25 April 2019

Hagerstown: il Maryland che pochi conoscono

[ 0 ]

Hogerstown, il teatro sulla Potomac Ave, arteria principale

Hagerstown può tranquillamente entrare in un itinerario da intenditori che esula dalle rotte più comuni. La città, nello stato del Maryland, a circa 120 chilometri a nord ovest di Washington, è una località poco nota. Per arrivarci si può anche passare per due luoghi molto interessanti: il Parco nazionale dedicato al campo di battaglia di Antietam e il bacino di Cushwa. Antietam, è il parco nazionale costituito sui luoghi della più sanguinosa battaglia svoltasi in un giorno fra l’esercito dell’Unione e quello dei Confederati. Il luogo è pieno di ricordi ed è suggestiva la visita guidata (meglio 3 ore) in cui si visitano con la sapiente spiegazione di una guida i luoghi del feroce combattimento. Avvicinandosi a Hagerstown si può visitare il bacino/acquedotto di Cushwa, un tempo importante via fluviale di trasporto merci,  in lenta via di ristrutturazione – oggi ne è attivo mezzo miglio – navigabile, alla confluenza fra il Conococheague Creek e il Potomac River. Dopo queste due visite ci si può godere la calda ospitalità di questa cittadina, Hagerstown, con 40 mila abitanti, rappresenta la sesta città del piccolo stato, fondata nel 1739. La calma della vita delle piccole città nasconde un fermento culturale notevole: qui si trova, infatti, il Washinton county museum of fine arts, piccola realtà privata nella quale si trovano parecchie opere di arte Americana contemporanea e non ed una collezione di opere europee del XIX secolo, oltre che pezzi provenienti dalle culture di tutto il mondo.

Uno dei progetti che fanno parte del piano decennale di riqualificazione del centro della cittadina è in via di completamento. Si tratta del percorso urbano dedicato all’arte e cultura “Hagerstown cultural trail” che sarà inaugurato ufficialmente il 17 giugno. Il percorso collegherà l’Art and entertainment district con il City Park, grazie ad uno degli otto progetti che porterà investimenti dall’esterno sul territorio, per 125 milioni di usd, e vede sette tappe e stazioni per integrare il passeggio di alcune aree della città con esposizioni ed installazioni mobili dedicate ad una visione che abbia come obiettivo il rilancio della città e della sua economia. La Potomac Avenue è la via principale attorno alla quale si dipana la vita del centro, con una serie di incantevoli piccoli ristoranti e locali fa cui spicca il Rhubarb House con i propri antipasti e la cucina tipica del Maryland, assolutamente da provare.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti