6 October 2022

Caldari e Travaglini, Hospitality360: la crisi provocherà un grande turnover dei brand

[ 0 ]

Da sinistra, Edoardo Caldari e Armando Travaglini

Assisteremo a un grande turnover delle gestioni alberghiere: molti non riusciranno ad arrivare alla fine di questa crisi, a partire da chi ha un hotel in gestione o in affitto”. Non si fanno illusioni Edoardo Caldari e Armando Travaglini sugli strascichi che la crisi innescata dalla pandemia lascerà sul comparto dell’ospitalità italiana. I fondatori e organizzatori del corso sul revenue management e il digital marketing alberghiero Hospitality360, quest’anno in programma rigorosamente online dal 29 al 31 gennaio, riconoscono infatti che i decreti sospensivi e i vari ristori promulgati a più riprese dal governo abbiano di fatto tutelato i proprietari degli asset real estate, ma, sottolineano i due, rimangono scoperte tutte le società di servizi. Per chi ha liquidità ci saranno perciò grosse occasioni di acquisizione di immobili a destinazione alberghiera: ci saranno in particolare opportunità per nuove catene, ma vedremo anche diversi cambi d’insegna. Molti immobili a uso turistico alberghiero in affitto rimarranno poi sfitti o dovranno ridimensionare i canoni di locazione. Inevitabilmente, parecchi impiegati nel settore perderanno infine il lavoro, poiché vi sarà un ridimensionamento del personale. A partire da quando scadranno i termini della cassa integrazione”.

Uno scenario purtroppo non molto incoraggiante ma realistico, visto che la ripresa ci sarà, grazie soprattutto alla progressiva diffusione dei vaccini, ma non avverrà subito: “Sentiremo una forte accelerazione soprattutto dal quarto trimestre in avanti – proseguono Travaglini e Caldari -. I trend saranno vacanze brevi e ripetute durante l’intero arco dell’anno: turismo interno con preferenza per soluzioni in zone naturali, vacanze estive ancora in zone limitrofe ma con un’accelerata di arrivi dall’estero grazie ai prezzi vantaggiosi dei vettori aerei. Ci sarà tanta voglia di riconnettersi con le persone: dall’autunno gli eventi dal vivo torneranno forti, anche se con l’opzione ibrida sempre disponibile e che andrà a completare l’offerta onsite”.

E per quanto riguarda le novità introdotte in questi mesi dagli albergatori per provare in qualche modo a far fronte all’emergenza sanitaria? Cosà rimarrà di tutto ciò, una volta che la pandemia sarà finalmente cessata? “Probabilmente solo i servizi digitali e le procedure conctactless per il check-in e l’accesso in camera – concludono i fondatori di Hospitality360 -. Soprattutto perché sono stati fatti investimenti che devono necessariamente essere ammortizzati nel tempo. I protocolli, invece, resisteranno fintanto che saranno obbligatori o utili a far percepire sicurezza”.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431795 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Volotea rilancia su Torino in vista delle festività natalizie: decollerà infatti dal prossimo 8 dicembre il volo alla volta di Parigi - Charles De Gaulle, collegamento che avrà 2 frequenze a settimana, ogni giovedì e domenica. Sempre l’8 dicembre, si torna a volare verso Palermo, con fino a 3 frequenze settimanali. Con l'aggiunta di queste due rotte, salgono a 8 le destinazioni servite da Volotea da Torino. Durante la stagione estiva 2022, il vettore ha trasportato a Torino oltre 158.000 passeggeri, con un’offerta complessiva di oltre 167.000 posti in vendita. “Torino e la Francia saranno più vicine grazie alla nostra nuova rotta: sarà possibile approfittarne da subito per organizzare una vacanza o uno short-break in uno dei momenti più belli dell’anno, il periodo natalizio, che in questo 2022 inizia con il lungo ponte dell’Immacolata - ha dichiarato Valeria Rebasti, country manager Italy & Southeastern Europe della compagnia -. Inoltre, grazie alla nuova rotta, amplificheremo il traffico di turisti stranieri desiderosi di raggiungere Torino e visitare le bellezze del Piemonte, sostenendo e rafforzando così l'economia locale. Infine, non va dimenticato il ripristino del collegamento verso Palermo, che rafforza ulteriormente la nostra offerta di voli domestici da e per Torino”. “Siamo certi che i due collegamenti per Parigi e per Palermo soddisferanno le esigenze di viaggio sia di chi intende trascorrere le vacanze invernali in luoghi di interesse turistico, sia di coloro che vogliono riavvicinarsi ai familiari per le feste”  ha commentato Andrea Andorno, ad Torino Airport . Il network Volotea da Torino include 6 destinazioni in Italia (Cagliari, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo e Pantelleria) e 2 all’estero, 1 in Grecia (Atene) e 1 in Francia (Parigi).   [post_title] => Volotea: nuova rotta Torino-Parigi, a partire dal prossimo 8 dicembre [post_date] => 2022-10-06T12:16:17+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665058577000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431700 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_422793" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, il responsabile booking e operativo Volonline, Luca Frolino, Luca Adami, la project manager Teorema, Gessica Di Natale e Luigi Deli, al momento della presentazione del brand Teorema lo scorso aprile[/caption] Sono mar Rosso, Messico, Repubblica Dominicana, Cuba e, nell’oceano Indiano, le Maldive, le destinazioni più richieste per l'autunno inverno di Teorema Vacanze. Per quanto riguarda invece gli altri due brand della compagnia fondata da Luigi Deli, Volonclick registra una crescita esponenziale per il corto raggio sulle capitali europee in generale, ma anche un crescente interesse per gli Emirati Arabi, tra cui Abu Dhabi e Dubai, e per Sharm El Sheik e il Marocco. Infine, Volonline conferma richieste su destinazioni di lungo raggio, e in particolare oceano Indiano, Medio Oriente, Stati Uniti e Africa, soprattutto Sud Africa. L’unica area che stenta ancora a riprendersi è quella dell’Estremo Oriente, semplicemente perché i paesi hanno aperto tardi al turismo rispetto ad altre aree nel mondo. Il gruppo Volonline sarà quindi presente alla fiera di Rimini dal 12 al 14 ottobre (pad C3 - stand 185-186), insieme al network partecipato Mister Holiday, per presentare le novità delle stagione in arrivo. "Avendo peraltro già caricato da fine luglio su tutte le piattaforme del gruppo gran parte delle proposte per le partenze invernali e per le festività - sottolinea il cmo e cto, Luca Adami -, le prenotazioni sono partite a fine agosto, in modo decisamente positivo con numeri importanti per tutti e tre i marchi”. “Nelle ultime settimane, però, abbiamo notato un forte aumento delle prenotazioni sotto data e un ritardo generalizzato nelle prenotazioni su Natale e Capodanno, probabilmente dovuto a una serie di fattori esterni di incertezza come la crisi energetica, l’aumento del costo dei voli, il cambio alla pari tra euro e dollaro Usa - osserva al contempo Deli, come aveva già rivelato in una precedente intervista con noi di Travel Quotidiano in cui però si mostrava leggermente meno ottimista. "In ogni caso - prosegue infatti il ceo - si tratta di un ritardo che sta interessando tutto il comparto dei viaggi organizzati. Siamo dunque fiduciosi, in quanto se gli indici saranno anche solo paragonabili a quelli del sotto data ci aspettano mesi veramente interessanti. Porteremo perciò in fiera le nostre novità, puntando sulla programmazione autunno inverno di Teorema Vacanze con le partenze settimanali e le nuove linee di prodotto che abbiamo appena finalizzato come i tour e gli itinerari. Per Volonclick presenteremo nuovi strumenti dedicati alle agenzie di viaggi per semplificare il loro lavoro”.   [post_title] => Volonline: molto sotto data ma la fiducia sulla stagione invernale resta alta [post_date] => 2022-10-05T12:59:39+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664974779000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431585 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Spagna registra un costante miglioramento del numero di turisti stranieri in arrivo nel Paese: lo scorso agosto il dato è aumentato del 70% rispetto allo stesso mese del 2021, raggiungendo quota 8,82 milioni di visitatori, ma è ancora al di sotto dei 10,12 milioni di turisti che entrarono nel Paese nel 2019. Il Regno Unito è stato il mercato principale, con 1,8 milioni di turisti, seguito da Francia (1,6 milioni) e Germania (1,1 milioni). I turisti stranieri in agosto hanno speso 11,26 miliardi di euro in aumento rispetto ai 5,91 miliardi di euro dello stesso mese dello scorso anno e solo di poco inferiori agli 11,70 miliardi dell'agosto 2019. Complessivamente, nei primi otto mesi del 2022 i turisti sono stati oltre 48 milioni (83% del totale 2019) e la loro spesa è stata di 63.898 milioni di euro (92%). Reyes Maroto, ministro del turismo spagnolo, ha osservato che le aspettative di recuperare nove su dieci dei turisti stranieri del 2019 nei principali mesi estivi (luglio e agosto) "sono state soddisfatte". La palma per la migliore performance spetta alle isole Baleari, che hanno accolto quasi 2,2 milioni di turisti - il numero più elevato di qualunque altra regione del Paese - pari al 97% del totale 2019. Questi visitatori hanno rappresentato il 24,8% del totale nazionale. Nei primi otto mesi del 2022, le Baleari hanno attirato 9,6 milioni di turisti stranieri, al secondo posto dopo la Catalogna (9,9 milioni) e al terzo le Canarie con 7,8 milioni.   [post_title] => La Spagna riconquista i turisti stranieri. Baleari in cima alla classifica degli arrivi [post_date] => 2022-10-04T10:52:24+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664880744000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431446 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal 14 al 16 ottobre, a Genova si terrà l’edizione autunnale dei Rolli Days, l’evento che da oltre dieci anni valorizza e racconta il sito Unesco Le Strade Nuova e il Sistema dei Palazzi dei Rolli. Dal 6 ottobre al 23 gennaio 2023, inoltre, Genova ospiterà la grande mostra “Rubens a Genova” che vedrà protagoniste alcune delle principali opere del grande maestro fiammingo a 400 anni dalla stesura del testo “Palazzi di Genova”, voluto dall’artista per raccontare al mondo l’eccezionalità dei palazzi genovesi, attraverso una serie di dettagliate illustrazioni delle facciate, delle piante, della struttura delle più importanti residenze. La concomitanza di questi due eventi di portata internazionale sarà l’occasione per vivere un’esperienza unica: calcare le orme del diplomatico e pittore fiammingo e visitare quei luoghi che ne suggestionarono la mente e il pennello. I Rolli Days, come già avvenuto a primavera per le celebrazioni della Genova Barocca, si articoleranno in sinergia con la mostra, riportando in vita attraverso le parole dei Divulgatori Scientifici i luoghi rubensiani di Genova: racconti che scivoleranno sulle architetture, evocheranno i dipinti, le sculture, gli arazzi, gli argenti di quelle dimore uniche al mondo e daranno corpo alle storie – spesso straordinarie – dei loro proprietari. L’esperienza di visita ai Palazzi dei Rolli rappresenterà l’opportunità di incamminarsi su un itinerario che avrà come sfondo il contesto storico della Genova e dell’Europa del primo Seicento. Per permettere una ancora maggiore immedesimazione, i siti selezionati per l’apertura saranno in gran parte quelli contenuti all’interno dell’edizione del 1652 del volume rubensiano (stampato per la prima volta nel 1622) dove trovano posto 35 tra palazzi, ville suburbane e chiese cittadine. In un viaggio che esplora i palazzi del tardo Cinquecento e del Seicento, saranno aperti al pubblico i monumentali edifici di Via Balbi, dalla Galleria di Palazzo Reale ai palazzi dell’Università; le vie del centro storico con le clamorose opere d’arte conservate nella Galleria Nazionale della Liguria di Palazzo Spinola; le straordinarie ville suburbane d’Albaro e Sampierdarena accompagnate dalla superba Villa Pallavicino delle Peschiere. Non saranno, però, solo i luoghi “di Rubens” a fare da protagonisti: la prossima edizione dei Rolli Days, infatti, ritroverà un rinnovato e riallestito Palazzo Rosso, con la possibilità di visitare il settecentesco Appartamento di Anton Giulio II Brignole Sale, aperto al pubblico per la prima volta da poche settimane. Importante novità dell’edizione di ottobre sarà poi la possibilità di visitare il Conservatorio dei Fieschi. A condurre le visite nella maggior parte dei palazzi e dei siti aperti saranno come sempre i giovani Divulgatori Scientifici, professionisti del settore delle humanities pronti a coinvolgere i visitatori con il loro entusiasmo e la loro competenza. Oltre alle tradizionali visite guidate la manifestazione sarà affiancata da eventi collaterali che accompagneranno il pubblico mostrando a tutti una Genova sempre più vivace dal punto di vista culturale.   [post_title] => Genova, dal 14 al 16 ottobre 2022 l'edizione autunnale dei Rolli Days [post_date] => 2022-09-30T12:00:04+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664539204000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431304 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair avanza su Genova e per l'inverno in arrivo aggiunge al network 5 nuove rotte, che porteranno a quota 13 il totale: la low cost offrirà così oltre il 400% di posti in più rispetto all’operativo invernale del 2019, supportando oltre 500 posti di lavoro nell'aviazione in Regione. Le cinque new entry sono: Cagliari, Dublino, Lamezia, Manchester e Vienna; complessivamente Ryanair opererà 60 voli a settimana.  "Abbiamo lavorato a stretto contatto con i nostri partner dell'aeroporto di Genova per garantire questa crescita e migliorare i servizi per coloro che vivono, lavorano o desiderano visitare Genova e la Liguria" ha dichiarato il country manager di Ryanair per l'Italia, Mauro Bolla. “Ryanair dimostra di credere nel nostro territorio e prosegue il suo percorso di crescita sullo scalo - ha sottolineato il direttore generale del Genova City Airport, Piero Righi -. Ricordo che nelle stagioni invernali pre-Covid la compagnia operava 2 rotte, contro le 13 che saranno attive tra ottobre 2022 e marzo 2023. Questi collegamenti consentiranno ai liguri di volare verso mete di grande interesse turistico e di business, ma anche a tanti viaggiatori italiani e stranieri di visitare la Liguria contribuendo in maniera significativa all’economia della nostra regione anche in un’ottica di destagionalizzazione del turismo”. [post_title] => Ryanair amplia il network invernale da Genova con cinque nuove rotte [post_date] => 2022-09-29T08:47:24+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664441244000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431242 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Non si arresta l'escalation positiva dell'industria turistica spagnola, che mantiene la forte ripresa anche in questo primo scorcio d'autunno. Se lo scorso anno il Paese ha accolto 4,7 milioni di turisti, secondo l'Ufficio nazionale di statistica, nell'agosto 2022 questo numero è quasi raddoppiato e anche gli arrivi di settembre sono in aumento. Il turismo ha raggiunto quasi il 90% dei livelli pre-pandemia, con quasi 9 milioni di passeggeri arrivati in Spagna attraverso gli aeroporti internazionali. Più di 2 milioni di viaggiatori in arrivo provenivano dal Regno Unito, con un gran numero di visitatori anche dalla Germania e dall'Italia. La ministra del turismo, Reyes Maroto, sottolinea come i dati "riflettano la resistenza del settore di fronte all'inflazione e ai disordini in Ucraina" e prevede "che il turismo rimarrà forte anche nella stagione autunnale". Tra le destinazioni più gettonate spiccano Catalogna, Barcellona e Isole Baleari: a luglio, la Catalogna ha accolto più di 2,5 milioni di visitatori, superando i viaggi in entrata prima della pandemia per lo stesso mese del 2019. Barcellona ha totalizzato 1 milione di viaggiatori internazionali, mentre le Isole Baleari hanno registrato complessivamente di 2,81 milioni di visite di turisti domestici e internazionali. [post_title] => La Spagna continua la rincorsa: quasi 9 mln i turisti transitati dagli aeroporti in agosto [post_date] => 2022-09-28T11:06:41+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664363201000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431175 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le medine acciottolate, i porticcioli pieni di sambuchi profumati, le bianchissime spiagge puntellate di palme e la ricca vegetazione e fauna endemica. Avvolte nel fascino tipico del vecchio mondo che fonde enigmaticamente architettura araba, calore africano ed eleganza francese, le isole Comore sono un territorio ricco di sorprese non ancora colonizzato dal turismo di massa. E’ proprio con questo spirito di scoperta e di rispetto per l’ecoturismo locale che To Destinations propone quindi al trade italiano itinerari diversificati e personalizzati per viaggiatori alla ricerca di una vacanza fuori dai luoghi comuni, avventurosa e rilassante al tempo stesso: dai pacchetti più lunghi e completi, come il Gran Tour Comore e Mayotte (14 giorni/13 notti) e il tour Isola della luna e Mayotte (11 giorni/10 notti), fino al Comore Essential (8 giorni/7 notti) e al minitour Gran Comore (4 giorni/3 notti). I pacchetti, sempre su base individuale ma disponibili anche per piccoli gruppi, puntano a far conoscere le diverse sfaccettature delle quattro isole principali, conosciute con i loro nomi francesi seppur ribattezzate dopo l’indipendenza con nomi swahili: Njazidja (Grande Comore), Mwali (Mohéli), Nzwani (Anjouan), e Mahoré (Mayotte). “I viaggiatori rimarranno ammaliati dal fascino retrò della città di Moroni, capoluogo e sede dell’aeroporto internazionale, con le moschee e le case più antiche che conservano le decorazioni tradizionali, e il mercato che oltre ai prodotti locali offre un tuffo nell’atmosfera vivace e accogliente dell’isola – sottolinea Roberto Cagnasso, general manager di To Destinations, rappresentanza di Adore Comore Dmc -. Ci si potrà inoltre immergere nell’esotica foresta pluviale con i suoi profumi di gelsomino e di ylang-ylang, conquistare la cima del vulcano Karthala per una vista mozzafiato sulla caldera e gli orizzonti sconfinati dell'oceano Indiano, nonché abbandonarsi su spiagge infinite”. Ma To Destinations ha pensato anche ai viaggiatori più sportivi e avventurosi. Da qui la proposta degli itinerari Trekking expedition Karthala e Trekking Grande Comore (con un soggiorno che va da un massimo di 10 a un minimo di 6 giorni) e Diving Comore (di 10 e 8 giorni) per un focus fortemente naturalistico alla scoperta dell’animo selvaggio dell’arcipelago. “Le spedizioni di trekking attraversano paesaggi incredibili, inclusi i siti leggendari di Trou du Prophète, Lac Salé e Dos du Dragon, il magnifico massiccio della Grille e il Monte Karthala con il suo cratere attivo a 2.365 metri – prosegue Cagnasso-. Le immersioni sveleranno invece la vivace vita subacquea di questa biosfera Unesco”. To Destinations Comore sarà presente al Ttg di Rimini: Pad A1 - Box 06 dal 12 al 14 ottobre, per incontrare gli operatori di settore e illustrare la nuova programmazione. [post_title] => To Destinations sarà al Ttg di Rimini con il prodotto Comore [post_date] => 2022-09-27T10:40:26+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664275226000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430896 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_269063" align="alignright" width="300"] Luis Gallego[/caption] Luis Gallego, ceo del gruppo Iag, anticipa che tutte le compagnie aeree di proprietà dell'International Airlines Consolidated Group chiuderanno l'anno con un utile. Gallego aveva in precedenza già dichiarato di aspettarsi che i vettori - tra cui British Airways, Iberia, Vueling e Aer Lingus - potessero tornare a un profitto complessivo, dopo due anni di crisi causata dalla pandemia da Covid-19, senza però specificare i dettagli per le singole compagnie aeree. "Prevediamo che tutte le compagnie aeree del gruppo torneranno a fare profitti quest'anno", ha dichiarato Gallego, ripreso da Reuters, a margine di evento a Madrid organizzato dal quotidiano El Economista. [post_title] => Gallego anticipa una chiusura d'anno in utile per tutti i vettori del gruppo Iag [post_date] => 2022-09-22T09:25:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663838738000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430773 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per Corsica Sardinia Ferries un’estate all’insegna dei dati pre-pandemia ed una stagione con alcune sorprese soprattutto per quanto riguarda la Corsica che ha attirato moltissimo l’attenzione dei turisti. «I numeri sulla linea Italia-Corsica – spiega Sebastien Romani, nuovo Chief Sales Officer di Corsica Sardinia Ferries in Italia -hanno superato le migliori aspettative: oltre 550.000 passeggeri hanno viaggiato con le Navi Gialle da giugno a metà settembre e anche per i mesi primaverili i dati sono positivi. L’ile de beauté torna ad attrarre i turisti italiani e tedeschi, diventando una delle mete preferite, soprattutto, per chi cerca una vacanza a contatto con la natura». Per la destinazione Sardegna, si registrano numeri pre-pandemia, sulle linee per Golfo Aranci, in partenza dai porti italiani, e per Porto Torres, in partenza dai porti francesi. «Per quanto riguarda il 2023 – aggiunge Romani – la compagnia conferma la programmazione per Corsica, Sardegna, Elba e Baleari, ottimizzando gli orari, in base alle esigenze del mercato, e la pianificazione delle rotte, per ridurre le emissioni .Una nuova nave, annunciata nel mese di agosto, entrerà a far parte della flotta con il nome di Mega Victoria: luminosa, spaziosa, moderna e confortevole, rispetterà lo stile e gli standard di accoglienza delle Navi Gialle e migliorerà l’offerta commerciale, già dalla primavera 2023». [post_title] => Corsica Sardinia Ferries, un'estate all'insegna dei dati pre-pandemia [post_date] => 2022-09-20T13:13:51+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663679631000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "caldari e travaglini hospitality360 la crisi provochera un grande turnover dei brand" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":78,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":925,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431795","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Volotea rilancia su Torino in vista delle festività natalizie: decollerà infatti dal prossimo 8 dicembre il volo alla volta di Parigi - Charles De Gaulle, collegamento che avrà 2 frequenze a settimana, ogni giovedì e domenica. Sempre l’8 dicembre, si torna a volare verso Palermo, con fino a 3 frequenze settimanali. Con l'aggiunta di queste due rotte, salgono a 8 le destinazioni servite da Volotea da Torino.\r\nDurante la stagione estiva 2022, il vettore ha trasportato a Torino oltre 158.000 passeggeri, con un’offerta complessiva di oltre 167.000 posti in vendita.\r\n“Torino e la Francia saranno più vicine grazie alla nostra nuova rotta: sarà possibile approfittarne da subito per organizzare una vacanza o uno short-break in uno dei momenti più belli dell’anno, il periodo natalizio, che in questo 2022 inizia con il lungo ponte dell’Immacolata - ha dichiarato Valeria Rebasti, country manager Italy & Southeastern Europe della compagnia -. Inoltre, grazie alla nuova rotta, amplificheremo il traffico di turisti stranieri desiderosi di raggiungere Torino e visitare le bellezze del Piemonte, sostenendo e rafforzando così l'economia locale. Infine, non va dimenticato il ripristino del collegamento verso Palermo, che rafforza ulteriormente la nostra offerta di voli domestici da e per Torino”.\r\n“Siamo certi che i due collegamenti per Parigi e per Palermo soddisferanno le esigenze di viaggio sia di chi intende trascorrere le vacanze invernali in luoghi di interesse turistico, sia di coloro che vogliono riavvicinarsi ai familiari per le feste”  ha commentato Andrea Andorno, ad Torino Airport .\r\nIl network Volotea da Torino include 6 destinazioni in Italia (Cagliari, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo e Pantelleria) e 2 all’estero, 1 in Grecia (Atene) e 1 in Francia (Parigi).\r\n ","post_title":"Volotea: nuova rotta Torino-Parigi, a partire dal prossimo 8 dicembre","post_date":"2022-10-06T12:16:17+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1665058577000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431700","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_422793\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, il responsabile booking e operativo Volonline, Luca Frolino, Luca Adami, la project manager Teorema, Gessica Di Natale e Luigi Deli, al momento della presentazione del brand Teorema lo scorso aprile[/caption]\r\n\r\nSono mar Rosso, Messico, Repubblica Dominicana, Cuba e, nell’oceano Indiano, le Maldive, le destinazioni più richieste per l'autunno inverno di Teorema Vacanze. Per quanto riguarda invece gli altri due brand della compagnia fondata da Luigi Deli, Volonclick registra una crescita esponenziale per il corto raggio sulle capitali europee in generale, ma anche un crescente interesse per gli Emirati Arabi, tra cui Abu Dhabi e Dubai, e per Sharm El Sheik e il Marocco. Infine, Volonline conferma richieste su destinazioni di lungo raggio, e in particolare oceano Indiano, Medio Oriente, Stati Uniti e Africa, soprattutto Sud Africa. L’unica area che stenta ancora a riprendersi è quella dell’Estremo Oriente, semplicemente perché i paesi hanno aperto tardi al turismo rispetto ad altre aree nel mondo.\r\n\r\nIl gruppo Volonline sarà quindi presente alla fiera di Rimini dal 12 al 14 ottobre (pad C3 - stand 185-186), insieme al network partecipato Mister Holiday, per presentare le novità delle stagione in arrivo. \"Avendo peraltro già caricato da fine luglio su tutte le piattaforme del gruppo gran parte delle proposte per le partenze invernali e per le festività - sottolinea il cmo e cto, Luca Adami -, le prenotazioni sono partite a fine agosto, in modo decisamente positivo con numeri importanti per tutti e tre i marchi”.\r\n\r\n“Nelle ultime settimane, però, abbiamo notato un forte aumento delle prenotazioni sotto data e un ritardo generalizzato nelle prenotazioni su Natale e Capodanno, probabilmente dovuto a una serie di fattori esterni di incertezza come la crisi energetica, l’aumento del costo dei voli, il cambio alla pari tra euro e dollaro Usa - osserva al contempo Deli, come aveva già rivelato in una precedente intervista con noi di Travel Quotidiano in cui però si mostrava leggermente meno ottimista. \"In ogni caso - prosegue infatti il ceo - si tratta di un ritardo che sta interessando tutto il comparto dei viaggi organizzati. Siamo dunque fiduciosi, in quanto se gli indici saranno anche solo paragonabili a quelli del sotto data ci aspettano mesi veramente interessanti. Porteremo perciò in fiera le nostre novità, puntando sulla programmazione autunno inverno di Teorema Vacanze con le partenze settimanali e le nuove linee di prodotto che abbiamo appena finalizzato come i tour e gli itinerari. Per Volonclick presenteremo nuovi strumenti dedicati alle agenzie di viaggi per semplificare il loro lavoro”.\r\n\r\n ","post_title":"Volonline: molto sotto data ma la fiducia sulla stagione invernale resta alta","post_date":"2022-10-05T12:59:39+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664974779000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431585","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Spagna registra un costante miglioramento del numero di turisti stranieri in arrivo nel Paese: lo scorso agosto il dato è aumentato del 70% rispetto allo stesso mese del 2021, raggiungendo quota 8,82 milioni di visitatori, ma è ancora al di sotto dei 10,12 milioni di turisti che entrarono nel Paese nel 2019. Il Regno Unito è stato il mercato principale, con 1,8 milioni di turisti, seguito da Francia (1,6 milioni) e Germania (1,1 milioni).\r\n\r\nI turisti stranieri in agosto hanno speso 11,26 miliardi di euro in aumento rispetto ai 5,91 miliardi di euro dello stesso mese dello scorso anno e solo di poco inferiori agli 11,70 miliardi dell'agosto 2019.\r\n\r\nComplessivamente, nei primi otto mesi del 2022 i turisti sono stati oltre 48 milioni (83% del totale 2019) e la loro spesa è stata di 63.898 milioni di euro (92%). Reyes Maroto, ministro del turismo spagnolo, ha osservato che le aspettative di recuperare nove su dieci dei turisti stranieri del 2019 nei principali mesi estivi (luglio e agosto) \"sono state soddisfatte\".\r\n\r\nLa palma per la migliore performance spetta alle isole Baleari, che hanno accolto quasi 2,2 milioni di turisti - il numero più elevato di qualunque altra regione del Paese - pari al 97% del totale 2019. Questi visitatori hanno rappresentato il 24,8% del totale nazionale. Nei primi otto mesi del 2022, le Baleari hanno attirato 9,6 milioni di turisti stranieri, al secondo posto dopo la Catalogna (9,9 milioni) e al terzo le Canarie con 7,8 milioni.\r\n\r\n ","post_title":"La Spagna riconquista i turisti stranieri. Baleari in cima alla classifica degli arrivi","post_date":"2022-10-04T10:52:24+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664880744000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431446","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dal 14 al 16 ottobre, a Genova si terrà l’edizione autunnale dei Rolli Days, l’evento che da oltre dieci anni valorizza e racconta il sito Unesco Le Strade Nuova e il Sistema dei Palazzi dei Rolli. Dal 6 ottobre al 23 gennaio 2023, inoltre, Genova ospiterà la grande mostra “Rubens a Genova” che vedrà protagoniste alcune delle principali opere del grande maestro fiammingo a 400 anni dalla stesura del testo “Palazzi di Genova”, voluto dall’artista per raccontare al mondo l’eccezionalità dei palazzi genovesi, attraverso una serie di dettagliate illustrazioni delle facciate, delle piante, della struttura delle più importanti residenze. La concomitanza di questi due eventi di portata internazionale sarà l’occasione per vivere un’esperienza unica: calcare le orme del diplomatico e pittore fiammingo e visitare quei luoghi che ne suggestionarono la mente e il pennello.\r\n\r\nI Rolli Days, come già avvenuto a primavera per le celebrazioni della Genova Barocca, si articoleranno in sinergia con la mostra, riportando in vita attraverso le parole dei Divulgatori Scientifici i luoghi rubensiani di Genova: racconti che scivoleranno sulle architetture, evocheranno i dipinti, le sculture, gli arazzi, gli argenti di quelle dimore uniche al mondo e daranno corpo alle storie – spesso straordinarie – dei loro proprietari. L’esperienza di visita ai Palazzi dei Rolli rappresenterà l’opportunità di incamminarsi su un itinerario che avrà come sfondo il contesto storico della Genova e dell’Europa del primo Seicento.\r\n\r\nPer permettere una ancora maggiore immedesimazione, i siti selezionati per l’apertura saranno in gran parte quelli contenuti all’interno dell’edizione del 1652 del volume rubensiano (stampato per la prima volta nel 1622) dove trovano posto 35 tra palazzi, ville suburbane e chiese cittadine. In un viaggio che esplora i palazzi del tardo Cinquecento e del Seicento, saranno aperti al pubblico i monumentali edifici di Via Balbi, dalla Galleria di Palazzo Reale ai palazzi dell’Università; le vie del centro storico con le clamorose opere d’arte conservate nella Galleria Nazionale della Liguria di Palazzo Spinola; le straordinarie ville suburbane d’Albaro e Sampierdarena accompagnate dalla superba Villa Pallavicino delle Peschiere.\r\n\r\nNon saranno, però, solo i luoghi “di Rubens” a fare da protagonisti: la prossima edizione dei Rolli Days, infatti, ritroverà un rinnovato e riallestito Palazzo Rosso, con la possibilità di visitare il settecentesco Appartamento di Anton Giulio II Brignole Sale, aperto al pubblico per la prima volta da poche settimane.\r\n\r\nImportante novità dell’edizione di ottobre sarà poi la possibilità di visitare il Conservatorio dei Fieschi.\r\n\r\nA condurre le visite nella maggior parte dei palazzi e dei siti aperti saranno come sempre i giovani Divulgatori Scientifici, professionisti del settore delle humanities pronti a coinvolgere i visitatori con il loro entusiasmo e la loro competenza.\r\n\r\nOltre alle tradizionali visite guidate la manifestazione sarà affiancata da eventi collaterali che accompagneranno il pubblico mostrando a tutti una Genova sempre più vivace dal punto di vista culturale.\r\n\r\n ","post_title":"Genova, dal 14 al 16 ottobre 2022 l'edizione autunnale dei Rolli Days","post_date":"2022-09-30T12:00:04+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1664539204000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431304","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair avanza su Genova e per l'inverno in arrivo aggiunge al network 5 nuove rotte, che porteranno a quota 13 il totale: la low cost offrirà così oltre il 400% di posti in più rispetto all’operativo invernale del 2019, supportando oltre 500 posti di lavoro nell'aviazione in Regione.\r\n\r\nLe cinque new entry sono: Cagliari, Dublino, Lamezia, Manchester e Vienna; complessivamente Ryanair opererà 60 voli a settimana.  \"Abbiamo lavorato a stretto contatto con i nostri partner dell'aeroporto di Genova per garantire questa crescita e migliorare i servizi per coloro che vivono, lavorano o desiderano visitare Genova e la Liguria\" ha dichiarato il country manager di Ryanair per l'Italia, Mauro Bolla.\r\n\r\n“Ryanair dimostra di credere nel nostro territorio e prosegue il suo percorso di crescita sullo scalo - ha sottolineato il direttore generale del Genova City Airport, Piero Righi -. Ricordo che nelle stagioni invernali pre-Covid la compagnia operava 2 rotte, contro le 13 che saranno attive tra ottobre 2022 e marzo 2023. Questi collegamenti consentiranno ai liguri di volare verso mete di grande interesse turistico e di business, ma anche a tanti viaggiatori italiani e stranieri di visitare la Liguria contribuendo in maniera significativa all’economia della nostra regione anche in un’ottica di destagionalizzazione del turismo”.","post_title":"Ryanair amplia il network invernale da Genova con cinque nuove rotte","post_date":"2022-09-29T08:47:24+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664441244000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431242","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Non si arresta l'escalation positiva dell'industria turistica spagnola, che mantiene la forte ripresa anche in questo primo scorcio d'autunno. Se lo scorso anno il Paese ha accolto 4,7 milioni di turisti, secondo l'Ufficio nazionale di statistica, nell'agosto 2022 questo numero è quasi raddoppiato e anche gli arrivi di settembre sono in aumento. Il turismo ha raggiunto quasi il 90% dei livelli pre-pandemia, con quasi 9 milioni di passeggeri arrivati in Spagna attraverso gli aeroporti internazionali.\r\n\r\nPiù di 2 milioni di viaggiatori in arrivo provenivano dal Regno Unito, con un gran numero di visitatori anche dalla Germania e dall'Italia. La ministra del turismo, Reyes Maroto, sottolinea come i dati \"riflettano la resistenza del settore di fronte all'inflazione e ai disordini in Ucraina\" e prevede \"che il turismo rimarrà forte anche nella stagione autunnale\".\r\n\r\nTra le destinazioni più gettonate spiccano Catalogna, Barcellona e Isole Baleari: a luglio, la Catalogna ha accolto più di 2,5 milioni di visitatori, superando i viaggi in entrata prima della pandemia per lo stesso mese del 2019. Barcellona ha totalizzato 1 milione di viaggiatori internazionali, mentre le Isole Baleari hanno registrato complessivamente di 2,81 milioni di visite di turisti domestici e internazionali.","post_title":"La Spagna continua la rincorsa: quasi 9 mln i turisti transitati dagli aeroporti in agosto","post_date":"2022-09-28T11:06:41+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664363201000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431175","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le medine acciottolate, i porticcioli pieni di sambuchi profumati, le bianchissime spiagge puntellate di palme e la ricca vegetazione e fauna endemica. Avvolte nel fascino tipico del vecchio mondo che fonde enigmaticamente architettura araba, calore africano ed eleganza francese, le isole Comore sono un territorio ricco di sorprese non ancora colonizzato dal turismo di massa.\r\n\r\nE’ proprio con questo spirito di scoperta e di rispetto per l’ecoturismo locale che To Destinations propone quindi al trade italiano itinerari diversificati e personalizzati per viaggiatori alla ricerca di una vacanza fuori dai luoghi comuni, avventurosa e rilassante al tempo stesso: dai pacchetti più lunghi e completi, come il Gran Tour Comore e Mayotte (14 giorni/13 notti) e il tour Isola della luna e Mayotte (11 giorni/10 notti), fino al Comore Essential (8 giorni/7 notti) e al minitour Gran Comore (4 giorni/3 notti). I pacchetti, sempre su base individuale ma disponibili anche per piccoli gruppi, puntano a far conoscere le diverse sfaccettature delle quattro isole principali, conosciute con i loro nomi francesi seppur ribattezzate dopo l’indipendenza con nomi swahili: Njazidja (Grande Comore), Mwali (Mohéli), Nzwani (Anjouan), e Mahoré (Mayotte).\r\n\r\n“I viaggiatori rimarranno ammaliati dal fascino retrò della città di Moroni, capoluogo e sede dell’aeroporto internazionale, con le moschee e le case più antiche che conservano le decorazioni tradizionali, e il mercato che oltre ai prodotti locali offre un tuffo nell’atmosfera vivace e accogliente dell’isola – sottolinea Roberto Cagnasso, general manager di To Destinations, rappresentanza di Adore Comore Dmc -. Ci si potrà inoltre immergere nell’esotica foresta pluviale con i suoi profumi di gelsomino e di ylang-ylang, conquistare la cima del vulcano Karthala per una vista mozzafiato sulla caldera e gli orizzonti sconfinati dell'oceano Indiano, nonché abbandonarsi su spiagge infinite”.\r\n\r\nMa To Destinations ha pensato anche ai viaggiatori più sportivi e avventurosi. Da qui la proposta degli itinerari Trekking expedition Karthala e Trekking Grande Comore (con un soggiorno che va da un massimo di 10 a un minimo di 6 giorni) e Diving Comore (di 10 e 8 giorni) per un focus fortemente naturalistico alla scoperta dell’animo selvaggio dell’arcipelago. “Le spedizioni di trekking attraversano paesaggi incredibili, inclusi i siti leggendari di Trou du Prophète, Lac Salé e Dos du Dragon, il magnifico massiccio della Grille e il Monte Karthala con il suo cratere attivo a 2.365 metri – prosegue Cagnasso-. Le immersioni sveleranno invece la vivace vita subacquea di questa biosfera Unesco”.\r\n\r\nTo Destinations Comore sarà presente al Ttg di Rimini: Pad A1 - Box 06 dal 12 al 14 ottobre, per incontrare gli operatori di settore e illustrare la nuova programmazione.","post_title":"To Destinations sarà al Ttg di Rimini con il prodotto Comore","post_date":"2022-09-27T10:40:26+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664275226000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430896","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_269063\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Luis Gallego[/caption]\r\n\r\nLuis Gallego, ceo del gruppo Iag, anticipa che tutte le compagnie aeree di proprietà dell'International Airlines Consolidated Group chiuderanno l'anno con un utile.\r\n\r\nGallego aveva in precedenza già dichiarato di aspettarsi che i vettori - tra cui British Airways, Iberia, Vueling e Aer Lingus - potessero tornare a un profitto complessivo, dopo due anni di crisi causata dalla pandemia da Covid-19, senza però specificare i dettagli per le singole compagnie aeree.\r\n\r\n\"Prevediamo che tutte le compagnie aeree del gruppo torneranno a fare profitti quest'anno\", ha dichiarato Gallego, ripreso da Reuters, a margine di evento a Madrid organizzato dal quotidiano El Economista.","post_title":"Gallego anticipa una chiusura d'anno in utile per tutti i vettori del gruppo Iag","post_date":"2022-09-22T09:25:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663838738000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430773","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per Corsica Sardinia Ferries un’estate all’insegna dei dati pre-pandemia ed una stagione con alcune sorprese soprattutto per quanto riguarda la Corsica che ha attirato moltissimo l’attenzione dei turisti.\r\n\r\n«I numeri sulla linea Italia-Corsica – spiega Sebastien Romani, nuovo Chief Sales Officer di Corsica Sardinia Ferries in Italia -hanno superato le migliori aspettative: oltre 550.000 passeggeri hanno viaggiato con le Navi Gialle da giugno a metà settembre e anche per i mesi primaverili i dati sono positivi. L’ile de beauté torna ad attrarre i turisti italiani e tedeschi, diventando una delle mete preferite, soprattutto, per chi cerca una vacanza a contatto con la natura».\r\n\r\nPer la destinazione Sardegna, si registrano numeri pre-pandemia, sulle linee per Golfo Aranci, in partenza dai porti italiani, e per Porto Torres, in partenza dai porti francesi.\r\n\r\n«Per quanto riguarda il 2023 – aggiunge Romani – la compagnia conferma la programmazione per Corsica, Sardegna, Elba e Baleari, ottimizzando gli orari, in base alle esigenze del mercato, e la pianificazione delle rotte, per ridurre le emissioni .Una nuova nave, annunciata nel mese di agosto, entrerà a far parte della flotta con il nome di Mega Victoria: luminosa, spaziosa, moderna e confortevole, rispetterà lo stile e gli standard di accoglienza delle Navi Gialle e migliorerà l’offerta commerciale, già dalla primavera 2023».","post_title":"Corsica Sardinia Ferries, un'estate all'insegna dei dati pre-pandemia","post_date":"2022-09-20T13:13:51+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1663679631000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti