1 March 2024

1594

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Trentennale esperienza turistica commerciale e marketing compagnia aerea, catene alberghiere e tour operator, valuta proposte come responsabile vendite con sede ufficio a Milano. e-mail: info@allpromotion.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462061 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Due eventi esperienziali organizzati nella Galleria d'arte moderna di Milano (Gam) e a Pompei, nonché altrettanti incontri esclusivi con i top partner realizzati a Roma e a Torino. Con quattro appuntamenti dedicati alle agenzie Trident Club in una serie di città italiane che hanno coinvolto circa 70 partecipanti, Club Med si è preparata all'apertura delle vendite per l'inverno 2024-2025, che si terrà dal 5 all’8 marzo. Il momento è particolarmente importante perché come vuole tradizione consente di prenotare una vacanza bloccando il prezzo con la migliore tariffa garantita della stagione su tutte le date di partenza e con riduzioni di prezzo: del 20% sulle Premium room (deluxe & suite) e del 15% per tutte le altre camere, anche a Natale e Capodanno. “Ogni anno che passa notiamo un’anticipazione delle prenotazioni dei clienti italiani. Durante l'ultima apertura vendite inverno 23-24 abbiamo registrato il numero di vendite più alto degli ultimi dieci anni (+76% rispetto all’anno precedente); la crescita record del +154% è stata realizzata dal segmento montagna - commenta Rabeea Ansari, managing director Southern Europe & emerging markets di Club Med -. Il nostro premium all inclusive è forte: in montagna, oltre a un’offerta completa che comprende anche skipass e lezioni di sci, offriamo la garanzia neve per tutelare i nostri clienti in caso di impianti chiusi”. La stagione invernale appena trascorsa ha in particolare registrato risultati più che positivi, facendo segnare per i soggiorni in montagna una crescita del 12%. In particolare, i resort di Pragelato Sestriere, nel comprensorio sciistico della Vialattea in Italia, e La Rosière, con il suo nuovissimo spazio di suite Exclusive Collection, hanno attirato l’attenzione di molti turisti italiani. La novità è Serre-Chevalier, nel cuore delle soleggiate Alpi del Sud e facilmente raggiungibile dall’Italia (a sole 3 ore e 30 minuti di auto da Milano), che riapre quest’anno completamente rinnovato. Anche il lungo raggio è stato particolarmente apprezzato dai clienti italiani. In particolare nei resort che possono essere definiti gli evergreen di Club Med. A partire dalle Maldive, la destinazione perfetta per una fuga romantica nelle Ville di Finolhu o nello spazio Exclusive Collection Manta del resort di Kani, fino alle Mauritius o alla Repubblica Dominicana, dove sorge il resort Michès Playa Esmeralda, che nel 2023 ha avuto una crescita globale del +236% rispetto all’anno precedente. O ancora, dalle Bahamas fino alle Antille Francesi, che ospitano i resort La Caravelle (Guadalupa) e Les Boucaniers (Martinica), immersi nella natura e nel blu del mar dei Caraibi. E sempre in tema di mete di lungo raggio, da menzionare anche il Club Med Phuket, tra i templi buddisti e le verdi montagne della Thailandia, che di recente è stato ampliato e rinnovato completamente. Novità anche per gli amanti del padel, per i quali Club Med ha investito in tredici dei propri resort predisponendo in tutto 44 campi da gioco.   [post_title] => Club Med: si avvicina l'apertura delle vendite invernali; incentivi e sconti dal 5 all'8 marzo [post_date] => 2024-02-22T11:52:55+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708602775000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461967 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Miami sarà teatro di sette partite della Coppa del Mondo Fifa 26, in programma dal 15 giugno al 18 luglio 2026, tra cui uno dei quarti di finale e la partita per il terzo posto.  Fifa World Cup 26 segna il ritorno del torneo negli Stati Uniti dall’edizione del 1994. Sarà la più grande Coppa del Mondo mai organizzata in Canada, Messico e Stati Uniti, con un record di 48 squadre e 104 partite in tutto il Nord America. Sette di queste partite si giocheranno all'Hard Rock Stadium di Miami Gardens, che ha ospitato alcune delle partite di calcio di più alto profilo della storia recente. «I residenti di Miami Gardens sanno già cosa significa essere riconosciuti come una comunità che ha un pedigree da campionato e indossare il titolo di mecca dello sport tutto l'anno - ha dichiarato il sindaco di Miami Gardens Rodney Harris -. Possiamo unire una comunità attraverso lo sport e trovare modi per offrire opportunità economiche ai nostri cittadini grazie all'Hard Rock Stadium, che con orgoglio chiama Miami Gardens casa». «Abbiamo un'opportunità unica per mostrare la diversità della contea di Miami-Dade e dello stato della Florida e siamo entusiasti di metterci al lavoro» ha aggiunto Rodney Barreto, co-presidente del Comitato ospitante della Coppa del Mondo. [post_title] => Miami si prepara ad ospitare sette partite della Coppa del Mondo Fifa 2026 [post_date] => 2024-02-21T10:26:28+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708511188000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460477 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è chiuso con risultati record il 2023 del gruppo Blu Hotels, che ha visto il proprio fatturato crescere di 10 milioni rispetto all'anno precedente, toccando quota 80 milioni di euro. Bene pure i margini operativi lordi (ebitda) della compagnia, che hanno raggiunto gli 11 milioni. Prestazioni, queste, frutto di ricavi medi per camera disponibile (total revpar) pari a 136,8 euro, corrispondenti a una tariffa media di 194 euro e a un'occupazione del 70,7% (contro il 66,8% dell'esercizio 2022). A far da traino si conferma il mare, con il Salento destinazione più apprezzata. Positivi pure i risultati di Sardegna e Toscana, così come del lago di Garda e della montagna. Quest'ultima, in particolare, grazie alla sua ritrovata capacità di offrire una doppia stagionalità, assume un'importanza strategica per il gruppo. Una valenza confermata dalle previsioni per l'inverno 2023/2024, che indicano già un +20% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. “I risultati testimoniano la validità del nostro modello di business, con un portfolio diversificato, sia per destinazioni sia per tipologia di offerta - sottolinea il presidente di Blu Hotels, Nicola Risatti -. A differenza di quanto emerso a livello nazionale, abbiamo avuto molti italiani sia nelle destinazioni mare sia in montagna. Sicuramente anche il grande lavoro di fidelizzazione della clientela svolto in questi 30 anni ha fatto molto”. A conferma del successo di questo anno, in occasione del Natale, Blu Hotels ha voluto riconoscere ai propri dipendenti un premio welfare di mille euro, spendibile in buoni spesa, buoni carburante e buoni e-commerce, rimborsi bollette, viaggi, benessere e svago. Questo gesto si unisce a nuove politiche retributive e a incentivazioni implementate dal gruppo, come la possibilità di un giorno di smartworking alla settimana nella sede amministrativa. Inoltre, anche ai dipendenti stagionali sarà riconosciuto un premio welfare a fine contratto. “Per noi la soddisfazione e il benessere dei nostri collaboratori sono basilari - conclude Risatti -. Pertanto è altrettanto fondamentale creare un ambiente di lavoro in cui il dipendente si senta valorizzato nelle proprie inclinazioni, con l’obiettivo di garantire l’esperienza professionale migliore, ogni giorno”. [post_title] => Il gruppo Blu Hotels chiude un 2023 record toccando gli 80 mln di fatturato [post_date] => 2024-01-31T11:43:29+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706701409000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459104 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dodici mesi di eventi in Toscana in occasione dei 450 anni della morte di Cosimo I de' Medici. Tra le iniziative organizzate dalla Regione Toscana: una mostra a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione in Piazza Duomo a Firenze, che sarà inaugurata il prossimo 21 aprile, in ricordo della data che segnò la morte del ‘padre’ della Toscana moderna, avvenuta proprio il 21 aprile 1574. Tra le iniziative anche quella del 27 agosto di quest’anno, esattamente il giorno in cui Cosimo fu nominato Magnus Dux Etruriae, era il 1569, e divenne, grazie alla bolla di Pio V, il Granduca di Toscana. La terza iniziativa annunciata da Giani è un concerto, in omaggio alla grande affermazione di cultura musicale che vi fu a Firenze in quel periodo.   Ma al di là di queste tre iniziative della Regione il presidente Eugenio Giani annuncia «un bando di 200 mila euro per raccogliere le proposte dei Comuni interessati alle opere di Cosimo I dei Medici, per promuovere una sensibilità diffusa sul territorio. Sarò disponibile ad andare nelle scuole tra gli studenti toscani per parlare di una storia locale che manca troppo nelle scuole e che noi vogliamo invece vitalizzare». «La Toscana -  sottolinea Giani - è l’unica delle regioni italiane che ha una radice di 450 anni che deriva proprio dalla presenza di Cosimo, che di fatto è uno statista che organizza uno Stato dando alla Toscana questo profilo; nessun’altra regione, infatti, ha questa caratteristica. Non a caso quando si costituisce l’Italia, la nostra Toscana è l’unica che, già da centinaia di anni, ha una identità, grazie a Cosimo I dei Medici». [post_title] => Toscana, 12 mesi di Eventi per i 450 anni della morte di Cosimo I de’ Medici [post_date] => 2024-01-10T10:49:57+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1704883797000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458556 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Numeri tutti in positivo per la Sac, società che gestisce gli aeroporti di Catania e Comiso, per il periodo natalizio e nel bilancio di chiusura dell’anno 2023. Le proiezioni per fine anno indicano una crescita del +6,3% per i viaggiatori che raggiungeranno quota 10.735.700 rispetto ai 10.099.441 del 2022. E per il periodo delle festività natalizie e di fine anno, dal 22 dicembre al 7 gennaio, la stima è quella di 3.320 movimenti (rispetto ai 2.896 del 2022), di cui 2.210 nazionali e 1.110 internazionali, questi ultimi con un incremento del 42,67%.  Sono invece 505.000 i viaggiatori previsti che transiteranno nello scalo catanese, registrando un aumento del +13,8%. Di questi, 333.000 nazionali e 172.000 internazionali (+38% rispetto al 2022). Per lo scalo catanese, tra le destinazioni nazionali preferite si confermano, come nel precedente ponte, Roma Fiumicino, Milano Linate e Milano Malpensa. Malta, Tirana e Bucarest Otopeni, invece, sono le mete estere più scelte dai passeggeri con volato su Malta incrementato di circa il 30%, mentre per le altre 2 realtà, più che raddoppiato. Anche l’aeroporto di Comiso chiude l’anno con il segno positivo. Nonostante il numero dei passeggeri abbia subito una flessione rispetto al 2022 (-16,8%) ed è previsto in calo anche a dicembre, il 2023 è stato un anno in crescita in termini di spostamenti che, infatti, hanno registrato un + 4,19% con 3459 movimenti rispetto ai 3320 del 2022.  Solo nel mese di dicembre, inoltre, sono previsti 179 movimenti contro i 157 effettivi dello scorso anno, segnando un +14%. Per il periodo delle feste di Natale, si stima che saranno 94 i movimenti contro gli 82 del 2022 con un incremento del 14,63%. Di questi, 80 sono nazionali (+15,94%) e 14 internazionali (+7,69%). Il numero dei passeggeri previsti per il ponte è di 10740 contro i 11797 effettivi dello scorso anno (-8,96%), di cui 9480 di tipo nazionale (-11,47%) e 1260 internazionali (+15,7%). Secondo il nuovo rapporto dell’Aci - Airports Council International Europe, l’aeroporto di Catania si piazza al quarto posto in Europa per crescita del traffico passeggeri, rispetto al periodo pre-pandemico. Secondo i dati, lo scalo siciliano ha registrato un incremento del +17% rispetto all'ottobre 2019, tra gli aeroporti europei con un volume tra 10 e 25 milioni di passeggeri annui. «Dopo una fase complessa per il settore aeroportuale, dovuta all’impatto della pandemia sulla mobilità e sul turismo, questo risultato conferma la traiettoria di crescita del nostro aeroporto ed è frutto di una collaborazione positiva tra il nostro team, i partner del comparto e le autorità locali e nazionali - ha dichiarato Nico Torrisi, ad di Sac -. La Sicilia è più che una destinazione: è un luogo riconosciuto in tutto il mondo per la sua bellezza, cultura e autenticità. Il notevole incremento delle attività aeroportuali dimostra l’interesse dei viaggiatori e la fiducia riposta nella qualità e nella sicurezza dei servizi offerti ai passeggeri. Guardiamo al futuro con determinazione e continueremo a impegnarci per elevare gli standard e consolidare la nostra posizione come hub di riferimento».   [post_title] => Aeroporto di Catania sugli scudi: previsti 505.000 viaggiatori per le festività [post_date] => 2023-12-22T09:15:45+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1703236545000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458386 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La brasiliana Azul ha siglato un ordine fermo per quattro ulteriori A330-900 destinati all'ampliamento del network internazionale, sulla base di un contratto di acquisto firmato a giugno 2023. L'A330neo è dotato della cabina Airspace, che offre ai passeggeri grande comfort, atmosfera e design: garantisce maggiore spazio individuale, cappelliere più grandi, un nuovo sistema di illuminazione e l'accesso ai più recenti sistemi di intrattenimento e connettività in volo. Azul Linhas Aereas ha avviato le operazioni nel 2008 e da allora è cresciuta fino a diventare una delle maggiori compagnie aeree in Brasile, servendo oltre 160 destinazioni in Brasile, Stati Uniti, Europa e Sud America. Il vettore ha ricevuto il primo A330neo delle Americhe nel 2019 e opera attualmente 12 aeromobili della Famiglia A330. L'A330neo è il più recente aeromobile widebody di Airbus. Alimentato da motori Rolls-Royce Trent 7000 di ultima generazione: l'A330-900 è in grado di volare per 7.200 mn / 13.300 km senza scalo. A fine novembre 2023 la Famiglia A330 aveva totalizzato oltre 1.800 ordini fermi da parte di più di 130 clienti in tutto il mondo. Airbus ha venduto oltre 1.150 aeromobili in America Latina e nei Caraibi: oltre 750 sono in funzione in tutta la regione, circa 500 sono in portafoglio ordini, e rappresentano una quota di mercato del 58% degli aeromobili passeggeri in servizio. Dal 1994 Airbus si è assicurata il 75% degli ordini netti nella regione. [post_title] => Azul vuole crescere sul lungo raggio: ordine fermo per altri 4 Airbus A330-900 [post_date] => 2023-12-20T09:15:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1703063707000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 456264 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono 154 i mezzi personalizzati fra tram e autobus con cui Idee per Viaggiare ha deciso di colorare le città metropolitane, stimolando il pubblico a viaggiare e a farlo selezionando il proprio brand. La campagna è attiva nelle città di Milano, Roma, Torino, Bologna, Napoli, Verona, Bari e Brescia, cui si aggiungono quattro maxi affissioni negli aeroporti di Linate e Fiumicino. Tra i soggetti selezionati, i paesaggi caldi e accoglienti di oceano Indiano, Thailandia, Tanzania e Sudafrica, oltre al resort Sun Siyam Iru Veli, esclusiva dell’operatore alle Maldive. La creatività della campagna è stata sviluppata dall’ufficio marketing di Idee per Viaggiare: dai messaggi per chi è bloccato nel traffico cittadino con l’invito a immaginarsi altrove, all’approccio phygital negli aeroporti, dove i Qr code aprono letteralmente le proposte presentate, rivelando i dettagli concreti ai potenziali consumatori. “Ci siamo divertiti nel dare vita a questo progetto condiviso, che ha visto la luce grazie alla partecipazione di tutto il team marketing - spiega la marketing manager del to, Paola Schiavone -. In azienda abbiamo competenze molto diversificate e complementari che permettono il passaggio dal pensiero all’azione in tempi brevissimi. Dalla selezione delle immagini al graphic design, dal copywriting alla comunicazione digital, tutto è frutto dell’analisi fatta dal team e della sua trasposizione pratica”. [post_title] => Idee per Viaggiare dà colore alle città per invitare il pubblico a viaggiare [post_date] => 2023-11-17T10:51:33+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1700218293000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 456164 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nel terzo trimestre dell'anno l'aeroporto dell'Umbria sale al secondo posto della classifica stilata da Aci Europe che valuta il tasso di crescita del traffico passeggeri tra gli scali europei, nella categoria sotto i 5 milioni di passeggeri annui. Classifica che nel primo semestre del 2023 vedeva lo scalo di Perugia già posizionato sul terzo gradino del podio. Lo scalo ha infatti realizzato "una crescita del +194% rispetto allo stesso periodo del 2019" sottolinea una nota del San Francesco d'Assisi. Nel periodo di picco per i voli aerei in Europa il traffico passeggeri è cresciuto del +12,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Questo aumento, nonostante le tariffe dei voli aerei più elevate e le pressioni inflazionistiche, evidenzia una performance di crescita negli aeroporti europei complessivamente solida, secondo Aci Europe. Riguardo agli aeroporti regionali viene sottolineato che quelli che servono destinazioni turistiche e si affidano a vettori low cost hanno registrato volumi di passeggeri superiori rispetto ai livelli pre-pandemia (terzo trimestre 2019). [post_title] => L'aeroporto Perugia scala la classifica Aci Europe per la maggior crescita del traffico [post_date] => 2023-11-16T10:04:10+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1700129050000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 455612 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il gruppo Singapore Airlines punta a tornare alla capacità pre-pandemia nell'anno fiscale 2024, grazie alla robusta domanda di viaggi che ha portato la compagnia aerea a registrare un aumento del 26% dell'utile operativo semestrale. Entro la fine di quest'anno la capacità dovrebbe invece raggiungere il 92% circa dei livelli di gennaio 2020. Ad aprile del prossimo anno, in coincidenza con l'inizio del nuovo esercizio, si prevede un recupero completo della capacità "con il progressivo aumento dei collegamenti su tutto il network". Al 30 settembre, la rete passeggeri di Sia copriva 75 destinazioni a livello globale, mentre Scoot ne serviva 67. Intanto, nei sei mesi conclusi il 30 settembre, il gruppo Sia ha registrato un utile operativo di 1,14 miliardi di dollari, con un aumento del 26% rispetto all'anno precedente. I ricavi del semestre sono saliti dell'8,9% grazie a un aumento del 26% dei ricavi da trasporto passeggeri. Il gruppo ha trasportato più di 17 milioni di passeggeri nel semestre, con un aumento del 52% rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente. Il load factor ha raggiunto il livello record dell'88,8%. [post_title] => Gruppo Singapore Airlines: ritorno alla capacità pre-Covid nell'anno fiscale 2024 [post_date] => 2023-11-08T09:15:47+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1699434947000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1594" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":7,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":59,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462061","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Due eventi esperienziali organizzati nella Galleria d'arte moderna di Milano (Gam) e a Pompei, nonché altrettanti incontri esclusivi con i top partner realizzati a Roma e a Torino. Con quattro appuntamenti dedicati alle agenzie Trident Club in una serie di città italiane che hanno coinvolto circa 70 partecipanti, Club Med si è preparata all'apertura delle vendite per l'inverno 2024-2025, che si terrà dal 5 all’8 marzo.\r\n\r\nIl momento è particolarmente importante perché come vuole tradizione consente di prenotare una vacanza bloccando il prezzo con la migliore tariffa garantita della stagione su tutte le date di partenza e con riduzioni di prezzo: del 20% sulle Premium room (deluxe & suite) e del 15% per tutte le altre camere, anche a Natale e Capodanno.\r\n\r\n“Ogni anno che passa notiamo un’anticipazione delle prenotazioni dei clienti italiani. Durante l'ultima apertura vendite inverno 23-24 abbiamo registrato il numero di vendite più alto degli ultimi dieci anni (+76% rispetto all’anno precedente); la crescita record del +154% è stata realizzata dal segmento montagna - commenta Rabeea Ansari, managing director Southern Europe & emerging markets di Club Med -. Il nostro premium all inclusive è forte: in montagna, oltre a un’offerta completa che comprende anche skipass e lezioni di sci, offriamo la garanzia neve per tutelare i nostri clienti in caso di impianti chiusi”.\r\n\r\nLa stagione invernale appena trascorsa ha in particolare registrato risultati più che positivi, facendo segnare per i soggiorni in montagna una crescita del 12%. In particolare, i resort di Pragelato Sestriere, nel comprensorio sciistico della Vialattea in Italia, e La Rosière, con il suo nuovissimo spazio di suite Exclusive Collection, hanno attirato l’attenzione di molti turisti italiani. La novità è Serre-Chevalier, nel cuore delle soleggiate Alpi del Sud e facilmente raggiungibile dall’Italia (a sole 3 ore e 30 minuti di auto da Milano), che riapre quest’anno completamente rinnovato.\r\n\r\nAnche il lungo raggio è stato particolarmente apprezzato dai clienti italiani. In particolare nei resort che possono essere definiti gli evergreen di Club Med. A partire dalle Maldive, la destinazione perfetta per una fuga romantica nelle Ville di Finolhu o nello spazio Exclusive Collection Manta del resort di Kani, fino alle Mauritius o alla Repubblica Dominicana, dove sorge il resort Michès Playa Esmeralda, che nel 2023 ha avuto una crescita globale del +236% rispetto all’anno precedente. O ancora, dalle Bahamas fino alle Antille Francesi, che ospitano i resort La Caravelle (Guadalupa) e Les Boucaniers (Martinica), immersi nella natura e nel blu del mar dei Caraibi. E sempre in tema di mete di lungo raggio, da menzionare anche il Club Med Phuket, tra i templi buddisti e le verdi montagne della Thailandia, che di recente è stato ampliato e rinnovato completamente. Novità anche per gli amanti del padel, per i quali Club Med ha investito in tredici dei propri resort predisponendo in tutto 44 campi da gioco.\r\n\r\n ","post_title":"Club Med: si avvicina l'apertura delle vendite invernali; incentivi e sconti dal 5 all'8 marzo","post_date":"2024-02-22T11:52:55+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708602775000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461967","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Miami sarà teatro di sette partite della Coppa del Mondo Fifa 26, in programma dal 15 giugno al 18 luglio 2026, tra cui uno dei quarti di finale e la partita per il terzo posto. \r\n\r\nFifa World Cup 26 segna il ritorno del torneo negli Stati Uniti dall’edizione del 1994. Sarà la più grande Coppa del Mondo mai organizzata in Canada, Messico e Stati Uniti, con un record di 48 squadre e 104 partite in tutto il Nord America. Sette di queste partite si giocheranno all'Hard Rock Stadium di Miami Gardens, che ha ospitato alcune delle partite di calcio di più alto profilo della storia recente.\r\n\r\n«I residenti di Miami Gardens sanno già cosa significa essere riconosciuti come una comunità che ha un pedigree da campionato e indossare il titolo di mecca dello sport tutto l'anno - ha dichiarato il sindaco di Miami Gardens Rodney Harris -. Possiamo unire una comunità attraverso lo sport e trovare modi per offrire opportunità economiche ai nostri cittadini grazie all'Hard Rock Stadium, che con orgoglio chiama Miami Gardens casa».\r\n\r\n«Abbiamo un'opportunità unica per mostrare la diversità della contea di Miami-Dade e dello stato della Florida e siamo entusiasti di metterci al lavoro» ha aggiunto Rodney Barreto, co-presidente del Comitato ospitante della Coppa del Mondo.","post_title":"Miami si prepara ad ospitare sette partite della Coppa del Mondo Fifa 2026","post_date":"2024-02-21T10:26:28+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1708511188000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460477","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si è chiuso con risultati record il 2023 del gruppo Blu Hotels, che ha visto il proprio fatturato crescere di 10 milioni rispetto all'anno precedente, toccando quota 80 milioni di euro. Bene pure i margini operativi lordi (ebitda) della compagnia, che hanno raggiunto gli 11 milioni. Prestazioni, queste, frutto di ricavi medi per camera disponibile (total revpar) pari a 136,8 euro, corrispondenti a una tariffa media di 194 euro e a un'occupazione del 70,7% (contro il 66,8% dell'esercizio 2022).\r\n\r\nA far da traino si conferma il mare, con il Salento destinazione più apprezzata. Positivi pure i risultati di Sardegna e Toscana, così come del lago di Garda e della montagna. Quest'ultima, in particolare, grazie alla sua ritrovata capacità di offrire una doppia stagionalità, assume un'importanza strategica per il gruppo. Una valenza confermata dalle previsioni per l'inverno 2023/2024, che indicano già un +20% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.\r\n\r\n“I risultati testimoniano la validità del nostro modello di business, con un portfolio diversificato, sia per destinazioni sia per tipologia di offerta - sottolinea il presidente di Blu Hotels, Nicola Risatti -. A differenza di quanto emerso a livello nazionale, abbiamo avuto molti italiani sia nelle destinazioni mare sia in montagna. Sicuramente anche il grande lavoro di fidelizzazione della clientela svolto in questi 30 anni ha fatto molto”.\r\n\r\nA conferma del successo di questo anno, in occasione del Natale, Blu Hotels ha voluto riconoscere ai propri dipendenti un premio welfare di mille euro, spendibile in buoni spesa, buoni carburante e buoni e-commerce, rimborsi bollette, viaggi, benessere e svago. Questo gesto si unisce a nuove politiche retributive e a incentivazioni implementate dal gruppo, come la possibilità di un giorno di smartworking alla settimana nella sede amministrativa. Inoltre, anche ai dipendenti stagionali sarà riconosciuto un premio welfare a fine contratto. “Per noi la soddisfazione e il benessere dei nostri collaboratori sono basilari - conclude Risatti -. Pertanto è altrettanto fondamentale creare un ambiente di lavoro in cui il dipendente si senta valorizzato nelle proprie inclinazioni, con l’obiettivo di garantire l’esperienza professionale migliore, ogni giorno”.","post_title":"Il gruppo Blu Hotels chiude un 2023 record toccando gli 80 mln di fatturato","post_date":"2024-01-31T11:43:29+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1706701409000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459104","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dodici mesi di eventi in Toscana in occasione dei 450 anni della morte di Cosimo I de' Medici.\r\n\r\nTra le iniziative organizzate dalla Regione Toscana: una mostra a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione in Piazza Duomo a Firenze, che sarà inaugurata il prossimo 21 aprile, in ricordo della data che segnò la morte del ‘padre’ della Toscana moderna, avvenuta proprio il 21 aprile 1574.\r\n\r\nTra le iniziative anche quella del 27 agosto di quest’anno, esattamente il giorno in cui Cosimo fu nominato Magnus Dux Etruriae, era il 1569, e divenne, grazie alla bolla di Pio V, il Granduca di Toscana. La terza iniziativa annunciata da Giani è un concerto, in omaggio alla grande affermazione di cultura musicale che vi fu a Firenze in quel periodo.  \r\n\r\nMa al di là di queste tre iniziative della Regione il presidente Eugenio Giani annuncia «un bando di 200 mila euro per raccogliere le proposte dei Comuni interessati alle opere di Cosimo I dei Medici, per promuovere una sensibilità diffusa sul territorio. Sarò disponibile ad andare nelle scuole tra gli studenti toscani per parlare di una storia locale che manca troppo nelle scuole e che noi vogliamo invece vitalizzare».\r\n\r\n«La Toscana -  sottolinea Giani - è l’unica delle regioni italiane che ha una radice di 450 anni che deriva proprio dalla presenza di Cosimo, che di fatto è uno statista che organizza uno Stato dando alla Toscana questo profilo; nessun’altra regione, infatti, ha questa caratteristica. Non a caso quando si costituisce l’Italia, la nostra Toscana è l’unica che, già da centinaia di anni, ha una identità, grazie a Cosimo I dei Medici».","post_title":"Toscana, 12 mesi di Eventi per i 450 anni della morte di Cosimo I de’ Medici","post_date":"2024-01-10T10:49:57+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1704883797000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458556","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Numeri tutti in positivo per la Sac, società che gestisce gli aeroporti di Catania e Comiso, per il periodo natalizio e nel bilancio di chiusura dell’anno 2023. Le proiezioni per fine anno indicano una crescita del +6,3% per i viaggiatori che raggiungeranno quota 10.735.700 rispetto ai 10.099.441 del 2022.\r\n\r\nE per il periodo delle festività natalizie e di fine anno, dal 22 dicembre al 7 gennaio, la stima è quella di 3.320 movimenti (rispetto ai 2.896 del 2022), di cui 2.210 nazionali e 1.110 internazionali, questi ultimi con un incremento del 42,67%.  Sono invece 505.000 i viaggiatori previsti che transiteranno nello scalo catanese, registrando un aumento del +13,8%. Di questi, 333.000 nazionali e 172.000 internazionali (+38% rispetto al 2022).\r\n\r\nPer lo scalo catanese, tra le destinazioni nazionali preferite si confermano, come nel precedente ponte, Roma Fiumicino, Milano Linate e Milano Malpensa. Malta, Tirana e Bucarest Otopeni, invece, sono le mete estere più scelte dai passeggeri con volato su Malta incrementato di circa il 30%, mentre per le altre 2 realtà, più che raddoppiato.\r\n\r\nAnche l’aeroporto di Comiso chiude l’anno con il segno positivo. Nonostante il numero dei passeggeri abbia subito una flessione rispetto al 2022 (-16,8%) ed è previsto in calo anche a dicembre, il 2023 è stato un anno in crescita in termini di spostamenti che, infatti, hanno registrato un + 4,19% con 3459 movimenti rispetto ai 3320 del 2022.  Solo nel mese di dicembre, inoltre, sono previsti 179 movimenti contro i 157 effettivi dello scorso anno, segnando un +14%.\r\n\r\nPer il periodo delle feste di Natale, si stima che saranno 94 i movimenti contro gli 82 del 2022 con un incremento del 14,63%. Di questi, 80 sono nazionali (+15,94%) e 14 internazionali (+7,69%). Il numero dei passeggeri previsti per il ponte è di 10740 contro i 11797 effettivi dello scorso anno (-8,96%), di cui 9480 di tipo nazionale (-11,47%) e 1260 internazionali (+15,7%).\r\n\r\nSecondo il nuovo rapporto dell’Aci - Airports Council International Europe, l’aeroporto di Catania si piazza al quarto posto in Europa per crescita del traffico passeggeri, rispetto al periodo pre-pandemico. Secondo i dati, lo scalo siciliano ha registrato un incremento del +17% rispetto all'ottobre 2019, tra gli aeroporti europei con un volume tra 10 e 25 milioni di passeggeri annui.\r\n«Dopo una fase complessa per il settore aeroportuale, dovuta all’impatto della pandemia sulla mobilità e sul turismo, questo risultato conferma la traiettoria di crescita del nostro aeroporto ed è frutto di una collaborazione positiva tra il nostro team, i partner del comparto e le autorità locali e nazionali - ha dichiarato Nico Torrisi, ad di Sac -. La Sicilia è più che una destinazione: è un luogo riconosciuto in tutto il mondo per la sua bellezza, cultura e autenticità. Il notevole incremento delle attività aeroportuali dimostra l’interesse dei viaggiatori e la fiducia riposta nella qualità e nella sicurezza dei servizi offerti ai passeggeri. Guardiamo al futuro con determinazione e continueremo a impegnarci per elevare gli standard e consolidare la nostra posizione come hub di riferimento».\r\n ","post_title":"Aeroporto di Catania sugli scudi: previsti 505.000 viaggiatori per le festività","post_date":"2023-12-22T09:15:45+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1703236545000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458386","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La brasiliana Azul ha siglato un ordine fermo per quattro ulteriori A330-900 destinati all'ampliamento del network internazionale, sulla base di un contratto di acquisto firmato a giugno 2023.\r\n\r\nL'A330neo è dotato della cabina Airspace, che offre ai passeggeri grande comfort, atmosfera e design: garantisce maggiore spazio individuale, cappelliere più grandi, un nuovo sistema di illuminazione e l'accesso ai più recenti sistemi di intrattenimento e connettività in volo.\r\n\r\nAzul Linhas Aereas ha avviato le operazioni nel 2008 e da allora è cresciuta fino a diventare una delle maggiori compagnie aeree in Brasile, servendo oltre 160 destinazioni in Brasile, Stati Uniti, Europa e Sud America. Il vettore ha ricevuto il primo A330neo delle Americhe nel 2019 e opera attualmente 12 aeromobili della Famiglia A330.\r\n\r\nL'A330neo è il più recente aeromobile widebody di Airbus. Alimentato da motori Rolls-Royce Trent 7000 di ultima generazione: l'A330-900 è in grado di volare per 7.200 mn / 13.300 km senza scalo. A fine novembre 2023 la Famiglia A330 aveva totalizzato oltre 1.800 ordini fermi da parte di più di 130 clienti in tutto il mondo. Airbus ha venduto oltre 1.150 aeromobili in America Latina e nei Caraibi: oltre 750 sono in funzione in tutta la regione, circa 500 sono in portafoglio ordini, e rappresentano una quota di mercato del 58% degli aeromobili passeggeri in servizio. Dal 1994 Airbus si è assicurata il 75% degli ordini netti nella regione.","post_title":"Azul vuole crescere sul lungo raggio: ordine fermo per altri 4 Airbus A330-900","post_date":"2023-12-20T09:15:07+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1703063707000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"456264","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono 154 i mezzi personalizzati fra tram e autobus con cui Idee per Viaggiare ha deciso di colorare le città metropolitane, stimolando il pubblico a viaggiare e a farlo selezionando il proprio brand. La campagna è attiva nelle città di Milano, Roma, Torino, Bologna, Napoli, Verona, Bari e Brescia, cui si aggiungono quattro maxi affissioni negli aeroporti di Linate e Fiumicino.\r\n\r\nTra i soggetti selezionati, i paesaggi caldi e accoglienti di oceano Indiano, Thailandia, Tanzania e Sudafrica, oltre al resort Sun Siyam Iru Veli, esclusiva dell’operatore alle Maldive. La creatività della campagna è stata sviluppata dall’ufficio marketing di Idee per Viaggiare: dai messaggi per chi è bloccato nel traffico cittadino con l’invito a immaginarsi altrove, all’approccio phygital negli aeroporti, dove i Qr code aprono letteralmente le proposte presentate, rivelando i dettagli concreti ai potenziali consumatori.\r\n\r\n“Ci siamo divertiti nel dare vita a questo progetto condiviso, che ha visto la luce grazie alla partecipazione di tutto il team marketing - spiega la marketing manager del to, Paola Schiavone -. In azienda abbiamo competenze molto diversificate e complementari che permettono il passaggio dal pensiero all’azione in tempi brevissimi. Dalla selezione delle immagini al graphic design, dal copywriting alla comunicazione digital, tutto è frutto dell’analisi fatta dal team e della sua trasposizione pratica”.","post_title":"Idee per Viaggiare dà colore alle città per invitare il pubblico a viaggiare","post_date":"2023-11-17T10:51:33+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1700218293000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"456164","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nel terzo trimestre dell'anno l'aeroporto dell'Umbria sale al secondo posto della classifica stilata da Aci Europe che valuta il tasso di crescita del traffico passeggeri tra gli scali europei, nella categoria sotto i 5 milioni di passeggeri annui. Classifica che nel primo semestre del 2023 vedeva lo scalo di Perugia già posizionato sul terzo gradino del podio.\r\n\r\nLo scalo ha infatti realizzato \"una crescita del +194% rispetto allo stesso periodo del 2019\" sottolinea una nota del San Francesco d'Assisi. Nel periodo di picco per i voli aerei in Europa il traffico passeggeri è cresciuto del +12,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.\r\n\r\nQuesto aumento, nonostante le tariffe dei voli aerei più elevate e le pressioni inflazionistiche, evidenzia una performance di crescita negli aeroporti europei complessivamente solida, secondo Aci Europe. Riguardo agli aeroporti regionali viene sottolineato che quelli che servono destinazioni turistiche e si affidano a vettori low cost hanno registrato volumi di passeggeri superiori rispetto ai livelli pre-pandemia (terzo trimestre 2019).","post_title":"L'aeroporto Perugia scala la classifica Aci Europe per la maggior crescita del traffico","post_date":"2023-11-16T10:04:10+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1700129050000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"455612","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il gruppo Singapore Airlines punta a tornare alla capacità pre-pandemia nell'anno fiscale 2024, grazie alla robusta domanda di viaggi che ha portato la compagnia aerea a registrare un aumento del 26% dell'utile operativo semestrale.\r\n\r\nEntro la fine di quest'anno la capacità dovrebbe invece raggiungere il 92% circa dei livelli di gennaio 2020. Ad aprile del prossimo anno, in coincidenza con l'inizio del nuovo esercizio, si prevede un recupero completo della capacità \"con il progressivo aumento dei collegamenti su tutto il network\". Al 30 settembre, la rete passeggeri di Sia copriva 75 destinazioni a livello globale, mentre Scoot ne serviva 67.\r\n\r\nIntanto, nei sei mesi conclusi il 30 settembre, il gruppo Sia ha registrato un utile operativo di 1,14 miliardi di dollari, con un aumento del 26% rispetto all'anno precedente. I ricavi del semestre sono saliti dell'8,9% grazie a un aumento del 26% dei ricavi da trasporto passeggeri. Il gruppo ha trasportato più di 17 milioni di passeggeri nel semestre, con un aumento del 52% rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente. Il load factor ha raggiunto il livello record dell'88,8%.","post_title":"Gruppo Singapore Airlines: ritorno alla capacità pre-Covid nell'anno fiscale 2024","post_date":"2023-11-08T09:15:47+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1699434947000]}]}}

Lascia un commento