28 September 2022

Partnership Grimaldi Lines – Happy Age per il turismo silver

[ 0 ]

La Cruise Roma

Nuova partnership tra Grimaldi Lines e il tour operator Happy Age dedicato al silver tourism. Grazie alla neonata collaborazione, ai soggiorni sulle lunghe spiagge della Sardegna o nelle più famose località della costa Brava e della costa Dorada, si aggiungerà quindi l’esperienza della traversata a bordo delle eleganti e moderne navi della flotta Grimaldi, con il livello di servizio e di accoglienza richiesto dai viaggiatori over 55.

Per la Spagna si viaggia in particolare sulla linea Civitavecchia-Porto Torres-Barcellona e viceversa, mentre per chi è diretto in Sardegna non c’è che l’imbarazzo della scelta: sono infatti sette le tratte che collegano il continente all’isola dei nuraghi (Livorno-Olbia, Civitavecchia-Olbia, Civitavecchia-Porto Torres, Civitavecchia-Arbatax, Civitavecchia-Cagliari, Napoli-Cagliari e Palermo-Cagliari). A questi collegamenti marittimi si affiancheranno dal 14 giugno le tratte Savona-Porto Torres e Savona-Cagliari.

La vacanza inizia così già dal viaggio, grazie all’accoglienza degli equipaggi e all’alto livello del servizio offerto da cruise ferry e traghetti di ultima generazione, tra cui spiccano le due ammiraglie Cruise Roma e Cruise Barcelona e le gemelle Cruise Sardegna e Cruise Europa. Le cabine e le suite di queste navi sono particolarmente spaziose. Il ristorante panoramico offre pietanze della cucina mediterranea rivisitate dallo chef di bordo, mentre il self-service è a disposizione di chi preferisce un pasto più veloce e informale. La piscina con solarium e fast food permette di godere appieno del sole che splende sui ponti esterni della nave. L’area fitness accoglie chi è alla ricerca di una pausa di benessere e relax. Infine, per la sera, si può scegliere di giocare al casinò, ascoltare musica dal vivo al salone Smaila’s oppure fare le ore piccole, organizzando un torneo di carte nel bar centrale aperto h24.

La prima proposta di viaggio del progetto Silver Sun 2022 è la Vitality Week: una vera e propria travel experience in programma dal 30 maggio al 6 giugno prossimi in Sardegna, presso l’Is Serenas Badesi Village: il ricco programma di intrattenimento prevede balli, tornei e appuntamenti sportivi. Per raggiungere l’isola, si viaggerà con Grimaldi Lines sulla linea Civitavecchia-Porto Torres e viceversa.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431197 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Virgin Atlantic farà il suo ingresso ufficiale in SkyTeam all'inizio del 2023. Virgin sarà la prima e unica compagnia aerea britannica membro dell'alleanza, di cui ne potenzierà il network transatlantico e i servizi da e per gli aeroporti di Londra Heathrow e Manchester. I soci del Virgin Atlantic Flying Club godranno di vantaggi significativi fin dal primo giorno, con un'estensione globale dell'offerta di fidelizzazione. I titolari della Carta Virgin Atlantic Silver saranno riconosciuti come Membri Elite di SkyTeam, mentre i membri della Carta Gold diventeranno Elite Plus.  Virgin Atlantic è già membro fondatore di una joint venture con i membri di SkyTeam Delta Air Lines e Air France-Klm: i quattro partner sono collocati insieme al Terminal 3 di Londra Heathrow, da cui operano anche gli attuali membri di SkyTeam, Aeromexico e China Eastern. "La nostra adesione a SkyTeam ci permetterà di migliorare le relazioni consolidate con i nostri partner Delta ed Air France-Klm, oltre ad aprire opportunità di collaborazione con nuove compagnie aeree", ha dichiarato il ceo di Virgin Atlantic, Shai Weiss. Virgin Atlantic ha già accordi di codeshare con Aeromexico e Middle East Airlines. E c'è la possibilità che si realizzino altri codeshare con altri membri dell'alleanza. Sono già in vigore accordi con tutti i membri di SkyTeam per semplificare l'esperienza di viaggio dei passeggeri, con un unico biglietto. [post_title] => Virgin Atlantic entrerà in SkyTeam nel 2023, primo e unico vettore britannico [post_date] => 2022-09-27T12:40:14+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664282414000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431087 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways ha aperto la data room alla cordata Certares: il fondo statunitense e Delta Air Lines sono stati autorizzati ad accedere ai dati più sensibili della compagnia, come anticipato da Il Corriere della Sera, che cita fonti ministeriali. Air France-Klm, per ora, non sarebbe stato approvato "per questioni documentali relative all’accordo di non divulgazione dei numeri". La mossa di Ita arriva su richiesta di Equita, advisor del ministero dell'Economia e delle finanze (Mef), azionista unico dell'aviolinea. L'apertura della data room, a un mese circa di distanza dalla decisione del Tesoro a favore di Certares (a scapito della cordata Msc-Lufthansa) dovrebbe consentire alla cordata vincitrice di perfezionare i dettagli dell'offerta di acquisizione del 50% del vettore. È ipotizzabile che il 28 settembre, giorno dell’"expert session" tra Certares e Ita (con delegati di Delta e Air France - Klm), il fondo Usa chieda la proroga della trattativa: decisione che, nel caso, spetterebbe al nuovo governo.  [post_title] => Ita Airways: aperta la data room al fondo Certares (e Delta Air Lines) [post_date] => 2022-09-26T11:49:21+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664192961000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431082 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_431083" align="alignleft" width="300"] Roberto Catanzaro[/caption] Nexi e Global Blue hanno stretto una partnership strategica finalizzata all'integrazione delle soluzioni di pagamento di Nexi con le piattaforme PMS (Property Management System) e i Point of Sale di Oracle. L’accordo consolida in modo significativo la collaborazione di lungo termine tra i due player e segue quello relativo al servizio DCC (Dynamic Currency Conversion) che - grazie allo status di Global Blue di Payment System Integrator Gold-level certificato Oracle® - consente agli esercenti dei 25 Paesi in cui opera Nexi di accettare pagamenti attraverso la suite di prodotti Oracle®. «La partnership strategica con Global Blue rafforza ulteriormente le nostre capacità di offrire a commercianti e aziende la migliore combinazione di scala europea e vicinanza al cliente - afferma Roberto Catanzaro, group chief strategy & transformation officer di Nexi - Estenderemo le nostre soluzioni di accettazione omnicanale e continueremo a fornire proposte che consentano nuove esperienze utente per i consumatori e nuove opportunità di business per i commercianti, con un focus specifico sui verticali dell'hotellerie, dell'ospitalità e del retail». Grazie alla semplificazione dei processi operativi e alla riduzione del carico di lavoro del personale addetto a Front Desk e Back Office, questa integrazione offre vantaggi significativi ai retailers che utilizzano le piattaforme Oracle OPERA Cloud Property Management, Simphony Point of Sale and Oracle Retail XStore Point-of-Service. I merchant, infatti, possono beneficiare di un’esperienza omnicanale davvero fluida, traendo un vantaggio concreto dal connubio tra la scala europea e la profonda competenza a livello locale di Nexi, mentre per i consumatori l'esperienza di acquisto diventa più semplice, più veloce e più sicura, nel rispetto dei più elevati standard di sicurezza e della Tokenizzazione end-to-end per l'archiviazione sicura dei dati delle carte.   «Attraverso questa collaborazione, Global Blue si conferma partner leader nel settore tecnologico e dei pagamenti e consente a chi opera nell’ambito dell’hospitality, della ristorazione e del commercio al dettaglio di disporre di uno strumento gestionale integrato e omnicanale per un’esperienza di acquisto ancora più fluida” - ha detto Damian Cecchi, svp added value payment solutions – “In qualità di fornitore di questa soluzione innovativa, possiamo e intendiamo continuare ad essere il punto di riferimento di tutti i nostri acquirer e partner che vedono le nostre competenze come necessarie per poter migliorare le proprie performance sul mercato». [post_title] => Nexi e Global Blue: partnership strategica per integrare le soluzioni [post_date] => 2022-09-26T11:11:49+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664190709000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431071 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovi investimenti, progetti e aperture, nonché il restyling di alcune delle strutture esistenti. Saranno questi i temi della partecipazione di Sandals Resorts International al prossimo Ttg di Rimini dal 12 al 14 ottobre (pad C3, stand 012). “Ci fa molto piacere rinnovare la nostra presenza a Rimini, uno dei momenti b2b più importanti per il settore – conferma Christian Casagrande, sales manager Southern Europe di Sri –. E per noi un’opportunità d’incontro e confronto irrinunciabile con gli addetti ai lavori, nonché occasione preziosa per promuovere il nostro brand”. Continuano, inoltre, i festeggiamenti per i 40 anni di attività nell’ambito dell’ospitalità del brand. “La regione caraibica sta facendo registrare numeri davvero inaspettati, a ritmi più elevati addirittura rispetto al periodo pre-pandemico – continua Casagrande –. Con grande soddisfazione possiamo perciò annunciare che il 2022 sarà per noi un anno record di vendite globali e il 2023 sta già facendo registrare un buon numero di prenotazioni”. Tra i principali progetti di Sri nell’area caraibica, segnaliamo l’aumento del numero di camere, sia attraverso l’apertura di nuovissimi resort come il Sandals Royal Curaçao, inaugurato lo scorso 1° giugno, primo resort del brand nei Caraibi olandesi, e il Sandals Dunn’s River in Giamaica (apertura prevista per il 24 maggio 2023), sia investendo nelle proprietà esistenti come per il Sandals Royal Bahamian riaperto a gennaio 2022 dopo un restyling completo. Sono inoltre previsti altri due resort in Giamaica (un Sandals Resorts e un Beaches Resorts) ed è stata presentata di recente la campagna di investimento prevista per febbraio 2023 sull’isola di St. Lucia, dove Sri già possiede tre resort all-inclusive di lusso (Sandals Regency La Toc, Sandals Grande St. Lucian e Sandals Halcyon Beach). Non da ultimo, nel 2023 la società presenterà un nuovo resort con il brand Beaches Resorts a St. Vincent. Struttura che va ad aggiungersi ai tre resort già esistenti con questo brand dedicato alle famiglie in Giamaica e alle Turks&Caicos. Per il 2023, Sandals Resorts ha inoltre in programma numerose attività di marketing e partnership con tour operator italiani e altri protagonisti del settore per la promozione del proprio prodotto: “Vorrei ringraziare i nostri partner per il loro impeccabile supporto durante il picco della pandemia. Sono felice di confermare che stiamo collaborando nuovamente con i principali tour operator italiani che programmano i Caraibi e che le nostre partnership sono le stesse del 2019”, conclude Casagrande. Nuove sessioni di formazione, partecipazioni a eventi, attività di co-marketing e supporto ai partner sono tra i principali focus per il 2023 per promuovere il brand alle agenzie di viaggio e aiutarli ad aumentare la vendita dei Sandals Resorts e dei Beaches Resorts.   [post_title] => Casagrande, Sandals: il 2022 anno record per le vendite globali [post_date] => 2022-09-26T10:56:06+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664189766000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430989 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => VisitMalta accende i riflettori sul segmento diving, che rappresenta oggi il 5% circa del traffico turistico verso l'arcipelago maltese. Ecco allora la recente pubblicazione di un piano strategico dal titolo 'Developing a Sustainable Diving Industry in the Maltese Islands - A strategy for the future 2022' che se da un lato formalizza alcune tendenze già in atto da anni e in linea con i principi della sostenibilità, dall’altro punta al futuro del diving, quale nicchia del mercato turistico maltese destinato a crescere costantemente.   Anche se il piano strategico concentra l’attenzione soprattutto sul recreational diving, quindi su chi pratica immersioni in vacanza, è da sottolineare come a Malta siano in forte crescita le immersioni tecniche, che attirano subacquei esperti con interesse specifico per le immersioni in profondità. Le acque maltesi vantano infatti il più grande numero di relitti sottomarini del mar Mediterraneo Guardando più nello specifico del mercato italiano, tra le operazioni promozionali relative al diving, VisitMalta ha organizzato nella giornata di ieri un webinar in partnership con la Federazione Italiana Attività Subacquee. Il webinar è stato anche occasione per anticipare la sponsorizzazione di VisitMalta all’evento che celebrerà il 50ennale della Fias (Federazione italiana attività subacquee). I festeggiamenti si terranno il 1° ottobre nella sede dell’Acquario di Genova dove verrà organizzato un evento commemorativo e conviviale con premiazioni, interventi e spettacoli e che include una cena di gala nell’incantevole sala dei delfini. Ester Tamasi, direttore VisitMalta Italia sarà presente ai festeggiamenti, accompagnata dai rappresentanti di Watercolours Dive Center quale partner scelto tra i numerosi centri diving presenti a Malta e Gozo. [post_title] => VisitMalta sostiene e promuove lo sviluppo del segmento diving [post_date] => 2022-09-23T09:34:45+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663925685000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430957 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Volotea in accelerata nei primi otto mesi del 2022: tra gennaio e agosto la compagnia ha trasportato a livello globale 6,5 milioni di passeggeri con un load factor del 90%. Il vettore ha operato circa 44.000 voli, pari ad un’offerta di 7,2 milioni di posti in vendita (+82% rispetto al 2021 e +31% rispetto al 2019).  Bilancio positivo anche per l'Italia: nei mesi estivi (giu-ago), la capacità del vettore è aumentata del 19% rispetto all’estate 2021, con un’offerta di circa 2 milioni di posti in vendita. In crescita (+18,6%) anche il numero di voli operati che sono passati dai 9.800 della scorsa estate agli oltre 11.350 di quest'anno. Volotea ha trasportato in Italia più di 1.800.000 passeggeri, +23% rispetto allo scorso periodo estivo. Durante l'estate la compagnia ha intensificato i collegamenti domestici, rafforzando i voli tra le isole e la terraferma: in particolare, i posti sui voli domestici in Italia sono stati il 63% mentre quelli verso le isole l’86%. “La scelta di investire nel potenziamento dei collegamenti Volotea per offrire una copertura ancora più capillare e con voli ancora più frequenti verso alcune delle più belle località turistiche, in Italia e all’estero, è stata sicuramente vincente - ha affermato Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea -. I segnali di ripresa di inizio estate si sono ampiamente confermati, consentendoci di ritornare ai volumi pre-pandemia in termini di numeri di passeggeri trasportati dal nostro network. Un risultato che si traduce in un forte stimolo per la compagnia, già al lavoro per definire le nuove strategie e programmare nuove proposte pensate per garantire ai passeggeri il miglior servizio possibile, in linea con le loro reali e rinnovate esigenze”. [post_title] => Volotea: 6,5 milioni di passeggeri trasportati tra gennaio e agosto 2022, load factor al 90% [post_date] => 2022-09-22T12:30:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663849840000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430935 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A pochi mesi dall'acquisizione di Robintur da parte di Gattinoni, lo storico network con sede a Bologna perde qualche pezzo della propria rete agenziale. Da anni proficuamente impegnato in Via Con Noi, Robintur, oggi appunto controllata al 100% dal gruppo Gattinoni, ha infatti dismesso ogni partecipazione dal network meridionale, cedendo il pacchetto di maggioranza ad Alma Re, la società facente riferimento ai soci fondatori della società campana. "Il turismo è la nostra vita e il nostro futuro: favorire una direzione localizzata sul territorio vicina al cuore delle attività del network è l’unico modo per assicurare una concreta prospettiva di crescita alle agenzie", spiega l'amministratore delegato di Via Con Noi, Giuseppe Ambrosino. "Il cambiamento della proprietà di Robintur Travel Group ha determinato una differenziazione nelle strategie e nelle sinergie che erano alla base della collaborazione - prosegue la nota ufficiale del network campano -. Il nuovo board di Via Con Noi, e in particolare i promotori storici della iniziativa, Ambrosino, Marzano e Cinque, ringraziano Robintur Travel Group e tutto il suo staff per l’efficace e leale collaborazione assicurata in questi 16 anni, riaffermando con rinnovata energia il pensiero strategico di fare rete, coltivare integrazione e consolidare condivisione, attraverso un network sempre più esteso e performante". Ipotesi di nuove partnership In tal senso Ambrosino conferma che «potranno essere valutate nuove partnership con primari operatori del settore, in grado di assicurare continuità di pensiero e azione rispetto alla nostre strategie di sviluppo, accogliendo ogni istanza proveniente dalle agenzie aderenti e/o affiliate, alle quali sarà assicurata la continuità di servizio e i consueti standard di qualità». La notizia è stata successivamente confermata anche dal gruppo Gattinoni, che in una sua nota ufficiale tiene a far sapere come "l’acquisizione di Robintur Travel Group da parte del gruppo Gattinoni, conclusa nel giugno scorso, non prevede a oggi, nessun’altra variazione in merito alle società coinvolte nell’operazione".   [post_title] => Il network Via con Noi esce da Robintur e passa ai soci campani di Alma Re [post_date] => 2022-09-22T11:31:07+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663846267000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430852 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air France spalanca le porte all'inverno 2022-2023 con un network di 171 destinazioni, di cui 86 a lungo raggio e 85 a corto e medio raggio. L'intera flotta della compagnia sarà in funzione e i livelli di capacità sfioreranno quelli dell'inverno 2019. La fine dell'anno vedrà inoltre il lancio delle nuove cabine di Air France per il lungo raggio. In linea con la strategia di posizionamento up-level del vettore, verrà installata una nuova poltrona Business che si trasforma in un vero e proprio letto lungo quasi 2 metri su 12 Boeing 777-300 ER. Una nuova porta scorrevole permette di privatizzare completamente l'area del sedile. Il primo volo avrà luogo nelle prossime settimane a New York Jfk. Tra le principali novità sulla rete lungo raggio, spicca un ulteriore rafforzamento delle connessioni verso gli Stati Uniti: Air France lancerà un volo giornaliero non-stop tra Parigi-Charles de Gaulle e New York-Newark il 12 dicembre 2022. Il collegamento, operato con Boeing 777-200 ER, segna il ritorno del vettore a Newark, storica destinazione della compagnia aerea servita direttamente fino al 2012. Si aggiungerà al servizio "Shuttle" disponibile tra Parigi Cdg e New York Jfk con 6 voli giornalieri operati da Air France e dal partner Skyteam, Delta Air Lines. Infine, la rotta estiva Parigi Charles de Gaulle - Dallas sarà estesa per la stagione invernale con 3 voli settimanali operati da 777-200 ER. Intanto, nell'ambito della graduale riapertura delle frontiere giapponesi, Air France ha ripreso i voli tra Parigi-Charles de Gaulle e Tokyo-Haneda con 5 voli settimanali operati con Boeing 787-9. Quest'inverno, la compagnia volerà da Parigi verso entrambi gli aeroporti di Tokyo, con un massimo di 5 voli settimanali verso Tokyo-Narita da Parigi Cgd. Sul corto e medio raggio, debuttano 4 nuove rotte stagionali da Parigi Charles de Gaulle verso Austria, Norvegia e Finlandia: Kittilä (Finlandia) e Tromsø (Norvegia) saranno entrambe servite una volta alla settimana rispettivamente da A320 e Airbus A319. Innsbruck e Salisburgo, con rispettivamente 2 e 1 volo settimanale operato con Embraer 190, saranno attive dal 10 dicembre. Dal 30 ottobre 2022, decollerà la Parigi-Orly e Casablanca, con un volo giornaliero operato con Airbus A320. Nella stessa data, la rotta Nizza-Londra Heathrow (Regno Unito), finora operata solo durante il picco estivo, diventerà un servizio annuale, con un volo giornaliero operato da Airbus A320. Lanciata nel 2021, la rotta stagionale Parigi-Charles de Gaulle-Rovaniemi (Finlandia) riprenderà quest'anno a partire dal 27 novembre con un volo giornaliero operato da Airbus A320 durante il periodo natalizio.   [post_title] => Air France investe sull'inverno con capacità che sfiora i livelli 2019. Nuovo focus sugli Stati Uniti [post_date] => 2022-09-21T11:14:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663758898000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430834 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Parte bene il nuovo Radisson Blu Ghr Rome, che nel suo primo semestre di vita (è stato inaugurato in soft opening a dicembre 2021), ha registrato un trend di prenotazioni elevato, mentre segnali molto positivi giungono anche sull’autunno e inverno. Nata dalla dalla fusione di due storici hotel ai Parioli (il Regent e il Grand Hotel Ritz), la struttura capitolina,  dopo una partenza calmierata dalla situazione pandemica, ha preso slancio in primavera con un boom di prenotazioni e settimane in sold out che si è protratto fino a luglio. Una leggera flessione ha contraddistinto l’agosto, in linea con la tendenza fisiologica della destinazione, mentre già per settembre e per tutto l’autunno il Radisson Blu Ghr Rome evidenzia un elevato tasso di riempimento. La provenienza della clientela è suddivisa pressoché in parti uguali tra Italia e estero. Tra i mercati internazionali si è rilevata una presenza di ospiti provenienti soprattutto da Nord Europa, Israele, India e Medio Oriente. Dall’estate sono poi ripartiti i flussi dagli Usa e per l’autunno si evidenziano segnali positivi dai mercati sudamericani e da alcune realtà asiatiche. “I successi ottenuti in questa prima fase di apertura dell’hotel sono incoraggianti e ci spronano a lavorare quotidianamente per mettere a punto al meglio il nostro prodotto e servizio offerto - spiega il director of sales and marketing dell'hotel, Gian Maria Vecchiarelli -. A breve inaugureremo il nostro ristorante panoramico sul rooftop e a inizio del prossimo anno apriremo un bistrò con giardino d’inverno e con affaccio sulla strada, che vuole essere per noi un ponte d’accesso al contesto che ci ospita. Per mantenere il trend di crescita positivo, promuoviamo intense attività commerciali, partnership con aziende ed eventi del territorio, aderiamo alle campagne promosse dal gruppo Radisson e, contemporaneamente, abbiamo stretto accordi con importanti network e tour operator italiani ed esteri. Abbiamo, inoltre, in programma la partecipazione a fiere dedicate all’ospitalità e al turismo e a workshop dedicati a particolari settori di mercato di nostro interesse”. [post_title] => Parte bene il nuovo Radisson Blu Ghr Rome. Importante il rapporto con il turismo organizzato [post_date] => 2022-09-21T10:43:15+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663756995000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "partnership grimaldi lines happy age per il turismo silver" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":54,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":778,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431197","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Virgin Atlantic farà il suo ingresso ufficiale in SkyTeam all'inizio del 2023. Virgin sarà la prima e unica compagnia aerea britannica membro dell'alleanza, di cui ne potenzierà il network transatlantico e i servizi da e per gli aeroporti di Londra Heathrow e Manchester.\r\n\r\nI soci del Virgin Atlantic Flying Club godranno di vantaggi significativi fin dal primo giorno, con un'estensione globale dell'offerta di fidelizzazione. I titolari della Carta Virgin Atlantic Silver saranno riconosciuti come Membri Elite di SkyTeam, mentre i membri della Carta Gold diventeranno Elite Plus. \r\n\r\nVirgin Atlantic è già membro fondatore di una joint venture con i membri di SkyTeam Delta Air Lines e Air France-Klm: i quattro partner sono collocati insieme al Terminal 3 di Londra Heathrow, da cui operano anche gli attuali membri di SkyTeam, Aeromexico e China Eastern.\r\n\r\n\"La nostra adesione a SkyTeam ci permetterà di migliorare le relazioni consolidate con i nostri partner Delta ed Air France-Klm, oltre ad aprire opportunità di collaborazione con nuove compagnie aeree\", ha dichiarato il ceo di Virgin Atlantic, Shai Weiss.\r\n\r\nVirgin Atlantic ha già accordi di codeshare con Aeromexico e Middle East Airlines. E c'è la possibilità che si realizzino altri codeshare con altri membri dell'alleanza. Sono già in vigore accordi con tutti i membri di SkyTeam per semplificare l'esperienza di viaggio dei passeggeri, con un unico biglietto.","post_title":"Virgin Atlantic entrerà in SkyTeam nel 2023, primo e unico vettore britannico","post_date":"2022-09-27T12:40:14+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664282414000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431087","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways ha aperto la data room alla cordata Certares: il fondo statunitense e Delta Air Lines sono stati autorizzati ad accedere ai dati più sensibili della compagnia, come anticipato da Il Corriere della Sera, che cita fonti ministeriali. Air France-Klm, per ora, non sarebbe stato approvato \"per questioni documentali relative all’accordo di non divulgazione dei numeri\".\r\n\r\nLa mossa di Ita arriva su richiesta di Equita, advisor del ministero dell'Economia e delle finanze (Mef), azionista unico dell'aviolinea. L'apertura della data room, a un mese circa di distanza dalla decisione del Tesoro a favore di Certares (a scapito della cordata Msc-Lufthansa) dovrebbe consentire alla cordata vincitrice di perfezionare i dettagli dell'offerta di acquisizione del 50% del vettore.\r\n\r\nÈ ipotizzabile che il 28 settembre, giorno dell’\"expert session\" tra Certares e Ita (con delegati di Delta e Air France - Klm), il fondo Usa chieda la proroga della trattativa: decisione che, nel caso, spetterebbe al nuovo governo. ","post_title":"Ita Airways: aperta la data room al fondo Certares (e Delta Air Lines)","post_date":"2022-09-26T11:49:21+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1664192961000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431082","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_431083\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Roberto Catanzaro[/caption]\r\n\r\nNexi e Global Blue hanno stretto una partnership strategica finalizzata all'integrazione delle soluzioni di pagamento di Nexi con le piattaforme PMS (Property Management System) e i Point of Sale di Oracle. L’accordo consolida in modo significativo la collaborazione di lungo termine tra i due player e segue quello relativo al servizio DCC (Dynamic Currency Conversion) che - grazie allo status di Global Blue di Payment System Integrator Gold-level certificato Oracle® - consente agli esercenti dei 25 Paesi in cui opera Nexi di accettare pagamenti attraverso la suite di prodotti Oracle®.\r\n\r\n«La partnership strategica con Global Blue rafforza ulteriormente le nostre capacità di offrire a commercianti e aziende la migliore combinazione di scala europea e vicinanza al cliente - afferma Roberto Catanzaro, group chief strategy & transformation officer di Nexi - Estenderemo le nostre soluzioni di accettazione omnicanale e continueremo a fornire proposte che consentano nuove esperienze utente per i consumatori e nuove opportunità di business per i commercianti, con un focus specifico sui verticali dell'hotellerie, dell'ospitalità e del retail».\r\n\r\nGrazie alla semplificazione dei processi operativi e alla riduzione del carico di lavoro del personale addetto a Front Desk e Back Office, questa integrazione offre vantaggi significativi ai retailers che utilizzano le piattaforme Oracle OPERA Cloud Property Management, Simphony Point of Sale and Oracle Retail XStore Point-of-Service.\r\n\r\nI merchant, infatti, possono beneficiare di un’esperienza omnicanale davvero fluida, traendo un vantaggio concreto dal connubio tra la scala europea e la profonda competenza a livello locale di Nexi, mentre per i consumatori l'esperienza di acquisto diventa più semplice, più veloce e più sicura, nel rispetto dei più elevati standard di sicurezza e della Tokenizzazione end-to-end per l'archiviazione sicura dei dati delle carte.  \r\n\r\n«Attraverso questa collaborazione, Global Blue si conferma partner leader nel settore tecnologico e dei pagamenti e consente a chi opera nell’ambito dell’hospitality, della ristorazione e del commercio al dettaglio di disporre di uno strumento gestionale integrato e omnicanale per un’esperienza di acquisto ancora più fluida” - ha detto Damian Cecchi, svp added value payment solutions – “In qualità di fornitore di questa soluzione innovativa, possiamo e intendiamo continuare ad essere il punto di riferimento di tutti i nostri acquirer e partner che vedono le nostre competenze come necessarie per poter migliorare le proprie performance sul mercato».","post_title":"Nexi e Global Blue: partnership strategica per integrare le soluzioni","post_date":"2022-09-26T11:11:49+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1664190709000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431071","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovi investimenti, progetti e aperture, nonché il restyling di alcune delle strutture esistenti. Saranno questi i temi della partecipazione di Sandals Resorts International al prossimo Ttg di Rimini dal 12 al 14 ottobre (pad C3, stand 012). “Ci fa molto piacere rinnovare la nostra presenza a Rimini, uno dei momenti b2b più importanti per il settore – conferma Christian Casagrande, sales manager Southern Europe di Sri –. E per noi un’opportunità d’incontro e confronto irrinunciabile con gli addetti ai lavori, nonché occasione preziosa per promuovere il nostro brand”.\r\n\r\nContinuano, inoltre, i festeggiamenti per i 40 anni di attività nell’ambito dell’ospitalità del brand. “La regione caraibica sta facendo registrare numeri davvero inaspettati, a ritmi più elevati addirittura rispetto al periodo pre-pandemico – continua Casagrande –. Con grande soddisfazione possiamo perciò annunciare che il 2022 sarà per noi un anno record di vendite globali e il 2023 sta già facendo registrare un buon numero di prenotazioni”.\r\n\r\nTra i principali progetti di Sri nell’area caraibica, segnaliamo l’aumento del numero di camere, sia attraverso l’apertura di nuovissimi resort come il Sandals Royal Curaçao, inaugurato lo scorso 1° giugno, primo resort del brand nei Caraibi olandesi, e il Sandals Dunn’s River in Giamaica (apertura prevista per il 24 maggio 2023), sia investendo nelle proprietà esistenti come per il Sandals Royal Bahamian riaperto a gennaio 2022 dopo un restyling completo. Sono inoltre previsti altri due resort in Giamaica (un Sandals Resorts e un Beaches Resorts) ed è stata presentata di recente la campagna di investimento prevista per febbraio 2023 sull’isola di St. Lucia, dove Sri già possiede tre resort all-inclusive di lusso (Sandals Regency La Toc, Sandals Grande St. Lucian e Sandals Halcyon Beach). Non da ultimo, nel 2023 la società presenterà un nuovo resort con il brand Beaches Resorts a St. Vincent. Struttura che va ad aggiungersi ai tre resort già esistenti con questo brand dedicato alle famiglie in Giamaica e alle Turks&Caicos.\r\n\r\nPer il 2023, Sandals Resorts ha inoltre in programma numerose attività di marketing e partnership con tour operator italiani e altri protagonisti del settore per la promozione del proprio prodotto: “Vorrei ringraziare i nostri partner per il loro impeccabile supporto durante il picco della pandemia. Sono felice di confermare che stiamo collaborando nuovamente con i principali tour operator italiani che programmano i Caraibi e che le nostre partnership sono le stesse del 2019”, conclude Casagrande. Nuove sessioni di formazione, partecipazioni a eventi, attività di co-marketing e supporto ai partner sono tra i principali focus per il 2023 per promuovere il brand alle agenzie di viaggio e aiutarli ad aumentare la vendita dei Sandals Resorts e dei Beaches Resorts.\r\n\r\n ","post_title":"Casagrande, Sandals: il 2022 anno record per le vendite globali","post_date":"2022-09-26T10:56:06+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664189766000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430989","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"VisitMalta accende i riflettori sul segmento diving, che rappresenta oggi il 5% circa del traffico turistico verso l'arcipelago maltese. Ecco allora la recente pubblicazione di un piano strategico dal titolo 'Developing a Sustainable Diving Industry in the Maltese Islands - A strategy for the future 2022' che se da un lato formalizza alcune tendenze già in atto da anni e in linea con i principi della sostenibilità, dall’altro punta al futuro del diving, quale nicchia del mercato turistico maltese destinato a crescere costantemente.  \r\nAnche se il piano strategico concentra l’attenzione soprattutto sul recreational diving, quindi su chi pratica immersioni in vacanza, è da sottolineare come a Malta siano in forte crescita le immersioni tecniche, che attirano subacquei esperti con interesse specifico per le immersioni in profondità. Le acque maltesi vantano infatti il più grande numero di relitti sottomarini del mar Mediterraneo\r\nGuardando più nello specifico del mercato italiano, tra le operazioni promozionali relative al diving, VisitMalta ha organizzato nella giornata di ieri un webinar in partnership con la Federazione Italiana Attività Subacquee. Il webinar è stato anche occasione per anticipare la sponsorizzazione di VisitMalta all’evento che celebrerà il 50ennale della Fias (Federazione italiana attività subacquee). I festeggiamenti si terranno il 1° ottobre nella sede dell’Acquario di Genova dove verrà organizzato un evento commemorativo e conviviale con premiazioni, interventi e spettacoli e che include una cena di gala nell’incantevole sala dei delfini. Ester Tamasi, direttore VisitMalta Italia sarà presente ai festeggiamenti, accompagnata dai rappresentanti di Watercolours Dive Center quale partner scelto tra i numerosi centri diving presenti a Malta e Gozo.","post_title":"VisitMalta sostiene e promuove lo sviluppo del segmento diving","post_date":"2022-09-23T09:34:45+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1663925685000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430957","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Volotea in accelerata nei primi otto mesi del 2022: tra gennaio e agosto la compagnia ha trasportato a livello globale 6,5 milioni di passeggeri con un load factor del 90%. Il vettore ha operato circa 44.000 voli, pari ad un’offerta di 7,2 milioni di posti in vendita (+82% rispetto al 2021 e +31% rispetto al 2019). \r\n\r\nBilancio positivo anche per l'Italia: nei mesi estivi (giu-ago), la capacità del vettore è aumentata del 19% rispetto all’estate 2021, con un’offerta di circa 2 milioni di posti in vendita. In crescita (+18,6%) anche il numero di voli operati che sono passati dai 9.800 della scorsa estate agli oltre 11.350 di quest'anno. Volotea ha trasportato in Italia più di 1.800.000 passeggeri, +23% rispetto allo scorso periodo estivo. Durante l'estate la compagnia ha intensificato i collegamenti domestici, rafforzando i voli tra le isole e la terraferma: in particolare, i posti sui voli domestici in Italia sono stati il 63% mentre quelli verso le isole l’86%.\r\n\r\n“La scelta di investire nel potenziamento dei collegamenti Volotea per offrire una copertura ancora più capillare e con voli ancora più frequenti verso alcune delle più belle località turistiche, in Italia e all’estero, è stata sicuramente vincente - ha affermato Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea -. I segnali di ripresa di inizio estate si sono ampiamente confermati, consentendoci di ritornare ai volumi pre-pandemia in termini di numeri di passeggeri trasportati dal nostro network. Un risultato che si traduce in un forte stimolo per la compagnia, già al lavoro per definire le nuove strategie e programmare nuove proposte pensate per garantire ai passeggeri il miglior servizio possibile, in linea con le loro reali e rinnovate esigenze”.","post_title":"Volotea: 6,5 milioni di passeggeri trasportati tra gennaio e agosto 2022, load factor al 90%","post_date":"2022-09-22T12:30:40+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663849840000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430935","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A pochi mesi dall'acquisizione di Robintur da parte di Gattinoni, lo storico network con sede a Bologna perde qualche pezzo della propria rete agenziale. Da anni proficuamente impegnato in Via Con Noi, Robintur, oggi appunto controllata al 100% dal gruppo Gattinoni, ha infatti dismesso ogni partecipazione dal network meridionale, cedendo il pacchetto di maggioranza ad Alma Re, la società facente riferimento ai soci fondatori della società campana.\r\n\r\n\"Il turismo è la nostra vita e il nostro futuro: favorire una direzione localizzata sul territorio vicina al cuore delle attività del network è l’unico modo per assicurare una concreta prospettiva di crescita alle agenzie\", spiega l'amministratore delegato di Via Con Noi, Giuseppe Ambrosino.\r\n\r\n\"Il cambiamento della proprietà di Robintur Travel Group ha determinato una differenziazione nelle strategie e nelle sinergie che erano alla base della collaborazione - prosegue la nota ufficiale del network campano -. Il nuovo board di Via Con Noi, e in particolare i promotori storici della iniziativa, Ambrosino, Marzano e Cinque, ringraziano Robintur Travel Group e tutto il suo staff per l’efficace e leale collaborazione assicurata in questi 16 anni, riaffermando con rinnovata energia il pensiero strategico di fare rete, coltivare integrazione e consolidare condivisione, attraverso un network sempre più esteso e performante\".\r\nIpotesi di nuove partnership\r\nIn tal senso Ambrosino conferma che «potranno essere valutate nuove partnership con primari operatori del settore, in grado di assicurare continuità di pensiero e azione rispetto alla nostre strategie di sviluppo, accogliendo ogni istanza proveniente dalle agenzie aderenti e/o affiliate, alle quali sarà assicurata la continuità di servizio e i consueti standard di qualità».\r\n\r\nLa notizia è stata successivamente confermata anche dal gruppo Gattinoni, che in una sua nota ufficiale tiene a far sapere come \"l’acquisizione di Robintur Travel Group da parte del gruppo Gattinoni, conclusa nel giugno scorso, non prevede a oggi, nessun’altra variazione in merito alle società coinvolte nell’operazione\".\r\n\r\n ","post_title":"Il network Via con Noi esce da Robintur e passa ai soci campani di Alma Re","post_date":"2022-09-22T11:31:07+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1663846267000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430852","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air France spalanca le porte all'inverno 2022-2023 con un network di 171 destinazioni, di cui 86 a lungo raggio e 85 a corto e medio raggio. L'intera flotta della compagnia sarà in funzione e i livelli di capacità sfioreranno quelli dell'inverno 2019.\r\n\r\nLa fine dell'anno vedrà inoltre il lancio delle nuove cabine di Air France per il lungo raggio. In linea con la strategia di posizionamento up-level del vettore, verrà installata una nuova poltrona Business che si trasforma in un vero e proprio letto lungo quasi 2 metri su 12 Boeing 777-300 ER. Una nuova porta scorrevole permette di privatizzare completamente l'area del sedile. Il primo volo avrà luogo nelle prossime settimane a New York Jfk.\r\n\r\nTra le principali novità sulla rete lungo raggio, spicca un ulteriore rafforzamento delle connessioni verso gli Stati Uniti: Air France lancerà un volo giornaliero non-stop tra Parigi-Charles de Gaulle e New York-Newark il 12 dicembre 2022. Il collegamento, operato con Boeing 777-200 ER, segna il ritorno del vettore a Newark, storica destinazione della compagnia aerea servita direttamente fino al 2012. Si aggiungerà al servizio \"Shuttle\" disponibile tra Parigi Cdg e New York Jfk con 6 voli giornalieri operati da Air France e dal partner Skyteam, Delta Air Lines. Infine, la rotta estiva Parigi Charles de Gaulle - Dallas sarà estesa per la stagione invernale con 3 voli settimanali operati da 777-200 ER.\r\n\r\nIntanto, nell'ambito della graduale riapertura delle frontiere giapponesi, Air France ha ripreso i voli tra Parigi-Charles de Gaulle e Tokyo-Haneda con 5 voli settimanali operati con Boeing 787-9. Quest'inverno, la compagnia volerà da Parigi verso entrambi gli aeroporti di Tokyo, con un massimo di 5 voli settimanali verso Tokyo-Narita da Parigi Cgd.\r\n\r\nSul corto e medio raggio, debuttano 4 nuove rotte stagionali da Parigi Charles de Gaulle verso Austria, Norvegia e Finlandia: Kittilä (Finlandia) e Tromsø (Norvegia) saranno entrambe servite una volta alla settimana rispettivamente da A320 e Airbus A319. Innsbruck e Salisburgo, con rispettivamente 2 e 1 volo settimanale operato con Embraer 190, saranno attive dal 10 dicembre.\r\n\r\nDal 30 ottobre 2022, decollerà la Parigi-Orly e Casablanca, con un volo giornaliero operato con Airbus A320. Nella stessa data, la rotta Nizza-Londra Heathrow (Regno Unito), finora operata solo durante il picco estivo, diventerà un servizio annuale, con un volo giornaliero operato da Airbus A320. Lanciata nel 2021, la rotta stagionale Parigi-Charles de Gaulle-Rovaniemi (Finlandia) riprenderà quest'anno a partire dal 27 novembre con un volo giornaliero operato da Airbus A320 durante il periodo natalizio.\r\n\r\n ","post_title":"Air France investe sull'inverno con capacità che sfiora i livelli 2019. Nuovo focus sugli Stati Uniti","post_date":"2022-09-21T11:14:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663758898000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430834","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Parte bene il nuovo Radisson Blu Ghr Rome, che nel suo primo semestre di vita (è stato inaugurato in soft opening a dicembre 2021), ha registrato un trend di prenotazioni elevato, mentre segnali molto positivi giungono anche sull’autunno e inverno. Nata dalla dalla fusione di due storici hotel ai Parioli (il Regent e il Grand Hotel Ritz), la struttura capitolina,  dopo una partenza calmierata dalla situazione pandemica, ha preso slancio in primavera con un boom di prenotazioni e settimane in sold out che si è protratto fino a luglio. Una leggera flessione ha contraddistinto l’agosto, in linea con la tendenza fisiologica della destinazione, mentre già per settembre e per tutto l’autunno il Radisson Blu Ghr Rome evidenzia un elevato tasso di riempimento.\r\n\r\nLa provenienza della clientela è suddivisa pressoché in parti uguali tra Italia e estero. Tra i mercati internazionali si è rilevata una presenza di ospiti provenienti soprattutto da Nord Europa, Israele, India e Medio Oriente. Dall’estate sono poi ripartiti i flussi dagli Usa e per l’autunno si evidenziano segnali positivi dai mercati sudamericani e da alcune realtà asiatiche.\r\n\r\n“I successi ottenuti in questa prima fase di apertura dell’hotel sono incoraggianti e ci spronano a lavorare quotidianamente per mettere a punto al meglio il nostro prodotto e servizio offerto - spiega il director of sales and marketing dell'hotel, Gian Maria Vecchiarelli -. A breve inaugureremo il nostro ristorante panoramico sul rooftop e a inizio del prossimo anno apriremo un bistrò con giardino d’inverno e con affaccio sulla strada, che vuole essere per noi un ponte d’accesso al contesto che ci ospita. Per mantenere il trend di crescita positivo, promuoviamo intense attività commerciali, partnership con aziende ed eventi del territorio, aderiamo alle campagne promosse dal gruppo Radisson e, contemporaneamente, abbiamo stretto accordi con importanti network e tour operator italiani ed esteri. Abbiamo, inoltre, in programma la partecipazione a fiere dedicate all’ospitalità e al turismo e a workshop dedicati a particolari settori di mercato di nostro interesse”.","post_title":"Parte bene il nuovo Radisson Blu Ghr Rome. Importante il rapporto con il turismo organizzato","post_date":"2022-09-21T10:43:15+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1663756995000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti