20 May 2024

La sauna a pannelli a carbone debutta nell’offerta spa delle navi Ncl della nuova classe Prima

[ 0 ]

Ci sarà anche la prima sauna a pannelli a carbone nel mondo delle crociere tra le proposte wellness incluse nell’offerta benessere e fitness delle nuove navi della classe Prima, le Norwegian Pima e Viva. La compagnia ha inoltre incorporato diversi degli aspetti più amati dagli ospiti, oltre ai nuovissimi spa concept di Mandara spa e area fitness, tra cui esperienze termali, lettini hot-stone e la prima cascata d’acqua interna a due piani in mare del brand. Il pluripremiato studio di architettura Rockwell Group ha quindi progettato gli ambienti per il relax e il benessere nelle spa e nei centri fitness di entrambe le unità.

“Il debutto della classe Prima mira a elevare le esperienze degli ospiti: dall’offerta di cibo e bevande all’intrattenimento, fino alle attività ricreative e ora anche alla spa e al fitness – sottolinea il presidente e ceo di Norwegian Cruise Line, Harry Sommer -. La nostra nuova offerta dedicata alla salute e al benessere è stata quindi progettata per risvegliare i sensi dei nostri ospiti come mai prima d’ora, combinando design e architettura con offerte uniche”.

Derivata dalle pratiche di benessere giapponesi e coreane, la sauna a carbone utilizza in particolare un sistema di riscaldamento radiante con uno strato esterno di carbone per raggiungere temperature comprese tra i 30-50 gradi. Gli ospiti potranno così rilassarsi mentre la sauna li aiuterà a stimolare la circolazione e il metabolismo, rimuovendo le tossine dal corpo. La sauna tratta anche efficacemente la rigidità e la tensione muscolare, offrendo sollievo da mal di schiena, mal di testa e artrite,  nonché favorendo il rilassamento del tessuto connettivo e dei muscoli.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467662 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà inaugurata il prossimo 22 maggio la nuova Hybrid Tower di Mestre, più alto grattacielo dell'area (81 metri), ma soprattutto primo modello di multi-asset property management del Veneto. Ai 34 appartamenti, dal monolocale al trilocale, dislocati su nove piani, e già operati da tempo da Halldis, si aggiunge infatti un business center gestito da Lemon, distribuito su tre piani e dedicato a uffici, sala riunioni e postazioni individuali per il coworking. Gli ultimi due livelli dell'edificio, acquisito nel 2023 dalla società d'investimento Borgosesia per 17,5 milioni di euro, ospiteranno infine un ristorante sormontato da una terrazza panoramica, da cui si potrà ammirare sia la laguna, sia le Prealpi venete. Destinatari del nuovo Htm, realizzato nel 2016 nell’area dismessa e bonificata dove un tempo sorgeva il deposito dell’azienda di trasporto locale (Actv), sono turisti, digital nomads, viaggiatori per periodi lunghi, ma anche famiglie per brevi periodi, giovani professionisti o di lungo corso, lavoratori in trasferta e aziende che devono operare nella macroarea della Serenissima. Quello del multi-asset property management è un modello nato in Usa, molto diffuso all’estero e nelle grandi città italiane, Milano in testa, cui guardano gli investitori istituzionali o i fondi privati, per realizzare operazioni immobiliari, non solo in aree di business delle città, ma anche in zone più periferiche ben collegate al centro, come strumento di riqualificazione urbana, e affidare l’asset alla gestione di società specializzate di property management, viste come realtà che garantiscono un rendimento maggiore rispetto all’affitto tradizionale e una solidità di grado superiore rispetto ai singoli gestori. “Siamo molto soddisfatti – afferma Michele Diamantini, ceo Halldis – dei risultati che nell’ultimo anno abbiamo ottenuto per quanto riguarda gli appartamenti da noi gestiti in Htm: nel corso del 2023 abbiamo ospitato oltre 25 mila persone tra turisti e viaggiatori d’affari, di cui l’80% provenienti dall’estero. La possibilità che avranno i professionisti e le aziende di lavorare in Htm grazie al nuovo business center, rappresenta perciò un ulteriore motivo di crescita e di stimolo”. [post_title] => Halldis: apre a Mestre la nuova Hybrid Tower. Il multy-asset property management debutta in Veneto [post_date] => 2024-05-20T11:41:20+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716205280000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467571 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_467574" align="alignleft" width="300"] Alberto Piantoni[/caption] Una sala gremita presso l’ambasciata italiana a Pechino ha ospitato ieri la presentazione della prima edizione di 1000 Miglia Experience China: l'evento che dal 14 al 17 novembre 2024 porterà per la prima volta la Freccia Rossa nel Paese del Dragone. Alla presenza del primo consigliere dell’ambasciata, Marco Midolo, l’amministratore delegato e il direttore generale di 1000 Miglia, Alberto Piantoni e Francesca Parolin, hanno siglato l’accordo di licenza con i rappresentanti della Federation Classic Car China che organizzerà la manifestazione per i prossimi due anni. La 1000 Miglia Experience China 2024 si svilupperà nella provincia di Guangdong, la prima regione cinese ad avere relazioni commerciali con l’Europa, e più precisamente nell’area di Canton (o Guangzhou), e sarà aperta a sei diverse classi di auto, a partire da quelle appartenenti alla classe 1000 Miglia Era che comprende gli esemplari e i modelli che hanno preso parte alla 1000 Miglia di velocità disputata tra il 1927 e il 1957. In occasione della presentazione, e per i prossimi due giorni, uno degli edifici più rappresentativi di Canton rimarrà illuminato con i simboli della 1000 Miglia e dell'evento, le cui iscrizioni apriranno a breve. [post_title] => La 1000 Miglia sbarca in Cina: la corsa si terrà a novembre nel Guangdong [post_date] => 2024-05-17T10:56:52+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715943412000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467326 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Hotel Valverde e Residenza dei Ricci Hotels, Family e Bike Resort di Cesenatico, è situato sul lungomare vicino al Parco di Levante, il polmone verde della cittadina marinara, la più green della Riviera Romagnola. Si può scegliere la tipologia di vacanza che si preferisce tra la formula hotel (con servizio di colazione, mezza pensione e pensione completa) o solo residenza, come se si fosse in un appartamento.  Il grande parco piscina di 350 mq di acqua, con idromassaggio, fontana per acqua terapia, acqua bike e zona baby, è l’oasi rigenerante dopo una giornata tra spiagge dorate, passeggiate nel centro storico con le sue casette multicolore e il porto canale leonardesco, tour in bici fra colline e borghi. L’hotel dispone di campi da tennis e mini tennis. Di fronte, la spiaggia attrezzata del Valverde Lido, con campo da beach volley. L’Hotel Valverde è particolarmente amato dai cicloturisti, che qui trovano bici e e-bike a noleggio per rilassanti pedalate o per percorrere gli itinerari su cui il pirata di Cesenatico Marco Pantani si allenava prima delle sue imprese. Tra borghi medievali e panorami unici, sono tantissimi i tour che si possono fare a partire da questo hotel, come quello che raggiunge Bertinoro e Cesena per tornare a Cesenatico o il percorso fino a San Leo e la leggendaria Nove Colli. La cucina è una delle perle dell’hotel, che cura la scelta dei prodotti locali e di stagione, predilige cotture a bassa temperatura, propone pasta fatta in casa, piatti della tradizione e pesce appena pescato.   I bambini sono ospiti speciali all’Hotel Valverde, Family Resort super attrezzato con dotazioni nelle camere (lettini con le sponte, seggiolini, culle) e l’animazione premurosa della mascotte Marino Granchio Bagnino e il suo staff, tra la spiaggia e la struttura. L’ecologia è un mantra per l’Hotel Valverde e Residenza, che da anni ha avviato un percorso per dare il proprio contributo ad uno stile di vita più sostenibile. Il risparmio dell’acqua e il suo riutilizzo è uno dei principi che guidano la rivoluzione green dei Ricci Hotels; anche i consumi energetici sono ridotti al minimo con l’uso di lampadine a basso consumo ed elettrodomestici di classe A, mentre gli impianti solari di cui sono dotati permettono di riscaldare l’acqua e le caldaie sono a condensazione e a basse emissioni. ­ ­ [post_title] => Ricci Hotels, un'oasi green al Valverde, Family e Bike Resort [post_date] => 2024-05-17T09:13:48+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715937228000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467218 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si rafforza la collaborazione tra Costa Crociere e la compagnia aerea di casa Alpitour, Neos. I due operatori hanno infatti appena rinnovato per un ulteriore triennio la propria intesa, aumentando al contempo di circa il 30% i posti riservati in esclusiva ai crocieristi, per un totale di 263 mila passeggeri in partenza dall'Italia per raggiungere i porti di imbarco nei Caraibi, negli Emirati Arabi, in Nord Europa e in Grecia. I voli Neos-Costa partiranno dagli aeroporti di Milano Malpensa, Verona, Bologna, Roma Fiumicino e Catania, con un programma flessibile che prevede scali in diversi altri aeroporti regionali. I crocieristi avranno la possibilità di consegnare i bagagli allo scalo di partenza per ritrovarli nella propria cabina sulla nave. Al rientro da Caraibi e Nord Europa, potranno anche consegnare i bagagli già a bordo e ottenere le carte d’imbarco per il volo di ritorno. Sui collegamenti a lungo raggio, oltre ai posti in Economy, sarà disponibile pure la classe Premium. “Il rinnovo di questa partnership, con un aumento della capacità del 30%, rafforza il nostro impegno a sostenere ulteriormente la crescita del mercato italiano, dove stiamo registrando un grande apprezzamento per le nostre crociere", sottolinea Daniel Caprile, vice president pricing & revenue management, itinerary & transportation di Costa Crociere. “Siamo estremamente soddisfatti di questo importante rinnovo, che ci vede riconfermare per la terza volta l’accordo pluriennale – gli fa eco Aldo Sarnataro, direttore commerciale di Neos - La sigla è il risultato di ottime performance e di un percorso virtuoso insieme che non solo ha permesso di far crescere i business di ambo le società, ma di costruire piani di sviluppo per una migliore pianificazione della nostra capacità aerea a servizio degli itinerari nave di Costa”. [post_title] => Si rafforza la collaborazione Costa - Neos: +30% di posti aereo riservati ai crocieristi [post_date] => 2024-05-13T13:22:07+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715606527000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467180 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => EasyJet prepara il debutto su Capo Verde con due rotte che, dall'inizio della winter 2024-25, collegheranno Lisbona e Porto all'Isola di Sal: quest'ultima diventerà quindi la destinazione più a Sud e quella più a Ovest presente nel network del vettore britannico. Nel dettaglio, Lisbona sarà collegata all'eroporto Internazionale Amílcar Cabral di Sal quattro volte a settimana dal 29 ottobre, mentre i voli da Porto inizieranno il giorno successivo e saranno operati due volte a settimana. Entrambe le rotte saranno servite con Airbus A320. Il ministro del Turismo e dei Trasporti di Capo Verde, Carlos Santos, ha dichiarato che l'ingresso del vettore nel mercato capoverdiano rappresenta «un nuovo capitolo» nella connettività del Paese e «l'inizio di una nuova fase per il turismo». «Creerà le condizioni per attrarre nuove nicchie nel mercato turistico europeo, favorendo la diversificazione e la sostenibilità del turismo, i due elementi guida della crescita che ci prefiggiamo per il settore». EasyJet serve attualmente 10 destinazioni nel continente africano, tutte in Nord Africa: tra queste ci sono Giza, Hurghada, Marsa Alam e Sharm El-Sheikh; Agadir, Essaouira, Marrakech e Rabat; Djerba ed Enfidha in Tunisia. [post_title] => EasyJet debutta a Capo Verde con due rotte da Lisbona e Porto, da fine ottobre [post_date] => 2024-05-13T11:22:04+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715599324000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467167 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Trasformare l'offerta turistica e di trasporto: questo l'intento dell'accordo siglato da Ras Al Khaimah Transport Authority e Ras Al Khaimah Tourism Development Authority con Skyports Infrastructure, società specializzata nello sviluppo di vertiporti per servizi di aerotaxi elettrici. Il memorandum of Understanding prevede che le tre parti collaborino alla progettazione, allo sviluppo e alla gestione del primo ecosistema di aerotaxi elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVtol) dell'emirato, con l'avvio delle operazioni commerciali previsto per il 2027. Questo progetto integrerà perfettamente l'infrastruttura vertiporto di Skyports con la rete di trasporti esistente fornendo spostamenti rapidi e a emissioni zero verso le aree e le attrazioni più popolari di Ras Al Khaimah, tra cui Al Marjan Island, Al Hamra e Jebel Jais, la vetta più alta degli Emirati, offrendo a visitatori e residenti un sostanziale risparmio di tempo. Ad esempio, per raggiungere Jebel Jais da Al Marjan Island ci si impiegano circa 70 minuti d’auto: con l’aerotaxi il tempo di percorrenza sarà inferiore ai 20 minuti.   Il network di vertiporti trasformerà la mobilità a Ras Al Khaimah e sosterrà l'obiettivo di trasportare responsabilmente 3,5 milioni di visitatori all'anno entro il 2030. Fornendo opzioni di trasporto a emissioni zero, l'Emirato rafforza il suo impegno per la gestione ambientale e lo sviluppo sostenibile. Queste ambizioni sono in linea con l'approccio progettuale di Skyports, che ha come priorità l'integrazione con le reti di trasporto pubblico esistenti per promuovere spostamenti più sostenibili. «Il supporto che abbiamo ricevuto dal governo degli Emirati Arabi Uniti e dalle autorità di Ras Al Khaimah è stato straordinario e ci ha permesso di adottare un'innovazione di portata e ritmo senza precedenti - ha commentato Raki Phillips, ceo di Ras Al Khaimah Tourism Development Authority -. Nei prossimi due anni, intendiamo costruire l'infrastruttura e le strutture per un sistema di transito a trazione elettrica che ridefinirà il modo in cui i viaggiatori vivono Ras Al Khaimah. Questa collaborazione è perfettamente in linea con il nostro impegno verso un turismo sostenibile. Introducendo la mobilità aerea elettrica, non solo miglioriamo l'accessibilità alle attrazioni di Ras Al Khaimah, ma riduciamo anche in modo significativo la nostra impronta di carbonio. Questa iniziativa ci avvicina al nostro obiettivo di posizionare Ras Al Khaimah come leader regionale nel turismo sostenibile entro il 2025». [post_title] => Ras Al Khaimah sempre più green: dal 2027 decolleranno gli aerotaxi elettrici [post_date] => 2024-05-13T10:34:45+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715596485000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467018 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dipartimento della Cultura e del Turismo di Abu Dhabi ed Etihad Airways alleati per incentivare gli arrivi nell'emirato: le due parti hanno siglato durante l'Arabian Travel Market un memorandum d'intesa focalizzato sull' "Abu Dhabi Stopover".   Prenotando i voli con Etihad, i passeggeri hanno ora la possibilità di aggiungere uno scalo e di selezionare un hotel per un soggiorno gratuito di una o due notti in una serie di location di prima classe in tutta la città. I pacchetti con scalo sono disponibili solo prenotando direttamente sul sito del vettore. «I nostri partner sono parte integrante del nostro obiettivo di condividere il meglio di Abu Dhabi con i viaggiatori internazionali - ha dichiarato Saleh Mohamed Al Geziry, direttore generale del turismo, Dct Abu Dhabi -. Il nostro programma Stopover in collaborazione con Etihad offre un'interessante opportunità per i visitatori più curiosi e fornisce loro un'istantanea delle diverse esperienze disponibili - dall'intrattenimento alla cultura, passando per il tempo libero e oltre - ispirandoli a tornare per immergersi nell'esperienza completa di Abu Dhabi». «Prevediamo di portare più di 100.000 visitatori ad Abu Dhabi attraverso il programma Stopover nel corso del prossimo anno, e siamo sicuri che una volta che avranno avuto un assaggio di ciò che la capitale ha da offrire, torneranno per un soggiorno più lungo» ha sottolineato Antonoaldo Neves, ceo di Etihad. La carta d'imbarco di Etihad funge anche da Abu Dhabi pass, per ottenere sconti in molte delle principali attrazioni della città e in ristoranti. [post_title] => Dct Abu Dhabi ed Etihad Airways fanno coppia sull'Abu Dhabi Stopover [post_date] => 2024-05-09T12:46:06+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715258766000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466897 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_466899" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Ezio Barroero e Michele Zucchi[/caption] "Bisogna premiare chi si impegna a coltivare negli anni la passione per il turismo, facendola diventare il lavoro della vita! Inutile a mio avviso invocare leggi: sono le imprese che devono cambiare paradigma". Ezio Barroero, presidente di Lab Travel e fondatore insieme a Michele Zucchi della rete di consulenti di viaggio Euphemia, prende posizione sul tema della carenza di personale qualificato nell'industria dei viaggi, e in particolare nelle agenzie. Una questione sottolineata anche da un'analisi pubblicata recentemente su Preferente, che ascrive il fenomeno sostanzialmente a due fattori chiave: l’esiguità delle retribuzioni e i tempi di lavoro spesso dilatati oltre misura. “I margini esigui del settore – dichiara Barroero – spesso non permettono di garantire retribuzioni interessanti ai dipendenti e, soprattutto, generano imprese sottodimensionate che comportano turni stressanti e orari dilatati. Una prospettiva del genere scoraggia i professionisti del settore, che vanno così alla ricerca di altri lavori depauperando il nostro, e allontana anche i giovani, che sono la categoria in assoluto più sensibile al tema della qualità della vita lavorativa. Nelle agenzie esiste ancora un patrimonio di professionalità di valore inestimabile per il comparto turistico: non si tratta solo di conoscenza tecnica del prodotto, ma anche di talento nella capacità di gestire il cliente e fidelizzarlo. Se vogliamo tutelare questa professione e questo valore, occorre impostare il lavoro secondo nuovi criteri, che possano offrire prospettive di crescita concrete e possibilità di realizzazione professionale e personale. Tra i modelli di riferimento, ecco allora spuntare quello svedese, "nel quale la qualità della vita professionale diventa il cardine intorno a cui ruota l’organizzazione aziendale: non esiste del resto un’impresa di successo senza dipendenti e collaboratori motivati. Ciò significa, da un lato, una remunerazione più allineata alla difficoltà e alle responsabilità del lavoro, dall’altro un migliore equilibrio tra attività lavorativa e vita privata. Negli ultimi anni abbiamo accolto in Euphemia diversi professionisti e professioniste con una lunga storia alle spalle che, dopo aver lavorato per anni in agenzia, hanno trovato nella nostra proposta un modello consono alle loro aspettative e al passo con i tempi. Anche grazie a loro siamo cresciuti in questi anni ed è per questo che continuiamo a investire molte risorse per permettere ai nostri personal voyager di potersi dedicare esclusivamente alla cura dei loro clienti con la consapevolezza di avere alle spalle una squadra di oltre 50 collaboratori (tutti dipendenti) che tra le due sedi di Cuneo e Reggio Emilia si prendono in carico tutta la parte di prodotto, amministrativa, contabile, legale, assicurativa e burocratica”. [post_title] => Barroero, Lab Travel: la crisi del personale nel turismo? Le imprese devono cambiare paradigma [post_date] => 2024-05-08T10:41:03+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715164863000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466875 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lot Polish Airlines prenderà in leasing tre nuovi E195-E2 da Azorra, con consegne previste tra la fine di luglio e il terzo trimestre del 2024. La compagnia polacca aggiungerà l'Embraer E195-E2 alla propria flotta per migliorare la flessibilità operativa e favorire l'espansione del network.  L'E2 consente una transizione senza soluzione di continuità nell'arco di pochi giorni per gli attuali equipaggi di volo E1 di Lot e offre una cabina spaziosa e confortevole per i passeggeri, garantendo un'esperienza di viaggio estremamente confortevole, senza sedili centrali. «Questo miglioramento della flotta non solo segna il nostro continuo impegno verso l'aviazione sostenibile, ma celebra anche la nostra partnership con Embraer sin dall'introduzione del primo Ejet nel 2004. Grazie all'efficienza e al comfort per i passeggeri dell'E195-E2, siamo pronti a potenziare il network, introducendo frequenze aggiuntive verso destinazioni selezionate» ha dichiarato Michał Fijoł, ceo di Lot. La compagnia aerea ha previsto per l'E195-E2, che può ospitare un massimo di 146 passeggeri, una configurazione in classe singola con 136 posti. Lot è stato il primo operatore dell'E-jet nel 2004. Il primo volo, il 17 marzo 2004, è stato effettuato con un E170 dalla capitale polacca a Vienna.  Oggi la compagnia aerea polacca opera con una flotta di 43 E-jet che la rendono uno dei maggiori operatori di E-jet in Europa.  [post_title] => Lot Polish Airlines aggiunge alla flotta tre Embraer E195-E2 in leasing [post_date] => 2024-05-08T10:09:00+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715162940000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "la sauna a pannelli a carbone debutta nellofferta spa delle navi ncl della nuova classe prima" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":88,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":707,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467662","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà inaugurata il prossimo 22 maggio la nuova Hybrid Tower di Mestre, più alto grattacielo dell'area (81 metri), ma soprattutto primo modello di multi-asset property management del Veneto. Ai 34 appartamenti, dal monolocale al trilocale, dislocati su nove piani, e già operati da tempo da Halldis, si aggiunge infatti un business center gestito da Lemon, distribuito su tre piani e dedicato a uffici, sala riunioni e postazioni individuali per il coworking. Gli ultimi due livelli dell'edificio, acquisito nel 2023 dalla società d'investimento Borgosesia per 17,5 milioni di euro, ospiteranno infine un ristorante sormontato da una terrazza panoramica, da cui si potrà ammirare sia la laguna, sia le Prealpi venete.\r\n\r\nDestinatari del nuovo Htm, realizzato nel 2016 nell’area dismessa e bonificata dove un tempo sorgeva il deposito dell’azienda di trasporto locale (Actv), sono turisti, digital nomads, viaggiatori per periodi lunghi, ma anche famiglie per brevi periodi, giovani professionisti o di lungo corso, lavoratori in trasferta e aziende che devono operare nella macroarea della Serenissima.\r\n\r\nQuello del multi-asset property management è un modello nato in Usa, molto diffuso all’estero e nelle grandi città italiane, Milano in testa, cui guardano gli investitori istituzionali o i fondi privati, per realizzare operazioni immobiliari, non solo in aree di business delle città, ma anche in zone più periferiche ben collegate al centro, come strumento di riqualificazione urbana, e affidare l’asset alla gestione di società specializzate di property management, viste come realtà che garantiscono un rendimento maggiore rispetto all’affitto tradizionale e una solidità di grado superiore rispetto ai singoli gestori.\r\n\r\n“Siamo molto soddisfatti – afferma Michele Diamantini, ceo Halldis – dei risultati che nell’ultimo anno abbiamo ottenuto per quanto riguarda gli appartamenti da noi gestiti in Htm: nel corso del 2023 abbiamo ospitato oltre 25 mila persone tra turisti e viaggiatori d’affari, di cui l’80% provenienti dall’estero. La possibilità che avranno i professionisti e le aziende di lavorare in Htm grazie al nuovo business center, rappresenta perciò un ulteriore motivo di crescita e di stimolo”.","post_title":"Halldis: apre a Mestre la nuova Hybrid Tower. Il multy-asset property management debutta in Veneto","post_date":"2024-05-20T11:41:20+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1716205280000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467571","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_467574\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Alberto Piantoni[/caption]\r\n\r\nUna sala gremita presso l’ambasciata italiana a Pechino ha ospitato ieri la presentazione della prima edizione di 1000 Miglia Experience China: l'evento che dal 14 al 17 novembre 2024 porterà per la prima volta la Freccia Rossa nel Paese del Dragone. Alla presenza del primo consigliere dell’ambasciata, Marco Midolo, l’amministratore delegato e il direttore generale di 1000 Miglia, Alberto Piantoni e Francesca Parolin, hanno siglato l’accordo di licenza con i rappresentanti della Federation Classic Car China che organizzerà la manifestazione per i prossimi due anni.\r\n\r\nLa 1000 Miglia Experience China 2024 si svilupperà nella provincia di Guangdong, la prima regione cinese ad avere relazioni commerciali con l’Europa, e più precisamente nell’area di Canton (o Guangzhou), e sarà aperta a sei diverse classi di auto, a partire da quelle appartenenti alla classe 1000 Miglia Era che comprende gli esemplari e i modelli che hanno preso parte alla 1000 Miglia di velocità disputata tra il 1927 e il 1957. In occasione della presentazione, e per i prossimi due giorni, uno degli edifici più rappresentativi di Canton rimarrà illuminato con i simboli della 1000 Miglia e dell'evento, le cui iscrizioni apriranno a breve.","post_title":"La 1000 Miglia sbarca in Cina: la corsa si terrà a novembre nel Guangdong","post_date":"2024-05-17T10:56:52+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1715943412000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467326","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Hotel Valverde e Residenza dei Ricci Hotels, Family e Bike Resort di Cesenatico, è situato sul lungomare vicino al Parco di Levante, il polmone verde della cittadina marinara, la più green della Riviera Romagnola. Si può scegliere la tipologia di vacanza che si preferisce tra la formula hotel (con servizio di colazione, mezza pensione e pensione completa) o solo residenza, come se si fosse in un appartamento. \r\n\r\n Il grande parco piscina di 350 mq di acqua, con idromassaggio, fontana per acqua terapia, acqua bike e zona baby, è l’oasi rigenerante dopo una giornata tra spiagge dorate, passeggiate nel centro storico con le sue casette multicolore e il porto canale leonardesco, tour in bici fra colline e borghi. L’hotel dispone di campi da tennis e mini tennis. Di fronte, la spiaggia attrezzata del Valverde Lido, con campo da beach volley.\r\n\r\nL’Hotel Valverde è particolarmente amato dai cicloturisti, che qui trovano bici e e-bike a noleggio per rilassanti pedalate o per percorrere gli itinerari su cui il pirata di Cesenatico Marco Pantani si allenava prima delle sue imprese. Tra borghi medievali e panorami unici, sono tantissimi i tour che si possono fare a partire da questo hotel, come quello che raggiunge Bertinoro e Cesena per tornare a Cesenatico o il percorso fino a San Leo e la leggendaria Nove Colli.\r\n\r\nLa cucina è una delle perle dell’hotel, che cura la scelta dei prodotti locali e di stagione, predilige cotture a bassa temperatura, propone pasta fatta in casa, piatti della tradizione e pesce appena pescato. \r\n\r\n I bambini sono ospiti speciali all’Hotel Valverde, Family Resort super attrezzato con dotazioni nelle camere (lettini con le sponte, seggiolini, culle) e l’animazione premurosa della mascotte Marino Granchio Bagnino e il suo staff, tra la spiaggia e la struttura.\r\n\r\nL’ecologia è un mantra per l’Hotel Valverde e Residenza, che da anni ha avviato un percorso per dare il proprio contributo ad uno stile di vita più sostenibile. Il risparmio dell’acqua e il suo riutilizzo è uno dei principi che guidano la rivoluzione green dei Ricci Hotels; anche i consumi energetici sono ridotti al minimo con l’uso di lampadine a basso consumo ed elettrodomestici di classe A, mentre gli impianti solari di cui sono dotati permettono di riscaldare l’acqua e le caldaie sono a condensazione e a basse emissioni.\r\n\r\n­\r\n\r\n­","post_title":"Ricci Hotels, un'oasi green al Valverde, Family e Bike Resort","post_date":"2024-05-17T09:13:48+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1715937228000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467218","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si rafforza la collaborazione tra Costa Crociere e la compagnia aerea di casa Alpitour, Neos. I due operatori hanno infatti appena rinnovato per un ulteriore triennio la propria intesa, aumentando al contempo di circa il 30% i posti riservati in esclusiva ai crocieristi, per un totale di 263 mila passeggeri in partenza dall'Italia per raggiungere i porti di imbarco nei Caraibi, negli Emirati Arabi, in Nord Europa e in Grecia.\r\n\r\nI voli Neos-Costa partiranno dagli aeroporti di Milano Malpensa, Verona, Bologna, Roma Fiumicino e Catania, con un programma flessibile che prevede scali in diversi altri aeroporti regionali. I crocieristi avranno la possibilità di consegnare i bagagli allo scalo di partenza per ritrovarli nella propria cabina sulla nave. Al rientro da Caraibi e Nord Europa, potranno anche consegnare i bagagli già a bordo e ottenere le carte d’imbarco per il volo di ritorno. Sui collegamenti a lungo raggio, oltre ai posti in Economy, sarà disponibile pure la classe Premium.\r\n\r\n“Il rinnovo di questa partnership, con un aumento della capacità del 30%, rafforza il nostro impegno a sostenere ulteriormente la crescita del mercato italiano, dove stiamo registrando un grande apprezzamento per le nostre crociere\", sottolinea Daniel Caprile, vice president pricing & revenue management, itinerary & transportation di Costa Crociere. “Siamo estremamente soddisfatti di questo importante rinnovo, che ci vede riconfermare per la terza volta l’accordo pluriennale – gli fa eco Aldo Sarnataro, direttore commerciale di Neos - La sigla è il risultato di ottime performance e di un percorso virtuoso insieme che non solo ha permesso di far crescere i business di ambo le società, ma di costruire piani di sviluppo per una migliore pianificazione della nostra capacità aerea a servizio degli itinerari nave di Costa”.","post_title":"Si rafforza la collaborazione Costa - Neos: +30% di posti aereo riservati ai crocieristi","post_date":"2024-05-13T13:22:07+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1715606527000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467180","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"EasyJet prepara il debutto su Capo Verde con due rotte che, dall'inizio della winter 2024-25, collegheranno Lisbona e Porto all'Isola di Sal: quest'ultima diventerà quindi la destinazione più a Sud e quella più a Ovest presente nel network del vettore britannico.\r\n\r\nNel dettaglio, Lisbona sarà collegata all'eroporto Internazionale Amílcar Cabral di Sal quattro volte a settimana dal 29 ottobre, mentre i voli da Porto inizieranno il giorno successivo e saranno operati due volte a settimana. Entrambe le rotte saranno servite con Airbus A320.\r\n\r\nIl ministro del Turismo e dei Trasporti di Capo Verde, Carlos Santos, ha dichiarato che l'ingresso del vettore nel mercato capoverdiano rappresenta «un nuovo capitolo» nella connettività del Paese e «l'inizio di una nuova fase per il turismo».\r\n\r\n«Creerà le condizioni per attrarre nuove nicchie nel mercato turistico europeo, favorendo la diversificazione e la sostenibilità del turismo, i due elementi guida della crescita che ci prefiggiamo per il settore».\r\n\r\nEasyJet serve attualmente 10 destinazioni nel continente africano, tutte in Nord Africa: tra queste ci sono Giza, Hurghada, Marsa Alam e Sharm El-Sheikh; Agadir, Essaouira, Marrakech e Rabat; Djerba ed Enfidha in Tunisia.","post_title":"EasyJet debutta a Capo Verde con due rotte da Lisbona e Porto, da fine ottobre","post_date":"2024-05-13T11:22:04+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715599324000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467167","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Trasformare l'offerta turistica e di trasporto: questo l'intento dell'accordo siglato da Ras Al Khaimah Transport Authority e Ras Al Khaimah Tourism Development Authority con Skyports Infrastructure, società specializzata nello sviluppo di vertiporti per servizi di aerotaxi elettrici.\r\n\r\nIl memorandum of Understanding prevede che le tre parti collaborino alla progettazione, allo sviluppo e alla gestione del primo ecosistema di aerotaxi elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVtol) dell'emirato, con l'avvio delle operazioni commerciali previsto per il 2027.\r\n\r\nQuesto progetto integrerà perfettamente l'infrastruttura vertiporto di Skyports con la rete di trasporti esistente fornendo spostamenti rapidi e a emissioni zero verso le aree e le attrazioni più popolari di Ras Al Khaimah, tra cui Al Marjan Island, Al Hamra e Jebel Jais, la vetta più alta degli Emirati, offrendo a visitatori e residenti un sostanziale risparmio di tempo. Ad esempio, per raggiungere Jebel Jais da Al Marjan Island ci si impiegano circa 70 minuti d’auto: con l’aerotaxi il tempo di percorrenza sarà inferiore ai 20 minuti.\r\n \r\nIl network di vertiporti trasformerà la mobilità a Ras Al Khaimah e sosterrà l'obiettivo di trasportare responsabilmente 3,5 milioni di visitatori all'anno entro il 2030. Fornendo opzioni di trasporto a emissioni zero, l'Emirato rafforza il suo impegno per la gestione ambientale e lo sviluppo sostenibile. Queste ambizioni sono in linea con l'approccio progettuale di Skyports, che ha come priorità l'integrazione con le reti di trasporto pubblico esistenti per promuovere spostamenti più sostenibili.\r\n\r\n«Il supporto che abbiamo ricevuto dal governo degli Emirati Arabi Uniti e dalle autorità di Ras Al Khaimah è stato straordinario e ci ha permesso di adottare un'innovazione di portata e ritmo senza precedenti - ha commentato Raki Phillips, ceo di Ras Al Khaimah Tourism Development Authority -. Nei prossimi due anni, intendiamo costruire l'infrastruttura e le strutture per un sistema di transito a trazione elettrica che ridefinirà il modo in cui i viaggiatori vivono Ras Al Khaimah. Questa collaborazione è perfettamente in linea con il nostro impegno verso un turismo sostenibile. Introducendo la mobilità aerea elettrica, non solo miglioriamo l'accessibilità alle attrazioni di Ras Al Khaimah, ma riduciamo anche in modo significativo la nostra impronta di carbonio. Questa iniziativa ci avvicina al nostro obiettivo di posizionare Ras Al Khaimah come leader regionale nel turismo sostenibile entro il 2025».","post_title":"Ras Al Khaimah sempre più green: dal 2027 decolleranno gli aerotaxi elettrici","post_date":"2024-05-13T10:34:45+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1715596485000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467018","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dipartimento della Cultura e del Turismo di Abu Dhabi ed Etihad Airways alleati per incentivare gli arrivi nell'emirato: le due parti hanno siglato durante l'Arabian Travel Market un memorandum d'intesa focalizzato sull' \"Abu Dhabi Stopover\".\r\n \r\nPrenotando i voli con Etihad, i passeggeri hanno ora la possibilità di aggiungere uno scalo e di selezionare un hotel per un soggiorno gratuito di una o due notti in una serie di location di prima classe in tutta la città. I pacchetti con scalo sono disponibili solo prenotando direttamente sul sito del vettore.\r\n«I nostri partner sono parte integrante del nostro obiettivo di condividere il meglio di Abu Dhabi con i viaggiatori internazionali - ha dichiarato Saleh Mohamed Al Geziry, direttore generale del turismo, Dct Abu Dhabi -. Il nostro programma Stopover in collaborazione con Etihad offre un'interessante opportunità per i visitatori più curiosi e fornisce loro un'istantanea delle diverse esperienze disponibili - dall'intrattenimento alla cultura, passando per il tempo libero e oltre - ispirandoli a tornare per immergersi nell'esperienza completa di Abu Dhabi».\r\n«Prevediamo di portare più di 100.000 visitatori ad Abu Dhabi attraverso il programma Stopover nel corso del prossimo anno, e siamo sicuri che una volta che avranno avuto un assaggio di ciò che la capitale ha da offrire, torneranno per un soggiorno più lungo» ha sottolineato Antonoaldo Neves, ceo di Etihad.\r\nLa carta d'imbarco di Etihad funge anche da Abu Dhabi pass, per ottenere sconti in molte delle principali attrazioni della città e in ristoranti.","post_title":"Dct Abu Dhabi ed Etihad Airways fanno coppia sull'Abu Dhabi Stopover","post_date":"2024-05-09T12:46:06+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1715258766000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466897","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_466899\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Ezio Barroero e Michele Zucchi[/caption]\r\n\r\n\"Bisogna premiare chi si impegna a coltivare negli anni la passione per il turismo, facendola diventare il lavoro della vita! Inutile a mio avviso invocare leggi: sono le imprese che devono cambiare paradigma\". Ezio Barroero, presidente di Lab Travel e fondatore insieme a Michele Zucchi della rete di consulenti di viaggio Euphemia, prende posizione sul tema della carenza di personale qualificato nell'industria dei viaggi, e in particolare nelle agenzie. Una questione sottolineata anche da un'analisi pubblicata recentemente su Preferente, che ascrive il fenomeno sostanzialmente a due fattori chiave: l’esiguità delle retribuzioni e i tempi di lavoro spesso dilatati oltre misura.\r\n\r\n“I margini esigui del settore – dichiara Barroero – spesso non permettono di garantire retribuzioni interessanti ai dipendenti e, soprattutto, generano imprese sottodimensionate che comportano turni stressanti e orari dilatati. Una prospettiva del genere scoraggia i professionisti del settore, che vanno così alla ricerca di altri lavori depauperando il nostro, e allontana anche i giovani, che sono la categoria in assoluto più sensibile al tema della qualità della vita lavorativa. Nelle agenzie esiste ancora un patrimonio di professionalità di valore inestimabile per il comparto turistico: non si tratta solo di conoscenza tecnica del prodotto, ma anche di talento nella capacità di gestire il cliente e fidelizzarlo. Se vogliamo tutelare questa professione e questo valore, occorre impostare il lavoro secondo nuovi criteri, che possano offrire prospettive di crescita concrete e possibilità di realizzazione professionale e personale.\r\n\r\nTra i modelli di riferimento, ecco allora spuntare quello svedese, \"nel quale la qualità della vita professionale diventa il cardine intorno a cui ruota l’organizzazione aziendale: non esiste del resto un’impresa di successo senza dipendenti e collaboratori motivati. Ciò significa, da un lato, una remunerazione più allineata alla difficoltà e alle responsabilità del lavoro, dall’altro un migliore equilibrio tra attività lavorativa e vita privata. Negli ultimi anni abbiamo accolto in Euphemia diversi professionisti e professioniste con una lunga storia alle spalle che, dopo aver lavorato per anni in agenzia, hanno trovato nella nostra proposta un modello consono alle loro aspettative e al passo con i tempi. Anche grazie a loro siamo cresciuti in questi anni ed è per questo che continuiamo a investire molte risorse per permettere ai nostri personal voyager di potersi dedicare esclusivamente alla cura dei loro clienti con la consapevolezza di avere alle spalle una squadra di oltre 50 collaboratori (tutti dipendenti) che tra le due sedi di Cuneo e Reggio Emilia si prendono in carico tutta la parte di prodotto, amministrativa, contabile, legale, assicurativa e burocratica”.","post_title":"Barroero, Lab Travel: la crisi del personale nel turismo? Le imprese devono cambiare paradigma","post_date":"2024-05-08T10:41:03+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1715164863000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466875","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Lot Polish Airlines prenderà in leasing tre nuovi E195-E2 da Azorra, con consegne previste tra la fine di luglio e il terzo trimestre del 2024. La compagnia polacca aggiungerà l'Embraer E195-E2 alla propria flotta per migliorare la flessibilità operativa e favorire l'espansione del network. \r\n\r\nL'E2 consente una transizione senza soluzione di continuità nell'arco di pochi giorni per gli attuali equipaggi di volo E1 di Lot e offre una cabina spaziosa e confortevole per i passeggeri, garantendo un'esperienza di viaggio estremamente confortevole, senza sedili centrali.\r\n\r\n«Questo miglioramento della flotta non solo segna il nostro continuo impegno verso l'aviazione sostenibile, ma celebra anche la nostra partnership con Embraer sin dall'introduzione del primo Ejet nel 2004. Grazie all'efficienza e al comfort per i passeggeri dell'E195-E2, siamo pronti a potenziare il network, introducendo frequenze aggiuntive verso destinazioni selezionate» ha dichiarato Michał Fijoł, ceo di Lot.\r\n\r\nLa compagnia aerea ha previsto per l'E195-E2, che può ospitare un massimo di 146 passeggeri, una configurazione in classe singola con 136 posti.\r\n\r\nLot è stato il primo operatore dell'E-jet nel 2004. Il primo volo, il 17 marzo 2004, è stato effettuato con un E170 dalla capitale polacca a Vienna.  Oggi la compagnia aerea polacca opera con una flotta di 43 E-jet che la rendono uno dei maggiori operatori di E-jet in Europa. ","post_title":"Lot Polish Airlines aggiunge alla flotta tre Embraer E195-E2 in leasing","post_date":"2024-05-08T10:09:00+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715162940000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti