8 December 2022

Msc: non solo Ita. Il cavaliere bianco del turismo entra anche in Moby

[ 0 ]

Colpo di scena nella vicenda Moby. A pochi giorni dalla scadenza dei termini per l’accordo coi creditori, arriva infatti la notizia di Msc che entra come socio di minoranza nel gruppo della famiglia Onorato. Al momento non si conoscono i dettagli dell’operazione, né l’entità della partecipazione, ma è chiaro che la mossa del gruppo Msc, una sorta di cavaliere bianco del turismo italiano visto anche il suo recente avvicinamento a Ita, possa rappresentare un vero punto di svolta per la salvezza di Moby: la compagnia, ormai da anni in difficoltà, a causa anche di un debito monstre da 640 milioni di euro, stava infatti stentando a trovare la quadra per un rientro concordato.

A pesare sulle trattative, nell’ultimo periodo, era stata soprattutto la posizione di Tirrenia in Amministrazione controllata, a cui la compagnia di Vincenzo Onorato deve ancora 180 milioni, dopo la sua fusione per incorporazione in Moby risalente ormai a diversi anni fa. Più possibilista, invece, a quanto trapelava delle trattative, l’attitudine della restante parte dei creditori, composta per la maggior parte dai principali istituti di credito italiani, in primis Bpm e Unicredit, nonché da una serie di obbligazionisti di origine internazionale riuniti in un comitato ad hoc.

La famiglia Aponte e la famiglia Onorato sono felici di comunicare di aver raggiunto un’intesa finalizzata a un aumento di capitale in Moby s.p.a. da parte del gruppo Msc – si legge un una nota della compagnia di traghetti -. Quest’aumento di capitale è finalizzato a saldare Tirrenia in Amministrazione Straordinaria, per consentire l’immediato risanamento del gruppo Moby e nell’interesse dei suoi 6 mila lavoratori. Il gruppo Msc entrerà in Moby con una partecipazione di minoranza”. Non è questa naturalmente la prima escursione di Msc nel mondo dei traghetti, dato che come è noto il gruppo controllato dalla famiglia Aponte controlla anche il competitor Grandi Navi Veloci.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435535 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si avvicina finalmente l'apertura del tanto atteso Hilton Rome Eur la Lama, prevista per il prossimo gennaio, e cominciano a essere svelati alcuni dettagli dei suoi interni. Dietro i 130 metri di vetro nero trasparente, che si sviluppa in altezza per 16 piani e con una fiancata elegante e sottile, si cela infatti la nuova struttura capitolina: spazi regolari e al tempo stesso maestosi, caratterizzati dalle forme semplici e lineari che l’architetto Fuksas ha riportato anche all’interno, dove la storia di Roma e la forte connotazione contemporanea hanno dato vita al concept dell’interior design curato dallo studio Lorenzo Bellini. La grande hall, affacciata su viale Europa, darà il benvenuto agli ospiti in tutta la sua imponenza: lo sguardo si perde fino al sedicesimo piano, un immenso volume vuoto alto 60 metri, su cui affacciano i ballatoi dei piani come fossero sospesi, tutto da ammirare anche dai sei ascensori panoramici in vetro. Ai diversi piani, la luce radente colpisce le pareti in tinta carta da zucchero e la moquette realizzata a bande intrecciate di colori alterni, creando un effetto di luce indiretta molto riposante. Gli ingressi delle camere sono scanditi da carabottini appositamente disegnati, realizzati in essenza di noce americano, con un pattern a intreccio che omaggia il design italiano dei primi del Novecento; gli imbotti delle porte, anche queste in essenza noce americano fiammato, sono stai pensati e realizzati in metallo nero opaco e la lamiera forata scandisce i numeri delle camere dei diversi piani, grazie a un sistema di retroilluminazione. Nella progettazione delle 439 camere è stata privilegiata la forte trasparenza tra gli ambienti. L’obiettivo è rendere il più possibile permeabili le aree interne, enfatizzando la forte comunicazione tra camera da letto e bagno, creando in un unico ambiente una soluzione di continuità tra l’esterno che permea dalle grandi vetrate e l’interno del comfort domestico. Il colore è il leit motiv di tutte le stanze dell’Hilton Rome Eur La Lama, guidando la definizione degli ambienti, con richiami policromi agli affreschi pompeiani e alle scale cromatiche della pittura dei grandi maestri italiani del secolo scorso (Sironi, Donghi, Campigli, Casorati e molti altri), secondo il metodo cromatico del color block: è la più antica tecnica di abbinamento cromatico, che combina un attento utilizzo di singoli colori in diverse tonalità, miscelandoli in contrasto tra loro in un ensemble armonioso e unico; un linguaggio compositivo che prende le mosse dal mondo dell’arte classica con gli affreschi pompeiani, passando attraverso le sacre rappresentazioni medievali, per raggiungere la sua massima espressione nell’arte contemporanea della prima metà del Novecento. Al piano terra, lo spazio della hall è la zona di filtro che permette di accedere a tutti gli ambienti comuni: proprio di fronte all’ingresso si nota il lounge bar, dall’atmosfera calda e conviviale, grazie ai toni caldi del parquet a spina ungherese in noce scuro e alla scatola blu notte delle pareti e del soffitto, realizzato in cassettoni e tempestato di sfere luminose cristalline dalle sfumature ocra e bronzo. All’interno del lounge la Library, uno spazio caratterizzato da una grande libreria lignea in finitura nera, che crea una parziale divisione tra gli ambienti e accompagna l’ospite verso il ristorante: da un portale in marmo nero marquinia si accede all’ambiente dal colore verde profondo, con soffitto a cassettoni e sfere luminose cristalline in ocra e bronzo, con un imponente pavimento realizzato in un gioco di sei marmi spinati posati sfalzati. Importante, l’area dedicata a riunioni ed eventi, con business center, executive lounge e sale modulari dotate delle più moderne tecnologie: dal lato opposto del ristorante, passando per la hall, si attraversano nuovi spazi comuni, primo fra tutti il grande disimpegno della scala monumentale a sbalzo rivestita in marmo verde Alpi, che collega il piano terra al foyer del piano sottostante e alle quattro meeting room affacciate sul dehor della Nuvola, da ammirare grazie alle ampie vetrate. Al piano inferiore, il foyer del centro congressi è caratterizzato da un pavimento a bande rigate con posa diagonal, con effetto marmo verde e bianco. Al quindicesimo piano, infine, la sorpresa di un ristorante con bar, in fase di realizzazione, con vista a perdita d’occhio e, dall’altro lato, la spa con fitness center e una terrazza. [post_title] => I primi dettagli degli interni del nuovo Hilton Rome Eur la Lama [post_date] => 2022-12-07T09:30:12+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670405412000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435525 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Cresce in tutta Europa l'interesse per lo student housing, che anche in Italia presente ampi margini di sviluppo grazie alla domanda potenziale e all’interesse mostrato da parte degli investitori. È quanto emerge dall’ultimo report di Jll. Lo slancio positivo del settore si riflette infatti nell'attività dei volumi di investimento: i primi nove mesi del 2022 hanno registrato 7,1 miliardi euro di iniziative legate al segmento in Europa (+10% rispetto allo stesso periodo del 2021 e +17% rispetto alla media degli ultimi cinque anni). Il Regno Unito si conferma il Paese con il maggior numero di investimenti, seguito da Spagna e Danimarca. In Italia, il settore degli alloggi per studenti è un’asset class in via di sviluppo, con un grande potenziale di investimento e diversificazione geografica, soprattutto a causa della mancanza di un'offerta adeguata nelle vicinanze delle grandi università e del costante aumento di studenti, in particolare della componente internazionale. Nel dettaglio, negli ultimi anni il settore ha attirato investimenti in questo settore soprattutto a Torino, Milano, Roma e Firenze. Per quanto riguarda i volumi di investimento capital markets in student housing del 2022 si segnala un forward purchase a Torino, mentre potrebbero concretizzarsi nei prossimi mesi due operazioni su Milano e Firenze, che darebbero una ulteriore spinta agli investimenti nel settore. L'attuale offerta di posti letto in Italia in alloggi per studenti è stimata in oltre 60 mila unità: la maggior parte di essi (66%) è gestita da strutture regionali nell'ambito del Dsu (Diritto allo studio universitario), il 15% da operatori privati, l'11% direttamente dalle università, mentre il restante 8% è gestito da strutture private o pubbliche di student housing. Confrontando il dato relativo al numero di studenti fuori sede con l’offerta di posti letto in alloggi per studenti emerge come in Europa ci sia una domanda potenziale a cui non corrisponde un’offerta di questa tipologia per circa 2,2 milioni di posti letto. In Italia, in particolare, l’offerta di alloggi risponde attualmente a circa il 20% della domanda potenziale, con circa 260 mila posti letto che servirebbero per soddisfarla completamente. Da considerare poi l’eterogeneità dell’offerta che vede nella Penisola un numero limitato di studentati moderni, comparabili con quelli di altri mercati maturi a livello europeo. Considerando poi le principali città universitarie monitorate, Firenze presenta il dato di copertura più elevato (47%), mentre le città con una minore copertura, a fronte anche dell’elevato numero di studenti, sono Bologna (22%) e Roma (10%). Padova, Torino e Milano presentano una domanda soddisfatta poco al di sotto del 30%. In particolare, il caso del capoluogo lombardo va ponderato anche alla luce di un numero maggiore di studenti fuori sede e internazionali e dell’attrattività della città dal punto di vista universitario, elemento che ha favorito lo sviluppo di una pipeline significativa per i prossimi anni. Si stima che entro il 2025 verranno completati quasi 20 mila posti letto in tutte le principali città italiane: Milano e Torino registrano il più alto numero in pipeline, circa 7 mila a Milano e 4.100 a Torino, seguiti da Roma (2.700) e Firenze (circa 2.050). La futura disponibilità di alloggi per studenti entro il 2025 nelle principali città è stimata in quasi 49 mila posti letto: circa il 60% è già esistente, il 26% è pianificato, il 14% è in costruzione e una piccola parte in fase di ristrutturazione. “Rispetto al panorama internazionale il mercato dello student housing italiano è ancora giovane, ma con grandi potenzialità” commenta Antonio Fuoco, head of living capital markets di Jll Italia -. I posti letto che si prevede di aggiungere al mercato entro il 2025 sono quasi 20 mila, di cui il 34% già in costruzione. Più della metà della pipeline è concentrata a Milano e Torino, ma anche in altre città sono previsti diversi progetti entro i prossimi tre anni. Il gap tra la domanda e l'offerta offerta rimane ampio, soprattutto in località come Roma e Bologna, che presentano significative opportunità di sviluppo del settore. Sul fronte capital markets, il settore dello student housing è ancora agli inizi, anche se ci aspettiamo che la domanda degli investitori aumenti nei prossimi mesi. Tra le ragioni principali, la sua capacità di resistere a un'inflazione più elevata e il fatto di essere meno ciclica di altre asset class immobiliari, la crescita dei canoni e la maggiore facilità di implementazione di strategie esg. Infine, la crescita di questo mercato è estremamente importante in momenti di difficoltà dei mercati finanziari per la sua natura difensiva". [post_title] => Cresce lo student housing in Italia: in arrivo 20 mila nuovi posti letto entro il 2025 [post_date] => 2022-12-06T12:47:58+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670330878000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435478 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435495" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Luca Buonnpensiere, Paola D'Ammassa, responsabile vendite Centro-Sud Italia Glamour, Alessandra Brunetti, leisure sales di Ita Airways, Simone Prinari, direttore vendite & marketing Glamour, Federica Belardelli, sales Glamour, e Marco Depascale cruise development manager Glamour[/caption] Si rinsalda la collaborazione tra Glamour To e Ita Airways. Una partnership che si è rivelata un successo soprattutto su destinazioni come gli Stati Uniti, una delle mete più vendute da Glamour che ha una forte presenza sul lungo raggio. Da quest’anno poi si sono aggiunte nuove destinazioni come Giappone e Maldive, nonché specialmente  l’India, grazie alla interessante iniziativa del to toscano di offrire viaggi con accompagnatore dall’Italia da questa stagione invernale. I tour saranno focalizzati su Centro e Sud America, Africa & Oriente, ma anche su nuove mete che saranno proposte in occasione di eventi speciali. Gli accompagnatori potranno essere sia product manager di Glamour, sia esperti e accreditati tour leader. Si tratta di itinerari che puntano a far vivere un’esperienza a 360 gradi, permettendo di godere delle bellezze del territorio ma anche di scoprire la cultura e le tradizioni del luogo, grazie alla forte conoscenza della meta offerta. . La compagnia aerea e il tour operator viareggino hanno quindi pensato di organizzare due serate di presentazione ad hoc, il 30 novembre a Milano e il 5 dicembre a Roma, per illustrare agli agenti di viaggio tutte le offerte, le novità e le nuove destinazioni su cui hanno iniziato a collaborare. “Cerchiamo sempre di offrire qualcosa di nuovo e di diverso, un prodotto unico, che possa rendere un viaggio davvero un’esperienza memorabile - sottolinea il titolare di Glamour To, Luca Buonpensiere -. La partnership con Ita Airways ci aiuta a garantire i nostri alti standard e ci stimola a sviluppare sempre nuovi progetti e raggiungere nuovi obiettivi”.   [post_title] => Glamour To insieme a Ita per presentare i nuovi tour con accompagnatore dall'Italia [post_date] => 2022-12-06T11:16:49+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670325409000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435468 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' arrivata a New York in vista della cerimonia di battesimo prevista per domani presso il Manhattan Cruise Terminal la Seascape, nuova ammiraglia della flotta Msc. L'unità sarà la prima nave della compagnia a essere battezzata nella grande Mela, rendendo così omaggio al nuovo importante ruolo di New York quale homeport di Msc Crociere negli Stati Uniti, a partire da aprile 2023. La Seascape per i suoi itinerari non farà tuttavia base nella grande Mela. Offrirà invece due diversi itinerari di sette notti nei Caraibi con partenza da Miami: Caraibi orientali, con scalo a Ocean Cay Msc Marine Reserve e Nassau alle Bahamas, San Juan a Porto Rico e Puerto Plata nella Repubblica Dominicana; Caraibi occidentali, con scalo a Ocean Cay Msc Marine Reserve, Cozumel in Messico, George Town nelle isole Cayman e Ocho Rios in Giamaica. [post_title] => La Msc Seascape è arrivata a New York in vista della cerimonia di battesimo di domani [post_date] => 2022-12-06T09:34:23+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670319263000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435433 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways vara i prossimi 14 e 15 dicembre il massiccio piano di recruitment per nuovo personale navigante, sia piloti sia assistenti di volo. Le selezioni, in collaborazione con la società CVing, specializzata in progetti e servizi digitali legati al mondo hr, si svolgeranno a Roma, il 14 dicembre, presso TH Roma Carpegna Palace, Via Aurelia, 481. A Milano il 16 dicembre, al Crowne Plaza Milan Linate, Via K.Adenauer, 3, 20097 San Donato Milanese. Le posizioni professionali ricercate saranno: assistenti di volo certificati - aspiranti assistenti di volo – piloti. La partecipazione alle giornate di selezione sarà totalmente gratuita, sarà sufficiente registrarsi sulla piattaforma Eventbrite, cliccando il link presente sia sulla pagina Facebook che sul profilo Linkedin di CVing.   [post_title] => Ita Airways: le selezioni di personale di bordo a Roma e Milano, il 14 e 16 dicembre [post_date] => 2022-12-05T13:59:56+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670248796000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435417 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ha preso il via nel weekend il nuovo collegamento tra Milano Malpensa e Jeddah targato Wizz Air, che viene operato due volte alla settimana. La tratta rientra nel più ampio network - ben 23 rotte - che la low cost ha annunciato verso l'Arabia Saudita, a conferma dell'impegno della compagnia nel sostenere il settore turistico in crescita del Paese, portando oltre un milione di passeggeri nel Regno. Nell'aprile 2023, Wizz Air inaugurerà voli da Milano Malpensa verso Riyadh. La crescente presenza di Wizz Air è in linea con il programma del regno saudita, Vision 2030, che mira a triplicare il traffico passeggeri in Arabia entro il 2030. "Con questa nuova rotta Wizz Air conferma ancora una volta il suo impegno verso l’Arabia Saudita, dove continuerà a innovare e a portare avanti la bandiera del volo low cost a beneficio dei residenti e dei visitatori sauditi e dell'economia in via di diversificazione del Paese” ha dichiarato Daria Sergeeva, corporate communications manager della low cost. "L’apertura  della rotta per Gedda, e il previsto lancio del volo per Riyadh ad aprile, segnano una tappa importante nella partnership tra Sea e Wizz Air che grazie agli sviluppi annunciati del network vede migliorata la connettività internazionale dello scalo - ha sottolineato Andrea Tucci, vice president Aviation Business Development di Sea -. Siamo contenti di essere il primo aeroporto italiano che Wizz Air ha scelto per aprire questa rotta, la 28esima destinazione operata dalla compagnia dall'aeroporto di Malpensa: una testimonianza di sviluppo della sua presenza a Milano, che porta a un’ulteriore crescita economica oltre che a collegare la città e il Nord Italia con i Paesi turistici e le destinazioni business ancora da scoprire.” Fahd Hamidaddin, ceo e membro del cda del Saudi Tourism Authority, ha concluso: “L’Arabia Saudita è la più grande nuova destinazione al mondo, inesplorata, unica e inaspettata. L'offerta turistica saudita è incomparabile, per ampiezza e diversità, dalla natura incontaminata, ai diversi paesaggi, alla ricca cultura, all'offerta di intrattenimento in rapida espansione e all'autentica ospitalità araba". [post_title] => Wizz Air ha aperto il volo Milano Malpensa-Jeddah. Da aprile si volerà anche a Riyadh [post_date] => 2022-12-05T11:24:31+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670239471000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435366 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways ha inaugurato il 3 dicembre la nuova rotta da Roma Fiumicino a Nuova Delhi: il collegamento, operato con Airbus A330 decollato lo scorso sabato con un load factor del 100%, avrà tre frequenze settimanali, con partenza alle 14:10 ogni lunedì, mercoledì e sabato da Roma Fiumicino; il volo di ritorno è previsto da Nuova Delhi ogni martedì, giovedì e domenica alle 3:50. Il volo intercontinentale si aggiunge ai sette già operati dalla compagnia su New York, Los Angeles, Boston, Miami, Buenos Aires, San Paolo e Tokyo. L’espansione nel mercato Asia continuerà a dicembre con l’apertura della rotta Roma-Malè, che sarà operata dal 17 dicembre e fino al 15 aprile 2023 “Ita Airways, con l’apertura di questa nuova rotta, unico volo diretti tra le capitali dei due Paesi, intende contribuire ulteriormente all’integrazione culturale e allo sviluppo della relazione economica tra i due Paesi - ha dichiarato Emiliana Limosani, cco del vettore e ceo di Volare - che negli ultimi anni hanno sviluppato un solido partenariato politico e commerciale, con la presenza di più di 600 imprese italiane in India e con un interscambio bilaterale che nel 2021 ha raggiunto un valore record di più di 10 miliardi di euro". “L’India, con oltre 230.000 passeggeri trasportati nel corso del 2019, rappresenta un mercato di primaria importanza per la connettività intercontinentale del nostro scalo - ha aggiunto Ivan Bassato chief aviation officer di Aeroporti di Roma -. e l’apertura di questa rotta testimonia l’importanza del principale aeroporto italiano nella strategia di sviluppo di Ita, oltre che i livelli di attrattività raggiunti dall’hub romano nei confronti di compagnie aeree e passeggeri, dopo due anni di stop dovuti alle restrizioni per il Covid”. Al taglio del nastro per il decollo del volo hanno partecipato anche l’Ambasciatrice dell’India presso la Repubblica Italiana e San Marino, Neena Malhotra, il presidente dell'Enac, Pierluigi Di Palma e la neo ceo di Enit, Ivana Jelinic: "Il volo segna una ripresa che è una boccata d’ossigeno per il comparto che così si proietta in prospettiva e si apre a nuove frontiere - ha sottolineato quest'ultima -. Il mercato indiano ha una capacità di spesa elevata ed è alla ricerca di eventi esclusivi e l’Italia ha tutti gli elementi per porsi come naturale attrattore di riferimento. Si punta su sfide di competitività internazionale che riposizionino la Penisola in un mercato con un forte potenziale. Quella di oggi è un'opportunità significativa per incrementare il turismo tra i due Paesi”.   [post_title] => Ita Airways ed Enit inaugurano la Roma-Nuova Delhi: nona destinazione long haul [post_date] => 2022-12-05T10:12:22+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670235142000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435378 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Thai Airways e Singapore Airlines hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) volto alla creazione di una nuova partnership strategica. Nel mirino una più estesa condivisione dei rispettivi codici di volo e una futura collaborazione commerciale di ampio respiro che offra ai passeggeri più scelta, oltre a maggiori vantaggi e a una migliore esperienza di viaggio. Inizialmente Thai e Sia applicheranno il codeshare sui rispettivi collegamenti tra Singapore e Bangkok. Thai opererà in codeshare anche sui voli di Sia verso Città del Capo e Johannesburg in Sudafrica; Houston, Los Angeles, New York (Jfk e Newark Liberty), San Francisco e Seattle negli Stati Uniti, nonché Vancouver in Canada, entro il primo trimestre del 2023, previa approvazione delle autorità. Saranno esplorati ulteriori accordi di codeshare verso destinazioni dei network di entrambe le compagnie aeree per supportare una maggiore connettività aerea verso la Thailandia e Singapore, nonché verso città in Europa, India e rotte del Pacifico sud-occidentale.     [post_title] => Thai Airways in codeshare con Singapore Airlines, nuova partnership strategica [post_date] => 2022-12-05T09:54:47+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670234087000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435351 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' stata varata nel cantiere Gsi di Guangzhou, in Cina, la Moby Legacy, seconda delle navi di nuova generazione della compagnia e gemella della Fantasy. Arriverà nei mari italiani nei prossimi mesi, con l'obiettivo di offrire sulla tratta fra Livorno e Olbia standard da nave da crociera, servizi di bordo di eccellenza e strumentazioni in grado di rendere il viaggio non solo confortevole e veloce, ma anche totalmente sostenibile. Esattamente come la sua gemella, anche la Legacy è nave dei record: 237 metri di lunghezza, 32 di larghezza, per 69.500 tonnellate di stazza. Può ospitare fino a 2.500 passeggeri in 550 cabine, e grazie agli oltre 3.800 metri lineari di garage può trasportare fino a 1.300 auto o 300 camion; la potenza del motore è di 10,8 megawatt, per una velocità di crociera di 23,5 nodi, con punte di 25. La concezione della nave è assolutamente flessibile e permetterà di venire incontro alle esigenze dei passeggeri in ogni stagione, sia quelle contraddistinte da maggiori flussi turistici, sia quelle in cui il traffico prevalente è quello del trasporto merci, in modo da offrire in ogni momento i servizi migliori per i propri clienti. La Legacy, insieme alla Fantasy, è il traghetto più grande del mondo e costituirà anche un volano di sviluppo per l’economia di Livorno, di Olbia e della Sardegna, creando più di 500 posti di lavoro fra diretti e indotto. Importantissima, come si diceva, l’attenzione alla tutela dell’ambiente e alla transizione energetica ed ecologica: le navi sono infatti fornite di una serie di dotazioni che permetteranno di abbattere le emissioni. E ci sarà anche la possibilità di passare dall’alimentazione tradizionale a quella a gas naturale liquefatto gnl. Con il varo odierno sulle fiancate si torna infine al futuro con la Balena Blu sulla livrea.     [post_title] => Varata la Moby Legacy: insieme alla gemella Fantasy è il traghetto più grande del mondo [post_date] => 2022-12-05T09:40:07+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670233207000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "msc non solo ita cavaliere bianco del turismo italiano entra anche moby" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":65,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2568,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435535","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si avvicina finalmente l'apertura del tanto atteso Hilton Rome Eur la Lama, prevista per il prossimo gennaio, e cominciano a essere svelati alcuni dettagli dei suoi interni. Dietro i 130 metri di vetro nero trasparente, che si sviluppa in altezza per 16 piani e con una fiancata elegante e sottile, si cela infatti la nuova struttura capitolina: spazi regolari e al tempo stesso maestosi, caratterizzati dalle forme semplici e lineari che l’architetto Fuksas ha riportato anche all’interno, dove la storia di Roma e la forte connotazione contemporanea hanno dato vita al concept dell’interior design curato dallo studio Lorenzo Bellini.\r\n\r\nLa grande hall, affacciata su viale Europa, darà il benvenuto agli ospiti in tutta la sua imponenza: lo sguardo si perde fino al sedicesimo piano, un immenso volume vuoto alto 60 metri, su cui affacciano i ballatoi dei piani come fossero sospesi, tutto da ammirare anche dai sei ascensori panoramici in vetro. Ai diversi piani, la luce radente colpisce le pareti in tinta carta da zucchero e la moquette realizzata a bande intrecciate di colori alterni, creando un effetto di luce indiretta molto riposante. Gli ingressi delle camere sono scanditi da carabottini appositamente disegnati, realizzati in essenza di noce americano, con un pattern a intreccio che omaggia il design italiano dei primi del Novecento; gli imbotti delle porte, anche queste in essenza noce americano fiammato, sono stai pensati e realizzati in metallo nero opaco e la lamiera forata scandisce i numeri delle camere dei diversi piani, grazie a un sistema di retroilluminazione.\r\n\r\nNella progettazione delle 439 camere è stata privilegiata la forte trasparenza tra gli ambienti. L’obiettivo è rendere il più possibile permeabili le aree interne, enfatizzando la forte comunicazione tra camera da letto e bagno, creando in un unico ambiente una soluzione di continuità tra l’esterno che permea dalle grandi vetrate e l’interno del comfort domestico. Il colore è il leit motiv di tutte le stanze dell’Hilton Rome Eur La Lama, guidando la definizione degli ambienti, con richiami policromi agli affreschi pompeiani e alle scale cromatiche della pittura dei grandi maestri italiani del secolo scorso (Sironi, Donghi, Campigli, Casorati e molti altri), secondo il metodo cromatico del color block: è la più antica tecnica di abbinamento cromatico, che combina un attento utilizzo di singoli colori in diverse tonalità, miscelandoli in contrasto tra loro in un ensemble armonioso e unico; un linguaggio compositivo che prende le mosse dal mondo dell’arte classica con gli affreschi pompeiani, passando attraverso le sacre rappresentazioni medievali, per raggiungere la sua massima espressione nell’arte contemporanea della prima metà del Novecento.\r\n\r\nAl piano terra, lo spazio della hall è la zona di filtro che permette di accedere a tutti gli ambienti comuni: proprio di fronte all’ingresso si nota il lounge bar, dall’atmosfera calda e conviviale, grazie ai toni caldi del parquet a spina ungherese in noce scuro e alla scatola blu notte delle pareti e del soffitto, realizzato in cassettoni e tempestato di sfere luminose cristalline dalle sfumature ocra e bronzo. All’interno del lounge la Library, uno spazio caratterizzato da una grande libreria lignea in finitura nera, che crea una parziale divisione tra gli ambienti e accompagna l’ospite verso il ristorante: da un portale in marmo nero marquinia si accede all’ambiente dal colore verde profondo, con soffitto a cassettoni e sfere luminose cristalline in ocra e bronzo, con un imponente pavimento realizzato in un gioco di sei marmi spinati posati sfalzati.\r\n\r\nImportante, l’area dedicata a riunioni ed eventi, con business center, executive lounge e sale modulari dotate delle più moderne tecnologie: dal lato opposto del ristorante, passando per la hall, si attraversano nuovi spazi comuni, primo fra tutti il grande disimpegno della scala monumentale a sbalzo rivestita in marmo verde Alpi, che collega il piano terra al foyer del piano sottostante e alle quattro meeting room affacciate sul dehor della Nuvola, da ammirare grazie alle ampie vetrate. Al piano inferiore, il foyer del centro congressi è caratterizzato da un pavimento a bande rigate con posa diagonal, con effetto marmo verde e bianco. Al quindicesimo piano, infine, la sorpresa di un ristorante con bar, in fase di realizzazione, con vista a perdita d’occhio e, dall’altro lato, la spa con fitness center e una terrazza.","post_title":"I primi dettagli degli interni del nuovo Hilton Rome Eur la Lama","post_date":"2022-12-07T09:30:12+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1670405412000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435525","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Cresce in tutta Europa l'interesse per lo student housing, che anche in Italia presente ampi margini di sviluppo grazie alla domanda potenziale e all’interesse mostrato da parte degli investitori. È quanto emerge dall’ultimo report di Jll. Lo slancio positivo del settore si riflette infatti nell'attività dei volumi di investimento: i primi nove mesi del 2022 hanno registrato 7,1 miliardi euro di iniziative legate al segmento in Europa (+10% rispetto allo stesso periodo del 2021 e +17% rispetto alla media degli ultimi cinque anni). Il Regno Unito si conferma il Paese con il maggior numero di investimenti, seguito da Spagna e Danimarca. In Italia, il settore degli alloggi per studenti è un’asset class in via di sviluppo, con un grande potenziale di investimento e diversificazione geografica, soprattutto a causa della mancanza di un'offerta adeguata nelle vicinanze delle grandi università e del costante aumento di studenti, in particolare della componente internazionale.\r\n\r\nNel dettaglio, negli ultimi anni il settore ha attirato investimenti in questo settore soprattutto a Torino, Milano, Roma e Firenze. Per quanto riguarda i volumi di investimento capital markets in student housing del 2022 si segnala un forward purchase a Torino, mentre potrebbero concretizzarsi nei prossimi mesi due operazioni su Milano e Firenze, che darebbero una ulteriore spinta agli investimenti nel settore. L'attuale offerta di posti letto in Italia in alloggi per studenti è stimata in oltre 60 mila unità: la maggior parte di essi (66%) è gestita da strutture regionali nell'ambito del Dsu (Diritto allo studio universitario), il 15% da operatori privati, l'11% direttamente dalle università, mentre il restante 8% è gestito da strutture private o pubbliche di student housing.\r\n\r\nConfrontando il dato relativo al numero di studenti fuori sede con l’offerta di posti letto in alloggi per studenti emerge come in Europa ci sia una domanda potenziale a cui non corrisponde un’offerta di questa tipologia per circa 2,2 milioni di posti letto. In Italia, in particolare, l’offerta di alloggi risponde attualmente a circa il 20% della domanda potenziale, con circa 260 mila posti letto che servirebbero per soddisfarla completamente. Da considerare poi l’eterogeneità dell’offerta che vede nella Penisola un numero limitato di studentati moderni, comparabili con quelli di altri mercati maturi a livello europeo. Considerando poi le principali città universitarie monitorate, Firenze presenta il dato di copertura più elevato (47%), mentre le città con una minore copertura, a fronte anche dell’elevato numero di studenti, sono Bologna (22%) e Roma (10%). Padova, Torino e Milano presentano una domanda soddisfatta poco al di sotto del 30%. In particolare, il caso del capoluogo lombardo va ponderato anche alla luce di un numero maggiore di studenti fuori sede e internazionali e dell’attrattività della città dal punto di vista universitario, elemento che ha favorito lo sviluppo di una pipeline significativa per i prossimi anni. Si stima che entro il 2025 verranno completati quasi 20 mila posti letto in tutte le principali città italiane: Milano e Torino registrano il più alto numero in pipeline, circa 7 mila a Milano e 4.100 a Torino, seguiti da Roma (2.700) e Firenze (circa 2.050). La futura disponibilità di alloggi per studenti entro il 2025 nelle principali città è stimata in quasi 49 mila posti letto: circa il 60% è già esistente, il 26% è pianificato, il 14% è in costruzione e una piccola parte in fase di ristrutturazione.\r\n\r\n“Rispetto al panorama internazionale il mercato dello student housing italiano è ancora giovane, ma con grandi potenzialità” commenta Antonio Fuoco, head of living capital markets di Jll Italia -. I posti letto che si prevede di aggiungere al mercato entro il 2025 sono quasi 20 mila, di cui il 34% già in costruzione. Più della metà della pipeline è concentrata a Milano e Torino, ma anche in altre città sono previsti diversi progetti entro i prossimi tre anni. Il gap tra la domanda e l'offerta offerta rimane ampio, soprattutto in località come Roma e Bologna, che presentano significative opportunità di sviluppo del settore. Sul fronte capital markets, il settore dello student housing è ancora agli inizi, anche se ci aspettiamo che la domanda degli investitori aumenti nei prossimi mesi. Tra le ragioni principali, la sua capacità di resistere a un'inflazione più elevata e il fatto di essere meno ciclica di altre asset class immobiliari, la crescita dei canoni e la maggiore facilità di implementazione di strategie esg. Infine, la crescita di questo mercato è estremamente importante in momenti di difficoltà dei mercati finanziari per la sua natura difensiva\".","post_title":"Cresce lo student housing in Italia: in arrivo 20 mila nuovi posti letto entro il 2025","post_date":"2022-12-06T12:47:58+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1670330878000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435478","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435495\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Luca Buonnpensiere, Paola D'Ammassa, responsabile vendite Centro-Sud Italia Glamour, Alessandra Brunetti, leisure sales di Ita Airways, Simone Prinari, direttore vendite & marketing Glamour, Federica Belardelli, sales Glamour, e Marco Depascale cruise development manager Glamour[/caption]\r\n\r\nSi rinsalda la collaborazione tra Glamour To e Ita Airways. Una partnership che si è rivelata un successo soprattutto su destinazioni come gli Stati Uniti, una delle mete più vendute da Glamour che ha una forte presenza sul lungo raggio. Da quest’anno poi si sono aggiunte nuove destinazioni come Giappone e Maldive, nonché specialmente  l’India, grazie alla interessante iniziativa del to toscano di offrire viaggi con accompagnatore dall’Italia da questa stagione invernale. I tour saranno focalizzati su Centro e Sud America, Africa & Oriente, ma anche su nuove mete che saranno proposte in occasione di eventi speciali. Gli accompagnatori potranno essere sia product manager di Glamour, sia esperti e accreditati tour leader. Si tratta di itinerari che puntano a far vivere un’esperienza a 360 gradi, permettendo di godere delle bellezze del territorio ma anche di scoprire la cultura e le tradizioni del luogo, grazie alla forte conoscenza della meta offerta. .\r\n\r\nLa compagnia aerea e il tour operator viareggino hanno quindi pensato di organizzare due serate di presentazione ad hoc, il 30 novembre a Milano e il 5 dicembre a Roma, per illustrare agli agenti di viaggio tutte le offerte, le novità e le nuove destinazioni su cui hanno iniziato a collaborare. “Cerchiamo sempre di offrire qualcosa di nuovo e di diverso, un prodotto unico, che possa rendere un viaggio davvero un’esperienza memorabile - sottolinea il titolare di Glamour To, Luca Buonpensiere -. La partnership con Ita Airways ci aiuta a garantire i nostri alti standard e ci stimola a sviluppare sempre nuovi progetti e raggiungere nuovi obiettivi”.\r\n\r\n ","post_title":"Glamour To insieme a Ita per presentare i nuovi tour con accompagnatore dall'Italia","post_date":"2022-12-06T11:16:49+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1670325409000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435468","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' arrivata a New York in vista della cerimonia di battesimo prevista per domani presso il Manhattan Cruise Terminal la Seascape, nuova ammiraglia della flotta Msc. L'unità sarà la prima nave della compagnia a essere battezzata nella grande Mela, rendendo così omaggio al nuovo importante ruolo di New York quale homeport di Msc Crociere negli Stati Uniti, a partire da aprile 2023.\r\n\r\nLa Seascape per i suoi itinerari non farà tuttavia base nella grande Mela. Offrirà invece due diversi itinerari di sette notti nei Caraibi con partenza da Miami: Caraibi orientali, con scalo a Ocean Cay Msc Marine Reserve e Nassau alle Bahamas, San Juan a Porto Rico e Puerto Plata nella Repubblica Dominicana; Caraibi occidentali, con scalo a Ocean Cay Msc Marine Reserve, Cozumel in Messico, George Town nelle isole Cayman e Ocho Rios in Giamaica.","post_title":"La Msc Seascape è arrivata a New York in vista della cerimonia di battesimo di domani","post_date":"2022-12-06T09:34:23+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1670319263000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435433","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways vara i prossimi 14 e 15 dicembre il massiccio piano di recruitment per nuovo personale navigante, sia piloti sia assistenti di volo. Le selezioni, in collaborazione con la società CVing, specializzata in progetti e servizi digitali legati al mondo hr, si svolgeranno a Roma, il 14 dicembre, presso TH Roma Carpegna Palace, Via Aurelia, 481. A Milano il 16 dicembre, al Crowne Plaza Milan Linate, Via K.Adenauer, 3, 20097 San Donato Milanese.\r\nLe posizioni professionali ricercate saranno: assistenti di volo certificati - aspiranti assistenti di volo – piloti.\r\nLa partecipazione alle giornate di selezione sarà totalmente gratuita, sarà sufficiente registrarsi sulla piattaforma Eventbrite, cliccando il link presente sia sulla pagina Facebook che sul profilo Linkedin di CVing.\r\n ","post_title":"Ita Airways: le selezioni di personale di bordo a Roma e Milano, il 14 e 16 dicembre","post_date":"2022-12-05T13:59:56+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1670248796000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435417","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Ha preso il via nel weekend il nuovo collegamento tra Milano Malpensa e Jeddah targato Wizz Air, che viene operato due volte alla settimana. La tratta rientra nel più ampio network - ben 23 rotte - che la low cost ha annunciato verso l'Arabia Saudita, a conferma dell'impegno della compagnia nel sostenere il settore turistico in crescita del Paese, portando oltre un milione di passeggeri nel Regno. Nell'aprile 2023, Wizz Air inaugurerà voli da Milano Malpensa verso Riyadh. La crescente presenza di Wizz Air è in linea con il programma del regno saudita, Vision 2030, che mira a triplicare il traffico passeggeri in Arabia entro il 2030.\r\n\r\n\"Con questa nuova rotta Wizz Air conferma ancora una volta il suo impegno verso l’Arabia Saudita, dove continuerà a innovare e a portare avanti la bandiera del volo low cost a beneficio dei residenti e dei visitatori sauditi e dell'economia in via di diversificazione del Paese” ha dichiarato Daria Sergeeva, corporate communications manager della low cost.\r\n\r\n\"L’apertura  della rotta per Gedda, e il previsto lancio del volo per Riyadh ad aprile, segnano una tappa importante nella partnership tra Sea e Wizz Air che grazie agli sviluppi annunciati del network vede migliorata la connettività internazionale dello scalo - ha sottolineato Andrea Tucci, vice president Aviation Business Development di Sea -. Siamo contenti di essere il primo aeroporto italiano che Wizz Air ha scelto per aprire questa rotta, la 28esima destinazione operata dalla compagnia dall'aeroporto di Malpensa: una testimonianza di sviluppo della sua presenza a Milano, che porta a un’ulteriore crescita economica oltre che a collegare la città e il Nord Italia con i Paesi turistici e le destinazioni business ancora da scoprire.”\r\n\r\nFahd Hamidaddin, ceo e membro del cda del Saudi Tourism Authority, ha concluso: “L’Arabia Saudita è la più grande nuova destinazione al mondo, inesplorata, unica e inaspettata. L'offerta turistica saudita è incomparabile, per ampiezza e diversità, dalla natura incontaminata, ai diversi paesaggi, alla ricca cultura, all'offerta di intrattenimento in rapida espansione e all'autentica ospitalità araba\".","post_title":"Wizz Air ha aperto il volo Milano Malpensa-Jeddah. Da aprile si volerà anche a Riyadh","post_date":"2022-12-05T11:24:31+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1670239471000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435366","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways ha inaugurato il 3 dicembre la nuova rotta da Roma Fiumicino a Nuova Delhi: il collegamento, operato con Airbus A330 decollato lo scorso sabato con un load factor del 100%, avrà tre frequenze settimanali, con partenza alle 14:10 ogni lunedì, mercoledì e sabato da Roma Fiumicino; il volo di ritorno è previsto da Nuova Delhi ogni martedì, giovedì e domenica alle 3:50. Il volo intercontinentale si aggiunge ai sette già operati dalla compagnia su New York, Los Angeles, Boston, Miami, Buenos Aires, San Paolo e Tokyo. L’espansione nel mercato Asia continuerà a dicembre con l’apertura della rotta Roma-Malè, che sarà operata dal 17 dicembre e fino al 15 aprile 2023\r\n“Ita Airways, con l’apertura di questa nuova rotta, unico volo diretti tra le capitali dei due Paesi, intende contribuire ulteriormente all’integrazione culturale e allo sviluppo della relazione economica tra i due Paesi - ha dichiarato Emiliana Limosani, cco del vettore e ceo di Volare - che negli ultimi anni hanno sviluppato un solido partenariato politico e commerciale, con la presenza di più di 600 imprese italiane in India e con un interscambio bilaterale che nel 2021 ha raggiunto un valore record di più di 10 miliardi di euro\".\r\n“L’India, con oltre 230.000 passeggeri trasportati nel corso del 2019, rappresenta un mercato di primaria importanza per la connettività intercontinentale del nostro scalo - ha aggiunto Ivan Bassato chief aviation officer di Aeroporti di Roma -. e l’apertura di questa rotta testimonia l’importanza del principale aeroporto italiano nella strategia di sviluppo di Ita, oltre che i livelli di attrattività raggiunti dall’hub romano nei confronti di compagnie aeree e passeggeri, dopo due anni di stop dovuti alle restrizioni per il Covid”.\r\nAl taglio del nastro per il decollo del volo hanno partecipato anche l’Ambasciatrice dell’India presso la Repubblica Italiana e San Marino, Neena Malhotra, il presidente dell'Enac, Pierluigi Di Palma e la neo ceo di Enit, Ivana Jelinic: \"Il volo segna una ripresa che è una boccata d’ossigeno per il comparto che così si proietta in prospettiva e si apre a nuove frontiere - ha sottolineato quest'ultima -. Il mercato indiano ha una capacità di spesa elevata ed è alla ricerca di eventi esclusivi e l’Italia ha tutti gli elementi per porsi come naturale attrattore di riferimento. Si punta su sfide di competitività internazionale che riposizionino la Penisola in un mercato con un forte potenziale. Quella di oggi è un'opportunità significativa per incrementare il turismo tra i due Paesi”.\r\n\r\n\r\n ","post_title":"Ita Airways ed Enit inaugurano la Roma-Nuova Delhi: nona destinazione long haul","post_date":"2022-12-05T10:12:22+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1670235142000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435378","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Thai Airways e Singapore Airlines hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) volto alla creazione di una nuova partnership strategica. Nel mirino una più estesa condivisione dei rispettivi codici di volo e una futura collaborazione commerciale di ampio respiro che offra ai passeggeri più scelta, oltre a maggiori vantaggi e a una migliore esperienza di viaggio.\r\n\r\nInizialmente Thai e Sia applicheranno il codeshare sui rispettivi collegamenti tra Singapore e Bangkok. Thai opererà in codeshare anche sui voli di Sia verso Città del Capo e Johannesburg in Sudafrica; Houston, Los Angeles, New York (Jfk e Newark Liberty), San Francisco e Seattle negli Stati Uniti, nonché Vancouver in Canada, entro il primo trimestre del 2023, previa approvazione delle autorità.\r\n\r\nSaranno esplorati ulteriori accordi di codeshare verso destinazioni dei network di entrambe le compagnie aeree per supportare una maggiore connettività aerea verso la Thailandia e Singapore, nonché verso città in Europa, India e rotte del Pacifico sud-occidentale.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Thai Airways in codeshare con Singapore Airlines, nuova partnership strategica","post_date":"2022-12-05T09:54:47+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1670234087000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435351","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' stata varata nel cantiere Gsi di Guangzhou, in Cina, la Moby Legacy, seconda delle navi di nuova generazione della compagnia e gemella della Fantasy. Arriverà nei mari italiani nei prossimi mesi, con l'obiettivo di offrire sulla tratta fra Livorno e Olbia standard da nave da crociera, servizi di bordo di eccellenza e strumentazioni in grado di rendere il viaggio non solo confortevole e veloce, ma anche totalmente sostenibile.\r\n\r\nEsattamente come la sua gemella, anche la Legacy è nave dei record: 237 metri di lunghezza, 32 di larghezza, per 69.500 tonnellate di stazza. Può ospitare fino a 2.500 passeggeri in 550 cabine, e grazie agli oltre 3.800 metri lineari di garage può trasportare fino a 1.300 auto o 300 camion; la potenza del motore è di 10,8 megawatt, per una velocità di crociera di 23,5 nodi, con punte di 25. La concezione della nave è assolutamente flessibile e permetterà di venire incontro alle esigenze dei passeggeri in ogni stagione, sia quelle contraddistinte da maggiori flussi turistici, sia quelle in cui il traffico prevalente è quello del trasporto merci, in modo da offrire in ogni momento i servizi migliori per i propri clienti.\r\n\r\nLa Legacy, insieme alla Fantasy, è il traghetto più grande del mondo e costituirà anche un volano di sviluppo per l’economia di Livorno, di Olbia e della Sardegna, creando più di 500 posti di lavoro fra diretti e indotto. Importantissima, come si diceva, l’attenzione alla tutela dell’ambiente e alla transizione energetica ed ecologica: le navi sono infatti fornite di una serie di dotazioni che permetteranno di abbattere le emissioni. E ci sarà anche la possibilità di passare dall’alimentazione tradizionale a quella a gas naturale liquefatto gnl. Con il varo odierno sulle fiancate si torna infine al futuro con la Balena Blu sulla livrea.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Varata la Moby Legacy: insieme alla gemella Fantasy è il traghetto più grande del mondo","post_date":"2022-12-05T09:40:07+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1670233207000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti