24 February 2024

Cuba Latin Travel: nuovo tour a tema fotografia. Special guest un filmmaker che ha lavorato con Castro

[ 0 ]

Con la ripresa del turismo, dopo il terribile periodo di down che ha visto il mondo protagonista, Cuba Latin Travel torna con una grande voglia di ripresa e novità. Il tour operator specializzato nei viaggi su misura diretti verso l’affascinate Isla Grande propone una nuova tipologia di prodotto: un tour esclusivo pensato per fotografi e fotoamatori, che però non sarà solamente destinato a questa particolare nicchia di mercato, ma anche ad accompagnatori che vorranno godersi la bellezza intramontabile del Paese caraibico.

Cuba in uno Scatto, questo il nome dell’itinerario, avrà come tour leader un fotografo professionista italiano che ha deciso di unire i suoi due grandi amori, Cuba e la fotografia, e che affiancherà e accompagnerà i partecipanti provenienti da tutto il mondo. In loco ci sarà anche un special guest, un filmmaker e fotografo che per 30 anni ha lavorato al fianco di Fidel Castro, che aprirà le porte della sua casa e del suo cuore, per condividere conoscenze, esperienze, idee e sogni.

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462108 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una Parma da scoprire leggendo: sabato 2 e domenica 3 marzo 2024, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma organizza “I like Parma. Un patrimonio da vivere”. L’evento, giunto alla sua undicesima edizione, sarà dedicato al territorio e alle opere letterarie di autori parmigiani (e non solo) che lo raccontano. Sono sette i luoghi cardine aperti in via eccezionale per questa edizione: la Chiesa e Convento della Santissima Annunziata; la Sala del Bacio di Palazzo Ducale coi suoi bellissimi affreschi; la Fondazione Bertolucci; il Convitto Maria Luigia; il Torrione Visconteo; la Corale Verdi, infine sarà aperto per la prima volta l’Archivio Storico Comunale, che metterà in mostra importanti documenti: dalla cartografia storica ai cimeli risorgimentali, dalle poesie dialettali alle fotografie della Parma di un tempo. Le visite ai luoghi, saranno anche arricchite da letture di brani letterari dedicati alla città e ai personaggi che ne hanno fatto la storia, da Renzo Pezzani, a Matteo Maria Boiardo, da Attilio Bertolucci, alla corrispondenza tra Cesare Zavattini e Giovannino Guareschi, da Bruno Barilli fino a Fra’ Salimbene. Grazie al ricco programma di aperture straordinarie e gratuite di palazzi, chiese e monumenti e percorsi guidati, insieme a mostre e musei visitabili con ingresso speciale per l’occasione, il pubblico potrà immergersi nel patrimonio storico di Parma. Un weekend quindi tra storia, arte e letteratura alla scoperta di luoghi e personaggi raccontati attraverso significative e curiose pagine d’autore. Un’occasione, con “I like Parma”, per scoprire la città dal Medioevo ad oggi: tra scrittori e poeti, sfogliando una storia che si legge come un romanzo.  Non poteva non ricordare, nella sua “Cronica”, Parma: Fra Salimbene de Adam, è famoso per essere stato uno dei più importanti cronisti medievali nelle case dove oggi si trova il Palazzo Dalla Rosa Prati, a fianco del Battistero dove venne battezzato nel 1221. Ed è una sorpresa scoprire che poco distante visse il Petrarca. Imboccando Borgo del Correggio, si trova proprio la via a lui dedicata. Parma fu per il poeta luogo privilegiato di ritiro, qui vive per 10 anni dal 1341; qui viene a sapere della morte dell’amata Laura, qui scrive tra le più belle poesie del Canzoniere. Abitava in corrispondenza del civico 9 e sopra il balcone del primo piano è visibile ancora oggi una lapide con un piccolo busto. Proseguendo alla scoperta di Parma, di poeta in poeta, con un salto cronologico di 5 secoli ci si ritrova in Oltretorrente, attraversando il torrente Parma dal Ponte di Mezzo alla scoperta di Renzo Pezzani, che ha scritto volumi di letture per bambini e per le scuole elementari, poesie in lingua e in dialetto parmigiano, testi per opere musicali. Ma Parma è anche protagonista della vita letteraria e culturale del Novecento italiano.  “Nel cuore di Parma c'è un palcoscenico", così amava ripetere Alberto Bevilacqua a proposito della sua città natale, fonte inesauribile di ispirazione per la sua produzione letteraria e cinematografica. Autore di romanzi, poeta, regista, molti dei suoi libri sono ambientati a Parma.  Un inviato molto speciale è stato Luca Goldoni, giornalista e scrittore, una carriera da grande viaggiatore e acuto osservatore di costume. E tra i molti personaggi di cui si appassionò, un posto speciale lo riservò alla sua concittadina Maria Luigia d’Austria, duchessa e moglie di Napoleone Uno dei maggiori poeti italiani del ‘900 e figura centrale nella tradizione letteraria della città, è stato Attilio Bertolucci (padre dei registi Giuseppe e Bernardo), e spesso Parma ed il parmense sono fonte di ispirazione, come la casa, dove amava rifugiarsi con la famiglia. Bertolucci fu grande amico di Cesare Zavattini (una delle figure più significative del secolo, cui si devono libri come “I poveri sono matti”, “Io sono il diavolo” e film indimenticabili come “Sciuscià” e “Ladri di biciclette”) e che, nonostante i natali in quel di Luzzara vicino a Reggio Emilia, fu molto legato alla città ducale dove strinse anche un profondo rapporto di amicizia con Giovannino Guareschi. Guareschi porta alla scoperta della Bassa parmense, patria dello scrittore e giornalista, papà di Don Camillo e Peppone e proprio qui ha ambientato il “Mondo piccolo” di quei racconti inseriti in quella “fettaccia di terra che sta tra il Po e l’Appennino”.         [post_title] => I Like Parma, dal 2 al 3 marzo itinerari alla scoperta del territorio e degli autori [post_date] => 2024-02-23T10:23:09+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708683789000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462018 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aumento di capitale e nuovo socio per Terme di Chianciano che entra in questo modo nella fase due del suo programma di rilancio. Il fondo Salvaguardia Imprese, promosso dal ministero delle Imprese e del made in Italy e gestito da Invitalia, è infatti da poco entrato nel capitale sociale di Terme di Chianciano, nell’ambito del piano di risanamento della società, a fianco dell’azionista Terme Italia che ha lavorato per due anni alla ristrutturazione dell’azienda. L'operazione è stata accompagna da un aumento di capitale per circa 6 milioni di euro, di cui circa 3,1 milioni immessi da parte di Terme Italia e 2,9 milioni da parte di Invitalia. I nuovi fondi saranno destinati, in parte, alla chiusura del concordato in continuità omologato a luglio 2023 e per oltre 3 milioni di euro alla riqualificazione dei complessi. Terme di Chianciano ha potuto inoltre beneficiare della misura destinata anche ai marchi storici, in quanto è stato classificato Marchio storico nazionale, grazie anche al lavoro del nuovo azionista Terme Italia. Il disegno di sviluppo futuro del complesso toscano presta particolare attenzione alla filiera di produzione e distribuzione nazionale delle sue acque, allo sviluppo dell’attività leisure e alla razionalizzazione dell’offerta sanitaria integrata, anche grazie all’acquisto del ramo di azienda ex-Upmc. [post_title] => Invitalia nuovo socio di Terme di Chianciano: aumento di capitale per 6 mln [post_date] => 2024-02-22T10:33:43+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708598023000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461847 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il 2023 di Malta ha regalato alla destinazione ben 3 milioni di turisti internazionali, il numero più elevato mai raggiunto prima, che rappresenta un aumento di oltre l’8% rispetto al precedente record stabilito nel 2019 (2,8 milioni di turisti). Mentre i numeri relativi al turismo mondiale sono ancora lontani dai livelli pre-pandemia, con l’88% dei dati relativi al 2019, Malta ottiene risultati storici. Da sottolineare inoltre come i turisti internazionali abbiano speso un totale di 2,7 miliardi di euro a Malta nel 2023, con una media di 132 euro al giorno per turista, segnando un aumento di un quinto rispetto al 2019. Da record anche i risultati relativi al mercato italiano, che nel 2023 è stato il principale per numero di arrivi, con un market share del 18,4%, seguito da quello del Regno Unito. I turisti italiani totali arrivati a Malta lo scorso anno sono stati 547.991, esattamente 37,6% in più del 2022 e 14,3% in più rispetto al 2019. Con una media pro-capite di 5,7 notti, il totale delle notti relativo al mercato italiano è di 3.127.294 (+26% sul 2022), mentre la spesa totale è di 335.586€ (+35% rispetto l’anno precedente) e quella pro-capite è di 612€. Ciascuno di questi traguardi, è stato il migliore mai raggiunto dal mercato italiano. «Il 2023 è stato un anno straordinario in cui abbiamo letteralmente fatto insieme la storia con i migliori numeri di sempre - commenta Ester Tamasi, direttore Malta Tourism Authority Italia -. Molti investimenti si sono concentrati sull’ampliamento delle fasce di età del turista tradizionale così come sull’aumento delle possibili motivazioni che portano a scegliere Malta per una vacanza. Nonostante i numerosi e repentini cambiamenti del mercato, il nostro team ha sempre risposto in maniera immediata alle nuove esigenze del consumatore, utilizzando strumenti che potessero raccontare l’offerta di prodotti sempre attuali ed in linea alle tendenze di viaggio.” «Malta si è impegnata affinché il turismo tornasse ad essere uno dei pilastri fondamentali della propria economia. Allo stesso tempo, per il rispetto e le necessità del territorio, si è lavorato al frazionamento dei flussi turistici lungo tutto l’arco dell’anno e ampliando le aree geografiche in cui indirizzare il turista, mettendo quindi in luce nuove zone dell’arcipelago, con una precisa strategia che mira a rendere tutto il comparto turistico più sostenibile. Attualmente il mix di prodotti che presenta la destinazione è il risultato di un proficuo lavoro di posizionamento che ci accompagnerà in un 2024 che punta ad un turismo di maggiore qualità. Al momento c’è molta attenzione al segmento luxury, inteso anche come possibilità di vivere un’esperienza unica, in un luogo autentico come è Malta.”   [post_title] => Malta: gli arrivi internazionali superano per la prima volta i 3 milioni. Italiani in pole position [post_date] => 2024-02-20T09:32:00+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708421520000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461813 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In occasione dell’anno del Drago, il McArthurGlenSerravalle Designer Outlet si è unito alla comunità cinese nei festeggiamenti, con un ricco programma di attività e promozioni realizzato tra gli scorsi 2 e 11 febbraio. Per rendere omaggio al Capodanno cinese, l'outlet si è in particolare trasformato, ricreando le affascinanti atmosfere del Paese asiatico con una serie di installazioni a tema. "Nonostante le sfide globali – afferma il general manager di Serravalle, Matteo Migani -, il nostro centro ha sperimentato nel 2023 un notevole incremento dei flussi turistici internazionali: i dati tax free indicano a fine anno un giro d'affari generato dai visitatori stranieri superiore del 14%  rispetto ai livelli del 2019, con un peso significativo sul totale fatturato sopra al 40%. Si tratta di turisti internazionali che cercano sempre più esperienze approfondite e di qualità sul territorio". Nel corso degli anni, il market mix dei visitatori all’interno dell'outlet si è infatti costantemente evoluto, andando a ridefinire, di conseguenza, le strategie di approccio ai mercati internazionali del centro: da un lato guardando a nuove fonti di traffico, dall’altro cercando di ridurre il rischio di dipendenza da specifici mercati o aree del mondo. "Negli ultimi mesi, risultati incoraggianti sono derivati in special modo dall'implementazione di un piano straordinario per rafforzare i legami con il mercato cinese - prosegue Migani -, ritenuto di vitale importanza strategica. L'area nota come Greater China (Cina, Hong Kong, Taiwan) lo scorso anno ha infatti contribuito significativamente alla crescita dei flussi internazionali, con l’11% del totale delle vendite tax free generate dal centro, e vede oggi prospettive di crescita ulteriormente positive". Anche per questo, e in linea con l'aumento previsto dei viaggiatori cinesi in Europa, Serravalle ha inaugurato propri profili su nuovi canali di comunicazione ampiamente utilizzati dalla popolazione cinese: gli account ufficiali dell'outlet su Red Little Book, online dal 4 gennaio, e su WeChat, operativo dal 26 gennaio, hanno già raccolto oltre 1.700 followers e generato più di 1.500 interazioni. Inoltre, tra le peculiarità che hanno caratterizzato la presenza cinese all’interno del centro, alcune evidenziano una discontinuità rispetto al passato: in questo momento, il profilo dei visitatori cinesi si connota per una capacità di spesa medio alta e una presenza spesso legata a viaggi di lavoro o incentive trip, prevalentemente composta quindi da clienti individuali o piccoli gruppi che tendono a privilegiare con ancor maggior favore il concetto di esperienza a 360 gradi. "L’interazione di questi visitatori con il territorio circostanze si conferma, in questo senso, una chiave di attrazione e un elemento integrante della stessa visita al centro - conclude Migani -. Noi da sempre rispondiamo a queste aspettative, favorendo la vocazione turistica dei territori circostanti e supportando iniziative di valorizzazione dei tesori culturali, enogastronomici e paesaggistici e all’eccellenza dei servizi di ospitalità dell'Alto Monferrato, dalle colline del Gavi e della val Borbera, in particolare". [post_title] => Crescono i visitatori cinesi all'outlet di Serravalle, che festeggia l'anno del Drago [post_date] => 2024-02-19T12:38:49+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708346329000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461800 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Gian Marco Caprotti è il nuovo responsabile della divisione tour operator di Kuda Tour. Dopo una lunga militanza in Quality Group come sales e product manager, Caprotti apporta un contributo rilevante di esperienza maturata nel corso degli anni nell'operatore capitolino. Africa e America Latina nel cuore, passione per la natura e per il viaggio, Gian Marco ha dedicato la propria vita professionale alla ricerca di soluzioni che arricchissero di valore le esperienze di viaggio. E "la scelta di Kuda - si legge in una nota - si è basata proprio su questi aspetti, che condivide nella pianificazione dei propri viaggi. Ma anche sulla la grande professionalità di Gian Marco e sulla sua voglia di raccogliere una sfida stimolante in un’azienda ambiziosa, che vuole garantire alla distribuzione segnali di consistenza, professionalità e affidabilità in totale sincronia con i bisogni del cliente e del trade". [post_title] => Gian Marco Caprotti nuovo responsabile della divisione tour operator di Kuda [post_date] => 2024-02-19T12:14:12+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708344852000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461802 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Francia e scioperi. Il Senato francese sta valutando una proposta per vietare gli scioperi in alcuni periodi dell'anno. L'intenzione è che nei giorni in cui ci sono viaggi massicci non ci possano essere scioperi. La proposta firmata da Hervé Marsiglia, senatore degli Hauts-de-Seine, e da Charles Matin, mira a garantire che i sindacati non prendano in ostaggio i cittadini. Il testo presentato alla Camera inizierà ad essere studiato nella prossima conferenza dei presidenti delle province tra circa un mese. Per contrasto L'iniziativa risponde fondamentalmente al fatto che in questi giorni in Francia i vari sindacati del mondo dei trasporti e del turismo francese hanno indetto degli scioperi. Che rovinano in gran parte i giorni di vacanza di innumerevoli famiglie durante le vacanze scolastiche. La SNCF, ad esempio, ha invitato i suoi dipendenti a lavorare normalmente perché non vede la possibilità che gli stipendi possano essere aumentati come è avvenuto, a tempo indeterminato. La legge si chiama “Legge per la difesa della libertà di movimento” e mira a risolvere questo tipo di scioperi, molto frequenti nelle compagnie ferroviarie o nel controllo del traffico aereo del Paese. Considerate che per un periodo, 60 giorni, i sindacati non potranno fermare il turismo come hanno fatto negli ultimi tempi. Se posso dire la mia spero che questa proposta non passi. Perché il diritto allo sciopero ottenuto con anni di battaglie e di morti è sacrosanto, in qualsiasi periodo dell'anno venga proclamato. Basta con questi corporativismi di ritorno. [post_title] => La Francia vuole abolire gli scioperi durante l'alta stagione [post_date] => 2024-02-19T11:52:46+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708343566000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461744 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Spezia si promuove il 24 e 25 febbraio in occasione dell’edizione 2024 della Giornata Internazionale della Guida Turistica (istituita nel 1990 dalla World Federation of Tourist Guides Association e promossa in Italia da ANGT, Associazione Nazionale Guide Turistiche). «In questi anni abbiamo lavorato per promuovere la nostra città in termini turistici partendo dalla riscoperta del suo ricco patrimonio culturale e della sua storia – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – raggiungendo numeri di presenze importanti e circa un milione di notti passate nel nostro territorio nel 2023. Queste due giornate, promosse dall’Associazione Guide Turistiche Liguria, condurranno alla scoperta delle origini di Palazzo Civico, che è la casa di tutti gli spezzini, e della Cattedrale Cristo Re. Un itinerario turistico inusuale che ruota intorno a Piazza Europa e che sarà interessante sia per i turisti sia per chi vive qui ogni giorno». «Le nostre guide turistiche  - aggiuneg l’assessore al Turismo Maria Grazia Frijia - sono un punto di forza un fiore all’occhiello del nostro sistema turistico la loro competenza e capacità e soprattutto la loro passione che mettono nel loro lavoro rappresentano un importante biglietto da visita per la Città. La Spezia sempre più turistica ha tante storie da raccontare e molta Storia da far scoprire valorizzare il ruolo ed il lavoro delle guide turistiche per l’assessorato al turismo è prioritario e strategico». In particolare l’Associazione Guide Turistiche Liguria sezione della Spezia ha proposto visite guidate gratuite, che saranno dedicate alla zona di piazza Europa. "Intorno a piazza Europa: il Palazzo Comunale e la Cattedrale di Cristo Re” è il titolo della iniziativa, che ha ricevuto il patrocinio del Comune della Spezia e che si svolgerà il fine settimana del 24 e 25 febbraio. Nel corso delle visite si ricostruiranno le vicende che hanno determinato la profonda trasformazione di questa area cittadina, occupata in origine dall’ameno colle dei Cappuccini e divenuta, nel corso del Novecento, sede dei due edifici simbolicamente più significativi della città: il Palazzo del Comune che sarà  oggetto di visita e che si aprirà ancora di più alla città e ai cittadini  e la Cattedrale di Cristo Re. Visto il tema generale della edizione 2024, dedicata al turismo verde, nel corso dell’itinerario si parlerà anche dei Giardini Storici, così importanti nel definire l’immagine del lungomare spezzino, e del Parco delle Mura, il suggestivo percorso escursionistico che segue il tracciato delle mura ottocentesche.   [post_title] => La Spezia, i tour tra i giardini storici e il Parco delle Mura per la Giornata Internazionale della Guida Turistica [post_date] => 2024-02-19T11:41:57+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708342917000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461694 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si rafforza la collaborazione tra MySunSea tour operator e l’aeroporto Luigi Ridolfi di Forlì. «Lo scalo ha iniziato a operare una serie di collegamenti da Forlì, grazie alla charterizzazione di aeromobili Air Mediterranean – spiega Rosita Angelini, ceo dell'operatore emiliano –, con cui effettueremo molte operazioni congiunte e la garanzia di una partnership affidabile e consolidata». Per il 2024, MySunSea torna inoltre a stampare un catalogo cartaceo, che sarà distribuito direttamente nelle agenzie con visite commerciali mirate e con quattro eventi in Emilia Romagna, a Imola, Cesena, Forlì e Rimini, dal 20 al 23 febbraio in collaborazione con l’aeroporto (programma richiedibile scrivendo a info@mysunsea.net). «Per la summer 2024 possiamo contare su un’ampia proposta di Mediterraneo - prosegue Angelini -. Ci saranno voli su tutte le isole ioniche, Zante, Cefalonia, Lefkada e Corfù, e anche sulla meravigliosa Karpathos, nel Dodecaneso. Voli previsti da Forlì, Verona e Venezia. L'altra protagonista della nostra estate sarà, come sempre, Lampedusa, disponibile con una vasta proposta di alloggi e servizi aggiuntivi per rendere la permanenza sulla piccola isola indimenticabile. Lampedusa si raggiunge da Forlì, Bologna, Bergamo, Verona e Venezia, nella stagionalità giugno-ottobre. Sempre per il 2024 proponiamo anche due novità di prodotto: Pantelleria, isola che raggiungeremo con voli da Bologna, Bergamo e Verona, tutti i sabati e un tour del Marocco con partenze garantite minimo 2 in lingua italiana, abbinabili ai voli low cost prenotabili sul nostro sito». Il to ha lavorato inoltre sul prezzo fisso per i pacchetti MySunSea con volo charter e land arrangement garantito, per non essere in balia delle impennate dei prezzi dei pacchetti dinamici. «Vorrei concludere segnalando la promozione Black February, già proposta nel 2023, con un ottimo gradimento da parte del mercato che, sia su Lampedusa sia sulle isole greche, propone un interessante due per uno sul segmento di prodotto dedicato alle case vacanza, in date prestabilite con partenze da tutti gli aeroporti».   [post_title] => MySunSea to cresce sullo scalo di Forlì e lancia le novità Pantelleria e tour del Marocco [post_date] => 2024-02-16T12:34:24+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708086864000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461679 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A marzo la Val d’Ega accoglie gli appassionati delle piste con offerte che rendono non solo meraviglioso ma anche conveniente trascorrere una vacanza nel cuore soleggiato delle Dolomiti. “Doppietta sugli sci” in Val d'Ega è la vantaggiosa offerta valida dal 2 al 30 marzo 2024, che comprende 7 pernottamenti; 7 giorni di Guest Pass Val d'Ega (per viaggiare gratuitamente col trasporto pubblico) e skibus gratuito che collega Carezza e Obereggen; 6 giorni skipass Valle Silver; 1 giornata di ski test gratuito a Carezza (Sport Laurin e Ski & Bike Rent) oppure a Obereggen (Ski Siegfried e Skiservice Obereggen); 1 aperitivo al tramonto alla Laurins Lounge a Carezza - la lounge panoramica più alta dell’Alto Adige, ai piedi del Rosengarten Catinaccio - dalle ore 16.30 alle ore 18.00; “Be the first” la possibilità di essere i primi a solcare la pista immacolata Oberholz a Obereggen, dalle ore 07.30 ogni sabato e domenica; sci notturno ogni martedì e venerdì dalle ore 19:00 alle ore 22:00; slittare di notte ogni martedì e venerdì dalle ore 19:00 alle ore 22:00 (con noleggio gratuito dello slittino allo Ski Siegfried e allo Skiservice Obereggen). Prezzo a partire da 999 euro per persona. La proposta  “Dolomiti Spring Days”, dal 16 marzo al 1° aprile e dal 2 aprile a fine stagione 2024, regala un giorno di vacanza sulla neve. Dal 16 marzo al 1° aprile 7 pernottamenti al prezzo di 6 (a partire da 915 euro per persona in hotel 3 stelle) e 6 giorni di skipass al prezzo di 5 (a partire da 788 euro per persona), oppure dal 2 aprile fino a fine stagione, soggiorno di 4 giorni e skipass al prezzo di 3, a partire da 434 euro a persona. I prezzi sono validi per lo skipass Fassa-Carezza, oppure Fiemme-Obereggen, oppure Dolomiti Superski.     ­ [post_title] => Val d'Ega, a marzo le offerte per l'ultima neve sulle Dolomiti [post_date] => 2024-02-16T12:18:15+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708085895000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "cuba latin travel nuovo tour a tema fotografia special guest un filmmaker che ha lavorato con castro" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":91,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":621,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462108","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una Parma da scoprire leggendo: sabato 2 e domenica 3 marzo 2024, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma organizza “I like Parma. Un patrimonio da vivere”.\r\n\r\nL’evento, giunto alla sua undicesima edizione, sarà dedicato al territorio e alle opere letterarie di autori parmigiani (e non solo) che lo raccontano. Sono sette i luoghi cardine aperti in via eccezionale per questa edizione: la Chiesa e Convento della Santissima Annunziata; la Sala del Bacio di Palazzo Ducale coi suoi bellissimi affreschi; la Fondazione Bertolucci; il Convitto Maria Luigia; il Torrione Visconteo; la Corale Verdi, infine sarà aperto per la prima volta l’Archivio Storico Comunale, che metterà in mostra importanti documenti: dalla cartografia storica ai cimeli risorgimentali, dalle poesie dialettali alle fotografie della Parma di un tempo. Le visite ai luoghi, saranno anche arricchite da letture di brani letterari dedicati alla città e ai personaggi che ne hanno fatto la storia, da Renzo Pezzani, a Matteo Maria Boiardo, da Attilio Bertolucci, alla corrispondenza tra Cesare Zavattini e Giovannino Guareschi, da Bruno Barilli fino a Fra’ Salimbene.\r\n\r\nGrazie al ricco programma di aperture straordinarie e gratuite di palazzi, chiese e monumenti e percorsi guidati, insieme a mostre e musei visitabili con ingresso speciale per l’occasione, il pubblico potrà immergersi nel patrimonio storico di Parma. Un weekend quindi tra storia, arte e letteratura alla scoperta di luoghi e personaggi raccontati attraverso significative e curiose pagine d’autore. Un’occasione, con “I like Parma”, per scoprire la città dal Medioevo ad oggi: tra scrittori e poeti, sfogliando una storia che si legge come un romanzo. \r\n\r\nNon poteva non ricordare, nella sua “Cronica”, Parma: Fra Salimbene de Adam, è famoso per essere stato uno dei più importanti cronisti medievali nelle case dove oggi si trova il Palazzo Dalla Rosa Prati, a fianco del Battistero dove venne battezzato nel 1221.\r\n\r\nEd è una sorpresa scoprire che poco distante visse il Petrarca. Imboccando Borgo del Correggio, si trova proprio la via a lui dedicata. Parma fu per il poeta luogo privilegiato di ritiro, qui vive per 10 anni dal 1341; qui viene a sapere della morte dell’amata Laura, qui scrive tra le più belle poesie del Canzoniere. Abitava in corrispondenza del civico 9 e sopra il balcone del primo piano è visibile ancora oggi una lapide con un piccolo busto.\r\n\r\nProseguendo alla scoperta di Parma, di poeta in poeta, con un salto cronologico di 5 secoli ci si ritrova in Oltretorrente, attraversando il torrente Parma dal Ponte di Mezzo alla scoperta di Renzo Pezzani, che ha scritto volumi di letture per bambini e per le scuole elementari, poesie in lingua e in dialetto parmigiano, testi per opere musicali.\r\n\r\nMa Parma è anche protagonista della vita letteraria e culturale del Novecento italiano. \r\n\r\n“Nel cuore di Parma c'è un palcoscenico\", così amava ripetere Alberto Bevilacqua a proposito della sua città natale, fonte inesauribile di ispirazione per la sua produzione letteraria e cinematografica. Autore di romanzi, poeta, regista, molti dei suoi libri sono ambientati a Parma. \r\n\r\nUn inviato molto speciale è stato Luca Goldoni, giornalista e scrittore, una carriera da grande viaggiatore e acuto osservatore di costume. E tra i molti personaggi di cui si appassionò, un posto speciale lo riservò alla sua concittadina Maria Luigia d’Austria, duchessa e moglie di Napoleone\r\n\r\nUno dei maggiori poeti italiani del ‘900 e figura centrale nella tradizione letteraria della città, è stato Attilio Bertolucci (padre dei registi Giuseppe e Bernardo), e spesso Parma ed il parmense sono fonte di ispirazione, come la casa, dove amava rifugiarsi con la famiglia.\r\n\r\nBertolucci fu grande amico di Cesare Zavattini (una delle figure più significative del secolo, cui si devono libri come “I poveri sono matti”, “Io sono il diavolo” e film indimenticabili come “Sciuscià” e “Ladri di biciclette”) e che, nonostante i natali in quel di Luzzara vicino a Reggio Emilia, fu molto legato alla città ducale dove strinse anche un profondo rapporto di amicizia con Giovannino Guareschi.\r\n\r\nGuareschi porta alla scoperta della Bassa parmense, patria dello scrittore e giornalista, papà di Don Camillo e Peppone e proprio qui ha ambientato il “Mondo piccolo” di quei racconti inseriti in quella “fettaccia di terra che sta tra il Po e l’Appennino”.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"I Like Parma, dal 2 al 3 marzo itinerari alla scoperta del territorio e degli autori","post_date":"2024-02-23T10:23:09+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1708683789000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462018","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\nAumento di capitale e nuovo socio per Terme di Chianciano che entra in questo modo nella fase due del suo programma di rilancio. Il fondo Salvaguardia Imprese, promosso dal ministero delle Imprese e del made in Italy e gestito da Invitalia, è infatti da poco entrato nel capitale sociale di Terme di Chianciano, nell’ambito del piano di risanamento della società, a fianco dell’azionista Terme Italia che ha lavorato per due anni alla ristrutturazione dell’azienda.\r\n\r\nL'operazione è stata accompagna da un aumento di capitale per circa 6 milioni di euro, di cui circa 3,1 milioni immessi da parte di Terme Italia e 2,9 milioni da parte di Invitalia. I nuovi fondi saranno destinati, in parte, alla chiusura del concordato in continuità omologato a luglio 2023 e per oltre 3 milioni di euro alla riqualificazione dei complessi.\r\n\r\nTerme di Chianciano ha potuto inoltre beneficiare della misura destinata anche ai marchi storici, in quanto è stato classificato Marchio storico nazionale, grazie anche al lavoro del nuovo azionista Terme Italia. Il disegno di sviluppo futuro del complesso toscano presta particolare attenzione alla filiera di produzione e distribuzione nazionale delle sue acque, allo sviluppo dell’attività leisure e alla razionalizzazione dell’offerta sanitaria integrata, anche grazie all’acquisto del ramo di azienda ex-Upmc.","post_title":"Invitalia nuovo socio di Terme di Chianciano: aumento di capitale per 6 mln","post_date":"2024-02-22T10:33:43+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708598023000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461847","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il 2023 di Malta ha regalato alla destinazione ben 3 milioni di turisti internazionali, il numero più elevato mai raggiunto prima, che rappresenta un aumento di oltre l’8% rispetto al precedente record stabilito nel 2019 (2,8 milioni di turisti).\r\nMentre i numeri relativi al turismo mondiale sono ancora lontani dai livelli pre-pandemia, con l’88% dei dati relativi al 2019, Malta ottiene risultati storici. Da sottolineare inoltre come i turisti internazionali abbiano speso un totale di 2,7 miliardi di euro a Malta nel 2023, con una media di 132 euro al giorno per turista, segnando un aumento di un quinto rispetto al 2019.\r\nDa record anche i risultati relativi al mercato italiano, che nel 2023 è stato il principale per numero di arrivi, con un market share del 18,4%, seguito da quello del Regno Unito. I turisti italiani totali arrivati a Malta lo scorso anno sono stati 547.991, esattamente 37,6% in più del 2022 e 14,3% in più rispetto al 2019.\r\nCon una media pro-capite di 5,7 notti, il totale delle notti relativo al mercato italiano è di 3.127.294 (+26% sul 2022), mentre la spesa totale è di 335.586€ (+35% rispetto l’anno precedente) e quella pro-capite è di 612€. Ciascuno di questi traguardi, è stato il migliore mai raggiunto dal mercato italiano.\r\n«Il 2023 è stato un anno straordinario in cui abbiamo letteralmente fatto insieme la storia con i migliori numeri di sempre - commenta Ester Tamasi, direttore Malta Tourism Authority Italia -. Molti investimenti si sono concentrati sull’ampliamento delle fasce di età del turista tradizionale così come sull’aumento delle possibili motivazioni che portano a scegliere Malta per una vacanza. Nonostante i numerosi e repentini cambiamenti del mercato, il nostro team ha sempre risposto in maniera immediata alle nuove esigenze del consumatore, utilizzando strumenti che potessero raccontare l’offerta di prodotti sempre attuali ed in linea alle tendenze di viaggio.”\r\n«Malta si è impegnata affinché il turismo tornasse ad essere uno dei pilastri fondamentali della propria economia. Allo stesso tempo, per il rispetto e le necessità del territorio, si è lavorato al frazionamento dei flussi turistici lungo tutto l’arco dell’anno e ampliando le aree geografiche in cui indirizzare il turista, mettendo quindi in luce nuove zone dell’arcipelago, con una precisa strategia che mira a rendere tutto il comparto turistico più sostenibile. Attualmente il mix di prodotti che presenta la destinazione è il risultato di un proficuo lavoro di posizionamento che ci accompagnerà in un 2024 che punta ad un turismo di maggiore qualità. Al momento c’è molta attenzione al segmento luxury, inteso anche come possibilità di vivere un’esperienza unica, in un luogo autentico come è Malta.”\r\n ","post_title":"Malta: gli arrivi internazionali superano per la prima volta i 3 milioni. Italiani in pole position","post_date":"2024-02-20T09:32:00+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1708421520000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461813","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"In occasione dell’anno del Drago, il McArthurGlenSerravalle Designer Outlet si è unito alla comunità cinese nei festeggiamenti, con un ricco programma di attività e promozioni realizzato tra gli scorsi 2 e 11 febbraio. Per rendere omaggio al Capodanno cinese, l'outlet si è in particolare trasformato, ricreando le affascinanti atmosfere del Paese asiatico con una serie di installazioni a tema. \"Nonostante le sfide globali – afferma il general manager di Serravalle, Matteo Migani -, il nostro centro ha sperimentato nel 2023 un notevole incremento dei flussi turistici internazionali: i dati tax free indicano a fine anno un giro d'affari generato dai visitatori stranieri superiore del 14%  rispetto ai livelli del 2019, con un peso significativo sul totale fatturato sopra al 40%. Si tratta di turisti internazionali che cercano sempre più esperienze approfondite e di qualità sul territorio\".\r\n\r\nNel corso degli anni, il market mix dei visitatori all’interno dell'outlet si è infatti costantemente evoluto, andando a ridefinire, di conseguenza, le strategie di approccio ai mercati internazionali del centro: da un lato guardando a nuove fonti di traffico, dall’altro cercando di ridurre il rischio di dipendenza da specifici mercati o aree del mondo. \"Negli ultimi mesi, risultati incoraggianti sono derivati in special modo dall'implementazione di un piano straordinario per rafforzare i legami con il mercato cinese - prosegue Migani -, ritenuto di vitale importanza strategica. L'area nota come Greater China (Cina, Hong Kong, Taiwan) lo scorso anno ha infatti contribuito significativamente alla crescita dei flussi internazionali, con l’11% del totale delle vendite tax free generate dal centro, e vede oggi prospettive di crescita ulteriormente positive\".\r\n\r\nAnche per questo, e in linea con l'aumento previsto dei viaggiatori cinesi in Europa, Serravalle ha inaugurato propri profili su nuovi canali di comunicazione ampiamente utilizzati dalla popolazione cinese: gli account ufficiali dell'outlet su Red Little Book, online dal 4 gennaio, e su WeChat, operativo dal 26 gennaio, hanno già raccolto oltre 1.700 followers e generato più di 1.500 interazioni. Inoltre, tra le peculiarità che hanno caratterizzato la presenza cinese all’interno del centro, alcune evidenziano una discontinuità rispetto al passato: in questo momento, il profilo dei visitatori cinesi si connota per una capacità di spesa medio alta e una presenza spesso legata a viaggi di lavoro o incentive trip, prevalentemente composta quindi da clienti individuali o piccoli gruppi che tendono a privilegiare con ancor maggior favore il concetto di esperienza a 360 gradi.\r\n\r\n\"L’interazione di questi visitatori con il territorio circostanze si conferma, in questo senso, una chiave di attrazione e un elemento integrante della stessa visita al centro - conclude Migani -. Noi da sempre rispondiamo a queste aspettative, favorendo la vocazione turistica dei territori circostanti e supportando iniziative di valorizzazione dei tesori culturali, enogastronomici e paesaggistici e all’eccellenza dei servizi di ospitalità dell'Alto Monferrato, dalle colline del Gavi e della val Borbera, in particolare\".","post_title":"Crescono i visitatori cinesi all'outlet di Serravalle, che festeggia l'anno del Drago","post_date":"2024-02-19T12:38:49+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1708346329000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461800","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Gian Marco Caprotti è il nuovo responsabile della divisione tour operator di Kuda Tour. Dopo una lunga militanza in Quality Group come sales e product manager, Caprotti apporta un contributo rilevante di esperienza maturata nel corso degli anni nell'operatore capitolino.\r\n\r\nAfrica e America Latina nel cuore, passione per la natura e per il viaggio, Gian Marco ha dedicato la propria vita professionale alla ricerca di soluzioni che arricchissero di valore le esperienze di viaggio. E \"la scelta di Kuda - si legge in una nota - si è basata proprio su questi aspetti, che condivide nella pianificazione dei propri viaggi. Ma anche sulla la grande professionalità di Gian Marco e sulla sua voglia di raccogliere una sfida stimolante in un’azienda ambiziosa, che vuole garantire alla distribuzione segnali di consistenza, professionalità e affidabilità in totale sincronia con i bisogni del cliente e del trade\".","post_title":"Gian Marco Caprotti nuovo responsabile della divisione tour operator di Kuda","post_date":"2024-02-19T12:14:12+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708344852000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461802","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Francia e scioperi. Il Senato francese sta valutando una proposta per vietare gli scioperi in alcuni periodi dell'anno. L'intenzione è che nei giorni in cui ci sono viaggi massicci non ci possano essere scioperi.\r\n\r\nLa proposta firmata da Hervé Marsiglia, senatore degli Hauts-de-Seine, e da Charles Matin, mira a garantire che i sindacati non prendano in ostaggio i cittadini. Il testo presentato alla Camera inizierà ad essere studiato nella prossima conferenza dei presidenti delle province tra circa un mese.\r\nPer contrasto\r\nL'iniziativa risponde fondamentalmente al fatto che in questi giorni in Francia i vari sindacati del mondo dei trasporti e del turismo francese hanno indetto degli scioperi. Che rovinano in gran parte i giorni di vacanza di innumerevoli famiglie durante le vacanze scolastiche.\r\n\r\nLa SNCF, ad esempio, ha invitato i suoi dipendenti a lavorare normalmente perché non vede la possibilità che gli stipendi possano essere aumentati come è avvenuto, a tempo indeterminato. La legge si chiama “Legge per la difesa della libertà di movimento” e mira a risolvere questo tipo di scioperi, molto frequenti nelle compagnie ferroviarie o nel controllo del traffico aereo del Paese. Considerate che per un periodo, 60 giorni, i sindacati non potranno fermare il turismo come hanno fatto negli ultimi tempi.\r\n\r\nSe posso dire la mia spero che questa proposta non passi. Perché il diritto allo sciopero ottenuto con anni di battaglie e di morti è sacrosanto, in qualsiasi periodo dell'anno venga proclamato. Basta con questi corporativismi di ritorno.","post_title":"La Francia vuole abolire gli scioperi durante l'alta stagione","post_date":"2024-02-19T11:52:46+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1708343566000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461744","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Spezia si promuove il 24 e 25 febbraio in occasione dell’edizione 2024 della Giornata Internazionale della Guida Turistica (istituita nel 1990 dalla World Federation of Tourist Guides Association e promossa in Italia da ANGT, Associazione Nazionale Guide Turistiche).\r\n\r\n«In questi anni abbiamo lavorato per promuovere la nostra città in termini turistici partendo dalla riscoperta del suo ricco patrimonio culturale e della sua storia – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – raggiungendo numeri di presenze importanti e circa un milione di notti passate nel nostro territorio nel 2023. Queste due giornate, promosse dall’Associazione Guide Turistiche Liguria, condurranno alla scoperta delle origini di Palazzo Civico, che è la casa di tutti gli spezzini, e della Cattedrale Cristo Re. Un itinerario turistico inusuale che ruota intorno a Piazza Europa e che sarà interessante sia per i turisti sia per chi vive qui ogni giorno».\r\n\r\n«Le nostre guide turistiche  - aggiuneg l’assessore al Turismo Maria Grazia Frijia - sono un punto di forza un fiore all’occhiello del nostro sistema turistico la loro competenza e capacità e soprattutto la loro passione che mettono nel loro lavoro rappresentano un importante biglietto da visita per la Città. La Spezia sempre più turistica ha tante storie da raccontare e molta Storia da far scoprire valorizzare il ruolo ed il lavoro delle guide turistiche per l’assessorato al turismo è prioritario e strategico».\r\n\r\nIn particolare l’Associazione Guide Turistiche Liguria sezione della Spezia ha proposto visite guidate gratuite, che saranno dedicate alla zona di piazza Europa.\r\n\r\n\"Intorno a piazza Europa: il Palazzo Comunale e la Cattedrale di Cristo Re” è il titolo della iniziativa, che ha ricevuto il patrocinio del Comune della Spezia e che si svolgerà il fine settimana del 24 e 25 febbraio. Nel corso delle visite si ricostruiranno le vicende che hanno determinato la profonda trasformazione di questa area cittadina, occupata in origine dall’ameno colle dei Cappuccini e divenuta, nel corso del Novecento, sede dei due edifici simbolicamente più significativi della città: il Palazzo del Comune che sarà  oggetto di visita e che si aprirà ancora di più alla città e ai cittadini  e la Cattedrale di Cristo Re.\r\n\r\nVisto il tema generale della edizione 2024, dedicata al turismo verde, nel corso dell’itinerario si parlerà anche dei Giardini Storici, così importanti nel definire l’immagine del lungomare spezzino, e del Parco delle Mura, il suggestivo percorso escursionistico che segue il tracciato delle mura ottocentesche.\r\n\r\n ","post_title":"La Spezia, i tour tra i giardini storici e il Parco delle Mura per la Giornata Internazionale della Guida Turistica","post_date":"2024-02-19T11:41:57+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1708342917000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461694","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si rafforza la collaborazione tra MySunSea tour operator e l’aeroporto Luigi Ridolfi di Forlì. «Lo scalo ha iniziato a operare una serie di collegamenti da Forlì, grazie alla charterizzazione di aeromobili Air Mediterranean – spiega Rosita Angelini, ceo dell'operatore emiliano –, con cui effettueremo molte operazioni congiunte e la garanzia di una partnership affidabile e consolidata». Per il 2024, MySunSea torna inoltre a stampare un catalogo cartaceo, che sarà distribuito direttamente nelle agenzie con visite commerciali mirate e con quattro eventi in Emilia Romagna, a Imola, Cesena, Forlì e Rimini, dal 20 al 23 febbraio in collaborazione con l’aeroporto (programma richiedibile scrivendo a info@mysunsea.net).\r\n\r\n«Per la summer 2024 possiamo contare su un’ampia proposta di Mediterraneo - prosegue Angelini -. Ci saranno voli su tutte le isole ioniche, Zante, Cefalonia, Lefkada e Corfù, e anche sulla meravigliosa Karpathos, nel Dodecaneso. Voli previsti da Forlì, Verona e Venezia. L'altra protagonista della nostra estate sarà, come sempre, Lampedusa, disponibile con una vasta proposta di alloggi e servizi aggiuntivi per rendere la permanenza sulla piccola isola indimenticabile. Lampedusa si raggiunge da Forlì, Bologna, Bergamo, Verona e Venezia, nella stagionalità giugno-ottobre. Sempre per il 2024 proponiamo anche due novità di prodotto: Pantelleria, isola che raggiungeremo con voli da Bologna, Bergamo e Verona, tutti i sabati e un tour del Marocco con partenze garantite minimo 2 in lingua italiana, abbinabili ai voli low cost prenotabili sul nostro sito».\r\n\r\nIl to ha lavorato inoltre sul prezzo fisso per i pacchetti MySunSea con volo charter e land arrangement garantito, per non essere in balia delle impennate dei prezzi dei pacchetti dinamici. «Vorrei concludere segnalando la promozione Black February, già proposta nel 2023, con un ottimo gradimento da parte del mercato che, sia su Lampedusa sia sulle isole greche, propone un interessante due per uno sul segmento di prodotto dedicato alle case vacanza, in date prestabilite con partenze da tutti gli aeroporti».\r\n\r\n ","post_title":"MySunSea to cresce sullo scalo di Forlì e lancia le novità Pantelleria e tour del Marocco","post_date":"2024-02-16T12:34:24+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708086864000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461679","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A marzo la Val d’Ega accoglie gli appassionati delle piste con offerte che rendono non solo meraviglioso ma anche conveniente trascorrere una vacanza nel cuore soleggiato delle Dolomiti.\r\n\r\n“Doppietta sugli sci” in Val d'Ega è la vantaggiosa offerta valida dal 2 al 30 marzo 2024, che comprende 7 pernottamenti; 7 giorni di Guest Pass Val d'Ega (per viaggiare gratuitamente col trasporto pubblico) e skibus gratuito che collega Carezza e Obereggen; 6 giorni skipass Valle Silver; 1 giornata di ski test gratuito a Carezza (Sport Laurin e Ski & Bike Rent) oppure a Obereggen (Ski Siegfried e Skiservice Obereggen); 1 aperitivo al tramonto alla Laurins Lounge a Carezza - la lounge panoramica più alta dell’Alto Adige, ai piedi del Rosengarten Catinaccio - dalle ore 16.30 alle ore 18.00; “Be the first” la possibilità di essere i primi a solcare la pista immacolata Oberholz a Obereggen, dalle ore 07.30 ogni sabato e domenica; sci notturno ogni martedì e venerdì dalle ore 19:00 alle ore 22:00; slittare di notte ogni martedì e venerdì dalle ore 19:00 alle ore 22:00 (con noleggio gratuito dello slittino allo Ski Siegfried e allo Skiservice Obereggen). Prezzo a partire da 999 euro per persona.\r\n\r\nLa proposta  “Dolomiti Spring Days”, dal 16 marzo al 1° aprile e dal 2 aprile a fine stagione 2024, regala un giorno di vacanza sulla neve.\r\n\r\nDal 16 marzo al 1° aprile 7 pernottamenti al prezzo di 6 (a partire da 915 euro per persona in hotel 3 stelle) e 6 giorni di skipass al prezzo di 5 (a partire da 788 euro per persona), oppure dal 2 aprile fino a fine stagione, soggiorno di 4 giorni e skipass al prezzo di 3, a partire da 434 euro a persona.\r\n\r\nI prezzi sono validi per lo skipass Fassa-Carezza, oppure Fiemme-Obereggen, oppure Dolomiti Superski.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n­","post_title":"Val d'Ega, a marzo le offerte per l'ultima neve sulle Dolomiti","post_date":"2024-02-16T12:18:15+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1708085895000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti