16 April 2024

Giver: la scommessa vincente di Haparanda

[ 0 ]

Reintrodotta nel 2018 per una clientela più adulta che volesse però sfruttare la comodità dei voli diretti del Lapland Express di Giver, la catena di voli speciali che collega Milano Malpensa con la città di Rovaniemi nella concomitanza con i ponti festivi di dicembre e gennaio, Haparanda si è rivelata essere una scommessa vincente per Giver, anche in un momento di forte risalita del contagio per il Covid.

Sono stati infatti numerosi i passeggeri che hanno deciso di passare le festività in questa incantevole località della Lapponia svedese affacciata sul Golfo di Botnia a ridosso del confine Svezia-Finlandia.

Haparanda è infatti a soluzione valida ed intrigante per chi vuole unire all’allegria di Rovaniemi la pace e il fascino di una destinazione meno conosciuta, più selvaggia e particolare.
Haparanda, una cittadina esotica dal fascino antico delle località di confine, si trova infatti nella parte svedese della regione ma condivide un unico municipio con la città di Tornio, che invece si trova in Finlandia. Una distanza di soli 3 chilometri che però idealmente aumenta con la differenza di fuso orario tra le due cittadine. La Finlandia è infatti un’ora avanti rispetto alla Svezia e questa differenza fa sì che a Capodanno si possa festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo ben due volte, prima in Finlandia e poi in Svezia.

Per far comprendere agli agenti di viaggio le grandi potenzialità di Haparanda, Giver ha organizzato due fam trip lo scorso dicembre in concomitanza del ponte di S. Ambrogio e dell’Immacolata.
Partner e ospite dell’iniziativa è stato l’Haparanda Stadashotellet, affascinante hotel storico situato proprio nel cuore di Haparanda, un hotel che conserva intatta l’atmosfera distinta ed il fascino dei primi del ‘900, quando rappresentava l’ultima opportunità di sosta prima di varcare il confine russo.

A fare da anfitrione la proprietaria e direttrice dell’hotel, signora Susanne Wallin che ha accolto i suoi ospiti con una cena speciale in cui i sapori della Lapponia si sono sposati con quelli della Liguria, preparata magistralmente dallo chef Mattia Poggi, formatosi professionalmente all’Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana diretta da Gualtiero Marchesi e protagonista di numerosi programmi televisivi di cucina, in collaborazione con chef locali.

Nuovo assetto commerciale in veneto e Piemonte 
I due fam trip sono stati anche l’occasione per presentare agli agenti di viaggio il nuovo assetto della rete di promotori Giver su tutto il territorio italiano.

Se Giver conferma su tutto il territorio italiano ben 13 promotori, l’operatore genovese ha deciso di assegnare alla regione Veneto ben due promotori, Filippo Bresciani che seguirà le province di Rovigo e Verona, e Giuseppe Rizzato, il quale curerà quelle di Venezia, Padova e Vicenza.
Le regioni Piemonte e Valle d’Aosta saranno invece seguite interamente da Marco Ganzitti, storico promotore di Giver da più di 20 anni.

Conclusa con l’Epifania la catena del Lapland Express, Giver apre quella dell’Aurora Express, programmi con accompagnatore esclusivo Giver e voli diretti da Milano Malpensa per Tromsø per ammirare il fenomeno dell’aurora boreale.

La prima partenza, praticamente esaurita, sarà quella del 22 febbraio, seguita da quelle del 26 febbraio e 2 marzo per le quali Giver è in grado di offrire invece ancora disponibilità.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465306 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Wizz Air Malta ha ottenuto il certificato di operatore aereo  dall'Agenzia Europea per la Sicurezza dell'Aviazione (Easa) e una licenza operativa dalla direzione dell'Aviazione Civile di Malta. «Noi di Wizz Air ci impegniamo a garantire la massima sicurezza per i nostri passeggeri e per l'equipaggio - ha dichiarato Diarmuid O’Conghaile, managing director di Wizz Air Malta -. La nostra partnership, basata sulla reciproca comprensione e rispetto con il Parlamento Europeo e l'Easa, sottolinea il nostro impegno nel mantenere gli standard di sicurezza più elevati e uniformare i processi del settore. Attraverso un dialogo continuo e la collaborazione con gli enti regolatori, rimaniamo vigili nell'implementare e migliorare le misure di sicurezza». «Wizz Air è stata pioniera nel trasferire la responsabilità del suo controllo all'Easa, come previsto dall'articolo 65 del Regolamento di base dell'Agenzia, nell'agosto 2020. Successivamente è stata creata Wizz Air Malta e ha operato fin dall'inizio con un coa dell'Easa a partire dal 23 settembre 2022  - ha sottolineato Vincent Lambotte, rappresentante dell'Easa -. L'Easa adempie alla sua responsabilità come Autorità Competente e al relativo controllo continuo, con il sostegno attivo degli Stati membri dell'Ue. Questo concetto di "operazioni di gruppo" è stato applicato con successo a operatori paneuropei simili e ha dimostrato il suo valore. La sicurezza è di primaria importanza nell'aviazione e tutte le attività svolte dall'Agenzia mirano a un costante miglioramento del livello di sicurezza in modo intelligente ed efficiente». [post_title] => Wizz Air Malta riceve il certificato di operatore aereo dall'Easa [post_date] => 2024-04-11T10:38:22+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712831902000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465048 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465053" align="aligncenter" width="468"] Sandals Saint Vincent and the Grenadines[/caption] E' online il nuovo Reportage dedicato al Sandals Saint Vincent and the Grenadines, nuovo gioiello dei Caraibi orientali di Sandals Reorts.  Leggi il Reportage  Immerso in una magica cornice montuosa in riva al mare, il nuovo Sandals Saint Vincent and the Grenadines regala un’esperienza di vacanza caraibica esclusiva, con sistemazioni ricercate che si sposano con una progettazione attenta alla natura e alle tradizioni culinarie locali, il tutto sotto il sole di Saint Vincent. [gallery size="medium" ids="465080,465081,465082,465083,465084,465085"] Il Sandals Saint Vincent and the Grenadines offre ai clienti 301 camere e suite disposte su una superficie rigogliosa di circa 20 ettari e una piscina di 92 metri: l’intera struttura ha saputo rispettare l’anima di Saint Vincent trovando un giusto equilibrio con la tradizione e l’ambiente locale, attraverso una progettazione che, da un lato celebra i magnifici giardini botanici dell’isola e dall’altro introduce  nuovi concept culinari, come il Buccan, esperienza gastronomica in grande stile che si basa su un’idea di condivisione e connessione con i prodotti raccolti localmente e cotti poi su di un grande braciere all’aperto. “Con le sue intense sfumature di blu e la sua incredibile bellezza, e un’estensione di oltre un milione di km2, il mare dei Caraibi era destinato ad essere esplorato – ha dichiarato Adam Stewart, Executive Chairman di Sandals Resorts International –. Il nostro Sandals Saint Vincent svela questa meraviglia ancora poco conosciuta; siamo davvero fieri di presentare non solo il suo fascino spettacolare, ma anche il calore e la gentilezza della sua gente. Qui c’è una gioia che ferve in tutte le 32 straordinarie isole dell’Arcipelago. Il resort è stato progettato per onorare quest’atmosfera, invitando all’esplorazione spensierata, al relax e alla connessione profonda”. Scopri di più sul Reportage   [post_title] => Sandals Saint Vincent and the Grenadines: online il Reportage sul nuovo Sandals Resorts dei Caraibi [post_date] => 2024-04-09T09:21:12+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza [1] => luxury-resort-caraibi [2] => luxury-resort-saint-vincent [3] => reportage-sandals-resorts [4] => reportage-sandals-saint-vincent-and-the-grenadines [5] => resort-caraibi [6] => sandals-resorts [7] => sandals-resorts-caraibi [8] => sandals-saint-vincent-and-the-grenadines [9] => vacanza-a-saint-vincent ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza [1] => luxury resort caraibi [2] => luxury resort saint vincent [3] => Reportage Sandals Resorts [4] => reportage Sandals Saint Vincent and the Grenadines [5] => resort caraibi [6] => sandals resorts [7] => Sandals Resorts caraibi [8] => Sandals Saint Vincent and the Grenadines [9] => vacanza a saint vincent ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712654472000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464896 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => All’aeroporto di Trapani ha debuttato Aviramp, un nuovo sistema d'imbarco mobile che permette di imbarcare e sbarcare dall’aeromobile, tutti i passeggeri e in particolare le persone con ridotta mobilità, senza fare scale e in modo facilitato e agevole anche per i trolley. Il nuovo mezzo riduce i tempi imbarco/sbarco ma consente anche un minor impiego di personale e mezzi sul piazzale con risparmio economico e riduzione dei costi. Il dispositivo è ecologico perché contribuisce a ridurre le emissioni, essendo alimentato elettricamente attraverso energia autoprodotta con pannelli solari incorporati. “Siamo uno dei primi scali ad adottare questa novità nell’assistenza a terra per l'aviazione, utilissima per aeroporti come il nostro con grandi piazzole vicine al terminal – commenta il presidente di Airgest, Salvatore Ombra -. Questo nuovo sistema non soltanto agevolerà lo sbarco e l’imbarco dagli aeromobili ma è un ulteriore passo avanti nell’evoluzione green intrapresa dal Vincenzo Florio in questi anni. Faremo altri inserimenti per migliorare ulteriormente la struttura nel rispetto dell’ambiente”. [post_title] => Aeroporto di Trapani: operativo il nuovo sistema di imbarco Aviramp [post_date] => 2024-04-05T09:17:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712308655000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464729 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Toscana si conferma come location preferita dagli stranieri che scelgono l’Italia per il fatidico ‘sì’: 2.600 i matrimoni internazionali nel 2023, il 12,5% in più rispetto al 2022, per un giro di affari cresciuto del 29,5%, sfiorando la quota di 170 milioni di euro, per una spesa media di 65 mila euro, ovvero il 15,3% in più rispetto al 2022. I numeri emergono dall’aggiornamento dell’osservatorio Destination weddings in Tuscany effettuato dal Centro studi turistici per Toscana Promozione Turistica e certificano il successo del bando triennale con cui Tuscany for Weddings, divisione di Destination Florence convention & visitors bureau per la promozione dell’offerta wedding della Toscana, ha operato per conto dell’agenzia regionale. Una collaborazione che oggi si rinnova con la firma di un protocollo d’intesa tra i due enti, che amplia ulteriormente l’accordo tra Destination Florence Cvb e Tpt: oltre al wedding, il nuovo protocollo, deliberato dall’assessorato al Turismo della regione Toscana, prevede un lavoro in tandem sul turismo congressuale. «Sale il numero di cittadini stranieri che eleggono la Toscana come destinazione dove celebrare le nozze – commenta il presidente, Eugenio Giani -: un risultato che ci riempie di soddisfazione. La decisione, maturata alcuni anni fa, di creare un progetto ad hoc, Tuscany for Weddings, grazie alla collaborazione tra Toscana Promozione Turistica e Destination Florence convention & visitors bureau per promuovere l’offerta wedding, si è rivelata vincente. Ritengo che per lo sviluppo di questo segmento turistico la Toscana abbia tutto quello che occorre: luoghi autentici in scenari suggestivi abbinati a un’organizzazione impeccabile». «Da diversi anni – aggiunge l’assessore a Economia e turismo, Leonardo Marras - la Toscana è tra le mete più scelte da cittadini stranieri per celebrare il proprio matrimonio. Il lavoro portato avanti in questi anni con Toscana Promozione Turistica e Destination Florence convention & visitors bureau con il progetto Tuscany for Weddings, e che oggi si amplia anche al turismo congressuale, è dunque un punto di forza su cui continuare a puntare. Il costante incremento di coloro che scelgono questa regione per unirsi in matrimonio è la conferma della bontà di questa collaborazione». «Gli ottimi dati sul segmento del wedding – prosegue il direttore di Tpt, Francesco Tapinassi - vanno di pari passo con la necessità di valorizzare il comparto del turismo congressuale. È da qui che nasce un protocollo d’intesa che conferma e amplia il rapporto tra Toscana Promozione Turistica e il Destination Florence convention & visitors bureau, impegnato su entrambi i segmenti wedding e mice. Da considerare, inoltre, il ruolo del Destination Florence Cvb nell’organizzazione della Grand Départ del Tour de France da Firenze a giugno: un ulteriore elemento di connessione tra l’azione del bureau e la nostra agenzia, considerando l’impegno di Tpt nella valorizzazione del comparto cicloturistico». A scegliere la Toscana per sposarsi sono soprattutto coppie provenienti da Stati Uniti e Regno Unito (60%), mentre per quanto riguarda il tipo di celebrazione, il rito simbolico è ancora quello preferito (66,3%), con quello civile e religioso che si attestano rispettivamente al 22,4% e all’11,3%. Il 9,3% dei riti civili e simbolici riguarda inoltre unioni civili celebrate tra persone dello stesso sesso. Quasi una coppia su due, ovvero il 48,2% del totale, si è affidata a un wedding planner per coronare il proprio sogno d’amore (+5% rispetto al 2022), mentre per quanto riguarda il periodo scelto, l’89% delle celebrazioni si sono svolte tra aprile e settembre. Anche se è calata leggermente la durata media della permanenza degli invitati (3,2 notti contro le 3,3 del 2022), i pernottamenti nelle strutture ricettive sono saliti a 496 mila (+14,5%) e il volume di affari complessivo ha raggiunto i 168,7 milioni di euro (+29,5%). È cresciuto anche il numero medio degli invitati (60,6 contro i 56 rilevati nel 2022) ed è aumentato del 25% il numero di celebrazioni con un numero di invitati compreso tra 51 e 100, che rappresentano il 63% del totale. Anche per il 2024 le aspettative del settore sono di un’ulteriore crescita del mercato, con un incremento stimato intorno al 9,1%. I principali arrivi resteranno ancora quelli extra Ue, ma si consoliderà la domanda proveniente da coppie scandinave, tedesche, svizzere, olandesi, austriache, spagnole e francesi. Nel 2023 si sono rivolte alle imprese della filiera anche 630 coppie italiane provenienti da altre regioni, che hanno scelto la Toscana per il fatidico “sì”, generando un fatturato complessivo di 25 milioni di euro. [post_title] => Toscana: in aumento gli stranieri che scelgono la regione per il fatidico "sì" [post_date] => 2024-04-03T09:24:46+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712136286000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464562 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo tanta attesa ha aperto finalmente ieri i propri battenti il nuovo Sandals Saint Vincent and the Grenadines. L'inaugurazione segna l'esordio del gruppo nei Caraibi Orientali. Il diciottesimo resort della compagnia offre 301 camere e suite disposte su una superficie di circa 20 ettari: l’intera struttura è stata realizzata mirando a rispettare l’anima di Saint Vincent, cercando un giusto equilibrio con la tradizione e l’ambiente locale. Il tutto attraverso una progettazione, che da un lato celebra i giardini botanici dell’isola e dall’altro introduce nuovi concept culinari, come il Buccan, esperienza gastronomica basata su un’idea di condivisione e connessione con i prodotti raccolti localmente e cotti poi su di un grande braciere all’aperto. In totale gli outlet f&b della struttura sono undici. A ciò si aggiunge una piscina lineare da 92 metri, più ulteriori tre immerse nella vegetazione. "Siamo davvero fieri di presentare oggi il nostro Sandals Saint Vincent insieme al calore e alla gentilezza della sua gente - commenta il presidente esecutivo del gruppo, Adam Stewart -. Qui c’è una gioia che ferve in tutte le 32 straordinarie isole dell’arcipelago. Il resort è stato progettato per onorare quest’atmosfera, invitando all’esplorazione spensierata, al relax e alla connessione profonda”. [post_title] => Aperto il Sandals Saint Vincent and the Grenadines. E' il debutto del gruppo nei Caraibi Orientali [post_date] => 2024-03-29T09:23:12+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711704192000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464411 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Giver festeggia i propri primi 75 anni, celebrando il tanto agognato ritorno ai volumi pre-Covid, grazie a un 2023 che ha fatto segnare una crescita dei passeggeri del 36%  rispetto al 2023. "Il tutto, al netto dei 2 mila crocieristi all'anno che salpavano sui nostri dieci itinerari in programmazione tra San Pietroburgo e Mosca", ci tiene a precisare Andrea Carraro, a margine dell'evento organizzato ieri sera nella suggestiva location genovese della terrazza Colombo in occasione dello storico compleanno. "Nonostante le ottime performance di tutte le altre nostre destinazioni, la Russia insomma ci manca ancora- ha proseguito il responsabile marketing e comunicazione del to -. Ci sono stati persino momenti in cui noleggiavamo una nave suppletiva sulla tratta Mosca - San Pietroburgo. E in Ucraina organizzavamo anche crociere tra Kiev e Istanbul". A trainare i numeri di Giver l'anno scorso sono state sicuramente le partenze legate al Grande Nord di Babbo Natale. "Ma anche le nostre crociere fluviali primaverili sono già sold-out da dicembre, così come molto bene stanno andando le proposte per il prossimo Capodanno. E abbiamo disponibilità esaurite pure per l'estate in arrivo". Tra le novità del 2024 ci sono in particolare le crociere sulla Loira, che si aggiungono a quelle in programmazione su Danubio, Reno, Douro, Rodano ed Elba. Ma sarà con ogni probabilità il 2025 l'anno dei grandi cambiamenti: Giver sta infatti ragionando sul lancio di un nuovo sito, parte di un progetto più vasto di rivisitazione dell'intera identità corporate.   [post_title] => Giver torna (quasi) ai volumi pre-Covid e pianifica il cambio d'immagine [post_date] => 2024-03-27T12:41:51+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711543311000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464261 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'aeroporto di Trapani Birgi è operativo e il traffico è regolare, malgrado questa notte sia stato investito da un tornado: il forte vento, con raffiche che superavano i 150 km/h, ha divelto alcune coperture in lamiera, della segnaletica verticale, alcuni mezzi e anche degli alberi. I manutentori di Airgest stanno lavorando da ore per garantire il regolare svolgimento delle operazioni di volo. Grazie alla collaborazione di Vigili del fuoco e polizia, si stanno creando dei percorsi per superare gli ostacoli e poter garantire i voli in partenza, già da questa mattina. La società di gestione del Vincenzo Florio invita, pertanto, i passeggeri a recarsi al terminal con largo anticipo per compensare eventuali ritardi dovuti ai danni subiti dallo scalo e di rispettare i percorsi alternativi, per entrare e uscire dall’aeroporto, definiti per consentire un sicuro raggiungimento della struttura. «Ci scusiamo anticipatamente con l’utenza per gli eventuali disagi – ha dichiarato il presidente di Airgest, Salvatore Ombra – che ci impegniamo a ridurre al minimo possibile. Stiamo lavorando affinché questo incidente non intralci le regolari attività durante il picco di traffico pasquale». [post_title] => Aeroporto di Trapani: traffico regolare, malgrado il tornado della notte scorsa [post_date] => 2024-03-26T09:33:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711445588000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464084 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sata Azores Airlines punta sull'Italia e si prepara alla stagione estiva con due voli alla settimana da Milano Malpensa a Ponta Delgada, sull’isola di São Miguel dal prossimo 5 giugno e fino al 27 settembre 2024. La nuova rotta sarà servita con un Airbus A321neo, ogni mercoledì e venerdì.   Chiari i progetti della compagnia sul mercato italiano come conferma Teresa Gonçalves, ceo della compagnia: «Abbiamo studiato da tempo il collegamento tra Ponta Delgada e Milano e crediamo che questa sia la migliore opportunità per lanciarlo sul mercato. Le nostre aspettative per questo percorso sono molto buone, sia in termini di previsioni sia sul flusso di prenotazioni che già abbiamo nel nostro sistema».   Azores Airlines (rappresentata da Aviareps Italia) ha aumentato la sua offerta a più destinazioni, sia a livello nazionale sia internazionale "ed è in costante crescita. Milano è un mercato molto significativo per noi, con un grande potenziale di crescita. Riteniamo che questa rotta non solo fornirà ulteriori opzioni per i nostri passeggeri residenti nelle Azzorre, ma anche nuove possibilità di collegamento del traffico aereo, che ha sempre più e costantemente utilizzato i voli Azores Airlines per raggiungere il Nord America e l'Europa.Questa scommessa è fatta per soddisfare la crescente domanda nei mercati in cui abbiamo già una presenza solida per molti anni e in quelli nuovi con un potenziale significativo, come appunto Milano".   Diverse le iniziative sul piano promozionale, da quelle previste per il volo inaugurale alla partecipazione alle principali fiere di settore. "Promuoveremo anche viaggi fam e organizzeremo alcuni webinar in collaborazione con l'Ente per il turismo delle Azzorre.Intendiamo anche rafforzare i rapporti con la distribuzione, dai gds alle agenzie di viaggio e tour operator».   [post_title] => Sata Azores Airlines, Gonçalves: «Grandi potenzialità da Milano, buono il trend delle prenotazioni» [post_date] => 2024-03-22T11:00:52+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711105252000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 463903 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Comune di Genova acquisirà il 15% delle quote dell'aeroporto 'Cristoforo Colombo', attualmente detenute da Aeroporti di Roma. L'amministrazione di del sindaco Marco Bucci e Adr, come riferito da Italia Oggi, hanno raggiunto un'intesa preliminare per la cessione della partecipazione nel capitale sociale di Aeroporto di Genova Spa. «Il consiglio di amministrazione di Aeroporti di Roma ha deliberato in favore della proposta di cessione - spiega una nota dell'amministrazione cittadina -. L'intesa consente, quindi, di avviare il percorso tecnico finalizzato alla definizione dei termini della cessione e al perfezionamento dell'operazione, nel rispetto delle attuali normative». «Riteniamo fondamentale che il Comune di Genova diventi parte attiva nella gestione dell'aeroporto della città, infrastruttura strategica per lo sviluppo turistico, economico e commerciale sul quale si stanno compiendo ragionamenti importanti per un imminente rilancio», ha sottolineato Bucci. «Tutte le richieste di acquisto delle quote saranno soggette ai necessari passaggi amministrativi e all'approvazione da parte del consiglio comunale». Secondo il presidente di Aeroporti di Roma, Vincenzo Nunziata, «a fronte della proposta del Comune di Genova, con doverosa attenzione verso le richieste delle istituzioni e verso le istanze del territorio genovese, il cda che presiedo ha deliberato di procedere con l'operazione di cessione della nostra partecipazione di minoranza nella società che gestisce l'aeroporto di Genova. Questa operazione va nella direzione che i soci pubblici dello scalo e il presidente Alfonso Lavarello stanno perseguendo con competenza e visione imprenditoriale e al quale siamo lieti di poter dare un contributo». [post_title] => Aeroporto di Genova: il 15% detenuto da Adr passa nelle mani del Comune della città [post_date] => 2024-03-20T10:09:16+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1710929356000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "giver la scommessa vincente di haparanda" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":74,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":269,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465306","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Wizz Air Malta ha ottenuto il certificato di operatore aereo  dall'Agenzia Europea per la Sicurezza dell'Aviazione (Easa) e una licenza operativa dalla direzione dell'Aviazione Civile di Malta.\r\n\r\n«Noi di Wizz Air ci impegniamo a garantire la massima sicurezza per i nostri passeggeri e per l'equipaggio - ha dichiarato Diarmuid O’Conghaile, managing director di Wizz Air Malta -. La nostra partnership, basata sulla reciproca comprensione e rispetto con il Parlamento Europeo e l'Easa, sottolinea il nostro impegno nel mantenere gli standard di sicurezza più elevati e uniformare i processi del settore. Attraverso un dialogo continuo e la collaborazione con gli enti regolatori, rimaniamo vigili nell'implementare e migliorare le misure di sicurezza».\r\n\r\n«Wizz Air è stata pioniera nel trasferire la responsabilità del suo controllo all'Easa, come previsto dall'articolo 65 del Regolamento di base dell'Agenzia, nell'agosto 2020. Successivamente è stata creata Wizz Air Malta e ha operato fin dall'inizio con un coa dell'Easa a partire dal 23 settembre 2022  - ha sottolineato Vincent Lambotte, rappresentante dell'Easa -. L'Easa adempie alla sua responsabilità come Autorità Competente e al relativo controllo continuo, con il sostegno attivo degli Stati membri dell'Ue. Questo concetto di \"operazioni di gruppo\" è stato applicato con successo a operatori paneuropei simili e ha dimostrato il suo valore. La sicurezza è di primaria importanza nell'aviazione e tutte le attività svolte dall'Agenzia mirano a un costante miglioramento del livello di sicurezza in modo intelligente ed efficiente».","post_title":"Wizz Air Malta riceve il certificato di operatore aereo dall'Easa","post_date":"2024-04-11T10:38:22+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712831902000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465048","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465053\" align=\"aligncenter\" width=\"468\"] Sandals Saint Vincent and the Grenadines[/caption]\r\n\r\nE' online il nuovo Reportage dedicato al Sandals Saint Vincent and the Grenadines, nuovo gioiello dei Caraibi orientali di Sandals Reorts. \r\n\r\nLeggi il Reportage \r\nImmerso in una magica cornice montuosa in riva al mare, il nuovo Sandals Saint Vincent and the Grenadines regala un’esperienza di vacanza caraibica esclusiva, con sistemazioni ricercate che si sposano con una progettazione attenta alla natura e alle tradizioni culinarie locali, il tutto sotto il sole di Saint Vincent.\r\n\r\n[gallery size=\"medium\" ids=\"465080,465081,465082,465083,465084,465085\"]\r\n\r\nIl Sandals Saint Vincent and the Grenadines offre ai clienti 301 camere e suite disposte su una superficie rigogliosa di circa 20 ettari e una piscina di 92 metri: l’intera struttura ha saputo rispettare l’anima di Saint Vincent trovando un giusto equilibrio con la tradizione e l’ambiente locale, attraverso una progettazione che, da un lato celebra i magnifici giardini botanici dell’isola e dall’altro introduce  nuovi concept culinari, come il Buccan, esperienza gastronomica in grande stile che si basa su un’idea di condivisione e connessione con i prodotti raccolti localmente e cotti poi su di un grande braciere all’aperto.\r\n\r\n“Con le sue intense sfumature di blu e la sua incredibile bellezza, e un’estensione di oltre un milione di km2, il mare dei Caraibi era destinato ad essere esplorato – ha dichiarato Adam Stewart, Executive Chairman di Sandals Resorts International –. Il nostro Sandals Saint Vincent svela questa meraviglia ancora poco conosciuta; siamo davvero fieri di presentare non solo il suo fascino spettacolare, ma anche il calore e la gentilezza della sua gente. Qui c’è una gioia che ferve in tutte le 32 straordinarie isole dell’Arcipelago. Il resort è stato progettato per onorare quest’atmosfera, invitando all’esplorazione spensierata, al relax e alla connessione profonda”.\r\n\r\nScopri di più sul Reportage\r\n\r\n ","post_title":"Sandals Saint Vincent and the Grenadines: online il Reportage sul nuovo Sandals Resorts dei Caraibi","post_date":"2024-04-09T09:21:12+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["in-evidenza","luxury-resort-caraibi","luxury-resort-saint-vincent","reportage-sandals-resorts","reportage-sandals-saint-vincent-and-the-grenadines","resort-caraibi","sandals-resorts","sandals-resorts-caraibi","sandals-saint-vincent-and-the-grenadines","vacanza-a-saint-vincent"],"post_tag_name":["In evidenza","luxury resort caraibi","luxury resort saint vincent","Reportage Sandals Resorts","reportage Sandals Saint Vincent and the Grenadines","resort caraibi","sandals resorts","Sandals Resorts caraibi","Sandals Saint Vincent and the Grenadines","vacanza a saint vincent"]},"sort":[1712654472000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464896","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"All’aeroporto di Trapani ha debuttato Aviramp, un nuovo sistema d'imbarco mobile che permette di imbarcare e sbarcare dall’aeromobile, tutti i passeggeri e in particolare le persone con ridotta mobilità, senza fare scale e in modo facilitato e agevole anche per i trolley.\r\n\r\nIl nuovo mezzo riduce i tempi imbarco/sbarco ma consente anche un minor impiego di personale e mezzi sul piazzale con risparmio economico e riduzione dei costi. Il dispositivo è ecologico perché contribuisce a ridurre le emissioni, essendo alimentato elettricamente attraverso energia autoprodotta con pannelli solari incorporati.\r\n\r\n“Siamo uno dei primi scali ad adottare questa novità nell’assistenza a terra per l'aviazione, utilissima per aeroporti come il nostro con grandi piazzole vicine al terminal – commenta il presidente di Airgest, Salvatore Ombra -. Questo nuovo sistema non soltanto agevolerà lo sbarco e l’imbarco dagli aeromobili ma è un ulteriore passo avanti nell’evoluzione green intrapresa dal Vincenzo Florio in questi anni. Faremo altri inserimenti per migliorare ulteriormente la struttura nel rispetto dell’ambiente”.","post_title":"Aeroporto di Trapani: operativo il nuovo sistema di imbarco Aviramp","post_date":"2024-04-05T09:17:35+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712308655000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464729","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Toscana si conferma come location preferita dagli stranieri che scelgono l’Italia per il fatidico ‘sì’: 2.600 i matrimoni internazionali nel 2023, il 12,5% in più rispetto al 2022, per un giro di affari cresciuto del 29,5%, sfiorando la quota di 170 milioni di euro, per una spesa media di 65 mila euro, ovvero il 15,3% in più rispetto al 2022.\r\n\r\nI numeri emergono dall’aggiornamento dell’osservatorio Destination weddings in Tuscany effettuato dal Centro studi turistici per Toscana Promozione Turistica e certificano il successo del bando triennale con cui Tuscany for Weddings, divisione di Destination Florence convention & visitors bureau per la promozione dell’offerta wedding della Toscana, ha operato per conto dell’agenzia regionale. Una collaborazione che oggi si rinnova con la firma di un protocollo d’intesa tra i due enti, che amplia ulteriormente l’accordo tra Destination Florence Cvb e Tpt: oltre al wedding, il nuovo protocollo, deliberato dall’assessorato al Turismo della regione Toscana, prevede un lavoro in tandem sul turismo congressuale.\r\n\r\n«Sale il numero di cittadini stranieri che eleggono la Toscana come destinazione dove celebrare le nozze – commenta il presidente, Eugenio Giani -: un risultato che ci riempie di soddisfazione. La decisione, maturata alcuni anni fa, di creare un progetto ad hoc, Tuscany for Weddings, grazie alla collaborazione tra Toscana Promozione Turistica e Destination Florence convention & visitors bureau per promuovere l’offerta wedding, si è rivelata vincente. Ritengo che per lo sviluppo di questo segmento turistico la Toscana abbia tutto quello che occorre: luoghi autentici in scenari suggestivi abbinati a un’organizzazione impeccabile».\r\n\r\n«Da diversi anni – aggiunge l’assessore a Economia e turismo, Leonardo Marras - la Toscana è tra le mete più scelte da cittadini stranieri per celebrare il proprio matrimonio. Il lavoro portato avanti in questi anni con Toscana Promozione Turistica e Destination Florence convention & visitors bureau con il progetto Tuscany for Weddings, e che oggi si amplia anche al turismo congressuale, è dunque un punto di forza su cui continuare a puntare. Il costante incremento di coloro che scelgono questa regione per unirsi in matrimonio è la conferma della bontà di questa collaborazione».\r\n\r\n«Gli ottimi dati sul segmento del wedding – prosegue il direttore di Tpt, Francesco Tapinassi - vanno di pari passo con la necessità di valorizzare il comparto del turismo congressuale. È da qui che nasce un protocollo d’intesa che conferma e amplia il rapporto tra Toscana Promozione Turistica e il Destination Florence convention & visitors bureau, impegnato su entrambi i segmenti wedding e mice. Da considerare, inoltre, il ruolo del Destination Florence Cvb nell’organizzazione della Grand Départ del Tour de France da Firenze a giugno: un ulteriore elemento di connessione tra l’azione del bureau e la nostra agenzia, considerando l’impegno di Tpt nella valorizzazione del comparto cicloturistico».\r\n\r\n A scegliere la Toscana per sposarsi sono soprattutto coppie provenienti da Stati Uniti e Regno Unito (60%), mentre per quanto riguarda il tipo di celebrazione, il rito simbolico è ancora quello preferito (66,3%), con quello civile e religioso che si attestano rispettivamente al 22,4% e all’11,3%. Il 9,3% dei riti civili e simbolici riguarda inoltre unioni civili celebrate tra persone dello stesso sesso. Quasi una coppia su due, ovvero il 48,2% del totale, si è affidata a un wedding planner per coronare il proprio sogno d’amore (+5% rispetto al 2022), mentre per quanto riguarda il periodo scelto, l’89% delle celebrazioni si sono svolte tra aprile e settembre.\r\n\r\nAnche se è calata leggermente la durata media della permanenza degli invitati (3,2 notti contro le 3,3 del 2022), i pernottamenti nelle strutture ricettive sono saliti a 496 mila (+14,5%) e il volume di affari complessivo ha raggiunto i 168,7 milioni di euro (+29,5%). È cresciuto anche il numero medio degli invitati (60,6 contro i 56 rilevati nel 2022) ed è aumentato del 25% il numero di celebrazioni con un numero di invitati compreso tra 51 e 100, che rappresentano il 63% del totale.\r\n\r\nAnche per il 2024 le aspettative del settore sono di un’ulteriore crescita del mercato, con un incremento stimato intorno al 9,1%. I principali arrivi resteranno ancora quelli extra Ue, ma si consoliderà la domanda proveniente da coppie scandinave, tedesche, svizzere, olandesi, austriache, spagnole e francesi.\r\n\r\nNel 2023 si sono rivolte alle imprese della filiera anche 630 coppie italiane provenienti da altre regioni, che hanno scelto la Toscana per il fatidico “sì”, generando un fatturato complessivo di 25 milioni di euro.","post_title":"Toscana: in aumento gli stranieri che scelgono la regione per il fatidico \"sì\"","post_date":"2024-04-03T09:24:46+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1712136286000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464562","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dopo tanta attesa ha aperto finalmente ieri i propri battenti il nuovo Sandals Saint Vincent and the Grenadines. L'inaugurazione segna l'esordio del gruppo nei Caraibi Orientali. Il diciottesimo resort della compagnia offre 301 camere e suite disposte su una superficie di circa 20 ettari: l’intera struttura è stata realizzata mirando a rispettare l’anima di Saint Vincent, cercando un giusto equilibrio con la tradizione e l’ambiente locale. Il tutto attraverso una progettazione, che da un lato celebra i giardini botanici dell’isola e dall’altro introduce nuovi concept culinari, come il Buccan, esperienza gastronomica basata su un’idea di condivisione e connessione con i prodotti raccolti localmente e cotti poi su di un grande braciere all’aperto.\r\n\r\nIn totale gli outlet f&b della struttura sono undici. A ciò si aggiunge una piscina lineare da 92 metri, più ulteriori tre immerse nella vegetazione. \"Siamo davvero fieri di presentare oggi il nostro Sandals Saint Vincent insieme al calore e alla gentilezza della sua gente - commenta il presidente esecutivo del gruppo, Adam Stewart -. Qui c’è una gioia che ferve in tutte le 32 straordinarie isole dell’arcipelago. Il resort è stato progettato per onorare quest’atmosfera, invitando all’esplorazione spensierata, al relax e alla connessione profonda”.","post_title":"Aperto il Sandals Saint Vincent and the Grenadines. E' il debutto del gruppo nei Caraibi Orientali","post_date":"2024-03-29T09:23:12+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1711704192000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464411","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Giver festeggia i propri primi 75 anni, celebrando il tanto agognato ritorno ai volumi pre-Covid, grazie a un 2023 che ha fatto segnare una crescita dei passeggeri del 36%  rispetto al 2023. \"Il tutto, al netto dei 2 mila crocieristi all'anno che salpavano sui nostri dieci itinerari in programmazione tra San Pietroburgo e Mosca\", ci tiene a precisare Andrea Carraro, a margine dell'evento organizzato ieri sera nella suggestiva location genovese della terrazza Colombo in occasione dello storico compleanno. \"Nonostante le ottime performance di tutte le altre nostre destinazioni, la Russia insomma ci manca ancora- ha proseguito il responsabile marketing e comunicazione del to -. Ci sono stati persino momenti in cui noleggiavamo una nave suppletiva sulla tratta Mosca - San Pietroburgo. E in Ucraina organizzavamo anche crociere tra Kiev e Istanbul\".\r\n\r\nA trainare i numeri di Giver l'anno scorso sono state sicuramente le partenze legate al Grande Nord di Babbo Natale. \"Ma anche le nostre crociere fluviali primaverili sono già sold-out da dicembre, così come molto bene stanno andando le proposte per il prossimo Capodanno. E abbiamo disponibilità esaurite pure per l'estate in arrivo\". Tra le novità del 2024 ci sono in particolare le crociere sulla Loira, che si aggiungono a quelle in programmazione su Danubio, Reno, Douro, Rodano ed Elba. Ma sarà con ogni probabilità il 2025 l'anno dei grandi cambiamenti: Giver sta infatti ragionando sul lancio di un nuovo sito, parte di un progetto più vasto di rivisitazione dell'intera identità corporate.\r\n\r\n ","post_title":"Giver torna (quasi) ai volumi pre-Covid e pianifica il cambio d'immagine","post_date":"2024-03-27T12:41:51+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1711543311000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464261","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'aeroporto di Trapani Birgi è operativo e il traffico è regolare, malgrado questa notte sia stato investito da un tornado: il forte vento, con raffiche che superavano i 150 km/h, ha divelto alcune coperture in lamiera, della segnaletica verticale, alcuni mezzi e anche degli alberi.\r\n\r\nI manutentori di Airgest stanno lavorando da ore per garantire il regolare svolgimento delle operazioni di volo. Grazie alla collaborazione di Vigili del fuoco e polizia, si stanno creando dei percorsi per superare gli ostacoli e poter garantire i voli in partenza, già da questa mattina.\r\n\r\nLa società di gestione del Vincenzo Florio invita, pertanto, i passeggeri a recarsi al terminal con largo anticipo per compensare eventuali ritardi dovuti ai danni subiti dallo scalo e di rispettare i percorsi alternativi, per entrare e uscire dall’aeroporto, definiti per consentire un sicuro raggiungimento della struttura.\r\n\r\n«Ci scusiamo anticipatamente con l’utenza per gli eventuali disagi – ha dichiarato il presidente di Airgest, Salvatore Ombra – che ci impegniamo a ridurre al minimo possibile. Stiamo lavorando affinché questo incidente non intralci le regolari attività durante il picco di traffico pasquale».","post_title":"Aeroporto di Trapani: traffico regolare, malgrado il tornado della notte scorsa","post_date":"2024-03-26T09:33:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1711445588000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464084","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Sata Azores Airlines punta sull'Italia e si prepara alla stagione estiva con due voli alla settimana da Milano Malpensa a Ponta Delgada, sull’isola di São Miguel dal prossimo 5 giugno e fino al 27 settembre 2024. La nuova rotta sarà servita con un Airbus A321neo, ogni mercoledì e venerdì.\r\n \r\nChiari i progetti della compagnia sul mercato italiano come conferma Teresa Gonçalves, ceo della compagnia: «Abbiamo studiato da tempo il collegamento tra Ponta Delgada e Milano e crediamo che questa sia la migliore opportunità per lanciarlo sul mercato. Le nostre aspettative per questo percorso sono molto buone, sia in termini di previsioni sia sul flusso di prenotazioni che già abbiamo nel nostro sistema».\r\n \r\n\r\nAzores Airlines (rappresentata da Aviareps Italia) ha aumentato la sua offerta a più destinazioni, sia a livello nazionale sia internazionale \"ed è in costante crescita. Milano è un mercato molto significativo per noi, con un grande potenziale di crescita. Riteniamo che questa rotta non solo fornirà ulteriori opzioni per i nostri passeggeri residenti nelle Azzorre, ma anche nuove possibilità di collegamento del traffico aereo, che ha sempre più e costantemente utilizzato i voli Azores Airlines per raggiungere il Nord America e l'Europa.Questa scommessa è fatta per soddisfare la crescente domanda nei mercati in cui abbiamo già una presenza solida per molti anni e in quelli nuovi con un potenziale significativo, come appunto Milano\".\r\n \r\nDiverse le iniziative sul piano promozionale, da quelle previste per il volo inaugurale alla partecipazione alle principali fiere di settore. \"Promuoveremo anche viaggi fam e organizzeremo alcuni webinar in collaborazione con l'Ente per il turismo delle Azzorre.Intendiamo anche rafforzare i rapporti con la distribuzione, dai gds alle agenzie di viaggio e tour operator».\r\n\r\n ","post_title":"Sata Azores Airlines, Gonçalves: «Grandi potenzialità da Milano, buono il trend delle prenotazioni»","post_date":"2024-03-22T11:00:52+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1711105252000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"463903","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Comune di Genova acquisirà il 15% delle quote dell'aeroporto 'Cristoforo Colombo', attualmente detenute da Aeroporti di Roma. L'amministrazione di del sindaco Marco Bucci e Adr, come riferito da Italia Oggi, hanno raggiunto un'intesa preliminare per la cessione della partecipazione nel capitale sociale di Aeroporto di Genova Spa.\r\n\r\n«Il consiglio di amministrazione di Aeroporti di Roma ha deliberato in favore della proposta di cessione - spiega una nota dell'amministrazione cittadina -. L'intesa consente, quindi, di avviare il percorso tecnico finalizzato alla definizione dei termini della cessione e al perfezionamento dell'operazione, nel rispetto delle attuali normative».\r\n\r\n«Riteniamo fondamentale che il Comune di Genova diventi parte attiva nella gestione dell'aeroporto della città, infrastruttura strategica per lo sviluppo turistico, economico e commerciale sul quale si stanno compiendo ragionamenti importanti per un imminente rilancio», ha sottolineato Bucci. «Tutte le richieste di acquisto delle quote saranno soggette ai necessari passaggi amministrativi e all'approvazione da parte del consiglio comunale».\r\n\r\nSecondo il presidente di Aeroporti di Roma, Vincenzo Nunziata, «a fronte della proposta del Comune di Genova, con doverosa attenzione verso le richieste delle istituzioni e verso le istanze del territorio genovese, il cda che presiedo ha deliberato di procedere con l'operazione di cessione della nostra partecipazione di minoranza nella società che gestisce l'aeroporto di Genova. Questa operazione va nella direzione che i soci pubblici dello scalo e il presidente Alfonso Lavarello stanno perseguendo con competenza e visione imprenditoriale e al quale siamo lieti di poter dare un contributo».","post_title":"Aeroporto di Genova: il 15% detenuto da Adr passa nelle mani del Comune della città","post_date":"2024-03-20T10:09:16+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1710929356000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti