16 April 2024

1095

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Offresi copertura titolo direzione tecnica Roma e provincia. Per info: valetravel79@gmail.com


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465350 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tap Air Portugal amplierà il centro di addestramento presso l'Aerodromo municipale di Cascais. Grazie all'intesa siglata con il Comune della cittadina portoghese, è partito il progetto in due fasi che prevede, nel breve termine, l'aggiunta di un nuovo simulatore Airbus A320 ai due simulatori di volo esistenti (Airbus A320 e A330).   In un secondo tempo potranno essere installati altri quattro simulatori, a seconda delle partnership con terze parti, per un totale di sette, realizzando l'ambizione di creare nel distretto di São Domingos de Rana, a Cascais, un centro universitario e di formazione professionale nel settore dell'aviazione con l'importante presenza della Tap Academy.   «Il settore della formazione e quello della manutenzione e dell'ingegneria rappresentano un grande valore aggiunto e ha senso, per noi, realizzarle nel Paese, mettendo in risalto le nostre persone. Il nostro ecosistema ha l'opportunità di creare nuove aree di esportazione al posto di pagare costosi servizi all'estero. Cascais ha capito perfettamente questa opportunità»  ha dichiarato Luís Rodrigues, presidente del vettore lusitano.   Oltre ai nuovi simulatori, saranno creati spazi di formazione per i tecnici di manutenzione degli aeromobili e per il personale di cabina. La partnership prevede anche la prenotazione di spazi per le strutture in cui Tap Maintenance ed Engineering potranno svolgere diverse attività, tra cui la manutenzione dei motori.   Vi saranno inoltre spazi disponibili anche per la manutenzione della flotta di Embraer 190/195 di Pga (Portugália Airlines), rafforzando la capacità di manutenzione della compagnia aerea. [post_title] => Tap Air Portugal investe in formazione e amplia il centro di addestramento di Cascais [post_date] => 2024-04-12T09:15:16+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712913316000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465216 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Raddoppio su Genova per Lufthansa sulla rotta per Monaco di Baviera: il secondo volo giornaliero è operato tutti i giorni da Air Dolomiti con aeromobili Embraer 190 e 195. La seconda frequenza giornaliera che si affianca a quello già da tempo operato a centro giornata, amplia notevolmente il ventaglio delle destinazioni collegate attraverso l’hub di Monaco e rappresenta una grande opportunità per potenziare i flussi turistici dalla Germania e dal resto del mondo verso la nostra regione. I viaggiatori in partenza da Genova possono così raggiungere, con un solo scalo, oltre 130 destinazioni del network di Lufthansa, tra cui Amburgo, Berlino, Düsseldorf, Hannover, Colonia, Copenaghen, Oslo, Zurigo, Praga, Atene, Stoccolma, Bruxelles, Helsinki, Sofia, Basilea, Chicago, Seul e Pechino.  "Investire sull’Italia e sul potenziamento dei collegamenti al servizio dei nostri viaggiatori italiani è una priorità fondamentale della strategia di crescita globale del Gruppo Lufthansa. La nuova frequenza per collegare Genova e il nostro hub di Monaco è un’opportunità ulteriore per permettere ai nostri clienti italiani di usufruire di tutte le destinazioni del network Lufthansa nel mondo e, parimenti, incrementare i flussi turistici a beneficio di tutto il territorio" commenta Gabriella Galantis, senior director sales Southern Europe Lufthansa Group. "Il ritorno del doppio volo giornaliero sulla Genova-Monaco è un’ottima notizia e conferma il rapporto privilegiato che da anni lega il vettore tedesco all’Aeroporto di Genova – aggiunge Francesco D’Amico, direttore generale di Aeroporto di Genova - Questo collegamento consente di migliorare la connettività del nostro aeroporto, consentendo di sfruttare al massimo il network di Lufthansa dall’hub di Monaco. Si tratta di una grande opportunità per chi viaggia per lavoro, che può contare su un ventaglio di destinazioni sempre più ampio e tempi di transito su Monaco più brevi. Allo stesso tempo, questo collegamento incrementa le possibilità, per i turisti tedeschi e non solo, di raggiungere la Liguria. Siamo anche fiduciosi che le compagnie croceristiche possano utilizzare questo collegamento per i loro passeggeri provenienti da tutto il mondo che si imbarcano nei porti della Liguria".   [post_title] => Lufthansa aggiunge un secondo volo giornaliero sulla Genova-Monaco, operato da Air Dolomiti [post_date] => 2024-04-10T11:49:49+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712749789000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465094 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Europa incentiva la prenotazione dei voli per l'estate con il lancio della nuova campagna Time to Fly: la campagna è valida per gli acquisti effettuati fino a domenica, 21 aprile. Con la compagnia aerea spagnola si potrà volare in Spagna a partire da 105 euro andata e ritorno, negli Stati Uniti da 398 euro, in America Centrale e ai Caraibi a partire da 571 euro e infine in Sud America a partire da 566 euro. Seguendo lo slogan “Fai come credi… c'è un'offerta per te”, è possibile trovare opportunità uniche per raggiungere alcune delle destinazioni più attraenti per trascorre le vacanze estive come Santo Domingo, Punta Cana, Panama o L'Avana. Time To Fly è disponibile esclusivamente per le tratte di andata e ritorno operate da Air Europa dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia. [post_title] => Air Europa, al via la campagna Time to Fly: tariffe speciali per l'estate in arrivo [post_date] => 2024-04-09T09:15:52+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712654152000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464702 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aumento di capitale in vista per Club del Sole. Il veicolo di investimento Nb Aurora, che ha acquisito il 40% del gruppo open air nel 2018 attraverso la controllata First Club, ha infatti appena sottoscritto un accordo vincolante per la cessione a The Equity Club dell'intera sua partecipazione nella holding dell'operatore romagnolo. L'operazione avrà un controvalore complessivo di circa 109 milioni di euro, di cui circa 35 milioni di competenza dello stesso Nb Aurora. L'accordo prevede un reinvestimento in Club del Sole da parte di Nb Aurora, insieme ad altri fondi gestiti dalla controllante Neuberger Berman e ad alcuni co-investitori, per un importo massimo di 65 milioni di euro (di cui almeno 45 milioni di competenza di Nb Aurora). Il tutto anche attraverso la sottoscrizione, insieme a Tec, di un importante aumento di capitale destinato a supportare l‘ulteriore crescita della società. [caption id="attachment_464710" align="alignright" width="300"] Niccolò Querci[/caption] La famiglia Giondi, che ha fondato l'operatore open air nel 1974, continuerà a mantenere la maggioranza del capitale e a guidare il progetto industriale. Il closing dell’operazione è atteso per inizio maggio 2024. The Equity Club è un'iniziativa di club deal promossa da Mediobanca insieme a Roberto Ferraresi e Filippo Penatti. Stando a BeBeez e a Milano Finanza, al termine dell'intero articolato processo, a Tec dovrebbe far capo il 29% della holding Club del Sole, mentre a Nb Aurora e soci, tra i quali Red Circle Investments dell’imprenditore veneto Renzo Rosso, rimarrebbe il 20% della società. Clearwater International ha assistito The Equity Club in qualità di m&a advisor, con un team composto da Niccoló Querci, Omar Laroussi Bussi e Arturo Gregorini. L'operazione è stata inoltre condotta con l’ausilio di due financial advisor: Rothschild & Co e Credem Euromobiliare Private Banking. [post_title] => Club del Sole verso un aumento di capitale. In arrivo un nuovo partner finanziario [post_date] => 2024-04-02T12:10:42+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712059842000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464700 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuove opportunità di sviluppo per l’aeroporto di Brindisi grazie alla consegna da parte dell’Aeronautica Militare, dell’area ex Orm (Officine revisione motori), situata nella zona Sud-ovest dello scalo del Salento. «La consegna di queste nuove aree da parte della Aeronautica Militare - ha dichiarato il presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile (nella foto) - significa innanzitutto miglioramenti e ottimizzazione per l’infrastruttura dell’aeroporto del Salento, ma anche e soprattutto il rafforzamento del legame e della collaborazione tra Aeroporti di Puglia e le forze armate che ringrazio. Queste nuove aree, grazie anche al lavoro che stiamo facendo in sinergia con l’Enac, miglioreranno la connettività dello scalo brindisino e consentiranno una migliore integrazione con le esigenze civili e commerciali. Le aree cedute verranno integrate nel piano di sviluppo dell’aeroporto del Salento e contribuiranno a potenziare le sue capacità operative e a promuovere il ruolo strategico per la comunità che su esso insiste». Intanto, nei giorni delle ultime festività di Pasqua, Aeroporti di Puglia ha sfiorato i 111.000 passeggeri: nel dettaglio sono stati 107.000 i viaggiatori in transito di cui 75.000 su Bari e 32.000 su Brindisi. I dati, che hanno previsto 500 voli programmati su Bari (250 in arrivo e 250 in partenza) e 210 voli programmati su Brindisi (105 in partenza e 105 in arrivo), si riferiscono al periodo 29 marzo-1° aprile. [post_title] => Brindisi: ceduta dall'Aeronautica Militare una nuova area per lo sviluppo dell'aeroporto del Salento [post_date] => 2024-04-02T11:54:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712058876000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464028 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aprirà il prossimo 1° di aprile a Glasgow il primo indirizzo The Social Hub (ex The Student Hotel) nel Regno Unito. La diciottesima proprietà in Europa della compagnia di ospitalità ibrida fondata da Charlie MacGregor ad Amsterdam è frutto di un investimento di oltre 90 milioni di sterline, pari a più di 105 milioni di euro, ed è dotata di 494 camere. Il concept The Social Hub mira a offrire ai propri ospiti stanze di hotel per soggiorni prolungati e studenti, oltre a luoghi per lavorare e incontrarsi, come ampi spazi di co-working, per riunioni ed eventi, una grande cucina comune, ristoranti, bar e palestre e un ricco calendario di eventi, workshop e incontri. The Social Hub Glasgow si trova in particolare a Merchant City, uno dei luoghi più storici e caratteristici della città, e si sviluppa su una superficie complessiva di 20 mila metri quadrati. La proprietà ospiterà uno dei più grandi rooftop bar di Glasgow, un ristorante dall’atmosfera rilassante che servirà piatti e bevande di ispirazione internazionale e locale per tutto il giorno. Ci sarà pure un punto vendita grab-and-go, dove acquistare alimenti e bevande e una serie di prodotti essenziali oltre che articoli tipici locali e a marchio The Social Hub. Le aree di co-working della struttura potranno inoltre ospitare fino a 222 lavoratori al giorno, con formule che variano da scrivanie dedicate fino a 20 uffici privati. Saranno infine disponibili otto spazi per meeting ed eventi per un totale di 1.500 metri quadrati in grado di ospitare dai piccoli brainstorming a conferenze di grandi dimensioni in un auditorium [post_title] => The Social Hub debutta nel Regno Unito con una proprietà da 494 camere a Glasgow [post_date] => 2024-03-21T12:28:09+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711024089000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 463944 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama Sanasaryan Han la struttura di debutto del soft brand di casa Marriott, The Luxury Collection. Situato nel cuore della città l'hotel dispone di 63 camere, di cui sei suite, con ampi bagni ispirati agli antichi hammam turchi, nonché di un ristorante e di un bar. L'albergo include anche una Book meeting room, in grado di ospitare sia riunioni di lavoro, sia eventi sociali per un massimo di 80 persone. Costruito originariamente nel 1895, l'edificio neoclassico in cui è ospitato l'hotel coniuga l'opulenta grandezza della Città vecchia con il patrimonio culturale di Istanbul. Progettato dall'architetto Ottomano Hovsep Aznavur e commissionato dal filantropo Migirdiç Sanasaryan, l'hotel è situato a pochi passi da luoghi d'interesse come lo Spice e il Grand Bazaar, la moschea Blu, Hagia Sophia e il quartiere di Karaköy. La struttura ha subito un restauro meticoloso, che celebra il suo passato con una collezione di manufatti e oggetti d'antiquariato. Uno spazio riservato, che ospita una biblioteca di libri e cimeli, trae ispirazione dalla storia della proprietà, che ha sostenuto le fondazioni per l'istruzione. Fiori rari, libri antichi, pergamene di ceramica fatte a mano e dipinti sono esposti in teche di vetro insieme a installazioni d'arte contemporanea. L'hotel ospita anche una collezione di fotografie monocromatiche di Harun Doğan. [post_title] => La Luxury Collection di casa Marriott debutta a Istanbul con il Sanasaryan Han [post_date] => 2024-03-20T11:37:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1710934656000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 463478 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si consolidano le top 5 delle cinque principali aziende italiane per fatturato nei settore dell'ospitalità e del tour operating. Lo rivela il tradizionale lavoro di analisi svolto da Pambianco e presentato ieri alla Borsa di Milano, in occasione della seconda edizione dell'Hotellerie Summit. Per quanto riguarda in particolare le imprese del turismo organizzato, a svettare su tutte nel 2023 si è confermata come prevedibile la divisione tour operating di Alpitour che ha chiuso l'anno fiscale il 31 ottobre a 1,361 miliardi di euro, appena un milione sotto i livelli pre-Covid del 2019, ma mettendo al contempo a segno una crescita del 57% rispetto al 2022. A seguire  ancora una volta Veratour a quota 230 milioni (249 mln nel 2019, 181 mln nel 2022), mentre sul gradino più basso del podio troviamo sempre Quality Group con 205 milioni (173 mln nel 2019; 111 mln nel 2022). L'unica variazione si è registrata tra la quarta e la quinta piazza, con il gruppo Nicolaus e Idee per Viaggiare che hanno invertito le rispettive posizioni: la compagnia pugliese è ora sopra con 148 milioni (91 mln nel 2019; 94 mln nel 2022), mentre IpV ha chiuso l'anno il 31 ottobre a 105 milioni (50 mln nel 2019; 97 mln nel 2022). Discorso simile per quanto riguarda il segmento dell'ospitalità, che vede nuovamente Starhotels in cima alla classifica con 304 milioni di euro (216 mln nel 2019; 243 mln nel 2022), seguito sempre dal gruppo Una poco sopra i 200 milioni (124 mln nel 2019; 146 mln nel 2022), nonché da Th Resorts a quota 187 milioni (94 mln nel 2019; 136 mln nel 2022). Appena sotto il podio c'è ancora una volta la divisione alberghiera di Alpitour con 177 milioni di euro (107 mln nel 2019; 134 mln nel 2022 - chiusura bilanci al 31 ottobre). In fondo alla top 5 troviamo infine l'unica new entry 2023 delle due classifiche: il gruppo Aeroviaggi - Mangia's che con i suoi 117 milioni di euro ha scalzato dalla posizione Hnh Hospitality, capace comunque di raggiungere i 106 milioni (34 mln nel 2019; 71 mln nel 2022). Pambianco ha poi introdotto quest'anno per la prima volta anche la top 5 dedicata agli operatori del benessere: una classifica dominata da Qc Spa of Wonders che ha chiuso il 2023 con un fatturato di 147 milioni (87 mln nel 2019; 105 mln nel 2022). Più lontano si trova Terme e Grandi Alberghi Sirmione a quota 44 milioni (40 mln sia nel 2019, sia nel 2022), tallonata da Lefay Resorts a 42 milioni (34 mln nel 2019; 37 mln nel 2022). Non molto distanti si piazzano anche la nuova holding creata nel 2021 da Massimo Caputi, Terme Italia, che ha raggiunto i 37 milioni (stesso livello del 2022), nonché Gb Thermae Hotels con 36 milioni di valore di produzione totale (37 mln nel 2019; 36 mln nel 2022). [post_title] => Pambianco: si consolidano le top 5 per fatturato di hotel e to in Italia. Unica novità Mangia's [post_date] => 2024-03-14T13:32:42+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1710423162000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 463386 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Svizzera ha una grande tradizione di eventi musicali e culturali che, negli anni, si sono imposti sul panorama della scena internazionale. E sono numerosi gli artisti che hanno contribuito a disegnare il volto delle città svizzere. Sul lungolago di Montreux, ad esempio, spicca la statua di Freddie Mercury che con i Queen registrò tra il 1978 e il 1995 ben 6 album nei Mountain Studios, all’interno del Casinò. Oppure David Bowie, che ha vissuto sul Lago di Ginevra per 20 anni e in seguito nel Château du Signal, un castello a Epalinges, sopra Losanna. Con l’evento The sound of Swiss cities che si è svolto a Milano, Svizzera turismo ha presentato il ricco calendario di eventi musicali e culturali che animeranno le principali città svizzere nei prossimi mesi.  Che sia classica, pop, rock o blues la musica riveste un ruolo importante nell'offerta turistica delle città svizzere sia per gli eventi di richiamo internazionale sia per l’architettura delle sale concerto di recente apertura o per il legame che questo territorio ha con alcuni artisti che qui hanno vissuto o tratto ispirazione. Come dichiarato da Christina Glaeser, direttrice di Svizzera Turismo «ciò che stupisce è l’abbondanza di proposte artistico-culturali in rapporto alla superficie territoriale e al numero di abitanti. Con 1081 musei - di cui il 15% dedicato ad arte, design e fotografia - la Svizzera vanta la più alta densità di musei al mondo. Collezioni pubbliche e private hanno permesso l’apertura dei musei su tutto il territorio e conservano ed espongono a rotazione 77,1 milioni di oggetti. Luoghi che nel tempo hanno aperto le porte anche ad eventi artistici legati alla musica e alla danza. E oggi vogliamo sottolineare dunque la ricchezza dell’offerta musicale delle nostre città per questo anno appena iniziato».  Basilea, capitale dell’arte e dell’architettura, si prepara ad un'annata ricca di sonorità con un calendario di eventi musicali imperdibili per la stagione 2024. Dagli appassionati di musica classica agli amanti del jazz e del rock, fino ad arrivare alla techno: l’agenda dei prossimi mesi per la città di Basilea è davvero ricca di concerti, festival e manifestazioni musicali. Dagli aperitivi musicali nei bar alle rassegne di musica da camera nei musei, la città offre un'esperienza sonora unica e indimenticabile. Solo per citarne alcuni, tra giungo e luglio Basilea si animerà con il Festival Musik Basel, un'esplosione di musica contemporanea con artisti di fama internazionale. A settembre invece sarà la volta della Biennale di musica antica: un viaggio nel tempo attraverso le epoche musicali più affascinanti. Oppure per gli amanti del Jazz un appuntamento da segnare in agenda è Off Beat Basel a maggio, dedicato al jazz emergente con un'atmosfera intima e accogliente. Senza dimenticare il Basel Tattoo, il ritrovo delle bande musicali militari più spettacolari del mondo. Il 2024 segna anche l’anniversario dei 200 anni dello Stadtcasino Basel fondato nel 1824 come associazione senza scopo di lucro con lo scopo di promuovere la cultura e diventato negli anni il centro per la musica classica.  Ad aprile inoltre verrà inaugurato il nuovo Baselland Kunsthaus, il principale spazio espositivo per l'arte contemporanea nella regione di Basilea. Una città da vivere e da scoprire, Berna è il luogo dove musica e cultura si intrecciano creando un'atmosfera unica e indimenticabile. Gli eventi e i festival che si susseguono durante l'anno animano la città con musica, teatro, cinema e gastronomia. Il Casinò di Berna è il palco principale dell’Orchestra Sinfonica della città e ospita non solo concerti di musica classica ma anche spettacoli di cabaret. Anche il Zentrum Paul Klee realizzato da Renzo Piano, ospita nei suoi spazi concerti, eventi gastronomici, e altre manifestazioni. Oltre ovviamente ad esporre le opere dell'omonimo artista, e mostre d’arte di artisti contemporanei di fama internazionale. Danza, opera e balletto hanno invece come location il teatro comunale di Berna. Altra location degna di nota è la Dampfzentrale, una vecchia centrale elettrica situata lungo il fiume e oggi riconvertita a luogo culturale per spettacoli di danza e musica. Tra gli appuntamenti da non perdere, la 49° edizione del festival internazionale di jazz da marzo a maggio, il Buskers Bern festival con artisti di strada provenienti da tutti il mondo, e l’Offbeat Bern, un festival che celebra la diversità del jazz con artisti emergenti e leggende viventi. Un'altra meta interessante non solo per i grandi eventi, è Losanna, la cui scena musicale è in costante fermento grazie ai numerosi club dal vivo, concerti gratuiti nei bar, jam session e manifestazioni dedicate alla musica in ogni sua forma. Dagli storici palazzi ai moderni locali, la città offre un'esperienza sonora unica e variegata. Tappe obbligate prima o dopo un concerto la pasticceria Sweet Sage, o un pranzo alla Buvette Vaudoise, il punto di ristoro del Grand Conseil Vaudois, una volta riservato ai deputati e oggi aperto anche al pubblico. La scena musicale contemporanea trova spazio al Jumeaux jazz club, inaugurato lo scorso gennaio e diventato già un centro di creazione musicale di altissimo livello. Anche il Museo Olimpico, che ospita adesso una mostra dedicata ai giochi olimpici di Parigi, è un’altra tappa per eventi culturali e musicali. Losanna ospita inoltre il Capitole, il più grande cinema della Svizzera presso un affascinante palazzo art déco con all’interno anche la Cineteca svizzera, dove si organizzano non solo proiezioni di film ma anche appuntamenti culturali e cine-concerti. Con una scena culturale davvero molto dinamica, all’altezza delle più grandi capitale europee, Ginevra è una città a misura d’uomo, divisa tra lago e montagne. Facilmente raggiungibile da Milano in sole 4 ore di treno, conta oltre 130 gli alberghi e numerosi parchi pubblici. La città offre numerosi spazi dedicati all’arte, ai concerti e agli eventi ogni genere. Tra questi, il Grand Theatre de Genève, un palcoscenico di fama mondiale che rappresenta la più grande scena artistica della Svizzera ed è sede delle compagnie di opera e balletto della città. Ospita inoltre sperimentazioni e festival legati ai nuovi generi musicali e culturali con l'obiettivo di avvicinare le nuove generazioni e nuovi target di pubblico a questa istituzione. «La Svizzera è la patria degli eventi open-air. Nelle piazze cittadine o su piattaforme galleggianti sui laghi e sui fiumi si svolgono concerti e spettacoli teatrali durante tutta l’estate. Fra le sale concerto di recente costruzione meritano una menzione il Centro Cultura e Congressi (KKL) a Lucerna, disegnato da Jean Nouvel, e lo Stadtcasino di Basilea ampliato e rinnovato dal duo Herzog & de Meuron in cima alle classifiche per l’acustica. Di tendenza, inoltre, sono gli eventi all’interno degli spazi museali. Il parco della Fondazione Beyeler a Basilea, il Centro Paul Klee a Berna o il vecchio maneggio di Aarau diventano “venue” per concerti e dj set» - ha dichiarato Francesca Rovati, Media Manager Northern Italy, al termine della conferenza stampa. [post_title] => Il suono delle città svizzere, tra musica, arte ed eventi [post_date] => 2024-03-14T09:15:10+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => svizzera [1] => svizzera-turismo ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Svizzera [1] => Svizzera Turismo ) ) [sort] => Array ( [0] => 1710407710000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1095" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":5,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":112,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465350","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tap Air Portugal amplierà il centro di addestramento presso l'Aerodromo municipale di Cascais. Grazie all'intesa siglata con il Comune della cittadina portoghese, è partito il progetto in due fasi che prevede, nel breve termine, l'aggiunta di un nuovo simulatore Airbus A320 ai due simulatori di volo esistenti (Airbus A320 e A330).\r\n \r\nIn un secondo tempo potranno essere installati altri quattro simulatori, a seconda delle partnership con terze parti, per un totale di sette, realizzando l'ambizione di creare nel distretto di São Domingos de Rana, a Cascais, un centro universitario e di formazione professionale nel settore dell'aviazione con l'importante presenza della Tap Academy.\r\n \r\n«Il settore della formazione e quello della manutenzione e dell'ingegneria rappresentano un grande valore aggiunto e ha senso, per noi, realizzarle nel Paese, mettendo in risalto le nostre persone. Il nostro ecosistema ha l'opportunità di creare nuove aree di esportazione al posto di pagare costosi servizi all'estero. Cascais ha capito perfettamente questa opportunità»  ha dichiarato Luís Rodrigues, presidente del vettore lusitano.\r\n \r\nOltre ai nuovi simulatori, saranno creati spazi di formazione per i tecnici di manutenzione degli aeromobili e per il personale di cabina. La partnership prevede anche la prenotazione di spazi per le strutture in cui Tap Maintenance ed Engineering potranno svolgere diverse attività, tra cui la manutenzione dei motori.\r\n \r\nVi saranno inoltre spazi disponibili anche per la manutenzione della flotta di Embraer 190/195 di Pga (Portugália Airlines), rafforzando la capacità di manutenzione della compagnia aerea.","post_title":"Tap Air Portugal investe in formazione e amplia il centro di addestramento di Cascais","post_date":"2024-04-12T09:15:16+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712913316000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465216","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Raddoppio su Genova per Lufthansa sulla rotta per Monaco di Baviera: il secondo volo giornaliero è operato tutti i giorni da Air Dolomiti con aeromobili Embraer 190 e 195.\r\n\r\nLa seconda frequenza giornaliera che si affianca a quello già da tempo operato a centro giornata, amplia notevolmente il ventaglio delle destinazioni collegate attraverso l’hub di Monaco e rappresenta una grande opportunità per potenziare i flussi turistici dalla Germania e dal resto del mondo verso la nostra regione.\r\n\r\nI viaggiatori in partenza da Genova possono così raggiungere, con un solo scalo, oltre 130 destinazioni del network di Lufthansa, tra cui Amburgo, Berlino, Düsseldorf, Hannover, Colonia, Copenaghen, Oslo, Zurigo, Praga, Atene, Stoccolma, Bruxelles, Helsinki, Sofia, Basilea, Chicago, Seul e Pechino. \r\n\r\n\"Investire sull’Italia e sul potenziamento dei collegamenti al servizio dei nostri viaggiatori italiani è una priorità fondamentale della strategia di crescita globale del Gruppo Lufthansa. La nuova frequenza per collegare Genova e il nostro hub di Monaco è un’opportunità ulteriore per permettere ai nostri clienti italiani di usufruire di tutte le destinazioni del network Lufthansa nel mondo e, parimenti, incrementare i flussi turistici a beneficio di tutto il territorio\" commenta Gabriella Galantis, senior director sales Southern Europe Lufthansa Group.\r\n\r\n\"Il ritorno del doppio volo giornaliero sulla Genova-Monaco è un’ottima notizia e conferma il rapporto privilegiato che da anni lega il vettore tedesco all’Aeroporto di Genova – aggiunge Francesco D’Amico, direttore generale di Aeroporto di Genova - Questo collegamento consente di migliorare la connettività del nostro aeroporto, consentendo di sfruttare al massimo il network di Lufthansa dall’hub di Monaco. Si tratta di una grande opportunità per chi viaggia per lavoro, che può contare su un ventaglio di destinazioni sempre più ampio e tempi di transito su Monaco più brevi. Allo stesso tempo, questo collegamento incrementa le possibilità, per i turisti tedeschi e non solo, di raggiungere la Liguria. Siamo anche fiduciosi che le compagnie croceristiche possano utilizzare questo collegamento per i loro passeggeri provenienti da tutto il mondo che si imbarcano nei porti della Liguria\".\r\n\r\n ","post_title":"Lufthansa aggiunge un secondo volo giornaliero sulla Genova-Monaco, operato da Air Dolomiti","post_date":"2024-04-10T11:49:49+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712749789000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465094","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Europa incentiva la prenotazione dei voli per l'estate con il lancio della nuova campagna Time to Fly: la campagna è valida per gli acquisti effettuati fino a domenica, 21 aprile. Con la compagnia aerea spagnola si potrà volare in Spagna a partire da 105 euro andata e ritorno, negli Stati Uniti da 398 euro, in America Centrale e ai Caraibi a partire da 571 euro e infine in Sud America a partire da 566 euro.\r\n\r\nSeguendo lo slogan “Fai come credi… c'è un'offerta per te”, è possibile trovare opportunità uniche per raggiungere alcune delle destinazioni più attraenti per trascorre le vacanze estive come Santo Domingo, Punta Cana, Panama o L'Avana. Time To Fly è disponibile esclusivamente per le tratte di andata e ritorno operate da Air Europa dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia.","post_title":"Air Europa, al via la campagna Time to Fly: tariffe speciali per l'estate in arrivo","post_date":"2024-04-09T09:15:52+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712654152000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464702","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aumento di capitale in vista per Club del Sole. Il veicolo di investimento Nb Aurora, che ha acquisito il 40% del gruppo open air nel 2018 attraverso la controllata First Club, ha infatti appena sottoscritto un accordo vincolante per la cessione a The Equity Club dell'intera sua partecipazione nella holding dell'operatore romagnolo. L'operazione avrà un controvalore complessivo di circa 109 milioni di euro, di cui circa 35 milioni di competenza dello stesso Nb Aurora.\r\n\r\nL'accordo prevede un reinvestimento in Club del Sole da parte di Nb Aurora, insieme ad altri fondi gestiti dalla controllante Neuberger Berman e ad alcuni co-investitori, per un importo massimo di 65 milioni di euro (di cui almeno 45 milioni di competenza di Nb Aurora). Il tutto anche attraverso la sottoscrizione, insieme a Tec, di un importante aumento di capitale destinato a supportare l‘ulteriore crescita della società.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_464710\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Niccolò Querci[/caption]\r\n\r\nLa famiglia Giondi, che ha fondato l'operatore open air nel 1974, continuerà a mantenere la maggioranza del capitale e a guidare il progetto industriale. Il closing dell’operazione è atteso per inizio maggio 2024. The Equity Club è un'iniziativa di club deal promossa da Mediobanca insieme a Roberto Ferraresi e Filippo Penatti. Stando a BeBeez e a Milano Finanza, al termine dell'intero articolato processo, a Tec dovrebbe far capo il 29% della holding Club del Sole, mentre a Nb Aurora e soci, tra i quali Red Circle Investments dell’imprenditore veneto Renzo Rosso, rimarrebbe il 20% della società. Clearwater International ha assistito The Equity Club in qualità di m&a advisor, con un team composto da Niccoló Querci, Omar Laroussi Bussi e Arturo Gregorini. L'operazione è stata inoltre condotta con l’ausilio di due financial advisor: Rothschild & Co e Credem Euromobiliare Private Banking.","post_title":"Club del Sole verso un aumento di capitale. In arrivo un nuovo partner finanziario","post_date":"2024-04-02T12:10:42+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1712059842000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464700","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuove opportunità di sviluppo per l’aeroporto di Brindisi grazie alla consegna da parte dell’Aeronautica Militare, dell’area ex Orm (Officine revisione motori), situata nella zona Sud-ovest dello scalo del Salento.\r\n\r\n«La consegna di queste nuove aree da parte della Aeronautica Militare - ha dichiarato il presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile (nella foto) - significa innanzitutto miglioramenti e ottimizzazione per l’infrastruttura dell’aeroporto del Salento, ma anche e soprattutto il rafforzamento del legame e della collaborazione tra Aeroporti di Puglia e le forze armate che ringrazio. Queste nuove aree, grazie anche al lavoro che stiamo facendo in sinergia con l’Enac, miglioreranno la connettività dello scalo brindisino e consentiranno una migliore integrazione con le esigenze civili e commerciali. Le aree cedute verranno integrate nel piano di sviluppo dell’aeroporto del Salento e contribuiranno a potenziare le sue capacità operative e a promuovere il ruolo strategico per la comunità che su esso insiste».\r\n\r\nIntanto, nei giorni delle ultime festività di Pasqua, Aeroporti di Puglia ha sfiorato i 111.000 passeggeri: nel dettaglio sono stati 107.000 i viaggiatori in transito di cui 75.000 su Bari e 32.000 su Brindisi. I dati, che hanno previsto 500 voli programmati su Bari (250 in arrivo e 250 in partenza) e 210 voli programmati su Brindisi (105 in partenza e 105 in arrivo), si riferiscono al periodo 29 marzo-1° aprile.","post_title":"Brindisi: ceduta dall'Aeronautica Militare una nuova area per lo sviluppo dell'aeroporto del Salento","post_date":"2024-04-02T11:54:36+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712058876000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464028","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aprirà il prossimo 1° di aprile a Glasgow il primo indirizzo The Social Hub (ex The Student Hotel) nel Regno Unito. La diciottesima proprietà in Europa della compagnia di ospitalità ibrida fondata da Charlie MacGregor ad Amsterdam è frutto di un investimento di oltre 90 milioni di sterline, pari a più di 105 milioni di euro, ed è dotata di 494 camere. Il concept The Social Hub mira a offrire ai propri ospiti stanze di hotel per soggiorni prolungati e studenti, oltre a luoghi per lavorare e incontrarsi, come ampi spazi di co-working, per riunioni ed eventi, una grande cucina comune, ristoranti, bar e palestre e un ricco calendario di eventi, workshop e incontri.\r\n\r\nThe Social Hub Glasgow si trova in particolare a Merchant City, uno dei luoghi più storici e caratteristici della città, e si sviluppa su una superficie complessiva di 20 mila metri quadrati. La proprietà ospiterà uno dei più grandi rooftop bar di Glasgow, un ristorante dall’atmosfera rilassante che servirà piatti e bevande di ispirazione internazionale e locale per tutto il giorno. Ci sarà pure un punto vendita grab-and-go, dove acquistare alimenti e bevande e una serie di prodotti essenziali oltre che articoli tipici locali e a marchio The Social Hub.\r\n\r\nLe aree di co-working della struttura potranno inoltre ospitare fino a 222 lavoratori al giorno, con formule che variano da scrivanie dedicate fino a 20 uffici privati. Saranno infine disponibili otto spazi per meeting ed eventi per un totale di 1.500 metri quadrati in grado di ospitare dai piccoli brainstorming a conferenze di grandi dimensioni in un auditorium","post_title":"The Social Hub debutta nel Regno Unito con una proprietà da 494 camere a Glasgow","post_date":"2024-03-21T12:28:09+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1711024089000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"463944","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama Sanasaryan Han la struttura di debutto del soft brand di casa Marriott, The Luxury Collection. Situato nel cuore della città l'hotel dispone di 63 camere, di cui sei suite, con ampi bagni ispirati agli antichi hammam turchi, nonché di un ristorante e di un bar. L'albergo include anche una Book meeting room, in grado di ospitare sia riunioni di lavoro, sia eventi sociali per un massimo di 80 persone.\r\n\r\nCostruito originariamente nel 1895, l'edificio neoclassico in cui è ospitato l'hotel coniuga l'opulenta grandezza della Città vecchia con il patrimonio culturale di Istanbul. Progettato dall'architetto Ottomano Hovsep Aznavur e commissionato dal filantropo Migirdiç Sanasaryan, l'hotel è situato a pochi passi da luoghi d'interesse come lo Spice e il Grand Bazaar, la moschea Blu, Hagia Sophia e il quartiere di Karaköy.\r\n\r\nLa struttura ha subito un restauro meticoloso, che celebra il suo passato con una collezione di manufatti e oggetti d'antiquariato. Uno spazio riservato, che ospita una biblioteca di libri e cimeli, trae ispirazione dalla storia della proprietà, che ha sostenuto le fondazioni per l'istruzione. Fiori rari, libri antichi, pergamene di ceramica fatte a mano e dipinti sono esposti in teche di vetro insieme a installazioni d'arte contemporanea. L'hotel ospita anche una collezione di fotografie monocromatiche di Harun Doğan.","post_title":"La Luxury Collection di casa Marriott debutta a Istanbul con il Sanasaryan Han","post_date":"2024-03-20T11:37:36+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1710934656000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"463478","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si consolidano le top 5 delle cinque principali aziende italiane per fatturato nei settore dell'ospitalità e del tour operating. Lo rivela il tradizionale lavoro di analisi svolto da Pambianco e presentato ieri alla Borsa di Milano, in occasione della seconda edizione dell'Hotellerie Summit. Per quanto riguarda in particolare le imprese del turismo organizzato, a svettare su tutte nel 2023 si è confermata come prevedibile la divisione tour operating di Alpitour che ha chiuso l'anno fiscale il 31 ottobre a 1,361 miliardi di euro, appena un milione sotto i livelli pre-Covid del 2019, ma mettendo al contempo a segno una crescita del 57% rispetto al 2022. A seguire  ancora una volta Veratour a quota 230 milioni (249 mln nel 2019, 181 mln nel 2022), mentre sul gradino più basso del podio troviamo sempre Quality Group con 205 milioni (173 mln nel 2019; 111 mln nel 2022). L'unica variazione si è registrata tra la quarta e la quinta piazza, con il gruppo Nicolaus e Idee per Viaggiare che hanno invertito le rispettive posizioni: la compagnia pugliese è ora sopra con 148 milioni (91 mln nel 2019; 94 mln nel 2022), mentre IpV ha chiuso l'anno il 31 ottobre a 105 milioni (50 mln nel 2019; 97 mln nel 2022).\r\n\r\nDiscorso simile per quanto riguarda il segmento dell'ospitalità, che vede nuovamente Starhotels in cima alla classifica con 304 milioni di euro (216 mln nel 2019; 243 mln nel 2022), seguito sempre dal gruppo Una poco sopra i 200 milioni (124 mln nel 2019; 146 mln nel 2022), nonché da Th Resorts a quota 187 milioni (94 mln nel 2019; 136 mln nel 2022). Appena sotto il podio c'è ancora una volta la divisione alberghiera di Alpitour con 177 milioni di euro (107 mln nel 2019; 134 mln nel 2022 - chiusura bilanci al 31 ottobre). In fondo alla top 5 troviamo infine l'unica new entry 2023 delle due classifiche: il gruppo Aeroviaggi - Mangia's che con i suoi 117 milioni di euro ha scalzato dalla posizione Hnh Hospitality, capace comunque di raggiungere i 106 milioni (34 mln nel 2019; 71 mln nel 2022).\r\n\r\nPambianco ha poi introdotto quest'anno per la prima volta anche la top 5 dedicata agli operatori del benessere: una classifica dominata da Qc Spa of Wonders che ha chiuso il 2023 con un fatturato di 147 milioni (87 mln nel 2019; 105 mln nel 2022). Più lontano si trova Terme e Grandi Alberghi Sirmione a quota 44 milioni (40 mln sia nel 2019, sia nel 2022), tallonata da Lefay Resorts a 42 milioni (34 mln nel 2019; 37 mln nel 2022). Non molto distanti si piazzano anche la nuova holding creata nel 2021 da Massimo Caputi, Terme Italia, che ha raggiunto i 37 milioni (stesso livello del 2022), nonché Gb Thermae Hotels con 36 milioni di valore di produzione totale (37 mln nel 2019; 36 mln nel 2022).","post_title":"Pambianco: si consolidano le top 5 per fatturato di hotel e to in Italia. Unica novità Mangia's","post_date":"2024-03-14T13:32:42+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1710423162000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"463386","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Svizzera ha una grande tradizione di eventi musicali e culturali che, negli anni, si sono imposti sul panorama della scena internazionale. E sono numerosi gli artisti che hanno contribuito a disegnare il volto delle città svizzere. Sul lungolago di Montreux, ad esempio, spicca la statua di Freddie Mercury che con i Queen registrò tra il 1978 e il 1995 ben 6 album nei Mountain Studios, all’interno del Casinò. Oppure David Bowie, che ha vissuto sul Lago di Ginevra per 20 anni e in seguito nel Château du Signal, un castello a Epalinges, sopra Losanna.\r\n\r\nCon l’evento The sound of Swiss cities che si è svolto a Milano, Svizzera turismo ha presentato il ricco calendario di eventi musicali e culturali che animeranno le principali città svizzere nei prossimi mesi. \r\n\r\nChe sia classica, pop, rock o blues la musica riveste un ruolo importante nell'offerta turistica delle città svizzere sia per gli eventi di richiamo internazionale sia per l’architettura delle sale concerto di recente apertura o per il legame che questo territorio ha con alcuni artisti che qui hanno vissuto o tratto ispirazione. Come dichiarato da Christina Glaeser, direttrice di Svizzera Turismo «ciò che stupisce è l’abbondanza di proposte artistico-culturali in rapporto alla superficie territoriale e al numero di abitanti. Con 1081 musei - di cui il 15% dedicato ad arte, design e fotografia - la Svizzera vanta la più alta densità di musei al mondo. Collezioni pubbliche e private hanno permesso l’apertura dei musei su tutto il territorio e conservano ed espongono a rotazione 77,1 milioni di oggetti. Luoghi che nel tempo hanno aperto le porte anche ad eventi artistici legati alla musica e alla danza. E oggi vogliamo sottolineare dunque la ricchezza dell’offerta musicale delle nostre città per questo anno appena iniziato». \r\n\r\nBasilea, capitale dell’arte e dell’architettura, si prepara ad un'annata ricca di sonorità con un calendario di eventi musicali imperdibili per la stagione 2024. Dagli appassionati di musica classica agli amanti del jazz e del rock, fino ad arrivare alla techno: l’agenda dei prossimi mesi per la città di Basilea è davvero ricca di concerti, festival e manifestazioni musicali. Dagli aperitivi musicali nei bar alle rassegne di musica da camera nei musei, la città offre un'esperienza sonora unica e indimenticabile. Solo per citarne alcuni, tra giungo e luglio Basilea si animerà con il Festival Musik Basel, un'esplosione di musica contemporanea con artisti di fama internazionale. A settembre invece sarà la volta della Biennale di musica antica: un viaggio nel tempo attraverso le epoche musicali più affascinanti. Oppure per gli amanti del Jazz un appuntamento da segnare in agenda è Off Beat Basel a maggio, dedicato al jazz emergente con un'atmosfera intima e accogliente. Senza dimenticare il Basel Tattoo, il ritrovo delle bande musicali militari più spettacolari del mondo.\r\nIl 2024 segna anche l’anniversario dei 200 anni dello Stadtcasino Basel fondato nel 1824 come associazione senza scopo di lucro con lo scopo di promuovere la cultura e diventato negli anni il centro per la musica classica.  Ad aprile inoltre verrà inaugurato il nuovo Baselland Kunsthaus, il principale spazio espositivo per l'arte contemporanea nella regione di Basilea.\r\n\r\nUna città da vivere e da scoprire, Berna è il luogo dove musica e cultura si intrecciano creando un'atmosfera unica e indimenticabile. Gli eventi e i festival che si susseguono durante l'anno animano la città con musica, teatro, cinema e gastronomia. Il Casinò di Berna è il palco principale dell’Orchestra Sinfonica della città e ospita non solo concerti di musica classica ma anche spettacoli di cabaret.\r\nAnche il Zentrum Paul Klee realizzato da Renzo Piano, ospita nei suoi spazi concerti, eventi gastronomici, e altre manifestazioni. Oltre ovviamente ad esporre le opere dell'omonimo artista, e mostre d’arte di artisti contemporanei di fama internazionale. Danza, opera e balletto hanno invece come location il teatro comunale di Berna. Altra location degna di nota è la Dampfzentrale, una vecchia centrale elettrica situata lungo il fiume e oggi riconvertita a luogo culturale per spettacoli di danza e musica. Tra gli appuntamenti da non perdere, la 49° edizione del festival internazionale di jazz da marzo a maggio, il Buskers Bern festival con artisti di strada provenienti da tutti il mondo, e l’Offbeat Bern, un festival che celebra la diversità del jazz con artisti emergenti e leggende viventi.\r\n\r\nUn'altra meta interessante non solo per i grandi eventi, è Losanna, la cui scena musicale è in costante fermento grazie ai numerosi club dal vivo, concerti gratuiti nei bar, jam session e manifestazioni dedicate alla musica in ogni sua forma. Dagli storici palazzi ai moderni locali, la città offre un'esperienza sonora unica e variegata.\r\nTappe obbligate prima o dopo un concerto la pasticceria Sweet Sage, o un pranzo alla Buvette Vaudoise, il punto di ristoro del Grand Conseil Vaudois, una volta riservato ai deputati e oggi aperto anche al pubblico.\r\nLa scena musicale contemporanea trova spazio al Jumeaux jazz club, inaugurato lo scorso gennaio e diventato già un centro di creazione musicale di altissimo livello.\r\nAnche il Museo Olimpico, che ospita adesso una mostra dedicata ai giochi olimpici di Parigi, è un’altra tappa per eventi culturali e musicali.\r\nLosanna ospita inoltre il Capitole, il più grande cinema della Svizzera presso un affascinante palazzo art déco con all’interno anche la Cineteca svizzera, dove si organizzano non solo proiezioni di film ma anche appuntamenti culturali e cine-concerti.\r\n\r\nCon una scena culturale davvero molto dinamica, all’altezza delle più grandi capitale europee, Ginevra è una città a misura d’uomo, divisa tra lago e montagne. Facilmente raggiungibile da Milano in sole 4 ore di treno, conta oltre 130 gli alberghi e numerosi parchi pubblici. La città offre numerosi spazi dedicati all’arte, ai concerti e agli eventi ogni genere. Tra questi, il Grand Theatre de Genève, un palcoscenico di fama mondiale che rappresenta la più grande scena artistica della Svizzera ed è sede delle compagnie di opera e balletto della città. Ospita inoltre sperimentazioni e festival legati ai nuovi generi musicali e culturali con l'obiettivo di avvicinare le nuove generazioni e nuovi target di pubblico a questa istituzione.\r\n\r\n«La Svizzera è la patria degli eventi open-air. Nelle piazze cittadine o su piattaforme galleggianti sui laghi e sui fiumi si svolgono concerti e spettacoli teatrali durante tutta l’estate. Fra le sale concerto di recente costruzione meritano una menzione il Centro Cultura e Congressi (KKL) a Lucerna, disegnato da Jean Nouvel, e lo Stadtcasino di Basilea ampliato e rinnovato dal duo Herzog & de Meuron in cima alle classifiche per l’acustica. Di tendenza, inoltre, sono gli eventi all’interno degli spazi museali. Il parco della Fondazione Beyeler a Basilea, il Centro Paul Klee a Berna o il vecchio maneggio di Aarau diventano “venue” per concerti e dj set» - ha dichiarato Francesca Rovati, Media Manager Northern Italy, al termine della conferenza stampa.","post_title":"Il suono delle città svizzere, tra musica, arte ed eventi","post_date":"2024-03-14T09:15:10+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["svizzera","svizzera-turismo"],"post_tag_name":["Svizzera","Svizzera Turismo"]},"sort":[1710407710000]}]}}

Lascia un commento