18 September 2021

Una guida Federalberghi per districarsi nel dedalo delle misure di supporto al settore adottate nel 2020

[ 0 ]

“Sono esentati dal pagamento della prima e della seconda rata dell’Imu relativa all’anno 2020 e dalla prima rata relativa all’anno 2021 gli alberghi (immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e relative pertinenze) e le altre strutture ricettive, a condizione che i soggetti passivi dell’imposta siano anche gestori delle attività ivi esercitate, nonché gli immobili degli stabilimenti termali e degli stabilimenti balneari”. E’ la prima voce di un corposo glossario che Federalberghi ha reso disponibile online per aiutare gli hotelier a districarsi tra le numerose norme e incentivi messi in campi dal governo in questi mesi, al fine di supportare le strutture ricettive italiane ad affrontare la crisi innescata dall’emergenza sanitaria.

Un vero dedalo di esenzioni, contributi, sospensioni e proroghe iniziate con il Cura Italia e arrivato fino all’ultimo decreto cosiddetto Natale, in attesa dell’approvazione definitiva della legge di Bilancio in discussione ora al Senato. Al di là di ogni considerazione sull’adeguatezza delle misure adottate, su cui molte associazioni e professionisti di categoria si sono già espressi negativamente, rimane tuttavia sul terreno un corpus comunque considerevole di aiuti, in cui perònon è sempre facile districarsi e di cui occorre conoscere bene i dettagli se non si vogliono perdere aiuti pur sempre preziosi. Il volume di Federalberghi comprende quindi un rapido richiamo a ciascuna delle misure, in un lungo elenco che include i seguenti provvedimenti:

  • Esenzione Imu 2020/2021;
  • Credito d’imposta canoni locazione e affitto d’azienda;
  • Esonero versamento Irap;
  • Soppressione clausole di salvaguardia in materia di Iva;
  • Proroga secondo acconto imposte sui redditi;
  • Sospensione versamento contributi;
  • Contributo a fondo perduto – 1;
  • Contributo a fondo perduto – 2;
  • Contributo a fondo perdute – 3;
  • Contributo per la filiera della ristorazione;
  • Contributo per attività economiche centri storici e comuni in cui sono presenti santuari;
  • Esenzione Tosap imprese di somministrazione al pubblico;
  • Fondo nuove competenze;
  • Moratoria sui crediti per le pmi;
  • Finanziamenti per le pmi;
  • Rivalutazione beni d’impresa;
  • Sospensione temporanea ammortamenti;
  • Credito d’imposta riqualificazione strutture ricettive termali;
  • Detrazione per riqualificazione energetica e Bonus facciate;
  • Integrazione salariale;
  • Esonero contributivo per datori che non ricorrono all’integrazione salariale;
  • Esonero contributivo per assunzioni a tempo indeterminato;
  • Esonero contributivo per assunzioni stagionali;
  • Accoglienza sicura;
  • Bonus Vacanze;
  • Misure adottate a livello territoriale;
  • Aiuti di stato.



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti