21 July 2019

StayDo: tutto pronto per replicare il modello in giro per l’Italia

[ 0 ]

Salto di qualità in casa StayDo che è pronto per replicare il modello in altre località italiane. La start up piemontese, nataPaolo Pastorino_StayDo con l’idea di offrire attività ed eventi da svolgere durante la propria vacanza, dopo l’importante esame delle fiere di settore autunnali, ha avviato diversi dialoghi con realtà territoriali e, tra la fine dell’anno e l’inizio del 2017, “esporterà” la propria idea anche al di fuori del circuito piemontese dove è nato.

«Il modello di StayDo prevede una triangolazione tra turista, albergatore ed esperto, che fino ad oggi non c’era – premette Paolo Pastorino, fondatore e ad dell’azienda -. Sono gli stessi turisti che scelgono cosa fare e scelgono di farlo nella struttura stessa o nelle immediate vicinanze. A seguito delle fiere, abbiamo riscontrato piacevolmente che il cluster è replicabile in territori con caratteristiche simili alla nostra zona, come il trevigiano, che funge da ponte per Venezia ma ha un territorio tutto da scoprire, o il Friuli Venezia Giulia o ancora l’entroterra marchigiano».
Obiettivo è comunque quello di crescere in maniera armonica, evitando dispersione ed evoluzioni a macchia di leopardo. «I corsi che offriamo, attualmente un’ottantina, saranno sempre più legati alle realtà del territorio. Penso soprattutto agli artigiani locali che rispondono a una richiesta specifica del mercato, soprattutto estero. I visitatori stranieri che scelgono l’Italia, per la terza o quarta volta, vogliono diversificare l’esperienza e vivere qualcosa di veramente locale. A breve, ad esempio, inseriremo dei corsi per chi vuole non solo imparare un po’ la lingua italiana, ma vogliono capire il nostro gesticolare. Sono cose che attirano gli stranieri che già conoscono il nostro Paese».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352470 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nell’era che qualcuno ha definito della “disintermediazione”, caratterizzata dal ricorso sempre più frequente all’organizzazione diretta dei pacchetti da parte delle agenzie, ERGO Assicurazione Viaggi lancia una garanzia assicurativa inedita in Italia, pensata proprio per supportare gli organizzatori, aiutandoli a fronteggiare il carico crescente di rischi e responsabilità imposti dalla normativa.  [caption id="attachment_352473" align="alignleft" width="218"] Daniela Panetta[/caption] A presentare la novità è Daniela Panetta, direttore commerciale della Compagnia: “Si tratta di una garanzia contro il fallimento dei fornitori dei servizi che compongono il pacchetto turistico, come vettori, hotel, DMC e altri attori della filiera. La copertura prevede un indennizzo che arriva fino a 10.000 euro a passeggero: le agenzie possono inserirla nelle nostre polizze collettive, ottemperando così all’obbligo di riprotezione prescritto dalla direttiva pacchetti”. Sviluppata sulla base della normativa più recente, la garanzia fallimento fornitori è stata già adottata da importanti network. “Entro l’anno – prosegue Panetta – abbiamo in programma anche la revisione di alcune polizze Trade e il potenziamento di determinate aree commerciali. Stiamo lavorando inoltre alla nuova release della polizza RC Professionale, che sarà ancora più completa nelle coperture e perfettamente allineata ai requisiti imposti dalla direttiva pacchetti”. E a chi le chiede le motivazioni del cambio di denominazione da ERV a ERGO Assicurazione Viaggi la Manager risponde: “Questo rebranding è stato voluto da ERGO, nostro azionista di riferimento dal 2009, per potenziare l’immagine globale del marchio. A parte il nome, tutti gli altri riferimenti societari sono rimasti invariati, senza alcuna conseguenza per gli assicurati. Abbiamo cambiato brand, ma l’esperienza e l’affidabilità restano le stesse della Compagnia che ha inventato le polizze viaggi, scrivendone la storia dal 1907 a oggi”. b2b.ergoassicurazioneviaggi.it [gallery size="medium" ids="352532,352533,352534"] ERGO ha sedi in 30 Paesi e nel 2018 ha raccolto premi per 19 miliardi di euro: oltre al ramo Viaggi e Mobilità, opera nei settori Danni, Salute e Vita e fa parte di Munich Re, tra i principali riassicuratori sul mercato.   Per maggiori informazioni: Tel. 02 76416652 da lunedì a venerdì dalle 9 alle 20; sabato dalle 9 alle 14 E-mail: info@ergoassicurazioneviaggi.it Piattaforma Trade: b2b.ergoassicurazioneviaggi.it    Impara a organizzare pacchetti per i tuoi clienti senza rischi. Leggi le novità per il Trade di ERGO Assicurazione Viaggi. Scopri la garanzia inedita contro il fallimento dei fornitori. [post_title] => Organizzazione diretta senza rischi: la soluzione di Ergo [post_date] => 2019-05-20T10:25:39+00:00 [category] => Array ( [0] => informazione-pr [1] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Informazione PR [1] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => assicurazione [1] => assicurazione-viaggi [2] => assicurazioni-viaggio [3] => ergo [4] => ergo-assicurazione-viaggi [5] => erv [6] => insurance [7] => travel-insurance ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Assicurazione [1] => assicurazione viaggi [2] => assicurazioni viaggio [3] => ERGO [4] => ergo assicurazione viaggi [5] => erv [6] => insurance [7] => travel insurance ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558347939000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352190 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Airbus ha consegnato primo A330neo del continente americano ad Azul Linhas Aéreas, nell’ambito di un contratto di leasing da Avolon. Azul diventa così il primo vettore delle Americhe a operare un A330neo-900. L’A330neo sarà utilizzato dal vettore per espandere la propria rete di collegamenti internazionali tra il Brasile, l'Europa e gli Stati Uniti. Con una configurazione in tre classi, che conta 34 poltrone in business, 96 in Economy Xtra e 168 in Economy, l’A330neo offre ai passeggeri livelli di comfort elevati unitamente a un’esperienza di volo moderna e avanzata, mentre il vettore può beneficiare di una redditività ineguagliabile. Fondata nel 2008, Azul è un vettore brasiliano che serve 108 destinazioni in Sud America, Stati Uniti e Portogallo.  Airbus ha venduto 1.200 aeromobili, ha un portafoglio ordini di quasi 600 aeromobili e circa 700 sono in attività in America Latina e nei Caraibi, rappresentando una quota di mercato del 56% della flotta in servizio. Dal 1994, Airbus ha totalizzato quasi il 70% degli ordini netti nella regione. [post_title] => Azul è la prima compagnia delle Americhe ad operare con un A330neo [post_date] => 2019-05-16T11:27:54+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558006074000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351722 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_237652" align="alignleft" width="300"] L' Hotel Nacional sul lungomare dell'Avana[/caption] A FitCuba 2019, conclusasi nel weekend all'Avana, il Mice ha tenuto banco, essendo il prossimo segmento di mercato che si intende sviluppare per il turismo isolano. Infatti, dal 14 al 17 ottobre prossimi, si terrà proprio qui, nella più grande delle Antille, la ventitreesima edizione di Mitm Americas, presso l'hotel Nacional de Cuba. Il Mitm fa parte del piano strategico del ministero del Turismo di Cuba, per lo sviluppo del turismo di meeting incentive congressi ed eventi del paese, per posizionare il turismo congressuale a Cuba nello scenario internazionale. Il Mitm Americas è una fiera prettamente b2b, chiusa ai visitatori, mirata alla qualità ed esclusivamente al business, in cui è garantito l'investimento, attraverso un metodo che coinvolge acquirenti e ospiti selezionati esclusivamente in base al loro potenziale commerciale, con solo il 20% circa delle application accettate. Un esclusivo programma di networking, poi, consente il contatto tra tutti i partecipanti, massimizzando le opportunità di business. Dallo scorso gennaio, nell'ambito di Fitur, è stato organizzato insieme a Ifema, Mitm Mice & Business, che ha portato risultati eccellenti. La sede dell’evento, il Nacional, durante i suoi 88 anni di vita, è stato epicentro degli incontri delle figure nazionali e internazionali più emblematiche della storia contemporanea. Il che lo rende il luogo ideale per retaggio storico e dignità. Più di 400 pre-registrazioni di società di 56 paesi sono già state ricevute, hanno fatto sapere dall’organizzazione. In questa edizione, la partecipazione include un corso di specializzazione sul segmento Mice per professionisti, tenuto dai professori della prestigiosa università di Nebrija, dal presidente di Cocal (comunità dei professionisti del Mice in America Latina) e da altri importanti relatori. Cuba ha già ospitato Mitm Americas nel 2004, 2009 e 2018 e dal 2000 la maggior parte delle aziende cubane ha partecipato alle diverse edizioni realizzate, essendo essa considerata la fiera più professionale e con una maggiore redditività in termini di business generato.   [post_title] => Cuba: barra a dritta verso il mice. In ottobre il Mitm Americas all'Avana [post_date] => 2019-05-15T09:30:57+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557912657000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350735 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Star Alliance ha completato la ristrutturazione della lounge all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi. La struttura di 980 metri quadrati offre posti a sedere per oltre 220 ospiti e presenta eleganti elementi ispirati al design e all’architettura tipici parigini. La lounge è accessibile da parte dei passeggeri di First e di Business Class come pure dei membri Star Alliance Gold in partenza dall'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi - Terminal 1 con le seguenti compagnie aeree partner in Star Alliance: Aegean, Air China, Ana, Asiana, Egyptair, Eva Air, Singapore Airlines, Thai Airways, Turkish Airlines e United Airlines. «La lounge è perfettamente in linea con la strategia di rendere migliore l’esperienza di viaggio dei nostri clienti. Siamo lieti di poter ora offrire ai nostri ospiti che partono da Parigi o vi transitano un'esperienza di ospitalità unica in un ambiente accogliente e attrezzato dove potersi sedere, rilassare e godere il proprio viaggio» ha commentato Christian Dräger, vp customer experience di Star Alliance. La lounge, inaugurata nel 2008, si trova dietro il settore del controllo passaporti nel punto più alto dell'edificio del terminal - livelli 10 e 11 - e offre una vista panoramica dell'aeroporto dal piano superiore. Aperta tutti i giorni dalle 05.30 alle 22.00 secondo l’orario dei voli, la lounge ora rinnovata offre una gamma di servizi per soddisfare le diverse esigenze dei viaggiatori abituali di oggi. Particolarmente suggestivo è il giardino paesaggistico, che offre agli ospiti l'opportunità di godere prima del volo della splendida natura all'aperto, che ricorda gli spazi verdi di Parigi. La lounge offre anche una zona esclusiva per i passeggeri che viaggiano in First Class sui voli operati da Air China, Singapore Airlines e Thai Airways.   In totale, 21 vettori membri di Star Alliance operano da Parigi Cdg, offrendo 142 voli giornalieri verso 41 destinazioni in 25 Paesi. [post_title] => Star Alliance: nuovo smalto per la lounge di Parigi Charles de Gaulle [post_date] => 2019-05-08T12:30:55+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557318655000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349590 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Quarantacinque milioni di sterline: questo il costo della messa a terra dei Boeing 737 Max 8 secondo le stime di Norwegian. La compagnia che ha annunciato una perdita di 133,5 milioni di sterline per il primo trimestre del 2019 (contro il rosso di 4 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso) sta dunque valutando l'impatto del fermo degli aeromobili coinvolti in due incidenti fatali negli ultimi mesi. Norwegian conta attualmente 18 Boeing 737 Max 8 in flotta mentre quelli ancora in ordine sono stati messi in stand by. «Abbiamo avuto più di un incontro con Boeing in cui sono state discusse le difficoltà create dalla messa a terra dei Max» ha