3 February 2023

Lo scatto di Aeromexico sulla Roma-Mexico City

[ 0 ]

Da sinistra, Federico Scriboni e Giancarlo Mulinelli

Aeromexico dà ufficialmente il via al conto alla rovescia verso il 26 marzo, data di apertura della nuova rotta diretta tra Roma Fiumicino e Mexico City. E lo fa dal cuore di Milano, nell’esclusiva location del Bulgari Hotel, a sottolineare una volta di più quanto il collegamento rappresenterà un’opportunità per tutta l’Italia non soltanto per lo scalo romano.

Quattro frequenze alla settimana, che saliranno a cinque dal 1° giugno per poi diventare giornaliere dal 15 giugno e fino al 15 settembre – una vera e propria escalation di capacità quella immessa sulla rotta, considerata “l’elevatissima domanda, confermata dal booking appena partite le vendite – dichiara Giancarlo Mulinelli, svp global sales di Aeromexico -, addirittura già al 60% senza ancora il point of sale italiano, aperto successivamente”. E gli orari, partenza dall’Italia alle 23.15 come pure l’arrivo in Messico alle 15.15, garantiscono la possibilità di connessione da una parte con gli aeroporti nel nostro Paese “grazie all’accordo commerciale con Ita Airways, e anche con alcuni scali europei”, dall’altra i proseguimenti verso il network domestico di Aeromexico (42 destinazioni) nonché verso mete in Nord, Centro e Sud America.

Elevate dunque le attese di traffico dal mercato italiano dove il vettore stima un “corretto mix di segmenti di clientela, in primis quello business considerato l’elevato numero di aziende italiane che operano in Messico, oltre a quello Vfr e naturalmente alla componente leisure”. Su questo fronte il manager sottolinea l’importanza del trade con cui il vettore “ha un rapporto win-win: in Italia come anche a livello globale la percentuale di vendite transate dalle agenzie è significativa, oltre il 50% del totale. Abbiamo inoltre già instaurato contatti con tutti i principali tour operator che programmano la destinazione Messico. Importante, in questa fase così come lo è stato nei mesi scorsi, l’ascolto reciproco per comprendere al meglio in quale direzione muoverci”. Inoltre, “da non sottovalutare il traffico crocieristico con il vicino porto di Civitavecchia – osserva Pasquale Speranza, sales director Europe & Asia -, che costituirà un richiamo importante per i flussi incoming dal Messico”.

Sulla rotta sarà impiegato un Boeing 787-8 Dreamliner, così come sulle altre rotte europee servite dalla compagnia: “I collegamenti Messico-Europa (oltre a Roma ci sono Madrid, Amsterdam, Londra e Parigi) saranno 56 alla settimana, per un aumento di oltre il +20% rispetto all’estate del 2022”.

Georgina Rosaura Marina Robles

A tracciare i contorni del traffico Italia-Messico è Federico Scriboni, head of aviation business development di Aeroporti di Roma: “Nel 2019 il traffico Italia-Messico totalizzava oltre 220.000 passeggeri, immaginiamo ora con il collegamento diretto a quanto si potrà arrivare!”. Complessivamente, tra gennaio e novembre 2022 “gli arrivi italiani in Messico sono stati circa 106.400 – aggiunge Georgina Rosaura Marina Roble, console aggiunta al Consolato Generale del Messico a Milano -, dato che posiziona l’Italia al 14° posto per numero di visitatori in Messico. Ora, il nuovo volo è un’opportunità per stringere ulteriormente il legame tra i due paesi – molto affini per cultura, gastronomia e popolazione -, un invito a scoprire nuove destinazioni, oltre Cancun”.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438304 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' attiva fino al prossimo 28 febbraio la promo Prenota prima di Anek Lines. Valida per tutti i viaggi sino alla fine del 2023, l'offerta prevede uno sconto del 20%, combinabile con altre promozioni, come quelle per famiglie, gruppi di amici, senior, giovani... L’offerta dà ai viaggiatori anche la possibilità di effettuare modifiche o annullamenti della prenotazione fino alla fine di febbraio, senza penali di annullamento. Le rotte in traghetto da Venezia, Ancona o Bari verso i porti greci di Corfù, Igoumenitsa e Patrasso sono inoltre flessibili tra loro. Altre 12 destinazioni in Grecia come Creta, Karpathos, Santorini, Kassos e Rodi possono essere raggiunte facilmente con Anek Lines. E' inoltre possibile il campeggio a bordo con il proprio camper/roulotte sulla Olympic Champion e sulla Hellenic Spirit dal 1° aprile al 31 ottobre, con la possibilità di usufruire anche di tutti i servizi della nave, come ristoranti, negozi, bar, docce, servizi igienici e alimentazione elettrica a 220 volt. E’ infine previsto uno sconto del 25% per i veicoli appartenenti a soci di specifiche associazioni automobilistiche e di campeggiatori. L'offerta si applica solo al prezzo del veicolo e può essere combinato con gli sconti senior, giovani e bambini se presenti. [post_title] => Anek Lines: scatta la promo Prenota prima per i viaggi in Grecia. E' attiva fino a fine febbraio [post_date] => 2023-01-31T10:15:57+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675160157000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438184 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con la firma del Mef sulla lettera d'intenti con Lufthansa per acquisire una quota di minoranza di Ita Airways ha preso il via la trattativa privata fra le due parti. A renderlo noto, venerdì pomeriggio, lo stesso ministero dell'Economia e delle Finanze, azionista unico della newco, che ha peraltro sottolineato come "non saranno diffusi altri dettagli sulla discussione in corso". Secondo i rumors più accreditati, Lufthansa dovrebbe mettere sul piatto 250-300 milioni attraverso un aumento di capitale riservato per rilevare una quota del 40% e poi in una seconda fase salire al 100% della compagnia italiana, ricalcando così la strategia adottata per rilevare Brussels Airlines, anni fa. Comincia ora "una fase di trattative rispetto alle richieste che fa il governo italiano e ai progetti industriali di  Lufthansa", ha spiegato qualche giorno fa il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, sottolineando che "se i due progetti collimeranno e se saranno coerenti potrebbe nascere una realtà molto importante a beneficio anche dell'economia italiana". In altre parole, con la trattativa in esclusiva verrà messo nero su bianco quanto investirà da subito Lufthansa in Ita, quindi piano industriale e governance della futura compagnia, cioè come il cda. La successiva sottoscrizione di un accordo preliminare di vendita (signing), dovrà poi ottenere  il via libera della Corte dei Conti, dell'Antitrust italiano e dell'Antitrust Ue. Solo allora, per inizio giugno, si potrà firmare il contratto definitivo, il closing, e quindi a stretto giro, l'ingresso operativo di Lufthansa in Ita Airways. [post_title] => Ita Airways: con la firma del Mef è partita la trattativa in esclusiva con Lufthansa [post_date] => 2023-01-30T08:30:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675067435000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438080 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Al giro di boa del primo anno sotto l'egida del Tata Group, Air India scatta in avanti con un ulteriore, storico ordine di nuovi aeromobili e investimenti per migliorare il prodotto sui voli a lungo raggio. Secondo quanto riportato da Reuters, la compagnia siglerà oggi la metà di un ordine per circa 495 aeromobili con Boeing e con i fornitori di motori General Electric e CFM International; dopo mesi di trattative Air India è pronta a piazzare un ordine per 190 aerei a fusoliera stretta Boeing 737 Max, oltre a circa 20 Boeing 787 e 10 Boeing 777X. La seconda metà dell'ordine, che secondo fonti Reuters comprende circa 235 jet a corridoio singolo di Airbus (AIR.PA) e circa 40 aerei widebody di Airbus A350, dovrebbe essere formalizzata nei prossimi giorni. "Nel complesso, i progressi compiuti negli ultimi 12 mesi sono stati a dir poco sbalorditivi - ha affermato il ceo Campbell Wilson in una comunicazione inviata ai dipendenti - anche se gran parte del lavoro svolto si è svolto dietro le quinte, costruendo piattaforme e capacità per far decollare le nostre ambizioni future. Naturalmente c'è ancora molto da fare". Wilson ha sottolineato che il numero di aeromobili operativi nell'ultimo anno è aumentato del 27% ed è ora di 100 unità. "Il numero dei voli giornalieri è aumentato del 30% e i collegamenti settimanali internazionali sono aumentati del 63%. Abbiamo aperto - o stiamo per farlo - 16 nuove rotte internazionali e potenziato le frequenze su nove tratte già operative".   [post_title] => Air India pronta a siglare un ordine storico per centinaia di aeromobili [post_date] => 2023-01-27T11:46:42+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674820002000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438081 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438082" align="alignleft" width="300"] Carlos Muñoz[/caption] Notizie positive sul fronte del ricettivo. Hotelbeds e NH Hotel Group celebrano il positivo primo anno della loro alleanza. L'associazione ha trainato una crescita delle vendite nel 2022 fino al 69% rispetto a quelle pre-pandemia, con punte del +76% nell'ultimo quadrimestre. Il direttore commerciale del gruppo alberghiero, Carlos Muñoz, evidenzia che "nonostante alcuni venti contrari nel settore nel 2022, il primo anno della nostra associazione con NH è stato un clamoroso successo, con gli ultimi quattro mesi dell'anno particolarmente incoraggianti.”. Un esempio di globalizzazione Da parte sua, il direttore commerciale di NH, Fernando Vives, si è complimentato : "Hotelbeds che ha sostenuto la crescita di NH Group in tutto il mondo, ma soprattutto nelle regioni Asia-Pacifico e Medio Oriente, Africa e India, aiutandoci ad accedere a mercati e segmenti difficili da raggiungere”. L'accordo fornisce ai clienti di Hotelbeds l'accesso alle 355 proprietà di NH Hotel Group in 31 paesi in tutto il mondo come parte del loro status di partnership privilegiata. Ha inoltre fornito al gruppo alberghiero spagnolo l'accesso a 60.000 acquirenti di viaggi con sede in oltre 140 mercati di origine in tutto il mondo, inclusi canali di alto valore come agenzie di viaggio, tour operator, compagnie aeree e programmi di riscatto punti. [post_title] => Hotelbeds e NH Hotel Group: positivo il primo anno [post_date] => 2023-01-27T11:32:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674819156000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437945 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo scatto di Ryanair sul Veneto da dove, per l'estate, decolleranno 22 nuove rotte (85 in totale) dagli aeroporti di Treviso, Venezia e Verona; è previsto anche un aumento delle frequenze su 17 rotte già esistenti. La low cost baserà anche un ulteriore aeromobile a Venezia, con un investimento di 100 milioni di dollari e l'aggiunta di 30 posti di lavoro. Diventano quindi sei i velivoli posizionati sull'area, di cui 4 a Venezia e 2 a Treviso. Per la summer aumenteranno del 10% i voli da Verona e complessivamente i collegamenti settimanali saranno 850.  Ulteriori investimenti sul Veneto sono subordinati al fatto che il Comune di Venezia riconsideri il suo progetto di introdurre una nuova tassa di 2,5 euro (per ogni passeggero in partenza) a partire da aprile 2023. "Il Comune dovrebbe mettere al primo posto l'economia ed il turismo locali, eliminare questa tassa e consentire a Ryanair di continuare a crescere con impatto positivo sui posti di lavoro/sull’occupazione e il turismo - spiega una nota della low cost -. Questa nuova tassa, che si aggiunge all’addizionale comunale pari a 6,5 euro (per ogni passeggero in partenza), non solo renderebbe Venezia non competitiva rispetto ad altre destinazioni Ue, ma impedirebbe alle compagnie aeree, come Ryanair, di investire e crescere ulteriormente; spostando invece la crescita verso altri aeroporti più efficienti dal punto di vista dei costi. "La velocità con cui Ryanair ha saputo intercettare la ripresa del mercato in post pandemia è stata determinante per il recupero del traffico degli aeroporti veneti nel 2022, contribuendo per oltre il 30% ai 15 milioni di passeggeri complessivi che hanno utilizzato gli scali di Venezia, Treviso e Verona, ricoprendo la posizione di primo vettore su tutti e tre gli aeroporti - ha sottolineato il direttore commerciale e marketing aviation del Gruppo Save, Camillo Bozzolo -. La potenzialità del nostro territorio ha dimostrato ancora una volta, nonostante il periodo difficile, la sua resilienza e le ampie opportunità di crescita, soprattutto in relazione a nuovi mercati internazionali pronti ad esprimere il loro interesse per il Nord Est”. Nel dettaglio le nuove rotta da Venezia sono: Alghero, Brindisi, Berlino, Birmingham, Bordeaux, Bournemouth, Bristol, Colonia, Dublino, Edinburgo, Lamezia e Manchester. Da Verona si volerà anche verso Cork, Crotone, Danzica, Katowice, Marsiglia, Minorca, Santander, Tallin, Tolosa e Saragoza. [post_title] => Ryanair accelera dal Veneto con 22 nuove rotte. Salgono a sei i velivoli basati nella regione [post_date] => 2023-01-25T15:33:59+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674660839000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437920 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Wizz Air ha trasportato oltre 16 milioni di passeggeri in Italia nel 2022, su un totale di più di 45 milioni a livello globale, il doppio rispetto al 2021 (27,1 milioni di passeggeri) e il 10% in più rispetto al 2019 (41 milioni di passeggeri). Il dato sull'Italia conferma per la low cost la posizione di terza compagnia aerea sul nostro mercato: "Si tratta di un numero tre volte superiore a quello dei clienti che hanno prenotato biglietti Wizz Air prima della pandemia nel 2019" spiega una nota del vettore. Wizz Air conta 5 basi in Italia con oltre 900 membri di equipaggio, che operano con 21 aeromobili verso 92 destinazioni. Il network di Wizz Air per, da e all'interno dell'Italia è cresciuto del 91% nel 2022, portando più di 4,5 milioni di posti aggiuntivi in vendita sul mercato. Inoltre, l'assegnazione di tre aeromobili a Roma Fiumicino e Milano Malpensa consente a Wizz Air di introdurre nove nuove rotte dall'Italia e di aumentare le frequenze su altre 12 rotte nell'estate 2023. I passeggeri potranno ora volare da Roma a Funchal, Memmingen, Castellon, Lussemburgo, Baku, Abu Dhabi, Kuwait City, e da Milano ad Abu Dhabi e Madrid. [post_title] => Wizz Air: 16 milioni i passeggeri trasportati in Italia nel 2022, più del triplo del 2019 [post_date] => 2023-01-25T11:53:50+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674647630000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437741 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La città ungherese di Veszprém, insieme alla regione di Bakony-Balaton, entra nel 2023 con il titolo di nuova Capitale Europea della cultura (ECoC): dallo scorso 21 gennaio ha ufficialmente preso  il via al calendario di eventi in programma per tutto l'anno, con uno street festival accompagnato dalla gastronomia locale e musica dal vivo. I programmi, organizzati da Veb 2023, saranno raggruppati per campi culturali (musica, teatro, arte, danza, vino e gastronomia) e cluster, che inquadreranno le principali ambizioni di questa regione. I 9 cluster coprono tematiche diverse ma nello stesso tempo affini: Music/City, che sintetizza l’intenzione degli organizzatori di fare di Veszprem la città con il maggior numero di musicisti e cantanti di tutta l’Ungheria, oppure Region, alive che punta i riflettori sulle aree meno conosciute della regione; altro tema importante è quello di Fragile Balaton per diffondere e salvaguardare la storia e l’importanza del lago più grande d’Europa con il suo ecosistema e quello della zona circostante, e ancora, sempre legato al paesaggio e all’ambiente, Reflection per immergersi nell’identità, nell’essenza e nelle origini del Paese. La tematica sociale è molto presente: l’interconnessione tra persone e la cultura della convivenza è evidenziata anche con il cluster Bridges che mira a costruire ponti tra la città e la regione, tra la novità e la tradizione. Veszprém – Balaton 2023 non dimentica però il divertimento e la scoperta. I tre clusters The busy world of Veszprém, Out-of-the-Ordinary e Celebration investono sulla creatività dei giovani, sul rinnovamento degli spazi come sedi per l’arte e la connessione tra uomo e natura e sulla creazione di eventi per attirare e creare connessioni locali e internazionali. Infine, Beyond per strutturare un programma culturale che va oltre questo particolare riconoscimento, in modo da creare una base sicura per l'intensa e innovativa comunità di Veszprém e della regione per continuare a crescere e svilupparsi. I programmi si svolgeranno in concomitanza con il 200° anniversario dell'"Inno" di Ferenc Kölcsey, il poema che ispira l’inno nazionale ungherese. Veszprém offrirà un'ampia gamma di celebrazioni il 22 gennaio, Giornata della cultura ungherese. I festeggiamenti comprenderanno prime teatrali e spettacoli per i giovani. [post_title] => Ungheria: un anno di eventi per celebrare Veszprém-Balaton Capitale europea della cultura [post_date] => 2023-01-23T10:47:37+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674470857000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437608 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Transat decolla verso l'estate italiana 2023 con un network che prevede, da maggio, 18 voli diretti da tre aeroporti: da Roma 7 voli alla settimana con destinazione Toronto e 7 voli settimanali con destinazione Montréal, da Venezia 2 voli alla settimana per Montréal e 1 per Toronto e da Lamezia Terme 1 volo alla settimana per Toronto. Le rotte saranno servite dagli Airbus A330 configurati con 346 posti (12 in Classe Club e 334 in Classe Economica) o 375 posti (12 in Classe Club e 363 in Classe Economica). La compagnia, rappresentata in Italia da Rephouse Gsa, opererà inoltre voli in connessione da Roma, Venezia, Lamezia per Vancouver e/o Calgary, tutto operato con Air Transat, via Toronto o Montréal, e anche voli domestici all’interno del Canada e in connessione per il Nord America. Allargando lo sguardo all'intera Europa, Air Transat - nel picco dell’estate - opererà 275 voli settimanali verso oltre 40 destinazioni. Da Montréal sono previsti 88 voli diretti settimanali verso 19 destinazioni europee; da Toronto 73 voli diretti settimanali verso 15 città del Vecchio Continente. Infine, da Québec City sono in calendario tre voli diretti settimanali per Parigi e uno per Londra. In crescita anche la capacità verso gli Stati Uniti: da Montréal, il offrirà un totale di 16 voli diretti settimanali, di cui quattro per Fort Lauderdale, tre per Orlando e tre per Miami, Los Angeles e San Francisco. Inoltre, da Toronto decolleranno sette voli diretti a settimana, di cui quattro per Fort Lauderdale e tre per Orlando. Da Québec City, la compagnia offrirà nuovamente un volo diretto settimanale per Fort Lauderdale. Infine, è confermata un’ampia selezione di collegamenti verso le destinazioni tipicamente leisure di Messico e Caraibi con partenze da Montréal, Québec City e Toronto. [post_title] => Air Transat verso l'estate italiana con 18 collegamenti diretti per il Canada [post_date] => 2023-01-19T12:50:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674132658000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437511 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nel suo anno da capitale italiana della cultura Procida "ha avuto quasi 600mila sbarchi di turisti incuriositi dalla cultura e dai paesaggi dell'isola". Il sindaco, Raimondo Ambrosino, chiude così il bilancio dell'anno di grande successo per l'isola più piccola del Golfo di Napo Ieri la festa sull'isola con la cerimonia ufficiale a Marina Grande e oggi il bilancio a Napoli, nella sede della Regione, in attesa del passaggio del titolo di capitale che avverrà domani con Bergamo e Brescia, capitali della Cultura 2023. "E' un record storico di presenze a Procida - ha spiegato il sindaco -. Prima di quest'anno avevamo previsto mezzo milione di visitatori, già il doppio rispetto ai 250.000 turisti che ogni anno arrivavano a Procida. Questo significa che nei mesi meno caldi, quelli della stagione minore, sono accorsi da noi veramente in tanti, con un risultato apprezzabile che porta con sé anche una crescita dell'economia isolana. Il successo è stato per le tante iniziative culturali e mostre, ma anche per la straordinaria partecipazione della gente di Procida. Ieri la cerimonia di chiusura con la festa in piazza a Marina Grande ha visto tanti procidani veramente contenti di condividere questo momento simbolo di riscatto e orgoglio di una comunità che si è ripresa un ruolo nella storia del Golfo di Napoli". Ora Procida si muove per mantenere intatta la propria fama. [post_title] => Procida: 600 mila sbarchi nell'anno della capitale della cultura [post_date] => 2023-01-18T11:45:59+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674042359000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "lo scatto di aeromexico sulla roma mexico city" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":48,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":582,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438304","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' attiva fino al prossimo 28 febbraio la promo Prenota prima di Anek Lines. Valida per tutti i viaggi sino alla fine del 2023, l'offerta prevede uno sconto del 20%, combinabile con altre promozioni, come quelle per famiglie, gruppi di amici, senior, giovani... L’offerta dà ai viaggiatori anche la possibilità di effettuare modifiche o annullamenti della prenotazione fino alla fine di febbraio, senza penali di annullamento.\r\n\r\nLe rotte in traghetto da Venezia, Ancona o Bari verso i porti greci di Corfù, Igoumenitsa e Patrasso sono inoltre flessibili tra loro. Altre 12 destinazioni in Grecia come Creta, Karpathos, Santorini, Kassos e Rodi possono essere raggiunte facilmente con Anek Lines. E' inoltre possibile il campeggio a bordo con il proprio camper/roulotte sulla Olympic Champion e sulla Hellenic Spirit dal 1° aprile al 31 ottobre, con la possibilità di usufruire anche di tutti i servizi della nave, come ristoranti, negozi, bar, docce, servizi igienici e alimentazione elettrica a 220 volt. E’ infine previsto uno sconto del 25% per i veicoli appartenenti a soci di specifiche associazioni automobilistiche e di campeggiatori. L'offerta si applica solo al prezzo del veicolo e può essere combinato con gli sconti senior, giovani e bambini se presenti.","post_title":"Anek Lines: scatta la promo Prenota prima per i viaggi in Grecia. E' attiva fino a fine febbraio","post_date":"2023-01-31T10:15:57+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675160157000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438184","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con la firma del Mef sulla lettera d'intenti con Lufthansa per acquisire una quota di minoranza di Ita Airways ha preso il via la trattativa privata fra le due parti. A renderlo noto, venerdì pomeriggio, lo stesso ministero dell'Economia e delle Finanze, azionista unico della newco, che ha peraltro sottolineato come \"non saranno diffusi altri dettagli sulla discussione in corso\".\r\n\r\nSecondo i rumors più accreditati, Lufthansa dovrebbe mettere sul piatto 250-300 milioni attraverso un aumento di capitale riservato per rilevare una quota del 40% e poi in una seconda fase salire al 100% della compagnia italiana, ricalcando così la strategia adottata per rilevare Brussels Airlines, anni fa.\r\n\r\nComincia ora \"una fase di trattative rispetto alle richieste che fa il governo italiano e ai progetti industriali di  Lufthansa\", ha spiegato qualche giorno fa il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, sottolineando che \"se i due progetti collimeranno e se saranno coerenti potrebbe nascere una realtà molto importante a beneficio anche dell'economia italiana\".\r\n\r\nIn altre parole, con la trattativa in esclusiva verrà messo nero su bianco quanto investirà da subito Lufthansa in Ita, quindi piano industriale e governance della futura compagnia, cioè come il cda.\r\n\r\nLa successiva sottoscrizione di un accordo preliminare di vendita (signing), dovrà poi ottenere  il via libera della Corte dei Conti, dell'Antitrust italiano e dell'Antitrust Ue. Solo allora, per inizio giugno, si potrà firmare il contratto definitivo, il closing, e quindi a stretto giro, l'ingresso operativo di Lufthansa in Ita Airways.","post_title":"Ita Airways: con la firma del Mef è partita la trattativa in esclusiva con Lufthansa","post_date":"2023-01-30T08:30:35+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1675067435000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438080","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Al giro di boa del primo anno sotto l'egida del Tata Group, Air India scatta in avanti con un ulteriore, storico ordine di nuovi aeromobili e investimenti per migliorare il prodotto sui voli a lungo raggio.\r\n\r\nSecondo quanto riportato da Reuters, la compagnia siglerà oggi la metà di un ordine per circa 495 aeromobili con Boeing e con i fornitori di motori General Electric e CFM International; dopo mesi di trattative Air India è pronta a piazzare un ordine per 190 aerei a fusoliera stretta Boeing 737 Max, oltre a circa 20 Boeing 787 e 10 Boeing 777X. La seconda metà dell'ordine, che secondo fonti Reuters comprende circa 235 jet a corridoio singolo di Airbus (AIR.PA) e circa 40 aerei widebody di Airbus A350, dovrebbe essere formalizzata nei prossimi giorni.\r\n\r\n\"Nel complesso, i progressi compiuti negli ultimi 12 mesi sono stati a dir poco sbalorditivi - ha affermato il ceo Campbell Wilson in una comunicazione inviata ai dipendenti - anche se gran parte del lavoro svolto si è svolto dietro le quinte, costruendo piattaforme e capacità per far decollare le nostre ambizioni future. Naturalmente c'è ancora molto da fare\".\r\n\r\nWilson ha sottolineato che il numero di aeromobili operativi nell'ultimo anno è aumentato del 27% ed è ora di 100 unità. \"Il numero dei voli giornalieri è aumentato del 30% e i collegamenti settimanali internazionali sono aumentati del 63%. Abbiamo aperto - o stiamo per farlo - 16 nuove rotte internazionali e potenziato le frequenze su nove tratte già operative\".\r\n\r\n ","post_title":"Air India pronta a siglare un ordine storico per centinaia di aeromobili","post_date":"2023-01-27T11:46:42+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674820002000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438081","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438082\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Carlos Muñoz[/caption]\r\n\r\nNotizie positive sul fronte del ricettivo. Hotelbeds e NH Hotel Group celebrano il positivo primo anno della loro alleanza. L'associazione ha trainato una crescita delle vendite nel 2022 fino al 69% rispetto a quelle pre-pandemia, con punte del +76% nell'ultimo quadrimestre.\r\n\r\nIl direttore commerciale del gruppo alberghiero, Carlos Muñoz, evidenzia che \"nonostante alcuni venti contrari nel settore nel 2022, il primo anno della nostra associazione con NH è stato un clamoroso successo, con gli ultimi quattro mesi dell'anno particolarmente incoraggianti.”.\r\nUn esempio di globalizzazione\r\nDa parte sua, il direttore commerciale di NH, Fernando Vives, si è complimentato : \"Hotelbeds che ha sostenuto la crescita di NH Group in tutto il mondo, ma soprattutto nelle regioni Asia-Pacifico e Medio Oriente, Africa e India, aiutandoci ad accedere a mercati e segmenti difficili da raggiungere”.\r\n\r\nL'accordo fornisce ai clienti di Hotelbeds l'accesso alle 355 proprietà di NH Hotel Group in 31 paesi in tutto il mondo come parte del loro status di partnership privilegiata.\r\n\r\nHa inoltre fornito al gruppo alberghiero spagnolo l'accesso a 60.000 acquirenti di viaggi con sede in oltre 140 mercati di origine in tutto il mondo, inclusi canali di alto valore come agenzie di viaggio, tour operator, compagnie aeree e programmi di riscatto punti.","post_title":"Hotelbeds e NH Hotel Group: positivo il primo anno","post_date":"2023-01-27T11:32:36+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1674819156000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437945","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovo scatto di Ryanair sul Veneto da dove, per l'estate, decolleranno 22 nuove rotte (85 in totale) dagli aeroporti di Treviso, Venezia e Verona; è previsto anche un aumento delle frequenze su 17 rotte già esistenti. La low cost baserà anche un ulteriore aeromobile a Venezia, con un investimento di 100 milioni di dollari e l'aggiunta di 30 posti di lavoro. Diventano quindi sei i velivoli posizionati sull'area, di cui 4 a Venezia e 2 a Treviso. Per la summer aumenteranno del 10% i voli da Verona e complessivamente i collegamenti settimanali saranno 850. \r\nUlteriori investimenti sul Veneto sono subordinati al fatto che il Comune di Venezia riconsideri il suo progetto di introdurre una nuova tassa di 2,5 euro (per ogni passeggero in partenza) a partire da aprile 2023. \"Il Comune dovrebbe mettere al primo posto l'economia ed il turismo locali, eliminare questa tassa e consentire a Ryanair di continuare a crescere con impatto positivo sui posti di lavoro/sull’occupazione e il turismo - spiega una nota della low cost -. Questa nuova tassa, che si aggiunge all’addizionale comunale pari a 6,5 euro (per ogni passeggero in partenza), non solo renderebbe Venezia non competitiva rispetto ad altre destinazioni Ue, ma impedirebbe alle compagnie aeree, come Ryanair, di investire e crescere ulteriormente; spostando invece la crescita verso altri aeroporti più efficienti dal punto di vista dei costi.\r\n\"La velocità con cui Ryanair ha saputo intercettare la ripresa del mercato in post pandemia è stata determinante per il recupero del traffico degli aeroporti veneti nel 2022, contribuendo per oltre il 30% ai 15 milioni di passeggeri complessivi che hanno utilizzato gli scali di Venezia, Treviso e Verona, ricoprendo la posizione di primo vettore su tutti e tre gli aeroporti - ha sottolineato il direttore commerciale e marketing aviation del Gruppo Save, Camillo Bozzolo -. La potenzialità del nostro territorio ha dimostrato ancora una volta, nonostante il periodo difficile, la sua resilienza e le ampie opportunità di crescita, soprattutto in relazione a nuovi mercati internazionali pronti ad esprimere il loro interesse per il Nord Est”.\r\nNel dettaglio le nuove rotta da Venezia sono: Alghero, Brindisi, Berlino, Birmingham, Bordeaux, Bournemouth, Bristol, Colonia, Dublino, Edinburgo, Lamezia e Manchester.\r\n\r\nDa Verona si volerà anche verso Cork, Crotone, Danzica, Katowice, Marsiglia, Minorca, Santander, Tallin, Tolosa e Saragoza.","post_title":"Ryanair accelera dal Veneto con 22 nuove rotte. Salgono a sei i velivoli basati nella regione","post_date":"2023-01-25T15:33:59+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674660839000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437920","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Wizz Air ha trasportato oltre 16 milioni di passeggeri in Italia nel 2022, su un totale di più di 45 milioni a livello globale, il doppio rispetto al 2021 (27,1 milioni di passeggeri) e il 10% in più rispetto al 2019 (41 milioni di passeggeri).\r\n\r\nIl dato sull'Italia conferma per la low cost la posizione di terza compagnia aerea sul nostro mercato: \"Si tratta di un numero tre volte superiore a quello dei clienti che hanno prenotato biglietti Wizz Air prima della pandemia nel 2019\" spiega una nota del vettore.\r\n\r\nWizz Air conta 5 basi in Italia con oltre 900 membri di equipaggio, che operano con 21 aeromobili verso 92 destinazioni. Il network di Wizz Air per, da e all'interno dell'Italia è cresciuto del 91% nel 2022, portando più di 4,5 milioni di posti aggiuntivi in vendita sul mercato. Inoltre, l'assegnazione di tre aeromobili a Roma Fiumicino e Milano Malpensa consente a Wizz Air di introdurre nove nuove rotte dall'Italia e di aumentare le frequenze su altre 12 rotte nell'estate 2023. I passeggeri potranno ora volare da Roma a Funchal, Memmingen, Castellon, Lussemburgo, Baku, Abu Dhabi, Kuwait City, e da Milano ad Abu Dhabi e Madrid.","post_title":"Wizz Air: 16 milioni i passeggeri trasportati in Italia nel 2022, più del triplo del 2019","post_date":"2023-01-25T11:53:50+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674647630000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437741","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La città ungherese di Veszprém, insieme alla regione di Bakony-Balaton, entra nel 2023 con il titolo di nuova Capitale Europea della cultura (ECoC): dallo scorso 21 gennaio ha ufficialmente preso  il via al calendario di eventi in programma per tutto l'anno, con uno street festival accompagnato dalla gastronomia locale e musica dal vivo.\r\nI programmi, organizzati da Veb 2023, saranno raggruppati per campi culturali (musica, teatro, arte, danza, vino e gastronomia) e cluster, che inquadreranno le principali ambizioni di questa regione. I 9 cluster coprono tematiche diverse ma nello stesso tempo affini: Music/City, che sintetizza l’intenzione degli organizzatori di fare di Veszprem la città con il maggior numero di musicisti e cantanti di tutta l’Ungheria, oppure Region, alive che punta i riflettori sulle aree meno conosciute della regione; altro tema importante è quello di Fragile Balaton per diffondere e salvaguardare la storia e l’importanza del lago più grande d’Europa con il suo ecosistema e quello della zona circostante, e ancora, sempre legato al paesaggio e all’ambiente, Reflection per immergersi nell’identità, nell’essenza e nelle origini del Paese. La tematica sociale è molto presente: l’interconnessione tra persone e la cultura della convivenza è evidenziata anche con il cluster Bridges che mira a costruire ponti tra la città e la regione, tra la novità e la tradizione.\r\nVeszprém – Balaton 2023 non dimentica però il divertimento e la scoperta. I tre clusters The busy world of Veszprém, Out-of-the-Ordinary e Celebration investono sulla creatività dei giovani, sul rinnovamento degli spazi come sedi per l’arte e la connessione tra uomo e natura e sulla creazione di eventi per attirare e creare connessioni locali e internazionali. Infine, Beyond per strutturare un programma culturale che va oltre questo particolare riconoscimento, in modo da creare una base sicura per l'intensa e innovativa comunità di Veszprém e della regione per continuare a crescere e svilupparsi.\r\nI programmi si svolgeranno in concomitanza con il 200° anniversario dell'\"Inno\" di Ferenc Kölcsey, il poema che ispira l’inno nazionale ungherese. Veszprém offrirà un'ampia gamma di celebrazioni il 22 gennaio, Giornata della cultura ungherese. I festeggiamenti comprenderanno prime teatrali e spettacoli per i giovani.","post_title":"Ungheria: un anno di eventi per celebrare Veszprém-Balaton Capitale europea della cultura","post_date":"2023-01-23T10:47:37+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1674470857000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437608","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Transat decolla verso l'estate italiana 2023 con un network che prevede, da maggio, 18 voli diretti da tre aeroporti: da Roma 7 voli alla settimana con destinazione Toronto e 7 voli settimanali con destinazione Montréal, da Venezia 2 voli alla settimana per Montréal e 1 per Toronto e da Lamezia Terme 1 volo alla settimana per Toronto. Le rotte saranno servite dagli Airbus A330 configurati con 346 posti (12 in Classe Club e 334 in Classe Economica) o 375 posti (12 in Classe Club e 363 in Classe Economica).\r\nLa compagnia, rappresentata in Italia da Rephouse Gsa, opererà inoltre voli in connessione da Roma, Venezia, Lamezia per Vancouver e/o Calgary, tutto operato con Air Transat, via Toronto o Montréal, e anche voli domestici all’interno del Canada e in connessione per il Nord America.\r\nAllargando lo sguardo all'intera Europa, Air Transat - nel picco dell’estate - opererà 275 voli settimanali verso oltre 40 destinazioni. Da Montréal sono previsti 88 voli diretti settimanali verso 19 destinazioni europee; da Toronto 73 voli diretti settimanali verso 15 città del Vecchio Continente. Infine, da Québec City sono in calendario tre voli diretti settimanali per Parigi e uno per Londra.\r\nIn crescita anche la capacità verso gli Stati Uniti: da Montréal, il offrirà un totale di 16 voli diretti settimanali, di cui quattro per Fort Lauderdale, tre per Orlando e tre per Miami, Los Angeles e San Francisco. Inoltre, da Toronto decolleranno sette voli diretti a settimana, di cui quattro per Fort Lauderdale e tre per Orlando. Da Québec City, la compagnia offrirà nuovamente un volo diretto settimanale per Fort Lauderdale. Infine, è confermata un’ampia selezione di collegamenti verso le destinazioni tipicamente leisure di Messico e Caraibi con partenze da Montréal, Québec City e Toronto.","post_title":"Air Transat verso l'estate italiana con 18 collegamenti diretti per il Canada","post_date":"2023-01-19T12:50:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674132658000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437511","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nel suo anno da capitale italiana della cultura Procida \"ha avuto quasi 600mila sbarchi di turisti incuriositi dalla cultura e dai paesaggi dell'isola\". Il sindaco, Raimondo Ambrosino, chiude così il bilancio dell'anno di grande successo per l'isola più piccola del Golfo di Napo\r\n\r\nIeri la festa sull'isola con la cerimonia ufficiale a Marina Grande e oggi il bilancio a Napoli, nella sede della Regione, in attesa del passaggio del titolo di capitale che avverrà domani con Bergamo e Brescia, capitali della Cultura 2023.\r\n\r\n\"E' un record storico di presenze a Procida - ha spiegato il sindaco -. Prima di quest'anno avevamo previsto mezzo milione di visitatori, già il doppio rispetto ai 250.000 turisti che ogni anno arrivavano a Procida. Questo significa che nei mesi meno caldi, quelli della stagione minore, sono accorsi da noi veramente in tanti, con un risultato apprezzabile che porta con sé anche una crescita dell'economia isolana. Il successo è stato per le tante iniziative culturali e mostre, ma anche per la straordinaria partecipazione della gente di Procida.\r\n\r\nIeri la cerimonia di chiusura con la festa in piazza a Marina Grande ha visto tanti procidani veramente contenti di condividere questo momento simbolo di riscatto e orgoglio di una comunità che si è ripresa un ruolo nella storia del Golfo di Napoli\".\r\n\r\nOra Procida si muove per mantenere intatta la propria fama.","post_title":"Procida: 600 mila sbarchi nell'anno della capitale della cultura","post_date":"2023-01-18T11:45:59+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1674042359000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti