24 February 2024

Il prossimo 7 aprile riapre a 5 stelle il Mangia’s Torre del Barone di Sciacca

[ 0 ]

Non c’è solo la partnership con Blackstone a tenere banco nelle strategie di riposizionamento dell’offerta del gruppo Mangia’s. Gli investimenti proseguono infatti anche al di fuori del perimetro delle sei strutture oggetto dall’accordo con l’asset management company Usa, tramite la sua controllata europea Hotel Investment Partners. Il prossimo 7 aprile riaprirà in particolare il Mangia’s Torre del Barone, dopo un’operazione pluriennale di restyling da 15 milioni di euro che ha portato il resort siciliano di Sciacca a riposizionarsi nel segmento 5 stelle. 

Situato sulla costa sud-occidentale dell’isola, la struttura è disposta su cinque piani, con 231 camere dotate di terrazzo privato e vista mare. Il resort offre inoltre due piscine, numerosi campi sportivi e club dedicati ai più piccoli, una spa e diversi ristoranti di cucina italiana e siciliana. “Per noi la priorità è sempre stata il cliente, a cui vogliamo garantire un’esperienza curata nei minimi dettagli e capace di incontrare tutti i suoi desideri – spiega Marcello Mangia, ceo e presidente del gruppo Aeroviaggi, a cui appartiene il brand omonimo -. Torre del Barone, oltre a essere una struttura di prima qualità, rinnovata per l’apertura a 5 stelle, è anche la meta ideale per gli ospiti che desiderano fare escursioni o esplorare l’isola più grande del Mediterraneo, con innumerevoli siti storici, culturali e geografici facilmente raggiungibili, tra cui Agrigento, Sciacca e Palermo”.

L’estate della compagnia si arricchirà inoltre di altre due novità già rivelate qualche settimana fa e questa volta parte integrante del piano di sviluppo della joint venture con Blackstone. Il Mangia’s Santa Teresa Resort in Sardegna e il Mangia’s Brucoli Resort in Sicilia riapriranno infatti a cinque stelle nei prossimi mesi, entrambi accompagnati da un soft brand internazionale. Nel primo caso si potrebbe trattare, secondo alcune indiscrezioni, di un marchio del gruppo Hilton; nel secondo invece è già stata annunciata l’entrata del resort in Autograph Collection (Marriott).

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462061 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Due eventi esperienziali organizzati nella Galleria d'arte moderna di Milano (Gam) e a Pompei, nonché altrettanti incontri esclusivi con i top partner realizzati a Roma e a Torino. Con quattro appuntamenti dedicati alle agenzie Trident Club in una serie di città italiane che hanno coinvolto circa 70 partecipanti, Club Med si è preparata all'apertura delle vendite per l'inverno 2024-2025, che si terrà dal 5 all’8 marzo. Il momento è particolarmente importante perché come vuole tradizione consente di prenotare una vacanza bloccando il prezzo con la migliore tariffa garantita della stagione su tutte le date di partenza e con riduzioni di prezzo: del 20% sulle Premium room (deluxe & suite) e del 15% per tutte le altre camere, anche a Natale e Capodanno. “Ogni anno che passa notiamo un’anticipazione delle prenotazioni dei clienti italiani. Durante l'ultima apertura vendite inverno 23-24 abbiamo registrato il numero di vendite più alto degli ultimi dieci anni (+76% rispetto all’anno precedente); la crescita record del +154% è stata realizzata dal segmento montagna - commenta Rabeea Ansari, managing director Southern Europe & emerging markets di Club Med -. Il nostro premium all inclusive è forte: in montagna, oltre a un’offerta completa che comprende anche skipass e lezioni di sci, offriamo la garanzia neve per tutelare i nostri clienti in caso di impianti chiusi”. La stagione invernale appena trascorsa ha in particolare registrato risultati più che positivi, facendo segnare per i soggiorni in montagna una crescita del 12%. In particolare, i resort di Pragelato Sestriere, nel comprensorio sciistico della Vialattea in Italia, e La Rosière, con il suo nuovissimo spazio di suite Exclusive Collection, hanno attirato l’attenzione di molti turisti italiani. La novità è Serre-Chevalier, nel cuore delle soleggiate Alpi del Sud e facilmente raggiungibile dall’Italia (a sole 3 ore e 30 minuti di auto da Milano), che riapre quest’anno completamente rinnovato. Anche il lungo raggio è stato particolarmente apprezzato dai clienti italiani. In particolare nei resort che possono essere definiti gli evergreen di Club Med. A partire dalle Maldive, la destinazione perfetta per una fuga romantica nelle Ville di Finolhu o nello spazio Exclusive Collection Manta del resort di Kani, fino alle Mauritius o alla Repubblica Dominicana, dove sorge il resort Michès Playa Esmeralda, che nel 2023 ha avuto una crescita globale del +236% rispetto all’anno precedente. O ancora, dalle Bahamas fino alle Antille Francesi, che ospitano i resort La Caravelle (Guadalupa) e Les Boucaniers (Martinica), immersi nella natura e nel blu del mar dei Caraibi. E sempre in tema di mete di lungo raggio, da menzionare anche il Club Med Phuket, tra i templi buddisti e le verdi montagne della Thailandia, che di recente è stato ampliato e rinnovato completamente. Novità anche per gli amanti del padel, per i quali Club Med ha investito in tredici dei propri resort predisponendo in tutto 44 campi da gioco.   [post_title] => Club Med: si avvicina l'apertura delle vendite invernali; incentivi e sconti dal 5 all'8 marzo [post_date] => 2024-02-22T11:52:55+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708602775000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461683 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Primo cruise operator in Italia, Gioco Viaggi in Bit ha presentato la sua variegata selezione di rotte che solcano i mari dei cinque continenti e dei fiumi d’Europa. Crociere di puro svago come di scoperta, firmate da dodici delle compagnie più importanti al mondo, di cui alcune proposte in esclusiva dall’operatore genovese. Accanto a Giorgio Torre e a Chiara Lagioni, rispettivamente presidente e product manager di Gioco Viaggi, nello stand si sono avvicendati i responsabili di quattro delle compagnie rappresentate, testimonial d’eccezione, a conferma di come oggi la crociera sia un prodotto estremamente versatile e in grado di offrire esperienze, ambienti, soluzioni differenziate secondo target e aspettative della clientela. Per supportare le agenzie di viaggi, Gioco Viaggi ha presentato quindi l’edizione aggiornata di Top Reasons: una sorta di manuale che evidenzia le peculiarità di ogni compagnia e le varie destinazioni. Nel 2024, riflettori puntati in particolare su Princess e Cunard. Alla prima è stata da poco consegnata  la Sun Princess (anche se non è ancora operativa, ndr), la nave più grande mai costruita fino a oggi in Italia con le sue 175.500 tonnellate; mentre la Queen Anne, ammiraglia della Cunard, partirà il 10 maggio da Southampton per il viaggio inaugurale a Lisbona con scalo a Madeira, Lanzarote, Gran Canaria, Tenerife e La Coruña. Accanto al mare da navigare, quello da vivere dalla costa di una Corsica magica, che da tre anni, insieme a una curata Montagna Collection, rappresentano il nuovo segmento dell’operatore ligure curato da Flavia Ottonello: due cataloghi distinti con soggiorni individuali e tour con accompagnatore, escursioni, trekking con guida o in libertà…. Il primo prevede soggiorni in residence e hotel di oltre trenta località corse, incluse alcune interne; il secondo soluzioni classiche in hotel o più esclusive in baite e chalet in Italia, Francia e Austria. Dal 29 giugno al 25 agosto torna anche Alpibus, formula bus più otto notti in hotel di località trentine con partenze da Genova, Savona, Sestri Levante, Tortona, Voghera, Piacenza e Cremona . [post_title] => Gioco Viaggi: nel 2024 focus su Princess e Cunard. E poi Corsica, montagna e Alpibus [post_date] => 2024-02-16T12:00:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708084805000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461665 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Arrivano nuove private villas al Verdura di Sciacca. Posizionate lungo la suggestiva costa siciliana, su una collina verdeggiante all’interno della tenuta siciliana del gruppo Rocco Forte, si tratta delle prime residenze brandizzate della compagnia disponibili all'acquisto da parte dei privati. Le sistemazioni sono il frutto della collaborazione tra lo studio di architettura Asa Studio Albanese e Olga Polizzi, director of design dello stesso gruppo Rocco Forte. Disponibili in soluzioni da tre a sette camere da letto, le private villas sono caratterizzate da un’architettura moderna e innovativa, che mira a fondersi armonicamente con l’eredità dei bagli siciliani. Le strutture dispongono di finestre a tutta altezza, ampie zone living all’aperto con piscine a sfioro private e terrazze arredate. Sviluppate su due piani, le residenze offrono ai proprietari totale privacy e accesso ai servizi del Verdura Resort. Ogni unità è inoltre circondata da un giardino fino a 72 metri quadrati e gode di viste privilegiate sul mare. Grazie al servizio Rocco Forte Hotels' rental management program, inoltre, gli acquirenti possono mettere a disposizione per affitto la propria villa nei periodi in cui non la utilizzano. "Il lancio delle nostre prime branded residences in Sicilia costituisce una straordinaria opportunità di espansione nel mercato immobiliare", sottolinea sir Rocco Forte, ceo e presidente della compagnia. Le private villas sono in vendita a partire da 2,95 milioni di euro per ciascuna unità. [post_title] => Nuove private villas al Verdura: le prime in vendita ai privati [post_date] => 2024-02-16T10:48:26+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708080506000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461435 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461441" align="alignright" width="300"] Ing. Badr Mohammed Al-Meer GCEO di Qatar Airways e S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, Presidente di Qatar Tourism[/caption] Un media tour con giornalisti trade provenienti da tutto il mondo quello organizzato da Qatar Airways, Discover Qatar e Visit Qatar, con l’obiettivo di far vivere esperienze nuove e promuovere il fascino del piccolo stato peninsulare affacciato sul Golfo Persico. Modernità e tradizione, paesaggi mozzafiato e cultura araba autentica fanno del Qatar una terra ricca di fascino, che si sta rapidamente affermando come una destinazione turistica di primaria importanza. Grazie anche ai numerosissimi collegamenti del vettore di bandiera, Qatar Airways. «L’obiettivo di Qatar Airways e Qatar Tourism è quello di rendere Doha una destinazione imperdibile con esperienze di viaggio uniche - ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways, alla conferenza stampa del media tour che si è svolta presso il Mohammed Bin Jassim House - Msheireb Museums - Nel 2024 lavoreremo per espandere ulteriormente la nostra rete, con la ripresa su Venezia e una nuova rotta per Amburgo, insieme all’aumento delle frequenze su varie rotte internazionali. Ci impegniamo a creare esperienze di viaggio indimenticabili che trasformeranno il tempo di transito e l'esperienza aeroportuale stessa. Guardando al futuro, sono fiducioso che il Qatar sia destinato a diventare la principale destinazione di scalo a livello globale». I pacchetti scalo di Discover Qatar offrono cinque interessanti opzioni per i viaggiatori che intraprendono il loro viaggio sul network di oltre 170 destinazioni: Standard (scelta tra hotel 4 stelle), Premium (scelta tra hotel a 5 stelle), Premium con accesso alla spiaggia (scelta di hotel a 5 stelle con accesso a Doha Sands Beach, West Bay), Lusso (scelta di hotel 5 stelle lusso con colazione inclusa), Spiaggia all-inclusive (scelta di hotel a 5 stelle con colazione inclusa e accesso alla spiaggia all-inclusive di Doha Sands Beach, West Bay). Tutti questi pacchetti includono 24 strutture per il check-in in modo che gli ospiti possano sfruttare al massimo il loro tempo in Qatar: Inoltre possono essere personalizzati con opzioni aggiuntive tra cui assistenza aeroportuale, trasferimenti e una serie di tour ed esperienze per migliorare il loro soggiorno, come city tour e tour nel deserto. «L'offerta 'Stopover in Qatar' è testimonianza della proficua collaborazione tra Qatar Tourism e Qatar Airways, per offrire ai viaggiatori l'opportunità di espandere la loro esperienza di destinazione ed esplorare questo straordinario paese. Riconoscendo la ricchezza e la diversità del turismo del Qatar, crediamo che questo pacchetto sarà di grande valore per i turisti con un tempo limitato» ha commentato S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, presidente di Qatar Tourism durante la conferenza stampa. Il media tour dei giorni scorsi ha  fatto vivere ai giornalisti una serie di experience in perfetto stile locale: una visita al nuovo parco acquatico Meryal Waterpark con la sua iconica torre di scivoli alta 85 metri, la finale di calcio della coppa d’Asia presso il tecnologico stadio dorato di Lusail, un pranzo al trendy B12 beach club Doha, la visita alla 20° mostra di gioielli e orologi al DECC Doha Excibition Convention Center, un pomeriggio all’International food festival al Bidda Park con dining in the sky, la cena sospesi a 40 metri d’altezza con vista sullo skyline notturno illuminato. Tra le novità anche il nuovo resort di lusso di proprietà della compagnia aerea, “Our Habitas Ras Abrouq”. Situato ai margini della Riserva della Biosfera di Al-Reem, protetta dall'UNESCO, Our Habitas Ras Abrouq offre un’esperienza unica di lusso per l’anima in ville vista mare, circondate da deserto. La partnership tra Our Habitas e Qatar Airways consente ai viaggiatori di lusso in cerca di nuove esperienze di scoprire le meraviglie naturali del paese. E anche godere di esperienze di viaggio trasformative attraverso mostre d'arte, esperienze culinarie locali, offerte di benessere innovative, concerti, sport, e molto altro. [gallery ids="461447,461442,461448,461446,461445,461443"] [post_title] => Il Qatar punta a diventare destinazione leader del turismo di lusso, tra modernità e tradizione [post_date] => 2024-02-14T11:18:21+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => discover-qatar [1] => qatar [2] => qatar-airways ) [post_tag_name] => Array ( [0] => discover qatar [1] => Qatar [2] => qatar airways ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707909501000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461370 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo colpo di mercato per Futura Vacanze che, dopo l'approdo in Tunisia, annuncia una new entry tutta italiana: il Futura Club le Cale d’Otranto è un resort over 12 dotato di ben 420 unità abitative, inserite in un contesto architettonico realizzato dell’architetta Gae Aulenti. Un prodotto che mira a intercettare un target medio alto, che ambisce a staccare dalla quotidianità, tra relax totale, intrattenimento d’autore, sport e contatto con la natura. Oltre alle attività di intrattenimento, con artisti delle più importanti produzioni italiane, che hanno contribuito a rendere il complesso molto apprezzato e il celeberrimo White party, il complesso vanta pure una ricca serie di dotazioni, con una particolare vocazione per lo sport. Gli ospiti avranno, infatti, a disposizione due piscine, sette campi da tennis e aree per calcio e calcetto, pallavolo, tiro con l’arco, ping pong, palestra e centro fitness. Da evidenziare anche il campo pratica golf Driving Range con corsi collettivi. La novità porta a tre il numero di club in Puglia, affiancandosi ai Futura Club Torre Rinalda e aBarone di Mare. A supportare il prodotto, il piano voli già strutturato per la destinazione che vanta partenze settimanali con voli speciali da Malpensa, Bergamo e Verona. “Comunichiamo questa new entry con grandissima soddisfazione - sottolinea il direttore commerciale, Belinda Coccia -. Si tratta di un nuovo importante inserimento nella nostra programmazione, di grande notorietà e storicità nell’ambito della villaggistica italiana. Il Futura Club le Cale D’Otranto inoltre s’inserisce in una sequenza di nuovi innesti e di una rilevante fase di sviluppo, che stanno caratterizzando questa stagione e vanno dal Futura Club Twiga di Watamu alla recente apertura della destinazione Tunisia con il Futura Club Cesar Thalasso e Aqua Resort a Djerba”. [post_title] => Futura Vacanze sale a quota tre club in Puglia con le Cale d'Otranto [post_date] => 2024-02-13T11:31:44+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707823904000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461129 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo appuntamento ieri a Milano per l'Ufficio Nazionale Israeliano per il Turismo, con il consueto Premio stampa. Israel, land of Creation, è apparsa su oltre 1000 uscite, 987 giornali senza contare la parte social. Per questo il premio stampa "Israele nel cuore" ogni anno vuole premiare i reportage più emozionanti e approfonditi. La categoria spiritualità la vince Elio Buonsignore per il programma televisivo che appare sulle reti Mediaset, i Viaggi del Cuore con un fervido racconto di Gerusalemme e della Terra Santa. La categoria culturale la vince Roberto Sveva Burchiello con il programma Moto Excape. La categoria natura la vincono Domenico Gambardella per Kilimangiaro e ancora Daniela Rainaldi produttore e Angela Costantino autore per Linea Verde Life, Leopoldo Gasparotto per Little Big Italy. Per la categoria sport vince il premio Lorenzo Franculli di Gazzetta dello Sport, per la categoria content creator è premiata Camilla Gullà. Menzione speciale per Canale 5 a Giancarlo Scheri ed Emiliano Facchinetti per lo straordinario concerto dalla Torre di Davide a Gerusalemme. Ritornata due mesi fa, infine, Rosa Stella Brienza di Panorama, è stata la prima giornalista ad andare in Israele dopo lo scoppio della guerra.  [post_title] => "Israele nel cuore": torna anche quest'anno il premio stampa dedicato ai reportage più emozionanti [post_date] => 2024-02-08T13:56:07+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707400567000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460912 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Fatturato record per il gruppo Mangia's che nel 2023 sfonda per la prima volta la soglia dei 100 milioni di euro, raggiungendo quota 114 milioni (erano 79 nel 2022). In crescita anche i margini operativi lordi (ebitda), che salgono del 33% rispetto all'anno precedente, toccando gli 11 milioni, per una marginalità che si attesta attorno al 10%. "Va tenuto conto - spiega il presidente e ceo, Marcello Mangia - che in questi anni stiamo investendo moltissimo. Solo in software abbiamo speso qualcosa come 5 milioni di euro. E poi ci sono i 100 milioni dedicati alla ristrutturazione delle proprietà incluse nella joint venture con Blackstone, più ulteriori 25 dedicati ai resort di nostra esclusiva proprietà. A tutto ciò si aggiungeranno presto altri 150 milioni per una serie di progetti in via di definizione". Per il 2024 il budget della compagnia fissa l'asticella dei ricavi a quota 120 milioni, con un ebitda che si dovrebbe aggirare tra i 12 e 13 milioni, mantenendosi dunque attorno al 10% del giro d'affari complessivo. In arrivo c'è anche una serie di operazioni in grado di accrescere il portfolio del gruppo di circa 700 camere tra nuove acquisizioni e gestioni. A breve, in particolare, sarà annunciato il primo urban hotel della compagnia: un 5 stelle lusso di proprietà che intende essere il debutto di una linea ad hoc capace già nel 2025 di garantire un +12% al fatturato del gruppo. A livello di calendario, la stagione 2024 sarà inaugurata dall’apertura del Mangia’s Brucoli, Sicily, Autograph Collection il 12 aprile e del Mangia’s Santa Teresa Sardinia, Curio Collection by Hilton il 4 maggio. Proseguono infatti le partnerhsip con alcuni dei maggiori brand dell'hotellerie internazionale, che saranno presto rafforzate anche da una collaborazione con Tui Blue. Alle viste c'è pure una sinergia con un ulteriore fondo, che si aggiungerà alla joint venture con Blackstone, rafforzando così la capacità finanziaria del gruppo. [post_title] => 2023 record per Mangia's che apre il suo primo urban hotel. In arrivo un nuovo fondo [post_date] => 2024-02-06T14:40:54+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707230454000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460829 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'Ambasciatori Place Hotel di Fiuggi quest’anno celebra i suoi primi cinquant’anni di attività. Non è solo una Spa, ma il luogo dove costruire la propria esperienza di benessere completo e multifattoriale, con molteplici servizi indoor e outdoor per tutti, aperti anche alla città. Avviato nel 1974 da Franco Bonanni, quando Fiuggi era meta ambita per le sue acque curative e per il clima mite, si è dimostrato visionario e precorritore dei tempi, tanto che nel 2007, già guidato dalla figlia Francesca, è diventato sede della prima spa, all’interno di un hotel 4 stelle locale. Oggi, se da un lato il benessere guarda oltre il concetto tra dizionale di spa, dall’altro questa assume un ruolo strategico, diventando il connettore di una serie di attività che conducono a una esperienza completa, trasformativa e stimolante. Un luogo dove vivere soggiorni slow, di almeno 3 giorni, magari ritagliandosi del tempo al di fuori dei periodi di ferie canonici e meno affollati, per poter vivere il benessere in piena consapevolezza. La struttura, con tutti i servizi aperti anche alla città, è ristorante ma anche bar bistrot, dove è possibile mangiare dove si vuole, senza troppi vincoli di orario, usufruendo di una cucina genuina e tradizionale; è un’attrezzatissima e innovativa Spa di oltre mille mq, dove l’elemento acqua è protagonista, dove accedere anche per poche ore di relax, e per un percorso benessere; è un luogo per vivere il movimento fisico all’interno, con una Palestra Boutique, e all’esterno, anche per coloro che non soggiornano. Un “place” perfettamente integrato nel territorio in cui si inserisce, la Ciociaria. Un’area ancora inesplorata e poco conosciuta dal punto di vista turistico. È per questo che mantiene la sua genuinità, dove grande importanza hanno le relazioni umane e la natura. Inoltre, si tratta di un territorio ricco di storia e cultura. Vicino a Fiuggi passa anche il cammino di San Benedetto da Norcia. «In questo ultimo anno, abbiamo adottato una prospettiva innovativa che trascende l'esperienza tradizionale di un soggiorno in hotel – ha dichiarato la titolare Francesca Bonanni -, la nostra filosofia si focalizza sul benessere in senso ampio, abbracciando la dimensione fisica, mentale, spirituale, ambientale e sociale. Non ci limitiamo alla mera offerta di servizi Spa, ma vogliamo contribuire con concretezza a diffondere scelte, comportamenti e sane abitudini.  Questa visione del benessere diventa parte integrante della nostra vita quotidiana, sia a livello personale sia professionale, incarnando questo approccio nel nostro modo di vivere. Crediamo in un progetto di famiglia, evolutosi nel tempo, che ha a cuore il benessere degli ospiti e del territorio e vogliamo essere parte e fonte di ispirazione del periodo di cambiamento che stiamo vivendo».     [post_title] => Ambasciatori Place Hotel Fiuggi, 50 anni di attività tra benessere, servizi indoor e outdoor [post_date] => 2024-02-06T11:21:53+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707218513000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460720 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama Torre Melina, ed è stato ottenuto dalla ristrutturazione completa dell'ex Hotel Rey Juan Carlos I, l'albergo di debutto a Barcellona del brand Gran Meliá. Il nuovo indirizzo dispone di 330 camere e 61 suite, con viste panoramiche sulle montagne o sulla città, compresa una penthouse da 300 metri quadrati sviluppata su tre piani. L'hotel è circondata da 25 mila mq di giardini progettati dall’architetto paesaggista Josep Fontserè i Mestre, creatore del Parc de la Ciutadella e del mercato del Born. Il restyling complessivo dell'edificio è stato invece condotto dallo Studio Asah di Álvaro e Adriana Sans, che hanno puntato a valorizzare il progetto originale dell'architetto Carlos Ferrater, inaugurato in occasione dei Giochi Olimpici del 1992 nel quartiere a nord della Diagonal, vicino al Palau de Congressos de Catalunya, al Polo Club e al Camp Nou. A disposizione degli ospiti vi sono anche una spa, numerose piscine all’aperto riscaldate, una spiaggia artificiale e un rooftop panoramico con vista a 360 gradi sulla città. Torre Melina dispone inoltre di 18 sale per meeting ed eventi di diversa dimensione. Particolare attenzione è posta all’offerta gastronomica, che include ambienti dall'atmosfera elegante e di tendenza, nonché terrazze per pranzi, cene e banchetti di matrimonio immersi nella natura. Oltre ai ristoranti all-day dining Gala e L’Amaranta, l'albergo propone l'Erre de Urrechu Barcelona dello chef Íñigo Urrechu, il Beso Pedralbes del gruppo Beso, in apertura in primavera vicino alla piscina esterna, nonché il Chroma by Erick Lorincz, gestito dal celebre mixologist Erik Lorincz. [post_title] => Il brand Gran Meliá approda a Barcellona con il Torre Melina [post_date] => 2024-02-05T10:21:24+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707128484000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "il prossimo 7 aprile riapre a 5 stelle il mangias torre del barone di sciacca" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":59,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":265,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462061","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Due eventi esperienziali organizzati nella Galleria d'arte moderna di Milano (Gam) e a Pompei, nonché altrettanti incontri esclusivi con i top partner realizzati a Roma e a Torino. Con quattro appuntamenti dedicati alle agenzie Trident Club in una serie di città italiane che hanno coinvolto circa 70 partecipanti, Club Med si è preparata all'apertura delle vendite per l'inverno 2024-2025, che si terrà dal 5 all’8 marzo.\r\n\r\nIl momento è particolarmente importante perché come vuole tradizione consente di prenotare una vacanza bloccando il prezzo con la migliore tariffa garantita della stagione su tutte le date di partenza e con riduzioni di prezzo: del 20% sulle Premium room (deluxe & suite) e del 15% per tutte le altre camere, anche a Natale e Capodanno.\r\n\r\n“Ogni anno che passa notiamo un’anticipazione delle prenotazioni dei clienti italiani. Durante l'ultima apertura vendite inverno 23-24 abbiamo registrato il numero di vendite più alto degli ultimi dieci anni (+76% rispetto all’anno precedente); la crescita record del +154% è stata realizzata dal segmento montagna - commenta Rabeea Ansari, managing director Southern Europe & emerging markets di Club Med -. Il nostro premium all inclusive è forte: in montagna, oltre a un’offerta completa che comprende anche skipass e lezioni di sci, offriamo la garanzia neve per tutelare i nostri clienti in caso di impianti chiusi”.\r\n\r\nLa stagione invernale appena trascorsa ha in particolare registrato risultati più che positivi, facendo segnare per i soggiorni in montagna una crescita del 12%. In particolare, i resort di Pragelato Sestriere, nel comprensorio sciistico della Vialattea in Italia, e La Rosière, con il suo nuovissimo spazio di suite Exclusive Collection, hanno attirato l’attenzione di molti turisti italiani. La novità è Serre-Chevalier, nel cuore delle soleggiate Alpi del Sud e facilmente raggiungibile dall’Italia (a sole 3 ore e 30 minuti di auto da Milano), che riapre quest’anno completamente rinnovato.\r\n\r\nAnche il lungo raggio è stato particolarmente apprezzato dai clienti italiani. In particolare nei resort che possono essere definiti gli evergreen di Club Med. A partire dalle Maldive, la destinazione perfetta per una fuga romantica nelle Ville di Finolhu o nello spazio Exclusive Collection Manta del resort di Kani, fino alle Mauritius o alla Repubblica Dominicana, dove sorge il resort Michès Playa Esmeralda, che nel 2023 ha avuto una crescita globale del +236% rispetto all’anno precedente. O ancora, dalle Bahamas fino alle Antille Francesi, che ospitano i resort La Caravelle (Guadalupa) e Les Boucaniers (Martinica), immersi nella natura e nel blu del mar dei Caraibi. E sempre in tema di mete di lungo raggio, da menzionare anche il Club Med Phuket, tra i templi buddisti e le verdi montagne della Thailandia, che di recente è stato ampliato e rinnovato completamente. Novità anche per gli amanti del padel, per i quali Club Med ha investito in tredici dei propri resort predisponendo in tutto 44 campi da gioco.\r\n\r\n ","post_title":"Club Med: si avvicina l'apertura delle vendite invernali; incentivi e sconti dal 5 all'8 marzo","post_date":"2024-02-22T11:52:55+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708602775000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461683","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Primo cruise operator in Italia, Gioco Viaggi in Bit ha presentato la sua variegata selezione di rotte che solcano i mari dei cinque continenti e dei fiumi d’Europa. Crociere di puro svago come di scoperta, firmate da dodici delle compagnie più importanti al mondo, di cui alcune proposte in esclusiva dall’operatore genovese. Accanto a Giorgio Torre e a Chiara Lagioni, rispettivamente presidente e product manager di Gioco Viaggi, nello stand si sono avvicendati i responsabili di quattro delle compagnie rappresentate, testimonial d’eccezione, a conferma di come oggi la crociera sia un prodotto estremamente versatile e in grado di offrire esperienze, ambienti, soluzioni differenziate secondo target e aspettative della clientela.\r\n\r\nPer supportare le agenzie di viaggi, Gioco Viaggi ha presentato quindi l’edizione aggiornata di Top Reasons: una sorta di manuale che evidenzia le peculiarità di ogni compagnia e le varie destinazioni. Nel 2024, riflettori puntati in particolare su Princess e Cunard. Alla prima è stata da poco consegnata  la Sun Princess (anche se non è ancora operativa, ndr), la nave più grande mai costruita fino a oggi in Italia con le sue 175.500 tonnellate; mentre la Queen Anne, ammiraglia della Cunard, partirà il 10 maggio da Southampton per il viaggio inaugurale a Lisbona con scalo a Madeira, Lanzarote, Gran Canaria, Tenerife e La Coruña.\r\n\r\nAccanto al mare da navigare, quello da vivere dalla costa di una Corsica magica, che da tre anni, insieme a una curata Montagna Collection, rappresentano il nuovo segmento dell’operatore ligure curato da Flavia Ottonello: due cataloghi distinti con soggiorni individuali e tour con accompagnatore, escursioni, trekking con guida o in libertà…. Il primo prevede soggiorni in residence e hotel di oltre trenta località corse, incluse alcune interne; il secondo soluzioni classiche in hotel o più esclusive in baite e chalet in Italia, Francia e Austria. Dal 29 giugno al 25 agosto torna anche Alpibus, formula bus più otto notti in hotel di località trentine con partenze da Genova, Savona, Sestri Levante, Tortona, Voghera, Piacenza e Cremona .","post_title":"Gioco Viaggi: nel 2024 focus su Princess e Cunard. E poi Corsica, montagna e Alpibus","post_date":"2024-02-16T12:00:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708084805000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461665","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Arrivano nuove private villas al Verdura di Sciacca. Posizionate lungo la suggestiva costa siciliana, su una collina verdeggiante all’interno della tenuta siciliana del gruppo Rocco Forte, si tratta delle prime residenze brandizzate della compagnia disponibili all'acquisto da parte dei privati. Le sistemazioni sono il frutto della collaborazione tra lo studio di architettura Asa Studio Albanese e Olga Polizzi, director of design dello stesso gruppo Rocco Forte.\r\n\r\nDisponibili in soluzioni da tre a sette camere da letto, le private villas sono caratterizzate da un’architettura moderna e innovativa, che mira a fondersi armonicamente con l’eredità dei bagli siciliani. Le strutture dispongono di finestre a tutta altezza, ampie zone living all’aperto con piscine a sfioro private e terrazze arredate. Sviluppate su due piani, le residenze offrono ai proprietari totale privacy e accesso ai servizi del Verdura Resort. Ogni unità è inoltre circondata da un giardino fino a 72 metri quadrati e gode di viste privilegiate sul mare.\r\n\r\nGrazie al servizio Rocco Forte Hotels' rental management program, inoltre, gli acquirenti possono mettere a disposizione per affitto la propria villa nei periodi in cui non la utilizzano. \"Il lancio delle nostre prime branded residences in Sicilia costituisce una straordinaria opportunità di espansione nel mercato immobiliare\", sottolinea sir Rocco Forte, ceo e presidente della compagnia. Le private villas sono in vendita a partire da 2,95 milioni di euro per ciascuna unità.","post_title":"Nuove private villas al Verdura: le prime in vendita ai privati","post_date":"2024-02-16T10:48:26+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708080506000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461435","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461441\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Ing. Badr Mohammed Al-Meer GCEO di Qatar Airways e S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, Presidente di Qatar Tourism[/caption]\r\n\r\nUn media tour con giornalisti trade provenienti da tutto il mondo quello organizzato da Qatar Airways, Discover Qatar e Visit Qatar, con l’obiettivo di far vivere esperienze nuove e promuovere il fascino del piccolo stato peninsulare affacciato sul Golfo Persico.\r\nModernità e tradizione, paesaggi mozzafiato e cultura araba autentica fanno del Qatar una terra ricca di fascino, che si sta rapidamente affermando come una destinazione turistica di primaria importanza. Grazie anche ai numerosissimi collegamenti del vettore di bandiera, Qatar Airways.\r\n\r\n«L’obiettivo di Qatar Airways e Qatar Tourism è quello di rendere Doha una destinazione imperdibile con esperienze di viaggio uniche - ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways, alla conferenza stampa del media tour che si è svolta presso il Mohammed Bin Jassim House - Msheireb Museums - Nel 2024 lavoreremo per espandere ulteriormente la nostra rete, con la ripresa su Venezia e una nuova rotta per Amburgo, insieme all’aumento delle frequenze su varie rotte internazionali. Ci impegniamo a creare esperienze di viaggio indimenticabili che trasformeranno il tempo di transito e l'esperienza aeroportuale stessa. Guardando al futuro, sono fiducioso che il Qatar sia destinato a diventare la principale destinazione di scalo a livello globale».\r\n\r\nI pacchetti scalo di Discover Qatar offrono cinque interessanti opzioni per i viaggiatori che intraprendono il loro viaggio sul network di oltre 170 destinazioni: Standard (scelta tra hotel 4 stelle), Premium (scelta tra hotel a 5 stelle), Premium con accesso alla spiaggia (scelta di hotel a 5 stelle con accesso a Doha Sands Beach, West Bay), Lusso (scelta di hotel 5 stelle lusso con colazione inclusa), Spiaggia all-inclusive (scelta di hotel a 5 stelle con colazione inclusa e accesso alla spiaggia all-inclusive di Doha Sands Beach, West Bay). Tutti questi pacchetti includono 24 strutture per il check-in in modo che gli ospiti possano sfruttare al massimo il loro tempo in Qatar: Inoltre possono essere personalizzati con opzioni aggiuntive tra cui assistenza aeroportuale, trasferimenti e una serie di tour ed esperienze per migliorare il loro soggiorno, come city tour e tour nel deserto.\r\n\r\n«L'offerta 'Stopover in Qatar' è testimonianza della proficua collaborazione tra Qatar Tourism e Qatar Airways, per offrire ai viaggiatori l'opportunità di espandere la loro esperienza di destinazione ed esplorare questo straordinario paese. Riconoscendo la ricchezza e la diversità del turismo del Qatar, crediamo che questo pacchetto sarà di grande valore per i turisti con un tempo limitato» ha commentato S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, presidente di Qatar Tourism durante la conferenza stampa.\r\n\r\nIl media tour dei giorni scorsi ha  fatto vivere ai giornalisti una serie di experience in perfetto stile locale: una visita al nuovo parco acquatico Meryal Waterpark con la sua iconica torre di scivoli alta 85 metri, la finale di calcio della coppa d’Asia presso il tecnologico stadio dorato di Lusail, un pranzo al trendy B12 beach club Doha, la visita alla 20° mostra di gioielli e orologi al DECC Doha Excibition Convention Center, un pomeriggio all’International food festival al Bidda Park con dining in the sky, la cena sospesi a 40 metri d’altezza con vista sullo skyline notturno illuminato.\r\n\r\nTra le novità anche il nuovo resort di lusso di proprietà della compagnia aerea, “Our Habitas Ras Abrouq”. Situato ai margini della Riserva della Biosfera di Al-Reem, protetta dall'UNESCO, Our Habitas Ras Abrouq offre un’esperienza unica di lusso per l’anima in ville vista mare, circondate da deserto. La partnership tra Our Habitas e Qatar Airways consente ai viaggiatori di lusso in cerca di nuove esperienze di scoprire le meraviglie naturali del paese. E anche godere di esperienze di viaggio trasformative attraverso mostre d'arte, esperienze culinarie locali, offerte di benessere innovative, concerti, sport, e molto altro.\r\n\r\n[gallery ids=\"461447,461442,461448,461446,461445,461443\"]","post_title":"Il Qatar punta a diventare destinazione leader del turismo di lusso, tra modernità e tradizione","post_date":"2024-02-14T11:18:21+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["discover-qatar","qatar","qatar-airways"],"post_tag_name":["discover qatar","Qatar","qatar airways"]},"sort":[1707909501000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461370","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovo colpo di mercato per Futura Vacanze che, dopo l'approdo in Tunisia, annuncia una new entry tutta italiana: il Futura Club le Cale d’Otranto è un resort over 12 dotato di ben 420 unità abitative, inserite in un contesto architettonico realizzato dell’architetta Gae Aulenti. Un prodotto che mira a intercettare un target medio alto, che ambisce a staccare dalla quotidianità, tra relax totale, intrattenimento d’autore, sport e contatto con la natura.\r\n\r\nOltre alle attività di intrattenimento, con artisti delle più importanti produzioni italiane, che hanno contribuito a rendere il complesso molto apprezzato e il celeberrimo White party, il complesso vanta pure una ricca serie di dotazioni, con una particolare vocazione per lo sport. Gli ospiti avranno, infatti, a disposizione due piscine, sette campi da tennis e aree per calcio e calcetto, pallavolo, tiro con l’arco, ping pong, palestra e centro fitness. Da evidenziare anche il campo pratica golf Driving Range con corsi collettivi.\r\n\r\nLa novità porta a tre il numero di club in Puglia, affiancandosi ai Futura Club Torre Rinalda e aBarone di Mare. A supportare il prodotto, il piano voli già strutturato per la destinazione che vanta partenze settimanali con voli speciali da Malpensa, Bergamo e Verona. “Comunichiamo questa new entry con grandissima soddisfazione - sottolinea il direttore commerciale, Belinda Coccia -. Si tratta di un nuovo importante inserimento nella nostra programmazione, di grande notorietà e storicità nell’ambito della villaggistica italiana. Il Futura Club le Cale D’Otranto inoltre s’inserisce in una sequenza di nuovi innesti e di una rilevante fase di sviluppo, che stanno caratterizzando questa stagione e vanno dal Futura Club Twiga di Watamu alla recente apertura della destinazione Tunisia con il Futura Club Cesar Thalasso e Aqua Resort a Djerba”.","post_title":"Futura Vacanze sale a quota tre club in Puglia con le Cale d'Otranto","post_date":"2024-02-13T11:31:44+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1707823904000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461129","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovo appuntamento ieri a Milano per l'Ufficio Nazionale Israeliano per il Turismo, con il consueto Premio stampa. Israel, land of Creation, è apparsa su oltre 1000 uscite, 987 giornali senza contare la parte social. Per questo il premio stampa \"Israele nel cuore\" ogni anno vuole premiare i reportage più emozionanti e approfonditi.\r\nLa categoria spiritualità la vince Elio Buonsignore per il programma televisivo che appare sulle reti Mediaset, i Viaggi del Cuore con un fervido racconto di Gerusalemme e della Terra Santa. La categoria culturale la vince Roberto Sveva Burchiello con il programma Moto Excape. La categoria natura la vincono Domenico Gambardella per Kilimangiaro e ancora Daniela Rainaldi produttore e Angela Costantino autore per Linea Verde Life, Leopoldo Gasparotto per Little Big Italy.\r\nPer la categoria sport vince il premio Lorenzo Franculli di Gazzetta dello Sport, per la categoria content creator è premiata Camilla Gullà. Menzione speciale per Canale 5 a Giancarlo Scheri ed Emiliano Facchinetti per lo straordinario concerto dalla Torre di Davide a Gerusalemme. Ritornata due mesi fa, infine, Rosa Stella Brienza di Panorama, è stata la prima giornalista ad andare in Israele dopo lo scoppio della guerra. ","post_title":"\"Israele nel cuore\": torna anche quest'anno il premio stampa dedicato ai reportage più emozionanti","post_date":"2024-02-08T13:56:07+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1707400567000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460912","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Fatturato record per il gruppo Mangia's che nel 2023 sfonda per la prima volta la soglia dei 100 milioni di euro, raggiungendo quota 114 milioni (erano 79 nel 2022). In crescita anche i margini operativi lordi (ebitda), che salgono del 33% rispetto all'anno precedente, toccando gli 11 milioni, per una marginalità che si attesta attorno al 10%.\r\n\r\n\"Va tenuto conto - spiega il presidente e ceo, Marcello Mangia - che in questi anni stiamo investendo moltissimo. Solo in software abbiamo speso qualcosa come 5 milioni di euro. E poi ci sono i 100 milioni dedicati alla ristrutturazione delle proprietà incluse nella joint venture con Blackstone, più ulteriori 25 dedicati ai resort di nostra esclusiva proprietà. A tutto ciò si aggiungeranno presto altri 150 milioni per una serie di progetti in via di definizione\".\r\n\r\nPer il 2024 il budget della compagnia fissa l'asticella dei ricavi a quota 120 milioni, con un ebitda che si dovrebbe aggirare tra i 12 e 13 milioni, mantenendosi dunque attorno al 10% del giro d'affari complessivo. In arrivo c'è anche una serie di operazioni in grado di accrescere il portfolio del gruppo di circa 700 camere tra nuove acquisizioni e gestioni.\r\n\r\nA breve, in particolare, sarà annunciato il primo urban hotel della compagnia: un 5 stelle lusso di proprietà che intende essere il debutto di una linea ad hoc capace già nel 2025 di garantire un +12% al fatturato del gruppo. A livello di calendario, la stagione 2024 sarà inaugurata dall’apertura del Mangia’s Brucoli, Sicily, Autograph Collection il 12 aprile e del Mangia’s Santa Teresa Sardinia, Curio Collection by Hilton il 4 maggio. Proseguono infatti le partnerhsip con alcuni dei maggiori brand dell'hotellerie internazionale, che saranno presto rafforzate anche da una collaborazione con Tui Blue. Alle viste c'è pure una sinergia con un ulteriore fondo, che si aggiungerà alla joint venture con Blackstone, rafforzando così la capacità finanziaria del gruppo.","post_title":"2023 record per Mangia's che apre il suo primo urban hotel. In arrivo un nuovo fondo","post_date":"2024-02-06T14:40:54+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1707230454000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460829","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'Ambasciatori Place Hotel di Fiuggi quest’anno celebra i suoi primi cinquant’anni di attività.\r\n\r\nNon è solo una Spa, ma il luogo dove costruire la propria esperienza di benessere completo e multifattoriale, con molteplici servizi indoor e outdoor per tutti, aperti anche alla città.\r\n\r\nAvviato nel 1974 da Franco Bonanni, quando Fiuggi era meta ambita per le sue acque curative e per il clima mite, si è dimostrato visionario e precorritore dei tempi, tanto che nel 2007, già guidato dalla figlia Francesca, è diventato sede della prima spa, all’interno di un hotel 4 stelle locale. Oggi, se da un lato il benessere guarda oltre il concetto tra dizionale di spa, dall’altro questa assume un ruolo strategico, diventando il connettore di una serie di attività che conducono a una esperienza completa, trasformativa e stimolante.\r\n\r\n Un luogo dove vivere soggiorni slow, di almeno 3 giorni, magari ritagliandosi del tempo al di fuori dei periodi di ferie canonici e meno affollati, per poter vivere il benessere in piena consapevolezza.\r\n\r\nLa struttura, con tutti i servizi aperti anche alla città, è ristorante ma anche bar bistrot, dove è possibile mangiare dove si vuole, senza troppi vincoli di orario, usufruendo di una cucina genuina e tradizionale; è un’attrezzatissima e innovativa Spa di oltre mille mq, dove l’elemento acqua è protagonista, dove accedere anche per poche ore di relax, e per un percorso benessere; è un luogo per vivere il movimento fisico all’interno, con una Palestra Boutique, e all’esterno, anche per coloro che non soggiornano.\r\n\r\nUn “place” perfettamente integrato nel territorio in cui si inserisce, la Ciociaria. Un’area ancora inesplorata e poco conosciuta dal punto di vista turistico. È per questo che mantiene la sua genuinità, dove grande importanza hanno le relazioni umane e la natura. Inoltre, si tratta di un territorio ricco di storia e cultura. Vicino a Fiuggi passa anche il cammino di San Benedetto da Norcia.\r\n\r\n«In questo ultimo anno, abbiamo adottato una prospettiva innovativa che trascende l'esperienza tradizionale di un soggiorno in hotel – ha dichiarato la titolare Francesca Bonanni -, la nostra filosofia si focalizza sul benessere in senso ampio, abbracciando la dimensione fisica, mentale, spirituale, ambientale e sociale. Non ci limitiamo alla mera offerta di servizi Spa, ma vogliamo contribuire con concretezza a diffondere scelte, comportamenti e sane abitudini.  Questa visione del benessere diventa parte integrante della nostra vita quotidiana, sia a livello personale sia professionale, incarnando questo approccio nel nostro modo di vivere. Crediamo in un progetto di famiglia, evolutosi nel tempo, che ha a cuore il benessere degli ospiti e del territorio e vogliamo essere parte e fonte di ispirazione del periodo di cambiamento che stiamo vivendo».\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Ambasciatori Place Hotel Fiuggi, 50 anni di attività tra benessere, servizi indoor e outdoor","post_date":"2024-02-06T11:21:53+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1707218513000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460720","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama Torre Melina, ed è stato ottenuto dalla ristrutturazione completa dell'ex Hotel Rey Juan Carlos I, l'albergo di debutto a Barcellona del brand Gran Meliá. Il nuovo indirizzo dispone di 330 camere e 61 suite, con viste panoramiche sulle montagne o sulla città, compresa una penthouse da 300 metri quadrati sviluppata su tre piani. L'hotel è circondata da 25 mila mq di giardini progettati dall’architetto paesaggista Josep Fontserè i Mestre, creatore del Parc de la Ciutadella e del mercato del Born. Il restyling complessivo dell'edificio è stato invece condotto dallo Studio Asah di Álvaro e Adriana Sans, che hanno puntato a valorizzare il progetto originale dell'architetto Carlos Ferrater, inaugurato in occasione dei Giochi Olimpici del 1992 nel quartiere a nord della Diagonal, vicino al Palau de Congressos de Catalunya, al Polo Club e al Camp Nou.\r\n\r\nA disposizione degli ospiti vi sono anche una spa, numerose piscine all’aperto riscaldate, una spiaggia artificiale e un rooftop panoramico con vista a 360 gradi sulla città. Torre Melina dispone inoltre di 18 sale per meeting ed eventi di diversa dimensione. Particolare attenzione è posta all’offerta gastronomica, che include ambienti dall'atmosfera elegante e di tendenza, nonché terrazze per pranzi, cene e banchetti di matrimonio immersi nella natura. Oltre ai ristoranti all-day dining Gala e L’Amaranta, l'albergo propone l'Erre de Urrechu Barcelona dello chef Íñigo Urrechu, il Beso Pedralbes del gruppo Beso, in apertura in primavera vicino alla piscina esterna, nonché il Chroma by Erick Lorincz, gestito dal celebre mixologist Erik Lorincz.","post_title":"Il brand Gran Meliá approda a Barcellona con il Torre Melina","post_date":"2024-02-05T10:21:24+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1707128484000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti