20 June 2024

Azores Airlines: countodown per il nuovo volo Milano Malpensa-Ponta Delgada

[ 0 ]
Aeromobile SATA Azores Airlines

Aeromobile SATA Azores Airlines

Conto alla rovescia iniziato per Azores Airlines che, in vista della prossima summer season, aprirà il nuovo volo diretto per collegare l’Italia con le isole dell’oceano Atlantico.

La compagnia aerea avvierà dal 5 giugno 2024 i voli diretti tra Milano Malpensa e Ponta Delgada: i voli opereranno il mercoledì e il venerdì, con partenza da Milano alle 14:10 (ora locale) e arrivo a Ponta Delgada alle 16:50 (ora locale). Nella direzione opposta, i voli partiranno da Ponta Delgada alle 7:15 e raggiungeranno a Milano alle 13:15.

Milano è una destinazione importante per la confluenza di traffico e per i nuovi flussi turistici e Malpensa è il secondo aeroporto italiano in termini di traffico passeggeri e serve una delle aree metropolitane più grandi dell’Unione europea. Inoltre, rappresenta il quinto mercato di origine dei turisti che visitano l’arcipelago delle Azzorre.

Fondata nel 1941, Azores Airlines è la compagnia aerea con il maggior numero di voli per le Azzorre e collega l’arcipelago al nord America, al continente europeo (compresi il Portogallo continentale e l’arcipelago di Madeira) e all’arcipelago di Capo Verde. L’offerta della compagnia aerea si abbina a quella di Sata Air Açores, che collega internamente le nove isole dell’arcipelago.
La flotta è stata rinnovata con l’introduzione di nuovi modelli, A320neo, A321neo e A321neoLr.

«Il nostro gruppo ci tiene particolarmente ad avere velivoli di ultima generazione, perché hanno un minor impatto sull’ambiente. E considerato che le isole Azzorre sono certificate come una destinazione sostenibile, di conseguenza vogliamo che lo sia anche la nostra compagnia aerea»  ha commentato Elena Negri, sales manager Sata.

Le Azzorre sono una destinazione prevalentemente estiva, e per l’estate 2024 sono previsti 846 voli settimanali su 47 rotte, per collegare 10 paesi con 19 velivoli. E la stima è di circa 2 milioni di passeggeri. I voli internazionali operano sull’aeroporto di Ponta Delgada, da cui partono poi i collegamenti interni verso le altre isole dell’arcipelago.
Le rotte internazionali principali includono i collegamenti sia verso gli Stati Uniti, su Boston, Toronto, New York e Montreal. Che verso l’Europa, con destinazioni come Lisbona, Parigi, Francoforte, Londra, Barcellona e dal 5 giugno Milano. 

«Con questa operazione, Azores Airlines continua a rafforzare i suoi investimenti nel continente europeo. Anche se siamo solo alla fase di lancio, la domanda registrata finora ci permette già di prevedere un’ottima operatività estiva, durante la quale scommettiamo su un mercato con un grande potenziale di crescita» ha dichiarato Graça Silva, sales, marketing and communication director del vettore.

Gli ultimi dati raccolti dal Azores Tourism Observatory mostrano che la compagnia aerea è stata la prima scelta dei passeggeri che hanno visitato l’arcipelago delle Azzorre durante l’alta stagione del 2023 ed è stata recentemente nominata compagnia aerea leader in Europa per i collegamenti con il Nord America 2024.

La nuova rotta consente non solo il volo diretto tra Milano e Ponta Delgada, ma anche un breve scalo per raggiungere la città di Boston, oppure uno scalo più lungo, fino a sette giorni, in una destinazione intermedia prima di raggiungere la tappa finale.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469825 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' disponibile online l'edizione invernale del Grande Nord di Giver Viaggi e Crociere, con una programmazione che va da ottobre 2024 a tutto aprile 2025. Il catalogo, con le sue 76 pagine, sarà inoltre distribuito nelle agenzie di viaggio a partire dalla seconda metà di luglio. Cuore della proposta anche per il 2024 - 2025 sarà l'Aurora Express: il volo diretto Giver che collegherà lo scalo di Milano Malpensa con Tromsø in collaborazione con Neos, rivolto a chi desidera ammirare il fenomeno dell'aurora boreale. Il collegamento verrà operato ogni cinque giorni da dicembre 2024 a marzo 2025. L'operatore genovese abbinerà al volo sette proposte di viaggio con accompagnatore esclusivo in lingua italiana, divise tra soggiorni collegati a numerose attività invernali e veri e propri tour itineranti nell’inverno del Grande Nord. Tra questi, la novità dei soggiorni a Skibotn: un villaggio che sorge in uno degli angoli più incontaminati e suggestivi dell’Artico norvegese. Ma l’edizione invernale del Grande Nord include molto altro, unendo ai programmi legati all’Aurora Express scelte alternative su Norvegia, Finlandia, Svezia e Islanda. Da segnalare, tra gli altri, la conferma dei soggiorni all'Haparanda Stadshotell, uno degli alberghi di inizio secolo più famosi della Scandinavia, situato nella parte orientale della Lapponia svedese, alla frontiera con la Finlandia. Come main Agent Italia di Hurtigruten, per l’inverno Giver propone inoltre navigazioni a bordo del leggendario postale norvegese, ottimo punto d’osservazione per ammirare l’aurora boreale con i 360 gradi di visuale sull’orizzonte e l’assenza assoluta in mare aperto di inquinamento luminoso, per il ponte dei Santi e il Capodanno. L'Islanda è quindi protagonista di un programma di cinque giorni con accompagnatore in lingua italiana, Fuoco, Ghiaccio e Aurora: un tour che include tutti gli highlight di un viaggio nella destinazione, con partenze programmate il 5, 12, 19 e 26 febbraio e il 5, 12, e 19 marzo. Oltre alla programmazione con volo speciale diretto esclusivo Giver da Milano Malpensa per Rovaniemi in occasione dei vari ponti festivi invernali, il to propone infine pure soluzioni individuali nella città di Babbo Natale dal 1° ottobre al 30 aprile. [post_title] => Disponibile online e in distribuzione a breve il nuovo catalogo inverno Grande Nord di Giver [post_date] => 2024-06-20T11:06:53+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718881613000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469813 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_469821" align="alignright" width="300"] Da sinistra, Marco De Angelis e Fabrizio Bona[/caption] L'estate targata Italo accelera, spaziando dall'intermodalità all'accento sul traffico corporate, dall'ennesimo miglioramento dei servizi al ruolo - sempre strategico - del trade. Sono questi i temi messi in luce da Fabrizio Bona e Marco De Angelis, rispettivamente direttore commerciale e direttore vendite, in occasione del tradizionale appuntamento con il roadshow estivo che ha preso il via ieri a Milano «per poi spostarsi a Bologna, Roma e Napoli: quattro sessioni che ci consentono di incontrare 250 delle nostre Top Agency - spiega De Angelis -. Italo infatti continua a credere nel mondo agenziale, che rappresenta un tassello chiave della crescita di questi nostri 12 anni di vita. Continueremo a remunerare il lavoro di qualità, studiando ed offrendo al canale agency sempre nuove soluzioni». La policy commissioni sulle agenzie continua a essere orientata «sui clienti di valore come il cliente business, che comunque non ha ancora recuperato i livelli 2019, oppure quello che chiede flessibilità. Abbiamo riempimenti importanti proprio nell’alta fascia, nell’executive, e le agenzie sono determinanti in questo ambito». Da segnalare la performance positiva del traffico internazionale, «americani in primis, ma anche una piccola ripresa da Corea e Cina, mentre c'è ancora poco Giappone a causa della mancanza di alcuni voli.  Prima caratteristica della summer 2024, l'aumento delle opzioni di collegamenti intermodali: «Si tratta di ottimizzare la mobilità. E Italo rappresenta ormai un gruppo multimodale - sottolinea Bona -. Dai treni ai bus, siamo in grado di soddisfare la domanda di trasporto in tutta Italia. La stagione estiva ci consente di attivare nuove connessioni treno più bus per portare i turisti in località quali Rodi Garganico, Vieste, Jesolo, Bibione e molte altre. Questo dopo che le prime destinazioni lanciate, come Sorrento e Pompei, sono andate benissimo». In questo solco si inserisce anche il recente accordo con Uber. L'orario estivo conta 118 viaggi al giorno, con 54 città collegate e 62 stazioni servite, che garantiscono maggior capillarità e frequenze: grazie all’acquisizione di Itabus, infatti, ai servizi ferroviari si aggiungono quelli su gomma e quelli intermodali, treno + gomma con un biglietto unico; senza tralasciare le interconnessioni con i regionali di Trenitalia. Per queste ultime, in particolare, la novità dell'anno «è la possibilità per i passeggeri di acquistare direttamente i due biglietti Italo e regionale Trenitalia nelle biglietterie automatiche presenti nelle stazioni, mentre finora era possibile solo dal sito e dunque da pc. Arriveremo così anche in 200 nuove stazioni dove l'Alta Velocità non era un'opzione, consentendo ai clienti una comparazione diretta di costi e tempi di percorrenza. Inoltre, per fine 2024, questo servizio sarà disponibile anche sui sistemi delle agenzie di viaggio». Business travel Attenzione sempre maggiore viene riservata al mondo business e corporate, per il quale la società con il supporto della agenzie ha studiato appositi piani di triangolazioni (soluzione che coinvolge in particolar modo le Pmi, sono circa 900 quelle già nel circuito Italo). «Il nuovo programma fedeltà Italo Più prevede in particolare per il mondo bt la possibilità per tutti i dipendenti delle aziende già iscritte la possibilità di beneficiare già dello status di cui gode l'azienda già tutti i vantaggi dell’azienda. Diventa inoltre più semplice e veloce accumulare punti e dunque ottenere viaggi premio». Sul fronte servizi spicca il rinnovo delle lounge: «Roma è stata la prima ad essere rinnovata, lunedì prossimo (24 giugno, ndr) chiuderà quella di Milano per poi riaprire a fine luglio con nuovo look, più servizi e qualità. A seguire le altre, con una grande novità che sarà l'apertura di una nuova lounge a Bologna, hub importantissimo non solo per Italo ma per tutto il sistema trasporti». La nuova concorrenza Quanto al futuro debutto di Sncf sui collegamenti AV in Italia, «ad oggi è ancora prematuro fare previsioni. Per certo il mercato dell'Alta Velocità in Italia oggi è gestito da due parti in maniera intelligente, con qualità e servizi molto elevati. Il cliente beneficia di una sana competizione che ha portato a prezzi più bassi e maggiori e livelli di servizio. In futuro vedremo».     [post_title] => Italo presenta il Summer Dream: focus su intermodalità, bt e Top Agency [post_date] => 2024-06-20T11:06:48+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718881608000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469771 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Oltre 440 mq, due sale riunione, un vero e proprio angolo giardino e un'area caffetteria: sono i tratti distintivi della rinnovata FrecciaLounge di Trenitalia all'interno della Stazione Centrale di Milano. Un investimento che l'amministratore delegato e direttore generale della società, Luigi Corradi, definisce «relativo, in rapporto ai benefici di cui ora possono godere i passeggeri. Lo spazio è stato riadattato, anche spostando uffici del nostro personale in un'altra area della stazione, per garantire maggiore spazio ai clienti». Situata al piano binari della stazione, la lounge è riservata ai titolari di CartaFreccia Oro e Platino e a coloro che acquisteranno il singolo accesso viaggiando a bordo di Frecciarossa. «Dopo Roma, che è stato il primo passo di questa serie di rinnovi, abbiamo concluso questo intervento a Milano, realtà di chiara importanza non solo per noi ma per tutto il Paese. L'obiettivo non era solo renderla più bella ma offrire un servizio di alta qualità e comodità, sia a chi si ferma 10 minuti sia a chi per necessità resta più a lungo o deve lavorare». Il percorso di rinnovo proseguirà «a Napoli, verso fine 2024 e poi alle altre lounge della dorsale Alta Velocità» La FrecciaLounge conta 90 sedute complessive, dislocate nelle varie aree, più 3 ulteriori panche storiche. Gli spazi sono stati realizzati con una configurazione flessibile, così da offrire una varietà di soluzioni modulabili sulla base delle esigenze dei clienti, nel rispetto dei più elevati standard di privacy. Il concept architettonico innesta elementi decorativi vegetali, pienamente sostenibili, a elementi monumentali. I servizi spaziano dalla ristorazione di qualità, differenziata in base alle fasce orarie di accesso, alla connettività wi-fi e all’accesso alle informazioni digitali sulla circolazione dei treni. Ulteriore novità per Milano Centrale è il debutto dei nuovi FrecciaPoint - al piano binari, fuori dal FrecciaLounge - postazioni dove i viaggiatori potranno rivolgersi per la gestione di cambi biglietto, informazioni e richiesta di servizi.  [gallery ids="469778,469780,469779,469782,469781,469783,469785,469787,469786"] [post_title] => Trenitalia: taglio del nastro per la nuova FrecciaLounge di Milano Centrale [post_date] => 2024-06-19T13:34:16+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718804056000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469747 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Francia, Portogallo, Spagna, Regno Unito, Irlanda, Danimarca, Norvegia, Finlandia e Islanda. Naar amplia le partenze garantite per i tour autunnali e invernali nel Nord Europa e presenta il prodotto Indulgence, in totale stile bespoke. “Dopo il successo della scorsa stagione, abbiamo ampliato l’offerta relativa al Nord Europa per le partenze di settembre e febbraio - spiega la product manager Europa, Valentina Bosco, appena rientrata dalla fiera Midnight Sun in Finlandia -. Abbiamo ancora disponibilità per ponti e festività ma il nostro intento, per poter offrire un’esperienza indimenticabile, è quello di dirottare le prenotazioni in altri momenti e località. La visita a Babbo Natale, per esempio, è quasi sempre inclusa ma con la specifica di evitare le attese. Durante i miei ultimi viaggi in Nord Europa ho inoltre raccolto materiale per proporre nuovi fornitori e nuove destinazioni per la stagione primavera – estate 2025, e mi sono concentrata ad ampliare la gamma di hotel ed esperienze che identifichiamo come Indulgence”. Indulgence, in inglese, rappresenta l’appagamento di un desiderio, il concedersi dei piaceri e lasciarsi coccolare. Ed è proprio con questo termine che Naar presenta al mercato una nuova linea di prodotto, che si caratterizza per l’elevata selezione di servizi d’eccellenza dedicati all’enogastronomia, all’arte, al territorio e al benessere che viziano anche i viaggiatori più esigenti. In questa linea rientrano boutique e design hotel a 5, 4 e 3 stelle di alta qualità, con un rapporto molto forte con il territorio in cui si inseriscono e che spesso fanno parte di associazioni come Relais & Chateaux, Small Luxury Hotels, Leading Hotel of the World. “La nostra Europa è la sintesi del lavoro fatto negli anni nelle altre destinazioni in programma, ed è il miglior punto di partenza per il prodotto Indulgence - aggiunge il chief operations officer and head of product, Corrado Locatelli -. L’obiettivo è enfatizzare i territori che proponiamo ai nostri clienti, attraverso la selezione di hotel ed esperienze particolari. Cogliamo le unicità e le caratteristiche naturali, culturali e gastronomiche di ogni regione e le trasmettiamo al viaggiatore attraverso i nostri itinerari bespoke prediligendo metodi di viaggio lenti e sostenibili.” [post_title] => Naar potenzia il Nord Europa e lancia la linea Indulgence [post_date] => 2024-06-19T10:54:33+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718794473000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469741 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Parte oggi iTeg: l'evento sul turismo enogastronomico e l’hospitality, che fino a domani apre le porte del circolo cittadino di Lecce a esperti, professionisti, operatori del settore, aziende e giornalisti. Tutto ruota intorno all’alta formazione del comparto e alla reciproca conoscenza degli operatori della rete. Panel, masterclass, iSkill, iTalk, laboratori esperienziali, b2e, b2c, convegni e la Green factor challenge special iTeg edition, il fitto programma di eventi all’interno della due giorni, con partecipazione gratuita previa registrazione sul sito, punta a fornire gli strumenti ai fini del miglioramento e dello sviluppo di un turismo specializzato di qualità. Fondamentale in questo sarà l’apporto degli iTalk tra cui il Teg: come Ri-disegnare il turismo enogastronomico, moderato da Barbara Politi, in diverse sessioni che vedono anche la presenza di Cristina Mascanzoni Kaiser, fondatrice di WineHo e Nicola Romanelli, fondatore e presidente di Travel Hashtag; Teg tra target e incoming con la presenza di Ruben Santopietro, founder Visit Italy, Doriana Maltese, consulente e auditor di turismo sostenibile per programmi come Travelife, Alfredo De Liguori, responsabile marketing PugliaPromozione e Paola Puzzovio, founder Teging & iTeg; Comunicare il turismo con Massimo Cicatiello, vice presidente di Fortune Italia, Silvia Famà, founder magazine Cucine d'Italia, Lamberto Funghi, fondatore di Giroviaggiando, rivolta a tutti coloro che accolgono i viaggiatori di turismo enogastronomico. E poi le masterclas,s come quella di Vivere di turismo, gestita da Giuseppe Murina, per formare gli imprenditori dell’extra alberghiero a gestire le risorse economiche per un’offerta rivolta al Teg. E ancora la sostenibilità, grande argomento di iTeg, l'impatto sui territori il futuro del turismo in una prospettiva ottimistica e non in un panel dedicato con Sabrina Cavallo per Aitr e altri esperti internazionali. Interamente pensata e ideata per iTeg è infine la Green Factor Challenge, organizzata da Concetta D'Emma, come prima rappresentante di green destinations per l'Italia: si tratta di un workshop in modalità sfida che vuole far scoprire uno storytelling più responsabile e inclusivo, che coinvolga anche le reti, con l’obiettivo principale di selezionare le eccellenze pugliesi da portare come storie di successo a livello internazionale alle prossime Top 100 stories awards. [post_title] => Inizia oggi a Lecce iTeg: l'evento sul turismo enogastronomico e l’hospitality [post_date] => 2024-06-19T10:39:56+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718793596000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469735 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Focus sul corporate per Ita Airways con la partecipazione, oggi e domani, al Business Travel Show Europe, la principale fiera britannica dedicata al bt in corso al centro espositivo ExCeL a Londra. La compagnia aerea italiana è presenta nell’Airline Pavilion allo stand AP6 con un'area brandizzata: qui il team commerciale accoglierà i clienti trade e corporate, le agenzie di viaggio, le aziende e gli attori chiave del settore del business travel.  Il Regno Unito è un mercato strategico per Ita, che offre collegamenti diretti verso gli aeroporti di London City e Gatwick. Durante la summer Ita ha inaugurato un nuovo volo diretto tra London City e Roma-Fiumicino, operata con Airbus A220-100 e con 12 frequenze settimanali, che consente ai viaggiatori di beneficiare della vicinanza di entrambi gli hub aeroportuali al centro delle città, migliorando così la connettività tra le due capitali. I passeggeri possono anche collegarsi all’ampio network del vettore via Roma Fiumicino, facilitando gli spostamenti verso località del Mediterraneo come Italia, Spagna e Grecia, nonché città come Rio de Janeiro, San Paolo e Buenos Aires. Oltre a questo nuovo collegamento, a inizio 2024 Ita Airways ha incrementato da tre a cinque i voli giornalieri sulla rotta London City - Milano Linate, anch'essi operati con Airbus A220-100. Questa crescita porta a 43 le frequenze settimanali tra l’Italia e London City nel picco della stagione estiva. La più recente new entry è il collegamento da Roma Fiumicino all'aeroporto di Gatwick, con 7 frequenze settimanali, che porta a 100 il totale dei voli settimanali tra Regno Unito e Italia. Tra i principali temi della partecipazione al Business Travel Show Europe, il raggiungimento dei 2 milioni di iscritti a Volare, che conta il 36% dei suoi frequent flyer residenti all'estero. Volare, lanciato nel marzo 2022, conta ora più di 30 partner commerciali nei settori dell'hôtellerie, della mobilità e della finanza e 10 compagnie aeree partner per accrual e redemption di punti. [post_title] => Ita Airways al Business Travel Show di Londra: 100 i voli settimanali fra Italia e Uk [post_date] => 2024-06-19T10:12:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718791956000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469641 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => TAP Air Portugal e l'Agenzia di Promozione Turistica dell'Alentejo insieme per celebrare il legame culturale e turistico tra Italia e Portogallo, con un focus speciale sulla regione dell'Alentejo. Alla serata che si è tenuta nella prestigiosa sede romana di villa Barberini, sono intervenuti l’ambasciatore del Portogallo in Italia, S.E. Bernardo Futscher Pereira, il direttore dell’Ente del Turismo del Portogallo - Delegazione Italia, Marcelo Rebanda, i rappresentanti dell’agenzia di Promozione Turistica dell’Alentejo e l'area manager di TAP Air Portugal, Davide Calicchia. Al centro della narrazione, la regione dell'Alentejo, descritta da Vitor Silva, presidente dell'Agenzia Regionale di Promozione Turistica dell'Alentejo, come 'il giardino segreto del Portogallo', ma anche 'la nuova Toscana' per la sua bellezza autentica. La destinazione è celebre per i suoi vini, la natura lussureggiante, le lunghe spiagge incontaminate, una cucina semplice ma profondamente radicata nella tradizione, i castelli medievali e le riserve naturali come l'estuario del Sado, dimora di una colonia permanente di delfini. Tap Air Portugal La serata è stata anche l’occasione per TAP di illustrare le novità della compagnia di bandiera del Paese che offre 102 voli settimanali dall’Italia con partenze dirette per Lisbona da Roma, Milano, Firenze, Venezia, Bologna e Napoli. Dotata della più ampia rete di collegamenti per raggiungere il Portogallo in maniera capillare, TAP è la compagnia aerea leader per i viaggi in Portogallo, incluse le isole di Madeira e le Azzorre, e il suo hub di Lisbona è anche una porta d’ingresso verso il Brasile, l’Africa - due mercati in cui si è affermata come il vettore di riferimento - il Venezuela, il Messico, il Canada e gli USA. Grazie al Portugal Stopover, inoltre, i passeggeri delle tratte intercontinentali che non hanno come destinazione finale Lisbona o Porto ma che si fermano in una di queste città, possono beneficiare, all'andata e al ritorno, di una sosta in Portogallo che può arrivare fino a dieci notti, senza alcun costo aggiuntivo nella tariffa. [post_title] => Natura, enogastronomia e tradizione: il portogallo presenta l’Alentejo [post_date] => 2024-06-18T15:09:17+00:00 [category] => Array ( [0] => estero [1] => senza-categoria ) [category_name] => Array ( [0] => Estero [1] => Senza categoria ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718723357000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469687 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => I viaggiatori italiani tornano sempre più numerosi in Malesia: da gennaio ad aprile 2024 gli arrivi sono saliti infatti a 17.482, pari ad una crescita del +10,4% rispetto ai primi quattro mesi del 2019 e +38,5% rispetto all'analogo periodo del 2023. La destinazione del Sud-est asiatico punta molto sulla valorizzazione dei siti Unesco (Isola di Langkawi, il primo geoparco Unesco nel Sud-est asiatico, con strepitosi paesaggi geologici, il parco nazionale Gunung Mulu, Sarawak - 295 km di grotte esplorate, la camera del Sarawak è la più grande grotta conosciuta in del mondo -, il parco Kinabalu nel Sabah è stato dichiarato geoparco Globale dell'Unesco e ha ricevuto lo status di 'Tripla Corona' con il Patrimonio dell'Umanità,  la Riserva della Biosfera di Crocker Range dell'Unesco, Melaka e George Town (Penang), il patrimonio archeologico della Valle di Lenggong , dove è stato trovato l'Uomo Perak, che si stima abbia 11.000 anni e si ritiene sia l'unico scheletro umano completo mai trovato in Malesia. Ma non solo: c’è anche un patrimonio culturale immateriale dell'umanità dell'Unesco che comprende la danza  Mak Yong, la musicalità del Dondang Sayang, l’arte marziale Silat, la forma poetica Pantun e il tessuto Songket , e ricordiamo anche che Kuching nel Sarawak è stata nominata "Città creativa della gastronomia" dall'Unesco.   [post_title] => Malesia: oltre 17.480 arrivi italiani nel primo quadrimestre 2024, +10,4% sul 2019 [post_date] => 2024-06-18T12:14:51+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718712891000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469678 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono oltre 80 i milioni di euro che il gruppo Barceló intende investire a Capo Verde, nell'acquisizione, nel riposizionamento e nello sviluppo di nuovi hotel. L'impegno segue l'inaugurazione, avvenuta lo scorso 15 maggio, della struttura di debutto della compagnia nel Paese: il 5 stelle Barceló Praia Cape Verde sulla spiaggia di Prainha a Praia, capitale dell'isola di Santiago. La struttura dispone di 80 camere, piscina a sfioro, aree solarium, palestra e diverse sale riunioni completamente attrezzate. L'offerta gastronomica include poi un ristorante a buffet, il Breeze Gastro bar a bordo piscina e il Lobby bar. Dopo l'apertura di questa struttura, il gruppo prevede quindi di aggiungere un secondo 5 stelle a Boa Vista, precedentemente noto come Marine Club Beach Resort Hotel, con 160 camere. Opererà sempre con il marchio Barceló Hotels & Resorts. Inoltre, è già stata pianificata la costruzione di un nuovo progetto alberghiero anche sull'isola di Sal, nella zona di Pontao, nel comune di Santa Maria: un all-adults ancora una volta a 5 stelle con 260 camere. "La destinazione è strategica per la nostra espansione grazie al suo grande potenziale turistico - spiega il direttore regionale Capo Verde e Madeira, Pilar Parejo -. Nei prossimi anni prevediamo perciò di continuare con i nostri investimenti, collaborando allo sviluppo economico e sociale dell'arcipelago". [post_title] => Barceló mette nel mirino Capo Verde: primo hotel aperto e oltre 80 mln d'investimenti in arrivo [post_date] => 2024-06-18T12:01:26+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718712086000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "azores airlines dal 5 giugno nuovo volo diretto milano malpensa ponta delgada" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":71,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2039,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469825","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' disponibile online l'edizione invernale del Grande Nord di Giver Viaggi e Crociere, con una programmazione che va da ottobre 2024 a tutto aprile 2025. Il catalogo, con le sue 76 pagine, sarà inoltre distribuito nelle agenzie di viaggio a partire dalla seconda metà di luglio. Cuore della proposta anche per il 2024 - 2025 sarà l'Aurora Express: il volo diretto Giver che collegherà lo scalo di Milano Malpensa con Tromsø in collaborazione con Neos, rivolto a chi desidera ammirare il fenomeno dell'aurora boreale. Il collegamento verrà operato ogni cinque giorni da dicembre 2024 a marzo 2025.\r\n\r\nL'operatore genovese abbinerà al volo sette proposte di viaggio con accompagnatore esclusivo in lingua italiana, divise tra soggiorni collegati a numerose attività invernali e veri e propri tour itineranti nell’inverno del Grande Nord. Tra questi, la novità dei soggiorni a Skibotn: un villaggio che sorge in uno degli angoli più incontaminati e suggestivi dell’Artico norvegese.\r\n\r\nMa l’edizione invernale del Grande Nord include molto altro, unendo ai programmi legati all’Aurora Express scelte alternative su Norvegia, Finlandia, Svezia e Islanda. Da segnalare, tra gli altri, la conferma dei soggiorni all'Haparanda Stadshotell, uno degli alberghi di inizio secolo più famosi della Scandinavia, situato nella parte orientale della Lapponia svedese, alla frontiera con la Finlandia. Come main Agent Italia di Hurtigruten, per l’inverno Giver propone inoltre navigazioni a bordo del leggendario postale norvegese, ottimo punto d’osservazione per ammirare l’aurora boreale con i 360 gradi di visuale sull’orizzonte e l’assenza assoluta in mare aperto di inquinamento luminoso, per il ponte dei Santi e il Capodanno.\r\n\r\nL'Islanda è quindi protagonista di un programma di cinque giorni con accompagnatore in lingua italiana, Fuoco, Ghiaccio e Aurora: un tour che include tutti gli highlight di un viaggio nella destinazione, con partenze programmate il 5, 12, 19 e 26 febbraio e il 5, 12, e 19 marzo. Oltre alla programmazione con volo speciale diretto esclusivo Giver da Milano Malpensa per Rovaniemi in occasione dei vari ponti festivi invernali, il to propone infine pure soluzioni individuali nella città di Babbo Natale dal 1° ottobre al 30 aprile.","post_title":"Disponibile online e in distribuzione a breve il nuovo catalogo inverno Grande Nord di Giver","post_date":"2024-06-20T11:06:53+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1718881613000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469813","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_469821\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Da sinistra, Marco De Angelis e Fabrizio Bona[/caption]\r\n\r\nL'estate targata Italo accelera, spaziando dall'intermodalità all'accento sul traffico corporate, dall'ennesimo miglioramento dei servizi al ruolo - sempre strategico - del trade.\r\n\r\nSono questi i temi messi in luce da Fabrizio Bona e Marco De Angelis, rispettivamente direttore commerciale e direttore vendite, in occasione del tradizionale appuntamento con il roadshow estivo che ha preso il via ieri a Milano «per poi spostarsi a Bologna, Roma e Napoli: quattro sessioni che ci consentono di incontrare 250 delle nostre Top Agency - spiega De Angelis -. Italo infatti continua a credere nel mondo agenziale, che rappresenta un tassello chiave della crescita di questi nostri 12 anni di vita. Continueremo a remunerare il lavoro di qualità, studiando ed offrendo al canale agency sempre nuove soluzioni». La policy commissioni sulle agenzie continua a essere orientata «sui clienti di valore come il cliente business, che comunque non ha ancora recuperato i livelli 2019, oppure quello che chiede flessibilità. Abbiamo riempimenti importanti proprio nell’alta fascia, nell’executive, e le agenzie sono determinanti in questo ambito».\r\n\r\nDa segnalare la performance positiva del traffico internazionale, «americani in primis, ma anche una piccola ripresa da Corea e Cina, mentre c'è ancora poco Giappone a causa della mancanza di alcuni voli. \r\n\r\nPrima caratteristica della summer 2024, l'aumento delle opzioni di collegamenti intermodali: «Si tratta di ottimizzare la mobilità. E Italo rappresenta ormai un gruppo multimodale - sottolinea Bona -. Dai treni ai bus, siamo in grado di soddisfare la domanda di trasporto in tutta Italia. La stagione estiva ci consente di attivare nuove connessioni treno più bus per portare i turisti in località quali Rodi Garganico, Vieste, Jesolo, Bibione e molte altre. Questo dopo che le prime destinazioni lanciate, come Sorrento e Pompei, sono andate benissimo». In questo solco si inserisce anche il recente accordo con Uber.\r\n\r\nL'orario estivo conta 118 viaggi al giorno, con 54 città collegate e 62 stazioni servite, che garantiscono maggior capillarità e frequenze: grazie all’acquisizione di Itabus, infatti, ai servizi ferroviari si aggiungono quelli su gomma e quelli intermodali, treno + gomma con un biglietto unico; senza tralasciare le interconnessioni con i regionali di Trenitalia. Per queste ultime, in particolare, la novità dell'anno «è la possibilità per i passeggeri di acquistare direttamente i due biglietti Italo e regionale Trenitalia nelle biglietterie automatiche presenti nelle stazioni, mentre finora era possibile solo dal sito e dunque da pc. Arriveremo così anche in 200 nuove stazioni dove l'Alta Velocità non era un'opzione, consentendo ai clienti una comparazione diretta di costi e tempi di percorrenza. Inoltre, per fine 2024, questo servizio sarà disponibile anche sui sistemi delle agenzie di viaggio».\r\n\r\nBusiness travel\r\n\r\n\r\nAttenzione sempre maggiore viene riservata al mondo business e corporate, per il quale la società con il supporto della agenzie ha studiato appositi piani di triangolazioni (soluzione che coinvolge in particolar modo le Pmi, sono circa 900 quelle già nel circuito Italo). «Il nuovo programma fedeltà Italo Più prevede in particolare per il mondo bt la possibilità per tutti i dipendenti delle aziende già iscritte la possibilità di beneficiare già dello status di cui gode l'azienda già tutti i vantaggi dell’azienda. Diventa inoltre più semplice e veloce accumulare punti e dunque ottenere viaggi premio».\r\n\r\nSul fronte servizi spicca il rinnovo delle lounge: «Roma è stata la prima ad essere rinnovata, lunedì prossimo (24 giugno, ndr) chiuderà quella di Milano per poi riaprire a fine luglio con nuovo look, più servizi e qualità. A seguire le altre, con una grande novità che sarà l'apertura di una nuova lounge a Bologna, hub importantissimo non solo per Italo ma per tutto il sistema trasporti».\r\n\r\nLa nuova concorrenza\r\n\r\nQuanto al futuro debutto di Sncf sui collegamenti AV in Italia, «ad oggi è ancora prematuro fare previsioni. Per certo il mercato dell'Alta Velocità in Italia oggi è gestito da due parti in maniera intelligente, con qualità e servizi molto elevati. Il cliente beneficia di una sana competizione che ha portato a prezzi più bassi e maggiori e livelli di servizio. In futuro vedremo».\r\n\r\n \r\n\r\n\r\n ","post_title":"Italo presenta il Summer Dream: focus su intermodalità, bt e Top Agency","post_date":"2024-06-20T11:06:48+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718881608000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469771","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Oltre 440 mq, due sale riunione, un vero e proprio angolo giardino e un'area caffetteria: sono i tratti distintivi della rinnovata FrecciaLounge di Trenitalia all'interno della Stazione Centrale di Milano.\r\n\r\nUn investimento che l'amministratore delegato e direttore generale della società, Luigi Corradi, definisce «relativo, in rapporto ai benefici di cui ora possono godere i passeggeri. Lo spazio è stato riadattato, anche spostando uffici del nostro personale in un'altra area della stazione, per garantire maggiore spazio ai clienti».\r\n\r\nSituata al piano binari della stazione, la lounge è riservata ai titolari di CartaFreccia Oro e Platino e a coloro che acquisteranno il singolo accesso viaggiando a bordo di Frecciarossa. «Dopo Roma, che è stato il primo passo di questa serie di rinnovi, abbiamo concluso questo intervento a Milano, realtà di chiara importanza non solo per noi ma per tutto il Paese. L'obiettivo non era solo renderla più bella ma offrire un servizio di alta qualità e comodità, sia a chi si ferma 10 minuti sia a chi per necessità resta più a lungo o deve lavorare».\r\n\r\nIl percorso di rinnovo proseguirà «a Napoli, verso fine 2024 e poi alle altre lounge della dorsale Alta Velocità»\r\n\r\nLa FrecciaLounge conta 90 sedute complessive, dislocate nelle varie aree, più 3 ulteriori panche storiche. Gli spazi sono stati realizzati con una configurazione flessibile, così da offrire una varietà di soluzioni modulabili sulla base delle esigenze dei clienti, nel rispetto dei più elevati standard di privacy. Il concept architettonico innesta elementi decorativi vegetali, pienamente sostenibili, a elementi monumentali. I servizi spaziano dalla ristorazione di qualità, differenziata in base alle fasce orarie di accesso, alla connettività wi-fi e all’accesso alle informazioni digitali sulla circolazione dei treni.\r\n\r\nUlteriore novità per Milano Centrale è il debutto dei nuovi FrecciaPoint - al piano binari, fuori dal FrecciaLounge - postazioni dove i viaggiatori potranno rivolgersi per la gestione di cambi biglietto, informazioni e richiesta di servizi. \r\n\r\n[gallery ids=\"469778,469780,469779,469782,469781,469783,469785,469787,469786\"]","post_title":"Trenitalia: taglio del nastro per la nuova FrecciaLounge di Milano Centrale","post_date":"2024-06-19T13:34:16+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718804056000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469747","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Francia, Portogallo, Spagna, Regno Unito, Irlanda, Danimarca, Norvegia, Finlandia e Islanda. Naar amplia le partenze garantite per i tour autunnali e invernali nel Nord Europa e presenta il prodotto Indulgence, in totale stile bespoke. “Dopo il successo della scorsa stagione, abbiamo ampliato l’offerta relativa al Nord Europa per le partenze di settembre e febbraio - spiega la product manager Europa, Valentina Bosco, appena rientrata dalla fiera Midnight Sun in Finlandia -. Abbiamo ancora disponibilità per ponti e festività ma il nostro intento, per poter offrire un’esperienza indimenticabile, è quello di dirottare le prenotazioni in altri momenti e località. La visita a Babbo Natale, per esempio, è quasi sempre inclusa ma con la specifica di evitare le attese. Durante i miei ultimi viaggi in Nord Europa ho inoltre raccolto materiale per proporre nuovi fornitori e nuove destinazioni per la stagione primavera – estate 2025, e mi sono concentrata ad ampliare la gamma di hotel ed esperienze che identifichiamo come Indulgence”.\r\n\r\nIndulgence, in inglese, rappresenta l’appagamento di un desiderio, il concedersi dei piaceri e lasciarsi coccolare. Ed è proprio con questo termine che Naar presenta al mercato una nuova linea di prodotto, che si caratterizza per l’elevata selezione di servizi d’eccellenza dedicati all’enogastronomia, all’arte, al territorio e al benessere che viziano anche i viaggiatori più esigenti. In questa linea rientrano boutique e design hotel a 5, 4 e 3 stelle di alta qualità, con un rapporto molto forte con il territorio in cui si inseriscono e che spesso fanno parte di associazioni come Relais & Chateaux, Small Luxury Hotels, Leading Hotel of the World.\r\n\r\n“La nostra Europa è la sintesi del lavoro fatto negli anni nelle altre destinazioni in programma, ed è il miglior punto di partenza per il prodotto Indulgence - aggiunge il chief operations officer and head of product, Corrado Locatelli -. L’obiettivo è enfatizzare i territori che proponiamo ai nostri clienti, attraverso la selezione di hotel ed esperienze particolari. Cogliamo le unicità e le caratteristiche naturali, culturali e gastronomiche di ogni regione e le trasmettiamo al viaggiatore attraverso i nostri itinerari bespoke prediligendo metodi di viaggio lenti e sostenibili.”","post_title":"Naar potenzia il Nord Europa e lancia la linea Indulgence","post_date":"2024-06-19T10:54:33+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1718794473000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469741","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Parte oggi iTeg: l'evento sul turismo enogastronomico e l’hospitality, che fino a domani apre le porte del circolo cittadino di Lecce a esperti, professionisti, operatori del settore, aziende e giornalisti. Tutto ruota intorno all’alta formazione del comparto e alla reciproca conoscenza degli operatori della rete. Panel, masterclass, iSkill, iTalk, laboratori esperienziali, b2e, b2c, convegni e la Green factor challenge special iTeg edition, il fitto programma di eventi all’interno della due giorni, con partecipazione gratuita previa registrazione sul sito, punta a fornire gli strumenti ai fini del miglioramento e dello sviluppo di un turismo specializzato di qualità.\r\n\r\nFondamentale in questo sarà l’apporto degli iTalk tra cui il Teg: come Ri-disegnare il turismo enogastronomico, moderato da Barbara Politi, in diverse sessioni che vedono anche la presenza di Cristina Mascanzoni Kaiser, fondatrice di WineHo e Nicola Romanelli, fondatore e presidente di Travel Hashtag; Teg tra target e incoming con la presenza di Ruben Santopietro, founder Visit Italy, Doriana Maltese, consulente e auditor di turismo sostenibile per programmi come Travelife, Alfredo De Liguori, responsabile marketing PugliaPromozione e Paola Puzzovio, founder Teging & iTeg; Comunicare il turismo con Massimo Cicatiello, vice presidente di Fortune Italia, Silvia Famà, founder magazine Cucine d'Italia, Lamberto Funghi, fondatore di Giroviaggiando, rivolta a tutti coloro che accolgono i viaggiatori di turismo enogastronomico. E poi le masterclas,s come quella di Vivere di turismo, gestita da Giuseppe Murina, per formare gli imprenditori dell’extra alberghiero a gestire le risorse economiche per un’offerta rivolta al Teg. E ancora la sostenibilità, grande argomento di iTeg, l'impatto sui territori il futuro del turismo in una prospettiva ottimistica e non in un panel dedicato con Sabrina Cavallo per Aitr e altri esperti internazionali.\r\n\r\nInteramente pensata e ideata per iTeg è infine la Green Factor Challenge, organizzata da Concetta D'Emma, come prima rappresentante di green destinations per l'Italia: si tratta di un workshop in modalità sfida che vuole far scoprire uno storytelling più responsabile e inclusivo, che coinvolga anche le reti, con l’obiettivo principale di selezionare le eccellenze pugliesi da portare come storie di successo a livello internazionale alle prossime Top 100 stories awards.","post_title":"Inizia oggi a Lecce iTeg: l'evento sul turismo enogastronomico e l’hospitality","post_date":"2024-06-19T10:39:56+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1718793596000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469735","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Focus sul corporate per Ita Airways con la partecipazione, oggi e domani, al Business Travel Show Europe, la principale fiera britannica dedicata al bt in corso al centro espositivo ExCeL a Londra.\r\nLa compagnia aerea italiana è presenta nell’Airline Pavilion allo stand AP6 con un'area brandizzata: qui il team commerciale accoglierà i clienti trade e corporate, le agenzie di viaggio, le aziende e gli attori chiave del settore del business travel. \r\nIl Regno Unito è un mercato strategico per Ita, che offre collegamenti diretti verso gli aeroporti di London City e Gatwick. Durante la summer Ita ha inaugurato un nuovo volo diretto tra London City e Roma-Fiumicino, operata con Airbus A220-100 e con 12 frequenze settimanali, che consente ai viaggiatori di beneficiare della vicinanza di entrambi gli hub aeroportuali al centro delle città, migliorando così la connettività tra le due capitali.\r\nI passeggeri possono anche collegarsi all’ampio network del vettore via Roma Fiumicino, facilitando gli spostamenti verso località del Mediterraneo come Italia, Spagna e Grecia, nonché città come Rio de Janeiro, San Paolo e Buenos Aires.\r\nOltre a questo nuovo collegamento, a inizio 2024 Ita Airways ha incrementato da tre a cinque i voli giornalieri sulla rotta London City - Milano Linate, anch'essi operati con Airbus A220-100. Questa crescita porta a 43 le frequenze settimanali tra l’Italia e London City nel picco della stagione estiva.\r\nLa più recente new entry è il collegamento da Roma Fiumicino all'aeroporto di Gatwick, con 7 frequenze settimanali, che porta a 100 il totale dei voli settimanali tra Regno Unito e Italia.\r\nTra i principali temi della partecipazione al Business Travel Show Europe, il raggiungimento dei 2 milioni di iscritti a Volare, che conta il 36% dei suoi frequent flyer residenti all'estero. Volare, lanciato nel marzo 2022, conta ora più di 30 partner commerciali nei settori dell'hôtellerie, della mobilità e della finanza e 10 compagnie aeree partner per accrual e redemption di punti.","post_title":"Ita Airways al Business Travel Show di Londra: 100 i voli settimanali fra Italia e Uk","post_date":"2024-06-19T10:12:36+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718791956000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469641","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"TAP Air Portugal e l'Agenzia di Promozione Turistica dell'Alentejo insieme per celebrare il legame culturale e turistico tra Italia e Portogallo, con un focus speciale sulla regione dell'Alentejo.\r\n\r\nAlla serata che si è tenuta nella prestigiosa sede romana di villa Barberini, sono intervenuti l’ambasciatore del Portogallo in Italia, S.E. Bernardo Futscher Pereira, il direttore dell’Ente del Turismo del Portogallo - Delegazione Italia, Marcelo Rebanda, i rappresentanti dell’agenzia di Promozione Turistica dell’Alentejo e l'area manager di TAP Air Portugal, Davide Calicchia.\r\n\r\nAl centro della narrazione, la regione dell'Alentejo, descritta da Vitor Silva, presidente dell'Agenzia Regionale di Promozione Turistica dell'Alentejo, come 'il giardino segreto del Portogallo', ma anche 'la nuova Toscana' per la sua bellezza autentica.\r\n\r\nLa destinazione è celebre per i suoi vini, la natura lussureggiante, le lunghe spiagge incontaminate, una cucina semplice ma profondamente radicata nella tradizione, i castelli medievali e le riserve naturali come l'estuario del Sado, dimora di una colonia permanente di delfini.\r\n\r\nTap Air Portugal\r\n\r\nLa serata è stata anche l’occasione per TAP di illustrare le novità della compagnia di bandiera del Paese che offre 102 voli settimanali dall’Italia con partenze dirette per Lisbona da Roma, Milano, Firenze, Venezia, Bologna e Napoli. Dotata della più ampia rete di collegamenti per raggiungere il Portogallo in maniera capillare, TAP è la compagnia aerea leader per i viaggi in Portogallo, incluse le isole di Madeira e le Azzorre, e il suo hub di Lisbona è anche una porta d’ingresso verso il Brasile, l’Africa - due mercati in cui si è affermata come il vettore di riferimento - il Venezuela, il Messico, il Canada e gli USA.\r\n\r\nGrazie al Portugal Stopover, inoltre, i passeggeri delle tratte intercontinentali che non hanno come destinazione finale Lisbona o Porto ma che si fermano in una di queste città, possono beneficiare, all'andata e al ritorno, di una sosta in Portogallo che può arrivare fino a dieci notti, senza alcun costo aggiuntivo nella tariffa.","post_title":"Natura, enogastronomia e tradizione: il portogallo presenta l’Alentejo","post_date":"2024-06-18T15:09:17+00:00","category":["estero","senza-categoria"],"category_name":["Estero","Senza categoria"],"post_tag":[]},"sort":[1718723357000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469687","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"I viaggiatori italiani tornano sempre più numerosi in Malesia: da gennaio ad aprile 2024 gli arrivi sono saliti infatti a 17.482, pari ad una crescita del +10,4% rispetto ai primi quattro mesi del 2019 e +38,5% rispetto all'analogo periodo del 2023.\r\nLa destinazione del Sud-est asiatico punta molto sulla valorizzazione dei siti Unesco (Isola di Langkawi, il primo geoparco Unesco nel Sud-est asiatico, con strepitosi paesaggi geologici, il parco nazionale Gunung Mulu, Sarawak - 295 km di grotte esplorate, la camera del Sarawak è la più grande grotta conosciuta in del mondo -, il parco Kinabalu nel Sabah è stato dichiarato geoparco Globale dell'Unesco e ha ricevuto lo status di 'Tripla Corona' con il Patrimonio dell'Umanità,  la Riserva della Biosfera di Crocker Range dell'Unesco, Melaka e George Town (Penang), il patrimonio archeologico della Valle di Lenggong , dove è stato trovato l'Uomo Perak, che si stima abbia 11.000 anni e si ritiene sia l'unico scheletro umano completo mai trovato in Malesia.\r\nMa non solo: c’è anche un patrimonio culturale immateriale dell'umanità dell'Unesco che comprende la danza  Mak Yong, la musicalità del Dondang Sayang, l’arte marziale Silat, la forma poetica Pantun e il tessuto Songket , e ricordiamo anche che Kuching nel Sarawak è stata nominata \"Città creativa della gastronomia\" dall'Unesco.\r\n\r\n ","post_title":"Malesia: oltre 17.480 arrivi italiani nel primo quadrimestre 2024, +10,4% sul 2019","post_date":"2024-06-18T12:14:51+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1718712891000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469678","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono oltre 80 i milioni di euro che il gruppo Barceló intende investire a Capo Verde, nell'acquisizione, nel riposizionamento e nello sviluppo di nuovi hotel. L'impegno segue l'inaugurazione, avvenuta lo scorso 15 maggio, della struttura di debutto della compagnia nel Paese: il 5 stelle Barceló Praia Cape Verde sulla spiaggia di Prainha a Praia, capitale dell'isola di Santiago. La struttura dispone di 80 camere, piscina a sfioro, aree solarium, palestra e diverse sale riunioni completamente attrezzate. L'offerta gastronomica include poi un ristorante a buffet, il Breeze Gastro bar a bordo piscina e il Lobby bar.\r\n\r\nDopo l'apertura di questa struttura, il gruppo prevede quindi di aggiungere un secondo 5 stelle a Boa Vista, precedentemente noto come Marine Club Beach Resort Hotel, con 160 camere. Opererà sempre con il marchio Barceló Hotels & Resorts. Inoltre, è già stata pianificata la costruzione di un nuovo progetto alberghiero anche sull'isola di Sal, nella zona di Pontao, nel comune di Santa Maria: un all-adults ancora una volta a 5 stelle con 260 camere. \"La destinazione è strategica per la nostra espansione grazie al suo grande potenziale turistico - spiega il direttore regionale Capo Verde e Madeira, Pilar Parejo -. Nei prossimi anni prevediamo perciò di continuare con i nostri investimenti, collaborando allo sviluppo economico e sociale dell'arcipelago\".","post_title":"Barceló mette nel mirino Capo Verde: primo hotel aperto e oltre 80 mln d'investimenti in arrivo","post_date":"2024-06-18T12:01:26+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718712086000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti