dal Giappone (+64%), dalla Corea del Sud (+73,5%) e dall'India (+35,8%). Questi ultimi sono mercati 'nuovi' per la Liguria nei quali abbiamo messo in preventivo di andare a promuovere il brand Liguria».   [post_title] => La Liguria presenta le campagne di promozione e comunicazione [post_date] => 2024-02-13T11:11:02+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707822662000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461252 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   In occasione della Bit, Enit e Isnart presentano i dati ufficiali del trend turistico italiano, attività congiunte, analisi e fenomeni che hanno caratterizzato il 2023, proiezione sul 2024. “Gli arrivi sono stati in crescita nel 2023 rispetto al 2022 con prevalenza del turismo internazionale sul turismo domestico che supera il 2019. I dati mostrano come si stia consolidando qualcosa iniziata già in prepandemia e su cui intervenire - ha spiegato Maria Elena Rossi, direttrice marketing e promozione Enit -. Enit mantiene un’attiva presenza su tutti i principali mercati turistici internazionali con un lavoro di conoscenza e approfondimento per una maggiore comprensione del fenomeno turistico”. L’Italia si posiziona al secondo posto per presenze internazionali. Da gennaio a novembre 2023 i dati registrano oltre 118 milioni gli arrivi turistici in Italia nelle strutture ricettive di cui 60,5 milioni di turisti stranieri e 57,8 milioni di turisti italiani. Nello stesso periodo, le presenze contano oltre 412 milioni di pernottamenti turistici di cui 215 milioni di turisti stranieri (che superano il 2019) e 197 milioni di turisti italiani. Si nota una ripresa degli italiani in uscita. La bilancia commerciale giungerà a oltre 50 miliardi a fine 2023 con un metro di valutazione basato sul valore e non sul volume, dati condizionati anche dall’inflazione e aumento dei costi. Ottima prospettiva di crescita per il 2024. Parola d’ordine diversificazione dell’incoming per evitare fasi di stallo (come con la Germania, in recessione, nostro primo mercato internazionale), consolidamento dei mercati esistenti e ingresso nei nuovi mercati, innovazione di prodotto e racconto di qualcosa di nuovo ai Paesi che ci conoscono. “Per l’Asia è previsto un ritorno ai numeri precovid per il 2025/2026. – ha aggiunto Rossi -. La Cina è tornata ai numeri del 2019, ma non sui volumi. Sono da consolidare il mercato statunitense, canadese e australiano con piccoli numeri ma lunghi soggiorni e spesa molto elevata. Stiamo lavorando con il Kazakistan, mercato molto piccolo ma molto ricco (con volo diretto Neos). Stiamo lavorando in funzione dei collegamenti. Siamo molto presenti sul segmento del lusso e Mice. Nel 2023 l’Italia per la prima volta ha raggiunto il podio per eventi internazionali, dopo Stati Uniti e Spagna”. Numeri positivi anche da Paolo Bulleri di Isnart: un 51% di aumento di occupazione delle camere, un allungamento della stagione con 10 camere in più vendute a giugno, settembre, ottobre e anche un novembre positivo dovuto al bel tempo e ai ponti. Inizia bene anche il 2024 che registra una buona occupazione delle camere al 40% nei primi 4 mesi dell’anno. 851 milioni di presenze nel 2023 in aumento del 2,7% rispetto all’anno precedente. Si osserva riqualificazione e formazione del personale. Posizionamento dell’Italia sul mercato altospendente. Servizi green e attenzione alla sostenibilità che crea mercato. Si è stabilizzato il mercato interno in parallelo con il mercato internazionale. I millennials sono i turisti che viaggiano maggiormente e richiedono qualità, esperienze e innovazione. Motivazione principale del viaggio è il godimento del patrimonio culturale italiano e ambientale. La domanda internazionale continua ad essere altospendente e sceglie l’Italia per lo stile di vita, social ed esclusività. L’incoming punta ai volumi di spesa e meno ai volumi di presenze. La domanda per gli eventi ha capacità di spesa molto alta. Gli eventi a loro volta sono vetrina dell’Italia. Si osservano inoltre particolarità come Assisi al primo posto in inverno (per il Natale) e al 27esimo posto in estate. Per presenze straniere sono cresciute Lazio, Trentino Alto Adige e Lombardia. Per la vendemmia i valori di crescita sono su Piemonte, Sardegna e Calabria. [post_title] => Bit 2024, Enit e Isnart, tendenze del 2023 e proiezioni sull’anno in corso [post_date] => 2024-02-12T12:14:08+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => enit [1] => isnart [2] => proiezioni-2024 [3] => tenedenze-2023 ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Enit [1] => Isnart [2] => proiezioni 2024 [3] => tenedenze 2023 ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707740048000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459548 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sas aprirà quest'estate una nuova rotta transatlantica da Copenaghen ad Atlanta: il volo decollerà il prossimo 17 giugno con frequenze giornaliere durante la summer, utilizzando aeromobili Airbus A330-300. La frequenza si ridurrà a 5 volte a settimana durante la stagione invernale e sarà servita da un Airbus A350-900. Atlanta, hub primario di Delta Air Lines (membro di spicco dell'alleanza SkyTeam, competitor di Star Alliance cui ancora appartiene il vettore scandinavo) diventerà la nona destinazione servita da Sas in Nord America, a fianco dei voli per Boston, Chicago, Los Angeles, Newark, New York, San Francisco, Toronto e Washington. La mossa è un primo passo del vettore scandinavo per riallineare il proprio network in vista del passaggio a SkyTeam. Sas ha annunciato in ottobre una proposta di nuova struttura proprietaria che la vedrà uscire da Star Alliance, gruppo di cui è stata co-fondatrice nel 1997, dopo che un consorzio guidato da Air France-Klm ha accettato di acquistare una quota. «Grazie a un accordo con Delta Air Lines, i passeggeri possono continuare il loro viaggio verso altre destinazioni servite da Delta in partenza da Atlanta - ha dichiarato il presidente e ceo di Sas, Anko van der Werff -. Questo sviluppo si traduce in un'offerta più ampia per i nostri passeggeri, che potranno raggiungere diverse nuove destinazioni nel Sud degli Stati Uniti, nei Caraibi e in America Latina, tutte comodamente accessibili da Atlanta». Sempre in vista dell'estate, oltre alla nuova rotta per Atlanta, il vettore prevede di aumentare le frequenze da Copenaghen verso l'aeroporto internazionale Logan di Boston, New York Jfk e Toronto. Come già annunciato da Sas, sono in fase di lancio anche nove nuove rotte europee, tra cui voli verso destinazioni leisure in Italia, Montenegro e Spagna.    [post_title] => Sas decolla a giugno sulla Copenaghen-Atlanta, nona destinazione del network in Nord America [post_date] => 2024-01-17T10:22:02+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705486922000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458992 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_237948" align="alignleft" width="300"] Antalya[/caption] La Turchia muove decisa verso il raggiungimento dell'obiettivo fissato a 100 miliardi di dollari di entrate dal settore turismo. Mehmet Nuri Ersoy, ministro della Cultura e del Turismo, ha dichiarato che nonostante l'instabilità globale, gli sviluppi negativi nelle aree circostanti, le guerre e i devastanti terremoti dello scorso anno, la Turchia continua a compiere passi avanti verso i suoi obiettivi turistici. Il ministro ha partecipato ad un incontro organizzato dall'Unione delle Camere dei Commercianti e degli Artigiani di Antalya, destinazione che proprio lo scorso anno ha registrato un numero record di visitatori. Accennando al fatto che i dati esatti sul turismo saranno resi noti dall'Istituto di statistica turco (TurkStat) alla fine del mese, Ersoy ha anticipato che Antalya ha chiuso il 2023 con 15,7 milioni di turisti, mentre a livello globale la Turchia ha ospitato oltre 56,5 milioni di visitatori. Cifre da record per la destinazione.     Ersoy ha ricordato i significativi progressi compiuti negli ultimi anni dal Paese e da Antalya in particolare per ottenere le certificazioni Bandiera Blu per le strutture e le spiagge.  [post_title] => Turchia: nel mirino 100 miliardi di dollari di entrate dal turismo [post_date] => 2024-01-08T11:18:27+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1704712707000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458556 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Numeri tutti in positivo per la Sac, società che gestisce gli aeroporti di Catania e Comiso, per il periodo natalizio e nel bilancio di chiusura dell’anno 2023. Le proiezioni per fine anno indicano una crescita del +6,3% per i viaggiatori che raggiungeranno quota 10.735.700 rispetto ai 10.099.441 del 2022. E per il periodo delle festività natalizie e di fine anno, dal 22 dicembre al 7 gennaio, la stima è quella di 3.320 movimenti (rispetto ai 2.896 del 2022), di cui 2.210 nazionali e 1.110 internazionali, questi ultimi con un incremento del 42,67%.  Sono invece 505.000 i viaggiatori previsti che transiteranno nello scalo catanese, registrando un aumento del +13,8%. Di questi, 333.000 nazionali e 172.000 internazionali (+38% rispetto al 2022). Per lo scalo catanese, tra le destinazioni nazionali preferite si confermano, come nel precedente ponte, Roma Fiumicino, Milano Linate e Milano Malpensa. Malta, Tirana e Bucarest Otopeni, invece, sono le mete estere più scelte dai passeggeri con volato su Malta incrementato di circa il 30%, mentre per le altre 2 realtà, più che raddoppiato. Anche l’aeroporto di Comiso chiude l’anno con il segno positivo. Nonostante il numero dei passeggeri abbia subito una flessione rispetto al 2022 (-16,8%) ed è previsto in calo anche a dicembre, il 2023 è stato un anno in crescita in termini di spostamenti che, infatti, hanno registrato un + 4,19% con 3459 movimenti rispetto ai 3320 del 2022.  Solo nel mese di dicembre, inoltre, sono previsti 179 movimenti contro i 157 effettivi dello scorso anno, segnando un +14%. Per il periodo delle feste di Natale, si stima che saranno 94 i movimenti contro gli 82 del 2022 con un incremento del 14,63%. Di questi, 80 sono nazionali (+15,94%) e 14 internazionali (+7,69%). Il numero dei passeggeri previsti per il ponte è di 10740 contro i 11797 effettivi dello scorso anno (-8,96%), di cui 9480 di tipo nazionale (-11,47%) e 1260 internazionali (+15,7%). Secondo il nuovo rapporto dell’Aci - Airports Council International Europe, l’aeroporto di Catania si piazza al quarto posto in Europa per crescita del traffico passeggeri, rispetto al periodo pre-pandemico. Secondo i dati, lo scalo siciliano ha registrato un incremento del +17% rispetto all'ottobre 2019, tra gli aeroporti europei con un volume tra 10 e 25 milioni di passeggeri annui. «Dopo una fase complessa per il settore aeroportuale, dovuta all’impatto della pandemia sulla mobilità e sul turismo, questo risultato conferma la traiettoria di crescita del nostro aeroporto ed è frutto di una collaborazione positiva tra il nostro team, i partner del comparto e le autorità locali e nazionali - ha dichiarato Nico Torrisi, ad di Sac -. La Sicilia è più che una destinazione: è un luogo riconosciuto in tutto il mondo per la sua bellezza, cultura e autenticità. Il notevole incremento delle attività aeroportuali dimostra l’interesse dei viaggiatori e la fiducia riposta nella qualità e nella sicurezza dei servizi offerti ai passeggeri. Guardiamo al futuro con determinazione e continueremo a impegnarci per elevare gli standard e consolidare la nostra posizione come hub di riferimento».   [post_title] => Aeroporto di Catania sugli scudi: previsti 505.000 viaggiatori per le festività [post_date] => 2023-12-22T09:15:45+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1703236545000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458490 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => EasyJet ha confermato un ordine fermo per altri 157 aeromobili della Famiglia A320neo: nel dettaglio sono compresi 56 aeromobili A320neo e 101 A321neo, oltre all'upsizing di un ordine esistente di 35 A320neo per il più grande A321neo. L'accordo fa parte del piano di rinnovamento e di upgauging della flotta di easyJet, che sta anche apportando sostanziali miglioramenti in termini di sostenibilità delle proprie attività. La Famiglia A320neo raggruppa gli aeromobili a corridoio singolo più popolari al mondo e che hanno registrato un totale di oltre 18.000 ordini da quasi 140 clienti in tutti i mercati. L'A321neo è l'aeromobile più grande della Famiglia A320neo di Airbus e offre un'autonomia e prestazioni senza precedenti. Grazie ai motori di nuova generazione e agli Sharklet, l’A321neo consente una riduzione del rumore del 50% e risparmi di carburante e CO2 di oltre il 20% rispetto alla precedente generazione di aeromobili a corridoio singolo, massimizzando al contempo il comfort dei passeggeri nella cabina a corridoio singolo più ampia disponibile. Come tutti gli aeromobili Airbus, l'intera Famiglia A320 è già in grado di operare utilizzando fino al 50% di Saf. Airbus si prefigge di far sì che tutti i suoi aeromobili siano in grado di operare utilizzando fino al 100% di Saf entro il 2030.  [post_title] => EasyJet ha confermato ad Airbus un ordine per altri 157 velivoli della famiglia A320neo [post_date] => 2023-12-21T09:44:44+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1703151884000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1597" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":5,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":71,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462080","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Grecia può definitivamente archiviare il 2023 come un anno record per la propria industria turistica, sia in termini di entrate sia a livello di arrivi nel Paese.\r\n\r\nSecondo i dati pubblicati dalla Banca della Grecia la destinazione, da sempre fra le predilette del Mediterraneo, ha totalizzato entrate per 20,45 miliardi di euro, un importo superiore del 12,7% rispetto al precedente anno record, il 2019, quando il dato aveva raggiunto i 18,15 miliardi di euro. La cifra rappresenta inoltre di un aumento del 15,7% rispetto ai 17,67 miliardi di euro incassati nel 2022.\r\n\r\nSul fronte visitatori, la Grecia ha registrato lo scorso anno 32,703 milioni di turisti stranieri rispetto ai 31,34 milioni del 2019: in pratica un aumento del 4,4% rispetto al 2019 e del 17,6% rispetto al 2022. La spesa media pro capite è cresciuta del 7% rispetto al 2019, arrivando a circa 623 euro per viaggiatore.\r\n\r\nIl riconoscimento internazionale della Grecia per il suo prodotto turistico di alto livello, con infrastrutture alberghiere di prim'ordine e un'organizzazione e servizi eccellenti, ha portato negli ultimi anni a una ripresa dinamica dopo la pandemia e a un'ulteriore crescita, anche rispetto al precedente livello record del turismo greco.\r\n\r\n ","post_title":"La Grecia supera se stessa: entrate turistiche per oltre 20,4 mld di euro, +12,7% sul 2019","post_date":"2024-02-22T11:19:18+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1708600758000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462056","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La scoperta di Volterra abbinata alla partecipazione a un vero torneo di basket tre contro tre aperto a tutti: famiglie con bambini, sportivi, appassionati e dilettanti. E' la nuova proposta per una vacanza di Pasqua fuori dagli schemi griffata Kkm Group. I pacchetti sono disponibili per partenze in programma da venerdì 29 marzo a lunedì di Pasquetta, l'1 aprile.\r\n\r\nTutte le proposte comprendono la partecipazione al torneo di basket, organizzato su tre giorni: briefing e presentazione delle squadre e delle regole il primo giorno, prima fase del torneo il secondo e grande finale il terzo, per un totale di minimo tre partite garantite. Il tutto scandito da escursioni, visite guidate a Volterra e tanti momenti di aggregazione, divertimento e relax, come la Serata stelle dello sport, con cena a buffet, premiazioni e dj set. Le partite si giocano presso il Palazzetto dello sport con regole semplificate. Si può partecipare con una squadra precostituita o individualmente. E quindi conoscere in loco nuovi amici con cui condividere la gara. Le quote partono da 197 euro a persona per il pacchetto di due notti e da 258 euro a persona per il pacchetto di tre, con riduzioni per i bambini.\r\n\r\nMa per gli amanti dello sport, le proposte non finiscono qui: dall’11 al 16 aprile a Orlando il basket incontra il cinema e i viaggi spaziali. Approfittando di un’esclusiva offerta Kkm Group si potrà infatti assistere a una partita degli Orlando Magic all’Amway Center e visitare the Wizarding world of Harry Potter e Jurassic Park river adventure per vivere anche un'esperienza di cinema. Infine, durante il soggiorno si potrà entrare a Cape Canaveral, per scoprire la storia dello spazio americana. Garantita la presenza di un accompagnatore dall’Italia e transfer inclusi.","post_title":"A Volterra per una Pasqua all'insegna di basket e cultura griffata Kkm Group","post_date":"2024-02-22T10:24:48+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708597488000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461382","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461386\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Uno scorcio dello Yellowsquare Roma[/caption]\r\n\r\nIl brand di ospitalità ibrida Yellowsquare chiude un ottimo 2023 registrando un fatturato di 14,4 milioni di euro, per un incremento del 37% rispetto all'anno precedente. Anche gli indicatori di redditività sono positivi con i margini operativi lordi, al netto dei canoni di affitto, attorno ai 6 milioni (ebitdar), mentre i ricavi totali per camera disponibili (trevpar) si sono attestati sui 198 euro. Ancora più importante, nel segmento degli hybrid, i ricavi totali per letto disponibile (trevpab), che hanno raggiunto i 47,12 euro.\r\nYellowsquare oggi vanta un portfolio di tre strutture, situate nelle città di di Roma, Milano (da settembre 2021) e Firenze (da aprile 2022). A queste si aggiungerà nel 2025 una nuova struttura a Pisa. Nel corso del 2023, la compagnia ha ospitato più di 100 mila persone di età media di 24 anni, con nazionalità che coprono l’intero globo: Africa 1,6%; Asia: 9,1%; Europa 35,6%; Nord America 26,5%; Oceania 15,7%; Sud America 11,5%. Rilevante il dato sul gender, che si assesta a circa il 56% in femminile, 42% in maschile e circa il 2% in non binary.\r\n\r\nScorporando i dati di fatturato, i servizi di alloggio hanno generato circa 11 milioni di euro, mentre il settore food and beverage ha contribuito per circa 3 milioni. Infine, i servizi laterali, come depositi bagagli, coworking, affitto spazi per eventi e mostre, e parrucchiere, rappresentano una piccola quota di 300 mila euro, \"valida soprattutto come arricchimento dell’esperienza per il cliente\", sottolinea una nota ufficiale.\r\n\r\n ","post_title":"Yellowsquare supera i 14 mln di ricavi con margini operativi lordi al netto degli affitti di 6 mln","post_date":"2024-02-13T12:00:51+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1707825651000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460809","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" La Liguria presenta  le campagne di promozione e comunicazione per la prima parte del 2024 che arriveranno fino a fine luglio, con la prevista riapertura della Via dell’Amore. Il sentiero patrimonio Unesco simbolo delle Cinque Terre e della Liguria nel mondo tornerà fruibile dopo anni di chiusura e importanti lavori di recupero e messa in sicurezza.\r\n\r\n«C’è voglia di Italia e c’è grande voglia di Liguria - spiega il presidente della regione Liguria Giovanni Toti -, una regione i cui indicatori stanno tutti crescendo. Nel 2023 è fortemente aumentato il turismo straniero, mentre gli italiani sono ben presenti ormai da qualche stagione. Quest’anno sarà straordinario, con la riapertura della storica Via dell’Amore, dopo tanti anni di chiusura e un lavoro complesso anche da un punto di vista ingegneristico. Quest’estate quindi riapriremo al turismo uno dei simboli della Liguria a cui è dedicata anche la nostra cartolina istituzionale al Festival di Sanremo. In questi anni è cresciuto un turismo sempre più destagionalizzato, che fa della Liguria una meta ambita non solo per il suo mare, il più bello d’Italia, ma anche per la sua arte, per i suoi parchi, per il suo outdoor, per cui siamo tra i leader del Paese, senza dimenticare il traino fondamentale del nostro agroalimentare con un boom di vendite dei nostri prodotti, dal pesto al vino. Tutto si incrocia con quella nautica da diporto per cui la Liguria è diventata, con il suo Salone Nautico, i suoi porti e i suoi cantieri, la capitale mondiale. La Liguria è un modello di sviluppo integrato che ci sta dando tante soddisfazioni e le sta dando ai liguri visto che l’occupazione è ai massimi di tutti i tempi».\r\n\r\n«Dopo essere stati ad Utrecht e a Madrid a gennaio, proseguiamo le campagne promozionali del 2024 con la nostra presenza ad un'altra importantissima fiera internazionale come la Bit di Milano – dice Augusto Sartori, assessore regionale al Turismo -. Il nostro obiettivo è confermare e, perché no, migliorare l'ottimo risultato conseguito dalla Liguria nel corso del 2023. Per la prima volta in assoluto abbiamo avuto in un anno oltre 16 milioni di presenze turistiche con una crescita del 3,5% rispetto al 2022, di questi è stata notevole la presenza di turisti stranieri pari a 7,2 milioni, +9,4% sull'anno precedente. Confermato che i lombardi (3,2 milioni) e i piemontesi (2,7 milioni) sono stati i turisti più numerosi e che ai primi posti tra gli stranieri abbiamo avuto sempre i tedeschi (1,5 milioni, +5,5%) e francesi (1 milione, +4%), sono da segnalare delle interessanti novità. Notevole, ad esempio, è stata la crescita dei turisti statunitensi (+25%) che hanno raggiunto quota 540 mila, dei canadesi (+40%, pari a 110 mila) e degli australiani cresciuti addirittura del 157% con 150 mila presenze nel 2023. Segnalo anche il ritorno, dopo anni di calo post Brexit, dei turisti britannici che sono stati 265 mila per un incremento del 13%. Abbiamo infine registrato anche presenze in forte crescita percentuale di turisti provenienti dalla Cina (+101%), dal Giappone (+64%), dalla Corea del Sud (+73,5%) e dall'India (+35,8%). Questi ultimi sono mercati 'nuovi' per la Liguria nei quali abbiamo messo in preventivo di andare a promuovere il brand Liguria».\r\n\r\n ","post_title":"La Liguria presenta le campagne di promozione e comunicazione","post_date":"2024-02-13T11:11:02+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1707822662000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461252","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\nIn occasione della Bit, Enit e Isnart presentano i dati ufficiali del trend turistico italiano, attività congiunte, analisi e fenomeni che hanno caratterizzato il 2023, proiezione sul 2024.\r\n\r\n“Gli arrivi sono stati in crescita nel 2023 rispetto al 2022 con prevalenza del turismo internazionale sul turismo domestico che supera il 2019. I dati mostrano come si stia consolidando qualcosa iniziata già in prepandemia e su cui intervenire - ha spiegato Maria Elena Rossi, direttrice marketing e promozione Enit -. Enit mantiene un’attiva presenza su tutti i principali mercati turistici internazionali con un lavoro di conoscenza e approfondimento per una maggiore comprensione del fenomeno turistico”.\r\n\r\nL’Italia si posiziona al secondo posto per presenze internazionali.\r\n\r\nDa gennaio a novembre 2023 i dati registrano oltre 118 milioni gli arrivi turistici in Italia nelle strutture ricettive di cui 60,5 milioni di turisti stranieri e 57,8 milioni di turisti italiani. Nello stesso periodo, le presenze contano oltre 412 milioni di pernottamenti turistici di cui 215 milioni di turisti stranieri (che superano il 2019) e 197 milioni di turisti italiani. Si nota una ripresa degli italiani in uscita. La bilancia commerciale giungerà a oltre 50 miliardi a fine 2023 con un metro di valutazione basato sul valore e non sul volume, dati condizionati anche dall’inflazione e aumento dei costi.\r\nOttima prospettiva di crescita per il 2024.\r\nParola d’ordine diversificazione dell’incoming per evitare fasi di stallo (come con la Germania, in recessione, nostro primo mercato internazionale), consolidamento dei mercati esistenti e ingresso nei nuovi mercati, innovazione di prodotto e racconto di qualcosa di nuovo ai Paesi che ci conoscono.\r\n\r\n“Per l’Asia è previsto un ritorno ai numeri precovid per il 2025/2026. – ha aggiunto Rossi -. La Cina è tornata ai numeri del 2019, ma non sui volumi. Sono da consolidare il mercato statunitense, canadese e australiano con piccoli numeri ma lunghi soggiorni e spesa molto elevata. Stiamo lavorando con il Kazakistan, mercato molto piccolo ma molto ricco (con volo diretto Neos). Stiamo lavorando in funzione dei collegamenti. Siamo molto presenti sul segmento del lusso e Mice. Nel 2023 l’Italia per la prima volta ha raggiunto il podio per eventi internazionali, dopo Stati Uniti e Spagna”.\r\n\r\nNumeri positivi anche da Paolo Bulleri di Isnart: un 51% di aumento di occupazione delle camere, un allungamento della stagione con 10 camere in più vendute a giugno, settembre, ottobre e anche un novembre positivo dovuto al bel tempo e ai ponti. Inizia bene anche il 2024 che registra una buona occupazione delle camere al 40% nei primi 4 mesi dell’anno. 851 milioni di presenze nel 2023 in aumento del 2,7% rispetto all’anno precedente.\r\n\r\nSi osserva riqualificazione e formazione del personale. Posizionamento dell’Italia sul mercato altospendente. Servizi green e attenzione alla sostenibilità che crea mercato. Si è stabilizzato il mercato interno in parallelo con il mercato internazionale. I millennials sono i turisti che viaggiano maggiormente e richiedono qualità, esperienze e innovazione. Motivazione principale del viaggio è il godimento del patrimonio culturale italiano e ambientale. La domanda internazionale continua ad essere altospendente e sceglie l’Italia per lo stile di vita, social ed esclusività. L’incoming punta ai volumi di spesa e meno ai volumi di presenze. La domanda per gli eventi ha capacità di spesa molto alta. Gli eventi a loro volta sono vetrina dell’Italia.\r\n\r\nSi osservano inoltre particolarità come Assisi al primo posto in inverno (per il Natale) e al 27esimo posto in estate. Per presenze straniere sono cresciute Lazio, Trentino Alto Adige e Lombardia. Per la vendemmia i valori di crescita sono su Piemonte, Sardegna e Calabria.","post_title":"Bit 2024, Enit e Isnart, tendenze del 2023 e proiezioni sull’anno in corso","post_date":"2024-02-12T12:14:08+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["enit","isnart","proiezioni-2024","tenedenze-2023"],"post_tag_name":["Enit","Isnart","proiezioni 2024","tenedenze 2023"]},"sort":[1707740048000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459548","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sas aprirà quest'estate una nuova rotta transatlantica da Copenaghen ad Atlanta: il volo decollerà il prossimo 17 giugno con frequenze giornaliere durante la summer, utilizzando aeromobili Airbus A330-300. La frequenza si ridurrà a 5 volte a settimana durante la stagione invernale e sarà servita da un Airbus A350-900.\r\n\r\nAtlanta, hub primario di Delta Air Lines (membro di spicco dell'alleanza SkyTeam, competitor di Star Alliance cui ancora appartiene il vettore scandinavo) diventerà la nona destinazione servita da Sas in Nord America, a fianco dei voli per Boston, Chicago, Los Angeles, Newark, New York, San Francisco, Toronto e Washington.\r\n\r\nLa mossa è un primo passo del vettore scandinavo per riallineare il proprio network in vista del passaggio a SkyTeam. Sas ha annunciato in ottobre una proposta di nuova struttura proprietaria che la vedrà uscire da Star Alliance, gruppo di cui è stata co-fondatrice nel 1997, dopo che un consorzio guidato da Air France-Klm ha accettato di acquistare una quota.\r\n\r\n«Grazie a un accordo con Delta Air Lines, i passeggeri possono continuare il loro viaggio verso altre destinazioni servite da Delta in partenza da Atlanta - ha dichiarato il presidente e ceo di Sas, Anko van der Werff -. Questo sviluppo si traduce in un'offerta più ampia per i nostri passeggeri, che potranno raggiungere diverse nuove destinazioni nel Sud degli Stati Uniti, nei Caraibi e in America Latina, tutte comodamente accessibili da Atlanta».\r\n\r\nSempre in vista dell'estate, oltre alla nuova rotta per Atlanta, il vettore prevede di aumentare le frequenze da Copenaghen verso l'aeroporto internazionale Logan di Boston, New York Jfk e Toronto.\r\n\r\nCome già annunciato da Sas, sono in fase di lancio anche nove nuove rotte europee, tra cui voli verso destinazioni leisure in Italia, Montenegro e Spagna. \r\n\r\n ","post_title":"Sas decolla a giugno sulla Copenaghen-Atlanta, nona destinazione del network in Nord America","post_date":"2024-01-17T10:22:02+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1705486922000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458992","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_237948\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Antalya[/caption]\r\n\r\nLa Turchia muove decisa verso il raggiungimento dell'obiettivo fissato a 100 miliardi di dollari di entrate dal settore turismo. Mehmet Nuri Ersoy, ministro della Cultura e del Turismo, ha dichiarato che nonostante l'instabilità globale, gli sviluppi negativi nelle aree circostanti, le guerre e i devastanti terremoti dello scorso anno, la Turchia continua a compiere passi avanti verso i suoi obiettivi turistici.\r\n\r\nIl ministro ha partecipato ad un incontro organizzato dall'Unione delle Camere dei Commercianti e degli Artigiani di Antalya, destinazione che proprio lo scorso anno ha registrato un numero record di visitatori.\r\n\r\nAccennando al fatto che i dati esatti sul turismo saranno resi noti dall'Istituto di statistica turco (TurkStat) alla fine del mese, Ersoy ha anticipato che Antalya ha chiuso il 2023 con 15,7 milioni di turisti, mentre a livello globale la Turchia ha ospitato oltre 56,5 milioni di visitatori. Cifre da record per la destinazione.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nErsoy ha ricordato i significativi progressi compiuti negli ultimi anni dal Paese e da Antalya in particolare per ottenere le certificazioni Bandiera Blu per le strutture e le spiagge. ","post_title":"Turchia: nel mirino 100 miliardi di dollari di entrate dal turismo","post_date":"2024-01-08T11:18:27+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1704712707000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458556","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Numeri tutti in positivo per la Sac, società che gestisce gli aeroporti di Catania e Comiso, per il periodo natalizio e nel bilancio di chiusura dell’anno 2023. Le proiezioni per fine anno indicano una crescita del +6,3% per i viaggiatori che raggiungeranno quota 10.735.700 rispetto ai 10.099.441 del 2022.\r\n\r\nE per il periodo delle festività natalizie e di fine anno, dal 22 dicembre al 7 gennaio, la stima è quella di 3.320 movimenti (rispetto ai 2.896 del 2022), di cui 2.210 nazionali e 1.110 internazionali, questi ultimi con un incremento del 42,67%.  Sono invece 505.000 i viaggiatori previsti che transiteranno nello scalo catanese, registrando un aumento del +13,8%. Di questi, 333.000 nazionali e 172.000 internazionali (+38% rispetto al 2022).\r\n\r\nPer lo scalo catanese, tra le destinazioni nazionali preferite si confermano, come nel precedente ponte, Roma Fiumicino, Milano Linate e Milano Malpensa. Malta, Tirana e Bucarest Otopeni, invece, sono le mete estere più scelte dai passeggeri con volato su Malta incrementato di circa il 30%, mentre per le altre 2 realtà, più che raddoppiato.\r\n\r\nAnche l’aeroporto di Comiso chiude l’anno con il segno positivo. Nonostante il numero dei passeggeri abbia subito una flessione rispetto al 2022 (-16,8%) ed è previsto in calo anche a dicembre, il 2023 è stato un anno in crescita in termini di spostamenti che, infatti, hanno registrato un + 4,19% con 3459 movimenti rispetto ai 3320 del 2022.  Solo nel mese di dicembre, inoltre, sono previsti 179 movimenti contro i 157 effettivi dello scorso anno, segnando un +14%.\r\n\r\nPer il periodo delle feste di Natale, si stima che saranno 94 i movimenti contro gli 82 del 2022 con un incremento del 14,63%. Di questi, 80 sono nazionali (+15,94%) e 14 internazionali (+7,69%). Il numero dei passeggeri previsti per il ponte è di 10740 contro i 11797 effettivi dello scorso anno (-8,96%), di cui 9480 di tipo nazionale (-11,47%) e 1260 internazionali (+15,7%).\r\n\r\nSecondo il nuovo rapporto dell’Aci - Airports Council International Europe, l’aeroporto di Catania si piazza al quarto posto in Europa per crescita del traffico passeggeri, rispetto al periodo pre-pandemico. Secondo i dati, lo scalo siciliano ha registrato un incremento del +17% rispetto all'ottobre 2019, tra gli aeroporti europei con un volume tra 10 e 25 milioni di passeggeri annui.\r\n«Dopo una fase complessa per il settore aeroportuale, dovuta all’impatto della pandemia sulla mobilità e sul turismo, questo risultato conferma la traiettoria di crescita del nostro aeroporto ed è frutto di una collaborazione positiva tra il nostro team, i partner del comparto e le autorità locali e nazionali - ha dichiarato Nico Torrisi, ad di Sac -. La Sicilia è più che una destinazione: è un luogo riconosciuto in tutto il mondo per la sua bellezza, cultura e autenticità. Il notevole incremento delle attività aeroportuali dimostra l’interesse dei viaggiatori e la fiducia riposta nella qualità e nella sicurezza dei servizi offerti ai passeggeri. Guardiamo al futuro con determinazione e continueremo a impegnarci per elevare gli standard e consolidare la nostra posizione come hub di riferimento».\r\n ","post_title":"Aeroporto di Catania sugli scudi: previsti 505.000 viaggiatori per le festività","post_date":"2023-12-22T09:15:45+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1703236545000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458490","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"EasyJet ha confermato un ordine fermo per altri 157 aeromobili della Famiglia A320neo: nel dettaglio sono compresi 56 aeromobili A320neo e 101 A321neo, oltre all'upsizing di un ordine esistente di 35 A320neo per il più grande A321neo.\r\n\r\nL'accordo fa parte del piano di rinnovamento e di upgauging della flotta di easyJet, che sta anche apportando sostanziali miglioramenti in termini di sostenibilità delle proprie attività.\r\n\r\nLa Famiglia A320neo raggruppa gli aeromobili a corridoio singolo più popolari al mondo e che hanno registrato un totale di oltre 18.000 ordini da quasi 140 clienti in tutti i mercati. L'A321neo è l'aeromobile più grande della Famiglia A320neo di Airbus e offre un'autonomia e prestazioni senza precedenti. Grazie ai motori di nuova generazione e agli Sharklet, l’A321neo consente una riduzione del rumore del 50% e risparmi di carburante e CO2 di oltre il 20% rispetto alla precedente generazione di aeromobili a corridoio singolo, massimizzando al contempo il comfort dei passeggeri nella cabina a corridoio singolo più ampia disponibile. Come tutti gli aeromobili Airbus, l'intera Famiglia A320 è già in grado di operare utilizzando fino al 50% di Saf. Airbus si prefigge di far sì che tutti i suoi aeromobili siano in grado di operare utilizzando fino al 100% di Saf entro il 2030. ","post_title":"EasyJet ha confermato ad Airbus un ordine per altri 157 velivoli della famiglia A320neo","post_date":"2023-12-21T09:44:44+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1703151884000]}]}}

Lascia un commento