dichiarato in ceo della compagnia Bjorn Kjos, sottolineando che Norwegian sta facendo il possibile per assicurare l'operatività dei collegamenti, utilizzando anche velivoli in wet lease, laddove necessario. Nel primo trimestre 2019 i ricavi del vettore sono comunque aumentati del 14%, grazie soprattutto alla crescita del traffico sulle rotte intercontinentali e all'interno dei Paesi Nordici, mentre i costi - carburante escluso - sono diminuiti dell'8%. «La priorità - precisa una nota - è quella di ritornare alla redditività, attraverso diverse misure tra cui un significativo programma di riduzione dei costi, un'ulteriore ottimizzazione del network e la vendita di alcuni aeromobili». Il numero dei passeggeri trasportati è salito di 9 punti percentuali superando gli 8 milioni con un load factor dell'81%. [post_title] => Norwegian stima in 45 mln di sterline il costo del grounding dei Max 8 [post_date] => 2019-04-26T09:46:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556271973000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349504 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Lettonia si promuove in Italia e dà il via alla terza edizione dei "Giorni della Lettonia". L'iniziativa per l’interscambio commerciale tra Lettonia e Italia è stata organizzato dall’Agenzia per gli Investimenti e lo Sviluppo della Lettonia (Liaa) in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica di Lettonia in Italia, che hanno presentato un ricco calendario di manifestazioni, incontri b2b ed eventi culturali che si terranno a Roma, Milano e Venezia, fino al 24 novembre 2019. Il primo appuntamento nella Capitale è stato un evento di business networking ospitato da Eataly e accompagnato dalla degustazione di prodotti tipici preparati dallo chef Maris Jansons e da una performance della musicista Līga Liedskalniņa. «I nostri due Paesi sono legati da forti vincoli artistico-culturali –  ha commentato Raimonds Vejonis, presidente dello stato lettone – e ci auguriamo che questa manifestazione possa generare proficui rapporti commerciali ed una reciproca opportunità di sviluppo di relazioni tra le aziende». Tra gli obiettivi della manifestazione, la presentazione dei settori strategici di sviluppo del Paese, quali la tecnologia e il turismo, e delle opportunità di sviluppo per le imprese, grazie ad un regime fiscale speciale, agli acceleratori e incubatori di imprese, al supporto pubblico per lo sviluppo dell'innovazione. Nel corso dei ‘Giorni della Lettonia’ numerosi incontri b2b verranno promossi direttamente dalla Liaaz, l’agenzia governativa lettone per la promozione dello sviluppo delle imprese, che agevola gli investimenti stranieri e parallelamente aumenta la competitività degli imprenditori lettoni sia sul mercato interno che estero. L’Agenzia statale, che vanta 20 uffici di rappresentanza all’estero, è anche l’ente preposto per la promozione del turismo in Lettonia. Un ambito, quello turistico che, grazie ai voli diretti della Air Baltic operati da Roma, Milano e Venezia, può favorire nuove programmazioni di pacchetti di soggiorno.   [post_title] => Al via la terza edizione dei "Giorni della Lettonia" [post_date] => 2019-04-26T09:00:50+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556269250000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349562 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ethiopian Airlines inaugura il prossimo 2 luglio la nuova rotta per Marsiglia, con tre frequenze alla settimana.  «Voliamo a Parigi dal 1971, più di 48 anni, quindi non siamo nuovi nel mercato in Francia - ha dichiarato Tewolde GebreMariam, ceo del Gruppo Ethiopian Airlines -. Siamo molto felici di espandere i nostri servizi a Marsiglia. I collegamenti che stiamo creando tra Europa e Africa sta facilitano il commercio, gli investimenti, il turismo e i legami tra le persone. Mentre proseguiamo sulla strada della crescita, in linea con quanto previsto dal piano strategico Vision 2025, continueremo ad aprire nuove rotte in tutto il mondo». Marsiglia segna la ventesima destinazione di Ethiopian in Europa; la compagnia attualmente serve 120 destinazioni internazionali in cinque continenti con una flotta composta da aeromobili di età media di cinque anni. Porterà il numero dei voli passeggeri nelle città europee a 61 alla settimana. [post_title] => Ethiopian Airlines rilancia sulla Francia: nuova rotta Addis Abeba-Marsiglia [post_date] => 2019-04-26T09:00:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556269235000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 348717 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono passati ormai 10 anni dal 26 giugno 2009, giorno in cui l’Unesco ha dichiarato le Dolomiti, Patrimonio mondiale. In Alta Badia sono due i siti che rientrano in questa assegnazione: il Parco naturale Fanes-Senes-Braies e il Parco naturale Puez-Odle. Il primo, noto per la sua fauna e per le leggende ladine, con una superficie di 25.680 ettari, è uno dei più vasti dell’Alto Adige e il suo versante ovest digrada in Alta Badia. L’altro, nel quale rientrano i comuni di Badia e Corvara, delimitato a nord dal Passo delle Erbe e a sud dal Passo Gardena, per la sua conformazione e struttura, è molto apprezzato.  Ci sarà un evento  celebrativo (Auguri Dolomiti! 10 anni di Patrimonio mondiale Unesco) che avrà luogo nel giorno in cui si festeggierà il decennale e cioè mercoledì 26 giugno 2019, sui prati ai piedi delle Cascate del Pisciadú. Alle ore 21.15 si svolgerà un concerto da parte dei Lilac for People, un moderno ensemble composto da otto elementi che affonda le proprie radici nel Jazz. Al fine di avere un impatto sonoro minimo nel rispetto della quiete del luogo, il gruppo suonerà rigorosamente in acustico. L’highlight della serata sarà una suggestiva proiezione al ritmo delle note del concerto, sulle maestose pareti del Pisciadú e avrà come tematica principale le Dolomiti, la particolarità e unicità di queste montagne, nonché la salvaguardia del territorio.         [post_title] => Dolomiti, gli eventi per i 10 anni di Patrimonio Mondiale Unesco [post_date] => 2019-04-16T12:54:55+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1555419295000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 348141 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Riu Hotels supera i due milioni di like sul social network e festeggia regalando un giro del mondo  RIU è presente in altri social come Instagram, dove ha 200.000 follower, Twitter, YouTube, Pinterest e WeChat. Riu Hotels & Resorts festeggia il raggiungimento dei due milioni di follower sulla sua pagina ufficiale Facebook, a 10 anni dall'apertura del suo profilo, nel 2009. Da allora la presenza della catena su questo celebre social network è cresciuta in modo esponenziale. Per celebrare i 2.000.000 di fan su Facebook, la società ha lanciato un concorso per premiare i suoi fedeli follower con un giro del mondo che consisterà di 5 soggiorni da 5 giorni l’uno in alcuni dei suoi hotel presenti nei quattro continenti in cui opera e, precisamente, a New York, a Cancún, alle Canarie, a Zanzibar e alle Maldive. Per partecipare, cliccare qui. La catena alberghiera mantiene i contatti diretti con i propri clienti e follower anche attraverso altre reti sociali, come Instagram (@RiuHotels, dove vanta 200.000 follower); Twitter (@RiuHoteles, con oltre 175.000 follower, @RiuPlazaHotels, la linea di hotel metropolitani di Riu, con quasi 3.000 follower, e @RIUHotels_DE, la versione tedesca, con oltre 1.300 follower); un canale di YouTube con oltre 10.000 iscritti; Pinterest, con quasi 15.500 follower, e il suo blog che, oltre a informare su tutte le novità degli hotel e a offrire consigli pratici sulle località in cui è attiva, dallo scorso mese di gennaio presenta anche post scritti personalmente dal ceo della catena, Luis Riu. Vanta inoltre profili sulle principali piattaforme sociali cinesi, come WeChat e Weibo.   [post_title] => Riu Hotels celebra con un concorso i due milioni di follower su Facebook [post_date] => 2019-04-11T10:03:08+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1554976988000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti