21 April 2024

Alpitour in vendita. Tamburi dà il mandato a Goldman Sachs

[ 0 ]

Giovanni Tamburi

Gli azionisti di maggioranza di Alpitour World, tra i quali il club deal Asset Italia 1, veicolo promosso da Tamburi Investment Partners e di cui Tip è il maggior investitore, che detiene il 59% circa di Alpitour World su basi fully diluted, hanno dato incarico a Goldman Sachs Bank Europe di avviare un processo esplorativo per la valorizzazione delle proprie quote. Il processo prevede l’invio di un teaser a controparti, già individuate, e si articolerà in successive fasi una volta valutate le manifestazioni di interesse che saranno ricevute. E’ il comunicato con cui la banca di investimento di Giovanni Tamburi annuncia la messa sul mercato del più grande gruppo turistico italiano.

Stando a quanto riporta Il Sole 24 Ore, in campo sarebbero peraltro già scesi alcuni fondi di private equity, ma anche multinazionali del settore. Il gruppo prevede di chiudere l’esercizio al 31 ottobre 2023 con un fatturato compreso tra i 2,2 e i 2,3 miliardi di euro, nonché con margini operativi lordi (ebitda) compresi tra i 135 e i 145 milioni di euro. Secondo alcune indiscrezioni la valutazione del tour operator, da parte dei soci attuali, sarebbe compresa tra gli 1,3 e gli 1,5 miliardi. Oltre ad Asset Italia 1, gli altri soci attuali della compagnia sono le famiglie Landini, Levi, l’amministratore delegato Gabriele Burgio insieme a ulteriori piccoli azionisti con quote minori.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465839 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Mia Hezi è la nuova presidente di Visit Usa, che sarà in carica per il biennio 2024-2026. La manager, director of tourism, marketing and pr & deputy gm Italy di Aviareps, guiderà dunque l'associazione che tra i suoi obiettivi primari ha quello di sviluppare una promozione moderna e dinamica intorno alla destinazione Stati Uniti in sinergia completa con U.S. Commercial Service del Consolato Usa di Milano e The Brand Usa. Tra le destinazioni lungo raggio, gli Stati Uniti restano in testa ai desideri dei viaggiatori italiani, da qui l’intenzione del nuovo board di andare a sviluppare sempre più attività che possano coinvolgere la filiera nella sua configurazione più generale andando a dare un respiro più ampio alla promozione della destinazione stessa. «Desidero esprimere la mia più sincera gratitudine all'Assemblea dei Soci di Visit Usa Italia per la fiducia accordatami - ha commentato Mia Hezi -. Assumo questo incarico con grande emozione e con la ferma volontà di contribuire attivamente al successo dell'associazione. Abbiamo lavorato ad un programma concreto con una visione a lungo termine atta a migliorare la promozione di una destinazione tanto affascinante quanto complessa e ricca di aree ancora da scoprire.» Il board dell'associazione è così composto: Francesco Paradisi NCL, Massimo Fede Global Gsa, Caterina Berruero BA&IB, AA, Massimo Mazza Tois/Yes Code, Paolo Aloe Siam Viaggi, Luigi Leone Creo Travel srl. Il board sarà affiancato anche da due Special Advisors quali Olga Mazzoni di Thema Nuovi Mondi e Maurizio Casabianca di Going. Con oltre 30 anni di esperienza nel settore dei viaggi, Mia Hezi ha acquisito le sue competenze lavorando per il principale tour operator italiano Alpitour e per compagnie aeree di spicco come British Airways e Klm. Ha trascorso 6 anni vivendo e lavorando in California, gestendo le vendite per un boutique tour operator a Los Angeles mentre conseguiva la laurea a pieni voti in business marketing presso la CSUN University. Madrelingua italiana, inglese ed ebraica (e parla anche spagnolo), Mia ha fatto parte per 4 anni del precedente Consiglio di Visit Usa, ricoprendo il ruolo di responsabile delle relazioni con i soci statunitensi.   [post_title] => Visit Usa Italy: Mia Hezi è la nuova presidente per il biennio 2024-26 [post_date] => 2024-04-18T15:27:44+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713454064000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465679 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => “Connecting People. Verso nuove prospettive” è il titolo della convention Gattinoni Travel Network in corso di svolgimento in Turchia, a Istanbul, sino al prossimo 20 aprile. L'evento coinvolge circa circa 500 persone, compresi 400 agenti di viaggio. "Guardare al futuro e farlo insieme, essere forti in un mercato che cambia velocemente" è quindi l’obiettivo dichiarato della convention, Il programma prevede in particolare un giovedì declinato su esperienze leisure, con visite guidate di alcuni must del centro storico (moschea Blu, Santa Sofia, Yerebatan cisterna romana) e crociera sul Bosforo. Venerdì sarà invece la giornata dedicata ai lavori, che si concluderanno con una cena di gala. La riunione plenaria di venerdì mattina, all’interno dell’Atatürk Cultural Center Akm, sarà introdotta dal presidente Franco Gattinoni. A condurla con lui saranno il direttore generale Sergio Testi, Mario Vercesi, recentemente nominato amministratore delegato di Gattinoni Travel, Sabrina Nadaletti, head of leisure Gattinoni Travel, Antonella Ferrari, direzione network Gattinoni Travel, e Isabella Maggi, direttore marketing e comunicazione del gruppo. Durante lo svolgimento della plenaria, dopo gli interventi del management Gattinoni si terrà uno speech ispirazionale a cura di Oscar Di Montigny. I lavori procederanno poi con due tavole rotonde, in cui relatori saranno i top partner. Ömer Faruk Sönmez per Turkish Airlines, Riccardo Fantoni per Costa Crociere, Belinda Coccia per Futura Vacanze, Michele Mazzini per Kappa Viaggi, Isabella Candelori per Nicolaus Valtur, Stefano Simei per Th Resorts, Massimo Broccoli per Veratour, Alessandro Seghi per Alpitour e Leonardo Massa per Msc Crociere. Dopo il pranzo, gli agenti di viaggio potranno incontrare individualmente gli operatori partner della convention nell’area Expo. [post_title] => Al via oggi a Istanbul la convention 2024 di Gattinoni [post_date] => 2024-04-17T09:20:43+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713345643000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465519 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ricavi record per Sostravel, che chiude il 2023 con 19,527 milioni di euro di giro d'affari complessivo, per un +14,07% sull'anno precedente e un +8,1% sui dati previsioni di bilancio. Ottimi anche i margini operativi lordi (ebitda), i migliori degli ultimi cinque anni, a quota 461 mila euro. "Il valore risulta tuttavia inferiore alle previsioni di maggior crescita formulate a giugno 2023 - si legge in una nota della compagnia -. Sono tre i fattori che hanno eroso la marginalità attesa: la negoziazione di una serie di contratti con alcuni aeroporti e con nuovi partner commerciali per Llc e Drt, che erano attesi per il secondo semestre del 2023 e si sono in realtà concretizzati tra fine anno e a inizio 2024, confermando i dati di piano per quest'anno; la frenata delle vendite mare Italia causata da un’impennata imprevista delle tariffe dei voli e dei traghetti; gli eventi del 7 ottobre". Tra le novità principali del 2023, si segnala inoltre la modifica del modello di business relativo alla contrattazione alberghiera, che ha aggiunto una parte significativa di acquisto in vuoto per pieno di strutture selezionate alla precedente formula di free sale, utilizzata negli anni precedenti. Sono nati così gli Amareclub. "In Sardegna, in particolare, la capacità acquisita per il primo anno in vuoto per pieno, e quindi non soggetta a rincari, è stata in parte utilizzata per sussidiare il caro trasporti. Per il futuro si sta valutando l’acquisizione di una piccola parte dell’esigenza di trasporto attraverso contratti di acquisizione della capacità in vuoto pieno per proteggersi in parte dalle forti oscillazioni. Il nuovo prodotto progettato per destagionalizzare l’attività Amaresharm è stato lanciato sempre nel corso del 2023 e subito addormentato a valle degli eventi del 7 ottobre in Israele. Contemporaneamente si è spinto con maggior forza rimodulando gli investimenti sui due nuovi prodotti Amareturchia e Amarekenya, la cui performance è risultata più che soddisfacente, compensando tuttavia solo in parte la marginalità attesa perduta". Sempre l'anno scorso è poi iniziato un percorso di distribuzione multicanale, che ha compreso anche le agenzie di viaggio: "L’azienda ha stipulato un patto con la rete distributiva italiana mettendo a disposizione un portale digitale costruito per la commercializzazione dei servizi travel tramite adv". E' stata inoltre implementata la vendita tramite canali addizionali dei servizi del partner Trawellco s.p.a., con cui Sostravel ha un accordo commerciale di distribuzione: coinvolti, tour operator, agenzie di viaggio, network, aziende di welfare e compagnie di crociera, che possono ora incorporare o vendere gli stessi servizi Lost luggage concierge e Dr. Travel ai loro clienti. Approvato infine pure il piano industriale 2023 – 2027 con le strategie che la società intende intraprendere per la crescita del business, "puntando sullo sviluppo di soluzioni digitali di viaggio proprietarie denominate private label, che includono la concezione digitale e la distribuzione online di viaggi con i marchi AmareItalia, AmareSharm e AmareKenya, Amareturchia. L’investimento effettuato per la struttura Jumbo resort, di cui sostravel ha la commercializzazione in esclusiva mondiale per tre anni, ha trovato il gradimento del maggior player Italiano di turismo che con il marchio Edenviaggi / gruppo Alpitour che ha deciso di distribuire la metà delle camere della struttura per il 2023 a partire dal mese di febbraio 2023". Gli obiettivi per il 2027 prevedono in particolare che i ricavi totali raggiungano quota 32 milioni, con un ebitda di 3,8 mln. [post_title] => Ricavi record per Sostravel che chiude il 2023 a quasi 20 mln di euro [post_date] => 2024-04-15T11:36:23+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713180983000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465507 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una delle migliori imprese dei settori costruzioni ed edilizia per performance gestionale e affidabilità finanziaria Cerved con sede in Lombardia. E' il riconoscimento che è andato a Metro 5, nell'ambito del cinquantacinquesimo premio Industria Felix. L’evento è stato organizzato da Industria Felix Magazine, in collaborazione con lo stesso Cerved, nonché l'università Luiss Guido Carli, Ac Industria Felix, col sostegno di Confindustria. Lo scopo degli organizzatori è quello di individuare le imprese più competitive e performanti sulla base di un’analisi dei parametri del loro conto economico. Nel dettaglio, sono state selezionate le realtà che per l’anno fiscale 2022 hanno registrato tra i migliori valori per margini operativi lordi, con un utile e un roe positivo (return on equity), nonché un rapporto oneri finanziari/mol inferiore al 50%, un delta addetti pari o crescente rispetto all’anno precedente e una valutazione positiva del merito creditizio da parte di Cerved. “Siamo lieti di ricevere oggi il premio Industria Felix - dichiara Serafino Lo Piano, amministratore delegato di Metro 5 -. La nostra iniziativa, attraverso il partenariato pubblico - privato in finanza di progetto, conferma ancora una volta la capacità di creare valore, rappresentando un valido modello per la realizzazione di infrastrutture di trasporto sostenibili a beneficio dei cittadini nelle realtà metropolitane. Inoltre, siamo impegnati in iniziative, sportive, culturali e sociali che costantemente attiviamo nelle nostre stazioni e treni, che migliorano l’esperienza di viaggio dei nostri clienti e rendono la Lilla un luogo unico di servizi e intrattenimento. L’eccellenza è il nostro obiettivo, innovazione e integrazione la nostra strategia, la passione è il motore del nostro lavoro. Nel business occorre avere un approccio dinamico e guardare oltre gli schemi per un miglioramento continuo. Grazie a colleghi, azionisti e partner che rendono tutto questo realtà”. [post_title] => Alla Metro 5 di Milano il premio Industria Felix [post_date] => 2024-04-15T10:34:00+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713177240000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465418 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ecco la risposta di eDreams alle parole di Ryanair e a quelle di Michael O'Leary. «Ryanair sta mentendo ed è chiaramente in preda al panico dopo essere stata messa alle strette dalle autorità di regolamentazione. Si comportano spudoratamente come se fossero al di sopra della legge, ma non lo sono e saranno ritenuti responsabili nella misura massima consentita dalla legge. Il loro attacco frontale minaccioso  e senza precedenti contro l'Autorità garante della concorrenza italiana, a seguito delle conclusioni preliminari dell'autorità di regolamentazione sull'abuso di posizione dominante da parte della compagnia aerea, insieme alla loro infondata campagna di manipolazioni volte a screditare l'indagine, le autorità italiane (Enac, Agcom) e i concorrenti, mette in luce il vero carattere di Ryanair. Ryanair non dettare lezioni Questo comportamento è inaccettabile e dimostra il disprezzo di Ryanair nei confronti delle autorità di regolamentazione e di controllo e dei consumatori da loro tutelati. L'Agcom sta adempiendo al suo mandato e Ryanair non può dettare le azioni di questo o di qualsiasi altro regolatore: Ryanair deve smettere di mentire e rispettare la legge, una volta per tutte.     Sosteniamo inequivocabilmente l’Agcom e il suo presidente nei loro sforzi per difendere i diritti dei consumatori e garantire la concorrenza leale in tutta Italia».   [post_title] => eDreams: Ryanair è alle strette dalle autorità di regolamentazioni [post_date] => 2024-04-12T11:27:27+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712921247000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465280 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465281" align="alignleft" width="300"] Gianluca Di Donato[/caption] Da giugno i clienti Utravel potranno prenotare i loro viaggi tramite pagamenti in criptovalute. La novità è frutto della partnership siglata tra la startup di casa Alpitour e Coinbar che, con il suo sistema di pagamento CoinbarPay, garantisce transazioni veloci e sicure, permettendo agli utenti anche di accedere a promozioni e vantaggi esclusivi, grazie all’utilizzo di valute virtuali e token. D'altronde, il turismo giovanile, a cui si rivolgono i prodotti Utravel, è un segmento di mercato in forte crescita, con un valore globale stimato di oltre 340 miliardi di dollari nel 2023. Secondo l'Organizzazione mondiale del turismo, i viaggiatori under-35 rappresentano il 20% di tutti i turisti internazionali e la loro spesa è in aumento del 5% annuo. La partnership tra queste due realtà offrirà perciò agli oltre 170 milioni di utenti dell’ecosistema CoinbarPay, la possibilità di partire con flessibilità e sicurezza, grazie all'utilizzo di criptovalute. “L'obiettivo di questa collaborazione è rivoluzionare il modo in cui i giovani viaggiano, abbattendo le barriere finanziarie e aprendo nuove possibilità a una generazione di esploratori digitali", sottolinea il ceo di Coinbar, Antonello Cugusi. “Da sempre ci definiamo una travel tech company - aggiunge il ceo e fondatore di Utravel, Gianluca Di Donato -. La collaborazione con Coinbar ci permette ancora una volta di mettere il cliente al centro e di dare la possibilità a Millenials e GenZ di vivere un’esperienza di acquisto 100% smart”.   [post_title] => Utravel: partnership con Coinbar. Da giugno la startup di Alpitour accetta pagamenti in criptovalute [post_date] => 2024-04-11T09:41:46+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712828506000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464721 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per la vendita di Alpitour non c'è fretta. Lo ha detto Giovanni Tamburi, in una lunga intervista apparsa oggi sul Sole 24 Ore dedicata alle nuove prospettive della Borsa italiana.  Il  primo azionista di Alpitour ha confermato di essere in trattativa con più gruppi ma anche che l'iter per la cessione del più grande operatore turistico tricolore ha registrato un rallentamento. D'altronde Alpitour sta continuando a crescere anche nel 2024. Non c'è perciò nessuna pressione a vendere velocemente approfittando del picco del settore post-pandemia, come qualcuno ha probabilmente pensato, ha chiosato lo stesso Tamburi. Dal numero uno di Tip arriva poi un'ulteriore conferma: l'ipotesi sbarco in Borsa non è affatto esclusa, anche se l'opzione vendita rimane quella prioritaria. Perché era doveroso sondare il mercato dopo quello che i soci hanno passato durante il Covid, spiega sempre Tamburi. [post_title] => Tamburi, Tip: per la vendita di Alpitour non c'è fretta [post_date] => 2024-04-02T15:01:48+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712070108000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464728 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Trenitalia ha acquisito lo storico programma MilleMiglia di Alitalia dai commissari dell'ex compagnia aerea e ora studia possibili sinergie con le proprie carte fedeltà. Non sono ancora stati definiti meccanismi di collegamento con i biglietti ferroviari e Trenitalia, secondo quanto riferisce l'Ansa citando La Repubblica sta lavorando all'ipotesi di azioni commerciali e iniziative di engagement congiunte. Per certo Trenitalia avrà ora a disposizione una banca dati con oltre 6,2 milioni di persone, che si sommeranno agli oltre 10 milioni di iscritti alla Carta Freccia, e al programma Xgo, pensato per chi usa treni regionali o Intercity. Sempre secondo l'indiscrezione pubblicata da La Repubblica non è noto quanto Trenitalia pagherà Millemiglia: nel 2021, in occasione del secondo bando, i commissari di Alitalia fissarono una base d'asta di oltre 50,5 milioni di euro. L'ultimissimo bando, invece, non prevedeva una cifra minima per le offerte ammesse. Segno che il valore di Millemiglia-MyMiglia è andato a diminuire, nel tempo. Attualmente, anche se Alitalia di fatto non esiste più, la carta consente ancora di accumulare punti tramite una rete di circa 40 partner. La società acquistata, Italia Loyalty, conta anche 30 dipendenti che Trenitalia si è impegnata a mantenere e che saranno ora integrati nel gruppo delle Ferrovie dello Stato. [post_title] => Trenitalia ha acquisito il programma MilleMiglia di Alitalia [post_date] => 2024-04-02T14:52:20+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712069540000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464692 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una programmazione sempre più orientata lato experience per conquistare target più ampi di viaggiatori. E' la strategia del to di casa Quality, America World, che chiude il primo trimestre con fatturati e passeggeri in crescita, nonché con sensazioni positive per i prossimi mesi. “Malgrado marzo abbia registrato un leggero rallentamento sulle prenotazioni Usa, i dati a oggi sono molto buoni e in crescita rispetto al 2023 - sottolinea il direttore commerciale di Quality Group, Marco Peci -. Registriamo nel caso degli Stati Uniti una forte richiesta di prodotti sempre più sofisticati e la nostra programmazione giorno dopo giorno si arricchisce di opportunità innovative”. Lo scorso autunno America World ha anche rinforzato il proprio organico, introducendo nuovo personale di consolidata esperienza e professionalità a supporto del team. “Se i grandi classici dell’Ovest e dell’Est continuano a rappresentare i prodotti core della nostra programmazione, abbiamo lavorato per proporre alla clientela mete inusuali e modalità differenti per soggiornare, vivere e scoprire luoghi nuovi o già visitati - rivela il product manager e titolare America World, Damien Tamburo -. Accanto ai classici offriamo infatti soggiorni in appartamenti a New York, esperienze active, luxury, naturalistiche. Includiamo inoltre la possibilità di partecipare a eventi sportivi, musicali e culturali, nonché mete nuove poco battute dal turismo ma capaci di incontrare il gusto e gli interessi della clientela italiana. Diamo alle agenzie stimoli e prodotti inusuali che solitamente non si trovano sul mercato, così da poter presentare la destinazione sotto una luce nuova, fidelizzando i clienti e conquistandone una fetta più ampia di mercato che trova in noi un partner affidabile”. Tra le località lontane dall’overtourism ma di grande fascino c'è per esempio l’Oregon, che offre infinite opportunità di scoperta da vivere in sella a una bicicletta o a un cavallo, oppure facendo hiking o rafting. Si visiteranno città tecnologicamente avanzate come Seattle e Portland che conservano uno stile di vita economicamente accessibile e molto moderno, basato sull'equilibrio tra lavoro e tempo libero da spendere all’aria aperta. È stata poi potenziata in generale la programmazione del Sud degli Stati Uniti, valorizzando città come Atlanta, Savannah e Charleston che da sole meriterebbero un viaggio per la bellezza architettonica e il patrimonio storico.     [post_title] => America World aumenta l'offerta experience per rispondere alla crescente domanda sugli Usa [post_date] => 2024-04-02T11:17:08+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712056628000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "alpitour in vendita tamburi da il mandato a goldman sachs" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":49,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":337,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465839","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Mia Hezi è la nuova presidente di Visit Usa, che sarà in carica per il biennio 2024-2026. La manager, director of tourism, marketing and pr & deputy gm Italy di Aviareps, guiderà dunque l'associazione che tra i suoi obiettivi primari ha quello di sviluppare una promozione moderna e dinamica intorno alla destinazione Stati Uniti in sinergia completa con U.S. Commercial Service del Consolato Usa di Milano e The Brand Usa.\r\n\r\nTra le destinazioni lungo raggio, gli Stati Uniti restano in testa ai desideri dei viaggiatori italiani, da qui l’intenzione del nuovo board di andare a sviluppare sempre più attività che possano coinvolgere la filiera nella sua configurazione più generale andando a dare un respiro più ampio alla promozione della destinazione stessa.\r\n\r\n«Desidero esprimere la mia più sincera gratitudine all'Assemblea dei Soci di Visit Usa Italia per la fiducia accordatami - ha commentato Mia Hezi -. Assumo questo incarico con grande emozione e con la ferma volontà di contribuire attivamente al successo dell'associazione. Abbiamo lavorato ad un programma concreto con una visione a lungo termine atta a migliorare la promozione di una destinazione tanto affascinante quanto complessa e ricca di aree ancora da scoprire.»\r\n\r\nIl board dell'associazione è così composto: Francesco Paradisi NCL, Massimo Fede Global Gsa, Caterina Berruero BA&IB, AA, Massimo Mazza Tois/Yes Code, Paolo Aloe Siam Viaggi, Luigi Leone Creo Travel srl. Il board sarà affiancato anche da due Special Advisors quali Olga Mazzoni di Thema Nuovi Mondi e Maurizio Casabianca di Going.\r\n\r\nCon oltre 30 anni di esperienza nel settore dei viaggi, Mia Hezi ha acquisito le sue competenze lavorando per il principale tour operator italiano Alpitour e per compagnie aeree di spicco come British Airways e Klm. Ha trascorso 6 anni vivendo e lavorando in California, gestendo le vendite per un boutique tour operator a Los Angeles mentre conseguiva la laurea a pieni voti in business marketing presso la CSUN University.\r\n\r\nMadrelingua italiana, inglese ed ebraica (e parla anche spagnolo), Mia ha fatto parte per 4 anni del precedente Consiglio di Visit Usa, ricoprendo il ruolo di responsabile delle relazioni con i soci statunitensi.\r\n\r\n ","post_title":"Visit Usa Italy: Mia Hezi è la nuova presidente per il biennio 2024-26","post_date":"2024-04-18T15:27:44+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1713454064000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465679","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"“Connecting People. Verso nuove prospettive” è il titolo della convention Gattinoni Travel Network in corso di svolgimento in Turchia, a Istanbul, sino al prossimo 20 aprile. L'evento coinvolge circa circa 500 persone, compresi 400 agenti di viaggio. \"Guardare al futuro e farlo insieme, essere forti in un mercato che cambia velocemente\" è quindi l’obiettivo dichiarato della convention,\r\n\r\nIl programma prevede in particolare un giovedì declinato su esperienze leisure, con visite guidate di alcuni must del centro storico (moschea Blu, Santa Sofia, Yerebatan cisterna romana) e crociera sul Bosforo. Venerdì sarà invece la giornata dedicata ai lavori, che si concluderanno con una cena di gala. La riunione plenaria di venerdì mattina, all’interno dell’Atatürk Cultural Center Akm, sarà introdotta dal presidente Franco Gattinoni. A condurla con lui saranno il direttore generale Sergio Testi, Mario Vercesi, recentemente nominato amministratore delegato di Gattinoni Travel, Sabrina Nadaletti, head of leisure Gattinoni Travel, Antonella Ferrari, direzione network Gattinoni Travel, e Isabella Maggi, direttore marketing e comunicazione del gruppo.\r\n\r\nDurante lo svolgimento della plenaria, dopo gli interventi del management Gattinoni si terrà uno speech ispirazionale a cura di Oscar Di Montigny. I lavori procederanno poi con due tavole rotonde, in cui relatori saranno i top partner. Ömer Faruk Sönmez per Turkish Airlines, Riccardo Fantoni per Costa Crociere, Belinda Coccia per Futura Vacanze, Michele Mazzini per Kappa Viaggi, Isabella Candelori per Nicolaus Valtur, Stefano Simei per Th Resorts, Massimo Broccoli per Veratour, Alessandro Seghi per Alpitour e Leonardo Massa per Msc Crociere. Dopo il pranzo, gli agenti di viaggio potranno incontrare individualmente gli operatori partner della convention nell’area Expo.","post_title":"Al via oggi a Istanbul la convention 2024 di Gattinoni","post_date":"2024-04-17T09:20:43+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1713345643000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465519","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ricavi record per Sostravel, che chiude il 2023 con 19,527 milioni di euro di giro d'affari complessivo, per un +14,07% sull'anno precedente e un +8,1% sui dati previsioni di bilancio. Ottimi anche i margini operativi lordi (ebitda), i migliori degli ultimi cinque anni, a quota 461 mila euro. \"Il valore risulta tuttavia inferiore alle previsioni di maggior crescita formulate a giugno 2023 - si legge in una nota della compagnia -. Sono tre i fattori che hanno eroso la marginalità attesa: la negoziazione di una serie di contratti con alcuni aeroporti e con nuovi partner commerciali per Llc e Drt, che erano attesi per il secondo semestre del 2023 e si sono in realtà concretizzati tra fine anno e a inizio 2024, confermando i dati di piano per quest'anno; la frenata delle vendite mare Italia causata da un’impennata imprevista delle tariffe dei voli e dei traghetti; gli eventi del 7 ottobre\".\r\n\r\nTra le novità principali del 2023, si segnala inoltre la modifica del modello di business relativo alla contrattazione alberghiera, che ha aggiunto una parte significativa di acquisto in vuoto per pieno di strutture selezionate alla precedente formula di free sale, utilizzata negli anni precedenti. Sono nati così gli Amareclub. \"In Sardegna, in particolare, la capacità acquisita per il primo anno in vuoto per pieno, e quindi non soggetta a rincari, è stata in parte utilizzata per sussidiare il caro trasporti. Per il futuro si sta valutando l’acquisizione di una piccola parte dell’esigenza di trasporto attraverso contratti di acquisizione della capacità in vuoto pieno per proteggersi in parte dalle forti oscillazioni. Il nuovo prodotto progettato per destagionalizzare l’attività Amaresharm è stato lanciato sempre nel corso del 2023 e subito addormentato a valle degli eventi del 7 ottobre in Israele. Contemporaneamente si è spinto con maggior forza rimodulando gli investimenti sui due nuovi prodotti Amareturchia e Amarekenya, la cui performance è risultata più che soddisfacente, compensando tuttavia solo in parte la marginalità attesa perduta\".\r\n\r\nSempre l'anno scorso è poi iniziato un percorso di distribuzione multicanale, che ha compreso anche le agenzie di viaggio: \"L’azienda ha stipulato un patto con la rete distributiva italiana mettendo a disposizione un portale digitale costruito per la commercializzazione dei servizi travel tramite adv\". E' stata inoltre implementata la vendita tramite canali addizionali dei servizi del partner Trawellco s.p.a., con cui Sostravel ha un accordo commerciale di distribuzione: coinvolti, tour operator, agenzie di viaggio, network, aziende di welfare e compagnie di crociera, che possono ora incorporare o vendere gli stessi servizi Lost luggage concierge e Dr. Travel ai loro clienti.\r\n\r\nApprovato infine pure il piano industriale 2023 – 2027 con le strategie che la società intende intraprendere per la crescita del business, \"puntando sullo sviluppo di soluzioni digitali di viaggio proprietarie denominate private label, che includono la concezione digitale e la distribuzione online di viaggi con i marchi AmareItalia, AmareSharm e AmareKenya, Amareturchia. L’investimento effettuato per la struttura Jumbo resort, di cui sostravel ha la commercializzazione in esclusiva mondiale per tre anni, ha trovato il gradimento del maggior player Italiano di turismo che con il marchio Edenviaggi / gruppo Alpitour che ha deciso di distribuire la metà delle camere della struttura per il 2023 a partire dal mese di febbraio 2023\". Gli obiettivi per il 2027 prevedono in particolare che i ricavi totali raggiungano quota 32 milioni, con un ebitda di 3,8 mln.","post_title":"Ricavi record per Sostravel che chiude il 2023 a quasi 20 mln di euro","post_date":"2024-04-15T11:36:23+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1713180983000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465507","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una delle migliori imprese dei settori costruzioni ed edilizia per performance gestionale e affidabilità finanziaria Cerved con sede in Lombardia. E' il riconoscimento che è andato a Metro 5, nell'ambito del cinquantacinquesimo premio Industria Felix. L’evento è stato organizzato da Industria Felix Magazine, in collaborazione con lo stesso Cerved, nonché l'università Luiss Guido Carli, Ac Industria Felix, col sostegno di\r\nConfindustria.\r\n\r\nLo scopo degli organizzatori è quello di individuare le imprese più competitive e performanti sulla base di un’analisi dei parametri del loro conto economico. Nel dettaglio, sono state selezionate le realtà che per l’anno fiscale 2022 hanno registrato tra i migliori valori per margini operativi lordi, con un utile e un roe positivo (return on equity), nonché un rapporto oneri finanziari/mol inferiore al 50%, un delta addetti pari o crescente rispetto all’anno precedente e una valutazione positiva del merito creditizio da parte di Cerved.\r\n\r\n“Siamo lieti di ricevere oggi il premio Industria Felix - dichiara Serafino Lo Piano, amministratore delegato di Metro 5 -. La nostra iniziativa, attraverso il partenariato pubblico - privato in finanza di progetto, conferma ancora una volta la capacità di creare valore, rappresentando un valido modello per la realizzazione di infrastrutture di trasporto sostenibili a beneficio dei cittadini nelle realtà metropolitane. Inoltre, siamo impegnati in iniziative, sportive, culturali e sociali che costantemente attiviamo nelle nostre stazioni e treni, che migliorano l’esperienza di viaggio dei nostri clienti e rendono la Lilla un luogo unico di servizi e intrattenimento. L’eccellenza è il nostro obiettivo, innovazione e integrazione la nostra strategia, la passione è il motore del nostro lavoro. Nel business occorre avere un approccio dinamico e guardare oltre gli schemi per un miglioramento continuo. Grazie a colleghi, azionisti e partner che rendono tutto questo realtà”.","post_title":"Alla Metro 5 di Milano il premio Industria Felix","post_date":"2024-04-15T10:34:00+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713177240000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465418","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ecco la risposta di eDreams alle parole di Ryanair e a quelle di Michael O'Leary.\r\n«Ryanair sta mentendo ed è chiaramente in preda al panico dopo essere stata messa alle strette dalle autorità di regolamentazione. Si comportano spudoratamente come se fossero al di sopra della legge, ma non lo sono e saranno ritenuti responsabili nella misura massima consentita dalla legge.\r\nIl loro attacco frontale minaccioso  e senza precedenti contro l'Autorità garante della concorrenza italiana, a seguito delle conclusioni preliminari dell'autorità di regolamentazione sull'abuso di posizione dominante da parte della compagnia aerea, insieme alla loro infondata campagna di manipolazioni volte a screditare l'indagine, le autorità italiane (Enac, Agcom) e i concorrenti, mette in luce il vero carattere di Ryanair.\r\n\r\nRyanair non dettare lezioni\r\nQuesto comportamento è inaccettabile e dimostra il disprezzo di Ryanair nei confronti delle autorità di regolamentazione e di controllo e dei consumatori da loro tutelati.\r\nL'Agcom sta adempiendo al suo mandato e Ryanair non può dettare le azioni di questo o di qualsiasi altro regolatore: Ryanair deve smettere di mentire e rispettare la legge, una volta per tutte.\r\n   \r\nSosteniamo inequivocabilmente l’Agcom e il suo presidente nei loro sforzi per difendere i diritti dei consumatori e garantire la concorrenza leale in tutta Italia».\r\n ","post_title":"eDreams: Ryanair è alle strette dalle autorità di regolamentazioni","post_date":"2024-04-12T11:27:27+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1712921247000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465280","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465281\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Gianluca Di Donato[/caption]\r\n\r\nDa giugno i clienti Utravel potranno prenotare i loro viaggi tramite pagamenti in criptovalute. La novità è frutto della partnership siglata tra la startup di casa Alpitour e Coinbar che, con il suo sistema di pagamento CoinbarPay, garantisce transazioni veloci e sicure, permettendo agli utenti anche di accedere a promozioni e vantaggi esclusivi, grazie all’utilizzo di valute virtuali e token.\r\n\r\nD'altronde, il turismo giovanile, a cui si rivolgono i prodotti Utravel, è un segmento di mercato in forte crescita, con un valore globale stimato di oltre 340 miliardi di dollari nel 2023. Secondo l'Organizzazione mondiale del turismo, i viaggiatori under-35 rappresentano il 20% di tutti i turisti internazionali e la loro spesa è in aumento del 5% annuo. La partnership tra queste due realtà offrirà perciò agli oltre 170 milioni di utenti dell’ecosistema CoinbarPay, la possibilità di partire con flessibilità e sicurezza, grazie all'utilizzo di criptovalute.\r\n\r\n“L'obiettivo di questa collaborazione è rivoluzionare il modo in cui i giovani viaggiano, abbattendo le barriere finanziarie e aprendo nuove possibilità a una generazione di esploratori digitali\", sottolinea il ceo di Coinbar, Antonello Cugusi. “Da sempre ci definiamo una travel tech company - aggiunge il ceo e fondatore di Utravel, Gianluca Di Donato -. La collaborazione con Coinbar ci permette ancora una volta di mettere il cliente al centro e di dare la possibilità a Millenials e GenZ di vivere un’esperienza di acquisto 100% smart”.\r\n\r\n ","post_title":"Utravel: partnership con Coinbar. Da giugno la startup di Alpitour accetta pagamenti in criptovalute","post_date":"2024-04-11T09:41:46+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712828506000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464721","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per la vendita di Alpitour non c'è fretta. Lo ha detto Giovanni Tamburi, in una lunga intervista apparsa oggi sul Sole 24 Ore dedicata alle nuove prospettive della Borsa italiana.  Il  primo azionista di Alpitour ha confermato di essere in trattativa con più gruppi ma anche che l'iter per la cessione del più grande operatore turistico tricolore ha registrato un rallentamento. D'altronde Alpitour sta continuando a crescere anche nel 2024. Non c'è perciò nessuna pressione a vendere velocemente approfittando del picco del settore post-pandemia, come qualcuno ha probabilmente pensato, ha chiosato lo stesso Tamburi.\r\n\r\nDal numero uno di Tip arriva poi un'ulteriore conferma: l'ipotesi sbarco in Borsa non è affatto esclusa, anche se l'opzione vendita rimane quella prioritaria. Perché era doveroso sondare il mercato dopo quello che i soci hanno passato durante il Covid, spiega sempre Tamburi.","post_title":"Tamburi, Tip: per la vendita di Alpitour non c'è fretta","post_date":"2024-04-02T15:01:48+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1712070108000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464728","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Trenitalia ha acquisito lo storico programma MilleMiglia di Alitalia dai commissari dell'ex compagnia aerea e ora studia possibili sinergie con le proprie carte fedeltà.\r\n\r\nNon sono ancora stati definiti meccanismi di collegamento con i biglietti ferroviari e Trenitalia, secondo quanto riferisce l'Ansa citando La Repubblica sta lavorando all'ipotesi di azioni commerciali e iniziative di engagement congiunte. Per certo Trenitalia avrà ora a disposizione una banca dati con oltre 6,2 milioni di persone, che si sommeranno agli oltre 10 milioni di iscritti alla Carta Freccia, e al programma Xgo, pensato per chi usa treni regionali o Intercity.\r\n\r\nSempre secondo l'indiscrezione pubblicata da La Repubblica non è noto quanto Trenitalia pagherà Millemiglia: nel 2021, in occasione del secondo bando, i commissari di Alitalia fissarono una base d'asta di oltre 50,5 milioni di euro. L'ultimissimo bando, invece, non prevedeva una cifra minima per le offerte ammesse. Segno che il valore di Millemiglia-MyMiglia è andato a diminuire, nel tempo.\r\n\r\nAttualmente, anche se Alitalia di fatto non esiste più, la carta consente ancora di accumulare punti tramite una rete di circa 40 partner. La società acquistata, Italia Loyalty, conta anche 30 dipendenti che Trenitalia si è impegnata a mantenere e che saranno ora integrati nel gruppo delle Ferrovie dello Stato.","post_title":"Trenitalia ha acquisito il programma MilleMiglia di Alitalia","post_date":"2024-04-02T14:52:20+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712069540000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464692","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una programmazione sempre più orientata lato experience per conquistare target più ampi di viaggiatori. E' la strategia del to di casa Quality, America World, che chiude il primo trimestre con fatturati e passeggeri in crescita, nonché con sensazioni positive per i prossimi mesi. “Malgrado marzo abbia registrato un leggero rallentamento sulle prenotazioni Usa, i dati a oggi sono molto buoni e in crescita rispetto al 2023 - sottolinea il direttore commerciale di Quality Group, Marco Peci -. Registriamo nel caso degli Stati Uniti una forte richiesta di prodotti sempre più sofisticati e la nostra programmazione giorno dopo giorno si arricchisce di opportunità innovative”.\r\n\r\nLo scorso autunno America World ha anche rinforzato il proprio organico, introducendo nuovo personale di consolidata esperienza e professionalità a supporto del team. “Se i grandi classici dell’Ovest e dell’Est continuano a rappresentare i prodotti core della nostra programmazione, abbiamo lavorato per proporre alla clientela mete inusuali e modalità differenti per soggiornare, vivere e scoprire luoghi nuovi o già visitati - rivela il product manager e titolare America World, Damien Tamburo -. Accanto ai classici offriamo infatti soggiorni in appartamenti a New York, esperienze active, luxury, naturalistiche. Includiamo inoltre la possibilità di partecipare a eventi sportivi, musicali e culturali, nonché mete nuove poco battute dal turismo ma capaci di incontrare il gusto e gli interessi della clientela italiana. Diamo alle agenzie stimoli e prodotti inusuali che solitamente non si trovano sul mercato, così da poter presentare la destinazione sotto una luce nuova, fidelizzando i clienti e conquistandone una fetta più ampia di mercato che trova in noi un partner affidabile”.\r\n\r\nTra le località lontane dall’overtourism ma di grande fascino c'è per esempio l’Oregon, che offre infinite opportunità di scoperta da vivere in sella a una bicicletta o a un cavallo, oppure facendo hiking o rafting. Si visiteranno città tecnologicamente avanzate come Seattle e Portland che conservano uno stile di vita economicamente accessibile e molto moderno, basato sull'equilibrio tra lavoro e tempo libero da spendere all’aria aperta. È stata poi potenziata in generale la programmazione del Sud degli Stati Uniti, valorizzando città come Atlanta, Savannah e Charleston che da sole meriterebbero un viaggio per la bellezza architettonica e il patrimonio storico.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"America World aumenta l'offerta experience per rispondere alla crescente domanda sugli Usa","post_date":"2024-04-02T11:17:08+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712056628000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti