26 May 2024

Oneworld: aumentano i "touchdown" a Mosca – 2 –

[ 0 ]

American Airlines atterrerà a Mosca a partire dal 2 giugno 2008. La compagnia americana aggiungerà alla propria mappa delle destinazioni la capitale russa, grazie a sei voli settimanali in partenza dall’aeroporto O’Hare di Chicago e diretti sull’hub Domodedovo, operati con Boeing 767-300. Lo scalo, già servito da British Airways, Iberia e Royal Jordanian dai prossimi giorni vedrà anche Japan Airlines atterrare sulle proprie piste, mentre Finnair e Malév Hungarian Airlines continueranno a servire Sheremetyevo, l’altro aeroporto della città.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467986 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Cina si promuove con le sue province in Italia. Il 2024 ha segnato il ventesimo anniversario dell'istituzione del partenariato strategico globale tra la Cina e l'Italia. Per approfondire ulteriormente la cooperazione tra i due paesi e agevolare i flussi turistici, l'ufficio l'Ufficio Nazionale del Turismo Cinese ha supportato l'organizzazione di due eventi, entrambi ospitati a Roma. La provincia di Hainan Il primo è stato dedicato alla provincia di Hainan, nella Cina Meridionale, in cui sono stati coinvolti giornalisti, associazioni di viaggio e operatori turistici per creare una piattaforma di dialogo e cooperazione. Liu Cheng, il vicedirettore del Dipartimento di turismo, cultura, radio, televisione e sport della provincia di Hainan, ha sottolineato in questa occasione l'importanza del mercato italiano per il turismo di Hainan, evidenziando «una crescita costante dei visitatori stranieri, facilitata dalle politiche di esenzione dal visto». L'intenzione è quella di continuare a rafforzare la cooperazione tra Italia e Cina prevedendo l'attrazione di investimenti, l'istituzione di più voli diretti, la semplificazione dei processi di ingresso, specialmente per i cittadini cinesi che visitano l'Italia, e il miglioramento della qualità dei servizi turistici a Hainan, inclusa la segnaletica in inglese e il servizio al cliente. La provincia di Zhejiang  Il secondo evento è stato invece dedicato al racconto delle bellezze della provincia del Zhejiang presso il Westin Excelsior Roma. Insieme alla camera di Commercio Generale di Ningbo in Europa e con il supporto dell'Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia, l'evento ha rappresentato un'immersione tra gli affascinanti paesaggi fluviali e montani della provincia che incantò anche Marco Polo. [gallery columns="2" ids="467989,467990"] Molti approfondimenti sono stati poi dedicati alla vivacità culturale e commerciale della città di Ningbo, collocata nel cuore della provincia di Zhejiang, vicino a Shanghai. La città, che oggi è un importantissimo porto commerciale e, in passato, è stato crocevia sulla storica Via della Seta, rappresenta un fulgido esempio di come la Cina moderna riesca a fondere la sua storicità con un'energia contemporanea.   [post_title] => La Cina promuove le sue province: Hainan e Zhejiang  [post_date] => 2024-05-24T10:00:07+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716544807000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468023 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Terminal 1 dell'aeroporto internazionale di Tel Aviv è pronto alla riapertura: la ripresa dei voli domestici è programmata per il prossimo 27 maggio mentre quelli internazionali torneranno il successivo 2 giugno. L'annuncio ufficiale è stato fatto dall'Israel Airports Authority, dopo la sospensione delle attività aeroportuali per sette mesi a causa del conflitto tra Hamas e Israele. Il piano originale prevedeva la riapertura il 1° giugno, ma le autorità hanno deciso di accelerare il processo.  Tra le compagnie aeree straniere che voleranno nuovamente al T1 del Ben Gurion ci sono Wizz Air, Ryanair e Transavia France, oltre alle compagnie nazionali El Al, Arkia e Israir. Ai passeggeri viene consigliato comunque di verificare da quale terminal decollerà il loro volo, in quanto alcune compagnie aeree opereranno sia dal terminal 1 che dal terminal 3. A giugno, si prevede che circa 1,4 milioni di passeggeri transiteranno dallo scalo con voli internazionali. Il Terminal 1 dovrebbe gestire circa 1.200 voli nei prossimi mesi, con circa 200.000 passeggeri al mese. Nei giorni di picco di luglio e agosto potrebbero transitare dal terminal dai 6.500 ai 7.000 passeggeri. "La riapertura del Terminal 1 servirà le compagnie aeree israeliane e internazionali come in passato, e contribuirà ad ampliare l'offerta di voli da e per Israele e la gamma di destinazioni disponibili per il pubblico" ha commentato il ministro dei Trasporti e della sicurezza stradale, Miri Regev. [post_title] => Tel Aviv anticipa la riapertura del T1 dell'aeroporto Ben Gurion al 27 maggio [post_date] => 2024-05-24T09:26:23+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716542783000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467965 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Swiss allunga lo sguardo all'inverno 2024-25 con un network composto da 93 destinazioni servite da Zurigo e Ginevra. La compagnia del gruppo Lufthansa continuerà a servire una serie di destinazioni che sono state aggiunte recentemente alla rete estiva. Tra le mete a lungo raggio spicca Washington, DC, operata da cinque voli settimanali anche durante l'inverno. Sul fronte del corto raggio, Swiss volerà ogni giorno su Londra Gatwick e tre volte a settimana su Cluj-Napoca (Romania) e Košice (Slovacchia). Previsto anche l'aumento delle frequenze di volo su alcune rotte intercontinentali: i collegamenti tra Zurigo e le città californiane di Los Angeles e San Francisco saranno portati a frequenza giornaliera, mentre sulla Zurigo-Miami sarà operato un collegamento due volte al giorno. Swiss effettuerà durante l'inverno anche un collegamento giornaliero tra Zurigo e Shanghai. I passeggeri che viaggiano da Ginevra potranno continuare a usufruire del collegamento non-stop da e per la capitale norvegese Oslo anche nella winter: la rotta Ginevra-Oslo è stata aggiunta al network Swiss quest'estate e sarà operata con quattro frequenze settimanali nel prossimo orario invernale. Sempre da Ginevra i passeggeri avranno una maggiore scelta di servizi anche per Copenaghen (aumentati a cinque frequenze settimanali) e per Valencia e Malaga (ciascuno aumentato a tre voli settimanali).   [post_title] => Swiss manterrà anche nell'orario invernale i voli per Washington e Londra Gatwick [post_date] => 2024-05-24T09:10:43+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716541843000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467955 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Torino Airport archivia definitivamente il 2023 con l'approvazione del bilancio che evidenza il trend di crescita in atto: il valore della produzione si attesta a 86 milioni di euro e i ricavi aviation segnano un +7,5% sul 2022; il risultato netto è positivo per 7,6 milioni di euro e la posizione finanziaria netta arriva a -7,6 milioni di euro, in miglioramento di 10 milioni di euro sul 2022. In parallelo viene presentato anche il bilancio di sostenibilità 2023 del Gruppo Sagat che, a dieci anni dalla stesura del suo primo bilancio sociale, decide di rendicontare con ancora maggiore trasparenza il proprio contributo al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità in accordo con gli impegni assunti all’interno di una visione strategica di lungo periodo. Il rapporto mette in luce in particolare i risultati conseguiti in termini di impegno per la comunità, sostenibilità ambientale e impatto economico, fra cui: il 2023 è stato un nuovo anno record per il traffico dell’aeroporto, che per la prima volta ha superato la soglia dei 4 milioni e mezzo di passeggeri (4.531.185), in aumento dell’8% rispetto al 2022 e in aumento del 14,6% rispetto al 2019 (ultimo anno pre-Covid). La ricaduta sul territorio di tale risultato è amplificata dal cambio del profilo del passeggero: attraverso l’utilizzo dei big data è stato infatti rilevato che, rispetto al pre-Covid, i turisti in arrivo dall’estero sono cresciuti del 72% e quelli nazionali del 15%, a fronte di passeggeri residenti nel bacino geografico dell’aeroporto pressoché stabili (+2%). È stato deciso di anticipare il raggiungimento dell’obiettivo NetZero 2050: con l’impegno di azzerare già nel 2040 le emissioni di carbonio sotto il nostro controllo. [post_title] => Torino Airport approva il bilancio 2023 con un risultato netto di 7,6 mln di euro [post_date] => 2024-05-24T09:00:47+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716541247000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467894 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un 2023 decisamente positivo per Air Europa Holding e le sue sussidiarie che hanno registrato un fatturato di 2,75 miliardi di euro, +18,3% rispetto al 2022. Un dato ancor più significativo se paragonato ai dati del 2019, quando il fatturato raggiunse 2,338 miliardi, in crescita quindi del 17,9%. Risultati che hanno permesso ad Air Europa di avere la capacità necessaria per effettuare il rimborso anticipato parziale del prestito bancario di 141 milioni di euro ricevuto nel 2020. Trend positivo che è proseguito nei primi tre mesi del 2024, con ricavi operativi a quota 583 milioni di euro, l'8,3% in più sull'analogo periodo 2023, con previsioni altrettanto buone per i prossimi mesi. Con una disponibilità di posti molto simile a quella dei primi mesi del 2023 (quasi 3,5 milioni di posti), il numero di passeggeri ha superato i 2,8 milioni, +2,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. «I risultati eccellenti ottenuti rafforzano ulteriormente la capacità di successo di Air Europa e confermano la nostra capacità di riuscire ad adempiere a tutti i nostri impegni autonomamente» ha dichiarato Juan José Hidalgo, presidente e ceo di Air Europa. L'Ebitda ha raggiunto gli oltre 205 milioni di euro, il 197,5% in più rispetto al 2022 e quasi il 90% in più rispetto al 2019, mentre l'utile netto ha superato i 165 milioni di euro, ben al di sopra della cifra registrata l'anno scorso e oltre i 28,6 milioni di euro raggiunti quattro anni fa. Nel 2023, l'offerta di posti volo Air Europa ha superato i 14,2 milioni di posti, +13,7% rispetto al 2022 e il numero di passeggeri è salito a oltre 11,7 milioni, + 17% in più rispetto all'anno precedente. Il load factor medio è stato dell'82%, 2,9 punti in più rispetto all'anno precedente; questo riflette non solo l'incremento della domanda, ma anche l'aumento dell'efficienza operativa In termini di flotta, la compagnia continuerà ad aumentare il numero di aerei durante tutto l'anno con un totale di quattro nuovi Boeing 787 Dreamliner. «Negli ultimi anni, abbiamo unificato la flotta attorno ai modelli Boeing più avanzati, il che ci ha permesso di ottimizzare le operazioni per bilanciare redditività, efficienza e qualità del servizio. Abbiamo sempre posto il cliente al centro delle nostre decisioni e i risultati che abbiamo raggiunto dimostrano che questa strategia è stata quella giusto» ha sottolineato Richard Clark, direttore generale di Air Europa. [post_title] => Air Europa archivia un 2023 dal fatturato record di 2,75 milardi di euro [post_date] => 2024-05-23T10:46:03+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716461163000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467874 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "La città di Quito si prepara al 53° Congresso eucaristico internazionale, in calendario il prossimo 8-15 settembre, con 135 delegazioni": così si presenta alla platea romana il sindaco della capitale dell'Ecuador, Pabel Munòz Lòpez (nella foto). Un'occasione per illustrare le meraviglie di questo paese ricco di storia di tradizioni di storia religiosa, di gastronomia e di risorse naturali visto che a soli trenta minuti dalla città si trova una zona ricchissima di biodiversità.   "Nell'ultimo anno abbiamo ospitato 680.000 turisti con una ricettività composta da circa 7.200 strutture che soddisfano ogni tipo di clientela - afferma il sindaco -. Per il miglioramento della città lo scorso anno abbiamo investito circa 730 milioni dollari e quest'anno prevediamo di investire 800 milioni per garantire le migliori condizioni di ospitalità".   L'Italia, in particolare, "si colloca al 5° posto come presenza turistica" e l'obiettivo 2024 è quello di "aumentare del 50% la presenza di visitatori" in considerazione anche dell'evento internazionale di settembre. Lopez precisa che il turista che soggiorna a Quito può visitare le alture andine con i vulcani, in tre ore raggiungere l'Amazzonia o in 5 il mare "per scoprire il micromondo e le diversità del nostro paese".   "Il 90% del territorio di Quito è rurale e teniamo in grande considerazione il turismo comunitario e sostenibile: ci impegniamo per soddisfare le esigenze di una clientela affine a questi temi. Nel nostro territorio si possono osservare varie specie di  orchidee, di uccelli come il colibrì, ma anche l'orso andino a rischio di estinzione e - per i più fortunati - incontrare il condor. Da ricordare che Quito  fu la prima città insieme a Cracovia nominata Patrimonio mondiale dell'Unesco nel 1978 e il suo centro storico è il più grande e meglio conservato dell'America Latina". (q.f.)   [post_title] => Ecuador: Quito punta a una crescita a doppia cifra degli arrivi nel 2024 [post_date] => 2024-05-23T10:00:21+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716458421000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467773 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Se sei a capo di una struttura ricettiva, saprai bene che arredare le camere in maniera originale vuol dire andare alla ricerca di complementi d’arredo unici, adatti a riflettere la personalità del B&B, resort o hotel. Ecco che, con questa guida, vogliamo aiutare i meno abili in campo di interior design, a decorare le stanze in maniera unica e ricca di personalità. Dagli articoli da appendere sulle pareti fino alla tappezzeria, passando per i mobili, detteremo una lista di complementi d’arredo perfetti per impreziosire le camere di qualsiasi struttura ricettiva. Arredamento camere d’albergo: cosa scegliere? Arredare le camere della propria struttura turistica è un compito piacevole ma allo stesso tempo impegnativo, perché bisogna combinare funzionalità, sicurezza e un design che possa piacere sia ai grandi che ai piccini. Ecco alcuni consigli per orientarsi: Cornici, calendari, fotolibri o un poster personalizzato: questi articoli possono riflettere la personalità del proprietario dando un tocco di carattere in più alla stanza. Essi possono racchiudere immagini di viaggi, panorami dei dintorni o frasi memorabili; Spazi modulari e adattabili: scegliere mobili modulari e adattabili può essere una mossa intelligente. Letti trasformabili, divani letto o armadi che possono essere riconfigurati sono ottimi esempi di arredi che ottimizzano gli spazi; Stoccaggio intelligente: opta per contenitori, cassetti sotto il letto e scaffalature aperte che permettono di organizzare lo spazio facilmente e di mantenere l'ordine. Prediligi scaffalature chiuse, per evitare l’accumolo di polvere. Infine, assicurati che l'illuminazione sia adeguata, specialmente se la camera risulta poco irradiata dalla luce naturale. Lascia che la personalità del brand (marchio della struttura) sia in linea con i colori e i temi proposti. Camere family: i consigli dell’interior designer Quando si arreda una camera destinata ad accogliere bambini, gli errori possono essere tanto sottili quanto significativi. Un errore comune è riempire eccessivamente la stanza, poiché i bambini hanno bisogno di spazio per giocare e muoversi liberamente. Un ambiente sovraffollato non solo limita questa possibilità, ma può diventare pericoloso, aumentando il rischio di incidenti. C’è da considerare, inoltre, l’aspetto della sicurezza, in quanto usare mobili di bassa qualità o non certificati può esporre i bambini a rischi non necessari, come la rottura di parti, angoli taglienti o vernici tossiche. Un aspetto da tenere di conto, è anche la scelta dell’oggettistica. Ad esempio, non può mancare il necessario per la preparazione di cibo per neonati, come uno scaldabiberon, per consentire alle famiglie di riscaldare il latte o il cibo per i più piccoli. Inoltre, potrebbero essere forniti altri accessori per l'alimentazione, come seggioloni o piatti e posate di plastica. Per garantire un sonno sicuro e confortevole per i bambini, la camera potrebbe essere dotata di traversine di ricambio per il letto, che possono essere utilizzate per proteggere il materasso dai liquidi o dai piccoli incidenti notturni. Inoltre, potrebbe essere intelligente inserire delle infografiche contenenti informazioni su servizi aggiuntivi come aree giochi all'aperto, servizio di babysitting o ristoranti con menu per bambini presente nei dintorni. Non devono mancare, inoltre, informazioni circa il pronto soccorso pediatrico più vicino. [post_title] => La scelta del giusto arredo delle camere delle strutture ricettive [post_date] => 2024-05-23T08:00:11+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi [1] => informazione-pr ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi [1] => Informazione PR ) [post_tag] => Array ( [0] => arredamento-camere-hotel [1] => arredo-camere-hotel [2] => arredo-camere-strutture-ricettive [3] => cornici-per-camere-hotel [4] => illuminazione-camere-hotel [5] => mobili-modulari-camere-strutture-ricettive [6] => poster-personalizzati-per-camere-hotel ) [post_tag_name] => Array ( [0] => arredamento camere hotel [1] => arredo camere hotel [2] => arredo camere strutture ricettive [3] => cornici per camere hotel [4] => illuminazione camere hotel [5] => mobili modulari camere strutture ricettive [6] => poster personalizzati per camere hotel ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716451211000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467855 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_467856" align="alignleft" width="300"] Elena Carlino[/caption] È trascorso poco più di un anno dall’apertura della filiale Business Travel a Treviso. Era il febbraio 2023, con tre persone dedicate. Oggi le risorse sono salite a 17, di cui tre commerciali. Un anno fa è stato fatto l’investimento, che conteneva anche una scommessa, guadagnare la fiducia di un tessuto fortemente produttivo, composto da piccole e medie imprese, in gran parte storiche. Gattinoni Business Travel non solo ha vinto la scommessa ma non si aspettava che avvenisse in tempi così rapidi. Una delle chiavi del successo è stata la presenza di persone molto conosciute - e stimate - in ambito regionale, a partire da Alessandra Trevisan, area manager triveneto. La presenza fisica, la conoscenza delle dinamiche, il coordinamento locale si sono rivelati valore aggiunto agli occhi delle aziende. Commenta Elena Carlino, direttrice commerciale Gattinoni Business Travel: «Siamo riusciti ad acquisire ampie quote di mercato, anche grazie alle ottime referenze ricevute, che sul territorio hanno una forte valenza. In questa parte d’Italia c’è grande spazio per fare un buon lavoro e i nostri progetti sono di espanderci e crescere». Obiettivo In tema di numeriche, nel 2023 il fatturato di Gattinoni Business Travel Triveneto è aumentato del 51% rispetto al 2022; l’obiettivo è far sì che questi notevoli risultati siano sono l’inizio, e che nell’arco del triennio la business unit conquisti una significativa quota di mercato delle aziende presenti nel territorio. Gattinoni Business Travel ha rotto gli schemi, penetrando un sentiment di leggera ritrosia attraverso competenza e serietà, apportando la visibilità di un brand sempre più forte a livello nazionale e la capacità sul campo.  Continua Elena Carlino: «Il Triveneto è punteggiato da piccole e medie imprese, ma noi abbiamo adottato le modalità che applichiamo alle grandi aziende; abbiamo garantito interlocutori e referenti costanti, con un approccio molto diretto e molto umano. Con questa convinzione avevamo inaugurato la filiale di Treviso e il passaparola è stato più rapido rispetto ai nostri piani. Un segnale molto incoraggiante che ci fa guardare al 2024 con ottimismo. «Un ringraziamento speciale va a tutto lo staff operativo di Gattinoni Business Travel, il cui impegno, dedizione e professionalità sono stati fondamentali per il successo finora conquistato su questo importante territorio. Senza il loro costante sforzo e la loro passione, non avremmo potuto raggiungere questi risultati straordinari. La loro competenza e il loro spirito di squadra hanno permesso di superare le sfide e di creare solide relazioni con le aziende locali, contribuendo in modo significativo alla nostra crescita e affermazione sul mercato». [post_title] => Gattinoni Business: in Triveneto il fatturata è cresciuto del 51% [post_date] => 2024-05-22T12:13:59+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716380039000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467830 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => All'interno della cornice del Marina di Camerota, il 25 Maggio sarà ospitato il convegno firmato Blue Marina Awards per parlare di sostenibilità e accoglienza turistica nella blue economy. L’appuntamento alla Marina di Camerota porterà i riflettori su alcuni dei temi importanti che ruotano attorno ai temi della sostenibilità e del turismo nelle strutture portuali turistiche nautiche. Il 25 Maggio si parlerà di strategie per valorizzare il settore dei porti turistici, facendo in modo che possano essere supportati verso la crescita e lo sviluppo, affinchè si possano massimizzare le potenzialità di queste strutture e favorire il ruolo dei porti e approdi turistici come porte di accesso al turismo esperienziale e come volano per la valorizzazione dei territori. Il 25 Maggio si parlerà di come i porti turistici possano essere veri poli di aggregazione, scambio e incontro, integrati con le risorse ambientali, culturali, sociali e storiche del territorio circostante, diventando così elementi fondamentali nello sviluppo turistico locale. L’iniziativa dei Blue Marina Awards rappresenta un modello efficace per valorizzare il settore dei porti turistici, mettendone in risalto l'importanza strategica nell'economia blu. Durante l’appuntamento di Camerota saranno portati i riflettori su pratiche sostenibili e strategie volte a migliorare l’auto efficientamento energetico, la qualità e preservazione dell’ambiente marino, la valorizzazione del territorio e l’ accoglienza turistica per proiettare i porti e approdi turistici in una nuova era, che gli permetta di crescere, aumentare il business, intercettare e riuscire a soddisfare nuovi bisogni e flussi di turismo.   [post_title] => Blue Marina Awards alla Marina di Camerota, il 25 maggio focus su sostenibilità nei porti turistici [post_date] => 2024-05-22T11:24:38+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716377078000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "oneworld aumentano i touchdown a mosca 2" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":49,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1242,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467986","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Cina si promuove con le sue province in Italia.\r\n\r\nIl 2024 ha segnato il ventesimo anniversario dell'istituzione del partenariato strategico globale tra la Cina e l'Italia. Per approfondire ulteriormente la cooperazione tra i due paesi e agevolare i flussi turistici, l'ufficio l'Ufficio Nazionale del Turismo Cinese ha supportato l'organizzazione di due eventi, entrambi ospitati a Roma.\r\n\r\nLa provincia di Hainan\r\n\r\nIl primo è stato dedicato alla provincia di Hainan, nella Cina Meridionale, in cui sono stati coinvolti giornalisti, associazioni di viaggio e operatori turistici per creare una piattaforma di dialogo e cooperazione.\r\nLiu Cheng, il vicedirettore del Dipartimento di turismo, cultura, radio, televisione e sport della provincia di Hainan, ha sottolineato in questa occasione l'importanza del mercato italiano per il turismo di Hainan, evidenziando «una crescita costante dei visitatori stranieri, facilitata dalle politiche di esenzione dal visto».\r\n\r\nL'intenzione è quella di continuare a rafforzare la cooperazione tra Italia e Cina prevedendo l'attrazione di investimenti, l'istituzione di più voli diretti, la semplificazione dei processi di ingresso, specialmente per i cittadini cinesi che visitano l'Italia, e il miglioramento della qualità dei servizi turistici a Hainan, inclusa la segnaletica in inglese e il servizio al cliente.\r\n\r\nLa provincia di Zhejiang \r\n\r\nIl secondo evento è stato invece dedicato al racconto delle bellezze della provincia del Zhejiang presso il Westin Excelsior Roma.\r\n\r\nInsieme alla camera di Commercio Generale di Ningbo in Europa e con il supporto dell'Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia, l'evento ha rappresentato un'immersione tra gli affascinanti paesaggi fluviali e montani della provincia che incantò anche Marco Polo.\r\n\r\n[gallery columns=\"2\" ids=\"467989,467990\"]\r\n\r\nMolti approfondimenti sono stati poi dedicati alla vivacità culturale e commerciale della città di Ningbo, collocata nel cuore della provincia di Zhejiang, vicino a Shanghai. La città, che oggi è un importantissimo porto commerciale e, in passato, è stato crocevia sulla storica Via della Seta, rappresenta un fulgido esempio di come la Cina moderna riesca a fondere la sua storicità con un'energia contemporanea.\r\n\r\n ","post_title":"La Cina promuove le sue province: Hainan e Zhejiang ","post_date":"2024-05-24T10:00:07+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1716544807000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468023","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Terminal 1 dell'aeroporto internazionale di Tel Aviv è pronto alla riapertura: la ripresa dei voli domestici è programmata per il prossimo 27 maggio mentre quelli internazionali torneranno il successivo 2 giugno.\r\n\r\nL'annuncio ufficiale è stato fatto dall'Israel Airports Authority, dopo la sospensione delle attività aeroportuali per sette mesi a causa del conflitto tra Hamas e Israele. Il piano originale prevedeva la riapertura il 1° giugno, ma le autorità hanno deciso di accelerare il processo. \r\n\r\nTra le compagnie aeree straniere che voleranno nuovamente al T1 del Ben Gurion ci sono Wizz Air, Ryanair e Transavia France, oltre alle compagnie nazionali El Al, Arkia e Israir.\r\n\r\nAi passeggeri viene consigliato comunque di verificare da quale terminal decollerà il loro volo, in quanto alcune compagnie aeree opereranno sia dal terminal 1 che dal terminal 3.\r\n\r\nA giugno, si prevede che circa 1,4 milioni di passeggeri transiteranno dallo scalo con voli internazionali. Il Terminal 1 dovrebbe gestire circa 1.200 voli nei prossimi mesi, con circa 200.000 passeggeri al mese. Nei giorni di picco di luglio e agosto potrebbero transitare dal terminal dai 6.500 ai 7.000 passeggeri.\r\n\r\n\"La riapertura del Terminal 1 servirà le compagnie aeree israeliane e internazionali come in passato, e contribuirà ad ampliare l'offerta di voli da e per Israele e la gamma di destinazioni disponibili per il pubblico\" ha commentato il ministro dei Trasporti e della sicurezza stradale, Miri Regev.","post_title":"Tel Aviv anticipa la riapertura del T1 dell'aeroporto Ben Gurion al 27 maggio","post_date":"2024-05-24T09:26:23+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1716542783000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467965","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Swiss allunga lo sguardo all'inverno 2024-25 con un network composto da 93 destinazioni servite da Zurigo e Ginevra. La compagnia del gruppo Lufthansa continuerà a servire una serie di destinazioni che sono state aggiunte recentemente alla rete estiva. Tra le mete a lungo raggio spicca Washington, DC, operata da cinque voli settimanali anche durante l'inverno. Sul fronte del corto raggio, Swiss volerà ogni giorno su Londra Gatwick e tre volte a settimana su Cluj-Napoca (Romania) e Košice (Slovacchia).\r\n\r\nPrevisto anche l'aumento delle frequenze di volo su alcune rotte intercontinentali: i collegamenti tra Zurigo e le città californiane di Los Angeles e San Francisco saranno portati a frequenza giornaliera, mentre sulla Zurigo-Miami sarà operato un collegamento due volte al giorno. Swiss effettuerà durante l'inverno anche un collegamento giornaliero tra Zurigo e Shanghai.\r\n\r\nI passeggeri che viaggiano da Ginevra potranno continuare a usufruire del collegamento non-stop da e per la capitale norvegese Oslo anche nella winter: la rotta Ginevra-Oslo è stata aggiunta al network Swiss quest'estate e sarà operata con quattro frequenze settimanali nel prossimo orario invernale. Sempre da Ginevra i passeggeri avranno una maggiore scelta di servizi anche per Copenaghen (aumentati a cinque frequenze settimanali) e per Valencia e Malaga (ciascuno aumentato a tre voli settimanali).\r\n\r\n ","post_title":"Swiss manterrà anche nell'orario invernale i voli per Washington e Londra Gatwick","post_date":"2024-05-24T09:10:43+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1716541843000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467955","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Torino Airport archivia definitivamente il 2023 con l'approvazione del bilancio che evidenza il trend di crescita in atto: il valore della produzione si attesta a 86 milioni di euro e i ricavi aviation segnano un +7,5% sul 2022; il risultato netto è positivo per 7,6 milioni di euro e la posizione finanziaria netta arriva a -7,6 milioni di euro, in miglioramento di 10 milioni di euro sul 2022.\r\nIn parallelo viene presentato anche il bilancio di sostenibilità 2023 del Gruppo Sagat che, a dieci anni dalla stesura del suo primo bilancio sociale, decide di rendicontare con ancora maggiore trasparenza il proprio contributo al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità in accordo con gli impegni assunti all’interno di una visione strategica di lungo periodo.\r\nIl rapporto mette in luce in particolare i risultati conseguiti in termini di impegno per la comunità, sostenibilità ambientale e impatto economico, fra cui: il 2023 è stato un nuovo anno record per il traffico dell’aeroporto, che per la prima volta ha superato la soglia dei 4 milioni e mezzo di passeggeri (4.531.185), in aumento dell’8% rispetto al 2022 e in aumento del 14,6% rispetto al 2019 (ultimo anno pre-Covid).\r\nLa ricaduta sul territorio di tale risultato è amplificata dal cambio del profilo del passeggero: attraverso l’utilizzo dei big data è stato infatti rilevato che, rispetto al pre-Covid, i turisti in arrivo dall’estero sono cresciuti del 72% e quelli nazionali del 15%, a fronte di passeggeri residenti nel bacino geografico dell’aeroporto pressoché stabili (+2%).\r\nÈ stato deciso di anticipare il raggiungimento dell’obiettivo NetZero 2050: con l’impegno di azzerare già nel 2040 le emissioni di carbonio sotto il nostro controllo.","post_title":"Torino Airport approva il bilancio 2023 con un risultato netto di 7,6 mln di euro","post_date":"2024-05-24T09:00:47+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1716541247000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467894","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\nUn 2023 decisamente positivo per Air Europa Holding e le sue sussidiarie che hanno registrato un fatturato di 2,75 miliardi di euro, +18,3% rispetto al 2022. Un dato ancor più significativo se paragonato ai dati del 2019, quando il fatturato raggiunse 2,338 miliardi, in crescita quindi del 17,9%. Risultati che hanno permesso ad Air Europa di avere la capacità necessaria per effettuare il rimborso anticipato parziale del prestito bancario di 141 milioni di euro ricevuto nel 2020.\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\nTrend positivo che è proseguito nei primi tre mesi del 2024, con ricavi operativi a quota 583 milioni di euro, l'8,3% in più sull'analogo periodo 2023, con previsioni altrettanto buone per i prossimi mesi. Con una disponibilità di posti molto simile a quella dei primi mesi del 2023 (quasi 3,5 milioni di posti), il numero di passeggeri ha superato i 2,8 milioni, +2,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.\r\n\r\n«I risultati eccellenti ottenuti rafforzano ulteriormente la capacità di successo di Air Europa e confermano la nostra capacità di riuscire ad adempiere a tutti i nostri impegni autonomamente» ha dichiarato Juan José Hidalgo, presidente e ceo di Air Europa.\r\n\r\n\r\n\r\n\r\nL'Ebitda ha raggiunto gli oltre 205 milioni di euro, il 197,5% in più rispetto al 2022 e quasi il 90% in più rispetto al 2019, mentre l'utile netto ha superato i 165 milioni di euro, ben al di sopra della cifra registrata l'anno scorso e oltre i 28,6 milioni di euro raggiunti quattro anni fa.\r\n\r\n\r\n\r\n\r\nNel 2023, l'offerta di posti volo Air Europa ha superato i 14,2 milioni di posti, +13,7% rispetto al 2022 e il numero di passeggeri è salito a oltre 11,7 milioni, + 17% in più rispetto all'anno precedente. Il load factor medio è stato dell'82%, 2,9 punti in più rispetto all'anno precedente; questo riflette non solo l'incremento della domanda, ma anche l'aumento dell'efficienza operativa\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\nIn termini di flotta, la compagnia continuerà ad aumentare il numero di aerei durante tutto l'anno con un totale di quattro nuovi Boeing 787 Dreamliner. «Negli ultimi anni, abbiamo unificato la flotta attorno ai modelli Boeing più avanzati, il che ci ha permesso di ottimizzare le operazioni per bilanciare redditività, efficienza e qualità del servizio. Abbiamo sempre posto il cliente al centro delle nostre decisioni e i risultati che abbiamo raggiunto dimostrano che questa strategia è stata quella giusto» ha sottolineato Richard Clark, direttore generale di Air Europa.\r\n\r\n\r\n\r\n","post_title":"Air Europa archivia un 2023 dal fatturato record di 2,75 milardi di euro","post_date":"2024-05-23T10:46:03+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1716461163000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467874","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\"La città di Quito si prepara al 53° Congresso eucaristico internazionale, in calendario il prossimo 8-15 settembre, con 135 delegazioni\": così si presenta alla platea romana il sindaco della capitale dell'Ecuador, Pabel Munòz Lòpez (nella foto). Un'occasione per illustrare le meraviglie di questo paese ricco di storia di tradizioni di storia religiosa, di gastronomia e di risorse naturali visto che a soli trenta minuti dalla città si trova una zona ricchissima di biodiversità.\r\n \r\n\"Nell'ultimo anno abbiamo ospitato 680.000 turisti con una ricettività composta da circa 7.200 strutture che soddisfano ogni tipo di clientela - afferma il sindaco -. Per il miglioramento della città lo scorso anno abbiamo investito circa 730 milioni dollari e quest'anno prevediamo di investire 800 milioni per garantire le migliori condizioni di ospitalità\".\r\n \r\nL'Italia, in particolare, \"si colloca al 5° posto come presenza turistica\" e l'obiettivo 2024 è quello di \"aumentare del 50% la presenza di visitatori\" in considerazione anche dell'evento internazionale di settembre. Lopez precisa che il turista che soggiorna a Quito può visitare le alture andine con i vulcani, in tre ore raggiungere l'Amazzonia o in 5 il mare \"per scoprire il micromondo e le diversità del nostro paese\".\r\n \r\n\"Il 90% del territorio di Quito è rurale e teniamo in grande considerazione il turismo comunitario e sostenibile: ci impegniamo per soddisfare le esigenze di una clientela affine a questi temi. Nel nostro territorio si possono osservare varie specie di  orchidee, di uccelli come il colibrì, ma anche l'orso andino a rischio di estinzione e - per i più fortunati - incontrare il condor. Da ricordare che Quito  fu la prima città insieme a Cracovia nominata Patrimonio mondiale dell'Unesco nel 1978 e il suo centro storico è il più grande e meglio conservato dell'America Latina\". (q.f.)\r\n ","post_title":"Ecuador: Quito punta a una crescita a doppia cifra degli arrivi nel 2024","post_date":"2024-05-23T10:00:21+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1716458421000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467773","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Se sei a capo di una struttura ricettiva, saprai bene che arredare le camere in maniera originale vuol dire andare alla ricerca di complementi d’arredo unici, adatti a riflettere la personalità del B&B, resort o hotel. Ecco che, con questa guida, vogliamo aiutare i meno abili in campo di interior design, a decorare le stanze in maniera unica e ricca di personalità.\r\n\r\nDagli articoli da appendere sulle pareti fino alla tappezzeria, passando per i mobili, detteremo una lista di complementi d’arredo perfetti per impreziosire le camere di qualsiasi struttura ricettiva.\r\nArredamento camere d’albergo: cosa scegliere?\r\nArredare le camere della propria struttura turistica è un compito piacevole ma allo stesso tempo impegnativo, perché bisogna combinare funzionalità, sicurezza e un design che possa piacere sia ai grandi che ai piccini.\r\n\r\nEcco alcuni consigli per orientarsi:\r\n\r\n \tCornici, calendari, fotolibri o un poster personalizzato: questi articoli possono riflettere la personalità del proprietario dando un tocco di carattere in più alla stanza. Essi possono racchiudere immagini di viaggi, panorami dei dintorni o frasi memorabili;\r\n \tSpazi modulari e adattabili: scegliere mobili modulari e adattabili può essere una mossa intelligente. Letti trasformabili, divani letto o armadi che possono essere riconfigurati sono ottimi esempi di arredi che ottimizzano gli spazi;\r\n \tStoccaggio intelligente: opta per contenitori, cassetti sotto il letto e scaffalature aperte che permettono di organizzare lo spazio facilmente e di mantenere l'ordine. Prediligi scaffalature chiuse, per evitare l’accumolo di polvere.\r\n\r\nInfine, assicurati che l'illuminazione sia adeguata, specialmente se la camera risulta poco irradiata dalla luce naturale.\r\n\r\nLascia che la personalità del brand (marchio della struttura) sia in linea con i colori e i temi proposti.\r\nCamere family: i consigli dell’interior designer\r\nQuando si arreda una camera destinata ad accogliere bambini, gli errori possono essere tanto sottili quanto significativi.\r\n\r\nUn errore comune è riempire eccessivamente la stanza, poiché i bambini hanno bisogno di spazio per giocare e muoversi liberamente. Un ambiente sovraffollato non solo limita questa possibilità, ma può diventare pericoloso, aumentando il rischio di incidenti. C’è da considerare, inoltre, l’aspetto della sicurezza, in quanto usare mobili di bassa qualità o non certificati può esporre i bambini a rischi non necessari, come la rottura di parti, angoli taglienti o vernici tossiche.\r\n\r\nUn aspetto da tenere di conto, è anche la scelta dell’oggettistica.\r\n\r\nAd esempio, non può mancare il necessario per la preparazione di cibo per neonati, come uno scaldabiberon, per consentire alle famiglie di riscaldare il latte o il cibo per i più piccoli. Inoltre, potrebbero essere forniti altri accessori per l'alimentazione, come seggioloni o piatti e posate di plastica.\r\n\r\nPer garantire un sonno sicuro e confortevole per i bambini, la camera potrebbe essere dotata di traversine di ricambio per il letto, che possono essere utilizzate per proteggere il materasso dai liquidi o dai piccoli incidenti notturni.\r\n\r\nInoltre, potrebbe essere intelligente inserire delle infografiche contenenti informazioni su servizi aggiuntivi come aree giochi all'aperto, servizio di babysitting o ristoranti con menu per bambini presente nei dintorni. Non devono mancare, inoltre, informazioni circa il pronto soccorso pediatrico più vicino.","post_title":"La scelta del giusto arredo delle camere delle strutture ricettive","post_date":"2024-05-23T08:00:11+00:00","category":["alberghi","informazione-pr"],"category_name":["Alberghi","Informazione PR"],"post_tag":["arredamento-camere-hotel","arredo-camere-hotel","arredo-camere-strutture-ricettive","cornici-per-camere-hotel","illuminazione-camere-hotel","mobili-modulari-camere-strutture-ricettive","poster-personalizzati-per-camere-hotel"],"post_tag_name":["arredamento camere hotel","arredo camere hotel","arredo camere strutture ricettive","cornici per camere hotel","illuminazione camere hotel","mobili modulari camere strutture ricettive","poster personalizzati per camere hotel"]},"sort":[1716451211000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467855","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_467856\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Elena Carlino[/caption]\r\nÈ trascorso poco più di un anno dall’apertura della filiale Business Travel a Treviso. Era il febbraio 2023, con tre persone dedicate. Oggi le risorse sono salite a 17, di cui tre commerciali.\r\nUn anno fa è stato fatto l’investimento, che conteneva anche una scommessa, guadagnare la fiducia di un tessuto fortemente produttivo, composto da piccole e medie imprese, in gran parte storiche. Gattinoni Business Travel non solo ha vinto la scommessa ma non si aspettava che avvenisse in tempi così rapidi.\r\nUna delle chiavi del successo è stata la presenza di persone molto conosciute - e stimate - in ambito regionale, a partire da Alessandra Trevisan, area manager triveneto. La presenza fisica, la conoscenza delle dinamiche, il coordinamento locale si sono rivelati valore aggiunto agli occhi delle aziende.\r\nCommenta Elena Carlino, direttrice commerciale Gattinoni Business Travel: «Siamo riusciti ad acquisire ampie quote di mercato, anche grazie alle ottime referenze ricevute, che sul territorio hanno una forte valenza. In questa parte d’Italia c’è grande spazio per fare un buon lavoro e i nostri progetti sono di espanderci e crescere».\r\n\r\nObiettivo\r\nIn tema di numeriche, nel 2023 il fatturato di Gattinoni Business Travel Triveneto è aumentato del 51% rispetto al 2022; l’obiettivo è far sì che questi notevoli risultati siano sono l’inizio, e che nell’arco del triennio la business unit conquisti una significativa quota di mercato delle aziende presenti nel territorio.\r\nGattinoni Business Travel ha rotto gli schemi, penetrando un sentiment di leggera ritrosia attraverso competenza e serietà, apportando la visibilità di un brand sempre più forte a livello nazionale e la capacità sul campo.  Continua Elena Carlino: «Il Triveneto è punteggiato da piccole e medie imprese, ma noi abbiamo adottato le modalità che applichiamo alle grandi aziende; abbiamo garantito interlocutori e referenti costanti, con un approccio molto diretto e molto umano. Con questa convinzione avevamo inaugurato la filiale di Treviso e il passaparola è stato più rapido rispetto ai nostri piani. Un segnale molto incoraggiante che ci fa guardare al 2024 con ottimismo.\r\n«Un ringraziamento speciale va a tutto lo staff operativo di Gattinoni Business Travel, il cui impegno, dedizione e professionalità sono stati fondamentali per il successo finora conquistato su questo importante territorio. Senza il loro costante sforzo e la loro passione, non avremmo potuto raggiungere questi risultati straordinari. La loro competenza e il loro spirito di squadra hanno permesso di superare le sfide e di creare solide relazioni con le aziende locali, contribuendo in modo significativo alla nostra crescita e affermazione sul mercato».","post_title":"Gattinoni Business: in Triveneto il fatturata è cresciuto del 51%","post_date":"2024-05-22T12:13:59+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1716380039000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467830","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"All'interno della cornice del Marina di Camerota, il 25 Maggio sarà ospitato il convegno firmato Blue Marina Awards per parlare di sostenibilità e accoglienza turistica nella blue economy.\r\n\r\nL’appuntamento alla Marina di Camerota porterà i riflettori su alcuni dei temi importanti che ruotano attorno ai temi della sostenibilità e del turismo nelle strutture portuali turistiche nautiche.\r\n\r\nIl 25 Maggio si parlerà di strategie per valorizzare il settore dei porti turistici, facendo in modo che possano essere supportati verso la crescita e lo sviluppo, affinchè si possano massimizzare le potenzialità di queste strutture e favorire il ruolo dei porti e approdi turistici come porte di accesso al turismo esperienziale e come volano per la valorizzazione dei territori.\r\n\r\nIl 25 Maggio si parlerà di come i porti turistici possano essere veri poli di aggregazione, scambio e incontro, integrati con le risorse ambientali, culturali, sociali e storiche del territorio circostante, diventando così elementi fondamentali nello sviluppo turistico locale.\r\n\r\nL’iniziativa dei Blue Marina Awards rappresenta un modello efficace per valorizzare il settore dei porti turistici, mettendone in risalto l'importanza strategica nell'economia blu.\r\n\r\nDurante l’appuntamento di Camerota saranno portati i riflettori su pratiche sostenibili e strategie volte a migliorare l’auto efficientamento energetico, la qualità e preservazione dell’ambiente marino, la valorizzazione del territorio e l’ accoglienza turistica per proiettare i porti e approdi turistici in una nuova era, che gli permetta di crescere, aumentare il business, intercettare e riuscire a soddisfare nuovi bisogni e flussi di turismo.\r\n\r\n ","post_title":"Blue Marina Awards alla Marina di Camerota, il 25 maggio focus su sostenibilità nei porti turistici","post_date":"2024-05-22T11:24:38+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1716377078000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti