17 June 2024

1523

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Direttore Tecnico di agenzia di viaggi iscritto Albo Regione Campania offresi per copertura titolo o consulenza o collaborazione. Paga contenuta. Disponibilità immediata. Contattare: mariodaniele1@yahoo.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469125 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà ubicato nel quartiere Navile, nell’area dell'ex mercato ortofrutticolo a nord del centro storico, a pochi minuti dalla stazione Centrale e a circa tre chilometri dall’area dell’università, il Cx Bologna Navile, nuova residenza per studenti a Bologna che sarà inaugurata a settembre 2026 da CampusX.  La nuova struttura si estenderà su una superficie lorda di 21.342 metri quadrati per un investimento totale di circa 70 milioni di euro. Il Cx Bologna Navile si inserisce in un importante intervento di riqualificazione urbana. Il progetto arricchirà l’offerta di servizi nel quartiere Navile con ampie aree verdi, edifici residenziali, scuole, poliambulatori e centri sportivi intorno a piazza Lucio Dalla, nata dalla riqualificazione della tettoia Nervi. Gli alloggi si divideranno in camere singole, camere doppie e camere singole prive di barriere architettoniche, tutte dotate di bagno privato e angolo cottura, per un’offerta complessiva di 633 posti letto organizzati nelle seguenti tipologie: 152 posti letto in 38 appartamenti in co-living, ognuna in grado di ospitare fino a quattro studenti; 313 camere Studio in stile monolocale con bagno e cucina; 30 camere Studio Large con bagno e cucina; 54 camere doppie per soggiorni brevi. Il piano terra offrirà inoltre pareti vetrate che metteranno in comunicazione l’ambiente privato interno con lo spazio pubblico esterno, ospitando spazi comuni e di aggregazione, quali sale studio, sale svago, palestra, aree ristoro e relax. Ai piani superiori si svilupperanno gli alloggi per studenti, di cui una piccola porzione nell’angolo sud-ovest sarà destinata alla ricettività a breve termine. Due grandi terrazze panoramiche completeranno il progetto, dando la possibilità di avere zone esterne per studio e sport agli ospiti. Il Cx Bologna Navile sarà composta da un edificio a forma di U, i cui elementi architettonici saranno composti da una struttura di quattro piani fuori terra sul prospetto sud ovest con accesso in via Zurlini, mentre sul lato est, lungo via Insolera, si ergerà di cinque piani fuori terra. In corrispondenza delle due estremità della particolare forma a “U” ed esattamente nell’angolo a sud-est, completeranno il progetto architettonico tre torri di dieci piani. L’intero impianto progettuale disporrà di un accesso interrato che ospiterà i parcheggi auto, bici e i locali tecnici. L’intero impianto progettuale rientra in pieno nella certificazione Breeam very good.   L’iniziativa nasce dalla collaborazione di CampusX con Techbau, che ricopre i ruoli di developer e di general contractor. Le due società hanno già collaborato per la recente realizzazione della struttura Cx Milan NoM, aperta nel primo semestre di quest'anno e dotata di 938 camere, un imponente sviluppo da 26.000 mq e 70 mln di investimento. “Siamo molto fieri di questa nuova tappa nel percorso di sviluppo della nostra società, che nel 2026 avrà in portafoglio 16 strutture e circa 10 mila posti letto", spiega il presidente di CampusX, Ernesto Albanese. “Abbiamo fortemente voluto che l’ingresso di Cx sulla piazza di Bologna avvenisse con un’operazione molto importante, sia per la posizione strategica sia per la dimensione della struttura - gli fa eco il ceo della compagnia, Samuele Annibali -. Abbiamo partecipato attivamente, anche investendo importanti risorse, a tutte le fasi preliminari di questo progetto, a conferma del fatto che la nostra società non è solo una piattaforma di gestione di hybrid hospitality, ma anche un promotore di operazioni immobiliari. Il 2024 è stato un altro anno importante per noi e si concluderà con l’apertura a Trieste della decima struttura Cx Campus & Hotel”.   [post_title] => CampusX sbarca a Bologna con una nuova residenza ibrida per studenti da 633 posti letto [post_date] => 2024-06-10T10:21:17+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718014877000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468325 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «In Francia la stagione turistica 2023 è stata eccellente - esordisce Frédéric Meyer, direttore Atout France per l’Europa del Sud - Abbiamo accolto 100 milioni di visitatori con un’entrata turistica di 63,5 mld di euro. Il mercato italiano, che ama la Francia in tutte le stagioni, rappresenta 8 milioni di arrivi turistici e 48 milioni di pernottamenti, in crescita rispetto al 2019. L’Italia è il quarto mercato internazionale dopo Germania, Uk e Belgio. L’andamento positivo è stato amplificato dal potenziamento dei collegamenti aerei tra Italia e Francia: per la primavera e l’estate 2024 la capacità aumenta dell’8% con 1123 collegamenti aerei diretti settimanali. Tra questi anche nuovi collegamenti, come quelli Verona-Parigi operati da Air France o i voli Milano-Ajaccio di Air Corsica. La campagna della Francia per il 2024, con lo slogan “Sogna in grande e vivi slow”, è molto efficace per le vendite che innesca e per la visibilità che raggiunge. Le 17 campagne regionali hanno raggiunto 7 milioni di visualizzazioni». Nel presentare la destinazione è importante il ruolo del magazine Explore France 2024 (www.france.fr/it/campagna/magazine-francia), che racconta un anno nel segno dello sport, dell’inclusività e della sostenibilità - con il Tour de France e i Giochi Olimpici e Paralimpici; ricorda importanti celebrazioni - gli 80 anni dallo sbarco in Normandia e i 150 anni dell’Impressionismo - e rivela uno degli eventi più suggestivi dell’anno: la riapertura al pubblico della Cattedrale di Notre Dame l’8 dicembre prossimo. Le numerose ricorrenze invitano a scoprire l’offerta cicloturistica della Francia lungo gli oltre 20mila chilometri di piste ciclabili e sottolineano l’importanza della gastronomia, punto di forza dell’offerta di accoglienza del paese. Rachel Caruhel, vice console generale francese a Milano, si è detta fiera dell’eccellenza del settore turistico francese e dei suoi attori, testimoniata anche dai 15 mln di spettatori attesi per seguire le Olimpiadi. «La cerimonia di apertura si terrà nel cuore di Parigi, ma i numerosi eventi in diverse città della Francia rappresenteranno un momento di incontro perfetto tra lo stile di vita dei francesi e i loro ospiti. I Giochi di Parigi 2024 saranno le prime Olimpiadi sostenibili ed ecologicamente responsabili della storia e risponderanno agli standard indicati dall’accordo di Parigi. Una delle priorità del nostro governo è proprio quella di rendere il settore turistico più sostenibile, come ben racconta la nuova edizione di Explore France». Prossimo cambio al vertice di Atout France in Italia Al termine dell’evento Frédéric Meyer ha annunciato che presto lascerà i suoi incarichi in Italia per assumere la carica di direttore regionale di Atout France per i mercati di lingua tedesca, con sede a Francoforte. «Ho amato ogni minuto degli otto anni trascorsi in Italia. E sono fiero delle tante attività realizzate e del percorso fatto con tutti voi e insieme con la mia dinamica équipe».   [post_title] => Francia: la crescita è costante, in attesa del boom di arrivi per i Giochi Olimpici [post_date] => 2024-05-29T11:28:56+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716982136000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467913 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ottimi risultati per l'Argentina di Latitud Patagonia nel primo trimestre dell'anno: l'operatore di casa Quality Group mette infatti a segno sulla destinazione un +20% rispetto allo stesso periodo del 2023. A trainare la meta, il Gran Tour della Patagonia: itinerario di 15 giorni fra Argentina e Cile per un minimo di due e un massimo di 16 partecipanti (+30%). Ma risultati eccellenti arrivano anche dalle soluzioni di soggiorno ecochic Pristine Camps, esclusiva Latitud Patagonia per l’Italia. Al di là del successo dei prodotti luxury, l’offerta Latitud Patagonia resta comunque attenta alla delicata situazione economica internazionale. Se il costo dei voli domestici risente dei crescenti effetti dell’inflazione, le esperienze di viaggio self drive guadagnano sempre più consensi: sia i programmi Patagonia Nord & Ruta 40, sia Patagonia Nord & Sud, ma soprattutto i due Best of Patagonia riescono oggi a garantire maggior libertà di movimento ed economicità. Altro fattore di successo per il brand di Quality Group è il ricorso a soli due voli interni per raggiungere l’estremo Sud e tornare alla capitale, come avviene proprio nel caso del Gran Tour della Patagonia (contro una media di sei voli per un itinerario classico in Argentina). D'altronde grazie alla notevole esposizione mediatica del cinquecentesimo anniversario della prima circumnavigazione del globo terrestre da parte di Magellano (1519-1522), la Patagonia sta vivendo un vero e proprio boom turistico. A esso contribuisce il concomitante cinquantesimo anniversario dall’uscita del più importante film della storia argentina: Patagonia Rebelde, premiato a Berlino nel 1974 con l’Orso d’argento, dopo la censura e il sequestro dell’omonimo saggio scritto da Osvaldo Bayer. La maggior parte delle località toccate dal Gran Tour della Patagonia sono tra l'altro scenario dell’eroica resistenza dei peones, dei gauchos e dei sindacalisti anarchici che nel 1921 si rivoltarono contro il governo dei grandi capitali sotto la guida di due leggendari emigrati italiani: Alfredo Fonte, detto El Toscano, e il suo compare piemontese José Aicardi, noto come El 68, per via del numero assegnatogli in carcere. “Nonostante tutti i tour classici della nostra programmazione siano disponibili sul sito di Quality Group - spiega il titolare e responsabile del prodotto di Latitud Patagonia, Francesco Vitali -, e benché continuino a rappresentare i viaggi più venduti per coloro che desiderino andare alla scoperta della Patagonia, questo fantastico itinerario si è decisamente affermato come uno dei nostri best seller: permette infatti di conoscere la Patagonia argentina e cilena seguendo le orme di esploratori intramontabili come Ferdinando Magellano e Antonio Pigafetta. Confido dunque che il Gran Tour della Patagonia continui a guadagnare mercato tra i viaggiatori affascinati dalle terre della Fine del Mondo”. “Il collegamento da Roma con volo Ita Airways su Buenos Aires e avvicinamento da ogni aeroporto servito dalla compagnia è uno dei plus di questo viaggio - conclude ancora Vitali -, anche in virtù del fatto che la compagnia italiana opera su questa rotta con nuovissimi A350: veicoli configurati in modo tale da permettere ai nostri passeggeri di scegliere fra le classi economy, premium economy o business”. [post_title] => Boom dell'Argentina griffata Latitud Patagonia: +20% nel primo trimestre [post_date] => 2024-05-23T11:29:13+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716463753000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467060 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Focus Mice per Ita Airways che si prepara a partecipare a Imex 2024, in programma dal 14 al 16 maggio a Francoforte: la compagnia aerea avrà uno stand all'interno del padiglione 8 dedicato all'Italia (D400) nell'area Enit. L'offerta Ita per il traffico Mice, lanciata di recente, prevede un team dedicato e condizioni su misura per questo specifico segmento che rappresenta un grande potenziale di crescita. Che si tratti di piccole riunioni aziendali o di eventi con più di 40 partecipanti, il vettore consente ai propri clienti Mice di viaggiare individualmente, usufruendo di un'offerta preferenziale adatta alle loro singole esigenze. L'obiettivo è quello di rendere lo spostamento il più semplice, rilassante e sostenibile possibile. Per le esigenze legate ai viaggi individuali, la compagnia offre tariffe aeree dedicate in Business, Premium ed Economy Class per gli spostamenti nei sette giorni precedenti e successivi all'evento, oltre alla pianificazione e alla gestione di tutte le richieste attraverso un unico punto di contatto e un servizio clienti a 360 gradi. Il network estivo di Ita Airways conta 57 destinazioni, di cui 16 nazionali, 26 internazionali e 15 intercontinentali. Il Nord America, l'Africa e il Medio Oriente sono i mercati in cui la compagnia sta introducendo nuovi voli diretti dal suo hub di Roma Fiumicino. Ad aprile è stato lanciato il nuovo volo Chicago-Roma e a maggio sarà inaugurato il collegamento diretto Toronto-Roma. A giugno sarà la volta dei voli non-stop per Riyadh e Accra, a luglio per Kuwait City e Dakar e ad agosto per Gedda, che completeranno il network dell'estate 2024. Ita offre attualmente 152 voli settimanali tra Germania e Italia, con collegamenti diretti tra gli aeroporti di Francoforte, Monaco, Stoccarda, Amburgo e Düsseldorf e quelli di Roma Fiumicino e Milano Linate. A ciò si aggiungono le connessioni con l'intera rete di destinazioni in Italia e nel resto del mondo, comprese quelle sudamericane in Brasile e Argentina, nonché i collegamenti stagionali con le isole Baleari (Ibiza, Maiorca e Minorca) e le destinazioni turistiche del Mediterraneo.   [post_title] => Focus Mice per Ita Airways che vola all'Imex 2024 di Francoforte [post_date] => 2024-05-10T08:58:56+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715331536000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466710 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Etihad Airways ha varato cinque nuovi accordi di interlinea, ampliando le opzioni di viaggio per i passeggeri del proprio network. La compagnia aerea di Abu Dhabi ha siglato partnership con Kam Air in Afghanistan, ky express in Grecia, Rex Airlines in Australia, Jeju Air in Corea e Myanmar Airways International. Gli accordi di interlinea offrono ai passeggeri di tutte le compagnie aeree coinvolte una maggiore connettività verso le destinazioni dei rispettivi network consentendo agli ospiti di prenotare l'intero viaggio con un unico biglietto e di imbarcare il proprio bagaglio sino alla destinazione finale. «Continuiamo ad ampliare la portata del nostro network consentendo una connessione senza soluzione di continuità attraverso la nostra rete, offrendo ai nostri ospiti una più ampia gamma di opzioni di viaggio - ha commentato Arik De, chief revenue and commercial officer di Etihad -. Questi cinque accordi interlinea rendono la vita più facile agli ospiti di tutte le compagnie aeree coinvolte». All'aeroporto internazionale Zayed di Abu Dhabi gli ospiti di tutto il mondo possono prendere la coincidenza con il volo Kam Air per Kabul e proseguire il viaggio in Afghanistan. I viaggiatori che volano con i voli Etihad due volte al giorno per Atene, possono collegarsi con Sky express a 28 destinazioni in Grecia e alle sue isole del Mediterraneo. Rex Airlines offre ai passeggeri un accesso facile dai gateway di Etihad a Sydney e Melbourne a 22 destinazioni in Australia, tra cui Adelaide, Hobart, Canberra, Brisbane e Gold Coast. Con Jeju Air gli ospiti possono continuare il loro viaggio da Seoul verso 27 destinazioni in sette Paesi dell'Asia nord-orientale. I collegamenti con Myanmar Airways International consentiranno un migliore accesso a Yangon e Mandalay attraverso i gateway di Etihad in Asia meridionale. Etihad conta ora 123 partnership interline, codeshare e strategiche con compagnie aeree di tutto il mondo. [post_title] => Etihad Airways: decollano cinque nuovi accordi di interline [post_date] => 2024-05-06T10:31:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1714991479000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466705 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono Leonardo Massa, vice presidente Southern Europe della divisione crociere di Msc, Danilo Curzi, ceo  e fondatore di Idee per Viaggiare, Maria Paola De Rosa, responsabile vendita corporate, trade e digital di Av Trenitalia, Tommaso Fumelli, vice president sales Italy di Ita Airways, e Domenico Aprea, ceo di Ota Viaggi i  protagonisti del panel in programma in occasione di Obiettivo X: l'evento che lo stesso operatore capitolino Ota Viaggi organizza dal 17 al 19 maggio al CdsHotels Porto Giardino in Puglia. A loro si aggiungerà anche la partecipazione straordinaria di Carlo Alberto Carnevale-Maffè, docente della Bocconi. La convention, giunta alla sua quarta edizione, ha ottenuto inoltre anche quest’anno il sostegno istituzionale da parte dell'Ente nazionale italiano per il turismo (Enit): un patrocinio importante per una manifestazione che si propone di essere un palcoscenico per innovazione, networking e partnership coinvolgendo tutti i protagonisti del panorama turistico italiano. A partecipare alla tre giorni saranno 298 agenzie di viaggi, 123 ospiti e 74 tra componenti dello staff e collaboratori, tutti provenienti da 16 regioni italiane [post_title] => Obiettivo X: tutti i protagonisti del panel dell'evento griffato Ota Viaggi [post_date] => 2024-05-06T10:19:37+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1714990777000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465994 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Puerto Rico è una destinazione molto inclusiva - esordisce Francisco Blanch, direttore commerciale di Discover Puerto Rico – Come gli Usa seguiamo l’Ada Act - America with Disabilities - per questo tutti gli hotel e strutture sono accessibili a chi dev’essere aiutato nella mobilità. È interessante vedere come tutti i to che offrono servizi sulle isole siano impegnati in questa direzione, aiutando chi vuole entrare in piscina, offrendo rampe che facilitano l’accesso sia alla spiaggia che al mare con speciali reti e kayak. Lo scorso ottobre abbiamo celebrato la 40esima edizione dell’Iglta Global Convention, che accoglie i visitatori Lgbtq+. E da 128 anni siamo un territorio degli Stati Uniti». Secondo i dati raccolti nel 2023 gli italiani sono stati il 2% dei nostri ospiti - sottolinea Blanch e prosegue descrivendo la destinazione - Posta al centro del mar dei Caraibi, Puerto Rico è collegata a Madrid dai voli quotidiani di Iberia ed è quindi accessibile da tutti gli aeroporti italiani. Le connessioni sono operate anche da American, United, Delta e da ciascun gate del mar Orientale. Si può fare scalo negli States o volare direttamente in uno degli aeroporti di Puerto Rico, da cui raggiungere ogni tipo d’hotel dove ciascuno può trovare la propria vacanza ideale. Il nostro è un territorio dove la natura è meravigliosa. Abbiamo riserve naturali con paesaggi montuosi e marini, la foresta pluviale, 300 spiagge, 43 fiumi, cascate, percorsi di trekking e anche il suggestivo fenomeno naturale della bio-luminescenza: quando i microrganismi marini liberano luce avvertendo il movimento dell’acqua. Puerto Rico offre anche tanta azione con il “Toro Verde Adventure Park” e le due zipline più lunghe dell’emisfero occidentale. L’isola è poi una tappa delle crociere internazionali: si può proporre agli ospiti di trascorrere 2 o 3 notti a Puerto Rico prima o dopo una crociera, anche visitando le bella città coloniale di San Juan, fondata nel 1521». E, per concludere, le eccellenze per il palato: «La nostra gastronomia è ricchissima e sappiamo quanto questo sia importante per i viaggiatori italiani. - afferma infatti Blanch – Produciamo rum eccellenti e diverse varietà di caffè: a Puerto Rico di sono 14 piantagioni».   [post_title] => Brand Usa racconta Puerto Rico: destinazione inclusiva, accessibile e connessa [post_date] => 2024-05-02T10:47:02+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1714646822000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465498 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il presidente e ceo, Marcello Mangia, lo aveva anticipato poche settimane fa: il gruppo siciliano si apprestava a entrare nel segmento degli urban hotel con un 5 stelle lusso. Detto, fatto. E' di sabato infatti la notizia dell'acquisizione del Grand Hotel et Des Palmes dal parte del gruppo Mangia's: storica struttura del centro di Palermo. Stando alle voci raccolte dal Sole 24 Ore, l'operazione si sarebbe conclusa per un valore attorno ai 30 milioni di euro, anche grazie al supporto di UniCredit. L'hotel era stato rilevato nel 2018 dal fondo Algebris per 12 milioni, tramite la società Zyx e nell'ambito delle procedure di dismissione di Acqua Marcia. Era stato poi affidato alla gestione del gruppo Corvaia. Il passaggio alla conduzione Mangia's è ora atteso per la fine dell'anno. Situato a poca distanza dal teatro Massimo, il Des Palmes dispone di 123 camere. [post_title] => Colpo Mangia's: acquisito il Grand Hotel et Des Palmes di Palermo [post_date] => 2024-04-15T10:18:03+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713176283000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464729 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Toscana si conferma come location preferita dagli stranieri che scelgono l’Italia per il fatidico ‘sì’: 2.600 i matrimoni internazionali nel 2023, il 12,5% in più rispetto al 2022, per un giro di affari cresciuto del 29,5%, sfiorando la quota di 170 milioni di euro, per una spesa media di 65 mila euro, ovvero il 15,3% in più rispetto al 2022. I numeri emergono dall’aggiornamento dell’osservatorio Destination weddings in Tuscany effettuato dal Centro studi turistici per Toscana Promozione Turistica e certificano il successo del bando triennale con cui Tuscany for Weddings, divisione di Destination Florence convention & visitors bureau per la promozione dell’offerta wedding della Toscana, ha operato per conto dell’agenzia regionale. Una collaborazione che oggi si rinnova con la firma di un protocollo d’intesa tra i due enti, che amplia ulteriormente l’accordo tra Destination Florence Cvb e Tpt: oltre al wedding, il nuovo protocollo, deliberato dall’assessorato al Turismo della regione Toscana, prevede un lavoro in tandem sul turismo congressuale. «Sale il numero di cittadini stranieri che eleggono la Toscana come destinazione dove celebrare le nozze – commenta il presidente, Eugenio Giani -: un risultato che ci riempie di soddisfazione. La decisione, maturata alcuni anni fa, di creare un progetto ad hoc, Tuscany for Weddings, grazie alla collaborazione tra Toscana Promozione Turistica e Destination Florence convention & visitors bureau per promuovere l’offerta wedding, si è rivelata vincente. Ritengo che per lo sviluppo di questo segmento turistico la Toscana abbia tutto quello che occorre: luoghi autentici in scenari suggestivi abbinati a un’organizzazione impeccabile». «Da diversi anni – aggiunge l’assessore a Economia e turismo, Leonardo Marras - la Toscana è tra le mete più scelte da cittadini stranieri per celebrare il proprio matrimonio. Il lavoro portato avanti in questi anni con Toscana Promozione Turistica e Destination Florence convention & visitors bureau con il progetto Tuscany for Weddings, e che oggi si amplia anche al turismo congressuale, è dunque un punto di forza su cui continuare a puntare. Il costante incremento di coloro che scelgono questa regione per unirsi in matrimonio è la conferma della bontà di questa collaborazione». «Gli ottimi dati sul segmento del wedding – prosegue il direttore di Tpt, Francesco Tapinassi - vanno di pari passo con la necessità di valorizzare il comparto del turismo congressuale. È da qui che nasce un protocollo d’intesa che conferma e amplia il rapporto tra Toscana Promozione Turistica e il Destination Florence convention & visitors bureau, impegnato su entrambi i segmenti wedding e mice. Da considerare, inoltre, il ruolo del Destination Florence Cvb nell’organizzazione della Grand Départ del Tour de France da Firenze a giugno: un ulteriore elemento di connessione tra l’azione del bureau e la nostra agenzia, considerando l’impegno di Tpt nella valorizzazione del comparto cicloturistico». A scegliere la Toscana per sposarsi sono soprattutto coppie provenienti da Stati Uniti e Regno Unito (60%), mentre per quanto riguarda il tipo di celebrazione, il rito simbolico è ancora quello preferito (66,3%), con quello civile e religioso che si attestano rispettivamente al 22,4% e all’11,3%. Il 9,3% dei riti civili e simbolici riguarda inoltre unioni civili celebrate tra persone dello stesso sesso. Quasi una coppia su due, ovvero il 48,2% del totale, si è affidata a un wedding planner per coronare il proprio sogno d’amore (+5% rispetto al 2022), mentre per quanto riguarda il periodo scelto, l’89% delle celebrazioni si sono svolte tra aprile e settembre. Anche se è calata leggermente la durata media della permanenza degli invitati (3,2 notti contro le 3,3 del 2022), i pernottamenti nelle strutture ricettive sono saliti a 496 mila (+14,5%) e il volume di affari complessivo ha raggiunto i 168,7 milioni di euro (+29,5%). È cresciuto anche il numero medio degli invitati (60,6 contro i 56 rilevati nel 2022) ed è aumentato del 25% il numero di celebrazioni con un numero di invitati compreso tra 51 e 100, che rappresentano il 63% del totale. Anche per il 2024 le aspettative del settore sono di un’ulteriore crescita del mercato, con un incremento stimato intorno al 9,1%. I principali arrivi resteranno ancora quelli extra Ue, ma si consoliderà la domanda proveniente da coppie scandinave, tedesche, svizzere, olandesi, austriache, spagnole e francesi. Nel 2023 si sono rivolte alle imprese della filiera anche 630 coppie italiane provenienti da altre regioni, che hanno scelto la Toscana per il fatidico “sì”, generando un fatturato complessivo di 25 milioni di euro. [post_title] => Toscana: in aumento gli stranieri che scelgono la regione per il fatidico "sì" [post_date] => 2024-04-03T09:24:46+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712136286000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1523" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":6,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":73,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469125","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà ubicato nel quartiere Navile, nell’area dell'ex mercato ortofrutticolo a nord del centro storico, a pochi minuti dalla stazione Centrale e a circa tre chilometri dall’area dell’università, il Cx Bologna Navile, nuova residenza per studenti a Bologna che sarà inaugurata a settembre 2026 da CampusX. \r\n\r\nLa nuova struttura si estenderà su una superficie lorda di 21.342 metri quadrati per un investimento totale di circa 70 milioni di euro. Il Cx Bologna Navile si inserisce in un importante intervento di riqualificazione urbana. Il progetto arricchirà l’offerta di servizi nel quartiere Navile con ampie aree verdi, edifici residenziali, scuole, poliambulatori e centri sportivi intorno a piazza Lucio Dalla, nata dalla riqualificazione della tettoia Nervi.\r\n\r\nGli alloggi si divideranno in camere singole, camere doppie e camere singole prive di barriere architettoniche, tutte dotate di bagno privato e angolo cottura, per un’offerta complessiva di 633 posti letto organizzati nelle seguenti tipologie: 152 posti letto in 38 appartamenti in co-living, ognuna in grado di ospitare fino a quattro studenti; 313 camere Studio in stile monolocale con bagno e cucina; 30 camere Studio Large con bagno e cucina; 54 camere doppie per soggiorni brevi. Il piano terra offrirà inoltre pareti vetrate che metteranno in comunicazione l’ambiente privato interno con lo spazio pubblico esterno, ospitando spazi comuni e di aggregazione, quali sale studio, sale svago, palestra, aree ristoro e relax. Ai piani superiori si svilupperanno gli alloggi per studenti, di cui una piccola porzione nell’angolo sud-ovest sarà destinata alla ricettività a breve termine. Due grandi terrazze panoramiche completeranno il progetto, dando la possibilità di avere zone esterne per studio e sport agli ospiti.\r\n\r\nIl Cx Bologna Navile sarà composta da un edificio a forma di U, i cui elementi architettonici saranno composti da una struttura di quattro piani fuori terra sul prospetto sud ovest con accesso in via Zurlini, mentre sul lato est, lungo via Insolera, si ergerà di cinque piani fuori terra. In corrispondenza delle due estremità della particolare forma a “U” ed esattamente nell’angolo a sud-est, completeranno il progetto architettonico tre torri di dieci piani. L’intero impianto progettuale disporrà di un accesso interrato che ospiterà i parcheggi auto, bici e i locali tecnici. L’intero impianto progettuale rientra in pieno nella certificazione Breeam very good.\r\n\r\n \r\n\r\nL’iniziativa nasce dalla collaborazione di CampusX con Techbau, che ricopre i ruoli di developer e di general contractor. Le due società hanno già collaborato per la recente realizzazione della struttura Cx Milan NoM, aperta nel primo semestre di quest'anno e dotata di 938 camere, un imponente sviluppo da 26.000 mq e 70 mln di investimento.\r\n\r\n“Siamo molto fieri di questa nuova tappa nel percorso di sviluppo della nostra società, che nel 2026 avrà in portafoglio 16 strutture e circa 10 mila posti letto\", spiega il presidente di CampusX, Ernesto Albanese. “Abbiamo fortemente voluto che l’ingresso di Cx sulla piazza di Bologna avvenisse con un’operazione molto importante, sia per la posizione strategica sia per la dimensione della struttura - gli fa eco il ceo della compagnia, Samuele Annibali -. Abbiamo partecipato attivamente, anche investendo importanti risorse, a tutte le fasi preliminari di questo progetto, a conferma del fatto che la nostra società non è solo una piattaforma di gestione di hybrid hospitality, ma anche un promotore di operazioni immobiliari. Il 2024 è stato un altro anno importante per noi e si concluderà con l’apertura a Trieste della decima struttura Cx Campus & Hotel”.\r\n\r\n ","post_title":"CampusX sbarca a Bologna con una nuova residenza ibrida per studenti da 633 posti letto","post_date":"2024-06-10T10:21:17+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718014877000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468325","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«In Francia la stagione turistica 2023 è stata eccellente - esordisce Frédéric Meyer, direttore Atout France per l’Europa del Sud - Abbiamo accolto 100 milioni di visitatori con un’entrata turistica di 63,5 mld di euro. Il mercato italiano, che ama la Francia in tutte le stagioni, rappresenta 8 milioni di arrivi turistici e 48 milioni di pernottamenti, in crescita rispetto al 2019. L’Italia è il quarto mercato internazionale dopo Germania, Uk e Belgio. L’andamento positivo è stato amplificato dal potenziamento dei collegamenti aerei tra Italia e Francia: per la primavera e l’estate 2024 la capacità aumenta dell’8% con 1123 collegamenti aerei diretti settimanali. Tra questi anche nuovi collegamenti, come quelli Verona-Parigi operati da Air France o i voli Milano-Ajaccio di Air Corsica. La campagna della Francia per il 2024, con lo slogan “Sogna in grande e vivi slow”, è molto efficace per le vendite che innesca e per la visibilità che raggiunge. Le 17 campagne regionali hanno raggiunto 7 milioni di visualizzazioni».\r\n\r\nNel presentare la destinazione è importante il ruolo del magazine Explore France 2024 (www.france.fr/it/campagna/magazine-francia), che racconta un anno nel segno dello sport, dell’inclusività e della sostenibilità - con il Tour de France e i Giochi Olimpici e Paralimpici; ricorda importanti celebrazioni - gli 80 anni dallo sbarco in Normandia e i 150 anni dell’Impressionismo - e rivela uno degli eventi più suggestivi dell’anno: la riapertura al pubblico della Cattedrale di Notre Dame l’8 dicembre prossimo. Le numerose ricorrenze invitano a scoprire l’offerta cicloturistica della Francia lungo gli oltre 20mila chilometri di piste ciclabili e sottolineano l’importanza della gastronomia, punto di forza dell’offerta di accoglienza del paese.\r\n\r\nRachel Caruhel, vice console generale francese a Milano, si è detta fiera dell’eccellenza del settore turistico francese e dei suoi attori, testimoniata anche dai 15 mln di spettatori attesi per seguire le Olimpiadi. «La cerimonia di apertura si terrà nel cuore di Parigi, ma i numerosi eventi in diverse città della Francia rappresenteranno un momento di incontro perfetto tra lo stile di vita dei francesi e i loro ospiti. I Giochi di Parigi 2024 saranno le prime Olimpiadi sostenibili ed ecologicamente responsabili della storia e risponderanno agli standard indicati dall’accordo di Parigi. Una delle priorità del nostro governo è proprio quella di rendere il settore turistico più sostenibile, come ben racconta la nuova edizione di Explore France».\r\n\r\nProssimo cambio al vertice di Atout France in Italia\r\n\r\nAl termine dell’evento Frédéric Meyer ha annunciato che presto lascerà i suoi incarichi in Italia per assumere la carica di direttore regionale di Atout France per i mercati di lingua tedesca, con sede a Francoforte. «Ho amato ogni minuto degli otto anni trascorsi in Italia. E sono fiero delle tante attività realizzate e del percorso fatto con tutti voi e insieme con la mia dinamica équipe».\r\n\r\n ","post_title":"Francia: la crescita è costante, in attesa del boom di arrivi per i Giochi Olimpici","post_date":"2024-05-29T11:28:56+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1716982136000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467913","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ottimi risultati per l'Argentina di Latitud Patagonia nel primo trimestre dell'anno: l'operatore di casa Quality Group mette infatti a segno sulla destinazione un +20% rispetto allo stesso periodo del 2023. A trainare la meta, il Gran Tour della Patagonia: itinerario di 15 giorni fra Argentina e Cile per un minimo di due e un massimo di 16 partecipanti (+30%). Ma risultati eccellenti arrivano anche dalle soluzioni di soggiorno ecochic Pristine Camps, esclusiva Latitud Patagonia per l’Italia.\r\n\r\nAl di là del successo dei prodotti luxury, l’offerta Latitud Patagonia resta comunque attenta alla delicata situazione economica internazionale. Se il costo dei voli domestici risente dei crescenti effetti dell’inflazione, le esperienze di viaggio self drive guadagnano sempre più consensi: sia i programmi Patagonia Nord & Ruta 40, sia Patagonia Nord & Sud, ma soprattutto i due Best of Patagonia riescono oggi a garantire maggior libertà di movimento ed economicità. Altro fattore di successo per il brand di Quality Group è il ricorso a soli due voli interni per raggiungere l’estremo Sud e tornare alla capitale, come avviene proprio nel caso del Gran Tour della Patagonia (contro una media di sei voli per un itinerario classico in Argentina).\r\n\r\nD'altronde grazie alla notevole esposizione mediatica del cinquecentesimo anniversario della prima circumnavigazione del globo terrestre da parte di Magellano (1519-1522), la Patagonia sta vivendo un vero e proprio boom turistico. A esso contribuisce il concomitante cinquantesimo anniversario dall’uscita del più importante film della storia argentina: Patagonia Rebelde, premiato a Berlino nel 1974 con l’Orso d’argento, dopo la censura e il sequestro dell’omonimo saggio scritto da Osvaldo Bayer. La maggior parte delle località toccate dal Gran Tour della Patagonia sono tra l'altro scenario dell’eroica resistenza dei peones, dei gauchos e dei sindacalisti anarchici che nel 1921 si rivoltarono contro il governo dei grandi capitali sotto la guida di due leggendari emigrati italiani: Alfredo Fonte, detto El Toscano, e il suo compare piemontese José Aicardi, noto come El 68, per via del numero assegnatogli in carcere.\r\n\r\n“Nonostante tutti i tour classici della nostra programmazione siano disponibili sul sito di Quality Group - spiega il titolare e responsabile del prodotto di Latitud Patagonia, Francesco Vitali -, e benché continuino a rappresentare i viaggi più venduti per coloro che desiderino andare alla scoperta della Patagonia, questo fantastico itinerario si è decisamente affermato come uno dei nostri best seller: permette infatti di conoscere la Patagonia argentina e cilena seguendo le orme di esploratori intramontabili come Ferdinando Magellano e Antonio Pigafetta. Confido dunque che il Gran Tour della Patagonia continui a guadagnare mercato tra i viaggiatori affascinati dalle terre della Fine del Mondo”.\r\n\r\n“Il collegamento da Roma con volo Ita Airways su Buenos Aires e avvicinamento da ogni aeroporto servito dalla compagnia è uno dei plus di questo viaggio - conclude ancora Vitali -, anche in virtù del fatto che la compagnia italiana opera su questa rotta con nuovissimi A350: veicoli configurati in modo tale da permettere ai nostri passeggeri di scegliere fra le classi economy, premium economy o business”.","post_title":"Boom dell'Argentina griffata Latitud Patagonia: +20% nel primo trimestre","post_date":"2024-05-23T11:29:13+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1716463753000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467060","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Focus Mice per Ita Airways che si prepara a partecipare a Imex 2024, in programma dal 14 al 16 maggio a Francoforte: la compagnia aerea avrà uno stand all'interno del padiglione 8 dedicato all'Italia (D400) nell'area Enit.\r\nL'offerta Ita per il traffico Mice, lanciata di recente, prevede un team dedicato e condizioni su misura per questo specifico segmento che rappresenta un grande potenziale di crescita.\r\nChe si tratti di piccole riunioni aziendali o di eventi con più di 40 partecipanti, il vettore consente ai propri clienti Mice di viaggiare individualmente, usufruendo di un'offerta preferenziale adatta alle loro singole esigenze. L'obiettivo è quello di rendere lo spostamento il più semplice, rilassante e sostenibile possibile. Per le esigenze legate ai viaggi individuali, la compagnia offre tariffe aeree dedicate in Business, Premium ed Economy Class per gli spostamenti nei sette giorni precedenti e successivi all'evento, oltre alla pianificazione e alla gestione di tutte le richieste attraverso un unico punto di contatto e un servizio clienti a 360 gradi.\r\nIl network estivo di Ita Airways conta 57 destinazioni, di cui 16 nazionali, 26 internazionali e 15 intercontinentali. Il Nord America, l'Africa e il Medio Oriente sono i mercati in cui la compagnia sta introducendo nuovi voli diretti dal suo hub di Roma Fiumicino. Ad aprile è stato lanciato il nuovo volo Chicago-Roma e a maggio sarà inaugurato il collegamento diretto Toronto-Roma. A giugno sarà la volta dei voli non-stop per Riyadh e Accra, a luglio per Kuwait City e Dakar e ad agosto per Gedda, che completeranno il network dell'estate 2024.\r\nIta offre attualmente 152 voli settimanali tra Germania e Italia, con collegamenti diretti tra gli aeroporti di Francoforte, Monaco, Stoccarda, Amburgo e Düsseldorf e quelli di Roma Fiumicino e Milano Linate. A ciò si aggiungono le connessioni con l'intera rete di destinazioni in Italia e nel resto del mondo, comprese quelle sudamericane in Brasile e Argentina, nonché i collegamenti stagionali con le isole Baleari (Ibiza, Maiorca e Minorca) e le destinazioni turistiche del Mediterraneo.\r\n ","post_title":"Focus Mice per Ita Airways che vola all'Imex 2024 di Francoforte","post_date":"2024-05-10T08:58:56+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715331536000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466710","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Etihad Airways ha varato cinque nuovi accordi di interlinea, ampliando le opzioni di viaggio per i passeggeri del proprio network. La compagnia aerea di Abu Dhabi ha siglato partnership con Kam Air in Afghanistan, ky express in Grecia, Rex Airlines in Australia, Jeju Air in Corea e Myanmar Airways International.\r\n\r\nGli accordi di interlinea offrono ai passeggeri di tutte le compagnie aeree coinvolte una maggiore connettività verso le destinazioni dei rispettivi network consentendo agli ospiti di prenotare l'intero viaggio con un unico biglietto e di imbarcare il proprio bagaglio sino alla destinazione finale.\r\n\r\n«Continuiamo ad ampliare la portata del nostro network consentendo una connessione senza soluzione di continuità attraverso la nostra rete, offrendo ai nostri ospiti una più ampia gamma di opzioni di viaggio - ha commentato Arik De, chief revenue and commercial officer di Etihad -. Questi cinque accordi interlinea rendono la vita più facile agli ospiti di tutte le compagnie aeree coinvolte».\r\n\r\nAll'aeroporto internazionale Zayed di Abu Dhabi gli ospiti di tutto il mondo possono prendere la coincidenza con il volo Kam Air per Kabul e proseguire il viaggio in Afghanistan. I viaggiatori che volano con i voli Etihad due volte al giorno per Atene, possono collegarsi con Sky express a 28 destinazioni in Grecia e alle sue isole del Mediterraneo.\r\n\r\nRex Airlines offre ai passeggeri un accesso facile dai gateway di Etihad a Sydney e Melbourne a 22 destinazioni in Australia, tra cui Adelaide, Hobart, Canberra, Brisbane e Gold Coast. Con Jeju Air gli ospiti possono continuare il loro viaggio da Seoul verso 27 destinazioni in sette Paesi dell'Asia nord-orientale. I collegamenti con Myanmar Airways International consentiranno un migliore accesso a Yangon e Mandalay attraverso i gateway di Etihad in Asia meridionale.\r\n\r\nEtihad conta ora 123 partnership interline, codeshare e strategiche con compagnie aeree di tutto il mondo.","post_title":"Etihad Airways: decollano cinque nuovi accordi di interline","post_date":"2024-05-06T10:31:19+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1714991479000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466705","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono Leonardo Massa, vice presidente Southern Europe della divisione crociere di Msc, Danilo Curzi, ceo  e fondatore di Idee per Viaggiare, Maria Paola De Rosa, responsabile vendita corporate, trade e digital di Av Trenitalia, Tommaso Fumelli, vice president sales Italy di Ita Airways, e Domenico Aprea, ceo di Ota Viaggi i  protagonisti del panel in programma in occasione di Obiettivo X: l'evento che lo stesso operatore capitolino Ota Viaggi organizza dal 17 al 19 maggio al CdsHotels Porto Giardino in Puglia. A loro si aggiungerà anche la partecipazione straordinaria di Carlo Alberto Carnevale-Maffè, docente della Bocconi.\r\n\r\nLa convention, giunta alla sua quarta edizione, ha ottenuto inoltre anche quest’anno il sostegno istituzionale da parte dell'Ente nazionale italiano per il turismo (Enit): un patrocinio importante per una manifestazione che si propone di essere un palcoscenico per innovazione, networking e partnership coinvolgendo tutti i protagonisti del panorama turistico italiano. A partecipare alla tre giorni saranno 298 agenzie di viaggi, 123 ospiti e 74 tra componenti dello staff e collaboratori, tutti provenienti da 16 regioni italiane","post_title":"Obiettivo X: tutti i protagonisti del panel dell'evento griffato Ota Viaggi","post_date":"2024-05-06T10:19:37+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1714990777000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465994","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«Puerto Rico è una destinazione molto inclusiva - esordisce Francisco Blanch, direttore commerciale di Discover Puerto Rico – Come gli Usa seguiamo l’Ada Act - America with Disabilities - per questo tutti gli hotel e strutture sono accessibili a chi dev’essere aiutato nella mobilità. È interessante vedere come tutti i to che offrono servizi sulle isole siano impegnati in questa direzione, aiutando chi vuole entrare in piscina, offrendo rampe che facilitano l’accesso sia alla spiaggia che al mare con speciali reti e kayak. Lo scorso ottobre abbiamo celebrato la 40esima edizione dell’Iglta Global Convention, che accoglie i visitatori Lgbtq+. E da 128 anni siamo un territorio degli Stati Uniti».\r\n\r\nSecondo i dati raccolti nel 2023 gli italiani sono stati il 2% dei nostri ospiti - sottolinea Blanch e prosegue descrivendo la destinazione - Posta al centro del mar dei Caraibi, Puerto Rico è collegata a Madrid dai voli quotidiani di Iberia ed è quindi accessibile da tutti gli aeroporti italiani. Le connessioni sono operate anche da American, United, Delta e da ciascun gate del mar Orientale. Si può fare scalo negli States o volare direttamente in uno degli aeroporti di Puerto Rico, da cui raggiungere ogni tipo d’hotel dove ciascuno può trovare la propria vacanza ideale. Il nostro è un territorio dove la natura è meravigliosa.\r\n\r\nAbbiamo riserve naturali con paesaggi montuosi e marini, la foresta pluviale, 300 spiagge, 43 fiumi, cascate, percorsi di trekking e anche il suggestivo fenomeno naturale della bio-luminescenza: quando i microrganismi marini liberano luce avvertendo il movimento dell’acqua. Puerto Rico offre anche tanta azione con il “Toro Verde Adventure Park” e le due zipline più lunghe dell’emisfero occidentale. L’isola è poi una tappa delle crociere internazionali: si può proporre agli ospiti di trascorrere 2 o 3 notti a Puerto Rico prima o dopo una crociera, anche visitando le bella città coloniale di San Juan, fondata nel 1521».\r\n\r\nE, per concludere, le eccellenze per il palato: «La nostra gastronomia è ricchissima e sappiamo quanto questo sia importante per i viaggiatori italiani. - afferma infatti Blanch – Produciamo rum eccellenti e diverse varietà di caffè: a Puerto Rico di sono 14 piantagioni».\r\n\r\n ","post_title":"Brand Usa racconta Puerto Rico: destinazione inclusiva, accessibile e connessa","post_date":"2024-05-02T10:47:02+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1714646822000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465498","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il presidente e ceo, Marcello Mangia, lo aveva anticipato poche settimane fa: il gruppo siciliano si apprestava a entrare nel segmento degli urban hotel con un 5 stelle lusso. Detto, fatto. E' di sabato infatti la notizia dell'acquisizione del Grand Hotel et Des Palmes dal parte del gruppo Mangia's: storica struttura del centro di Palermo. Stando alle voci raccolte dal Sole 24 Ore, l'operazione si sarebbe conclusa per un valore attorno ai 30 milioni di euro, anche grazie al supporto di UniCredit.\r\n\r\nL'hotel era stato rilevato nel 2018 dal fondo Algebris per 12 milioni, tramite la società Zyx e nell'ambito delle procedure di dismissione di Acqua Marcia. Era stato poi affidato alla gestione del gruppo Corvaia. Il passaggio alla conduzione Mangia's è ora atteso per la fine dell'anno. Situato a poca distanza dal teatro Massimo, il Des Palmes dispone di 123 camere.","post_title":"Colpo Mangia's: acquisito il Grand Hotel et Des Palmes di Palermo","post_date":"2024-04-15T10:18:03+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1713176283000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464729","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Toscana si conferma come location preferita dagli stranieri che scelgono l’Italia per il fatidico ‘sì’: 2.600 i matrimoni internazionali nel 2023, il 12,5% in più rispetto al 2022, per un giro di affari cresciuto del 29,5%, sfiorando la quota di 170 milioni di euro, per una spesa media di 65 mila euro, ovvero il 15,3% in più rispetto al 2022.\r\n\r\nI numeri emergono dall’aggiornamento dell’osservatorio Destination weddings in Tuscany effettuato dal Centro studi turistici per Toscana Promozione Turistica e certificano il successo del bando triennale con cui Tuscany for Weddings, divisione di Destination Florence convention & visitors bureau per la promozione dell’offerta wedding della Toscana, ha operato per conto dell’agenzia regionale. Una collaborazione che oggi si rinnova con la firma di un protocollo d’intesa tra i due enti, che amplia ulteriormente l’accordo tra Destination Florence Cvb e Tpt: oltre al wedding, il nuovo protocollo, deliberato dall’assessorato al Turismo della regione Toscana, prevede un lavoro in tandem sul turismo congressuale.\r\n\r\n«Sale il numero di cittadini stranieri che eleggono la Toscana come destinazione dove celebrare le nozze – commenta il presidente, Eugenio Giani -: un risultato che ci riempie di soddisfazione. La decisione, maturata alcuni anni fa, di creare un progetto ad hoc, Tuscany for Weddings, grazie alla collaborazione tra Toscana Promozione Turistica e Destination Florence convention & visitors bureau per promuovere l’offerta wedding, si è rivelata vincente. Ritengo che per lo sviluppo di questo segmento turistico la Toscana abbia tutto quello che occorre: luoghi autentici in scenari suggestivi abbinati a un’organizzazione impeccabile».\r\n\r\n«Da diversi anni – aggiunge l’assessore a Economia e turismo, Leonardo Marras - la Toscana è tra le mete più scelte da cittadini stranieri per celebrare il proprio matrimonio. Il lavoro portato avanti in questi anni con Toscana Promozione Turistica e Destination Florence convention & visitors bureau con il progetto Tuscany for Weddings, e che oggi si amplia anche al turismo congressuale, è dunque un punto di forza su cui continuare a puntare. Il costante incremento di coloro che scelgono questa regione per unirsi in matrimonio è la conferma della bontà di questa collaborazione».\r\n\r\n«Gli ottimi dati sul segmento del wedding – prosegue il direttore di Tpt, Francesco Tapinassi - vanno di pari passo con la necessità di valorizzare il comparto del turismo congressuale. È da qui che nasce un protocollo d’intesa che conferma e amplia il rapporto tra Toscana Promozione Turistica e il Destination Florence convention & visitors bureau, impegnato su entrambi i segmenti wedding e mice. Da considerare, inoltre, il ruolo del Destination Florence Cvb nell’organizzazione della Grand Départ del Tour de France da Firenze a giugno: un ulteriore elemento di connessione tra l’azione del bureau e la nostra agenzia, considerando l’impegno di Tpt nella valorizzazione del comparto cicloturistico».\r\n\r\n A scegliere la Toscana per sposarsi sono soprattutto coppie provenienti da Stati Uniti e Regno Unito (60%), mentre per quanto riguarda il tipo di celebrazione, il rito simbolico è ancora quello preferito (66,3%), con quello civile e religioso che si attestano rispettivamente al 22,4% e all’11,3%. Il 9,3% dei riti civili e simbolici riguarda inoltre unioni civili celebrate tra persone dello stesso sesso. Quasi una coppia su due, ovvero il 48,2% del totale, si è affidata a un wedding planner per coronare il proprio sogno d’amore (+5% rispetto al 2022), mentre per quanto riguarda il periodo scelto, l’89% delle celebrazioni si sono svolte tra aprile e settembre.\r\n\r\nAnche se è calata leggermente la durata media della permanenza degli invitati (3,2 notti contro le 3,3 del 2022), i pernottamenti nelle strutture ricettive sono saliti a 496 mila (+14,5%) e il volume di affari complessivo ha raggiunto i 168,7 milioni di euro (+29,5%). È cresciuto anche il numero medio degli invitati (60,6 contro i 56 rilevati nel 2022) ed è aumentato del 25% il numero di celebrazioni con un numero di invitati compreso tra 51 e 100, che rappresentano il 63% del totale.\r\n\r\nAnche per il 2024 le aspettative del settore sono di un’ulteriore crescita del mercato, con un incremento stimato intorno al 9,1%. I principali arrivi resteranno ancora quelli extra Ue, ma si consoliderà la domanda proveniente da coppie scandinave, tedesche, svizzere, olandesi, austriache, spagnole e francesi.\r\n\r\nNel 2023 si sono rivolte alle imprese della filiera anche 630 coppie italiane provenienti da altre regioni, che hanno scelto la Toscana per il fatidico “sì”, generando un fatturato complessivo di 25 milioni di euro.","post_title":"Toscana: in aumento gli stranieri che scelgono la regione per il fatidico \"sì\"","post_date":"2024-04-03T09:24:46+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1712136286000]}]}}

Lascia un commento