30 May 2024

Chantiers de l’Atlantique: taglio della lamiera per la Msc World Asia e float out della World America

[ 0 ]

Con la cerimonia del taglio della prima lamiera hanno ufficialmente preso il via i lavori per la costruzione della terza nave della World Class, che sarà realizzata presso gli Chantiers de l’Atlantique e la cui consegna è prevista nel 2026. Il suo nome sarà Msc World Asia seguendo la tradizione delle unità World Class che rendono omaggio ai diversi continenti, simboleggiando la natura globale della compagnia. La World Asia presenterà tocchi distintivi, esperienze e caratteristiche ispirate al continente di cui porta il nome, mentre i dettagli sulle destinazioni saranno rivelati più avanti.

Nel frattempo, la gemella World America ha completato un altro importante passo nel suo processo di costruzione, con la cerimonia di float out tenutasi domenica 7 aprile presso il cantiere navale di Saint-Nazaire, in Francia. La nuova ammiraglia entra dunque nella fase finale di costruzione ed è quasi pronta per essere ufficialmente battezzata il 9 aprile 2025 presso il nuovo terminal Msc Crociere a PortMiami, dal quale prenderà il via il suo viaggio inaugurale verso l’Ocean Cay Msc Marine Reserve.

“La World America è frutto della partnership tra Msc Crociere e Chantiers de l’Atlantique, con cui abbiamo progettato ben cinque differenti prototipi innovativi – commenta il presidente esecutivo di Msc Cruises, Pierfrancesco Vago -, l’ultimo dei quali è rappresentato proprio dalla World Class. Con ogni nave ci impegniamo a migliorare non solo la tecnologia ambientale, ma anche le nuove peculiarità che arricchiscono l’esperienza per gli ospiti per una vacanza futuristica. La World Asia prosegue questa tradizione e siamo lieti di confermare che offrirà caratteristiche ancora più avanzate in termini di tecnologie marine e di ospitalità a bordo permettendo agli ospiti di vivere un’esperienza unica.”

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468491 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Airways riconquista il titolo di migliore compagnia aerea del mondo, conferito annualmente da AirlineRatings.com: dopo aver ceduto, nel 2023, il primo gradino del podio della prestigiosa classifica ad Air New Zealand, il vettore del Qatar è tornato a primeggiare e a farlo su numerosi fronti. L'annuale Airline Excellence Awards valuta i vettori in base a 12 criteri che includono la sicurezza e la valutazione dei prodotti, l'età della flotta, la redditività, gli incidenti gravi, l'innovazione, gli ordini per la flotta e le recensioni dei passeggeri provenienti da più fonti. La giuria composta da cinque redattori, guidata dal caporedattore di AirlineRatings.com Geoffrey Thomas, vanta oltre 100 anni di esperienza nel settore. «Qatar Airways è risultata prima in molte aree chiave, anche se il punteggio per la top 10 è stato molto stretto - ha dichiarato Thomas -. Le recensioni dei passeggeri, tuttavia, hanno dato a Qatar Airways un punteggio superiore a quello di tutte le compagnie aeree e dai feedback sono emersi la sua coerenza e l'elevato standard di servizio offerto». Il secondo e il terzo gradino del podio sono occupati rispettivamente da Korean Air e Cathay Pacific Airways, seguite a loro volta in quarta e quinta posizione da Air New Zealand ed Emirates. Seguono poi, dal sesto al 25° posto: Air France-Klm, All Nippon Airways, Etihad Airways, Qantas, Virgin Australia/Atlantic, Vietnam Airlines, Singapore Airlines, Eva Air, Tap Air Portugal, Jal, Finnair, Hawaiian, Alaska Airlines, Lufthansa / Swiss, Turkish Airlines, Iag Group, Air Canada, Delta Air Lines, United Airlines e American Airlines Il riconoscimento per la migliore prima classe è andato a Singapore Airlines, Qatar Airways ha ottenuto quello per la migliore Business Class, Emirates per la migliore Premium Economy ed Air New Zealand per la migliore Economy Class. Qatar Airways si è aggiudicata il premio per il miglior catering, Virgin Australia ha ottenuto il miglior equipaggio di cabina, mentre Qantas ha trionfato con le sue lounge. Per i viaggi a lungo raggio, AirlineRatings.com ha assegnato premi di eccellenza in base alla regione: Air France è stata la prima scelta per l'Europa, mentre Turkish Airlines ha primeggiato nell'Europa meridionale. Air Canada si è aggiudicata il premio per il Nord America, mentre Latam ha vinto in Sud America. Quanto alle low cost, i primi cinque posti della classifica vanno a AirAsia Group, Air Baltic, Air Canada Rouge, Cebu Pacific ed easyJet: quest'ultima, al quinto posto mondiale, è la prima tra le compagnie a basso costo europee.     [post_title] => AirlineRatings e le 25 migliori compagnie aeree: Qatar Airways in vetta alla classifica [post_date] => 2024-05-30T13:14:56+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717074896000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468475 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Gulf Air rilancia da Milano con l'introduzione, dopo Nizza, di un secondo collegamento in Europa operato in quinta libertà tra Malpensa a Ginevra: 2 i voli previsti ogni settimana - martedì e venerdì - dal 4 giugno al 27 settembre. «Siamo fiduciosi che questa nuova rotta operata da Gulf Air in regime di 5 libertà da Milano sarà un'opzione molto apprezzata dai viaggiatori per affari e per piacere, offrendo una connessione diretta tra due importanti hub europei» si legge in una nota della compagnia aerea del Bahrain, rappresentata in Italia da Rephouse Gsa. Grazie alle connessioni dal Bahrain International Airport i passeggeri possono poi raggiungere numerose destinazioni Asia, India, Emirati Arabi, Arabia Saudita attraverso il network globale del vettore. Ad esempio, si può volare da Milano Malpensa e Roma via Bahrain verso: Male, Manila, Bangkok, Singapore, Colombo, Nuova Delhi, Mumbai, Dubai, Abu Dhabi, Muscat e molte altre destinazioni. I voli sono prenotabili in gds (emissioni su piastrina GF-072 in Bsp Italia).   [post_title] => Gulf Air collega Milano Malpensa a Ginevra, dal 4 giugno e fino al 27 settembre [post_date] => 2024-05-30T11:34:55+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717068895000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468429 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo Protel Cloud nel 2023, MyForecast Rms ha completato l'integrazione a due vie anche con la versione local del gestionale, Protel On Premise. I dati possono ora essere trasferiti in maniera fluida e precisa tra i sistemi MyForecast Rms e Protel, riducendo sensibilmente il tasso di errore. Questa sinergia tecnologica mira a consentire agli hotel di ottimizzare le operazioni quotidiane, migliorare la gestione delle prenotazioni e delle tariffe, nonché offrire un servizio di qualità superiore agli ospiti. L'integrazione bidirezionale garantisce che le informazioni siano sempre aggiornate in tempo reale, che si utilizzi sia Protel Cloud sia Protel On Premise. In questo modo gli hotel possono contare su dati accurati per prendere decisioni strategiche informate, migliorando così la redditività e l'efficienza operativa. "Siamo entusiasti di offrire ai nostri clienti questa nuova funzionalità che non solo migliora la precisione dei dati, ma anche la loro accessibilità e utilità - sottolinea il ceo di MyForecast Rms, Vito D’Amico -. La nostra missione è fornire soluzioni innovative che semplifichino la gestione alberghiera. E questa integrazione rappresenta un grande passo avanti in questa direzione". [post_title] => MyForecast Rms completa l'integrazione con il gestionale Protel [post_date] => 2024-05-30T10:05:07+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717063507000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468419 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Quest’estate, a partire dal 1° giugno, il Parco a tema Roma World ospiterà 'Roma On Fire', uno spettacolo serale che offre ai visitatori un'immersione nell'antica Roma. Lo show, che si tiene fino alla fine dell'estate, mette in scena più di 30 artisti, tra cui gladiatori e ballerini, in una rappresentazione che mira a riportare in vita l'atmosfera dell'epoca romana. Gli spettatori avranno l'opportunità di assistere a performance ambientate in una riproduzione del Circo Massimo, utilizzata precedentemente per il film Ben Hur. Questo set offre un contesto storico dove il pubblico può vivere momenti di storia attraverso narrazioni drammatizzate e azioni sceniche. Il focus narrativo dello spettacolo segue le vicende del Generale Massimo, un eroe ritornato a Roma che scopre la sua amata in schiavitù. La trama si sviluppa attorno ai suoi sforzi per salvarla, affrontando sfide e combattimenti. Oltre allo spettacolo, i visitatori possono godere di una cena a tema nell'antica Taberna e, per chi desidera un'esperienza più immersiva, è possibile pernottare nel Castrum, un accampamento ricostruito per l'occasione. Roma on Fire Roma On Fire è incluso nel Parco a tema Roma World, il secondo parco realizzato ed aperto da Cinecittà World. Roma World è l’experience park in cui gli ospiti vivono una giornata da Antichi Romani, tra Spettacoli di Gladiatori, Show di Falconeria, percorsi nella natura, da soli o con il Tour Botanico, shopping nell’Antico Mercato, giochi per i bambini e contatto con gli Animali della Fattoria. Ogni dettaglio contribuisce a ricreare l'autenticità del passato. [post_title] => Un tuffo nell'antica Roma nel Parco a tema Roma World [post_date] => 2024-05-30T10:00:17+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717063217000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468301 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' un comparto ricettivo in costante fermento quello che caratterizza Dubai sia in termini di nuove aperture sia a livello di peculiarità delle singole strutture. Nei primi tre mesi del 2024 gli hotel dell'emirato hanno registrato un tasso di occupazione media delle camere dell'83%, un risultato significativo considerando l'aumento del 2% anno su anno dell'offerta complessiva di camere, arrivata oggi a più di 152.000 unità. Complessivamente il numero delle strutture alla fine del primo trimestre si è attestato a quota 832 rispetto alle 814 dello stesso periodo dell'anno scorso. Particolarmente significativa la quota di strutture a 4 e 5 stelle: 96.484 camere, che rappresentano il 64% delle camere d'albergo presenti in città.  Ecco alcune delle più recenti novità dell'offerta alberghiera della destinazione. Siro One Za'abeel  Inaugurato lo scorso febbraio, è il primo hotel del nuovo marchio (Siro, appunto) di Kerzner International, che propone esperienze di soggiorno focalizzate sul fitness e il recupero fisico, la cui espansione nei prossimi anni toccherà destinazioni tra cui Boka Place (Montenegro), Tokyo e Cabo (Messico). Ospitato all’interno del complesso architettonico One Za'abeel a Dubai, Siro combina una proposta benessere trasformativa, strategia digitale integrata e consulenze personalizzate di esperti del settore, fissando nuovi standard per i viaggiatori internazionali alla ricerca di soluzioni complete per l’allenamento e il mantenimento. L’impegno verso l’ottimizzazione di un benessere fisico e mentale si sviluppa nella fusione di scienza e tecnologia che abbraccia i 5 pilasti fondamentali del biohacking: nutrizione, fitness, sonno, recupero e mindfulness. Con un Recovery Lab dedicato a pratiche mindfulness e trattamenti avanzati, e un Fitness Lab dotato di attrezzature di ultima generazione, la struttura offre programmi completamente personalizzati in base alle esigenze specifiche degli ospiti grazie al supporto di professionisti del settore e a strumentazioni avanzate per l'analisi corporea. Sono 120 le camere, caratterizzate da un design minimalista e toni neutri che creano un'atmosfera rilassante. [gallery ids="468392,468393,468391"] Bab Al Shams Desert Resort La struttura, anch'essa operativa dallo scorso febbraio, è parte della Rare Finds di Kerzner International, che celebra il carattere distintivo di ogni proprietà esaltandone l’unicità, la posizione e l’eccellenza del servizio, il resort conserva la sua eredità come il più longevo rifugio nel deserto degli Emirati Arabi Uniti. L'architettura e il design degli interni di Bab Al Shams Desert Resort, che in arabo significa "Porta del Sole", si ispirano alle tonalità del deserto integrandosi perfettamente con l’ambiente circostante. Con 115 camere e suite ospitate in 16 edifici a due piani, il resort è una vera e propria oasi moderna, ripensato come un rifugio rilassante con un sottile accento moresco. La proposta gastronomica si articola attraverso il ristorante Al Hadheerah, con un'esperienza culinaria multisensoriale e un vivace intrattenimento: al suo interno si trovano infatti un souk, una cucina a vista e danzatori e musicisti che intratterranno gli ospiti durante la cena. Il ristorante d'autore del resort, Zala, che significa "baldacchino", riprende i dettagli architettonici del resort e trasporta gli ospiti in un ambiente contemporaneo, di ispirazione ottomana e greca. Infine, il cigar bar Ya Hala e Anwā Sunset Lounge, che, con un’ambientazione panoramica sul deserto, fonde diverse tradizioni culinarie dell'estremo Oriente e del Sud-est asiatico. [gallery ids="468389,468388,468387"] One&Only One Za'abeel Lo scorso dicembre ha invece aperto i battenti, a pochi passi dal World Trade Center e a soli 10 minuti di auto dal centro di Dubai, il primo resort urbano verticale del gruppo One&Only: il One&Only One Za'abeel rappresenta un luogo in cui l’indescrivibile fascino di Dubai incontra l'energia vibrante della città più futuristica della Terra, dove il giardino incontra il cielo e dove il tradizionale resort orizzontale viene reinventato un capolavoro architettonico verticale. Le ampie camere, le suite e l'attico sono tra le soluzioni di soggiorno più ampie disponibili a Dubai. Gli interni, progettati da Jean-Michel Gathy, sono ispirati alla località di Za'abeel – che nel dialetto locale degli Emirati significa "sabbia bianca" – e caratterizzati da una palette di colori neutri e rilassanti corredata da leggeri motivi che richiamano la sabbia nei tessuti, nelle opere d'arte e nell'illuminazione. L'offerta culinaria include il moderno The Link, ispira alle vivaci strade di New York e Hong Kong, il bar Tapasake, il ristorante StreetXO dello chef Dabiz Muñoz e uno di cucina indonesiana di alto livello firmata Andaliman.  Non manca naturalmente una Spa Clinic Clinic, un centro fitness all'avanguardia, un KidsOnly Club per intrattenere gli ospiti più giovani e sale meeting. (q.f.) [gallery ids="468381,468379,468380"]   [post_title] => Dubai: le ultime novità del ricettivo firmate Kerzner International [post_date] => 2024-05-30T09:45:04+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717062304000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468372 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Explora Journeys sarà global partner della trentasettesima edizione dell'America's Cup, in programma quest'anno nella città di Barcellona. "La nostra collaborazione con l'America's Cup rende omaggio a una storia marittima condivisa di sfide e successi - commenta il presidente esecutivo della divisione crociere del gruppo Msc, Pierfrancesco Vago -: dal ricco racconto della storia della più nota competizione velica internazionale alla nostra tradizione marittima di 300 anni, questa partnership incarna il nostro impegno per l'eccellenza, l'innovazione e una profonda venerazione per il mare". Nell'ambito della collaborazione, Explora Journeys ospiterà il trofeo dell'America's Cup a bordo di Explora I il 19 giugno, offrendo a ospiti e partner l'opportunità di immergersi nell'eredità di questa competizione. Ma l'esposizione del trofeo segnerà solo l'inizio di una serie di attività ed eventi dedicati a Barcellona. Tra questi, l'Official race village, che includerà un'area dedicata proprio a Explora Journeys. L'iniziativa rafforza inoltre l'impegno della divisione crociere del gruppo Msc nei confronti del porto di Barcellona e della città stessa, una delle destinazioni chiave della compagnia, dove sta costruendo un nuovo terminal crociere che, una volta completato, sarà dedicato sia a Explora Journeys, sia alla compagnia sorella Msc Crociere. Lo scalo catalano sarà servito regolarmente anche dalla prossima nave Explora II, che sarà varata nell'estate e nell'autunno del 2024. [post_title] => Explora Journeys diventa global partner dell'America's Cup [post_date] => 2024-05-29T11:55:00+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716983700000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468348 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La voglia di viaggio degli italiani non accenna a diminuire. Anzi. Secondo l'ultima edizione dell'Holiday Barometer del gruppo Europ Assistance, l'80% dei nostri connazionali è entusiasta di viaggiare, con il 69% che pianifica almeno una vacanza estiva e il 39% che intende fare più di un'esperienza fuori casa, posizionandosi tra i viaggiatori più attivi in Europa. La Penisola si conferma la meta prediletta per le vacanze, con il 42% degli italiani che sceglie di trascorrere le ferie nel Belpaese. Le città d'arte, come Firenze, Roma e Venezia, continuano ad attirare turisti per il loro patrimonio storico e artistico e le coste, da quelle frastagliate della Liguria alle lunghe spiagge della Puglia, vedono un incremento del 9% delle preferenze, con il mare che domina le scelte di viaggio del 72% degli italiani. Anche la montagna registra però un interesse crescente, con il 25% del campione che sceglie questa tipologia di destinazione per godere di aria fresca e panorami, riflettendo una crescente voglia di natura e tranquillità. L’Italia è anche la destinazione più amata dai viaggiatori di tutti i paesi Europei e di quelli del Nord America. All’estero, le mete preferite dagli italiani continuano a essere quelle del bacino del Mediterraneo. La Spagna guida la classifica con il 13% delle preferenze, seguita dalla Francia con il 10%. La Grecia, con le sue isole pittoresche, attira il 7% dei viaggiatori italiani, consolidando il suo status di meta estiva per eccellenza. L'interesse per il turismo slow e sostenibile è in forte crescita: il 78% degli italiani desidera sperimentare lo slow tourism nei prossimi anni, preferendo ritmi di viaggio più lenti. Il 74% è disposto a visitare destinazioni meno convenzionali, evitando le folle e cercando un contatto più autentico con le culture locali. Questo impegno verso il turismo responsabile è ulteriormente evidenziato dal 93% degli italiani che si dimostra più incline ad adottare comportamenti sostenibili durante i viaggi, con un'attenzione particolare alla tutela delle risorse locali e alla riduzione dell'impatto ambientale. Il desiderio di relax è poi una delle principali motivazioni per le vacanze degli italiani, con il 65% che cerca tranquillità e riposo. Il tempo trascorso con la famiglia e gli amici è importante per il 58%, mentre il 53% è motivato dalla scoperta di nuove culture. Un significativo 38% attribuisce importanza all'apprendimento di cose nuove, che arricchiscano l'esperienza di viaggio.   [post_title] => Europ Assistance, Holiday Barometer: non cala la voglia di viaggiare degli italiani [post_date] => 2024-05-29T10:41:19+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716979279000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468315 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Taglio del nastro all'aeroporto di Roma Fiumicino per la “Newton Room Roma”, un’aula esperienziale dedicata alle discipline Stem, promossa da Boeing Italia e Aeroporti di Roma in collaborazione con la onlus norvegese First Scandinavia. In questo nuovo spazio sarà offerta forma zione nelle materie Stem - Science, Technology, Engineering and Math - connesse al mondo del trasporto aereo a studentesse e studenti di età compresa tra i 13 e i 16 anni delle scuole medie e superiori del territorio e della Regione. Dal prossimo settembre, nell'aula installata nel Terminal 1 arrivi del “Leonardo da Vinci” gli studenti delle scuole superiori del Lazio avranno l’opportunità di sperimentare un modulo didattico chiamato “In aria con i numeri”, cioè una lezione che applica i concetti della matematica ad un piano di volo, poi testato su un simulatore di volo dagli studenti stessi. La Newton Room di Roma, la prima aula permanente di questo genere in Italia, costituisce un rilevante passo avanti nell’implementazione del Concept Newton nel nostro Paese, già approdato al Politecnico di Bari nel 2021 e all’Inrim (Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica) di Torino nel 2022 con aule didattiche temporanee.  «Guardiamo al futuro puntando a innovazione e tecnologia, ma sempre consapevoli della centralità del fattore umano: per questo sentiamo forte la responsabilità e l’opportunità di favorire i processi formativi di giovani studentesse e studenti del territorio, per far emergere i loro talenti, sbloccare le loro energie e costruire un futuro sempre più competitivo per il nostro Paese» ha sottolineato Marco Troncone, amministratore delegato di Aeroporti di Roma. «Questa inaugurazione costituisce un traguardo fondamentale nella strategia globale Csr di Boeing - ha dichiarato Armida Balla, communications manager Italia, Sud Europa e Israele di Boeing -. La promozione del talento nelle discipline Stem è uno dei focus della nostra strategia e iniziative come quella della Newton Room hanno una potenzialità enorme, perché avvicinano le nuove generazioni a un comparto che potrà contare sulla loro attiva partecipazione. Il principio cardine che ci guida è sintetizzato nella formula learning by doing, secondo cui i ragazzi devono sperimentare in prima persona i capisaldi fondamentali delle discipline scientifiche collaborando attivamente in un ambiente con strutture all’avanguardia». [gallery ids="468318,468317,468319"] [post_title] => All'aeroporto di Fiumicino debutta la prima "Newton Room" permanente d'Italia [post_date] => 2024-05-29T09:25:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716974735000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468267 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Scoprire il Nord Sardegna dal mare, raggiungere le piccole calette della Costa Smeralda o dell’Arcipelago di La Maddalena fino al sud della Corsica con prestigiosi yacht e gommoni in esclusiva guidati da comandanti esperti. Con un incremento del 20% negli ultimi due anni, cresce la domanda di servizi charter esclusivi nel Nord Sardegna: è quanto emerge da un’analisi delle richieste registrate da Poseidon Charter che da oltre 20 anni opera nel settore del noleggio di imbarcazioni da diporto nel Nord Sardegna.   Una flotta di sei tra imbarcazioni e maxi rib ormeggiati nella marina di Cala Capra, approdo turistico privato a soli 3 chilometri da Palau, con possibilità di imbarco da tutti i porti della Gallura. Una posizione strategica, incastonata nel golfo naturale di Cala Capra, sotto la famosa Roccia dell’Orso, ideale per partire alla scoperta dell’Arcipelago di La Maddalena e della Costa Smeralda. La Marina di Cala Capra è a meno di 15 minuti di navigazione dall’Isola di Caprera e dalla cittadina di La Maddalena a nord, mentre a sud dista 10 minuti da Baja Sardinia e Poltu Quatu, 20 minuti da Porto Cervo. Nuove soluzioni Novità 2024, il Joker Boat Clubman 35 della lunghezza di 10,70 m con ampie aree prendisole nella zona giorno, sia a prua che a poppa, adatto ad ospitare comodamente un gruppo composto da 8/10 persone. Un gommone di grandi dimensioni che arricchisce una flotta di prestigiose imbarcazioni a motore, a partire dal Riviera 4000 off-shore di 40 piedi concepita dal rinomato cantiere australiano, dal design sportivo ed elegante con ampi tendalini, un salottino esterno e il pozzetto attrezzato con comode sedute. La soluzione ideale per noleggi di una giornata per escursioni verso la Corsica e le isole dell’Arcipelago di La Maddalena.   La collezione di gommoni a noleggio con comandante di Poseidon Charter comprende anche un Joker Boat Clubman 30, gommone walkaround che sfiora i 10 metri con consolle centrale, ideale per lunghe giornate in mare tra l’Arcipelago di La Maddalena, la Corsica e la Costa Smeralda, un BWA 33 GTO di oltre 10 metri che unisce lusso e confort, pensato per ottimizzare al massimo il piacere della vita a bordo e un BWA 26 GTO che unisce praticità e eleganza, varati nel 2022. Completano la flotta 8 gommoni Ribmarine 40 cavalli per la guida senza patente varati nel 2022 che permettono alla clientela più autonoma di vivere le emozioni che solo l’Arcipelago di La Maddalena sa regalare.   Soluzioni per la navigazione che, rispetto alle grandi imbarcazioni, offrono la possibilità di avvicinarsi più facilmente alle piccole baie e navigare lungo tratti di costa con fondali più bassi, non raggiungibili da grandi yacht e barche a vela, senza rinunciare al comfort e alla sicurezza. [post_title] => Nord Sardegna: Poseidon incrementa l'offerta dei gommoni luxury a noleggio [post_date] => 2024-05-28T12:01:55+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716897715000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "chantiers de latlantique taglio della lamiera per la msc world asia e float out della world america" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":84,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1710,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468491","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Qatar Airways riconquista il titolo di migliore compagnia aerea del mondo, conferito annualmente da AirlineRatings.com: dopo aver ceduto, nel 2023, il primo gradino del podio della prestigiosa classifica ad Air New Zealand, il vettore del Qatar è tornato a primeggiare e a farlo su numerosi fronti.\r\n\r\nL'annuale Airline Excellence Awards valuta i vettori in base a 12 criteri che includono la sicurezza e la valutazione dei prodotti, l'età della flotta, la redditività, gli incidenti gravi, l'innovazione, gli ordini per la flotta e le recensioni dei passeggeri provenienti da più fonti. La giuria composta da cinque redattori, guidata dal caporedattore di AirlineRatings.com Geoffrey Thomas, vanta oltre 100 anni di esperienza nel settore.\r\n\r\n«Qatar Airways è risultata prima in molte aree chiave, anche se il punteggio per la top 10 è stato molto stretto - ha dichiarato Thomas -. Le recensioni dei passeggeri, tuttavia, hanno dato a Qatar Airways un punteggio superiore a quello di tutte le compagnie aeree e dai feedback sono emersi la sua coerenza e l'elevato standard di servizio offerto».\r\n\r\nIl secondo e il terzo gradino del podio sono occupati rispettivamente da Korean Air e Cathay Pacific Airways, seguite a loro volta in quarta e quinta posizione da Air New Zealand ed Emirates.\r\n\r\nSeguono poi, dal sesto al 25° posto: Air France-Klm, All Nippon Airways, Etihad Airways, Qantas, Virgin Australia/Atlantic, Vietnam Airlines, Singapore Airlines, Eva Air, Tap Air Portugal, Jal, Finnair, Hawaiian, Alaska Airlines, Lufthansa / Swiss, Turkish Airlines, Iag Group, Air Canada, Delta Air Lines, United Airlines e American Airlines\r\n\r\nIl riconoscimento per la migliore prima classe è andato a Singapore Airlines, Qatar Airways ha ottenuto quello per la migliore Business Class, Emirates per la migliore Premium Economy ed Air New Zealand per la migliore Economy Class.\r\n\r\nQatar Airways si è aggiudicata il premio per il miglior catering, Virgin Australia ha ottenuto il miglior equipaggio di cabina, mentre Qantas ha trionfato con le sue lounge.\r\n\r\nPer i viaggi a lungo raggio, AirlineRatings.com ha assegnato premi di eccellenza in base alla regione: Air France è stata la prima scelta per l'Europa, mentre Turkish Airlines ha primeggiato nell'Europa meridionale. Air Canada si è aggiudicata il premio per il Nord America, mentre Latam ha vinto in Sud America.\r\n\r\nQuanto alle low cost, i primi cinque posti della classifica vanno a AirAsia Group, Air Baltic, Air Canada Rouge, Cebu Pacific ed easyJet: quest'ultima, al quinto posto mondiale, è la prima tra le compagnie a basso costo europee.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"AirlineRatings e le 25 migliori compagnie aeree: Qatar Airways in vetta alla classifica","post_date":"2024-05-30T13:14:56+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1717074896000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468475","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Gulf Air rilancia da Milano con l'introduzione, dopo Nizza, di un secondo collegamento in Europa operato in quinta libertà tra Malpensa a Ginevra: 2 i voli previsti ogni settimana - martedì e venerdì - dal 4 giugno al 27 settembre.\r\n«Siamo fiduciosi che questa nuova rotta operata da Gulf Air in regime di 5 libertà da Milano sarà un'opzione molto apprezzata dai viaggiatori per affari e per piacere, offrendo una connessione diretta tra due importanti hub europei» si legge in una nota della compagnia aerea del Bahrain, rappresentata in Italia da Rephouse Gsa.\r\nGrazie alle connessioni dal Bahrain International Airport i passeggeri possono poi raggiungere numerose destinazioni Asia, India, Emirati Arabi, Arabia Saudita attraverso il network globale del vettore. Ad esempio, si può volare da Milano Malpensa e Roma via Bahrain verso: Male, Manila, Bangkok, Singapore, Colombo, Nuova Delhi, Mumbai, Dubai, Abu Dhabi, Muscat e molte altre destinazioni.\r\nI voli sono prenotabili in gds (emissioni su piastrina GF-072 in Bsp Italia).\r\n ","post_title":"Gulf Air collega Milano Malpensa a Ginevra, dal 4 giugno e fino al 27 settembre","post_date":"2024-05-30T11:34:55+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1717068895000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468429","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dopo Protel Cloud nel 2023, MyForecast Rms ha completato l'integrazione a due vie anche con la versione local del gestionale, Protel On Premise. I dati possono ora essere trasferiti in maniera fluida e precisa tra i sistemi MyForecast Rms e Protel, riducendo sensibilmente il tasso di errore. Questa sinergia tecnologica mira a consentire agli hotel di ottimizzare le operazioni quotidiane, migliorare la gestione delle prenotazioni e delle tariffe, nonché offrire un servizio di qualità superiore agli ospiti.\r\n\r\nL'integrazione bidirezionale garantisce che le informazioni siano sempre aggiornate in tempo reale, che si utilizzi sia Protel Cloud sia Protel On Premise. In questo modo gli hotel possono contare su dati accurati per prendere decisioni strategiche informate, migliorando così la redditività e l'efficienza operativa. \"Siamo entusiasti di offrire ai nostri clienti questa nuova funzionalità che non solo migliora la precisione dei dati, ma anche la loro accessibilità e utilità - sottolinea il ceo di MyForecast Rms, Vito D’Amico -. La nostra missione è fornire soluzioni innovative che semplifichino la gestione alberghiera. E questa integrazione rappresenta un grande passo avanti in questa direzione\".","post_title":"MyForecast Rms completa l'integrazione con il gestionale Protel","post_date":"2024-05-30T10:05:07+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1717063507000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468419","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Quest’estate, a partire dal 1° giugno, il Parco a tema Roma World ospiterà 'Roma On Fire', uno spettacolo serale che offre ai visitatori un'immersione nell'antica Roma. Lo show, che si tiene fino alla fine dell'estate, mette in scena più di 30 artisti, tra cui gladiatori e ballerini, in una rappresentazione che mira a riportare in vita l'atmosfera dell'epoca romana.\r\n\r\nGli spettatori avranno l'opportunità di assistere a performance ambientate in una riproduzione del Circo Massimo, utilizzata precedentemente per il film Ben Hur. Questo set offre un contesto storico dove il pubblico può vivere momenti di storia attraverso narrazioni drammatizzate e azioni sceniche.\r\n\r\nIl focus narrativo dello spettacolo segue le vicende del Generale Massimo, un eroe ritornato a Roma che scopre la sua amata in schiavitù. La trama si sviluppa attorno ai suoi sforzi per salvarla, affrontando sfide e combattimenti.\r\n\r\nOltre allo spettacolo, i visitatori possono godere di una cena a tema nell'antica Taberna e, per chi desidera un'esperienza più immersiva, è possibile pernottare nel Castrum, un accampamento ricostruito per l'occasione.\r\n\r\n\r\nRoma on Fire\r\n\r\nRoma On Fire è incluso nel Parco a tema Roma World, il secondo parco realizzato ed aperto da Cinecittà World. Roma World è l’experience park in cui gli ospiti vivono una giornata da Antichi Romani, tra Spettacoli di Gladiatori, Show di Falconeria, percorsi nella natura, da soli o con il Tour Botanico, shopping nell’Antico Mercato, giochi per i bambini e contatto con gli Animali della Fattoria. Ogni dettaglio contribuisce a ricreare l'autenticità del passato.","post_title":"Un tuffo nell'antica Roma nel Parco a tema Roma World","post_date":"2024-05-30T10:00:17+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1717063217000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468301","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' un comparto ricettivo in costante fermento quello che caratterizza Dubai sia in termini di nuove aperture sia a livello di peculiarità delle singole strutture.\r\nNei primi tre mesi del 2024 gli hotel dell'emirato hanno registrato un tasso di occupazione media delle camere dell'83%, un risultato significativo considerando l'aumento del 2% anno su anno dell'offerta complessiva di camere, arrivata oggi a più di 152.000 unità. Complessivamente il numero delle strutture alla fine del primo trimestre si è attestato a quota 832 rispetto alle 814 dello stesso periodo dell'anno scorso. Particolarmente significativa la quota di strutture a 4 e 5 stelle: 96.484 camere, che rappresentano il 64% delle camere d'albergo presenti in città. \r\nEcco alcune delle più recenti novità dell'offerta alberghiera della destinazione.\r\n\r\nSiro One Za'abeel \r\n\r\nInaugurato lo scorso febbraio, è il primo hotel del nuovo marchio (Siro, appunto) di Kerzner International, che propone esperienze di soggiorno focalizzate sul fitness e il recupero fisico, la cui espansione nei prossimi anni toccherà destinazioni tra cui Boka Place (Montenegro), Tokyo e Cabo (Messico). Ospitato all’interno del complesso architettonico One Za'abeel a Dubai, Siro combina una proposta benessere trasformativa, strategia digitale integrata e consulenze personalizzate di esperti del settore, fissando nuovi standard per i viaggiatori internazionali alla ricerca di soluzioni complete per l’allenamento e il mantenimento.\r\n\r\nL’impegno verso l’ottimizzazione di un benessere fisico e mentale si sviluppa nella fusione di scienza e tecnologia che abbraccia i 5 pilasti fondamentali del biohacking: nutrizione, fitness, sonno, recupero e mindfulness. Con un Recovery Lab dedicato a pratiche mindfulness e trattamenti avanzati, e un Fitness Lab dotato di attrezzature di ultima generazione, la struttura offre programmi completamente personalizzati in base alle esigenze specifiche degli ospiti grazie al supporto di professionisti del settore e a strumentazioni avanzate per l'analisi corporea. Sono 120 le camere, caratterizzate da un design minimalista e toni neutri che creano un'atmosfera rilassante.\r\n\r\n[gallery ids=\"468392,468393,468391\"]\r\n\r\nBab Al Shams Desert Resort\r\n\r\nLa struttura, anch'essa operativa dallo scorso febbraio, è parte della Rare Finds di Kerzner International, che celebra il carattere distintivo di ogni proprietà esaltandone l’unicità, la posizione e l’eccellenza del servizio, il resort conserva la sua eredità come il più longevo rifugio nel deserto degli Emirati Arabi Uniti.\r\nL'architettura e il design degli interni di Bab Al Shams Desert Resort, che in arabo significa \"Porta del Sole\", si ispirano alle tonalità del deserto integrandosi perfettamente con l’ambiente circostante. Con 115 camere e suite ospitate in 16 edifici a due piani, il resort è una vera e propria oasi moderna, ripensato come un rifugio rilassante con un sottile accento moresco.\r\n\r\nLa proposta gastronomica si articola attraverso il ristorante Al Hadheerah, con un'esperienza culinaria multisensoriale e un vivace intrattenimento: al suo interno si trovano infatti un souk, una cucina a vista e danzatori e musicisti che intratterranno gli ospiti durante la cena.\r\nIl ristorante d'autore del resort, Zala, che significa \"baldacchino\", riprende i dettagli architettonici del resort e trasporta gli ospiti in un ambiente contemporaneo, di ispirazione ottomana e greca. Infine, il cigar bar Ya Hala e Anwā Sunset Lounge, che, con un’ambientazione panoramica sul deserto, fonde diverse tradizioni culinarie dell'estremo Oriente e del Sud-est asiatico.\r\n\r\n[gallery ids=\"468389,468388,468387\"]\r\n\r\nOne&Only One Za'abeel\r\n\r\nLo scorso dicembre ha invece aperto i battenti, a pochi passi dal World Trade Center e a soli 10 minuti di auto dal centro di Dubai, il primo resort urbano verticale del gruppo One&Only: il One&Only One Za'abeel rappresenta un luogo in cui l’indescrivibile fascino di Dubai incontra l'energia vibrante della città più futuristica della Terra, dove il giardino incontra il cielo e dove il tradizionale resort orizzontale viene reinventato un capolavoro architettonico verticale.\r\n\r\nLe ampie camere, le suite e l'attico sono tra le soluzioni di soggiorno più ampie disponibili a Dubai. Gli interni, progettati da Jean-Michel Gathy, sono ispirati alla località di Za'abeel – che nel dialetto locale degli Emirati significa \"sabbia bianca\" – e caratterizzati da una palette di colori neutri e rilassanti corredata da leggeri motivi che richiamano la sabbia nei tessuti, nelle opere d'arte e nell'illuminazione.\r\n\r\nL'offerta culinaria include il moderno The Link, ispira alle vivaci strade di New York e Hong Kong, il bar Tapasake, il ristorante StreetXO dello chef Dabiz Muñoz e uno di cucina indonesiana di alto livello firmata Andaliman. \r\n\r\nNon manca naturalmente una Spa Clinic Clinic, un centro fitness all'avanguardia, un KidsOnly Club per intrattenere gli ospiti più giovani e sale meeting.\r\n\r\n(q.f.)\r\n\r\n[gallery ids=\"468381,468379,468380\"]\r\n\r\n ","post_title":"Dubai: le ultime novità del ricettivo firmate Kerzner International","post_date":"2024-05-30T09:45:04+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1717062304000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468372","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Explora Journeys sarà global partner della trentasettesima edizione dell'America's Cup, in programma quest'anno nella città di Barcellona. \"La nostra collaborazione con l'America's Cup rende omaggio a una storia marittima condivisa di sfide e successi - commenta il presidente esecutivo della divisione crociere del gruppo Msc, Pierfrancesco Vago -: dal ricco racconto della storia della più nota competizione velica internazionale alla nostra tradizione marittima di 300 anni, questa partnership incarna il nostro impegno per l'eccellenza, l'innovazione e una profonda venerazione per il mare\".\r\n\r\nNell'ambito della collaborazione, Explora Journeys ospiterà il trofeo dell'America's Cup a bordo di Explora I il 19 giugno, offrendo a ospiti e partner l'opportunità di immergersi nell'eredità di questa competizione. Ma l'esposizione del trofeo segnerà solo l'inizio di una serie di attività ed eventi dedicati a Barcellona. Tra questi, l'Official race village, che includerà un'area dedicata proprio a Explora Journeys. L'iniziativa rafforza inoltre l'impegno della divisione crociere del gruppo Msc nei confronti del porto di Barcellona e della città stessa, una delle destinazioni chiave della compagnia, dove sta costruendo un nuovo terminal crociere che, una volta completato, sarà dedicato sia a Explora Journeys, sia alla compagnia sorella Msc Crociere. Lo scalo catalano sarà servito regolarmente anche dalla prossima nave Explora II, che sarà varata nell'estate e nell'autunno del 2024.","post_title":"Explora Journeys diventa global partner dell'America's Cup","post_date":"2024-05-29T11:55:00+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1716983700000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468348","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La voglia di viaggio degli italiani non accenna a diminuire. Anzi. Secondo l'ultima edizione dell'Holiday Barometer del gruppo Europ Assistance, l'80% dei nostri connazionali è entusiasta di viaggiare, con il 69% che pianifica almeno una vacanza estiva e il 39% che intende fare più di un'esperienza fuori casa, posizionandosi tra i viaggiatori più attivi in Europa.\r\n\r\nLa Penisola si conferma la meta prediletta per le vacanze, con il 42% degli italiani che sceglie di trascorrere le ferie nel Belpaese. Le città d'arte, come Firenze, Roma e Venezia, continuano ad attirare turisti per il loro patrimonio storico e artistico e le coste, da quelle frastagliate della Liguria alle lunghe spiagge della Puglia, vedono un incremento del 9% delle preferenze, con il mare che domina le scelte di viaggio del 72% degli italiani. Anche la montagna registra però un interesse crescente, con il 25% del campione che sceglie questa tipologia di destinazione per godere di aria fresca e panorami, riflettendo una crescente voglia di natura e tranquillità. L’Italia è anche la destinazione più amata dai viaggiatori di tutti i paesi Europei e di quelli del Nord America.\r\n\r\nAll’estero, le mete preferite dagli italiani continuano a essere quelle del bacino del Mediterraneo. La Spagna guida la classifica con il 13% delle preferenze, seguita dalla Francia con il 10%. La Grecia, con le sue isole pittoresche, attira il 7% dei viaggiatori italiani, consolidando il suo status di meta estiva per eccellenza.\r\n\r\nL'interesse per il turismo slow e sostenibile è in forte crescita: il 78% degli italiani desidera sperimentare lo slow tourism nei prossimi anni, preferendo ritmi di viaggio più lenti. Il 74% è disposto a visitare destinazioni meno convenzionali, evitando le folle e cercando un contatto più autentico con le culture locali. Questo impegno verso il turismo responsabile è ulteriormente evidenziato dal 93% degli italiani che si dimostra più incline ad adottare comportamenti sostenibili durante i viaggi, con un'attenzione particolare alla tutela delle risorse locali e alla riduzione dell'impatto ambientale.\r\n\r\nIl desiderio di relax è poi una delle principali motivazioni per le vacanze degli italiani, con il 65% che cerca tranquillità e riposo. Il tempo trascorso con la famiglia e gli amici è importante per il 58%, mentre il 53% è motivato dalla scoperta di nuove culture. Un significativo 38% attribuisce importanza all'apprendimento di cose nuove, che arricchiscano l'esperienza di viaggio.\r\n\r\n ","post_title":"Europ Assistance, Holiday Barometer: non cala la voglia di viaggiare degli italiani","post_date":"2024-05-29T10:41:19+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1716979279000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468315","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Taglio del nastro all'aeroporto di Roma Fiumicino per la “Newton Room Roma”, un’aula esperienziale dedicata alle discipline Stem, promossa da Boeing Italia e Aeroporti di Roma in collaborazione con la onlus norvegese First Scandinavia.\r\n\r\nIn questo nuovo spazio sarà offerta forma zione nelle materie Stem - Science, Technology, Engineering and Math - connesse al mondo del trasporto aereo a studentesse e studenti di età compresa tra i 13 e i 16 anni delle scuole medie e superiori del territorio e della Regione.\r\n\r\nDal prossimo settembre, nell'aula installata nel Terminal 1 arrivi del “Leonardo da Vinci” gli studenti delle scuole superiori del Lazio avranno l’opportunità di sperimentare un modulo didattico chiamato “In aria con i numeri”, cioè una lezione che applica i concetti della matematica ad un piano di volo, poi testato su un simulatore di volo dagli studenti stessi.\r\n\r\nLa Newton Room di Roma, la prima aula permanente di questo genere in Italia, costituisce un rilevante passo avanti nell’implementazione del Concept Newton nel nostro Paese, già approdato al Politecnico di Bari nel 2021 e all’Inrim (Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica) di Torino nel 2022 con aule didattiche temporanee. \r\n\r\n«Guardiamo al futuro puntando a innovazione e tecnologia, ma sempre consapevoli della centralità del fattore umano: per questo sentiamo forte la responsabilità e l’opportunità di favorire i processi formativi di giovani studentesse e studenti del territorio, per far emergere i loro talenti, sbloccare le loro energie e costruire un futuro sempre più competitivo per il nostro Paese» ha sottolineato Marco Troncone, amministratore delegato di Aeroporti di Roma.\r\n\r\n«Questa inaugurazione costituisce un traguardo fondamentale nella strategia globale Csr di Boeing - ha dichiarato Armida Balla, communications manager Italia, Sud Europa e Israele di Boeing -. La promozione del talento nelle discipline Stem è uno dei focus della nostra strategia e iniziative come quella della Newton Room hanno una potenzialità enorme, perché avvicinano le nuove generazioni a un comparto che potrà contare sulla loro attiva partecipazione. Il principio cardine che ci guida è sintetizzato nella formula learning by doing, secondo cui i ragazzi devono sperimentare in prima persona i capisaldi fondamentali delle discipline scientifiche collaborando attivamente in un ambiente con strutture all’avanguardia».\r\n\r\n[gallery ids=\"468318,468317,468319\"]","post_title":"All'aeroporto di Fiumicino debutta la prima \"Newton Room\" permanente d'Italia","post_date":"2024-05-29T09:25:35+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1716974735000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468267","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Scoprire il Nord Sardegna dal mare, raggiungere le piccole calette della Costa Smeralda o dell’Arcipelago di La Maddalena fino al sud della Corsica con prestigiosi yacht e gommoni in esclusiva guidati da comandanti esperti. Con un incremento del 20% negli ultimi due anni, cresce la domanda di servizi charter esclusivi nel Nord Sardegna: è quanto emerge da un’analisi delle richieste registrate da Poseidon Charter che da oltre 20 anni opera nel settore del noleggio di imbarcazioni da diporto nel Nord Sardegna.\r\n\r\n \r\nUna flotta di sei tra imbarcazioni e maxi rib ormeggiati nella marina di Cala Capra, approdo turistico privato a soli 3 chilometri da Palau, con possibilità di imbarco da tutti i porti della Gallura. Una posizione strategica, incastonata nel golfo naturale di Cala Capra, sotto la famosa Roccia dell’Orso, ideale per partire alla scoperta dell’Arcipelago di La Maddalena e della Costa Smeralda. La Marina di Cala Capra è a meno di 15 minuti di navigazione dall’Isola di Caprera e dalla cittadina di La Maddalena a nord, mentre a sud dista 10 minuti da Baja Sardinia e Poltu Quatu, 20 minuti da Porto Cervo.\r\n\r\nNuove soluzioni\r\nNovità 2024, il Joker Boat Clubman 35 della lunghezza di 10,70 m con ampie aree prendisole nella zona giorno, sia a prua che a poppa, adatto ad ospitare comodamente un gruppo composto da 8/10 persone. Un gommone di grandi dimensioni che arricchisce una flotta di prestigiose imbarcazioni a motore, a partire dal Riviera 4000 off-shore di 40 piedi concepita dal rinomato cantiere australiano, dal design sportivo ed elegante con ampi tendalini, un salottino esterno e il pozzetto attrezzato con comode sedute. La soluzione ideale per noleggi di una giornata per escursioni verso la Corsica e le isole dell’Arcipelago di La Maddalena.\r\n\r\n \r\nLa collezione di gommoni a noleggio con comandante di Poseidon Charter comprende anche un Joker Boat Clubman 30, gommone walkaround che sfiora i 10 metri con consolle centrale, ideale per lunghe giornate in mare tra l’Arcipelago di La Maddalena, la Corsica e la Costa Smeralda, un BWA 33 GTO di oltre 10 metri che unisce lusso e confort, pensato per ottimizzare al massimo il piacere della vita a bordo e un BWA 26 GTO che unisce praticità e eleganza, varati nel 2022. Completano la flotta 8 gommoni Ribmarine 40 cavalli per la guida senza patente varati nel 2022 che permettono alla clientela più autonoma di vivere le emozioni che solo l’Arcipelago di La Maddalena sa regalare.\r\n\r\n \r\nSoluzioni per la navigazione che, rispetto alle grandi imbarcazioni, offrono la possibilità di avvicinarsi più facilmente alle piccole baie e navigare lungo tratti di costa con fondali più bassi, non raggiungibili da grandi yacht e barche a vela, senza rinunciare al comfort e alla sicurezza.","post_title":"Nord Sardegna: Poseidon incrementa l'offerta dei gommoni luxury a noleggio","post_date":"2024-05-28T12:01:55+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1716897715000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti